PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE"

Transcript

1 PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE Ai sensi di quanto previsto all art del Regolamento e dell art. 25 del Regolamento del MAC In vigore dal 1 aprile 2008

2 INDICE 1. LINEE DI PRICING E METODOLOGIE DI CLASSIFICAZIONE CATEGORIE DIMENSIONALI APPLICAZIONE CORRISPETTIVO UNITARIO DI TRANSAZIONE MODALITA DI FATTURAZIONE E DI PAGAMENTO CORRISPETTIVO ANNUALE DI ADESIONE (MEMBERSHIP FEE) CORRISPETTIVO DI ABBONAMENTO AI SINGOLI MERCATI CORRISPETTIVO ANNUALE PER LA FORNITURA E L UTILIZZO DELLA INFRASTRUTTURA DI ACCESSO AI MERCATI CORRISPETTIVO UNITARIO DI TRANSAZIONE (TRADING FEE) AGEVOLAZIONI CORRISPETTIVI PER L'UTILIZZO DEL SISTEMA (Market Makers e Specialisti sul mercato SeDeX)

3 1. LINEE DI PRICING E METODOLOGIE DI CLASSIFICAZIONE Ai fini dell applicazione del presente listino, per i mercati MTA/TAH/ ETFplus/DomesticMOT/EuroMOT/SeDeX/MAC (di seguito definiti Mercati diversi dal Mercato IDEM) vengono individuate due linee di pricing: Linea 1 e Linea 2. Gli operatori che optano per la Linea 1 possono altresì usufruire della modalità di accesso light. Per il mercato IDEM è previsto una diversa struttura di pricing che prevede una classificazione in base alla categoria dimensionale di appartenenza. La scelta della Linea di appartenenza, ove applicabile, nonché l eventuale scelta relativa all accesso light, deve essere comunicata dal singolo operatore con le modalità previste dalle Condizioni Generali. La scelta deve essere effettuata con riferimento ad ogni mercato sul quale l operatore è ammesso. La linea prescelta può essere diversa per ciascun mercato: a questo fine MTA, Expandi, ETFplus, MAC sono considerati un unico mercato. Qualora l operatore opti per la modalità di accesso light, potrà richiedere un massimo di n. 6 collegamenti logici (user). Qualora tale scelta sia estesa a due o più mercati per i quali la modalità di accesso light sia disponibile, il numero massimo di 6 collegamenti logici (user) viene calcolato come somma dei collegamenti configurati per tali mercati. Gli operatori che intendano optare per una diversa Linea di pricing, rispetto a quella precedentemente indicata, possono farne richiesta almeno 15 giorni prima della data di inizio di ciascun semestre (per semestre si intendono i periodi 1 aprile 30 settembre e 1 ottobre 31 marzo di ogni anno). La richiesta deve essere inviata secondo le modalità previste dal Condizioni Generali. In tal caso la data di decorrenza sarà il primo giorno del semestre successivo. La richiesta di passaggio alla modalità di accesso light, e viceversa, deve essere comunicata con le modalità previste dalle Condizioni Generali, almeno 60 giorni prima della data di inizio di ciascun semestre. 2. CATEGORIE DIMENSIONALI Nei mercati per i quali è previsto un corrispettivo differenziato per categorie dimensionali in relazione al numero di contratti fatturabili/contratti standard (Mercato IDEM e Mercati diversi da IDEM in Linea di Pricing 2), l'attribuzione a 3

4 ogni operatore della categoria dimensionale di appartenenza viene effettuata con riferimento al numero di contratti fatturati all'operatore, sui rispettivi mercati, nell'anno (esercizio) precedente. Nell anno di inizio dell operatività su tali mercati all operatore viene attribuita la categoria dimensionale più bassa. Nel caso in cui alla fine di un esercizio un operatore abbia superato, in termini di contratti fatturabili/contratti standard, la soglia prevista per la categoria dimensionale inferiore, di una percentuale non superiore al 10%, a tale operatore verrà attribuita, all inizio dell esercizio successivo, la categoria dimensionale di partenza. Qualora nel corso dell esercizio un operatore classificato nella categoria dimensionale più bassa superi tale soglia dimensionale, allo stesso verrà applicato il corrispettivo di abbonamento relativo alla categoria dimensionale superiore, a partire dal mese in cui la soglia è stata superata. Qualora alla fine dell esercizio l operatore classificato nella categoria dimensionale più elevata non raggiunga la soglia dimensionale, allo stesso verrà applicato, con effetto dall inizio dell esercizio stesso, il corrispettivo di abbonamento relativo alla categoria dimensionale inferiore e Borsa Italiana procederà ai conseguenti conguagli. 3. APPLICAZIONE CORRISPETTIVO UNITARIO DI TRANSAZIONE Il corrispettivo unitario di transazione per i mercati diversi da IDEM viene applicato a ciascun contratto fatturabile, intendendosi per contratti fatturabili i contratti originati da una singola proposta di negoziazione immessa dall operatore ed eseguiti allo stesso prezzo. Il corrispettivo unitario di transazione per il mercato IDEM è il corrispettivo relativo alla negoziazione di un contratto standard (lotto). Il corrispettivo di transazione comprende il corrispettivo relativo alla conclusione del contratto (trading) ed il corrispettivo relativo al riscontro e rettifica dello stesso (X-TRM) ove applicabile. 4. MODALITA DI FATTURAZIONE E DI PAGAMENTO Il corrispettivo relativo alla membership fee non è frazionabile pro-rata temporis e viene addebitato all inizio dell anno (esercizio) di competenza. Durante il primo anno di attività, l ammontare di tale quota annuale, addebitata all atto 4

5 dell ammissione, viene progressivamente ridotta di un dodicesimo in funzione del mese dal quale l ammissione stessa è perfezionata. I corrispettivi relativi alla fornitura e all utilizzo dell infrastruttura tecnologica e i corrispettivi di abbonamento ai mercati vengono addebitati mensilmente, sulla base della situazione delle infrastrutture installate e dei collegamenti attivi alla data del 15 del mese di competenza. Tutti i corrispettivi previsti dalla presente Price List sono liquidati mediante addebito diretto su conto corrente bancario con valuta fissa a 30 gg fine mese data fattura, mediante pagamento automatico delle fatture emesse da Borsa Italiana (RID). A tal fine il Cliente entro 10 (dieci) giorni dalla data in cui riceve conferma da parte di Borsa Italiana dell avvenuta ricezione della Richiesta di Servizi deve autorizzare la propria banca al pagamento automatico delle fatture emesse da Borsa Italiana. Per i Clienti aventi sede legale all estero per i quali tali modalità di pagamento non sono tecnicamente applicabili, i corrispettivi devono essere saldati tramite bonifico bancario a 30 gg data fattura presso: Conto corrente n intestato alla Borsa Italiana S.p.A. presso Intesa San Paolo S.p.A., filiale n. 28 di Milano - Via G. Negri 8 ABI 03069, CAB IBAN IT66O SWIFT BCIT IT MM, CIN O. Ove non diversamente previsto, i predetti corrispettivi beneficiano dell esenzione dall IVA ai sensi dell art. 10 comma 4 del DPR. N. 633 del e successive modificazioni e delle risoluzioni ministeriali n del e n. 150/E del Resta inteso che qualora detta esenzione dovesse venir meno, i corrispettivi verranno rideterminati applicando agli stessi l IVA sulla base delle aliquote correnti. 5

6 5. CORRISPETTIVO ANNUALE DI ADESIONE (MEMBERSHIP FEE) TUTTI I MERCATI CORRISPETTIVO DI ABBONAMENTO AI SINGOLI MERCATI MERCATI DIVERSI DAL MERCATO IDEM LINEA 1 MTA, Expandi, MAC MTF, ETFplus TAH SeDeX DomesticMOT / anno EuroMOT LINEA 2 MTA, Expandi, MAC Categoria dimensionale fino a Categoria dimensionale oltre contratti fatturabili contratti fatturabili / anno / anno MTF, ETFplus --- TAH --- SeDeX / anno 1 Tale importo non viene applicato agli operatori aderenti esclusivamente ad uno o più dei seguenti mercati/segmenti: DomesticMOT, EuroMOT e SeDeX, qualora gli stessi optino per la Linea 1 con modalità di accesso non light e la loro operatività non abbia ecceduto, nell'anno precedente, rispettivamente i contratti fatturabili per il DomesticMOT, i contratti fatturabili per l'euromot, i contratti fatturabili per il SeDeX. In ogni caso tale importo non è previsto per gli operatori aderenti al solo segmento EuroMOT in Linea 2 e per gli operatori aderenti al solo mercato MAC. 6

7 Categoria dimensionale fino a contratti fatturabili Categoria dimensionale oltre contratti fatturabili DomesticMOT /anno /anno EuroMOT --- MERCATO IDEM Categoria dimensionale fino a contratti standard/anno Categoria dimensionale da a contratti standard/anno Categoria dimensionale oltre i contratti standard/anno /anno /anno /anno 7. CORRISPETTIVO ANNUALE PER LA FORNITURA E L UTILIZZO DELLA INFRASTRUTTURA DI ACCESSO AI MERCATI MERCATI DIVERSI DA IDEM 2 LINEA /anno per la fornitura e l utilizzo dell infrastruttura di accesso ai mercati comprensiva di 2 linee, utilizzo di server di accesso e dei seguenti collegamenti/user di front office (funzioni dispositive/invio ordini) e di back office/informativa: User di front office User di back office / informativa MTA/ Expandi/ TAH / 2 ETFplus MAC 1 4 DomesticMOT/EuroMOT. 2 SeDeX 1 2 Tale corrispettivo non comprende il costo relativo ad eventuali trasferimenti che verranno riaddebitati agli operatori sulla base dei costi sostenuti 7

8 Corrispettivo annuale per componenti aggiuntive: Collegamenti/user front office aggiuntivi: Collegamenti/user back office/informativa aggiuntivi: Linee di connessione aggiuntive: /anno 350 /anno /anno LINEA 1 - MODALITÀ DI ACCESSO LIGHT /anno per ciascun collegamento logico/user sia con funzioni dispositive che di informativa/back office. LINEA /anno per la fornitura e l utilizzo dell infrastruttura di accesso ai mercati comprensiva della fornitura di 2 linee, l utilizzo di server di accesso e dei seguenti collegamenti/user front office (funzioni dispositive/invio ordini) e di back office: User di front office User di back office / informativa MTA/ Expandi/ TAH/ 4 ETFplus MAC 1 DomesticMOT/EuroMOT 2 per la 1 categoria dimensionale 4 per la 2 categoria dimensionale 8 SeDeX 1 Corrispettivo per componenti aggiuntive: Collegamenti/user front office aggiuntivi: Collegamenti/user back office/informativa aggiuntivi: Linee di connessione aggiuntive: /anno 350 /anno /anno MERCATO IDEM /anno per infrastruttura installata a Milano, Roma e Torino /anno per infrastruttura installata in altre località in Italia /anno per infrastruttura installata a Londra /anno per infrastruttura installata in altre località estere 3 Tale corrispettivo non comprende il costo relativo ad eventuali trasferimenti che verranno riaddebitati agli operatori sulla base dei costi sostenuti 8

9 Tali corrispettivi comprendono la fornitura e l utilizzo dell infrastruttura di accesso al mercato installata nel primo sito, comprensiva di 2 linee, 2 server e i seguenti collegamenti/user di front office (funzioni dispositive/invio ordini) differenziati in base alla categoria dimensionale e di informativa: User di front office User di informativa 1 categoria dimensionale categoria dimensionale categoria dimensionale 4 2 Corrispettivo per componenti aggiuntivi presso il primo sito e/o per attivazione di siti aggiuntivi Collegamenti/user di front office aggiuntivi: /anno Collegamenti/user di informativa aggiuntivi: /anno Server aggiuntivi: /anno Linee di connessione aggiuntive installate: o a Milano, Roma e Torino: /anno o in altre località in Italia: /anno o a Londra: /anno o in altre località estere: /anno Nel caso in cui l operatore si avvalga di un Centro Servizi i canoni relativi all infrastruttura di accesso di cui al Capitolo 7, ad eccezione dei canoni relativi ai collegamenti di front office, back office e informativa, vengono fatturati al Centro Servizi in conformità alla relativa Price List di cui al Servizio per Centro Servizi. 8. CORRISPETTIVO UNITARIO DI TRANSAZIONE (TRADING FEE) MERCATI DIVERSI DAL MERCATO IDEM LINEA 1 E LINEA 1 CON MODALITÀ DI ACCESSO LIGHT MTA (escluso MTF), Expandi, MAC Il corrispettivo di transazione per i mercati MTA (escluso MTF), Expandi e MAC viene calcolato sulla base del controvalore del singolo contratto, nelle misure di seguito indicate. L ammontare minimo mensile dei corrispettivi di transazione (MAC - Minimum Activity Charge) è pari a La Minimum Activity Charge non viene applicata agli aderenti al solo mercato MAC 9

10 Contratto fatturabile con controvalore fino a 150 mila : 1 Contratto fatturabile con controvalore tra 150 mila e 300 mila : 2 Contratto fatturabile con controvalore tra 300 mila e 450 mila : 3 Contratto fatturabile con controvalore superiore 450 mila : 4 MTF (Mercato Telematico Fondi) e ETFplus: 1 per contratto fatturabile TAH 0.7 per contratto fatturabile fino a contratti fatturabili/anno 0.35 per contratto fatturabile oltre a contratti fatturabili/anno SeDeX : 2 per contratto fatturabile 1 per contratto fatturabile per i Covered Warrant e i Certificates liquidabili su sistemi di liquidazione esteri DomesticMOT: 0.9 per contratto fatturabile EuroMOT: 0.9 per contratto fatturabile LINEA 2 Il corrispettivo è applicato, di norma, per scaglioni di contratti fatturabili ed è decrescente all'aumentare del numero di contratti fatturabili concluso da ogni operatore nell esercizio. MTA (escluso MTF), Expandi, MAC Il corrispettivo di transazione per i mercati MTA (escluso MTF), Expandi e MAC viene calcolato sulla base del controvalore del singolo contratto fatturabile, nelle misure di seguito indicate: Fino a contratti Da a Oltre contratti fatturabili contratti fatturabili fatturabili Per contratti fatturabili con controvalore compreso tra 150 e 300 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 2. Per contratti fatturabili con controvalore compreso tra 300 e 450 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 3. Per contratti fatturabili con controvalore superiore a 450 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 4. 10

11 Mercato Telematico dei Fondi (MTF) e ETFplus Il corrispettivo di transazione per i mercati MTF e ETFplus viene calcolato sulla base del controvalore del singolo contratto fatturabile, nelle misure di seguito indicate Fino a contratti fatturabili Oltre contratti fatturabili Per contratti fatturabili con controvalore compreso tra 50 e 100 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 2; Per contratti fatturabili con controvalore compreso tra 100 e 150 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 3; Per contratti fatturabili con controvalore superiore a 150 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 4. TAH SeDeX Fino a contratti fatturabili Oltre contratti fatturabili Fino a contratti Da a Oltre contratti fatturabili contratti fatturabili Fatturabili Per contratti fatturabili con controvalore superiore ai 100 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 2. DomesticMOT EuroMOT Fino a contratti fatturabili Oltre contratti fatturabili Fino a contratti fatturabili Oltre contratti fatturabili

12 MERCATO IDEM E previsto un ammontare minimo dei corrispettivi di transazione (MAC - Minimum Activity Charge) pari a /mese 5. Futures su indice S&P/MIB: Fino a Da a Oltre contratti standard contratti standard contratti standard MiniFutures su indice S&P/MIB: Opzioni su indice S&P/MIB: Opzioni su azioni: Stock Futures: 0.18 /contratto standard 0.41 /contratto standard 0.26 /contratto standard 0.25 /contratto standard 5 Nell anno di inizio dell operatività sull IDEM all operatore non è richiesto il pagamento del MAC. 12

13 9. AGEVOLAZIONI MERCATO IDEM PROPRIETARY TRADING PROGRAM Per gli operatori che sottoscrivono il programma cd. Proprietary trading Program sono previste le seguenti agevolazioni : upgrade di 2 collegamenti/user di front office utilizzati per il trading in conto proprio su Futures su indice S&P/MIB riduzione del 20% sui corrispettivi di transazione per i contratti standard eseguiti in conto proprio su Futures su indice S&P/MIB L accesso al programma Proprietary Trading Program avviene a fronte del pagamento di un corrispettivo mensile di L accesso al programma così come la disdetta dello stesso può essere richiesta entro 15 giorni prima della data di inizio di ciascun trimestre 6. BIG SIZE DEAL Opzioni su Azioni e Stock Futures Per ogni contratto standard eccedente i nell ambito di una singola transazione conclusa, è prevista la seguente riduzione del corrispettivo di transazione definito al capitolo 8: 50% per i contratti eseguiti su Stock Futures 75% per i contratti eseguiti su Opzioni su azioni. Opzione su indice S&P/MIB Per ogni contratto standard eccedente i 100 nell ambito di una singola transazione conclusa, è prevista una riduzione del 50% del corrispettivo di transazione definito al capitolo 8. OPERATORI MARKET MAKER E SPECIALISTI Per gli operatori iscritti nell Elenco degli operatori Market Maker e nell Elenco degli operatori Specialisti del Mercato IDEM sono previste le seguenti riduzioni dei corrispettivi unitari di transazione di cui al capitolo 8: Opzioni su indice S&P/MIB Primary Market Maker(*) o Primary Specialista (**) Market Maker(*) o Specialista (**) Liquidity Provider (*) o Liquidity Provider Specialisti (**) 60% 60% 30% 6 Per trimestri si intendono i periodi 1 aprile 30 giugno, 1 luglio 30 settembre, 1 ottobre - 31 dicembre, 1 gennaio- 31 marzo. 13

14 Opzioni su azioni 80% 40%(***) 20%(***) MiniFutures su indice 40% - - S&P/MIB Stock Futures 80% - - (*) La riduzione si applica alle sole operazioni in conto proprio. (**) La riduzione si applica alle sole operazioni in conto terzi derivanti dall'assolvimento degli obblighi di Specialista. (***) Per i contratti standard eccedenti i nell ambito di una singola transazione conclusa la riduzione è del 75%. E inoltre previsto un upgrade dei collegamenti/user di front office utilizzati per l attività di market making e/o specialista. Per il Primary Market Maker o Primary Specialista sui contratti di opzione su indice S&P/MIB e/o sui contratti di opzione su azioni è previsto un collegamento di front office aggiuntivo incluso nel canone della categoria dimensionale di appartenenza. MTA INTERNATIONAL - OPERATORI SPECIALISTI Riduzione del 75% sui corrispettivi unitari di transazione per ogni operazione derivante dall assolvimento degli obblighi di Specialista sul segmento MTA International. ETFplus, SEGMENTO STAR, SEGMENTO MTF OPERATORI SPECIALISTI Esenzione dal corrispettivo unitario di transazione per ogni operazione derivante dall'assolvimento degli obblighi di specialista. LIQUIDITY PROVIDER SU ETFplus Esenzione parziale o totale dal corrispettivo unitario per transazione per gli operatori che, avendo fatta esplicita richiesta a Borsa Italiana, apportino liquidità su uno o più strumenti negoziati sul Mercato ETFplus attraverso e/o proposte in conto proprio. L applicazione dell agevolazione sarà subordinata al raggiungimento, da parte dell intermediario, di una quota di mercato mensile minima sul singolo strumento in termini di controvalori scambiati. I termini dell'eventuale agevolazione saranno stabiliti da Borsa Italiana, con criteri oggettivi, sulla base delle caratteristiche del singolo strumento. 14

15 SEGMENTO EUROMOT - OPERATORI SPECIALISTI Esenzione dal corrispettivo unitario per transazione per ogni operazione su Eurobonds, Asset back securities e obbligazioni di emittenti esteri per i quali l'operatore opera in qualità di specialista. Utilizzo di n. 4 collegamenti/user di front office inclusi nel corrispettivo di cui al capitolo 7. 15

16 10. CORRISPETTIVI PER L'UTILIZZO DEL SISTEMA (Market Makers e Specialisti sul mercato SeDeX). I corrispettivi di cui al presente capitolo sono sospesi dal 16 maggio 2002 e potranno essere applicati qualora vi fosse un improvviso e significativo aumento del numero di al fine di preservare la stabilità del sistema di negoziazione Opzioni sull'indice S&P/MIB Primary Market Maker Fino a Quotazioni Da a Da a Oltre Market Maker Fino a Quotazioni Da a Da a Oltre Opzioni su azioni Il numero di considerato ai fini dell'applicazione dei corrispettivi in esame è pari alla somma di tutte le inserite giornalmente su ogni contratto di opzione, compresi quelli sui quali i market makers non sono iscritti, ma sui quali scelgono di inserire delle. Primary Market Maker Fino a Quotazioni Da a Da a Oltre Market Maker - Corrispettivi per i market makers iscritti nell'elenco su un numero 16

17 di contratti di opzione su azioni inferiore o uguale a 10 Fino a Quotazioni Da a Da a Oltre Corrispettivi per i market makers iscritti nell'elenco su un numero di contratti di opzione su azioni maggiore di 10 e inferiore o uguale 20: Fino a Quotazioni Da a Da a Oltre Corrispettivi per i market makers iscritti nell'elenco su un numero di contratti di opzione su azioni maggiore di 20: Fino a Da a Da a Oltre Mercato telematico dei securitised derivatives Vengono definite due distinte categorie di emittenti: a) fino a 500 serie quotate b) oltre 500 serie quotate Per gli emittenti sub a): 100 proposte di negoziazione (pdn) free per le prime 250 serie quotate. Al superamento del limite di 100 pdn per ogni serie, fino ad un massimo di 250 serie, viene applicata una fee di 0.05 euro calcolata sulla base del rapporto giornaliero totale (non considerando il Trading After Hours) tra proposte di negoziazione e contratti conclusi nella giornata da ciascun specialista, in eccesso rispetto ad un rapporto di efficienza fissato pari a

18 Es: {[PdN-(S 7 *100)]-[Totale contratti conclusi*100]}*0.05 Per gli emittenti sub b): 100 proposte di negoziazione (pdn) free per le prime 250 serie quotate. Al superamento del limite di 100 pdn per ogni serie, fino ad un massimo di 250 serie, viene applicata una fee di 0.05 euro calcolata sulla base del rapporto giornaliero totale (non considerando il Trading After Hours) tra proposte di negoziazione e contratti conclusi nella giornata da ciascun specialista, in eccesso rispetto ad un rapporto di efficienza fissato pari a 50. Tale fee verrà applicata ad ogni quotazione in eccesso al rapporto di efficienza previsto per la relativa categoria dimensionale. Es: {[PdN-(S 8 *100)]-[Totale contratti conclusi*50]}* Per S Per S

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento Price list per il servizio di Non-Executing Broker Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento In vigore dal 1 marzo 2015 Indice 1.0 2.0 3.0 Corrispettivo annuale di accesso al servizio

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Un ordine su misura per ogni taglia

Un ordine su misura per ogni taglia Un ordine su misura per ogni taglia Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Cross Order e BTF Introduzione I Cross Order e la Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI

INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI Banca Akros ha predisposto una politica di esecuzione e di gestione degli ordini (di seguito: politica di esecuzione degli ordini)

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI Nel rispetto della nuova disciplina comunitaria introdotta dalla direttiva 2004/39/CE

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A.

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. EXECUTION POLICY Data decorrenza 09 dicembre 2013 Sede Sociale e Direzione

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. PREMESSA.3 2. RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 5 3. PRINCIPI GUIDA PER L ESECUZIONE E LA TRASMISSIONE DEGLI ORDINI..7 4. FATTORI DI ESECUZIONE

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

Conoscere la Borsa e gli strumenti finanziari. Una breve guida al ruolo di Borsa Italiana e alle caratteristiche dei principali strumenti finanziari

Conoscere la Borsa e gli strumenti finanziari. Una breve guida al ruolo di Borsa Italiana e alle caratteristiche dei principali strumenti finanziari Conoscere la Borsa e gli strumenti finanziari Una breve guida al ruolo di Borsa Italiana e alle caratteristiche dei principali strumenti finanziari ALETTI VIEW CERTIFICATE Prima dell'adesione leggere il

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

UNIVERSITA DI URBINO Mercati regolamentati, sistemi multilaterali di negoziazione, internalizzatori sistematici, Best Execution dinamica

UNIVERSITA DI URBINO Mercati regolamentati, sistemi multilaterali di negoziazione, internalizzatori sistematici, Best Execution dinamica UNIVERSITA DI URBINO Mercati regolamentati, sistemi multilaterali di negoziazione, internalizzatori sistematici, Best Execution dinamica 17 Ottobre 2011 Indice Pag Sedi di esecuzione MiFID 2 Impatto della

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini

Strategia di Trasmissione degli Ordini Strategia di Trasmissione degli Ordini Revisionato dal Consiglio di Amministrazione con delibera n. 1932 del 23 gennaio 2015 Indice 1 PRINCIPI GENERALI... 3 1.1 Principi generali in tema di best execution...

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Approvato con delibera del consiglio di amministrazione del 26 Novembre 2014 Indice

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING Integrazione Webank-WeTrade NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING La fusione tra Webank e WeTrade, avvenuta lo scorso 18 dicembre, ha comportato alcune novità nella tua operatività di trading. Te li riassumiamo

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob)

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Novembre 2011 1 Indice PREMESSA ALLE LINEE GUIDA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 3

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015 CODICE DOCUMENTO REG044/I/BIM (Allegato 1) SOCIETA BANCA INTERMOBILIARE

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

SWIM. SKF World-class Invoice Matching. fatture e documenti di consegna. Rev 04

SWIM. SKF World-class Invoice Matching. fatture e documenti di consegna. Rev 04 SWIM SKF World-class Invoice Matching Specifiche SKF per fatture e documenti di consegna Rev 04 Indice 1 Scopo...3 2 Introduzione...3 3 Dati contenuti in fattura...3 4 Dati obbligatori richiesti in una

Dettagli

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA 1 INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA Revisione del 01/08/2013 2 INDICE PREMESSA 1.RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 2.PRINCIPI GUIDA

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

V1pc Internet Banking

V1pc Internet Banking 2.6 Area Portafoglio In questa area è possibile ottenere informazioni sull'andamento del portafoglio titoli relativa al dossier selezionato tenendo così costantemente aggiornati l utente sul valore degli

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti

l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti 1 2008 l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti 1 2008 l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI GSE SPA Direzione Operativa www.gse.it www.gsel.it 2 Commercializzazione dell energia energia elettrica

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

Come leggere la bolletta dell acqua

Come leggere la bolletta dell acqua LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS Come leggere la bolletta dell acqua Guida alla bolletta dell acqua a contatore per uso domestico LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS La tariffa dell acqua per uso domestico Da quando

Dettagli

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE.

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. CONSERVA QUESTA GUIDA, TI SARÀ UTILE NEL PERIODO DI OFFERTA. IL PRESENTE DOCUMENTO NON È UN PROSPETTO INFORMATIVO, OGNI DECISIONE DI INVESTIMENTO DEVE ESSERE ASSUNTA SOLO

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 2 Agenda 17.00 17.15 Introduzione Matteo Carcano Orc Software 17.15 17.30 Le opportunità di

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Banca di Ancona Credito Cooperativo Soc. Cooperativa Sede Sociale in Ancona Via Maggini 63/a 60127 iscritta all Albo delle Banche al n. 186.70 all Albo delle Società Cooperative al n. A160770, al Reg.

Dettagli

Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016

Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016 Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016 1. Presentazione della domanda La domanda deve essere compilata e presentata esclusivamente

Dettagli