Camera di Commercio (RagU~,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Camera di Commercio (RagU~,"

Transcript

1 Camera di Commercio (RagU~, AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER L'AFFIDAMENTO DELL'ALLESTIMENTO, COMPRENSIVO DI FORNITURA DELLE STRUTTURE, MESSA IN OPERA, MANUTENZIONE E SERVIZI CONNESSI, DI UNO SPAZIO ESPOSITIVO PRESSO IL FORO BOARIO ED AREE UMITROFE, IN C.DA NUNZIATA A RAGUSA, IN OCCASIONE DELLA 41 A F.A.M. - FIERA AGROAUMENTARE MEDITERRANEA. ******** La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Ragusa intende acquisire manifestazioni di interesse di quanti richiedano espressamente di essere invitati alla procedura negoziata per l'affidamento dell'allestimento di uno spazio espositivo presso il Foro Boario ed aree limitrofe, in C.da Nunziata a Ragusa, in occasione della 411\ FAM. Fiera Agroalimentare Mediterranea, che si terrà dal 25 al 27 settembre CARATTERISTICHE E DURATA DEL SERVIZIO L'appalto ha per oggetto la realizzazione, mediante fornitura delle strutture, messa in opera, manutenzione e servizi connessi alla manifestazione, come fatto ogni anno, dello spazio espositivo nell'area del Foro Boario, messa a disposizione dal Comune di Ragusa, ove allocare tutte le manifestazioni della Fiera, nonché dello spazio destinato alla mostra concorso zootecnico, l'area per l'esposizione della meccanizzazione agricola, l'agroalimentare, ecc. Lo stesso dovrà essere eseguito in ottemperanza al Foglio Patti e Condizioni nel quale è dettagliatamente descritta la fornitura ed i servizi occorrenti per l'allestimento e la gestione dello spazio destinato alla manifestazione, dalle caratteristiche degli stands, sia quelli destinati alla organizzazione che quelli destinati alle esposizioni, alle strutture di guida e comunicazione, all'arredamento delle aree a verde, alle prestazioni per la pulizia dell'area nelle giomate della Fiera, ecc.. 2. IMPORTO DELL' APPALTO Importo complessivo a base d'asta: ,00 (Euro ottantasettemila/oo) oltre l'iva dovuta per legge; 3. PROCEDURA DI AFFIDAMENTO Cottimo fiduciario ex art. 125 del DLgs n mediante la formulazione di apposita richiesta di offerta a seguito di manifestazione di interesse. L'aggiudicazione sarà effettuata con il criterio del prezzo più basso, determinato sulla base dei prezzi indicati per ogni singola voce delle prestazioni, riconosciuto congruo previa eventuale valutazione di congruità ai sensi degli artt.86 e segg. del D.Lgs. 12 aprile 2006, n Non sono ammesse offerte in aumento. L'amministrazione si riserva la facoltà di aggiudicare anche nel caso di un'unica offerta valida. Nel caso di ribasso di aggiudicazione comune a più offerte, si procederà ai sensi dell'art.77 del RD. n.827/ CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE Potranno presentare manifestazione di interesse i soggetti elencati nell'art. 34 ("Soggetti a cui possono essere affidati i contratti pubblici") del Codice, in possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art.38 del DLgs n.163/2006 e che non si trovino nella incapacità di contrarre con la Pubblica Amministrazione. Costituiscono requisiti minimi per presentare manifestazione di interesse: a. - l'aver svolto con buon esito, nel triennio 2012, 2013, 2014, servizi inerenti l'oggetto dell'appalto di cui almeno uno prestato per conto di Enti Pubblici allegando, a tal uopo, elenco dettagliato dei suddetti servizi con l'indicazione del relativo importo e dei destinatari; b. - l'iscrizione alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura per l'esercizio di attività inerente l'oggetto della gara di che trattasi; 5. MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE La manifestazione d'interesse dovrà essere comunicata per iscritto, attraverso l'invio dell'istanza e della documentazione di seguito specificata. Dopo una prima verifica della documentazione prodotta tra i candidati ammessi ne saranno scelti, secondo le modalità esposte di seguito, cinque (se sussistono in tale numero aspiranti idonei) i quali successivamente produrranno alla Stazione Appaltante l'offerta economica. I candidati interessati dovranno far pervenire, all'ufficio Protocollo della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Ragusa - Piazza Libertà Ragusa, entro il tennine perentorio delle ore 12,00 del giorno GIOVEDI' 2 LUGLIO 2015, una busta chiusa, sigillata e controfirmata in tutti i lembi di chiusura, recante all'esterno, oltre le indicazioni riguardanti il mittente, la seguente dicitura: "Manifestazione di interesse per l'affidamento dell'allestimento di uno spazio espositivo presso il Foro Boario ed aree limitrofe, in C.da Nunziata a Ragusa, in occasione della 41" F.A.M. - Fiera Agroalimentare Mediterranea" e contenente: 1. Istanza di partecipazione, secondo la schema allegato, con sottoscrizione autenticata secondo le indicazioni dell'art. 21 del D.P,R n, 445/2000, ovvero sottoscritta dal dichiarante ed accompagnata da copia fotostatica non autenticata di un suo valido documento di riconoscimento, secondo l'indicazione di cui all'art. 38, comma 3, del D.P.R n. 445/2000. Se

2 il concorrente non è una persona fisica, il suo legale rappresentante è tenuto a dichiarare il possesso dei poteri di rappresentanza, o ad allegare il documento dimostrativo del possesso dei poteri di rappresentanza. Il recapito della istanza rimane ad esclusivo rischio del mittente anche nell'ipotesi che, per qualsiasi motivo, la domanda stessa non giunga a destinazione in tempo utile. Non saranno accettate, pertanto, le manifestazioni di interesse pervenute oltre il termine sopra indicato; 2. Fotocopia non autenticata di un valido documento di riconoscimento. 6. SELEZIONE DELLE ISTANZE E CRITERIO DI AFFIDAMENTO In seduta riservata, presieduta dal Dirigente dell'area 1" Servizi Interni - della Camera di Commercio di Ragusa o suo delegato coadiuvato da due collaboratori, sarà verificata!'idoneità dei canditati mediante esame delle istanze pervenute e verifica delle dichiarazioni rilasciate. A conclusione della verifica preliminare verranno selezionati come in appresso specificato, n.5 operatori economici cui inviare la richiesta di offerta: a - nel caso in cui i concorrenti ammessi siano in numero superiore a 5 (cinque), gli operatori economici da invitare saranno individuati tramite sorteggio da effettuare in seduta pubblica, fissata per le ore 10,00 del giorno VENERD!' 3 LUGLIO 2015 presso gli Uffici della Sede Camerale, con modalità tali da garantire la segretezza dei candidati. A tal fine gli stessi verranno contrassegnati con un numero progressivo attribuito in base al numero cronologico di protocollo che verrà utilizzato per le operazioni di sorteggio delle quali verrà redatto apposito verbale riportante l'elenco dei numeri estratti omettendo il corrispondente operatore economico. Le generalità dei concorrenti rimarranno riservate fino al termine di scadenza per la presentazione delle offerte ai sensi dell'art.13, comma 2, del DLgs n.163/2006. b nel caso in cui, invece, i concorrenti ammessi siano in numero inferiore a 5 (cinque), si procederà ad invitare alla procedura negoziata tutti gli operatori economici riconosciuti idonei, se sussistono in tale numero aspiranti idonei. restando nella facoltà della Stazione Appaltante di eventualmente integrare o meno l'elenco dei soggetti da invitare nella misura che riterrà più opportuna nei limiti sopra specificati. Ai soggetti selezionati per la successiva procedura negoziata sarà richiesto di formulare l'offerta economica da trasmettere, insieme alla documentazione sotto elencata, entro il termine perentorio che verrà all'uopo indicato. 7. INVITO A PROCEDURA NEGOZIATA Entro 5 giorni dalla selezione delle istanze, si provvederà all'invio delle richieste di offerta agli operatori economici selezionati, assegnando loro un termine per presentare offerta non inferiore a quanto prescritto dall'art.124, comma 6, del DLgs n.163/2006 e smi. Per le modalità e i termini di presentazione delle offerte, nonché per il provvedimento di aggiudicazione si rinvia alle prescrizioni della lettera di invito. L'aggiudicazione provvisoria sarà pronunciata in favore del minore prezzo offerto, riconosciuto congruo ai sensi del!'art.86, comma 3, del DLgs. n.163j2006 sull'importo base d'asta di ,00. Nel caso che il ribasso di aggiudicazione fosse comune a più offerte, si procederà ai sensi dell'art.77 del R.D. n.827j1924. L'aggiudicazione definitiva, troverà formalizzazione in apposito atto della stazione appaltante nei modi di legge. Documentazione da trasmettere: Offerta di ribasso; - Cauzione provvisoria pari al 2% dell'importo a base d'asta, corredata dall'impegno di un fideiussore per il rilascio della garanzia fideiussoria definitiva, nella misura e nei modi previsti dai commi da 1 a 8 dell'art. 75 del DLgs n.163/2006; - PASSOE rilasciato dail'avcp, in ottemperanza a quanto disposto dall'art.6bis del DLgs n e smi e della deliberazione AVCP n. 111 del 20 dicembre ULTERIORI INFORMAZIONI Il presente avviso, pubblicato nel sito internet della Camera di Commercio di Ragusa nonché all'albo Pretorio dei Comuni della provincia di Ragusa, è da intendersi come mero procedimento preselettivo, finalizzato alla raccolta di manifestazioni di interesse. La Camera si riserva la facoltà di sospendere, interrompere, annullare o revocare, in ogni momento, la procedura avviata a seguito del presente avviso, così come non dare seguito alla procedura stessa senza che, in detti casi, gli interessati possano avanzare alcuna pretesa a titolo risarcitorio o di indennizzo per le spese sostenute, neppure per mancato guadagno ovvero per costi correlati alla presentazione della manifestazione di interesse. I dati raccolti saranno trattati ex DLgs n.196/2003 esclusivamente nell'ambito della presente procedura. Il Responsabile del procedimento è il Dott. Vito D'Antona, dirigente dell'area 1" - Servizi interni - della Camera di Commercio di Ragusa - tel Ulteriori informazioni sono acquisibili presso l'ufficio Provveditorato della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Ragusa Piazza Libertà RAGUSA Telefono Informazioni sul contenuto dell'appalto, come da Foglio Patti e Condizioni, possono essere richiesta all'ufficio Promozione della Camera di Ragusa: te! , e mai!: 9. DOCUMENTAZIONE ALLEGATA Allegato A: Foglio Patti e Condizioni Allegato B: Mod.Dichiarazione - Istanza di manifestazione dlnteresse Ragusa, Prot. n del 15/06/2015 IL DIRIGENTE F.to Dr. Vito D'Antona

3 f ( Ragusa Commercio OGGETTO: ALLESTIMENTO, COMPRENSIVO DI FORNITURA DELLE STRUTTURE, MESSA IN OPERA, MANUTENZIONE E SERVIZI CONNESSI, DI UNO SPAZIO ESPOSITIVO PRESSO IL FORO BOARIO, ED AREE LIMITROFE, IN C.DA NUNZIATA A RAGUSA, IN OCCASIONE DELLA 41 F.A.M. - FIERA AGROALIMENTARE MEDITERRANEA. FOGLIO PATTI E CONDIZIONI Area l-servizi Interni Ragioneria - Proweditorato - Tributi Tel Fax

4 Art. 1 OGGETTO DELL'APPALTO La gara ha per oggetto l'affidamento delle attività di allestimento, comprensivo di fornitura delle strutture, messa in opera, manutenzione e servizi connessi, di uno spazio espositivo presso il Foro Boario, ed aree limitrofe, i n C.da Nunziata a Ragusa, in occasione della 41 0 FAM. - Fiera Agroalimentare Mediterranea, che si terrà dal 25 al 27 Settembre Art. 2 RAPPRESENTANTE DELL'APPALTATORE E RESPONSABILE DEL SERVIZIO La ditta aggiudicataria della gara, ove lo ritenga opportuno, nominerà un proprio Rappresentante che sarà l'unico referente per la Camera di Commercio in ordine a tutte le problematiche inerenti il servizio stesso. Tale rappresentante dovrà garantire la sua reperibilità fornendo all'uopo un recapito telefonico e di fax. Le comunicazioni operate dalla Camera, ivi comprese eventuali contestazioni riguardanti le modalità di esecuzione del contratto, saranno trasmesse al Rappresentante della ditta aggiudicataria presso il domicilio eletto e si intenderanno cosi validamente effettuate alla ditta stessa. Le suddette comunicazioni si riterranno formalmente operate a tutti gli effetti di legge mediante l'invio a mezzo fax. Per la Camera di Commercio la conduzione del servizio resta delegata a un proprio funzionario dipendente, di seguito denominato Responsabile del Servizio, il cui nominativo e recapito sarà comunicato alla ditta aggiudicataria all'atto della stipula del contratto. Art. 3 DESCRIZIONE E MODALITA' DI SVOLGIMENTO DELL'APPALTO L'allestimento dello spazio oggetto della presente gara dovrà essere completo, pienamente funzionante e consegnato inderogabilmente entro le ore 11,00 di giorno 24 Settembre Per termine di consegna va dunque inteso la consegna di tutte le strutture, gli arredi, i portali, e quant'altro previsto nel presente F.P.C., tutto in condizioni ottimali di pulizia e con la rimozione della plastica protettiva dalla moquette, da tutti gli spazi in cui la stessa è stata installata. L'allestimento dello spazio dovrà essere conforme alla planimetria redatta dall'ente Committente e allegata al presente "F.P.C.", mentre la grafica necessaria alla realizzazione di portali, cartellonistica etc, nei formati indicati dalla ditta allestitrice, sarà fornita da questa Camera di Commercio. La produzione e l'installazione di queste ultime strutture rimane a carico della ditta che si aggiudica la presente gara sull'allestimento. La Camera si riserva la facoltà, per ragioni organizzative, di ampliare o di diminuire in corso d'opera la fornitura indicata nel presente bando; a tal fine si terrà conto dei prezzi unitari indicati dalla ditta aggiudicataria nel listino dei prezzi unitari inerenti ogni singolo punto della fornitura, che dovrà essere presentato dalla ditta contestualmente all'offerta. Si precisa che la fornitura di cui alla voce "Ring Zootecnia" e la fornitura di cui alla lettera a) dell'art. 5 comprende, a favore dell'impresa aggiudicataria, la possibilità di utilizzare degli spazi secondo quanto descritto al punto stesso, da destinare a pubblicità commerciale, previa approvazione dell' Ente Committente. In tal senso la ditta partecipante, nel formulare l'offerta terrà conto del possibile ritorno in termini di risorse ricavabili dalla vendita dei predetti spazi pubblicitari. Sono in ogni caso escluse inserzioni pubblicitarie di istituti bancari. La vigilanza delle strutture, dei mezzi e dei prodotti eventualmente in esposizione, sarà assicurata, con oneri a carico della Camera, dalle ore di giorno 24 settembre alle ore 8 del 30 settembre 2015, con la precisazione che a partire dalle ore del 24/09/2015 alle ore 8 del 29/09/2015 la vigilanza sarà assicurata 24 ore su 24. Successivamente la vigilanza è cosi garantita: dalle ore del 29/09/2015 alle ore 8.00 del 30/09/2015. Art.4 DESCRIZIONE ELEMENTI E MATERIALI Le strutture espositive che la ditta dovrà fornire per l'intero periodo di svolgimento della Fiera dovranno essere composte nel modo seguente: A} N.55 stand esterni a gazebo della misura di mt.4 x 4, di una sola tipologia, con copertura tensotesa e pareti scorrevoli in PVC ignifugo, comprendenti pareti laterali, parete scorrevole di chiusura anteriore, copertura, e moquette ignifuga di colore ruggine per la pavimentazione, illuminazione, insegna esterna con indicazione della ditta espositrice e numero progressivo dello stand, nonchè una scrivania di circa mt 1,5 x 0,80, n. 3 sedie e n.1 cestino gettacarte, munito di apposito sacchetto sostituibile, per ogni modulo espositivo, da collocare nella zona A per il settore della Meccanizzazione Agricola. In almeno 4 dei suindicati 55 stand, su indicazione dell'ente Committente sotto la moquette di pavimentazione, deve essere montata la pedana di legno di almeno cm.7 di altezza.

5 B) N.i0 stand a gazebo della misura di mì. 3x3 di una sola tipologia, con copertura tensotesa e pareti. scorrevoli in PVC ignifugo, comprendenti pareti laterali, parete scorrevole di chiusura anteriore copertura e moquette ignifuga di colore verde per la pavimentazione, illuminazione, da destinare alle imprese florovivaistiche, e allestite ciascuno con n. 3 sedie e n.1 cestino gettacarte, munito di apposito sacchetto sostituibile, insegna esterna con indicazione della ditta espositrice e numero progressivo, da collocare, come da piantina, nella zona B a fianco dell'ex campo di equitazione. Lo spazio del Foro Boario destinato alla collocazione degli stand per il florovivaismo dovrà essere ricoperto di 225 mq di prato sintetico ben fissato al suolo e gli stand dovranno essere montati nei modi che saranno concordati con l'ente committente. C) N.i Tensostruttura coperta di larghezza mì.12 x lunghezza ml.66 x altezza mì.3, (altezza all'apice di almeno mt.4,50), con tetto oscurante per alleviare la penetrazione dei raggi solari e quindi la creazione di un ambiente troppo caldo, da destinare all'esposizione dell'agroalimentare, provvista di estintori, completa di impianto di illuminazione all'interno, nei modi e con gli accorgimenti previsti dalle norme di legge in materia di impiantistica per questo tipo di coperture (uscite e luci di emergenza, luci di segnalazione uscite di emergenza), con struttura in alluminio anodizzato, ancoraggio con chiodi in acciaio, chiusura laterale scorrevole in PVC ignifugo di colore bianco, rifinito all'interno con moquette ignifuga di colore ruggine e con la predisposizione di n. 40 spazi espositivi interni di circa mt.3x3, al netto delle aperture e delle uscite di sicurezza, realizzati con pannellatura ignifuga di colore bianco e arredati con banchetti a vetrina per un totale di mt.2, lasciando un passaggio di accesso alla parte interna di ciascuno spazio espositivo di mì. 1 circa, tre sedie, un cestino gettacarte munito di apposito sacchetto sostituibile e presa elettrica, e ricavando, in appoggio alla parete posteriore interna di ciascuno degli spazi espositivi, un ripostiglio della misura massima di mt.1x1. Lo spazio deve riportare, frontalmente o lateralmente, la denominazione dell'azienda e il numero progressivo attribuito a quello spazio espositivo dall'ente Committente. La struttura deve consentire l'opportuno ricambio d'aria, la parte superiore delle pareti ai vertici della tensostruttura devono essere rimovibili o comunque apribili a cura della ditta aggiudicataria della presente gara più volte durante i tre giorni di svolgimento della fiera e comunque ogni qualvolta richiesto dall'ente committente. In tutta la tensostruttura, relativamente alla parte espositiva, va predisposta la pedana di almeno cm 7 di altezza per evitare allagamenti in caso di pioggia. La tensostruttura deve essere collocata al suolo proteggendo adeguatamente gli appoggi al suolo e in particolare le aperture di ingresso e di sicurezza per evitare l'intrusione di animali vari. La tensostruttura oltre alle uscite di sicurezza adeguatamente segnalate secondo legge, dovrà avere due ingressi, entrambi con corridoio di accesso coperto sopra e lateralmente, illuminato, largo almeno mì. 3,00 e lungo mt.6,oo. Uno dei due ingressi sarà realizzato sul lato laterale della tensostruttura, nei pressi dell'entrata in fiera "LATO POSTEGGI VISITATORI" L'altro ingresso, che sarà realizzato al vertice della tensostruttura, costituisce passaggio da e per corridoio di collegamento tra il Salone dell'agroalimentare e la restante parte delle tensostrutture destinate a Degustazione, ai Formaggi Tipici Siciliani, al principale sponsor della F AM, alla Segreteria della Fiera. All'imbocco del corridoio ingresso previsto nella parete laterale della tensostruttura dell'agroalimentare, nei pressi dei parcheggi, sarà collocato n.1 portale come descritto alla lettera d) dell'art. 5 del presente F.P.C. D) N. 1 struttura ottagonale, lato ml. 6, di mq.175, altezza all'apice mt.4,50, da collocare nella zona B, come da piantina allegata, dotata di pareti scorrevoli e parete sfinestrata per tre metri sul lato che si affaccia verso l'ex campo di equitazione, da destinare a Segreteria della fiera e allo Sponsor principale della manifestazione. La struttura sarà provvista di estintori, impianto di amplificazione, illuminazione all'interno, nei modi e con gli accorgimenti previsti dalle norme di legge in materia di impiantistica per questa dimensione e destinazione. La struttura, in ogni sua parte, sarà rifinita con pedana in legno di almeno cm 7 di altezza, moquette ignifuga di colore ruggine per la pavimentazione, illuminazione. La distribuzione dell' area all'interno della succitata struttura ottagonale sarà stabilita con l'ente Committente. In particolare: - una parte sarà destinata alla Segreteria della Fiera e dovrà avere l'insegna di identificazione "Segreteria della Fiera", un front office di ml. 2 di lunghezza x mt.1,20 di altezza, n. 2 cassettiere con chiusura, n. 1 scrivania con n. 4 sedie e due sgabelli. Di questo spazio una parte di mt. 2 x mì.4 di lunghezza deve essere chiusa con pareti e porta con chiavi ad uso della Segreteria della Fiera e al cui interno va posizionato un tavolo di appoggio per PC e stampante, due sedie, un appendiabito, prese elettriche. - una parte sarà destinata allo Sponsor della manifestazione e dovrà essere arredato con 2 tavoli cm. 160x80h, n. 3 sedie in tessuto, un cestino gettacarte munito di apposito sacchetto sostituibile, piante ornamentali di media altezza e prato verde naturale, prese elettriche, pedana in legno di cm. 7 di altezza. L'arredo verde, la scelta delle piante, il prato verde naturale da collocare nelle parti destinate allo Sponsor e alla Segreteria della Fiera, è da concordare con l'ente committente e lo Sponsor. La parte della struttura attigua alla Segreteria sarà destinata a zona meeting per eventuali riunioni o conferenze stampa, dovrà essere attrezzata con una pedana, rivestita della stessa moquette, alta circa cm 10, larga 2 metri e lunga 4 metri, in posizione che verrà concordata con l'ente committente, per ospitare riunioni o conferenze stampa o quant'altro, pedana che sarà dotata di n. 4 sedie-poltroncine. A fianco della pedana sarà posizionato un leggio in pvc trasparente e il resto del gazebo sarà attrezzato con n. 30 sedie.

6 E) N.1 struttura ottagonale, lato mt6, di mq.175, altezza all'apice mt.4,5, collocata nella zona B, come da piantina allegata, da destinare alla Mostra dei Formaggi Tipici Siciliani e alla Didattica del Gusto. La struttura deve essere provvista di estintori, pedana in legno di almeno cm.7 di altezza, moquette ignifuga color ruggine, completa di illuminazione all'interno, nei modi e con gli accorgimenti previsti dalle norme di legge in materia di impiantistica, chiusure laterali in PVC di colore bianco, prese elettriche. L'interno della struttura deve essere diviso con pannelli rigidi di colore bianco per poter ricavare: - nella parte centrale la Mostra dei Formaggi Tipici Siciliani con la installazione di n.1 tavoli di circa mt 1,5 x 0,80, o in alternativa un tavolo rotondo di mt. 4 di diametro, n.1 banchetto front office, 3 sedie, e prevedendo anche un piccolo ripostiglio con chiusura ad esclusivo utilizzo della Mostra dei Formaggi Tipici Siciliani - nella parte retrostante separata, della dimensione di circa mt.8x6x3 dovrà essere allestito lo spazio dedicato alla Didattica del Gusto con n. 1 tavolo di tipo presidenziale e, frontalmente a quest'ultimo, n. 8 tavoli di circa mt 1,5 x 0,80, con 2 sedie ciascuno. F) N.2 moduli 6x6 per unire le strutture ottagonali di cui alla lettera D e E alla struttura dell'agroalimentare e per consentire passaggio coperto per i visitatori dall'ingresso, che deve prevedere chiusura per la notte, verso la struttura dell'agroalimentare. G) N.2 Strutture coperte mt. 8x8 di mq. 128, altezza mt. 3,00, da collocare nella zona B, comunicanti tra di loro. La struttura così realizzata sarà provvista di estintori, impianto di illuminazione all'interno, nei modi e con gli accorgimenti previsti dalle norme di legge in materia di impiantistica per questo tipo di copertura, e sarà in alluminio anodizzato, ancoraggio con chiodi in acciaio, chiusure laterali scorrevoli in PVC ignifugo di colore bianco. La struttura avrà un ingresso di mt.3,00, vedi linea tratteggiata in piantina un pannello descrittivo che individui il settore espositivo e rifiniti all'interno con pedana di almeno cm.7 di altezza. Questa struttura è destinata alla seconda edizione del Concorso florovivaistico "II Giardino Mediterraneo" e poiché all'interno verrà utilizzata terra, acqua, fiori e piante, sarà opportuno prevedere la protezione della pedana sottostante. L'Ente committente si riserva di richiedere un allungamento della struttura di cui al presente punto G sino a raggiungere una superficie di mq. 160/170, in caso di necessità H) N.3 gazebo della misura di mt. 3 x 3 senza pareti laterali, completi di illuminazione, da collocare all'interno dell'ex campo di equitazione della zona B, per sosta giornaliera di asinelli e pecore, e recinzione dello stesso campo con palizzata con materiale frangivento. I) N.1 Copertura e chiusura del 2 ring Zootecnia, settore C, con apposite tensostrutture ottagonali unite da un modulo 6 x 6, in modo da assicurare continuità dello spazio ring rispetto alla visuale completa del pubblico, sarà provvista di estintori e completa di impianto di illuminazione all'interno, nei modi e con gli accorgimenti previsti dalle norme di legge in materia di impiantistica per questo tipo di coperture (luci di emergenza e quant'altro), con struttura in alluminio anodizzato, ancoraggio con chiodi in acciaio, con chiusure perimetrali scorrevoli in PVC di colore bianco. La copertura, nel lato lungo a sud del ring in questione includerà uno spazio interno al ring per consentire il montaggio di due tribune e del palco per la premiazione, come specificato alle lettere L) e M) dello stesso art. 4 del presente F.P.C. Alle tribune e al palco si accederà attraverso un ingresso autonomo separato completamente dall'ingresso di entrata e uscita degli animali nel ring. Ciò al fine di evitare che all'interno del ring, dove si movimentano gli animali con conseguenti rischi per le persone, ci sia il movimento di pubblico per l'accesso alla tribuna. Gli ingressi alla struttura di copertura dovranno coincidere con quelli già esistenti nel ring stesso. Per le stesse esigenze di sicurezza, dovrà essere realizzato dalla ditta che si aggiudica la presente gara un camminamento riservato esclusivamente agli animali e loro allevatori che dalle pensiline in cui gli animali sono alloggiati li conduca direttamente ad entrambi i ring del Foro Boario passando da uno spazio riservato e interdetto al passaggio di pubblico. Tale camminamento sarà realizzato con transenne della tipologia di cui alla lettera N) della presente gara (vedi piantina allegata con tratteggio rosso). L'installazione delle succitate transenne sarà effettuata secondo indicazione dell'ente committente, che sarà presente al momento della definizione del camminamento e dello spazio da isolare con un proprio funzionario. Su lato lungo del ring, frontalmente alle tribune, la ditta aggiudicataria della presente gara potrà riportare mezzi pubblicitari di sponsor commerciali, individuati dalla ditta stessa e sottoposti al vaglio dell'ente committente. Sono in ogni caso escluse inserzioni pubblicitarie di istituti bancari. Anche gli strumenti pubblicitari utilizzati dovranno essere sottoposti al vaglio dell'ente committente al fine di stabilire se è garantita la sicurezza degli animali che gareggeranno all'interno del ring e l'eleganza della manifestazione l) N. 3 tribune a 4 gradoni lunghe 6 metri ciascuna, di cui 2 da installare dentro il ring coperto di cui alla lettera I) e 1 coperta da installare accanto al campo di equitazione per il pubblico delle manifestazioni equestri. M) N. 1 palco per le autorità della misura di mt. 4 x 4, sopraelevato di almeno cm. 80 da terra, con scale di accesso, di cui una nella parte posteriore o laterale per l'ingresso delle autorità e un'altra frontale che si sviluppa dall'interno del ring e si appoggia al palco, per l'ingresso al palco dei concorrenti da premiare. Il palco dovrà essere installato all'interno del ring coperto di cui alla lettera I) tra le due tribune di cui alla lettera L) N) MI. 600 di recinzione metallica modulare della tipologia standard di m. 2x2,50, con base in cemento prefabbricato da utilizzarsi per delimitare l'intera area della Fiera, così come riportato in piantina con linea rossa e previa indicazione dell'ente Committente O) N. 3 impianti dì amplificazione per tutti i giorni di apertura della manifestazione così individuati: N.1 impianto di amplificazione con microfono presso il 2 ring di valutazione,

7 - N.1 impianto di amplificazione che copra l'intera area espositiva e l'interno delle Tensostrutture, con n.1 microfono posto all'interno degli uffici di Segreteria della Fiera; - N.1 impianto di amplificazione con microfono presso il campo di equitazione destinato alle Manifestazioni equestri P) Mq. 900 di prato verde sintetico (green floor) di colore verde, della larghezza standard di mt. 2 da posizionare sui corridoi di ingresso riservati alla meccanizzazione (due laterali e uno centrale); nel passaggio tra lo spazio destinato alla meccanizzazione e lo spazio destinato all'agroalimentare per tutta la larghezza (si precisa che il passaggio tra lo spazio espositivo destinato alla meccanizzazione e lo spazio espositivo destinato all'agroalimentare è di circa m.10 x 3), davanti a tutti gli stand di cui ai punti precedenti e in corrispondenza dell'uscita di sicurezza dell'agroalimentare tra stand florovivaismo e ex campo di equitazione. L'installazione del prato, ai fini della sicurezza dei visitatori oltre che per ragioni estetiche, deve essere curata con metodi che assicurino la posa in opera originaria e il suo costante monitoraggio per tutta la durata della manifestazione Q) Mq. 600 di moquette, di colore ruggine, oltre quella necessaria per le tensostrutture, da posizionarsi con metodo che assicuri l'installazione originaria per tutta la durata della manifestazione per separazione spazi esterni e corridoi riservati alla meccanizzazione agricola nella zona A del Foro e dei corridoi-ingresso nella zona B. L'istallazione ai fini della sicurezza dei visitatori, deve essere costantemente monitorata per tutta la durata della manifestazione R) Fornitura e posa in opera di materiale plastico duro per coprire le grate presenti a terra nello spazio interno destinato all'esposizione dei volatili e animali di bassa corte, così come richiesto dall'usl Art. 5 STRUTTURE GUIDA E COMUNICAZIONE Predisposizione e installazione delle seguenti strutture di guida e comunicazione della Fiera: a) N. 2 strutture pubblicitarie, illuminate, a delimitare i 2 ingressi della fiera: portali a colonna struttura lahyer, restistenti al vento (sia a destra che a sinistra di ogni ingresso, altezza minima mt.4,00 e larghezza mt.2 in modo da renderli visibili dalla distanza e da consentire il riconoscimento degli ingressi in fiera) da posizionarsi al 1 ingresso della fiera venendo da Ragusa e all'ingresso centrale della fiera, riportanti la denominazione "FAM - Fiera Agroalimentare Mediterranea edizione 411\", nella facciata centrale della struttura e con i colori e la grafica che sarà scelta dall'ente Committente per la campagna promopubblicitaria dell'evento, secondo le modalità di cui all'oggetto della fornitura del presente bando. Nelle altre facciate delle strutture (laterali o posteriori), saranno riportati i logotipo di sponsor commerciali, che la ditta aggiudicataria della presente gara potrà individuare e sottoporre al vaglio dell'ente committente. Sono in ogni caso escluse inserzioni pubblicitarie di istituti bancari. b) N. 1 pannello promo-pubblicitario della Fiera della misura presumibile di circa m. 6 x 2 in materiale durevole recanti la grafica della Fiera e con la seguente dicitura: 41" FAM - FIERA AGROALIMENTARE MEDITERRANEA Settembre 2015, da collocare sulla parete esterna dell'edificio centrale del complesso del Foro Boario di Contrada Nunziata. c) N. 1 pannello a traliccio (rettangolare o quadrato della dimensione di almeno mt.2,50 xmt.2,50 se quadrato, o mt.2,50xmt.3,00 se rettangolare) con potenziale doppia facciata da collocare sopra il caricatore, riportante la dicitura 41" FAM - FIERA AGROALIMENTARE MEDITERRANEA, la mappa della fiera e la legenda; d) N.1 portale all'ingresso dell'agroalimentare, lato ingresso parcheggio visitatori, riportante la dicitura 41 0 Fiera Agroalimentare Mediterranea settembre 2015 con l'indicazione degli sponsor principali, con diciture laterali sulle esposizioni; a destra: Segreteria - Agroalimentare - Zootecnia - Meccanizzazione Agricola - Degustazioni - Formaggi Tipici Siciliani; a sinistra: Animali in via di estinzione - Volatili - Animali di bassa corte - Florovivaismo e) N.10 TOTEM (base cm.100x100 e altezza cm.240), ancorati al suolo con base di cemento prefabbricato e realizzati nelle due facciate destinate alla comunicazione istituzionale ed espositiva dell'ente Committente, secondo i colori e la grafica che sarà scelta dall'ente stesso per la campagna promopubblicitaria dell'evento, e secondo le modalità di cui all'oggetto della fornitura del presente bando. Nel precisare che le facciate destinate alla comunicazione istituzionale verranno scelte dall'ente Committente all'atto dell'installazione in fiera dei Totem, nelle altre due facciate dello stesso totem saranno riportati i logotipi di sponsor commerciali, che la ditta aggiudicataria predisporrà per conto della ditta che si aggiudica la gara per la campagna promo-pubblicitaria della Fiera. Il posizionamento dei totem verrà indicato dall'ente Committente; f) N. 18 SEGNALETICHE (base cm. 70 e altezza cm. 30) destinate all'individuazione dei percorsi interni per raggiungere settori e parcheggi, posizionate con assi di almeno mt. 2,50 ancorati con basi di cemento prefabbricato, riportanti tutti la dicitura "41" FAM. 2015" oltre all'indicazione distinta del sito raggiungibile in quella direzione. In particolare: N.2 di colore verde per indicare "Parcheggi espositori Agroalimentare, Florovivaismo, Volatili, Animali di bassa corte, Animali in via di estinzione" N.3 di colore bianco per indicare "Parcheggio Visitatori" N.1 per indicare "Salone Agroalimentare" N.1 per indicare "Animali in via di estinzione" N.1 per indicare "Salone Concorso Il Giardino Mediterraneo"

8 N.1 per indicare "Esposizione Florovivaistico, Sala Degustazione, Mostra Formaggi Tipici Siciliani" N. 3 per indicare "Segreteria Fiera" N.1 per indicare "Sala Degustazione, Mostra Formaggi Tipici Siciliani" N.2 di colore blu per indicare "Parcheggio espositori Meccanizzazione" N.3 di colore giallo per indicare "Parcheggio espositori Zootecnia e Manifestazioni equestri" La segnaletica verrà posizionata previa acquisizione di specifica piantina dall'ente committente. Art. 6 ALLESTIMENTO AREE A VERDE La Ditta aggiudicataria avrà l'onere di curare la fornitura e l'installazione delle piante assicurandone la stabilità rispetto alle eventuali awerse condizioni climatiche (vento). L'allestimento dovrà essere effettuato entro le ore 12,00 del , previa acquisizione dall'ente Committente di specifica piantina e raccordo con l'ente stesso. Mentre il disallestimento dovrà essere effettuato giorno entro le ore 13,00. Descrizione: fornitura, messa in opera e manutenzione di zone a verde e con piante da posizionarsi al Foro Boario ed aree limitrofe, per abbellire la F.A.M. L'arredo verde dell'area espositiva che la ditta dovrà fornire per l'intero periodo dello svolgimento della Fiera dovrà essere come di seguito specificato: - n.2 palme per ciascuno dei tre ingressi al Foro Boario dove è allestita la Fiera, di altezza non inferiore a mt. 2,50 - n.2 ulivi a delimitare l'ingresso alle esposizioni nei pressi del Salone Agroalimentare di altezza non inferiore a mt. 2,50; - na carrubi a delimitare gli ingressi alle esposizioni (in coincidenza del 2 0 ingresso al Foro Boario) di cui 2 a dx per il settore meccanizzazione A accanto al portale a colonna e 2 a sx accanto all'ingresso dello spazio della Segreteria della Fiera, della Mostra dei Formaggi Tipici Siciliani di mt. 2,50; - n.4 piante ornamentali di media altezza da posizionarsi all'interno delle strutture destinate alla Segreteria della FAM e ai gazebo destinati allo Sponsor dell'ente Committente - n.75 piante della stessa tipologia e dell'altezza di mt.2 e con la larghezza del fogliame di almeno cm 70 in vaso di dimensioni rappresentative in grado di tenere ancorate bene le piante al suolo in caso di vento e maltempo. - fornitura e posa in opera di prato verde naturale a rotoli (mq.20 circa) per la parte destinata allo spazio dello sponsor principale. Art. 7 PRESTAZIONE DI PULIZIE Fornitura di n. 20 cestoni dislocati lungo tutta la fiera, nei siti che saranno indicati dall'ente Committente con triplice spazio per raccolta differenziata (vetro-plastica-carta) e riportanti all'esterno la dicitura "LA F.A.M. PER L'AMBIENTE". Cinque dei succitati cestoni devono essere posizionati accanto alle pensili ne degli animali in esposizione. L'attività per prestazioni di pulizie richiesta dal 25 al , effettuata con macchinari e aspirapolvere industriale, riguarderà tutte le strutture montate nella zona B della piantina allegata, lo svuotamento dei cestini con relativa fornitura di sacchetti. La succitata attività di pulizia va effettuata al mattino, prima dell'apertura al pubblico, e comunque entro le ore Art. 8 OBBLIGHI DELLA DITTA AGGIUDICATARIA E' a carico della ditta aggiudicataria la fornitura di tutto il materiale occorrente per rendere interamente funzionante la struttura espositiva, curando che sia i materiali che l'arredamento interno agli stand, alle tensostrutture e a tutti gli altri ambienti della fiera siano omogenei nei colori e nelle forme e che presentino un aspetto decoroso nonché la messa in opera e la relativa manutenzione per l'intero periodo della Fiera. Ai fini della realizzazione di portali, cartellonistica, totem e quant'altro richieda una predisposizione grafica, la ditta aggiudicataria farà riferimento alla grafica della campagna promo-pubblicitaria scelta dall'ente Committente. La grafica della campagna promo-pubblicitaria sarà oggetto di altra gara. La ditta che si aggiudicherà la campagna promo-pubblicitaria della FAM avrà l'obbligo di predisporre esclusivamente la grafica necessaria alla realizzazione dei succitati portali, cartellonistica etc. A tal fine la ditta aggiudicataria della presente gara sull'allestimento è obbligata a fornire a questa Camera entro e non oltre dieci giorni dall'aggiudicazione della gara, tutti i formati, le misure e quant'altro necessario alla predisposizione grafica degli stessi. La ditta appaltatrice dovrà: - assicurare la disponibilità di un minimo di due operai della ditta stessa, di cui almeno uno con la qualifica di elettricista, che restino in fiera, per tutta la durata della manifestazione, a disposizione per qualsiasi intervento si renda necessario compresa l'apertura e la chiusura, rispettivamente 30 minuti prima e 30 minuti dopo gli orari di apertura e chiusura della Fiera, delle tensostrutture di cui alle lettere C), D), E), F) e G) dell'arta del presente F.P.C., oltre alla chiusura delle pareti sfinestrate. La ditta allestitrice dovrà comunicare i nominativi di queste due o più figure per eventuali turni di lavoro e i loro recapiti telefonici

9 all'ente committente, almeno due giorni prima dell'inizio della fiera per assicurarsi la piena reperibilità tra i tecnici incaricati dal Comune e gli operai stessi. Sarà cura dell'ente committente comunicare alla ditta allestitrice i nominativi dei tecnici comunali cui fare riferimento ave necessiti. - provvedere ai necessari collegamenti elettrici ed idraulici a partire dai punti di erogazione già esistenti presso il Foro Boario e indicati dal competente Ufficio Tecnico del Comune di Ragusa, sottolineando che l'orario di chiusura della Fiera è previsto per le ore 22.30, per cui l'illuminazione deve garantire una perfetta visibilità delle esposizioni anche durante le ore serali; - provvedere al disbrigo delle eventuali pratiche per autorizzazioni amministrative connesse alla sicurezza ed alla agibilità delle strutture; - provvedere a tutto ciò che si rende necessario per realizzare l'opera a regola d'arte e per renderla pienamente funzionante; - provvedere allo smontaggio e trasporto delle strutture dopo la chiusura della manifestazione, nonché al ripristino a regola d'arte della pavimentazione del Foro Boario con la copertura dei buchi e l'eliminazione di chiodi e quant'altro si è reso necessario a fissare le strutture al suolo, entro e non oltre il 2 OnOBRE Nella realizzazione della fornitura e nel relativo allestimento la ditta aggiudicataria si impegna a non effettuare alcun intervento sull'area del Foro Boario di contrada Nunziata che non sia assolutamente necessario alla messa in opera degli stand e delle tensostrutture, e avrà comunque l'obbligo di concordare ogni modalità d'intervento con l'ufficio Tecnico del Comune di Ragusa, impegnandosi peraltro al ripristino integrale dell'area nello stato in cui la stessa era prima della realizzazione delle strutture espositive di cui alla presente gara. Art. 9 NORME IN MA TERIA DI SALUTE E SICUREZZA La ditta appaltatrice deve osservare le disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro dettate dal D. Lgs. 81/08. Essa si obbliga, comunque, a provvedere, a cura e carico proprio e sotto la propria responsabilità, a tutte le spese occorrenti, secondo i più moderni accorgimenti della tecnica, per garantire, in ossequio al D. Lgs. 81/08, la completa sicurezza durante l'esercizio dei lavori e l'incolumità delle persone addette ai servizi stessi e per evitare incidenti eia danni di qualsiasi natura, a persone o cose, assumendo a proprio carico tutte le opere provvisionali ed esonerando di conseguenza la CCIAA committente da ogni qualsiasi responsabilità. Art. 10 CAUZIONE E PENALI Ai sensi e per gli effetti dell'articolo 113 del D.lgs. 163/2006 e s.m.i., l'esecutore deve costituire una cauzione definitiva di pari al _% dell'importo contrattuale. La cauzione definitiva copre gli oneri per il mancato od inesatto adempimento del servizio e cessa di avere effetto solo alla data di emissione del certificato di "verifica di conformità" a cura del Responsabile. La cauzione definitiva è rilasciata a prima e semplice richiesta, incondizionata, irrevocabile, con rinuncia alla preventiva escussione, estesa a tutti gli accessori del debito principale, in favore della Stazione Appaltante a garanzia dell'esatto e corretto adempimento di tutte le obbligazioni, anche future ai sensi e per gli effetti dell'articolo 1938 c.c.) nascenti dall'esecuzione del presente FPC. Per ogni ora di ritardo della consegna verrà applicata una penale di 100,00 (cento/oo) da sottrarsi dalla fattura all'atto della liquidazione della stessa. Qualora il ritardo dovesse protrarsi fino all'apertura della Fiera, programmata per le ore 8,00 di giorno 25 settembre 2015 e, pertanto, lo spazio espositivo dovesse risultare non funzionante, con conseguente impossibilità dell'avvio della manifestazione, la ditta aggiudicataria sarà obbligata a versare alla Camera, a titolo risarcitorio, una somma pari all'importo posto a base d'asta (Euro ,00), con riserva, da parte della Camera, di ogni eventuale altra azione legale per il risarcimento di ulteriori danni patrimoniali e di immagine. In caso di inadempienza da parte dell'esecutore alle obbligazioni di cui ai precedenti articoli, la stazione appaltante, fermo restando il risarcimento di tutti i danni, avrà facoltà di dichiarare risolto di diritto il contratto ai sensi della disciplina prevista nel presente atto nonchè dell'articolo 1456 c.c.. " Art. 11 PAGAMENTI Il corrispettivo contrattuale dovuto dalla Camera di Commercio all'appaltatore per l'espletamento delle attività oggetto di affidamento è corrispondente al prezzo di aggiudicazione. Il pagamento delle somme dovute in dipendenza della corretta esecuzione dell'appalto sarà effettuato a seguito di presentazione, tramite P.E.C., di fattura elettronica conforme alle prescrizioni del DM n.55/2013 ed alle disposizioni in materia di scissione dei pagamenti (split payment) previste dall'articolo l, comma 629, lettera b), della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 e previa acquisizione di DURC regolare. Codice univoco ufficio: ; CIG:

10 Art. 12 DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO E SUBAPPAL TO È assolutamente vietata la cessione totale o parziale del contratto. In caso di cessione di azienda e atti di trasformazione, fusione e scissione societaria, si applica l'art. 116 del Dlgs n. 163/2006. Art. 13 CONTROVERSIE Per le controversie derivanti dall'esecuzione del contratto d'appalto, è competente il Foro di Ragusa, salvo quanto previsto dall'art. 240 del D. Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 (accordo bonario) e 55. mm. ii. E' esclusa la competenza arbitrale. Il sottoscritto nella sua qualità di, della ditta/società consedein via DICHIARA sotto la propria responsabilità, di aver preso visione del presente Foglìo Patti e Condizioni e di accettarne integralmente e senza condizioni le prescrizioni ivi contenute. Dichiara, altresì di accettare in modo specifico, ai sensi dell'art.1341 del Codice Civile, i seguenti articoli: 8, 9 e 10. Data (firma)

11 Mod. DICHIARAZIONE ISTANZA DI MANIFESTAZIONE D'INTERESSE ALLA CAMERA DI COMMERCIO I.I.A.A. Piazza Libertà, R A G USA OGGETTO: 41/\ F.A.M. - FIERA AGROAUMENTARE MEDITERRANEA -. INDAGINE DI MERCATO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE DELL'ALLESTIMENTO DI UNO SPAZIO ESPOSmVo PRESSO IL FORO BOARIO ED AREE LIMITROFE, IN C.DA NUNZIATA A RAGUSA. Il sottoscritto --', nato a il rappresentante,altro) codice fiscale in qualità di (titolare, legale della (dittajsocietàj avente partita I.V.A. -4 e codice fiscale --', con sede in n. telefono Fax. V I S T O l'awiso esplorativo per manifestazione di interesse a partecipare alla procedura in oggetto, ai sensi del DPR 28 dicembre 2000, n 445, sotto la propria responsabilità e consapevole delle sanzioni previste dalla legislazione penale e dalle leggi spedali in materia di falsità negli atti, oltre alle conseguenze amministrative previste dalle disposizioni in materia di appalti pubblici, con espresso riferimento all'impresa che rappresenta: DICHIARA a. D la propria disponibilità all'affidamento dell'allestimento, comprensivo di fornitura delle strutture, messa in opera, manutenzione e servizi connessi, di uno spazio espositivo presso il Foro Boario ed aree limitrofe, in C.da Nunziata a Ragusa, in occasione della 41/\ F.A.M. - Fiera Agroalimentare Mediterranea; b. D - di non trovarsi in alcuna delle condizioni previste nell'art. 38, comma l, lettere a), b), c), d), e), f), g), h), i), l), m), m-bis, m-ter ed m-quater del D.Lgs. n. 163/06 nel testo vigente o in qualunque altra situazione che comporta il divieto di contrattare con la P.A.; c. che nei propri confronti non sono state applicate le misure di prevenzione della sorveglianza di cui all'art. 6 del DLgs 6 settembre 2011, n. 159 ss.mm., e che, negli ultimi cinque anni, non sono stati estesi gli effetti di tali misure irrogate nei confronti di un proprio convivente. d. D di avere svolto con buon esito, nel triennio 2012/2014, i seguenti servizi inerenti l'oggetto dell'appalto, di cui almeno uno prestato per conto di Enti Pubblici: d.l - Committente: descrizione: periodo: dal al importo:. (diconsi Euro 11 l

12 d.2 - Committente: descrizione: periodo: dal al importo:. (diconsi Euro ); d.3 - Committente: descrizione: periodo: dal al importo:. (diconsi Euro ); e. D di essere iscritto al registro delle imprese presso la competente C.C.I.A.A. di no iscrizione data iscrizione Forma giuridica: per la seguente attività: Titolari, soci, direttori tecnici, amministratori muniti di rappresentanza, soci accomandatari, soci in nome collettivo (indicare i nominativi, le qualifiche, le date di nascita e la residenza): Cognomeenome: natoa: il residente in: Via n carica ricoperta: Cognomeenome: natoa: il residente in: Via n carica ricoperta: Cognomeenome: natoa: il residente in: Via n, carica ricoperta: f. (barrare la voce che interessa) D che, per quanto a propria conoscenza, in capo a nessuno dei sopraindicati soggetti ricorre alcuna delle cause di esclusione di cui all'art.38, comma l, lett.b, c ed m-ter, del DLgs n.163j2006; owero D che il Sig. ha a proprio carico le seguenti condanne, con sentenza passata in giudicato, comprese quelle per le quali abbia beneficiato della non menzione: 2

13 41 A F.A.M settembre PIANTA PER ALLESTIMENTO \1 1 SA.LA MULTI FUNZ. *SPON~O R 1 segr Parcheggio visitatori 1 Formaggi Siciliani Concorso Il Giardino Medilerran Parcheggio Visitatori "'"!'" ANI M. RARI Pnrchegg io visitatori idi ~ 1 Parcheggio espositori zootecnia / Associazioni equestri BOX CAVALLI Il I , Ingressi _ Transenne D Stand 4X4 ~M: ~ Bagni chimici _ Prato sintetico davanti a tutti i gazebo _ Tribune Stand 3x3 c:::j panchine c::j::ij Pareti sfìnestrate Q Spogliatoi Allevatori I

14 (A norma di quanto dispone l'art. 38, comma 2, del D. Lgs. 163/2006, il concorrente è tenuto ad indicare, con riferimento a tutte le persone fisiche di cui sopra, le condanne riportate, comprese quelle per le quali sia stato concesso il beneficio della non menzione) g. ( barrare la voce che interessa) D - di non essersi avvalso dei Piani individuali di emersione previsti dalla legge 383/01 e s.m.i.; D - ovvero di essersi avvalso dei Piani individuali di emersione previsti dalla legge 383/01 e s.m.i., ma che il periodo di emersione si è concluso; h. D -di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, ex art.17 della Legge 12/3/1999 n. 68; i. D - di essere in regola con gli adempimenti periodici relativi ai versamenti contributivi a favore degli Enti Previdenziali ed Assicurativi (INPS - INAIL). AI tal uopo, al fine di permettere alla Stazione Appaltante l'acquisizione d'ufficio del DURC, indica: i.1 - CCNL applicato: i.2 - dimensione aziendale: D da 1 a 5 D da 6 a 15 D da 16 a 50 D da 51 a 100 D oltre 100 i.3 - di avere cod. III..JAIL --', sede di: - di avere matr. INPS ----', sede di: I. D di aver adempiuto, all'interno della propria azienda, agli obblighi di sicurezza previsti dalla normativa vigente; m. - che l'indirizzo di posta elettronica certificata al quale va inviata ogni comunicazione concernente la gara ai sensi dell'art.79, comma 5, del Codice è: n. D - di aver preso completa cognizione dell'avviso pubblico per manifestazione d'interesse, del "Foglio Patti e Condizioni" per l'esecuzione dell'appalto in oggetto e di accettarli incondizionatamente in ogni parte; o. D - di essere in grado, in seguito a comunicazione della Stazione Appaltante dell'avvenuta aggiudicazione definitiva, di iniziare immediatamente l'esecuzione dell'appalto e, conseguentemente, di accettare l'eventuale consegna dello stesso sotto le riserve di legge; p. D - di assumere, ai sensi dell'art.3 della legge 13 agosto 2010 n.136, come modificata dalla Legge 17 dicembre 2010 n.217, in caso di aggiudicazione dell'appalto, pena la nullità assoluta del contratto, gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari obbligandosi ad indicare un numero di conto corrente bancario o postale dedicato, anche non in via esclusiva, sul quale la Stazione Appaltante farà confluire tutte le somme relative all'appalto e ad avvalersi di tale conto corrente in conformità alla suddetta normativa, fermo restando che l'inosservanza degli obblighi predetti comporterà la risoluzione per inadempimento contrattuale. q. D - di essere a conoscenza e di accettare senza condizione alcuna, le clausole di autotutela di cui ai punti 2), 3), 4) e 6) della circolare dell'assessorato Regionale LL.PP n.593, pubblicata sulla 3

15 GURS n.8 del e dettante "Inserimento nei bandi e disciplinari di gara per i pubblici appalti delle clausole di autotutela previste nel Protocollo di legalità sottoscritto in data "; r. D - di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all'art.13 del D.Lgs n.196j2003, che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell'ambito del procedimento per il quale le presenti dichiarazioni vengono rese. Luogo e Data FIRMA ALLEGATI o fotocopia non autenticata di valido documento d'identità del dichiarante O altro 4

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/10 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:228385-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1 Spett.le VERITAS SPA APPROVVIGIONAMENTI BENI E SERVIZI Via Porto di Cavergnago 99 30173 MESTRE VE acquisti@cert.gruppoveritas.it DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

ART. 1 Ente appaltante

ART. 1 Ente appaltante La Scuola è sede di progetti Istituto Omnicomprensivo Statale San Demetrio Corone (CS) Dirigenza ed Uffici Amministrativi Via Dante Alighieri, n. 146 87069 San Demetrio Corone (CS) Tel. +39 0984 956086

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) mod. dichiarazione sostitutiva possesso requisiti d ordine generale e speciale DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) OGGETTO PROCEDURA

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone Prot. n. AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 E intendimento dell Amministrazione Comunale,

Dettagli

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A -

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli