CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 1 - DISCIPLINARE DI GARA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 1 - DISCIPLINARE DI GARA"

Transcript

1 S.C. PROVVEDITORATO Settore: gare ex Federazione - tel / fax sito web: Gara per il servizio di Custodia ed archiviazione Cartelle Cliniche per le Aziende ASL TO1 ASL TO3 A.O.U. SAN LUIGI GONZAGA. GARA ex FS 3 N. 05/2013 n. gara SIMOG Codice Identificativo Gara (CIG padre ) E22 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 1 - DISCIPLINARE DI GARA Durata: 9 anni (108 mesi) NORMATIVA COMUNITARIA: Procedura di individuazione del contraente: PROCEDURA APERTA Criterio di aggiudicazione: PREZZO PIU BASSO STRUTTURA E RESPONSABILE DELLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO SUPPORTO AMMINISTRATIVO AL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO S.C. PROVVEDITORATO ASL TO3 Sito internet: DIRIGENTE RESPONSABILE E R.U.P.: dott. Michele GOLZIO (tel fax 011/ ) Padovano PARTIPILO S.C. PROVVEDITORATO ASL TO3 (tel fax 011/ ) Informazioni Di Natura Tecnica e Sopralluoghi: - ASL TO1: - ASL TO3: - Ex ASL 5: - Ex ASL 10: A.O.U. SAN LUIGI GONZAGA : dott. DESCO tel.: sig.ra Rita Falcone tel. 011/ sig. Francesco Quinto tel. 0121/ dott.ssa Paola Sguazzi tel Appalto in cui sono presenti rischi da interferenza ai sensi del D.Lgs. 81/2008 Deliberazione di indizione del Direttore Generale ASL TO3 n. 436 del 17/02/2014 Data di spedizione bando alla GUCE 24/02/2014 Data di pubblicazione sul sito Internet 03/03/2014 Scadenza offerte 14/04/ seduta pubblica 16/04/2014 Azienda Sanitaria Locale ASL TO 3 - Struttura Complessa Provveditorato Dirigente Responsabile: dott. Michele GOLZIO Via Martiri XXX Aprile Collegno TO telefono / fax

2 INDICE PREMESSA... 1 PARTE I - DEFINIZIONI GENERALI, NORMATIVA ED OGGETTO DELL APPALTO... 3 Art. 1. (Definizioni generali)... 3 Art. 2. (Normativa di riferimento)... 3 Art. 3. (Responsabile delle procedure di affidamento e di esecuzione del contratto)... 4 Art. 4. (Oggetto della procedura di gara)... 4 Art. 5. ( Importo a base d asta)... 5 Art. 6. (Durata dell appalto)... 7 PARTE II SCELTA DEL CONTRAENTE CAPO I MODALITÀ DI SCELTA DEL CONTRAENTE... 7 Art. 7. (Procedura di gara e criterio di aggiudicazione)... 7 CAPO II REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ ALLA GARA... 8 Art. 8. (Requisiti richiesti)... 8 Art. 9. (Requisiti di ordine generale)... 8 Art. 10. (Requisiti soggettivi di idoneità professionale)... 9 Art. 11. (Capacità finanziaria, economica, tecnica e professionale)... 9 CAPO III - DOCUMENTI RICHIESTI A CORREDO DELL OFFERTA... 9 Art. 12. (Tipologia della documentazione)... 9 Art. 13. (Documentazione di carattere generale) Art. 14. (Documentazione comprovante la capacità economica e finanziaria) Art. 15. (Documentazione comprovante la capacità tecnica e professionale) Art. 16. (Documenti e informazioni complementari) Art. 17. (Controlli sul possesso dei requisiti: SORTEGGIO) Art. 18. (Falsità delle dichiarazioni o della documentazione) Art. 19. (Impegno alla riservatezza) Art. 20. (Compilazione dell offerta economica) Art. 21. (Soggetto competente alla redazione dell offerta economica - Procura) Art. 22. (Validità dell offerta) Art. 23. (Subappalto e sopralluogo) Art. 24. (Composizione e modalità di trasmissione del plico-offerta) CAPO IV - MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA GARA Art. 25. (Fasi delle procedure di affidamento e organi competenti) Art. 26. (Composizione Seggio di gara) Art. 27. (Seggio di gara: prima seduta pubblica) Art. 28. (Seggio di gara: eventuale seconda seduta pubblica) Art. 29. (Seggio di gara: eventuale terza seduta pubblica) Art. 30. (Presenza dei soggetti candidati) Art. 31. (Aggiudicazione provvisoria e definitiva) Art. 32. (Informazioni circa i mancati inviti, le esclusioni e le aggiudicazioni) Art. 33. (Pari offerte; offerta contrastante) Art. 34. (Offerte anormalmente basse) Art. 35. (Verbali di gara) Art. 36. (Tassatività cause di esclusione) PARTE III SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE E CONSORZI CAPO I - PARTECIPAZIONE E COSTITUZIONE Art. 37. (Soggetti ammessi alla gara) Art. 38. (Raggruppamenti temporanei di imprese e consorzi ordinari di concorrenti) Art. 39. (Contenuti dell atto di costituzione) Art. 40. (Concorrenza sleale) PARTE IV GARANZIE CAPO I - GARANZIE A CORREDO DELL OFFERTA Art. 41. (Cauzione provvisoria) Art. 42. (Importo e periodo di validità) Art. 43. (Modalità di costituzione della garanzia) Art. 44. (Clausola espressa) Art. 45. (Svincolo della garanzia prestata)... 29

3 CAPO II - GARANZIA DI ESECUZIONE DEL CONTRATTO ( CAUZIONE DEFINITIVA ) Art. 46. (Garanzia fideiussoria per l esecuzione del contratto) Art. 47. (Polizza di assicurazione per danni di esecuzione attività, responsabilità civile verso terzi e dipendenti R.C.T. - R.C.O.). 30 PARTE V ADEMPIMENTI DEL SOGGETTO AGGIUDICATARIO CAPO I 31 Art. 48. (Documentazione) Art. 49. (Stipulazione del contratto) Art. 50. (Riepilogo fasi della procedura di affidamento) Art. 51. (Accesso agli atti e trattamento dei dati personali) Art. 52. (Sito internet) Art. 53. (Richiesta di chiarimenti in corso di gara) Art. 54. (Foro competente)... 35

4 PREMESSA Con legge regionale n. 20 del 13/11/2013 la Regione Piemonte ha approvato lo scioglimento delle Federazioni sanitarie sovrazonali, già istituite con legge regionale n. 3 del 28 marzo 2012, con decorrenza 1 gennaio 2014; La Giunta Regionale con Deliberazione del 9 dicembre 2013, n ha individuato le nuove cinque aree interaziendali di coordinamento cui dovranno afferire le aziende sanitarie per i servizi amministrativi, tecnici, logistici e di supporto, in particolare l ASL TO 3 è stata inserita nell Area di Coordinamento Interaziendale n. 1 cui afferiscono le Aziende: A.S.L. TO1, A.S.L. TO3, A.S.L. TO5, A.O. Ordine Mauriziano e A.O.U. S.Luigi di Orbassano, aggiungendo all ambito territoriale della disciolta FS 3 tutta l ASL TO 1 (prima solo per le circoscrizioni 1, 2 e 3) e l ASL TO 5 ; La Giunta Regionale, in attesa di individuare all interno di ciascuna area interaziendale, l'azienda sanitaria o le aziende sanitarie cui affidare la gestione delle funzioni amministrative, tecniche, logistiche, informative, tecnologiche e di supporto ai sensi dell art. 1 comma 2 della sopraccitata legge n. 20/2013, con Deliberazione del 23 dicembre 2013 n , ha fornito alle Aziende Sanitarie Regionali le disposizioni transitorie per garantire la continuità della funzione acquisti, per il periodo intercorrente dallo scioglimento delle Federazioni sovrazonali fino all effettivo funzionamento delle aree interaziendali e comunque non oltre il 30 giugno 2014; a tal fine che la sopraccitata DGR n , al fine di non vanificare le attività già espletate a livello centralizzato dalle Federazioni sovrazonali ed assicurare omogeneità nella funzione acquisti in tutte le ASR, favorendo, altresì, l allineamento delle procedure di gara e le conseguenti opportunità di aggregazione ha disposto, tra l altro quanto segue: - le gare già bandite e/o programmate entro il , per le quali si sia già provveduto all individuazione del responsabile unico del procedimento(rup), in qualunque fase della procedura si trovino, sono attribuite all ASR di appartenenza del RUP, senza necessità di delega da parte delle altre ASR dell area interaziendale; Richiamata quindi la deliberazione del Direttore Generale dell ASL TO 3 n. 194 del , con la quale l ASL TO 3 è subentrata, in ottemperanza alle disposizioni di cui alla DGR n sopraccitata, in tutte le procedure per le quali era stato individuato quale RUP il dott Michele GOLZIO, Dirigente della S.C. Provveditorato dell ASL TO 3, compresa tra le tante anche la procedura in oggetto. L ASL TO 3 opera pertanto come Azienda Capofila per la procedura in oggetto, mentre resta di esclusiva competenza delle Aziende Sanitarie facenti parte della Area Interaziendale destinatarie della fornitura, la gestione del rapporto contrattuale, la direzione dell esecuzione del contratto ai sensi dell art. 300 del D.P.R. 207/2010 e s.m.i. ed in particolare, la gestione degli ordini e dei controlli di conformità, il ricevimento delle fatture ed i relativi pagamenti, la gestione dell'eventuale contenzioso, successivo all'aggiudicazione, con particolare ma non esaustivo riferimento all'applicazione di penali. Il presente capitolato speciale d appalto ha per oggetto l espletamento del servizio di custodia, archiviazione e gestione delle cartelle cliniche e di altra documentazione sanitaria ed amministrativa prodotta dalle ASL TO1, ASL TO3 e A.O.U. San Luigi Gonzaga, facenti parte della ex Federazione Sovrazonale 3 - Torino Ovest, ora Area Interaziendale di Coordinamento (A.I.C.) n. 1. 1

5 Per la presente procedura è designato quale responsabile del procedimento ai sensi dell'art. 10 del Codice dei Contratti e dell'art. 272 del Regolamento di attuazione, il dott. Michele GOLZIO, Dirigente Responsabile della Funzione Acquisizione beni e servizi, come individuato con determinazione dell Amministratore Unico della ex FS 3 n. 18 del , i cui compiti si esauriranno con la predisposizione del provvedimento di aggiudicazione definitiva e del relativo contratto. Nell esecuzione del contratto di appalto inerente il servizio in oggetto, dovranno essere rispettate le disposizioni del Capitolato speciale d appalto, riportate nei seguenti documenti di gara costituenti parte integrante e sostanziale dello stesso. 1. DISCIPLINARE DI GARA e seguenti allegati: ALLEGATO A: offerta economica (word) ALLEGATO A1: offerta economica (excel) ALLEGATO A2: costi del personale (excel) ALLEGATO B: dichiarazione sostitutiva in ordine al possesso dei requisiti di ordine generale di partecipazione alla gara (word); ALLEGATO B1: dichiarazione soggettiva autonoma (word) ; ALLEGATO C: dichiarazione sostitutiva in ordine al possesso dei requisiti economico finanziari, tecnico organizzativo e professionali (word) ; ALLEGATO D: Modello R.T.I. (word) ; ALLEGATO E: Modello subappalto (word) ; ALLEGATO E 1: Modello sopralluogo (word) ; ALLEGATO F1-F2 Avvalimento (word) ; ALLEGATO G: PRE-DUVRI 2. DISCIPLINARE TECNICO prestazionale: 3. SCHEMA DI CONTRATTO 2

6 PARTE I - DEFINIZIONI GENERALI, NORMATIVA ED OGGETTO DELL APPALTO Art. 1. (Definizioni generali) Nel testo del presente capitolato valgono le seguenti definizioni, ai sensi del Codice dei contratti pubblici: a) Stazione appaltante. Per Stazione appaltante si intende la Azienda Sanitaria Locale ASL TO3, amministrazione aggiudicatrice, centrale di committenza; b) Azienda sanitaria. Per Azienda sanitaria si intende la Azienda sanitaria destinataria del servizio, e precisamente: le Aziende sanitarie ASL TO1 di Torino, A.S.L. TO3 di Collegno, e l A.O.U. San Luigi Gonzaga di Orbassano; c) Operatore economico. Per operatore economico si intende l'imprenditore, il fornitore e il prestatore di servizi o un raggruppamento o consorzio di essi; d) Soggetto candidato/offerente. Per soggetto candidato si intende l operatore economico che partecipa alla procedura di gara relativa all affidamento del presente appalto. e) Soggetto aggiudicatario. Per soggetto aggiudicatario si intende quel soggetto candidato risultato aggiudicatario della procedura di gara relativa all affidamento del presente appalto secondo le modalità di cui al presente disciplinare e ai sensi del Codice dei contratti pubblici e del relativo Regolamento di attuazione; f) Legale rappresentante. Si definisce legale rappresentante del soggetto candidato qualsiasi persona che ha il potere di rappresentanza del soggetto stesso; g) Raggruppamento di imprese. Designa un insieme di imprenditori, o fornitori, o prestatori di servizi, costituito, anche mediante scrittura privata, allo scopo di partecipare alla procedura di affidamento di uno specifico contratto pubblico, mediante presentazione di una unica offerta; h) Legale rappresentante del raggruppamento di imprese. E il legale rappresentante dell impresa mandataria quale risulta dall atto di costituzione del raggruppamento medesimo. i) Rete di impresa. Designa le aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete ai sensi dell'art. 3, comma 4-ter, del Decreto legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33. Si applica le disposizioni previste dall'art. 37 del Codice degli appalti. j) Legale rappresentante della rete di impresa. E' il presidente dell'organo comune, quale risulta dal contratto di rete. k) Consorzio. Il termine consorzio si riferisce ai consorzi previsti dall ordinamento, con o senza personalità giuridica. Art. 2. (Normativa di riferimento) Il presente appalto è regolato, oltre che dal bando di gara e dal presente capitolato speciale d appalto, costituito come sopra e relativi allegati: a) dal Decreto Legislativo n. 163 del e s.m.i. (Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture) e s.m.i., di seguito Codice ; b) dalla Direttiva 2004/18/CEE del e s.m.i.; c) dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 207 del (Regolamento di esecuzione ed attuazione del Codice dei contratti pubblici), di seguito Regolamento ; d) dai RR.DD. n del 18 novembre 1923 e n. 827 del 23 maggio 1924, per quanto non modificati o abrogati dal Codice dei contratti. e) dal Codice civile. f) dal D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. 3

7 Art. 3. (Responsabile delle procedure di affidamento e di esecuzione del contratto) In merito agli artt. 10 e 119 del D. L vo n. 163 del 12/04/2006 e s.m.i. si precisa che: la Struttura Provveditorato dell ASL TO3 è responsabile dell istruttoria, di tutti gli atti endoprocedimentali relativi all affidamento del presente appalto (non specificatamente attribuiti ad altri organi), della predisposizione del provvedimento di aggiudicazione definitiva e del contratto; Sarà cura di ogni singola Azienda Sanitaria - Ospedaliera provvedere prima dell avvio del servizio, conformemente a quanto previsto dalla D.G.R. n del , alla nomina del Direttore dell esecuzione del contratto (DEC), ai sensi dell art. 300 del D.P.R. 207/2010 (Regolamento di attuazione del Codice contratti pubblici); Al direttore dell esecuzione del contratto sono attribuiti i compiti di cui agli artt. 300 e seg. del D.P.R. 207/2010, di seguito riassunti: a) Provvedere al coordinamento, alla direzione ed al controllo tecnico-contabile dell esecuzione del contratto; b) Assicurare la regolare esecuzione del contratto da parte del soggetto aggiudicatario, sovrintendendo al controllo delle prestazioni e verificando il corretto espletamento delle attività sulla base delle disposizioni contrattuali; c) Verificare l effettivo svolgimento dell appalto, nonché quant altro previsto dalla normativa vigente. Art. 4. (Oggetto della procedura di gara) Oggetto della presente procedura aperta, ai sensi dell art. 55 del D. L vo 163/2006, e s.m.i., è l affidamento del servizio di custodia, archiviazione e gestione delle cartelle cliniche* e di altra documentazione sanitaria ed amministrativa prodotta dall ASL TO1 di Torino, dall ASL TO3 di Collegno (TO) e dall AOU San Luigi di Orbassano (TO), secondo le seguenti articolazioni: 1. presa in carico dell archivio esistente, 2. ritiro delle cartelle di nuova produzione, ad esclusione di quelle relative all anno in corso, e dell'anno precedente; 3. catalogazione, archiviazione, deposito, custodia; 4. riproduzione informatica/ottica della documentazione richiesta al fine della consegna al richiedente; 5. consultazione della documentazione; 6. fotocopiatura di documentazione/scannerizzazione/consegna in originale; 7. servizio di scarto. 8. la gestione e conservazione della documentazione amministrativa; 9. ritiro e conservazione delle impegnative relative alle prestazioni ambulatoriali *Per cartelle cliniche si intende tutta la documentazione sanitaria relativa a ricoveri ordinari, ricoveri in Day Hospital/Day Surgery, interventi di chirurgia ambulatoriale. Le altre Aziende sanitarie dell Area Interaziendale di Coordinamento (A.I.C.) n. 1, nel corso della validità del contratto, possono chiedere di aderire alla presente gara, successivamente all'aggiudicazione, qualora i prezzi dovessero risultare inferiori a quelli attualmente in uso. 4

8 Art. 5. ( Importo a base d asta) L importo presunto complessivo a base d asta, non superabile, del presente servizio, per l intero periodo contrattuale di anni nove, 108 mesi, esclusa Iva, ripartito come indicato nella tabella sotto riportata, secondo le quantità presunte indicate nell Allegato A1 excel, è pari ad euro ,00 = comprensivo dei costi da interferenza, come individuati dal PRE-DUVRI e del costo del personale che l impresa aggiudicataria utilizzerà per gestire il servizio, così come previsto dall art. 82, comma 3 bis, del D. L vo 163/2006 e s.m.i., introdotto dal D.L. 69/2013, convertito in Legge 98/2013. I costi del personale devono essere evidenziati nell Allegato A2 excel, compilato a cura della ditta in sede di presentazione di offerta: Importo relativo al 1 anno: - Descaffalatura archivio storico esistente dalle attuali Ditte esterne presso magazzino nuova Ditta, compreso trasporto. - Servizio una tantum (solo 1 anno). - Presa in carico archivio storico esistente dalle attuali Ditte esterne presso magazzino nuova Ditta, compreso trasporto. - Servizio una tantum (solo 1 anno). I suddetti servizi e relativi costi, per un totale di ,00 non saranno oggetto di confronto concorrenziale tra i Concorrenti, per rispettare la par condicio, con le Ditte attuali gestori. - presa in carico archivio storico esistente, cartelle cliniche e verbali P.S. e trasporto di tutto l'archivio, dai magazzini delle Aziende sanitarie, presso il magazzino della nuova Ditta. Servizio una tantum (solo 1 anno). - Deposito e custodia archivio storico esistente completo, cartelle cliniche, verbali P.S. ed amministrativa. - Riproduzione informatica/ottica della documentazione richiesta al fine della consegna al richiedente. - Costo per n. 300 cartelle. - Fotocopiatura di documentazione/scannerizzazione e recapito documenti in formato cartaceo. - costo per n. 150 cartelle. - Ritiro annuale e conservazione altra documentazione sanitaria ed amministrativa - Servizio opzionale. costo per 150 metri lineare. Totale Importo relativo al 2 anno: - Deposito e custodia archivio storico esistente, cartelle cliniche e verbali P.S. ( , , , ,00) - Presa in carico produzione annua cartelle cliniche e verbali P.S. - deposito, custodia, catalogazione, archiviazione, consultazione. Importo relativo al 3 anno: - Deposito e custodia archivio storico esistente, cartelle cliniche e verbali P.S. - Presa in carico produzione annua cartelle cliniche e verbali P.S. - deposito, custodia, catalogazione, archiviazione, consultazione. Importo relativo al 4 anno: - Deposito e custodia archivio storico esistente, cartelle cliniche e verbali P.S. - Presa in carico produzione annua cartelle cliniche e verbali P.S. - deposito, custodia, catalogazione, archiviazione, consultazione. Totale Totale Totale 9.038, , , , ,00 990, , , , , , , , , , , , ,00 5

9 Importo relativo al 5 anno: - Deposito e custodia archivio storico esistente, cartelle cliniche e verbali P.S. - Presa in carico produzione annua cartelle cliniche e verbali P.S. - deposito, custodia, catalogazione, archiviazione, consultazione. Importo relativo al 6 anno: - Deposito e custodia archivio storico esistente, cartelle cliniche e verbali P.S. - Presa in carico produzione annua cartelle cliniche e verbali P.S. - deposito, custodia, catalogazione, archiviazione, consultazione. Importo relativo al 7 anno: - Deposito e custodia archivio storico esistente, cartelle cliniche e verbali P.S. - Presa in carico produzione annua cartelle cliniche e verbali P.S. - deposito, custodia, catalogazione, archiviazione, consultazione. Importo relativo al 8 anno: - Deposito e custodia archivio storico esistente, cartelle cliniche e verbali P.S. - Presa in carico produzione annua cartelle cliniche e verbali P.S. - deposito, custodia, catalogazione, archiviazione, consultazione. Importo relativo al 9 anno: - Deposito e custodia archivio storico esistente, cartelle cliniche e verbali P.S. - Presa in carico produzione annua cartelle cliniche e verbali P.S. - deposito, custodia, catalogazione, archiviazione, consultazione. Totale Totale Totale Totale , , , , , , , , , , , , , , ,00 Totale Importo presunto totale a per i nove anni: ,00 costi oneri per la sicurezza PRE-DUVRI* (non soggetti a ribasso d asta) 400,00 Importo presunto totale a base d asta per i nove anni, compreso oneri di sicurezza non ribassabili: ,00 Non sono ammesse offerte superiori agli importi massimi stabiliti a base d asta, a pena di esclusione; resta inteso che dal secondo anno gli importi potranno variare in relazione all effettiva produzione annua. La base d asta è stata determinata, in ossequio alle contingenti disposizioni in materia di revisione e contenimento della spesa (D.L. 95/2012 spending review convertito in Legge n. 135 del 7/8/2012 e Legge 24/12/2012 n. 228). La Stazione Appaltante ha predisposto il PRE-DUVRI in quanto, l appalto in oggetto, prevede oneri per la sicurezza da interferenze, ai sensi degli artt. 86 e 87 comma 4 del Codice dei contratti e dell'art. 26 comma 6 del D. L vo 81/2008. Gli oneri specifici per la sicurezza da interferenza sono dunque pari ad Euro 400,00 non soggetti a ribasso d asta; *Tali costi sono individuati nel documento preliminare PRE-DUVRI predisposto con riferimento allo specifico appalto in oggetto da parte della competente STRUTTURA PREVENZIONE PROTEZIONE E SICUREZZA della FS 3 ed allegato al presente disciplinare di gara alla voce ALLEGATO G. L appaltatore deve indicare obbligatoriamente nell offerta (allegato A formato word), a pena di esclusione, anche i costi della sicurezza specifici afferenti all esercizio dell attività svolta dalla propria impresa, sulla scorta delle norme artt. 86 e 87 co. 4 del Codice dei contratti e dell'art. 26 co. 6 del d.lgs. 81/2008, in quanto si riconosce ai costi per la sicurezza da rischio specifico la valenza di elemento essenziale dell'offerta a norma dell'art. 46 co. 1 bis del Codice dei contratti, la cui mancanza rende la stessa incompleta e come tale, suscettibile di esclusione dalla gara. La stazione appaltante valuterà, anche nel caso in cui non si proceda alla verifica delle offerte anomale, la congruità dei costi indicati rispetto all entità e alle caratteristiche della fornitura. 6

10 Il corrispettivo presunto del contratto di affidamento del servizio in oggetto sarà determinato dal valore dell'aggiudicazione definitiva, oltre IVA se e in quanto dovuta. Il prezzo si intende comprensivo di tutte le obbligazioni e gli oneri a carico dell'appaltatore previsti dal presente disciplinare di gara e dagli altri documenti di gara. Art. 6. (Durata dell appalto) L appalto ha la durata di anni nove (9) con decorrenza dal giorno di effettivo avvio del servizio che dovrà comunque avvenire entro il termine massimo di 60 giorni consecutivi dalla stipula del contratto di appalto, fatto salvo, in ragione dell urgenza, di garantire l esecuzione anticipata del contratto, ai sensi dell art. 11, comma 12 del D. L vo n. 163 del 12 aprile 2006 e s.m.i.. Si precisa che la data di effettivo inizio del servizio coincide con la data di conclusione delle operazioni di presa in carico dell archivio storico esistente le cui operazioni di rilevazione e, eventuale trasferimento presso altra sede dovranno essere evidenziate in apposito verbale nel quale verrà indicata la data di conclusione di dette operazioni. Le Aziende sanitarie ed ospedaliera hanno la facoltà di effettuare una proroga tecnica del contratto fino ad ulteriori mesi sei, alle medesime condizioni contrattuali, qualora nel termine ordinario di scadenza del contratto non sia stato possibile concludere il procedimento di gara per la nuova aggiudicazione ed al fine di consentire la totale presa in carico del servizio da parte del nuovo soggetto aggiudicatario o dell Azienda stessa. E escluso ogni tacito rinnovo del contratto. PARTE II SCELTA DEL CONTRAENTE. CAPO I Modalità di scelta del contraente Art. 7. (Procedura di gara e criterio di aggiudicazione) La procedura di scelta del contraente è la procedura aperta di cui all art. 55 del D. L vo 163/2006 e s.m.i.. Per procedura aperta si intende la procedura in cui ogni operatore economico interessato ed in possesso dei prescritti requisiti può presentare un'offerta. Il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso inferiore a quello posto a base di gara, mediante offerta a prezzi unitari, di cui all art. 82, comma 2, lettera a) del D. L vo 163/2006 e s.m.i.. Si applica il comma 3 bis. 7

11 Si procederà all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta purché valida e ritenuta economicamente congrua, ai sensi del presente capitolato/disciplinare di gara. Si applica l art. 86, comma 4 del D. L vo 163/2006 e s.m.i., nel caso in cui il numero delle offerte sia inferiore a cinque. In ogni caso la stazione appaltante, ai sensi dell art. 55, comma 4 e art. 81, comma 3 del D. L vo 163/2006 e s.m.i., può decidere di non procedere all aggiudicazione se nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all oggetto del contratto e/o nel caso di "nuova valutazione dell'interesse pubblico originario" ai sensi dell'articolo 21- quinquies della legge 241 del 1990 e s.m.i.. CAPO II Requisiti di ammissibilità alla gara Art. 8. (Requisiti richiesti) Per la partecipazione alla presente gara il soggetto concorrente deve possedere: a) requisiti di ordine generale; (art. 38 Codice) b) requisiti di idoneità professionale; (art. 39 Codice) c) adeguata capacità economica e finanziaria; (art. 41 Codice) d) adeguata capacità tecnica e professionale. (art. 42 Codice) Art. 9. (Requisiti di ordine generale) Il soggetto offerente, a pena di esclusione dalla gara, deve essere in possesso dei requisiti di ordine generale previsti dall art. 38, comma 1 del D. L vo 163/2006 e s.m.i. a cui si rinvia. L offerente attesta il possesso dei suddetti requisiti mediante dichiarazioni sostitutive in conformità alle previsioni del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa di cui al D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, redatte sulla base dei modelli Allegati B ed eventualmente B1. Ai sensi dell art. 38, comma 1-bis, D. L vo 163/2006 e s.m.i., le cause di esclusione previste dall art. 38 del D. L vo 163/2006 e s.m.i. non si applicano alle aziende o società sottoposte a sequestro o confisca ai sensi dell articolo 12- sexies del decreto-legge 8 giugno 1992, n. 306, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 1992, n. 356, o della legge 31 maggio 1965, n. 575, ed affidate ad un custode o amministratore giudiziario, limitatamente a quelle riferite al periodo precedente al predetto affidamento, o finanziario. Sono inoltre esclusi dalla partecipazione alla gara i soggetti: che non sono in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili di cui alla Legge 68/1999 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili). che si trovano nello stato di sospensione previsto dall art. 14, comma 1 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 Attuazione dell articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro ; che si trovano nelle cause di esclusione di cui all art. 9, comma 2, lettera c) del D.Lgs. 231/2001 e s.m.i. (Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell'articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300); che si trovano nelle cause di esclusione di cui all art. 1 bis, comma 14, della Legge 383/2001 e s.m.i. (piani individuali di emersione); 8

12 che versano nella condizione di cui all art. 53 c. 16 ter del Dlgs 165/2001 (introdotto dall art. 1, comma 42, legge n. 190/2012); che partecipano alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario ovvero anche in forma individuale qualora si partecipi alla gara in raggruppamento o consorzio; per i quali accerta che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi. La verifica e l eventuale esclusione sono disposte dopo l apertura delle buste contenenti l offerta economica. che si trovano in qualunque altra situazione che determini per espressa previsione normativa l esclusione dalla gara e/o l incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione. Art. 10. (Requisiti soggettivi di idoneità professionale) Il soggetto candidato dovrà, a pena di esclusione dalla procedura di gara, essere in possesso del seguente requisito di idoneità professionale, previsto dall art. 39 del D. L vo 163/2006, e s.m.i. : 1. iscrizione alla C.C.I.A.A. territorialmente competente. 2. nel caso di organismo non tenuto all obbligo di iscrizione alla C.C.I.A.A., dichiarazione del legale rappresentante resa in forma di autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000, con la quale si dichiara l insussistenza del suddetto obbligo di iscrizione alla C.C.I.A.A. e copia dell Atto Costitutivo e dello Statuto; 3. dimostrazione del possesso e/o disponibilità di locali ove gestire le attività richieste, con relative attrezzature e personale, come richiesto nel Disciplinare Tecnico. L offerente attesta il possesso dei suddetti requisiti mediante le dichiarazioni sostitutive in conformità alle previsioni del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa di cui al D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, redatte sulla base dei suddetti modelli Allegati B e C. Per le imprese non residenti in Italia, la predetta iscrizione dovrà risultare da apposita dichiarazione giurata, corredata da traduzione in lingua italiana (ex art. 39 D. L vo 163/06 e s.m.i.). Art. 11. (Capacità finanziaria, economica, tecnica e professionale) La capacità finanziaria, economica e tecnica richieste quali requisiti di partecipazione sono illustrate nei successivi articoli 14 e 15 unitamente ai modi di prova delle stesse. CAPO III - Documenti richiesti a corredo dell offerta Art. 12. (Tipologia della documentazione) La documentazione richiesta a corredo dell offerta, è la seguente: a) documentazione di carattere generale; b) documentazione comprovante i requisiti di ordine generale e di idoneità professionale; c) documentazione comprovante la capacità economica, finanziaria e tecnica-professionale; 9

13 Art. 13. (Documentazione di carattere generale) La documentazione di carattere generale da includere nel plico (BUSTA n. 2) è la seguente: 1. a pena di esclusione, dichiarazioni sostitutive, rese ai sensi del D.P.R. 445/2000 e s.m.i., oppure, per i concorrenti non residenti in Italia, dichiarazioni idonee equivalenti, secondo la legislazione dello stato di appartenenza, utilizzando i modelli Allegati B ed eventualmente B1, con i quali il legale rappresentante o titolare del concorrente, o suo procuratore, assumendosene la piena responsabilità dichiara di non trovarsi in nessuna delle condizioni di esclusione dalla partecipazione alle gare e di stipula dei relativi contratti previsti dall articolo 38, comma 1, lett. a), b), c), d), e), f), g), h), i), l), m), m-bis), m-ter) ed m-quater) del D. Lvo 163/2006 e s.m.i.. La firma in calce alle dichiarazioni di cui sopra non necessita di autenticazione; le dichiarazioni dovranno però essere accompagnate, pena l esclusione, da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore della stessa. 1 Nel caso in cui le suddette dichiarazioni sostitutive siano sottoscritte da un procuratore speciale autorizzato è necessario allegare copia dell'atto di procura in corso di validità. In tal caso la procura, che deve essere speciale e cioè riguardare lo specifico appalto o, in genere, tutti gli appalti relativi alle Amministrazioni Pubbliche, deve essere allegata alla documentazione amministrativa di gara in originale o in copia conforme. La procura generale, cioè per tutti gli atti in genere che interessano il rappresentato, non è titolo sufficiente per presentare offerte nelle pubbliche gare. La procura deve rivestire la forma dell atto pubblico, essere cioè redatta a norma dell articolo 2699 c.c., con le richieste formalità, da un notaio o da altro pubblico ufficiale competente. La procura può altresì risultare dal verbale del consiglio di amministrazione in originale o copia conforme o da certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. (in originale o copia conforme). L'eventuale procura dovrà essere inserita nella BUSTA n. 2 contenente la documentazione amministrativa. Nel caso di offerta presentata da un RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE i requisiti di ordine generale devono essere posseduti da ciascuna impresa raggruppata o raggruppanda, pertanto le dichiarazioni redatte sulla base dei modelli Allegati B ed eventualmente B1 devono essere prodotte da ciascuna di esse. 2. Si precisa che la dichiarazione sostitutiva di cui all art. 38, comma 1, lett. b), c) ed m-ter) del D. L vo 163/2006 e s.m.i., se non resa dal sottoscrittore della dichiarazione di cui al precedente punto 1, per conto di tutti i soggetti con potere di rappresentanza, per quanto a sua conoscenza, assumendosene la responsabilità, dovrà essere resa separatamente, a pena di esclusione, utilizzando il modello Allegato B1, dai seguenti soggetti: o Per le ditte individuali: dal titolare, dai direttori tecnici; o Per le società in nome collettivo: da tutti i soci, dai direttori tecnici o Per le società in accomandita semplice: dai soci accomandatari, dai direttori tecnici o Per gli altri tipi di società: da tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza e dai direttori tecnici e dal socio unico persona fisica ovvero dal socio di maggioranza persona fisica in caso di società con meno di quattro soci o Dal procuratore speciale sottoscrittore della documentazione di gara. 1 art. 38, comma 3, D.P.R. n.445/2000: Le istanze e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà da produrre agli organi della amministrazione pubblica o ai gestori o esercenti di pubblici servizi sono sottoscritte dall'interessato in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritte e presentate unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore. La copia fotostatica del documento è inserita nel fascicolo. 10

14 La firma in calce alla dichiarazione di cui sopra non necessita di autenticazione; la dichiarazione dovrà però essere accompagnata, da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore dello stesso. Nel caso in cui l offerente intenda ricorrere all istituto dell AVVALIMENTO di cui all art. 49 del D. L vo 163/2006 e s.m.i., i requisiti di ordine generale devono essere posseduti anche dall impresa ausiliaria e dichiarati compilando i modelli Allegati B ed eventualmente B1, in tal caso l offerente dovrà, pena l esclusione, allegare tutta la documentazione elencata all articolo 49 comma 2 del D. L vo 163/2006 e s.m.i. ovvero: a) Dichiarazione verificabile ai sensi dell art. 48 del D. L vo 163/06 e s.m.i., attestante l avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara con specifica indicazione dei requisiti stessi e dell impresa ausiliaria; b) Dichiarazione circa il possesso da parte del candidato medesimo dei requisiti generali di cui all art. 38 del D. L vo 163/06 e s.m.i.; c) Dichiarazione sottoscritta dall impresa ausiliaria attestante il proprio possesso dei requisiti generali di cui all art. 38 del D. L vo 163/06 e s.m.i., nonché il possesso dei requisiti tecnici e delle risorse oggetto dell avvalimento; d) Dichiarazione sottoscritta dall impresa ausiliaria con cui la stessa si obbliga verso il candidato e verso la Stazione Appaltante a mettere a disposizione, per tutta la durata dell appalto, le risorse necessarie di cui è carente il candidato; e) Dichiarazione sottoscritta dall impresa ausiliaria quest ultima attesta che non partecipa alla gara in proprio o associata o consorziata ai sensi dell art. 34 del D. L vo 163/06 e s.m.i.; f) Originale o copia autentica del contratto in virtù del quale l impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del soggetto candidato a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell appalto, g) Nel caso di avvalimento nei confronti di un impresa che appartiene al medesimo gruppo in luogo del contratto di cui alla lettera f) il candidato può presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo, dal quale discendono i medesimi obblighi previsti dal comma 5 dell art. 49 del D. L vo 163/06 e s.m.i., (normativa antimafia); L offerente per l istituto dell AVVALIMENTO di cui all art. 49 del D. L vo 163/2006 e s.m.i., può utilizzare i Modelli Allegato F1 e Allegato F2 o modelli predisposti a propria cura riportante le medesime dichiarazioni. 3. a pena di esclusione, dichiarazione resa ai sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta dal legale rappresentante della ditta, utilizzando l Allegato C, per dimostrare la capacità economica e finanziaria e la capacità tecnica e professionale, previste dagli artt. 41 e 42 del D. L vo 163/2006 e s.m.i. Qualora per una ragione giustificata, ivi compresa la costituzione o l inizio dell attività da meno di tre anni, il soggetto offerente non sia in grado di provare nei modi richiesti dal presente articolo la propria capacità economica e finanziaria, egli è ammesso a provare tali requisiti mediante altro documento considerato idoneo dalla FS 3, come previsto dall articolo 41 comma 3 del D. L vo 163/06 e s.m.i.. Nel caso di offerta presentata da un RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE i requisiti di capacità economica e finanziaria richiesti devono essere posseduti cumulativamente da tutte le imprese partecipanti al raggruppamento; pertanto le dichiarazioni richieste devono essere prodotte da ciascuna di esse al fine di verificare il possesso delle richieste capacità in capo al raggruppamento nel suo insieme. In ogni caso ai sensi dell art. 275 del Regolamento attuativo la mandataria capogruppo deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria rispetto alle altre ditte raggruppate o consorziate. Le Ditte mandanti devono comunque possedere i suddetti requisiti almeno per il 10 % dei valori indicati. Lo stesso vale in caso di CONSORZIO ORDINARIO di cui all art. 34, c. 1 lett. e) del D. L vo 163/06 e s.m.i.. 11

15 In tutti i casi sopra indicati, a pena di esclusione, dovranno essere specificate le parti del servizio che saranno eseguite dai singoli operatori economici riuniti o consorziati. 4. PassOE e documentazione attestante l avvenuto pagamento del contributo di partecipazione alla gara (c.d. tassa sulle gare) secondo quanto previsto dalla Deliberazione dell Autorità per la vigilanza sui Contratti Pubblici di lavori, servizi e forniture del 21/12/2011. A tal fine si precisa che: Il n. gara SIMOG è : i codici identificativi gara (C.I.G.) attribuiti dal sistema informativo sul portale dell Autorità e il relativo importo da versare da parte del soggetto offerente sono i seguenti: CIG padre IMPORTO DA VERSARE E22 Tassa 140,00 Sul sito dell Autorità per la Vigilanza sono disponibili le Istruzioni relative alle contribuzioni dovute, ai sensi dell'art. 1, comma 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, dai soggetti pubblici e privati in vigore dal 1 maggio In conformità alle istruzioni fornite dall Autorità stessa, sono previste due modalità di pagamento della contribuzione: o on line (mediante carta di credito); o presso la rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini, con il modello rilasciato dal portale dell AVCP. Per essere ammessi a presentare l offerta il soggetto offerente dovrà allegare, alla documentazione di gara, copia della ricevuta di pagamento rilasciata dal nuovo servizio di Riscossione (scontrino Lottomatica o ricevuta di pagamento on line), quale dimostrazione dell avvenuto versamento del contributo all Autorità; Si precisa che il pagamento del contributo deve avvenire entro il termine di scadenza fissato nel bando di gara per la presentazione dell offerta. La mancanza del pagamento del contributo determina l esclusione dalla gara. Nel caso in cui il soggetto offerente non abbia prodotto la necessaria documentazione atta a documentare l avvenuto pagamento, la Stazione Appaltante provvederà all accertamento dell effettivo versamento dell importo dovuto all AVCP. Se a seguito della verifica summenzionata il soggetto offerente risulti non aver pagato la tassa, nei termini di scadenza previsti dal bando di gara, la Stazione Appaltante procederà all esclusione del medesimo dalla procedura di gara in oggetto. Tutti i soggetti interessati alla partecipazione alla procedura di gara devono, obbligatoriamente registrarsi al sistema AVCPass, accedendo all apposito collegamento sul Portale dell Autorità di Vigilanza per i Contratti Pubblici (Servizi - Servizi ad accesso riservato AVCpass Operatore Economico) secondo le istruzioni ivi contenute ed acquisire il PassOE di cui all art. 2, comma 3.2, della delibera attuativa n. 111 del 20/12/2012, con le modificazioni assunte nelle adunanze dell 8 maggio e del 5 giugno Le Ditte partecipanti devono produrre il Documento rilasciato dall A.V.C.P. denominato PassOE. 5) Ai sensi dell art. 75 del Codice dei contratti, a pena di esclusione dalla gara, le imprese concorrenti dovranno produrre la garanzia provvisoria pari al due per cento dell importo a base d asta, comprensivo degli oneri di sicurezza da interferenza (al netto dell Iva), prestata secondo quanto previsto dal presente Disciplinare. 12

16 A pena di esclusione in quanto la garanzia provvisoria assolve, allo scopo di assicurare la serietà dell offerta e di costituire una liquidazione preventiva e forfettaria del danno, nel caso non si addivenga alla stipula del contratto per causa imputabile all aggiudicatario. Pertanto, essa è un elemento essenziale dell offerta. (AVCP - Determina 4 del 10/10/2012 Bandi Tipo, Parte II, paragrafo 5). L importo della garanzia provvisoria è ridotto del 50 %, nei casi previsti dall art. 75 del D. L vo 163/2006 e s.m.i.. Per fruire di tale beneficio, il Concorrente dovrà presentare fotocopia autentica del certificato di sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000 o della dichiarazione della presenza di elementi significativi e tra loro correlati di tale sistema, rilasciati da organismi accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, oppure dovrà autocertificarne il possesso. Importo cauzione provvisoria 9 anni comprensivo dei costi da interferenza ridotto del 50% , ,53 6) a pena di esclusione, dichiarazione di impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l esecuzione del contratto, di cui all art. 113 del D. L vo 163/2006 e s.m.i., qualora il soggetto candidato risultasse aggiudicatario; 7) eventuale modello subappaltatori allegato al presente disciplinare di gara Allegato E, debitamente compilato in ogni sua parte, solo nel caso in cui l offerente intenda subappaltare parte dell appalto; 8) a pena di esclusione, attestazione di avvenuto sopralluogo Allegato E1 ; 9) eventuale attestazione per Avvalimento Allegati F1 e F2 ; 10) procura speciale, nel caso in cui l offerta economica sia sottoscritta da un procuratore. 11) inoltre, solo per i soggetti che partecipano in raggruppamento temporaneo di imprese e per i consorzi: modello R.T.I. allegato D (obbligatorio per RTI), per i raggruppamenti temporanei, Reti di Imprese, Geie e consorzi ordinari di concorrenti ex art.2602 c.c. non ancora costituiti; per R.T.I, Reti d Imprese e Geie già costituiti, con mandato speciale conferito alla capogruppo, mediante scrittura privata autenticata; nel caso di raggruppamenti non ancora costituiti: dichiarazione d intenti, resa da ogni concorrente, utilizzando il modello RTI ; atto costitutivo ed elenco dei consorziati per tutti i tipi di consorzio (consorzi ex art del c.c. già costituiti, consorzi stabili ex art ter del c.c., consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro ex L. 422/1909 e tra imprese artigiane ex L. 443/1985) (obbligatorio); nominativi dei consorziati per conto dei quali il consorzio (obbligatorio per i consorzi fra cooperative di produzione e lavoro ed imprese artigiane e per i consorzi stabili) partecipa alla gara (obbligatorio); in caso di sussistenza di situazione di controllo di cui all'art. 38, comma 1 - lettera m-quater - del D. L.vo n. 163/06 e s.m.i., documentazione di cui all art. 38, comma 2 del Decreto, utile a dimostrare che la stessa non ha influito sulla formulazione dell'offerta, da inserirsi in busta separata, sulla cui parte esterna dovrà essere riportata la seguente dicitura: documentazione relativa alla sussistenza di situazioni di controllo ex art del c.c.. Art. 14. (Documentazione comprovante la capacità economica e finanziaria) A dimostrazione del possesso della capacità economica e finanziaria, il soggetto offerente trasmette, nella busta n. 2, a sua volta inclusa nel plico di cui al successivo art. 24, pena l esclusione dalla gara, il modello Allegato C in cui attesta, tra l altro: 13

17 a) il fatturato globale d impresa realizzato negli ultimi tre esercizi finanziari, con riferimento ai bilanci di esercizio, (2010, 2011 e 2012); b) il fatturato specifico relativo a servizi del settore oggetto di gara, realizzati negli ultimi tre esercizi finanziari ( ), o nel minor periodo di attività dell impresa, per servizi analoghi a quelli oggetto della gara. Per settore oggetto della gara ed analoghi s intendono custodia ed archiviazione. Per gli appalti pluriennali, andrà computata la sola quota parte fatturata in detto triennio. Qualora per una ragione giustificata, ivi compresa la costituzione o l inizio dell attività da meno di tre anni, il soggetto offerente non sia in grado di provare i requisiti richiesti, è ammesso a provare tali requisiti mediante altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante, come previsto dall articolo 41 comma 3 del D. L vo 163/2006 e s.m.i., ad esempio mediante la produzione di idonee dichiarazioni bancarie rilasciate da almeno due istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi della Legge 1 settembre 1993 n Le dichiarazioni bancarie devono essere prodotte in originale oppure in copia conforme all originale ai sensi degli artt. 19, 38 e 47 del D.P.R. 445/2000 (la copia conforme deve essere accompagnata da dichiarazione di conformità all originale resa e sottoscritta dall interessato unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento d identità del sottoscrittore). Nel caso di offerta presentata da un raggruppamento temporaneo d imprese i requisiti di capacità economica e finanziaria devono essere posseduti cumulativamente da tutte le ditte partecipanti al raggruppamento (in quota maggioritaria dalla capogruppo); pertanto le dichiarazioni richieste devono essere prodotte da ciascuna di esse, al fine di verificare il possesso delle richieste capacità in capo al raggruppamento nel suo insieme. Art. 15. (Documentazione comprovante la capacità tecnica e professionale) A dimostrazione del possesso della capacità tecnica e professionale, il soggetto offerente trasmette, nella busta n. 2, a sua volta inclusa nel plico di cui al successivo art. 24, pena l esclusione dalla gara, il modello Allegato C in cui attesta, tra l altro: a) dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante in conformità alle disposizioni del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445, attestante l elenco dei principali servizi presso strutture pubbliche e private (intesi come singoli contratti aggiudicati) effettuati durante gli ultimi tre anni (2010, 2011 e 2012), con l indicazione dei rispettivi importi, date e destinatari, pubblici o privati (capacità tecnica). Dal suddetto elenco devono risultare in modo chiaro: i singoli soggetti contraenti; l oggetto specifico dei servizi effettuati; gli importi effettivamente fatturati; la durata (data inizio e data fine) di ciascun servizio effettuato. e deve essere precisato che i servizi elencati si sono svolti tutti nel rispetto delle condizioni contrattuali ( buona esecuzione ) b) dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante, in conformità alle disposizioni del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445, attestante, come richiesto nel Disciplinare Tecnico, di essere in possesso: 1. della struttura ospitante il magazzino, e/o disponibilità di locali ove gestire le attività richieste ed: o indicare chiaramente la località in cui l archivio resta ubicato, il titolo giuridico in base al quale se ne dispone (proprietà, locazione, uso gratuito, altro) la superficie libera a disposizione e l eventuale possibilità di uso esclusivo per il servizio appaltato, o descrivere la sede e le caratteristiche strutturali ed impiantistiche dell immobile adibito ad archivio: con le planimetrie dell immobile adibito ad archivio, 14

18 o Dovrà inoltre essere dichiarato. - il possesso del certificato di Agibilità del magazzino rilasciato dal Comune; - il possesso del certificato di Prevenzione Incendi; - dotato di apparecchiatura per la rilevazione fumi collegata con chi si occupa della sorveglianza; - dotato di impianto antifurto collegato con combinatore elettronico a Vigilanza o a chi si occupa della sorveglianza; - conforme alle normative vigenti (da dimostrare con le certificazioni) per tutti i tipi di impianti in esso installati; - che l ubicazione della struttura consenta in ogni caso il corretto e puntuale espletamento del servizio conformemente a quanto richiesto dai documenti del capitolato speciale d appalto. 2. delle relative attrezzature e fornire l elenco, 3. elenco del personale, indicando: o di utilizzare personale adeguatamente formato (anche in relazione alla normativa sulla privacy) alle specifiche attività di competenza ed in numero sufficiente all'esecuzione di tutti i servizi previsti dal presente Capitolato. o di annoverare tra il proprio personale almeno un dipendente, assunto a tempo indeterminato, con diploma di laurea e specifica specializzazione in archivistica ed esperienza documentata di almeno tre anni, o di annoverare tra il proprio personale almeno un dipendente, assunto a tempo indeterminato, con diploma di laurea e documentata esperienza, almeno triennale, nel campo procedurale specifico dell archiviazione ottica ed avente adeguate cognizioni informatiche. di tale personale il Soggetto Aggiudicatario dovrà fornire elenco nominativo. A comprova di quanto dichiarato la Stazione Appaltante procederà ad effettuare gli opportuni controlli. Art. 16. (Documenti e informazioni complementari) Nei limiti previsti dagli articoli precedenti, la stazione appaltante invita, se necessario, i concorrenti a completare o a fornire chiarimenti in ordine al contenuto dei certificati, documenti e dichiarazioni presentati, ex art. 46 del D. L vo 163/2006 e s.m.i.. Art. 17. (Controlli sul possesso dei requisiti: SORTEGGIO) Conformemente a quanto disciplinato dall art. 48 del D. L vo 163/2006 e s.m.i., il Seggio di gara prima di procedere all'apertura delle buste delle offerte presentate, richiedono ad un numero di offerenti non inferiore al 10 per cento delle offerte presentate, arrotondato all'unità superiore, scelti con sorteggio pubblico, di comprovare, entro dieci giorni dalla data della richiesta medesima, il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria richiesti (art. 14, lett. a) e b) e dichiarati), producendo i bilanci o estratti dei bilanci dell impresa. Per quanto riguarda il requisito di capacità tecnica (art. 15, lett a), i soggetti candidati sorteggiati dovranno comprovarne il possesso producendo un attestazione di buona esecuzione relativamente al servizio svolto. La verifica dei requisiti avverrà attraverso la Banca dati nazionale dei contratti pubblici di cui all articolo 6- bis del Codice dei Contratti Pubblici, attraverso il sistema AVCPass, PassOE. 15

19 Quando tale prova non sia fornita, ovvero non confermi le dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione o nell'offerta, le stazioni appaltanti procedono all'esclusione del concorrente dalla gara, all escussione della relativa cauzione provvisoria e alla segnalazione del fatto all'autorità. La stessa richiesta sarà altresì inoltrata, entro dieci giorni dalla conclusione delle operazioni di gara, anche all'aggiudicatario e al concorrente che segue in graduatoria qualora gli stessi non siano compresi fra i concorrenti sorteggiati, e nel caso in cui essi non forniscano la prova o non siano confermate le loro dichiarazioni si applicheranno le suddette sanzioni (esclusione dei concorrenti dalla gara) e si procederà alla determinazione della nuova soglia di anomalia dell'offerta e alla conseguente eventuale nuova aggiudicazione. Il provvedimento motivato di decadenza dall aggiudicazione, di competenza dell organo deliberante della stazione appaltante, comporta l esercizio dell azione diretta al risarcimento del danno nonché, qualora il fatto integri gli estremi del reato, la segnalazione alla competente Autorità giudiziaria. In ogni caso la stazione appaltante si riserva di accertare la veridicità di tutte le dichiarazioni autocertificate prodotte in gara attraverso l acquisizione della documentazione originale o con le altre modalità consentite dalla legge. Considerata l urgenza dell attivazione del servizio in oggetto e la prima attuazione del suddetto sistema di controlli, attraverso la procedura AVCPass, producendo il PassOE, si invita le Ditte concorrenti a presentare anche in forma cartacea, la documentazione a comprova dei requisiti relativi alla capacità economicofinanziaria e tecnica-professionale, previsti nel Disciplinare di gara, da inserire nella busta n. 2, al fine di effettuare nel corso della prima seduta pubblica la comprova della documentazione e procedere nella stessa seduta all apertura della busta 1 contenente l offerta economica. Art. 18. (Falsità delle dichiarazioni o della documentazione) In caso di presentazione di falsa dichiarazione o falsa documentazione, nella procedura di gara e nell eventuale affidamento di subappalto, la stazione Appaltante, ai sensi dell art. 38, comma 1-ter del D. L vo 163/2006 e s.m.i., ne dà segnalazione all Autorità (per la vigilanza sui contratti pubblici) la quale, se ritiene che siano state rese con dolo o colpa grave in considerazione della rilevanza o della gravità dei fatti oggetto della falsa dichiarazione o della presentazione di falsa documentazione, dispone l iscrizione nel casellario informatico ai fini dell esclusione dalle procedure di gara e dagli affidamenti di sub appalto ai sensi del comma 1, lett. h), del medesimo articolo 38, per un periodo di un anno, decorso il quale l iscrizione è cancellata e perde comunque efficacia. Se trattasi del soggetto aggiudicatario la stazione appaltante darà contestualmente avvio al procedimento di esclusione dalla gara dandone al soggetto medesimo comunicazione scritta ed assegnando un termine non inferiore a quindici giorni per consentire la presentazione di memorie difensive scritte. Qualora la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni autocertificate fosse accertata dopo l avvio del servizio, il contratto potrà essere risolto di diritto dalla stazione appaltante ai sensi dell art cod. civ. con tutte le conseguenze di legge connesse e presupposte. Art. 19. (Impegno alla riservatezza) La stazione appaltante, nei limiti consentiti dalle norme che disciplinano la trasparenza amministrativa e il diritto d accesso, si impegna a rispettare il carattere riservato delle informazioni fornite dal soggetto offerente. 16

20 - CAPO IV - Modalità di compilazione dell offerta e composizione del plico Art. 20. (Compilazione dell offerta economica) Il soggetto offerente deve formulare la propria offerta economica, che costituisce proposta contrattuale, utilizzando o riproducendo l allegato SCHEMA DI OFFERTA Allegato A (f.to word),, reso legale mediante l apposizione di una o più marche, debitamente annullate, per un valore complessivo di 16,00 ogni quattro pagine usate. Qualora l offerta non sia in regola con la legge sul bollo e ciò nel caso in cui l imposta non sia stata assolta o sia stata assolta in misura insufficiente, l offerta sarà trasmessa al competente Ufficio del Registro che provvederà alla regolarizzazione. L offerta va redatta su carta e su foglio elettronico, utilizzando il file Allegato A1.xls" disponibile al sito internet Le ditte partecipanti dovranno quindi scaricare il file Allegato A1.xls" elaborarlo, stamparlo e inserirlo nella busta n. 1 contenente l'offerta economica. COSTITUISCONO PARTE INTEGRANTE E SOSTANZIALE DELL OFFERTA ECONOMICA LO SCHEMA DI OFFERTA Allegato A1 ed il prospetto Allegato A2 di indicazione dei costi del personale, su files excel; PERTANTO COSTITUISCE OFFERTA PARZIALE, E QUINDI ESCLUSA DALLA GARA, L OFFERTA CHE NON RISULTA COMPOSTA DA TUTTE LE PAGINE PREVISTE. I conteggi necessari per la predisposizione dell'offerta possono essere effettuati utilizzando il foglio offerta del file Allegato A1.xls disponibile al sito internet: E tuttavia onere ed esclusiva responsabilità del soggetto offerente verificare la correttezza dei conteggi e delle formule contenute nel foglio di calcolo ai fini della redazione dell offerta economica. Non saranno prese in considerazione offerte alternative, plurime, a tempo, condizionate o espresse in modo indeterminato o con semplice riferimento ad altra offerta, propria o altrui. Pagina di copertina La pagina di copertina dell offerta economica, (formato word), è disponibile in coda al presente Disciplinare di gara. In tale pagina dovranno essere sottoscritte le dichiarazioni: - di avere preso visione e di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nel bando di gara, nel capitolato speciale e nei documenti ed allegati ivi richiamati; - di aver valutato tutte le circostanze e condizioni contrattuali che possono influire sull esecuzione della fornitura e di aver considerato la propria offerta, nel suo complesso, congrua e remunerativa; - che i prezzi unitari offerti, trattandosi di mera fornitura di materiali, tengono conto anche degli oneri per la sicurezza derivanti dai rischi propri dell attività del soggetto candidato; - di approvare specificatamente le clausole onerose del capitolato ai sensi e per gli effetti dell articolo 1341 cod. civ. - dei costi relativi agli oneri di sicurezza specifici aziendali di cui all art. 5. L'offerta economica deve essere inclusa nella BUSTA N. 1. Nessun compenso spetterà ai soggetti candidati per la redazione delle offerte. Alla presente gara sono ammessi a presentare offerta anche operatori economici riuniti o consorziati. 17

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA Comune di Ordona Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) Tel. 0885/796221 - Fax 0885/796067 P.IVA: 00516330719 - C.F.: 81002190718 utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it ooooooooo

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE Allegato A Spett.le EDISU PIEMONTE Via Madama Cristina 83 10126 TORINO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE

Dettagli

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI S.C.R. - Piemonte S.p.A. ha istituito un Sistema Dinamico di Acquisizione (di seguito denominato S.D.A.),

Dettagli

Il sottoscritto residente nel Comune di. Provincia Via/Piazza. nella qualità di (titolare dell Impresa o Legale. rappresentante dell Impresa/Ente)

Il sottoscritto residente nel Comune di. Provincia Via/Piazza. nella qualità di (titolare dell Impresa o Legale. rappresentante dell Impresa/Ente) MODELLO A Spett.le EDISU PIEMONTE Via Madama Cristina 83 10126 Torino Istanza di ammissione per la partecipazione al cottimo fiduciario per la conclusione di un accordo quadro per la fornitura, la consegna

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera INSULA S.p.A. Società per la manutenzione urbana di Venezia indirizzo: Venezia - Dorsoduro 2050 telefono: 041/2724.354 - telefax: 041/2724.244 Internet: http://www.insula.it e-mail: appalti@insula.it BANDO

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A.

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. Via Vigone 42-10064 Pinerolo (TO) Tel. +390121236233/312 Fax: +390121236312 http://www.aceapinerolese.it e-mail: appalti@aceapinerolese.it BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri 1 Comune di Firenze Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri PROCEDURA APERTA PER: Affidamento della concessione del servizio di gestione e manutenzione impianto di distribuzione energia elettrica

Dettagli

COMUNE DI PORTO CESAREO

COMUNE DI PORTO CESAREO COMUNE DI PORTO CESAREO PROVINCIA DI LECCE VIA PETRAROLI, 9-73010 porto cesareo (LE) Tel.: 0833,858309 / Fax: 0833,858350 BANDO DI GARA OGGETTO: PROGRAMMA OPERATIVO FESR 2007-2013 - ASSE II LINEA D INTERVENTO

Dettagli

GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI

GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI 1) STAZIONE APPALTANTE: AMMINISTRAZIONE COMUNALE-PIAZZA

Dettagli

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA Oggetto dell appalto: Servizio di Censimento e verifica degli impianti termici sul territorio comunale ai sensi

Dettagli

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo AZIENDA MOBILITA E TRASPORTI S.p.A. - GENOVA BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA SETTORI SPECIALI LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE - GRANAROLO Ente Aggiudicatore: Azienda Mobilità

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO. manutenzione dei giardini e spazi a verde condominiale negli. Bando di gara d appalto. Servizi

FONDAZIONE ENASARCO. manutenzione dei giardini e spazi a verde condominiale negli. Bando di gara d appalto. Servizi FONDAZIONE ENASARCO I Roma: Procedura ristretta per l affidamento del servizio di manutenzione dei giardini e spazi a verde condominiale negli stabili di proprietà della Fondazione siti in Roma, Acilia

Dettagli

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Ministero delle Infrastrutture e

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli

FEDERAZIONE SOVRAZONALE PIEMONTE 3 TORINO OVEST s.c.a r.l. Codice Fiscale Partita IVA 10751090019 REA:TO - 1158850

FEDERAZIONE SOVRAZONALE PIEMONTE 3 TORINO OVEST s.c.a r.l. Codice Fiscale Partita IVA 10751090019 REA:TO - 1158850 FEDERAZIONE SOVRAZONALE PIEMONTE 3 TORINO OVEST s.c.a r.l. Codice Fiscale Partita IVA 10751090019 REA:TO - 1158850 GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASLOCO/TRASPORTO E FACCHINAGGIO NECESSARIO STRUTTURA

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì COMUNE DI TORTOLI BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 11525 del 03.06.2009 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Tortolì - Via Garibaldi - 08048 Tortolì (OG) Tel. 0782/600700 Telefax 0782/623049.

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura ristretta per l affidamento in appalto del servizio sostitutivo della mensa per il personale dipendente del Comune di Selargius. Codice CIG: 6428742DB6.

Dettagli

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo SOPRINTENDENZA SPECIALE PER IL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO ED ETNOANTROPOLOGICO E PER IL POLO MUSEALE DELLA CITTÀ DI VENEZIA E DEI COMUNI DELLA

Dettagli

(Sezione da compilare solo in caso di ricorso all istituto dell avvalimento) - Impresa ausiliaria - ovvero

(Sezione da compilare solo in caso di ricorso all istituto dell avvalimento) - Impresa ausiliaria - ovvero ALLEGATO 1 Spett.le Comune di San Mango d Aquino Piazza municipio 88040 San Mango d Aquinoa OGGETTO:PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI NUMERO DUE SCUOLABUS NUOVO DI FABBRICA PER LE SCUOLE

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA n. DLE.MI.2011.005

BANDO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA n. DLE.MI.2011.005 Direzione Legale S.O. Legale Sede di BANDO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA n. DLE.MI.2011.005 ENTE AGGIUDICATORE RETE FERROVIARIA ITALIANA S.p.A. - Gruppo Ferrovie dello Stato Società con socio unico soggetta

Dettagli

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO:

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: INRIM BANDO DI GARA SERVIZIO DI ACQUISIZIONE E GESTIONE DI ABBONAMENTI ELETTRONICI E CARTACEI A PERIODICI ITALIANI ED ESTERI, PER IL TRIENNIO 2014-2016 PER CONTO DELL ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Dettagli

PROCEDURA APERTA GARA SERVIZIO SOSTITUTIVO MENSA

PROCEDURA APERTA GARA SERVIZIO SOSTITUTIVO MENSA DISCIPLINARE DI GARA per stipula Accordo Quadro per servizio sostitutivo mensa destinato ai dipendenti delle aziende appartenenti al gruppo ASA SpA, mediante l erogazione di pasti con l utilizzo di carte

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1 1 AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1 1) Ente appaltante Azienda Metropolitana Trasporti Catania S.p.A. Via S. Euplio n 168, 95125 Catania (CT) Tel. 095/7519111

Dettagli

C I T T A D I A L T A M U R A

C I T T A D I A L T A M U R A C I T T A D I A L T A M U R A PROVINCIA DI BARI Piazza Municipio, n.2 Tel. 080/3107434 Fax 080/310/7204 BANDO DI GARA D APPALTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA lì, 8 Agosto 2014 Il presente bando è stato redatto

Dettagli

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118)

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Società appaltante: TALETE S.p.A. Indirizzo

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art.

Dettagli

C.L.I.R. S.p.A. BANDO DI GARA

C.L.I.R. S.p.A. BANDO DI GARA BANDO DI GARA Procedura aperta ai sensi degli artt. 55 e 82 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. per l affidamento della fornitura di gasolio per autotrazione. Importo presunto, puramente indicativo, della fornitura

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

COMUNE DI CARBONIA PROVINCIA DI CARBONIA - IGLESIAS. BANDO DI GARA Servizi/Forniture

COMUNE DI CARBONIA PROVINCIA DI CARBONIA - IGLESIAS. BANDO DI GARA Servizi/Forniture COMUNE DI CARBONIA PROVINCIA DI CARBONIA - IGLESIAS BANDO DI GARA Servizi/Forniture PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE IMPIANTI ANTINTRUSIONE. GESTIONE DEL SERVIZIO DI VIGILANZA

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE PRESSO LA SCUOLA MEDIA

Dettagli

C O M U N E D I L O N G A R E

C O M U N E D I L O N G A R E C O M U N E D I L O N G A R E Provincia di Vicenza PREMESSA AVVISO PER LA SELEZIONE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B) A CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI PER IL PERIODO 01/07/2014 30/06/2017

Dettagli

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto:

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto: COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI SOCIALI P.O. SERVIZI CIMITERIALI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO FUNERALI A CARICO DEL COMUNE DI FIRENZE * * * BANDO DI GARA Ente appaltante: Comune

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi. CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it 1. E indetta asta pubblica secondo il criterio dell offerta economicamente

Dettagli

STRUTTURA COMPLESSA PROVVEDITORATO COLLEGNO (tel. 011/4017.583-245 fax 011/4017.241 e-mail provveditorato@asl5.piemonte.it )

STRUTTURA COMPLESSA PROVVEDITORATO COLLEGNO (tel. 011/4017.583-245 fax 011/4017.241 e-mail provveditorato@asl5.piemonte.it ) STRUTTURA COMPLESSA PROVVEDITORATO COLLEGNO (tel. 011/4017.583-245 fax 011/4017.241 e-mail provveditorato@asl5.piemonte.it ) Gara per l affidamento del servizio di gestione delle camere mortuarie A.S.L.

Dettagli

SO.G.I.N. Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni. Roma, Via Torino n. 6 - P. IVA 05779721009

SO.G.I.N. Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni. Roma, Via Torino n. 6 - P. IVA 05779721009 SO.G.I.N. Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni Roma, Via Torino n. 6 - P. IVA 05779721009 Bando di gara licitazione privata ai sensi del D.Lgs 163/2006 Parte lll (Rif. Gara NAM6A011 CODICE CUP

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA. Traforo Gran San Bernardo, Saint-Rhémy-en-Bosses (AO), Telefono (+39)

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA. Traforo Gran San Bernardo, Saint-Rhémy-en-Bosses (AO), Telefono (+39) SITRASB S.P.A. SOCIETÀ ITALIANA TRAFORO GRAN SAN BERNARDO 11010 SAINT-RHEMY-EN-BOSSES (AO) TELEFONO (+39) 0165363641 - TELEFAX (+39) 0165363628 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA 1) DENOMINAZIONE - INDIRIZZO

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie, Servizio Centrale Acquisti,

Dettagli

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA 1. STAZIONE APPALTANTE: AMEA SpA che gestisce la Farmacia Comunale di Paliano. La Stazione

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA 1. ENTE APPALTANTE: - Azienda Ospedaliera Universitaria

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia.

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia. BANDO DI GARA procedura aperta : art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio:offerta economicamente più vantaggiosa art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006

Dettagli

MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA. Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di. dell impresa...

MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA. Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di. dell impresa... MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di legale rappresentante... procuratore... dell impresa... con sede legale

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA MANUTENZIONE ORDINARIA E URGENTE DEGLI IMMOBILI DEL PATRIMONIO GESTITO PER IL BIENNIO 2014 2016 SUDDIVISA

Dettagli

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA Centro di Soggiorno per Anziani DOLO (VE) 30031 DOLO (VE) Via Garibaldi 73 Tel. (041) 410192 410039 Fax (041) 412016 (A/AssLetInv) Codice Fiscale 82004730279 Partita Iva 00900180274

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le avvertenze poste in calce allo stesso)

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le avvertenze poste in calce allo stesso) All. n.1 Disciplinare di gara Alla cortese attenzione del Direttore Generale dell Azienda Ospedaliera Luigi Sacco di Milano MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Bando di gara per l affidamento del servizio di raccolta differenziata di carta e cartone BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA INDICE 1. STAZIONE APPALTANTE...

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI. 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12-

ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI. 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12- ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI CATANIA 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12-95131 Catania, tel. 095/316860-730611, fax 095/314497 2) Procedura di

Dettagli

COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese. Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI

COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese. Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI BANDO DI GARA 1) Amministrazione aggiudicatrice: Comune di Gemonio

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli Via S. Di Giacomo, 5 80017 Melito di Napoli Settore Entrate Segreteria www.comune.melito.na.it e-mail entrate@comune.melito.na.it Tel. 081\2386226 Fax 081\7112748

Dettagli

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092)

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) MORROVALLE SERVIZI S.R.L. APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) Art. 20 Allegato IIB D.lgs. n 163/2006

Dettagli

Città di Fossano Dipartimento Finanze

Città di Fossano Dipartimento Finanze Città di Fossano Dipartimento Finanze DISCIPLINARE DI GARA CIG 08385823C1 STAZIONE APPALTANTE: Comune di Fossano, Via Roma 91-12045 Fossano (CN) nella persona del Dirigente del dipartimento Finanze, Dott.

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE RELATIVE AL POSSESSO DEI REQUISITI DI ORDINE GENERALE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE RELATIVE AL POSSESSO DEI REQUISITI DI ORDINE GENERALE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE RELATIVE AL POSSESSO DEI REQUISITI DI ORDINE GENERALE La dichiarazione sostitutiva di cui al presente modello viene resa ai sensi e con le

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI Opere Pubbliche e Infrastrutture

SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI Opere Pubbliche e Infrastrutture Comune di Oristano SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI Opere Pubbliche e Infrastrutture Prot. n del Cat. cl. fasc. Risposta a nota n del All Impresa APPALTO PUBBLICO DI LAVORI DI IMPORTO INFERIORE ALLA

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA COMUNE DI VILLARICCA (Provincia di Napoli) Corso Vittorio Emanuele, 60 CAP: 80010 Tel. +390818191228/229 Fax: +390818191269 http://www.comune.villaricca.na.it pec: protocollo.villaricca@asmepec.it BANDO

Dettagli

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO DI DEPURAZIONE ACQUE REFLUE DI PONTE SASSO COMUNE DI FANO 1 STRALCIO

Dettagli

Punti di contatto: ufficio gare Telefono: 06-47841490. Posta elettronica: bandidigara@grandistazioni.it Fax: 06-47885420

Punti di contatto: ufficio gare Telefono: 06-47841490. Posta elettronica: bandidigara@grandistazioni.it Fax: 06-47885420 BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZO E PUNTI DI CONTATTO Denominazione Ufficiale: Grandi Stazioni S.p.A. Indirizzo postale: Via Giovanni Giolitti n.34 Città:

Dettagli

Provincia di Barletta Andria Trani Settore 12 - Edilizia e Manutenzione - Impianti termici - Espropriazioni

Provincia di Barletta Andria Trani Settore 12 - Edilizia e Manutenzione - Impianti termici - Espropriazioni Provincia di Barletta Andria Trani Settore 12 - Edilizia e Manutenzione - Impianti termici - Espropriazioni BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55 decreto legislativo

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA -

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA - COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA - BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità - Servizio Programmazione progettazioni

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37, e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218.

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218. DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218. Ente appaltante: PROVINCIA DI PISTOIA Piazza San Leone, 1 51100 Pistoia Tel.

Dettagli

RETTIFICA BANDO DI GARA

RETTIFICA BANDO DI GARA AREA TECNICA SETTORE 7 URBANISTICA E AMBIENTE PEC: edilizia@pec.comune.roggianogravina.cs.it Via Bufaletto n 18-87017 Roggiano Gravina Tel. 0984/501538 Fax 0984/507389 C.F. 00355760786 Prot. 3418 del 17/04/

Dettagli

CITTA DI CASTROVILLARI (Provincia di Cosenza)

CITTA DI CASTROVILLARI (Provincia di Cosenza) CITTA DI CASTROVILLARI (Provincia di Cosenza) BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Lavori di «Costruzione del secondo Campo di calcio di Castrovillari - 1 lotto funzionale» CUP: E59B08000050004 APPALTO

Dettagli

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE L Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede in San Donà di Piave (VE), Via N. Sauro, 21 - Tel. 0421/481111, e-mail: info@asibassopiave.it.,

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA COMUNITARIA

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA COMUNITARIA COMUNE DI MIGLIERINA Prov. di Catanzaro Via B. Telesio 88040 Miglierina Tel. 0961/993041 Fax 0968/993238 Profilo del Committente: www.comune.miglierina.cz.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA

Dettagli

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 - Comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Dettagli

COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile

COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile A V V I S O P U B B L I C O Affidamento incarico di Responsabile esterno del Servizio di Prevenzione e Protezione di cui al D.Lgs.vo.

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

COMUNE DI MONTECICCARDO (Provincia di Pesaro e Urbino)

COMUNE DI MONTECICCARDO (Provincia di Pesaro e Urbino) BANDO PUBBLICO PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL'IMPIANTO SPORTIVO CAMPO DA CALCIO E RELATIVE PERTINENZE FRAZIONE DI MONTEGAUDIO C.I.G. CODICE IDENTIFICATIVO GARA: 5689423462 1. AMMINISTRAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO PER FORNITURE SEZIONE I - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E

BANDO DI GARA D APPALTO PER FORNITURE SEZIONE I - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E BANDO DI GARA D APPALTO PER FORNITURE SEZIONE I - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: ASL di Cagliari S.C. Patrimonio e Servizi Tecnici; Via Piero Della Francesca

Dettagli

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO 1 BANDO DI GARA D APPALTO Lavori X Riservato all Ufficio delle pubblicazioni Forniture ٱ Data di ricevimento dell avviso... Servizi ٱ N. di identificazione. SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)

Dettagli

BANDO DI GARA (PROCEDURA APERTA)

BANDO DI GARA (PROCEDURA APERTA) BANDO DI GARA (PROCEDURA APERTA) per l affidamento della esecuzione dei lavori di importo inferiore alla soglia comunitaria con il criterio del prezzo più basso Determina Ufficio Tecnico n. 216 del 01/06/2016

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

TERMINE DI ESECUZIONE:

TERMINE DI ESECUZIONE: C O M U N E D I M O L A D I B A R I Provincia di Bari Settore VIII Lavori Pubblici e Manutenzioni Profilo Committente: www.comune.moladibari.ba.it BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mola di

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A.

Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A. Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A. Servizio di consulenza specialistica, assistenza tecnica, formazione per la realizzazione

Dettagli

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE GUARDIA DI FINANZA REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO LIGURIA BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

AVVISO DI RICERCA DI MERCATO

AVVISO DI RICERCA DI MERCATO Stazione Appaltante ex art. 33 del D.lvo 163/2006 c/o Settore Risorse Umane e Finanziarie, Patrimonio e Coordinamento dei Progetti Comunitari Ufficio Gare e Contratti Prot. n 56376 Li 24 aprile 2015 AVVISO

Dettagli

COMUNE DI MATTINATA. ooooooooo BANDO DI GARA

COMUNE DI MATTINATA. ooooooooo BANDO DI GARA COMUNE DI MATTINATA Provincia di Foggia www.comune.mattinata.fg.it tecnico@comune.mattinata.fg.it Corso Matino n. 68, Mattinata C. F. 83001290713 P. IVA 01009880715 SETTORE 3 SERVIZIO 1: PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei 1. STAZIONE APPALTANTE: Soprintendenza Archeologica di Pompei - Via Villa dei Misteri n. 2-80045 Pompei (NA) - Ufficio

Dettagli

INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA

INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA 1. stazione appaltante: Istituto Nazionale della Previdenza Sociale - Direzione regionale Lombardia - via M. Gonzaga 6, 20123 Milano; tel. 0288931, fax 028893200. 2.

Dettagli

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione SACE S.p.A. ufficiale: Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI Articolo 1 - SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLA GARA Sono ammessi a presentare offerta i prestatori di servizi singoli o imprese temporaneamente

Dettagli

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL PEEP I LOTTO F LOCALITÀ LE GRAZIE (FOGLIO 58 PART. 805) DISCIPLINARE DI GARA Requisiti

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE, VIA AMM. ACTON, 38, 80133 NAPOLI - Servizio responsabile: AREA TECNICA Ufficio Tecnico I - Telefono:

Dettagli

2. PROCEDURA DI GARA: APERTA ai sensi dell art. 55 del D.Lgs 163/2006 e successive modificazioni e integrazioni.

2. PROCEDURA DI GARA: APERTA ai sensi dell art. 55 del D.Lgs 163/2006 e successive modificazioni e integrazioni. CONSORZIO DEI COMUNI PER L ACQUEDOTTO DEL MONFERRATO (R.D.L. 28 agosto 1930 n 1345) Sede Legale e Direzione: via Ferraris, 3-14036 Moncalvo (AT) Centralino: Tel.0141/911111 Servizio Clienti: 848.580.108

Dettagli