Come presentare una proposta di successo nel Programma Quadro di Ricerca e Innovazione UE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come presentare una proposta di successo nel Programma Quadro di Ricerca e Innovazione UE"

Transcript

1 Come presentare una proposta di successo nel Programma Quadro di Ricerca e Innovazione UE Claudia Zurlo Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari - APRE APRE 2013

2 AGENDA COSTRUZIONE DI UN BUDGET PRINCIPI DELLA RENDICONTAZIONE COSTI DIRETTI ED INDIRETTI

3 DEFINIZIONI (art.2, 5a) ATTIVITA DI DIMOSTRAZIONE (RIMBORSATA AL 50%) NEW INNOVATION ACTION, CARATTERIZZATA DA ATTIVITA DI PROTOTIPIZZAZIONE, TEST, DIMOSTRAZIONE, PILOTING, VALIDAZIONE, ETC FINALIZZATE ALLA DEFINIZIONE/PRODUZIONE/DESIGN DI NUOVI PRODOTTI E PROCESSI.

4 FINANZIAMENTO DELL AZIONE (Art. 22) NEW UNICA % DI RIMBORSO PER PROGETTO, SENZA DISTINZIONE TRA BENEFICIARI fino al 100% dei costi eleggibili per progetti R&S (cd. RESEARCH & INNOVATION action) fino al 70% per progetti dimostrativi cd. INNOVATION action (fatta eccezione per organismi no-profit, finanziabili fino al 100%) e CO-FUND

5 IMPATTO NUOVO MODELLO DI FINANZIAMENTO Esempio: Nell FP7, circa il 90 % delle Università e più della metà degli Organismi di Ricerca hanno utilizzato lo special flat rate (60%) per il calcolo dei costi indiretti. Per tutti questi partecipanti l impatto sul contributo UE in H2020 sarà faviorevole: Direct costs Indirect costs Total costs % EU contribution EU contribution Flat-rate (60 %) % 120 Direct costs Indirect costs Total costs % EU contribution EU contribution 100 / 25 Funding % 125

6 ESEMPIO: PROGETTO RTD NEL VII PQ RTD Demonstration Management Other (100% Funding Indirect reimbursement reimbursement) EU (50% (100% reimburse- Participant rate Total costs ) ment) contribution short name for costs metho Indirect Direct rect Direct rect Direct rect Indi- Indi- Indi- RTD d Direct % costs costs costs costs costs costs costs costs University A 75 60% Foundation 50 20% B University C 75 Simplif ied SME D 75 60% Enterprise E 50 Real SME F 75 Real Total

7 ESEMPIO: PROGETTO RESEARCH AND INNOVATION ACTION HORIZON 2020 Participant short name Estimated eligible costs Indirect costs (25%) Total costs EU contribution (100%) Direct costs University A Foundation B University C SME D Enterprise E SME F Total

8 ESEMPIO: PROGETTO DIMOSTRATIVO VII PQ Participant short name Funding rate for RTD % Indirect costs method RTD Demonstra-tion (50% reimbursement) Management (100% reimbursement) Other (100% reimbursement) Direct costs Direct costs Direct costs Direct costs University A 75 60% Enterprise B 50 20% University C 75 Simpli-fied EU contribution Indirect costs Indirect costs Indirect costs Indirect costs Total costs SME D 75 60% Enterprise E 50 Real SME F 75 Real Total

9 ESEMPIO: PROGETTO INNOVATION ACTION HORIZON 2020 Participant short name Estimated eligible costs Indirect costs (25%) Total costs Requested EU contribution (70%) Direct costs University A ,5 Enterprise B ,5 University C ,5 SME D ,5 Enterprise E ,5 SME F ,5 Total

10 CRITERI DI SELEZIONE E ATTRIBUZIONE (Art. 14.5) PER TUTTI I COORDINATORI E PER I BENEFICIARI CON CONTRIBUTO UE > , A MENO CHE CI SIANO DUBBI SULLA SOLIDITA FINANZIARIA DEI PARTECIPANTI VERIFICA CAPACITA FINANZIARIA NEW SOLO PER COORDINATORI CON CONTRIBUTO UE > , A MENO CHE CI SIANO DUBBI SULLA SOLIDITA FINANZIARIA DEL COORDINATORE O DEI PARTECIPANTI

11 RECEIPTS Income (introiti) Receipts (entrate) Il contributo UE non può essere superiore al totale dei costi detratte le entrate No Receipts (Introiti che non costituiscono entrate)

12 RECEIPTS Trasferimenti finanziati al beneficiario da parte di terzi: Per co-finanziare il progetto o una risorsa usata dal beneficiario per il progetto Contributi in natura da parte di terzi per co-finanziare il progetto Entrate generati dal progetto: Attraverso azioni intraprese durante il progetto e generati dalla vendita di beni acquistati nel contratto fino al valore inizialmente caricato sul progetto

13 RECEIPTS RECEIPT Non saranno considerati receipt le seguenti entrate: I trasferimenti finanziari e i contributi in natura da parte di terzi se il loro utilizzo è a discrezione di gestione da parte del beneficiario Introiti generati dall use of foreground del progetto.

14 SOGGETTI TERZI Qualsiasi soggetto giuridico coinvolto nel progetto che non firma il contratto con la Commissione - Terze Parti - Subcontraenti - Fornitori di beni e servizi - Affiliati

15 TERZE PARTI Il beneficiario può usare risorse che sono rese disponibili da un terzo per svolgere la sua parte di attività A. Le terze parti mettono a disposizione risorse per i beneficiari B. Le terze parti svolgono una parte del progetto

16 TERZE PARTI A. LE TERZE PARTI METTONO A DISPOSIZIONE RISORSE PER I BENEFICIARI Adempimenti/Effetti: Il beneficiario utilizza le risorse del terzo, in base ad un accordo precedente I costi sostenuti saranno rendicontati dal beneficiario sul proprio Form C Il valore è un receipt nel caso in cui le risorse siano attribuite per gli usi specifici del progetto. Il valore delle risorse non sarà considerato receipt qualora venga rimborsato dal beneficiario o non sia attribuito in modo specifico al progetto. Il beneficiario avrà l onere di evidenziare nell Allegato I il fatto che il terzo metterà a disposizione le proprie risorse.

17 TERZE PARTI B. LE TERZE PARTI SVOLGONO UNA PARTE DEL PROGETTO Ipotesi: Soggetti collettivi (GEIE, associazioni, società, consorzi) Affiliati (Gli affiliati sono soggetti terzi che sono sottoposti al controllo, di fatto o di diritto, diretto o indiretto, di un beneficiario o che sono assoggettati allo stesso controllo di beneficiari) Adempimenti/Effetti: Clausola speciale ( ) Identificazione nell Allegato I Form C della Parte Terza, allegata al Form C del beneficiario Rispetto delle regole di rendicontazione Certificazione dei costi se raggiunta la soglia prevista

18 TERZE PARTI Differenze con i subcontratti: Il subcontraente percepisce un corrispettivo, basato sulle condizioni di mercato. La terza parte viene rimborsata solo dei costi sostenuti, secondo le regole di rendicontazione. Il subcontraente lavora in modo autonomo La terza parte in collaborazione con il beneficiario e secondo le direttive di questo. Il subcontratto ha soprattutto un interesse commerciale le terze parti intendono soprattutto partecipare all attività di ricerca.

19 CALCOLO DEL CONTRIBUTO UE IN PRESENZA DI RECEIPT Contributo UE Costi- Receipt = 80 (finanziamento UE = 80 ) = 110 (finanziamento UE = 100 )

20 GESTIONE

21 PRINCIPI DI ELEGGIBILITA

22 BUDGET CRITERI DI ELEGGIBILITA Per essere considerati eleggibili, i costi devono essere: REALI (non stimati) eccezione: costi medi del personale!!! SOSTENUTI DAL BENEFICIARIO DETERMINATI IN ACCORDO CON LE USUALI PRATICHE CONTABILI DEL BENEFICIARIO(legislazione nazionale; esclusi criteri ad hoc per i progetti VII PQ) SOSTENUTI NEL CORSO DEL PROGETTO eccezione: costi relativi ai rapporti finali e alla certificazione dei costi!!! UTILIZZATI NEL SOLO SCOPO DEL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PROGETTUALI (essenziali per la gestione del progetto; in linea con i principi di economia, efficacia ed efficienza) REGISTRATI NEI LIBRI CONTABILI DEL BENEFICIARIO(e, nel caso di contributo di parti terze, nei libri contabili delle parti terze) INDICATI NELL ANNESSO I DEL GRANT AGREEMENT

23 COSTI ELEGGIBILI

24 Personale Subcontratti COSTI DIRETTI TIPOLOGIE Viaggi Attrezzature Materiale di Consumo Altri costi specifici Macro categoria OTHER DIRECT COSTS

25 COSTI ELEGGIBILI= COSTI DIRETTI + COSTI INDIRETTI Costi attribuibili direttamente al progetto ESEMPI: personale, viaggi, attrezzature, consumabili, ecc Costi NON attribuibili direttamente al progetto, ma sostenuti in relazione ai costi diretti ESEMPI: costi connessi alle infrastrutture (affitto, ammortamento edifici), acqua, gas, elettricità, manutenzione, assicurazione, spese postali, costi di connessioni rete, personale tecnico-amministrativo, ecc

26 COSTI INDIRETTI (Art. 24) STANDARD FLAT RATE (20%) SPECIAL FLAT RATE (60%) SIMPLIFIED METHOD or ACTUAL INDIRECT COSTS NEW UNICO TASSO FORFETARIO DEL 25% DEI COSTI DIRETTI (ECCETTO I SUBCONTRATTI E COSTI DELLE RISORSE MESSE A DISPOSIZIONE DA TERZI CHE NON VENGONO UTILIZZATE NEI LOCALI DEL BENEFICIARIO)

27 COSTI DIRETTI PERSONALE Personale specificamente assunto per il progetto Personale strutturato e personale a tempo determinato CARATTERISTICHE: La prestazione lavorativa si svolge sotto la supervisione tecnica e la responsabilità del Beneficiario Il costo comprende tutte le voci che compongono la remunerazione (lordo): salario, contributi previdenziali, oneri carico Ente. Il costo rimborsato è solo quello delle ore effettivamente lavorate sul progetto, documentate da Time sheet (base giornaliera, settimanale o mensile). Inammissibilità di stime concernenti le ore lavorate.

28 PERSONALE LAVORATORI AUTONOMI Sono da considerarsi Costi del personale i contratti con i lavoratori autonomi (co.co.co., co.co.pro., cons. partita IVA) se : Stipulati con persone fisiche; Il Consulente lavora presso il Beneficiario; Il Consulente è soggetto alla supervisione del Beneficiario; I risultati del lavoro appartengono al Beneficiario; Il costo del lavoro del Consulente non differisce in modo significativo da quello adottato dal Beneficiario per i dipendenti che svolgono analoghe mansioni

29 ORE PRODUTTIVE ANNUALI (Art. 25) CRITERI ELEGGIBILITA COSTI PERSONALE SCELTA TRA MONTE ORE FISSO (eg ore) OPPURE DETERMINATO SECONDO I PRINCIPI CONTABILI DELL ENTE NEW COSTI DEL PERSONALE AMMISSIBILI SOLO SE RICONDUCIBILI A PERSONE CHE LAVORANO NELL AMBITO DELL AZIONE TRAMITE UN SISTEMA DI REGISTRAZIONE DEL TEMPO LAVORATO (eg. TIME-SHEET) REQUISITI MINIMI PER IL SISTEMA DI REGISTRAZIONE TEMPO LAVORATO/DEFINIZIONE NUMERO ORE PRODUTTIVE ANNUALI PREVISTI DAL GA SISTEMA DI REGISTRAZIONE NON RICHIESTO SE LA PERSONA LAVORA ESCLUSIVAMENTE SULL AZIONE (sufficiente una dichiarazione del Resp. scientifico)

30 PERSONALE DETERMINAZIONE DEL COSTO COSTO EFFETTIVO = costi sostenuti dal soggetto giuridico per la retribuzione ordinaria (determinati per persona/sulla base dei minimi stipendiali) COSTO MEDIO = opzionale/calcolato a livello di soggetto giuridico. CRITERI DI ACCETTABILITA : Procedura usuale dell ente Calcolo basato su costi reali (così come risulta dalla busta paga) Escludere i costi non eleggibili Certificazione della metodologia non obbligatoria

31 COSTI DIRETTI (Other Direct Costs) VIAGGI I costi sostenuti per le missioni inerenti al progetto sono eleggibili. Se previsto dai regolamenti interni, sono in alternativa eleggibili le diarie NOVITA VII PQ FLAT RATE per la determinazione dei costi di vitto/alloggio e per la diaria del personale impiegato sul progetto (no biglietto di viaggio!!!) [Decisione CE adottata il ] PUO ESSERE UTILIZZATA: Per qualsiasi schema di finanziamento Da qualsiasi beneficiario Per progetto Se esplicitamente previsto dal Work Programme Per viaggi riconducibili al progetto A COPERTURA DI: Diaria giornaliera Tetto massimo per le spese d albergo Importi forfettari aplplicabili ai funzionari UE per Stato Membro o Non Membro Importi sono aggiornati periodicamente e pubblicati su CORDIS FLAT RATE SUBSISTENCE

32 COSTI DIRETTI (Other Direct Costs) ATTREZZATURE & BENI DUREVOLI Possono essere caricati nel progetto in proporzione al deprezzamento risultante Devono essere rispettati i normali principi contabili del beneficiario per calcolare il valore del deprezzamento Deve essere dimostrato la percentuale d uso nel progetto Può essere caricato l ammortamento dei beni acquistati prima dell inizio del progetto

33 COSTI DIRETTI (Other Direct Costs) CONSUMABLES Consumabili: devono essere acquistati dopo l inizio del progetto

34 Il sub-contratto è un accordo tra un beneficiario e un terzo: per svolgere una parte del lavoro del progetto senza una diretta supervisione e senza subordinazione (art. II.7 GA) COSTI DIRETTI (Other Direct Costs) SUBCONTRATTI Normalmente non riguardano core task, ma minor services (es. stampa, catering, ecc ) Non possono riguardare il coordinamento Vanno indicati nell Allegato I Stipulati on business conditions, "best value for money Trasparenza, parità di trattamento, motivazione

35 CERTIFICATE ON FINANCIAL STATEMENT (Art. 28) AL RAGGIUNGIMENTO DELLA SOGLIA CUMULATIVA DI CONTRIBUTO UE (oppure un unico CFS alla fine del progetto se 2 reporting period) NEW ALLA FINE DEL PROGETTO, PER CONTRIBUTI UE

36 EX POST AUDITS ENTRO CINQUE ANNI DALLA FINE DEL PROGETTO ENTRO DUE ANNI DAL PAGAMENTO FINALE NEW

37 LA CERTIFICAZIONE Certificate on financial statements (CFS) (MGA- Annex V) Obbligatorio per i beneficiari il cui finanziamento richiesto è a 325,000 (il CFS deve essere emesso alla fine del progetto)

38 LA CERTIFICAZIONE ESEMPIO : 1 reporting: contributo UE= ( < ) NO CFS 2 reporting: contributo UE= ( > ) NO CFS NEW 3 reporting: contributo UE= ( < ) SI CFS!!!! NEW

39 CERTIFICATE ON FINANCIAL STATEMENT CERTIFICATORE COMPETENTE La certificazione è effettuata da: - Auditor esterno indipendente dal beneficiario - Qualificato ai sensi VIII Dir. 84/253/CEE del 10 aprile 1984 Per l Italia v. Registro dei revisori contabili, Istituito dal D.Lgs. n. 88/1992 presso il Ministero di Giustizia La certificazione degli enti pubblici può essere effettuata da un pubblico funzionario competente secondo quanto stabilito dall autorità pertinente

40 FASI AUDIT

41 Controllo Ex ante (certificatore ) CONTROLLO Ex post (UE/AGENZIA): Visione del Form C da parte dell UE prima di procedere al pagamento del contributo Certificato sul/i Form C presentati rilasciato dal certificatore selezionato dal beneficiario (All. IV - del MGA) Fino a 2 anni dal pagamento finale In merito a questioni finanziarie, legali e tecniche

42 AUDIT EX POST

43 Audit ex-post dalla Commissione Obiettivo e fasi dell audit Costi eleggibili e non eleggibili Cosa controllerà l auditor?

44 Obiettivo dell Audit ex-post Per la Commissione: avere la certezza che non ci sia un sovraccarico di fondi Form C contenga spese eleggibili e reali Tutte le spese sostenute siano registrate nei libri contabili

45 Quando e da chi viene svolto l Audit? Quando? In qualsiasi momento fino a 2 anni dopo il pagamento finale. Chi? Auditor della Commissione o auditor esterni

46 1. Invio della lettera raccomandata della Commissione 2. Contatto per stabilire luoghi e date 3. Richiesta di documentazione 4. Controllo in loco 5. Verbale 6. Lettera della Commissione sugli esiti del controllo 7. Osservazioni del beneficiario entro 30 gg. 8. Lettera definitiva della Commissione 9. Eventuale ricorso giurisdizionale FASI AUDIT

47 DOCUMENTAZIONE RICHIESTA NEGLI AUDIT

48 Personale: controlli ed evidenze oggettive Il Beneficiario dimostra: L auditor verifica : Esistenza di un contratto per ciascuna risorsa impiegata Retribuzione contabilizzata Salario e oneri indicati nella busta paga Esistenza di uno strumento di registrazione delle ore Definizione del tempo produttivo secondo CCNL adottato il numero delle ore del tempo produttivo utilizzate L esattezza delle ore registrate retribuzione calcolata secondo le procedure interne e legislative Contratti destinati ai progetti Relazione del certificato di audit (se presentato). Il Beneficiario provvede: regolamento interno per specifica definizione di: (salario/bonus/contributi sociali, strumento per registrazione ore, etc.) Emissione dei contratti di lavoro Buste paga Registrazione delle ore Procedura di calcolo del tempo produttivo Procedura di calcolo del costo orario

49 Personale: errori comuni.. Riguardo la gestione del Time Sheet: Assenza degli elementi richiesta dalla Commissione Europea: No firma Non individuale Registrazione delle ore incomplete o nulle Errori di imputazione delle ore registrate sulla rendicontazione Ore registrate non coincidenti con le ore rendicontate Dichiarazione di ore non inerenti solo al progetto ma anche ad altre attività

50 Personale: errori comuni... Riguardo la modalità di calcolo del costo orario: La remunerazione include I costi non eleggibili (es. IRAP) Il tempo produttivo non riflette le condizioni previste dal CCNL

51 Personale: errori comuni... Riguardo la gestione interna del: Personale non impiegato direttamente sul progetto Costi rendicontati ma non contabilizzati Procedure contabili e regole interne non applicate per i progetti

52 Attrezzature Il Beneficiario dimostra: L auditor verifica : Prova dell acquisto dell attrezzatura (data e costo) Prova dell utilizzo per il progetto/i EU Descrizione del criterio dell ammortamento Registrazione in contabilità del costo rendicontato L utilizzo dell attrezzatura per il progetto Verifica dell esclusione dell IVA dal costo Registrazione delle ore di utlizzo dell attrezzatura diario d uso (in caso di utilizzo su più progetti)

53 Subcontratto & Parti Terze Il Beneficiario provvede: L auditor verifica: Descrizione delle Terze Parti coinvolte Contratti con i Subcontraenti Fatture Prova della realizzazione dell attività assegnata. Inserimento nell Allegato Tecnico delle attività assegnate al subcontraente/terze parti Criterio di selezione

54 Viaggi Il Beneficiario provvede: Procedura interna per la gestione delle trasferte (es. rimborso a piè di lista, flate Elenco dei viaggio effettuato per il progetto L auditor verifica: Inerenza del viaggio al progetto Costi rendicontati coerentemente con il regolamento interno del beneficiario IVA non rendicontata Collegamento al progetto: motivo del viaggio

55 Beni consumabili Il beneficiario provvede: Il certificatore verifica: Procedure contabili per la gestione del bene consumabile Fatture destinate al progetto Libro degli inventari Registrazione dei costi in contabilità IVA non rendicontata Bene non considerato spesa in c/capitale Vita breve del bene Bene escluso dalle spese generali

56 Il Beneficiario provvede: Costi Indiretti L Auditor verifica: N.A. N.A.

57 DOCUMENTAZIONE ED INFORMAZIONI RICHIESTE 12. AGGIUSTAMENTI Dettaglio su file di excel degli importi dichiarati nel Form C. I dettagli dovranno essere forniti come specificato per le singole categoria di costo Copia della documentazione a supporto di tali costo

58 GRAZIE! APRE Claudia Zurlo Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea via Cavour, Roma Tel. (+39) Fax. (+39) Punto di contatto nazionale «Aspetti Legali & Finanziari»

Il calcolo del contributo comunitario e l eleggibilità dei costi

Il calcolo del contributo comunitario e l eleggibilità dei costi Il calcolo del contributo comunitario e l eleggibilità dei costi Criteri di eleggibilità - Budget Per essere considerati eleggibili, i costi devono essere: - REALI (non stimati) Eccezione: costi medi del

Dettagli

L ottenimento del Grant: gestione II. Michela Giovagnoli INFN Servizio Fondi esterni Roma e Roma 3

L ottenimento del Grant: gestione II. Michela Giovagnoli INFN Servizio Fondi esterni Roma e Roma 3 L ottenimento del Grant: gestione II Michela Giovagnoli INFN Servizio Fondi esterni Roma e Roma 3 Gestione del finanziamento nel bilancio Infn Costi Diretti Personale Missioni Consumabili Inventariabili

Dettagli

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Gestione degli aspetti legali & finanziari nel VII PQ - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ CICLO DI VITA DEI PROGETTI UE

Dettagli

IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI. Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02.

IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI. Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02. IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02.2014 Costi* (principali novità) IVA (se non recuperabile) diventa eleggibile

Dettagli

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Gestione degli aspetti legali & finanziari nel VII PQ - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Ciclo di vita dei Progetti UE

Dettagli

REGOLE di PARTECIPAZIONE H2020

REGOLE di PARTECIPAZIONE H2020 REGOLE di PARTECIPAZIONE H2020 Testo di compromesso (ver. luglio 2013) UNICO SET DI REGOLE PER HORIZON 2020 REGOLAMENTO FINANZIARIO DELL UE A COPERTURA DI TUTTI I PROGRAMMI DI RICERCA/INIZIATIVE DI FINANZIAMENTO

Dettagli

Il Passaggio dal VI al VII Programma Quadro: elementi di gestione e di rendicontazione

Il Passaggio dal VI al VII Programma Quadro: elementi di gestione e di rendicontazione Il Passaggio dal VI al VII Programma Quadro: elementi di gestione e di rendicontazione Roberta Chellini Area Sistema Contabile Ufficio Progetti di Ricerca Internazionali 1 RENDICONTAZIONE DEL 6 PROGRAMMA

Dettagli

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Ciclo di vita progetti UE FASE 1: PROPOSTA FASE 2: VALUTAZIONE

Dettagli

Gli aspetti amministrativi e contrattuali. del 7 Programma Quadro

Gli aspetti amministrativi e contrattuali. del 7 Programma Quadro Gli aspetti amministrativi e contrattuali del 7 Programma Quadro INDICE La rendicontazione nel VII PQ Tipologia di Grant Receipts & Incomes La Rendicontazione I Costi Eleggibili I Costi Ineleggibili La

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE MODALITÀ PROCEDURALI PER L IMPUTAZIONE

REGOLAMENTO SULLE MODALITÀ PROCEDURALI PER L IMPUTAZIONE REGOLAMENTO SULLE MODALITÀ PROCEDURALI PER L IMPUTAZIONE E LA RENDICONTAZIONE DEI COSTI RELATIVI AI PROGETTI EUROPEI FINANZIATI NELL AMBITO DELLA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA 2007-2013 Art. 1 Finalità Il

Dettagli

NEGOZIARE UN GRANT AG A RE R E E M E EN E T N

NEGOZIARE UN GRANT AG A RE R E E M E EN E T N NEGOZIARE UN GRANT AGREEMENT AGENDA NEGOZIARE UN GRANT AGREEMENT: Valutazione Inizio Negoziazione Accesso alla negoziazione Participant Portal Negotiation facility Negoziazione Tecnica NEF & Parte B Negoziazione

Dettagli

GUIDA DI SUPPORTO ALLA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI FINANZIATI SUL

GUIDA DI SUPPORTO ALLA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI FINANZIATI SUL Unione Europea GUIDA DI SUPPORTO ALLA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI FINANZIATI SUL BANDO PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI UNITÁ DI RICERCA 1^ scadenza e 2^ scadenza: DGR n. 1988/2011 e successive modificazioni

Dettagli

Contratto.. ALLEGATO 3 - LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE

Contratto.. ALLEGATO 3 - LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE Contratto.. ALLEGATO 3 - LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE 1. COSTI AMMISSIBILI Sono ammissibili esclusivamente i costi strettamente connessi all attuazione del progetto per attività di ricerca industriale

Dettagli

La gestione finanziaria dei progetti

La gestione finanziaria dei progetti Progettazione sociale ed europea per le Associazioni Culturali La gestione finanziaria dei progetti Torino 18 Marzo 2014 1 Pianificazione economico finanziaria Uno dei momenti della pianificazione è la

Dettagli

La rendicontazione nel 7 programma quadro

La rendicontazione nel 7 programma quadro La rendicontazione nel 7 programma quadro Anna Rita Appetito annarita.appetito@cnr.it sommario determinazione del contributo comunitario costi eleggibili e costi non eleggibili costi diretti e costi indiretti

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DEI COSTI

CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DEI COSTI Bando per la concessione di agevolazioni finanziarie a start-up innovative nell ambito del programma di supporto SpinAREA CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DEI COSTI L'attività di supporto alla creazione di imprese

Dettagli

Il nostro primo audit nel 7 Programma Quadro. Area della Ricerca Verdiana Bandini

Il nostro primo audit nel 7 Programma Quadro. Area della Ricerca Verdiana Bandini Il nostro primo audit nel 7 Programma Quadro Area della Ricerca Verdiana Bandini 17 febbraio 2010 L audit: facts & figures Quando: Comunicazione datata 12 novembre 2009 (prot. 20 novembre) con richiesta

Dettagli

Le linee guida per la rendicontazione

Le linee guida per la rendicontazione Horizon 2020 e del 3rd European Health Programme 2014-2020: overview della programmazione europea in tema di ricerca e salute pubblica e la gestione dei finanziamenti Le linee guida per la rendicontazione

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Le regole di partecipazione al VII Programma Quadro di RST dell UE (2007-2013) Chiara Pocaterra Regole di partecipazione 18 dicembre 2006 1. Disposizioni

Dettagli

Una carrellata veloce per ricapitolare

Una carrellata veloce per ricapitolare Una carrellata veloce per ricapitolare Un budget deve: Comprendere tutte le entrate e le spese necessarie per la realizzazione del progetto. Formare un quadro coerente tra costi e attività previste. Essere

Dettagli

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO 1) SPESE RENDICONTATE IN A) Personale Per le spese A.1 Personale dipendente i documenti richiesti

Dettagli

Budget e Rendicontazione Finanziaria

Budget e Rendicontazione Finanziaria Budget e Rendicontazione Finanziaria DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO ALLA REDAZIONE DEL BUDGET 2 1. DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO

Dettagli

Audit, controlli e regole di gestione: comparazione tra FP7 e H2020

Audit, controlli e regole di gestione: comparazione tra FP7 e H2020 Audit, controlli e regole di gestione: comparazione tra FP7 e H2020 Foggia, 3 marzo 2015 Claudia Zurlo Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e finanziari Audit ex post: procedura e documentazione

Dettagli

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione Premessa Il presente documento regola le modalità di rendicontazione, ai fini dell

Dettagli

Accordo di Programma Quadro in materia di Politiche Giovanili

Accordo di Programma Quadro in materia di Politiche Giovanili Allegato 9 Accordo di Programma Quadro in materia di Politiche Giovanili Nuova Generazione di Idee. Le politiche e le Linee di intervento di Regione Lombardia per i Giovani SPESE AMMISSIBILI E MASSIMALI

Dettagli

REGIONE LAZIO. Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e Università

REGIONE LAZIO. Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e Università REGIONE LAZIO Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e Università Direzione Regionale Formazione, Ricerca e Innovazione Scuola e Università, Diritto allo Studio Area Programmazione dell'offerta Formativa

Dettagli

Regole Nazionali di rendicontazione: Info day Controllori Bologna 7 Giugno 2010 Antonella Liberatore - Regione Emilia-Romagna

Regole Nazionali di rendicontazione: Info day Controllori Bologna 7 Giugno 2010 Antonella Liberatore - Regione Emilia-Romagna Regole Nazionali di rendicontazione: Focus su costi di personale, servizi esterni, costi generali, costi comuni, flessibilità 10% FESR Info day Controllori Bologna 7 Giugno 2010 Antonella Liberatore -

Dettagli

Regole di Partecipazione Horizon 2020

Regole di Partecipazione Horizon 2020 Regole di Partecipazione Horizon 2020 Testo di compromesso (ver. luglio 2013) Sabrina Bozzoli Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e finanziari APRE UNICO SET DI REGOLE PER HORIZON 2020 a copertura

Dettagli

Come preparare e gestire un Audit sui Progetti Europei. A cura di Ufficio Ricerca Internazionale, Università degli studi di Modena e Reggio Emilia

Come preparare e gestire un Audit sui Progetti Europei. A cura di Ufficio Ricerca Internazionale, Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Come preparare e gestire un Audit sui Progetti Europei A cura di Ufficio Ricerca Internazionale, Università degli studi di Modena e Reggio Emilia l Audit è Verifica, controllo, revisione e valutazione

Dettagli

Ricerca europea per le Associazioni di imprese

Ricerca europea per le Associazioni di imprese Ricerca europea per le Associazioni di imprese Eurosportello del Veneto Via delle Industrie, 19/d 3175 Venezia Tel. +39 41 99 9411 - Fax +39 41 99 941 E-mail: europa@eurosportelloveneto.it www.eurosportelloveneto.it

Dettagli

B) partner nello svolgimento del progetto

B) partner nello svolgimento del progetto L IVA sui progetti di ricerca finanziati dall Unione Europea L'art. 72 del DPR 633/72, come regola generale, prevede che siano non imponibili le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese alle Comunità

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012 APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone L' APRE è un Ente di ricerca non profit con obiettivo, sancito dall articolo 3

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione BANDO "DAI DISTRETTI PRODUTTIVI AI DISTRETTI TECNOLOGICI -2" Distretto 9.2 - Elettronica e Meccanica di Precisione MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

Dettagli

Registrazione partecipanti. I controlli di I livello. Domande /Confronto. Chiusura lavori

Registrazione partecipanti. I controlli di I livello. Domande /Confronto. Chiusura lavori Registrazione partecipanti Il controllo contabile della Relazione finale I controlli di I livello Domande /Confronto Chiusura lavori Costi eleggibili art. II.14.1 dell Accordo di sovvenzione I costi, per

Dettagli

OPERATIVE MANUAL. Guida alla rendicontazione del progetto LIFE+ NO.WA No Waste

OPERATIVE MANUAL. Guida alla rendicontazione del progetto LIFE+ NO.WA No Waste OPERATIVE MANUAL Guida alla rendicontazione del progetto LIFE+ NO.WA No Waste 23/02/2012 2 Introduzione... 4 1. Documenti di riferimento... 5 2. Costi ammissibili... 5 Personnel costs (Costi di personale)...

Dettagli

Il report è. correlati con le spese

Il report è. correlati con le spese Il report è - collegato ai pagamenti (intermedio e finale) - obbligatorio (da contratto) e deve essere prodotto entro 2 mesi dalla fine del progetto (data indicata nel contratto) - inoltre, deve essere

Dettagli

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE PARAGRAFO 1 Disposizioni generali La sovvenzione si basa sul principio del cofinanziamento, in quanto completa il contributo finanziario del beneficiario. L importo

Dettagli

VII PROGRAMMA QUADRO Rendicontazione & Gestione. Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali & Finanziari

VII PROGRAMMA QUADRO Rendicontazione & Gestione. Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali & Finanziari VII PROGRAMMA QUADRO Rendicontazione & Gestione Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali & Finanziari PROGRAMMI COMUNITARI Programmi comunitari: GESTIONE INDIRETTA Gestione

Dettagli

Allegato 1 Kick-off meeting progetti LIFE+ 2008 Domande e risposte NB: le citazioni "art. " si riferiscono alle Disposizioni Comuni (DC)

Allegato 1 Kick-off meeting progetti LIFE+ 2008 Domande e risposte NB: le citazioni art.  si riferiscono alle Disposizioni Comuni (DC) Allegato 1 Kick-off meeting progetti LIFE+ 2008 Domande e risposte NB: le citazioni "art. " si riferiscono alle Disposizioni Comuni (DC) Domanda 1) I costi di spedizione per scambio di materiale tra i

Dettagli

P.O.R. Sardegna 2000 2006. Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE

P.O.R. Sardegna 2000 2006. Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE P.O.R. Sardegna 2000 2006 Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DEI COSTI Piano di sviluppo aziendale VRT 02/08-00

Dettagli

ALLEGATO ALLA CIRCOLARE N. 20/UCPIC ADDENDUM ENEA

ALLEGATO ALLA CIRCOLARE N. 20/UCPIC ADDENDUM ENEA Unità Centrale Pianificazione e Controllo ALLEGATO ALLA CIRCOLARE N. 20/UCPIC ADDENDUM ENEA ALLA PROCEDURA PER LA DETERMINAZIONE DEL COSTO DIRETTO DEL PERSONALE E DEI COSTI INDIRETTI DELL ENEA ANNO 2011

Dettagli

Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto

Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ANNO 2012

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ANNO 2012 ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ANNO 2012 ASSE 3 - PROGETTI DI SISTEMA A SUPPORTO DELLE MPMI E IMPRENDITORIALITÀ BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI

Dettagli

Persone fisiche e giuridiche aventi sede: - negli Stati Membri dell'u.e., - negli Stati associati al programma e il Centro Comune di Ricerca.

Persone fisiche e giuridiche aventi sede: - negli Stati Membri dell'u.e., - negli Stati associati al programma e il Centro Comune di Ricerca. 5FP - 5 Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico OGGETTO Decisione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 dicembre 1998 relativa al 5 Programma Quadro comunitario di finanziamento a favore

Dettagli

INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER PROGETTI DI INNOVAZIONE ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA FIERISTICO REGIONALE.

INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER PROGETTI DI INNOVAZIONE ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA FIERISTICO REGIONALE. INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER PROGETTI DI INNOVAZIONE ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA FIERISTICO REGIONALE. FAQ INDICE 1. POSSO PRESENTARE LA PROPOSTA PROGETTUALE SOLTANTO TRAMITE

Dettagli

La gestione del progetto: aspetti finanziari

La gestione del progetto: aspetti finanziari Seminario di assistenza tecnica alla gestione dei Progetti Multilaterali di Trasferimento dell Innovazione (TOI 2013) Roma, 8 novembre 2013 ISFOL Sala Auditorium La gestione del progetto: aspetti finanziari

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale.

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale. DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2014. Bando Ateneo-CSP 2014 LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE DEI COSTI

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2014. Bando Ateneo-CSP 2014 LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE DEI COSTI DIVISIONE PRODOTTI SETTORE RICERCA Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261520/517- Fax 0161 211369 ricerca@unipmn.it BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2014 Bando Ateneo-CSP

Dettagli

Il Mattone Internazionale Budgeting e rendicontazione finanziaria Genova 15 e 16 ottobre 2013

Il Mattone Internazionale Budgeting e rendicontazione finanziaria Genova 15 e 16 ottobre 2013 Il Mattone Internazionale Budgeting e rendicontazione finanziaria Genova 15 e 16 ottobre 2013 Cristina Dolfi Ufficio Ricerca Europea ed Internazionale DIPINT Università degli Studi di Firenze 1 SOMMARIO

Dettagli

Ricerca europea per le piccole e medie imprese

Ricerca europea per le piccole e medie imprese Ricerca europea per le piccole e medie imprese Eurosportello del Veneto Via delle Industrie, 19/d 3175 Venezia Tel. +39 41 99 9411 - Fax +39 41 99 941 E-mail: europa@eurosportelloveneto.it www.eurosportelloveneto.it

Dettagli

BANDO FAQ Aggiornate al 01-07-2013 1

BANDO FAQ Aggiornate al 01-07-2013 1 BANDO FAQ Aggiornate al 01-07-2013 1 INDICE 1. POSSO PRESENTARE LA DOMANDA SOLTANTO CON FIRMA DIGITALE?... 3 2. QUALI IMPRESE POSSONO PRESENTARE DOMANDA?... 3 3. POSSONO PARTECIPARE AL BANDO ANCHE AGGREGAZIONI

Dettagli

Gli aspetti amministrativi e contrattuali. del 7 Programma Quadro Relatore: Claudia Zurlo Resp. Amm.vo APRE. Ciclo di vita progetti UE

Gli aspetti amministrativi e contrattuali. del 7 Programma Quadro Relatore: Claudia Zurlo Resp. Amm.vo APRE. Ciclo di vita progetti UE Gli aspetti amministrativi e contrattuali Ciclo di vita progetti UE FASE 1: PROPOSTA FASE 2: VALUTAZIONE FASE 3 : NEGOZIAZIONE FASE 4: GESTIONE del 7 Programma Quadro Relatore: Claudia Zurlo Resp. Amm.vo

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER

Dettagli

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Dal 7 PQ a Horizon 2020 Le principali novità della nuova programmazione 2 Sommario La strategia Europa 2020 Obiettivi e iniziative prioritarie Horizon 2020

Dettagli

PRINCIPI ATTIVI 2012

PRINCIPI ATTIVI 2012 REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l'innovazione Servizio Politiche Giovanili e Cittadinanza Sociale PRINCIPI ATTIVI 2012 Giovani idee per una Puglia migliore Allegato n. 2 Vademecum

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei

Dettagli

INTERREG IV ITALIA-AUSTRIA

INTERREG IV ITALIA-AUSTRIA INTERREG IV ITALIA-AUSTRIA AUSTRIA Seminario tecnico Note operative per la rendicontazione della spesa Venezia, 15.02.2013 Elisa Bertoni - Direzione Programmazione Katia Bellio - Direzione Industria e

Dettagli

Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca di base finanziati dalla RAS nell ambito della L.R. 7.8.2007, n.

Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca di base finanziati dalla RAS nell ambito della L.R. 7.8.2007, n. UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CAGLIARI UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI SASSARI Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca di base finanziati dalla RAS nell ambito della L.R. 7.8.2007,

Dettagli

VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA

VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA REGIONE BASILICATA Dipartimento Presidenza della Giunta BANDO DI CONCORSO NUOVI FERMENTI PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI NUOVE IDEE CREATIVE ALLEGATO D VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA 1 Principi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II PROGRAMMA STAR - SOSTEGNO TERRITORIALE ALLE ATTIVITÀ DI RICERCA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II PROGRAMMA STAR - SOSTEGNO TERRITORIALE ALLE ATTIVITÀ DI RICERCA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II PROGRAMMA STAR - SOSTEGNO TERRITORIALE ALLE ATTIVITÀ DI RICERCA LINEA D INTERVENTO 1 - JUNIOR PRINCIPAL INVESTIGATOR GRANTS Bando per il Finanziamento di Progetti

Dettagli

FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa

FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa PREMESSA La programmazione FSE 2007-2013 prevede che le erogazioni a favore del beneficiario avvengano secondo il seguente schema:

Dettagli

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro. BANDO PER PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2012 Bando Ateneo-CSP 2012

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro. BANDO PER PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2012 Bando Ateneo-CSP 2012 Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro BANDO PER PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2012 Bando Ateneo-CSP 2012 LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE DEI COSTI 1) MODIFICA DEL GRUPPO DI RICERCA

Dettagli

D.Lgs n. 102 del 04/07/2014 Art. 8: Diagnosi Energetiche. Obbligo normativo

D.Lgs n. 102 del 04/07/2014 Art. 8: Diagnosi Energetiche. Obbligo normativo D.Lgs n. 102 del 04/07/2014 : Diagnosi Energetiche Obbligo normativo D.Lgs. 102/2014 Art. 3 SCOPO: Il decreto si inserisce nel piano di misure volte al raggiungimento dell obiettivo nazionale, da perseguire

Dettagli

Allegato A 3. Richiesta di ammissione al finanziamento

Allegato A 3. Richiesta di ammissione al finanziamento Criteri per la selezione e il finanziamento di progetti per la realizzazione di attività di formazione finalizzate all attuazione di protocolli di intesa in materia di procedure conciliative per la risoluzione

Dettagli

Allegato A. 1. Oggetto

Allegato A. 1. Oggetto Criteri per il finanziamento di attività di formazione e aggiornamento finalizzate all'attuazione di protocolli di intesa in materia di procedure conciliative tra imprese e clienti finali dei servizi elettrico

Dettagli

Fondo Europeo Sviluppo Regionale. a cura di: Bruno Diego Gallace

Fondo Europeo Sviluppo Regionale. a cura di: Bruno Diego Gallace Fondo Europeo Sviluppo Regionale a cura di: Bruno Diego Gallace 1 Gestione Amministrativa e Contabile Cosa fa una scuola che ha ricevuto un finanziamento del PON FESR Ambienti per l apprendimento? IL DIRIGENTE

Dettagli

3. SOGGETTI BENEFICIARI

3. SOGGETTI BENEFICIARI - Contributi per la creazione di start-up nel campo delle biotecnologie e delle scienze per la vita in provincia di Varese. Approvato con determinazione n.314 del 16/07/2014 1. PREMESSA Camera di Commercio

Dettagli

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO Fondo Crescita: bandi per progetti di R&S nei settori ICT e Industria Sostenibile Il Ministero dello Sviluppo Economico, con decreto del 15 ottobre 2014, pubblicato nella

Dettagli

Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca di base finanziati dalla RAS nell ambito della L.R. 7/2007 Bandi 2010 e 2011

Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca di base finanziati dalla RAS nell ambito della L.R. 7/2007 Bandi 2010 e 2011 potrà UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CAGLIARI ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI SASSARI Linee guida per la gestione e la rendicontazione

Dettagli

COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA

COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA Microcredito d Impresa della Regione Puglia - Microimprese operative - Scheda informativa sul nuovo strumento di ingegneria finanziaria della Regione Puglia COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA Questa scheda contiene

Dettagli

Note per la compilazione del rendiconto contabile

Note per la compilazione del rendiconto contabile Note per la compilazione del rendiconto contabile Il responsabile scientifico del progetto (RS) è tenuto a compilare il rendiconto contabile entro 60 giorni dalla scadenza amministrativa del progetto (17

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE ATTIVITÀ FINANZIATE DA FONDITALIA

MANUALE DI RENDICONTAZIONE ATTIVITÀ FINANZIATE DA FONDITALIA MANUALE DI RENDICONTAZIONE ATTIVITÀ FINANZIATE DA FONDITALIA Approvato nel C.D.A. del 26 aprile 2010 Viale Bruno Buozzi, 59-00197 Roma T. +39 06 95216933 - F. +39 06 99705521 - C.F. 97516290588 - info@fonditalia.org

Dettagli

Regole di Partecipazione

Regole di Partecipazione Regole di Partecipazione Testo di compromesso (ver. Luglio 2013) REGOLE DI PARTECIPAZIONE UNICO SET DI REGOLE PER HORIZON 2020 REGOLAMENTO FINANZIARIO DELL UE A COPERTURA DI TUTTI I PROGRAMMI DI RICERCA/INIZIATIVE

Dettagli

Corso di Formazione. Orizzonte 2020: Management, rendicontazione e reporting. Cagliari, 25-26 giugno 2014

Corso di Formazione. Orizzonte 2020: Management, rendicontazione e reporting. Cagliari, 25-26 giugno 2014 Corso di Formazione Orizzonte 2020: Management, rendicontazione e reporting. Cagliari, 25-26 giugno 2014 Lo Sportello Ricerca europea di Sardegna Ricerche ha ideato e progettato un percorso formativo che

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il budget di progetto e le tipologie di spese ammissibili Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Il budget del progetto

Dettagli

Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua. Linee guida sui costi ammissibili in applicazione della Circolare n. 36 del 18.11.

Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua. Linee guida sui costi ammissibili in applicazione della Circolare n. 36 del 18.11. Ufficio Centrale Orientamento e Formazione Professionale dei Lavoratori Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua Linee guida sui costi ammissibili in applicazione della Circolare

Dettagli

POR FESR 2007/2013 IoD Internet of Data

POR FESR 2007/2013 IoD Internet of Data POR FESR 2007/2013 IoD Internet of Data Attività di Finpiemonte 2 Attività di Finpiemonte Le verifiche documentali effettuate da Finpiemonte riguardano tutte le domande di rimborso presentate dai beneficiari

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE Allegato 9 BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE in attuazione dell articolo 11, comma 1, lettera b) del d.lgs. 81/2008 e s.m.i.

Dettagli

Regole di Partecipazione Horizon 2020

Regole di Partecipazione Horizon 2020 Regole di Partecipazione Horizon 2020 Testo di compromesso (ver. Novembre 2013) Sabrina Bozzoli Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e finanziari-apre UNICO SET DI REGOLE PER HORIZON 2020. a copertura

Dettagli

REGIONE LAZIO. Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e Università

REGIONE LAZIO. Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e Università REGIONE LAZIO Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e Università Direzione Regionale Formazione, Ricerca e Innovazione Scuola e Università, Diritto allo Studio Area Programmazione dell'offerta Formativa

Dettagli

La costruzione del budget. Manuela Schisani National Contact Point IDEAS Programme INFN

La costruzione del budget. Manuela Schisani National Contact Point IDEAS Programme INFN La costruzione del budget Manuela Schisani National Contact Point IDEAS Programme schisani@apre.it INFN 20.11.2012 Cost table Cost Category Months 1-18 Months 19-36 Months 37-54 Months 55-60 Total (60)

Dettagli

Progetto: LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. «No Waste» GESTIONE AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA Regole e suggerimenti

Progetto: LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. «No Waste» GESTIONE AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA Regole e suggerimenti Progetto: LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA «No Waste» GESTIONE AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA Regole e suggerimenti SOMMARIO Principi generali PARTE 1: costi ammissibili PARTE 2: come e quale documentazione produrre

Dettagli

BANDO CREATIVITÀ: EVENTI E LUOGHI PER L INNOVAZIONE NELLA MODA E NEL DESIGN FAQ AGGIORNATE AL 18 DICEMBRE 2014

BANDO CREATIVITÀ: EVENTI E LUOGHI PER L INNOVAZIONE NELLA MODA E NEL DESIGN FAQ AGGIORNATE AL 18 DICEMBRE 2014 INDICE 1. UN SOGGETTO BENEFICIARIO PUÒ PRESENTARE UN PROGETTO IN QUALITÀ DI CAPOFILA E PARTECIPARE A PIÙ PROGETTI IN QUALITÀ DI PARTNER?...3 2. NEL CASO DELL UNIVERSITÀ, SI PUÒ INTENDERE COME CAPOFILA

Dettagli

Credito d imposta per attività di ricerca e sviluppo - Provvedimento attuativo

Credito d imposta per attività di ricerca e sviluppo - Provvedimento attuativo A G E V O L A Z I O N I F I S C A L I Credito d imposta per attività di ricerca e sviluppo - Provvedimento attuativo 31 LUGLIO 20151 1 PREMESSA Con il DM 27.5.2015, pubblicato sulla G.U. 29.7.2015 n. 174,

Dettagli

UFFICIO SPECIALE PER LE RELAZIONI INTERNAZIONALI - PROGETTI EUROPEI ED INTERNAZIONALI

UFFICIO SPECIALE PER LE RELAZIONI INTERNAZIONALI - PROGETTI EUROPEI ED INTERNAZIONALI UFFICIO SPECIALE PER LE RELAZIONI INTERNAZIONALI - PROGETTI EUROPEI ED INTERNAZIONALI 2.1) PARTECIPAZIONE ALLE ATTIVITA ESEGUITE NELL AMBITO DEI PROGRAMMI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI DI RICERCA E SVILUPPO

Dettagli

Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni

Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni Semplificare l attuazione dei Programmi Quadro di Ricerca COM(2010)

Dettagli

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

Bando per la concessione di agevolazioni finanziarie a start-up innovative nell ambito del programma di supporto SpinAREA

Bando per la concessione di agevolazioni finanziarie a start-up innovative nell ambito del programma di supporto SpinAREA Bando per la concessione di agevolazioni finanziarie a start-up innovative nell ambito del programma di supporto SpinAREA L'attività di supporto alla creazione di imprese innovative è resa possibile grazie

Dettagli

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione Pag. 1 di7 Direzione La DIR è l Amministratore Unico. Nell'applicazione delle politiche aziendali il DIR agisce con criteri imprenditoriali e manageriali, partecipando attivamente alle decisioni del vertice,

Dettagli

2. Identificazione del progetto e della provenienza dei fondi da indicare sui giustificativi di spesa

2. Identificazione del progetto e della provenienza dei fondi da indicare sui giustificativi di spesa Milano, 18/11/2014 Oggetto: Istruzioni per la gestione amministrativa del grant assegnato ai progetti TRIDEO. Il presente documento ha lo scopo di illustrare le norme amministrative dei progetti TRIDEO

Dettagli

LA RENDICONTAZIONE DEI BENI INVENTARIABILI

LA RENDICONTAZIONE DEI BENI INVENTARIABILI LA RENDICONTAZIONE DEI BENI INVENTARIABILI Francesca Pirani Spoleto, 30 Marzo 2007 1 COSTI PER ATTREZZATURE DUREVOLI Le attrezzature durevoli sono beni che: non esauriscono la propria utilità dopo un utilizzo

Dettagli

Riguardo a questi principi gli audit hanno evidenziato i seguenti principali problemi:

Riguardo a questi principi gli audit hanno evidenziato i seguenti principali problemi: PRINCIPALI CRITICITÀ NELLA GESTIONE E NELLA RENDICONTAZIONE DEI FINANZIAMENTI EUROPEI: I RISULTATI DELLE ATTIVITÀ DI CONTROLLO DELLA COMMISSIONE E DEI CERTIFICATORI. 1. Premessa Le gestione amministrativa

Dettagli

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Gestione degli aspetti legali & finanziari nel VII PQ - FASE DI NEGOZIAZIONE - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ CICLO DI VITA DEI PROGETTI

Dettagli

Allegato n. 1. Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza

Allegato n. 1. Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza Allegato n. 1 Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza Paragrafo. 1 Definizioni Nel presente Documento, l espressione: a) «Autoimpiego» indica lo

Dettagli

PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI SU BANDI COMPETITIVI

PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI SU BANDI COMPETITIVI PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI SU BANDI COMPETITIVI Venezia, gennaio 2013 Il presente documento definisce i processi di presentazione e gestione dei progetti finanziati

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità IL FONDO ROTATIVO PER KYOTO PAGAMENTI E RENDICONTAZIONE Antonio Rattà, Roma 17 aprile 2015 Definizione E il processo di consuntivazione

Dettagli

PROCEDURA PER LA GESTIONE DELL ATTIVITA DI PROMOZIONE E SOSTEGNO DELLA RICERCA PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2004

PROCEDURA PER LA GESTIONE DELL ATTIVITA DI PROMOZIONE E SOSTEGNO DELLA RICERCA PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2004 CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE PROCEDURA PER LA GESTIONE DELL ATTIVITA DI PROMOZIONE E SOSTEGNO DELLA RICERCA PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2004 Sezione A) - Tipologie di intervento previste - Presentazione

Dettagli

Criteri per la rendicontazione

Criteri per la rendicontazione L.R.34/2004 Programma pluriennale per le Attività Produttive 2011/2015 Misura 1.7 Supporto per la Partecipazione dei giovani ai Processi di innovazione Piano Giovani 2011/2013 Misura 6 Giovani ambasciatori

Dettagli

Costi di personale e. Controlli di primo livello e certificazione delle spese Programma Sud Est Europa. Seminario

Costi di personale e. Controlli di primo livello e certificazione delle spese Programma Sud Est Europa. Seminario Costi di personale e Regole di flessibilità 10% e 20% nel Manuale di rendicontazione nazionale Seminario Controlli di primo livello e certificazione delle spese Programma Sud Est Europa Bologna 21 Settembre

Dettagli

Programma di aiuti per start up innovative

Programma di aiuti per start up innovative P.O.R. Sardegna 2007 2013 Linea di attività 6.2.1.d Sostegno alla creazione e sviluppo di imprese spin-off da Università e centri di ricerca e alla creazione e sviluppo di nuove imprese innovative Programma

Dettagli