PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI"

Transcript

1 COMUNE di ROE VOLCIANO provincia di Brescia PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI Massimo Ronchi - Sindaco dott. Salvatore Labianca - Segretario comunale arch. Giovanni Cigognetti - Progettista ing. Benedetta Belli, arch. Lorenzo Fezzardi, arch. Laura Pagani- collaboratori Livio Cassa - grafica SERVIZI CULTURALI STATO DI FATTO IN CORSO DI ESECUZIONE STATO DI PROGETTO allegato C data: giugno 2008 aggiornamenti: : Studio associato arch. Giovanni Cigognetti arch. Michele Piccardi ing. Clara Vitale Lonato d/g (Bs) località San Polo tel fax

2 SERVIZI CULTURALI (C) - STATO DI FATTO ID NOME SERVIZIO GIUDIZIO QUALITATIVO SUGLI SPAZI NECCESSITA' DI INTERVENTI COSTO TOT NECESSITA' INTERVENTI [ ] POTENZIALITA' E PREVISIONI COSTO TOT POTENZIALITA' E PREVISIONI [ ] 1 ludoteca (15-19) CLASSE B adeguamento barriere architettoniche (servizi igienici e servoscala/ rampa) ,00 2 biblioteca (10-14) CLASSE C rifacimento bagni e creazione bagno disabili realizzazione impianto antincendio (rilevatori di fumo) INSUFFICIENTE PER DIMENSIONI E INADATTA AD UN USO EXTRASCOLASTICO da integrare alla scuola e utilizzare come biblioteca comunale edificio del Comune a fianco della scuola (come da previsioni del documento di inquadramento dei P.I.I.) ,00 3 auditorium (15-19) CLASSE B rifacimento bagni e aggiunta bagno disabili piattaforma interna per collegare ingresso e palco con servoscala nuovo ingresso con atrio e bagno disabili manutenzione già finanziata da verificare conformità impianto antincendio ,00 4 sede banda cittadina (15-19) CLASSE B servizi igienici non conformabili per accesso con scala non eliminabile Pagina 1 di 1

3 SERVIZI CULTURALI (C) - IN CORSO DI ESECUZIONE ID NOME SERVIZIO NECCESSITA' DI INTERVENTI COSTO TOT NECESSITA' INTERVENTI [ ] 1 sala multimediale realizzazione sala multimediale ,00 Pagina 1 di 1

4 SERVIZI CULTURALI (C) - STATO DI PROGETTO ID NOME SERVIZIO NECCESSITA' DI INTERVENTI COSTO TOT NECESSITA' INTERVENTI [ ] 1 nuova biblioteca acquisizione area (vedi ambito B), ristrutturazione edificio ,00 Pagina 1 di 1

5 STATO DI FATTO

6 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 1 MAGGIO 2007 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) ludoteca Indirizzo via ascensione Piano delle Regole zona A - centro storico PROPRIETA' Pubblico ente comunale Privato Soggezione FUNZIONE Categoria servizi culturali - tempo libero ludoteca Punteggio 3-4 classe C Giudizio CLASSE C (4) Funzione secondaria Funzione accessoria DATI DIMENSIONALI espressi in mq Superficie catastale Superficie reale non determinata Superficie lorda di pavimento totale 72,00 Superficie pertinenziale esterna PAGINA 1

7 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 1 MAGGIO 2007 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) VINCOLO FASCIA DI RISPETTO paesaggistico (DM 1958) RISCHIO GEOLOGICO Classe di Rischio classe 3C ZONIZZAZIONE ACUSTICA PIANO PROTEZIONE CIVILE Classe classe 2 ACCESSIBILITA' E FRUIZIONE Punteggio 1 Accessibilità diretta Punteggio 2 Servizi disponibili parcheggio Punteggio 5-6 classe B Giudizio CLASSE B (3) Punteggio 0 Punteggio 2 Fruibilità Bacino di utenza ad orari ridotti sovracomunale CONSERVAZIONE EDILIZIA Punteggio 3 Stato buono GRADO DI SICUREZZA Punteggio 2 Conformità statica si parz. no Punteggio 0 Conformità barriere architettoniche Punteggio 1 Conformità impianto elettrico Punteggio 1 Conformità impianto idro-termo-sanitario Punteggio 7-9 classe B Punteggio Conformità impianto prevenzione incendio Giudizio CLASSE B (9) Punteggio 1 Conformità altre norme SINTESI QUALITATIVA Giudizio qualitativo sugli spazi (15-19) CLASSE B Necessità interventi adeguamento barriere architettoniche (servizi igienici e servoscala/ rampa) Potenzialità e previsioni PAGINA 2

8 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 1 MAGGIO 2007 DOTAZIONI studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) Dotazione minima unico locale e servizi igienici X sale accessorie X Dotazioni interne bar auditorium laboratori per attività didattiche Dotazioni esterne Impianti tecnologici aree esterne attrezzate servizi informatici/ attrezzature multimediali aria condizionata Prestazioni aggiuntive attività culturali/ ricreative X Pregio edificio storico e/o architettonico X NECESSITA' INTERVENTI - POTENZIALITA' E PREVISIONI NECESSITA' INTERVENTI opere costo stimato opere [ ] costo stimato oneri fiscali, spese tecniche, imprevisti [ ] costo stimato totale [ ] adeguamento barriere architettoniche servizi igienici per disabili e servoscala , , ,00 Costo totale necessità interventi [ ] ,00 Costo totale potenzialità e previsioni [ ] PAGINA 3

9

10

11 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 2 MAGGIO 2007 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) biblioteca Indirizzo via verdi Piano delle Regole sp PROPRIETA' Pubblico ente comunale Privato Soggezione FUNZIONE Categoria servizi culturali - tempo libero biblioteca Punteggio 1-2 classe D Giudizio CLASSE D (2) Funzione secondaria Funzione accessoria DATI DIMENSIONALI espressi in mq Superficie catastale Superficie reale non determinata Superficie lorda di pavimento totale 141,00 Superficie pertinenziale esterna PAGINA 1

12 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 2 MAGGIO 2007 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) VINCOLO FASCIA DI RISPETTO RISCHIO GEOLOGICO ZONIZZAZIONE ACUSTICA paesaggistico (DM 1958) Classe di Rischio classe 2 Classe classe 1 PIANO PROTEZIONE CIVILE edificio vulnerabile/struttura accoglienza ACCESSIBILITA' E FRUIZIONE Punteggio 1 Accessibilità diretta Punteggio 2 Servizi disponibili parcheggio Punteggio 3-4 classe C Giudizio CLASSE C (2) Punteggio 0 Punteggio 1 Fruibilità Bacino di utenza ad orari ridotti comunale CONSERVAZIONE EDILIZIA Punteggio 1 Stato scadente GRADO DI SICUREZZA Punteggio 2 Conformità statica si parz. no Punteggio 0 Conformità barriere architettoniche Punteggio 1 Conformità impianto elettrico Punteggio 1 Conformità impianto idro-termo-sanitario Punteggio 4-6 classe C Punteggio 0 Conformità impianto prevenzione incendio Giudizio CLASSE C (6) Punteggio 0,5 Conformità altre norme SINTESI QUALITATIVA Necessità interventi Giudizio qualitativo sugli spazi (10-14) CLASSE C Potenzialità e previsioni rifacimento bagni e creazione bagno disabili realizzazione impianto antincendio (rilevatori di fumo) INSUFFICIENTE PER DIMENSIONI E INADATTA AD UN USO EXTRASCOLASTICO da integrare alla scuola e utilizzare come biblioteca comunale edificio del Comune a fianco della scuola (come da previsioni del documento di inquadramento dei P.I.I.) PAGINA 2

13 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 2 MAGGIO 2007 DOTAZIONI studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) Dotazione minima unico locale con scaffali e tavoli/ servizi igienici X sale di lettura Dotazioni interne sale di lettura diversificate (studio collettivo/ individuale/ area bimbi) auditorium punto ristoro Dotazioni esterne Impianti tecnologici Prestazioni aggiuntive aree esterne attrezzate servizi informatici/ attrezzature multimediali aria condizionata attività culturali (servizio costante) Accostamenti strutture scolastiche X Pregio volumi storici edificio storico e/o architettonico NECESSITA' INTERVENTI - POTENZIALITA' E PREVISIONI POTENZIALITA' E PREVISIONI opere costo stimato opere [ ] costo stimato oneri fiscali, spese tecniche, imprevisti [ ] costo stimato totale [ ] rifacimento bagni realizzazione bagno disabili , , ,00 impianto antincendio installazione rilevatori di fumo 4.000,00 800, ,00 Costo totale necessità interventi [ ] Costo totale potenzialità e previsioni [ ] ,00

14

15

16 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 3 MAGGIO 2007 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) auditorium Indirizzo via verdi Piano delle Regole sp PROPRIETA' Pubblico ente comunale Privato Soggezione FUNZIONE Categoria servizi culturali - tempo libero auditorium Punteggio 5-7 classe B Giudizio CLASSE B (6) Funzione secondaria Funzione accessoria DATI DIMENSIONALI espressi in mq Superficie catastale Superficie reale non determinata Superficie lorda di pavimento totale 353,00 Superficie pertinenziale esterna PAGINA 1

17 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 3 MAGGIO 2007 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) VINCOLO FASCIA DI RISPETTO RISCHIO GEOLOGICO ZONIZZAZIONE ACUSTICA paesaggistico (DM 1958) Classe di Rischio classe 2 Classe classe 1 PIANO PROTEZIONE CIVILE edificio vulnerabile/struttura accoglienza ACCESSIBILITA' E FRUIZIONE Punteggio 1 Accessibilità diretta Punteggio 2 Servizi disponibili parcheggio Punteggio 5-6 classe B Giudizio CLASSE B (3) Punteggio 0 Punteggio 2 Fruibilità Bacino di utenza ad orari ridotti sovracomunale CONSERVAZIONE EDILIZIA Punteggio 2 Stato mediocre GRADO DI SICUREZZA Punteggio 2 Conformità statica si parz. no Punteggio 0 Conformità barriere architettoniche Punteggio 1 Conformità impianto elettrico Punteggio 1 Conformità impianto idro-termo-sanitario Punteggio 7-9 classe B Punteggio 0,5 Conformità impianto prevenzione incendio Giudizio CLASSE B (9) Punteggio 0,5 Conformità altre norme SINTESI QUALITATIVA Giudizio qualitativo sugli spazi (15-19) CLASSE B Necessità interventi rifacimento bagni e aggiunta bagno disabili piattaforma interna per collegare ingresso e palco con servoscala nuovo ingresso con atrio e bagno disabili manutenzione Potenzialità e previsioni da verificare conformità impianto antincendio PAGINA 2

18 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 3 MAGGIO 2007 DOTAZIONI studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) Dotazione minima palco con posti a sedere/ servizi igienici X Dotazioni interne Dotazioni esterne Impianti tecnologici Prestazioni aggiuntive Pregio sedili a gradinata guardaroba e/o bar locali accessori alla scena (camerini/ depositi/ scenografia/ palco di grandi dimensioni) multisala cortile d'ingresso parcheggio esclusivo proiettore aria condizionata grande capienza edificio storico e/o architettonico X X X X X NECESSITA' INTERVENTI - POTENZIALITA' E PREVISIONI NECESSITA' INTERVENTI opere costo stimato opere [ ] costo stimato oneri fiscali, spese tecniche, imprevisti [ ] costo stimato totale [ ] rifacimento bagni (zona palco) realizzazione bagno disabili già finanziata già finanziata già finanziata rifacimento bagni (zona pubblico) nuovo ingresso con atrio e bagno disabili già finanziata già finanziata già finanziata adeguamento barriere architettoniche e manutenzione piattaforma interna per collegare ingresso e palco con servoscala già finanziata già finanziata già finanziata POTENZIALITA' E PREVISIONI impianto antincendio opere costo stimato opere [ ] costo stimato oneri fiscali, spese tecniche, imprevisti [ ] costo stimato totale [ ] adeguamento impianto alla normativa antincentio, previa verifica , , ,00 Costo totale necessità interventi [ ] già finanziata Costo totale potenzialità e previsioni [ ] ,00 PAGINA 3

19

20

21

22 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 4 MAGGIO 2007 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) sede banda cittadina Indirizzo via mameli Piano delle Regole sp PROPRIETA' Pubblico ente comunale Privato Soggezione FUNZIONE Categoria servizi culturali - tempo libero sede associazione Punteggio 3-4 classe C Giudizio CLASSE C (4) Funzione secondaria Funzione accessoria DATI DIMENSIONALI espressi in mq Superficie catastale 1.340,00 Superficie reale 138,00 Superficie lorda di pavimento totale 172,00 Superficie pertinenziale esterna PAGINA 1

23 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 4 MAGGIO 2007 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) VINCOLO paesaggistico FASCIA DI RISPETTO idrogeologico RISCHIO GEOLOGICO Classe di Rischio classe 3C ZONIZZAZIONE ACUSTICA PIANO PROTEZIONE CIVILE Classe classe 3 ACCESSIBILITA' E FRUIZIONE Punteggio 1 Accessibilità diretta Punteggio 2 Servizi disponibili parcheggio, servizi sportivi Punteggio 3-4 classe C Giudizio CLASSE C (2) Punteggio 0 Punteggio 1 Fruibilità Bacino di utenza ad orari ridotti comunale CONSERVAZIONE EDILIZIA Punteggio 3 Stato buono GRADO DI SICUREZZA Punteggio 2 Conformità statica si parz. no Punteggio 0 Conformità barriere architettoniche Punteggio 1 Conformità impianto elettrico Punteggio 1 Conformità impianto idro-termo-sanitario Punteggio 7-9 classe B Punteggio Conformità impianto prevenzione incendio Giudizio CLASSE B (9) Punteggio 1 Conformità altre norme SINTESI QUALITATIVA Giudizio qualitativo sugli spazi (15-19) CLASSE B Necessità interventi servizi igienici non conformabili per accesso con scala non eliminabile Potenzialità e previsioni PAGINA 2

24 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI FATTO C 4 MAGGIO 2007 DOTAZIONI studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) Dotazione minima unico locale e servizi igienici X sale accessorie Dotazioni interne bar auditorium laboratori per attività didattiche X Dotazioni esterne Impianti tecnologici Prestazioni aggiuntive Pregio aree esterne attrezzate servizi informatici/ attrezzature multimediali aria condizionata attività culturali edificio storico e/o architettonico NECESSITA' INTERVENTI - POTENZIALITA' E PREVISIONI NECESSITA' INTERVENTI opere costo stimato opere [ ] costo stimato oneri fiscali, spese tecniche, imprevisti [ ] costo stimato totale [ ] Costo totale necessità interventi [ ] Costo totale potenzialità e previsioni [ ] PAGINA 3

25

26

27 IN CORSO DI ESECUZIONE

28 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI IN CORSO DI ESECUZIONE C 1 GENNAIO 2008 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) sala multimediale Indirizzo via bellini Piano delle Regole vigente PROPRIETA' Pubblico Privato soggetto privato (in fase di acquisizione) Soggezione FUNZIONE Categoria servizi culturali - tempo libero sala multimediale Funzione secondaria Funzione accessoria DATI DIMENSIONALI Superficie catastale non determinata espressi in mq Superficie reale 968,00 Superficie lorda di pavimento totale 346,00 Superficie pertinenziale esterna PAGINA 1

29 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI IN CORSO DI ESECUZIONE C 1 GENNAIO 2008 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) VINCOLO FASCIA DI RISPETTO RISCHIO GEOLOGICO ZONIZZAZIONE ACUSTICA PIANO PROTEZIONE CIVILE art.142 D.Lgs.22/01/04 n.42 Classe di Rischio classe 2 Classe classe 4 ACCESSIBILITA' E FRUIZIONE Accessibilità Servizi disponibili Fruibilità Bacino di utenza diretta fermata mezzi pubblici - parcheggi parziale comunale Interventi realizzazione sala multimediale Costo interventi realizzazione [ ] ,00 PAGINA 2

30

31

32 STATO DI PROGETTO

33 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI STATO DI PROGETTO C 1 GENNAIO 2008 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) nuova biblioteca Indirizzo Piano delle Regole via verdi zona A - centro storico PROPRIETA' Pubblico Privato soggetto privato (in fase di acquisizione) Soggezione FUNZIONE Categoria servizi culturali - tempo libero biblioteca Funzione secondaria Funzione accessoria DATI DIMENSIONALI espressi in mq Superficie catastale 300,00 Superficie reale 243,00 Superficie lorda di pavimento totale Superficie pertinenziale esterna PAGINA 1

34 Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia PIANO DEI SERVIZI IN CORSO DI ESECUZIONE C 1 GENNAIO 2008 studio associato arch. G.Cigognetti - arch. M. Piccardi - ing.c. Vitale - località S.Polo - Lonato d/g (Bs) VINCOLO FASCIA DI RISPETTO RISCHIO GEOLOGICO ZONIZZAZIONE ACUSTICA PIANO PROTEZIONE CIVILE paesaggistico (DM 1958) Classe di Rischio classe 2 Classe classe 3 ACCESSIBILITA' E FRUIZIONE Accessibilità Servizi disponibili Fruibilità Bacino di utenza diretta servizi istruzione - parcheggi comunale Interventi acquisizione area (vedi ambito B), ristrutturazione edificio Costo interventi realizzazione [ ] ,00 PAGINA 2

35

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI COMUNE di LIMONE sul GARDA provincia di Brescia PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI Franceschino Risatti - Sindaco dott. ssa Marilena Però - Segretario comunale arch. Giovanni Cigognetti

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI COMUNE di ROE VOLCIANO provincia di Brescia PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO Massimo Ronchi - Sindaco dott. Salvatore Labianca - Segretario comunale arch. Giovanni Cigognetti - Progettista ing. Benedetta

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI COMUNE di ROE VOLCIANO provincia di Brescia PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI Massimo Ronchi - Sindaco dott. Salvatore Labianca - Segretario comunale arch. Giovanni Cigognetti - Progettista

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI COMUNE di ROE VOLCIANO provincia di Brescia PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI Massimo Ronchi - Sindaco dott. Salvatore Labianca - Segretario comunale arch. Giovanni Cigognetti - Progettista

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI COMUNE di LIMONE sul GARDA provincia di Brescia PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI Franceschino Risatti - Sindaco dott. ssa Marilena Però - Segretario comunale arch. Giovanni Cigognetti

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO COMUNE di VIONE provincia di Brescia PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI ing. Mauro Testini - Sindaco dott. Onofrio Caforio - Segretario comunale arch. Giovanni Cigognetti - Progettista arch.

Dettagli

area economia e territorio servizio edilizia scolastica Trieste,...

area economia e territorio servizio edilizia scolastica Trieste,... area economia e territorio servizio edilizia scolastica Trieste,... OGGETTO: cod. opera 09138 Accordo di Programma Quadro in materia di politiche giovanili Ricreatorio Lucchini manutenzione straordinaria

Dettagli

STIMA PER LE OPERE DI ADEGUAMENTO 45.000,00

STIMA PER LE OPERE DI ADEGUAMENTO 45.000,00 SP1-2/1 Abb. barriere architettoniche installazione montascale 5.000,00 realizzazione bagni disabili al p. terra e p. primo 10.000,00 Altro trasformazione e attrezzatura di palestra per le attività 20.000,00

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE TECNICA DI ACCESSIBILITA

RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE TECNICA DI ACCESSIBILITA Progetto di trasformazione ex Cinema Fox in Centro Culturale Comunale CENTRO CIVICO CINE FOX RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO

COMUNE DI SANSEPOLCRO TAVOLA: 9 COMUNE DI SANSEPOLCRO OGGETTO: PIANO DI RECUPERO Edificio Via N. Aggiunti n. 90 TITOLO TAVOLA: ASSEVERAZIONE L. 13/89 COMMITTENTE: FINTRUCKS S.p.a Ing. Bacchi Camillo PROGETTISTA: Dott. ENRICO

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO

PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ELVIRA E AMALIA PICCOLI DI CIVIDALE DEL FRIULI (UD) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO RILIEVO FOTOGRAFICO Oggetto Committente RUP Intervento di miglioramento e messa in sicurezza,

Dettagli

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 UFFICIO TECNICO SETTORE DELL EDILIZIA Via Bella Rocca, 7-26100 CREMONA - tel. 4061 - fax n 0372/406474 e-mail: edilizia@provincia.cremona.it ITIS G. GALILEI CREMA.

Dettagli

COMUNE DI SESTRI LEVANTE

COMUNE DI SESTRI LEVANTE Elaborato E2 COMUNE DI SESTRI LEVANTE Località San Bartolomeo della Ginestra Zona di P.U.C.: AC(B3) E1 (TPA) territorio di presidio ambientale agricolo Istanza Permesso di Costruire in variante al P.U.C.

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

RIABILITARE (L)A CASA

RIABILITARE (L)A CASA CORSO NAZIONALE DI AGGIORNAMENTO SIMFER RIABILITARE (L)A CASA Accessibilità e Domotica: quali le norme e gli strumenti? Disability Manager 21-22-23 NOVEMBRE 2013 Centro Servizi Villa delle Magnolie e Park

Dettagli

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI 3.1. Descrizione dell edificio 3.2. Descrizione delle vie di esodo 3.3. Impianto elettrico 3.3.1. Impianto di illuminazione 3.3.2. Impianto di illuminazione

Dettagli

Campagna di Segnalazione Spontanea delle Barriere Architettoniche

Campagna di Segnalazione Spontanea delle Barriere Architettoniche Tutti insieme nella CACCIA alla BARRIERA Campagna di Segnalazione Spontanea delle Barriere Architettoniche PRESENTAZIONE VI PRESENTO ALCUNI NOSTRI AMICI GIUSEPPE MAMMA MARIA NONNO GIACOMO BABBO ADELMO

Dettagli

Alberto Arenghi Università degli Studi di Brescia La fruibilità nel regolamento edilizio del Comune di Brescia.

Alberto Arenghi Università degli Studi di Brescia La fruibilità nel regolamento edilizio del Comune di Brescia. studio ajs La fruibilità nel regolamento edilizio del Comune di Brescia. Premessa!Le considerazioni che seguiranno fanno riferimento alla bozza del nuovo Regolamento Edilizio del 07-01-2005 in discussione

Dettagli

Il progetto è stato redatto applicando il regolamento recante le norme per l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e

Il progetto è stato redatto applicando il regolamento recante le norme per l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e 1 2 Il progetto è stato redatto applicando il regolamento recante le norme per l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici; infatti sono stati eliminati tutti

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

Realizzare l adattabilità

Realizzare l adattabilità PROGETTARE UNA CITTA OSPITALE Ciclo di incontri sulla progettazione accessibile Realizzare l adattabilità Bergamo, 24 settembre 2015 ADATTABILITA 1. Definizioni, riferimenti normativi 2. Come si progetta

Dettagli

IL SOTTOSCRITTO Iscritto all albo della. Legale rappresentante della società Studio: Comune di C.A.P. Provincia. Indirizzo N

IL SOTTOSCRITTO Iscritto all albo della. Legale rappresentante della società Studio: Comune di C.A.P. Provincia. Indirizzo N Spazio per la vidimazione da parte del SUAP ALLEGATO A-5 Dichiarazione di conformità dell impianto alle vigenti norme CONFORMITA ALLE NORME IN MATERIA DI REQUISITI STRUTTURALI, TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Premessa L Amministrazione Comunale di Matino ha incaricato il sottoscritto Arch. Daniele Cataldo a redigere il seguente progetto definitivo-esecutivo (al fine della realizzazione

Dettagli

COMUNE DI CREDARO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CREDARO Provincia di Bergamo PIANO DEI SERVIZI: SCHEDA DI SINTESI SERVIZI DI COLLETTIVO: VALUTAZIONE DELLO STATO DI FATTO Studio Dott. Arch. Piergiorgio Tosetti via Paglia 22/A - Bergamo Tipologie di attrezzature valutate: MUNICIPIO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO INDAGINE DI MERCATO PER LA RICERCA DI UN IMMOBILE AD USO UFFICI IN MILANO

AVVISO PUBBLICO INDAGINE DI MERCATO PER LA RICERCA DI UN IMMOBILE AD USO UFFICI IN MILANO Area Edilizia e Valorizzazione del Patrimonio Settore Edilizia Istituzionale e Patrimonio Atti prov.li 97668/2012/6.6/2011/10 AVVISO PUBBLICO INDAGINE DI MERCATO PER LA RICERCA DI UN IMMOBILE AD USO UFFICI

Dettagli

[STANDARD RESIDENZIALI] Circolare n. 425 del Ministero dei Lavori Pubblici del 20 01 1967 art. 6. Aspetti qualitativi. Barriere architettoniche.

[STANDARD RESIDENZIALI] Circolare n. 425 del Ministero dei Lavori Pubblici del 20 01 1967 art. 6. Aspetti qualitativi. Barriere architettoniche. Barrier free design [STANDARD RESIDENZIALI] Circolare n. 425 del Ministero dei Lavori Pubblici del 20 01 1967 art. 6. Aspetti qualitativi. Barriere architettoniche. [EDIFICI SOCIALI] Circolare del Ministero

Dettagli

Al Signor Sindaco del Comune di Prato. Al Comune di Prato Servizio Istanze Edilizie Via Arcivescovo Martini n.61 Prato

Al Signor Sindaco del Comune di Prato. Al Comune di Prato Servizio Istanze Edilizie Via Arcivescovo Martini n.61 Prato Studio Tecnico Ing. MASSIMO CECCARINI Cod. Fisc. CCC MSM 56H14 G999V Part. I.V.A. 00036530970 Viale V. Veneto, 13 59100 PRATO Tel. e Fax 0574 29062 / 607600 Prato, li 27/12/10. e-mail: studiomcmp@conmet.it

Dettagli

Oggetto_. Localizzazione_. Committente_. Altanon S.r.l. Descrizione_. Fase_. Scala_. Data deposito_. Codice interno_.

Oggetto_. Localizzazione_. Committente_. Altanon S.r.l. Descrizione_. Fase_. Scala_. Data deposito_. Codice interno_. GianRenato Piolo Architetto Oggetto_ Variante alla P.E. n. 2012/0533 ai sensi della L.R. 14/2009 e ss.mm.ii. e delle Norme Tecniche del Piano degli Interventi 2008/C per l'attuazione dei Comparti n.1,

Dettagli

Progetto N 8 : ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE EDIFICI E STRADE COMUNALI

Progetto N 8 : ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE EDIFICI E STRADE COMUNALI P23 MODULISTICA MD04 Rev. 2 del 07/03/07 Progetto N 8 : ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE EDIFICI E STRADE COMUNALI Oggetto: Edifici e strade varie Importo quadro economico:. 3.350.000,00 DOCUMENTI

Dettagli

PROPERTY e ASSET MANAGEMENT

PROPERTY e ASSET MANAGEMENT 01 IVIO GENERALE PATRIMONIO Sistema di Gestione per la qualità Analisi giuridica Analisi giuridica Titolo e contratto di provenienza Pesi e Servitù gravanti Contratti o concessioni correlate Terreno Immobile

Dettagli

CONFORMITA AI SENSI DEL D.M. 236/89 E DEL D.P.R. 503/96 INDICE 1. PREMESSA - 3 -

CONFORMITA AI SENSI DEL D.M. 236/89 E DEL D.P.R. 503/96 INDICE 1. PREMESSA - 3 - INDICE 1. PREMESSA - 3-2. CONFORMITA AI SENSI DEL D.M. 236/89 E DEL D.P.R. 503/96, RICHIESTA DALLA A.S.L./NA 1, DIPARTIMENTO PREVENZIONE SERVIZIO IGIENE E SANITA PUBBLICA, IN SEDE DI CONFERENZA DEI SERVIZI

Dettagli

DOCUMENTO di VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (D. L.gvo n. 81/2008 e D.Lgs.106/2009) ISIS Carducci -Dante SEDE DI VIA

DOCUMENTO di VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (D. L.gvo n. 81/2008 e D.Lgs.106/2009) ISIS Carducci -Dante SEDE DI VIA Prot. n. 840/A20i DOCUMENTO di VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (D. L.gvo n. 81/2008 e D.Lgs.106/2009) ISIS Carducci -Dante SEDE DI VIA VIA CORSI, 1- R.S.P.P. prof. Federico

Dettagli

Periodico informativo n. 103/2015

Periodico informativo n. 103/2015 Periodico informativo n. 103/2015 OGGETO: Alberghi: bonus per ristrutturazioni e riqualificazione energetica Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza

Dettagli

Parere ai sensi dell art. 11 c. 5 DPR 212/05. Accademia di belle arti legalmente riconosciuta ACME. Milano

Parere ai sensi dell art. 11 c. 5 DPR 212/05. Accademia di belle arti legalmente riconosciuta ACME. Milano Parere ai sensi dell art. 11 c. 5 DPR 212/05 Accademia di belle arti legalmente riconosciuta ACME Milano approvato dal Consiglio Direttivo il 5 febbraio 2014 2/2014 L Agenzia Nazionale di Valutazione del

Dettagli

CITTA DI TORINO ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE IN LOCALI PUBBLICI E PRIVATI APERTI AL PUBBLICO.

CITTA DI TORINO ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE IN LOCALI PUBBLICI E PRIVATI APERTI AL PUBBLICO. All. n. 1 Deliberazione n. 2008 06681/38 CITTA DI TORINO ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE IN LOCALI PUBBLICI E PRIVATI APERTI AL PUBBLICO. ARTICOLO 31, comma 5, DEL REGOLAMENTO EDILIZIO DELLA

Dettagli

Calestano, fraz. Marzolara Nuova costruzione per 10 alloggi e 4 autorimesse destinati all affitto

Calestano, fraz. Marzolara Nuova costruzione per 10 alloggi e 4 autorimesse destinati all affitto Calestano, fraz. Marzolara Nuova costruzione per 10 alloggi e 4 autorimesse destinati all affitto Generalità Il presente intervento ha interessato un lotto localizzato nel territorio del Comune di Calestano,

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 1428 del 06 settembre 2011 pag. 1/22

ALLEGATOA alla Dgr n. 1428 del 06 settembre 2011 pag. 1/22 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1428 del 06 settembre 2011 pag. 1/22 TESTO COMPARATO Prescrizioni Tecniche atte a garantire la fruizione degli edifici residenziali privati, degli

Dettagli

Eliminazione delle Barriere Architettoniche COMMENTO ALLA LEGGE N.13 DEL 9 GENNAIO 1989 Il D.P.R. N 380 del 6 giugno 2001, agli articoli 77-78 impone

Eliminazione delle Barriere Architettoniche COMMENTO ALLA LEGGE N.13 DEL 9 GENNAIO 1989 Il D.P.R. N 380 del 6 giugno 2001, agli articoli 77-78 impone Eliminazione delle Barriere Architettoniche COMMENTO ALLA LEGGE N.13 DEL 9 GENNAIO 1989 Il D.P.R. N 380 del 6 giugno 2001, agli articoli 77-78 impone nella progettazione di tutti gli edifici il rispetto

Dettagli

Oggetto: Relazione tecnica di conformità alla L.S. n 13/89, D.M. n 236/89 e DGRV 509/ 10. Disposizioni per favorire il superamento e l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici. Proprietà/Locatore

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena PROTOCOLLO Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA Dati della denuncia di inizio attività/permesso di costruire: (Legge

Dettagli

DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ELENCO DEI LAVORI PUBBLICI PER L ANNO 2010 APPROVAZIONE PROGETTI.

DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ELENCO DEI LAVORI PUBBLICI PER L ANNO 2010 APPROVAZIONE PROGETTI. Servizio Lavori Pubblici e Progetti Ufficio Lavori Pubblici DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N 044 del 30.03.2010 OGGETTO: ELENCO DEI LAVORI PUBBLICI PER L ANNO 2010 APPROVAZIONE PROGETTI. L anno duemiladieci

Dettagli

attività sociali per gli abitanti della zona.

attività sociali per gli abitanti della zona. L area ove è ubicato l immobile è individuata dal Piano Regolatore Generale del Comune di Firenze quale Zona G sottozona G1: aree destinate ad attrezzature sportive, esistenti. I lavori in oggetto riguardano

Dettagli

DOMANDA DI ADOZIONE E APPROVAZIONE P.U.A. Beni Stabili Spa Sede legale: Via Piemonte,38-00187 Roma tel. +39.06.36222.1-06.36222.745 www.benistabili.

DOMANDA DI ADOZIONE E APPROVAZIONE P.U.A. Beni Stabili Spa Sede legale: Via Piemonte,38-00187 Roma tel. +39.06.36222.1-06.36222.745 www.benistabili. COMMITTENTE: Beni Stabili Spa Sede legale: Via Piemonte,38-00187 Roma tel. +39.06.36222.1-06.36222.745 www.benistabili.it PROGETTO: ELABORAZIONE DOMANDA DI ADOZIONE E APPROVAZIONE P.U.A. 338 OGGETTO TITOLO

Dettagli

abbattimento delle Barriere Architettoniche

abbattimento delle Barriere Architettoniche Laurea Specialistica in Ingegneria Edile abbattimento delle Barriere Architettoniche Progettazione e sicurezza dei luoghi di lavoro Disabili Il primo provvedimento italiano inerente le barriere architettoniche

Dettagli

ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI - DICHIARAZIONE DEL PROGETTISTA -

ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI - DICHIARAZIONE DEL PROGETTISTA - ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI - DICHIARAZIONE DEL PROGETTISTA - ai sensi del comma 4 dell art. 77 del D.P.R. 380/01 come modificato dal D.lgs 301/02, L. 13/1989 e D.M.

Dettagli

Ambienti in elevazione Normativa, certificazioni e soluzioni progettuali

Ambienti in elevazione Normativa, certificazioni e soluzioni progettuali Ordine degli Architetti P.P.C di Milano Contenuti Piattaforme elevatrici Riferimenti normativi e sgravi fiscali Caratteristiche peculiari e certificazioni Soluzioni progettuali 2 Piattaforme elevatrici

Dettagli

Impianti elettrici e barriere architettoniche (Scheda)

Impianti elettrici e barriere architettoniche (Scheda) Principali norme di riferimento: Norma CEI 64-8 Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua ; Guida CEI 64-50 Guida

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805

COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805 COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805 SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA (Art. 20 L.R. 31 del 25/11/02) DESCRIZIONE DELL INTERVENTO.. LOCALIZZAZIONE

Dettagli

PROCEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01)

PROCEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) COMUNE DI CASTELBELLINO Sportello Unico per l Edilizia Piazza San Marco, 15 60030 Castelbellino e.mail: urbanistica@castelbellino.pannet.it www.comune.castelbellino.an.it Protocollo Bollo (*) ALLO SPORTELLO

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 3 REPARTO INFRASTRUTTURE Ufficio Lavori Sezione Gestione Alloggi RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI BRESCIA VIA CUCCA, 16 PALAZINA DEMANIALE ALLOGGIO EBS0034 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE

Dettagli

Il restauro della Biblioteca del Palazzo della Consulta

Il restauro della Biblioteca del Palazzo della Consulta Il restauro della Biblioteca del Palazzo della Consulta PROGETTO PRELIMINARE E DISEGNI ORIGINALI DEGLI AMBIENTI DELLA NUOVA BIBLIOTECA DELLA CORTE COSTITUZIONALE (www.cortecostituzionale.it) Criteri generali

Dettagli

1) Premessa. 2) Obbiettivi prefissati

1) Premessa. 2) Obbiettivi prefissati 1) Premessa L edificio oggetto del presente progetto e la Scuola Elementare di proprieta Comunale denominata Martiri della Liberta, ubicata in via G. del Carretto a Casale M.to. Per l anno scolastico in

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze Progetto Definitivo Esecutivo Sistemazione degli uffici ex IRRE Campania in

Dettagli

COMUNE DI BAGNO DI ROMAGNA

COMUNE DI BAGNO DI ROMAGNA COMUNE DI BAGNO DI ROMAGNA Sede S. Piero in Bagno Piazza Martiri 25 luglio 1944 n. 1 Provincia Forlì-Cesena Tel. 0543 900411 Fax 0543 903032 e-mail: settoreurbanistica@comune.bagnodiromagna.fc.it SCHEDA

Dettagli

Delibera n. 13845 del 11-12-1998 proposta da GIOVANAZZI. Legge provinciale 11 settembre 1998, n. 10, art. 44, 4. comma.

Delibera n. 13845 del 11-12-1998 proposta da GIOVANAZZI. Legge provinciale 11 settembre 1998, n. 10, art. 44, 4. comma. Delibera n. 13845 del 11-12-1998 proposta da GIOVANAZZI Legge provinciale 11 settembre 1998, n. 10, art. 44, 4 comma. Individuazione dei criteri in base ai quali il Servizio Lavori Pubblici degli Enti

Dettagli

Programma di riqualificazione degli immobili agricoli (P.R.I.A.) non utilizzati o sotto utilizzati

Programma di riqualificazione degli immobili agricoli (P.R.I.A.) non utilizzati o sotto utilizzati Programma di riqualificazione degli immobili agricoli (P.R.I.A.) non utilizzati o sotto utilizzati Stato degli atti dopo il Febbraio 2010: Sono state presentate 90 proposte. L estensione complessiva delle

Dettagli

Gli elementi principali che hanno guidato la progettazione sono i seguenti:

Gli elementi principali che hanno guidato la progettazione sono i seguenti: L INTERVENTO Le prime analisi di fattibilità hanno consigliato un radicale rifacimento dell impianto sportivo, considerando che l eventuale modesta incidenza della demolizione (in quanto riguarda per la

Dettagli

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data L addetto alla ricezione N.B: Il presente documento è privo di validità in assenza di vidimazione da parte del SUAP. La vidimazione

Dettagli

ALLEGATO A - IL REGIME DELLE AUTORIZZAZIONI -

ALLEGATO A - IL REGIME DELLE AUTORIZZAZIONI - ALLEGATO A - IL REGIME DELLE AUTORIZZAZIONI - Intervento Manutenzione ordinaria (articolo 6, comma 1, lettera a: articolo 3, comma 1, lettera a) Libero Titolo Eliminazione di barriere architettoniche che

Dettagli

Impianti sportivi all'aperto 2 Campo sportivo 3 Campi da tennis e spazi collettivi Via del Campo sportivo

Impianti sportivi all'aperto 2 Campo sportivo 3 Campi da tennis e spazi collettivi Via del Campo sportivo Id Denominazione Indirizzo Edifici con resede 1 Scuola Elementare via De Gasperi 2 Microasilo (Asilo nido) 3 Badia di Soffena 5 Scuola Materna Via Giovanni XXIII 6 Scuola elementare e media Via Molino

Dettagli

MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. Allegato A) al DM n. 43

MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. Allegato A) al DM n. 43 MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Allegato A) al DM n. 43 Standard minimi qualitativi e linee guida relative ai parametri tecnici ed economici 1. Finalità La realizzazione di alloggi e residenze

Dettagli

Programma abbattimento barriere architettoniche

Programma abbattimento barriere architettoniche COMUNE DI QUARRATA PROVINCIA DI PISTOIA REGOLAMENTO URBANISTICO Progettisti: Indagini geologiche: Arch. Riccardo Bartoloni Arch. Riccardo L. Breschi Dott. Geol. Ferruccio Capecchi Dott. Geol. Gaddo Mannori

Dettagli

LOCALI DI PUBBLICO D.M. 19.08.1996

LOCALI DI PUBBLICO D.M. 19.08.1996 LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO D.M. 19.08.1996 CAMPO APPLICAZIONE a) Teatri (sia al chiuso che all aperto); b) Cinematografi (anche drive-in); c) cinema-teatri; d) auditori e sale convegni; e) locali di

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA COMUNE DI MONTIGLIO MONFERRATO Provincia di ASTI- OGGETTO : Progetto per la manutenzione straordinaria di edificio scolastico con interventi di adeguamento a normative vigenti PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

Dettagli

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA COMUNE DI MONTESE Provincia di Modena Via Panoramica, 60-41055 Montese Sportello Unico Tel. 059 971112 fax 059 971125 C.F. 00273460360 SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA Da presentare entro 15 giorni dalla Comunicazione

Dettagli

N.B. Si prega di citare, nella risposta, il nostro numero di protocollo. c.f. 80002130195

N.B. Si prega di citare, nella risposta, il nostro numero di protocollo. c.f. 80002130195 AREA INFRASTRUTTURE E PATRIMONIO SETTORE PATRIMONIO Via Bella Rocca, 7-26100 CREMONA - tel. 0372/4061 - fax n 0372/406499 e-mail: patrimonio@provincia.cremona.it c.f. 80002130195 Oggetto: ISTITUTO PROFESSIONALE

Dettagli

TAV. 2 ANAGRAFE IMMOBILI OGGETTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE

TAV. 2 ANAGRAFE IMMOBILI OGGETTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE Città di Copertino PROVINCIA DI LECCE PROGETTO PRELIMINARE SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMMOBILI COMUNALI, VERDE PUBBLICO URBANO E DI PULIZIA SEDI COMUNALI TAV. n. 2 ANAGRAFE IMMOBILI OGGETTO DEL SERVIZIO

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO Progetto: PROGETTO PER LAVORI DI ADEGUAMENTO FUNZIONALE, ANTINCENDIO E DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DELLA SCUOLA ELEMENTARE RODARI IN VIA

Dettagli

La scuola, dal punto di vista del manufatto architettonico è tra tutte le case la più importante in quanto ospita nei suoi spazi i bambini, i

La scuola, dal punto di vista del manufatto architettonico è tra tutte le case la più importante in quanto ospita nei suoi spazi i bambini, i La scuola, dal punto di vista del manufatto architettonico è tra tutte le case la più importante in quanto ospita nei suoi spazi i bambini, i ragazzi, i giovani: il nostro futuro. Linee di indirizzo 2010/2011

Dettagli

Allegato A) al D.M. n. 27 / 2011 Standard minimi qualitativi e linee guida relative ai parametri tecnici ed economici

Allegato A) al D.M. n. 27 / 2011 Standard minimi qualitativi e linee guida relative ai parametri tecnici ed economici Dipartimento per l Università, l'altaformazioneartistica, Musicale e Coreutica e per la Ricerca DIREZIONE GENERALE PER L UNIVERSITA, LO STUDENTE E IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO UFFICIO X Allegato

Dettagli

ARCH. MASSIMO PONTI GEOM. NATALE CORTI GEOM. FRANCESCO SCIANNI

ARCH. MASSIMO PONTI GEOM. NATALE CORTI GEOM. FRANCESCO SCIANNI PREMESSA. L attività commerciale della Rex Supermercati S.p.A. nasce negli anni 50 e si ingrandisce nel corso del tempo coniugando la capacità di offrire un ampia varietà di prodotti alimentari con la

Dettagli

ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO. Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma

ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO. Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma Fidenza, 21 Febbraio 2013 Barriere Architettoniche - Barriere Culturali Barriere Architettoniche BARRIERE SOCIALI

Dettagli

Dato Immobiliare (fabbricato agricolo)

Dato Immobiliare (fabbricato agricolo) Dato Immobiliare (fabbricato agricolo) Il dato immobiliare è costituito anche dalle caratteristiche (qualitative e quantitative) che determinano una variazione del prezzo. Conseguentemente le caratteristiche

Dettagli

Coo perativa HandiCREA

Coo perativa HandiCREA Luoghi e Spazi PERGINE SPETTACOLO APERTO edizione 2015 * TEATRO COMUNALE 1-15 158-10-121 200-269x150 91-220x168 48 Il parcheggio riservato si trova in via Garibaldi, presenza di altri stalli riservati

Dettagli

SCUOLA MATERNA DI VIA POSITANO DRUSO 1 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA

SCUOLA MATERNA DI VIA POSITANO DRUSO 1 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO AUTONOME PROVINZ BOZEN GEMEINDE BOZEN SCUOLA MATERNA DI VIA POSITANO DRUSO 1 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA Bolzano - 25.07.2005 - Bozen COMMITTENTE:

Dettagli

Temi di progetto, aspetti architettonici e dettagli.

Temi di progetto, aspetti architettonici e dettagli. Temi di progetto, aspetti architettonici e dettagli. CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE L inserimento ambientale del progetto tiene conto degli aspetti dell intera area e degli edifici di futura nuova realizzazione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALITA

RELAZIONE TECNICA GENERALITA RELAZIONE TECNICA GENERALITA L'Amministrazione del Comune di Gonnoscodina ha conferito all Ing. Elio Musa l'incarico della progettazione, direzione lavori, contabilità, per i lavori riguardanti MANUTENZIONE

Dettagli

Urbino Futuro Srl. Centro polifunzionale e nodo di scambio Nuova Porta Santa Lucia. Inquadramento. Introduzione. Descrizione intervento.

Urbino Futuro Srl. Centro polifunzionale e nodo di scambio Nuova Porta Santa Lucia. Inquadramento. Introduzione. Descrizione intervento. Urbino Futuro Srl Centro polifunzionale e nodo di scambio Nuova Porta Santa Lucia INDICE: Inquadramento Introduzione Descrizione intervento Relazione Dati dimensionali Elaborati grafici illustrativi Rendering

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO. Valutazione Integrata Regolamento Urbanistico COLLABORATORI. Dott. Eva Golfarini

GRUPPO DI LAVORO. Valutazione Integrata Regolamento Urbanistico COLLABORATORI. Dott. Eva Golfarini GRUPPO DI LAVORO Responsabile del Procedimento Sindaco Assessore all Urbanistica Garante della Comunicazione Coordinamento generale P.E. Claudio Filiberti Michele Boscagli Giulia Maccari Dott. Antonio

Dettagli

Appalto delle opere interne di manutenzione

Appalto delle opere interne di manutenzione ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali Coordinamento Generale Tecnico Edilizio 00142 Roma via Aldo Ballarin 42 telefono 06/59053962 Edificio D. G. INPS piano

Dettagli

Provincia di Venezia Comune di Chioggia 552_Edificio ex corderie Via Granatieri di Sardegna DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA

Provincia di Venezia Comune di Chioggia 552_Edificio ex corderie Via Granatieri di Sardegna DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA Provincia di Venezia Comune di Chioggia 552_Edificio ex corderie Via Granatieri di Sardegna DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA Anagrafica COMPLESSO Codice bene Denominazione bene Comune Provincia Indirizzo

Dettagli

ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE

ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE I tecnici: Ing. Marco Galperti Geom. Fabio Drufovka PREMESSE Obiettivo dei decreti (D.P.R.) n. 384/78 e 236/89 il cui campo di azione nonché le indicazioni

Dettagli

Sede di Milano Palazzo Lombardia

Sede di Milano Palazzo Lombardia Informazioni sui rischi specifici esistenti, sulle misure di prevenzione e protezione e di emergenza adottate presso: Sede di Milano 1. ATTIVITA PRESENTI NELLA SEDE è un grande complesso edilizio pubblico

Dettagli

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA DELL UNITA IMMOBILIARE (art. 20, Legge Regionale Emilia Romagna 25.11.2002, n. 31 e s.m.i.)

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA DELL UNITA IMMOBILIARE (art. 20, Legge Regionale Emilia Romagna 25.11.2002, n. 31 e s.m.i.) Sportello Unico dell Edilizia del Comune di GROPPARELLO Protocollo Generale SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA DELL UNITA IMMOBILIARE (art. 20, Legge Regionale Emilia Romagna 25.11.2002, n. 31 e s.m.i.) TITOLARE

Dettagli

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA PROTOCOLLO GENERALE COMUNICAZIONE MANUTENZIONE STRAORDINARIA COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA N DEL Al COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA Sportello Unico per l edilizia COMUNICAZIONE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 3/07. Art. 9 - Barriere Architettoniche

LEGGE REGIONALE N. 3/07. Art. 9 - Barriere Architettoniche LEGGE REGIONALE N. 3/07 Art. 9 - Barriere Architettoniche GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLE SCHEDE INDICE SCHEDA A1 Parte I. Pag. 2 SCHEDA A1 Parte II Pag. 6 SCHEDA B1.. Pag. 10 Si prega di non riferirsi più

Dettagli

REQUISITI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICA DEGLI ALBERGHI

REQUISITI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICA DEGLI ALBERGHI Servizio 3 Politiche del Lavoro, I - 61121 Pesaro - Via Mazzolari, 4 della Formazione, Sociali, Tel. 0721.3592531/2507/2503 Culturali e Turismo Fax 0721.33930 PEC: provincia.pesarourbino@legalmail.it P.O.

Dettagli

La normativa sulle Barriere Architettoniche. La normativa sulle Barriere Architettoniche. Barriere Architettoniche - Barriere Culturali

La normativa sulle Barriere Architettoniche. La normativa sulle Barriere Architettoniche. Barriere Architettoniche - Barriere Culturali Barriere Architettoniche - Barriere Culturali PROGETTARE, COSTRUIRE, ABITARE CON QUALITÀ COLLEGAMENTI ORIZZONTALI COLLEGAMENTI VERTICALI Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma 30 Gennaio 2008 Parma Seminario

Dettagli

PROGETTO AMPLIAMENTO C.F.P. ALBERGHIERO DI TREVIGLIO

PROGETTO AMPLIAMENTO C.F.P. ALBERGHIERO DI TREVIGLIO PROGETTO AMPLIAMENTO C.F.P. ALBERGHIERO DI TREVIGLIO VIA CARAVAGGIO 50 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA BERGAMO 23 maggio 2014 Premesse e cenni storici La città di Treviglio rappresenta storicamente il secondo

Dettagli

COMUNE DI UDINE SERVIZIO AMMINISTRATIVO APPALTI Unità Operativa Amministrativa 4

COMUNE DI UDINE SERVIZIO AMMINISTRATIVO APPALTI Unità Operativa Amministrativa 4 Allegato D (riferito all articolo 7, comma 5) Elenco delle domande di contributo per il superamento delle barriere architettoniche pervenute al 31.12.1012. Aggiornamento. COMUNE DI UDINE SERVIZIO AMMINISTRATIVO

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 3 REPARTO INFRASTRUTTURE Ufficio Lavori Sezione Gestione Alloggi RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI COMO VIA FRIGERIO 1/B PALAZZINA B ALLOGGIO ECO0018 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE

Dettagli

Città di Albino Albì REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AUDITORIUM CITTA DI ALBINO. (Approvato dal Consiglio Comunale con verbale n. 25del 23 maggio 08

Città di Albino Albì REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AUDITORIUM CITTA DI ALBINO. (Approvato dal Consiglio Comunale con verbale n. 25del 23 maggio 08 Città di Albino Albì REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AUDITORIUM CITTA DI ALBINO (Approvato dal Consiglio Comunale con verbale n. 25del 23 maggio 08 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AUDITORIUM CITTA DI ALBINO

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE Provincia di Ravenna

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE Provincia di Ravenna Pag. 1 di 10 COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE Provincia di Ravenna AUTORIZZAZIONI PER LE MEDIE STRUTTURE DI VENDITA E NORME SUL PROCEDIMENTO - Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 84 del 16/12/2004

Dettagli

EQUITALIA CENTRO SPA AVVISO DI RICERCA DI IMMOBILE AD USO SPORTELLO DI RISCOSSIONE E UFFICI

EQUITALIA CENTRO SPA AVVISO DI RICERCA DI IMMOBILE AD USO SPORTELLO DI RISCOSSIONE E UFFICI EQUITALIA CENTRO SPA AVVISO DI RICERCA DI IMMOBILE AD USO SPORTELLO DI RISCOSSIONE E UFFICI 1.NATURA DELLA RICERCA Equitalia Centro SpA, società appartenente al Gruppo Equitalia, ricerca in locazione,

Dettagli

A1) scelte progettuali

A1) scelte progettuali I criteri generali e particolari che hanno ispirato la progettazione tengono conto delle indicazioni contenute nel bando di gara e cercano di soddisfare le esigenze espresse dall Ente che si possono riassumere

Dettagli

LE SCUOLE PRIMARIE. SCUOLA PRIMARIA B. FERRARI DI LANGHIRANO n. classi 20 n. alunni 432

LE SCUOLE PRIMARIE. SCUOLA PRIMARIA B. FERRARI DI LANGHIRANO n. classi 20 n. alunni 432 LE SCUOLE PRIMARIE SCUOLA PRIMARIA B. FERRARI DI LANGHIRANO n. classi 20 n. alunni 432 La scuola primaria B. Ferrari è ospitata in un edificio storico di pregio la cui costruzione risale all anno 1927

Dettagli

Sezione Sede Formativa

Sezione Sede Formativa Scheda 1 Ambito di accreditamento DATI RIEPILOGATIVI DELL AGENZIA FORMATIVA RICHIEDENTE (ACRONIMO SE ESISTENTE E DENOMINAZIONE ESTESA) >(denominazione) Numero di iscrizione nell elenco regionale dei soggetti

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fax 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice Via Ristori 52/2, GORIZIA 1 Indice 1. OGGETTO E

Dettagli

Premessa. A cura dell ing. Carmelo Tomaselli.

Premessa. A cura dell ing. Carmelo Tomaselli. Report sugli adempimenti normativi riguardanti l abbattimento delle barriere architettoniche con particolare attenzione a quelle che impediscono l orientamento, la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti

Dettagli