Motivazione Riferimento Limiti Edittali PMR Note Competenza normativo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Motivazione Riferimento Limiti Edittali PMR Note Competenza normativo"

Transcript

1 Area Controllo del Territorio Nucleo Polizia Amministrativa e Commerciale PRONTUARIO DELLE VIOLAZIONI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE Motivazione Riferimento Limiti Edittali PMR Note Competenza Commercio su aree private Art. 13 c. 1e Requisiti di onorabilità Art. 103, c Comune Esercitava attività commerciale al dettaglio senza essere in possesso dei 28/2005. requisiti morali di cui all art /2005 Commercio su aree private Art. 14 c. 1e Requisiti professionali Art. 103, c Comune Esercitava attività commerciale al dettaglio di prodotti alimentari senza 28/2005. essere in possesso dei requisiti professionali di cui all art /2005 Art.43 c. 1e Apertura senza SCIA Art. 103, c Comune Apriva un esercizio di somministrazione senza presentare al comune la segnalazione 28/2005. certificata d'inizio attività Art. 43 c. 1e Trasferimento di sede senza Art. 103, c Comune SCIA Trasferiva la sede di un esercizio di 28/2005. somministrazione senza presentare al comune la segnalazione certificata d'inizio attività PRONTUARIO SOMMINISTRAZIONE Pagina 1 a cura: Ass. Sc. P.M. Andrea Ceccarelli

2 Art. 43 c. 1e Ampliamento della superficie di Art. 103, c Comune vendita senza SCIA Ampliava la superficie di somministrazione 28/2005. senza presentare al comune la segnalazione certificata d'inizio attività Art. 43 c. 1 e apertura, trasferimento di sede, Art. 103, c Comune ampliamento con SCIA irregolare e/o incompleta 28/2005. Apriva, trasferiva di sede, ampliava un esercizio di somministrazione senza dichiarare nella SCIA i requisiti richiesti Art. 42, c.2 Omesso rispetto e Art. 103 c Comune delle norme in materia 28/2005 igienico-sanitaria, di edilizia, di urbanistica, di sicurezza e di destinazione d'uso dei locali Esercitava l attività di somministrazione senza rispettare le norme in materia igienico-sanitaria/ di edilizia/di urbanistica/di sicurezza/ di destinazione d'uso dei locali Distributori automatici attività Art. 49, c.1 e iniziata senza SCIA Art. 103, c Comune Esercitava attività di somministrazione di alimenti e bevande tramite distributori automatici, in modo non esclusivo, 28/2005 senza presentare al comune la SCIA Distributori automatici attività Art. 49, c. 2, Art.43, c.1 iniziata con denuncia e Art. 103, c Comune irregolare/incompleta 28/2005 Esercitava attività di somministrazione tramite distributori automatici in locali esclusivamente adibiti a tale attività, senza dichiarare nella SCIA i requisiti richiesti dalla legge PRONTUARIO SOMMINISTRAZIONE Pagina 2 a cura: Ass. Sc. P.M. Andrea Ceccarelli

3 Distributori automatici somministrazione Art. 49, c. 3 bevande alcoliche e Art. 103, Comune Esercitava attività di somministrazione di c. 2 bevande alcoliche tramite distributori 28/2005 automatici Somministrazione alimenti e bevande - sospensione Art. 70, c. 1 e dell'attività oltre il periodo consentito. Art. 103, c Comune Titolare di....(specificare il tipo di esercizio) 28/2005 sospendeva l'attività per mesi.. superando il periodo massimo consentito. Somministrazione alimenti e bevande - Art. 73 e variazione del legale rappresentante o Art. 103, c Comune della denominazione o ragione sociale. 28/2005 Titolare di....(specificare il tipo di esercizio) effettuava la variazione: _ del legale rappresentante _ della denominazione o ragione sociale _ del soggetto in possesso dei requisiti professionali omettendo di comunicarlo al comune entro sessanta giorni dalla variazione stessa. Somministrazione alimenti e bevande - subingresso Art. 74, c. 4 e Titolare di....(specificare il tipo di esercizio) Art. 103, c Comune _ ometteva di comunicare al comune l'avvenuto 28/2005 trasferimento al subentrante della titolarità del titolo abilitativo prima dell'effettivo avvio dell'attività da parte del subentrante oppure _effettuava la comunicazione al comune oltre il termine di sessanta giorni dall'atto di trasferimento della gestione o della titolarità dell'esercizio oppure _in qualità di erede o di rappresentante nominato dagli eredi effettuava la la comunicazione al comune oltre il termine di un anno dalla morte del titolare PRONTUARIO SOMMINISTRAZIONE Pagina 3 a cura: Ass. Sc. P.M. Andrea Ceccarelli

4 Art. 75, c. 1 e affidamento di reparto Art. 103, c Comune Titolare di....(specificare il tipo di esercizio) 28/2005 affidava la gestione di uno o più reparti dell'esercizio ad un soggetto in possesso dei requisiti di cui agli articoli 13 e 14 senza darne comunicazione al comune Art. 75, c. 1 e affidamento di reparto Art. 103, c Comune Titolare di....(specificare il tipo di esercizio) 28/2005 affidava la gestione di uno o più reparti dell'esercizio ad un soggetto privo dei requisiti di cui agli articoli 13 e 14 della 28/2005 Art. 79, c. 1 e cessazione dell'attività Art. 103, c Comune Titolare di....(specificare il tipo di esercizio) 28/2005 ometteva di comunicare al comune l'avvenuta cessazione dell'attività entro sessanta giorni dalla cessazione definitiva. Art. 85, c. 1 e * tale obbligo non sussiste per le pubblicità degli orari * Art. 103, c seguenti attività: Comune Titolare di....(specificare il tipo di esercizio) 28/2005 _le rivendite di generi di monopolio ometteva di rendere noto al pubblico l'orario di gelaterie e gastronomie apertura e chiusura e l'eventuale giornata di le pasticcerie riposo settimanale mediante cartelli ben nella vendita di bevande,pastigliaggi, visibili o altri mezzi idonei di informazione fiori, piante e articoli da giardinaggio, mobili, libri, dischi, CD, DVD, opere d'arte, oggetti d'antiquariato, stampe, cartoline, articoli da ricordo e artigianato locale, auto e moto, qualora dette attività siano svolte in maniera esclusiva o prevalente. _agli esercizi di vendita interni ai campeggi, ai villaggi e ai complessi turistici e alberghieri, agli esercizi di vendita al dettaglio situati nelle aree di servizio lungo le autostrade, nelle stazioni ferroviarie, marittime e aeroportuali, agli esercizi di vendita posti all'interno delle stazioni di servizio autostradali o delle sale cinematografiche. PRONTUARIO SOMMINISTRAZIONE Pagina 4 a cura: Ass. Sc. P.M. Andrea Ceccarelli

5 Art. 87, c. 6 lett. a) e b) e pubblicità dei prezzi Art. 103, c Comune Titolare di....(specificare il tipo di esercizio) 28/2005 ometteva di esporre all'interno dell'esercizio l'apposita tabella riportante i prezzi degli alimenti e delle bevande somministrate Art. 87, c. 6 lett. b) e pubblicità dei prezzi Art. 103, c Comune Titolare di esercizio di somministrazione 28/2005 esercente l'attività di ristorazione ometteva di esporre all'esterno dell'esercizio o comunque leggibile dall'esterno l'apposita tabella riportante i prezzi degli alimenti e delle bevande somministrate Modalità di pagamento c/c n intestato a Comune di Massa servizio tesoreria o bonifico bancario IBAN IT61J PRONTUARIO SOMMINISTRAZIONE Pagina 5 a cura: Ass. Sc. P.M. Andrea Ceccarelli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE - SERVIZIO NUCLEI SPECIALI PRONTUARIO AL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE. Riferimento normativo

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE - SERVIZIO NUCLEI SPECIALI PRONTUARIO AL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE. Riferimento normativo Piazza del Comune n. 2-59100 Prato Telefono (+39) 0574 18361 - www.comune.prato.it Codice Fiscale 84006890481 Partita IVA 00337360978 CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE - SERVIZIO NUCLEI SPECIALI PRONTUARIO AL

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 (Agg 11/2010) AVVIO ATTIVITÀ NON SOGGETTE A PROGRAMMAZIONE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Al Comune di Ai sensi del

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA. SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna

COMUNE DI BOLOGNA. SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 - DIFFUSIONE DELLA STAMPA QUOTIDIANA E

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI CENTRI DI TELEFONIA O PHONE CENTER

REGOLAMENTO COMUNALE DEI CENTRI DI TELEFONIA O PHONE CENTER COMUNE DI RIMINI SETTORE SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA' PRODUTTIVE E ATTIVITA' ECONOMICHE REGOLAMENTO COMUNALE DEI CENTRI DI TELEFONIA O PHONE CENTER approvato con delibera del Consiglio Comunale n.

Dettagli

ORDINANZA ATTUATIVA DELLA NUOVA DISCIPLINA DEGLI ORARI PREVISTA DAL D.LGS. 31 MARZO 1998 N.114 E DALLA LEGGE REG.LE 5 LUGLIO 1999 N.14.

ORDINANZA ATTUATIVA DELLA NUOVA DISCIPLINA DEGLI ORARI PREVISTA DAL D.LGS. 31 MARZO 1998 N.114 E DALLA LEGGE REG.LE 5 LUGLIO 1999 N.14. Prot. 1864 Oggetto: ORDINANZA ATTUATIVA DELLA NUOVA DISCIPLINA DEGLI ORARI PREVISTA DAL D.LGS. 31 MARZO 1998 N.114 E DALLA LEGGE REG.LE 5 LUGLIO 1999 N.14. I L S I N D A C O Visto il Decreto Legislativo

Dettagli

GRANDI STRUTTURE DI VENDITA

GRANDI STRUTTURE DI VENDITA spazio per la protocollazione GRANDI STRUTTURE DI VENDITA denuncia di inizio attività per subentro AL COMUNE DI: codice ISTAT luogo di nascita provincia o stato estero di nascita di nascita in qualità

Dettagli

COMUNE DI MUSSOLENTE Provincia di Vicenza

COMUNE DI MUSSOLENTE Provincia di Vicenza COMUNE DI MUSSOLENTE Provincia di Vicenza PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI E DEFINIZIONE DEI CRITERI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI PER PUNTI VENDITA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI CESSIONE DI SERVIZI TELEFONICI E TELEMATICI (Approvato con atto consiliare n. 27 del 28.3.

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI CESSIONE DI SERVIZI TELEFONICI E TELEMATICI (Approvato con atto consiliare n. 27 del 28.3. REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI CESSIONE DI SERVIZI TELEFONICI E TELEMATICI (Approvato con atto consiliare n. 27 del 28.3.2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI CESSIONE DI SERVIZI

Dettagli

nel caso di vendita di bevande alcoliche a minori di 18 anni si applica la sanzione pecuniaria fino a un massimo di 1000;

nel caso di vendita di bevande alcoliche a minori di 18 anni si applica la sanzione pecuniaria fino a un massimo di 1000; Promemoria delle principali norme sulla vendita e/o somministrazione di alcol (Decreto Legge n 158/2012 e Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Modena) a к k k e к p a s к(comune di Modena e a n

Dettagli

CITTA DI MERATE Provincia di Lecco

CITTA DI MERATE Provincia di Lecco CITTA DI MERATE Provincia di Lecco RICHIESTA AUTORIZZAZIONE ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE Ai sensi del vigente regolamento comunale per l'insediamento degli esercizi di somministrazione

Dettagli

Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune Di Messina

Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune Di Messina Scheda 6 Vida Forme speciali di vendita al dettaglio SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività

Dettagli

S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO

S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO GRANDI STRUTTURE. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F

COMMERCIO AL DETTAGLIO GRANDI STRUTTURE. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F COMMERCIO AL DETTAGLIO GRANDI STRUTTURE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO ELETTRONICO

SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO ELETTRONICO COMUNE DI UMBERTIDE Comando Polizia Municipale Piazza Matteotti, 1 06019 Umbertide (PG) Tel 075/9419250 Fax 075/9419289 www.comune.umbertide.pg.it PEC:comune.umbertide@postacert.umbria.it SCIA SEGNALAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI Approvato con delibera Consiglio Comunale n. 16 del 18.02.2004 Art. 1 NASTRO ORARIO Il nastro orario giornaliero, nell ambito

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AVVIO ATTIVITÀ NON SOGGETTE A PROGRAMMAZIONE Al SUAP del Comune di GIUGLIANO IN CAMPANIA Ai sensi dell art. 64 d.lgs.

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

Regolamento comunale per la disciplina delle sale giochi

Regolamento comunale per la disciplina delle sale giochi Regolamento comunale per la disciplina delle sale giochi Approvato dal Consiglio Comunale di Lecco con deliberazione del 14.03.2011, n. 33- Articolo 1 - Principi generali 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

ALLO SUAP DEL COMUNE DI MANTA 0 0 4 1 1 6

ALLO SUAP DEL COMUNE DI MANTA 0 0 4 1 1 6 CODICE PRATICA riservato allo SUAP MOD.6COM FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO Segnalazione Certificata di Inizio attività (compilare in stampatello) ALLO SUAP DEL COMUNE DI MANTA

Dettagli

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIA STRUTTURA DI VENDITA (da mq. 1501 a mq. 2.500) >> CENTRO COMMERCIALE

Dettagli

Comune di Avellino Regolamento dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande

Comune di Avellino Regolamento dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande Comune di Avellino Regolamento dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande Articolo 1 Principi Generali 1. Il presente regolamento è ispirato all'applicazione dei principi in linea

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso:

Dettagli

Art. 1 Oggetto del regolamento. REGOLAMENTO REGIONALE 11 marzo 2011 n. 3

Art. 1 Oggetto del regolamento. REGOLAMENTO REGIONALE 11 marzo 2011 n. 3 7644 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 38 del 14-03-2011 REGOLAMENTO REGIONALE 11 marzo 2011 n. 3 Procedimenti amministrativi in materia di commercio: Attuazione della direttiva 2006/123/CE

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 1.

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 1. ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 1 Al Comune di * Ai sensi del D. L.gs. 114/98 (art. 7 e 26 comma 5),

Dettagli

MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA

MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA spazio per la protocollazione MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI FOLIGNO Il/La sottoscritto/a cognome nome codice ISTAT luogo di nascita provincia

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' (SCIA)

Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' (SCIA) MOD.COM. 5 copia per il Comune Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' (SCIA) Al Comune di *... Ai sensi del

Dettagli

COMUNE DI UDINE CRITERI PER IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE DEI PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI DI GIORNALI E RIVISTE

COMUNE DI UDINE CRITERI PER IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE DEI PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI DI GIORNALI E RIVISTE COMUNE DI UDINE CRITERI PER IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE DEI PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI DI GIORNALI E RIVISTE INDICE ARTICOLO 1 definizione ARTICOLO 2 - zone ed aree commerciali ARTICOLO 3 distanze

Dettagli

IN MATERIA DI RILASCIO DI

IN MATERIA DI RILASCIO DI COMUNE DI ORISTANO Comuni de Aristanis REGOLAMENTO IN MATERIA DI RILASCIO DI AUTORIZZAZIONE PER LA SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE (APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C. N. 168 DEL 02.12.2003)

Dettagli

INDIRIZZO DELL ESERCIZIO Via o...

INDIRIZZO DELL ESERCIZIO Via o... COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE STRUTTURE DIVENDITA S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività Articolo 18, commi 1 e 3 della legge regionale 28 dicembre 2012, n. 50 AL S.U.A.P. del COMUNE DI

Dettagli

PIANO COMUNALE DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI

PIANO COMUNALE DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI PIANO COMUNALE DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI edicole PIANO ESCLUSIVE 1 20 marzo 2007 CAPO I PRINCIPI GENERALI Art. 1 - Aspetti di carattere generale 1. Il presente

Dettagli

Somministrazione di alimenti e bevande per mezzo di Distributori Automatici (non effettuata in apposito locale)

Somministrazione di alimenti e bevande per mezzo di Distributori Automatici (non effettuata in apposito locale) Somministrazione di alimenti e bevande per mezzo di Distributori Automatici (non effettuata in apposito locale) S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT...l... sottoscritt...:

Dettagli

COMUNE DI PAOLA ( Provincia di Cosenza )

COMUNE DI PAOLA ( Provincia di Cosenza ) COMUNE DI PAOLA ( Provincia di Cosenza ) SETTORE N. 7 UFFICIO : Attività Economiche e Produttive ( Piazza IV Novembre,22 ) tel. 0982 582860 fax 0982582397 legislazione di riferimento : Decreto legislativo

Dettagli

Al Comune di GIARRE - Attività Produttive

Al Comune di GIARRE - Attività Produttive Spazio per il Protocollo del Comune di Giarre GIARRE Scia commercio elettronico Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Al Comune di GIARRE

Dettagli

NORME PER L INSEDIAMENTO DELLE ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PRIVATA IN SEDE FISSA

NORME PER L INSEDIAMENTO DELLE ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PRIVATA IN SEDE FISSA Comune di Padova NORME PER L INSEDIAMENTO DELLE ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PRIVATA IN SEDE FISSA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 47 dell'8 ottobre 2012 In vigore dal

Dettagli

Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale.

Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale. Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale. Norme per l esercizio delle attività di vendita al dettaglio in sede fissa. Decreto legislativo 31 marzo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 18 del 22.04.2013; INDICE GENERALE TITOLO I - PRINCIPI

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA)

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA) ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA) Al Comune di BORDIGHERA Ai sensi del decreto legislativo n. 59/2010, della legge regionale n. 1/2007 e

Dettagli

COMUNE DI PIEDIMONTE SAN GERMANO (FR) Sportello SUAP P.zza Municipio n. 1 03030 Piedimonte San Germano (FR)

COMUNE DI PIEDIMONTE SAN GERMANO (FR) Sportello SUAP P.zza Municipio n. 1 03030 Piedimonte San Germano (FR) COMUNE DI PIEDIMONTE SAN GERMANO (FR) Sportello SUAP P.zza Municipio n. 1 03030 Piedimonte San Germano (FR) OGGETTO : SCIA per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande in mense aziendali ed

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI

Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Ai sensi del D.Lgs. 59/2010 (art. 67) e del D.Lgs. 114/1998 (artt.

Dettagli

MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA

MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA spazio per la protocollazione MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Domanda di autorizzazione Marca da bollo AL COMUNE DI PENNA IN TEVERINA ISTAT : 055026 Il/La sottoscritto/a cognome nome codice luogo di

Dettagli

Copia per il Comune la Camera di Commercio la Ditta. Ufficio SUAP del Comune di SALA CONSILINA 6 5 1 1 4

Copia per il Comune la Camera di Commercio la Ditta. Ufficio SUAP del Comune di SALA CONSILINA 6 5 1 1 4 Copia per il Comune la Camera di Commercio la Ditta All' Ufficio SUAP del Comune di SALA CONSILINA 6 5 1 1 4 OGGETTO: Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato. Segnalazione certificata di inizio

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI AGRIGENTO SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (Subingresso Trasferimento di sede Variazioni Cessazione attività) Ai sensi del

Dettagli

ISTRUZIONI ALL USO DELLA SCIA

ISTRUZIONI ALL USO DELLA SCIA ISTRUZIONI ALL USO DELLA SCIA 1) Che cos è la SCIA? La SCIA - Segnalazione di Inizio Attività (Produttiva) - è la dichiarazione che, correttamente compilata e consegnata, consente di iniziare, modificare

Dettagli

COMUNE DI RESANA Provincia di Treviso

COMUNE DI RESANA Provincia di Treviso Allegato alla delibera di C.C. n. 9 in data 21/03/2015 COMUNE DI RESANA Provincia di Treviso Regolamento disciplinante il procedimento per l apertura di medie strutture di vendita e altre procedure per

Dettagli

COMUNE DI SPRESIANO (Provincia di Treviso) REGOLAMENTO

COMUNE DI SPRESIANO (Provincia di Treviso) REGOLAMENTO COMUNE DI SPRESIANO (Provincia di Treviso) REGOLAMENTO CRITERI DI PROGRAMMAZIONE COMMERCIALE PER L INSEDIAMENTO DELLE MEDIE STRUTTURE DI VENDITA E NORME PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ DI VENDITA AL DETTAGLIO

Dettagli

"Disciplina delle vendite straordinarie e disposizioni in materia di orari degli esercizi commerciali"(1).

Disciplina delle vendite straordinarie e disposizioni in materia di orari degli esercizi commerciali(1). LEGGE REGIONALE 3 aprile 2000, N. 22 "Disciplina delle vendite straordinarie e disposizioni in materia di orari degli esercizi commerciali"(1). (BURL n. 14, 1º suppl. ord. del 07 Aprile 2000 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:2000-04-03;22

Dettagli

attività commerciali vendita della stampa quotidiana e periodica modello 2_15_05

attività commerciali vendita della stampa quotidiana e periodica modello 2_15_05 AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive - Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

PUBBLICO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE. Al COMUNE DI B R O N T E

PUBBLICO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE. Al COMUNE DI B R O N T E Al COMUNE DI B R O N T E PUBBLICO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE Segnalazione Certificata Inizio Attività (D.Lgs. n.59/10- L. 122/10- D.Lgs. 147/12) Il sottoscritto nato a il e residente

Dettagli

Via, Piazza, ecc. N. C.A.P.

Via, Piazza, ecc. N. C.A.P. MOD.COM 3 copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt. 7, 10, comma

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PRESSO IL DOMICILIO DEI CONSUMATORI SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PRESSO IL DOMICILIO DEI CONSUMATORI SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PRESSO IL DOMICILIO DEI CONSUMATORI SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA Al Comune di * PORTICI il sottoscritto Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt. 7,

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio

Forme speciali di vendita al dettaglio Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ/COMUNICAZIONE Al Comune di JESI 0 4 2 0 2 1 Ai

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA Provincia di Roma C.a.p. 00063 Tel. 06-90.15.601 Fax. 90.41.991 P.zza C.Leonelli, 15

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA Provincia di Roma C.a.p. 00063 Tel. 06-90.15.601 Fax. 90.41.991 P.zza C.Leonelli, 15 COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA Provincia di Roma C.a.p. 00063 Tel. 06-90.15.601 Fax. 90.41.991 P.zza C.Leonelli, 15 UFFICIO TRIBUTI - COMMERCIO - ARTIGIANATO - ATTIVITA PRODUTTIVE REGOLAMENTO DEGLI SPACCI

Dettagli

Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune Di Messina

Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune Di Messina Scheda 4 vic SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune Di Messina l sottoscritt :

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA /COMUNICAZIONE

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA /COMUNICAZIONE ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA /COMUNICAZIONE Al Comune di JESI 0 4 2 0 2 1 Ai sensi della L.R. 27/09 (artt. 13 e 58 e s.m.i.) e ai sensi dell

Dettagli

COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE *******************************************************

COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ******************************************************* 1 COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ******************************************************* S.C.I.A. - (SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ) DI ESERCIZIO PUNTO VENDITA NON ESCLUSIVO

Dettagli

PIANO COMUNALE DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA ESCLUSIVI DI STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA

PIANO COMUNALE DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA ESCLUSIVI DI STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA AREA 3 Comune di Torri di Quartesolo Via Roma, 174 36040 TORRI DI QUARTESOLO (VI) Cod. Fiscale Part. Iva : 00530900240 Official Web Site : www.comune.torridiquartesolo.vi.it Posta Elettronica Certificata

Dettagli

Scheda informativa del modulo B3

Scheda informativa del modulo B3 IN QUALI CASI PUOI UTILIZZARE QUESTO MODULO? - Spacci interni di vendita: esercizio dell attività - Vendita al domicilio del consumatore: esercizio dell attività - Vendita per mezzo di apparecchi automatici:

Dettagli

.ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - COMUNICAZIONE AFFIDO IN GESTIONE DI REPARTO - SEZIONE PER L AFFIDANTE IN GESTIONE

.ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - COMUNICAZIONE AFFIDO IN GESTIONE DI REPARTO - SEZIONE PER L AFFIDANTE IN GESTIONE CAPCF16C.rtf (10/2010).ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - COMUNICAZIONE AFFIDO IN GESTIONE DI REPARTO - SEZIONE PER L AFFIDANTE IN GESTIONE AL COMUNE DI * Ai sensi dell art. 8, comma 2, L.R. 13 agosto

Dettagli

DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE

DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE REGIONE MARCHE 1 CONSIGLIO REGIONALE DELIBERAZIONE LEGISLATIVA APPROVATA DAL CONSIGLIO REGIONALE NELLA SEDUTA DEL 6 DICEMBRE 2005, N. 17 DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO Segnalazione Certificata di Inizio Attività

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO Segnalazione Certificata di Inizio Attività copia per il Comune Al Comune di, ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO Segnalazione Certificata di Inizio Attività Ai sensi della L.R. 27/09 (art. 13 e artt. 57 e 58) L. 241/90 (art. 19), D.Lgs

Dettagli

Le norme legislative che disciplinano L attivita commerciale

Le norme legislative che disciplinano L attivita commerciale Le norme legislative che disciplinano L attivita commerciale DEFINIZIONE DI COMMERCIANTE E commerciante quel soggetto (persona fisica o società) che esercita un attività economica consistente nell acquisto

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD.

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 1 Al Comune di * Ai sensi del D. L.gs. 114/98 (art. 7 e 26 comma 5),

Dettagli

..l.. sottoscritt... nat a... il.. residente in

..l.. sottoscritt... nat a... il.. residente in SCIA - apertura esercizio vicinato ALLO S.U.A.P. del Comune di....l.. sottoscritt.... nat a... il.. residente in via.. cittadinanza. (se cittadino extracomunitario) in possesso di permesso di soggiorno

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Segnalazione Certificata di Inizio Attività

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Segnalazione Certificata di Inizio Attività Al Comune di * il sottoscritto ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Segnalazione Certificata di Inizio Attività copia per il Comune Ai sensi della L.R. 27/09 (art. art.

Dettagli

l sottoscritt : Ai sensi del D.L. 114/1998 e della L.r. 28 dicembre 1999 n. 28 (art.21) e D. L.vo 59/10 e ss.mm.ii.,

l sottoscritt : Ai sensi del D.L. 114/1998 e della L.r. 28 dicembre 1999 n. 28 (art.21) e D. L.vo 59/10 e ss.mm.ii., Scheda 2 Vice S.C.I.A. Commercio Elettronico Al DIPARTIMENTO SUAP - Sportello Unico Attività Produttive Comune di MESSINA l sottoscritt : Ai sensi del D.L. 114/1998 e della L.r. 28 dicembre 1999 n. 28

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ CASE E APPARTAMENTI PER VACANZE Il sottoscritto, Cognome: Nome: 1. Dati azienda e rappresentante legale,

Dettagli

CITTA DI PORTO TORRES Provincia di Sassari

CITTA DI PORTO TORRES Provincia di Sassari CITTA DI PORTO TORRES Provincia di Sassari REGOLAMENTO COMUNALE ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE NEI CIRCOLI PRIVATI DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N 52 DEL 17/07/2007 TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

(da presentare in carta semplice ed in triplice copia)

(da presentare in carta semplice ed in triplice copia) Settore Attività Economiche - Servizi alle imprese Progetti e Finanziamenti Comunitari U.O. Attività economiche, commerciali e libero professionali SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI VENDITA

Dettagli

Somministrazione di alimenti e bevande

Somministrazione di alimenti e bevande Somministrazione di alimenti e bevande S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M

Dettagli

Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune Di Messina

Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune Di Messina Scheda 7 Vivc S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA)

Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA) Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA) Al Comune di Bordighera Ai sensi del decreto legislativo

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 (Agg 11/2010) SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE ATTIVITÀ TEMPORANEA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Al Comune di Ai sensi del d.lgs. n.59/2010 (art.

Dettagli

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello)

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6bis Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998 n.114

Dettagli

Domanda di autorizzazione di commercio su aree pubbliche temporanea. ο M comune di residenza provincia o stato estero di residenza C.A.P.

Domanda di autorizzazione di commercio su aree pubbliche temporanea. ο M comune di residenza provincia o stato estero di residenza C.A.P. COMUNE DI VENEZIA Direzione Sviluppo economico Settore Commercio fascicolo (riservato all'ufficio) modulo codice procedimento (riservato all'ufficio) spazio per la protocollazione riservato al Comune AL

Dettagli

MOD. COM 1 copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO

MOD. COM 1 copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO MOD. COM 1 copia per il Comune M0297/34-AB ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Ai sensi dell art. 19 della L. 241/90, come modificato dall art. 49,

Dettagli

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI PER I PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI Approvato con delibera Consiglio Comunale

Dettagli

S E G N A L A di iniziare l attività di commercio al minuto a seguito:

S E G N A L A di iniziare l attività di commercio al minuto a seguito: COMMERCIO AL DETTAGLIO DISTRIBUTORI AUTOMATICI SETTORE NON ALIMENTARE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F.

Dettagli

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _. Via o... n. C.A.P. con sede nel Comune di Provincia

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _. Via o... n. C.A.P. con sede nel Comune di Provincia Forme speciali di vendita al dettaglio: PER CORRISPONDENZA -- TELEVISIONE - ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE - AL DOMICILIO DEL CONSUMATORE - S.C.I.A. Segnalazione Certificata di Inizio Attività CAPCF29C.RTF

Dettagli

ESERCIZIO PER IL COMMERCIO DI QUOTIDIANI E PERIODICI

ESERCIZIO PER IL COMMERCIO DI QUOTIDIANI E PERIODICI 1 ESERCIZIO PER IL COMMERCIO DI QUOTIDIANI E PERIODICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ AL COMUNE DI *MEOLO (VE) 027022 ISTAT (RISERVATO AL COMUNE) Ai sensi del D.Lgs. 170/2001 (art. 9, 1) e

Dettagli

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMUNICAZIONE (COM 9 - D.A. 8/5/2001)

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMUNICAZIONE (COM 9 - D.A. 8/5/2001) AL COMUNE DI BAGHERIA Settore Attività Produttive Sportello Unico via Mattarella n. 55 90011 Bagheria (Pa) e-mail: sportello.unico@comune.bagheria.pa.it FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO VENDITA PER

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Ai sensi del D.Lgs. 59/2010 (art. 65), del D.Lgs. 114/1998 (art. 7) e del D.L. 78/2010 (L. 122/2010) IL

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' - SCIA VENDITA PRESSO IL DOMICILIO DEI CONSUMATORI Forme speciali di vendita al dettaglio

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' - SCIA VENDITA PRESSO IL DOMICILIO DEI CONSUMATORI Forme speciali di vendita al dettaglio MODELLO SCIA - COM 7 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' - SCIA VENDITA PRESSO IL DOMICILIO DEI CONSUMATORI Forme speciali di vendita al dettaglio AL COMUNE DI PORTO S. ELPIDIO (FM) 1 0 9 0 3

Dettagli

Comune di OGGIONO Provincia di LECCO

Comune di OGGIONO Provincia di LECCO 1 Comune di OGGIONO Titolo I DISPOSIZIONI GENERALI E SULL ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE Art. 1 Norme di riferimento e ambito di applicazione Le disposizioni di cui ai presenti Criteri disciplinano

Dettagli

Comune di Termoli Campobasso Sportello Unico Attività Produttive

Comune di Termoli Campobasso Sportello Unico Attività Produttive Mod. SCIA Forme Speciali di Vendita ESERCIZI DI COMMERCIO CON FORME SPECIALI DI VENDITA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Art. 19 L. 241/90 Intervento nel Comune di TERMOLI Ai sensi del

Dettagli

IMPRENDITORI AGRICOLI - VENDITA DIRETTA

IMPRENDITORI AGRICOLI - VENDITA DIRETTA SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (ai sensi dell art. 4 D.Lgs. 228/2001 come modificato dal DL n 69/2013 convertito in legge) IMPRENDITORI AGRICOLI - VENDITA DIRETTA AL COMUNE DI SILVI (TE)...l...

Dettagli

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita codice fiscale cittadinanza sesso

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita codice fiscale cittadinanza sesso spazio per la protocollazione MEDIE STRUTTURE DI VENDITA con superficie di vendita superiore a 1.500 metri quadrati Domanda di commerciale articolo 18, comma 2 della legge regionale 28/12/2012, n. 50 ALLO

Dettagli

Ai sensi della L.R. 27/09 (artt. 13, 23, 57 e 58) e Legge 241/90, D.Lgs 59/2010;

Ai sensi della L.R. 27/09 (artt. 13, 23, 57 e 58) e Legge 241/90, D.Lgs 59/2010; copia per il Comune Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE Segnalazione Certificata di Inizio Attività Al Comune di il sottoscritto

Dettagli

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita spazio per il protocollo E 14 AL COMUNE DI: Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) per subentro Articoli 19 della legge 7 agosto 1990, n.241, 14, comma 11 e 15, comma 7 della legge regionale

Dettagli

Data di nascita fiscale cittadinanza Luogo di nascita: Comune Provincia Sta to Residenza: Comune Provincia Via/Piazza N C.A.P.

Data di nascita fiscale cittadinanza Luogo di nascita: Comune Provincia Sta to Residenza: Comune Provincia Via/Piazza N C.A.P. Al Comune di Tricesimo 33019 TRICESIMO (UD) SCIA PER IL COMMERCIO IN SEDE FISSA, COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE., COMMERCIO ELETTRONICO, COMMERCIO DI COSE ANTICHE O USATE E LA VENDITA DI QUOTIDIANI O PERIODICI

Dettagli

LEGGE PROVINCIALE N. 12 DEL 11-05-1995 REGIONE BOLZANO (Prov.) Disciplina dell' affitto di camere ed appartamenti ammobiliati per ferie

LEGGE PROVINCIALE N. 12 DEL 11-05-1995 REGIONE BOLZANO (Prov.) Disciplina dell' affitto di camere ed appartamenti ammobiliati per ferie LEGGE PROVINCIALE N. 12 DEL 11-05-1995 REGIONE BOLZANO (Prov.) Disciplina dell' affitto di camere ed appartamenti ammobiliati per ferie Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BOLZANO (Prov.) N. 25 del

Dettagli

ESERCIZI DI VICINATO Dichiarazione di Attività

ESERCIZI DI VICINATO Dichiarazione di Attività spazio per la protocollazione ESERCIZI DI VICINATO Dichiarazione di Attività ai sensi del comma 1 dell art. 19 della Legge 7 Agosto 1990, n. 241 AL COMUNE DI Il/La sottoscritto/a cognome nome luogo di

Dettagli

C I T T À D I V E R OLI * * * * * REGOLAMENTO PER L ATTIVITA DI SALE GIOCHI E GIOCHI AUTOMATICI IN PUBBLICI ESERCIZI ED IN CIRCOLI PRIVATI

C I T T À D I V E R OLI * * * * * REGOLAMENTO PER L ATTIVITA DI SALE GIOCHI E GIOCHI AUTOMATICI IN PUBBLICI ESERCIZI ED IN CIRCOLI PRIVATI C I T T À D I V E R OLI * * * * * REGOLAMENTO PER L ATTIVITA DI SALE GIOCHI E GIOCHI AUTOMATICI IN PUBBLICI ESERCIZI ED IN CIRCOLI PRIVATI Approvato con delibera di C.C. n. 27 del 28/11/2012 I N D I C

Dettagli

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6 FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6 Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998 n.114 (art. 18 e 26 comma 5),

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio

Forme speciali di vendita al dettaglio Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Ai sensi del D.Lgs. 59/2010 (art. 68) e del D.Lgs.

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA)

Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) MOD.COM. 5 copia per il Comune Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Al Comune di Andora 0 0 9

Dettagli

COMUNE DI SAN LORENZO NUOVO

COMUNE DI SAN LORENZO NUOVO COMUNE DI SAN LORENZO NUOVO Provincia di Viterbo Cod. Fisc e Part. IVA 00238480560 - Piazza Europa 32 - Tel.0763/72681 - Fax 0763/7268221 REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE

Dettagli

MOD. COM 6 copia per il Comune. Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE

MOD. COM 6 copia per il Comune. Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE MOD. COM 6 copia per il Comune M0297/39-AB Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Ai

Dettagli

GIA' ATTIVI ALTRI GIA' ATTIVI PC NUOVI ATTIVATI SETTORE INTERVENTO. Aprire l'attività di agenzia d'affari X X

GIA' ATTIVI ALTRI GIA' ATTIVI PC NUOVI ATTIVATI SETTORE INTERVENTO. Aprire l'attività di agenzia d'affari X X SETTORE INTERVENTO GIA' ATTIVI PC GIA' ATTIVI ALTRI NUOVI ATTIVATI Aprire l'attività di agenzia d'affari Attività di servizio e professionali Attività ricreative e di svago Commercio ambulante e su aree

Dettagli

Acconciatori ed Estetisti

Acconciatori ed Estetisti Acconciatori ed Estetisti Art. 2/2 c. Legge 17.08.2005 n 174 Attività di acconciatore, manicure, pedicure, svolta senza avere presentato la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (già DIAP) al comune

Dettagli