I CIBI OGM LAVORO DI RICERCA SVOLTO DA: LUDOVICA GUALDI CLAUDIA PELUCCHINI VALENTINA ACERES LUCIANO RICCI GIANLUCA QUINTAVALLE MONICA PASCUA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I CIBI OGM LAVORO DI RICERCA SVOLTO DA: LUDOVICA GUALDI CLAUDIA PELUCCHINI VALENTINA ACERES LUCIANO RICCI GIANLUCA QUINTAVALLE MONICA PASCUA"

Transcript

1 I CIBI OGM LAVORO DI RICERCA SVOLTO DA: LUDOVICA GUALDI CLAUDIA PELUCCHINI VALENTINA ACERES LUCIANO RICCI GIANLUCA QUINTAVALLE MONICA PASCUA

2 Cosa sono gli ogm? Gli OGM - Organismi Geneticamente Modificati - sono organismi artificiali. Sono ottenuti inserendo nel patrimonio genetico dell'organismo "ospite" pezzi di DNA di organismi diversi. Cosa hanno gli O g m di diverso rispetto ai normali incroci? La tecnica di incrocio, tuttora utilizzata in agricoltura nel miglioramento delle varietà vegetali e delle razze animali, si adotta per riprodurre piante e animali migliorandone le caratteristiche attraverso accoppiamenti selettivi fra individui tra loro fertili, generalmente appartenenti alla stessa specie. Al contrario, la manipolazione genetica "combina" organismi che in natura non possono fecondarsi: batteri con cereali, pesci con fragole, scorpioni con piante, ecc.

3 La ingegneria genetica e un campo di applicazione recente delle biotecnologie con cui e possibile isolare un gene dal DNA di un organismo e introdurlo in un altro. Questa manipolazione artificiale permette di esprimere e far produrre nuovi Organismi Geneticamente Modificati (OGM), utilizzando delle proprietà di organismi semplici, come i batteri o virus., al fine che tali varianti mutagene, possono avere caratteristiche nutrizionali migliori ad es. accresciuta quantità di vitamine e composizioni nutrizionali ottimali, ovvero produrre a loro volta sostanze come ad es. antibiotici, ovvero, antiparassitari, ecc. ritenuti utili per migliorare la alimentazione, la salute ed il benessere dell'uomo.

4 Pomodoro transgenico: gli scienziati hanno prelevato il gene "anticongelante" dalla passera nera, un pesce, e l'hanno inserito nel codice genetico dei pomodori con lo scopo di proteggerli dai danni provocati dal gelo. Patate transgeniche: i geni dei polli sono stati inseriti nelle patate per aumentare la resistenza alle malattie.

5 Granturco transgenico: i geni delle lucciole sono stati iniettati nel codice biologico delle piante di granturco come marcatori genetici. Tabacco transgenico: i geni del criceto sono stati inseriti nel genoma della pianta del tabacco per aumentare la sintesi di steroli.

6 Superficie mondiale (in milioni di ettari) destinata alla coltivazione di piante geneticamente modificate

7 Nel 2006 i paesi interessati alle colture GM sono stati 22 PAESI ETTARI COLTIVATI PRINCIPALI VARIETA TRANSGENICHE COLTIVATE Stati Uniti 54,6 milioni Soia, Mais, Cotone, Colza, Zucca, Papaya, Erba medica Argentina 18,0 milioni Soia, Mais, Cotone Brasile 11,5 milioni Soia, Cotone Canada 6,1 milioni Soia, Mais, Colza India 3,8 milioni Cotone Cina 3,5 milioni Cotone Paraguay 2,0 milioni Soia Sud Africa 1,4 milioni Soia, Mais, Cotone Uruguay Soia, Mais Australia Cotone Romania Soia Filippine Mais Messico Cotone, Soia Spagna Mais Colombia Meno di Cotone Iran Meno di Riso Honduras Meno di Mais Germania Meno di Mais Portogallo Meno di Mais Francia Meno di Mais Repubblica Ceca Meno di Mais Slovacchia (*) Meno di Mais

8 Il 99% delle aree destinate a colture GM si trova in 8 paesi: Stati Uniti, Argentina, Brasile, Canada, Cina, Paraguay, India e Sud Africa. Distribuzione della coltivazione di vegetali transgenici nel mondo

9 Nel caso dei vegetali transgenici clonati per migliorare alcune caratteristiche alimentari, il sistema di clonazione si esegue normalmente per prove ed errori,così ad esempio volendo trasferire i geni della "patata andina" alle "fragole", con l'obiettivo di rendere anche queste ultime resistenti al gelo, si procede sommariamente cosi: in prima istanza vengono inoculate in una sequenza circolare del DNA di un batterio appositamente selezionato (detta Plasmide), le sequenze genetiche della patata andina. Dopo che il genoma del batterio e' stato modificato; si mettono a contatto i batteri ricombinanti, con le cellule della fragola, in modo che esse vengano infettate dal batterio, il quale agisce come un vettore di trasporto della modificazione generica della fragola. In seguito a varie prove di trasferimento di sequenze genetiche e' possibile ottenere il risultato voluto, cioè di aver creato un OGM della fragola resistente al gelo.

10 Comunque in alcuni casi gli OGM sembrano proporre ottimi risultati come ad esempio il riso transgenico arricchito di vitamina A e di ferro, che così potrà prevenire carenze alimentari endemiche delle popolazioni asiatiche, la cui alimentazione e basata sulla cultura del riso. La ricerca nel settore degli OGM, ha inoltre intravisto molte promesse sia nel campo di innovative possibilità di miglioramento alimentare che delle produzioni farmacologiche e della medicina preventiva. Ciò nonostante l'introduzione di cibi manipolati nel mercato ha posto in evidenza vari problemi di allergicità ai cibi transgenici a causa delle reazione di "rifiuto" determinata dal non riconoscimento molecolare del sistema immunitario del nostro organismo, che provoca una reazione allergica, che a volte può essere anche violenta; ciò mette in seria discussione la affidabilità delle varietà alimentari VGM.

11 Gli OGM

12 Che cosa è un OGM? Un organismo geneticamente modificato (OGM) è un essere vivente che possiede un patrimonio genetico modificato tramite tecniche di ingegneria genetica, che consentono l'aggiunta, l'eliminazione o la modifica di elementi genici (nel patrimonio genetico) allo scopo di ottenere nuove caratteristiche,che altrimenti non si sarebbero mai potute sviluppare spontaneamente in quella tipologia di organismo.

13 I Pro e i Contro Quali sono i vantaggi? Da sempre i coltivatori hanno praticato modificazioni genetiche delle piante, selezionando alcune varietà a discapito di altre, incrociando le varietà, sfruttando mutazioni genetiche spontanee per ottenere piante più adatte alle loro esigenze o in grado di produrre un reddito maggiore. I tempi per modifiche attraverso ibridi e incroci selettivi sono lunghissimi e non è facile ottenere l espressione delle caratteristiche desiderate. Da millenni l uomo pratica la selezione genetica delle piante coltivate e degli animali allevati dal punto di vista alimentare (così ad esempio la frutta e la verdura che mangiamo oggi sono molto migliori rispetto a quelle di 100 anni fa). Queste tecniche naturali di selezione genetica però, hanno il limite di essere affidate al caso, di funzionare solo tra linee della stessa specie o specie affini, inoltre si ha il trasferimento di caratteri non voluti oltre alla caratteristica desiderata e i tempi di realizzazione sono estremamente lunghi. Con l ingegneria genetica si pone quindi lo stesso obiettivo delle tecniche tradizionali di ottenere piante più adatte alle sue esigenze attraverso mutazioni genetiche, ma al tempo stesso vuole controllare questo fenomeno in modo specifico, mirato, razionale e in tempi molto più rapidi, superando in questo modo le due più grandi limitazioni delle tecniche tradizionali: limiti imposti dalle barriere tra le specie; la mancanza di precisione cui sono soggette le tecniche di incrocio.

14 Un esempio: la banana La banana che noi mangiamo è un frutto sterile, senza semi, di una pianta infertile; è originaria del Sud-Est asiatico, dove migliaia di anni fa qualcuno si imbatté per caso in una pianta mutata geneticamente... Era un triploide, cioè aveva tre serie di cromosomi invece delle solite due...ma se quella pianta primordiale era sterile, come è possibile che ora noi possiamo gustare la dolce polpa senza semi della banana? Semplice: si prende un tralcio dalla base del fusto e lo si pianta. Ogni pianta è a tutti gli effetti un clone... Per inciso, da molto tempo i creatori di nuove varietà agricole (i breeders ) usano questo trucco per ottenere frutta o verdura senza semi, avendo scoperto sostanze chimiche che alterano il corredo cromosomico... anche i pompelmi senza semi, l anguria senza semi, i mandarini senza semi sono stati ottenuti dalla manipolazione di scienziati - e non dal lavoro dei tradizionali contadini! - al fine di ottenere delle varietà commercialmente interessanti. Dei caschi di banane OGM.

15 CLONATE IN LABORATORIO Oggi per generare nuove piante di banano si utilizzano, come per molte altre colture, le biotecnologie, e vengono preparate le cosiddette colture cellulari. In breve, le cellule della pianta vengono cresciute in laboratorio, fatte replicare, stimolate a diventare embrioni e quindi lasciate trasformare in germogli. La clonazione in laboratorio (un esempio è la pecora Dolly) è per le piante una realtà già da molto tempo, ed è ampiamente sfruttata commercialmente per frutta e verdura, fiori e piante ornamentali. Esiste però un fungo che minaccia l integrità di queste piante. L uniformità genetica della banana fa sì che tutte le piante siano egualmente minacciate dalla malattia. Già oggi questi funghi riducono le rese della metà in molte piantagioni di piccoli agricoltori dei Tropici, e la situazione peggiora in quanto non ci sono rimedi efficaci perché il fungo è molto persistente nel suolo e anche se ci fossero avrebbero ricadute negative sull ambiente e sui costi sostenuti dai piccoli e medi produttori, a vantaggio delle multinazionali bananiere.

16 Nonostante molti associno le banane solamente alle multinazionali, milioni di poveri nel mondo sopravvivono grazie a questo frutto. In Uganda ogni persona mangia in media 450 kg di banane all anno e un terzo della terra coltivata è dedicata al banano! Poiché giungono a maturazione in ogni periodo dell anno possono fornire cibo in modo continuo. I piccoli agricoltori, non potendosi permettere i fungicidi,che sono molto costosi,sono costretti a lasciar morire le piante. Una cosa simile sta accadendo in Amazzonia. Un consorzio mondiale sta sequenziando il genoma della banana. I ricercatori sperano di trovare geni di resistenza ai funghi e alle altre pesti in alcuni banani selvatici, e di trasferirli nelle specie dei Paesi poveri. L ingegneria genetica è il metodo più promettente perché consente di incrociare varietà che non si possono ottenere in modo convenzionale a causa della sterilità.

17 MUTAZIONE O ESTINZIONE Oggi nelle piantagioni di banane si fa largo uso di sostanze chimiche tossiche affini agli insetticidi. Queste sostanze possono creare disturbi neurologici, sterilità e leucemia nei lavoratori delle piantagioni. In più uccidono indiscriminatamente gli animali invertebrati presenti nel suolo. In linea di principio una banana Ogm comporterebbe vantaggi economici, ambientali e sanitari: ridurrebbe le spese per fungicidi e altre sostanze chimiche tossiche, e quindi anche i piccoli coltivatori ne trarrebbero beneficio. Ridurrebbe poi i danni all ambiente e ai lavoratori. Le rese delle piantagioni aumenterebbero, e questo avvantaggerebbe anche chi produce i frutti per la propria sussistenza. Anche la biodiversità ne sarebbe arricchita perché aumenterebbe il numero di varietà e questo contribuirebbe a migliorare la resistenza ai virus. Si teme che gli Ogm possano ridurre il numero di varietà coltivate rendendole più vulnerabili a determinate malattie,ma d altro canto potrebbero anche aumentarla, rimettendo in gioco varietà commercialmente quasi estinte. Qui è obbligatorio citare l esempio del pomodoro san Marzano, non più coltivato per la vendita perché, tra le altre cose, troppo suscettibile a un virus. Il san Marzano Ogm resistente al virus c è già ed è tutto italiano, ma la drastica opposizione agli Ogm in Italia lo ha per ora bloccato...

18 Come si crea un OGM

19

20 AGRICOLTURA BIOLOGICA

21 L agricoltura biologica è un metodo di produzione che adotta strategie e tecniche di coltivazione che non fanno ricorso alla chimica, ma cercano di operare in perfetta sintonia con la natura, rispettando gli equilibri naturali nei campi e nelle serre. Vengono favorite tutte le pratiche naturali indirizzate a mantenimento della fertilità.

22 LA DIFFUSIONE L'agricoltura biologica in questi anni ha sollevato molto interesse nei consumatori soprattutto a causa di alcuni scandali alimentari (BSE e Diossina) pur rimanendo un mercato di nicchia, dovuto in larga parte ai prezzi più alti rispetto ai corrispettivi prodotti convenzionali. In Italia, uno dei paesi leader nella produzione biologica europea interessa circa il 6,9% nel della superficie agricola, di cui più del 50% rappresentato da pascoli e foraggere. Oltre alle considerazioni di tenore ambientale, altri motivi che hanno spinto l'adozione di questo tipo di pratica agricola in generale sono state quelle di tenore imprenditoriale (i consumatori sono disposti a pagare di più per i prodotti biologici) o legate alla disponibilità di finanziamenti dell'unione europea per l'adozione di pratiche agricole eco-compatibili.

23 Il terreno è in continuo movimento e vive grazie ai numerosi microrganismi che attaccano le sostanze organiche ed inorganiche trasformandole in composti più semplici, fonte di nutrimento per le radici delle piante, evitando di non fargli mancare la sostanza organica. Questa può essere mantenuta attraverso : La Concimazione Verde Utilizzando letame compost e concimi organici Alternando su uno stesso terreno diverse specie vegetali (cioè la ROTAZIONE) Non lasciando per molto tempo il terreno senza copertura delle piante.

24 LA CONCIMAZIONE VERDE La pratica della concimazione verde (sovescio) consiste nel piantare i semi di una singola specie o di specie erbacee miste, non con l obiettivo di creare prodotti, ma di incorporare la biomassa verde nel suolo, al fine di aumentare o mantenere la sua fertilità e introdurre i nutrienti per le colture successive. Questa pratica è abbastanza semplice e dà risultati impressionanti. L esempio più comune della tecnica della concimazione verde è la semina di leguminose invernali come colture di copertura che poi verranno incorporate nel suolo. E possibile anche utilizzare graminacee, crucifere, e altre specie erbacee come colture di copertura. L interesse in questa tecnica non è limitato alla funzione fertilizzante (che è tuttavia la più importante )ma si estende ai molteplici effetti che una coltura di copertura con specie erbacee selezionate produce in relazione alla protezione del suolo, al miglioramento della sua

25 Per difendere le piante da malattie e parassiti si devono mantenere la piante in condizioni di vita ottimali: il terreno deve presentare ottima fertilità, adeguata illuminazione e non avere ristagno di umidità. Tutto ciò faciliterà uno sviluppo equilibrato. Le piante coltivate con tecniche biologiche sono più forti e più resistenti. Inoltre il ripristino dell equilibrio naturale risolve i problemi derivanti dalla comparsa di insetti dannosi o da infezioni di funghi e batteri.

26 DIFESA DAGLI INSETTI

27 Anche gli agenti patogeni si possono utilizzare come una sorta di insetticida microbiologico come un batterio chiamato Bacillus Thuringiensis fortemente antagonista di larve e di lepidotteri. Un altro sistema molto pratico che sta dando ottimi risultati è quello della confusione sessuale attraverso feromoni sintetici. Il principio si cui si basa è il medesimo della trappole sessuali con la produzione artificiale delle sostanze secrete. Ciò permette di attirare i maschi nella trappole e di confonderli nella fase di accoppiamento. Ad ogni modo l applicazione più famosa della lotta biologica è l uso di insetti parassiti e predatoti. Per contrastare gli insetti che danneggiano le colture se ne utilizzano degli altri. Si tratta di un controllo naturale che può essere effettuato con diverse modalità d intervento: Introduzione di nuove specie di organismi utili che contrastano gli insetti dannosi. Conservazione ed allevamento di specie già presenti.

28 II FITOSEIDE (Phytoseiulus persimilis, piccolo e mobile, è il nemico principale dei ragnetti rossi (Tetranychus urticae), i piccoli acari parassiti che si sviluppano, soprattutto nei mesi caldi, sulla pagina inferiore delle foglie facendole ingiallire. ADALIA LARVE Predatore di afidi. Adalia bipunctata è una specie di coccinella tipica dei nostri habitat, che si nutre attivamente delle principali specie di afidi presenti sulle piante arboree, arbustive ed erbacee.

29 CRISOPA Predatore di afidi. Predatore allo stadio di larva. È comunemente chiamato crisopa, ma con questo termine generico si fa riferimento a tutti i Neurotteri della famiglia dei Crisopidi. È una delle specie di maggior interesse nel settore della lotta biologica per la notevole attività delle larve soprattutto nella lotta agli Afidi. II CRIPTOLEMO (Cryptolaemus montrouzierì) è un'altra coccinella che preda attivamente le cocciniglie cotonose bianche. Sia gli adulti che le larve si nutrono di questi parassiti anche quando sono nascoste nella vegetazione, e ripuliscono le piante in poco tempo.

30 .

31 Tutti i prodotti agroalimentari devono essere coltivati, trasformati, conservati e commercializzati nel rispetto delle norme previste dal CEE. Tutti gli operatori che producono e trasformano prodotti alimentari e vegetali, ottenuti con il metodo biologico, devono essere controllati e certificati da un organismo di controllo. Dopo un periodo di conservazione l organismo rilascia il certificato che attesta che l azienda agricola adotta il metodo di produzione biologica. Nell etichetta del prodotto biologico si trovano le seguenti indicazioni: La dizione da agricoltura biologica-regime di controllo CEE. Il marchio di identificazione dell organismo di controllo Il codice di iscrizione dell organismo di controllo Il codice del produttore e quello del prodotto

32 I prodotti ottenuti attraverso l'agricoltura biologica, presentano sicuramente alcuni vantaggi che risultano di notevole interesse per i consumatori: Sono privi di residui tossici possiedono un maggior contenuto nutritivo Sono ottenuti senza inquinare l'ambiente Hanno una migliore qualità organolettica Sono in sintonia con le stagioni Importante è soffermarsi sul criterio della stagionalità perché può essere un utile criterio di scelta per i consumatori. Sarebbe importante tenere sempre ben presente la stagionalità dei prodotti per sapere qual'è il periodo naturale di produzione per un frutto o una verdura. La presenza di prodotti fuori stagione non può che indicare una particolare forzatura dei metodi di produzione, inoltre non è priva di rischi sul piano della salute.

33 II A AGRICOLTURA BIOLOGICA AUTORI PROGGETTO: FILIPPO BIANCHINI FEDERICO PERSI VALERIO D AMELIO ALICE ROSSI ALAN LISS

34

35 DOP, è un marchio che viene attribuito a quegli alimenti le cui caratteristiche dipendono dal territorio in cui sono prodotti. Affinché un prodotto sia DOP, le fasi devono avvenire in un area geografica delimitata. Chi fa prodotti DOP deve attenersi alle regole stabilite Un modo per distinguere i prodotti DOP da quelli IGP sono i colori del marchio che sono stati cambiati da giallo-blu a giallo-rosso.

36 Naturalmente non solo in Italia esiste questo tipo di certificato. Infatti si può trovare in molti altri paesi come: STATO Austria Belgio Danimarca Germania Grecia Finlandia Francia Irlanda Italia Lussemburgo Olanda Portogallo Polonia Regno Unito Spagna Svezia SIGLA G.U. A.O.P B.O.B G.U. Π.Ο.Π S.A.N A.O.P P.D.O D.O.P A.O.P B.O.B D.O.P C.N.P P.D.O D.O.P O.E.M

37 Anche per i prodotti IGP è lo stesso. Perché si possono trovare in molti altri stati come: STATO Austria Belgio Danimarca Germania Finlandia Francia Irlanda Lussemburgo Olanda Polonia Portogallo Regno Unito sigla G.G.A I.G.P B.G.B G.G.A S.M.M I.G.P P.G.I I.G.P B.G.A C.O.G I.G.P P.G.I

38 La DOP offre buone garanzie su livelli del processo produttivo. I prodotti certificati DOP offrono: Serietà Tracciabilità Legame con il territorio Tipicità

39 Per poter ricevere l'appellativo DOP devono esserci 2 condizioni Le qualità e caratteristiche del prodotto dovute, esclusivamente,all'ambiente geografico del luogo d'origine. Per "ambiente geografico" si intende non solo fattori naturali ma anche umani. Un esempio è la Mozzarella di Bufala Campana in cui l esperienza del lavoratore crea un prodotto davvero unico.

40 Prevede norme molto meno stringenti rispetto alla DOP, che si concretano in un legame con il territorio molto più blando e con disciplinari di produzione molto più flessibili. Questa certificazione è molto meno utile rispetto alla DOP poiché, di fatto, nessuna caratteristica importante del prodotto è garantita al 100%. Tuttavia, anche la IGP ha una certa importanza se considerata con cognizione di causa.

41 Le differenze il controllo e la garanzia sono migliori nei prodotti DOP che tra i prodotti IGP. Per esempio, le nocciole del Piemonte IGP provengono dall'area geografica determinata (questa caratteristica è imposta dal disciplinare di produzione) e non richiedono una particolare lavorazione: in questo caso l'igp ne certifica la provenienza. In altri casi questo non avviene, è il caso di un prosciutto che beneficia di una certa fama ed è elaborato in una zona geografica precisa secondo metodi locali, ma con una materia prima proveniente da un'altra regione. La IGP, quindi, va integrata con conoscenze specifiche riguardo il prodotto in questione. Prodotti DOP e IGP

42 Questo è un prodotto DOP

43 E questo un prodotto igp

44 Altri Prodotti

45 Pecorino romano Ricotta Romana Olio della Tuscia Carciofo romanesco Abbacchio Romano Nocciola romana

46 Olio extravergine D oliva CilEnto Mozzarella di bufala Campana Caciocavallo Silano Provolone Del Monaco

47

48 Umberto Anselmi

49 Umberto Anselmi Claudia D Ubaldo

50 Umberto Anselmi Claudia D Ubaldo Sara Scrimieri

51 Umberto Anselmi Claudia D Ubaldo Sara Scrimieri Debora Di Carmine

52 Umberto Anselmi Claudia D Ubaldo Sara Scrimieri Debora Di Carmine Sheryl Pastor

Biotecnologie ed OGM. Terza parte: piante geneticamente modificate: produzione, legislatura, pubblico dibattito.

Biotecnologie ed OGM. Terza parte: piante geneticamente modificate: produzione, legislatura, pubblico dibattito. Biotecnologie ed OGM Terza parte: piante geneticamente modificate: produzione, legislatura, pubblico dibattito. piante OGM nel mondo. I maggiori produttori di OGM nel mondo sono USA, Argentina, Canada

Dettagli

In agricoltura biologica non si utilizzano sostanze chimiche di sintesi (concimi, diserbanti, anticrittogamici, insetticidi, pesticidi in genere).

In agricoltura biologica non si utilizzano sostanze chimiche di sintesi (concimi, diserbanti, anticrittogamici, insetticidi, pesticidi in genere). L'agricoltura biologica è un metodo di produzione regolato sotto l aspetto legislativo a livello comunitario con un primo regolamento, il Regolamento CEE 2092/91, sostituito successivamente dai Reg. CE

Dettagli

Gli Organismi Geneticamente Modificati (OGM) Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana

Gli Organismi Geneticamente Modificati (OGM) Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana Gli Organismi Geneticamente Modificati (OGM) Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana IL DNA L'acido desossiribonucleico o deossiribonucleico (DNA) presente nelle cellule di

Dettagli

Cosa sono? Come? Perchè?

Cosa sono? Come? Perchè? Cosa sono? Un organismo vivente si definisce Geneticamente Modificato (OGM), secondo la legislazione nazionale e comunitaria, quando " il materiale genetico è stato modificato in modo diverso da quanto

Dettagli

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ Secondo le Nazioni Unite, circa 25 mila persone muoiono di fame tutti i giorni, soprattutto bambini e anziani. Per ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ, è prioritario affrontare la questione della terra, del

Dettagli

Per ulteriori informazioni, contattare: Colleen Parr al numero (214) 665-1334, o via e-mail, all indirizzo colleen.parr@fleishman.

Per ulteriori informazioni, contattare: Colleen Parr al numero (214) 665-1334, o via e-mail, all indirizzo colleen.parr@fleishman. Per ulteriori informazioni, contattare: Colleen Parr al numero (214) 665-1334, o via e-mail, all indirizzo colleen.parr@fleishman.com La prevista seconda ondata di crescita e sviluppo delle colture biotecnologiche

Dettagli

BIODIVERSITÀ NELL AGROECOSISTEMA

BIODIVERSITÀ NELL AGROECOSISTEMA BIODIVERSITÀ NELL AGROECOSISTEMA po p i l i F ri Alleg Zurla G ia Barbi er i nluca Luca 2^C a.s. 2013/2014 COS È LA BIODIVERSITÀ È LA VARIETÀ DI SPECIE ANIMALI E VEGETALI PRESENTI NELLA BIOSFERA PERCHÉ

Dettagli

TRADIZIONE E NUOVE TECNOLOGIE

TRADIZIONE E NUOVE TECNOLOGIE la classe 3^E del Liceo Scientifico L. Da Vinci presenta TRADIZIONE E NUOVE TECNOLOGIE VERSO GLI OGM anno scolastico 2005-2006 Nuovi geni e nuove proteine, organismi geneticamente modificati e piante transgeniche,

Dettagli

La scelta naturale. Cosa significa acquistare biologico. Fa bene alla natura, fa bene a te. www.organic-farming.europa.eu KF-30-08-128-IT-C

La scelta naturale. Cosa significa acquistare biologico. Fa bene alla natura, fa bene a te. www.organic-farming.europa.eu KF-30-08-128-IT-C KF-30-08-128-IT-C Commissione europea Agricoltura e Sviluppo rurale www.organic-farming.europa.eu La scelta naturale Cosa significa acquistare biologico Fa bene alla natura, fa bene a te. Cos è l agricoltura

Dettagli

Organismi Geneticam ente Modificati O.G.M

Organismi Geneticam ente Modificati O.G.M Organismi Geneticam ente Modificati O.G.M Uno dei problemi inerenti lo sviluppo del progresso scientifico e tecnologico, che sarà di seguito affrontato per gli importanti risvolti che presenta per lo sviluppo

Dettagli

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati.

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. Biotecnologie ed OGM Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE? Si dicono Biotecnologie i metodi tecnici che permettono lo sfruttamento di sistemi

Dettagli

Organismi Geneticamente. Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti

Organismi Geneticamente. Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti Organismi Geneticamente Modificati Estratto da FederBio 2014 Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti In Italia è vietata la coltivazione di OGM, anche se non ne è

Dettagli

Metodologie di difesa fitosanitaria

Metodologie di difesa fitosanitaria Metodologie di difesa fitosanitaria La difesa delle piante con prodotti fitosanitari ebbe inizio con la scoperta della proprietà fungicida del solfato di rame avvenuta oltre un secolo fa. Per molto tempo

Dettagli

L AGRICOLTURA BIOLOGICA

L AGRICOLTURA BIOLOGICA L AGRICOLTURA BIOLOGICA L agricoltura biologica è un metodo di produzione definito dal punto di vista legislativo a livello comunitario con il Regolamento CEE 2092/91 (ora Reg. 834/07 e Reg. 889/08), e

Dettagli

OGM: AL DI LÀ DELLE APPARENZE Intervista al Prof. Dr. Adolfo Panfili

OGM: AL DI LÀ DELLE APPARENZE Intervista al Prof. Dr. Adolfo Panfili OGM: AL DI LÀ DELLE APPARENZE Intervista al Prof. Dr. Adolfo Panfili La scelta e la qualità del cibo che consumiamo quotidianamente influenza il nostro benessere e la nostra salute. Abbiamo incontrato

Dettagli

A proposito di... OGM (Organismi Geneticamente Modificati)

A proposito di... OGM (Organismi Geneticamente Modificati) A proposito di... OGM (Organismi Geneticamente Modificati) A proposito di... OGM (Organismi Geneticamente Modificati) a cura di: Arpav Area Tel. +39 0422 558515 Fax +39 0422 558516 e-mail: daptv@arpa.veneto.it

Dettagli

non esistono i prodotti biologici, ma i prodotti dell agricoltura biologica

non esistono i prodotti biologici, ma i prodotti dell agricoltura biologica I prodotti dell agricoltura biologica non esistono i prodotti biologici, ma i prodotti dell agricoltura biologica due prodotti assolutamente identici possono essere l uno il risultato del metodo di produzione

Dettagli

MAS MARKER ASSISTED SELECTION SELEZIONE ASSISTITA DEI MARCATORI. Carmine Correale

MAS MARKER ASSISTED SELECTION SELEZIONE ASSISTITA DEI MARCATORI. Carmine Correale MAS MARKER ASSISTED SELECTION SELEZIONE ASSISTITA DEI MARCATORI Carmine Correale CHE COS E La Selezione Assistita dei Marcatori (MAS Marker Assisted Selection) è una tecnica che accelera e semplifica la

Dettagli

VADEMECUM PRODUZIONE BIOLOGICA

VADEMECUM PRODUZIONE BIOLOGICA VADEMECUM PRODUZIONE BIOLOGICA INDICE PREMESSA LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO REQUISITI DA RISPETTARE CARATTERISTICHE DELLA QUALITÀ BIOLOGICA CONVERTIRSI AL BIOLOGICO VENDERE E COMPRARE 2 PREMESSA All interno

Dettagli

A tavola con la genetica. Miglioramento genetico e OGM

A tavola con la genetica. Miglioramento genetico e OGM A tavola con la genetica Miglioramento genetico e OGM Gli argomenti della lezione Miglioramento genetico Storia Le biotecnologie innovative tradizionali cosa sono OGM legislazione applicazioni OGM famosi

Dettagli

PRO CONTRO GENETICAMENTE MODIFICATO ORGANISMO

PRO CONTRO GENETICAMENTE MODIFICATO ORGANISMO ORGANISMO GENETICAMENTE MODIFICATO PRO CONTRO LA FAME NEL MONDO Il maggior utilizzo degli Ogm consentirà una maggiore produttività dei raccolti, garantendo cibo in abbondanza anche ai paesi più arretrati

Dettagli

I QUESITI PIÙ FREQUENTI. 20 domande/risposte riguardanti gli OGM

I QUESITI PIÙ FREQUENTI. 20 domande/risposte riguardanti gli OGM I QUESITI PIÙ FREQUENTI 20 domande/risposte riguardanti gli OGM Cosa sono gli OGM? Gli OGM (Organismi Geneticamente Modificati) sono organismi artificiali, spesso di proprietà privata di una azienda. Sono

Dettagli

Background La storia (alcune date ed eventi significativi) Il mercato ed i prodotti

Background La storia (alcune date ed eventi significativi) Il mercato ed i prodotti Background La storia (alcune date ed eventi significativi) La genetica moderna inizia nel 1865 con le leggi formulate da Mendel sull'ereditarietà dei caratteri genetici; nel 1943 il DNA viene riconosciuto

Dettagli

Biotecnologie ed OGM. Seconda parte: piante geneticamente modificate.

Biotecnologie ed OGM. Seconda parte: piante geneticamente modificate. Biotecnologie ed OGM Seconda parte: piante geneticamente modificate. frankenfood! Come si costruisce il Frankenfood? piante OGM Gli organismi geneticamente modificati secondo la tecnologia del DNA

Dettagli

Organismi Geneticamente Modificati. Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti

Organismi Geneticamente Modificati. Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti Organismi Geneticamente Modificati Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti In Italia è vietata la coltivazione di OGM, anche se non ne è vietata l importazione. La

Dettagli

A tavola con la genetica. Miglioramento genetico e OGM

A tavola con la genetica. Miglioramento genetico e OGM A tavola con la genetica Miglioramento genetico e OGM MIGLIORAMENTO GENETICO Processo di modifica del patrimonio genetico al fine di migliorare le caratteristiche, utili all'uomo, delle specie coltivate

Dettagli

Biotecnologie ed OGM

Biotecnologie ed OGM Biotecnologie ed OGM Quarta parte: animali geneticamente modificati; problematiche scientifiche relative all uso degli OGM, in particolare delle piante GM. animali OGM mutant mouse p53 Le cavie mutanti

Dettagli

EUROPA ECONOMIA. 1. Parole per capire VOLUME 3 CAPITOLO 15. Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: produttori... idrocarburi...

EUROPA ECONOMIA. 1. Parole per capire VOLUME 3 CAPITOLO 15. Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: produttori... idrocarburi... VOLUME 3 CAPITOLO 15 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE EUROPA ECONOMIA 1. Parole per capire Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: produttori...... idrocarburi...... città d arte...... siti

Dettagli

OGM e metodi di miglioramento genetico non invasivi: vantaggi e svantaggi

OGM e metodi di miglioramento genetico non invasivi: vantaggi e svantaggi OGM e metodi di miglioramento genetico non invasivi: vantaggi e svantaggi La selezione delle piante coltivate inizia con l abbandono da parte degli esseri umani della vita nomade, della caccia, della pesca

Dettagli

MAS -Marker Assisted Selection SELEZIONE ASSISTITA DA MARCATORI

MAS -Marker Assisted Selection SELEZIONE ASSISTITA DA MARCATORI MAS -Marker Assisted Selection SELEZIONE ASSISTITA DA MARCATORI CHE COS E La Selezione Assistita da Marcatori (MAS, Marker Assisted Selection) è una tecnica che accelera e semplifica la selezione delle

Dettagli

AGRICOLTURA. Quattro esempi di colture OGM Semi assassini Riso OGM in Cina Gli OGM vegetali nel mondo Grafici

AGRICOLTURA. Quattro esempi di colture OGM Semi assassini Riso OGM in Cina Gli OGM vegetali nel mondo Grafici AGRICOLTURA Quattro esempi di colture OGM Semi assassini Riso OGM in Cina Gli OGM vegetali nel mondo Grafici Colza resistente ai pesticidi Gli scienziati hanno trasferito nella colza un gene in grado di

Dettagli

TECNOLOGIA DEL DNA RICOMBINANTE (o trasformazione genetica)

TECNOLOGIA DEL DNA RICOMBINANTE (o trasformazione genetica) TECNOLOGIA DEL DNA RICOMBINANTE (o trasformazione genetica) Si ottengono organismi transgenici o geneticamente modificati (OGM) Modificazione mirata (si trasferisce solo il gene oggetto di interesse) Si

Dettagli

Il progresso tecnico in agricoltura. agricoltura. le dimensioni del progresso tecnico in

Il progresso tecnico in agricoltura. agricoltura. le dimensioni del progresso tecnico in Il progresso tecnico in agricoltura le dimensioni del progresso tecnico in agricoltura gli effetti del progresso tecnico (il caso del progresso tecnico risparmiatore dei costi) la nuova rivoluzione tecnologica

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE AGRICOLTURA BIOLOGICA: CERTIFICAZIONE DI QUALITA DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI ENTE DI FORMAZIONE: CO.S.P.A. Cooperativa Servizi Professionali Agroalimentari F.I.P.A. Federazione

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

GLI ORGANISMI GENETICAMENTE MODIFICATI IN AGRICOLTURA E IL RELATIVO QUADRO NORMATIVO

GLI ORGANISMI GENETICAMENTE MODIFICATI IN AGRICOLTURA E IL RELATIVO QUADRO NORMATIVO GLI ORGANISMI GENETICAMENTE MODIFICATI IN AGRICOLTURA E IL RELATIVO QUADRO NORMATIVO Premessa Il dibattito sull impiego degli Organismi Geneticamente Modificati (OGM) in agricoltura e nell alimentazione

Dettagli

PIANO NAZIONALE SEMENTI BIOLOGICHE II BIENNIO. Attività B2 Verifica della presenza di sementi GM in agricoltura biologica

PIANO NAZIONALE SEMENTI BIOLOGICHE II BIENNIO. Attività B2 Verifica della presenza di sementi GM in agricoltura biologica PIANO NAZIONALE SEMENTI BIOLOGICHE II BIENNIO Attività B2 Rita Zecchinelli, CRA-SCS Sede di Tavazzano - Laboratorio 1 Capofila: CRA-SCS Sede di Tavazzano Laboratorio Unità operativa: Laboratorio Analisi

Dettagli

CIBI A KM 0 A KM 0 O A FILIERA CORTA MENO INQUINAMENTO SALVAGUARDIA ECOSISTEMA

CIBI A KM 0 A KM 0 O A FILIERA CORTA MENO INQUINAMENTO SALVAGUARDIA ECOSISTEMA CIBI A KM 0 A KM 0 O A FILIERA CORTA MENO INQUINAMENTO SALVAGUARDIA ECOSISTEMA fino a 1000 chili di CO 2 in un anno IN MENO (Da uno studio della Coldiretti ) MENO COSTI-MENO C02 TRASPORTO BREVE evitando

Dettagli

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA I SEMI I semi sono un regalo della natura che i contadini, da sempre, si sono scambiati tra loro insieme a idee, conoscenze, cultura. QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA Gli agricoltori

Dettagli

CIBO CHE NUTRE. tra informazione e disinformazione

CIBO CHE NUTRE. tra informazione e disinformazione CIBO CHE NUTRE tra informazione e disinformazione Trino, 15 maggio 2014 ALIMENTAZIONE E NUTRIZIONE Alimentarsi vuol dire scegliere e assumere alimenti volontariamente. Nutrirsi vuol dire utilizzare le

Dettagli

A come Ape. Un agricoltura senza pesticidi è possibile.

A come Ape. Un agricoltura senza pesticidi è possibile. A come Ape. Un agricoltura senza pesticidi è possibile. Maggio 2014 greenpeace.it 2 A come Ape. Un agricoltura senza pesticidi è possibile - Maggio 2014 Sintesi del rapporto Plan bee living without pesticides.

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

E t i c h e t t e a l i m e n t a r i

E t i c h e t t e a l i m e n t a r i E t i c h e t t e a l i m e n t a r i Le etichette sono la carta d identità dei prodotti alimentari perché riportano le informazioni utili che consentono di scegliere quello più appropriato alle nostre

Dettagli

Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione del mais Annata agraria 2006-2007

Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione del mais Annata agraria 2006-2007 11 luglio 2008 Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione del mais Annata agraria 2006-2007 L Istat rende disponibili i principali risultati dell indagine campionaria sull utilizzo dei prodotti

Dettagli

Alternative per l agricoltura moderna

Alternative per l agricoltura moderna Alternative per l agricoltura moderna la necessità di un approccio integrato e partecipativo per la gestione degli agroecosistemi e del territorio Tiziano Gomiero (Coop. Soc. Anima Mundi Onlus, Mestre

Dettagli

Piergiovanni Piatti. NO OGM e carne di RAZZA PIEMONTESE: motivazioni alla base di queste scelte e strumenti per garantirle

Piergiovanni Piatti. NO OGM e carne di RAZZA PIEMONTESE: motivazioni alla base di queste scelte e strumenti per garantirle Piergiovanni Piatti NO OGM e carne di RAZZA PIEMONTESE: motivazioni alla base di queste scelte e strumenti per garantirle Impiego di tecniche biomolecolari per l analisi l degli alimenti e la tracciabilità

Dettagli

PATTO DELLA SCIENZA. Sostenibilità dei processi di produzione agroalimentare. La biodiversità

PATTO DELLA SCIENZA. Sostenibilità dei processi di produzione agroalimentare. La biodiversità PATTO DELLA SCIENZA Sostenibilità dei processi di produzione agroalimentare Dagli anni '60 a oggi la popolazione mondiale è cresciuta da 3 a più di 7 miliardi. Ciò ha comportato una domanda crescente di

Dettagli

Che cos è l agricoltura?

Che cos è l agricoltura? L agricoltura Che cos è l agricoltura? L agricoltura è la coltivazione del terreno. L agricoltura produce gli alimenti necessari agli uomini. L agricoltore semina e lavora la terra. Le piante crescono

Dettagli

RIESAME DELLA POLITICA DELL'UE IN MATERIA DI AGRICOLTURA BIOLOGICA - LEGISLAZIONE E PIANO D'AZIONE

RIESAME DELLA POLITICA DELL'UE IN MATERIA DI AGRICOLTURA BIOLOGICA - LEGISLAZIONE E PIANO D'AZIONE RIESAME DELLA POLITICA DELL'UE IN MATERIA DI AGRICOLTURA BIOLOGICA - LEGISLAZIONE E PIANO D'AZIONE È obbligatorio rispondere alle domande contrassegnate con un asterisco. 1. INFORMAZIONI SUI PARTECIPANTI

Dettagli

Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE. www.edagricolescolastico.it EDAGRICOLE SCOLASTICO

Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE. www.edagricolescolastico.it EDAGRICOLE SCOLASTICO Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE Sezione 1 Strutture, attrezzature e strumenti a disposizione degli studenti MODULO 1 L azienda agraria dell Istituto 12 1.1 La visita aziendale

Dettagli

GM Soy: Sustainable? Responsible? Executive summary

GM Soy: Sustainable? Responsible? Executive summary GM Soy: Sustainable? Responsible? Executive summary La consapevolezza crescente che molte moderne pratiche agricole non siano sostenibili spinge a cercare alternative che possano garantire la sicurezza

Dettagli

Alimentazione umana e genetica

Alimentazione umana e genetica INTERVENTO DEL PROF. FRANCESCO SALA Professore ordinario di Botanica e di Biotecnologie Alimentazione umana e genetica CURRICULUM Francesco Sala, nato a Legnano (Mi) il 31.08.1938, si è laureato in Farmacia

Dettagli

LA RICERCA PARTECIPATA IN AGRICOLTURA

LA RICERCA PARTECIPATA IN AGRICOLTURA Intervento di: SALVATORE CECCARELLI Genetista, Consulente in miglioramento genetico ICARDA (International Center for Agricultural Research in the Dry Areas Aleppo, Siria) LA RICERCA PARTECIPATA IN AGRICOLTURA

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 2. L agricoltura italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, secondo i conti economici dell agricoltura pubblicati da Eurostat, il reddito agricolo italiano

Dettagli

COMPITO AFFIDATO ALLA COMMISSIONE

COMPITO AFFIDATO ALLA COMMISSIONE Roma, 25 marzo 2003 Gruppo di lavoro misto CNBB-MIPAF: Protocolli tecnici per la sperimentazione in regime di sicurezza delle attività di ricerca e di sperimentazione riguardanti gli OGM in campo agricolo

Dettagli

VADEMECUM CONSUMO SOSTENIBILE

VADEMECUM CONSUMO SOSTENIBILE VADEMECUM CONSUMO SOSTENIBILE INDICE PREMESSA I PRODOTTI ALIMENTARI PRODOTTI BIOLOGICI PRODOTTI LOCALI BENI DI CONSUMO 2 PREMESSA Ogni giorno, tutti noi consumiamo una quantità di prodotti per soddisfare

Dettagli

Le colture biotecnologiche registrano dodici anni di eccezionale crescita a due cifre MANILA, FILIPPINE

Le colture biotecnologiche registrano dodici anni di eccezionale crescita a due cifre MANILA, FILIPPINE Le colture biotecnologiche registrano dodici anni di eccezionale crescita a due cifre I benefici socio-economici diventano evidenti tra gli agricoltori poveri di risorse MANILA, FILIPPINE (13 febbraio

Dettagli

I prodotti dell agricoltura biologica

I prodotti dell agricoltura biologica I prodotti dell agricoltura biologica non esistono i prodotti biologici, ma i prodotti dell agricoltura biologica due prodotti privi di residui chimici ed assolutamente identici possono essere l uno il

Dettagli

ORGANISMI GENETICAMENTE MODIFICATI E SOVRANITA ALIMENTARE

ORGANISMI GENETICAMENTE MODIFICATI E SOVRANITA ALIMENTARE ORGANISMI GENETICAMENTE MODIFICATI E SOVRANITA ALIMENTARE Incontro con Marcello Buiatti, 27 marzo 2003 Marcello Buiatti è professore di Genetica all Università di Firenze. E impegnato sulle tematiche sociali

Dettagli

Infallibile Vertimec!

Infallibile Vertimec! L unico insetticida-acaricida con prestazioni al top Infallibile Vertimec! Minatori fogliari Psilla Acari e Eriofidi Insetticida e acaricida ad altissime prestazioni L insetticida e acaricida più efficace

Dettagli

X LEGISLATURA ATTI 4733-4734/2014

X LEGISLATURA ATTI 4733-4734/2014 COMMISSIONE CONSILIARE VIII (AGRICOLTURA, MONTAGNA, FORESTE E PARCHI) (in sede deliberante ai sensi dell art. 122, comma 6, del Regolamento generale del Consiglio regionale) X LEGISLATURA ATTI 4733-4734/2014

Dettagli

CLASSE 4^I ANNO 2011/12

CLASSE 4^I ANNO 2011/12 CLASSE 4^I ANNO 2011/12 - CHI SIAMO - COSA SONO - APPLICAZIONI PRATICHE - VANTAGGI - DIBATTITO - ASPETTI NORMATIVI - CONSIGLI DI LETTURA - FONTI Andrea Gasperini Lorenzo Godoli Giacomo Gigliotti Filippo

Dettagli

Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione della vite Annata agraria 2009-2010

Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione della vite Annata agraria 2009-2010 22 febbraio 2011 Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione della vite Annata agraria 2009-2010 L Istat rende disponibili, per l annata agraria 2009-2010, i principali risultati dell indagine

Dettagli

Corso UNAAPI: Apicoltura Biologica

Corso UNAAPI: Apicoltura Biologica Corso UNAAPI: Apicoltura Biologica a cura di Luca Allais Materiale didattico utilizzato per i moduli formativi organizzati dall UNAAPI. Ogni riproduzione ed uso è possibile solo se precedentemente concordata

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

Team dedicati e impegnati. Goëmar E-training : formazione individuale e on-line

Team dedicati e impegnati. Goëmar E-training : formazione individuale e on-line Team dedicati e impegnati GOËMAR per soddisfare al meglio le esigenze dei coltivatori è presente con i suoi partner in tutti i continenti. La società implementa le proprie competenze attraverso rigorosi

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE BIOTECNOLOGIE INNOVATIVE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE BIOTECNOLOGIE INNOVATIVE SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015 ASSE DISCIPLINA SCIENTIFICO TECNOLOGICO BIOTECNOLOGIE AGRARIE DOCENTE FREDDI MARCELLA MONOENNIO CLASSE 5 CORSO E SEZIONE TECNICA

Dettagli

QUALCHE. Le piante transgeniche aiuteranno a nutrire il mondo. Le piante transgeniche contribuiscono a risolvere il problema

QUALCHE. Le piante transgeniche aiuteranno a nutrire il mondo. Le piante transgeniche contribuiscono a risolvere il problema Presentazione Non è possibile ignorare il crescente dibattito, spesso emozionale, sull impatto dei prodotti delle agro-biotecnologie. Negli ultimi anni, i mezzi di comunicazione hanno incrementato le preoccupazioni

Dettagli

MANIPOLAZIONE GENETICA DEGLI ANIMALI

MANIPOLAZIONE GENETICA DEGLI ANIMALI MANIPOLAZIONE GENETICA DEGLI ANIMALI Perché creare animali transgenici Per studiare la funzione e la regolazione di geni coinvolti in processi biologici complessi come lo sviluppo di un organismo e l insorgenza

Dettagli

Scheda 2. «Agricoltura e Agroenergie» L AGRICOLTURA BIOLOGICA. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 2. «Agricoltura e Agroenergie» L AGRICOLTURA BIOLOGICA. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 2 «Agricoltura e Agroenergie» L AGRICOLTURA BIOLOGICA GREEN JOBS Formazione e Orientamento L agricoltura biologica si è sviluppata soprattutto nelle aree del mondo più prospere e si posiziona su

Dettagli

Ammendante Compostato Misto

Ammendante Compostato Misto Ammendante Compostato Misto Cos è il Compost? Il Compost deriva da rifiuti, come buona parte dei fertilizzanti, dal letame alla farina di carne, dal cuoio idrolizzato al solfato ammonico. Il Compost non

Dettagli

Povertà rurale e Biotecnologie: not in my name di Maria Fonte

Povertà rurale e Biotecnologie: not in my name di Maria Fonte Povertà rurale e Biotecnologie: not in my name di Maria Fonte Sviluppo agricolo e povertà rurale nell era della globalizzazione Il contributo della Facoltà di Agraria Portici 27 marzo 2006 Possono le biotecnologie

Dettagli

FITOPATOLOGIA METODI DI DIFESA DELLE PRODUZIONI AGRARIE

FITOPATOLOGIA METODI DI DIFESA DELLE PRODUZIONI AGRARIE FITOPATOLOGIA METODI DI DIFESA DELLE PRODUZIONI AGRARIE PRINCIPI DI FITOPATOLOGIA DEFINIZIONE MALATTIA: insorgenza nelle pianta di processi fisiologici anormali di tipo persistente o semipersistente che

Dettagli

La genetica è la disciplina che si occupa della trasmissione dei caratteri ereditari Si divide in:

La genetica è la disciplina che si occupa della trasmissione dei caratteri ereditari Si divide in: La genetica La genetica è la disciplina che si occupa della trasmissione dei caratteri ereditari Si divide in: 1. Genetica mendeliana 2. Genetica citoplasmatica 3. Citogenetica 4. La genetica delle popolazioni

Dettagli

Biotecnologie ed OGM : come vengono trasferiti i geni?

Biotecnologie ed OGM : come vengono trasferiti i geni? Biotecnologie ed OGM : come vengono trasferiti i geni? a cura di Leonardo Magneschi Scuola Estiva di Orientamento Volterra 2007 Venerdì 29 giugno 2007 1 Introduzione all Ingegneria Genetica L ingeneria

Dettagli

a cura del Settore Economia, Mercati e Competitiva

a cura del Settore Economia, Mercati e Competitiva Progetto AGRICONFRONTI EUROPEI a cura del Settore Economia, Mercati e Competitiva Il progetto intende mettere a confronto la situazione dell agricoltura veneta con quella di altri paesi dell Unione Europea

Dettagli

MODULO DIFESA Programma dettagliato (8 CFU)

MODULO DIFESA Programma dettagliato (8 CFU) MODULO DIFESA Programma dettagliato (8 CFU) Titolo: Prodotti fitosanitari utilizzabili in Agricoltura biologica Docente: Renato Capasso Finalità. L'uso dei prodotti fitosanitari di origine naturale si

Dettagli

I corroboranti ed i mezzi tecnici per l agricoltura

I corroboranti ed i mezzi tecnici per l agricoltura SEMINARIO Le pratiche agricole sostenibili in campo e in serra: mezzi tecnici, consumi idrici e pacciamatura Cremona, 26 febbraio 2015 I corroboranti ed i mezzi tecnici per l agricoltura L EVOLUZIONE DEL

Dettagli

Cos è il farro? farro

Cos è il farro? farro La Storia Il farro è un antico grano le cui origini si possono far risalire a oltre 5000 anni fa in Medio Oriente vicino a quello che ora è l Iran. Coltivato diffusamente fino al principio del XX secolo

Dettagli

NORMATIVA OGM IN ALIMENTI, SEMENTI E COLTURE AGRARIE

NORMATIVA OGM IN ALIMENTI, SEMENTI E COLTURE AGRARIE NORMATIVA OGM IN ALIMENTI, SEMENTI E COLTURE AGRARIE Che cosa sono le piante transgeniche? Transgenesi indica il trasferimento di geni mediante la tecnologia del DNA ricombinante. Il gene viene trasferito

Dettagli

Botrite e Sclerotinia: due crittogame delle orticole Raito (Salerno), 19 settembre 2013

Botrite e Sclerotinia: due crittogame delle orticole Raito (Salerno), 19 settembre 2013 Botrite e Sclerotinia: due crittogame delle orticole Raito (Salerno), 19 settembre 2013 Dott.ssa Flavia Grazia Tropiano Servizio Fitosanitario Regione Campania Le orticole in Campania in cifre Nel 2012

Dettagli

REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura

REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura AREA SERVIZI TECNICI E SCIENTIFICI, SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE Tuta absoluta (Meyrick) minatrice fogliare del pomodoro (tomato leaf miner) Lista ALLERT

Dettagli

la Gemma, troverai bio

la Gemma, troverai bio Cerca la Gemma, troverai bio La Gemma Due terzi della popolazione svizzera consuma regolarmente bio, tendenza in aumento. I consumatori apprezzano soprattutto la genuinità, il sapore naturale e la sicurezza

Dettagli

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta Silvia ZUCCONI Coordinatore Area Agroalimentare NOMISMA > SUPERFICI BIO SUPERFICI BIOLOGICHE (milioni di

Dettagli

Quale cibo per il futuro?

Quale cibo per il futuro? Quale cibo per il futuro? C. Forni Laboratorio di Botanica e Fitotecnologie Università degli Studi di Roma Tor Vergata forni@uniroma2.it Frascati Scienza 22 9 14 1 Le piante sono costituite da tante molecole

Dettagli

Le biotecnologie e l ingegneria genetica 1

Le biotecnologie e l ingegneria genetica 1 Le biotecnologie e l ingegneria genetica 1 Le biotecnologie... Molti prodotti alimentari, come il pane, il vino e lo yogurt, da migliaia di anni presenti sulle nostre tavole, sono vivi, perché nella loro

Dettagli

Michele Ghezzi micheleghezzi@hotmail.it, cell. 348.77.39.048

Michele Ghezzi micheleghezzi@hotmail.it, cell. 348.77.39.048 Agricoltura Biologica in Montagna e Prodotti a base di microorganismi induttori di resistenza. Certificazione Biologica. Una grande opportunità per i giovani e per la montagna? Michele Ghezzi micheleghezzi@hotmail.it,

Dettagli

L evoluzione dei sapori

L evoluzione dei sapori Cosa mangiavano i nostri bisnonni? La preparazione del cibo allora e oggi Il ruolo della tecnologia in cucina L evoluzione dei sapori OGM e conservazione alimentare Cosa mangiavano i nostri bisnonni..

Dettagli

Tratto da Burgio et al. -2004- Natural Vegetation Management to Improve Parasitoids in Farming System. Encyclopedia of Pest Management. Dekker Ed.

Tratto da Burgio et al. -2004- Natural Vegetation Management to Improve Parasitoids in Farming System. Encyclopedia of Pest Management. Dekker Ed. Tratto da Burgio et al. -2004- Natural Vegetation Management to Improve Parasitoids in Farming System. Encyclopedia of Pest Management. Dekker Ed. New York Vavilov Institute Research of Plant Industry.

Dettagli

Tecniche di ingegneria genetica vegetale

Tecniche di ingegneria genetica vegetale Ingegneria genetica vegetale Tecniche di ingegneria genetica vegetale Prima di analizzare i possibili impatti sulla salute e sulla qualità dei prodotti costituiti o derivati da organismi geneticamente

Dettagli

I contenuti di Agricoltura Biologica

I contenuti di Agricoltura Biologica Agricoltura biologica I contenuti di Agricoltura Biologica I contenuti di Agricoltura biologica Selezionando la voce Agricoltura biologica dell Indice Generale di AGRIMEDIA si ottiene l indice della omonima

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Analisi statistica dei dati relativi ai casi di sottrazione internazionale di minori Anno 2012 Roma, 24 gennaio 2013 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento

Dettagli

La gestione della difesa in orticoltura biologica

La gestione della difesa in orticoltura biologica Roma, 16 ottobre 2007 La difesa delle colture in agricoltura biologica La gestione della difesa in orticoltura biologica Sergio Gengotti ASTRA - Innovazione e sviluppo CRPV Centro Ricerche Produzioni Vegetali

Dettagli

Buone Condizioni Agronomiche ed Ambientali

Buone Condizioni Agronomiche ed Ambientali Obiettivo 1 EROSIONE DEL SUOLO Obiettivo 2 SOSTANZA ORGANICA DEL SUOLO Obiettivo 3 STRUTTURA DEL SUOLO Obiettivo 4 LIVELLO MINIMO DI MANTENIMENTO Regione Campania - Assessorato Agricoltura e alle Attività

Dettagli

FOOD AND WATER FOR LIFE

FOOD AND WATER FOR LIFE FOOD AND WATER FOR LIFE 1.000.000.000 di persone soffrono la fame, la malnutrizione e la sete Milioni di persone soffrono per malattie associate al sovraalimentazione o per nutrizione di scarsa qualità

Dettagli

Risultati della Ricerca

Risultati della Ricerca Titolo Asparago - Costituzione e diffusione dell ibrido maschile Italo Risultati della Ricerca Descrizione estesa del risultato Italo è il primo ibrido interamente maschile (le piante maschili sono notoriamente

Dettagli

Gli OGM nell alimentazione animale: stato dell arte e prospettive future

Gli OGM nell alimentazione animale: stato dell arte e prospettive future VI Convegno Nazionale degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali sull alimentazione animale I 10 anni del C.Re.A.A.: un passo verso il futuro Roma, 11 giugno 2013 Ministero della Salute ILARIA CIABATTI

Dettagli

NOVITà NATURAL POWER

NOVITà NATURAL POWER NOVITà per il florovivaismo NATURAL POWER Il nuovo fertilizzante biostimolante naturale e sicuro in ogni aspetto. Hicure aiuta a ridurre lo stress abiotico, migliora la qualità della pianta e ne aumenta

Dettagli

BIO SUISSE E SOSTENIBILITÀ IN ALTRE PAROLE? CON COERENZA, DAL 1981

BIO SUISSE E SOSTENIBILITÀ IN ALTRE PAROLE? CON COERENZA, DAL 1981 BIO SUISSE E SOSTENIBILITÀ IN ALTRE PAROLE? Proteggere la natura, gli animali, le piante e l ambiente, ossia le basi stesse della vita umana, è oggi più importante che mai. Sostenibilità significa produrre

Dettagli