PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE"

Transcript

1 PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE Ai sensi di quanto previsto all art del Regolamento e dell art. 25 del Regolamento del MAC In vigore dal 1 aprile 2008

2 INDICE 1. LINEE DI PRICING E METODOLOGIE DI CLASSIFICAZIONE CATEGORIE DIMENSIONALI APPLICAZIONE CORRISPETTIVO UNITARIO DI TRANSAZIONE MODALITA DI FATTURAZIONE E DI PAGAMENTO CORRISPETTIVO ANNUALE DI ADESIONE (MEMBERSHIP FEE) CORRISPETTIVO DI ABBONAMENTO AI SINGOLI MERCATI CORRISPETTIVO ANNUALE PER LA FORNITURA E L UTILIZZO DELLA INFRASTRUTTURA DI ACCESSO AI MERCATI CORRISPETTIVO UNITARIO DI TRANSAZIONE (TRADING FEE) AGEVOLAZIONI CORRISPETTIVI PER L'UTILIZZO DEL SISTEMA (Market Makers e Specialisti sul mercato SeDeX)

3 1. LINEE DI PRICING E METODOLOGIE DI CLASSIFICAZIONE Ai fini dell applicazione del presente listino, per i mercati MTA/TAH/ ETFplus/DomesticMOT/EuroMOT/SeDeX/MAC (di seguito definiti Mercati diversi dal Mercato IDEM) vengono individuate due linee di pricing: Linea 1 e Linea 2. Gli operatori che optano per la Linea 1 possono altresì usufruire della modalità di accesso light. Per il mercato IDEM è previsto una diversa struttura di pricing che prevede una classificazione in base alla categoria dimensionale di appartenenza. La scelta della Linea di appartenenza, ove applicabile, nonché l eventuale scelta relativa all accesso light, deve essere comunicata dal singolo operatore con le modalità previste dalle Condizioni Generali. La scelta deve essere effettuata con riferimento ad ogni mercato sul quale l operatore è ammesso. La linea prescelta può essere diversa per ciascun mercato: a questo fine MTA, Expandi, ETFplus, MAC sono considerati un unico mercato. Qualora l operatore opti per la modalità di accesso light, potrà richiedere un massimo di n. 6 collegamenti logici (user). Qualora tale scelta sia estesa a due o più mercati per i quali la modalità di accesso light sia disponibile, il numero massimo di 6 collegamenti logici (user) viene calcolato come somma dei collegamenti configurati per tali mercati. Gli operatori che intendano optare per una diversa Linea di pricing, rispetto a quella precedentemente indicata, possono farne richiesta almeno 15 giorni prima della data di inizio di ciascun semestre (per semestre si intendono i periodi 1 aprile 30 settembre e 1 ottobre 31 marzo di ogni anno). La richiesta deve essere inviata secondo le modalità previste dal Condizioni Generali. In tal caso la data di decorrenza sarà il primo giorno del semestre successivo. La richiesta di passaggio alla modalità di accesso light, e viceversa, deve essere comunicata con le modalità previste dalle Condizioni Generali, almeno 60 giorni prima della data di inizio di ciascun semestre. 2. CATEGORIE DIMENSIONALI Nei mercati per i quali è previsto un corrispettivo differenziato per categorie dimensionali in relazione al numero di contratti fatturabili/contratti standard (Mercato IDEM e Mercati diversi da IDEM in Linea di Pricing 2), l'attribuzione a 3

4 ogni operatore della categoria dimensionale di appartenenza viene effettuata con riferimento al numero di contratti fatturati all'operatore, sui rispettivi mercati, nell'anno (esercizio) precedente. Nell anno di inizio dell operatività su tali mercati all operatore viene attribuita la categoria dimensionale più bassa. Nel caso in cui alla fine di un esercizio un operatore abbia superato, in termini di contratti fatturabili/contratti standard, la soglia prevista per la categoria dimensionale inferiore, di una percentuale non superiore al 10%, a tale operatore verrà attribuita, all inizio dell esercizio successivo, la categoria dimensionale di partenza. Qualora nel corso dell esercizio un operatore classificato nella categoria dimensionale più bassa superi tale soglia dimensionale, allo stesso verrà applicato il corrispettivo di abbonamento relativo alla categoria dimensionale superiore, a partire dal mese in cui la soglia è stata superata. Qualora alla fine dell esercizio l operatore classificato nella categoria dimensionale più elevata non raggiunga la soglia dimensionale, allo stesso verrà applicato, con effetto dall inizio dell esercizio stesso, il corrispettivo di abbonamento relativo alla categoria dimensionale inferiore e Borsa Italiana procederà ai conseguenti conguagli. 3. APPLICAZIONE CORRISPETTIVO UNITARIO DI TRANSAZIONE Il corrispettivo unitario di transazione per i mercati diversi da IDEM viene applicato a ciascun contratto fatturabile, intendendosi per contratti fatturabili i contratti originati da una singola proposta di negoziazione immessa dall operatore ed eseguiti allo stesso prezzo. Il corrispettivo unitario di transazione per il mercato IDEM è il corrispettivo relativo alla negoziazione di un contratto standard (lotto). Il corrispettivo di transazione comprende il corrispettivo relativo alla conclusione del contratto (trading) ed il corrispettivo relativo al riscontro e rettifica dello stesso (X-TRM) ove applicabile. 4. MODALITA DI FATTURAZIONE E DI PAGAMENTO Il corrispettivo relativo alla membership fee non è frazionabile pro-rata temporis e viene addebitato all inizio dell anno (esercizio) di competenza. Durante il primo anno di attività, l ammontare di tale quota annuale, addebitata all atto 4

5 dell ammissione, viene progressivamente ridotta di un dodicesimo in funzione del mese dal quale l ammissione stessa è perfezionata. I corrispettivi relativi alla fornitura e all utilizzo dell infrastruttura tecnologica e i corrispettivi di abbonamento ai mercati vengono addebitati mensilmente, sulla base della situazione delle infrastrutture installate e dei collegamenti attivi alla data del 15 del mese di competenza. Tutti i corrispettivi previsti dalla presente Price List sono liquidati mediante addebito diretto su conto corrente bancario con valuta fissa a 30 gg fine mese data fattura, mediante pagamento automatico delle fatture emesse da Borsa Italiana (RID). A tal fine il Cliente entro 10 (dieci) giorni dalla data in cui riceve conferma da parte di Borsa Italiana dell avvenuta ricezione della Richiesta di Servizi deve autorizzare la propria banca al pagamento automatico delle fatture emesse da Borsa Italiana. Per i Clienti aventi sede legale all estero per i quali tali modalità di pagamento non sono tecnicamente applicabili, i corrispettivi devono essere saldati tramite bonifico bancario a 30 gg data fattura presso: Conto corrente n intestato alla Borsa Italiana S.p.A. presso Intesa San Paolo S.p.A., filiale n. 28 di Milano - Via G. Negri 8 ABI 03069, CAB IBAN IT66O SWIFT BCIT IT MM, CIN O. Ove non diversamente previsto, i predetti corrispettivi beneficiano dell esenzione dall IVA ai sensi dell art. 10 comma 4 del DPR. N. 633 del e successive modificazioni e delle risoluzioni ministeriali n del e n. 150/E del Resta inteso che qualora detta esenzione dovesse venir meno, i corrispettivi verranno rideterminati applicando agli stessi l IVA sulla base delle aliquote correnti. 5

6 5. CORRISPETTIVO ANNUALE DI ADESIONE (MEMBERSHIP FEE) TUTTI I MERCATI CORRISPETTIVO DI ABBONAMENTO AI SINGOLI MERCATI MERCATI DIVERSI DAL MERCATO IDEM LINEA 1 MTA, Expandi, MAC MTF, ETFplus TAH SeDeX DomesticMOT / anno EuroMOT LINEA 2 MTA, Expandi, MAC Categoria dimensionale fino a Categoria dimensionale oltre contratti fatturabili contratti fatturabili / anno / anno MTF, ETFplus --- TAH --- SeDeX / anno 1 Tale importo non viene applicato agli operatori aderenti esclusivamente ad uno o più dei seguenti mercati/segmenti: DomesticMOT, EuroMOT e SeDeX, qualora gli stessi optino per la Linea 1 con modalità di accesso non light e la loro operatività non abbia ecceduto, nell'anno precedente, rispettivamente i contratti fatturabili per il DomesticMOT, i contratti fatturabili per l'euromot, i contratti fatturabili per il SeDeX. In ogni caso tale importo non è previsto per gli operatori aderenti al solo segmento EuroMOT in Linea 2 e per gli operatori aderenti al solo mercato MAC. 6

7 Categoria dimensionale fino a contratti fatturabili Categoria dimensionale oltre contratti fatturabili DomesticMOT /anno /anno EuroMOT --- MERCATO IDEM Categoria dimensionale fino a contratti standard/anno Categoria dimensionale da a contratti standard/anno Categoria dimensionale oltre i contratti standard/anno /anno /anno /anno 7. CORRISPETTIVO ANNUALE PER LA FORNITURA E L UTILIZZO DELLA INFRASTRUTTURA DI ACCESSO AI MERCATI MERCATI DIVERSI DA IDEM 2 LINEA /anno per la fornitura e l utilizzo dell infrastruttura di accesso ai mercati comprensiva di 2 linee, utilizzo di server di accesso e dei seguenti collegamenti/user di front office (funzioni dispositive/invio ordini) e di back office/informativa: User di front office User di back office / informativa MTA/ Expandi/ TAH / 2 ETFplus MAC 1 4 DomesticMOT/EuroMOT. 2 SeDeX 1 2 Tale corrispettivo non comprende il costo relativo ad eventuali trasferimenti che verranno riaddebitati agli operatori sulla base dei costi sostenuti 7

8 Corrispettivo annuale per componenti aggiuntive: Collegamenti/user front office aggiuntivi: Collegamenti/user back office/informativa aggiuntivi: Linee di connessione aggiuntive: /anno 350 /anno /anno LINEA 1 - MODALITÀ DI ACCESSO LIGHT /anno per ciascun collegamento logico/user sia con funzioni dispositive che di informativa/back office. LINEA /anno per la fornitura e l utilizzo dell infrastruttura di accesso ai mercati comprensiva della fornitura di 2 linee, l utilizzo di server di accesso e dei seguenti collegamenti/user front office (funzioni dispositive/invio ordini) e di back office: User di front office User di back office / informativa MTA/ Expandi/ TAH/ 4 ETFplus MAC 1 DomesticMOT/EuroMOT 2 per la 1 categoria dimensionale 4 per la 2 categoria dimensionale 8 SeDeX 1 Corrispettivo per componenti aggiuntive: Collegamenti/user front office aggiuntivi: Collegamenti/user back office/informativa aggiuntivi: Linee di connessione aggiuntive: /anno 350 /anno /anno MERCATO IDEM /anno per infrastruttura installata a Milano, Roma e Torino /anno per infrastruttura installata in altre località in Italia /anno per infrastruttura installata a Londra /anno per infrastruttura installata in altre località estere 3 Tale corrispettivo non comprende il costo relativo ad eventuali trasferimenti che verranno riaddebitati agli operatori sulla base dei costi sostenuti 8

9 Tali corrispettivi comprendono la fornitura e l utilizzo dell infrastruttura di accesso al mercato installata nel primo sito, comprensiva di 2 linee, 2 server e i seguenti collegamenti/user di front office (funzioni dispositive/invio ordini) differenziati in base alla categoria dimensionale e di informativa: User di front office User di informativa 1 categoria dimensionale categoria dimensionale categoria dimensionale 4 2 Corrispettivo per componenti aggiuntivi presso il primo sito e/o per attivazione di siti aggiuntivi Collegamenti/user di front office aggiuntivi: /anno Collegamenti/user di informativa aggiuntivi: /anno Server aggiuntivi: /anno Linee di connessione aggiuntive installate: o a Milano, Roma e Torino: /anno o in altre località in Italia: /anno o a Londra: /anno o in altre località estere: /anno Nel caso in cui l operatore si avvalga di un Centro Servizi i canoni relativi all infrastruttura di accesso di cui al Capitolo 7, ad eccezione dei canoni relativi ai collegamenti di front office, back office e informativa, vengono fatturati al Centro Servizi in conformità alla relativa Price List di cui al Servizio per Centro Servizi. 8. CORRISPETTIVO UNITARIO DI TRANSAZIONE (TRADING FEE) MERCATI DIVERSI DAL MERCATO IDEM LINEA 1 E LINEA 1 CON MODALITÀ DI ACCESSO LIGHT MTA (escluso MTF), Expandi, MAC Il corrispettivo di transazione per i mercati MTA (escluso MTF), Expandi e MAC viene calcolato sulla base del controvalore del singolo contratto, nelle misure di seguito indicate. L ammontare minimo mensile dei corrispettivi di transazione (MAC - Minimum Activity Charge) è pari a La Minimum Activity Charge non viene applicata agli aderenti al solo mercato MAC 9

10 Contratto fatturabile con controvalore fino a 150 mila : 1 Contratto fatturabile con controvalore tra 150 mila e 300 mila : 2 Contratto fatturabile con controvalore tra 300 mila e 450 mila : 3 Contratto fatturabile con controvalore superiore 450 mila : 4 MTF (Mercato Telematico Fondi) e ETFplus: 1 per contratto fatturabile TAH 0.7 per contratto fatturabile fino a contratti fatturabili/anno 0.35 per contratto fatturabile oltre a contratti fatturabili/anno SeDeX : 2 per contratto fatturabile 1 per contratto fatturabile per i Covered Warrant e i Certificates liquidabili su sistemi di liquidazione esteri DomesticMOT: 0.9 per contratto fatturabile EuroMOT: 0.9 per contratto fatturabile LINEA 2 Il corrispettivo è applicato, di norma, per scaglioni di contratti fatturabili ed è decrescente all'aumentare del numero di contratti fatturabili concluso da ogni operatore nell esercizio. MTA (escluso MTF), Expandi, MAC Il corrispettivo di transazione per i mercati MTA (escluso MTF), Expandi e MAC viene calcolato sulla base del controvalore del singolo contratto fatturabile, nelle misure di seguito indicate: Fino a contratti Da a Oltre contratti fatturabili contratti fatturabili fatturabili Per contratti fatturabili con controvalore compreso tra 150 e 300 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 2. Per contratti fatturabili con controvalore compreso tra 300 e 450 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 3. Per contratti fatturabili con controvalore superiore a 450 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 4. 10

11 Mercato Telematico dei Fondi (MTF) e ETFplus Il corrispettivo di transazione per i mercati MTF e ETFplus viene calcolato sulla base del controvalore del singolo contratto fatturabile, nelle misure di seguito indicate Fino a contratti fatturabili Oltre contratti fatturabili Per contratti fatturabili con controvalore compreso tra 50 e 100 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 2; Per contratti fatturabili con controvalore compreso tra 100 e 150 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 3; Per contratti fatturabili con controvalore superiore a 150 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 4. TAH SeDeX Fino a contratti fatturabili Oltre contratti fatturabili Fino a contratti Da a Oltre contratti fatturabili contratti fatturabili Fatturabili Per contratti fatturabili con controvalore superiore ai 100 mila il corrispettivo al momento applicato viene moltiplicato per 2. DomesticMOT EuroMOT Fino a contratti fatturabili Oltre contratti fatturabili Fino a contratti fatturabili Oltre contratti fatturabili

12 MERCATO IDEM E previsto un ammontare minimo dei corrispettivi di transazione (MAC - Minimum Activity Charge) pari a /mese 5. Futures su indice S&P/MIB: Fino a Da a Oltre contratti standard contratti standard contratti standard MiniFutures su indice S&P/MIB: Opzioni su indice S&P/MIB: Opzioni su azioni: Stock Futures: 0.18 /contratto standard 0.41 /contratto standard 0.26 /contratto standard 0.25 /contratto standard 5 Nell anno di inizio dell operatività sull IDEM all operatore non è richiesto il pagamento del MAC. 12

13 9. AGEVOLAZIONI MERCATO IDEM PROPRIETARY TRADING PROGRAM Per gli operatori che sottoscrivono il programma cd. Proprietary trading Program sono previste le seguenti agevolazioni : upgrade di 2 collegamenti/user di front office utilizzati per il trading in conto proprio su Futures su indice S&P/MIB riduzione del 20% sui corrispettivi di transazione per i contratti standard eseguiti in conto proprio su Futures su indice S&P/MIB L accesso al programma Proprietary Trading Program avviene a fronte del pagamento di un corrispettivo mensile di L accesso al programma così come la disdetta dello stesso può essere richiesta entro 15 giorni prima della data di inizio di ciascun trimestre 6. BIG SIZE DEAL Opzioni su Azioni e Stock Futures Per ogni contratto standard eccedente i nell ambito di una singola transazione conclusa, è prevista la seguente riduzione del corrispettivo di transazione definito al capitolo 8: 50% per i contratti eseguiti su Stock Futures 75% per i contratti eseguiti su Opzioni su azioni. Opzione su indice S&P/MIB Per ogni contratto standard eccedente i 100 nell ambito di una singola transazione conclusa, è prevista una riduzione del 50% del corrispettivo di transazione definito al capitolo 8. OPERATORI MARKET MAKER E SPECIALISTI Per gli operatori iscritti nell Elenco degli operatori Market Maker e nell Elenco degli operatori Specialisti del Mercato IDEM sono previste le seguenti riduzioni dei corrispettivi unitari di transazione di cui al capitolo 8: Opzioni su indice S&P/MIB Primary Market Maker(*) o Primary Specialista (**) Market Maker(*) o Specialista (**) Liquidity Provider (*) o Liquidity Provider Specialisti (**) 60% 60% 30% 6 Per trimestri si intendono i periodi 1 aprile 30 giugno, 1 luglio 30 settembre, 1 ottobre - 31 dicembre, 1 gennaio- 31 marzo. 13

14 Opzioni su azioni 80% 40%(***) 20%(***) MiniFutures su indice 40% - - S&P/MIB Stock Futures 80% - - (*) La riduzione si applica alle sole operazioni in conto proprio. (**) La riduzione si applica alle sole operazioni in conto terzi derivanti dall'assolvimento degli obblighi di Specialista. (***) Per i contratti standard eccedenti i nell ambito di una singola transazione conclusa la riduzione è del 75%. E inoltre previsto un upgrade dei collegamenti/user di front office utilizzati per l attività di market making e/o specialista. Per il Primary Market Maker o Primary Specialista sui contratti di opzione su indice S&P/MIB e/o sui contratti di opzione su azioni è previsto un collegamento di front office aggiuntivo incluso nel canone della categoria dimensionale di appartenenza. MTA INTERNATIONAL - OPERATORI SPECIALISTI Riduzione del 75% sui corrispettivi unitari di transazione per ogni operazione derivante dall assolvimento degli obblighi di Specialista sul segmento MTA International. ETFplus, SEGMENTO STAR, SEGMENTO MTF OPERATORI SPECIALISTI Esenzione dal corrispettivo unitario di transazione per ogni operazione derivante dall'assolvimento degli obblighi di specialista. LIQUIDITY PROVIDER SU ETFplus Esenzione parziale o totale dal corrispettivo unitario per transazione per gli operatori che, avendo fatta esplicita richiesta a Borsa Italiana, apportino liquidità su uno o più strumenti negoziati sul Mercato ETFplus attraverso e/o proposte in conto proprio. L applicazione dell agevolazione sarà subordinata al raggiungimento, da parte dell intermediario, di una quota di mercato mensile minima sul singolo strumento in termini di controvalori scambiati. I termini dell'eventuale agevolazione saranno stabiliti da Borsa Italiana, con criteri oggettivi, sulla base delle caratteristiche del singolo strumento. 14

15 SEGMENTO EUROMOT - OPERATORI SPECIALISTI Esenzione dal corrispettivo unitario per transazione per ogni operazione su Eurobonds, Asset back securities e obbligazioni di emittenti esteri per i quali l'operatore opera in qualità di specialista. Utilizzo di n. 4 collegamenti/user di front office inclusi nel corrispettivo di cui al capitolo 7. 15

16 10. CORRISPETTIVI PER L'UTILIZZO DEL SISTEMA (Market Makers e Specialisti sul mercato SeDeX). I corrispettivi di cui al presente capitolo sono sospesi dal 16 maggio 2002 e potranno essere applicati qualora vi fosse un improvviso e significativo aumento del numero di al fine di preservare la stabilità del sistema di negoziazione Opzioni sull'indice S&P/MIB Primary Market Maker Fino a Quotazioni Da a Da a Oltre Market Maker Fino a Quotazioni Da a Da a Oltre Opzioni su azioni Il numero di considerato ai fini dell'applicazione dei corrispettivi in esame è pari alla somma di tutte le inserite giornalmente su ogni contratto di opzione, compresi quelli sui quali i market makers non sono iscritti, ma sui quali scelgono di inserire delle. Primary Market Maker Fino a Quotazioni Da a Da a Oltre Market Maker - Corrispettivi per i market makers iscritti nell'elenco su un numero 16

17 di contratti di opzione su azioni inferiore o uguale a 10 Fino a Quotazioni Da a Da a Oltre Corrispettivi per i market makers iscritti nell'elenco su un numero di contratti di opzione su azioni maggiore di 10 e inferiore o uguale 20: Fino a Quotazioni Da a Da a Oltre Corrispettivi per i market makers iscritti nell'elenco su un numero di contratti di opzione su azioni maggiore di 20: Fino a Da a Da a Oltre Mercato telematico dei securitised derivatives Vengono definite due distinte categorie di emittenti: a) fino a 500 serie quotate b) oltre 500 serie quotate Per gli emittenti sub a): 100 proposte di negoziazione (pdn) free per le prime 250 serie quotate. Al superamento del limite di 100 pdn per ogni serie, fino ad un massimo di 250 serie, viene applicata una fee di 0.05 euro calcolata sulla base del rapporto giornaliero totale (non considerando il Trading After Hours) tra proposte di negoziazione e contratti conclusi nella giornata da ciascun specialista, in eccesso rispetto ad un rapporto di efficienza fissato pari a

18 Es: {[PdN-(S 7 *100)]-[Totale contratti conclusi*100]}*0.05 Per gli emittenti sub b): 100 proposte di negoziazione (pdn) free per le prime 250 serie quotate. Al superamento del limite di 100 pdn per ogni serie, fino ad un massimo di 250 serie, viene applicata una fee di 0.05 euro calcolata sulla base del rapporto giornaliero totale (non considerando il Trading After Hours) tra proposte di negoziazione e contratti conclusi nella giornata da ciascun specialista, in eccesso rispetto ad un rapporto di efficienza fissato pari a 50. Tale fee verrà applicata ad ogni quotazione in eccesso al rapporto di efficienza previsto per la relativa categoria dimensionale. Es: {[PdN-(S 8 *100)]-[Totale contratti conclusi*50]}* Per S Per S

Price list per il servizio di negoziazione

Price list per il servizio di negoziazione IN VIGORE DAL 1 FEBBRAIO 2014 Price list per il servizio di negoziazione Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento e dell art. 1300 del Regolamento Operatori AIM Italia Mercato Alternativo

Dettagli

Pricelist per il servizio di negoziazione

Pricelist per il servizio di negoziazione Pricelist per il servizio di negoziazione Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento e dell art. 1300 del Regolamento Operatori AIM Italia Mercato Alternativo del Capitale, dell'art. 1300

Dettagli

PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE IN VIGORE DALLA DATA DI ENTRATA IN PRODUZIONE DELLA PIATTAFORMA MILLENNIUM IT

PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE IN VIGORE DALLA DATA DI ENTRATA IN PRODUZIONE DELLA PIATTAFORMA MILLENNIUM IT PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE IN VIGORE DALLA DATA DI ENTRATA IN PRODUZIONE DELLA PIATTAFORMA MILLENNIUM IT SEZIONE N.1: TARIFFARIO INTERMEDIARI 1. Membership Fee 1 Canone Annuale 2 15.000

Dettagli

Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale

Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale In vigore dal 21 gennaio 2013 Sommario 1. QUOTE ANNUE DI ADESIONE...3 2. GARANZIE DEPOSITATE...3 2.1. COMMISSIONI SU TITOLI DEPOSITATI A

Dettagli

Guida alla Membership. La chiave di accesso alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana

Guida alla Membership. La chiave di accesso alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Guida alla Membership La chiave di accesso alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Indice INTRODUZIONE 3 PARTECIPAZIONE AI MERCATI GESTITI DA BORSA ITALIANA 4 TIPOLOGIA DI SOGGETTI AMMISSIBILI

Dettagli

Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana

Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Versione giugno 2009 INDICE INDICE... 1 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 I MERCATI DI BORSA... 3 2 AMMISSIONE AI MERCATI REGOLAMENTATI

Dettagli

Corrispettivi di quotazione

Corrispettivi di quotazione Corrispettivi di quotazione In vigore dal 2 Aprile 2007 Indice Pagina 1. Azioni 1.1 Prima quotazione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 4 2. Obbligazioni 2.1 Obbligazioni già quotate alla data del 1

Dettagli

Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A

Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A Indice INTRODUZIONE Pag. 3 PARTECIPAZIONE AI MERCATI GESTITI DA

Dettagli

Cassa di Compensazione e Garanzia. Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale

Cassa di Compensazione e Garanzia. Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale Cassa di Compensazione e Garanzia Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale In vigore dall 1 aprile 2015 Sommario 1. QUOTE ANNUE DI ADESIONE... 34 1.1 COMPARTI AZIONARIO E DERIVATI

Dettagli

IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009. Corrispettivi di ammissione e quotazione

IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009. Corrispettivi di ammissione e quotazione IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice Pagina 1. Azioni 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1 Obbligazioni

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 14 1 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene nella Parte 1 la disciplina relativa ai limiti

Dettagli

I N V I G O R E D A : 1 G E N N A I O 2015. Corrispettivi di ammissione e quotazione

I N V I G O R E D A : 1 G E N N A I O 2015. Corrispettivi di ammissione e quotazione I N V I G O R E D A : 1 G E N N A I O 2015 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice 1. Azioni Pagina 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1

Dettagli

ALLEGATO 5. BORSA ITALIANA S.p.A. CORRISPETTIVI SERVIZIO DATI DI MERCATO (DDM PLUS) IN VIGORE DAL 1 APRILE 2011. Livello A3 (Euro per mese)

ALLEGATO 5. BORSA ITALIANA S.p.A. CORRISPETTIVI SERVIZIO DATI DI MERCATO (DDM PLUS) IN VIGORE DAL 1 APRILE 2011. Livello A3 (Euro per mese) ALLEGATO 5 BORSA ITALIANA S.p.A. CORRISPETTIVI SERVIZIO DATI DI MERCATO (DDM PLUS) IN VIGORE DAL 1 APRILE 2011 A) TEMPO REALE CANONE DI ABBONAMENTO FISSO Modulo Livello A1 Livello A2 Livello A3 Livello

Dettagli

Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM

Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM 30 maggio 2008 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. MODIFICA DEI FLUSSI INFORMATIVI

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO TERZO STRUTTURA DELLA BORSA VALORI ITALIANA Sommario: 1. I comparti della Borsa valori italiana. - 2. Il sistema telematico. - 3. MTA. - 4. Il mercato Expandi. - 5. Idem. - 6. IL sedex. - 7. Il

Dettagli

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio 1 Mercati e strumenti finanziari gestiti Dal 1998 Borsa Italiana SpA regolamenta, sviluppa e gestisce i mercati italiani azionari (MTA e Mercato Expandi), il mercato degli strumenti derivati (IDEM), il

Dettagli

Corrispettivi di ammisione e quotazione

Corrispettivi di ammisione e quotazione Corrispettivi di ammisione e quotazione In vigore dal 21 luglio 2015 Indice 1 Azioni 4 2 Obbligazioni e altri titoli di debito 7 3 Warrant 10 4 Securitised Derivatives 11 5 Diritti di opzione o assimilabili

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI ICCREA BANCA S.P.A. DOCUMENTO DI SINTESI 07 FEBBRAIO 2008 INDICE 1. RIFERIMENTI NORMATIVI 3 2. Sezione Prima - Fattori di esecuzione

Dettagli

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento Price list per il servizio di Non-Executing Broker Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento In vigore dal 1 marzo 2015 Indice 1.0 2.0 3.0 Corrispettivo annuale di accesso al servizio

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2. Corrispettivi di ammissione e quotazione

I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2. Corrispettivi di ammissione e quotazione I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice 1. Azioni Pagina 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1

Dettagli

Criteri per la partecipazione degli operatori ai mercati Approvati dal Consiglio di Amministrazione di Borsa Italiana il 23 Novembre 2004

Criteri per la partecipazione degli operatori ai mercati Approvati dal Consiglio di Amministrazione di Borsa Italiana il 23 Novembre 2004 Criteri per la partecipazione degli operatori ai mercati Approvati dal Consiglio di Amministrazione di Borsa Italiana il 23 Novembre 2004 Gli articoli 3.1.3 e 3.2.1 del Regolamento dei Mercati, nonché

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Strategia. degli ordini

Strategia. degli ordini Strategia di Trasmissione degli ordini Edizione 05/2012 INDICE Premessa 2 Fattori e criteri di esecuzione 2 Strategia di trasmissione degli ordini 2 Trattamento di ordini disposti in particolari condizioni

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI Il presente documento descrive le misure per l esecuzione e la trasmissione degli ordini alle condizioni più favorevoli per il cliente (art. 45 e 48 del Regolamento Consob in materia di Intermediari) e

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI PREMESSE La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento Europeo

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 16 luglio 2010 e approvato dalla Consob con delibera n. 17467 del 7 settembre 2010

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Edizione 01/014 INDICE Premessa Fattori e criteri di esecuzione Strategia di trasmissione degli ordini Trattamento di ordini disposti in particolari condizioni di

Dettagli

I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1. Corrispettivi di ammissione e quotazione

I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1. Corrispettivi di ammissione e quotazione I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice 1. Azioni Pagina 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1

Dettagli

Gestione Finanziaria delle Imprese. La segmentazione dei Mercati Borsistici

Gestione Finanziaria delle Imprese. La segmentazione dei Mercati Borsistici GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE La segmentazione dei Mercati Borsistici Borsa Italiana SpA Si occupa dell organizzazione, della gestione e del funzionamento dei mercati finanziari, con l obiettivo di:

Dettagli

ASSOSIM COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM PRIMO SEMESTRE 2015. Il primo semestre del 2015 si conclude positivamente:

ASSOSIM COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM PRIMO SEMESTRE 2015. Il primo semestre del 2015 si conclude positivamente: VIA ALBERTO DA GIUSSANO, 8 20145 - MILANO TEL. 02/86454996 FAX 02/867898 assosim@assosim.it www.assosim.it ASSOSIM ASSOCIAZIONE ITALIANA INTERMEDIARI MOBILIARI COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM PRIMO

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. Capitolo 7 La Borsa valori e le operazioni in titoli Sommario 1. I servizi e le attività di investimento e gli strumenti finanziari. - 2. Il mercato mobiliare. 3. Le funzioni essenziali della Borsa valori.

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI ICCREA BANCA S.P.A. FEBBRAIO 2008 INDICE 1. PREMESSA 4 2. RIFERIMENTI NORMATIVI 6 ARTICOLAZIONE DEL DOCUMENTO 8 3. Sezione Prima

Dettagli

AGREX. Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita

AGREX. Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita AGREX Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita AGREX AGREX (Agricultural Derivatives Exchange) è il nuovo segmento di derivati su merci agricole di IDEM, il mercato dei

Dettagli

AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana

AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana Qualità del grano sottostante al contratto futures Grano duro di ogni origine, sano, leale, mercantile. Conformità alla normativa igienico sanitaria dell

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 28 giugno 2011 e approvato dalla Consob con delibera n. 17904 del 25 agosto 2011 In

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

I N D I C E - DISPOSIZIONI GENERALI. - Oggetto del regolamento - Competenze e principi organizzativi PARTE II - AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI

I N D I C E - DISPOSIZIONI GENERALI. - Oggetto del regolamento - Competenze e principi organizzativi PARTE II - AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.P.A, deliberato dall Assemblea di Borsa italiana del 6 giugno 2008 e approvato dalla Consob con delibera n. 16615 del 9 settembre 2008.

Dettagli

Corso di formazione per Negoziatori

Corso di formazione per Negoziatori Corso di formazione per Negoziatori I edizione 16, 17 e 18 marzo 2015 II edizione 22, 23 e 24 settembre 2015 Un corso sviluppato, organizzato e tenuto dagli esperti di Borsa Italiana per conoscere i mercati

Dettagli

Istruzioni al Regolamento

Istruzioni al Regolamento 22 NOVEMBRE 2010 Istruzioni al Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A I N D I C E TITOLO IA.1 - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE...7 MODELLI

Dettagli

Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures

Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures Roberto Del Conte Borsa Italiana Spa 7 Maggio 2004 Milano Trading Online Expo Contenuti I contratti Futures Idem Stock Futures

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI IMPARTITI ALLA BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A., GRUPPO BNP PARIBAS, DAI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI IMPARTITI ALLA BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A., GRUPPO BNP PARIBAS, DAI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI IMPARTITI ALLA BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A., GRUPPO BNP PARIBAS, DAI PROPRI CLIENTI AL DETTAGLIO E PROFESSIONALI SOMMARIO

Dettagli

INDICE 1. RIFERIMENTI NORMATIVI... 3 2. STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI... 6

INDICE 1. RIFERIMENTI NORMATIVI... 3 2. STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI... 6 INDICE 1. RIFERIMENTI NORMATIVI... 3 1.1 STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE...4 2. STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI... 6 2.1 TITOLI AZIONARI E RELATIVI DIRITTI DI OPZIONE, COVERED WARRANTS,

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014 POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014 Premessa e obiettivi del documento La Direttiva 2004/39/CE del Parlamento

Dettagli

U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a. Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash

U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a. Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Introduzione I Cross Order e i Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove

Dettagli

PREMESSA PROPOSTA. Di seguito sono illustrati i principali cambiamenti.

PREMESSA PROPOSTA. Di seguito sono illustrati i principali cambiamenti. PROPOSTA DI MODIFICHE AL REGOLAMENTO DEI MERCATI E RELATIVE ISTRUZIONI MIGRAZIONE DEI MERCATI MTA ED EXPANDI SULLA NUOVA PIATTAFORMA TRADELECT: MODALITÀ DI NEGOZIAZIONE PREMESSA Il processo di integrazione

Dettagli

Si informa che sono state approvate le modifiche al Regolamento del Mercato EuroTLX.

Si informa che sono state approvate le modifiche al Regolamento del Mercato EuroTLX. MODIFICA AL REGOLAMENTO DI EUROTLX Si informa che sono state approvate le modifiche al Regolamento del Mercato EuroTLX. Il nuovo regolamento entrerà in vigore lunedì 14 luglio 2014, compatibilmente con

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Corso di formazione per Negoziatori

Corso di formazione per Negoziatori Corso di formazione per Negoziatori Milano 10,11-12 giugno 2014 Un corso sviluppato, organizzato e tenuto dagli esperti di Borsa Italiana per conoscere i mercati e le relative modalità di negoziazione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Istruzioni al Regolamento

Istruzioni al Regolamento 15 O T T O B R E 2 0 1 2 Istruzioni al Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A I N D I C E TITOLO IA.1 - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE...

Dettagli

BORSA ITALIANA S.P.A. - RICHIESTA DI SERVIZI

BORSA ITALIANA S.P.A. - RICHIESTA DI SERVIZI BORSA ITALIANA S.P.A. - RICHIESTA DI SERVIZI Dati del Cliente Nome / Denominazione Sociale...(di seguito, il Cliente ) Denominazione Abbreviata... appartenente al Gruppo. con sede legale in... Indirizzo

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana S.p.A. del 29 aprile 2005 e approvato dalla Consob con delibera n. 15101 del 5 luglio

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE ICCREA BANCA S.P.A. DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE ICCREA BANCA S.P.A. DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI ICCREA BANCA S.P.A. OTTOBRE 2007 INDICE 1. PREMESSA 3 2. RIFERIMENTI NORMATIVI 5 ARTICOLAZIONE DEL DOCUMENTO 7 3. Sezione Prima

Dettagli

Organizzazione e caratteristiche dei mercati di Borsa Italiana

Organizzazione e caratteristiche dei mercati di Borsa Italiana Organizzazione e caratteristiche dei mercati di Borsa Italiana Milano - 17, 18 e 19 novembre 2014 Un corso sviluppato, organizzato e tenuto dagli esperti di Borsa Italiana per conoscere i mercati e le

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI D.D.S. STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI D.D.S. STRATEGIA ESECUZIONE E TRASMISSIONE ORDINI Ed. Marzo 2012 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

Documento di sintesi della

Documento di sintesi della Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del settembre 2015 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata

Dettagli

Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 21 aprile 2008 e approvato dalla Consob con delibera n. 16502 del 4 giugno 2008

Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 21 aprile 2008 e approvato dalla Consob con delibera n. 16502 del 4 giugno 2008 REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI EGESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 21 aprile 2008 e approvato dalla Consob con delibera n. 16502 del 4 giugno 2008 (data

Dettagli

Strategia d esecuzione e trasmissione degli ordini su strumenti finanziari

Strategia d esecuzione e trasmissione degli ordini su strumenti finanziari 1. Introduzione Strategia d esecuzione e degli su strumenti finanziari In applicazione alla vigente normativa 1 Banca delle Marche S.p.A. in amministrazione straordinaria ( la Banca ) ha adottato la presente

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana S.p.A. del 26 aprile 2007 e approvato dalla Consob con delibera n. 15996 del 26 giugno

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana S.p.A. del 26 aprile 2007 e approvato dalla Consob con delibera n. 15996 del 26 giugno

Dettagli

La quotazione dei fondi aperti in Borsa Italiana. Borsa Italiana

La quotazione dei fondi aperti in Borsa Italiana. Borsa Italiana La quotazione dei fondi aperti in La quotazione dei fondi in Borsa Obiettivo: Creare un mercato telematico per la negoziazione di quote di fondi UCITS da parte di tutti gli aderenti al mercato ETFplus

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 10 settembre 2009 e approvato dalla Consob con delibera n. 17026 del 7 ottobre 2009

Dettagli

Prodotti derivati del mercato IDEM e trading online

Prodotti derivati del mercato IDEM e trading online Prodotti derivati del mercato IDEM e trading online Valentina Sidoti Derivatives Markets, Borsa Italiana Invito in Borsa: oggi si parla di derivati Milano 6, Giugno 2002 &217(187, IDEM: il mercato italiano

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A I N D I C E

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A I N D I C E REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 10 settembre 2009 e approvato dalla Consob con delibera n. 17026 del 7 ottobre 2009

Dettagli

Scheda condizioni economiche

Scheda condizioni economiche Scheda condizioni economiche Il presente documento costituisce parte integrante delle Condizioni generali che regolano il contratto per la prestazione dei servizi e delle attività di investimento e del

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

Decorrenza 05/08/2015 Foglio 00.09.001 pag. 1 di 8

Decorrenza 05/08/2015 Foglio 00.09.001 pag. 1 di 8 Società per Azioni con socio unico Sede Legale e Amministrativa: Piazzale Fratelli Zavattari, 12 20149 MILANO Tel.: 800.99.11.88 - Fax: (+39) 02 74.874.918 Indirizzo e-mail: info@iwbank.it - Sito internet:

Dettagli

Istruzioni al Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A

Istruzioni al Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A Istruzioni al Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A 1 l u g l i o 2 0 1 3 3 g i u g n o 2 0 1 3 I N D I C E I TITOLO IA.1 - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A.

Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. 3 m a r z o 2 0 1 4 I N D I C E TITOLO IA.1 - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE...

Dettagli

Sedi di esecuzione per tipologia di strumento finanziario, canale di vendita filiale. Edizione Dicembre 2012

Sedi di esecuzione per tipologia di strumento finanziario, canale di vendita filiale. Edizione Dicembre 2012 Sedi di esecuzione per tipologia di strumento finanziario, canale di vendita filiale Edizione Dicembre 2012 DETTAGLIO DELLE VENUES E DEGLI INTERMEDIARI PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA ORDINI E NEGOZIAZIONE

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI 1. Premessa Ai sensi della Direttiva 2004/39/CE (MiFID Markets in Financial Instruments Directive), nonché delle relative disposizioni comunitarie di secondo livello e nazionali di attuazione, la Banca

Dettagli

ASSOSIM COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM ANNO 2011

ASSOSIM COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM ANNO 2011 PIAZZA BORROMEO 1-20123 MILANO TEL. 02/86454996 r.a. TELEFAX 02/867898 e.mail assosim@assosim.it www.assosim.it ASSOSIM ASSOCIAZIONE ITALIANA INTERMEDIARI MOBILIARI COMUNICATO STAMPA RAPPORTO ASSOSIM ANNO

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI 1 STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI 2 1. Introduzione In applicazione alla vigente normativa 1 Banca delle Marche ( la Banca ) ha adottato la presente strategia

Dettagli

AGREX- Agricultural Derivatives Exchange

AGREX- Agricultural Derivatives Exchange c o lt i va l e t u e o p p o r t u n i t à d i c r e s c i ta AGREX- Agricultural Derivatives Echange 1 AGREX porta notevoli benefici al mercato: Sistema di Garanzia con Controparte Centrale Ambiente

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Review dei mercati 2015: Borsa Italiana è la prima tra le principali Borse mondiali per performance (FTSE MIB +13.94%)

Review dei mercati 2015: Borsa Italiana è la prima tra le principali Borse mondiali per performance (FTSE MIB +13.94%) Review dei mercati 2015: Borsa Italiana è la prima tra le principali Borse mondiali per performance (FTSE MIB +13.94%) - Record di ammissioni dal 2007: 32 di cui 27 IPO - Raccolta totale con le nuove IPO:

Dettagli

Test per il conseguimento della qualifica di Market Maker o Specialista sul Mercato IDEM. Milano e Londra, calendario 2014

Test per il conseguimento della qualifica di Market Maker o Specialista sul Mercato IDEM. Milano e Londra, calendario 2014 Test per il conseguimento della qualifica di Market Maker o Specialista sul Mercato IDEM Milano e Londra, calendario 2014 Gli appuntamenti a calendario per il 2014 a Milano e Londra Le clausole contrattuali

Dettagli

dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A

dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A Regolamento 28 GIUGNO 2010 dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 13 aprile 2010 e approvato dalla Consob con delibera n. 17302 del 4

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane. Borsa Italiana

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane. Borsa Italiana ExtraMOT PRO La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane Borsa Italiana I mercati obbligazionari gestiti da Borsa Italiana MOT (Mercato Regolamentato) DomesticMOT (Monte

Dettagli

Guida al sito BIt Club: compilazione documentazione di partecipazione ai Servizi offerti da Borsa Italiana, CC&G e Monte Titoli

Guida al sito BIt Club: compilazione documentazione di partecipazione ai Servizi offerti da Borsa Italiana, CC&G e Monte Titoli Guida al sito BIt Club: compilazione documentazione di partecipazione ai Servizi offerti da Borsa Italiana, CC&G e Monte Titoli London Stock Exchange Group 19 May 2014 Introduzione BIt Club è un sito riservato

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento luglio 2015

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento luglio 2015 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento luglio 2015 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A

dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A 3 OTTOBRE 2011 Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 28 giugno 2011 e approvato dalla Consob con delibera n. 17904 del 25

Dettagli

dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A

dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A 19 SETTEMBRE 2011 Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 28 giugno 2011 e approvato dalla Consob con delibera n. 17904 del

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Aggiornamenti al documento Edizione Descrizione Settembre 2008 Approvata dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 25/9/2008

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO TERZO LE ARTICOLAZIONI DEL MERCATO DEI CAPITALI SOMMARIO: 1. Il mercato dei capitali. - 2. Tipologia dei mercati finanziari. - 3. Il mercato monetario e il mercato dei cambi. - 4. Il mercato mobiliare.

Dettagli