STRATEGIE DI INVESTIMENTO E GESTIONE DEL RISCHIO CON I CERTIFICATES

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STRATEGIE DI INVESTIMENTO E GESTIONE DEL RISCHIO CON I CERTIFICATES"

Transcript

1 La gestione dei rischi finanziari STRATEGIE DI INVESTIMENTO E GESTIONE DEL RISCHIO CON I CERTIFICATES Relatore: Silvia Turconi, Private Investor Products and Institutional Equity Derivatives 1

2 AGENDA La gestione dei rischi finanziari QUALI STRATEGIE PROPORRE ALLA CLIENTELA PER FRONTEGGIARE L INCERTEZZA SUI MERCATI? n STRATEGIE DI DIVERSIFICAZIONE: BENCHMARK CERTIFICATES n SFRUTTARE L EFFETTO LEVA PER AMPLIFICARE LA PERFORMANCE O CREARE ECONOMICHE COPERTURE: BENCHMARK FTSEMIB LEVA 3 e 5 n STRATEGIE DI PROTEZIONE DEL CAPITALE: EQUITY PROTECTION n STRATEGIE DI OUTPERFORMANCE E PROTEZIONE CONDIZIONATA DEL CAPITALE: BONUS ED EXPRESS CERTIFICATES 2

3 n INTRODUZIONE n DATI DI MERCATO n STRATEGIE n DOMANDE E RISPOSTE 3

4 La gestione dei rischi finanziari IL RUOLO DI UNICREDIT SUI CERTIFICATES A LIVELLO EUROPEO n UniCredit è da più di 13 anni protagonista in Europa nell ideazione e realizzazione di soluzioni di finanza personale. Grazie ad una piabaforma pan- europea di prodoi e servizi ad alto valore aggiunto, UniCredit si prefigge di rispondere in modo dispnpvo ed efficiente alle esigenze degli invesptori individuali e isptuzionali in: n Italia n Germania n Francia n Austria n Svizzera n Europa Centro- Orientale. n UniCredit offre soluzioni concrete ed innovative per un ampio ventaglio di strategie: dal trading con I Covered Warrant a diverse strategie di investimento, di modulazione del rischio e diversificazione con I Certificates. n Grazie all iniziativa europea onemarkets, UniCredit promuove un approccio consapevole agli investimenti attraverso un ampia gamma di servizi innovativi di informazione e formazione. n UniCredit è membro fondatore di ACEPI (Associazione italiana certificati e prodotti d investimento). 4

5 LA MAPPA DEI CERTIFICATES 5

6 LA CLASSIFICAZIONE ACEPI UniCredit è membro fondatore di ACEPI (Associazione italiana certificati e prodotti d investimento). L Associazione ha lo scopo di promuovere i prodotti d investimento (tra i quali Certificates, Covered Warrant e obbligazioni) e di contribuire alla conoscenza ed allo sviluppo sostenibile del mercato di tali prodotti. Fonte: La mappa dei Certificati è disponibile al seguente indirizzo: 6

7 COME GESTIRE L EMOTIVITA E I RISCHI? Generalmente gli invesptori hanno un approccio differente tra i guadagni (propensi al rischio) e le perdite (avversi al rischio). Nella finanza comportamentale, consideriamo una perdita o un guadagno in base al punto di riferimento giu giu gen-11 mar-11 mag gen-11 mar-11 mag-11 Come gessre le perdite subite sull azionario? Sell Hold Buy, perché? quali opportunità dai cerpficap? 7

8 COME GESTIRE L EMOTIVITA E I RISCHI n Gestire l emotività: n In ogni investimento esistono quattro principali scenari: n Elevato guadagno n Guadagno contenuto n Perdita contenuta n Perdita elevata: con i Certificates è possibile gestire anche questo scenario. I certificati sono dotati di: n regole chiare per tutta la durata dell investimento; n Scadenza: n Flessibilità n Gestire i rischi: n la scadenza prefissata, alcuni con possibilità di rimborso anticipato al verificarsi di determinate condizioni, consente di liberare liquidità n maggiore libertà con la scadenza open-end n Riduzione del rischio complessivo di portafoglio; n Diversificazione; n Protezione del capitale incondizionata o condizionata con possibilità di extra-rendimento; n Redditività con mercati laterali o negativi; n Realizzare strategie complementari; n Copertura dal rischio di cambio / ribasso del mercato azionario; n Investire senza il rischio valutario con i Certificates Quanto; 8

9 INVESTMENT CERTIFICATES: UNA NUOVA ASSET CLASS n VANTAGGI: n Flessibilità: i Certificates possono combinare più opzioni per realizzare un ampia gamma di strategie, dalle più semplici alle più complesse. n Soluzioni di investimento adatte ad ogni scenario di mercato, con opportunità di guadagno anche in mercati in fase ribassista e/o laterale. n Gestione efficace del rischio n Ampia gamma di sottostanti, inclusi mercati altrimenti difficilmente accessibili n Diversificazione n Facilmente negoziabili: sono quotati sul mercato SeDeX di Borsa Italiana-LSE Group e/o sul segmento CERT-X di EuroTLX. n Liquidità: UniCredit Bank AG, in qualità di market maker, si impegna ad esporre in via continuativa durante l orario di negoziazione prezzi in acquisto e in vendita n Investimento minimo contenuto n Possibilità di compensare minus/plusvalenze n SVANTAGGI: n Rinuncia ai dividendi n Rischio emibente n Commissioni (solo per alcune Ppologie di socostanp, inferiori rispeco a strumenp comparabili). n Spread denaro- lebera (contenup e sempre entro i limip imposp dal regolamento del mercato). FASE DI MERCATO RIALZISTA LATERALE RIBASSISTA CERTIFICATES SI SI SI 9

10 AGENDA n INTRODUZIONE n DATI DI MERCATO n STRATEGIE CON I CERTIFICATES n CERTIFICATI LINEARI E CON EFFETTO LEVA: BENCHMARK CERTIFICATES n CERTIFICATI A CAPITALE CONDIZIONATAMENTE PROTETTO: BONUS ED EXPRESS n DOMANDE E RISPOSTE 10

11 FOCUS SUL MERCATO ITALIANO: IL MERCATO PRIMARIO Totale collocato ( MLN) 1H , , , , , , ,0 La gestione dei rischi finanziari Numero di prodotti 1H I dati sono aggiornati al secondo trimestre e si riferiscono agli associati ACEPI. Fonte:

12 IL MERCATO SECONDARIO: CONTROVALORE (MLN EUR) PER TIPOLOGIA DI PRODOTTO Leverage Certificates 4,1; 2% Benchmark 8,7; 5% Equity Protection 33,4; 20% Express Certificates; 58,6; 34% Bonus Certificates; 65,6; 39% Fonte: Borsa Italiana SeDeX Statistiche e scambi 12 mensili

13 IL MERCATO SECONDARIO: FOCUS PER TIPOLOGIA DI SOTTOSTANTE materie prime 3% azioni estere 12% tassi di cambio 1% indici esteri 44% azioni italiane 30% indici italiani 10% Fonte: Borsa Italiana SeDeX Statistiche e scambi 13 mensili

14 AGENDA n INTRODUZIONE n BENCHMARK CERTIFICATES: STRATEGIE DIREZIONALI E DI DIVERSIFICAZIONE n BENCHMARK FTSE/MIB LEVA n EQUITY PROTECTION n BONUS CERTIFICATES n EXPRESS CERTIFICATES n DOMANDE E RISPOSTE 14

15 BENCHMARK CERTIFICATES I Benchmark Certificates replicano linearmente l andamento del sottostante senza opzioni accessorie e senza effetto leva. Si adattano soprattutto a: strategie direzionali al rialzo o al ribasso strategie di diversificazione. 15

16 BENCHMARK CERTIFICATES Benchmark di UniCredit n I Benchmark di UniCredit appartengono alla famiglia degli investment cerpficates n sono strategie che replicano l andamento del loro socostante; n sono Ptoli negoziabili sul mercato come un azione. n I Benchmark di UniCredit replicano linearmente l andamento del sobostante senza opzioni accessorie e senza effebo leva. Quali sono i vantaggi per gli investitori privati? n Partecipazione al 100% alla performance del sottostante; n Semplicità e convenienza: investimento minimo contenuto (meno di 100 euro); n Quotazione su SeDeX: elevata liquidità garantita dal market maker e accessibilità; n Diversificazione di portafoglio. Per chi vuole partecipare alla performance delle materie prime o di un indice in un ottica di medio periodo e senza effetto leva, in modo semplice e conveniente. 16

17 BENCHMARK CERTIFICATES n I Benchmark di UniCredit replicano linearmente l andamento del socostante senza opzioni accessorie e senza effeco leva. n Principali caracerispche: n SoBostante Sono disponibili Benchmak UniCredit sui principali indici di Borsa europei ed internazionali, sui mercap emergenp e sulle materie prime come l'oro, l'argento o il petrolio ma anche indici di strategie. n MulSplo, fissato all emissione, indica la quanptà di socostante controllata da ciascun Benchmark. n LoBo minimo Indica il numero minimo di Benchmark che possono essere negoziap. n Scadenza ed esercizio La data di scadenza indica l ulpmo giorno di validità dei Benchmark. Tuo i Benchmark sono automapcamente rimborsap alla scadenza. Tuo i Benchmark UniCredit sono negoziap e rimborsap alla scadenza in Euro. La data di scadenza può essere determinata oppure Open End I Benchmark Open end, a scadenza aperta, consentono la massima flessibilità di entrata ed uscita dall invespmento nell individuare il market Pming sull indice o asset class di riferimento, anche in strategie di medio- lungo termine. E prevista la possibilità per l invesptore che non desidera vendere i CerPficates direcamente sul mercato, di esercitare il proprio dirico di rimborso. 17

18 BENCHMARK CERTIFICATES n I Benchmark CerPficates sono quotap sul mercato SeDeX di Borsa Italiana o CERT- X di EuroTLX n Alla scadenza o alla data di esercizio nel caso dei Benchmark Open End, il valore di rimborso del Benchmark è pari al livello dell indice socostante osservato direcamente sul mercato, molpplicato per il mulpplo ed eventualmente converpto in Euro se espresso in valuta estera Valore di rimborso = Valore di riferimento dell indice x mulsplo / tasso di cambio In questo caso, si beneficia di un rafforzamento della valuta estera nei confronp dell Euro. n Per invesptori che non desiderano un esposizione al rischio di tasso di cambio, sono a disposizione i Benchmark Quanto CerSficates. L opzione Quanto annulla il rischio di movimenp sfavorevoli del tasso di cambio applicando la conversione del tasso di cambio 1:1, ad esempio 1 EUR= 1 USD. Detraca la quanto fee, il valore di rimborso è pari a: Valore di rimborso Benchmark Quanto = Valore di riferimento dell indice x mulsplo 18

19 BENCHMARK OPEN END ORO ARGENTO QUANTO n Perchè le materie prime? InvesPre sul mercato delle materie prime può cosptuire un opportunità per diversificare il proprio portafoglio sopracuco in periodi di alta volaslità dei mercas azionari; fasi in cui potrebbe essere quindi interessante puntare sui beni rifugio come l Oro e l Argento. n Perchè l opzione quanto? Il prezzo dell ORO e dell ARGENTO sono quelli quotap in USD e fissato alle 3:00 p.m. da LBMA (London Bullion Market AssociaPon) alla Data di valutazione e pubblicato sul sito (codice Reuters rispeovamente GOFO e SIFO ). L opzione Quanto consente di proteggersi dal rischio di cambio relapvo alla valuta in cui il socostante è quotato ed è ocenuta tramite un nuovo meccanismo AutomaPco di Quanto che consente di converpre il prezzo dell oro e dell argento in Euro in base al principio 1 a 1 e cioè 1EUR=1USD. n Commissione quanto variabile: il costo della copertura dal rischio di cambio non e costante, fissato all emissione del cerpficato, ma la copertura del rischio valutario avviene acraverso un meccanismo di gespone aova di tale rischio pro- rata temporis. n Si traca di un dynamic hedging basato sulla variazione delle condizioni di mercato e delle variabili che influenzano il tasso di cambio stesso e cioè: differenziale dei tassi di interesse aria euro, area dollaro, correlazione tra la materia prima e il tasso di cambio nonché la volaplità di oro e argento e del tasso di cambio stesso eur/usd. n Il costo della copertura dal rischio di cambio è capped. 19

20 Benchmark Open End: BENCHMARK OPEN END ORO ARGENTO QUANTO Tipologia certificate Benchmark Open End Quanto Benchmark Open End Quanto Emittente - Market Maker UniCredit Bank AG UniCredit Bank AG Codice ISIN DE000HV78AK1 DE000HV78AJ3 Codice di negoziazione UI5404 (SeDeX di LSE-Borsa Italiana) UI5403 (SeDeX di LSE-Borsa Italiana) Tipologia sottostante Materia Prima Materia Prima Sottostante ARGENTO ORO Valuta del sottostante USD USD Multiplo 1 1 Scadenza Open End, senza scadenza Open End, senza scadenza Management fee 2,5% iniziale, variabile pro- rata temporis 2% iniziale, variabile pro- rata temporis Lotto minimo 1 certificates 1 certificates Prezzo del certificates 23,02 ( ) 13,43 ( ) Prezzo di Riferimento Valore di rimborso La gestione dei rischi finanziari E il prezzo dell ARGENTO quotato in USD e fissato alle 3:00 p.m. da LBMA (London Bullion Market Association) alla Data di Valutazione e pubblicato sul sito (codice Reuters SIFO ) (Prezzo di Riferimento Quanto fee corrente) x Multiplo Regime Fiscale Ritenuta 20% Ritenuta 20% E il prezzo dell ARGENTO quotato in USD e fissato alle 3:00 p.m. da LBMA (London Bullion Market Association) alla Data di Valutazione e pubblicato sul sito (codice Reuters SIFO ) (Prezzo di Riferimento Quanto fee corrente) x Multiplo Quotazione Borsa Italiana (SeDeX) dalle alle Borsa Italiana (SeDeX) dalle alle

21 BENCHMARK OPEN END I Benchmark open end appartengono alla categoria degli investment cerpficates lineari: replicano fedelmente l andamento del socostante senza opzioni accessorie e senza effeco leva. Hanno le stesse caracerispche dei cerpficap Benchmark, con la sola differenza che i Benchmark Open End non hanno una data di scadenza e conpnuano dunque ad esistere sino a che l invesptore esercita il proprio dirico di rimborso o l Emicente espngua il cerpficates. I vantaggi n L assenza di scadenza rende questo cerpficato uplizzabile anche in un orizzonte temporale di medio- lungo termine, rendendo così possibile impostare delle strategie di accumulo mensile o periodico (già conosciup come PAC). n I Benchmark Open End sono quotap su SeDeX di LSE - Borsa Italiana o CERT- X di EuroTLX e possono essere acquistap o rivendup in qualsiasi momento sulla base dei prezzi esposp dal market maker. n La possibilità di poter invespre in un secore ad alto potenziale di sviluppo con uno strumento che non costringe alla vendita dopo un certo numero di anni. n Con un invespmento minimo molto contenuto i Benchmark Open End consentono di accedere alle materie prime ad ai paesi emergenp alla ricerca di una diversificazione rispeco al mercato azionario nazionale. n La tassazione consente ai Benchmark Open End di compensare le minusvalenze per un invesptore individuale residente in Italia. n Gli indici DJ- UBS socostanp sono di Ppo total return : hanno la parpcolarità di ricapitalizzare i dividendi o i rendimenp che i Ptoli componenp l indice periodicamente distribuiscono. 21

22 I BENEFICI DELLA DIVERSIFICAZIONE Volatilità di portafoglio Rischio complessivo di portafoglio Rischio specifico, diversificabile Rischio sistematico Numero di titoli in portafoglio I benefici della diversificazione: n il movimento avverso di alcuni titoli può essere compensato dalla stabilità o movimento in direzione contraria di altri titoli presenti nel portafoglio, riducendo così il rischio complessivo di portafoglio; n a parità di rendimento, riduzione del rischio di portafoglio; n miglioramento del rendimento di portafoglio aggiustato per il rischio, a parità di rischio complessivo; n Il rischio complessivo di un portafoglio (misurato dalla volatilità) di un paniere di titoli, è inferiore alla somma equi-pesata delle singole volatilità degli stessi titoli. 22

23 DIVERSIFICAZIONE GEOGRAFICA Indici Blue Chip europee FTSE/MIB DAX ATX DJ STOXX NORDIC Indici Europa DJ EUROSTOXX Indici tematici: DJ EUROSTOXX Select Dividend 30 Indici americani S&P500 DJ STOXX Americas 600 DJ EUROSTOXX600 DJ EUROSTOXX50 DJ EUROSTOXX Europa Allargata Indici dell Europa CentroOrientale: CECE COMPOSITE (Europa Centrale) SETX (Europa Sud-Est) BTX (Bulgaria) CROX (Croazia) CTX (Repubblica Ceca) ISE30 (Turchia) RDX (Russia) ROTX (Romania) SRX (Serbia) Indici Paesi Emergenti: Standard&Poor Bric 40 NYSE ARCA Cina NYSE ARCA Messico DJ STOXX Asia/Pacific 600 DJ STOXX Asia/Pacific 600 Ex Japan Indici Mondo DJ STOXX Global

24 DIVERSIFICAZIONE E STRATEGIE n Indici tematici: n DJ EUROSTOXX Alti Dividendi 30 n Differenziare per capitalizzazione: n DJ EUROSTOXX Large n DJ EUROSTOXX Mid n DJ EUROSTOXX Small n Indici di stile: n DJ EUROSTOXX Max Crescita 20 n DJ EUROSTOXX Max Valore 20 24

25 DIVERSIFICAZIONE SETTORIALE n Indici SeBoriali Dow Jones EUROSTOXX: - Media - TelecommunicaPons - Basic Resources - Chemicals - Oil & Gas - Technology - ConstrucPon & Materials - Automobiles & Parts - Food & Beverage - Travel & Leisure - UPliPes - Retail - Health Care - Industrial Goods & Services - Insurance - Personal & Household Goods - Financial Services - Banks n Indici SeBoriali NYSE ARCA: - Computer Hardware - Telecomunicazioni (Indice globale) - Computer Tecnologie - Telecomunicazioni (Nord America) - Disc Drive - Intermediari di borsa - Semi- conducori - Compagnie aeree - Rete di comunicazione - Servizi Ambientali - FarmaceuPca 25

26 DIVERSIFICAZIONE SETTORIALE n Energie Rinnovabili: n Indici Globali: n SolacPve Global Renewable Energy Index n SolacPve Global Solar Energy Index n SolacPve Global Wind Energy Index n SolacPve Global Water Energy Index n SolacPve Global Bio- Energy Index n Indici MercaS EmergenS: n SolacPve Emerging Markets Renewable Energy Index n SolacPve Emerging Markets Solar Energy Index Principali caraberissche degli indici sopracitas: n Total Return n QuotaP in EUR n Criteri di selezione: n Core business nelle energie rinnovabili: solare, eolica, idraulica, bio- energia, geo- termica. n Capitalizzazione di mercato > 50mln USD n Società quotate su mercap regolamentap, senza vincoli per invesptori stranieri n Volumi giornalieri di trading > USD n Index Provider e Agente di Calcolo: Structured SoluPons AG solupons.eu 26

27 DIVERSIFICAZIONE PER ASSET CLASS n Materie Prime n DJ- UBS COMMODITY TR n Metalli preziosi: n DJ- UBS PRECIOUS METAL TR n NYSE ARCA GOLD BUGS n NYSE ARCA JUNIOR GOLD BUGS n NYSE ARCA MINIERE D'ORO n ORO (Quanto) n ARGENTO (Quanto) n Metalli n DJ- UBS INDUSTRIAL METAL TR n NYSE ARCA ACCIAIO n ProdoI agricoli: n DJ- UBS AGRICULTURE TR n DJ- UBS GRAINS TR n DJ- UBS LIVESTOCK TR n NYSE ARCA TABACCO n Materie Prime energetiche n DJ-UBS ENERGY TR n DJ-UBS NATURAL GAS TR n DJ-UBS PETROLEUM TR n NYSE ARCA PETROLIO n NYSE ARCA GAS NATURALE n NYSE ARCA INFRASTRUTTURE ENERGIA ELETTRICA E GAS n Mercato immobiliare n DJ STOXX600 Real Estate n DJ STOXX Americas 600 Real Estate n DJ STOXX Asia/Pacific 600 Real Estate 27

28 BENCHMARK SU INDICI SHORT Questi Benchmark consentono la realizzazione di nuove strategie, che permettono all investitore individuale di investire al ribasso sui mercati, ma anche di creare strategie di investimento multidirezionali attraverso appunto l utilizzo dei Benchmark Certificates Open End. L indice SHORTDAX L indice Short Dax è calcolato dalla Deutsche Borse ed è inversamente legato ai movimenti delle blue-chip componenti l indice DAX. In pratica questo indice replica al contrario ed in modo lineare la performance del DAX, quindi se l indice tedesco perde l 1%, l indice SHORTDAX guadagna l 1%. L indice Dow Jones Eurostoxx50 SHORT L indice Eurostoxx50 è uno dei più importanti indici europei, comprendendo le 50 Blue-Chip con maggior capitalizzazione a livello europeo. L indice Dow Jones Eurostox50 SHORT è calcolato dalla Dow Jones e replica un investimento short sull indice stesso, in altre parole ne replica la performance al contrario. L indice FTSE/MIB SHORT STRATEGY Da oggi possiamo andare short sull indice italiano delle 40 società a maggior capitalizzazione. 28

29 AGENDA n INTRODUZIONE n BENCHMARK CERTIFICATES: STRATEGIE DIREZIONALI E DI DIVERSIFICAZIONE n BENCHMARK FTSE/MIB LEVA n BONUS CERTIFICATES: n EXPRESS CERTIFICATES: n DOMANDE E RISPOSTE 29

30 Benchmark CerPficates FTSE/MIB ISIN Codice di Negoziazio ne Sottostante Lev a Multipl o Scadenz a Aspettati va DE000HV8F3 55 UI6985 FTSE/MIB DE000HV8F0 L9 UI6984 FTSE/MIB X Open End Open End Rialzista Ribassista IT UMIB3L FTSE/MIB X IT UMIB3S FTSE/MIB X IT UMIB5L FTSE/MIB X /09/20 17 Rialzista 15/09/20 17 Ribassista 15/09/20 17 Rialzista IT UMIB5S FTSE/MIB X /09/20 17 Ribassista 30

31 BENCHMARK CERTIFICATES SU Benchmark su indici a leva INDICI A LEVA I Benchmark su indici a leva di UniCredit appartengono alla famiglia dei leverage cerpficates : sono strategie che replicano l andamento del loro socostante con un facore di leva fissa; sono Ptoli negoziabili sul mercato come un azione. I Benchmark di UniCredit replicano linearmente l andamento del sobostante con un effebo leva finanziaria fissa, sia al rialzo che al ribasso. Quali sono i vantaggi per gli investitori privati? Partecipazione al 100% della performance dell indice FTSEMIB a leva; Semplicità e convenienza: investimento minimo contenuto (meno di 100 euro); Quotazione su SeDeX: elevata liquidità garantita dal market maker e accessibilità; Trasparenza, semplicità e velocità. Per chi vuole partecipare alla performance di un indice in un ottica di breve periodo con effetto leva finanziaria fissa. 31

32 BENCHMARK CERTIFICATES SU INDICI A LEVA I Benchmark CerPficates a leva fissa sono una nuova categoria di CerPficates che permecono di implementare: strategie di trading di breve periodo strategie di copertura di un portafoglio azionario italiano Infao i Benchmark a leva, grazie proprio alla leva finanziaria, consentono un consumo limitato di capitale ed espongono ad un rischio massimo di perdita pari all ammontare invespto. Sono adao per un aovità di trading intraday o su strategie di trading di breve periodo. Il loco minimo di ogni CerPficates è 1. Non è richiesta la gespone di margini di garanzia iniziali e successivi. Non hanno meccanismi di barriera disaovante. La negoziazione su Borsa Italiana consente di negoziarli agevolmente e di valorizzare il cerpficato con semplicità. 32

33 BENCHMARK CERTIFICATES SU INDICI A LEVA L effeco dell interesse composto La leva di ogni singolo cerpficato viene ricalcolata ogni giorno sulla base del prezzo di chiusura dell indice FTSE/MIB TR del giorno lavorapvo precedente, quindi il cerpficato su un periodo di più giorni può generare il cosiddeco compounding effect, che determina, in determinate situazioni di mercato, la divergenza della performance dell indice di riferimento da quella del cerpficato. Esempio con il Benchmark FTSE/MIB leva 5: FTSE/MIB CERTIFICATE X5 FTSE/MIB CERTIFICATE X Giorno % Giorno % 4% Giorno % 5% Giorno % Giorno % Giorno % 3% Giorno % -2% Giorno % 10% Perform. Totale 57,5% 3% Perform. Totale 14% 33

34 BENCHMARK CERTIFICATES SU INDICI A LEVA Gli indici socostanp FTSE/MIB X3 LEVERAGED Net- of- Tax (Lux) Total Return FTSE/MIB LEVERAGED X3 SHORT STRATEGY Gross Total Return FTSE/MIB LEVERAGED X5 Net- of- Tax (Lux) Total Return FTSE/MIB LEVERAGED X3 SHORT STRATEGY Gross Total Return Gli indici sono calcolap dal FTSE in collaborazione con Borsa Italiana dalle 9 sino alle Tuo gli indici sono Total Return, cioè reinvestono i rendimenp distribuip (dividendi). 34

35 AGENDA n INTRODUZIONE n BENCHMARK CERTIFICATES n BENCHMARK FTSE/MIB LEVA n EQUITY PROTECTION n BONUS CERTIFICATES: STRATEGIE DI OUTPERFORMANCE E PROTEZIONE CONDIZIONATA DEL CAPITALE n EXPRESS CERTIFICATES n DOMANDE E RISPOSTE 35

36 EQUITY PROTECTION CERTIFICATES Gli Equity Protection di UniCredit sono stati pensati per investitori che hanno aspettative rialziste in un orizzonte temporale di medio termine sull indice o su un azione, e che desiderino nel contempo limitare l esposizione al rischio azionario; Gli Equity Protection sono certificati quotati, collegati ad indici o azioni che all emissione hanno una durata compresa tra i 12 e i 24 mesi. Gli Equity Protection di UniCredit garantiscono due livelli di partecipazione: 50% e 100%. Quali sono i vantaggi per gli investitori privati? Perdite limitate e predeterminate Quotazione: trasparenza sulla formazione dei prezzi Investimento minimo contenuto Per chi vuole approfittare del rialzo di un indice o di un azione proteggendo una porzione del capitale investito. 36

37 EQUITY PROTECTION Rimborso a scadenza Sottostante: azione X Underlying Equity Protection Protezione: 24,5 Partecipazione: 100% Scadenza: 2 anni ,5 23, ,5 23, , Come è costruito: " Acquisto di un opzione call con strike pari a 0. " Acquisto di un opzione put con strike pari alla protezione dell Equity Protection. " Vendita di (1-Z) call con strike pari alla protezione dell Equity Protection. 37

38 EQUITY PROTECTION Alla data di scadenza abbiamo due scenari possibili: Scenario 1: solo protezione il prezzo di riferimento del socostante è inferiore o uguale alla protezione. In questo caso a scadenza il valore di rimborso sarà uguale a: (Protezione x Mul/plo) / Tasso di cambio Scenario 2: protezione + partecipazione il prezzo di riferimento del socostante è superiore alla protezione. In questo caso, alla scadenza, il valore di rimborso sarà uguale a: (Protezione + Partecipazione %) x Mul/plo / Tasso di cambio 38

39 COMPOSIZIONE EQUITY PROTECTION Dalla formula di parità put- call è possibile derivare due modalità di costruzione di prodoo a capitale proteco. 1) Put di protezione = put + sobostante 2) Hedge sintepco = call + invessmento fruifero pari al prezzo di esercizio abualizzato Risultato: Equity ProtecSon CerSficates rispeco all'invespmento direco nell'aività sobostante 39

40 EQUITY PROTECTION I sobostans degli Equity ProtecSon Azioni: Enel Eni Fiat Fiat Industrial Generali Intesa Sanpaolo Stmicroelectronics Telecom Italia UBI Indici - FTSE/MIB Eurostoxx50 Nasdaq100 Nikkei225 Per soddisfare le esigenze di tutte le tipologie di investitori, UniCredit, per ogni sottostante emette differenti Equity Protection: - Protezione - Partecipazione - Scadenza Ogni Equity Protection è identificato da un proprio codice ISIN ed è negoziabile in borsa come un azione. Tutti gli Equity Protection di UniCredit sono quotati al mercato SeDeX (segmento di LSE - Borsa Italiana per i Covered Warrants e i Certificati) di LSE -Borsa italiana. 40

41 IL CALCOLATORE EQUITY PROTECTION Il calcolatore Equity ProtecSon Il calcolatore Equity Protection è lo strumento che permette di calcolare il prezzo e altri aspetti finanziari di tutti gli Equity Protection di UniCredit quotati sul SeDeX di LSE - Borsa Italiana. Attraverso la modalità avanzata il calcolatore mostra tutti i parametri di mercato che influenzano il prezzo di un Equity Protection. Due finalità differenti: analizzare i parametri che influenzano il prezzo di mercato. Il calcolatore ne quantifica il valore, a partire dal prezzo di mercato dell Equity Protection selezionato; modificando i parametri mostrati dal calcolatore è possibile effettuare una simulazione, per analizzare come al loro variare si modifica anche il prezzo dell Equity Protection. 41

42 AGENDA n INTRODUZIONE n BENCHMARK CERTIFICATES n BENCHMARK FTSE/MIB LEVA n EQUITY PROTECTION n BONUS CERTIFICATES: STRATEGIE DI OUTPERFORMANCE E PROTEZIONE CONDIZIONATA DEL CAPITALE n EXPRESS CERTIFICATES n DOMANDE E RISPOSTE 42

43 BONUS CERTIFICATES Con i Bonus CerSficates UniCredit puoi invespre al rialzo sui mercap azionari ocenendo un interessante rendimento, superiore a quello del socostante, non solo se questo registra una performance posipva, ma anche in uno scenario di stabilità o moderato ribasso. I Bonus CerPficates P permecono di partecipare alla performance posipva registrata dall azione o dall indice di riferimento, corrispondendo inoltre un premio - deco bonus - se il socostante si è mantenuto stabile o ha registrato un moderato ribasso. Condizione per ricevere il bonus è che il socostante non tocchi mai la barriera di protezione durante la vita dello strumento. Il Bonus CerPficates incorpora dunque una protezione e un premio, riconosciup anche al verificarsi di uno scenario moderatamente ribassista. La protezione scompare però se il ribasso registrato è superiore al livello di barriera predeterminato all emissione. In questo caso il valore che P sarà rimborsato alla scadenza sarà totalmente legato alla performance del socostante riflecendone interamente l eventuale andamento negapvo. Quali sono i vantaggi per gli investitori privati? n Alternativa all investimento azionario; n Semplicità e convenienza: investimento minimo contenuto (meno di 100 euro); n Possibilità di ricevere un rendimento extra in uno scenario di stabilità o leggermente ribassista; n Quotazione su SeDeX: elevata liquidità garantita dal market maker e accessibilità. Ottieni un interessante rendimento in uno scenario di mercato stabile o leggermente ribassista 43

44 BONUS CERTIFICATES I Bonus CerPficates incorporano dunque una protezione e un premio, riconosciup anche al verificarsi di uno scenario moderatamente ribassista. La protezione scompare però se il ribasso registrato è superiore al livello di barriera predeterminato all emissione. In questo caso il valore che sarà rimborsato alla scadenza sarà totalmente legato alla performance del socostante riflecendone interamente l eventuale andamento negapvo. Sottostante: azione X Strike: 100 Barriera: 80 Scadenza: 2 anni Come è costruito : " Acquisto di un opzione call con strike pari a 0. " Acquisto di un opzione Put Down&out deep in the money. Lo strike dell opzione Down & Out è pari a (strike x percentuale bonus) e la barriera dell opzione è pari a (strike x barriera). 44

45 BONUS CERTIFICATES VS INVESTIMENTO DIRETTO I Bonus Certificates consentono di ottenere a scadenza un extra-rendimento in caso di scenari di mercato di moderato rialzo, ribasso o in fase laterale, a condizione che la barriera non venga infranta. In caso di forte rialzo, partecipazione del 100% alla performance positiva del sottostante. Nel caso in cui la barriera venga toccata, il Certificato Bonus replica linearmente la performance del sottostante. Confronto a scadenza tra investimento diretto nell attività sottostante e strategia di investimento mediante Bonus Certificates, sulla medesima attività sottostante Forte rialzo: Neutrale Moderato rialzo, ribasso e in fase laterale Extraperformance di un Bonus Certificate con barriera 70% (mai toccata) e Bonus 150% 50 Forte ribasso: Neutrale 0 tempo 45

46 BONUS CERTIFICATES Alla data di scadenza abbiamo due scenari possibili: Scenario 1: Durante la vita del cerpficato il socostante non ha mai toccato ne oltrepassato il livello di barriera Max (strike x bonus; valore del socostante) x mulpplo / tasso di cambio Scenario 2: Durante la vita del cerpficato, il socostante ha toccato o oltrepassato il livello di barriera Valore del socostante x mulpplo / tasso di cambio Per la rilevazione della barriera vengono uplizzap i valori ufficiali del socostante pubblicap dai mercato o dagli isptup di riferimento. Il tasso di cambio per la conversione in euro è il fixing ufficiale pubblicato dalla Banca Centrale Europea. 46

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit.

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/scheda.html?isin=it0004781412&lang=en http://www.borsaitaliana.it/borsa/derivati/idem-stock-futures/lista.html?underlyingid=ucg&lang=en

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Pagina di Riferimento Bloomberg Notes con scadenza 2018. Ammontare Nominale in circolazione

COMUNICATO STAMPA. Pagina di Riferimento Bloomberg Notes con scadenza 2018. Ammontare Nominale in circolazione COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA S.p.A. LANCIA UN OFFERTA DI RIACQUISTO SULLA TOTALITÀ DI ALCUNE OBBLIGAZIONI IN DOLLARI EMESSE DA TELECOM ITALIA CAPITAL S.A. Milano, 7 luglio 2015 Telecom Italia S.p.A.

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online!

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online! un All interno intervista esclusiva a Pietro Poletto di Borsa Italiana 44 GENNAIO 12 GENNAIO 12 CERTIFICATES BNP PARIBAS Investire con un click Innovative soluzioni di investimento per cogliere le opportunità

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA ECONOMIA E FINANZA IL TRADING DI STRUMENTI DERIVATI. RELAZIONE DI STAGE PRESSO LA T4T. RELATORE: CH.MO PROF.

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING Integrazione Webank-WeTrade NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING La fusione tra Webank e WeTrade, avvenuta lo scorso 18 dicembre, ha comportato alcune novità nella tua operatività di trading. Te li riassumiamo

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Un ordine su misura per ogni taglia

Un ordine su misura per ogni taglia Un ordine su misura per ogni taglia Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Cross Order e BTF Introduzione I Cross Order e la Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic XVI Convention IBAN Dall Entrepreneurship al Capitale di Rischio dei Business Angels Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic Guido Ferrarini

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli