Organo Ufficiale dell Associazione Nazionale Italiana Industrie Grafiche Cartotecniche e Trasformatrici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.italiagrafica.com Organo Ufficiale dell Associazione Nazionale Italiana Industrie Grafiche Cartotecniche e Trasformatrici"

Transcript

1 Organo Ufficiale dell Associazione Nazionale Italiana Industrie Grafiche Cartotecniche e Trasformatrici ISSN Anno LXIV Mensile Poste Italiane Spa - Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano Fotografia e prestampa Raw, 16 bit, RGB: L evoluzione dei flussi di lavoro, tra teoria e pratica in azienda Formazione Progettare con il cartone ondulato Ecologia Le vie della sostenibilità Kaizen Iniziative sulla produzione snella

2 SPECIALE fotografia & prestampa di Rocco D Errico L elaborazione e la gestione del formato Raw IL WORKFLOW DELLE IMMAGINI DIGITALI IL FLUSSO DI LAVORO DELLE IMMAGINI HA UN RUOLO SEMPRE PIÙ IMPORTANTE NELL OPERATIVITÀ DI AGENZIE E AZIENDE GRAFICHE: ECCO QUEL CHE OCCORRE CONOSCERE PER SCEGLIERE E GESTIRE AL MEGLIO I DIVERSI FORMATI IN PRESTAMPA. Rocco D Errico Laureato in Lettere, indirizzo Archeologico con tesi sulla fotografia digitale in archeologia, fotografo e grafico, si occupa di fotografia digitale, fotoritocco e prestampa. Specializzato nella gestione delle immagini per la stampa offset e nella realizzazione di foto digitali di still-life e di opere d arte, lavora come consulente per la prestampa presso il centro stampa dell Università La Sapienza. la fotografia digitale ha un ruolo ormai consolidato. L offerta di scanner ottimi ed economici insieme alla possibilità di scattare in digitale con macchine performanti e poco costose ha cambiato le abitudini di fotografi e operatori alla prestampa. Il vecchio flusso che prevedeva la fornitura dei fotocolor allo stampatore e all impaginatore è ormai cosa del passato, tanto che oggi si preferisce fornire direttamente il file d immagine partendo da uno scatto digitale o da una scansione. Bisogna allora conoscere a fondo le possibilità del workflow così creato per essere in grado di chiedere ai fotografi file che posseggano caratteristiche adatte al nostro lavoro di stampa. Fino a pochi anni fa la confusione tra formati, specifiche e profili colore era grande, ma oggi possiamo cominciare a mettere ordine con alcune certezze che portano a realizzare workflow efficienti. Formati di file immagine Incominciamo a prendere familiarità con i vari tipi di file prodotti dalla digitalizzazione delle immagini e precisiamo subito che non c è un tipo di file che vada bene per tutto ma che, a seconda delle situazioni e delle nostre necessità, preferiremo un formato rispetto a un altro. La scansione d immagini di solito produce due tipi di file, il Tiff e il Jpeg. Entrambi sono adatti alla stampa e all impaginazione, ma sicuramente il Tiff permette, specialmente se salvato con un campionamento dei colori a 16 bit, maggiori possibilità di postproduzione. Il Jpeg infatti ha una compressione con perdita di informazioni e ogni volta che viene salvato ricomprime i dati; quindi dopo numerosi salvataggi l immagine si rovina. Quando vogliamo occupare meno spazio nella memoria del computer possiamo tranquillamente utilizzare il formato Jpeg che è però da 22 maggio 2009

3 L immagine Raw prima e dopo la demosaicizzazione. La Matrice di Bayer che costituisce la griglia del sensore della macchina fotografica digitale. considerare come un file finito, pronto per essere impaginato o stampato, e non come file adatto alla postproduzione. Se dobbiamo elaborare l immagine, conviene aprire il file Jpeg e salvarlo in un altro formato, magari nel formato di Photoshop (Psd). Il Psd oggi è adatto alla stampa e all impaginazione. Se prima era considerato come un file proprietario del programma di fotoritocco, oggi viene gestito tranquillamente anche da altri programmi compresi Adobe InDesign e Quark XPress. Per esempio, se siamo costretti a impaginare un soggetto scontornato con una trasparenza, il file migliore è proprio il Psd, difatti la trasparenza verrà importata senza problemi nell impaginato e ci sarà pure la possibilità di scegliere quale livello visualizzare e stampare. Non c è più alcun motivo di creare due copie dello stesso file, una in Psd per l elaborazione e una in Tiff per l impaginato, come si faceva fino a poco tempo fa, magari aggiungendo canali Alfa o tracciati di ritaglio per gli scontorni con tutti i problemi che questi comportano. Lo scatto digitale e il formato Raw Andiamo ad analizzare i file prodotti dagli scatti con apparecchi fotografici digitali. Prima però cerchiamo di capire come si forma l immagine digitale. Le fotocamere digitali hanno un sensore formato da una griglia di elementi fotosensibili, ciascuno ha davanti un filtro colorato con uno dei tre colori fondamentali della sintesi additiva RGB. Questa griglia di filtri è detta matrice di Bayer, dal nome dello scienziato che la creò, e prevede in ogni riga la presenza di filtri colorati in verde e alternativamente solo filtri blu o solo filtri rossi. Quindi i filtri verdi, essendo gli unici presenti in tutte le righe, sono in quantità doppia rispetto agli altri due colori. La maggior presenza del verde si ha sia perché lo spettro luminoso ha una maggiore quantità di colore verde, sia perché l occhio umano è più sensibile a questo colore. Ogni pixel è in grado di catturare la luminosità del solo colore del filtro a esso sovrapposto. L immagine finale è in realtà in bianco e nero perché ogni elemento sensibile ha registrato solo la luminosità di uno dei tre canali colore. Per ricostruire l immagine a colori bisogna aggiungere a ogni pixel, tramite interpolazione, le informazioni nei canali dei due colori che mancano. Questo processo si chiama demosaicizzazione ed è il cuore dello sviluppo del file Raw. Da esso dipende la qualità dell immagine e viene effettuato sia dalla macchina fotografica quando produce i file Jpeg, sia dal convertitore Raw. Il Raw quindi è il file grezzo prodotto dalla fotocamera; in realtà prima del processo di demosaicizzazione non è ancora un immagine completa, ne consegue che solo i programmi d interpretazione lo possono utilizzare. Infatti solo dopo che il Raw converter avrà interpolato le informazioni mancanti si potrà avere una vera e propria immagine a colori, che sarà diversa a seconda delle regolazioni effettuate. Ogni Raw converter e ogni fotocamera utilizzano propri algoritmi di conversione generando risultati assai diversi da uno stesso scatto. Facendo un paragone con la fotografia analogica possiamo dire che il Raw è un po come il negativo chimico. Infatti ci consentirà, a seconda dei casi, più interpretazioni di stampa dello stesso scatto. Il Raw infatti consente di regolare in postproduzione tutta una serie di parametri che prima si sceglievano al momento dello scatto, per esempio la temperatura cromatica, l esposizione, il contrasto luminoso, la nitidezza. Tutte le regolazioni sono assolutamente reversibili in qualsiasi momento, infatti il Raw rimane sempre uguale a se stesso, le regolazioni vengono semplicemente salvate come dati a parte e non modificano il file. Il Raw converter, in cui il file è stato precedentemente modificato, quando effettuerà la conversione, saprà leggere purtroppo solo le proprie modifiche. Quindi un file modificato con un determinato Raw converter, se aperto da un altro programma che non riconosce le modifiche precedentemente effettuate, potrebbe essere sviluppato in maniera diversa. Inoltre bisogna precisare che non esiste un solo tipo di file Raw, ma ogni marca e modello di fotocamera genera il proprio file Raw con caratteristiche peculiari e diversa estensione. Per esempio le Nikon usano il.nef, le Canon il.cr2. Così ogni volta che esce un nuovo modello di fotocamera ci sarà un nuovo file Raw e bisognerà aggiornare il Raw converter. Campionamento a 16 bit per canale Il Raw viene scelto come file principale per scattare foto di qualità perché consente di sfruttare appieno le capacità della macchina fotografica; esso registra tutti maggio

4 SPECIALE fotografia & prestampa i livelli di luminosità e quindi le sfumature di colore registrate dal sensore. I sensori campionano infatti a 12 o 14 bit la luminosità della scena e quindi possono catturare almeno livelli di luminosità per ogni canale di colore, che vengono conservati sia dal Raw, sia dal file da esso sviluppato a 16 bit. Invece un file a 8 bit, come un Jpeg, ha solo 256 livelli di luminosità per canale e quindi ha perso molte informazioni sul colore della scena. Considerando che la percezione dei colori dell occhio umano non supera i 256 livelli per canale, un file a 8 bit per canale è da considerare sicuramente sufficiente per la stampa e per i piccoli ritocchi. Anche se numericamente il file a 16 bit per canale può descrivere un numero enorme di colori, nella realtà sono molti meno quelli che le periferiche di stampa e di visualizzazione sono in grado di stampare e visualizzare. L insufficienza di 256 livelli per canale si vede quando si è costretti a ritoccare l immagine o quando si vuole scegliere tra una gamma di colori maggiore: ogni ritocco a 256 livelli rovinerà l istogramma dell immagine con bruschi salti. Essendo disponibili pochi valori nei file a 8 bit, ogni volta che taglieremo una coda dell istogramma costringeremo i pochi valori rimasti a coprire uno spazio maggiore e lasceremo «buchi» che creeranno effetti di posterizzazione o di banding. Invece i file a 16 bit hanno molte informazioni in più tra un livello e l altro e quindi potranno agevolmente coprire gli spazi dell istogramma senza lasciare buchi. Così avremo sfumature più morbide di colore e passaggi tra un colore e l altro graduali senza posterizzazioni. Purtroppo, dal momento che sono pochi i driver e i sistemi di stampa che supportano flussi di dati a 16 bit, per stampare bisognerà convertire a 8 bit. Comunque visti i rapidi progressi dei sistemi di stampa, non è sbagliato pensare che presto saremo in grado di sfruttare al meglio l enorme capacità di registrare i colori delle nostre fotocamere digitali. Per quanto riguarda il campionamento dei colori dell immagine ha quindi senso chiedere file a 16 bit solo se il processo di acquisizione ha effettivamente un numero di bit, e quindi d informazioni per canale, più elevato di quello di un file a 8 bit. È inutile infatti ricampionare un file a 8 bit portandolo a 16 bit, perché non si aggiunge nulla in termini di definizione del colore. Se invece, come accade in uno scatto digitale, abbiamo un acquisizione a 12 o 14 bit, possiamo mantenere tutte le informazioni e sfruttarle al meglio solo con un profilo colore ampio e una campionatura a 16 bit. Bisogna inoltre distinguere il range dinamico della periferica, che è la possibilità di questa di riprodurre i colori e la campionatura degli stessi. Avere un file a 16 bit non vuol dire ottenere più informazioni in acquisizione: il range dinamico della macchina fotografica rimarrà sempre lo stesso, i livelli di luce Alcune varianti di conversione dello stesso file. Da un singolo Raw si potranno quindi avere tante immagini differenti. Se è vero che la grande possibilità d intervento sul Raw può rappresentare un limite perché non garantisce che il file venga convertito secondo le regolazioni e le intenzioni dell autore, è altrettanto vero che esso consente al grafico e all impaginatore la massima libertà di adattare l immagine alle proprie esigenze, bisogna però sapere gestire bene la conversione. catturati saranno i medesimi. Con un numero di bit superiore potremo però rappresentare in maniera più precisa, con più passaggi, il range dinamico del sensore. Se paragoniamo il range dinamico a una scala a chiocciola, possiamo dire che il numero di bit sono i gradini di cui è composta la scala, sta a noi decidere se vogliamo salire con passi più piccoli e corti, e quindi mettendo più gradini vicini, oppure se vogliamo salire a grandi falcate, usando pochi gradini lontani. Un numero maggiore di bit consente una maggiore accuratezza nel campionamento dei colori e quindi offre maggiori possibilità di ritocco, ma non porta ad avere più colori; consente di perderne meno in postproduzione, ma non ne aggiunge altri. Il range dinamico del sensore e la scena fotografata decideranno il numero dei colori, e occorre comunque sottolineare che un numero troppo elevato di colori non è né visibile né rappresentabile, e quindi inutile. Lo scatto in Jpeg Se con la conversione del file a 8 bit per canale, magari scattando in Jpeg, abbiamo già tagliato un numero di passaggi e sfumature di colore, con un file a 16 bit, scattato in Raw, invece le conserviamo a vantaggio della successiva postproduzione dell immagine. I file Jpeg prodotti dalla macchina fotografica sono assai meno performanti dei file Raw, infatti il processo di demosaicizzazione interno della fotocamera ha già deciso in maniera definitiva tutte le regolazioni dell immagine; si perdono così dati importanti che non potranno essere più recuperati: per esempio la scelta della temperatura cromatica, il bilanciamento del bianco, cioè una parte importante di informazioni nei canali colore. Il file risultante ha un campionamento a 8 bit e non più a 16 bit, si vedranno meno colori, l istogramma dell esposizione è già formato e non lo si potrà variare senza perdere qualità. Il Jpeg può essere accettabile solo se i parametri di scatto impostati nella fotocamera sono giusti per la scena ripresa, e non si potrà più tornare indietro in queste scelte come avviene con il file Raw. Consiglio quindi il Jpeg in ripresa 24 maggio 2009

5 La stessa regolazione su un file a 8 bit per canale e su un altro a 16 bit comporta due esiti diversi. L istogramma dell immagine a 8 bit presenta infatti alcuni «buchi» che creano passaggi bruschi da un colore all altro; il file a 16 bit invece ha conservato l integrità del suo istogramma presentando maggiori sfumature di colore. Ciò dimostra che il file a 16 bit consente maggiori regolazioni dei colori senza rovinare l istogramma. solo in situazioni in cui si ha bisogno di file già pronti, in cui si deve risparmiare tempo e non si effettua l elaborazione e la postproduzione dell immagine. Fornire le foto per la stampa Le agenzie fotografiche, le aziende grafiche e gli stampatori di solito chiedono file d immagine adeguati ai loro scopi. Alcuni stampatori si accontentano di file pronti per la stampa: Tiff, Jpeg, già convertiti in CMYK magari con un profilo standard. Le agenzie fotografiche preferiscono per il loro archivio immagini Jpeg in RGB, mentre le riviste e i grafici a seconda dei casi preferiscono Tiff a 16 bit in RGB o Jpeg in RGB. Pochi chiedono il Raw e in verità pochi fotografi sono disposti a consegnarlo. Fornire un Raw è come consegnare l originale, il fotocolor. Ma se prima di originale ve ne era solo uno e le copie avevano un qualche scadimento qualitativo, oggi i file si possono copiare senza problemi. Allora perché molti fotografi sono ancora restii a consegnare i Raw e molti clienti a usarli? Il Raw è un file grezzo, non è adatto a essere consegnato come definitivo, necessita ancora di molte regolazioni che spesso si pensa possa realizzare soltanto il fotografo. Già la scelta del programma di demosaicizzazione può portare a risultati totalmente diversi. Un file Raw consente di effettuare ancora molte scelte che possono stravolgere l aspetto finale dell immagine. Si tratta di caratteristiche fondamentali dell immagine, che nella fotografia chimica si ritenevano a esclusivo arbitrio del fotografo che le decideva al momento dello scatto e ancor prima al momento della scelta della pellicola. Penso comunque che si debba progredire: occorre comprendere che il Raw, per le sue enormi possibilità di scelta e ritocco, è adatto anche all impaginatore, al grafico, all art director i quali possono così decidere autonomamente l impatto visivo dell immagine. Invece lo spazio di manovra su altri tipi di file, specialmente il Jpeg, è assai limitato. Un file Raw avrà sempre più informazioni di qualsiasi altro e ci consentirà in futuro, magari con Raw converter sempre migliori, di ottenere immagini di qualità superiore. Per questo, a mio avviso, un agenzia che si occupa d impaginazione e di grafica deve richiedere e conservare il Raw oltre al file già demosaicizzato e deve prepararsi a sfruttarlo appieno. Infatti, se è vero che chi ritocca i file Raw deve avere anche un minimo di cultura dell immagine, è altrettanto vero che gli strumenti software oggi a disposizione consentono di ottenere ottimi risultati anche a coloro che, pur non essendo fotografi, hanno una discreta pratica nell elaborazione delle immagini digitali. Converto in CMYK o no? I file immagine dedicati all archivio e all impaginazione devono avere il maggior numero di dati possibile. Quindi, oltre al Raw, un file Tiff o Psd in RGB a 16 bit per canale con profilo colore Adobe RGB (1998) o ProPhoto sono sicuramente la scelta migliore. Da questi file potremo fare la conversione al profilo colore della stampante con ampi margini di scelta dei colori. Se eseguiamo invece la conversione in un profilo CMYK rischiamo di eliminare i colori che il gamma dell abbinamento cartastampante (a cui si riferisce il profilo) non può riprodurre, perdendo così per sempre la possibilità di stampare questi colori con una periferica con gamut più ampio. La scelta di avere il file in RGB è quindi sempre la migliore e bisognerebbe effettuare la conversione solo al momento di andare in stampa. La cosa migliore, in verità, sarebbe che fosse lo stampatore a effettuare la conversione finale con il profilo della sua stampante sulla carta scelta, così si avrebbe la certezza di un risultato ottimale. L agenzia e l impaginatore, quindi, non dovrebbero mai accettare da un fotografo un file già convertito in CMYK, fosse pure un profilo standard. Infatti il fotografo non può sapere a priori quale sarà la macchina di stampa e quale la carta, quindi non potrà convertire con il giusto profilo. Per esempio la conversione di un file RGB a 16 bit con profilo ProPhoto in un file a 8 bit con profilo Euroscale Coated potrebbe far perdere dati che non saremo più in grado di recuperare. Perderemmo così per sempre i colori che escono al di fuori del gamut del profilo colore di destinazione. Conclusioni La fotografia digitale non ha ancora veri e propri standard, ma dopo anni di esperienza si sta diffondendo la conoscenza delle sue basi tecniche e si stanno consolidando workflow adatti alle varie esigenze dei suoi utilizzatori. Non esiste una regola valida per tutti: ogni utilizzatore dovrà trovare flussi e formati di file adatti alle proprie esigenze. Il fotoritocco, come pure la creazione d immagini digitali, ormai non sono più processi a carico del solo fotografo, ma vi partecipano anche gli altri operatori della catena, che quindi dovrebbero prepararsi adeguatamente. Bisogna impegnarsi a cambiare mentalità sopratutto nella prestampa, bisogna capire che il file Raw può essere elaborato con successo, che il ritocco dei colori è meglio farlo su file in RGB e non in CMYK, che per l impaginazione i file Psd, Pdf, e Ai sono un alternativa valida all ormai obsoleto Eps, che i profili colore sono una realtà utile e necessaria e bisogna imparare a usarli. Le solite cose che ripetiamo da tempo e che prima o poi entreranno nei workflow di tutti. maggio

nov 2007 www.italiagrafica.com Anno LXII 9 novembre 2007

nov 2007 www.italiagrafica.com Anno LXII 9 novembre 2007 Anno LXII 9 novembre 2007 ISSN 0021-2784 - Anno LXII - Mensile - Poste Italiane Spa - Sped. in abbon. postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano - In caso di mancato

Dettagli

Il formato Raw: più utile sulle compatte che sulle reflex

Il formato Raw: più utile sulle compatte che sulle reflex GUIDA MERCATO compatte di qualità Il formato Raw: più utile sulle compatte che sulle reflex Oggi molti fotografi usano spesso il Jpeg con le loro macchine professionali, mentre il formato Raw consentirebbe

Dettagli

Corso pratico di Informatica LA SCANSIONE DELL IMMAGINE. Autore. Prof. Renato Avato. Faenza, ottobre 2000. Scansione dell immagine. R.

Corso pratico di Informatica LA SCANSIONE DELL IMMAGINE. Autore. Prof. Renato Avato. Faenza, ottobre 2000. Scansione dell immagine. R. Corso pratico di Informatica LA SCANSIONE DELL IMMAGINE Autore Prof. Renato Avato Faenza, ottobre 2000 1 DIGITALIZZAZIONE DELL IMMAGINE 1.1 Considerazioni tecniche sulla scansione Le nuove tecnologie in

Dettagli

Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto

Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto Autore: Vitali Shkaruba Traduzione in italiano: Enrico De Santis Nota: prima di affrontare questo articolo sarebbe opportuno conoscere

Dettagli

Immagini digitali Appunti per la classe 3 R a cura del prof. ing. Mario Catalano

Immagini digitali Appunti per la classe 3 R a cura del prof. ing. Mario Catalano Immagini digitali LA CODIFICA DELLE IMMAGINI Anche le immagini possono essere memorizzate in forma numerica (digitale) suddividendole in milioni di punti, per ognuno dei quali si definisce il colore in

Dettagli

La codifica delle immagini

La codifica delle immagini La codifica delle immagini La digitalizzazione La digitalizzazione di oggetti legati a fenomeni di tipo analogico, avviene attraverso due parametri fondamentali: 1. Il numero dei campionamenti o di misurazioni

Dettagli

Le immagini digitali. formati, caratteristiche e uso. Testo e foto di Mario Ceppi

Le immagini digitali. formati, caratteristiche e uso. Testo e foto di Mario Ceppi Le immagini digitali formati, caratteristiche e uso Testo e foto di Mario Ceppi GIF Ideale per la rappresentazione di immagini sul Web come gif animate, pulsanti e intestazioni, non è invece adatto alle

Dettagli

www.italiagrafica.com Organo Ufficiale dell Associazione Nazionale Italiana Industrie Grafiche Cartotecniche e Trasformatrici

www.italiagrafica.com Organo Ufficiale dell Associazione Nazionale Italiana Industrie Grafiche Cartotecniche e Trasformatrici www.italiagrafica.com ISSN 0021-2784 - Anno LXIII - Mensile - Poste Italiane Spa - Sped. in abbon. postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano Organo Ufficiale dell Associazione

Dettagli

Programma didattico Accademia di Belle Arti Palermo. informatica per la grafica Prof.Luca Pulvirenti

Programma didattico Accademia di Belle Arti Palermo. informatica per la grafica Prof.Luca Pulvirenti Introduzione al disegno digitale ed alla grafica web Gli standard grafici La tecnologia : hardware e software Il computer l'unità centrale (CPU, HD) le schede grafiche gli schermi gli scanner le stampanti

Dettagli

Il campionamento. La digitalizzazione. Teoria e pratica. La rappresentazione digitale delle immagini. La rappresentazione digitale delle immagini

Il campionamento. La digitalizzazione. Teoria e pratica. La rappresentazione digitale delle immagini. La rappresentazione digitale delle immagini ACQUISIZIONE ED ELABORAZIONE DELLE IMMAGINI Teoria e pratica La digitalizzazione La digitalizzazione di oggetti legati a fenomeni di tipo analogico, avviene attraverso due parametri fondamentali: Il numero

Dettagli

STAMPA DIGITALE. una procedura semplice ma efficace per ottenere stampe di alta qualità. a cura di. mdj. Minetti Digital Job

STAMPA DIGITALE. una procedura semplice ma efficace per ottenere stampe di alta qualità. a cura di. mdj. Minetti Digital Job STAMPA DIGITALE una procedura semplice ma efficace per ottenere stampe di alta qualità a cura di mdj Minetti Digital Job Mauro.Minetti@nikonista.it INDICE CAPITOLI PREMESSA LA RISOLUZIONE L INTERPOLAZIONE

Dettagli

IMMAGINE BITMAP E VETTORIALI

IMMAGINE BITMAP E VETTORIALI BITMAP VETTORIALE VETTORIALE BITMAP IMMAGINE BITMAP è una immagine costituita da una matrice di Pixel. PIXEL (picture element) indica ciascuno degli elementi puntiformi che compongono la rappresentazione

Dettagli

Fotografia corso base. Educazione Permanente Treviso. Specifiche digitali. Federico Covre. http://arcifotografiabase.wordpress.com

Fotografia corso base. Educazione Permanente Treviso. Specifiche digitali. Federico Covre. http://arcifotografiabase.wordpress.com Fotografia corso base Educazione Permanente Treviso Specifiche digitali http://arcifotografiabase.wordpress.com Federico Covre Pixel (picture element) Indica ciascuno degli elementi puntiformi che compongono

Dettagli

Che cos'è la profondità di colore

Che cos'è la profondità di colore Che cos'è la profondità di colore 1 Vediamo che cos'è la Profondità di Bit e di Colore di una immagine o di un filmato video; vediamo inoltre cosa sono Gamma dinamica e Gamma di densità. La profondità

Dettagli

Origine delle immagini. Elaborazione delle immagini. Immagini vettoriali VS bitmap 2. Immagini vettoriali VS bitmap.

Origine delle immagini. Elaborazione delle immagini. Immagini vettoriali VS bitmap 2. Immagini vettoriali VS bitmap. Origine delle immagini Elaborazione delle immagini Adobe Photoshop I programmi per l elaborazione di immagini e la grafica permettono in genere di: Creare immagini ex novo (con gli strumenti di disegno)

Dettagli

Rappresentazione delle Immagini

Rappresentazione delle Immagini Rappresentazione delle Immagini Metodi di rappresentazione Raster: Informazione grafica rappresentata come matrice di pixel Vettoriale: Informazione grafica rappresentata da relazioni matematiche (funzioni

Dettagli

Agenda. Lunghezza focale Diaframma Circolo di confusione Iperfocale

Agenda. Lunghezza focale Diaframma Circolo di confusione Iperfocale OBIETTIVI Agenda Lunghezza focale Diaframma Circolo di confusione Iperfocale Lunghezza focale In una lente convergente i raggi provenienti da un soggetto molto lontano convergono in un punto. La distanza

Dettagli

VARI TIPI DI FILE I FORMATI DI FILE E LA COMPRESSIONE

VARI TIPI DI FILE I FORMATI DI FILE E LA COMPRESSIONE I FORMATI DI FILE E LA COMPRESSIONE I formati dei file di grafica si differenziano per come rappresentano i dati dell immagine (pixel o vettori), per la tecnica di compressione e per le funzioni di Photoshop

Dettagli

PREPARIAMO LE NOSTRE IMMAGINI PER IL WEB. A cura di Mauro Minetti

PREPARIAMO LE NOSTRE IMMAGINI PER IL WEB. A cura di Mauro Minetti PREPARIAMO LE NOSTRE IMMAGINI PER IL WEB A cura di Mauro Minetti INDICE PREMESSA PREPARIAMO L IMMAGINE DIMENSIONE IMMAGINE MASCHERA DI CONTRASTO FORMATO DI REGISTRAZIONE REGISTRAZIONE CORNICI TRASFORMAZIONE

Dettagli

Acquisizione delle immagini digitali

Acquisizione delle immagini digitali Acquisizione delle immagini digitali Quando la luce colpisce un oggetto, una parte viene assorbita ed una parte viene riflessa. Quella che viene riflessa, da origine al colore percepito. Per creare una

Dettagli

Giorgio Maria Di Nunzio

Giorgio Maria Di Nunzio Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell Antichità Fondamenti di Informatica A.A. 2012/2013 Giorgio Maria Di Nunzio Immagini Digitali Ä Dispense aggiuntive

Dettagli

Informatica pratica. L'immagine digitale

Informatica pratica. L'immagine digitale Informatica pratica L'immagine digitale Riassunto della prima parte Fino ad ora abbiamo visto: le cose necessarie per utilizzare in modo utile il computer a casa alcune delle tante possibilità dell'uso

Dettagli

gestione e modifica di immagini fotografiche digitali

gestione e modifica di immagini fotografiche digitali gestione e modifica di immagini fotografiche digitali il colore e le immagini la gestione delle immagini Il computer è in grado di gestire le immagini in formato digitale. Gestire vuol dire acquisirle,

Dettagli

Corso Video editing con Pinnacle Studio Lezione n. 17

Corso Video editing con Pinnacle Studio Lezione n. 17 Le immagini statiche Lezione 17: Le immagini statiche All interno di un filmato possono trovare spazio, per diverse ragioni delle immagini statiche, come disegni e, soprattutto, fotografie. Gli utilizzi

Dettagli

www.hummingprint.com HUMMINGPRINT - La stampa digitale online dei tuoi prodotti editoriali! FOGLIO SPECIFICHE PER LA PREPARAZIONE DEL FILE PDF

www.hummingprint.com HUMMINGPRINT - La stampa digitale online dei tuoi prodotti editoriali! FOGLIO SPECIFICHE PER LA PREPARAZIONE DEL FILE PDF HUMMINGPRINT - La stampa digitale online dei tuoi prodotti editoriali! Hummingprint è il nuovo servizio di stampa digitale on line ad alta risoluzione fotografica su HP Indigo 5500 a 7 colori*. Nel presente

Dettagli

COME GENERARE PDF PER LA PRESTAMPA

COME GENERARE PDF PER LA PRESTAMPA COME GENERARE PDF PER LA PRESTAMPA NOTE GENERALI Il PDF (Adobe Portable Document Format) è il formato più leggero e affidabile per far giungere i propri documenti alla prestampa. Perché i PDF non creino

Dettagli

INFORMATICA. Elaborazione delle immagini digitali. Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale

INFORMATICA. Elaborazione delle immagini digitali. Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale INFORMATICA Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale A.A. 2014/2015 II ANNO II SEMESTRE 2 CFU CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE E TECNICHE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE

Dettagli

Modelli di colore. Un tocco di blu non guasta

Modelli di colore. Un tocco di blu non guasta Modelli di colore Un tocco di blu non guasta Obiettivi Come faccio a rappresentare i colori in una immagine? Per formati immagine raster e vettoriali Come specificare che il mare della mia foto è di colore

Dettagli

Teoria del colore. Sintesi Cromatica Additiva RGB

Teoria del colore. Sintesi Cromatica Additiva RGB Teoria del colore A partire da tre colori Rosso, Verde, Blu è possibile generare tutta la rimanente scala cromatica mescolando con le dovute percentuali questa terna di riferimento. Si immagini di proiettare

Dettagli

Codifica delle immagini

Codifica delle immagini Codifica delle immagini Abbiamo visto come la codifica di testi sia (relativamente) semplice Un testo è una sequenza di simboli Ogni simbolo è codificato con un numero Ed ecco che il testo è trasformato

Dettagli

Indice. Introduzione...IX. Capitolo - Il formato RAW... 1. Capitolo 2 - Scelta del software di conversione... 17

Indice. Introduzione...IX. Capitolo - Il formato RAW... 1. Capitolo 2 - Scelta del software di conversione... 17 Indice Introduzione...IX Capitolo - Il formato RAW... 1 Trasformazione del file RAW in un immagine a colori... 2 Interpolazione dei colori... 2 Perché usare il formato RAW?... 5 Il negativo digitale...

Dettagli

Foveonizzazione. E' possibile scaricare DCRaw per piattaforme Windows e MacOS da questo sito: http://www.insflug.

Foveonizzazione. E' possibile scaricare DCRaw per piattaforme Windows e MacOS da questo sito: http://www.insflug. Foveonizzazione La seguente procedura permette di simulare il comportamento del sensore Foveon manipolando i dati raccolti da un sensore con matrice Bayer. I software utilizzati in questa procedura sono

Dettagli

Corso Workflow, gestione e sviluppo delle immagini digitali con Adobe Bridge e Adobe Camera Raw

Corso Workflow, gestione e sviluppo delle immagini digitali con Adobe Bridge e Adobe Camera Raw Corso Workflow, gestione e sviluppo delle immagini digitali con Adobe Bridge e Adobe Camera Raw 1. Alla scoperta dei formati di files digitali: JPG, RAW e DNG. Che cosa sono, quali vantaggi e svantaggi

Dettagli

PDF Portable Document Format Procedura operativa di Prestampa

PDF Portable Document Format Procedura operativa di Prestampa Pagina 1 di 16 Servizi Telematici Scansioni o da CD-Rom PDF Portable Document Format Procedura operativa di Prestampa Esecuzione Importazione Photoshop Profili colore ICC (input) Interventi...? Immagini

Dettagli

C M A P M IONAM A E M NT N O

C M A P M IONAM A E M NT N O IMMAGINE DIGITALE Nelle immagini digitali, il contenuto fotografico (radiometria) viene registrato sotto forma di numeri. Si giunge a tale rappresentazione (RASTER) suddividendo l immagine fotografica

Dettagli

ESPOSIZIONE A DESTRA

ESPOSIZIONE A DESTRA ESPOSIZIONE A DESTRA Introduzione L esposizione a destra rappresenta un importante metodo di lavoro nella fotografia digitale, che permette al fotografo di ottenere foto meno rumorose e qualitativamente

Dettagli

BT&Cimage TARIFFE 2016. Fabio Caria Fine Art Digital Printmakers

BT&Cimage TARIFFE 2016. Fabio Caria Fine Art Digital Printmakers TARIFFE 2016 Pagina 1 di 9 BT&Cimage Fabio Caria Fine Art Digital Printmakers ORARIO : DALLE 9,00 ALLE 13,00 DAL LUNEDI AL VENERDI SEGRETERIA TELEFONICA OLTRE L ORARIO DI RICEZIONE BT&C 41012 Carpi (Mo)

Dettagli

PHOTOSHOP ILLUSTRATOR

PHOTOSHOP ILLUSTRATOR Creare l effetto CHE GUEVARA (detto anche effetto STENCIL) in Photoshop e Illustrator -versione Adobe Suite CS5 - per utenti esperti - (realizzato da Rino Ruscio - art director) (effetto finale realizzato

Dettagli

design illustrazione

design illustrazione Grafica vettoriale disegno progettazione COREL DRAW grafica creazione elementi grafici design illustrazione Il programma offre strumenti che consentono ai designer un livello di produttività qualitativamente

Dettagli

ESTENSIONI FOTOGRAFICHE

ESTENSIONI FOTOGRAFICHE ESTENSIONI FOTOGRAFICHE Il termine estensione indica una sequenza di caratteri alfanumerici, aggiunti dopo il nome di un file e separati da quest'ultimo da un punto. L'estensione permette all'utente di

Dettagli

Come si forma l immagine digitale?

Come si forma l immagine digitale? SEZIONE BASE - CAPITOLO 2 Come si forma l immagine digitale? La luce Dalla luce ad un mondo di pixel e di bit Definizione di Pixel, di bit, di Byte Immagine Raster : una mappa di pixel Come calcolare la

Dettagli

IL DIGITAL PHOTOGRAPHY WORKFLOW CON ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM

IL DIGITAL PHOTOGRAPHY WORKFLOW CON ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM IL DIGITAL PHOTOGRAPHY WORKFLOW CON ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM Un flusso di lavoro essenziale dall acquisizione dell immagine alla stampa 1 Importare le foto Nel Modulo Libreria, premere il tasto Importa,

Dettagli

Pressione, taglio e cordonatura: l altra faccia del display La gestione colore n. 12345678901234567890123456789. Postilla. Comunicazione.

Pressione, taglio e cordonatura: l altra faccia del display La gestione colore n. 12345678901234567890123456789. Postilla. Comunicazione. Comunicazione Stampa Pressione, taglio e cordonatura: l altra faccia del display La gestione colore n. 12345678901234567890123456789 Postilla COMUNICAZIONE Pressione, taglio e cordonatura: l altra faccia

Dettagli

IN BIANCO E NERO con Capture NX. a cura di Mauro Minetti

IN BIANCO E NERO con Capture NX. a cura di Mauro Minetti UNA SEMPLICE CONVERSIONE IN BIANCO E NERO con Capture NX a cura di Mauro Minetti GIUGNO 2007 INDICE PREMESSA IMPOSTAZIONI SOFTWARE EFFETTI FOTO LUMINOSITA CONTRASTO - alte luci (bianco) CONTRASTO - basse

Dettagli

I profili colore. - Generalità -

I profili colore. - Generalità - Colorimetria I profili colore - Generalità - I problemi legati al colore? A monitor si vedono le immagini con certi colori, nella stampa ne risultano altri. Lo stesso file immagine a colori dà un risultato

Dettagli

Introduzione alla fotografia digitale

Introduzione alla fotografia digitale Introduzione alla fotografia digitale 1 La fotografia è forse la forma di espressione artistica più alla portata di tutti. Chiunque può infatti procurarsi una fotocamera, non necessariamente costosa, e

Dettagli

I formati dei file immagine

I formati dei file immagine I formati dei file immagine Le immagini vettoriali Le immagini vettoriali sono caratterizzate da linee e curve definite da entità matematiche chiamate vettori I vettori sono segmenti definti da un punto

Dettagli

corso adobe photoshop INTERNO GRIGIO

corso adobe photoshop INTERNO GRIGIO corso adobe photoshop INTERNO GRIGIO corso adobe photoshop Introduzione Il corso è rivolto ad utenti professionali ed appassionati, che vogliano approfondire la fotografia digitale e necessitano di risorse

Dettagli

Codifica delle immagini (parte I)

Codifica delle immagini (parte I) Codifica delle immagini (parte I) Prof. Marco Dell Oro December 11, 2013 1 Elementi della codifica Le immagini digitali sono risultato della composizione sugli schermi di una serie di elementi di colore

Dettagli

Le immagini digitali: introduzione

Le immagini digitali: introduzione Le immagini digitali: introduzione 1 L immagine digitale Un immagine pittorica è compsta da milioni di pigmenti colorati molto piccoli che, messi vicino l uno all altro, danno l impressione dei vari oggetti.

Dettagli

Come creare da InDesign un file Pdf adatto alla stampa offset.

Come creare da InDesign un file Pdf adatto alla stampa offset. Come creare da InDesign un file Pdf adatto alla stampa offset. Con questi brevi appunti vi suggeriamo come preparare un file PDF da InDesign, destinato ad essere stampato in tipografia. Creare un nuovo

Dettagli

Gestione del colore con Adobe Photoshop

Gestione del colore con Adobe Photoshop Gestione del colore con Adobe Photoshop COLOR SETTINGS (Impostazioni colore) E' lo strumento per impostare la politica di gestione del colore in Photoshop. Vi si accede dal Menù: Edit>Color settings..

Dettagli

CREARE UNA PRESENTAZIONE MULTIMEDIALE DIMENSIONI E FORMATO DELLE IMMAGINI

CREARE UNA PRESENTAZIONE MULTIMEDIALE DIMENSIONI E FORMATO DELLE IMMAGINI Appendice al capitolo Creare una presentazione multimediale Manuale operativo m.objects PRO DIMENSIONI E FORMATO DELLE IMMAGINI Questo aggiornamento vuole definire con maggiore precisione le dimensioni

Dettagli

Introduzione ad. Adobe Lightroom. il Catalogo

Introduzione ad. Adobe Lightroom. il Catalogo Introduzione ad Adobe Lightroom il Catalogo Alessio Felicioni Castrum Fotoclub CATALOGAZIONE SVILUPPO ESPORTAZIONE CONDIVISIONE STAMPA Lightroom e Camera RAW Lightroom è basato sul motore di elaborazione

Dettagli

FOTOGRAFIA DIGITALE GESTIONE BASE DEL COLORE VISUALIZZARE E STAMPARE CORRETTAMENTE LE IMMAGINI. A cura di Mauro Minetti

FOTOGRAFIA DIGITALE GESTIONE BASE DEL COLORE VISUALIZZARE E STAMPARE CORRETTAMENTE LE IMMAGINI. A cura di Mauro Minetti FOTOGRAFIA DIGITALE GESTIONE BASE DEL COLORE VISUALIZZARE E STAMPARE CORRETTAMENTE LE IMMAGINI Aprile 2005 A cura di Mauro Minetti INDICE CAPITOLI 1) PREMESSA 2) MONITOR E PROFILO COLORE 3) CALIBRAZIONE

Dettagli

Il colore. IGEA 2006-07 7 febbraio 2007

Il colore. IGEA 2006-07 7 febbraio 2007 Il colore IGEA 2006-07 7 febbraio 2007 La luce Radiazione elettromagnetica 380 740 nanometri (790 480 THz) Percezione della luce /1 Organi sensoriali: Bastoncelli Molto sensibili (anche a un solo fotone:

Dettagli

INTRODUZIONE AL TRATTAMENTO DELLE IMMAGINI DIGITALI

INTRODUZIONE AL TRATTAMENTO DELLE IMMAGINI DIGITALI TPO PROGETTAZIONE UD 19 Fotoritocco 1 PARTE 1 INTRODUZIONE AL TRATTAMENTO DELLE IMMAGINI DIGITALI A.F. 2011/2012 1 L AVVENTO DEL DIGITAL IMAGING La sfera dell Imaging include processi di produzione e riproduzione

Dettagli

LA CODIFICA DELLE IMMAGINI

LA CODIFICA DELLE IMMAGINI LA CODIFICA DELLE IMMAGINI Anche le immagini possono essere memorizzate in forma numerica (digitale) suddividendole in milioni di punti, per ognuno dei quali si definisce il colore in termini numerici.

Dettagli

WiseImage: il target. Questo documento si propone di fornire un indicazione di quali siano i clienti ai quali si rivolge la soluzione WiseImage

WiseImage: il target. Questo documento si propone di fornire un indicazione di quali siano i clienti ai quali si rivolge la soluzione WiseImage WiseImage: il target Questo documento si propone di fornire un indicazione di quali siano i clienti ai quali si rivolge la soluzione WiseImage WiseImage: il target Il target Il recupero dei disegni tecnici

Dettagli

La gestione dei colori nei sistemi digitali

La gestione dei colori nei sistemi digitali La gestione dei colori nei sistemi digitali Alberto Ferrante http://albertoferrante.name 24 marzo 2010 A. Ferrante La gestione dei colori nei sistemi digitali 1 / 31 Introduzione I colori che vediamo sul

Dettagli

Guida alla prestampa

Guida alla prestampa ARA di Bellini Giovanni & C. s.n.c. 20095 Cusano Milanino (MI) Via Omodei, 3 Tel. 02.66.400.814 Fax: 02.66.400.814 (non in linea) Email: aranet@aranet.it Internet: http://www.aranet.it/ Cod. Fisc./P. IVA

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Image Editing - Versione 2.0

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Image Editing - Versione 2.0 EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Image Editing - Versione 2.0 Copyright 2010 The European Computer Driving Licence Foundation Ltd. Tutti I diritti riservati. Questa pubblicazione non può essere riprodotta

Dettagli

OPERATORE GRAFICO IN AZIENDA. è un progetto

OPERATORE GRAFICO IN AZIENDA. è un progetto è un progetto PERCHÉ È UTILE? Per consentire al personale già in forza all azienda di realizzare semplici lavori di grafica (biglietti da visita, volantini, banner, inserzioni sulla stampa, materiale fieristico,

Dettagli

Sistemi Informativi Territoriali. Vari tipi di immagini

Sistemi Informativi Territoriali. Vari tipi di immagini Paolo Mogorovich Sistemi Informativi Territoriali Appunti dalle lezioni Vari tipi di immagini Cod.303 - Vers.E41 1 Introduzione 2 Immagine fisica 3 Immagine classificata 4 Immagine cartografica 5 Immagine

Dettagli

Documento tecnico: Introduzione, vantaggi e confronto con i sistemi di prova del colore tradizionali

Documento tecnico: Introduzione, vantaggi e confronto con i sistemi di prova del colore tradizionali Documento tecnico: PROVA COLORE A VIDEO Introduzione, vantaggi e confronto con i sistemi di prova del colore tradizionali Questo documento tecnico tratta della prova colore a video e ne dimostra la validità

Dettagli

Gestione digitale del colore in grafica, fotografia e tipografia

Gestione digitale del colore in grafica, fotografia e tipografia Gestione digitale del colore in grafica, fotografia e tipografia Gestione digitale del colore Periferiche digitali Monitor (LCD, CRT) Scanner (piani, a tamburo) Fotocamere (reflex, compatte) Stampanti,

Dettagli

Foto IR Descrizione di elaborazione file nef in post-produzione

Foto IR Descrizione di elaborazione file nef in post-produzione Foto IR Descrizione di elaborazione file nef in post-produzione Questo che vado a farvi vedere e un breve riassunto su come vado a realizzare le mie foto IR, chi si avvicina o pratica già da tempo questo

Dettagli

Sistema di ripresa con fotocamera digitale fissa Calibrazione

Sistema di ripresa con fotocamera digitale fissa Calibrazione Sistema di ripresa con fotocamera digitale fissa Calibrazione TUTORIAL CALIBRAZIONE FOTOCAMERA Sommario 1. Interfacciamento PC... 3 2. Collocamento fotocamera... 4 3. Distanza di ripresa... 5 4. Interfacciamento

Dettagli

Le immagini digitali. Le immagini digitali. Caterina Balletti. Caterina Balletti. Immagini grafiche. Trattamento di immagini digitali.

Le immagini digitali. Le immagini digitali. Caterina Balletti. Caterina Balletti. Immagini grafiche. Trattamento di immagini digitali. 1 Le immagini digitali Le immagini digitali Università IUAV di venezia Trattamento di immagini digitali immagini grafiche immagini raster immagini vettoriali acquisizione trattamento geometrico trattamento

Dettagli

ADOBE PHOTOSHOP CC Postproduzione professionale nella fotografia pubblicitaria

ADOBE PHOTOSHOP CC Postproduzione professionale nella fotografia pubblicitaria ADOBE PHOTOSHOP CC Postproduzione professionale nella fotografia pubblicitaria Docente: Frank Mendoza Genovez Phone: +39 328.9113416 mail: info@themediumgray.com web: www.themediumgray.com PREMESSA: Un

Dettagli

Sviluppo e gestione delle fotografie digitali

Sviluppo e gestione delle fotografie digitali 01/13 Sviluppo e gestione delle fotografie digitali Come ottenere il meglio dalle proprie foto 02/13 Gli argomenti trattati in questo talk saranno: I file RAW ed i software per gestirli Esempi pratici

Dettagli

Workflow base con ACR (Adobe Camera RAW) di Photoshop Cs6

Workflow base con ACR (Adobe Camera RAW) di Photoshop Cs6 Workflow base con ACR (Adobe Camera RAW) di Photoshop Cs6 Chi opera nel mondo della fotografia professionale o quello dei fotografi amatoriali evoluti, scatta in RAW per non perdere dettagli della foto

Dettagli

Risoluzione, dimensioni e stampa di un'immagine digitale

Risoluzione, dimensioni e stampa di un'immagine digitale 1 Risoluzione, dimensioni e stampa di un'immagine digitale Sembra che, per rendersi la vita più semplice, molto spesso gli "addetti ai lavori" abbiano la tendenza a sintetizzare in minuscole sigle concetti

Dettagli

Raw Therapee: un convertitore Raw gratuito

Raw Therapee: un convertitore Raw gratuito Software Raw Therapee: un convertitore Raw gratuito Raw Therapee è un software gratuito che si propone come alternativa ai software originali per lo sviluppo del Raw: offre diverse funzioni utili, tra

Dettagli

ga_guida_03_v1 guida pratica per la fornitura di file nativi per la stampa offset

ga_guida_03_v1 guida pratica per la fornitura di file nativi per la stampa offset ga_guida_03_v1 guida pratica per la fornitura di file nativi per la stampa offset guida o procedura ad uso INTERNO guida o procedura ad uso ESTERNO INDICE 1. Guida alla fornitura dei file per la stampa

Dettagli

Utilizzo della postazione scanner

Utilizzo della postazione scanner Utilizzo della postazione scanner Indice Utilizzo della postazione scanner...1 Indice...1 Introduzione...1 Scansione semplice per ottenere le singole immagini dei documenti in formato grafico...1 Scansione

Dettagli

ga_guida_04_v1 guida pratica per l esportazione dei PDF sia da indesign che da quark_v8

ga_guida_04_v1 guida pratica per l esportazione dei PDF sia da indesign che da quark_v8 ga_guida_04_v1 guida pratica per l esportazione dei PDF sia da indesign che da quark_v8 guida o procedura ad uso INTERNO guida o procedura ad uso ESTERNO 01_Esportazione di un file PDF da applicativo Adobe

Dettagli

FOTOGRAFIA DI ARCHITETTURA

FOTOGRAFIA DI ARCHITETTURA FOTOGRAFIA DI ARCHITETTURA CORSO TEORICO E PRATICO DI RIPRESA, ELABORAZIONE E STAMPA PER ARCHITETTI CHE DESIDERANO OTTIMIZZARE LA TECNICA FOTOGRAFICA PER DOCUMENTARE IL PROPRIO LAVORO SCHEDA DEL CORSO

Dettagli

idea+progetto servizi tempo=successo due

idea+progetto servizi tempo=successo due idea+progetto servizi tempo=successo due...realizzando il vostro successo cresciamo anche noi GRAFICHELEONE la stampa Profilo PDF per la Stampa in fase di progettazione... Abbondanze: Tutte le immagini

Dettagli

saralando I LIVELLI DI REGOLAZINE

saralando I LIVELLI DI REGOLAZINE saralando www.saralando.com info@saralando.com I LIVELLI DI REGOLAZINE Partiamo dal ritocco tradizionale, quello in cui si prende un immagine e ci si fanno sopra delle modifiche. Prendiamo una foto (minilucertola

Dettagli

Gli archivi parrocchiali

Gli archivi parrocchiali Gli archivi parrocchiali tra storia e nuove tecnologie Bergamo, 22 Giugno 2013 Digitalizzazione di un Archivio Storico. Strumenti e metodologie Sergio Bellini sergio.bellini@midainformatica.it MIDA Informatica

Dettagli

3DE Modeling Color. E il modulo che si occupa della costruzione di modelli 3D con tessitura a colori.

3DE Modeling Color. E il modulo che si occupa della costruzione di modelli 3D con tessitura a colori. 3DE Modeling Color E il modulo che si occupa della costruzione di modelli 3D con tessitura a colori. E spesso necessario che alle informazioni geometriche di forma siano abbinate informazioni di colore

Dettagli

COME RIDIMENSIONARE UNA FOTO. piccolo studio teorico pratico di Fabrizio Livi

COME RIDIMENSIONARE UNA FOTO. piccolo studio teorico pratico di Fabrizio Livi COME RIDIMENSIONARE UNA FOTO piccolo studio teorico pratico di Fabrizio Livi 1 Introduzione Spesso sentiamo parlare delle dimensioni di una foto oppure ne leggiamo le misure entrando nelle proprietà di

Dettagli

NUOVA PROCEDURA COPIA ED INCOLLA PER L INSERIMENTO DELLE CLASSIFICHE NEL SISTEMA INFORMATICO KSPORT.

NUOVA PROCEDURA COPIA ED INCOLLA PER L INSERIMENTO DELLE CLASSIFICHE NEL SISTEMA INFORMATICO KSPORT. NUOVA PROCEDURA COPIA ED INCOLLA PER L INSERIMENTO DELLE CLASSIFICHE NEL SISTEMA INFORMATICO KSPORT. Con l utilizzo delle procedure di iscrizione on line la società organizzatrice ha a disposizione tutti

Dettagli

LIGHTROOM 4. con. .it Luigi Dorigo photography. Adobe Photoshop Lightroom: archivia, sviluppa e... presenta! Luigi Dorigo 2013

LIGHTROOM 4. con. .it Luigi Dorigo photography. Adobe Photoshop Lightroom: archivia, sviluppa e... presenta! Luigi Dorigo 2013 Adobe Photoshop Lightroom: archivia, sviluppa e... presenta! Luigi Dorigo 2013 1 con LIGHTROOM 4 archivia, sviluppa &... presenta! Adobe Photoshop LIGHTROOM è un software adatto al fotoamatore, per svolgere

Dettagli

PHOTOSHOP BREVE TUTORIAL

PHOTOSHOP BREVE TUTORIAL PHOTOSHOP BREVE TUTORIAL CARATTERISTICHE INNOVATIVE DI PHOTOSHOP CS SOMMARIO Il file browser Galleria dei filtri Disporre testo su un tracciato Paletta degli istogrammi Omogeneizzazione del colore ed acquisizione

Dettagli

LA GESTIONE DEL COLORE elementi di base della teoria del colore

LA GESTIONE DEL COLORE elementi di base della teoria del colore LA GESTIONE DEL COLORE elementi di base della teoria del colore IL COLORE È IL RISULTATO DI UNA INTERAZIONE DI TRE ELEMENTI Una Sorgente Luminosa Un Osservatore Un Oggetto LA LUCE È UNA FORMA DI RADIAZIONE

Dettagli

RISOLUZIONE E QUALITA DELL IMMAGINE DIGITALE COMPATTE E DSLR. A cura di Mauro Minetti

RISOLUZIONE E QUALITA DELL IMMAGINE DIGITALE COMPATTE E DSLR. A cura di Mauro Minetti RISOLUZIONE E QUALITA DELL IMMAGINE DIGITALE COMPATTE E DSLR A cura di Mauro Minetti Maggio 2005 INDICE CAPITOLI PREMESSA SENSORI RISOLUZIONE QUALITA JPG - TIFF - RAW USO DEL SOFTWARE CONCLUSIONI pagina

Dettagli

VISUAL COMMUNICATION. Le immagini generano. LA condivisione. E-book n 3 - Copyright Reserved

VISUAL COMMUNICATION. Le immagini generano. LA condivisione. E-book n 3 - Copyright Reserved VISUAL COMMUNICATION Le immagini generano LA condivisione Indice «L occhio vede ciò che la mente conosce.» Formati immagine e risoluzioni pagina 3-4 Visual Story Telling pagina 5-8 Tim Berners-Lee Gioca

Dettagli

LABORATORI PER L UTILIZZO DELLE TECONOLOGIE INFORMATICHE NELLA SCUOLA MINI GUIDA

LABORATORI PER L UTILIZZO DELLE TECONOLOGIE INFORMATICHE NELLA SCUOLA MINI GUIDA LABORATORI PER L UTILIZZO DELLE TECONOLOGIE INFORMATICHE NELLA SCUOLA MINI GUIDA USO DELLE IMMAGINI 1. I FORMATI E LA GRANDEZZA DEL FILE Alcune nozioni di base per lavorare con le immagini. Ogni volta

Dettagli

Corso: ADOBE PHOTOSHOP Base

Corso: ADOBE PHOTOSHOP Base Corso: ADOBE PHOTOSHOP Base Codice PCSNET: ADOB-2 Cod. Vendor: - Durata: 3 gg. Obiettivi Rendere operativi sulle funzionalit di base e di comune interesse del prodotto. Dare una informativa sulle funzionalità

Dettagli

Elementi di Informatica

Elementi di Informatica Università degli Studi di Catania FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Elementi di Informatica Anno accademico: 2008/2009 Docente: angelo.nicolosi@unict.it Le immagini digitali scansione di fotografie esistenti

Dettagli

TUTORIAL SULLA CONVERSIONE DI BASE IN BIANCO E NERO DI UNA FOTO A COLORI

TUTORIAL SULLA CONVERSIONE DI BASE IN BIANCO E NERO DI UNA FOTO A COLORI TUTORIAL SULLA CONVERSIONE DI BASE IN BIANCO E NERO DI UNA FOTO A COLORI di Paolo Toniati Introduzione: Lo scopo di questo tutorial è di fornire una breve guida per l'elaborazione di base di una fotografia

Dettagli

Riduzione del rumore con Photoshop Cs5. Immagini scattate con ISO elevati

Riduzione del rumore con Photoshop Cs5. Immagini scattate con ISO elevati Riduzione del rumore con Photoshop Cs5 Immagini scattate con ISO elevati Precedentemente abbiamo visto come ridurre il rumore elettronico con Photoshop Cs4, si svolgeva in due fasi, la prima leggera sul

Dettagli

A cura di: Giovanna Griffo giovanna.griffo@gmail.com. E vietata qualsiasi riproduzione o diffusione di questo documento.

A cura di: Giovanna Griffo giovanna.griffo@gmail.com. E vietata qualsiasi riproduzione o diffusione di questo documento. Come realizzare uno scontorno di una modella con capelli svolazzanti su sfondo non omogeneo in 5 minuti (utilizzando CS4) ed in 1 minuto (utilizzando CS5). A cura di: Giovanna Griffo giovanna.griffo@gmail.com

Dettagli

Come trasformare una fotografia in un'opera d'arte COME TRASFORMARE UNA FOTOGRAFIA IN UN'OPERA D'ARTE. Fotografia di partenza.

Come trasformare una fotografia in un'opera d'arte COME TRASFORMARE UNA FOTOGRAFIA IN UN'OPERA D'ARTE. Fotografia di partenza. COME TRASFORMARE UNA FOTOGRAFIA IN UN'OPERA D'ARTE Fotografia di partenza Immagine finale Immagini utili alla composizione PRIMO PASSO - LAVORARE IL FILE RAW Se partiamo da una fotografia che abbiamo scattato

Dettagli

Traduzioni & Corsi di Lingue Udine. Via Cussignacco 27/4. P. IVA: 02159420302 tel/fax: 0432-229621 scuola@jmi.it

Traduzioni & Corsi di Lingue Udine. Via Cussignacco 27/4. P. IVA: 02159420302 tel/fax: 0432-229621 scuola@jmi.it APPUNTI PRIMO INCONTRO Sono passati quasi duecento anni dall invenzione dei primi strumenti in grado di registrare immagini ma si può dire che la fotocamera è costituita dagli stessi elementi basilari

Dettagli

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200 Rolleiflex T (Type 1)" Capire l esposizione Una breve guida di Massimiliano Marradi mmarradi.it Prima di tutto occorre scegliere il modo in cui valutare l esposizione. Se valutativa, quindi a vista, useremo

Dettagli

Grafica Digitale. Concetti di base della computer grafica. Oliviero Neglia

Grafica Digitale. Concetti di base della computer grafica. Oliviero Neglia Grafica Digitale Concetti di base della computer grafica Oliviero Neglia Per grafica digitale intendiamo quell'insieme di processi che ci permettono di creare, modificare e visualizzare immagini attraverso

Dettagli

L archiviazione delle immagini - I metadati

L archiviazione delle immagini - I metadati L archiviazione delle immagini - I metadati Tornati dai nostri viaggi e lavorate a dovere le fotografie con il nostro software preferito, si pone la fatidica questione: e ora cosa ne faccio di queste immagini?

Dettagli