Supporto di base delle funzioni vitali e defibrillazione in età pediatrica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Supporto di base delle funzioni vitali e defibrillazione in età pediatrica"

Transcript

1 Supporto di base delle funzioni vitali e defibrillazione in età pediatrica Secondo le linee guida ERC-ILCOR, IRC, S.A.R.N.eP.I. e AMIETIP Relatore inf. Storo - 6 dicembre 2018 Obiettivi dell aggiornamento Conoscenze teoriche Cause dell arresto cardiaco Manifestazioni dell arresto cardiaco Razionale del PBLS -D Modalità comportamentali Acquisire schemi di comportamento Sequenze BLSD Pediatrico Abilità psicomotorie Capacità di eseguire correttamente le tecniche (valutazioni ed azioni PBLS-D)

2 Struttura dell aggiornamento Lezione teorica Esercitazione su manichino (allievi/manichino/istruttore 6:1:1) Ricertificazione 1 obiettivo del BLSD-Pediatrico Prevenire i danni anossici cerebrali in un lattante/bambino in cui risultano compromesse una o più funzioni vitali: non è cosciente non respira non ha polso

3 Il BLSD-Pediatrico comprende la prevenzione dell arresto cardio-respiratorio il riconoscimento precoce dell arresto respiratorio e cardiaco il tempestivo ed efficace allarme (TE 118) il supporto del respiro e del circolo (RCP) la defibrillazione precoce il riconoscimento ed il trattamento dell ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo Catena della sopravvivenza Prevenzione BLS-D pediatrico EPILS EPALS

4 Come si arriva all arresto cardiaco? Nel bambino l arresto cardiaco primitivo è un evento raro % Successo della Defibrillazione Con RCP Si riduce 3 4 % ogni minuto Tempo Come si arriva all arresto cardiaco? Patologie respiratorie Traumi Patologie neurologiche Intossicazioni Emorragie Disidratazione Anafilassi, Traumi Cardiopatie Aritmie INSUFFICIENZA RESPIRATORIA INSUFFICIENZA CIRCOLATORIA BRADICARDIA ARRESTO CARDIACO L arresto cardiaco PRIMITIVO è un evento RARO in età pediatrica

5 Come si arriva all arresto cardiaco? Patologie respiratorie Traumi Patologie neurologiche Intossicazioni Emorragie Disidratazione Anafilassi, Traumi Cardiopatie Aritmie CALL FAST chiamare aiuto (senza abbandonare la vittima) CALL FIRST Se lattante/bambino cardiopatico e/o collasso improvviso attivare il 118 IMMEDIATAMENTE (anche in presenza di due soccorritori) Pazienti pediatrici Lattante al di sotto di 1 anno Bambino da un 1 alla pubertà Le tecniche si differenziano in base all età del paziente pediatrico

6 Sequenza A-B-C-D A - airway (vie aeree) B - breathing (respiro) C - circulation (circolo) D - defibrillation (defibrillazione) Le fasi del BLS Pediatrico Valutazione del rischio ambientale AZIONE Se c è pericolo sposta la vittima!

7 Sequenza A-B-C A irway Sequenza BLS Pediatrica FASE INIZIALE: 3 S Safety (verificare la Sicurezza) Stimulate (Stimolare) Se LATTANTE/BAMBINO INCOSCIENTE Shout for help (gridare chiedendo Soccorso) - AVVERTIRE LA COP 118 -

8 Vie aeree A - Valutazione dello stato di coscienza Stimolo verbale e doloroso Evitare traumatismi con movimenti bruschi e scuotimenti Se il lattante/bambino è incosciente Vie aeree AZIONE CALL FAST: chiamare aiuto (senza abbandonare la vittima) CALL FIRST: se il bambino è un cardiopatico e/o collasso improvviso, presenti due soccorritori, attivare il 118 immediatamente Posizionare la vittima Instaurare la pervietà delle vie aeree

9 Pervietà delle vie aeree Moderata estensione del capo e sollevamento della mandibola (svuotamento del cavo orale) Nel lattante posizione neutra del capo (svuotamento del cavo orale) Sequenza A-B-C B reathing

10 Respirazione VALUTAZIONE Guardo Ascolto Sento non più di 10 secondi Respirazione AZIONE Respiro presente Garantire pervietà delle vie aeree utilizzando la posizione laterale di sicurezza (nel bambino se non si sospetta il trauma ) Respiro assente 5 insufflazioni di soccorso lente e progressive, della durata di 1-1,5 secondi, verificando l espansione del torace e dell epigastrio (riposizionando il capo se necessario)

11 Ventilazione senza ausili Bocca bocca-naso (lattante) Bocca-bocca (bambino) con ausili Maschera Pallone - Maschera Ventilazione senza ausili Percentuali di ossigeno tecnica pallone/maschera Maschera 16% Pallone 21 % Pallone + O 2 (10/12 l/min) 40/50 % Pallone + O 2 + reservoir (10/12 l/min) 80/90 %

12 Ventilazione inefficace/complicanze CAUSE Insufficiente apertura delle vie aeree Incompleta aderenza della maschera Insufflazione troppo rapida o brusca Ipoventilazione Distensione gastrica Pneumotorace Sequenza A-B-C C irculation

13 Circolazione VALUTAZIONE Rilevare un polso centrale e l eventuale presenza di segni vitali: MO.TO.RE. (movimenti respiratori e/o di deglutizione, tosse, respiro) LATTANTE Polso brachiale BAMBINO Polso carotideo non più di 10 secondi Ricerca del polso CIRCOLO Polso presente con frequenza cardiaca > a 60 bpm Sostenere solo il respiro con insuffl./min. (una ogni 5-3 sec.) Polso assente o bradicardia (< 60/min.) con circolo insufficiente e assenza di altri segni vitali Compressioni toraciche esterne

14 RCP Individuazione del repere e compressioni toraciche Lattante Tecnica a due dita Tecnica a due mani Bambino Tecnica a 1-2 mani (in base alle dimensioni della vittima) RCP Rapporto compressioni:ventilazioni 15:2 ê Parametri: Deprimere il torace di ⅓ del suo diametro antero-posteriore (4 cm nel lattante, 5 cm nel bambino) Rilasciare totalmente la pressione Tempo di compressione/rilasciamento 1 : 1 Mantenere una frequenza di compr./min NB: limitare al minimo le interruzioni!

15 Compressioni ineff./complicazioni CAUSE Compressioni troppo intense o brusche Compressioni troppo superficiali Punto di compressione scorretto (mani troppo alte o troppo basse sullo sterno) Fratture sternali, costali o lesioni di organi interni (polmoni, fegato, milza) Circolo insufficiente Riassumendo A-B-C

16 Sequenza BLS Pediatrico Valutazione rischio ambientale A - Vie Aeree VALUTAZIONE: determinare lo stato di coscienza (stimolo verbale e doloroso) SE IL BAMBINO/LATTANTE NON RISPONDE AZIONE: Chiamare aiuto (C.O. 118) Posizionare la vittima Instaurare la pervietà delle vie aeree Sequenza BLS Pediatrico B - Respirazione VALUTAZIONE: determinare l assenza di respiro (GAS per non più di 10 sec.) SE IL BAMBINO/LATTANTE NON RESPIRA AZIONE: 5 ventilazioni di soccorso

17 Sequenza BLS Pediatrico C - Circolazione VALUTAZIONE: Polso centrale - brachiale/carotideo e Mo.To.Re (per non più di 10 sec.) Se il bambino/lattante non ha polso o una grave bradicardia ( 60/min) con circolo insufficiente e assenza di altri segni vitali AZIONE: iniziare compressioni toraciche alternate alle ventilazioni (ratio 15:2) per 1 minuto Sequenza BLS Pediatrico Valutazione - Azione A - B - C 1 di RCP (ratio 15:2-5 cicli) Rivalutare rapidamente! ATTENZIONE! Se DAE non disponibile rivalutazione ogni minuto di RCP Se si sostiene soltanto il respiro, rivalutare il polso dopo ogni minuto e ogni 3 minuti eseguire una rivalutazione completa (C>B>A)

18 Domande? Defibrillazione in età pediatrica Uso del DAE: Defibrillatore semiautomatico Esterno Secondo le linee guida ERC-ILCOR, IRC, S.A.R.N.eP.I. e AMIETIP Relatore inf. Storo - 6 dicembre 2018

19 Indicazioni generali Bambino 1-8 anni DAE con riduttore (50-75 J) (DAE adulti se non disponibile DAE adattato) Bambino > 8 anni DAE per adulti Lattante L utilizzo del defibrillatore non è consigliato a meno che non sia presente una cardiopatia nota e/o arresto cardiaco improvviso Sequenza A-B-C-D D efibrillation

20 BLSD Pediatrico Sequenza operativa 1 minuto di RCP Accendi il dispositivo Applicare le placche Collegare le placche al DAE Attiva l analisi del ritmo Enuncia la filastrocca di sicurezza Se la vittima mostra segni di ripresa dell attività vitale procedi alla rivalutazione dei parametri C>B>A Eroga la scarica se indicata 2 minuti di RCP Fino alla ripresa dei segni vitali BLSD Pediatrico Modalità di applicazione PADS pediatrici in base alle dimensioni del bambino Applicazione di prima scelta!

21 Riassumendo A-B-C-D Sequenza BLSD Pediatrico Valutazione rischio ambientale A - Vie Aeree VALUTAZIONE: determinare lo stato di coscienza (stimolo verbale e doloroso) SE IL BAMBINO/LATTANTE NON RISPONDE AZIONE: Chiamare aiuto (C.O. 118) Posizionare la vittima Instaurare la pervietà delle vie aeree

22 Sequenza BLSD Pediatrico B - Respirazione VALUTAZIONE: determinare l assenza di respiro (GAS per non più di 10 sec.) SE IL BAMBINO/LATTANTE NON RESPIRA AZIONE: 5 ventilazioni di soccorso Sequenza BLSD Pediatrico C - Circolazione VALUTAZIONE: Polso centrale - brachiale/carotideo e Mo.To.Re (per non più di 10 sec.) Se il bambino/lattante non ha polso o una grave bradicardia ( 60/min) con circolo insufficiente e assenza di altri segni vitali AZIONE: iniziare compressioni toraciche alternate alle ventilazioni (ratio 15:2) per 1 minuto

23 Sequenza BLSD Pediatrico Trascorso 1 minuto di RCP QUICK LOOK - Mo.To.Re. CONFERMA attivazione TE118 per invio ALS PROSEGUIMENTO manovre di RCP INIZIO algoritmo della DEFIBRILLAZIONE Sequenza BLSD Pediatrico D - Defibrillazione ACCENSIONE del DAE APPLICAZIONE delle placche COLLEGAMENTO delle placche al DAE RCP 15:2 AVVIO AUTOMATICO dell analisi

24 Sequenza BLSD Pediatrico ANALISI Scarica indicata Defibrilla RCP per 2 minuti Scarica NON indicata RCP per 2 minuti Fino alla ripresa dei segni vitali Se la vittima mostra segni di ripresa dell attività vitale procedi alla rivalutazione dei parametri C-B-A Sequenza BLSD Pediatrico SICUREZZA Durante le fasi di analisi ed erogazione dello shock NESSUNO deve essere a contatto con il bambino

25 BLSD Pediatrico Ostruzione delle vie aeree da corpo da corpo estraneo Secondo le linee guida ERC-ILCOR, IRC, S.A.R.N.eP.I. e AMIETIP Relatore inf. Storo - 6 dicembre 2018

26 Ostruzione delle vie aeree Incidenza massima: 6 mesi - 2 anni Corpo Estraneo: alimenti giocattoli oggetti di piccole dimensioni Anamnesi: Certa Sospetta Sconosciuta Grado di ostruzione: completa- incompleta Ostruzione parziale Il bambino/lattante riesce a piangere, a tossire con vigore o a parlare Nessuna manovra di disostruzione! Incoraggiare il bambino a tossire Favorire la posizione preferita Se possibile somministrare ossigeno Attivare il 118 se l ostruzione parziale persiste o trasportare il bambino in ospedale

27 Ostruzione completa Il bambino/lattante non riesce a piangere, a tossire, a parlare. RAPIDA CIANOSI Manovre di disostruzione! Devono provocare un brusco aumento della pressione intratoracica (TOSSE ARTIFICIALE) Chiamata generica/attivazione C.O. 118 Ostruzione completa LATTANTE COSCIENTE + 5 Pacche dorsali 5 Compressioni toraciche Continuare fino alla disostruzione o fino a quando il lattante diventa incosciente

28 Ostruzione completa BAMBINO COSCIENTE + Manovra di Heimlich 5 Pacche dorsali 5 Compressioni addominali Continuare fino alla disostruzione o fino a quando il bambino diventa incosciente Ostruzione completa Lattante/Bambino incosciente Posizionare il paziente su un piano rigido Allertare la C.O. 118 Sollevare lingua-mandibola ed eseguire lo svuotamento digitale (se il corpo estraneo affiorante) Estendere il capo e instaurare la pervietà delle vie aeree Eseguire 5 tentativi di ventilazione (riposizionare il capo dopo ogni insufflazione se inefficace) Iniziare CTE (15 compressioni) (senza controllo del polso) Controllo del cavo orale Eseguire 2 insufflazioni

29 Trauma nel BLSD Pediatrico Evitare movimenti bruschi in tutte le fasi del BLSD Pediatrico Posizionare il collare, se disponibile Non eseguire l estensione del capo ma utilizzare il sollevamento della mandibola o la manovra di sublussazione della mandibola stessa Non utilizzare la posizione laterale di sicurezza Complicanze nella RCP Le manovre di RCP possono causare complicanze anche se eseguite correttamente Il timore delle complicanze non deve dissuadere i soccorritori dal mettere in atto le manovre di RCP L unica alternativa è la morte del paziente!!

30 Termine delle manovre di RCP Non esiste un tempo limite oltre il quale sia lecito interrompere l RCP Il personale non medico deve continuare la rianimazione fino ad esaurimento fisico! Solo un medico, se dispone degli strumenti adeguati, può decidere di sospendere le manovre di rianimazione BLSD Pediatrico: Conclusioni OBIETTIVO: prevenire l ipossia cerebrale in un lattante/bambino con le funzioni vitali compromesse Applicare immediatamente la sequenza ABC ed attiva il sistema d emergenza 118 Garantire la sicurezza della vittima, dei soccorritori e degli astanti Effettuare le manovre di disostruzione e allertare precocemente il 118 nell ostruzione parziale o completa delle vie aeree da corpo estraneo

31 BLSD Pediatrico