Parrocchia S. Francesca Cabrini - LODI PRO MANUSCRIPTO. Comunità. Viva

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Parrocchia S. Francesca Cabrini - LODI PRO MANUSCRIPTO. Comunità. Viva"

Transcript

1 Parrocchia S. Francesca Cabrini - LODI PRO MANUSCRIPTO Comunità Viva N Ottobre

2 Jean-François Millet ( ): L Angelus (Musée d Orsay) Un uomo ed una donna recitano l Angelus, preghiera che ricorda il saluto che l angelo rivolge a Maria durante l Annunciazione. I due contadini hanno interrotto la raccolta delle patate e tutti i loro strumenti di lavoro, il forcone, il cesto, i sacchi e la carriola, sono raffigurati sulla tela. Nel 1865, Millet racconta: L Angelus è un quadro che ho dipinto ricordando i tempi in cui lavoravamo nei campi e mia nonna, ogni volta che sentiva il rintocco della campana, ci faceva smettere per recitare l angelus in memoria dei poveri defunti». 2 - Comunità Viva

3 PREGHIERA: ASCOLTO E DIALOGO CON DIO Omelia proposta dal parroco nelle Messe di sabato 11 e domenica 12 Settembre in occasione della sagra, giorno in cui abbiamo ricordato l anniversario della dedicazione della chiesa parrocchiale. Letture: 1Re 8, ; 1Pt 2,4-9; Lc 19, In questi primi giorni di settembre riviviamo, in modi diversi, la gioia del ritrovarci: la gioia di essersi ritemprati in località a noi familiari o comunque belle, certamente, ma anche la gioia di essere di nuovo qui, con gli amici e i conoscenti di sempre, a raccontare e a ricominciare. E ci proiettiamo ormai verso la nuova stagione che ci aspetta. Prima di intraprendere il cammino la parrocchia vive la festa della sagra e festeggia l anniversario della dedicazione della chiesa. Giorno dai molteplici significati, questo: quasi un guardarci in faccia per ripeterci le ragioni per cui siamo Chiesa e abbiamo una chiesa. Ma anche occasione per guardare in avanti. Possiamo dirlo anche in altro modo, utilizzando le parole di Gesù udite nel Vangelo di domenica scorsa: Chi di voi, volendo costruire una torre, non siede prima a calcolare la spesa e a vedere se ha i mezzi per portarla a termine? Per evitare che, se getta le fondamenta e non è in grado di finire il lavoro, tutti coloro che vedono comincino a deriderlo, dicendo: Costui ha iniziato a costruire, ma non è stato capace di finire il lavoro (Lc 14, 28-30). In altre parole: per ben cominciare è importante avere una mèta, un progetto e verificare le forze in campo. É una condizione che vale per ogni nostro impegno, compresa la vita spirituale personale e comunitaria. Lasciamo alla Parola del Signore di indicarci una rotta per questo nuovo inizio. Ci sono, nelle letture, tre immagini capaci di orientare il nostro cammino: Salomone in preghiera, Zaccheo in ricerca di Gesù, e l immagine delle pietre vive che compongono l edificio spirituale che è la Chiesa-popolo di Dio. Ci soffermiamo solo sulla prima lettura. 1. La preghiera di Salomone: Ascolta e perdona! Ci è stato presentato, innanzitutto, il re Salomone nel tempio, davanti all altare del Signore, di fronte a tutta l assemblea di Israele, con le mani stese verso il cielo, in atteggiamento di preghiera e di invocazione nel giorno di festa indetto per l inaugurazione del tempio di Gerusalemme. Egli loda il Dio onnipotente e fedele, lo supplica di ascoltare le sue preghiere e quelle di tutto il popolo che lì verrà a Comunità Viva - 3

4 Noi preghiamo nel modo giusto quando la nostra volontà e tutto il nostro cuore si uniscono alla preghiera di Cristo. Solo in Gesù Cristo noi possiamo pregare; ed è anche con lui che noi saremo esauditi. (Dietrich Bonhoeffer, Pregare i salmi con Cristo, p. 65) pregare, invoca per tutti ascolto e perdono. Prega per sé, ricordando la bontà del Signore verso la sua famiglia; prega per tutto il popolo che il Signore gli ha affidato. É una preghiera lunga, quella di Salomone (occupa quasi interamente il cap. 8 ; noi ne abbiamo letto solo una parte), una preghiera che sembra non finire più, tante sono le situazioni che il re vuole affidare al Signore, perché lui ascolti al momento opportuno: quando un fratello pecca e invoca perdono, quando il popolo sarà sconfitto e dovrà soffrire, quando ci sarà la carestia e il popolo avrà fame, quando ci sarà guerra, quando qualcuno verrà a invocare giustizia... Ascolta e perdona! E poi aggiunge: ascolta anche lo straniero che non appartiene al tuo popolo, Signore, soddisfa anche le sue richieste perché tutti i popoli conoscano il tuo nome. 2. Salomone: immagine e modello Salomone, figlio del re Davide, antenato di Gesù, il re sapiente; sapiente perché non chiede a Dio potenza e forza e ricchezza, ma chiede un cuore capace di ascolto, sapiente perché sebbene re si sente piccolo, uomo, davanti a Dio. Salomone in piedi davanti all altare e con le braccia alzate al cielo, in questo giorno di inizio dell anno pastorale, diventa immagine e modello per noi, ci ricorda la responsabilità della preghiera per gli altri da parte di chi è costituito in autorità, ci ricorda l importanza della preghiera nella vita personale e della comunità. Senza di me non potete fare nulla disse un giorno Gesù. La vita di fede ha il suo cardine nel rapporto personale con Gesù, si alimenta nella preghiera intesa come ascolto, come dialogo filiale e di amicizia con il Signore. Nella preghiera percepiamo la sua presenza, impariamo a conoscere il suo volto. Dalla preghiera traiamo pace e forza nel nostro quotidiano. Nella preghiera affidiamo al Signore la nostra vita e la vita dei nostri fratelli. Penso, talvolta, alla povertà della nostra preghiera, alla pochezza in termini di tempo e di contenuto. Ci smuove appena appena la preghiera di suffragio per i nostri defunti. É bello, va bene; ma è poco. Cioè, impariamo a pregare anche per i vivi! Sentiamoci intercessori per i nostri fratelli, per chi non può pregare, per chi non sa pregare, per chi non ha tempo di pregare, per chi non ci pensa nemmeno. Preghiamo 4 - Comunità Viva

5 per la nostra salute, giustamente, ma anche per i malati perché la ritrovino, e perché non perdano la speranza. Preghiamo per le nostre famiglie, perché non si spenga l amore nei coniugi, preghiamo per i figli i giovani, i fidanzati perché non abbiano timore a credere, a fondare la vita su Gesù e il Vangelo. E poi preghiamo anche per la Chiesa, i cristiani, la nostra comunità. Senza di me non potete fare niente, ripete Gesù anche alla parrocchia nel suo insieme. Non siamo un azienda che gioca le sue carte sull efficienza, o sui tanti mezzi, o sulle strutture disponibili; la comunità è un insieme di persone e di cuori insondabili, che solo se si aprono alla Grazia diventano un cuor solo e un anima sola capace di essere lievito nella società e testimoni di Dio. Dunque, quante possibili e necessarie intenzioni di preghiera! Se dovessimo pregare con questa concretezza e con questa apertura di cuore attenti ai bisogni degli altri, saremmo anche noi come Salomone: il tempo non basterebbe mai, l elenco delle necessità parrebbe infinito. 3. La preghiera come ascolto Siamo partiti dalla preghiera di Salomone nel giorno della dedicazione del tempio per illuminare un aspetto della preghiera: quello della supplica, della domanda, della nostra richiesta fiduciosa al Signore, la preghiera come desiderio. Ma non è tutto, lo intuiamo anche noi, e alcune volte pure ce ne vergogniamo, quando ci accorgiamo di andare al Signore solo nel momento del bisogno, solo per domandare. E infatti c è un altro aspetto della preghiera altrettanto fondamentale: la preghiera come ascolto. La preghiera cristiana è innanzitutto ascolto per giungere all accoglienza di una presenza, la presenza di Dio Padre, Figlio e Spirito Santo Dio parla: questa è l affermazione fondamentale che Alla perplessa domanda sul motivo per cui la fede, nonostante tutti gli sforzi per vivificarla, svanisce in un attraversa tutta la Sacra numero crescente di cristiani, si può dare una risposta Scrittura, è la cosa grande molto semplice, che forse non racchiude tutta la verità, senza la quale noi non ma che indica una via d uscita: la fede svanisce quando non viene più praticata E tale prassi è la preghiera, potremmo avere nessuna in tutta la pienezza del significato che questo concetto relazione personale comporta nella Scrittura e nella tradizione. con Dio (E. Bianchi). E (Gabriel Bunge, Vasi di argilla, p. 9) la preghiera autentica Comunità Viva - 5

6 germoglia là dove c è l ascolto. É significativo quanto avviene all inizio della vicenda spirituale di Salomone ( 1 Re 3,9). Dio gli apparve in sogno durante la notte e gli disse: Chiedimi ciò che io devo concederti. Lui risponde: un cuore capace di ascolto ; e al Signore piacque che Salomone avesse domandato questo (1 Re 3,10). Piace al Signore perché questa è la necessità prima e fondamentale. L ascolto della parola di Dio contenuta nella Sacra Scrittura, svelerà in noi una Presenza, la presenza del Dio vivente, più intima a noi di quanto noi possiamo esserlo a noi stessi, diceva sant Agostino. In questo senso ci viene in aiuto anche il programma pastorale della nostra diocesi in quest anno intitolato Bibbia ed educazione. Bibbia, cioè Parola di Dio, ascolto; educazione, vale a dire cammino di crescita: è dall ascolto che nasce la fede, dalla fede poi nasce la conoscenza di Dio, e dalla conoscenza di Dio scaturirà l amore per Lui. Facciamo di questo anno un anno di preghiera: un anno di ascolto e di dialogo con Dio. Solo così saremo pietre vive dell edificio di Dio, e saremo uomini significativi nella società, portatori di una parola capace di orientare, consolare, rappacificare. E che il Signore continui ancora, come in questi 54 anni, ad esaudire in questa sua casa, le richieste e le preghiere di noi tutti. Così sia. Don Egidio w w w. s a n t a c a b r i n i l o d i. i t Comunità Viva Periodico della parrocchia S. Francesca Cabrini via Madre Cabrini n Lodi DON EGIDIO MIRAGOLI: Parroco DON EDMONDO MASSARI: Coadiutore Orario INVERNALE delle messe Settembre - Maggio Feriale: ore Prefestiva: ore 18 Domenica e festivi: ore , Comunità Viva Ogni giorno, alle 17,30 recita del rosario

7 Siano aperti i tuoi occhi notte e giorno verso questa casa. Ascolta la preghiera che il tuo servo innalza in questo luogo. Ascolta e perdona. (1Re 8, 27-30) Comunità Viva - 7

8 Lettera per Alessandro Caro Alessandro, alla vigilia del tuo diaconato, immaginando i sentimenti che ti animano, ti scrivo per accompagnarti in questi ultimissimi giorni di preparazione e di preghiera. Chi vive l esperienza del Seminario sa bene che l Ordinazione diaconale è il passo decisivo, una sorta di punto di non ritorno verso la meta del sacerdozio. È probabile invece che la gente che ti è stata vicina in questi anni e che sarà presente alla celebrazione del 2 ottobre non colga appieno l irreversibilità del passo che stai per compiere, considerandolo alla pari delle altre tappe dell itineraio seminaristico. Sarà il rito stesso, in particolare l imposizione delle mani del Vescovo, a fugare ogni dubbio. Il diaconato è infatti il primo grado del sacramento dell Ordine. Attraverso l effusione dello Spirito Santo, simboleggiata dall imposione delle mani del Vescovo e dalla successiva preghiera di consacrazione, verrai consacrato a Cristo per svolgere il tuo ministero nella sua Chiesa. Cosi reciterà la preghiera di consacrazione: Ora, o Padre, ascolta la nostra preghiera. Guarda con bontà questo tuoi figli, che noi consacriamo come diaconi perchè servno al tuo Altare nella santa Chiesa. Ti supplichiamo, o Signore, effondi in loro lo Spirito Santo, che li fortifichi con i sette doni della tua grazia, perché compiano fedelmente l opera del ministero. Siano pieni di ogni virtù: sinceri nella carità, premurosi verso i L ORDINAZIONE DIACONALE: Sabato 2 ottobre, si è tenuta nella nostra chiesa la solenne celebrazione, presieduta dal Vescovo, con l ordinazione di don Alessandro, don Mario e don Roberto. 8 - Comunità Viva

9 poveri e i deboli, umili nel loro servizio, retti e puri di cuore, vigilanti e fedeli nello spirito. L esempio della loro vita, generosa e casta, sia un richiamo costante al Vangelo e susciti imitatori nel tuo popolo santo. Sostenuti dalla coscienza del bene compiuto, forti e perseveranti nella fede, siano immagine del tuo Figlio, che non venne per essere servito ma per servire, e giungano con lui alla gloria del tuo regno. Proprio per l importanza che riveste il sacramento che stai per ricevere, immagino che nel tuo cuore, insieme alla gioia e alla trepidante attesa, sorgano anche sentimenti di paura o di dubbio: sarò capace di assolvere fedelmente e per tutta la vita la missione che Cristo mi affida mediante la Chiesa? Ne sono all altezza? Ho in me tutte le capacità richiestemi? All inizio del rito di Ordinazione sentirai una domanda che, riassumendo tutti questi interrogativi, potrebbe per certi versi acutizzare la tua compresibile paura o titubanza. Il Vescovo domanderà al rettore del Seminario: Sei certo che ne siano degni? Pur non rivolgendosi direttamente a te ma al rettore, che a nome della comunità del Seminario attesterà la tua idoneità a diventare diacono, tuttavia non potrai non sentirti chiamato in causa, percependo fino in fondo l abisso che esiste tra quanto ti chiede il Signore e quanto senti di poter dare. Non voglio certemente screditare le tue capacità, i tuoi doni, i tuoi ideali o le tue aspirazioni, ma non posso che ricordarti quanto ogni uomo realisticamente deve ammettere dinnanzi alla vocazione divina: la totale inadeguatezza e indegnità. Lo scarto tra la chiamata di Dio e la risposta dell uomo rimane sempre e comunque incolmabile. Sarà lo sforzo profuso in un intera vita a ridurre, senza mai annullare, tale scarto. È per questo motivo che, dopo aver promesso al Vescovo la tua obbedienza, prima dell imposizione delle mani, compirai il gesto forse più eloquente e senz altro più commovente di tutta la celebrazione: ti prostrerai dinnanzi all Altare mentre tutta l assemblea invocherà per te e i tuoi amici l intercessione dei Santi del Cielo. Questo antico gesto è capace di riassumere un duplice significato: la consapevolezza dell uomo di essere un nulla di fronte a Dio e la volontà di abbandonarsi fiduciosamente nelle sue mani. La vicinanza e l affetto dei tuoi familiari e dei tuoi amici, in quel momento decisivo, ti aiuterà e ti incoraggerà ad abbracciare con entusiamo la tua nuova missione nella Chiesa e nel mondo. Possano questi sentimenti accompagnarti verso l Ordinazione. Fraternamente don Edmondo Comunità Viva - 9

10 Il momento centrale dell ordinazione: l imposizione delle mani sul capo degli ordinandi Comunità Viva

11 Comunità Viva - 11

12 Parrocchia S. Francesca Cabrini - Lodi Proposte formative e spirituali per l anno pastorale Leggere la Bibbia, ascoltare la Parola di Dio L approccio alla Sacra Scrittura, per essere fecondo, deve avvenire nello spazio dell ascolto, perciò esige un cuore che ascolta (1 Re 3,9) da parte dell uditore-lettore. Infatti il fondamento di tutta la Bibbia è che Dio parla e il popolo ascolta: l uomo biblico cammina alla luce della fede, non della visione, pertanto è solo nell ascolto che può avvenire l incontro con il Dio vivente. Sì, l ascolto è costitutivo tanto di Israele come popolo di Dio quanto della Chiesa che è appunto ekklesia, l assemblea convocata dalla parola di Dio e riunita intorno al Cristo risorto e vivente, parola definitiva di Dio all umanità. Fondamento teologico della Bibbia è che Dio parla. Di fronte a questo atto originario di Dio, il partner di Dio è colui che ascolta. [ ]. L ascolto crea un appartenenza, un legame, fa entrare nell alleanza. Nel Nuovo Testamento l ascolto è diretto alla persona di Gesù, il Figlio di Dio: Questi è il Figlio amato, in cui mi sono compiaciuto. Ascoltatelo (Mt 17,5). La Scrittura contiene dunque un appello e chiede al suo lettore di farsi ascoltatore e rispondente. Leggere la scrittura significa compiere un esodo in vista di un incontro, significa aprirsi a una relazione, entrare nel dialogo in cui essenziale è il movimento dell ascolto. Il credente è l ascoltante. Chi ascolta confessa la presenza di colui che parla e vuole coinvolgersi con lui; chi ascolta scava in sé uno spazio all inabitazione dell altro; chi ascolta si dispone con fiducia all altro che parla. Le citazioni sono tratte da: Enzo Bianchi, Ascoltare la Parola, Edizioni Qiqajon, Comunità di Bose, V. Van Gogh, Natura morta con Bibbia (1885), Amsterdam 12 - Comunità Viva

13 PER GLI ADULTI, I CATECHISTI E L AZIONE CATTOLICA Per gli adulti varie sono le possibilità di formazione e di spiritualità: anche a livello diocesano e cittadino, nel corso dell anno, vengono offerte diverse iniziative. Qui vogliamo indicare due percorsi: uno biblico-catechistico e uno liturgico. Infine alcune occasioni forti di spiritualità. La suddivisione è puramente formale; lo scopo è solo quello di invitare a fare una scelta di formazione. 1. Percorso Biblico sul tema: La Parola di Dio - Giovedì 28 Ottobre, ore 21: La Bibbia: ascolto e preghiera - Venerdì 5 Novembre, ore 21: Parola di Dio e Chiesa - Lunedì 22 Novembre, ore 21: Bibbia e vocazione 2. Percorso liturgico -Le 4 veglie diocesane: * Missionaria (sabato 23 Ottobre, ore 20,30); * Messa della vigilia di S. Bassiano (martedì 18 Gennaio, ore 21); * Preghiera per le vocazioni (venerdì 13 Maggio, ore 21); * Veglia di Pentecoste (sabato 11 Giugno) -Appuntamenti significativi del cammino parrocchiale: * Novena dei defunti, dal 25 Ottobre, alle 18 e alle ore 21, in chiesa. * Triduo pasquale: Giovedì santo,venerdì santo,sabato santo,veglia pasquale. * Mese di Maggio nei cortili: dal lunedì al venerdì, alle ore 21, recita del Rosario. Una volta alla settimana verrà celebrata la Santa Messa con omelia nei condomini o cortili maggiormente capienti. 3. Momenti di spiritualità e di preghiera -Mattinate di spiritualità: Si svolgono presso il Collegio Scaglioni, in Via P.Gorini. Dalle ore 9 alle 12, con celebrazione della Messa. * Domenica 28 Novembre: Prima domenica di Avvento * Domenica 13 Marzo: Prima domenica di Quaresima -Esercizi spirituali parrocchiali, in Quaresima: Marzo, in parrocchia, ore 21 Comunità Viva - 13

14 PER LE DONNE La catechesi si tiene il mercoledì mattina dalle 9 alle 10, in sala parrocchiale. Si inizia con la recita delle Lodi. Nel corso dell anno verranno proposti pellegrinaggi di mezza giornata o di una giornata, quali momenti di devozione e di preghiera, momenti che accrescono anche la reciproca conoscenza e la fraternità. Inizio delle attività per adulti e anziani, Giovedì 7 Ottobre: Pellegrinaggio al santuario Madonna delle Grazie a Mantova, e visita della Città. 23 giugno 2010: Pellegrinaggio al Santuario di S. Giovanni al Calandrone, a Merlino SPIRITUALITÀ PER LE FAMIGLIE Pomeriggi di spiritualità (in collaborazione con l Ufficio famiglie) Domenica 28 Novembre Domenica 13 Marzo Esercizi spirituali diocesani per le famiglie *Primo turno: 1-3 Aprile *Secondo turno: 8-10 Aprile L iniziativa è gestita dall Azione Cattolica Diocesana. A suo tempo saranno date indicazioni precise Comunità Viva

15 CHIESA APERTA IL MERCOLEDÌ SERA Per l adorazione e le confessioni Da ottobre a maggio, il mercoledì sera la Chiesa è aperta dalle 20,45 alle 21,45 per la preghiera personale e le confessioni. Nel silenzio, ognuno potrà sostare davanti all Eucarestia per il tempo che ha a disposizione. Sulle panche sarà sempre disponibile un sussidio che riprenderà il Vangelo della domenica precedente, con spunti di meditazione e di preghiera. Due sacerdoti saranno disponibili per le confessioni. Intenzione di preghiera: per le vocazioni al sacerdozio e alla vita consacrata PREPARAZIONE ALLA CRESIMA PER ADULTI Il cammino di preparazione alla cresima per gli adulti che non l avessero ancora ricevuta, è proposto a livello diocesano. Si tratta di una serie di 7 incontri. Date: 1 Corso: - inizia sabato 9 Ottobre 2010; - celebrazione della cresima, sabato 20 Novembre. 2 Corso: - inizia sabato 5 Marzo 2011; - celebrazone della cresima, sabato 30 Aprile Luogo: Gli incontri si tengono a Lodi, presso il Collegio Scaglioni, via Paolo Gorini, il sabato alle ore 17,15. Per informazioni, rivolgersi ai sacerdoti. Documenti: - Lettera di presentazione del parroco - Certificato di Battesimo Comunità Viva - 15

16 GIOVANI *Il lunedì sera, alle 21, catechesi secondo il calendario concordato nei gruppi. - Giovani 1987 e giovani 1989, con don Egidio (con cadenza quindicinale, alternativamente). - Giovani 1990 catechesi con Massimo Cortesi (con cadenza quindicinale). - Giovani 1991 catechesi con Glauco Messina (con cadenza quindicinale). *Il martedì sera, alle 21 catechesi secondo il calendario concordato: - Giovani 1988, con don Egidio (cadenza quindicinale) *Il giovedì sera, in Oratorio alle ore 21, catechesi - Giovani (gruppo misto) con don Edmondo, secondo il calendario concordato. - Giovani (femmine ) con Suor Rita, secondo il calendario concordato. *Per le confessioni si rimanda alle opportunità offerte agli adulti (specie il mercoledì sera, durante l adorazione), oltre che ad altre create individualmente in accordo con i sacerdoti. Mattinate diocesane di spiritualità per i giovani Presso il Carmelo, dalle ore 9 alle 12, con celebrazione della Messa. *Domenica 28 Novembre: Prima domenica di Avvento *Domenica 13 Marzo: Prima domenica di Quaresima PROFESSIONE FEDE 18enni La catechesi dei gruppi IV-V superiore segue il calendario adolescenti sotto riportato. Le date qui indicate sono quelle degli incontri che si condivideranno con gli altri amici della città. martedì 19 ottobre 2010 domenica 28 novembre: mattinata diocesana di spiritualità martedì 14 dicembre martedì 25 gennaio 2011 martedì 15 febbraio domenica 13 marzo: mattinata diocesana di spiritualità lunedì 11 aprile: ritiro diocesano Sabato 16 aprile: celebrazione diocesana con Professione di Fede 16 - Comunità Viva

17 Iniziativa di carattere diocesano per i giovani Sicar Proposta spirituale per un discernimento È un iniziativa del Centro Diocesano Vocazioni per tutti i giovani che desiderano farsi aiutare nella ricerca della propria vocazione. *Luogo e orari: Gli incontri si svolgeranno presso Casa Betania, via Martin Lutero, dalle ore 15,30 alle ore 18,30. Per informazioni, rivolgersi a don Egidio o don Edmondo, oppure al responsabile del Centro diocesano don Anselmo Morandi (tel Chiamò a sè quelli che voleva Mc 3,13 *Calendario e tema: Chiamò a sé quelli che voleva (Mc 3,13) Chiamò a sé quelli che voleva (Mc 3,13) * Domenica 17 Ottobre 2009 * Domenica 28 Novembre * Domenica 23 Gennaio 2010 * Domenica 27 Febbraio * Domenica 27 Marzo * Domenica 8 Maggio Comunità Viva - 17

18 ADOLESCENTI Il cammino di catechesi per gli adolescenti ( I-V superiore, ed età corrispondente) ha frequenza settimanale. Gli incontri si svolgono nei martedì sotto elencati, alle ore 21, e saranno di volta in volta ricordati sul foglio settimanale degli avvisi. Periodicamente, in concomitanza con le principali tappe dell anno liturgico, vengono proposte le confessioni. Così vengono ricordate alcune celebrazioni particolarmente significativi dell anno liturgico. Tali appuntamenti sono parte integrante del cammino catechistico. OttobrE Martedì Martedì 26: Confessioni Novembre Martedì 9 16 Martedì 23: Confessioni Avvento Martedì 30 DicembrE Martedì 14 Martedì 21: Confessioni Natale Gennaio Martedì Febbraio MarzO Martedì 1: Confessioni Martedì Martedì 1: Confessioni Quaresima Mercoledì 9: Messa con imposizioni delle Ceneri Martedì AprILE Martedì 5 12 Martedì 19: Confessioni Pasquali : Partecipazione al Triduo pasquale MAGGIO Martedì 3 Martedì 10: Messa conclusiva Giugno Martedì 14: Confessioni Preghiera del mattino nei tempi forti In Avvento e Quaresima, dal lunedì al venerdì, alle 7.30 in cappellina, viene proposta la preghiera delle Lodi per gli adolescenti delle superiori Comunità Viva

19 Il gruppo adolescenti, animatori del grest 2010 Comunità Viva - 19

20 Elementari e Medie Cari genitori, si schiude dinnanzi a noi una nuova tappa del nostro itinerario di vita cristiana. Il percorso è quello di sempre: si parte dall ascolto della Parola di Dio poiché è da lì che nasce la fede, dalla fede poi verrà una conoscenza sempre più profonda di Dio, e dalla conoscenza di Dio scaturirà l amore per Lui. In questo itinerario la catechesi e la liturgia come luoghi di ascolto sono fondamentali, in ogni età. E soprattutto nella vita di un ragazzo che cresce. Affrontiamo dunque insieme con impegno questa fatica dell educare alla fede e, soprattutto, sosteniamo i ragazzi. Sappiamo bene che la fede e le cose della fede non vengono e non crescono per automatismo. Necessitano volontà e cura, hanno bisogno di testimoni credibili. Affidiamo nella preghiera al Signore il lavoro che ci aspetta, fatiche e speranze, nella certezza che è Lui, il divino agricoltore, che in definitiva farà crescere, porterà a compimento, e farà maturare i frutti. A tutti i catechisti vada il nostro grazie riconoscente e anticipato per quanto faranno. don Egidio don Edmondo Indicazioni pratiche: La catechesi inizia con la prima elementare. Essa deve essere normalmente vissuta nella propria parrocchia. Vi potrebbero essere seri motivi per fare una scelta diversa: non può essere una scelta di semplice comodità e deve essere una scelta coerente. L indicazione che diamo - a chi ritiene di andare altrove - è la seguente: là dove si frequenta la catechesi si vivano anche tutti gli altri impegni: messa, oratorio, grest, campi scuola Solo così un ragazzo potrà fare una vera esperienza di amicizia e di comunità cristiana. Se qualche famiglia, abitante fuori parrocchia, avesse seri motivi per chiedere l iscrizione dei figli da noi, deve essere innanzitutto consapevole di quanto appena detto. Informàti i sacerdoti della propria parrocchia, la famiglia dovrà inoltre avere il nostro benestare. (Ciò vale naturalmente per le famiglie che attualmente non frequentano ancora da noi). In ogni caso, si accetteranno ragazzi solo in prima elementare. L accettazione della richiesta è da considerarsi un favore fatto alla famiglia per il bene del ragazzo e, pertanto, impegnerà doppiamente la famiglia al rispetto degli impegni richiesti. Luoghi e Orari della catechesi. La catechesi dei ragazzi delle Elementari e delle Medie si tiene la domenica pomeriggio, dalle 14,30 alle 15,30 circa. nelle aule dell Oratorio (V elementare-iii Media) nelle aule delle Suore (I-IV elementare). In alcune domeniche la catechesi è sospesa per facilitare gli impegni famigliari. La Messa domenicale e le confessioni. Quanto alla Messa raccomandiamo la partecipazione a quella delle 10; le confessioni previste in concomitanza con le principali ricorrenze liturgiche, fanno parte del cammino formativo e spirituale. Esse si terranno il venerdì pomeriggio, alle ore 16,30 per i ragazzi delle Medie; alle 17 (arrivo ore 16,45) per le elementari, secondo il calendario sotto indicato.

21 Calendario essenziale della catechesi * Inizio dell anno catechistico: Domenica 3 Ottobre: Per IV-V Elementare e le Medie (in Oratorio) Domenica 10 Ottobre: per bambini di I-III Elementare (dalle Suore) *Domeniche senza catechesi: 31 Ottobre 5 Dicembre 26 Dicembre 2 Gennaio 6 Marzo 24 Aprile * Giornata conclusiva: Domenica 8 Maggio Confessioni per i ragazzi (il venerdì alle 16,30 per le Medie, dalle 16,45 per le Elementari) Venerdì 22 Ottobre Venerdì 19 Novembre: per Avvento Venerdì 17 Dicembre: per Natale Venerdì 28 Gennaio: per S.Giovanni Bosco Venerdì 4 Marzo: per Quaresima Venerdì 15 Apile: per Pasqua Venerdì 10 Giugno Altre celebrazioni raccomandate per i ragazzi Preparazione al Natale: dal 15 Dicembre, alle ore 8, Novena del Natale Mercoledì delle Ceneri: 9 Marzo, ore 16,45: rito delle Ceneri Mercoledì di Quaresima: alle 16,45 breve Via Crucis Giovedì santo: 21 Aprile, ore 21: celebrazione della Messa in Cena Domini Venerdì santo: 22 Aprile, ore 11: Via Crucis in Oratorio Preghiera alla Madonna nel mese di maggio: dal lunedì al venerdì alle ore 8, in Chiesa (al termine i ragazzi verranno accompagnati a Scuola dagli incaricati). Comunità Viva - 21

22 SACRAMENTI DELL INIZIAZIONE CRISTIANA Impegni per i genitori e i ragazzi Prima Confessione (III Elementare) Domenica 10 Ottobre, ore 15,00: Incontro di apertura, con momento di preghiera Domenica 14 Novembre, ore 14,30: Incontro per i genitori Domenica 21 Novembre: alla Messa delle 10, Presentazione dei ragazzi Domenica 6 Febbraio, ore 14,30: Incontro per i genitori Domenica 20 Marzo, ore 9,30-12: Ritiro spirituale per i ragazzi Domenica 27 Marzo, ore 15: Prima confessione dei ragazzi Giovedì santo, 21 Aprile, ore 21: Partecipazione alla Messa in Cena Domini Prima Comunione (IV Elementare) Domenica 3 Ottobre, ore 15,00: Incontro di apertura, con momento di preghiera Domenica 14 Novembre, ore 14,30: Incontro per i genitori Domenica 6 Febbraio, ore 14,30: Incontro per i genitori Domenica 27 Marzo: alla Messa delle 10, Presentazione dei ragazzi Giovedì santo, 21 Aprile, pomeriggio: Ritiro spirituale e cena in Oratorio ore 21: Partecipazione alla Messa in Cena Domini Venerdì 29 Aprile, ore 17-18,30 Confessioni dei ragazzi e prova della celebrazione ore 21: Confessioni per genitori e parenti Domenica 1 Maggio, ore 10: Messa di Prima Comunione Candidati alla Cresima (I Media) Domenica 3 Ottobre, ore 15,00: Incontro di apertura, con momento di preghiera Domenica 14 Novembre, ore 14,30: Incontro per i genitori Domenica 6 Febbraio, ore 14,30: Incontro per i genitori Domenica 20 Gennaio: alla Messa delle 10, Presentazione dei ragazzi Giovedì santo, 21 Aprile, ore 21: Partecipazione alla Messa in Cena Domini..: Ritiro spirituale per i cresimandi..: Confessioni dei genitori e padrini-madrine..: Celebrazione del sacramento della Cresima * Queste ultime date sarano fissate appena la segreteria vescovile indicherà il giorno della Cresima Comunità Viva

23 Comunità Viva - 23

24 Cammino Professione di fede 14enni (II e III media) * La catechesi si tiene: - la domenica pomeriggio, dalle 14,30 alle 15,30 secondo il calendario sotto indicato; - una volta al mese circa l incontro si tiene il sabato sera con partecipazione alla messa, cena insieme e serata in amicizia. - Gli incontri vissuti con i coetanei della città (2 per la II Media, 3 per la III) sono la domenica mattina dalle 9 alle 12, Messa compresa. *Domeniche senza catechesi: 31 Ottobre 5 Dicembre 26 Dicembre 2 Gennaio 6 Marzo 24 Aprile Ottobre: Domenica Novembre: Domenica 8 Sabato 13, ore 18-22: Messa, catechesi, cena serata in amicizia Domenica 21, ore 9-12: incontro cittadino (2^ e 3^ Media) Domenica 28 Dicembre: Sabato 11, ore 18-22: Messa, catechesi, cena, serata in amicizia Domenica 19 Gennaio: Domenica 9-16 Sabato 22, ore 18-22: Messa, catechesi, cena, serata in amicizia Domenica 30 Febbraio: Domenica 6: ore 9-12 incontro cittadino ( 2^ e 3^ Media) Domenica Sabato 26, ore 18-22: Messa, catechesi, cena, serata in amicizia Marzo: Domenica 13 Sabato 19 (ore 18-22: Messa, catechesi, cena serata in amicizia) Aprile: Domenica 3: ore 9-12 incontro cittadino ( 3^ Media) Domenica 3 ( 2^ Media) Domenica Maggio: Domenica 1-8 Venerdì 6 maggio: ritiro e professione di fede per la III Media nella nostra parrocchia Incontri per i catechisti di II e III Media della Città Mercoledì 11 Novembre, ore 21 Mercoledì 26 Gennaio, ore 21 Mercoledì 23 Marzo, ore Comunità Viva

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma ANNO PASTORALE 2014/2015 N 7 - VIA DEL CROCIFISSO, 17 - RIMINI - TEL. 0541 770187 www.crocifisso.rimini.it SS. MESSE IN PARROCCHIA ORARIO (in vigore dal 29 Marzo) Feriali: ore 8 Venerdì ore 8-18 Prefestiva:

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To)

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate.

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese Dicembre 1995 - Dicembre 2005 Don Ugo Proserpio 10 da anni Parroco a Novate Dicembre 2005 10 anni tra noi di don Ugo 11 La comunità delle suore Serve

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE 1 Reverendissimo P. Abate, Reverendi Presbiteri, Diaconi, Religiosi, Reverende Religiose, cari Seminaristi, amati fedeli Laici, siamo convocati nella Chiesa Cattedrale,

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE AI PRESBITERI E AI DIACONI AI FRATELLI E ALLE SORELLE DI VITA CONSACRATA AI FEDELI LAICI E A TUTTI GLI UOMINI E LE DONNE DI BUONA VOLONTÀ DI QUESTA NOSTRA

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede Scuola di Preghiera Venerdì 11 dicembre 2010 intervento di don Fabio Soldan La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede alla luce il suo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE.

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. Oh Dio, suscita in noi la volontà di andare incontro con le buone opere al tuo Cristo che viene, perchè egli ci chiami

Dettagli

Roggi lino. Domenica 26 Aprile 2015 C A L E N D A R I O L I T U R G I C O S E T T I M A N A L E

Roggi lino. Domenica 26 Aprile 2015 C A L E N D A R I O L I T U R G I C O S E T T I M A N A L E Roggi lino Domenica 26 Aprile 2015 Anno VII N. 329 Foglio di Informazione, riflessioni, news e avvisi della Parrocchia S. Eusebio Santuario Madonna delle Grazie/ Santuario della Famiglia Parroco: Don Romano

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo Obiettivo generale: L'incontro di questa domenica è incentrato sul cammino del discernimento della

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Beati gli invitati alla Cena del Signore Educare alla fede i ragazzi dai 7 ai 12 anni.

Beati gli invitati alla Cena del Signore Educare alla fede i ragazzi dai 7 ai 12 anni. + GIUSEPPE MERISI Vescovo di Lodi Beati gli invitati alla Cena del Signore Educare alla fede i ragazzi dai 7 ai 12 anni. Lettera pastorale 2009-2010 Introduzione Carissimi, il Santo Padre Benedetto XVI

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE 2012-2013

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE 2012-2013 Parrocchia San Carlo Borromeo Pesaro PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE 2012-2013 LE FINALITÀ DELL'INIZIAZIONE CRISTIANA Educare al pensiero di Cristo, a vedere la storia come Lui, a giudicare la vita

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata portare vita piena agli altri Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata del Terz Ordine Regolare di San Francesco d Assisi Luglio 2013 #2 La Missione di Gesù Carissime/i, dopo aver presentato

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408

Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408 Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408 Quaderni di spiritualità 1. Liberare la santità di Piccotti Mariano e Vissani

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 Dal Vangelo secondo Giovanni 9, 1.6-9.13-17.34-38 In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita. Sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE UNO DEI SOLDATI GLI COLPÌ IL FIANCO CON LA LANCIA E SUBITO NE USCÌ SANGUE ED ACQUA NASCITA DEL SACRAMENTO CHIESA NELLA MOLTEPLICITA DEI SUOI DONI DI SALVEZZA. 1. TESTO

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Veglia nella notte del S. Natale 2012 Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Il Santo Padre ha dedicato quest'anno liturgico alla Fede e noi in questa veglia che precede la S. Messa di Natale

Dettagli

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco BENEDIZIONE Parrocchia Natività di Maria Vergine - Gorle CANTO: Ho toccato il fuoco Ho toccato il fuoco con le mani: era il vecchio sogno di un bambino, sono io colui che accende i fuochi, sono il vento

Dettagli

la comunità educante

la comunità educante la comunità educante angelo Scola cardinale arcivescovo di milano la comunità educante Nota sulla proposta pastorale del triennio 2011-2014 isbn 978-88-6894-017-1 Il bene della famiglia Per confermare

Dettagli

CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO

CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO Veglia di Preghiera Guida: Il sangue dei Martiri è sangue di speranza che, caduto in terra porta frutti di vita nuova. Non c è amore più grande di questo: dare la vita

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio.

Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. 1 È BELLO LODARTI 2 CANTERÒ IN ETERNO 5 NOI VENIAMO A TE 6 POPOLI TUTTI È bello cantare il tuo amore, è bello lodare il tuo amore, è bello cantare il tuo amore, e bello lodarti Signore, è bello cantare

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo DIOCESI DI ROMA Convegno pastorale 2013 Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo Relazione del Cardinale Vicario Basilica di San Giovanni in Laterano,

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli