Prospetto Informativo RELATIVO ALL OFFERTA IN OPZIONE AGLI AZIONISTI DI AZIONI ORDINARIE E DI AZIONI PRIVILEGIATE DI. SISAL S.p.A.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prospetto Informativo RELATIVO ALL OFFERTA IN OPZIONE AGLI AZIONISTI DI AZIONI ORDINARIE E DI AZIONI PRIVILEGIATE DI. SISAL S.p.A."

Transcript

1 Prospetto Informativo RELATIVO ALL OFFERTA IN OPZIONE AGLI AZIONISTI DI AZIONI ORDINARIE E DI AZIONI PRIVILEGIATE DI SISAL S.p.A. Sede in Milano, Via A. di Tocqueville n. 13 Capitale Sociale Euro interamente versato Prospetto Informativo depositato presso la Consob in data 10 settembre 2010 a seguito di comunicazione dell autorizzazione alla pubblicazione con nota dell 8 settembre 2010, protocollo n L adempimento di pubblicazione del presente Prospetto Informativo non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. Il Prospetto Informativo è disponibile, in formato cartaceo, presso la sede legale dell Emittente (Milano, Via A. di Tocqueville n. 13) e presso la dipendenza di Roma (Roma, Via Sacco e Vanzetti n. 89) nonché, in formato elettronico, sull area riservata del sito internet dell Emittente (www.sisal.it) denominata Portale Ricevitori.

2 Indice INDICE DEFINIZIONI... 1 GLOSSARIO... 4 NOTA DI SINTESI... 7 SEZIONE PRIMA PERSONE RESPONSABILI Responsabili del Prospetto Informativo Dichiarazione di responsabilità REVISORI LEGALI DEI CONTI Revisori legali dei conti dell Emittente Informazioni sui rapporti con la società di revisione INFORMAZIONI FINANZIARIE SELEZIONATE Informazioni economiche, patrimoniali e finanziarie Indici di struttura finanziaria e di redditività FATTORI DI RISCHIO Fattori di rischio relativi a Sisal e al Gruppo Sisal Rischi connessi alle concessioni rilasciate dall AAMS Rischi connessi all annullamento dell aggiudicazione della concessione del SuperEnalotto Rischi connessi all obbligo di devoluzione gratuita dei beni alla scadenza delle concessioni o dei contratti Rischi derivanti dalle interruzioni dell operatività dei sistemi informatici Rischi connessi alle garanzie e alle penali relative alle concessioni o ad alcuni contratti Rischi connessi all indebitamento finanziario del Gruppo Rischi connessi ai termini e alle condizioni dell indebitamento finanziario del Gruppo Rischi connessi all estensione delle garanzie e dei pegni in occasione della chiusura della prima fase relativa alla sindacazione del contratto di finanziamento denominato Senior Credit Agreement Rischi connessi alla disponibilità di nuove fonti di finanziamento per i propri investimenti Rischi connessi alle oscillazioni dei tassi di interesse Rischi connessi ai procedimenti giudiziari Dichiarazioni di preminenza in merito a posizionamento competitivo e all evoluzione del mercato di riferimento Rischi connessi all attività di direzione e coordinamento Fattori di rischio relativi al settore in cui Sisal ed il Gruppo Sisal operano Rischi relativi all elevata regolamentazione del settore e alla complessità del quadro normativo Rischi connessi all elevata competitività Rischi derivanti dal gioco illegale Fattori di rischio relativi all Offerta in Opzione Rischi connessi alle difficoltà di disinvestimento delle Azioni Rischi connessi alla massima diluizione del capitale dell Emittente in caso di mancato esercizio dei diritti di opzione i

3 Indice 5 INFORMAZIONI RELATIVE ALL EMITTENTE Storia ed evoluzione dell attività dell Emittente Denominazione legale e commerciale dell Emittente Luogo di registrazione dell Emittente e suo numero di registrazione Data di costituzione e durata dell Emittente Domicilio e forma giuridica dell Emittente, legislazione in base alla quale opera, paese di costituzione e sede sociale Fatti importanti nell evoluzione dell attività dell Emittente Investimenti Descrizione dei principali investimenti effettuati dall Emittente Descrizione dei principali investimenti dell Emittente in corso di realizzazione Informazioni relative ai principali investimenti futuri dell Emittente PANORAMICA DELLE ATTIVITÀ Principali attività del Gruppo Sisal Premessa Giochi numerici a totalizzatore nazionale Scommesse a quota fissa e scommesse e concorsi a pronostico Apparecchi da intrattenimento Servizi L infrastruttura informatica e la rete telematica Struttura di Marketing e Comunicazione Struttura Vendite Customer Relationship Management (CRM) Procedure di incasso Nuovi prodotti e/o servizi Principali mercati e posizionamento competitivo Mercato dei giochi Mercato dei servizi Fattori eccezionali Dipendenza dell Emittente da brevetti o licenze, da contratti industriali, commerciali o finanziari o da nuovi procedimenti di fabbricazione Dipendenza da concessioni ed autorizzazioni pubbliche Dipendenza da brevetti, licenze, contratti industriali e commerciali e processi di fabbricazione Dipendenza da contratti finanziari STRUTTURA ORGANIZZATIVA Descrizione del gruppo cui appartiene l Emittente Società controllate dall Emittente IMMOBILI, IMPIANTI E MACCHINARI Immobilizzazioni materiali ii

4 Indice Beni immobili in proprietà Beni in uso Problemi ambientali che possono influire sull utilizzo delle immobilizzazioni materiali RESOCONTO DELLA SITUAZIONE GESTIONALE E FINANZIARIA Situazione finanziaria Gestione operativa Informazioni riguardanti fattori importanti che hanno avuto ripercussioni significative sul reddito derivante dall attività del Gruppo Informazioni economiche per gli esercizi chiusi al 31 dicembre 2009, 31 dicembre 2008 e 31 dicembre Informazioni riguardanti politiche o fattori di natura governativa, economica, fiscale, monetaria o politica che abbiano avuto, o potrebbero avere, direttamente o indirettamente, ripercussioni significative sull attività dell Emittente RISORSE FINANZIARIE DELL EMITTENTE, FABBISOGNO FINANZIARIO E STRUTTURA DI FINANZIAMENTO Informazioni riguardanti le risorse finanziarie dell Emittente Flussi di cassa dell Emittente e struttura finanziaria dell Emittente Indicazioni del fabbisogno finanziario dell Emittente Limitazioni all uso delle risorse finanziarie Informazioni riguardanti le fonti previste dei finanziamenti RICERCA E SVILUPPO, BREVETTI E LICENZE Ricerca e sviluppo Marchi e brevetti Marchi Brevetti INFORMAZIONI SULLE TENDENZE PREVISTE Tendenze significative nell attività dell Emittente manifestatesi dalla chiusura dell ultimo esercizio alla data del Prospetto Informativo Tendenze, incertezze, richieste, impegni o fatti noti che potrebbero ragionevolmente avere ripercussioni significative sulle prospettive dell Emittente almeno per l esercizio in corso PREVISIONI O STIME DEGLI UTILI ORGANI DI AMMINISTRAZIONE, DI DIREZIONE O DI VIGILANZA E PRINCIPALI DIRIGENTI Informazioni circa i componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale e i principali dirigenti dell Emittente Consiglio di Amministrazione Collegio Sindacale Principali dirigenti Provvedimenti giudiziari e disciplinari a carico dei componenti del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e dei principali dirigenti dell Emittente Conflitti di interesse dei componenti del Consiglio di Amministrazione, dei componenti del Collegio Sindacale e dei principali dirigenti iii

5 Indice 15 REMUNERAZIONI E BENEFICI Remunerazioni e benefici a favore dei componenti del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e dei principali dirigenti Ammontare degli importi accantonati o accumulati dall Emittente o da sue società controllate per la corresponsione di pensioni, indennità di fine rapporto o benefici analoghi PRASSI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Durata della carica dei componenti del Consiglio di Amministrazione e dei componenti del Collegio Sindacale Contratti di lavoro stipulati dai componenti degli organi di amministrazione, di direzione o di vigilanza con l Emittente o con le società controllate che prevedono indennità di fine rapporto Comitato per il Controllo Interno e Comitato per le Nomine e le Remunerazioni Comitato per il Controllo Interno Comitato per le Nomine e le Remunerazioni Osservanza delle norme in materia di governo societario DIPENDENTI Numero dei dipendenti Partecipazioni azionarie e stock option Descrizione di eventuali accordi di partecipazione dei dipendenti al capitale dell Emittente PRINCIPALI AZIONISTI Principali azionisti Diritti di voto diversi in capo ai principali azionisti dell Emittente Controllo dell Emittente Accordi che possono determinare una variazione dell assetto di controllo dell Emittente OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Rapporti con la controllante Sisal Holding Finanziaria Operazioni finanziarie e commerciali con altre parti correlate Compensi ai dirigenti del Gruppo con responsabilità strategiche Incidenza dei rapporti con parti correlate sulla situazione patrimoniale-finanziaria ed economica del Gruppo Rapporti infragruppo INFORMAZIONI FINANZIARIE RIGUARDANTI LE ATTIVITÀ E LE PASSIVITÀ, LA SITUAZIONE FINANZIARIA E I PROFITTI E LE PERDITE DELL EMITTENTE Informazioni finanziarie per gli esercizi chiusi al 31 dicembre 2009, 31 dicembre 2008 e 31 dicembre Revisione delle informazioni finanziarie annuali relative agli esercizi passati Data delle ultime informazioni finanziarie Politica dei dividendi Procedimenti giudiziari e arbitrali Verifiche e indagini fiscali Cambiamenti significativi nella situazione finanziaria o commerciale dell Emittente INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI iv

6 Indice 21.1 Capitale azionario Capitale Azioni non rappresentative del capitale Azioni proprie Importo delle obbligazioni convertibili, scambiabili o con warrant Eventuali diritti e/o obblighi di acquisto su capitale autorizzato, ma non emesso o di un impegno all aumento del capitale Informazioni riguardanti il capitale di eventuali componenti del gruppo offerto in opzione e descrizione delle opzioni e indicazione delle persone alle quali si riferiscono Descrizione dell evoluzione del capitale azionario Atto costitutivo e Statuto Descrizione dell oggetto sociale e degli scopi dell Emittente Disposizioni dello Statuto dell Emittente riguardanti i componenti degli organi di amministrazione, di direzione e di vigilanza Descrizione dei diritti, dei privilegi e delle restrizioni connessi a ciascuna classe di azioni esistenti Descrizione delle modalità di modifica dei diritti dei possessori delle azioni Descrizione delle condizioni che disciplinano le modalità di convocazione delle assemblee Descrizione di eventuali disposizioni dello Statuto dell Emittente che potrebbero avere l effetto di ritardare, rinviare o impedire una modifica dell assetto di controllo dell Emittente Indicazione di eventuali disposizioni dello Statuto dell Emittente che disciplinano la soglia di possesso al di sopra della quale vige l obbligo di comunicazione al pubblico della quota di azioni posseduta Descrizione delle condizioni previste dall atto costitutivo e dallo Statuto per la modifica del capitale CONTRATTI IMPORTANTI Contratti finanziari Senior Credit Agreement Second Lien Facility Agreement Mezzanine Facility Agreement INFORMAZIONI PROVENIENTI DA TERZI, PARERI DI ESPERTI E DICHIARAZIONI DI INTERESSI Relazioni e pareri di esperti Informazioni provenienti da terzi DOCUMENTI ACCESSIBILI AL PUBBLICO INFORMAZIONI SULLE PARTECIPAZIONI SEZIONE SECONDA PERSONE RESPONSABILI Responsabili del Prospetto Informativo Dichiarazione di responsabilità FATTORI DI RISCHIO INFORMAZIONI FONDAMENTALI Dichiarazione relativa al capitale circolante Fondi propri e indebitamento v

7 Indice 3.3 Interessi di persone fisiche e giuridiche partecipanti all Offerta Ragioni dell Offerta e impiego dei proventi INFORMAZIONI RIGUARDANTI GLI STRUMENTI FINANZIARI OFFERTI Descrizione delle Azioni Legislazione di emissione delle Azioni Caratteristiche delle Azioni Valuta di emissione delle Azioni Diritti connessi alle Azioni e loro modalità di esercizio Delibera di emissione delle Azioni Limitazioni alla libera trasferibilità delle Azioni Norme in materia di obbligo di offerta al pubblico di acquisto e/o di offerta di acquisto e di vendita residuali in relazione alle Azioni Precedenti offerte pubbliche di acquisto sulle Azioni Regime fiscale Definizioni Regime fiscale relativo alle Azioni CONDIZIONI DELL OFFERTA Condizioni, statistiche relative all Offerta, calendario previsto e modalità di sottoscrizione dell Offerta Condizioni alle quali l offerta è subordinata Ammontare totale dell Offerta Periodo di validità dell Offerta e modalità di sottoscrizione Revoca e/o sospensione dell Offerta Descrizione della possibilità di ridurre la sottoscrizione e delle modalità di rimborso dell ammontare eccedente versato dai sottoscrittori Ammontare minimo e/o massimo della sottoscrizione Possibilità di ritirare e/o revocare la sottoscrizione Modalità e termini per il pagamento e la consegna delle Azioni Pubblicazione dei risultati dell Offerta Diritti di prelazione Piano di ripartizione e di assegnazione Destinatari e mercati dell Offerta Impegni a sottoscrivere le Azioni dei principali azionisti e dei componenti degli organi di amministrazione, di direzione e vigilanza dell Emittente Informazioni da comunicare prima dell assegnazione Procedura per la comunicazione ai sottoscrittori dell ammontare assegnato Sovrallocazione e Greenshoe Fissazione del Prezzo di Offerta Prezzo di Offerta Procedura per la comunicazione del prezzo dell offerta Limitazioni del diritto di prelazione degli azionisti dell Emittente vi

8 Indice Differenza sostanziale tra il Prezzo dell Offerta al pubblico e il prezzo delle azioni pagato nel corso dell anno dai componenti degli organi di amministrazione, di direzione o di vigilanza e gli alti dirigenti, o persone affiliate, degli strumenti finanziari da essi acquisiti nel corso dell anno precedente Collocamento e sottoscrizione Coordinatori dell Offerta Denominazione e indirizzo degli organismi incaricati del servizio finanziario e degli agenti depositari in ogni paese Impegni di sottoscrizione Accordo di sottoscrizione AMMISSIONE ALLA NEGOZIAZIONE E MODALITÀ DI NEGOZIAZIONE Mercati di quotazione Altri mercati in cui le Azioni o gli strumenti finanziari dell Emittente sono negoziati Collocamento privato contestuale all Offerta Soggetti che si sono assunti il fermo impegno di agire quali intermediari nelle operazioni sul mercato secondario Stabilizzazione POSSESSORI DI STRUMENTI FINANZIARI CHE PROCEDONO ALLA VENDITA SPESE LEGATE ALL OFFERTA Proventi netti totali e stima delle spese totali legate all Offerta DILUIZIONE INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI Consulenti menzionati nella Sezione Seconda Indicazione di informazioni contenute nella Sezione Seconda sottoposte a revisione o a revisione limitata da parte della Società di Revisione Pareri o relazioni redatte da esperti contenute nella Sezione Seconda Informazioni provenienti da terzi e indicazione delle fonti APPENDICE vii

9 Definizioni DEFINIZIONI Si riporta di seguito un elenco delle definizioni e dei termini utilizzati all interno del Prospetto Informativo. Tali definizioni e termini, salvo quanto diversamente specificato, hanno il significato di seguito indicato. AAMS Assemblea Aumento di Capitale Azioni Azioni Ordinarie Azioni Privilegiate Codice di Autodisciplina Collegio Sindacale Consiglio di Amministrazione Consob Decreto Abruzzo Decreto Bersani Gaming Invest Gruppo o Gruppo Sisal Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato. L assemblea della Società. L aumento del capitale sociale scindibile a pagamento oggetto dell Offerta deliberato dall Assemblea straordinaria degli azionisti della Società in data 15 luglio 2009, per un controvalore massimo di Euro ,22, da offrirsi in opzione agli azionisti titolari di azioni ordinarie e a quelli titolari di azioni privilegiate ai sensi dell articolo 2441 del codice civile mediante emissione di massime n Azioni senza valore nominale di cui n Azioni Ordinarie e n Azioni Privilegiate. Le Azioni Ordinarie e le Azioni Privilegiate rivenienti dall Aumento di Capitale e oggetto dell Offerta. Le n azioni ordinarie della Società con le stesse caratteristiche di quelle in circolazione alla data del Prospetto Informativo, rivenienti dall Aumento di Capitale ed oggetto dell Offerta. Le n azioni privilegiate della Società con le stesse caratteristiche di quelle in circolazione alla data del Prospetto Informativo, rivenienti dall Aumento di Capitale ed oggetto dell Offerta. Codice di Autodisciplina delle società quotate predisposto dal Comitato per la corporate governance delle società di Borsa Italiana nel marzo Il collegio sindacale della Società. Il consiglio di amministrazione della Società. La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa con sede in Roma, Via G. B. Martini n. 3. Il Decreto Legge n. 39 del 28 aprile 2009, convertito dalla Legge n. 77 del 24 giugno Il Decreto Legge n. 223 del 4 luglio 2006, convertito dalla Legge n. 248 del 4 agosto Gaming Invest S.à r.l., società di diritto lussemburghese, con sede legale in Lussemburgo 282, route de Longwy. L Emittente e le società da questa controllate ai sensi dell articolo 2359, commi 1 e 2 del codice civile. 1

10 Definizioni IFRS Offerta in Opzione o Offerta Periodo di Offerta Prezzo di Offerta Prospetto Informativo Regolamento Emittenti Sisal o Società o Emittente Sisal Holding Finanziaria Sisal Match Point Sisal Slot Società di Revisione Statuto Testo Unico Bancario Testo Unico della Finanza Testo Unico delle Imposte sui Redditi o TUIR Testo Unico delle Leggi di I principi contabili internazionali (International Financial Reporting Standards), tutti gli International Accounting Standards (IAS), tutte le interpretazioni dell International Financial Reporting Interpretations Committee (IFRIC), precedentemente denominato Standing Interpretations Committee (SIC), omologati dalla Commissione Europea in forza della procedura stabilita dal Regolamento (CE) n. 1606/2002, nonché le interpretazioni contenute nei documenti dell IFRIC (International Financial Reporting Interpretations). L offerta in opzione delle Azioni Ordinarie e delle Azioni Privilegiate agli azionisti di Sisal. Il periodo di adesione all Offerta in Opzione, compreso tra il 13 settembre 2010 ed il 13 ottobre Il prezzo unitario a cui ciascuna Azione è offerta in opzione agli azionisti pari ad Euro 0,34. Il presente prospetto informativo. Il regolamento di attuazione del Testo Unico della Finanza, concernente la disciplina degli emittenti, adottato dalla Consob con delibera n del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni. Sisal S.p.A. con sede legale in Milano, via A. di Tocqueville n. 13. Sisal Holding Finanziaria S.p.A. (già Giochi Holding S.p.A.), con unico socio, con sede legale in Milano, via A. di Tocqueville n. 13. Sisal Match Point S.p.A. con sede legale in Roma, via Sacco e Vanzetti n. 89. Sisal Slot S.p.A. con sede legale in Milano, via A. di Tocqueville n. 13. PricewaterhouseCoopers S.p.A., con sede in Milano, via Monterosa n. 91. Lo statuto della Società in vigore alla data del Prospetto Informativo. Il D.Lgs. n. 385 del 1 settembre e successive modifiche ed integrazioni. Il D.Lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998 e successive modifiche e integrazioni. Il D.P.R. n. 917 del 22 dicembre 1986 e successive modifiche e integrazioni. Il R.D. n. 773 del 18 giugno 1931 e successive modifiche e 2

11 Definizioni Pubblica Sicurezza o TULPS integrazioni. 3

12 Glossario GLOSSARIO Si riporta di seguito un elenco di termini tecnici utilizzati all interno del Prospetto Informativo. Tali termini, salvo diversamente specificato, hanno il significato di seguito indicato. ADI ADSL Agenzia AWP Backbone Campo partenti CED Cluster CONI Concorso a Pronostico e Scommessa a Totalizzatore CRM Disaster Recovery Apparecchi da intrattenimento che distribuiscono premi in denaro, collegati alla rete del concessionario e all interno dei quali risiede il software del gioco (si veda anche AWP). Acronimo di Asymmetric Digital Subscriber Line, una classe di tecnologie di livello fisico utilizzate per la trasmissione dati ad alta velocità su doppino telefonico a banda larga. Punto vendita autorizzato all accettazione delle scommesse in forza di una concessione ippica e/o sportiva. Acronimo di Amusement with price machines (si veda anche ADI). Linea o insieme di linee dati che servono per connettere parti di rete telematiche a grandi distanze. L elenco dei cavalli oggetto della scommessa. Acronimo di Centro Elaborazione Dati, il sistema centrale informatico di Sisal, duplicato presso la sede di Roma e quella di Milano, che consente la raccolta del gioco. Gruppo di server o di altre risorse hardware che agisce come un unico sistema e garantisce quindi una elevata disponibilità dei servizi informatici erogati e performance migliori. Acronimo di Comitato Olimpico Nazionale Italiano, ente pubblico che ha lo scopo istituzionale di curare l organizzazione e il potenziamento dello sport italiano attraverso le federazioni nazionali sportive nonché la promozione dello sport nazionale, destinatario di una parte dei proventi della raccolta delle scommesse sugli eventi sportivi. Giochi in cui i giocatori scommettono sui risultati o sul numero di punti totalizzati in determinati eventi sportivi, quali le partite di calcio (nel caso del Totocalcio, del 9 e del Totogol ) e sul risultato di altri eventi, quali corse di cavalli o gare motociclistiche, e il cui montepremi è funzione del valore e del numero delle giocate. Acronimo di Customer Relationship Management, l attività di supporto remota, in via telefonica o telematica, dedicata alla gestione dei processi amministrativi (logistica, trasferimenti, volture, attivazioni ecc.) dei punti vendita della rete Sisal. Insieme di procedure e infrastrutture che consentono la continuità dell erogazione dei servizi informatici in presenza di un evento che pregiudica la disponibilità del sistema primario. 4

13 Glossario Front-end Gestore GNTN ICT ISDN ISDN Canale D Jackpot MBps PDA PGI PGS PREU (Prelievo erariale unico) Rete MPLS Ricevitoria Piattaforma che eroga i servizi applicativi alla quale si connettono i punti di vendita periferici. Terzo incaricato dal concessionario delle attività c.d. omogenee (come definite nel D.M. 17 maggio 2006 e successive modifiche ed integrazioni) consistenti nella messa a disposizione degli apparecchi (ADI e/o VLT) e nelle azioni necessarie al funzionamento degli stessi presso esercizi con modalità conformi alle prescrizioni normative in materia nonché nella raccolta e nella messa a disposizione del concessionario, a scadenze concordate, dell importo residuo ad esso spettante. Giochi numerici a totalizzatore nazionale. Acronimo di information and communication technology, l insieme delle tecnologie che consentono il trattamento e lo scambio delle informazioni in formato digitale. Acronimo di Integrated Services Digital Network, una tecnologia di comunicazione via cavo telefonico che supporta servizi di voce e dati. Il canale di servizio messo a disposizione dalla linea ISDN dedicato ai servizi di trasmissione dati. La somma di denaro destinata a premio di prima categoria del SuperEnalotto e costituita dall accumulo della quota parte di montepremi destinata alla medesima categoria di vincita non assegnata nei precedenti concorsi. Megabit per secondo (simbolo Mbit/s), unità di misura che indica la velocità di trasmissione dei dati. Punto di Accesso, dispositivo che consente il collegamento degli ADI installati presso gli esercizi commerciali con il sistema centrale telematico del concessionario di rete. Punto Gioco Ippico, esercizio che ha sottoscritto un contratto con il concessionario per effettuare la raccolta dei giochi pubblici ippici. Punto Gioco Sportivo, esercizio che ha sottoscritto un contratto con il concessionario per effettuare la raccolta dei giochi pubblici su eventi diverse dalla corse dei cavalli e su eventi non sportivi. Percentuale sulle somme giocate e registrate sugli appositi contatori degli ADI e delle VLT e versate all'erario. Multi Protocol Label Switching (MPLS), una tecnologia per reti IP che permette di instradare flussi di traffico multiprotocollo tra origine e destinazione. Esercizio commerciale abilitato alla raccolta dei GNTN. 5

14 Glossario Ricevitori Scommessa a Quota Fissa Scommessa a Riferimento SOGEI TLC UNIRE Visual Merchandising VLT o Videolotterie Wireless Persone fisiche, s.n.c. o s.a.s. titolari di esercizi pubblici autorizzati da Sisal alla raccolta di giocate e concorsi gestiti da Sisal. Scommesse su eventi sportivi e ippici il cui premio in caso di vincita è funzione delle quote predeterminate dal concessionario. Scommesse che, a differenza di quelle a quota fissa, si caratterizzano per il fatto che sono raccolte senza preventiva indicazione della quota di vincita per ciascuna giocata. La quota di vincita viene concordata con lo scommettitore ed è pari alla quota che sarà pagata da analoga scommessa giocata sul totalizzatore, all interno del quale non confluiscono le giocate a riferimento. Tale quota può essere determinata, pertanto, solo a posteriori. Società Generale di Informatica, società partecipata dal Ministero delle Finanze che gestisce il totalizzatore nazionale, nonché la convalida delle giocate ai giochi pubblici. Telecomunicazioni. Unione Nazionale per l Incremento delle Razze Equine. L insieme delle attività che garantiscono la collocazione ottimale del prodotto all interno del punto di vendita, in sintonia con le strategie commerciali. Gli apparecchi da divertimento e intrattenimento che distribuiscono premi in denaro, collegati alla rete del concessionario per i quali il controllo di gioco, inclusa la determinazione dell esito della partita, risiede nel sistema centrale del concessionario. La tecnologia di trasmissione dati basata su radiofrequenze, utilizzata per il collegamento tra il CED di Sisal ed i terminali di gioco collocati presso i punti vendita, qualora non sia disponibile la tecnologia ADSL. 6

15 Nota di Sintesi NOTA DI SINTESI AVVERTENZE La presente Nota di Sintesi, redatta ai sensi del Regolamento 809/2004/CE, riporta sinteticamente i rischi e le caratteristiche essenziali connessi all Emittente, al Gruppo ed alle Azioni. Al fine di effettuare un corretto apprezzamento dell investimento, gli investitori sono invitati a valutare le informazioni contenute nella Nota di Sintesi congiuntamente alle altre informazioni contenute nel Prospetto Informativo. Si fa presente che la Nota di Sintesi non sarà oggetto di pubblicazione o diffusione al pubblico separatamente dalle altre Sezioni in cui il Prospetto Informativo si articola. In particolare, si avverte espressamente che: (i) (ii) (iii) (iv) la Nota di Sintesi deve essere letta come un introduzione al Prospetto Informativo; qualsiasi decisione di investire nelle Azioni dovrebbe basarsi sull esame da parte dell investitore del Prospetto Informativo completo; qualora sia proposta un azione dinanzi all autorità giudiziaria in merito alle informazioni contenute nel Prospetto Informativo, l investitore ricorrente potrebbe essere tenuto, a norma del diritto nazionale degli Stati componenti, a sostenere le spese di traduzione del Prospetto Informativo prima dell inizio del procedimento; e la responsabilità civile incombe sulle persone che hanno redatto la Nota di Sintesi e, eventualmente, la sua traduzione, soltanto qualora la stessa Nota di Sintesi risulti fuorviante, imprecisa e incoerente se letta congiuntamente alle altre parti del Prospetto Informativo. I termini riportati con la lettera maiuscola sono definiti nell apposita sezione Definizioni del Prospetto Informativo. I rinvii a Sezioni, Capitoli e Paragrafi si riferiscono alle Sezioni, ai Capitoli e ai Paragrafi del Prospetto Informativo. (A) Fattori di rischio Si elencano di seguito i fattori di rischio che devono essere considerati prima dell adesione all Offerta. Per una descrizione degli stessi, si rinvia alla Sezione Prima, Capitolo 4 del Prospetto Informativo. Fattori di rischio relativi a Sisal e al Gruppo Sisal (a) (b) Rischi connessi alle concessioni rilasciate dall AAMS Rischi connessi all annullamento dell aggiudicazione della concessione del SuperEnalotto 7

16 Nota di Sintesi (c) (d) (e) (f) Rischi connessi all obbligo di devoluzione gratuita dei beni alla scadenza delle concessioni o dei contratti Rischi derivanti dalle interruzioni dell operatività dei sistemi informatici Rischi connessi alle garanzie e alle penali relative alle concessioni o ad alcuni contratti Rischi connessi all indebitamento finanziario del Gruppo - Rischi connessi ai termini e alle condizioni dell indebitamento finanziario del Gruppo - Rischi connessi all estensione delle garanzie e dei pegni in occasione della chiusura della prima fase relativa alla sindacazione del contratto di finanziamento denominato Senior Credit Agreement (g) (h) (i) (l) (m) Rischi connessi alla disponibilità di nuove fonti di finanziamento per i propri investimenti Rischi connessi alle oscillazioni dei tassi di interesse Rischi connessi ai procedimenti giudiziari Dichiarazioni di preminenza in merito a posizionamento competitivo e all evoluzione del mercato di riferimento. Rischi connessi all attività di direzione e coordinamento Fattori di rischio relativi al settore in cui Sisal ed il Gruppo Sisal operano (a) Rischi relativi all elevata regolamentazione del settore e alla complessità del quadro normativo (b) (c) Rischi connessi all elevata competitività Rischi derivanti dal gioco illegale Fattori di rischio relativi all Offerta in Opzione (a) (b) (B) Rischi connessi alle difficoltà di disinvestimento delle Azioni Rischi connessi alla massima diluizione del capitale dell Emittente in caso di mancato esercizio dei diritti di opzione Informazioni sull Emittente L Emittente L Emittente è una società per azioni di diritto italiano con sede legale in Milano, Via A. di Tocqueville n

17 Nota di Sintesi L Emittente non fa ricorso al mercato del capitale di rischio e non è un emittente strumenti finanziari diffusi tra il pubblico in misura rilevante secondo la definizione di cui all articolo 2-bis del Regolamento Emittenti in quanto, pur avendo azionisti diversi dal socio di controllo in numero superiore a 200, tali azionisti non detengono complessivamente una percentuale di capitale sociale almeno pari al 5%. In particolare, i azionisti privilegiati, diversi dall azionista di controllo, detengono azioni privilegiate in misura complessivamente pari al 2,80% del capitale sociale. All Emittente non si applicano pertanto le disposizioni previste dall articolo 116 del Testo Unico della Finanza in materia di emittenti strumenti finanziari diffusi tra il pubblico e le relative disposizioni di attuazione previste dal Regolamento Emittenti. Capitale azionario emesso Alla data del Prospetto Informativo il capitale sociale della Società sottoscritto e interamente versato è pari ad Euro ,00 ed è suddiviso in n azioni, di cui n ordinarie e n privilegiate, prive di valore nominale. Struttura del gruppo Alla data del Prospetto Informativo, l Emittente appartiene ad un gruppo di società facente capo a Gaming Invest, che detiene il 100% del capitale di Sisal Holding Finanziaria, che, a sua volta, detiene il 97,20% del capitale sociale dell Emittente. Sisal Holding Finanziaria esercita attività di direzione e coordinamento sull Emittente ai sensi dell articolo 2497 del codice civile. Per i rischi connessi a tale attività di direzione e coordinamento, si veda Sezione Prima, Capitolo 4, Paragrafo

18 Nota di Sintesi Gaming Invest è una società costituita ai sensi della legge lussemburghese che ha come oggetto principale l acquisto, la detenzione e la gestione di partecipazioni in società in Lussemburgo ed all estero nonché, più in generale, la gestione del proprio portafoglio di investimento. Sisal Holding Finanziaria è una holding di partecipazioni ed esercita nei confronti del pubblico l attività di fornitura di servizi di pagamento ai sensi dell articolo 106 del Testo Unico Bancario. Per quanto a conoscenza dell Emittente, il soggetto controllante indirettamente l Emittente ai sensi dell articolo 93 del Testo Unico della Finanza è Gaming Invest, società partecipata da alcuni manager dell Emittente e, indirettamente, tramite veicoli societari, da Apax Europe VI, Permira Europe III e Clessidra, i fratelli Molo, e la società di consulenza finanziaria Global Leisure Partners LLP (GLP). 10

19 Nota di Sintesi Apax Europe VI (costituito da Apax Europe VI-A L.P. e Apax Europe VI-1 L.P.) esercita il controllo su Gaming Invest (congiuntamente a Permira Europe III per il tramite di Permira Europe III GP Limited e Clessidra) per il tramite di Apax Europe VI GP L.P., una limited partnership costituita ai sensi delle leggi di Guernsey, general partner di Apax Europe VI. Apax Europe VI GP L.P. è controllata da Apax Europe VI GP Co Limited, società di Guernsey, controllata da Apax Guernsey HoldCo PCC, una società di Guernsey, il cui capitale è interamente posseduto da The Hirzell Trust, un trust indipendente di diritto del Guernsey non controllato da alcun soggetto. Tale gruppo è uno dei gruppi leader a livello globale nel settore del private equity, nei suoi 30 anni di attività ha raccolto oltre 20 miliardi di Euro di capitali. Gli investitori dei fondi Apax sono primarie istituzioni finanziarie mondiali (gruppi assicurativi, banche, fondi pensione, fondi di investimento) di natura sia pubblica che privata. Permira Europe III (costituito da Permira Europe III L.P.1, Permira Europe III L.P.2, Permira Europe III Gmbh & Co. KG e Permira III Co-investment Scheme) esercita il controllo su Gaming Invest (congiuntamente ad Apax Europe VI per il tramite di Apax Europe VI GP L.P. e Clessidra) per il tramite di Permira Europe III GP Limited in qualità di General Partner di Permira Europe III GP LP, una limited partnership costituita ai sensi delle leggi di Guernsey, general partner di Permira Europe III L.P.1, Permira Europe III L.P.2, Permira Europe III Gmbh & Co. KG e amministratore di Permira III Co-investment Scheme. Permira Europe III GP Limited è una società di Guernsey, a sua volta controllata da Permira Holdings Limited, società anch essa di Guernsey. Permira Holdings Limited è una holding di un gruppo di società, alcune delle quali prestano servizi di consulenza a varie controparti tra cui Permira Europe III GP Limited. Il gruppo facente capo a Permira Holdings Limited è uno dei primi operatori di private equity nel mondo, attivo in questo settore da oltre vent anni, tramite fondi con una dimensione complessiva di oltre 20 miliardi di Euro di capitali raccolti. Permira Europe III ha una dimensione di oltre 5 miliardi di Euro. Gli investitori dei fondi Permira sono primarie istituzioni finanziarie mondiali (gruppi assicurativi, banche, fondi pensione, fondi di investimento) di natura sia pubblica che privata. Clessidra, società indipendente nata nel 2003, è il gestore dei Fondi Clessidra Capital Partners I (CCP I) e Clessidra Capital Partners II (CCP II) con una raccolta di oltre 2 miliardi di Euro dedicati interamente al mercato italiano. La società si avvale di un team di oltre 25 professionisti. Gli investitori del fondo sono rappresentati da gruppi italiani e internazionali di natura istituzionale, finanziaria, industriale e da fondi pensione. Per maggiori informazioni, si rinvia alla Sezione Prima, Capitoli 7 e 18. Principali attività del Gruppo Sisal Il Gruppo Sisal opera nel mercato regolamentato del gioco, rappresentato da giochi numerici a totalizzatore nazionale, lotterie on-line, istantanee e tradizionali, concorsi a pronostico, scommesse a totalizzatore ed a quota fissa, ADI, giochi interattivi (c.d. skill game) e nel mercato dei servizi ai cittadini, alle imprese e alla Pubblica Amministrazione. In particolare, il Gruppo è attivo, principalmente, nelle seguenti aree di attività: Giochi numerici a totalizzatore nazionale. Il Gruppo, tramite Sisal, opera nel segmento dei giochi numerici a totalizzatore nazionale attraverso una rete di circa 11

20 Nota di Sintesi Ricevitorie, che coprono il 97% dei comuni italiani. Il Gruppo gestisce e, tramite la suddetta rete, offre, SuperEnalotto e SuperStar come gestore esclusivo nonché Vinci per la vita - Win for Life! ; Scommesse a quota fissa e scommesse e concorsi a pronostico. Il Gruppo, tramite la controllata Sisal Match Point, è presente nel comparto delle scommesse e dei concorsi a pronostico; Apparecchi da intrattenimento ovvero ADI. Il Gruppo, tramite Sisal Slot, gestisce una delle 10 concessioni, aggiudicate da AAMS, per l interconnessione degli ADI; inoltre, a partire dal 2009 Sisal Slot è stata autorizzata ad installare VLT. Servizi. Il Gruppo Sisal, tramite la rete delle Ricevitorie, offre servizi orientati al soddisfacimento dei diversi bisogni dei cittadini, delle imprese e della Pubblica Amministrazione. Il Gruppo Sisal, attraverso le società Sisal e Sisal Match Point, è inoltre titolare di concessioni per la raccolta del gioco a distanza, che consentono allo stesso di offrire un portafoglio completo di giochi attraverso il canale on-line. Per maggiori informazioni, si rinvia alla Sezione Prima, Capitolo 6. Principali azionisti La tabella seguente indica i soggetti che possiedono direttamente azioni della Società in misura pari o superiore al 2% del capitale sociale. Azionista Sisal Holding Finanziaria N. Azioni alla data del Prospetto Informativo (azioni ordinarie) (azioni privilegiate) % capitale sociale 97,20 La restante parte del capitale sociale, pari al 2,80%, è detenuta dai Ricevitori che detengono n azioni privilegiate. Il capitale sociale di Sisal Holding Finanziaria, suddiviso in azioni ordinarie del valore nominale di 1 Euro, è interamente posseduto dalla società Gaming Invest. Per quanto noto all Emittente, Gaming Invest è una società partecipata da alcuni manager dell Emittente e, indirettamente, tramite veicoli societari, da Apax Europe VI, Permira Europe III e Clessidra, i fratelli Molo, e la società di consulenza finanziaria Global Leisure Partners LLP (GLP). Per ulteriori informazioni si veda il precedente paragrafo Struttura del gruppo nonché Sezione Prima, Capitoli 7 e 18. Consiglio di Amministrazione La tabella che segue indica le generalità dei componenti del Consiglio di Amministrazione in carica alla data del Prospetto Informativo, che scadranno alla data dell Assemblea convocata per l approvazione del bilancio al 31 dicembre

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A.

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A. BANCA SVILUPPO ECONOMICO Società per Azioni Sede sociale: 95128 Catania (CT), Viale Venti Settembre n. 56 Iscritta all albo delle Banche al n.3393 Capitale sociale Euro 6.146.855,00 Aderente al Fondo Interbancario

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE ITALIAONLINE S.P.A.

DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE ITALIAONLINE S.P.A. DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Il è stato redatto ai sensi della Deliberazione Consob n. 11971 del 14 maggio 1999, come successivamente modificato e integrato, e dell art. 4 del Regolamento (CE) n. 809/2004

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Il Project Financing. Introduzione

Il Project Financing. Introduzione Il Project Financing Introduzione Il Project Financing nasce nei paesi anglosassoni come tecnica finanziaria innovativa volta a rendere possibile il finanziamento di iniziative economiche sulla base della

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari V Edizione (gennaio 2015) Premessa alla quinta edizione (gennaio 2015) Questa nuova edizione del format per la redazione della relazione

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI )

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) ( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) PROCEDURA RELATIVA ALLA TENUTA E AGGIORNAMENTO DEL REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO AD INFORMAZIONI PRIVILEGIATE IN GIOVANNI CRESPI SPA Approvata dal Consiglio

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli