Join di una macchina RHEL a un dominio Active Directory Windows e uso dei dischi condivisi dal dominio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Join di una macchina RHEL a un dominio Active Directory Windows e uso dei dischi condivisi dal dominio"

Transcript

1 HowTo in salsa cookbook Per scaricare l'ebook in formato pdf clicca qui. Questo documento descrive, in salsa cookbook, come realizzare il join di una macchina Red Hat Linux Server versione 6 ad un dominio Active Directory realizzato con Windows server 2003 o Segue una seconda parte che descrive come poter montare i dischi esposti da Windows ed usarli in scrittura e lettura. A seconda dei requisiti una volta fatto il join sarà anche possibile usare le utenze del dominio Windows per fare le autenticazioni sulla macchina Linux. Essendo un testo in salsa cookbook non c è spiegazione o approfondimento tecnico. Si aggiunge una piccola sezione di troubleshooting, sempre in forma cookbook. 1. Premessa Prima di passare alla parte operativa è bene raccogliere i dati del dominio dal sistemista che gestisce il dominio. In questa guida si ipotizza la seguente configurazione: Hostname del server Windows: win1.dom.it IP del server Windows: DNS 1: DNS 2: / 38

2 Server NTP: Nome Dominio: dom.it Nome Gruppo Windows: domit Hostname del server Linux: redhat100.dom.it IP del server Linux: Disco contiviso da Windows: testsharing NOTA 1: il server NTP deve essere quello usato dal server Windows. NOTA 2: le indicazioni qui riportate potrebbe non dare successo. Esistono alcune varianti in Linux e in Windows server, ma, sopratutto, dipende dalle configurazioni del dominio Windows. Windows facilita molto l amministratore nel configurare il server, ma non rende subito visibili alcuni parametri di configurazione. Potrebbe essere necessaria una analisi più dettagliata della configurazione del server da parte dall amministratore. NOTA 3: il nome del server Linux deve essere già registrato nel DNS del dominio Windows. 2 / 38

3 2. Join di una macchia RHEL a Dominio Windows 2K3/2K8 Per poter fare il join a un dominio Windows dobbiamo intervenire sul nostro server Linux prima configurando adeguatamente il DNS, poi la sincronizzazione dell orario in sintonia con la configurazione del PDC del dominio Windows, configureremo poi Kerberos ed in fine faremo il join Verifica firewall Prima di procedere oltre è bene controllare che non sia attivo un firewall in Linux. Infatti potrebbe verificarsi che le corrette configurazioni diano risultati fallimentare perché le comunicazioni sono interrotte dal firewall. Finita tutta la configurazione e certi del buon funzionamento di tutto si può ripristinare il firewall facendo attenzione a lasciare aperte le varie porte necessarie al funzionamento di tutto. Per disattivare il firewall: service iptables off chkconfig iptables off 2.2. Configurazione del DNS 1. Collegarsi al server Red Hat come root ed editare il file /etc/resolv.conf 2. inserire le seguenti righe: search dom.it 3 / 38

4 nameserver nameserver Configurazione client NTP 1. Verificare l installazione del demone NTP ed installarlo se non presente: yum install ntp atpdate 2. editare /etc/ntp.conf e aggiungere il server NTP del dominio (nota: se ci sono altri server inseriti, quello usato dal dominio deve essere il primo): server riavviamo il demone service ntpd restart 4. impostiamo il demone come servizio di defualt all avvio della macchina chkconfig ntpd on 4 / 38

5 NOTA: se la differenza di orario e data del server Linux rispetto a quella fornita dal server NTP impostata dovesse essere molto grande (ore o giorni) l orario e la data corretta del server Linux devono essere impostati manualmente Configurazione di Kerberos 1. Verificare l installazione dei pacchetti kerberos client ed installarli se non presenti: yum install krb5workstation 2. editare il file /etc/krb5.conf [logging] default = FILE:/var/log/krb5libs.log kdc = FILE:/var/log/krb5kdc.log admin_server = FILE:/var/log/kadmind.log [libdefaults] 5 / 38

6 default_realm = DOM.IT dns_lookup_realm = false dns_lookup_kdc = false ticket_lifetime = 24h renew_lifetime = 7d forwardable = true [realms] DOM.IT = { kdc = win1.dom.it admin_server = / 38

7 } [domain_realm].dom.it = DOM.IT dom.it = DOM.IT 1. testiamo la configurazione chiedendo la creazione di un ticket e successivamente chiediamo di vedere l elenco dei ticket ricevuti. Per far questo dobbiamo usare un utente qualsiasi presente e attivo nel dominio: kinit klist 2.5. Configurazione di samba 1. Editare il file /etc/samba/smb.conf. Le righe riportate sono quelle fondamentali per il join: workgroup = DOMIT 7 / 38

8 password server = realm = DOM.IT security = ads idmap uid = idmap gid = template shell = /sbin/nologin winbind use default domain = true winbind offline logon = false winbind enum users = Yes winbind enum groups = Yes client use spnego = Yes encrypt passwords = yes 8 / 38

9 restrict anonymous = 2 winbind refresh tickets = yes preferred master = no server string = Server RedHat passdb backend = tdbsam 2. Avviare il demone winbind service winbind start 3. Rendere il demone un servizio di default all avvio: chkconfig winbind on NOTA: ai fini del join e dell SSO (descritta qui di seguito) è necessario il solo demone winbind. Winbind è una parte di SAMBA e si occupa esclusivamente del dialogo con i server Windows. Per far erogare servizi Windows anche alla nostra macchina Linux dobbiamo lanciare i demoni smbd e nmbd e completare adeguatamente la configurazione di SAMBA. 9 / 38

10 2.6. Join del server Linux 1. Prima di dare l istruzione accertarsi di avere username e password di un amministratore del server Windows abilitato ad accettare i join. Inoltre assicurasi di essere root sul server Linux. Per evidenziare eventuali errori si può aggiungere al comando qui di seguito l opzione verbose : net ads join S win1.dom.it U Administrator 2. verifichiamo il buon risultato del join tramite il test base e la richiesta della lista degli utenti e dei gruppi del dominio: net ads testjoin wbinfo u wbinfo g Arrivati a questo punto la nostra macchina è a tutti gli effetti un membro del dominio Windows. A seconda di quello che desideriamo possiamo sfruttare il server Windows per diversi vantaggi. I capitoli 3 e 4 illustrano due possibilità: SSO, ovvero l'autenticazione usando la lista utenti presente sul server Windows 10 / 38

11 usare gli sharing esposti dal server Windows Troubleshooting 1. Per verificare se il firewall è attivo, per spegnerlo e impostarlo come servizio standard o meno collegarsi come utente root. Per vedere se il firewall è attivo e vedere le regole attive: service iptables status Per disattivare al volo il firewall service iptables stop Per attivare al volo il firewall service iptables start 11 / 38

12 Per rendere permanente la disattivazione del firewall chkconfig iptables off service iptables stop Per rendere permanente l attivazione del firewall chkconfig iptables on service iptables start 1. Per verificare se il DNS funziona regolarmente si può usare dig. Questo programma stampa sul monitor la risposta del DNS permettendo di capire la correttezza della configurazione e l eventuale errore. Esempio dig 2. L ora della macchina Linux è sbagliata e ntp non la riallinea. Il demone ntp riallinea l ora della macchina solo se la differenza è contenuta. Qualora ci siano ore di differenza, o giorni, o mesi o anni bisogna reimpostare manualmente data e ora. 12 / 38

13 Successivamente ntp manterrà sincronizzata l ora. Ipotizzando che vogliamo impostare data e ora al 1 agosto 2012, ore 9:00 procedere, come root, con il seguente comando. Il primo imposta date e ora del sistema, il comando seguente imposta data e ora del BIOS: service ntpd stop date u s " :00:00" hwclock u set date="1/8/12 9:00:00" service ntpd start 1. La configurazione di SAMBA ed il suo corretto funzionamento può risultare complicato per l estrema flessibilità che ha. Per avere documentazione ed eventuale supporto rimando ai siti di samba (http://www.samba.org) e di RedHat (http://www.redhat.com). Con RedHat è opportuno avere una sottoscrizione attiva per poter accedere anche alla parte FAQ, knoledgebase e supporto diretto. Un programma estremamente utile per verificare subito la correttezza formale della configurazione, ad avere riscontro dello stato di configurazione, ed, eventualmente, il dump della configurazione seza tutte le righe di commento è testparm. Come utente root dare il comando: testparm 13 / 38

14 3. Autenticazione centralizzata SSO In questo capitolo vediamo come configurare il Server Red Hat per usare i nomi utente e le password presenti nel server Windows per autenticarsi anche sul Server Linux. A seconda di quello che si vuole ottenere si dovranno inserire specifiche righe di configurazione in SAMBA, Apache, ecc... L'utente root è sempre locale. Inoltre dobbiamo creare anche un secondo utente locale per i login remoti e/o assumere l'identità di root se non lo configuriamo come nologin Personalizzazioni dei file di configurazione 1. Editare /etc/samba/smb.conf e modificare la riga template shell = /sbin/nologin in template shell = /bin/bash 2. editare il file /etc/nsswitch.conf passwd: files winbind shadow: files winbind group: files winbind hosts: files dns 14 / 38

15 bootparams: nisplus [NOTFOUND=return] files ethers: files netmasks: files networks: files protocols: files rpc: files services: files netgroup: files publickey: nisplus automount: files aliases: files nisplus 3. editare il file /etc/pam.d/systemauthac 15 / 38

16 auth required pam_env.so auth sufficient pam_unix.so nullok try_first_pass auth requisite pam_succeed_if.so uid >= 500 quiet auth sufficient pam_winbind.so use_first_pass auth required pam_deny.so account required pam_unix.so broken_shadow account sufficient pam_localuser.so account sufficient pam_succeed_if.so uid < 500 quiet account [default=bad success=ok user_unknown=ignore] pam_winbind.so account required pam_permit.so password requisite pam_cracklib.so try_first_pass retry=3 type= 16 / 38

17 password sufficient pam_unix.so sha512 shadow nullok try_first_pass use_authtok password sufficient pam_winbind.so use_authtok password required pam_deny.so session optional pam_keyinit.so revoke session required pam_limits.so session [success=1 default=ignore] pam_succeed_if.so service in crond quiet use_uid session required pam_unix.so 4. editiamo il file/etc/pam.d/passwd auth include systemauth account include systemauth password substack systemauth password optional pam_gnome_keyring.so 17 / 38

18 5. editiamo il file /etc/pam.d/passwordauthac auth required pam_env.so auth sufficient pam_unix.so nullok try_first_pass auth requisite pam_succeed_if.so uid >= 500 quiet auth sufficient pam_winbind.so use_first_pass auth required pam_deny.so account required pam_unix.so broken_shadow account sufficient pam_localuser.so account sufficient pam_succeed_if.so uid < 500 quiet account [default=bad success=ok user_unknown=ignore] pam_winbind.so account required pam_permit.so 18 / 38

19 password requisite pam_cracklib.so try_first_pass retry=3 type= password sufficient pam_unix.so sha512 shadow nullok try_first_pass use_authtok password sufficient pam_winbind.so use_authtok password required pam_deny.so session optional pam_keyinit.so revoke session required pam_limits.so session [success=1 default=ignore] pam_succeed_if.so service in crond quiet use_uid session required pam_unix.so A questo punto è possibile loggarsi sulla nostra macchina Linux con un utente presente sul dominio, ma non presente sul nostro server. NOTA: tutte le configurazioni sopre riportate possono essere fatte automaticamente tramite l utility testuale: 19 / 38

20 authconfigtui o tramite l utility grafica: systemconfigauthentication Personalmente sconsiglio l uso di questi tool per l operazione di join se non si è sicuri dei parametri del dominio o se, dopo il tentativo di join, i test danno risultato negativo. Questi due programmi mascherano i messaggi di output dell operazione di join. Se c è qualcosa di sbagliato ed il join non può essere completato con successo i messaggi di output notificano subito questa situazione e danno precise indicazione su dove si trovano gli errori Troubleshooting Ci sono molti potenziali problemi in cui si potrebbe incappare. La questione è molto variegata soprattutto in riferimento alla nostra specifica configurazione. Qui di seguito do qualche dritta semplicemente per verificare il join (requisito NECESSARIO per far funzionare l autenticazione SSO), gli utenti e gruppi del dominio Windows e sull errore della home al login con un utente del dominio. 1. Abbiamo fatto il join, ma non siamo sicuri che sia riuscito. Per testare la validità del join da utente root dare l istruzione net ads jointest Se otteniamo una risposta d errore e ripetiamo il join potrebbe essere necessario che l amministratore del dominio Windows rimuova la nostra macchina Linux dal dominio. 1. Per verificare l appartenenza al dominio e per usare gli utenti ed i gruppi del dominio Windows 20 / 38

21 possiamo usare getent. Se non specifichiamo un nome utente o un nome gruppo ci restituisce la lista completa degli utenti e dei gruppi disponibili. Rimando alla documentazione di SAMBA, per l istruzione net, per manipolazioni avanzate come il caching degli utenti/gruppi in locale. getent passwd getent group getent passwd utente.dominio getent group gruppo.dominio 1. Completato con successo il join e la configurazione dell SSO potremmo trovarci con un errore come il seguente dopo aver fatto il login con un utente del dominio Windows: Could not chdir to home directory /home/domit/stefano.bortolato: No such file or directory Questo significa che non esiste la directory dell utente. Bisogna procedere per configurare SAMBA e Linux che crei automaticamente la home degli utenti e, manualmente, creare la directory del gruppo Windows. Nel caso di questa guida si tratta di creare /home/domit. Per il come fare rimando alla documentazione di SAMBA (www.samba.org) e di RedHat (www.redhat.com). 21 / 38

22 4. Usare condivisioni esposte da Windows server 2K3/2K8 Una volta completato il join al dominio è possibile usare i dischi condivisi dal server Windows Montaggio manuale temporaneo Per montare manualmente un disco condiviso dal server è sufficiente: 1. loggarsi al server Linux come utente root o diventare l utente root tramite il comando su 2. dare il comando mount t cifs //win1.dom.it/testsharing /mnt o rw,nosuid,nodev,user=nome.utente,domain=dom.it Con questa istruzione verrà chiesta la password dell utente Montaggio permanente Per rendere persistenti le impostazioni del mount e rendere automatico l operazione dobbiamo: 1. loggarsi a linux come utente root o diventare root tramite il comando su / 38

23 creare il file /etc/samba/credentials (nota: sostituire "nome.utente" w "password" con nomi e password reali!): user=nome.utente pass=password domain=dom.it 3. cambiare i permessi al file chmod 600 /etc/samba/credentials 4. editare il file /etc/fstab e aggiungere la seguente riga //win1.dom.it/testsharing /mnt cifs rw,nosuid,nodev,credentials=/etc/samba/credentials 0 0 A questo punto per montare subito il disco dare l istruzione: mount /mnt Successivamente ad ogni reboot ci ritroveremo il disco automaticamente montato. 23 / 38

24 4.3. Troubleshooting 1. È possibile che a un tentativo di montaggio di un disco ci venga restituito il seguente errore: mount error(13): Permission denied Il significato è chiaro, ma le cause possono essere molteplici. Per individuare l errore è utile adottare le seguenti pratiche: 1. verificare, lato server Windows, i log. Potrebbe essere scritta la causa, ma in alcune situazioni non viene tracciato nulla 2. se abbiamo dato il comando manualmente verificare la correttezza sintattica di mount, in particolare: aver messo una corretta username, password e dominio aver usato le virgole (,) come separatori dopo il o e non gli spazi ( ) aver scritto correttamente il nome della condivisione Windows che la condivisione Windows sia effettivamente accessibile per l utente ed il computer da cui facciamo la richiesta 24 / 38

25 3. che il join precedentemente fatto del computer da cui facciamo la richiesta di montaggio sia effettivamente valido (usare, come root, il comando net ads jointest ). 5. Conclusione Questa guida in miniatura spiega cosa fare riportando i comandi da dare al computer senza alcuna spiegazione tecnica. L'argomento affrontato è una configurazione avanzata, articolata e complessa. Offre delle grandi opportunità ed è estremamente flessibile. Tutto ciò significa: è consigliabile avere esperienza è opportuno studiare le varie tecnologie coinvolte è possibile che l'applicazione fedele di queste indicazioni diano risultati fallimentari. La complessità e varietà delle situazioni reali non permette una esposizione esaustiva in poche pagine e, soprattutto, realizzate con questo stile cookbook. 25 / 38

26 Avventurarsi seguendo questa guida, comunque, non è da sconsiderati, basta agire con prudenza. In caso di successo è buono, a fine lavoro, approfondire la conoscenza su questa tecnologia. In caso di fallimento si sa che serve un supplemento di indagine sul server/rete Windows e/o un approfondimento tecnico sulle tecnologie coinvolte. 6. Appendici Riporto due articoli della knowledge di Red Hat che illustrano parte delle procedure sopra descritte. Essendo nella parte del sito accessibile dietro autenticazione li riporto per esteso qui di seguito How to join Red Hat Enterprise Linux 6 to Microsoft Windows Active Directory 2003 domain using Kerberos and samba/winbind method? Da: https://access.redhat.com/knowledge/solutions/67432 Ultima modifica di Nirupama Karandikar il 05/07/12 06:44 Problema How to join Red Hat Enterprise Linux 5 to Microsoft Windows Active Directory 2003 domain using Kerberos and samba/winbind method? Ambiente 26 / 38

27 Red Hat Enterprise Linux 6 Microsoft Windows Active Directory 2003 sambaclient el6 sambacommon el6 sambawinbind el6 sambawinbindclients el6 sambawinbindkrb5locator el6 pam_krb el6.x86_64 krb5libs1.99.el6_1.2.x86_64krb5workstation1.99.el6_1.2.x86_64 27 / 38

28 Risoluzione Here are steps to join RHEL 6 system to Microsoft Windows Active Directory 2003 native domain, including home directory integration. This document was written specifically for Microsoft Windows 2003 AD domin. Authentication against Windows 2003 R2 /2008/2008 R2 requires different configuration. 1. Need to install ' Services For UNIX ' component in Microsoft Windows AD 2003 in case "imap backend = ad" is used in smb.conf file. For all other idmap backend this is step is optional. 2. To configure kerberos for AD 2003 authentication. Here is sample configuration to /etc/krb5.conf file : # cat /etc/krb5.conf [logging] default = FILE:/var/log/krb5libs.log kdc = FILE:/var/log/krb5kdc.log admin_server = FILE:/var/log/kadmind.log [libdefaults] ticket_lifetime = default_realm = EXAMPLE.COM dns_lookup_realm = false dns_lookup_kdc = false [realms] EXAMPLE.COM = { kdc = server1.example.com default_domain = example.directory } [domain_realm] 28 / 38

29 .example.com = EXAMPLE.COM example.com = EXAMPLE.COM [kdc] profile = /var/kerberos/krb5kdc/kdc.conf [appdefaults] pam = { debug = false ticket_lifetime = renew_lifetime = forwardable = true krb4_convert = false } Where example.com is Microsoft Windows Active Directory Domain name and and server1.example.com is FQDN of Windows 2003 AD Domain Controller. 3. Here is the sample configuration to configure smb.conf for Microsoft Windows AD 2003 Authentication using samba/winbind. [global] security = ADS workgroup = EXAMPLE.COM realm = EXAMPLE.COM password server = server1.example.com Because this document is tailored specifically for Windows 2003 AD services, it will be necessary to also include the following two lines in the [global] section of the smb.conf file: client use spnego = yes server signing = auto server string = Samba Server In addition to the above, the following additional options may also be included. The first three references to winbind entries enable getent on the Samba server to provide the correct responses when called. If desired, idmap entries can also be included in order to specify user and group IDs for AD accounts. Finally, below specified /bin/bash as the template shell for AD 29 / 38

30 users. If users do not require a shell access specify /bin/false as the template shell for AD users. winbind enum users = yes winbind enum groups = yes winbind use default domain = yes winbind separator = + template shell = /bin/bash For idmap tdb backend idmap backend = tdb idmap uid = idmap gid = For idmap AD backend idmap config CORP : backend = ad idmap config CORP : range = Where 'CORP' is AD domain short name. For Windows 2003 R2, Windows 2008 and Windows 2008 R2 above add following parameters in smb.conf file. The Windows 2003 R2 uses Identity Management for UNIX Components instead of SFU. idmap config CORP : schema_mode = rfc2307 winbind nss info = rfc2307 It is also necessary to include winbind as options within the passwd, shadow and group lines within /etc/nsswitch.conf: passwd: files winbind shadow: files winbind group: files winbind 4. Running "authconfigtui"command line utility will do all above configuration automatcially, including proper PAM configuratiom in /etc/pam.d/systemauth file. For example : # authconfigtui Under "User Information" section select "Use Winbind" and under "Authentication" section Select "Use Kerberos Authentication" => Click Next. Click Next and specify Kerberos Settings REALM:<kerberos REALM> KDC: <FQDN/ip address of Microsoft Windows Active Directory controller> Admin Server: <FQDN/ip address of Microsoft 30 / 38

31 Windows Active Directory controller> Click on "Use DNS to resolve hosts to realms" and "Use DNS to locate KDCs for realms" if you want DNS server to resolve the AD server and locate the appropriate kdc server For example : Realm: EXAMPLE.COM KDC: server1.example.com:88 Admin Server: server1.example.com:749 [ ] Use DNS to resolve hosts to realms [ ] Use DNS to locate KDCs for realms Under Winbind Settings, specify Microsoft Windows Active Directory Domian Controller information, for example : Security Model: ads Domain: example Domain Controller: server1.example.com ADS Realm : EXAMPLE.COM Template Shell: /bin/bash Click ok. Do not use "Join Domain" button from authconfigtui utility. 5. The kerberos is a time sensitive protocol. As kerberos is used for authentication here. Before joining the domain, please ensure that system time between the AD server and the RHEL 5 server are synchronised. If the AD server is running as an NTP server, set up NTP to point at the DC. One method would be by using the redhatconfigdate GUI: systemconfigdate check the synchronisation has worked with the following command on the RHEL 5 server. Note the asterix at the start of the bottom line of the file. This denotes that the syncronisation is complete: samba]# ntpq c peers remote refid st t when poll reach delay offset jitter ============================= 31 / 38

32 ===================== *dhcp10 7.winlab u If smb and winbind are currently running, stop both services before proceeding: # service smb stop # service winbind stop 1. Run following command to join RHEL 5 system to Microsoft Windows AD domain. To use an account other than Administrator, ensure that the user has the appropriate permissions to join systems to the domain. # net ads join U Administrator 8. Configuring Home Directories: Home directory configuration needs to be defined within /etc/samba/smb.conf. In the example below, we have used '%D+%S' for valid user definition. If this syntax is to be employed, ensure that the 'winbind separator = +' line is included in the [global] section (see above). %D defines 'domain' and %S defines 'share'. [homes] comment = AD User Home Directories browseable = no writable = yes valid users = %D+%S 9. It is also necessary to create the top level directory in which each of the AD user's home directories will be mounted. In our example, that would be as follows. # mkdir /home/example so an AD user 'test' would have the following home directory: /home/example/test 10. Here is sample /etc/pam.d/systemauth file. #%PAM1.0 # This file is autogenerated. # User changes will be destroyed the next time authconfig is run. auth required pam_env.so auth sufficient pam_unix.so nullok try_first_pass 32 / 38

33 auth requisite pam_succeed_if.so uid >= 500 quiet auth sufficient pam_krb5.so use_first_pass auth required pam_deny.so account required pam_unix.so broken_shadow account sufficient pam_succeed_if.so uid < 500 quiet account [default=bad success=ok user_unknown=ignore] pam_krb5.so account required pam_permit.so password requisite pam_cracklib.so try_first_pass retry=3 password sufficient pam_unix.so md5 shadow nullok try_first_pass use_authtok password sufficient password required pam_krb5.so use_authtok pam_deny.so session optional pam_keyinit.so revoke session required pam_limits.so session optional pam_mkhomedir.so session [success=1 default=ignore] pam_succeed_if.so service in crond quiet use_uid session required pam_unix.so session optional pam_krb5.so 11. Now from RHEL 5 system. Check output following commands and see whether AD users/groups are listed their. # wbinfo u # wbinfo g # getent passwd # getent group 12. Try to login with any AD user credentials from this RHEL 6 system. Prodotto(s) 33 / 38

34 Red Hat Enterprise Linux Componente krb5 samba 6.2. Join RHEL 6 with Active Directory 2003 R2 Using Winbind Da: https://access.redhat.com/knowledge/solutions/43065 Ultima modifica di Himanshu Bansal il 07/03/12 16:39 Problema Join Red Hat Enterprise Linux to Active Directory 2003 R2 Using Winbind. Ambiente Red Hat Enterprise Linux 5/6 34 / 38

35 Windows 2003 R2 (SP2) with active directory configured Risoluzione In order to join Red Hat Enterprise Linux 6 with active directory, install following packages in your system: # yum install libtdb sambaclient sambacommon sambawinbind sambawinbindclients After installing above packages, execute following steps: 1. Modify /etc/samba/smb.conf [global] workgroup = realm = log level = 2 syslog = 0 preferred master = no server string = Linux Test Machine security = ads encrypt passwords = yes log file = /var/log/samba/%m max log size = 50 printcap name = cups printing = cups 35 / 38

36 winbind enum users = Yes winbind enum groups = Yes winbind use default domain = yes winbind nested groups = Yes idmap uid = idmap gid = template shell = /bin/bash password server = 2. Join to domain 3. # net ads join U Administrator Start winbind 4. # service winbind start Verify # wbinfo t checks whether the trust secret via RPC calls succeeded # wbinfo u (will list AD users) # wbinfo g (will list AD groups) 5. Run "authconfigtui" and select Winbind for "User Information" and "Authentication". 6. Click on "Next" and check all the entries and then click on "OK". 36 / 38

37 7. You can see AD users and groups with these commands # getent passwd test test::600:602:test:/home/pnq/kery:/bin/bash # id test uid=600(test) gid=602(domain users) groups=602(domain users),603(group1) # getent group "domain users" domain users::602: Prodotto(s) Red Hat Enterprise Linux Componente samba 6.3. Risorse utili Segnalo dei link che possono essere utili per trovare risposte immediate a problemi topici e una guida che offre un ottima descrizione a 360 sulla questione di integrazione di sistemi basati su SAMBA con il mondo Windows Active Directory: 37 / 38

38 Samba opening windows to a wider world Red Hat The World's Open Source Leader docs.redhat.com/docs/enus/red_hat_enterprise_linux/6/html/deployment_guide/chc onfiguring_authentication.html, Chapter 10. Configuring Authentication ntication_configuration.html, Chapter 8. Authentication Configuration Single SignOn con Kerberos e LDAP 38 / 38

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

RSYNC e la sincronizzazione dei dati

RSYNC e la sincronizzazione dei dati RSYNC e la sincronizzazione dei dati Introduzione Questo breve documento intende spiegare come effettuare la sincronizzazione dei dati tra due sistemi, supponendo un sistema in produzione (master) ed uno

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi I semestre 03/04 Inidirizzi IP e Nomi di Dominio Domain Name System Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

DNS cache poisoning e Bind

DNS cache poisoning e Bind ICT Security n. 19, Gennaio 2004 p. 1 di 5 DNS cache poisoning e Bind Il Domain Name System è fondamentale per l'accesso a internet in quanto risolve i nomi degli host nei corrispondenti numeri IP. Se

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Corso Base su Linux. Basato su Fedora 7 Lezione 4

Corso Base su Linux. Basato su Fedora 7 Lezione 4 Corso Base su Linux Basato su Fedora 7 Lezione 4 Configurare la rete Esistono diversi metodi per configurare il servizio di rete: editare i singoli file di configurazione del networking (per applicare

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

PostaCertificat@ Configurazione per l accesso alla Rubrica PA da client di Posta

PostaCertificat@ Configurazione per l accesso alla Rubrica PA da client di Posta alla Rubrica PA da client di Posta Postecom S.p.A. Poste Italiane S.p.A. Telecom Italia S.p.A. 1 Indice INDICE... 2 PREMESSA... 3 CONFIGURAZIONE OUTLOOK 2007... 3 CONFIGURAZIONE EUDORA 7... 6 CONFIGURAZIONE

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO Poste ALL. 15 Informazioni relative a FDA (Food and Drug Administration) FDA: e un ente che regolamenta, esamina, e autorizza l importazione negli Stati Uniti d America d articoli che possono avere effetti

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

GARR WS9. OpenSource per l erogazione di servizi in alta disponibilità. Roma 17 giugno 2009

GARR WS9. OpenSource per l erogazione di servizi in alta disponibilità. Roma 17 giugno 2009 GARR WS9 OpenSource per l erogazione di servizi in alta disponibilità Roma 17 giugno 2009 Mario Di Ture Università degli Studi di Cassino Centro di Ateneo per i Servizi Informatici Programma Cluster Linux

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

APRS su Linux con Xastir, installazione dai sorgenti

APRS su Linux con Xastir, installazione dai sorgenti APRS su Linux con Xastir Installazione dai sorgenti L installazione di Xastir Per installare Xastir non è richiesto essere un guru di Linux, anche se una conoscenza minima della piattaforma è necessaria.

Dettagli

Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed

Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed 1 Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed Laboratorio di Sistemi Operativi I Anno Accademico 2008-2009 Copyright 2005-2007 Francesco Pedullà, Massimo Verola Copyright 2001-2005 Renzo Davoli,

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL.

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL. Data: 8 Ottobre 2013 Release: 1.0-15 Feb 2013 - Release: 2.0 - Aggiunta procedura per inviare email da Windows con php Release: 2.1-20 Mar 2013 Release: 2.2-8 Ottobre 2013 - Aggiunta procedura per inviare

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Indice. Documentazione ISPConfig

Indice. Documentazione ISPConfig Documentazione ISPConfig I Indice Generale 1 1 Cos'è ISPConfig? 1 2 Termini e struttura del manuale 1 3 Installazione/Aggiornamento/Disinstallazione 1 3.1 Installazione 1 3.2 Aggiornamento 1 3.3 Disinstallazione

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY Interfaccia Full Ascii Con questa interfaccia è possibile inviare i dati al Server utilizzando solo caratteri Ascii rappresentabili e solo i valori che cambiano tra un sms e l altro, mantenendo la connessione

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Sommario Sommario... 1 Parte 1 - Nuovo canale di sicurezza ANPR (INA-AIRE)... 2 Parte 2 - Collegamento Client INA-SAIA... 5 Indicazioni generali... 5 Installazione e configurazione... 8 Operazioni di Pre-Installazione...

Dettagli

OS X come piattaforma di analisi : Diskarbitrationd

OS X come piattaforma di analisi : Diskarbitrationd Maurizio Anconelli OS X come piattaforma di analisi : Diskarbitrationd Con la crescente diffusione sui desktop di giovani e professionisti, il sistema operativo della mela morsicata inizia a rivestire

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

Basi di Dati. S Q L Lezione 5

Basi di Dati. S Q L Lezione 5 Basi di Dati S Q L Lezione 5 Antonio Virdis a.virdis@iet.unipi.it Sommario Gestione eventi Gestione dei privilegi Query Complesse 2 Esercizio 9 (lezione 4) Indicare nome e cognome, spesa e reddito annuali

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Imola Prontuario di configurazioni di base

Imola Prontuario di configurazioni di base Imola Prontuario di configurazioni di base vers. 1.3 1.0 24/01/2011 MDG: Primo rilascio 1.1. 31/01/2011 VLL: Fix su peso rotte 1.2 07/02/2011 VLL: snmp, radius, banner 1.3 20/04/2011 VLL: Autenticazione

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Gestione di un server web

Gestione di un server web Gestione di un server web A cura del prof. Gennaro Cavazza Come funziona un server web Un server web è un servizio (e quindi un applicazione) in esecuzione su un computer host (server) in attesa di connessioni

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

1.1.1 ATLAS Postazione Studente : CONFIGURAZIONE DI ATLAS CON CLIENT LINUX

1.1.1 ATLAS Postazione Studente : CONFIGURAZIONE DI ATLAS CON CLIENT LINUX 1.1.1 ATLAS Postazione Studente : CONFIGURAZIONE DI ATLAS CON CLIENT LINUX Configurazione di Atlas con client Linux DESCRIZIONE Di seguito sono descritte le operazioni da effettuare per configurare correttamente

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi ENDNOTE WEB EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi EndNote Web consente di: importare informazioni

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli