Allegato 1 alla delibera di Giunta n.140 del

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato 1 alla delibera di Giunta n.140 del 28.09.2010"

Transcript

1 Allegato 1 alla delibera di Giunta n.140 del Relazione consuntiva anno 2009 per la realizzazione del Piano triennale di razionalizzazione e contenimento spese triennio , approvato con provvedimento di Giunta camerale n. 175 del legge n. 244/2007, articolo 2 comma 597 (legge Finanziaria 2008) Normativa e atti di riferimento I commi dell art. 2 della L. 244/2007 (legge finanziaria 2008) introducono alcune misure tendenti al contenimento della spesa per il funzionamento delle strutture delle Pubbliche Amministrazioni di cui all art. 1 comma 2 del d.lgs. 165/2001 e s.m.i.. Tali misure si concretizzano essenzialmente nell adozione di Piani triennali finalizzati a razionalizzare l utilizzo di una serie di beni. La Camera di commercio di Treviso con delibera di Giunta n. 175 del ha approvato il piano di razionalizzazione e di contenimento dei costi anni , contenuto nel prospetto allegato al provvedimento citato, quale parte integrante dello stesso. L art. 2 comma 597 della citata normativa prevede poi che, a consuntivo annuale, le amministrazioni trasmettano una relazione agli organi di controllo interno ed alla sezione regionale della Corte dei Conti competente. Il citato provvedimento di Giunta dava poi mandato al Segretario Generale e al Dirigente del Settore competente di provvedere al monitoraggio dell attuazione del contenimento dei costi nelle sezioni indicate nel piano triennale e alla conseguente predisposizione delle relazioni previste dall art. 2 co. 597 della citata normativa. Il contenuto del Piano triennale approvato dall Ente camerale Il Piano, è stato strutturato secondo quanto previsto dalla normativa di riferimento, ed ha illustrato le misure volte al contenimento della spesa nei specifici settori interessati, oltre che gli effetti economico-organizzativi che si intendono perseguire nel triennio Il Piano è stato suddiviso in tre sezioni, ciascuna diretta a programmare gli interventi di razionalizzazione delle differenti categorie di beni come individuate dalla legge finanziaria: a) dotazioni strumentali, anche informatiche, (compresi gli apparecchi di telefonia fissa e mobile) che corredano le stazioni di lavoro nell automazione d ufficio; b) mezzi di trasporto (auto di servizio e mezzi alternativi); c) beni immobili ad uso abitativo o di servizio, con esclusione dei beni infrastrutturali. La relazione consuntivo anno 2009: articolazione La relazione consuntiva è articolata anch essa in tre sezioni corrispondenti a quelle previste nel piano. In ciascuna sezione sono descritti gli interventi di razionalizzazione realizzati nell anno 2009, evidenziando altresì, ove necessario, gli interventi di razionalizzazione già realizzati antecedentemente all anno 2009 in ragione della loro rilevanza ed influenza nei processi di contenimento e razionalizzazione della spesa.

2 a) Settore di spesa interessato: la dotazione strumentale informatica La gestione del sistema informativo dell Ente camerale è affidata all Ufficio Provveditorato che vi provvede attraverso una risorsa interna che organizza e sovrintende il sistema, ed un contratto di servizi con l Azienda Speciale Treviso Tecnologia, riguardante essenzialmente l assistenza alla manutenzione dell hardware e l assistenza utenti. Le principali attività svolte dal Sistema Informativo riguardano l approvvigionamento, l installazione, la configurazione, la gestione, la manutenzione: dei servizi infrastrutturali e di rete necessari alla esecuzione delle applicazioni, alla gestione delle banche dati, alla gestione dei siti web interni, del sistema di gestione delle presenze, del sistema di posta elettronica, del sistema di fax mail, del sistema telefonico VoIP, del sistema di continuità elettrica, dei sistemi di videoconferenza e multimediali presso le sale camerali, della regia sala conferenze, del sistema televisivo di informazione al pubblico, del sistema di stampa in rete, del sistema di digitalizzazione documentale, del dominio camerale, nonché di tutte le procedure ed i sistemi di sicurezza, controllo, antivirus, antispam, antimalware e backup ed infine della rete geografica e delle linee dati (nel futuro anche di tutti i sistemi di domotica previsti nella nuova sede, quali: controllo accessi, allarmi antintrusione, impianto antincendio, videosorveglianza, illuminazione, raffrescamento, riscaldamento, comunicazione audio interna, sistemi informativi al pubblico, multimedialità avanzata, gestione parcheggi, impianti elevatori e sistemi antiallagamento); dei servizi applicativi che riguardano l amministrazione delle procedure, il trattamento dei dati, la progettazione e lo sviluppo di nuove funzionalità, la realizzazione e lo sviluppo di programmi applicativi particolari e dedicati; l assistenza utenti, che comporta l assistenza e la gestione delle postazioni di lavoro, l evasione delle richieste degli utenti relative all hardware e agli applicativi in uso, il supporto e la formazione agli utenti interni all utilizzo dei principali applicativi di Office Automation commerciali (siano essi Microsoft o di altre Case software od anche Open Source), ed istituzionali (Infocamere, Infocert, Unioncamere, etc.), nonché il supporto agli utenti anche esterni all Ente all utilizzo delle procedure rese disponibili nel sito web internet istituzionale; l assistenza all utilizzo e manutenzione delle apparecchiature di telefonia fissa e mobile, la configurazione ed amministrazione del server di centralino con la gestione di tutti gli interni e le integrazioni con il sistema informatico, lo studio, lo sviluppo e l implementazione personalizzata di nuove funzionalità o l adattamento delle esistenti alle necessità degli uffici. La disponibilità e l assegnazione delle strumentazioni informatiche, stante l oramai elevato livello di informatizzazione raggiunto dall Ente, è improntata già da anni, ai principi di equità, razionalità e contenimento dei costi. A ciascun collaboratore in servizio all interno dell Ente, è assegnato, di norma, salvo diverse e specifiche esigenze evidenziate dai Dirigenti di Settore, uno strumento informatico individuale collegato alla rete informatica dell Ente. Fanno eccezione alcune figure che per necessità lavorative, anche esterne, dispongono di ulteriori postazioni mobili da utilizzarsi alla bisogna, come gli Ufficiali Metrici, l Ufficio Tutela del Consumatore, l Amministratore dei sistemi. Sono inoltre implementate postazioni con sistemi informatici di uso comune a più utenti e/o promiscuo per più servizi quali sportelli, postazioni informative, postazioni di reception, postazioni specifiche per amministrazione di servizi. L hardware viene assegnato in seguito a specifiche esigenze dei Responsabili d Area e/o Ufficio d intesa con il proprio Dirigente di Settore. Tutte le dotazioni hardware presenti all interno dell Ente sono registrate oltre che nell inventario anche in un database excel disponibile in area Provveditorato e tenuto costantemente aggiornato dal referente informatico interno. L acquisto di hardware (personal computer, notebook, stampanti, ecc..) avviene quasi esclusivamente attraverso l utilizzo delle Convenzioni Consip, salvo, previa indagine di mercato, le offerte delle aziende del territorio non siano maggiormente concorrenziali in 2

3 termini di prezzi e tempi di consegna a parità di caratteristiche di funzionalità della apparecchiatura o ci sia l indisponibilità del bene tramite Consip stessa. Nel corso del 2009, come per gli anni precedenti, le richieste di distribuzione delle risorse hardware sono state accolte quando: il richiedente, con rapporto di lavoro presso l Ente era ancora sprovvisto di postazione fissa o mobile; nell Ufficio veniva assegnata una nuova unità, previa verifica che non vi fossero all interno dell ufficio richiedente, altri apparati a disposizione che potevano essere riutilizzati; vi era la necessità di sostituire postazioni oramai obsolete e non più in grado di garantire le funzionalità con gli applicativi in uso e/o aggiornati o con nuovi applicativi (tra i quali ad esempio quelli riguardanti la gestione del Registro Imprese afferenti la comunicazione unica). Acquisti in quantità e valore dotazioni hardware biennio descrizione spesa q.tà 2008 q.tà 2009 stampanti 1 439, , ,59 scanner 2 297, ,00-21,60 pc desktop , , ,14 pc portatili ,32 0 0, ,32 totale , , ,47 a1) Settore di spesa interessato: la telefonia mobile L assegnazione di apparecchiature di telefonia mobile è stata limitata ai casi in cui il Dirigente di Settore ne aveva attestata la necessità per ragioni di servizio, in particolare per esigenze di pronta e costante reperibilità e limitatamente al periodo strettamente necessario; il monitoraggio delle assegnazioni viene effettuato con apposito database excel archiviato in area Provveditorato. Inoltre nel 2009 è stato attivato il sevizio di dual billing per l addebito all assegnatario del telefono mobile delle chiamate private. L adesione al servizio è al momento su richiesta dell assegnatario ed operativa solo per una parte degli stessi. Per quanto attiene al controllo della spesa si provvede, prima del pagamento, alla stampa dei report del traffico di ogni singolo apparato, che viene sottoscritto, per l assunzione della relativa responsabilità, da ogni singolo assegnatario e reso disponibile per ulteriori ed eventuali controlli a campione. Il numero dei cellulari nel 2009, pari a n. 15, è rimasto invariato rispetto alla dotazione preesistente. Il numero delle Sim è aumentato di 3 unità necessarie per l implementazione nel centralino telefonico del gateway per la telefonia mobile il cui utilizzo consentirà un risparmio potenziale fino al 90% del costo delle telefonate verso apparati radiomobili essendo la tariffa del traffico radiomobile/radiomobile un decimo della tariffa fisso/radiomobile (al il numero delle Sim è pari a 15). L utilizzo di questa funzionalità non potrà essere implementato tout court a tutto il traffico telefonico verso apparati mobili per problematiche tecniche, e di opportunità, ma l obiettivo è di implementarla in ogni caso possibile. Per le necessità di collegamento dati in mobilità, sono stati acquisiti nel 2008 dall Ente complessivamente 5 token (chiavette USB) di cui 4 della 3 (Tre) ed 1 della Tim a cui nel 2010 sono state aggiunti altri 3 token della 3 (Tre): i collegamenti mobili sono così impiegati: 3

4 Segretario generale, Dirigente Amministrazione interna, 2 Ufficiali Metrici, Amministratore dei sistemi, Ufficio Tutela del consumatore, due in carico al Provveditorato per le esigenze delle sale camerali in abbinamento agli apparati fissi o mobili o per esigenze di mobilità di funzionari e dipendenti camerali in abbinamento agli stessi apparati mobili allo scopo a disposizione. descrizione spesa spese di consumo telefonia mobile 7.749, , ,33 totale 7.749, , ,33 a2) Settore di spesa interessato: la telefonia fissa L anno 2009 ha visto il completamento del passaggio della telefonia fissa con il sistema VoIP, avviata nel 2008, cogliendo l occasione della necessità di sostituzione per vetustà del centralino telefonico analogico esistente. La nuova architettura VoIP consente il transito del traffico voce tra le sedi utilizzando le linee dati e quindi a costo zero come fossero chiamate interne al centralino con conseguente abbattimento dei costi del traffico telefonico tra le sedi e dei canoni per i collegamenti primari telefonici che possono così essere dismessi. Come sopra citato inoltre, la tecnologia VoIP consente l implementazione di appositi strumenti per sfruttare la favorevole di costi verso gli apparati mobili, se chiamati da apparati mobili anziché da telefono fisso. Per il controllo della spesa sono stati previsti strumenti di monitoraggio che utilizzando i dati raccolti dal centralino, redigeranno report suddivisi per funzione ed ufficio, di riepilogo o di dettaglio o di tipologia statistica e di altre analisi che possono successivamente essere sottoposti al vaglio dei responsabili preposti. descrizione spesa spese di consumo telefonia fissa , , ,36 Canoni collegamenti rete , , ,89 canoni centralino (non addebitati nel 2008 poiché avviato a marzo 2009) 0, , ,00 totale , , ,47 Dai dati sopraesposti si rileva, che già dal primo anno di passaggio al VoIP vi è stata una diminuzione della spesa per quanto attiene ai consumi, anche se di importo inferiore a quanto stimato. Il monitoraggio dei costi nonché l introduzione di miglioramenti nella gestione della telefonia, consentirà di valutare nel medio termine i benefici del passaggio al VoIP. 4

5 b) Settore di spesa interessato: i mezzi di trasporto auto di servizio e mezzi alternativi - L Ente camerale già da tempo non dispone più di automezzi di proprietà. Le spese per mezzi di trasporto sono oggetto da qualche anno a contenimento, con la conseguenza che le risorse annualmente inserite nel Preventivo economico dell Ente, sono determinate nel rispetto dei plafond definiti dalla normativa vigente e sono utilizzate per un auto di rappresentanza, a disposizione esclusiva del Presidente. Il noleggio dell auto, senza autista, è stato attivato mediante convenzioni Consip. Come evidenziato nel piano triennale l obiettivo è quello del mantenimento della spesa entro i limiti stabiliti dalle disposizioni in vigore in materia. Si evidenzia che la legge 122/2010, all articolo 6 comma 14, di conversione del D.L. 78/2010, ha previsto dal una ulteriore riduzione della spesa per mezzi di trasporto (sia di proprietà che a noleggio). La spesa complessiva non potrà essere superiore all 80% di quella sostenuta nel Nel 2008 il noleggio, attivato l anno precedente mediante convenzione Consip con la ditta Leaseplan Italia s.p.a., per una durata complessiva di 24 mesi aveva un canone totale di euro ,04 iva inclusa. Il carburante è stato acquistato mediante il servizio Esso Card attivato con convenzione Consip lotto 3 che prevedeva una presunzione di acquisto di carburante fino a 7000 litri all anno al prezzo praticato alla pompa con uno sconto di 0,050 euro al litro. Nel 2009 il noleggio dell automezzo è stato attivato nuovamente mediante convenzione Consip sempre con la ditta Leaseplan Italia spa, la durata è di 24 mesi a partire dal 14 gennaio 2009 ed il canone totale ammonta a euro ,48 iva inclusa. Il carburante viene acquistato ancora mediante il servizio Esso Card attivato tramite la medesima convenzione Consip del Il servizio di autista è stato effettuato in collaborazione con Unioncamere Veneto utilizzando personale legato contrattualmente con la medesima, poiché nel periodo considerato, ed attualmente, il Presidente della Camera di Treviso è anche Presidente di Unioncamere Veneto. La Camera di commercio di Treviso ha rimborsato ad Unioncamere Veneto quota parte dei costi riguardanti il servizio prestato dall autista correlati alle prestazioni per l Ente camerale. descrizione spesa Autista (rimborso Unioncamere)) , , ,70 autonoleggio ( lease plan- CONSIP) , , ,38 carburante e spese varie 5.849, ,60-881,43 totale , , ,65 c) Settore di spesa interessato: i beni immobili ad uso abitativo o di servizio L attività istituzionale dell Ente camerale viene svolta sia su immobili di proprietà che in locazione. In particolare sono di proprietà: la sede principale dell Ente, situata in Piazza della Borsa, dove si svolgono tutte le attività camerali, con esclusione delle attività di rilascio certificati e vidimazionebollatura; la sede situata in Piazza Giustiniani, poco distante dalla sede principale, dove è stato collocato l ufficio certificati e vidimazione - bollatura, con lo scopo di 5

6 assicurare spazi idonei per le attrezzature di bollatura e sfruttare, a favore dell utenza, un area maggiormente attrezzata di parcheggi auto. Gli immobili in locazione sono dislocati nel territorio della provincia di Treviso, quali sedi periferiche (decentrate) della Camera di commercio, al fine di garantire nel territorio le principali attività dell Ente camerale. Le tre sedi periferiche si trovano a: Conegliano Castelfranco Veneto Montebelluna A Lancenigo, c/o Centro Cristallo, sono situati i locali per l Archivio Cartaceo, e gli uffici di Curia Mercatorum e Treviso Glocal. I costi complessivi per locazioni di immobili, escludendo gli incrementi dovuti agli aggiornamenti ISTAT, sono incrementati per l aumento del canone della sede di Conegliano (nuovo contratto a partire da settembre 2009). Con provvedimento di Giunta n. 103 del è stata deliberata la costituzione della Fondazione Polo di eccellenza per la creatività ed il design, prevedendone l operatività presumibilmente per l anno 2010 (anno accademico ). In attesa dell effettivo funzionamento dell organismo indicato l Ente camerale è subentrato in tutte le obbligazioni contrattuali in essere con i fornitori del Consorzio Universitario Trevigiano, cessato a far data dal , comprese le locazioni passive dei locali situati presso il Seminario Vescovile ed il Collegio Pio X. Per quanto indicato, la spesa per affitti passivi registra pertanto, nel 2009, una variazione in aumento, indicata in una tabella separata. Locazioni passive per le sedi staccate ed i locali archivio descrizione spesa canoni di locazioni passive sedi staccate e archivi situati a Lancenigo , , ,74 spese condominiali 8.006, totale , , ,29 Locazioni passive riguardanti i locali strumentali per i corsi di laurea in disegno industriale e design della moda descrizione spesa (dal anche collegio Pio X e Seminario) canoni di locazioni passive Università (ex distretto militare e da ottobre 2009 collegio Pio X e Seminario vescovile) ,00* , ,50 * nel 2008 solo locazioni passive riguardanti i corsi di laurea presso l ex distretto militare L aggiornamento del piano e gli ulteriori interventi previsti per il 2010 Proseguirà anche per l anno 2010 e successivi l attuazione delle misure di razionalizzazione della gestione delle diverse attrezzature e monitoraggio spesa, così come descritte nei punti precedenti. In particolare: 6

7 la dotazione strumentale informatica Si confermano le misure già in corso ed il proseguimento nell innovazione degli strumenti attualmente in dotazione in relazione alla introduzione di nuove tecnologie migliorative tenendo conto degli obiettivi del presente piano. Si intende proseguire nella razionalizzazione dell uso degli strumenti informatici nell ottica del conseguimento del miglior rapporto costi/benefici in relazione al numero di addetti. Nello specifico proseguirà la sostituzione, avviata nel 2009, delle stampanti a getto di inchiostro, con le stampanti laser, migliori da un punto di vista qualitativo e molto più veloci, e il loro utilizzo mediante collegamento in rete, da parte di più postazioni, venendo quindi meno, il binomio una postazione=una stampante, con esclusione delle postazioni che operano con il pubblico. Per raggiungere l obiettivo della graduale riduzione dell utilizzo di documenti cartacei, per lo meno nelle attività interne, sono stati sostituiti, nel 2009, i fax in uso, con strumenti multifunzione, che ricomprendono oltre alla fotocopiatura dei documenti anche la loro scannerizzazione. Le attrezzature sono collegate in rete e quindi, con un unico strumento, si possono effettuare più funzioni: fotocopiatura, stampa da file, scannerizzazione da cartaceo; con ciò si otterranno vantaggi sia organizzativi (pluralità di funzioni per stazione di lavoro) sia di risparmio (meno consumi di materiale d uso). Per quanto riguarda i fotocopiatori, questi sono presenti ad ogni piano e già anteriormente al 2008, la formula contrattuale adottata è quella del noleggio che comprende manutenzione e sostituzione dei consumabili (toner), con esclusione della carta. la telefonia mobile Per l anno 2010 e successivi si prevede il mantenimento del monitoraggio sul corretto utilizzo delle utenze di telefonia mobile; inoltre, particolare attenzione sarà posta nella scelta del gestore, allo scadere dei contratti, dando priorità alla valutazione delle convenzioni Consip. la telefonia fissa Proseguirà il monitoraggio della spesa e della adozione delle misure tecniche e di rete, nonché contrattuali, per il conseguimento dei risparmi di tariffazione del traffico telefonico fisso/mobile e mobile/mobile. mezzi di trasporto La riduzione della spesa correlata ai mezzi di trasporto è conseguenza delle disposizioni introdotte dalle normative precedenti e subirà un ulteriore diminuzione per effetto di quanto contenuto nella legge 122/2010 di conversione del DL 78/2010. Allo scadere dell attuale convenzione Consip, il , saranno valutate le offerte, dando priorità a quelle previste in Consip, per il noleggio di un automezzo di rappresentanza, nei nuovi limiti di spesa previsti dalla normativa in vigore. i beni immobili ad uso abitativo o di servizio Per tali beni non sono state realizzate economie né è possibile realizzarle per i prossimi anni, poiché le spese sostenute sono quelle considerate indispensabili per assicurare nel territorio della provincia la gestione delle attività istituzionali. Una contrazione della spesa potrebbe comportare problemi nella funzionalità dei servizi

SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prot. n. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) Relazione sulle misure per il contenimento delle

Dettagli

DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N.69 DEL 30/06/2009

DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N.69 DEL 30/06/2009 DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N.69 DEL 30/06/2009 OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO EX ART.2 COMMI DA 594 A 599 LEGGE 24/12/2007 N.244 /LEGGE FINANZIARIA

Dettagli

Programma degli interventi Relazione consuntiva 2013

Programma degli interventi Relazione consuntiva 2013 Piano triennale per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo di beni strumentali e degli immobili Triennio Programma degli interventi Relazione consuntiva Sezione A Comma

Dettagli

COMUNE DI RIGOLATO Provincia di Udine

COMUNE DI RIGOLATO Provincia di Udine N 31 del Reg. Del COMUNE DI RIGOLATO Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale SEDUTA del 07/05/2015 OGGETTO: ADOZIONE PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI.

Dettagli

COMUNE DI COMEGLIANS Provincia di Udine

COMUNE DI COMEGLIANS Provincia di Udine N 25 del Reg. Del COMUNE DI COMEGLIANS Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale SEDUTA del 22/04/2015 OGGETTO: ADOZIONE PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI.

Dettagli

Città di Bassano del Grappa

Città di Bassano del Grappa PIANO TRIENNALE per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali Art 2 comma 594 e segg. L. 244/2007 Indice del documento 1. Premessa... 3 2.

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2012/2014

PIANO TRIENNALE 2012/2014 COMUNE DI SIRONE PROVINCIA DI LECCO PIANO TRIENNALE 2012/2014 PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO,

Dettagli

COMUNE DI CASOREZZO. Provincia di Milano

COMUNE DI CASOREZZO. Provincia di Milano COMUNE DI CASOREZZO Provincia di Milano L. 244/2007 ART. 2 C. 594/598 PIANO TRIENNALE 2011 2013 PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RIDUZIONE DELLE VOCI DI SPESA Approvato con deliberazione

Dettagli

DELIBERA N. 27 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 5 del 12/04/2010

DELIBERA N. 27 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 5 del 12/04/2010 DELIBERA N. 27 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 5 del 12/04/2010 Oggetto: Relazione sullo stato di attuazione al 31.12.2009 del Piano Triennale sulle misure finalizzate alla razionalizzazione dei beni

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI GESTIONE PER IL PERIODO 2014/2016

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI GESTIONE PER IL PERIODO 2014/2016 Allegato A PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI GESTIONE PER IL PERIODO 2014/2016 PREMESSA PARTE PRIMA ( dotazioni strumentali delle postazioni di lavoro art. 2 comma 594 L. n.244/2007)

Dettagli

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

AGGIORNAMENTO anno 2010

AGGIORNAMENTO anno 2010 Allegato alla delibera di G.C. n. 117 del 21/12/2010 PIANO TRIENNALE 2009-2011 PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO 2011-2013 RELAZIONE CONSUNTIVA ANNO 2013

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO 2011-2013 RELAZIONE CONSUNTIVA ANNO 2013 PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO 2011-2013 RELAZIONE CONSUNTIVA ANNO 2013 La Legge Finanziaria 2008 (L. 244/2007) prevede all'art. 2, commi 594 e successivi che, ai fini

Dettagli

DELIBERA N. 87 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 16 del 29/12/2008

DELIBERA N. 87 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 16 del 29/12/2008 DELIBERA N. 87 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 16 del 29/12/2008 Oggetto: Approvazione piano triennale per l'individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dei beni e delle strutture della

Dettagli

UNIONE BASSA EST PARMENSE

UNIONE BASSA EST PARMENSE UNIONE BASSA EST PARMENSE PIANO TRIENNALE DI PREVISIONE ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007 PREMESSA La Legge Finanziaria per il 2008 (Legge n. 244 del 24 dicembre 2007)

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA PIANO PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI E DEI BENI IMMOBILI TRIENNIO 2014 2016 Art.

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017

BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) www.comune.rosignano.livorno.it BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 ALLEGATO N. 15: Piano triennale 2015/2017 per la razionalizzazione dell utilizzo delle

Dettagli

Comune di Jelsi. Provincia di Campobasso DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N 24

Comune di Jelsi. Provincia di Campobasso DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N 24 COPIA Comune di Jelsi Provincia di Campobasso DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N 24 OGGETTO: RELAZIONE AL CONSUNTIVO - ANNO 2011 - PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

COMUNE DI MEZZANI STRADA DELLA RESISTENZA,2 43055 MEZZANI TEL. 0521/817130-817131 FAX 0521/316005

COMUNE DI MEZZANI STRADA DELLA RESISTENZA,2 43055 MEZZANI TEL. 0521/817130-817131 FAX 0521/316005 COMUNE DI MEZZANI STRADA DELLA RESISTENZA,2 43055 MEZZANI TEL. 0521/817130-817131 FAX 0521/316005 PIANO TRIENNALE. CONSUNTIVO 2012/2014 ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007

Dettagli

COMUNE di MEZZANINO PROVINCIA di PAVIA

COMUNE di MEZZANINO PROVINCIA di PAVIA COMUNE di MEZZANINO PROVINCIA di PAVIA REGIONE LOMBARDIA Piazza Grignani n.2-27040 Mezzanino (PV) - P.IVA 00471410183 tel.0385.71.013 - fax.0385.71.525 - Email: segreteria@comune.mezzanino.pv.it Piano

Dettagli

Relazione misure finalizzate al contenimento della spesa per l esercizio 2009 (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008)

Relazione misure finalizzate al contenimento della spesa per l esercizio 2009 (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) Relazione misure finalizzate al contenimento della spesa per l esercizio 2009 (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) In esecuzione dell adempimento previsto dall art. 2 commi

Dettagli

COMUNE DI TRECASE MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO

COMUNE DI TRECASE MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO COMUNE DI TRECASE Provincia di Napoli MISURE FINALIZZATE ALLA DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO PIANO TRIENNALE 2014/2016 La legge 24 dicembre 2007, n. 244 avente

Dettagli

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

RELAZIONE A CONSUNTIVO ANNO 2012

RELAZIONE A CONSUNTIVO ANNO 2012 PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART. 2, COMMI 594 E SEGG. LEGGE 244/2007 (Legge Finanziaria 2008) RELAZIONE A CONSUNTIVO

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO (ART. 2 COMMI DAL 594 AL 598 LEGGE 244 24.12.

OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO (ART. 2 COMMI DAL 594 AL 598 LEGGE 244 24.12. N. 17 DEL 22.02.2010 OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO (ART. 2 COMMI DAL 594 AL 598 LEGGE 244 24.12.2007) PREMESSO che LA GIUNTA COMUNALE -

Dettagli

Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge finanziaria 2008)

Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge finanziaria 2008) COMUNE DI CASTELLEONE Provincia di Cremona Allegato alla deliberazione G.C. n. 143 del 11/12/2009 Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge finanziaria

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO COMUNE DI SALZA DI PINEROLO Provincia di Torino Borgata Didiero n. 24 10060 SALZA DI PINEROLO Tel e fax 0121/808836 e-mail: comune.salza@dag.it www.comune.salzadipinerolo.to.it PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE

Dettagli

Giunta Camerale Deliberazione n. 184 del 13.11.2008

Giunta Camerale Deliberazione n. 184 del 13.11.2008 = LEGGE FINANZIARIA 2008: DETERMINAZIONI IN MERITO AL PIANO TRIENNALE RAZIONALIZZAZIONE SPESE. Il Presidente ricorda che la legge 24 dicembre 2007 n. 244 (legge finanziaria 2008) all art.2 dispone che:

Dettagli

COMUNE DI PRIMALUNA Provincia di Lecco C.F. 00617330139

COMUNE DI PRIMALUNA Provincia di Lecco C.F. 00617330139 COMUNE DI PRIMALUNA Provincia di Lecco C.F. 00617330139 PIANO TRIENNALE 2010/2012 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO EX ART. 2, COMMI 594 E SEGUENTI DELLA LEGGE FINANZIARIA

Dettagli

COMUNE DI MEZZANI STRADA DELLA RESISTENZA,2 43055 MEZZANI TEL. 0521/669711 FAX 0521/316005

COMUNE DI MEZZANI STRADA DELLA RESISTENZA,2 43055 MEZZANI TEL. 0521/669711 FAX 0521/316005 COMUNE DI MEZZANI STRADA DELLA RESISTENZA,2 43055 MEZZANI TEL. 0521/669711 FAX 0521/316005 PIANO TRIENNALE ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007 PREMESSA La Legge Finanziaria

Dettagli

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma)

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) PIANO TRIENNALE ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007 PREMESSA La Legge Finanziaria per il 2008 (Legge n. 244 del 24 dicembre

Dettagli

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P.

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P. COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P. IVA 00675950364 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE N. generale 112 data

Dettagli

VISTO il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; VISTO lo Statuto Comunale; VISTO il vigente Regolamento di contabilità;

VISTO il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; VISTO lo Statuto Comunale; VISTO il vigente Regolamento di contabilità; LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO che: -la Legge 24.12.2007, n.244 (Legge Finanziaria 2008) prevede alcune rilevanti disposizioni dirette al contenimento e alla razionalizzazione delle spese di funzionamento

Dettagli

PIANO DI CONTENIMENTO DELLE SPESE ANNI 2012-2014

PIANO DI CONTENIMENTO DELLE SPESE ANNI 2012-2014 PIANO DI CONTENIMENTO DELLE SPESE ANNI 2012-2014 RELAZIONE DI AGGIORNAMENTO a consuntivo anno 2013: In ottemperanza a quanto disposto dalla legge 24/12/2007 n.244, art. 2 comma 594 e seguenti, l Unione

Dettagli

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA Provincia di VARESE

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA Provincia di VARESE INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE AL CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO (Art. 2, commi 594/598 della legge 24/12/2007 n. 244) PIANO TRIENNALE 2011 2013 Vista la Legge 244/2007 (Finanziaria 2008)

Dettagli

COMUNE DI LUGO DI VICENZA

COMUNE DI LUGO DI VICENZA COMUNE DI LUGO DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA PIANO TRIENNALE 2012-2014 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO (art. 2,

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. ricordato che la finanziaria 2009 e relativi allegati non hanno apportato modifiche alle disposizioni sopra richiamate;

LA GIUNTA COMUNALE. ricordato che la finanziaria 2009 e relativi allegati non hanno apportato modifiche alle disposizioni sopra richiamate; OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO EX ART. 2 COMMI 594 E SEGUENTI DELLA LEGGE FINANZIARIA 2008 TRIENNIO 2009-2011 Premesso: LA GIUNTA COMUNALE che la legge n.

Dettagli

Oggetto: Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali, delle autovetture e dei beni immobili ad uso abitativo e di servizio.

Oggetto: Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali, delle autovetture e dei beni immobili ad uso abitativo e di servizio. Q:\\PIANO TRIENNALE DOTAZIONI\VERIFICA RISULTATI 2009\RELAZIONE FINALE.DOC Zola Predosa, 16 aprile 2010 Alla Sezione Regionale della Corte dei Conti Agli organi di controllo interni Oggetto: Piano triennale

Dettagli

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI COMUNE DI MAGIONE PROVINCIA DI PERUGIA Piazza Fra Giovanni da Pian di Carpine, 16 06063 Magione C.F./P.I.. 00349480541 - Tel. 075/847701 - Fax 075/8477041 AREA SEGRETERIA GENERALE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 COMUNE DI BALLAO Piazza E. Lussu n.3 ~ 09040 Ballao (Cagliari) ~ 070/957319 ~ Fax 070/957187 C.F. n.80001950924 ~ P.IVA n.00540180924 ~ c/c p. n.16649097 ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 PIANO

Dettagli

Comune di Vallefoglia Provincia di Pesaro Urbino

Comune di Vallefoglia Provincia di Pesaro Urbino Comune di Vallefoglia Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno

COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 9 SEDUTA DEL 25/03/2011. C O P I A OGGETTO: Approvazione piano triennale 2011-2013 per razionalizzazione utilizzo

Dettagli

Allegato alla deliberazione n. 139 del 20 dicembre 2013 PIANO TRIENNALE 2014 2016

Allegato alla deliberazione n. 139 del 20 dicembre 2013 PIANO TRIENNALE 2014 2016 Allegato alla deliberazione n. 139 del 20 dicembre 2013 PIANO TRIENNALE 2014 2016 DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DI DOTAZIONI STRUMENTALI, AUTOVETTURE DI SERVIZIO E BENI IMMOBILI 1. Premessa AI SENSI

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI.

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI. Parte I PREMESSA Nel più ampio ambito della legislazione ispirata al contenimento della spesa pubblica, le disposizioni contenute nei commi 594, 595, 596, 597, 598, 599 dell articolo 2 della legge 24.12.2007

Dettagli

SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI ED ACQUISTI U. O. Provveditorato

SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI ED ACQUISTI U. O. Provveditorato COMUNE DI RAVENNA Lett. b. SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI ED ACQUISTI U. O. Provveditorato Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) La

Dettagli

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI COMUNE DI MAGIONE PROVINCIA DI PERUGIA Piazza Fra Giovanni da Pian di Carpine, 16 06063 Magione C.F./P.I.. 00349480541 - Tel. 075/847701 - Fax 075/8477041 AREA SEGRETERIA GENERALE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE di MALBORGHETTO-VALBRUNA Provincia di Udine

COMUNE di MALBORGHETTO-VALBRUNA Provincia di Udine COMUNE di MALBORGHETTO-VALBRUNA Provincia di Udine RELAZIONE CONSUNTIVA ANNO 2011 AL PIANO TRIENNALE RAZIONALIZZAZIONE SPESE FUNZIONAMENTO TRIENNIO 2011/13 (L. 244/2007 commi 594 e ss. Legge Finanziaria

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI MODENA PIANO PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI E DEI BENI IMMOBILI TRIENNIO 2011 2013 Art.2

Dettagli

COMUNE DI MEZZANI STRADA DELLA RESISTENZA,2 43055 MEZZANI TEL. 0521/669711 FAX 0521/316005

COMUNE DI MEZZANI STRADA DELLA RESISTENZA,2 43055 MEZZANI TEL. 0521/669711 FAX 0521/316005 COMUNE DI MEZZANI STRADA DELLA RESISTENZA,2 43055 MEZZANI TEL. 0521/669711 FAX 0521/316005 PIANO TRIENNALE ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007 PREMESSA La Legge Finanziaria

Dettagli

Piano triennale 2010-2012 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali, delle

Piano triennale 2010-2012 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali, delle Piano triennale 2010-2012 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali, delle autovetture di servizio, dei beni immobili previsto dalla legge

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO Premessa La Legge n. 244 del 24.12.2007 (legge finanziaria 2008)all articolo 2, commi 594 e seguenti, prevede

Dettagli

COMUNE DI STIGLIANO Provincia di Matera

COMUNE DI STIGLIANO Provincia di Matera COMUNE DI STIGLIANO Provincia di Matera COPIA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 87 Reg. del 09.09.2014 Oggetto: N. Prot. Bilancio di previsione per l esercizio finanziario 2014 Piano triennale di razionalizzazione

Dettagli

PIANO DI CONTENIMENTO DELLE SPESE ANNI 2009-2011

PIANO DI CONTENIMENTO DELLE SPESE ANNI 2009-2011 PIANO DI CONTENIMENTO DELLE SPESE ANNI 2009-2011 In ottemperanza a quanto disposto dalla legge 24/12/2007 n.244, art. 2 comma 594 e seguenti, tutte le Amministrazioni Pubbliche di cui all art. 1 c. 2 del

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA SETTORE PROGRAMMAZIONE E FINANZA Spinea, lì OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO - TRIENNIO 2013/2015 Allegato 1: DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE

Dettagli

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO Provincia di Monza e Brianza A LLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. N. 103 DEL 05.08.2008 PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTRE E DEI

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno2012

Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno2012 Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno2012 Il Segretario Generale Dr. Pierluigi Giuntoli Quadro normativo di riferimento L art. 26 della L. 488/1999 (Legge Finanziaria 2000) regolamenta le procedure

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2012/2014 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO E DEI BENI IMMOBILI

PIANO TRIENNALE 2012/2014 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO E DEI BENI IMMOBILI COMUNE DI SALBERTRAND Provincia di Torino P.ZZA MARTIRI DELLA LIBERTÀ, N.1 C.A.P.10050 partita IVA-C.F. 00881010011 Tel 0122/854595 Fax 0122/854733 e-mail info@comune.salbertrand.to.it PIANO TRIENNALE

Dettagli

COMUNE DI PIOBBICO Provincia di Pesaro e Urbino

COMUNE DI PIOBBICO Provincia di Pesaro e Urbino COMUNE DI PIOBBICO Provincia di Pesaro e Urbino cod. 41049 COPIA Verbale di DELIBERAZIONE di GIUNTA Comunale n. 33 del 11-04-2013 Oggetto: Piano triennale di razionalizzazione di alcune spese di funzionamento

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2014-2016 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE 2014-2016 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO COMUNE DI NUORO PIANO TRIENNALE 2014-2016 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO (art. 2,commi 594 e seguenti, L.244/2007 Legge Finanziaria 2008) PREMESSA In un apparato amministrativo ispirato

Dettagli

COMUNE DI ERULA PROVINCIA DI SASSARI

COMUNE DI ERULA PROVINCIA DI SASSARI ALLEGATO ALLA DELIBERA GIUNTA COMUNALE DEL 02.04.2012 COMUNE DI ERULA PROVINCIA DI SASSARI Piano per la razionalizzazione dell utilizzo di beni strumentali (art. 2, commi 594, 596, 597 e 598) L. 244/ 2007.

Dettagli

UNIONE BASSA EST PARMENSE

UNIONE BASSA EST PARMENSE UNIONE BASSA EST PARMENSE (Provincia di Parma) Sede legale: Sorbolo, Piazza Libertà, 1 Sede amministrativa: Sorbolo, Via del Donatore, 2 Telefono 0521/669611, fax 0521/669669 partita iva 02192670343 PIANO

Dettagli

2. Analisi e verifica delle misure attuate dall Ateneo in materia di telefonia mobile per il conseguimento del contenimento dei relativi costi

2. Analisi e verifica delle misure attuate dall Ateneo in materia di telefonia mobile per il conseguimento del contenimento dei relativi costi Al Direttore Amministrativo SEDE Oggetto: Estratto dalla Relazione relativa all incarico conferito con D. D. n. 1365 dell 8.10.2008 in ordine all applicazione dell articolo 2, comma 597, della legge n.

Dettagli

PIANO PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI INFORMATICHE E DELLA TELEFONIA - RELAZIONE ANNUALE DOTAZIONI INFORMATICHE -

PIANO PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI INFORMATICHE E DELLA TELEFONIA - RELAZIONE ANNUALE DOTAZIONI INFORMATICHE - PREMESSA In ottemperanza a quanto stabilito con Delibera di Giunta n. 18 del 13/01/2009, con la quale è stato approvato il Piano per la razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali informatiche

Dettagli

N. 300 del 18/12/2008 OGGETTO: PIANO TRIENNALE 2009-2010-2011 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI. LA GIUNTA COMUNALE

N. 300 del 18/12/2008 OGGETTO: PIANO TRIENNALE 2009-2010-2011 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI. LA GIUNTA COMUNALE N. 300 del 18/12/2008 OGGETTO: PIANO TRIENNALE 2009-2010-2011 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI. LA GIUNTA COMUNALE Premesso: - che l art. 2, comma 594, della Legge n.

Dettagli

COMUNE DI LUGO DI VICENZA

COMUNE DI LUGO DI VICENZA COMUNE DI LUGO DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA PIANO TRIENNALE 2014-2016 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO (art. 2,

Dettagli

COMUNE DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO (art. 2, commi 594-599, Legge

Dettagli

COMUNE DI MAGNAGO Piazza Italia, 1-20020 Magnago (MI) SERVIZIO FINANZIARIO. Triennio 2013/2015

COMUNE DI MAGNAGO Piazza Italia, 1-20020 Magnago (MI) SERVIZIO FINANZIARIO. Triennio 2013/2015 COMUNE DI MAGNAGO Piazza Italia, 1-20020 Magnago (MI) SERVIZIO FINANZIARIO Piano triennale di razionalizzazione (art. 2 comma 594 L. 244/07) Triennio 2013/2015 Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori,

Dettagli

Piano triennale di individuazione di misure di razionalizzazione dell utilizzo di dotazioni strumentali e autovetture Anni 2015-2017

Piano triennale di individuazione di misure di razionalizzazione dell utilizzo di dotazioni strumentali e autovetture Anni 2015-2017 Piano triennale di individuazione di misure di razionalizzazione dell utilizzo di dotazioni strumentali e autovetture Anni 2015-2017 La Legge Finanziaria 2008 ha stabilito per le Amministrazioni Pubbliche

Dettagli

MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI

MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI Premessa Ai sensi dell art. 2 comma 594 e 598 della Legge n.244/2007 (Legge Finanziaria 2008),

Dettagli

AREA SERVIZI INTERNI SERVIZIO PROVVEDITORATO

AREA SERVIZI INTERNI SERVIZIO PROVVEDITORATO AREA SERVIZI INTERNI SERVIZIO PROVVEDITORATO Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) RELAZIONE Premesso che: - con delibera di

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE ATTREZZATURE Legge n. 244/07 articolo 2, commi 594-599 ANNI 2013-2014-2015

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE ATTREZZATURE Legge n. 244/07 articolo 2, commi 594-599 ANNI 2013-2014-2015 PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE ATTREZZATURE Legge n. 244/07 articolo 2, commi 594-599 ANNI 2013-2014-2015 L articolo 2, comma 594, della L. 24 dicembre 2007 n. 244, dispone che ai fini

Dettagli

COMUNE DI REVINE LAGO Provincia di Treviso PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI 2012 2014

COMUNE DI REVINE LAGO Provincia di Treviso PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI 2012 2014 Allegato A alla delibera di Giunta Comunale n. 125 del 30.11.2011 COMUNE DI REVINE LAGO Provincia di Treviso PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI 2012 2014 (art. 2, comma

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008)

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) Area Servizi Interni Servizio Informatica Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo (RA) Tel. 0545 38439 Fax 0545 38416 informatica@unione.labassaromagna.it UNIONE DEI COMUNI Misure finalizzate al contenimento della

Dettagli

Allegato A. Deliberazione di Giunta n. 10/14 del 28.01.2014

Allegato A. Deliberazione di Giunta n. 10/14 del 28.01.2014 Allegato A Deliberazione di Giunta n. 10/14 del 28.01.2014 Piano triennale di razionalizzazione dell utilizzo di dotazioni strumentali, autovetture di servizio e beni immobili. Triennio 2014-2016 IL SEGRETARIO

Dettagli

Relazione risultati conseguiti attraverso l attuazione di quanto previsto all art.26 Legge 488/1999. Anno 2011

Relazione risultati conseguiti attraverso l attuazione di quanto previsto all art.26 Legge 488/1999. Anno 2011 COMUNE DI CASTEL SAN PIETRO TERME Relazione risultati conseguiti attraverso l attuazione di quanto previsto all art.26 Legge 488/1999 Anno 2011 Servizio Bilancio e Programmazione U.O Programmazione e Controllo

Dettagli

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti informatici

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti informatici COMUNE DI MOMBELLO MONFERRATO Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti informatici PREMESSA La legge finanziaria

Dettagli

IL PRESIDENTE LA GIUNTA COMUNALE

IL PRESIDENTE LA GIUNTA COMUNALE IL PRESIDENTE Sottopone all esame ed approvazione della Giunta Comunale la seguente proposta di deliberazione a firma del Responsabile del Servizio Affari Generali. LA GIUNTA COMUNALE Visto l art. 2, comma

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO E D'UFFICIO DELLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE Numero 49 del 25 Marzo 2010 San Martino in

Dettagli

(LEGGE 24.12.2007 N 244, G.U. 28.12.2007)

(LEGGE 24.12.2007 N 244, G.U. 28.12.2007) ALLEGATO 11 PIANO TRIENNALE 2013-2015 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO, DEI BENI IMMOBILI AD USO DI SERVIZIO (LEGGE 24.12.2007 N 244, G.U.

Dettagli

COMUNE DI LUGO DI VICENZA

COMUNE DI LUGO DI VICENZA COMUNE DI LUGO DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA PIANO TRIENNALE 2016-2018 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO (art. 2,

Dettagli

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma)

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) PIANO TRIENNALE DI PREVISIONE 2014/2016 ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007 PREMESSA La Legge Finanziaria per il 2008

Dettagli

COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO TRIENNIO 2009/2011 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 127 DEL 11/11/2009 A) DOTAZIONI

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA G I U N TA C O M U N A L E

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA G I U N TA C O M U N A L E COPIA DELIBERAZIONE N 97 in data: 08/05/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA G I U N TA C O M U N A L E OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO EX ART. 2 COMMI 594

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Premessa La Legge n. 244 del 24.12.2007 (legge finanziaria 2008) all articolo 2, commi 594 e seguenti, prevede

Dettagli

Piani Triennali di Razionalizzazione delle Spese di Funzionamento anni 2013 2015 (art.2, commi 594-599, L. n. 244/07 Legge Finanziaria 2008)

Piani Triennali di Razionalizzazione delle Spese di Funzionamento anni 2013 2015 (art.2, commi 594-599, L. n. 244/07 Legge Finanziaria 2008) Piani Triennali di Razionalizzazione delle Spese di Funzionamento anni 2013 2015 (art.2, commi 594-599, L. n. 244/07 Legge Finanziaria 2008) Allegati al Bilancio di Previsione per l esercizio 2013, Bilancio

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE COSENTINO 87040 Prov. di Cosenza

COMUNE DI CASTIGLIONE COSENTINO 87040 Prov. di Cosenza COMUNE DI CASTIGLIONE COSENTINO 87040 Prov. di Cosenza Codice fiscale 00391420783 Telef. 0984-442007 fax 0984-442185 PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE SPESE DI FUNZIONAMENTO RELAZIONE CONSUNTIVO ANNO

Dettagli

COMUNE DI PIEVE PORTO MORONE Provincia di Pavia Viale Caduti n. 9 27017 Pieve Porto Morone (PV) Tel. 0382 718034 - Fax 0382 728046

COMUNE DI PIEVE PORTO MORONE Provincia di Pavia Viale Caduti n. 9 27017 Pieve Porto Morone (PV) Tel. 0382 718034 - Fax 0382 728046 COMUNE DI PIEVE PORTO MORONE Provincia di Pavia Viale Caduti n. 9 27017 Pieve Porto Morone (PV) Tel. 0382 718034 - Fax 0382 728046 Piano triennale di dotazioni strumentali, delle autovetture e dei beni

Dettagli

Piano Triennale di Razionalizzazione. (art. 2, commi 594, 595, 596, 597, 598, delle Legge 244 del 24/12/2007)

Piano Triennale di Razionalizzazione. (art. 2, commi 594, 595, 596, 597, 598, delle Legge 244 del 24/12/2007) . Piano Triennale di Razionalizzazione (art. 2, commi 594, 595, 596, 597, 598, delle Legge 244 del 24/12/2007) 1 1. Dotazioni strumentali ed informatiche Dotazioni In uso In comodato a Di proprietà di

Dettagli

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma)

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) PIANO TRIENNALE DI PREVISIONE 2012/2014 ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007 PREMESSA La Legge Finanziaria per il 2008

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO COMUNITA MONTANA ALTAVALMARECCHIA ZONA A Piazza Bramante n. 11 61015 NOVAFELTRIA PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Dotazioni strumentali anche informatiche

Dettagli

PUNTO 1 CRITERI DI GESTIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI DI TELEFONIA

PUNTO 1 CRITERI DI GESTIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI DI TELEFONIA Piano triennale di razionalizzazione delle spese di funzionamento di cui all art. 2, commi dal 594 al 599 della legge finanziaria 2008 (L. 244/2007) per il triennio 2011-2013. Premessa In un apparato amministrativo

Dettagli

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia COPIA CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia Deliberazione della Giunta Comunale Seduta n.37 del 21.06.2012 n 167 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE 2012-2014 PER IL CONTENIMENTO DI SPESE DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CARPEGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO C O P I A

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CARPEGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO C O P I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CARPEGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO C O P I A Affissa all'albo Pretorio il 30/01/2010 al nr. 37 Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 30/01/2010 nr. Prot.

Dettagli

ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011

ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011 ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011 RELAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO E DEI BENI IMMOBILI

Dettagli

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI 2016 2018

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI 2016 2018 Allegato A alla delibera di Giunta Comunale n. 44 del 15.03.2016 COMUNE DI FOLLINA Provincia di Treviso PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI 2016 2018 PREMESSA Il piano triennale 2016-2018

Dettagli

Vista la proposta del Responsabile del Servizio Servizi Sociali che qui di seguito integralmente si riporta:

Vista la proposta del Responsabile del Servizio Servizi Sociali che qui di seguito integralmente si riporta: Comune di Cupra Marittima Provincia di Ascoli Piceno COPIA ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NUM. 26 DEL 27-03-2013 Oggetto: PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RIORDINO E RISTRUTTURAZIONE AMMINISTRATIVA,

Dettagli

Le dotazioni strumentali anche informatiche che corredano le stazioni di lavoro degli uffici sono di seguito riportate:

Le dotazioni strumentali anche informatiche che corredano le stazioni di lavoro degli uffici sono di seguito riportate: PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART. 2, COMMI 594 E SEGG. LEGGE 244/2007 (Legge Finanziaria 2008). Al fine del contenimento

Dettagli

PIANO DI CONTENIMENTO DELLE SPESE ANNI 2009-2011

PIANO DI CONTENIMENTO DELLE SPESE ANNI 2009-2011 PIANO DI CONTENIMENTO DELLE SPESE ANNI 2009-2011 RELAZIONE DI AGGIORNAMENTO a consuntivo anno 2009: In ottemperanza a quanto disposto dalla legge 24/12/2007 n.244, art. 2 comma 594 e seguenti, la Comunità

Dettagli

COMUNE DI AGAZZANO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI AGAZZANO PROVINCIA DI PIACENZA PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DEI BENI E DELLE STRUTTURE COMUNALI 2010 2012 Art. 2 commi 594 e seguenti della Legge 244/2007 ( Legge Finanziaria 2008

Dettagli