REGOLAMENTO. Via Deomini, VIGEVANO (PV) Tel Fax

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO. Via Deomini, 10 27029 VIGEVANO (PV) Tel. 0381.84264 Fax 0381.82822 e-mail: segreteria@sangiuseppevigevano.eu"

Transcript

1 REGOLAMENTO Il presente regolamento, approvato dal collegio docenti, sintetizza e rende note tutte le regole che rendono agevole la collaborazione tra i componenti della scuola; il rispetto di tali regole è fondamentale alla realizzazione del progetto educativo ed è garanzia per il buon funzionamento della scuola. ORGANIZZAZIONE La struttura che regge l organizzazione della scuola è così formalizzata: 1. La gestione economica, amministrativa, la manutenzione ordinaria e straordinaria, nonché la definizione delle rette e la tassa d iscrizione sono affidate alla Cooperativa sociale di Santa Caterina da Siena. 2. Il Collegio Docenti, composto dal personale insegnante, è presieduto dal coordinatore delle attività didattico educative Professoressa Gabriella Righi e ha i compiti di deliberare, promuovere e valutare in ambito didattico 3. Il Consiglio d Intersezione, formato dai rappresentanti dei genitori, viene eletto ogni tre anni e ha il compito di mantenere i rapporti tra scuola e famiglie. ISCRIZIONI Le iscrizioni per il nuovo anno scolastico vengono effettuate tra Gennaio e Febbraio, in giorni stabiliti, presso l amministrazione dell Istituto. L iscrizione viene effettuata ogni anno, anche per i bambini già frequentanti, entro il mese di Giugno. Alla scuola i genitori dovranno consegnare i seguenti documenti: - certificazioni riguardanti eventuali problemi o malattie che richiedono particolari attenzioni da parte delle insegnanti; 1

2 - le coppie separate dovranno fornire alla scuola i documenti riguardanti l affidamento e la gestione dei figli; - i genitori dovranno altresì versare la tassa d iscrizione; - tutti coloro che praticano religioni diverse sono tenuti ad informare la scuola, che li inviterà a sottoscrivere il progetto educativo. SCANSIONE DELL ANNO SCOLASTICO 1. L anno scolastico ha inizio secondo il calendario regionale e termina alla fine del mese di Giugno. 2. L inserimento avviene secondo le modalità previste dal relativo PROGETTO INSERIMENTO che verrà illustrato ai genitori. 3. Per le festività annuali, la scuola si attiene al Calendario Scolastico Regionale. 4. La Preside della scuola si riserva, per gravi motivi, di sospendere l attività scolastica previo avviso ai genitori. 5. Al sabato non c è scuola. ORARIO SOLASTICO ENTRATA: dalle ore 8.00 alle ore 9.30 In caso di particolare necessità è possibile anticipare l ingresso alle ore 7.35, previo accordo con la segreteria. I genitori sono pregati di accompagnare i bambini all interno della scuola e di affidarli all insegnante o all assistente presenti. Possono fermarsi solo il tempo necessario alla consegna dei bambini. Si prega di rispettare l orario di entrata per non interrompere le attività avviate e non creare disagi. USCITA: dalle ore alle ore Sono inoltre previste: una prima uscita alle ore una seconda uscita alle ore circa, dopo il pranzo. 2

3 Chi avesse necessità di anticipare o posticipare tali orari è pregato di avvisare in precedenza le insegnanti. Il bambino verrà affidato solo al genitore; in caso di necessità può essere delegata una persona maggiorenne; anche in questo caso le insegnanti dovranno essere informate preventivamente. La scuola propone inoltre un servizio di post scuola fino alle ore 18.00, attuabile a seconda delle richieste da parte delle famiglie con un costo aggiuntivo. RETTA SCOLASTICA 1. La retta trimestrale o mensile è una quota fissa determinata dal Consiglio d Amministrazione. 2. La retta deve essere versata secondo un calendario stabilito consegnato alle famiglie con apposita comunicazione. 3. Il pagamento della retta avviene presso la banca d appoggio della scuola o attraverso bonifico bancario. SEGRETERIA/AMMINISTRAZIONE L Istituto San Giuseppe dispone di un servizio di reception e di segreteria aperto al pubblico tutti i giorni feriali con i seguenti orari prestabiliti. In caso di particolari esigenze dell utenza, si potrà altresì prendere appuntamenti al di fuori delle suddette fasce orarie. Il Coordinatore delle attività educative didattiche riceve su appuntamento. L informazione ai potenziali iscritti viene assicurata, oltre che attraverso i normali mezzi di informazione, anche con la partecipazione dell Istituto al Campus Orientiamoci, patrocinato dal Comune di Vigevano, al fine di distribuire agli interessati, adeguato materiale informativo. Per consultare il POF della scuola d Infanzia e per qualsiasi informazione riguardanti l Istituto è possibile consultare il sito della scuola all indirizzo: ASSENZE 1. Le assenze dei bambini devono sempre essere motivate. 3

4 2. Le insegnanti non sono autorizzate a somministrare farmaci (neppure omeopatici). 3. Si chiede cortesemente di avvisare le insegnanti nei casi di assenze prolungate, in caso di malattie infettive ed in caso di ritiro del bambino dalla scuola. 4. Nel caso di assenza per malattia infettiva, la riammissione è subordinata a presentazione da parte dei genitori di un autocertificazione che attesti l avvenuta applicazione delle prescrizioni mediche. SCANSIONE DEI TEMPI La suddivisione della giornata scolastica non incorre nell improvvisazione: - ore 8.00/9.30 entrata - ore 9.30/10.00 riordino / preghiera/cure igieniche - ore 10.00/12.00 attività di laboratorio - ore prima uscita - ore 12.00/13.30cure igieniche/ pranzo - ore 13.30/13.45 cure igieniche/ricreazione piccoli - ore 13.45/14.45 ricreazione / sonno/cure igieniche - ore 14.45/15.45 sezione - ore15.45/16.00 uscita MENSA 1. Il menù è a rotazione settimanale, secondo una tabella affissa all albo. 2. E predisposto dalla ditta fornitrice, appositamente studiato calcolando il fabbisogno energetico, la varietà degli elementi, nonché i metodi di cottura adeguati all età dei fruitori della mensa. È sottoposto all approvazione dell ASL competente. 3. Le diete in bianco (a lunga durata) e le allergie alimentari vanno certificate dal medico, che avrà cura di specificare la durata delle dieta medesima. 4. I buoni pasto sono acquistabili solo nei giorni e nell orario prestabilito. 4

5 5. Le caramelle sono consentite se date in quantità sufficiente per i bambini della scuola, al fine di favorire la condivisione e la socializzazione. 6. E vietato l uso della gomma da masticare. 7. Si consiglia l uso di uno zainetto che si apra facilmente, contenente: un bavagliolo con elastico, una tovaglietta, un cucchiaio e una forchetta (NON il coltello), un bicchiere di plastica, senza aggiungere altri accessori. Su tutto l occorrente apporre il nome e cognome del bambino. 8. E possibile festeggiare a scuola il compleanno, portando caramelle o altri generi da distribuire durante la ricreazione (no torte). 9. E vietato distribuire inviti di compleanno o di feste all interno della scuola, al fine di evitare situazioni spiacevoli tra i bambini. NORME PER LE INSEGNANTI 1. Le insegnanti lavorano in coerenza con i progetti di laboratorio e di sezione. Si riuniscono periodicamente per esaminare l intervento educativo e suggerire proposte su eventuali miglioramenti. Gli incontri sono utili anche per concordare linee di servizio. 2. Data la particolare importanza della collaborazione tra scuola e famiglia, le insegnanti favoriscono in ogni modo il dialogo con i genitori. In giorni ed ore stabiliti si tengono a disposizione per i colloqui previsti dal calendario scolastico. 3. Si fanno inoltre carico di avvertire la famiglia di eventuali problemi o difficoltà che possono sorgere nel bambino e di concordare interventi di supporto. 4. L insegnante supplente, accettando l incarico, si assume automaticamente tutti gli obblighi e gli oneri relativi alla funzione esercitata. RAPPORTI SCUOLA - FAMIGLIA 1. I genitori si impegnano a conoscere e accettare il Progetto Educativo d Istituto (PEI), il POF (Piano dell Offerta Formativa), il Progetto Inserimento, d Accoglienza e il Progetto Continuità, al fine di condividerne le finalità e adeguarsi ai comportamenti. 5

6 2. Partecipano alla vita scolastica attraverso colloqui, assemblee, gli organi collegiali, le iniziative proposte dalla scuola. 3. I rapporti tra genitori e scuola sono favoriti dal Consiglio d Intersezione, composto da membri di diritto, quali le insegnanti, il coordinatore didattico educativo e i rappresentanti dei genitori, eletti dall assemblea dei genitori stessi. Possono inoltre partecipare alle riunioni di detto Consiglio esperti convocati dal Dirigente. 4. Si terrà nel corso dell anno almeno un colloquio individuale con i genitori; non è possibile intrattenere colloqui improvvisati né al momento dell ingresso, né al momento dell uscita dei bambini. ASSICURAZIONE Il Gestore promuove i necessari contatti per la stipulazione di una polizza assicurativa sugli infortuni, responsabilità civile a terzi ed eventualmente sugli infortuni, e responsabilità civile degli insegnanti e del personale ausiliario. MATERIALE DIDATTICO Per motivi di praticità, il materiale didattico verrà acquistato direttamente dalla scuola in base alle esigenze dettate dalla programmazione. Si richiede per questo un contributo, che sarà versato con la prima rata della retta in amministrazione. Si avvisa che le insegnanti non rispondono dei giocattoli portati da casa. 6 MATERIALE UTILE 1. Un cambio personale completo (anche scarpine di ricambio) 2. 4 foto formato tessera 3. 3 confezioni intere di fazzoletti di carta 4. 3 confezioni di salviettine umide 5. Si consiglia, per l uso corretto dei servizi e per favorire l autonomia del bambino, un abbigliamento comodo e funzionale (tuta da ginnastica).

7 COOPERATIVA S. CATERINA DA SIENA SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE A R.L -ONLUS Via Deomini n Vigevano (PV) Telefono: Fax:

8 SI RICHIEDE LA COMPILAZIONE E LA RESTITUZIONE ALLA REFERENTE DI SEZIONE DEL TAGLIANDO SOTTOSTANTE PER LA CONDIVISIONE E LA PRESA VISIONE DEL REGOLAMENTO E DEL POF DELLA Vigevano il. Il/la sottoscritto/a.. genitore di.. si impegna ad accogliere e condividere il POF visionabile sul sito della scuola ed il Regolamento qui di seguito riportato per l anno scolastico Firma : 8

REGOLAMENTO ANNO SCOLASTICO 2014 2015

REGOLAMENTO ANNO SCOLASTICO 2014 2015 REGOLAMENTO ANNO SCOLASTICO 2014 2015 - 1 - INDICE Articolo 1 Articolo 2 Articolo 3 Articolo 4 Articolo 5 Articolo 6 Articolo 7 Articolo 8 Articolo 9 Articolo 10 Articolo 11 Articolo 12 Articolo 13 Articolo

Dettagli

Regolamento di Istituto

Regolamento di Istituto Regolamento di Istituto 1. L iscrizione o la riconferma dell alunno è annuale ed è di competenza della Direzione della Scuola. Il termine per l iscrizione alla Scuola dell Infanzia e alla classe prima

Dettagli

REGOLAMENTO DI ISTITUTO SCUOLA PRIMARIA

REGOLAMENTO DI ISTITUTO SCUOLA PRIMARIA REGOLAMENTO DI ISTITUTO SCUOLA PRIMARIA Entrata 8.10 8.15 Chiusura cancelli: 8.20 Ingresso Gli alunni non possono accedere nei locali scolastici se non 5 minuti prima dell inizio delle lezioni. L ingresso

Dettagli

REGOLAMENTO SCUOLA DELL INFANZIA Anno scolastico 2010/11

REGOLAMENTO SCUOLA DELL INFANZIA Anno scolastico 2010/11 Fondazione Scuola dell infanzia Alessandra Benvenuti Via San Colombano, 4-24123 Bergamo P.I. 02428020164 C.F. 80024430169 Tel.035234286 - Fax 0355095765 info@scuolamaternabenvenuti.it www.scuolamaternabenvenuti.it

Dettagli

I genitori che scelgono per i propri figli la Scuola dell Infanzia Paritaria e Certificata Madre Anna Terzaghi

I genitori che scelgono per i propri figli la Scuola dell Infanzia Paritaria e Certificata Madre Anna Terzaghi 1 PREMESSA I genitori che scelgono per i propri figli la Scuola dell Infanzia Paritaria e Certificata Madre Anna Terzaghi abbiano chiara consapevolezza dei valori educativi e delle finalità a cui la Scuola

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SAN GIOVANNI BATTISTA

SCUOLA DELL INFANZIA SAN GIOVANNI BATTISTA SCUOLA DELL INFANZIA SAN GIOVANNI BATTISTA Via mantegna 3 20092 Cinisello Balsamo Tel. E Fax 02 66.047.087 E-mail : fmapiox@virgilio.it Sede Legale: Parrocchia S. PIO X Via Marconi, 129 Cinisello B. 1

Dettagli

- La scuola è aperta dal mese di settembre al mese di giugno in piena sintonia con il calendario scolastico regionale;

- La scuola è aperta dal mese di settembre al mese di giugno in piena sintonia con il calendario scolastico regionale; REGOLAMENTO INTERNO DELLA SCUOLA PRIMARIA Art. 1 Funzionamento della scuola - La scuola è aperta dal mese di settembre al mese di giugno in piena sintonia con il calendario scolastico regionale; - L orario

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA CATERINA CITTADINI SUORE ORSOLINE DI SOMASCA VIA GRAN PARADISO, 31 00139 ROMA. Regolamento interno

SCUOLA DELL INFANZIA CATERINA CITTADINI SUORE ORSOLINE DI SOMASCA VIA GRAN PARADISO, 31 00139 ROMA. Regolamento interno SCUOLADELL INFANZIA CATERINACITTADINI SUOREORSOLINEDISOMASCA VIAGRANPARADISO,31 00139ROMA Regolamento interno REGOLAMENTO INTERNO PER LA SCUOLA DELL INFANZIA E PATTO SOCIALE DI CORRESPONSABILITA TRA SCUOLA

Dettagli

FAQ Scuola dell Infanzia

FAQ Scuola dell Infanzia FAQ Scuola dell Infanzia Come iscrivere il/la proprio/a figlio/a alla scuola dell infanzia comunale? (Come e quando presentare la domanda di iscrizione?) Le domande di iscrizione alla scuola dell infanzia

Dettagli

Scuola dell Infanzia Graziano Appiani

Scuola dell Infanzia Graziano Appiani Scuola dell Infanzia Graziano Appiani REGOLAMENTO INTERNO Anno Scolastico 2012/2013 approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera n 48 del 28 Dicembre 2011 REGOLAMENTO INTERNO Scuola dell Infanzia

Dettagli

Scuola dell Infanzia Don Stefano Gelmi Sezione nido IL PULCINO Via Bertoli Bortolo 22, 25050 Pian Camuno (BS) Tel/Fax 0364 591520

Scuola dell Infanzia Don Stefano Gelmi Sezione nido IL PULCINO Via Bertoli Bortolo 22, 25050 Pian Camuno (BS) Tel/Fax 0364 591520 Sezione nido IL PULCINO Premessa REGOLAMENTO anno scolastico 2011-2012 La Scuola dell infanzia, nata come espressione della Comunità di Pian Camuno, che l ha voluta autonoma e libera, radica la propria

Dettagli

SCUOLE DELL INFANZIA DI CORZANO E LONGHENA REGOLAMENTO DI PLESSO ANNO SCOLASTICO 2015/2016

SCUOLE DELL INFANZIA DI CORZANO E LONGHENA REGOLAMENTO DI PLESSO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLE DELL INFANZIA DI CORZANO E LONGHENA REGOLAMENTO DI PLESSO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 1.ORARIO SCOLASTICO L orario delle lezioni è il seguente: CORZANO LONGHENA Entrata dalle ore 8.05 alle 9.00 Entrata

Dettagli

ASILO NIDO MAGA MAGO

ASILO NIDO MAGA MAGO ASILO NIDO MAGA MAGO REGOLAMENTO INTERNO PREMESSA L Asilo Nido Maga Magò di Roccagorga è ubicato in via Borgo Madonna. E un servizio socioeducativo di interesse pubblico rivolto ai bambini nei primi tre

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 REGOLAMENTO

SEZIONE PRIMAVERA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 REGOLAMENTO SEZIONE PRIMAVERA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 REGOLAMENTO La scuola presenta alle famiglie, all inizio di ogni anno scolastico, il POF ( Piano dell offerta Formativa) ed il PEI ( Progetto Educativo d Istituto).

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA 1 REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA ART. 1 OGGETTO E FINALITA DEL SERVIZIO Il servizio di refezione scolastica è realizzato dal Comune nell ambito delle proprie competenze. Il servizio

Dettagli

INFORMAZIONI RELATIVE AL FUNZIONAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA DI PIETRAMALA

INFORMAZIONI RELATIVE AL FUNZIONAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA DI PIETRAMALA INFORMAZIONI RELATIVE AL FUNZIONAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA DI PIETRAMALA LA SCUOLA DELL INFANZIA DI PIETRAMALA. La scuola dell Infanzia di Pietramala si trova in via Pietramala-Foidane n. 43/a telefono

Dettagli

CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con deliberazione di C.C. n 88 del 20/12/2010 1 2 ART. 1 - OGGETTO 1. La mensa scolastica

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA Comune di Castellanza REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA Approvato con Deliberazione di C.C. n. 70 del 27/11/2003 I N D I C E ARTICOLO 1 - COSTITUZIONE OBIETTIVI DELLA COMMISSIONE MENSA ARTICOLO 2 - COMPOSIZIONE

Dettagli

Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia

Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia Delibera Collegio dei Docenti scuola dell infanzia D 90 del 10.12.2009 Delibera Consiglio d Istituto n. 22 del 3.2.2010 e Delibera n. 8 del 17.02.2012 INDICE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE

CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE UN.DUE..TRE STELLA! VIA EINAUDI 5 Approvata con Deliberazione C.C. n. 8 del 27.02.2006 ANNO EDUCATIVO 2013/2014 ART. 1 - FINALITA Il Comune di Casorezzo, a conferma

Dettagli

Regolamento per l attuazione del servizio di Mensa Scolastica

Regolamento per l attuazione del servizio di Mensa Scolastica www.comune.bottanuco.bg.it Regolamento per l attuazione del servizio di Mensa Scolastica (Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale nr. 40 del 29.9.2005 e modificato con deliberazione di Consiglio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 10 VICENZA

ISTITUTO COMPRENSIVO 10 VICENZA ISTITUTO COMPRENSIVO 10 VICENZA Scuola dell infanzia Carlo Collodi REGOLAMENTO DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI La scuola è un ambiente educativo sereno, governato dal rispetto dei diritti e dei doveri di ognuno.

Dettagli

INDICAZIONI GENERALI

INDICAZIONI GENERALI INDICAZIONI GENERALI La Scuola è aperta dal lunedì al venerdi dalle ore 7.30 alle ore 17.30; il sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00. ORARIO ENTRATA PRIMA USCITA SECONDA USCITA POMERIGGIO Senza pranzo

Dettagli

REGOLAMENTO UNITARIO DELLE SCUOLE DELL INFANZIA ADERENTI ALLA

REGOLAMENTO UNITARIO DELLE SCUOLE DELL INFANZIA ADERENTI ALLA REGOLAMENTO UNITARIO DELLE SCUOLE DELL INFANZIA ADERENTI ALLA f.i.s.m. PIEMONTE Federazione Italiana Scuole Materne REGIONE PIEMONTE Maggio 2012 Pag. 1 PARTE PRIMA Finalità e caratteri della scuola dell

Dettagli

Comune di CASIRATE D ADDA Provincia di Bergamo

Comune di CASIRATE D ADDA Provincia di Bergamo Comune di CASIRATE D ADDA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA E COMMISSIONE MENSA Approvato con deliberazione del C.C. n.43 del 28.11.2000 Modificato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SCUOLE DELL INFANZIA

REGOLAMENTO COMUNALE SCUOLE DELL INFANZIA REGOLAMENTO COMUNALE SCUOLE DELL INFANZIA ART. 1 - NATURA E FINALITA La Scuola comunale dell infanzia concorre, nell ambito del sistema scolastico, a promuovere la formazione integrale della personalità

Dettagli

Scuola dell infanzia UGO LARICE

Scuola dell infanzia UGO LARICE Scuola dell infanzia UGO LARICE Via Del Monte, 23 -San Daniele Tel. 0432-957031 Fax 0432-957031 e-mail: ugolarice@libero.it 1. ORARIO SCOLASTICO 2013/2014 1.2 PROGETTO PRE-POST ACCOGLIENZA Entrata: dalle

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado M.E.Lepido. Presenza dei genitori a scuola anno scolastico 2014-2015

Scuola Secondaria di Primo Grado M.E.Lepido. Presenza dei genitori a scuola anno scolastico 2014-2015 ISTITUTO COMPRENSIVO "MARCO EMILIO LEPIDO" Via Premuda 34 - REGGIO EMILIA Tel. e Fax. 0522/301282-0522/300221 E-mail: segretlep@tin.it (segreteria) - Sito internet: www.iclepido.gov.it Scuola Secondaria

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DELLE MENSE SCOLASTICHE

REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DELLE MENSE SCOLASTICHE REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DELLE MENSE SCOLASTICHE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N.36 DEL 30.09.2010 Art. 1- FINALITA E istituito, presso il Comune di Torre de Passeri, il servizio

Dettagli

C O M U N E D I S E N O R B I Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

C O M U N E D I S E N O R B I Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA C O M U N E D I S E N O R B I Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con delibera di C.C. n 28 del 29.05.2003 1 INDICE ART. 1 Finalita'.. Pag. 3 ART. 2 - Modalita

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA

REGOLAMENTO INTERNO SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA REGOLAMENTO INTERNO SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA Questa scuola, nel rispetto del primario diritto e dovere dei genitori di educare i figli, intende radicare le propria proposta educativa nella concezione

Dettagli

SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO MINISTERO ISTRUZIONE UNIVERSITÀ RICERCA DIREZIONE REGIONALE TOSCANA UFFICIO TERRITORIALE DI AREZZO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE MEDIA DI CIVITELLA IN VAL DI CHIANA INFORMAZIONI ESSENZIALI

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO. INSERIMENTO L inizio della fase di inserimento (di norma non inferiore a due settimane) sarà concordato con le famiglie.

REGOLAMENTO INTERNO. INSERIMENTO L inizio della fase di inserimento (di norma non inferiore a due settimane) sarà concordato con le famiglie. REGOLAMENTO INTERNO Il micronido LA MONGOLFIERA, attraverso il proprio regolamento si impegna ad erogare un servizio di qualità in una struttura a norma e autorizzata, in modo serio e trasparente. Le famiglie

Dettagli

LA TRASPARENZA E PRIVACY. E assicurata ai genitori la massima trasparenza possibile nell accesso ai documenti

LA TRASPARENZA E PRIVACY. E assicurata ai genitori la massima trasparenza possibile nell accesso ai documenti LA TRASPARENZA E PRIVACY E assicurata ai genitori la massima trasparenza possibile nell accesso ai documenti della scuola che riguardano il percorso scolastico e formativo dei propri figli secondo le modalità

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA IC8 (Approvato dal Consiglio d Istituto nella seduta del 30/06/2015)

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA IC8 (Approvato dal Consiglio d Istituto nella seduta del 30/06/2015) ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 VIA CA' SELVATICA,11-40123 BOLOGNA Tel 051333384 Fax 0516143898 Sito Web: http://www,ottovolante.org e-mail: comprensivo8@gmail.com boic85100g@istruzione.it REGOLAMENTO DELLA

Dettagli

Oggetto: principali disposizioni regolamentari relative al funzionamento dell Istituto

Oggetto: principali disposizioni regolamentari relative al funzionamento dell Istituto Ai Sigg. Genitori della Scuola Primaria Oggetto: principali disposizioni regolamentari relative al funzionamento dell Istituto Si portano a conoscenza dei genitori degli alunni iscritti alla Scuola Primaria

Dettagli

ISTRUZIONI PER LE INSEGNANTI DI SOSTEGNO

ISTRUZIONI PER LE INSEGNANTI DI SOSTEGNO Pag 1/5 INCONTRI DI INIZIO ANNO SCOLASTICO Al più presto il docente di sostegno, non appena assegnato a nuovi casi, dovrà curare alcuni incontri: Con il gruppo docente dell anno precedente Con i genitori

Dettagli

1. Modalità per la vigilanza degli alunni durante l ingresso, l uscita e la permanenza a scuola.

1. Modalità per la vigilanza degli alunni durante l ingresso, l uscita e la permanenza a scuola. REGOLAMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA 1. Modalità per la vigilanza degli alunni durante l ingresso, l uscita e la permanenza a scuola. 1.1 La presenza degli alunni è obbligatoria, oltre che alle lezioni, a

Dettagli

COMUNE DI MONTICELLI D ONGINA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI MONTICELLI D ONGINA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI MONTICELLI D ONGINA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 31 del 29/11/2013 Indice Art. 1. Oggetto e finalità del servizio

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DIVINA PROVVIDENZA Scuola dell'infanzia Via Montello, 61-31100 Treviso (TV) Tel. 0422 301668 - Fax 0422 301668 cell. 320 8674228 e-mail: divinaprovvidenza01@libero.it ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Scuola dell

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA. Al Dirigente scolastico dell I.C. VIA T. MOMMSEN, 20 Roma

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA. Al Dirigente scolastico dell I.C. VIA T. MOMMSEN, 20 Roma MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO VIA T. MOMMSEN, 20 00179 Roma Via T. Mommsen n.20 fax-tel.06 787849 tel. 06 7839807

Dettagli

CONGREGAZIONE SUORE DOMENICANE DELLA BEATA IMELDA Scuola dell Infanzia Paritaria Santa Rosa Via Picedi Benettini, 11-43100 Parma

CONGREGAZIONE SUORE DOMENICANE DELLA BEATA IMELDA Scuola dell Infanzia Paritaria Santa Rosa Via Picedi Benettini, 11-43100 Parma CONGREGAZIONE SUORE DOMENICANE DELLA BEATA IMELDA Scuola dell Infanzia Paritaria Santa Rosa Via Picedi Benettini, 11-43100 Parma Protagonisti dell azione educativa e Contratto Formativo Il compito educativo

Dettagli

LIBRETTO INFORMATIVO PER I BAMBINI CHE ENTRERANNO ALLA SCUOLA DELL INFANZIA

LIBRETTO INFORMATIVO PER I BAMBINI CHE ENTRERANNO ALLA SCUOLA DELL INFANZIA LIBRETTO INFORMATIVO PER I BAMBINI CHE ENTRERANNO ALLA SCUOLA DELL INFANZIA 1 E PER LE LORO FAMIGLIE AI GENITORI QUESTO LIBRETTO NASCE CON L INTENZIONE DI AIUTARVI A CONOSCERE MEGLIO LA SCUOLA DELL INFANZIA

Dettagli

COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari REGOLAMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari REGOLAMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari REGOLAMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA - Approvato con delibera C.C. n. 33 del 03/09/2010 IL SINDACO (F.to Alberto PILLONI) IL SEGRETARIO COMUNALE (F.to D.ssa Giovanna

Dettagli

IDENTITA ISCRIZIONE INSERIMENTO FORMAZIONE DELLE SEZIONI

IDENTITA ISCRIZIONE INSERIMENTO FORMAZIONE DELLE SEZIONI IDENTITA La Scuola dell Infanzia S. Teresa accoglie bambini/e dai 3 ai 6 anni e dai 2 anni e 6 mesi, in caso di disponibilità di posti. E Scuola CATTOLICA in quanto si ispira ai valori evangelici e propone

Dettagli

Asilo infantile T. A. GALIMBERTI

Asilo infantile T. A. GALIMBERTI La scuola dell Infanzia T.A. Galimberti ha come fine l educazione integrale dei bambini. Per un miglior funzionamento dei diversi momenti dell attività scolastica, riteniamo opportuno esplicitare alcune

Dettagli

Vademecum dell Insegnante di Sostegno

Vademecum dell Insegnante di Sostegno Fermo, li 14.04.2014 Prot.n. 3189/A36 ISTITUTO COMPRENSIVO DA VINCI -UNGARETTI SCUOLA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA 1 GRADO Sede Operativa del Centro Territoriale Permanente Educazione Adulti per l Obbligo

Dettagli

San Pietro in Cerro, 03/06/2015 Prot. 959 Gent.mi Genitori degli alunni iscritti alle scuole Infanzia Primaria Secondaria di 1 grado

San Pietro in Cerro, 03/06/2015 Prot. 959 Gent.mi Genitori degli alunni iscritti alle scuole Infanzia Primaria Secondaria di 1 grado COMUNE DI SAN PIETRO IN CERRO Provincia di Piacenza via Roma n. 31/2 29010 San Pietro in Cerro (PC) Tel. 0523 836479 - Fax 0523 835322 e-mail: comune.sanpietroincerro@sintranet.it San Pietro in Cerro,

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA MATERNA

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA MATERNA ASILO INFANTILE DI SIZIANO REGOLAMENTO DELLA SCUOLA MATERNA PARTE PRIMA FINALITA E CARATTERI DELLA SCUOLA MATERNA Art. 1 La Scuola dell Infanzia Paritaria gestita dall Ente Morale Asilo Infantile di Siziano

Dettagli

Riepilogo norme Regolamento A.s. 2016/2017

Riepilogo norme Regolamento A.s. 2016/2017 Riepilogo norme Regolamento A.s. 2016/2017 Alla Scuola dell'infanzia Divina Provvidenza per l'anno scolastico 2016/2017 possono essere iscritti tutti i bambini che abbiano compiuto o compiono entro il

Dettagli

Via Marconi 7 20010 Cornaredo (MI) Tel. e Fax 02/93569079 Email: maternas.pietro@tiscali.it

Via Marconi 7 20010 Cornaredo (MI) Tel. e Fax 02/93569079 Email: maternas.pietro@tiscali.it Via Marconi 7 20010 Cornaredo (MI) Tel. e Fax 02/93569079 Email: maternas.pietro@tiscali.it 1. FINALITA EDUCATIVE La Scuola Materna San Pietro all Olmo di Cornaredo,di ispirazione cattolica, che ha ottenuto

Dettagli

REGOLAMENTO MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO MENSA SCOLASTICA COMUNE DI GERMAGNANO PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO MENSA SCOLASTICA Approvato con deliberazione C.C. n. 25 del 29.07.2010 ART. 1 - FINALITÀ' DEL SERVIZIO La refezione scolastica è un servizio comunale

Dettagli

GUIDA PER GLI UTENTI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

GUIDA PER GLI UTENTI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA A. Parazzi Viadana (MN) Sede centrale: Via E. Sanfelice, 4 46019 Viadana (Mn) Tel: 0375781079 Fax: 0375821362 Sito: www.icparazziviadana.gov.it e-mail: mnic83100g@ istruzione.it mnic83100g@pec.istruzione.it

Dettagli

ASSOCIAZIONE FAMIGLIE DIURNE SOPRACENERI 6600 LOCARNO TEL. 091 / 760 06 20 NIDO DELL INFANZIA REGOLAMENTO

ASSOCIAZIONE FAMIGLIE DIURNE SOPRACENERI 6600 LOCARNO TEL. 091 / 760 06 20 NIDO DELL INFANZIA REGOLAMENTO NIDO DELL INFANZIA DEFINIZIONE E FINALITÀ REGOLAMENTO Il Nido dell infanzia Il castello dei bimbi è situato a Bellinzona nella Residenza Nocca in via Dragonato 11C. Scopo della struttura è quello di offrire

Dettagli

Circ. n. 13 Prot. n 4485/A39 Montebello Vic.no, 23.09.2014 IAF/rc

Circ. n. 13 Prot. n 4485/A39 Montebello Vic.no, 23.09.2014 IAF/rc Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI MONTEBELLO VICENTINO (VI) 36054 - MONTEBELLO VIC.NO - Via G. Gentile, 7 Tel. 0444/649086 - Fax 0444/649016 - e-mail:

Dettagli

Regolamento dell Asilo Nido Piccoli Giganti Anno scolastico 2014-2015

Regolamento dell Asilo Nido Piccoli Giganti Anno scolastico 2014-2015 Parrocchia l Assunta Scuola dell Infanzia e Asilo Nido Ferrario Via Concordia n.54-20883 Mezzago MB Tel. 039.623077 email: info@asiloferrario.it Regolamento dell Asilo Nido Piccoli Giganti Anno scolastico

Dettagli

REGOLAMENTO LUDOTECA COMUNALE. - Approvato con del. C.C. n. 71-446 del 3.10.2005;

REGOLAMENTO LUDOTECA COMUNALE. - Approvato con del. C.C. n. 71-446 del 3.10.2005; CITTA DI CONEGLIANO PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO LUDOTECA COMUNALE - Approvato con del. C.C. n. 71-446 del 3.10.2005; - Data entrata in vigore: 14.10.2005 1 REGOLAMENTO LUDOTECA COMUNALE ARTICOLO 1

Dettagli

COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza

COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza SERVIZIO SOCIALE PUBBLICA ISTRUZIONE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 19 del 29.06.2012 regolamento

Dettagli

COMUNE DI TAVERNERIO Regolamento Comunale della Mensa Scolastica

COMUNE DI TAVERNERIO Regolamento Comunale della Mensa Scolastica COMUNE DI TAVERNERIO Regolamento Comunale della Mensa Scolastica Art. 1 Finalità Il servizio di mensa scolastica è realizzato dal Comune nell ambito delle proprie competenze stabilite dalla legislazione

Dettagli

Notiziario n. 2 12 ottobre

Notiziario n. 2 12 ottobre Notiziario n. 2 12 ottobre 17 OTTOBRE: Assemblee di classe Come da calendario scolastico, sono convocate le ASSEMBLEE DI CLASSE della scuola primaria Vanzo per Sabato 17 ottobre : 8:45 classe prima 9:30

Dettagli

Informativa Ligorna Sport Camp 2014

Informativa Ligorna Sport Camp 2014 Informativa Ligorna Sport Camp 2014 INFO GENERALI SEDE DEL CENTRO: DATE DEL SERVIZIO: SETTIMANE DI SERVIZIO: ORARIO GIORNALIERO: Struttura della società Ligorna Dal 16 giugno al 01 agosto 2014, chiuso

Dettagli

COMUNICAZIONI ALLE FAMIGLIE

COMUNICAZIONI ALLE FAMIGLIE COMUNICAZIONI ALLE FAMIGLIE a.s. 2015/2016 AI GENITORI E AGLI ALUNNI Auguriamo a voi e ai vostri bambini un buon anno scolastico! La Coordinatrice Didattica e i Docenti Orario delle lezioni L ingresso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI REVELLO SCUOLA PRIMARIA REVELLO - ENVIE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI REVELLO SCUOLA PRIMARIA REVELLO - ENVIE ISTITUTO COMPRENSIVO DI REVELLO SCUOLA PRIMARIA REVELLO - ENVIE ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OFFERTA FORMATIVA Ogni alunno ha diritto ad un intervento educativo e didattico che rispetti la sua

Dettagli

COMUNE DI SEZZE ISTITUZIONE COMITATO MENSA SCOLASTICA MODALITA DI CONTROLLO REFEZIONE SCOLASTICA

COMUNE DI SEZZE ISTITUZIONE COMITATO MENSA SCOLASTICA MODALITA DI CONTROLLO REFEZIONE SCOLASTICA ART. 1 - Finalità COMUNE DI SEZZE ISTITUZIONE COMITATO MENSA SCOLASTICA MODALITA DI CONTROLLO REFEZIONE SCOLASTICA Il Comune di Sezze gestisce la mensa scolastica della scuola dell infanzia. Il Comune

Dettagli

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Comune di CASTELLAMONTE Provincia di Torino REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 65 del 30 settembre 2009) 1 INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento,

Dettagli

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Allegato A alla delibera di C. C. n. 14 del 30.08.2012 INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art.

Dettagli

Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO. Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64

Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO. Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64 Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64 1 INDICE art. 1 Finalità del Servizio pag. 3 art. 2 Area di utenza

Dettagli

REGOLAMENTO DI ACCESSO AL DOPOSCUOLA AUTOGESTITO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DANTE ALIGHIERI DI FERRARA. ANNO SCOLASTICO 2013-2014

REGOLAMENTO DI ACCESSO AL DOPOSCUOLA AUTOGESTITO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DANTE ALIGHIERI DI FERRARA. ANNO SCOLASTICO 2013-2014 REGOLAMENTO DI ACCESSO AL DOPOSCUOLA AUTOGESTITO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DANTE ALIGHIERI DI FERRARA. ANNO SCOLASTICO 2013-2014 1) Sono ammissibili al doposcuola, tutti gli allievi che frequentano

Dettagli

COMUNE DI MASSAROSA Ufficio Pubblica Istruzione REGOLAMENTO SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA

COMUNE DI MASSAROSA Ufficio Pubblica Istruzione REGOLAMENTO SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI MASSAROSA Ufficio Pubblica Istruzione REGOLAMENTO SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA INDICE Art. 1 FINALITA Pag. 3 Art. 2 MODALITA DI GESTIONE... Pag. 3 Art. 3 DESTINATARI DEL SERVIZIO. Pag. 3

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE

REGOLAMENTO DI GESTIONE La scuola dell infanzia Stella Mattutina ha un progetto educativo di formazione umana, cristiana e culturale dei bambini dai 2 anni e mezzo ai 6. Attraverso il gioco, l esplorazione, la ricerca e la vita

Dettagli

Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA

Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA anno 2007 TITOLO I NORME GENERALI Articolo 1 I servizi di trasporto e mensa scolastica nella fascia di istruzione dalla

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Comune di Castelnuovo di Val di Cecina Provincia Di Pisa REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Approvato con deliberazione di C.C. n. 59 del 24.09.2009 1 ART. 1 - FINALITA La Baby

Dettagli

Prot. n. 3239/C27b Sarego, 23/09/2013 CIRCOLARE N.11

Prot. n. 3239/C27b Sarego, 23/09/2013 CIRCOLARE N.11 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Istituto Comprensivo Statale F. Muttoni di Sarego Via D. Chiesa, 5 36040 Meledo di Sarego (VI) Tel.

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Via Savonarola, 32-44121 Ferrara REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE I viaggi d istruzione fanno parte integrante della programmazione educativa e didattica in quanto

Dettagli

COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n 22 dell 8/10/2013 1 INDICE TITOLO I CONTENUTI E FINALITA DEL

Dettagli

1.e) La famiglia del bambino deve comunicare tempestivamente eventuali variazioni di residenza, domicilio o recapiti telefonici.

1.e) La famiglia del bambino deve comunicare tempestivamente eventuali variazioni di residenza, domicilio o recapiti telefonici. REGOLAMENTO PER IL DOPOSCUOLA e PRESCUOLA 1 NORME DI FREQUENZA 1.a) Il servizio di doposcuola segue il calendario scolastico, pertanto gli orari e i giorni di svolgimento sono subordinati ad esso. 1.b)

Dettagli

Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 46 del 13.4.2010 ART. 1 FINALITA 1. Il servizio

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DI ORGANIZZAZIONE E DI ACCESSO AI SERVIZI SCOLASTICI DI MENSA E TRASPORTO

REGOLAMENTO COMUNALE DI ORGANIZZAZIONE E DI ACCESSO AI SERVIZI SCOLASTICI DI MENSA E TRASPORTO Allegato A) COMUNE DI SANT'AGOSTINO Provincia di Ferrara REGOLAMENTO COMUNALE DI ORGANIZZAZIONE E DI ACCESSO AI SERVIZI SCOLASTICI DI MENSA E TRASPORTO Aggiornato alla Delibera di Consiglio Comunale n.

Dettagli

La Scuola dell Infanzia Vanzo ha come finalità primaria la formazione integrale del bambino nella sua individualità, originalità

La Scuola dell Infanzia Vanzo ha come finalità primaria la formazione integrale del bambino nella sua individualità, originalità La Scuola dell Infanzia Vanzo è una scuola libera e cattolica. L appartenenza ecclesiale della Scuola e l ispirazione valoriale cristiana a cui essa fa riferimento, favoriscono l introduzione del bambino

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO A. G. BRAVI

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO A. G. BRAVI Istituto Comprensivo di Cologno al Serio Via Rosmini, 12 24055 COLOGNO AL SERIO Tel. fax 0354872415-035896031 e-mail ministeriale: bgic89900p@istruzione.it http://www.iccolognoalserio.gov.it/ SCUOLA SECONDARIA

Dettagli

REGOLAMENTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE

REGOLAMENTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE Città di Somma Lombardo REGOLAMENTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE Approvato con deliberazione CC n. 38 del 20 giugno 2008 Ultima modifica con deliberazione CC n. 52 del 26 luglio 2014 Ripubblicato all Albo

Dettagli

IL NIDO AZIENDALE NEL PARCO PRINCIPALI REGOLE DI FUNZIONAMENTO

IL NIDO AZIENDALE NEL PARCO PRINCIPALI REGOLE DI FUNZIONAMENTO IL NIDO AZIENDALE NEL PARCO PRINCIPALI REGOLE DI FUNZIONAMENTO 1. Premessa Il nido Nel parco nasce come servizio interaziendale in partnership tra Asl e il Consorzio di Cooperative Sociali Sol.Co Mantova

Dettagli

Regolamento de. Lo Zucchero Filato. Ludoteca

Regolamento de. Lo Zucchero Filato. Ludoteca Regolamento de Lo Zucchero Filato Ludoteca Pagina 1 La Ludoteca Lo Zucchero Filato, sito in Ancona, Via I Maggio 56, C/O Direzionale Vignoni, Zona Baraccola, ospita i bambini dai 18 mesi ai 6 anni. E aperta

Dettagli

COMUNE DI SANT AGATA BOLOGNESE PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI SANT AGATA BOLOGNESE PROVINCIA DI BOLOGNA INFORMATIVA SUI ED EXTRA-SCOLASTICI ESTRATTO DEL REGOLAMENTO COMUNALE PER L ACCESSO AI ED EXTRASCOLASTICI APPROVATO CON DEILBERA DI C. C. N. 14 DEL 24/02/2011 REFEZIONE SCOLASTICA A CHI E RIVOLTO IL SERVIZIO:

Dettagli

La voce dei bambini. Asilo nido bilingue ad indirizzo montessoriano accreditato con il Comune di Firenze REGOLAMENTO DEL SERVIZIO

La voce dei bambini. Asilo nido bilingue ad indirizzo montessoriano accreditato con il Comune di Firenze REGOLAMENTO DEL SERVIZIO > pag. 1 di 6 Allegato 3 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO In vigore dall anno educativo 2014/2015 e tuttora valido Art. 1 L asilo Nido La voce dei bambini è un servizio socio-educativo di interesse pubblico, che

Dettagli

REGOLAMENTO BABY GIROTONDO

REGOLAMENTO BABY GIROTONDO REGOLAMENTO BABY GIROTONDO COS'E' IL BABY PARKING: Il Baby Girotondo è un luogo nato per intrattenere i bambini attraverso attività ludiche le cui finalità sono la scoperta, la socializzazione e la crescita.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Comune di Saletto Provincia di Padova --==ooooo== ==ooooo==-- REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 29 del 03/08/2009 TITOLO I ISTITUZIONE DEL

Dettagli

COMUNE DI CASPERIA ( Provincia di Rieti ) CAP 02041 e-mail: comunedicasperia@libero.it Tel. (0765) 63026-63064 / Fax 63710 REGOLAMENTO

COMUNE DI CASPERIA ( Provincia di Rieti ) CAP 02041 e-mail: comunedicasperia@libero.it Tel. (0765) 63026-63064 / Fax 63710 REGOLAMENTO COMUNE DI CASPERIA ( Provincia di Rieti ) CAP 02041 e-mail: comunedicasperia@libero.it Tel. (0765) 63026-63064 / Fax 63710 REGOLAMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 36 DEL

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI MARCIGNAGO Prov. Pavia REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 7 del 13.03.2006 INDICE ART.1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (revisione dell 11/02/2014)

REGOLAMENTO INTERNO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (revisione dell 11/02/2014) ISTITUTO COMPRENSIVO DI TERTENIA Scuola Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1 grado REGOLAMENTO INTERNO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (revisione dell 11/02/2014) ORARIO DAL LUNEDI AL VENERDI : Entrata

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Adottato con delibera del Consiglio Comunale n. 18 del 21/07/2010 1/7 TITOLO PRIMO SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA.. pag.3 Art. 1 - FINALITA' DEL SERVIZIO

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. a) l accettazione e il rispetto della personalità dello studente,quali che ne siano le condizioni personali, sociali e culturali;

CARTA DEI SERVIZI. a) l accettazione e il rispetto della personalità dello studente,quali che ne siano le condizioni personali, sociali e culturali; CARTA DEI SERVIZI Premessa 1. LA carta dei servizi si ispira agli articoli 3, 21, 30, 33 e 34 della Costituzione della Repubblica Italiana e all art.149 del Trattato dell Unione Europea. 2. Alla luce di

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI BRENTONICO P R O V I N C I A D I T R E N T O REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE **** Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 18 dd. 31/03/2009 Modificato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO MENSA COMUNALE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO MENSA COMUNALE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO MENSA COMUNALE Approvato con delibera Consiglio Comunale n. 47 del 30.09.2003 pubblicata in data 06.10.2003 Modificato con delibera Consiglio Comunale n. 49 del 03.11.2004 pubblicata

Dettagli

Comune di Taglio di Po

Comune di Taglio di Po Comune di Taglio di Po Regolamento di organizzazione, accesso e fruizione del servizio di refezione scolastica -approvato con deliberazione del consiglio comunale n.20 del 27.06.2013 -modificato con deliberazione

Dettagli

Scuola dell infanzia Regina Elena Cogliate REGOLAMENTO INTERNO

Scuola dell infanzia Regina Elena Cogliate REGOLAMENTO INTERNO REGOLAMENTO INTERNO L atto di iscrizione costituisce la piena accettazione delle proposte educative, delle norme disciplinari e delle direttive della scuola dell infanzia. Regolamento Interno 2013-2014

Dettagli

CAPO V ALUNNI. Norme di comportamento

CAPO V ALUNNI. Norme di comportamento CAPO V ALUNNI Art. 8 Norme di comportamento 1. Gli alunni sono tenuti ad avere, nei confronti del Dirigente Scolastico, dei docenti, di tutto il personale e dei compagni, un atteggiamento rispettoso della

Dettagli

COMUNE DI SCALENGHE Provincia di Torino

COMUNE DI SCALENGHE Provincia di Torino COMUNE DI SCALENGHE Provincia di Torino Via Umberto I, 1 C.A.P. 10060 Tel. (011) 9861721 Fax (011) 9861882 Partita IVA 02920980014 - Codice fiscale 85003410017 http://www.comune.scalenghe.to.it e.mail:

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Don Lorenzo Milani Ferrara SCUOLA PRIMARIA DI PONTEGRADELLA

Istituto Comprensivo Statale Don Lorenzo Milani Ferrara SCUOLA PRIMARIA DI PONTEGRADELLA Istituto Comprensivo Statale Don Lorenzo Milani Ferrara SCUOLA PRIMARIA DI PONTEGRADELLA Via Pioppa,100 Ferrara Tel. e fax 0532-756204 e-mail: pontegradella@inwind.it Sito web: http://elpontegradella.scuolaer.it/

Dettagli

P.O.F. Scuola dell Infanzia paritaria San Vincenzo SENIGALLIA Federata alla F.I.S.M. provinciale di Ancona. Piano Offerta Formativa a.s.

P.O.F. Scuola dell Infanzia paritaria San Vincenzo SENIGALLIA Federata alla F.I.S.M. provinciale di Ancona. Piano Offerta Formativa a.s. Scuola dell Infanzia paritaria San Vincenzo SENIGALLIA Federata alla F.I.S.M. provinciale di Ancona Via Verdi, 95 - Tel/fax 071.63415 scuolasanvincenzo@virgilio.it www.scuolasanvincenzo.org P.O.F. Piano

Dettagli