Vision. il punto di vista degli industriali reggiani

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vision. il punto di vista degli industriali reggiani"

Transcript

1 49 MARZO 2014 Vision il punto di vista degli industriali reggiani POSTE ITALIANE S.P.A. - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N 46) ART. 1, COMMA 1, DCB REGGIO EMILIA welfareaziendale Welfa-RE Osservatorio sulla Società Reggiana Cuneo fiscale Ricerca e Innovazione

2

3

4

5

6 2 Imprese Reggiane n 49 MARZO 2014 Rivista trimestrale di Unindustria Reggio Emilia Vision il punto di vista degli industriali reggiani 05 L OPINIONE Giovanni Montorsi 06 IMPRESE REGGIANE 18 ARTICOLO DI COPERTINA Welfa-RE 20 WELFARE AZIENDALE A MISURA DI TERRITORIO Giovanni Scansani 26 IL WELFARE AZIENDALE NON È UN COSTO MA UN INVESTIMENTO Intervista a Antonio Manzoni Direttore Responsabile Giulio Paterlini Redazione Assoservizi srl Progetto grafico Hammer Communication srl Editore Assoservizi Srl Via Toschi Reggio Emilia Stampa Tecnograf spa Stampato e diffuso in copie Pubblicità Pubblì - Concessionaria Editoriale srl C.so Vittorio Emanuele 113 Modena Tel WELFARE, LE ESPERIENZE AZIENDALI A REGGIO EMILIA 32 OSSERVATORIO SULLA SOCIETÀ REGGIANA 35 IL SENTIMENT DEI REGGIANI Enrico Finzi 43 LA PERFORMANCE DELLE IMPRESE MANIFATTURIERE DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Stefano Cenni e Riccardo Ferretti 52 CUNEO FISCALE 53 PRESSIONE FISCALE Dolores Carnemolla 56 LE RICHIESTE DELLE IMPRESE IN MATERIA FISCALE Alberto Viappiani 58 RICERCA E INNOVAZIONE Gli articoli presentati possono non rispecchiare le posizioni di Unindustria Reggio Emilia che comunque li ritiene un contributo sul piano dell informazione e dell opinione. 60 REGGIO EMILIA E LA SFIDA DELL ECONOMIA GLOBALE DELLA CONOSCENZA Arturo Tornaboni 62 INTERVISTA AD AIMONE STORCHI 64 HORIZON 2020 Renato Brevini 68 RETE IES Unindustria Reggio Emilia Via Toschi 30/A Reggio Emilia tel Fax DAL SISTEMA 74 VOLONTARIATO 76 UNINDUSTRIA NOTIZIE

7 Gli industriali italiani sono da sempre animati dalla visione degli Stati Uniti d Europa. Una scelta che, mai come in questi mesi, è messa in dubbio da quanti accusano l Unione di ogni male. All euro, così come all Unione incompiuta possiamo dare molte colpe, ma non quella di aver danneggiato la nostra competitività, le cui fragilità, come ben sappiamo, ha radici ben piantate nell enorme debito pubblico, nell inefficienza, nell iniquo sistema fiscale, nella burocrazia, nei profondi squilibri territoriali e nella grave crisi di fiducia nei confronti della politica. Oggi è in Europa che si trovano alcune delle leve indispensabili per la crescita. In tale prospettiva ci auguriamo che il Governo Renzi operi nell ambito europeo per contribuire a trovare convergenze istituzionali e l opinione Giovanni Montorsi Vice Presidente Unindustria Reggio Emilia con delega all internazionalizzazione MAGGIO 2014: RAFFORZARE L EUROPA PER RAFFORZARE L ITALIA soluzioni comuni alla crisi. Alle politiche del solo rigore devono seguire interventi che privilegino una crescita basata sull industria. Sono indispensabili maggiori aperture, prima fra tutte la possibilità di scorporare la spesa produttiva dal calcolo del deficit. Occorre introdurre obbligazioni per finanziare infrastrutture e un programma di sostegno all occupazione, dai giovani a coloro che perdono il lavoro in età matura. In tale prospettiva è indispensabile che nei prossimi giorni venga perfezionato il cosiddetto Industrial Compact, vale a dire il patto europeo sull'industria predisposto dalla Commissione in questi mesi. Il 2014, come sappiamo, prevede due scadenze europee particolarmente significative per ciascuno di noi: le elezioni di maggio e, in autunno, l insediamento della nuova Commissione in concomitanza con il Semestre di Presidenza italiana del Consiglio UE. Nelle prossime settimane Confindustria presenterà il proprio Manifesto dedicato all Europa. Un documento che proporrà all attenzione generale le dieci priorità per il prossimo ciclo istituzionale, indicando gli assi di intervento essenziali per contribuire allo sviluppo del sistema produttivo europeo. Nei prossimi mesi Unindustria Reggio Emilia proporrà all attenzione dei reggiani questo Manifesto per contribuire, in tal modo, a un importante momento di confronto sui destini dell Unione Europea e del Paese.

8 6 Imprese Reggiane CARLO IOTTI L azienda reggiolese attiva nel campo della progettazione, produzione e commercializzazione degli accessori bagno ha partecipato per la prima volta a MosBuild, la più importante fiera russa dedicata al mondo ceramico e dei sanitari, svoltasi a Mosca. Con il team di Italia Bathroom ha presentato la sua collezione di alta gamma e rigorosamente made in Italy, che attinge dalla tradizione artistica italiana. L impresa ha anche appena realizzato due nuove linee - Liberty e Diva Jewel - che seguono i trend del momento. La collezione Liberty propone angoimprese reggiane Si invitano le Aziende Associate della provincia di Reggio Emilia a segnalare notizie e avvenimenti sulle loro attività all Ufficio Comunicazione di Unindustria Reggio Emilia, tel , La scelta sarà poi compiuta dalla redazione di Vision. lari per box doccia in ottone cromato, ideali per risolvere con efficacia i problemi di spazio degli ambienti moderni, in uno stile minimal ed elegante. La stanza da bagno s illumina grazie alla presenza di cristalli Swarovsky che decorano ed impreziosiscono la collezione Diva Jewel: complementi d appoggio (sapone, dosatore, bicchiere) in vetroresina poliestere. Carlo Iotti inoltre è online con il nuovo sito web. L azienda infatti ha deciso di investire in comunicazione e marketing aggiornando il proprio portale con una nuova grafica e nuovi contenuti. INTERPULS La realtà di Albinea, specializzata in progettazione, sviluppo e produzione di tecnologia e soluzioni per impianti di mungitura, ha da sempre profuso grande impegno nella ricerca e nel mantenimento di nuovi mercati. Forte della sua presenza in oltre 70 paesi nel mondo, nei quali esporta il 90% del turnover annuale, sbarca in Bangladesh. L approdo in questo paese è stato non convenzionale, in quanto la strategia applicata è stata condotta mettendo in primo piano il training e la formazione dei partners commerciali. Il Bangladesh è un paese a forte vocazione zootecnica con un consumo pro-capite di soli 35 kg di lattiero-caseari, ma conta una popolazione di 160 milioni di persone con una middle-class in costante crescita, che sta mutando le abitudini alimentari verso una condotta sempre più occidentale. La mungitura in Bangladesh è per la stragrande maggioranza manuale, ma la crescita dei consumi di latte e derivati obbligherà sempre più i produttori ad un inversione delle loro abitudini, verso la mungitura meccanizzata, per poter conferire - all industria di trasformazione - un prodotto dal punto di vista organolettico di qualità e di sicura igiene. Con questa impegno InterPuls conferma il suo ruolo attivo nello sviluppo della filiera lattiero-casearia nel sud est asiatico supportando con tecnologia e formazione i Milk Producers locali. DONELLI VINI Per la prima volta il Lambrusco di Sorbara Dop Spumante Brut Scaglietti (annata 2012) dell azienda emiliana è stato segnalato da tre autorevoli guide, punto di riferimento accreditato per il pubblico e per gli operatori del settore: la guida I Vini d'italia de l'espresso, e le due guide del Gambero Rosso, Vini d Italia 2014 e Berebene Low Cost Su oltre vini assaggiati, la guida I Vini d'italia de l'espresso ha premiato il Lambrusco di Sorbara Dop Spumante Brut Scaglietti con tre bottiglie, evidenziando le caratteristiche: pulito, fresco, toni fruttati vivaci, palato di limpida precisione esecutiva, molto gustoso. Allo stesso vino, la guida Vini d Italia 2014 del Gambero Rosso ha assegnato il prestigioso riconoscimento dei due bicchieri. Su campioni degustati da un team di oltre 60 esperti, l etichetta Donelli Vini è stata segnalata con una menzione speciale al rapporto qualità/prezzo particolarmente favorevole. Dalla guida Vini d Italia 2014 del Gambero Rosso alla guida Berebene Low Cost, sempre del Gambero Rosso, diffusa in questi giorni, il passo è stato brevissimo. Il Lambrusco di Sorbara Dop Spumante Brut Scaglietti ha conquistato anche il premio qualità/prezzo Berebene Low Cost tra più di vini esaminati per ogni regione, reperibili in enoteca, in grado di esaltare le caratteristiche del vitigno e di raccontare il territorio. Secondo la guida Berebene Low Cost: il Sorbara 2012 è agile ed elegante, fresco e disteso. Anche la bottiglia testimonia il felice incontro tra qualità, tradizione e design. Essenziale e dal profilo sinuoso, è stata progettata da Sergio Scaglietti, il designer modenese celebre sarto della Ferrari. TECNOVE Tecnove, tra i maggiori clienti di SSAB ha partecipato alla tre giorni di eventi dello Swedish Steel Prize: un concorso che premia le migliori innovazioni nel campo degli acciai alto-resistenziali. All evento di premiazione, celebrato a Stoccolma presso il Waterfront Congress Center, hanno partecipato oltre 500 persone di 45 nazionalità diverse ed è stato abbinato alle visite a due degli stabilimenti SSAB nel sud della Svezia: Börlange e Oxelösund. Il cuore dell evento è stata sicuramente la cerimonia di premiazione e la serie di conferenze che l hanno preceduta. Il tema della giornata era Steel Moments e tutti gli interventi hanno riguardato i momenti di definizione personale e professionale dei relatori e, su scala diversa, quelli di ogni lavoratore, responsabile, amministratore di una qualsiasi impresa. La conferenza è stata aperta dal discorso di benvenuto di Martin Lindqvist, presidente e CEO di SSAB. È intervenuto successivamente Jan Carlzon, ex presidente della Scandinavian Airlines, il cui discorso ha riguardato il momento della verità quando il lavoratore incontra direttamente il cliente finale e da questo incontro nascono le idee dalle quali scaturiscono i principali miglioramenti di un qualsiasi prodotto. Infine, sono intervenuti Anna Bråkenhielm, produttrice televisiva, e Robert Kusén, vice presidente di SSAB One. L evento si è concluso con la cena di gala e la cerimonia di premiazione che ha visto vincitore Mack Trucks con le sue innovative sospensioni a doppia Y per camion che migliorano le prestazioni di manovrabilità e stabilità e riducono gli spazi di frenata. INDUSTREE Prosegue con successo la collaborazione tra Mobiquity, business unit di Industree Group specializzata nello svi- 7 Imprese Reggiane

9 8 Imprese Reggiane luppo di prodotti per la comunicazione mobile, e Black- Berry, che ha portato alla pubblicazione dell app Immobiliare.it per smartphone BB10. Disponibile in download gratuito dallo store di BlackBerry da inizio dicembre 2013, l app Immobiliare.it è un altro importante progetto che si aggiunge ai precedenti (Radio Deejay, Repubblica, Vini d'italia 2013, Ristoranti d'italia 2013, Il Sole24Ore) realizzati per BB10. Immobiliare.it permette la ricerca degli immobili più vicini (in affitto, in vendita, da costruire) e la loro localizzazione attraverso tre diverse modalità: selezionando il comune, indicando l indirizzo oppure disegnando la propria area di interesse direttamente sulla mappa. È possibile impostare anche altri parametri come il prezzo, il numero dei locali e anche un luogo diverso da quello in cui ci si trova. La versione appena lanciata è stata progettata seguendo attentamente le guidelines di BlackBerry ed è ottimizzata per garantire la visualizzazione su schermi di ogni dimensione, anche quelli degli smartphone dotati di tastiera Qwerty. Offre la possibilità di salvare gli annunci preferiti e di contattare direttamente l agenzia immobiliare o il privato che propone l immobile. TECNOPRESS Tecnopress srl, azienda di Novellara leader nello stampaggio lamiera, costruzione stampi e saldatura metalli, ha festeggiato il trentennale della sua fondazione in occasione della cena aziendale di fine anno, tenutasi presso il ristorante La Bussola. Dal 1983 infatti l impresa di proprietà della famiglia Cantarelli si occupa di stampaggio lamiera, saldatura metalli e costruzione stampi ed è evoluta nel tempo diventando fornitrice di riferimento per componenti metallici di importanti industrie. Nella serata il management ha ringraziato gli oltre trenta dipendenti che erano presenti con le loro famiglie e ha provveduto a consegnare loro attestati e gadget in ricordo della serata. Dopo il discorso e i ringraziamenti la serata si è trasformata in festa dove operai, impiegati e titolari hanno cantato e ballato fino a tardi, dimenticando ruoli, organigramma e formalità. ACCEDIS Nata nel 2007, Accedis è una società di Consulenza Direzionale che fornisce soluzioni su misura per gli imprenditori e l alta direzione. La società è formata da un gruppo di professionisti senior con esperienza multidisciplinare e multisettoriale che da oltre 20 anni supportano le aziende con competenza, autorevolezza e managerialità in qualsiasi ruolo funzionale. Accedis collabora inoltre con la Facoltà di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Torino. Queste peculiarità permettono ad Accedis di operare sia con le piccole e medie imprese che con gruppi internazionali. I punti di forza di Accedis in area strategica sono: supportare i cambi generazionali e le start up, sviluppare progetti di internazionalizzazione completi, implementare progetti di controllo di gestione personalizzati bottom-up, definire le strategie di marketing e supportare l area HR & Organizzazione, secondo i principi della formula Accedis: conto economico = persone + organizzazione. I punti di forza di Accedis in area gestionale sono: ottimizzare i flussi e i processi aziendali aumentando la redditività, migliorare l efficienza nelle aree industriale e logistica, formare le risorse sul campo per raggiungere l indipendenza gestionale e integrare in modo univoco la gestione ordinaria di tutte le aree funzionali aziendali con: le necessità di compliance normativa, le specifiche richieste di clienti particolari, le necessità amministrative e contabili, le necessità del controllo di gestione, il sistema informativo esistente. Accedis ha sede legale ad Alba (CN) e sedi operative a Reggio Emilia, Modena, Torino e Casale Monferrato. PRATI GROUP L azienda scandianese Prati Group ha presentato in anteprima internazionale alla Fiera Domotex, che si è svolta ad Hannover in Germania, il suo nuovo prodotto per esterni denominato Hortus Woven. La novità che Prati ha proposto ha riscontrato un grande interesse tra gli oltre 40 mila visitatori che hanno fatto tappa a questa importante kermesse del settore della pavimentazione, a cui hanno preso parte aziende espositrici provenienti da 60 paesi. Hortus Woven inoltre è stato esposto nell area della fiera dedicata all innovazione, dopo che una giuria di sei membri ha selezionato 62 innovazioni, verificandone le caratteristiche e il punteggio nelle categorie: rilevanza per il target di riferimento, innovazione tecnologica, design e qualità. L azienda inoltre ha ospitato nella sede di Bosco di Scandiano un corso di formazione relativo alle nuove frontiere della decorazione degli interni, a cui hanno preso parte un centinaio di persone tra artigiani, architetti e professionisti del settore. L incontro a carattere formativo è stato introdotto dal Presidente di Prati Group, Andrea Prati, che ha illustrato i nuovi progetti e i nuovi

10 10 Imprese Reggiane servizi che l azienda ha deciso di implementare nel Sono seguiti gli interventi di un tecnico dimostratore che ha presentato in diretta l applicazione fisica dei prodotti e di un funzionario commerciale che ha evidenziato i fattori chiave per proporre le finiture decorative alla clientela. CANOSSA EVENTS C'è un luogo in Italia che ha dato vita ad alcuni dei più grandi creatori di auto e che ancora oggi è la patria di alcuni dei più famosi produttori al mondo di sogni su quattro ruote. Nel 2000, all inizio del nuovo millennio, un gruppo di appassionati di Modena ha iniziato questo progetto denominato Modena Cento Ore Classic, che è diventato rapidamente uno degli eventi più apprezzati dai migliori collezionisti e gentlemen drivers di tutto il mondo. L edizione 2014 si terrà dal 3 all 8 giugno tra Modena, il cuore della Motor Valley, e Firenze, la culla del Rinascimento, con una nuova serata sul mare nella splendida Forte dei Marmi. La sezione velocità offrirà un percorso da 4 giorni e km, con 12 prove speciali sugli Appennini e 2 gare nei circuiti di Imola e Mugello, per un totale di circa 100 km di gare in pista e 100 km di prove speciali. La sezione regolarità seguirà lo stesso percorso, offrendo 12 prove di media su strade chiuse al traffico e 12 prove cronometrate negli stessi circuiti, per un totale di 50km di giri in pista e 100km di prove di media. Per entrambe le sezioni, paesaggi mozzafiato e strade entusiasmanti. Al termine di ogni giornata, le serate offriranno l opportunità di rilassarsi e di godere di una piacevole atmosfera: rinomati chef, grandi vini toscani, locations uniche, intrattenimento musicale, cultura e arte, fino alla Serata di Gala conclusiva nella Accademia Militare di Modena, all interno dell antico palazzo ducale. ARCOLORS.COM Comfort Zone, divisione skincare del Gruppo Davines, ha commissionato ad Arscolor Interactive lo sviluppo della campagna "spa longevity week" finalizzata a convertire i fan di Facebook in nuovi clienti. L iniziativa è stata promossa attraverso la pagina Facebook di Comfort Zone, resa maggiormente interattiva dallo sviluppo di due tab: "longevity week" dava accesso ad una pagina nella quale veniva comunicata la campagna e da cui era possibile scaricare il coupon che dava diritto al trattamento scontato, per poter accedere al quale era necessario cliccare su mi piace. In questo modo si raggiungeva il duplice obiettivo di aumentare i fan e di popolare un database con lead commerciali (db building). "Store locator", permetteva di individuare su una mappa geolocalizzata, centri benessere e spa aderenti all iniziativa. La campagna è durata circa sei settimane, ha comportato un aumento del 30% dei prodotti venduti nei centri estetici su un totale di circa prodotti venduti e trattamenti realizzati, riuscendo nell impresa di portare gli utenti dall ambiente online a quello offline: da Facebook alle spa. BREVINI FLUID POWER Brevini Group sperimenta la dimensione dell impresa a rete. Il primo terreno di collaborazione mirata tra Brevini Power Transmission, Brevini Fluid Power, BPE Electronics, OT Oil Technology, VPS e Iotti Cilindri saranno le attività di marketing avanzate, quelle a valore aggiunto. Brevini Network sarà una rete aperta e come primo obiettivo si propone di condividere a valore aggiunto strumenti operativi di sostegno alla vendita sia tradizionali sia digitali. Al meeting di avvio di Brevini Network hanno partecipato Renato Brevini, Presidente Brevini Group, Brevini Fluid Power e Brevini Power Transmission, Maurizio Brevini per Brevini Fluid Power, Stefano Iotti (Iotti Cilindri di Reggio Emilia), Angelo Becchi (BPE Electronics di Novellara), Fabrizio Cattani (Ot Oil Technology di Parma), Loris Saccani (VPS di Bologna). Il team marketing Brevini Fluid Power farà da motore per la nuova impresa a rete. EMAK Emak spa (MTA, STAR), uno dei maggiori player a livello globale nella produzione e nella distribuzione di macchine, componenti e accessori per il giardinaggio, l agricoltura, l attività forestale e l industria, rende noto che nell esercizio 2013 il Gruppo ha registrato un fatturato consolidato di 355,4 milioni di euro, in lieve crescita rispetto ai 354,8 milioni di euro dell esercizio Le prime stime mostrano un significativo miglioramento della posizione finanziaria netta passiva, scesa a circa 80 milioni di euro rispetto ai quasi 100 milioni di euro di fine 2012, principalmente grazie alla generazione di cassa prodotta dalla gestione operativa. I dati definitivi relativi all esercizio 2013 saranno resi noti in occasione del Consiglio di Amministrazione che approverà il progetto di bilancio il 14 marzo POSTE ITALIANE Poste Italiane ha lanciato un nuovo progetto Poste- Cloud. La potenza del Cloud Computing consiste principalmente nell erogazione di servizi e applicazioni non più installate localmente presso infrastrutture del cliente, ma presso un infrastruttura condivisa. Poste Italiane possiede le capacità distintive necessarie per assicurare ai propri clienti un servizio ai massimi livelli: dalle elevate competenze tecnologiche, al rispetto della legislazione vigente in fatto di privacy, fino a una rete vendita e di assistenza competente e capillare. PosteCloud si articola in tre tipologie di offerta: virtualizza permette di utilizzare i server di Poste Italiane riducendo i costi infrastrutturali IT; digitalizza comprende i servizi di gestione documentale elettronica; comunica e collabora - partnership tra Poste Italiane e Microsoft per la distribuzione di Office 365 integrata con i servizi cloud di Poste Italiane: pec, firma digitale, conservazione sostitutiva. GRISSIN BON e REGGIANA GOURMET Alla vigilia della partecipazione della Grissin Bon alle Beko Final Eight di Coppa Italia, tutta la prima squadra e lo staff tecnico della Pallacanestro Reggiana si sono ritrovati al Ristorante Adriano per partecipare al pranzo organizzato dall azienda sponsor Reggiana Gourmet proprio in onore dei biancorossi. Il simpatico convivio ha avuto come protagonisti assoluti i deliziosi prodotti dell azienda che ha sede a Bagnolo: tutti gli invitati hanno infatti molto apprezzato i cappelletti ed i tortelli e non si sono fatti mancare il bis. Hanno fatto gli onori di casa il presidente di Reggiana Gourmet Gianluca Salsi ed il socio Matteo Cugini, accompagnati da Giorgio Cimurri, promotore dell accordo tra la Pallacanestro Reggiana e Reggiana Gourmet. Al termine dell incontro Gianluca Salsi ha consegnato ad ogni giocatore un omaggio con i prodotti di Reggiana Gourmet, mentre la squadra, per ringraziare del piacevole pranzo, ha regalato ai rappresentanti dell azienda la maglia da gioco del capitano Michele Antonutti firmata da tutti i giocatori. ARTONI TRASPORTI Impegni concreti per guardare al futuro: nel corso dell anno, pur permanendo complessità ed incertezze legate all andamento dell economia italiana, Artoni Trasporti investirà in nuovi progetti che garantiranno un ampliamento del portfolio verso nuovi settori merceologici, un miglioramento dei servizi e dell efficienza operativa. Sono infatti in fase d implementazione la nuova linea di trasporti a temperatura controllata per il settore farmaceutico ed il nuovo piano organizzativo che posizionerà sempre più il principale servizio aziendale nella messaggeria veloce. Tra gli impegni del piano industriale quinquennale che ha già fatto registrare significativi risultati di miglioramento tra cui il ritorno alla redditività operativa positiva rientra inoltre l accordo sottoscritto in tempi rapidi coi sindacati di categoria, che ha aperto una nuova fase di dialogo mirato al contenimento di costi ma soprattutto alla valorizzazione della professionalità che Artoni esprime da oltre 80 anni. Artoni, grazie a questo sforzo comune di lavoratori e impresa, potrà così garantire il mantenimento dei livelli occupazionali in tutte le sedi operative attraverso l utilizzo di ammortizzatori sociali quali la cassa integrazione ordinaria e la mobilità volontaria In questo contesto gli obiettivi economico-finanziari del gruppo prevedono per l anno in corso un fatturato sostanzialmente stabile ed un ulteriore miglioramento della marginalità. ISI PLAST Isi Plast spa, azienda leader in Italia nella produzione di contenitori in plastica per il settore industriale, alimentare ed eco sanitario, continua il proprio cammino verso il miglioramento del proprio lavoro. L azienda - per raggiungere gli obiettivi prefissati - assicura che le prestazioni ambientali vengono controllate e sono in continuo miglioramento. In relazione con la compatibilità ambientale, l impresa definisce e comunica con regolarità a tutto il personale gli obiettivi da perseguire nell ambito della salute e sicurezza sul lavoro, tendendo ad una integrazione sempre più completa tra i tre sistemi: qualità, sicurezza ed ambiente. ISI Plast ha concluso il 2013 confermando il raggiungimento di importanti obiettivi in termini di qualità, come la garanzia di riutilizzo del 100% dello scarto riciclato nel processo produttivo, e la totalità degli articoli riciclabili grazie all aumento esponenziale degli articoli realizzati in mono materiale. Il conseguimento di questi obiettivi dimostra l impegno concreto e quotidiano dell azienda, in termini di qualità ambientale. Allo stesso tempo ISI Plast ha impiegato ingenti risorse nella crescita del personale, aumentando le ore dedicate alla formazione, con lo scopo di soddisfare sempre meglio e con la massima professionalità i bisogni e le necessità della clientela e del mercato. 11 Imprese Reggiane

11 12 Imprese Reggiane CASARINI L azienda Casarini di San Martino in Rio ha lanciato sul mercato una nuova generazione di sollevatori elettrici denominata Maxan, nata per rispondere alle esigenze di sicurezza, efficienza e risparmio delle aziende, garantendo un beneficio in termini di salute per i lavoratori. Questa innovativa tipologia di macchinari è concepita in modo versatile e personalizzabili con apposito organo di presa, assecondando le esigenze dei clienti. Inoltre è sinonimo di garanzia e risparmio poiché non necessita dell uso di patentini per la guida, non è sottoposta a controllo normativo e la manutenzione è ridotta al minimo. Inoltre, grazie al particolare sistema di sollevamento elettronico a batterie, questi macchinari sono ecologici perché utilizzano energia pulita. Il loro impiego è possibile in molti campi e con la versione inox sono utilizzabili anche nei settori alimentare, farmaceutico, biomedicale e chimico. E-LAND E-land srl, società specializzata nella progettazione e nella realizzazione di soluzioni di knowledge management, ha realizzato PUMAEnterpriseSearch, il motore di ricerca per le aziende che vogliono avere sempre a portata di mouse tutti i documenti che rappresentano il patrimonio informativo dell organizzazione. PUMAEnterpriseSearch è un motore di ricerca semantico che consente di analizzare i documenti attraverso tecniche avanzate di intelligenza artificiale e di information retrieval, integrando gli algoritmi statistici e linguistici con specifiche ontologie di dominio elaborate dagli esperti di E-land. A differenza dei classici strumenti di ricerca non si limita alla fase di analisi, ma consente bensì di classificare i documenti sulla base del significato degli stessi, visualizzando i risultati della ricerca attraverso due modalità: alla lista dei documenti si affianca infatti un interfaccia innovativa che consente all utente di navigare attraverso una mappa grafica interattiva. PUMAEnterprise- Search ha inoltre una caratteristica particolare rispetto agli altri motori di ricerca, ovvero la possibilità di indicizzare qualsiasi tipo di documento indipendentemente dalla loro allocazione fisica ma senza trasferire i dati dalla posizione originaria. PUMAEnterpriseSearch crea una struttura dalla quale è possibile gestire tutta la conoscenza aziendale: dai documenti sul file server, alle mail, ai documenti storicizzati nei vari software di gestione documentale, alle pagine web, ecc., proteggendo cosi gli investimenti già effettuati su altri strumenti e nel contempo realizzare un unico punto di accesso alle informazioni garantendo altresì la sicurezza di accesso secondo le politiche aziendali. BENASSI L azienda ha ampliato il suo core business nel settore infrastrutture con l implementazione della tecnologia senza scavo per quanto riguarda la manutenzione e riabilitazione delle condotte fognarie, acquedottistiche, gasdotti ed oleodotti. Questa tecnologia permette la riabilitazione in maniera non invasiva (senza scavo) di qualsiasi tipologia di condotta e di qualunque diametro. Ovviamente i risparmi in termini di tempi e costi sono notevoli in quanto è possibile riabilitare chilometri di condotte in pochi giorni. L azienda ha da poco terminato la riabilitazione della condotta offshore che trasporta diesel nel deposito Esso di Palermo. La linea lunga 1 km è stata riabilitata da mare verso terra in 1 settimana. È stato il primo intervento in Italia di questo tipo ed il primo intervento eseguito dalla Exxonmobil, l azienda petrolifera americana più importante al mondo. ITINERE Itinere, dopo il lancio dell attività di business incoming, si è presentata ufficialmente come agenzia di viaggi e turismo. Ha attivato per il 2014 nuovi pacchetti e si appresta a proporre tour e visite guidate studiati ad hoc. L azienda, per dimostrare quanto sia importante la qualità e il livello del servizio di ospitalità per fidelizzare i propri clienti, ha lavorato affinché il territorio e le sue aziende possano essere supportate nell accoglienza dei propri ospiti. Oltre ad offrire ai business visitors un servizio di transfer per aeroporti e stazioni, promuove il patrimonio culturale, ambientale ed enogastronomico valorizzandolo e presentandolo, in pacchetti strutturati. L'agenzia si propone come guida alla scoperta di Reggio Emilia, Città del Tricolore, presentando la storia di questo territorio e del settore vinicolo che lo caratterizza, assaporandone le peculiarità e gustandone gli aromi. Sono previste degustazioni del re dei formaggi, il famoso Parmigiano-Reggiano, direttamente in un caseificio della zona, di aceto balsamico tradizionale e molto altro ancora. BLULINK Blulink comunica che Stefano Setti, direttore tecnico

12 14 Imprese Reggiane dell azienda è stato confermato nel ruolo di Direttore Research & Innovation del PMI-NIC (Project Management Institute - Northern Italy Chapter) in occasione dell assemblea, prolungando così la sua partecipazione attiva a questa importante associazione. Setti svolge da anni attività di ricerca e di consulenza su Project e Risk Management ed è autore di libri e pubblicazioni su temi di management e organizzazione, oltre ad aver svolto una lunga attività come docente a contratto presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell Economia dell Università di Modena e Reggio Emilia, nell ambito dei temi dei Sistemi Informativi e della Gestione dell Innovazione. L azienda e i colleghi hanno rivolto le proprie congratulazioni al dott. Setti per questo importante e impegnativo incarico. UMANA Il fenomeno delle reti d impresa ha vissuto una consistente crescita nell ultimo anno, passando dalle 553 Reti di ottobre 2012 alle dello stesso mese del 2013: un successo considerevole, per uno strumento che offre alle PMI la possibilità di affrontare sfide che prima erano fuori dalla loro portata. Un fenomeno che coinvolge anche il territorio di Reggio Emilia, dove si contano oggi 54 contratti di Rete, per un totale di 89 soggetti aderenti. Per questo Umana, Agenzia per il lavoro presente nel reggiano con le filiali di Reggio Emilia, Reggiolo e Sant Ilario d Enza, nel rinnovare la propria convenzione nazionale con Confindustria per il 2014, ha ritenuto di inserire anche una novità dedicata in particolare alle Reti d Impresa e alle aziende che vi aderiscono. Umana, che a dicembre scorso ha organizzato il convegno reti d impresa e gestione delle risorse umane in collaborazione con RetImpresa, si propone in questo modo come partner delle Reti per la gestione del personale, utilizzando gli strumenti che le sono propri. A fianco delle opportunità offerte dal Contratto di Rete, infatti, sono emerse nuove esigenze per quanto riguarda la formazione, la valorizzazione e la gestione delle Risorse Umane. Esigenze per le quali Umana ha quindi costruito una proposta su misura, candidandosi a supportare le Reti quasi come un ufficio del personale. Ad esse vengono offerti servizi specifici e condizioni di massimo vantaggio: analisi gratuita delle esigenze in termini di gestione delle Risorse Umane, mappatura delle competenze presenti nella Rete ed evidenziazione delle esigenze, formazione gratuita per professionalità specifiche o per competenze trasversali, mentre le condizioni di massimo favore riguardano l utilizzo della somministrazione a tempo determinato, a tempo indeterminato (staff leasing) e dell apprendistato in somministrazione. BREVINI POWER TRANSMISSION Brevini Power Transmission inizia in modo positivo l anno 2014 grazie al potenziamento della propria rete commerciale. Le due nuove società filiali, aperte in Messico e in Turchia, stanno portando nuovi clienti in settori di mercato ad alto potenziale. Brevini de Mexico lavora in sinergia con la consolidata filiale Brevini U.S.A. e segue numerosi grandi clienti nord americani che hanno attività industriali delocalizzate nell area messicana. Sono clienti sofisticati, che trovano nella capillare presenza Brevini un motivo concreto di soddisfazione e di business. Brevini de Mexico sta inoltre sviluppando il mercato saccarifero e l industria delle estrazioni minerarie. Brevini Reduktor a Istanbul trae beneficio dal trend positivo del mercato turco e medio orientale. Infatti, al di là delle turbolenze finanziarie congiunturali, la Turchia sta diventando una vera potenza manifatturiera. Brevini Reduktor lavora nel settore siderurgico, nel trattamento acque e nella cantieristica navale. WARRANT GROUP Warrant Group ha appena costituito, nella forma della società consortile a responsabilità limitata, un laboratorio di ricerca denominato Officina dell Innovazione, giuridicamente equiparato alle Università e ai Centri di Ricerca. Si tratta di una fucina creativa e dinamica, di nuove idee e di nuovi progetti, orientata principalmente alla ricerca industriale con l obiettivo di trasferirne poi i risultati alle aziende e i cui utili saranno interamente reinvestiti nelle attività di ricerca e di trasferimento tecnologico. In particolare, le attività di ricerca saranno condotte sia direttamente, attraverso le competenze e le strutture tecnico/organizzative interne e dei Laboratori di Ricerca partner, sia attraverso le joint venture, le collaborazioni e le partnership, con strutture universitarie e professionali altamente qualificate, docenti e ricercatori universitari, e centri di ricerca presenti sul territorio nazionale, europeo e internazionale, pubblici e privati. I servizi spazieranno dalla ricerca industriale per mettere a punto nuovi prodotti, processi o servizi allo sviluppo precompetitivo vero e proprio; dal trasferimento tecnologico al public funding. Focus su prodotti alimentari; nanoscienze, nanotecnologie e materiali; biologia, medicina, biotecnologie ed elettromedicale; energia ed efficienza energetica; meccanica e meccatronica; costruzioni. Con particolare riguardo alle nuove tecnologie di produzione e industriali. Come la stampante 3D che rivoluzionerà il mondo del business. ERREVI SYSTEM Errevi System, società reggiana specializzata in consulenza ICT strategica, si è aggiudicata una gara pubblica indetta dal Comune di Modena, per la fornitura di soluzioni e consulenza per il rinnovo dell infrastruttura di storage. Punto di forza dell azienda reggiana è stato il punteggio tecnico, che le ha permesso di superare le 13 aziende competitor riconosciute a livello nazionale. Per Errevi System questo risultato rappresenta un ulteriore conferma dell elevato livello di competenza raggiunto, che anno dopo anno viene riconosciuto dal mercato, permettendole di consolidare e incrementare anche i risultati economici. Anche la divisione Business Solutions guadagna nuove quote di mercato; grazie infatti alla soluzione di Engineering Document Management dedicata a general contractors e società di ingegneria, Errevi System ha concluso un nuovo progetto con un importante realtà lombarda leader, anche sui mercati esteri, nella produzione di compressori e impianti frazionamento aria. Alla luce di questi successi, l azienda inizia il 2014 con un importante piano di sviluppo territoriale, che la porterà entro il 2016 a rinforzare la propria presenza in Lombardia e in Veneto. PREGEL Si è da poco conclusa la 35 edizione del Sigep di Rimini, la più importante fiera internazionale della gelateria, pasticceria e panificazione artigianali. Per PreGel, l azienda reggiana leader nel settore degli ingredienti per gelateria e pasticceria, questa manifestazione è stata l occasione per superare il già grande successo ottenuto nella precedente edizione

13 Imprese Reggiane 16 e per riaffermare una volta di più il suo ruolo di punto di riferimento indiscusso e di trendsetter nel settore. Lo stand PreGel, con i suoi oltre 1000 metri quadri, è stato centro assoluto di interesse della manifestazione, e a PreGel appartengono sia il lancio della novità più acclamata del Sigep, che il premio più ambito del salone: il gelato artigianale di Violetta, frutto di un accordo esclusivo con Disney Italia, ha avuto un fortissimo successo di pubblico e grande risonanza mediatica (un servizio sul TG5 e numerosi riferimenti sulla stampa); il premio Mille idee per un gusto-gelato dell anno, conferito dall Associazione Italiana Gelatieri, è stato assegnato alla ricetta Etrusco, creata da Roberto Galligani, membro del team di gelatieri PreGel. La chiave del successo di PreGel è sempre la stessa da quasi 50 anni: innovazione continua, presidio dei mercati ed un forte rapporto con la clientela. MEDICI ERMETE È stata ospite della cantina Medici Ermete una delegazione di opinion leader americani esperti del settore agroalimentare, in visita a Reggio Emilia e città limitrofe. A guidare la delegazione Derek Mercer responsabile del bar di Spiaggia, il locale preferito da Michelle Obama che nel menù del suo rinomato bar propone, a fianco di alcuni champagne, 50 tipi di vini italiani, tra i quali spicca il lambrusco Medici Ermete accompagnato da ricette a base di Parmigiano Reggiano e aceto balsamico. Il potenziale dei prodotti agroalimentari reggiani all estero è elevatissimo, basta farne conoscere l originalità, la genuinità e la semplicità. Da anni Medici Ermete pratica con successo l incoming di opinion leader sul nostro territorio per esportare i valori più genuini della tradizione agroalimentare. REDOX La prototipazione rapida delle schede elettroniche è sempre più un problema. La tecnologia delle schede è arrivata a gestire il montaggio dei componenti con precisione di pochi centesimi di millimetro. Componenti come BGA, Fine Pith, e passivi 0201 necessitano di posizionamento e montaggio automatico. In passato le campionature di schede erano assemblate a mano all interno del laboratorio, oggi non è più possibile per le dimensioni ed il tipo di componenti utilizzati. Qualsiasi azienda deve quindi andare incontro a spese ingenti perché per assemblare pochi pezzi necessita di impianti uguali a quelli di produzione e il tempo di assemblaggio è normalmente lungo, perché si usano per la campionatura le stesse macchine della produzione. Redox ha realizzato, grazie anche a un finanziamento della Regione Emilia Romagna, un progetto finalizzato alla riduzione dei tempi e dei costi per la preventivazione on-line e la prototipazione di schede elettroniche, con caratteristiche innovative. La preventivazione avviene completamente on-line in meno di un minuto, con un risparmio di alcuni giorni, normalmente impiegati nella preventivazione tradizionale. Gli impianti produttivi sono ridotti al minimo, le lamine spesso non sono necessarie, con risparmio di tempo e di costi. On line esistono aiuti e documenti per la realizzazione dei PCB per gli utenti meno esperti. Il programma Free Commodity automatizza la gestione dei componenti. La codifica Redox, consente di usare i componenti a bordo macchina senza l impiego di manodopera. In cambio della manodopera risparmiata Redox regala i componenti, con notevole vantaggio del cliente. Le prototipazioni sono assemblate su una linea dedicata alle piccole produzioni, quindi il tempo di risposta è breve, massimo 3 giorni. I vantaggi per l utente (laboratorio, scuola, università, azienda) sono un notevole risparmio sui costi (montaggio più economico e componenti passivi gratis) e sui tempi (preventivo immediato, scheda in pochi giorni). TEDESCHI GOMMA SINTETICA L azienda Tedeschi Gomma Sintetica srl - che da oltre 60 anni produce articoli tecnici in gomma per l industria e ha sede a Cadelbosco di Sopra - sta implementando un progetto di riorganizzazione dei processi in ottica lean manufacturing. Questo impegno è stato intrapreso per venire incontro alle attuali esigenze del mercato, sempre più orientato alla richiesta di piccoli volumi e di prodotti personalizzati. I nuovi processi consentiranno all impresa di fornire un servizio migliore nella riduzione dei tempi di consegna, una maggiore flessibilità nel realizzare la grande varietà di articoli richiesti ed una maggiore elasticità nel rispondere all esigenza di basse quantità. Questo obiettivo permetterà alla Tedeschi Gomma di soddisfare pienamente le esigenze delle aziende clienti che già applicano la produzione snella al loro interno. L azienda ha ottenuto la certificazione ISO 9001:2008 nell anno 2010, rinnovata nel maggio 2013 con assenza di non conformità, giusto riconoscimento dell impegno di tutto il personale alla corretta implementazione del Sistema Qualità aziendale.

14 18 Articolo di copertina GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO Promuovere la cultura del Welfare all interno delle aziende, anche in quelle di dimensioni più piccole, favorendo la diffusione delle best practices, in particolare presenti sul teril welfare una rete di opportunità 19 Articolo di copertina IL PROGETTO DI WELFARE AZIENDALE DI UNINDUSTRIA REGGIO EMILIA In un contesto in cui le risorse per i servizi e il welfare pubblico sono sempre meno e i bisogni della popolazione aumentano sempre più, a fronte anche di fenomeni di invecchiamento demografico, le imprese possono svolgere un ruolo cruciale, integrando l azione del pubblico. È in questo ambito e clima che possono nascere nuove forme di attenzione da parte delle aziende alle necessità dei dipendenti, oggi definite come iniziative di Welfare Aziendale". Non sempre le dimensioni contenute e le poche risorse a disposizione permettono però all impresa di attuare iniziative idonee a sostenere i bisogni espressi dai propri collaboratori. Il Progetto Welfa-RE di Unindustria Reggio Emilia offre una rete di servizi a cui ogni singola azienda può accedere in base alle proprie necessità. Si tratta di un iniziativa volta a diffondere la cultura del welfare aziendale e a offrire alle imprese elementi e strumenti di facilitazione nell attivazione di piani di welfare. In particolare prevede l attivazione di un portfolio di convenzioni con enti e società che possono offrire servizi, a condizioni agevolate e pacchetti diversificabili e personalizzabili in base alle necessità delle aziende, dei dipendenti, delle dimensioni aziendali e, naturalmente, delle possibilità di investimento. Il progetto Welfa-RE promosso da Unindustria Reggio Emilia prevede principalmente tre aree di intervento. Gestione del reddito Grazie alla partnership con Welfare Company, è possibile per l azienda acquistare a costi agevolati per i propri dipendenti voucher spendibili nella maggior parte dei supermercati della provincia. È stata inoltre creata una card che consente ai dipendenti di ricevere una scontistica significativa presso diversi esercizi commerciali della provincia, cartolerie, teatri, studi medici e dentistici e così via. Gestione dei figli Attraverso la convenzione con Coopselios, potranno essere attivati campi estivi e invernali a tema e laboratori didattici (settimane in fattoria, campus in lingua; campus musicali; ecc.) per offrire un assistenza qualificata ai figli dei dipendenti. L accesso al campus può avvenire anche senza interventi di costo per l azienda, ma con la semplice adesione gratuita al progetto e il pagamento a carico del dipendente di una tariffa agevolata. Inoltre sarà possibile usufruire di specifici posti riservati in alcuni asili nido convenzionati e progettare percorsi di doposcuola anche per ragazzi fino alla terza media. Gestione degli anziani Con il supporto di Italiassistenza, può essere attivato un call center dedicato ai dipendenti delle aziende che aderiranno pagando un contributo annuale. Il call center permetterà di offrire in tempi rapidi (due ore per le veglie diurne e notturne urgenti e 24 ore per gli altri servizi convenzionati) e a costi convenzionati le prestazioni di assistenza socio-sanitaria per i propri parenti anziani o disabili residenti anche fuori provincia. ritorio diffondendo la conoscenza di strumenti e opportunità. Mettere a disposizione delle aziende associate una rete di servizi e opportunità a cui ogni azienda potrà accedere in base alle proprie specifiche necessità e possibilità di investimento. Fornire attraverso partner specializzati una consulenza personalizzata per l attivazione di piani di welfare aziendale e la predisposizione degli strumenti relativi. Offrire soluzioni che, attraverso la conciliazione dei tempi di cura e di lavoro, possano auspicabilmente avere ricadute positive in termini di aumento della serenità sul lavoro dei collaboratori aziendali nonché della presenza sul lavoro e, auspicabilmente, della produttività aziendale. Offrire soluzioni che sappiano tradursi in un abbattimento dei costi per l azienda e nella valorizzazione degli importi da questa erogati verso i propri dipendenti. Promuovere azioni rivolte verso le istituzioni locali e i parlamentari locali perché alle iniziative di welfare siano riconosciute più ampie agevolazioni contributive e fiscali. È stato presentato il 21 gennaio scorso presso la sede di Unindustria Reggio Emilia il Progetto Welfa-RE. Un iniziativa rivolta alle imprese associate per supportarle nell introduzione di innovative forme di welfare aziendale. Nel corso dei lavori, dopo i saluti del Presidente Stefano Landi, sono intervenuti, tra gli altri, Stefania Sala (Artioli & Sala Consulting) che ha illustrato la leva strategica delle tecniche di motivazione del personale nei momenti di crisi. È stata poi la volta di Giovanni Scansani (Welfare Company) che ha illustrato le potenzialità di un sistema integrato di welfare aziendale. Infine, Antonio Manzoni (RWA Consulting - De Filippo & Associati) ha concluso concentrandosi sui vantaggi fiscali di un sistema di welfare aziendale.

15 20 Articolo di copertina WELFARE AZIENDALE COME WELFARE INTEGRATIVO Tendenze irreversibili come la riduzione delle opportunità derivanti dal Welfare Pubblico, l incremento della durata della vita media, il progressivo invecchiamento della popolazione, le difficoltà di conciliazione tra tempo di cura e tempo di lavoro, la crescita dell occupazione femminile e la riduzione dimensionale della famiglia (prima, storica e tuttora, spesso, fondamentale agenzia di Welfare) si traducono in bisogni che riguardano tutti coloro che lavorano e che, quindi, toccano da vicino tutte le imprese, di qualsivoglia dimensione e settore, nelle cui organizzazioni questi aspetti della vita entrano direttamente. Queste sono alcune delle macro-evidenze che spiegano le ragioni della crescente domanda di Welfare integrativo espressa dai lavoratori italiani. Una condizione dell oggi presa in seria considerazione da quelle aziende che hanno compreso come non si possa più prescindere dalla necessità di stabilire un nesso diretto tra il conseguimento degli obiettivi di business ed il soddisfacimento delle esigenze di benessere della popolazione aziendale. Ed è bene anche aggiungere che il Welfare Aziendale non è più un argomento riservato solo alle grandi imprese: è, infatti, considerato sempre più come un elemento strategico anche da parte delle PMI. Certamente, in base alla dimensione aziendale, cambiano gli spazi di manovra che la leva fiscale consente di sfruttare in funzione della riduzione del cuneo, con un evidente maggiore vantaggio per le grandi realtà, ma ciò non toglie che anche le PMI possano disporre di un sufficiente spazio opedi Giovanni Scansani CEO Welfare Company Srl - Milano Il Welfare Aziendale non è una scoperta dell oggi. Le sue prime manifestazioni risalgono a quasi duecento anni or sono, praticamente quando nacque la fabbrica. Da allora, passando per le tante fasi dello sviluppo del mondo del lavoro, l attenzione per gli uomini e le donne impiegati nei processi produttivi è maturata nel passaggio dal concetto di forzalavoro a quello di capitale umano e ha trovato crescente importanza nella contrattazione collettiva, fino ad assumere decisamente la definizione di Welfare Aziendale e con questo binomio caratterizzare specifiche parti degli accordi di regolazione del rapporto di lavoro. Oggi siamo di fronte ad una ri-scoperta dei meccanismi del Welfare in azienda aiutata dall emersione di una ricca casistica di Piani di Welfare Aziendale (PWA) la cui adozione o il cui ampliamento è stato favorito dagli effetti della crisi economica e dal manifestarsi di nuovi bisogni, derivanti dai cambiamenti socio-demografici iniziati ben prima della crisi, ma che la crisi ha più rapidamente spinto verso la ricerca di risposte. rativo per trovare alcune iniziali risposte aiutate, in alcuni casi, da una leva che potremmo definire territoriale e che le PMI sono in grado di azionare con maggiore facilità. Alludiamo a tutti quei casi in cui i governi locali (Regioni, Province e talvolta singoli Comuni) o le associazioni rappresentative del mondo dell impresa, attivano servizi dedicati in stretta collaborazione con l offerta di Welfare disponibile sul territorio di riferimento, creando virtuose sinergie con il privato sociale e con operatori specializzati in servizi di supporto ai PWA: il Progetto Welfa-RE rientra esattamente in questa casistica ed è un opportunità per le imprese reggiane che, se sfruttata opportunamente, oltre a generare ricadute locali positive, potrà avere anche il pregio di rappresentare un esempio esportabile in altre aree territoriali. AGEVOLAZIONE FISCALE PER IL WELFARE AZIENDALE I nuovi bisogni all ordine del giorno giustificano nuove logiche di management delle Risorse Umane e nuove prospettive dalle quali guardare al ruolo sociale che le imprese sono chiamate a svolgere. Tutto ciò, beninteso, in base a logiche che non sono di tipo paternalistico. Il Welfare Aziendale è per l impresa un investimento strategico pianificato prefissando ben precisi ed attesi livelli di ROI con i quali non solo rifinanziare nel tempo il PWA, ma poter incrementare le performance di alcuni indicatori fondamentali per la corretta gestione dell impresa (tra questi: attrazione e conservazione in Azienda dei collaboratori migliori, produttività, qualità, efficienza, accresciuto coinvolgimento del personale rispetto al raggiungimento dei risultati di business e sviluppo, sotto il profilo del complessivo trattamento previsto per i dipendenti, di una capacità distintiva dell impresa rispetto ai suoi diretti concorrenti). Per centrare gli obiettivi del budget da destinare al PWA ed ottenere gli attesi ritorni economici e di clima, le Aziende sono aiutate da una disciplina fiscale un pò datata ma, pur sempre favorevole (Artt. 51 e 100 del D.P.R. 22/12/1986 n.917). Contraendosi (e in molti casi azzerandosi) i margini di manovra sulle componenti cash delle retribuzioni, la riscoperta di questa disciplina fiscale ha fornito la base normativa per intervenire, soprattutto nel quadro della contrattazione di secondo livello. Vi sono, però, alcuni aspetti critici. Da un lato, s incontra il limite rappresentato dalle soglie di defiscalizzazione e di esenzione contributiva (che sono anacronistiche rispetto alla funzione di sostegno al potere di spesa che dovrebbero assicurare ai lavoratori: chissà perché le imposte si pagano a valori correnti, mentre le esenzioni o le deducibilità restano ferme per decenni agli stessi importi o alle 21 Articolo di copertina

16 22 Articolo di copertina medesime aliquote), dall altro lato, vi è il tema della grande contraddizione che riguarda proprio alcune delle principali materie del Welfare Aziendale: ci si riferisce all indeducibilità che colpisce gli impegni che siano stati con- vista l esenzione fiscale e la decontribuzione). È del tutto evidente che penalizzando la bilateralità si finisce per negare ciò che invece, sempre più spesso, le parti sociali mirano ad introdurre proprio nell ambito della contrat- ta stabilita per escludere dal reddito imponibile le prestazioni ricevute in natura (qui rientrano iniziative meritorie tra le quali il carrello della spesa o la concessione di voucher per gli acquisti) è ferma a. 258,23 da moltissimi anni e su questa base un primo impianto di Welfare Aziendale è certamente realizzabile, anche in contesti d impresa di piccole dimensioni. Per le PMI (ma non solo) diventa interessante poter costruire legami di rete con la finalità di arrivare a rappresentare una sufficiente massa critica in grado di ottenere sul mercato condizioni migliorative per offrire ai lavoratori prestazioni e servizi altrimenti più costosi, così come ricco di possibilità si sta dimostrando il terreno delle iniziative territoriali di tipo associativo che si pongono la medesima finalità. 23 Articolo di copertina trattualmente assunti dall Azienda proprio con l intento di riconoscere il rimborso, totale o parziale, della fruizione di servizi di rilievo sociale (laddove, invece, se riconosciuti in maniera unilaterale e quindi come liberalità ne è pre- tazione (sia di primo che di secondo livello). Un aggiornamento normativo sarebbe necessario anche sul fronte della soglia di esenzione per i fringe benefit di cui all Art. 51, comma 3 del T.U.I.R.: la soglia defiscalizza- e non è mai stata neppure adeguata all indice ISTAT. Fortunatamente altri importanti ambiti d intervento (spese per asili nido, borse di studio, campus estivi) non incontrano limitazioni (Art. 51, comma 2, lett. f-bis) del T.U.I.R. MENO CASH... PIU CASH. CON I FLEXIBLE BENEFIT Dove conduce, sul piano strettamente economico, l introduzione del Welfare in Azienda? Si sta consolidando uno scenario nel quale la contrattazione ha condotto ad un evoluzione delle politiche retributive che, muovendo da iniziali logiche esclusivamente monetarie, è pervenuta a più strutturate e (per i dipendenti) più gratificanti formule di cd. total reward, nelle quali una parte della retribuzione fissa e/o di quella variabile (premio di produzione) può essere riconosciuta o convertita, a seconda dei casi, in una serie di beni, servizi e prestazioni coerenti con le necessità del singolo collaboratore (e/o della sua famiglia) o con quelle di categorie omogenee di dipendenti. Questa impostazione apre le porte all introduzione di un insieme di misure che l azienda offre ai lavoratori con l intento di: aumentare il benessere individuale e/o familiare dei dipendenti sotto il profilo economico e sociale; generare positivi effetti sul piano organizzativo (riduzione assenteismo; maggiore produttività); perseguire obiettivi di ottimizzazione fiscale e contributiva (con apprezzabili saving gestionali in riduzione del cuneo fiscale ); aumentare il potere d acquisto per i beneficiari dei PWA e per le loro famiglie (che ricevono beni, servizi e prestazioni che comunque avrebbero dovuto acquistare sul mercato, ma fruendo di un beneficio fiscale altrimenti assente e di condizioni economiche di miglior favore, perché espresse da una domanda collettiva che l azienda o una rete di imprese o un provider specializzato ha potuto far valere presso le realtà di offerta). aumentare il valore del capitale umano (grazie all incremento dell engagement dei dipendenti ed una migliorata capacità di attrazione e fidelizzazione degli elementi migliori); introdurre o sviluppare nuove e costruttive relazioni con le OO.SS. e i lavoratori; accrescere l immagine aziendale grazie all attenzione che, in tal modo, può essere rivolta anche verso altri stakehol-

17 Articolo di copertina 24 der tra i quali la stessa la Collettività locale (il Welfare Aziendale, infatti, genera ricadute positive nei termini di una domanda aggiuntiva di beni e servizi che non potrà che riguardare l economia del territorio, essendo quella domanda il risultato di bisogni espressi in loco da chi in quel territorio vive e lavora: il Welfare Aziendale ha, infatti, il pregio di non essere delocalizzabile). Caratteristica dell introduzione del Welfare in Azienda, per- professionali. Per l Azienda i benefici più rilevanti dell esternalizzazione sono quelli che derivano dal supporto ricevuto in tutte le fasi del programma (da quelle di analisi preliminare, ideazione e costruzione del PWA, sino alla sua gestione amministrativa ed alla sua manutenzione nel tempo). L esternalizzazione dei servizi di supporto consente, inoltre, il mantenimento della massima libertà di scelta circa il fornitore al quale i dipendenti intendono rivolgersi: il ché questo consegua diffusamente i suoi obiettivi, dev essere una tendenziale completezza dell offerta rispetto alle esigenze individuali e famigliari dei lavoratori che potranno, così, avvalersi in maniera flessibile del Welfare integrativo. lavoratore, infatti, è in tal caso sempre libero di rivolgersi a quello a lui più gradito o a quello al quale si stava già rivolgendo prima dell introduzione del PWA. Alcune soluzioni innovative e di immediata applicazione possono essere poste a corredo del PWA incrementandone il valore complessivamente percepito perché hanno un interessante impatto sul vissuto economico della complessiva manovra, rappresentando servizi a valore aggiunto destinati a dare al PWA una dimensione più completa. OUTSOURCING E SERVIZI A VALORE AGGIUNTO L operatività dei Piani di Welfare Aziendale può essere potenziata grazie all outsourcing e all assistenza di provider È il caso, ad esempio, dell introduzione di soluzioni basate sulla concessione di Voucher in funzione di Buoni Acquisto ad integrazione del reddito (sfruttando, anche in tal caso, la fiscalità favorevole): nelle impostazioni più evolute questi titoli di servizio, pur circolando su reti predefinite, consentono di accedere ad una sufficiente gamma di beni e servizi che, coerentemente con le finalità del PWA, completano il panorama dell offerta messa in campo dal datore di lavoro. Inoltre, l introduzione di Voucher di questo tipo consentirà al dipendente di fruire di una serie di sconti e di promozioni che i partner dell operatore gestionale (in genere catene di supermercati, punti vendita dei principali marchi del settore dell abbigliamento, della cura della persona, degli accessori per l infanzia, dell ottica, dello svago e della cultura) solitamente offrono sotto forma di coupon che corredano il carnet dei Voucher stessi (un'altra fonte di incremento del valore economico complessivo messo a disposizione del dipendente, senza alcun costo aggiuntivo per il datore di lavoro). Il Progetto Welfa-RE, oltre a specifici Voucher del tipo appena descritto, introduce anche un servizio reso disponibile sul territorio tramite una Rete Dedicata composta da realtà commerciali e di servizio le cui offerte sono coerenti con gli obiettivi generali del Welfare Aziendale: presso tali realtà i dipendenti potranno rivolgersi ed essere riconosciuti come beneficiari del Progetto semplicemente esibendo un apposita Card associata a promozioni e sconti in grado d incrementare il valore complessivo delle opportunità offerte dal Piano (la Card è accettata da operatori locali appartenenti a differenti ambiti merceologici e di servizio: dall abbigliamento alle palestre, dagli alimentaristi ai prodotti per la cura della casa e della persona, sino agli studi medici ed odontoiatrici). In definitiva, quindi, anche le PMI hanno un sufficiente ventaglio di opportunità con le quali attivare, se non un completo Piano di Welfare Aziendale, almeno un primo set iniziale di formule di sostegno sulle quali poter costruire nel tempo un percorso con i propri dipendenti destinato ad incrementare il valore del capitale umano in azienda che, come sappiamo bene, è uno degli asset fondamentali per affrontare la competizione ed aspirare ad un duraturo successo.

18 il welfare aziendale non è un costo ma un investimento Intervista a Antonio Manzoni di RWA Consulting, società di consulenza specializzata nello sviluppo di programmi di welfare aziendale ciale oltre alle criticità che la crisi, ancora in corso, ha manifestato negli ultimi anni. Da una parte le difficoltà del welfare pubblico, dall altra il manifestarsi di nuovi bisogni da parte dei lavoratori. Tanto più che tali bisogni sono sempre più differenziati e richiedono risposte non solo monetarie ma soprattutto in termini di servizi direttamente fruibili da parte delle persone. Sempre più di frequente la sfida dell innovazione del welfare aziendale è stata colta anche dal sindacato, che ha incontrato e mediato le proposte aziendali stipulando accordi innovativi che in molti casi hanno permesso di autofinanziare le iniziative e renderle stabili nel tempo. Ma queste osservazioni da sole non spiegano il recente successo del welfare aziendale. Sempre di più l impresa è conscia che il benessere del proprio dipendente è fattore di maggiore fidelizzazione e produttività, tanto del singolo quanto del gruppo. L utilità dimostrata dalle esperienze esistenti sia in termini di efficienza aziendale che di benessere dei lavoratori mostra che un ulteriore fase di sviluppo del welfare aziendale non solo è possibile, ma merita il sostegno di tutti, anche del potere pubblico. La normativa vigente limita o incentiva l utilizzo di welfare aziendale? Non entro nel merito degli articoli 51 e 100 del TUIR e delle Circolari/Risoluzioni ed interpretazioni a supporto ma è inevitabile andare alla fonte: TUIR, ovvero Legge 917 del Un impianto normativo che ha circa 30 anni! Difficile rispondere se limita o disincentiva il WA, sicuramente non ne aiuta lo sviluppo ed anche la tenuta nel tempo. Mi spiego: l impianto normativo dell articolo 51 è molto semplice, in poche parole dice che sono reddito di lavoro dipendente tutte le somme ed i valori percepiti all interno del rapporto di lavoro stesso. Sempre l Art. 51 individua poi specifiche deroghe al principio della tassabilità delle somme e dei valori erogati alla generalità dei dipendenti, nel senso che tali norme individuano espressamente alcuni componenti che non concorrono a formare il reddito di lavoro dipendente o vi concorrono soltanto parzialmente. È evidente che le aziende sono interessate, specialmente in questi ultimi anni, a riscoprire ed avviare iniziative che, non costituendo reddito di lavoro, non hanno imposizione fiscale in capo al dipendente e contributiva in capo all azienda. Il punto di attenzione dunque è: quali sono le iniziative che il TUIR ci dice che non costituiscono reddito di lavoro ed i limiti di valore? Cosa si intende per welfare aziendale e perché cresce l attenzione e l importanza per queste iniziative? Sotto il cappello, ormai di linguaggio comune, di welfare aziendale stanno tutti quegli interventi contrattati o unilateralmente decisi dall azienda orientati al sostegno delle esigenze personali e familiari dei lavoratori. A prima vista il welfare aziendale di oggi non è molto differente dalle iniziative paternalistiche di alcuni decenni fa o alle ancora precedenti erogazioni chiamate provvidenze. Ciò che è cambiato in realtà è il tessuto aziendale, economico e so-

19 28 Articolo di copertina Sono iniziative e limiti del Iniziative che rispecchiavano le esigenze di una popolazione di 30 anni fa e limiti rimasti invariati. Gravi incertezze riguardano anche le condizioni di vantaggio fiscale per l'utilizzazione delle opere e dei servizi di utilità sociale (Art 100): le ultime risoluzioni prevedono che esse debbano essere volontariamente sostenute, e ciò sembra, ingiustamente, escludere il vantaggio fiscale se il beneficio è contemplato da un accordo. Questo vuol dire non poter inserire le iniziative previste nella contrattazione collettiva (non sarebbe volontaria, ma contrattuale). E tutto ciò cosa significa? Due sono le osservazioni da sottolineare. Innanzitutto che negli ultimi anni si stanno sottoscrivendo molti accordi di 2 livello che hanno introdotto iniziative di WA. In secondo luogo che l Art 100 individua, tra le altre, iniziative di utilità sociale tra cui anche l assistenza ad anziani e/o persone con disabilità. Se consideriamo che uno dei bisogni più importanti, evidenziati dalle indagini fra i lavoratori dipendenti è oggi proprio l assistenza a persone anziane (genitori) e/o non autosufficienti, diviene evidente come l Art 100 del Tuir non sia allineato alla realtà odierna. Con queste poche premesse diviene per me facile dire che la normativa vigente limita il WA, perché non è più allineata al contesto economico e sociale di oggi. Quale sarebbe il primo ostacolo da eliminare per un miglior sviluppo del WA? Più che ostacoli da eliminare ci sarebbe da chiedersi quale dovrebbe essere l obiettivo del WA. Prima dicevo che il WA di oggi, in termini di iniziative, non è molto distante dalle provvidenze del passato (anche perché sono le stesse consentite dal quadro normativo, allora come oggi), quindi sarebbe interessante collocare il WA nel contesto economico e sociale di oggi e soprattutto domani. Oggi ci ritroviamo, da un lato, lo Stato che fatica a mantenere un livello adeguato di welfare e, dall altro, una popolazione con bisogni mutati ed aumentati, per effetto di fenomeni socio-demografici (anziani e grandi-anziani, non autosufficienza, ecc), o socio-economici (occupazione giovanile, diminuzione del potere d acquisto, riduzione delle reti sociali di protezione, ecc). In questo contesto le imprese possono pertanto svolgere un ruolo cruciale integrando l azione del pubblico, sviluppando sinergie di iniziative e risorse. È evidente però che se si chiede alle aziende, quindi ad un soggetto privato, di rendere stabili delle iniziative di welfare aziendale nel tempo, anche per integrarsi e diventare complementari e sussidiarie al welfare State, è necessario un disegno organico. Mi riferisco ad un quadro normativo di riferimento, sia fiscale che di lavoro, che ne stabilizzi i vantaggi e li renda più aderenti al contesto economico e sociale di oggi; all individuazione delle iniziative di integrazione fra welfare state e WA, individuando ed incentivando le azioni/iniziative a maggior impatto sui bisogni sociali emergenti e preminenti, e a misure ed azioni di diffusione e conoscenza. Quanto costa dunque intraprendere la strada del Welfare Aziendale? L impegno delle aziende, in termini di Welfare Aziendale, si è da subito orientato all individuazione di modalità di valutazione e rendicontazione delle misure avviate. Gli strumenti utilizzati, solitamente, hanno rilevato l aderenza delle misure ai bisogni dei dipendenti, la soddisfazione dei lavoratori rispetto a quanto realizzato e la qualità del clima interno all organizzazione. Ma il Welfare Aziendale è anche un tema economico (per le aziende) ed è quindi necessario affrontarlo con modelli di misurazione adeguati. Le variabili da considerare sono diverse perché lo sviluppo di un Programma di Welfare Aziendale può coinvolgere più funzioni aziendali ed i ritorni possono essere sia qualitativi (clima aziendale, fidelizzazione, relazione con gli stakeholder, comunicazione e immagine aziendale, ecc) ma anche quantitativi (es: produzione, livello di assenteismo, costi diretti ed indiretti, effetti finanziari e fiscali, ecc). Diviene quindi necessaria un attenta analisi delle variabili (ogni azienda/settore può avere le sue) e la loro misurazione e ponderazione. Non possiamo negare che per avviare iniziative di Welfare Aziendale sono necessarie risorse economiche (e finanziarie, almeno in prima fase) ma è anche dimostrato che i ritorni ci sono, si vedono e si misurano. Dobbiamo quindi considerare il Welfare Aziendale non come un costo ma come un investimento. A volte, nel dubbio, prima di prendere una decisione dovremmo farci una domanda: quanto mi costa, o meglio mi potrebbe costare domani, il non fare nulla oggi (cioè nessuna iniziativa di Welfare Aziendale)? Quindi quali consigli si sente di dare alle aziende? Non è necessario avviare un programma di WA particolarmente articolato perché sia di successo, ma sono importanti alcuni accorgimenti. Innanzitutto conoscere i propri dipendenti: per conoscere intendo inquadrare il mix di genere (donna/uomo), le classi di età, la composizione della loro famiglia (non solo i fiscalmente a carico ). Questo perché per soddisfare dei bisogni è necessario individuarli e conoscerli. In secondo luogo informarsi sulle buone prassi che altre aziende hanno avviato, perché si possono rivelare importanti punti di riferimento. Inoltre occorre porre la giusta attenzione alle risorse economiche e finanziare (analisi di costo/beneficio) necessarie, perché non rimanga un iniziativa isolata ma stabile nel tempo, solo così si avranno ritorni tangibili ed importanti. Infine è importante considerare il welfare all interno delle politiche aziendali strutturali, indipendentemente che sia considerato come fattore retributivo o di incentivazione, come veicolo per cambiamenti organizzativi o come semplice attenzione al benessere del proprio dipendente (e della sua famiglia). Il welfare aziendale può essere alla portata delle PMI? Le grandi e le piccole-medie imprese si trovano in situazioni molto diverse in relazione alla possibilità di avviare programmi di welfare e di trarne vantaggio. Fino ad ora sono state principalmente le grandi aziende ad aver avviato programmi strutturati di WA, ma oggi le PMI hanno molte più opportunità rispetto solo a pochi anni fa. C è stata una diffusione di informazioni sul WA (attraverso media, convegni, incontri, ecc.) che ha permesso anche alle PMI di accedere ad una conoscenza strutturata sul tema senza dover investire in formazione ed evitando così che il WA rimanesse un fenomeno circoscritto alle grandi imprese. Il mercato inoltre si è arricchito di nuovi fornitori di welfare e di providers di servizi, che hanno sviluppato anche infrastrutture di supporto (portali) che, con limitate personalizzazioni (quindi limitati costi), permettono lo sviluppo e la gestione delle iniziative anche alle PMI. Infine ci sono iniziative che nascono dal territorio, attraverso le istituzioni e le associazioni, che stanno avviando soluzioni di sistemi condivisi di WA proprio come WelfaRE per Reggio Emilia che consentono di aumentare la capacità innovativa e attrarre massa critica per sviluppare politiche integrate di territorio. 29 Articolo di copertina

20 30 Articolo di copertina WELFARE le esperienze aziendali a Reggio Emilia WALVOIL Da sempre l azienda Walvoil ha mostrato attenzione e sensibilità alle tematiche del welfare aziendale, in sinergia con il territorio. Queste indicate sono alcune delle iniziative realizzate recentemente. Progetto smoke free : campagna di sensibilizzazione e promozione della salute. Realizzazione nel 2011 di un corso pilota di 15 ore di formazione/informazione per 11 partecipanti; alla conclusione del percorso, effettuato in collaborazione con il servizio medico Luoghi di Prevenzione, centro regionale gestito da ASL, Comune, 2 persone hanno smesso di fumare. Convenzioni a favore dei dipendenti con varie strutture: negozi, banche, servizi, sport, salute, formazione, ecc... Servizio di Navetta Aziendale Reggio/sede di Bibbiano/Reggio (istituito nel 2011 media di 50 utilizzatori giornalieri). Progetto di conciliazione Qualità al tempo (maggio 2012 maggio 2014): presentato in collaborazione con l azienda Lombardini srl e in sinergia con l Amministrazione Comunale di Reggio Emilia, ha visto l assegnazione di un finanziamento ex legge 53/00, per la realizzazione di un mix di interventi fra servizi di supporto esterno alla conciliazione e servizi interni aziendali salvatempo, con l evidente finalità di sistematizzare buone prassi, offrendo opportunità di facilitazione e conciliazione dei tempi di lavoro e vita ed introducendo servizi alle persone. Il progetto ha permesso di attivare i servizi di fattorino aziendale; campi estivi, soggiorni estivi, tempo lungo asili e servizi di doposcuola per figli di dipendenti. Sono inoltre state attivate politiche aziendali di attenzione nella concessione del part-time e della flessibilità oraria a dipendenti per esigenze familiari. SERIGRAFIA 76 Le dipendenti donne di Serigrafia 76 rappresentano una maggioranza schiacciante, molte delle quali hanno figli in età prescolare e scolare. La necessità di pensare e strutturare azioni innovative a favore della conciliazione è sorta spontanea, nell ottica di migliorare la gestione dei tempi tra vita, lavoro e famiglia, migliorare la qualità della vita dei dipendenti, favorire un miglior clima aziendale e raggiungere migliori risultati in termini di produttività. La Giornata della mamma che lavora è un attività pensata per tutte le mamme lavoratrici, oltre che i papà, per far conoscere il posto di lavoro ai propri figli e trascorrere del tempo con loro all interno dell azienda. Il servizio di baby-sitter aziendale è completamente finanziato dall azienda. È indirizzato ai figli dei dipendenti e funziona a chiamata. Serigrafia 76 inoltre ha realizzato una convenzione con una struttura storica del territorio montecchiese (Campo Estivo Comunale), che consentirà ai figli dei dipendenti in età compresa tra i 5 e i 12 anni, di partecipare gratuitamente al campo estivo, da fine giugno a metà agosto, per tutti i giorni lavorativi, mattina e pomeriggio. Infine, l iniziativa denominata Benessere Donna si concretizza attraverso un ciclo di seminari, totalmente dedicati alla salute delle donne, in cui intervengono medici che forniscono suggerimenti e spiegazioni utili a migliorare la conoscenza del proprio corpo. REXNORD FLATTOP EUROPE Rexnord Flattop Europe srl ha partecipato, nel 2011, al bando emesso dal Ministero Politiche per la Famiglia, volto alla realizzazione di azioni positive per la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro, presentando un progetto articolato il cui fine era riuscire a dare un aiuto ed un servizio aggiuntivo a tutti i dipendenti con figli ma senza appoggi familiari. Il percorso family friendly dell azienda di Correggio ha quindi ottenuto il finanziamento per sovvenzionare servizi di dopo scuola, baby parking e campi estivi per tutti i figli dei dipendenti. Grazie a questo progetto ed al finanziamento ottenuto, i dipendenti che ne hanno fatto richiesta, hanno potuto usufruire di questi nuovi servizi. Dopo l open day di ottobre 2010, dedicato ai familiari dei dipendenti, ed il children s day, in ottobre 2011, che ha rivolto particolare attenzione ai figli dei dipendenti, Rexnord ha voluto con il progetto family friendly dare un ulteriore segno di attenzione nei confronti dei propri collaboratori, dando una risposta alle effettive esigenze delle famiglie. LOMBARDINI Per Lombardini le persone sono la risorsa strategica più rilevante, il cuore di tutto il processo. Lombardini investe ingenti risorse nel processo di formazione e sviluppo delle differenti carriere, per raggiungere livelli di eccellenza e rispettare ognuna delle individualità che fanno dell azienda uno dei leader mondiali di settore. L'azienda crede che, nel mercato competitivo odierno, le aziende abbiano la responsabilità in primis di mantenere e sviluppare il business, ma anche di creare un ambiente di lavoro che abbia un impatto positivo sul benessere fisico, psichico, emozionale e sociale delle persone che delle aziende fanno parte. In Lombardini la persona è considerata come unica e il rispetto delle persone come driver per ispirare le migliori policy di Welfare Aziendale, per creare un luogo di lavoro in cui le persone si sentano di valere. Per questo l azienda ha tra l altro aderito al Progetto per la conciliazione dei tempi di lavoro e di cura della famiglia finanziato dalla L. 53/00 anno 2012/2014 in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia e Walvoil proponendo azioni quali: Fattorino Aziendale Campi estivi per i figli dei dipendenti 0-12 Soggiorni estivi per bambini 6-12 Dopo scuola per bambini 6-12 Prolungamento dell orario di scuole materne e nidi della provincia Supporto, in collaborazione con strutture del territorio, a dipendenti con carichi familiari pesanti Traduttore dei segni per i dipendenti sordomuti Convenzioni per i dipendenti (negozi, servizi, salute...) 31 Articolo di copertina

PROPOSTA DI PROGRAMMA QUADRIENNIO 2014-2018

PROPOSTA DI PROGRAMMA QUADRIENNIO 2014-2018 PROPOSTA DI PROGRAMMA QUADRIENNIO 2014-2018 Il comitato di condotta ha individuato gli obiettivi principali da raggiungere nei prossimi quattro anni in relazione alle indicazioni dei programmi portati

Dettagli

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Udine, 10 ottobre 2013 Sommario Introduzione alle Reti di Impresa Prime esperienze nel settore turistico-alberghiero L approccio alle

Dettagli

web solutions Chi l ha detto che portali e GDS sono costosi e difficili da gestire? GPnet: non è mai stato così facile! web booking engine

web solutions Chi l ha detto che portali e GDS sono costosi e difficili da gestire? GPnet: non è mai stato così facile! web booking engine web booking engine web solutions aggiornamento tariffe nei portali monitoraggio concorrenza servizio editoriale Chi l ha detto che portali e GDS sono costosi e difficili da gestire? GPnet: non è mai stato

Dettagli

INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA

INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA L esperienza di Incubatore Firenze, che dal 2004 ha aiutato la nascita e lo sviluppo di start-up di successo in settori tecnologicamente avanzati,

Dettagli

LA CULTURA COME FATTORE DI PRODUZIONE PER LE PICCOLE IMPRESE: PRESENTAZIONE DELLA RICERCA ARTIGIANATO&CULTURA. Trento 7 maggio 2014

LA CULTURA COME FATTORE DI PRODUZIONE PER LE PICCOLE IMPRESE: PRESENTAZIONE DELLA RICERCA ARTIGIANATO&CULTURA. Trento 7 maggio 2014 LA CULTURA COME FATTORE DI PRODUZIONE PER LE PICCOLE IMPRESE: PRESENTAZIONE DELLA RICERCA ARTIGIANATO&CULTURA Trento 7 maggio 2014 OBIETTIVI Individuare opportunità di mercato per le imprese : diversificare

Dettagli

Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione

Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione - 26 maggio 2015 - Continua a crescere il numero di start-up innovative nel nostro Paese: a fine aprile avevano

Dettagli

COMPANY PROFILE. Adecco better work, better life

COMPANY PROFILE. Adecco better work, better life COMPANY PROFILE Adecco better work, better life Adecco è il leader in Italia e nel mondo nei servizi per la gestione delle risorse umane. Nato nel 1996 in seguito alla fusione tra Adia (Svizzera) ed Ecco

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Comunicato stampa EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Le imprese associate a Eurogroup sono quasi 37 mila (+8,6% rispetto al 2006) L avanzo di gestione ante imposte è di 6,3

Dettagli

IL BUSINESS IMMOBILIARE HA UN FUTURO IN GRANDE. PRESENTAZIONE AZIENDALE

IL BUSINESS IMMOBILIARE HA UN FUTURO IN GRANDE. PRESENTAZIONE AZIENDALE IL BUSINESS IMMOBILIARE HA UN FUTURO IN GRANDE. PRESENTAZIONE AZIENDALE Lettera del Presidente Dal 1982 ad oggi sono passati molti anni, preziosissimi per il nostro Gruppo. Avevamo un grande progetto da

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE!

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! 2014 FORMAPER SVILUPPO DELL IMPRENDITORIALITÀ Formaper è un azienda speciale della Camera di Commercio di Milano nata nel 1987 con la missione

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

La Cassa Depositi e Prestiti viene da lontano ed il suo lungo percorso storico è caratterizzato da tre

La Cassa Depositi e Prestiti viene da lontano ed il suo lungo percorso storico è caratterizzato da tre (bozza non corretta) Accesso al credito: il ruolo di Cassa depositi e prestiti. Gli strumenti di sostegno alle PMI ed alle Pubbliche Amministrazioni" GIOVEDI' 14 GIUGNO 2012 FERMO (Sala dei Ritratti -

Dettagli

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà.

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà. CONVEGNO IL FUTURO DEL LAVORO SI CHIAMA FORMAZIONE Roma, 19 aprile, Auditorium Parco della Musica RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA Sono diversi anni che la nostra economia attraversa

Dettagli

Il REPORT SONO OLTRE 888 MILA I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA, QUASI 772 MILA AL NETTO DELLE CANCELLAZIONI. Roma, 4 Dicembre 2015

Il REPORT SONO OLTRE 888 MILA I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA, QUASI 772 MILA AL NETTO DELLE CANCELLAZIONI. Roma, 4 Dicembre 2015 Roma, 4 Dicembre 2015 I giovani presi in carico sono 553.507. A più di 239 mila è stata proposta almeno una misura. Crescere in Digitale: oltre 38.000 gli iscritti a dodici settimane dal lancio. A partire

Dettagli

Protagonista: il Vino. Protagonista: il Vino. Presentazione Tour Operator e descrizione dei nostri servizi di intrattenimento per gruppi aziendali

Protagonista: il Vino. Protagonista: il Vino. Presentazione Tour Operator e descrizione dei nostri servizi di intrattenimento per gruppi aziendali Protagonista: il Vino Protagonista: il Vino Presentazione Tour Operator e descrizione dei nostri servizi di intrattenimento per gruppi aziendali chi siamo Delitaly è il primo tour operator italiano specializzato

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2158 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MOSCA Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di temporary manager da parte

Dettagli

il nuovo modo di concepire il business B.Core Business www.bcorebusiness.com info@bcorebusiness.com

il nuovo modo di concepire il business B.Core Business www.bcorebusiness.com info@bcorebusiness.com il nuovo modo di concepire il business Una Struttura Globale per la crescita della tua Azienda B.Core sei tu! Il tuo Business in pochi passi B.Core è un associazione in continua evoluzione, completamente

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo Essere leader nella Green Economy Percorso formativo L urgenza di innovare il modello produttivo e di mercato che ha causato la crisi economica e ambientale che stiamo vivendo, sta aprendo spazi sempre

Dettagli

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia. di Massimo Lazzari (*)

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia. di Massimo Lazzari (*) Tecniche Turnaround Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia Italiana SpA di Massimo Lazzari (*) Prosegue la serie di 10 contributi dedicati al turnaround come

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE

PIANO DI COMUNICAZIONE ALLEGATO 1 DIREZIONE POLITICHE AGRICOLE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 PIANO

Dettagli

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave:

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave: 2 3 scheda SEZIONE C: SCHEDA La strategia di sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia 2014-2020 in breve La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole

Dettagli

05/02/2014 Gli impegni di Artoni per affrontare il futuro

05/02/2014 Gli impegni di Artoni per affrontare il futuro 05/02/2014 Gli impegni di Artoni per affrontare il futuro Impegni concreti per guardare al futuro: nel corso dell anno, pur permanendo complessità ed incertezze legate all andamento dell economia italiana,

Dettagli

EURONICS: IL NUOVO PORTALE ECOMMERCE FIRMATO REPLY

EURONICS: IL NUOVO PORTALE ECOMMERCE FIRMATO REPLY EURONICS: IL NUOVO PORTALE ECOMMERCE FIRMATO REPLY Per Euronics la scelta di intervenire radicalmente sul proprio portale web è frutto di un cambiamento che mette al centro il presidio delle tecnologie

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Edizione 2015 40 anni di analisi e ricerca sulle trasformazioni economiche e sociali in Italia e in Europa:

Dettagli

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO Intervento Roberto Albonetti direttore Attività Produttive Regione Lombardia Il mondo delle imprese ha subito negli ultimi anni un accelerazione impressionante:

Dettagli

Il Futuro dei Musei I Musei del Futuro

Il Futuro dei Musei I Musei del Futuro Il Futuro dei Musei I Musei del Futuro Scegliamo la giusta direzione SERVIZI CONSULENZA E PROGETTAZIONE ORGANIZZAZIONE E REALIZZAZIONE DI EVENTI ALLESTIMENTI DIGITALIZZAZIONE, STAMPA 3D E DRONI FORMAZIONE

Dettagli

Gli interventi di Regione Lombardia per le reti di impresa: Bando Ergon e Bando Reti POR FESR 2007-2013

Gli interventi di Regione Lombardia per le reti di impresa: Bando Ergon e Bando Reti POR FESR 2007-2013 Gli interventi di Regione Lombardia per le reti di impresa: Bando Ergon e Bando Reti POR FESR 2007-2013 Armando De Crinito Direttore Generale Vicario DG Attività produttive, Ricerca e Innovazione Regione

Dettagli

Chi siamo. Governance e Compagine. Crescita del fatturato

Chi siamo. Governance e Compagine. Crescita del fatturato Chi siamo QUI! Group è il primo gruppo a capitale italiano nel settore dei buoni pasto e dei titoli di servizio, dei sistemi di pagamento e dei programmi di fidelizzazione. È leader nella realizzazione

Dettagli

Circuito turistico integrato

Circuito turistico integrato ospiti di valore Circuito turistico integrato Terre di Siena Ospiti di Valore Codice di comportamento Art. 1 - Valori delle Terre di Siena Lo sviluppo economico delle Terre di Siena dipende dalla capacità

Dettagli

design: PRIMA VISIONE Torino L ENERGIA CHE TI VIENE INCONTRO

design: PRIMA VISIONE Torino L ENERGIA CHE TI VIENE INCONTRO design: PRIMA VISIONE Torino L ENERGIA CHE TI VIENE INCONTRO SOCIETA' VENDITA GAS METANO - ENERGIA ELETTRICA SO.MET SOCIETA' DISTRIBUTRICE GAS METANO SERVIZI GESTIONE CALORE GRUPPO SOMET v. G. Testore,

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a Resoconto

c o m u n i c a t o s t a m p a Resoconto 5 milioni di euro per aiutare le imprese e il territorio ad agganciare la ripresa Bandi ed iniziative della CCIAA per il 2014 Quasi 5 milioni di euro per aiutare le imprese e il territorio barese ad agganciare

Dettagli

TURISMO, ENOGASTRONOMIA E ARTIGIANATO: UNA RETE PER LO SVILUPPO

TURISMO, ENOGASTRONOMIA E ARTIGIANATO: UNA RETE PER LO SVILUPPO TURISMO, ENOGASTRONOMIA E ARTIGIANATO: UNA RETE PER LO SVILUPPO Lo sviluppo turistico dell area sud della Basilicata attraverso la valorizzazione delle risorse e delle produzioni locali e la creazione

Dettagli

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo: Produzioni industriali e artigianali. Articolazione ARTIGIANATO

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo: Produzioni industriali e artigianali. Articolazione ARTIGIANATO SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzo: Produzioni industriali e artigianali Articolazione ARTIGIANATO ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

INDICE. 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa

INDICE. 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa INDICE 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa 2. Una storia di successo 3. Valori che fanno la differenza Prezzo Servizio clienti Sicurezza degli acquisti Facilità e flessibilità Innovazione e tecnologia

Dettagli

DARE VALORE ALLE IMPRESE

DARE VALORE ALLE IMPRESE DARE VALORE ALLE IMPRESE Estero, crescita, nuova imprenditoria Accordo Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria indice 2 UN IMPEGNO COMUNE PER LA CRESCITA 3 I PUNTI CHIAVE DEL NUOVO ACCORDO 4

Dettagli

TEMA DELL OPERAZIONE... 3 IL SOGGETTO PROPONENTE... 4 LE AREE TEMATICHE DI INTERVENTO... 4 FINALITÀ E OBIETTIVI GENERALI... 7

TEMA DELL OPERAZIONE... 3 IL SOGGETTO PROPONENTE... 4 LE AREE TEMATICHE DI INTERVENTO... 4 FINALITÀ E OBIETTIVI GENERALI... 7 DOCUMENTO PROGRAMMATICO PER LA FORMAZIONE CONTINUA L AIM E LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE INDICE TEMA DELL OPERAZIONE... 3 IL SOGGETTO PROPONENTE... 4 LE AREE TEMATICHE DI INTERVENTO... 4 Area Trasversale:

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli

Art. 1 Oggetto e finalità

Art. 1 Oggetto e finalità REGOLAMENTO del, n. Regolamento di attuazione della legge regionale 8 agosto 2014, n. 20 Riconoscimento e costituzione dei distretti rurali, dei distretti agroalimentari di qualità e dei distretti di filiera

Dettagli

Newsletter Luglio 2014

Newsletter Luglio 2014 Newsletter Luglio 2014 Finanza Agevolata Notizie MACCHINARI E BENI STRUMENTALI GODRANNO DI UN CREDITO DI IMPOSTA DEL 15% Macchinari e beni strumentali godranno di un credito d imposta del 15% di cui però

Dettagli

Servizi per il turismo e la cultura

Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Il meglio dell Italia cresce ogni giorno insieme a noi. Marketing del territorio Siamo un network di professionisti che integrano

Dettagli

Laboratorio Efficienza Energetica

Laboratorio Efficienza Energetica Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti Presentazione del Progetto 1 Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti La crisi economica e la modifica strutturale

Dettagli

Ognuno di voi è unico.

Ognuno di voi è unico. www.unicospa.it Ognuno di voi è unico. Sede centrale: Lainate (Mi) - Via per Garbagnate 63 - tel. 02.93793500 - fax 02.93793218 Ognuno di noi è unico. È il maggiore distributore farmaceutico italiano interamente

Dettagli

InfoRes s.r.l. membro di Cast Group

InfoRes s.r.l. membro di Cast Group InfoRes s.r.l. membro di Cast Group S i s t e m i d i s t a m p a e v o l u t i INFORES Il senso del fare impresa è quello di costruire soluzioni su misura(niente di più, niente di meno) fornendo esattamente

Dettagli

Chi siamo. Governance e Compagine. 7000 Aziende Clienti. Crescita del fatturato (Valore in milioni di euro)

Chi siamo. Governance e Compagine. 7000 Aziende Clienti. Crescita del fatturato (Valore in milioni di euro) Company Profile Chi siamo Qui! Group S.p.A. è un gruppo made in Italy, leader nel mondo dei buoni pasto e dei titoli di servizio, dei sistemi di fidelizzazione, della monetica, degli strumenti di pagamento,

Dettagli

TOR A TTI MENSILI 38.000 VISIT A 5.679.000 COPIE L ANNO 1.000.000 CONTATTI MENSILI 38.000 VISITATORI L ANNO ANNO 25.000 CONT 6.154.

TOR A TTI MENSILI 38.000 VISIT A 5.679.000 COPIE L ANNO 1.000.000 CONTATTI MENSILI 38.000 VISITATORI L ANNO ANNO 25.000 CONT 6.154. municare 6.154.000 COPIE L ANNO 25.000 CONTATTI MENSILI 38.000 VISITATOR com nicare 5.679.000 COPIE L ANNO Leader nella comunicazione alla Pubblica Amministrazione e alle Libere Professioni Publimaggioli

Dettagli

Le città intelligenti per rilanciare produttività e ambiente

Le città intelligenti per rilanciare produttività e ambiente Le città intelligenti per rilanciare produttività e ambiente L Autodromo di Monza ospiterà dal 23 al 26 maggio 2013 una manifestazione dedicata alla qualità dell ambiente, allo sviluppo di nuove tecnologie

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Modena NetConsulting 2012 1

Dettagli

Tipologia X Impresa. Cantina di Calasetta Via Roma, 134 09011 Calasetta. Tel. 0781 88413 Fax 0781 88876- e-mail info@cantinacalasetta.

Tipologia X Impresa. Cantina di Calasetta Via Roma, 134 09011 Calasetta. Tel. 0781 88413 Fax 0781 88876- e-mail info@cantinacalasetta. Soggetto Proponente Ragione Sociale: Società Cooperativa Agricola Cantina Sociale di Calasetta Indirizzo: Via Roma, 134 09011 Calasetta Telefono 0781/88413 Fax 0781/88871 E-mail info@cantinacalasetta.com

Dettagli

Seminario «Imprese, mercati, nuove tecnologie e nuovi settori: come cambia l organizzazione aziendale nello scenario competitivo»

Seminario «Imprese, mercati, nuove tecnologie e nuovi settori: come cambia l organizzazione aziendale nello scenario competitivo» Seminario «Imprese, mercati, nuove tecnologie e nuovi settori: come cambia l organizzazione aziendale nello scenario competitivo» Torino, 28-30 Novembre 2011 Luca Pignatelli Demografia (2010-2011) Popolazione

Dettagli

Koinè Consulting. Profilo aziendale

Koinè Consulting. Profilo aziendale Koinè Consulting Profilo aziendale Koinè Consulting è una società cooperativa a responsabilità limitata che svolge attività di consulenza e servizi alle imprese, avvalendosi di competenze interne in materia

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

UNA NUOVA TAPPA DI SMAU A FIRENZE TECHNOLOGY DAYS EXPO: UNA FIERA IN CONTEMPORANEA A SMAU FIRENZE PER FAR INCONTRARE RICERCA E IMPRESA

UNA NUOVA TAPPA DI SMAU A FIRENZE TECHNOLOGY DAYS EXPO: UNA FIERA IN CONTEMPORANEA A SMAU FIRENZE PER FAR INCONTRARE RICERCA E IMPRESA a smau firenze 014 la nuova dimensione espositiva dedicata a cluster, laboratori, spin-off e startup indice UNA NUOVA TAPPA DI SMAU A FIRENZE TECHNOLOGY DAYS EXPO: UNA FIERA IN CONTEMPORANEA A SMAU FIRENZE

Dettagli

RESTARTAPP. Missione. Obiettivo. Destinatari. Formula e contenuti

RESTARTAPP. Missione. Obiettivo. Destinatari. Formula e contenuti RESTARTAPP ReStartApp è il primo campus per le nuove imprese dell Appennino: un progetto dedicato ai giovani in possesso di idee d impresa o start up originali e innovative, che vedono nel territorio appenninico

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 746 MILA UNITÀ, 13 MILA IN PIÙ RISPETTO ALLA SCORSA SETTIMANA

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 746 MILA UNITÀ, 13 MILA IN PIÙ RISPETTO ALLA SCORSA SETTIMANA Roma, 11 Settembre 2015 I giovani presi in carico sono 441.589. A quasi 159 mila è stata proposta almeno una misura. Il Ministro Poletti ha dato il via al progetto Crescere in Digitale durante la conferenza

Dettagli

publicrelations eventi ditoria nformazione arketing anci ediagrafica omunicazione Rivista ComuniCare Comunicazione Editoria - Anci Rivista

publicrelations eventi ditoria nformazione arketing anci ediagrafica omunicazione Rivista ComuniCare Comunicazione Editoria - Anci Rivista ComuniCare nformazione Società di comunicazione ed organizzazione eventi del mondo ANCI ditoria Comunicazione eventi publicrelations Informazione Editoria - Anci Rivista omunicazione Public Relations Congressi

Dettagli

Vi offriamo il futuro, oggi. Esigenze diverse, un unica risposta. SIDIN S.r.l.

Vi offriamo il futuro, oggi. Esigenze diverse, un unica risposta. SIDIN S.r.l. Company Profile SIDIN S.r.l. sede: Via Umbria, 27/A - 10099 San Mauro Torinese - TO - Italy Cod. Fisc. e Registro Imprese di Torino 02592380105 Part. IVA 11038340011 Capitale Sociale Euro 100.000 i.v.

Dettagli

Location Service. Contributi e agevolazioni.

Location Service. Contributi e agevolazioni. Location Service. Contributi e agevolazioni. 2 Agevolazioni e facilitazioni fiscali. La BLS offre una consulenza di base su tutte le agevolazioni concesse in Alto Adige, fornendo in formazioni sulle possibili

Dettagli

FONDAZIONE PATRIMONIO COMUNE. ROMA maggio 2012

FONDAZIONE PATRIMONIO COMUNE. ROMA maggio 2012 FONDAZIONE PATRIMONIO COMUNE ROMA maggio 2012 mercoledì 30 maggio 2012 COS E Soggetto giuridico -ENTE- con Fondatore unico(anci), costituito con atto del 17 aprile scorso, il cui statuto prevede all art.

Dettagli

Tempo Zero Lavorazioni Meccaniche per Microsoft Dynamics NAV

Tempo Zero Lavorazioni Meccaniche per Microsoft Dynamics NAV Tempo Zero Lavorazioni Meccaniche per Microsoft Dynamics NAV L ERP su misura per le aziende metalmeccaniche 1 2 3 4 È INDICATA PER LE PMI DI SVARIATI SETTORI CON: Produzione discreta Produzione su proprio

Dettagli

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Chi siamo Marketing Multimedia nasce nel 1993, dall idea e dall entusiasmo di Roberto Silva Coronel. Roberto Silva Coronel, classe 1969, ha fatto

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*)

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*) Turnaround Tecniche Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl di Massimo Lazzari (*) In questo sesto contributo verranno pubblicati i risultati di un osservatorio

Dettagli

Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita 1.2 Holidaytravelpass 1.2.1 Mission Holidaytravelpass 1.2.2 Vision

Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita 1.2 Holidaytravelpass 1.2.1 Mission Holidaytravelpass 1.2.2 Vision Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita In costante sviluppo, sempre pronta a cogliere le migliori opportunità offerte dal mercato, Holidaytravelpass si è presto consolidata anche come tour operator initalia

Dettagli

Profilo Aziendale. Rev.1/11

Profilo Aziendale. Rev.1/11 Profilo Aziendale Rev.1/11 CHI SIAMO Manager specialisti in Risorse Umane e Sviluppo Organizzativo Metodologie innovative e costantemente aggiornate Approccio tailored Professionisti direttamente coinvolti

Dettagli

CONVENZIONE. tra. Confartigianato. In persona di. Giorgio Felici Presidente. Con sede legale in Torino Via Andrea Doria 15.

CONVENZIONE. tra. Confartigianato. In persona di. Giorgio Felici Presidente. Con sede legale in Torino Via Andrea Doria 15. CONVENZIONE tra Confartigianato In persona di Giorgio Felici Presidente Con sede legale in Torino Via Andrea Doria 15 Manpower Srl In persona dell Amministratore Delegato, Dott. Stefano Scabbio Con sede

Dettagli

INTESA SANPAOLO E LE RETI D IMPRESA. L approccio e l offerta del nostro Gruppo

INTESA SANPAOLO E LE RETI D IMPRESA. L approccio e l offerta del nostro Gruppo INTESA SANPAOLO E LE RETI D IMPRESA L approccio e l offerta del nostro Gruppo Gli accordi con Confindustria Confindustria Piccola Industria L accordo, rinnovato lo scorso 1 marzo, richiama la rilevanza

Dettagli

ReFIMED. Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo

ReFIMED. Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo ReFIMED Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo Finanza agevolata Finanza ordinaria e servizi finanziari alle PMI Comunicazione e Sviluppo Commerciale Formazione Sistemi per la Qualità ReFIMED è vicina

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

la mission Soft System Soft System

la mission Soft System Soft System la mission In Soft System, società customer oriented, poniamo il Cliente al centro di ogni scelta aziendale. Operiamo con e per le aziende affinché possano essere costantemente aggiornate sui progressi

Dettagli

NUOVE LINEE PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE DEL SETTORE COMMERCIALE

NUOVE LINEE PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE DEL SETTORE COMMERCIALE Gruppo Consiliare NUOVE LINEE PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE DEL SETTORE COMMERCIALE INDICE Obiettivi... pag. 4 Per le imprese... pag. 5 Per i consumatori... pag. 8 Indirizzi generali per l insediamento

Dettagli

Il Servizio evoluto su misura

Il Servizio evoluto su misura Il Servizio evoluto su misura Il Servizio...c è sempre chi fa la differenza Un azienda per vincere la sfida della competitività ha necessità di farsi conoscere ed adottare strumenti innovativi a risposta

Dettagli

GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE

GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE 118 GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE IL PROGETTO DIADI La diffusione dell innovazione presso le piccole e medie imprese è una costante delle politiche dei Fondi Strutturali

Dettagli

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Company Profile Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Assistenza alle aziende italiane nel pianificare e attuare un percorso

Dettagli

Si scrive Unadieta.It ma si legge uno stile di vita italiano. Alimentazione - Fitness - Salute - Wellness - Food

Si scrive Unadieta.It ma si legge uno stile di vita italiano. Alimentazione - Fitness - Salute - Wellness - Food 1 Alimentazione - Fitness - Salute - Wellness - Food Crescere insieme lavorando in maniera coordinata e condivisa, per migliorare la qualità della vita nelle nostre città Regala alla tua azienda la giusta

Dettagli

PROGRAMMA REGIONALE DI PROMOZIONE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE E FEMMINILE IN VENETO

PROGRAMMA REGIONALE DI PROMOZIONE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE E FEMMINILE IN VENETO giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 2888 del 28 dicembre 2012 pag. 1/11 PROGRAMMA REGIONALE DI PROMOZIONE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE E FEMMINILE IN VENETO 2012-2013 ALLEGATOA alla Dgr

Dettagli

8.2.2 Codice e titolo della misura Mis. 2 - Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole (art 15)

8.2.2 Codice e titolo della misura Mis. 2 - Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole (art 15) 8.2 DESCRIZIONE DELLA MISURA 8.2.2 Codice e titolo della misura Mis. 2 - Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole (art 15) 8.2.2.1 Base Giuridica Art.

Dettagli

Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati

Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati MECCANICA FINANZIARIA è una società ben strutturata, composta da un team altamente qualificato e dalla pluriennale

Dettagli

Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile.

Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile. C.C. n. 12 del 14/04/2010 Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile. Il Sindaco-Presidente riferisce che: 1. nel novembre 2005 la Commissione Europea ha lanciato

Dettagli

Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere.

Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere. Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere. L idea Il Consorzio Il Made in Italy, conosciuto ovunque nel mondo, ha nei PRODOTTI AGROALIMENTARI una delle

Dettagli

STRUMENTI DI WELFARE COOPERATIVO

STRUMENTI DI WELFARE COOPERATIVO Avviso 26 del 4 marzo 2015 Piani formativi aziendali concordati Standard - Fondo di Rotazione SCHEDA DI PRE ADESIONE entro il 13 maggio 2015 STRUMENTI DI WELFARE COOPERATIVO PREMESSA Venerdì 30 Gennaio

Dettagli

FORNITORI DI SOLUZIONI GLOBALI

FORNITORI DI SOLUZIONI GLOBALI A Carla Casartelli FORNITORI DI SOLUZIONI GLOBALI Con una radicata tradizione di servizio al cliente e una profonda esperienza nel mondo degli stampi, una realtà che offre una risposta globale in grado

Dettagli

Roadmap per la ricerca e l innovazione

Roadmap per la ricerca e l innovazione Roadmap per la ricerca e l innovazione EXECUTIVE SUMMARY Questo documento ha l obiettivo di descrivere visioni e strategie per il futuro del manufacturing italiano. Il documento è il risultato dell'attività

Dettagli

SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA

SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA SAP Solution Brief SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA SAP Business One è una soluzione semplice ed efficace, che soddisfa le esigenze specifiche delle piccole e medie imprese.

Dettagli

energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale

energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale L Energy Eff iciency Campus: una nuova sf ida culturale I nuovi scenari economici, industriali, sociali e ambientali che il mondo

Dettagli

Digital Manufacturing

Digital Manufacturing www.pwc.com/it Digital Manufacturing Come cambia il futuro delle imprese Digital Manufacturing Cogliere l opportunità del Rinascimento Digitale 8 Maggio 2015 Mauro Colombo Direttore Generale Confartigianato

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Fare Welfare tra tecnologia e semplicità

Fare Welfare tra tecnologia e semplicità Fare Welfare tra tecnologia e semplicità EASY WELFARE: IERI E OGGI Easy Welfare nasce nel 2007 con il nome Muoversi e oggi è leader in Italia nell offerta di sistemi integrati di Welfare Aziendale. Servizi

Dettagli

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni Agenda Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria Consulenza globale Ambiti d intervento Conferma e arricchimento soluzioni 1 Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria Un impegno

Dettagli

CONSUMABILI DI STAMPA

CONSUMABILI DI STAMPA CONSUMABILI DI STAMPA #2012 L AZIENDA 39 35 37.00-16 11 17.07 Fin dal 1995, Sanzo Srl, è un azienda leader nel settore della produzione di consumabili di stampa che fornisce servizi e soluzioni integrate

Dettagli

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le ACCENTURE SPA Profilo Azienda Accenture è un'azienda globale di Consulenza Direzionale, Servizi Tecnologici e Outsourcing che conta circa 323 mila professionisti in oltre 120 paesi del mondo. Quello che

Dettagli

CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI

CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI INTERNAZIONALIZZAZIONE POMPEO TRIA CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI Pompeo Tria del gruppo Step Impianti presenta la strategia per il prossimo triennio. Tre parole chiave: internazionalizzazione, innovazione

Dettagli

La figura del socio lavoratore nella cooperazione di servizi. Bellacoopia Impresa University Reggio Emilia, 10 febbraio 2014

La figura del socio lavoratore nella cooperazione di servizi. Bellacoopia Impresa University Reggio Emilia, 10 febbraio 2014 La figura del socio lavoratore nella cooperazione di servizi Bellacoopia Impresa University Reggio Emilia, 10 febbraio 2014 1 CHI SIAMO Coopservice nasce nel 1991 dalla fusione di due cooperative reggiane

Dettagli

Poligrafici Editoriale

Poligrafici Editoriale COMUNICATO STAMPA (redatto ai sensi della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e integrazioni) Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria semestrale

Dettagli