Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220"

Transcript

1 PARROCCHIA S. GIOVANNI BATTISTA BORGO SACCO Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI DATA 03 FEBBRAIO 2015 In data 3 febbraio 2015, ad ore 20.30, presso l Oratorio di Borgo Sacco in via Zotti numero 19, a seguito di regolare convocazione del Presidente Stefano Malena, si riunisce il Consiglio direttivo dell'associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco per esaminare i seguenti punti all'ordine del giorno: 1. Approvazione verbale della riunione precedente 2. Verifica attuazione punti trattati nella riunione precedente 3. Proposta di acquisto di un gonfiabile 4. Modalità di prestito e utilizzo della macchina dello zucchero filato 5. Proposta corso "Yoga della risata" 6. Manutenzione ordinaria e straordinaria dell'oratorio 7. Varie ed eventuali. Presenti: Stefano Malena, Patrizia Caldo, Alberto Covi, Marco Conzatti, Davide Baldessari, Paola Benazzoli (esce alle ore 21.30), Mauro Comper, Andrea Tilotta. Assenti: Carlo Bianchi, Aurelio Cunial, Patrizia Marzadro, fra Nicola Riccadona. La riunione del direttivo, su invito del presidente, inizia con la lettura del vangelo odierno fatta in cappella, in modo da utilizzare un po' tutti gli spazi del nostro oratorio. 1. Approvazione verbale della riunione precedente Si procede all approvazione del verbale della riunione del 20 gennaio 2015 secondo il testo conservato in atti. 2. Verifica attuazione punti trattati nella riunione precedente Non ci sono evidenze particolari.

2 3. Proposta di acquisto di un gonfiabile Paola, come rappresentante del Gruppo Eventi, porta la proposta di acquisto di un gonfiabile da utilizzare durante le altre feste organizzate in oratorio e soprattutto durante la Festa della Comunità. Il gruppo propone questo acquisto perché, negli anni, questo gioco si è dimostrato essere una grande attrattiva per i bambini ma ultimamente è difficile ottenere in prestito il gonfiabile della Comunità Murialdo. Questo acquisto, inoltre, vuole essere anche un segno per ricordare il socio fondatore Marco Benedetti, che si è sempre impegnato in prima persona per la gestione dei giochi per i bambini. Il Gruppo Eventi, dopo aver visionato numerosi giochi gonfiabili, ha scelto di proporre l'acquisto di uno scivolo, in quanto questa tipologia di giochi si presenta più sicura e più semplice da gestire rispetto ad un castello gonfiabile. Un'altra caratteristica presa in esame per la scelta del gonfiabile è stata l'età consigliata per la quale il gioco può essere utilizzato, e per questo sono stati eliminati alcuni gonfiabili ritenuti troppo alti o ripidi per i bambini più piccoli. Il gioco più adatto in base a questi criteri è risultato essere lo scivolo "Foresta Incantata" fornito dalla ditta "TuttoGonfiabili - Wily Agency Group S.r.l" che presenta le seguenti caratteristiche: Misure aperto: 8,00m x 4,00m - h 5,30m Ingombro chiuso: diametro 140cm - h 110cm Contenitore: Sacco di trasporto in PVC Peso: 280 kg Motore: 1 motore mono fase 220 V Kw1.1 (hp 1.5) incluso Età minima/massima: 3/14 anni (consigliata 6) Tempi di consegna: 6/8gg Modalità di pagamento: Paypal, Bonifico bancario Prezzo: 3.548,00 Spese di spedizione: 60,00 Totale Ivato: 4.401,76 Il direttivo, visionato il preventivo proposto dal Gruppo Eventi, approva all'unanimità l'acquisto del gonfiabile (deliberazione n. 16 allegata). 4. Modalità di prestito e utilizzo della macchina dello zucchero filato Marco riporta la proposta del Gruppo Eventi di affidare ai gruppi della catechesi la gestione della macchina dello zucchero filato durante la Castagnata e la Festa di Primavera per aiutare i gruppi ad auto-finanziarsi. Oltre a questo, il gruppo chiede anche che vengano definite delle norme generali che regolino il prestito della macchina: dopo la recente manutenzione è necessario che i prestiti vengano gestiti più rigorosamente, che ci sia un volontario incaricato che spieghi il funzionamento al momento della consegna e che verifichi la macchina al momento della consegna. Per quanto riguarda l'affido ai gruppi di catechesi durante la Castagnata e la Festa di Primavera, il direttivo accoglie la proposta, limitandola però ai soli gruppi delle medie in quanto più grandi, e quindi in grado di affiancare i genitori in questa iniziativa, e con più spese da sostenere per i campi estivi. In mancanza di richieste da parte dei gruppi delle medie, la macchina potrebbe essere affidata anche ai gruppi delle superiori.

3 Per l'utilizzo da parte di altri gruppi, il direttivo decide di concedere il prestito solamente ai gruppi che gravitano attorno all'oratorio o alla parrocchia (es: Un Borgo e il suo Fiume, Zattieri, Comitato Famiglie di San Giorgio...). 5. Proposta corso "Yoga della risata" La prevista dimostrazione di Yoga della risata che avrebbe dovuto tenersi all'inizio della riunione è stata posticipata al prossimo incontro del direttivo; per questo motivo la discussione del punto viene rinviata. Il direttivo approva però la data del 4 marzo per l'incontro di presentazione nel caso in cui la serata non sia vincolata alla partenza di un club presso l'oratorio. 6. Manutenzione ordinaria e straordinaria dell'oratorio Stefano introduce l'argomento delle manutenzioni richiamando l'articolo 6 della convenzione. All'associazione compete la manutenzione ordinaria dei locali dell'oratorio, degli spazi esterni e la relativa sorveglianza. Per questo aspetto si può affermare che ci siamo: rispondiamo prontamente ai bisogni di manutenzione che ci vengono via via segnalati dai volontari e/o catechisti. Siamo un po' carenti, come squadra manutenzioni, sulla programmazione dei lavori da fare, in modo da operare di prevenzione. Le pulizie vengono effettuate con regolarità ed efficienza, così come è a completo regime, adesso con la volturazione dell'utenza e la relativa spesa, la raccolta differenziata dei rifiuti. Anche all'esterno, pulizia, taglio erba e siepi, ci stiamo difendendo bene e ci attrezzeremo meglio al riguardo. Invece, l'aspetto delle manutenzioni straordinarie, è un problema allo stato attuale irrisolvibile: nella nostra situazione di convenzione con la parrocchia sarebbe impensabile partecipare alle spese di manutenzione straordinaria (es. tettoia/porta nord). Questo problema è emerso in tutta la sua portata nell'incontro che Stefano e Aurelio hanno avuto, a Gardolo, con i responsabili dell'associazione NOI nazionale ed in particolare con l'esperto Tarcisio Verdari, oltre che con don Marco Saiani e la segretaria Carmen Pellegrini di NOI Trento. L'incontro è stato promosso per affrontare l'aspetto dell'assicurazione, ma l'ambito della discussione si è poi esteso a tutto l'impianto dei rapporti disciplinati dalla convenzione appena partita tra l'associazione NOI oratorio di Borgo Sacco e la Parrocchia di San Giovanni Battista. A detta di Tarcisio Verdari staremmo gestendo l'oratorio senza un titolo di legittimazione: la convenzione con la Parrocchia di fatto è un ibrido che non ci mette al sicuro né sotto l'aspetto fiscale, né sotto quello assicurativo. La convenzione è un accordo a prestazioni corrispettive, un contratto atipico che serve a disciplinare i rapporti tra enti pubblici e privati nella gestione dei servizi a questi ultimi affidati: a fronte di un servizio reso da un'associazione, l'ente pubblico eroga un corrispettivo (nel codice civile non c'è traccia della convenzione ). Ma nei rapporti tra parrocchia e associazione non siamo in questa situazione: per la gestione di un oratorio il contratto tipico e specifico è quello del comodato gratuito, registrato all'agenzia delle Entrate. Solamente sulla base di un comodato d'uso, cioè di questo tipico presupposto giuridico, è possibile operare e gestire

4 un oratorio secondo le norme e le agevolazioni fiscali riconosciute dalla legge n. 383 del Non c'è altra possibilità al di fuori di questo schema. In particolare, l'esperto ha messi in discussione la nostra modalità di gestione degli spazi: a che titolo introitiamo la cifra di Euro 30,00 per concedere una sala per una festa di compleanno? Posto che non abbiamo il comodato d'uso degli spazi, tale entrata diverrebbe, secondo lui, attività commerciale a tutti gli effetti e quindi soggetta a tassazione. Si è obiettato che, secondo il nostro commercialista, con la causale quota di compartecipazione alle spese di gestione, saremmo al sicuro da qualsiasi contestazione di natura fiscale, trattandosi non di compenso, ma di rimborso spese. Altro punto contestato è la confusione esistente nel nostro oratorio tra volontari soci e non soci. Secondo l'esperto, tutti dovrebbero essere associati, così come tutte le persone che usufruiscono dei nostri servizi dovrebbero essere associati, in modo tale da non dare adito a contestazioni. Sul punto abbiamo obiettato che non facciamo alcuna attività a pagamento a parte le due feste all'anno considerate come raccolta fondi, ammesse dalla legge. Per quanto riguarda, invece, i volontari nelle feste della comunità, dovremo darci da fare affinché tutti coloro che collaborano siano soci dell'associazione. Sotto il profilo assicurativo, l'unica precisazione dell'esperto, che ci può tranquillizzare, consiste nel fatto dell'apertura degli spazi esterni dell'oratorio negli orari non custoditi dall'associazione: con un cartello di avviso generico in cui si declina ogni responsabilità (come quello già presente nel parco giochi dei bambini interno all'oratorio), l'associazione viene sollevata da qualsiasi imputazione. In definitiva, l'incontro è stato importante per noi, anche se ci ha messi un po' in apprensione. Abbiamo capito che dobbiamo lavorare al meglio per accattivarci la piena fiducia del Parroco, oltre che aumentare la fiducia in noi stessi e nelle nostre capacità, per approdare il prima possibile al comodato dell'oratorio. Solo allora potremo poi lavorare, pur sempre nell'ottica del servizio alla comunità, ma almeno con la tranquillità che ci è necessaria e che meritiamo. L'attuale convenzione è quindi da considerare come un momento transitorio e di passaggio. 7. Varie e eventuali Acquisto macchina per i pop corn Il Gruppo Eventi propone l'acquisto di una macchina per i pop-corn ad aria calda da utilizzare durante le feste. Questa tipologia di macchine è molto semplice da utilizzare e non necessita di molta manutenzione. Il costo massimo per una macchina semiprofessionale si aggira attorno ai 250,00 e per l'acquisto potrebbe essere utilizzato il finanziamento della Circoscrizione. Il direttivo approva l'acquisto della macchina per i pop-corn. Sostituzione distributore automatico del caffè La settimana scorsa la ditta incaricata ha sostituito il distributore automatico del caffè presente nell'atrio dell'oratorio con un distributore con più prodotti ed in grado di dare il resto. Modifica contratto telefonico Andrea riferisce che, per l'attuale utilizzo, non esistono tariffe telefoniche più convenienti di quella attualmente stipulata ma, nel caso in cui si volesse attivare una linea

5 ADSL, ci sarebbe la possibilità di integrare il contratto esistente con la linea internet. Questa integrazione avrebbe un costo di 20,00 euro al mese, per un totale di 240,00 euro più iva all'anno. Considerato che attualmente l'unica attività che necessita di una connessione affidabile è la Internet Permanente, e questa sta già utilizzando una Internet Key con una tariffa molto più conveniente, il direttivo decide di non modificare il contratto telefonico attualmente stipulato. Momento informativo organizzato da CSV Trentino Il Centro dei Servizi per il Volontariato Trentino organizza un incontro informativo sui cambiamenti introdotti dalla Legge di stabilità 2015 per gli enti del Terzo Settore. Alberto si rende disponibile a partecipare all'incontro. Conferenza "Cose da fare con i giovani" Venerdì 27 e sabato 28 febbraio, presso il Centro Giovani Smart Lab, verrà organizzato un convegno dal titolo "Cose da fare con i giovani". Viste le tematiche trattate si inviteranno i ragazzi e gli animatori dei gruppi giovani a partecipare a questi incontri. Acquisto film "Che fortuna! Ho il mondo che vorrei" Il Gruppo NOI Amici dell'oratorio di Tione offre la possibilità di proiettare il film interamente realizzato da ragazzi delle scuole medie che tratta il difficile argomento del gioco d'azzardo mostrando l'importanza della famiglia come aiuto essenziale per la lotta a questa grave patologia. Il costo per l'acquisto del DVD è pari a 150,00 Euro, e i soldi raccolti andranno a contribuire alla ristrutturazione del parco giochi dell'oratorio di Tione. Il direttivo approva l'acquisto del film, previo assenso del gruppo di catechisti e genitori che sta organizzando il cineforum per ragazzi. La riunione si chiude ad ore La prossima riunione è fissata per martedì 17 febbraio IL SEGRETARIO f.to Marco Conzatti IL PRESIDENTE f.to Stefano Malena Allegati: Deliberazione n. 16

Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220

Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220 PARROCCHIA S. GIOVANNI BATTISTA BORGO SACCO Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220 VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI DATA 17 FEBBRAIO 2015 In data 17 febbraio

Dettagli

Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220

Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220 PARROCCHIA S. GIOVANNI BATTISTA BORGO SACCO Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220 VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI DATA 20 GENNAIO 2015 In data 20 gennaio

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO ALBERO DISPOSIZIONI TITOLO GENERALI ART. 1. (Denominazione e Sede)

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO ALBERO DISPOSIZIONI TITOLO GENERALI ART. 1. (Denominazione e Sede) STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO ALBERO DISPOSIZIONI TITOLO GENERALI ART. 1 (Denominazione e Sede) - E costituita l associazione di volontariato denominata Amico Albero, in seguito definita

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DELL ETIOPIA

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DELL ETIOPIA STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DELL ETIOPIA ART. 1 Denominazione e sede 1.1. E' costituita l'associazione di volontariato denominata " Amici dell Etiopia". 1.2. L'Associazione ha sede

Dettagli

COMUNE di RIPARBELLA

COMUNE di RIPARBELLA COMUNE di RIPARBELLA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Seduta del 13 Dicembre 2013 Verbale n. 43 COPIA OGGETTO: Progetto Vigilanza scolastica anno 2014. Approvazione progetto-

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n.

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. Protocollo RC n. 31149/07 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE L anno duemilaotto, il giorno di lunedì dieci del mese di marzo,

Dettagli

DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA, DEL CAMPO SPORTIVO E DEI LOCALI SCOLASTICI.

DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA, DEL CAMPO SPORTIVO E DEI LOCALI SCOLASTICI. DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA, DEL CAMPO SPORTIVO E DEI LOCALI SCOLASTICI. A.S. 2012/2013 L Istituto scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO VIA LUIGI RIZZO, 1 di seguito chiamato scuola,

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Vds Voglia di stupire

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Vds Voglia di stupire (Allegato a) STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Vds Voglia di stupire Sulle orme di Karol Titolo I Costituzione e Scopi Art. 1. E costituita l Associazione denominata Vds Voglia di stupire con sede presso parrocchia

Dettagli

REGOLAMENTO DELL'ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE VIENI A PRENDERE UN CAFFE' DA NOI

REGOLAMENTO DELL'ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE VIENI A PRENDERE UN CAFFE' DA NOI REGOLAMENTO DELL'ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE VIENI A PRENDERE UN CAFFE' DA NOI 1 Degli Associati (approvato con delibera n. 1 del 29/03/2013) 1.1 Domanda di iscrizione del nuovo associato. L'aspirante

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 176 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Approvazione Rassegna Teatro ragazzi in collaborazione con l Istituto Scolastico

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE SOCI GIOVANI BCC DON RIZZO CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI

STATUTO ASSOCIAZIONE SOCI GIOVANI BCC DON RIZZO CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI STATUTO ASSOCIAZIONE SOCI GIOVANI BCC DON RIZZO CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI Art. 1 Costituzione e sede L Associazione SOCI GIOVANI BCC Don Rizzo costituitasi in Alcamo per volere di un gruppo di giovani

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 049 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Approvazione adesione al progetto Conto Anch io Social Day 2015 promosso da

Dettagli

Verbale della riunione del CONSIGLIO D ISTITUTO del giorno 8 ottobre 2015

Verbale della riunione del CONSIGLIO D ISTITUTO del giorno 8 ottobre 2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO - Distretto XIX ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE GIUSEPPE MONTEZEMOLO Via Andrea di Bonaiuto, 16-00142 Roma

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DI LOLA

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DI LOLA STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DI LOLA ART. 1- l Associazione di volontariato AMICI DI LOLA più avanti chiamata per brevità associazione, con sede in _Cava dei Tirreni Via O. di Giordano

Dettagli

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N. 32. della Giunta della Comunità della Val di Non

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N. 32. della Giunta della Comunità della Val di Non COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES Verbale di deliberazione N. 32 della Giunta della Comunità della Val di Non OGGETTO: Approvazione schema di convenzione disciplinante i rapporti con la Cooperativa

Dettagli

Associazione Un Teatro a Rose

Associazione Un Teatro a Rose STATUTO DEL COORDINAMENTO TEATRALE MUSICALE CULTURALE Associazione Un Teatro a Rose ART. 1 DICHIARAZIONE COSTITUTIVA E costituito in data 31 Ottobre 2014 un coordinamento no profit, denominato Associazione

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE ORNITOLOGI MARCHIGIANI

STATUTO ASSOCIAZIONE ORNITOLOGI MARCHIGIANI STATUTO ASSOCIAZIONE ORNITOLOGI MARCHIGIANI Art. 1 COSTITUZIONE È costituita in data 3 Marzo 2012 l'associazione Ornitologi Marchigiani. Possono aderire all'associazione tutti i cittadini (persone fisiche)

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE DONO E SERVIZIO

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE DONO E SERVIZIO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE DONO E SERVIZIO STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE Art. 1 Costituzione 1.E' costituita nel rispetto del Codice Civile e della normativa in materia l'associazione

Dettagli

Statuto dell associazione di volontariato Solidali Associazione Disturbi Alimentari Novara

Statuto dell associazione di volontariato Solidali Associazione Disturbi Alimentari Novara Statuto dell associazione di volontariato Solidali Associazione Disturbi Alimentari Novara Articolo 1 L'Associazione di volontariato Solidali - Associazione Disturbi Alimentari Novara più avanti chiamata

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE PROSPETTIVA GLOBALE

STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE PROSPETTIVA GLOBALE STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE PROSPETTIVA GLOBALE Art. 1 Costituzione È costituita un Associazione Culturale sotto la denominazione Associazione Culturale Prospettiva Globale. Art. 2 Inquadramento L Associazione

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 003 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Adesione al Network Bandiere Arancioni del Touring Club Italiano per l anno

Dettagli

Nome Cognome Presente

Nome Cognome Presente A tutti i membri del Direttivo del CRAL Provincia di Milano E p.c. a tutti i lavoratori della Provincia di Milano Oggetto: Verbale riunione del 28 settembre 2011 del Direttivo del CRAL della Provincia

Dettagli

ASSOCIAZIONE DEGLI AMICI del CONSERVATORIO della SVIZZERA ITALIANA STATUTO

ASSOCIAZIONE DEGLI AMICI del CONSERVATORIO della SVIZZERA ITALIANA STATUTO STATUTO Art. 1 COSTITUZIONE E FORMA GIURIDICA Sotto la denominazione Associazione degli Amici del Conservatorio della Svizzera Italiana è costituita un'associazione, con sede a Lugano, secondo l'art. 60

Dettagli

STATUTO TIPO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO. Art. 1 (Costituzione)

STATUTO TIPO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO. Art. 1 (Costituzione) Il presente schema di Statuto viene proposto, a mero titolo indicativo, non potendo, né volendo, limitare la libertà delle Organizzazioni di darsi autonomamente le norme disciplinanti il proprio ordinamento.

Dettagli

Comune di San Giorgio di Mantova

Comune di San Giorgio di Mantova Comune di San Giorgio di Mantova Piazza della Repubblica, 8. T el 0376 273111 F ax 0376 273154 p. e.c. comune. sangio rgiodimantova@pec. regione.lombardia. it C. F. 80004610202 ORIGINALE Deliberazione

Dettagli

Parrocchia di San Cesario diacono e martire Tel. e fax 059 930109 e-mail: parrocchia.sancesario@virgilio.it

Parrocchia di San Cesario diacono e martire Tel. e fax 059 930109 e-mail: parrocchia.sancesario@virgilio.it VERBALE DEL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE DEL 18 DICEMBRE 2014 Giovedì 18 dicembre 2014 alle ore 21 presso la canonica si è riunito il consiglio pastorale parrocchiale con il seguente ordine del giorno:

Dettagli

TITOLO PRIMO: COSTITUZIONE TITOLO SECONDO: FINALITA

TITOLO PRIMO: COSTITUZIONE TITOLO SECONDO: FINALITA STATUTO Coordinamento Nazionale per la tutela dai campi elettromagnetici CO.NA.CEM. ONLUS TITOLO PRIMO: COSTITUZIONE Art. 1 - Costituzione e denominazione. 1 E costituita l Associazione denominata «Coordinamento

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE GIOVANI BANCA di CREDITO COOPERATIVO Giuseppe Toniolo CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI

STATUTO ASSOCIAZIONE GIOVANI BANCA di CREDITO COOPERATIVO Giuseppe Toniolo CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI STATUTO ASSOCIAZIONE GIOVANI BANCA di CREDITO COOPERATIVO Giuseppe Toniolo CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI Art. 1 - L Associazione L Associazione GIOVANI BANCA di CREDITO COOPERATIVO Giuseppe Toniolo (GIOVANI

Dettagli

Statuto dell Agenzia Nazionale per la Certificazione Volontaria delle Competenze degli Ingegneri

Statuto dell Agenzia Nazionale per la Certificazione Volontaria delle Competenze degli Ingegneri Statuto dell Agenzia Nazionale per la Certificazione Volontaria delle Competenze degli Ingegneri ART. l - COSTITUZIONE È costituita un'associazione non riconosciuta, ai sensi e per gli effetti degli artt.

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 1194 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: LP 6/2004. Art. 10. Affidamento "in house" a Trentino trasporti esercizio S.p.A.

Dettagli

ISCRIZIONE AL CATECHISMO 2014/2015:

ISCRIZIONE AL CATECHISMO 2014/2015: COMUNITÀ PASTORALE MARIA MADRE DELLA SPERANZA, SAMARATE Incontro con i genitori all inizio dell anno oratoriano 2014/2015 Carissimi genitori, all inizio di questo nuovo anno ci lasciamo guidare dalle parole

Dettagli

REGOLAMENTO Art. 1. Scopo Il presente Regolamento integra e specifica le disposizioni dello Statuto.

REGOLAMENTO Art. 1. Scopo Il presente Regolamento integra e specifica le disposizioni dello Statuto. REGOLAMENTO Art. 1. Scopo Il presente Regolamento integra e specifica le disposizioni dello Statuto. Soci Art. 2. Categorie di soci Possono essere soci dell Associazione sia persone fisiche che persone

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 14 novembre 2011, n. 0267/Pres.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 14 novembre 2011, n. 0267/Pres. L.R. 11/1996, art. 5 B.U.R. 23/11/2011, n. 47 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 14 novembre 2011, n. 0267/Pres. Regolamento recante criteri e le modalità di concessione del finanziamento, nonché le

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Del. Nr. 246 Prot. n. del Oggetto: CONVENZIONE CON L'ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO CRESCERE INSIEME PER IL TRASPORTO DISABILI ED ATTRIBUZINE ALLA STESSA

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 099 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Approvazione rendiconti economici relativi alla procedura di rimborso maggiori

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA UMBERTO I Camposampiero - (PD)

STATUTO ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA UMBERTO I Camposampiero - (PD) STATUTO ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA UMBERTO I Camposampiero - (PD) ALLEGATO A DELL ATTO N. 83436/22560 REP. Art. 1 - Costituzione E legalmente costituita, nel rispetto del codice

Dettagli

Bilancio al 31.12.2006

Bilancio al 31.12.2006 TI DO UNA MANO ONLUS Via Manzoni 11 20052 MONZA Bilancio al 31.12.2006 Premessa generale Non essendoci precise disposizioni in materia di rendicontazione per ONLUS come la nostra, si ritiene di dare un

Dettagli

Consiglio di Istituto A.S. 2013/14 - Verbale n.7

Consiglio di Istituto A.S. 2013/14 - Verbale n.7 Ministero della Pubblica Istruzione ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SEC. DI I GRADO Via Roma, 116-23023 CHIESA IN VALMALENCO (SO) Consiglio di Istituto A.S. 2013/14 - Verbale n.7

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ART. 1 Denominazione. E costituita un associazione di volontariato avente le caratteristiche di Organizzazione Non Governativa (ONG) e le caratteristiche di Organizzazione Non

Dettagli

Amici di Italia 61 Associazione culturale www.italia61.it info@italia61.it

Amici di Italia 61 Associazione culturale www.italia61.it info@italia61.it STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE SENZA FINALITA ECONOMICHE AMICI DI ITALIA 61 Art.1 È costituita una Associazione denominata Amici di Italia 61. L Associazione è regolata dalla normativa civilistica

Dettagli

COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA Piazza Matteotti, 12-20040 - PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Tel. 039-699031 - Fax: 039-6080329

COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA Piazza Matteotti, 12-20040 - PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Tel. 039-699031 - Fax: 039-6080329 COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA Piazza Matteotti, 12-20040 - PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Tel. 039-699031 - Fax: 039-6080329 *** ORIGINALE *** N. 44 del 29/04/2010 Codice Comune 10925 VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA STATALE-ICS CERMENATE VIA SCALABRINI. VERBALE INTERSEZIONE DOCENTI-GENITORIVERBALE DELLA RIUNIONE N 1 DEL 22/10/2014

SCUOLA DELL'INFANZIA STATALE-ICS CERMENATE VIA SCALABRINI. VERBALE INTERSEZIONE DOCENTI-GENITORIVERBALE DELLA RIUNIONE N 1 DEL 22/10/2014 MINISTERO ISTRUZIONE UNIVERSITA E RICERCA ICS Cermenate Via Alfieri 22072 Cermenate (CO) Tel. 031 771358 Fax 031 722632 E-mail: segreteria@iccermenate.it Coic84700r@pec.istruzione.it SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

COMUNE DI MORI PROVINCIA DI TRENTO. VERBALE DI DELIBERAZIONE n. 202 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI MORI PROVINCIA DI TRENTO. VERBALE DI DELIBERAZIONE n. 202 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ORIGINALE COMUNE DI MORI PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE n. 202 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Realizzazione del progetto crescere insieme del Comune di Mori - assessorato alla cultura, istruzione,

Dettagli

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMODATO D USO DELLE ATTREZZATURE

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMODATO D USO DELLE ATTREZZATURE COMUNE DI LIMONE PIEMONTE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMODATO D USO DELLE ATTREZZATURE Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 8 del 31-01-2012 1 L amministrazione Comunale può locare

Dettagli

STATUTO. DELLA FONDAZIONE "proposta" ARTICOLO 1. "Assidipost-Federmanager" (Associazione Sindacale Dirigenti del Gruppo Poste

STATUTO. DELLA FONDAZIONE proposta ARTICOLO 1. Assidipost-Federmanager (Associazione Sindacale Dirigenti del Gruppo Poste STATUTO DELLA FONDAZIONE "proposta" ARTICOLO 1 "Assidipost-Federmanager" (Associazione Sindacale Dirigenti del Gruppo Poste Italiane) aderente a "Federmanager" e "CIDA" (Confederazione Italiana Dirigenti

Dettagli

STATUTO. Art. 1 DENOMINAZIONE E' costituita nel rispetto del codice civile l'associazione denominata Clanis.

STATUTO. Art. 1 DENOMINAZIONE E' costituita nel rispetto del codice civile l'associazione denominata Clanis. STATUTO Art. 1 DENOMINAZIONE E' costituita nel rispetto del codice civile l'associazione denominata Clanis. Art. 2 SEDE Clanis ha sede legale in Località Gargonza a Monte San Savino 52048 (AR) e sede operativa

Dettagli

COMUNE DI FORLÌ. DETERMINAZIONE N. 689 del 06/03/2013 OGGETTO: SERVIZIO AFFARI GENERALI UNITA' PARTECIPAZIONE 01 BILANCIO DI GENERE

COMUNE DI FORLÌ. DETERMINAZIONE N. 689 del 06/03/2013 OGGETTO: SERVIZIO AFFARI GENERALI UNITA' PARTECIPAZIONE 01 BILANCIO DI GENERE 1 COMUNE DI FORLÌ SERVIZIO AFFARI GENERALI UNITA' PARTECIPAZIONE DETERMINAZIONE N. 689 del 06/03/2013 OGGETTO: CIRCOSCRIZIONE N. 2 - INIZIATIVE IN FAVORE DEGLI ANZIANI ANNO 2013 - APPROVAZIONE IMPEGNO

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 178 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Prelevamento Fondo di Riserva e impegno di spesa per l assistenza, la manutenzione

Dettagli

Comune di Camerata Picena Provincia di Ancona Codice ISTAT 42007

Comune di Camerata Picena Provincia di Ancona Codice ISTAT 42007 Copia di Deliberazione della GIUNTA COMUNALE numero 101 del 02-09-15 oggetto: ISTITUZIONE TARIFFE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRI= MONI CIVILI E APPROVAZIONE SCHEMA DI DOMANDA L'anno duemilaquindici, il

Dettagli

STATUTO L ASSOCIAZIONE CULTURALE TUBLÀ DA NIVES

STATUTO L ASSOCIAZIONE CULTURALE TUBLÀ DA NIVES Art. 1 DENOMINAZIONE STATUTO L ASSOCIAZIONE CULTURALE TUBLÀ DA NIVES E' costituita nel rispetto del Codice Civile e della Legge n. 383/2000 l'associazione culturale TUBLÀ DA NIVES, senza scopo di lucro

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 40 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Stipula convenzione con il Consorzio Lavoro Ambiente Società Cooperativa con

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI.

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. N. 21 in data 21 aprile 2009 OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. Introduce l argomento il Sindaco, evidenziando che all O.D.G.

Dettagli

CITTA DI SAN MAURO TORINESE

CITTA DI SAN MAURO TORINESE Allegato delib. C.C. n. 35 / 2015 CITTA DI SAN MAURO TORINESE REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DI AREE VERDI PUBBLICHE Approvato con deliberazione Consiglio comunale n. 35 dell 11 maggio 2015 1 REGOLAMENTO PER

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 74 Seduta del 30/04/2012 All. 1 OGGETTO:

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AUTORITA DI BACINO DELLA BASILICATA UFFICIO AFFARI GENERALI ED ORGANIZZATIVI 80D STRUTTURA PROPONENTE COD. N 80D/ 2014 /D.125 DEL 30/10/2014 OGGETTO: SPESE DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE...

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE... STATUTO DELL ASSOCIAZIONE... ARTICOLO N 1 - Costituzione dell ASSOCIAZIONE. A norma dell art. 18 della Costituzione Italiana e degli articoli 36-37-38 del Codice Civile, del D/Lgs 460/97, della Legge 383/2000

Dettagli

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Iniziamo ricordando che il 27 scorso è stata la giornata della memoria; quest anno non abbiamo fatto in tempo a organizzare qualche iniziativa come lo scorso anno ma

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 367 Prot. n. 22/MaF/ls VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Approvazione dei criteri generali e delle modalità per la concessione di

Dettagli

STATUTO. Art.1 - Denominazione, sede e durata

STATUTO. Art.1 - Denominazione, sede e durata STATUTO Art.1 - Denominazione, sede e durata E' costituita l'associazione di promozione scientifica e culturale, Associazione Carlo Giannini, con sede presso la Facoltà di Economia dell Università degli

Dettagli

Associazione GREST-TICINO

Associazione GREST-TICINO Associazione GREST-TICINO 1. Nome e sede A norma dell art. 60 segg. del Codice civile è costituita un associazione denominata Associazione GREST-TICINO. 2. Finalità L associazione ha quale fine promuovere,

Dettagli

DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Servizio Contabilità e Servizi Socio Culturali Ufficio Pubblica Istruzione e Servizi scolastici DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N 169 del 08.11.2010 OGGETTO: PALESTRA SCUOLA PRIMARIA DI GREVE IN CHIANTI

Dettagli

Deliberazione del Consiglio di Gestione

Deliberazione del Consiglio di Gestione Deliberazione del Consiglio di Gestione Numero 15 del 23-02-2016 Oggetto: COLLABORAZIONE CON LEGAMBIENTE PER LA REALIZZAZIO= L'anno duemilasedici il giorno ventitre del mese di febbraio alle ore 17:30,

Dettagli

Centro Sportivo Italiano Consiglio Provinciale di Palermo

Centro Sportivo Italiano Consiglio Provinciale di Palermo Centro Sportivo Italiano Consiglio Provinciale di Palermo Verbale N 3 del 10/09/2008 In data 10 settembre 2008 alle ore 16:00 nei locali del Palazzo arcivescovile di Palermo si è riunito la Presidenza

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento 140 79470 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2012 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del 13 aprile 2012, n. 710 Approvazione dei criteri e modalità per il finanziamento dei

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE AMICI DEL ROCK

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE AMICI DEL ROCK STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE AMICI DEL ROCK Art. 1. Costituzione e denominazione È costituita l Associazione culturale musicale senza scopo di lucro denominata: Amici del rock. L Associazione

Dettagli

Allegato A REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI IN FORMA CIVILE ART.1

Allegato A REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI IN FORMA CIVILE ART.1 Allegato A REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI IN FORMA CIVILE ART.1 La celebrazione del matrimonio, come regolato degli art.101 e 106 e seguenti del Codice Civile, è attività istituzionale garantita.

Dettagli

STATUTO. della ASSOCIAZIONE AUSER VOLONTARIATO ACQUI TERME. Art. 1 Denominazione

STATUTO. della ASSOCIAZIONE AUSER VOLONTARIATO ACQUI TERME. Art. 1 Denominazione STATUTO della ASSOCIAZIONE AUSER VOLONTARIATO ACQUI TERME Art. 1 Denominazione L'Associazione AUSER VOLONTARIATO di ACQUI TERME, opera senza fini di lucro nel settore della solidarietà ai sensi della legge

Dettagli

ESTATE 2016 QUATTRO LE SETTIMANE DEDICATE AI RAGAZZI

ESTATE 2016 QUATTRO LE SETTIMANE DEDICATE AI RAGAZZI ESTATE 2016 L ORATORIO ESTIVO IN SANTA BERNARDETTA dalla 1^ alla 5^ Primaria IN SS. NAZARO E CELSO dalla 1^ alla 5^ Primaria IN SAN GIOVANNI BONO dalla 1^ alla 3^ Media QUATTRO LE SETTIMANE DEDICATE AI

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU rovincia di Cagliari DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 19 del 12-03-15 ORIGINALE Oggetto: AROVAZIONE SCHEMA DI SCRITTURA RIVATA ER LA GESTIONE DEI RAORTI CON LA SOCIETA'

Dettagli

CONSORZIO CASE DI VACANZE DEI COMUNI NOVARESI NOVARA Via F.lli Rosselli 1 ooooooooo

CONSORZIO CASE DI VACANZE DEI COMUNI NOVARESI NOVARA Via F.lli Rosselli 1 ooooooooo CONSORZIO CASE DI VACANZE DEI COMUNI NOVARESI NOVARA Via F.lli Rosselli 1 ooooooooo N.26 = OGGETTO: CASA DI VACANZE DI DRUOGNO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RISTORAZIONE E PULIZIA L anno duemilatredici, il giorno

Dettagli

COMMISIONE CARITAS VERIFICA E PROGRAMMAZIONE 2013-2014

COMMISIONE CARITAS VERIFICA E PROGRAMMAZIONE 2013-2014 COMMISIONE CARITAS VERIFICA E PROGRAMMAZIONE 2013-2014 Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini,

Dettagli

COMUNE DI RAVARINO PROVINCIA DI MODENA

COMUNE DI RAVARINO PROVINCIA DI MODENA COMUNE DI RAVARINO PROVINCIA DI MODENA VERBALE DI DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione nr. 22 del 17/7/2014 OGGETTO: Approvazione piano economico-finanziario per il servizio rifiuti anno 2014.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'USO DEL TEATRO COMUNALE SUPERGA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'USO DEL TEATRO COMUNALE SUPERGA Città di Nichelino Provincia di Torino REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'USO DEL TEATRO COMUNALE SUPERGA Approvato con deliberazione C.C. n. 56 del 3.11.2000 Modificato con deliberazione C.C. 53 del 23.5.2001

Dettagli

REGOLAMENTO CENTRO DIURNO ANZIANI. ( DELIBERA Consiglio comunale n. 60 del 1-10-1999)

REGOLAMENTO CENTRO DIURNO ANZIANI. ( DELIBERA Consiglio comunale n. 60 del 1-10-1999) COMUNE DI RAGUSA REGOLAMENTO CENTRO DIURNO ANZIANI ( DELIBERA Consiglio comunale n. 60 del 1-10-1999) ART.l (finalità) II Comune di Ragusa, nel pieno rispetto della dignità e del diritto all autonomia

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI NUVOLERA PROVINCIA DI BRESCIA COPIA Codice ente Protocollo n. 10370 0 DELIBERAZIONE N. 87 Soggetta invio capigruppo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Locazione di immobile

Dettagli

STATUTO. Art. 1 Costituzione, denominazione. Art. 2 Sede. Art. 3 Scopi dell associazione. Art. 4 I soci

STATUTO. Art. 1 Costituzione, denominazione. Art. 2 Sede. Art. 3 Scopi dell associazione. Art. 4 I soci STATUTO Art. 1 Costituzione, denominazione In data 03 Novembre 2008 è stata costituita l associazione di volontariato @uxilia Lazio (in seguito associazione), ai sensi del codice civile, della legge 11

Dettagli

Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco - ROVERETO ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI 14 APRILE 2015 RELAZIONE DI PERCORSO TRA REALTA' E SOGNI

Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco - ROVERETO ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI 14 APRILE 2015 RELAZIONE DI PERCORSO TRA REALTA' E SOGNI Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco - ROVERETO ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI 14 APRILE 2015 RELAZIONE DI PERCORSO TRA REALTA' E SOGNI Cari amici, siamo riuniti in assemblea con lo scopo di approvare

Dettagli

Contratto ad ore. Contratto di consulenza e assistenza Software-Hardware prepagato personalizzato (da stabilire con il cliente)

Contratto ad ore. Contratto di consulenza e assistenza Software-Hardware prepagato personalizzato (da stabilire con il cliente) Fax: 06/97656099 Skype: citta.2000 MSN: citta2000@hotmail.com Mail: webmaster@citta2000.eu - Sito di riferimento: www.citta2000.com Modello A - Informa-Cliente e norme contrattuali (per aziende) Consulenza

Dettagli

Provincia di Bologna Area Tecnica. DETERMINAZIONE N. 181/II/3 del 19/06/2008 Rep. N. 418 del 11/07/2008

Provincia di Bologna Area Tecnica. DETERMINAZIONE N. 181/II/3 del 19/06/2008 Rep. N. 418 del 11/07/2008 Provincia di Bologna Area Tecnica DETERMINAZIONE N. 181/II/3 del 19/06/2008 Rep. N. 418 del 11/07/2008 OGGETTO: STUDIO LEGALE ASSOCIATO CORINALDESI - MISCHI. INCARICO DI CONSULENZA PER LA REDAZIONE DEL

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 619 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Legge provinciale 13 dicembre 1999, n. 6 e ss.mm., articolo 5: aiuti per la promozione

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A DETERMINAZIONE : AREA LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE SERVIZIO LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONE CONFERIMENTO INCARICO RELATIVO AGLI ADEMPIMENTI DI COORDINATORE

Dettagli

PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26 luglio, dal lunedì al venerdì

PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26 luglio, dal lunedì al venerdì Comune di Lazise, Ass. A.Ge. Colà-Pacengo, Gruppo Oratorio Pacengo, Centro Giovanile Parrocchiale Lazise organizzano PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26

Dettagli

Regolamento del Registro Comunale delle Associazioni e delle Consulte di Settore ISTITUZIONE E COMPOSIZIONE DEL REGISTRO DELLE ASSOCIAZIONI

Regolamento del Registro Comunale delle Associazioni e delle Consulte di Settore ISTITUZIONE E COMPOSIZIONE DEL REGISTRO DELLE ASSOCIAZIONI Regolamento del Registro Comunale delle Associazioni e delle Consulte di Settore TITOLO I ISTITUZIONE E COMPOSIZIONE DEL REGISTRO DELLE ASSOCIAZIONI Articolo 1 ISTITUZIONE 1. E istituito il Registro Comunale

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE L ISOLA CHE C E

STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE L ISOLA CHE C E STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE L ISOLA CHE C E Il presente Statuto sostituisce a tutti gli effetti quello sinora vigente registrato il 25 marzo 2011 presso l Agenzia delle Entrate di Padova;

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L'UTILIZZO DEI LOCALI E ARREDI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L'UTILIZZO DEI LOCALI E ARREDI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE COMUNE DI GONNOSNÒ PROVINCIA DI ORISTANO via Oristano, 30-09090 GONNOSNÒ E-mail: comunedigonnosno@tiscali.it - Web.: www.comune.gonnosno.or.it Partita iva 00069670958 0783/931678-0783/931679 REGOLAMENTO

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 82 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Approvazione contratto fornitura relativo al servizio Protocollo Federato trentino

Dettagli

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA)

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) *** COPIA *** N. 190 DEL 01/10/2015 Codice Comune 10922 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PATROCINIO COMUNALE E UTILIZZO GRATUITO

Dettagli

Associazione Vittorino Chizzolini Cooperazione Internazionale - ONLUS

Associazione Vittorino Chizzolini Cooperazione Internazionale - ONLUS Associazione Vittorino Chizzolini Cooperazione Internazionale - ONLUS STATUTO Art. 1 - COSTITUZIONE E' costituita l'associazione denominata "VITTORINO CHIZZOLINI - Cooperazione Internazionale - Associazione

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 1907 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Legge provinciale 13 dicembre 1999, n. 6, articolo 5 "Aiuti per la promozione della

Dettagli

Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE. 1. È istituita L Associazione denominata CONSULTA DEL

Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE. 1. È istituita L Associazione denominata CONSULTA DEL STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DENOMINATA CONSULTA DEL VOLONTARIATO VIADANESE Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE 1. È istituita L Associazione denominata CONSULTA DEL VOLONTARIATO VIADANESE. 2. L attività dell Associazione

Dettagli

1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data 1 febbraio 2011 - Entrato in vigore il 02/02/2011

1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data 1 febbraio 2011 - Entrato in vigore il 02/02/2011 Pagina 1 di 6 Documento COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Rev. Data Oggetto della revisione 1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DON MILANI" ONLUS

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DON MILANI ONLUS STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DON MILANI" ONLUS Articolo 1 E' costituita l'associazione senza finalità di lucro denominata Associazione Don Milani con sede in Gioiosa Jonica via Francesco Maria Pellicano.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO n. 62

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO n. 62 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO n. 62 L anno 2013 addì 12 del mese di Luglio alle ore 12,00 nella sala delle adunanze via Taramelli, 36 Bergamo. Previa osservanza delle formalità prescritte

Dettagli

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento del COMITATO PER GLI INVESTIMENTI

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento del COMITATO PER GLI INVESTIMENTI Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento del COMITATO PER GLI INVESTIMENTI 1 Premessa Il presente Regolamento disciplina il funzionamento del Comitato per gli Investimenti di Sunshine Capital Investments

Dettagli

CITTA' DI TORINO PROVVEDIMENTO DEL CONSIGLIO DI CIRCOSCRIZIONE II 8 NOVEMBRE 2010

CITTA' DI TORINO PROVVEDIMENTO DEL CONSIGLIO DI CIRCOSCRIZIONE II 8 NOVEMBRE 2010 MECC. N. 2010 06601/085 VDG SAL DECENTRAMENTO 2^ CIRCOSCRIZIONE SANTA RITA - MIRAFIORI NORD N. DOC. 74/10 CITTA' DI TORINO PROVVEDIMENTO DEL CONSIGLIO DI CIRCOSCRIZIONE II 8 NOVEMBRE 2010 Il Consiglio

Dettagli

SEGRETARIO SETTORE AMMINISTRATIVO

SEGRETARIO SETTORE AMMINISTRATIVO COMUNITA MONTANA GRAND COMBIN COMMUNAUTE DE MONTAGNE GRAND COMBIN SEGRETARIO SETTORE AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N.329/SEGR. DEL 28/10/2013 OGGETTO LIQUIDAZIONE SALDO CONTRIBUTO A FAVORE

Dettagli

CAPO I NORME GENERALI. 1. Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell art. 12 della legge 7 agosto 1990, n 241 i criteri e le modalità per:

CAPO I NORME GENERALI. 1. Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell art. 12 della legge 7 agosto 1990, n 241 i criteri e le modalità per: REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO CAPO I NORME GENERALI

Dettagli

STATUTO ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE. E' costituita tra i comparenti una Associazione senza fini di lucro denominata ARTICOLO 2 - SEDE

STATUTO ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE. E' costituita tra i comparenti una Associazione senza fini di lucro denominata ARTICOLO 2 - SEDE STATUTO ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE E' costituita tra i comparenti una Associazione senza fini di lucro denominata "HERMES" ARTICOLO 2 - SEDE L Associazione ha sede in Napoli alla Via di Pozzuoli c/o la

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMODATO D USO DELLE ATTREZZATURE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMODATO D USO DELLE ATTREZZATURE Associazione turistica PRO LOCO GUIGLIA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMODATO D USO DELLE ATTREZZATURE Approvato dal consiglio del 12-01-2011 Articolo 1 Modalità La concessione all utilizzo in comodato

Dettagli

Ass. Volontari di Protezione Civile Morlupo

Ass. Volontari di Protezione Civile Morlupo Verbale di Assemblea del Direttivo n.06/2014 Ass. Volontari di Protezione Civile Morlupo Prot. n. 0018 /2014 Oggi, 7 ottobre 2014, presso la Sede Operativa di Via G. Di Vittorio, Morlupo (Roma), si svolge

Dettagli