LE TECNICHE DI JOE ROSS high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE TECNICHE DI JOE ROSS. 1-2-3 high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar"

Transcript

1 LE TECNICHE DI JOE ROSS high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar

2 LE TECNICHE DI JOE ROSS Introduzione Joe Ross ci ha consegnato due pattern molto importanti e di grande efficacia. Il primo d inversione del trend, la formazione high o low; il secondo di continuazione del trend, il Ross Hook (uncino di Ross). Entrambi sono molto semplici ma richiedono condizioni ben precise. Comincerò con illustrare la formazione high o low per poi passare al Ross Hook. Infine vedremo quali sono i pattern migliori e per concludere la Trader s Trick Entry (TTE), un importante e ottima tecnica d ingresso nel mercato. Capirete come riconoscere quando il mercato si prende una pausa per poi ripartire e come operare in queste situazioni studiando la Ledge e la Trading Range. Vi renderete conto del grosso potenziale che ha la Gimmee bar e un particolare abbinamento tra formazione high o low e Bande di Bollinger. La semplice spiegazione dei patterns sopra citati non è cosa rara, sarebbe bastata una ricerca su Google per trovare numerosi siti che li descrivono. Ciò rende davvero importante questa dispensa è il capitolo in cui v illustro quali sono i pattern con le maggiori possibilità di successo e quali, invece, quelli da evitare. E quello in cui vi spiego come faccio trading con queste tecniche: dove inserisco lo stop loss, quando e dove lo sposto, quando prendo parte dei profitti e quando chiudo il trade. Vi renderete conto che basta conoscere e applicare bene le tecniche di Ross per poter fare del trading il vostro lavoro. Ma questo richiede tempo e un po d esperienza per questo consiglio sempre di iniziare facendo pratica con il semplice trading sulla carta (cioè semplicemente scrivendo le operazioni da fare su un quaderno, con denaro virtuale) e passare solo dopo che vi sarete impadroniti perfettamente di queste tecniche ad usare denaro vero. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 2

3 LE TECNICHE DI JOE ROSS Formazione high o low La formazione high o low è una figura d inversione del trend che si forma al termine di un movimento ben definito al rialzo (1-2-3 high) o al ribasso (1-2-3 low). Condizioni necessarie, quindi, perché si possa formare questo pattern sono un mercato in chiaro trend rialzista o ribassista e che la formazione inizi dal massimo (se il trend è rialzista) o dal minimo del trend (se invece è ribassista) del mercato. Prima spiegherò la formazione high e dopo quella low che, di fatto, sono graficamente, una l opposta dell altra. Poi vi riporterò alcuni esempi e vi dimostrerò quali sono i pattern con maggiori possibilità di riuscita, i soli da prendere in considerazione. La formazione high ha inizio al termine di un trend rialzista, quando i prezzi, dopo aver fatto registrare un massimo finale, cominciano a scendere. Il punto 1 è identificato come l ultima barra che ha fatto registrare un nuovo massimo (figura 1). Figura 1 Il prezzo, dopo essere sceso dal punto 1, toccherà un minimo (punto 2) dal quale si formerà una correzione completa (figura 2). Figura 2 BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 3

4 Per correzione completa s intende una barra che forma sia un massimo più alto che un minimo più alto della barra che forma il punto 2. O al massimo una combinazione di tre barre, che formano sia un massimo più alto sia un minimo più alto rispetto alla barra che forma il punto 2. In questo caso il massimo più alto e il minimo più alto si possono verificare in qualsiasi ordine (figura 3). Figura 3 a. minimo più alto, b. massimo più alto Se dopo tre barre ciò non avviene, abbiamo una congestione e la formazione è annullata. E possibile, altresì, che il punto 1 e il punto 2 avvengano nella stessa barra. Il punto 3 si formerà quando si verificherà una correzione completa, cioè quando si avrà un minimo più basso e un massimo più basso. O al massimo una combinazione di tre barre, che formano sia un massimo più basso sia un minimo più basso rispetto alla barra che forma il punto 3. In questo caso il massimo più basso e il minimo più basso si possono verificare in qualsiasi ordine (figura 4). Figura 4 a. minimo più basso, b. massimo più basso Se dopo tre barre non avviene una correzione completa, abbiamo una congestione e la formazione è annullata. E possibile, altresì, che il punto 2 e il punto 3 avvengano nella stessa barra. Questa appena presentata è la formazione high che, ripeto, deve verificarsi al termine di un trend rialzista ben definitivo. Come sfruttarla per entrare nel mercato? E molto semplice, alla rottura del punto 2 (cioè quando il prezzo scende sotto il punto 2) si possono aprire posizioni ribassiste. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 4

5 Adesso passo a spiegare la formazione low che, di fatto, non è altro che l opposto del precedente pattern appena visto. La formazione low ha inizio al termine di un trend ribassista, quando i prezzi, dopo aver fatto registrare un minimo finale, cominciano a salire. Il punto 1 è identificato come l ultima barra che ha fatto registrare un nuovo minimo (fig. 5). Figura 5 Il prezzo, dopo essere salito dal punto 1, toccherà un massimo (punto 2) dal quale si formerà una correzione completa (figura 6). Figura 6 Per correzione completa s intende una barra che forma sia un minimo più basso che un massimo più basso della barra che forma il punto 2. O al massimo una combinazione di tre barre, che formano sia un minimo più basso sia un massimo più basso rispetto alla barra che forma il punto 2. In questo caso il minimo più basso e il massimo più basso si possono verificare in qualsiasi ordine (figura 7). Figura 7 a. massimo più basso, b. minimo più basso BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 5

6 Se dopo tre barre ciò non avviene, abbiamo una congestione e la formazione è annullata. E possibile, altresì, che il punto 1 e il punto 2 avvengano nella stessa barra. Il punto 3 si formerà quando si verificherà una correzione completa, cioè quando si avrà un massimo più alto e un minimo più alto. O al massimo una combinazione di tre barre, che formano sia un massimo più alto sia un minimo più alto rispetto alla barra che forma il punto 3. In questo caso il massimo più alto e il minimo più alto si possono verificare in qualsiasi ordine (figura 8). Figura 8 a. massimo più alto, b. minimo più alto Se dopo tre barre non avviene una correzione completa, abbiamo una congestione e la formazione è annullata. E possibile, altresì, che il punto 2 e il punto 3 avvengano nella stessa barra. Questa appena presentata è la formazione low che, ripeto ancora una volta ma è molto importante, deve verificarsi al termine di un trend ribassista ben definitivo. Come per la precedente formazione, possiamo sfruttare questo pattern per entrare nel mercato alla rottura del punto 2 (cioè quando il prezzo sale sopra il punto 2) si possono aprire posizioni rialziste. Riepilogando un mercato deve essere in trend rialzista (o ribassista). Il massimo (o il minimo) del trend forma il punto 1. Da qui il mercato ritraccia per un po andando a formare il punto 2. Dopo il mercato riprende il suo trend originario ma senza, tuttavia, riuscire a superare il massimo (o il minimo) precedente. Quello è il punto 3 e da qui il mercato inverte il suo trend. La rottura del punto 2 è il nostro punto d ingresso. Questo pattern è molto semplice da riconoscere ma, come spesso accade, ciò che è semplice è anche il più efficace. Vedremo in seguito un entrata nel trade che ci permetterà di anticipare il movimento e quali sono le formazioni high o low che hanno la maggiore percentuale di successo (l 80% circa). Abbiamo visto la definizione della formazione high o low. Abbiamo visto quali sono le condizioni necessarie perché si possano formare questi due pattern grafici. Adesso vediamo un paio di esempi pratici, un high e un low. Vediamo come avremmo potuto fare trading in modo molto semplice ed efficace. Esempio 1. In figura 9 è riprodotto il grafico di Prysmian. Il giorno 24 luglio il titolo ha toccato un massimo a 21,40 (punto 1) dopodiché ha cominciato a ritracciare fino ad arrivare il giorno 27 luglio a toccare un minimo a 18,80 (punto 2). Il giorno successivo si ha una correzione completa, cioè una massimo e un minimo maggiori. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 6

7 Figura 9 Grafico Prysmian Il titolo torna a salire ma non tocca un nuovo massimo, infatti, il giorno 31 luglio tocca un massimo di 20,37 (punto 3) e il giorno successivo si ha una correzione completa (massimo e minimo minore). La formazione high è completa, adesso basta attendere la rottura del punto 2. Rottura che avviene il giorno 2 agosto e noi possiamo così entrare short (cioè al ribasso) su Prysmian. Potete capire da soli osservando il grafico del guadagno che avremmo portato a casa. Esempio 2. In figura 10 è, invece, riprodotto il grafico di A2A (all epoca sempre AEM). Il giorno 10 agosto il titolo ha toccato un minimo a 2,2575 (punto 1) dopodiché ha cominciato a ritracciare fino ad arrivare il giorno 14 agosto a toccare un massimo a 2,4400 (punto 2). Il giorno successivo si ha una correzione completa, cioè una massimo e un minimo minori. Il titolo torna a scendere ma non tocca un nuovo minimo, infatti, il giorno 17 agosto tocca un minimo di 2,3400 (punto 3) e il giorno successivo si ha una correzione completa (massimo e minimo minore). La formazione low è completa, adesso basta attendere la rottura del punto 2. Rottura che avviene il giorno 21 agosto e noi possiamo così entrare long (cioè al rialzo) su A2A. Anche in questo caso avremmo chiuso un ottimo trade. In realtà non saremmo mai entrati nel trade poiché l apertura è avvenuta in gap up. Cioè l apertura del titolo è stata superiore al massimo del giorno precedente. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 7

8 Figura 10 Grafico A2A Ho voluto portare questo esempio proprio per focalizzare l attenzione su questo particolare: se l apertura avviene in gap, la formazione è annullata. Non importa se poi il titolo corre nella nostra direzione, pazienza. Le aperture in gap possono avere diversi significati e se è vero che in qualche circostanza avremmo guadagnato, ci sono molte volte in cui il titolo, dopo l apertura, ritraccia e riprende il trend originario. Il titolo, quindi, deve passare per il nostro prezzo d ingresso e non saltarlo con un apertura in gap. Altra importante considerazione è che se il punto 3 sale sopra il punto 1 nell high o scende sotto il punto 1 nell low, tale formazione è annullata. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 8

9 LE TECNICHE DI JOE ROSS Ledge e Trading Range La Ledge (tradotto cornice) è una configurazione rettangolare di minimi e massimi allineati che si verifica all interno di un trend al rialzo o al ribasso. La Ledge rappresenta un punto di sosta per i prezzi ed è costituita da un numero di barre variabile da 4 a 10; se supera le 10 barre si parla di trading range. I massimi e i minimi devono essere separati da almeno una barra. Preciso che per allineati s intende che i due massimi tra loro (e i due minimi tra loro) non devono essere distanti più di tre ticks (figura 11). Figura 11 - Ledge E possibile che in una serie di barre si presentino, come nel secondo caso in figura, più Ledges sovrapposte. E a discrezione del trader scegliere la rottura di quale Ledge è da prendere in considerazione. Ci si aspetta che il trend continui dopo la rottura (breakout) di una Ledge. I massimi e i minimi allineati definiranno dei livelli di supporto e di resistenza. Normalmente si entra nel trade alla rottura nella direzione del trend pre-esistente, dopo che i due massimi allineati o due minimi allineati si sono verificati. Apriremo una posizione solo dopo che s è verificato il breakout di uno dei livelli (supporto o resistenza). Il breakout di questi livelli è solitamente accompagnato da un buon momentum. Sul mercato dovrebbe esserci una forza sufficientemente esplosiva per generare un buon profitto nel breve termine. La Trading Range è molto simile alla Ledge, si differenzia solo per il numero di barre che la compongono. La Trading Range, infatti, è composta da minimo undici barre e massimo trenta. Le barre comprese tra la decima e la ventesima generalmente hanno poco impatto. Di solito le barre dalla ventunesima alla ventinovesima sono candidate a essere barre di breakout del massimo o breakdown del minimo della Trading Range definita dalle barre precedenti la rottura (figura 12). BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 9

10 Figura 12 - Trading Range Il massimo diventerà la resistenza mentre il minimo il supporto e come per la Ledge, anche nella Trading Range entreremo nella direzione del trend alla rottura della resistenza (se il trend è rialzista) oppure alla rottura del supporto (se il trend è ribassista). La spinta in uscita da una Trading Range ci fornirà, spesso, un trade significativo. Vediamo adesso un paio di esempi pratici per capire meglio queste due figure. Esempio 1. In figura 13 è riprodotto il grafico di Tenaris. Si può facilmente intuire che il titolo si trova in trend rialzista e il giorno 6 giugno raggiunge un nuovo massimo. Subito dopo si forma una breve fase laterale, dove possiamo notare la Ledge contrassegnata dalle due righe rosse. Figura 13 - Grafico Tenaris BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 10

11 Se prima della decima barra si verificherà il breakout dei due massimi allineati, entreremo al rialzo. Cosa che avviene il giorno 19 giugno (freccia verde) ed è facilmente intuibile quale sarebbe stato il potenziale guadagno. Da notare come il giorno del breakout e quello successivo i volumi sono stati altissimi, più del doppio della media. Questo vi fa capire il perché questa tecnica sia importante. La Ledge si forma su resistenze e supporti naturali e la sua rottura è, generalmente, accompagnata da un buon momentum e un forte aumento degli scambi. Questo garantisce un buon guadagno. Esempio 2. Quello riprodotto in figura 14 è il grafico di STMicroelectronics. Dal grafico si evince come il titolo sia in trend ribassista fino a toccare un nuovo minimo il 22 gennaio. Il giorno successivo (contrassegnato con la freccia blu) ha inizio una Trading Range delimitata dalle due linee rosse; quella superiore la resistenza e quella inferiore il supporto. Il segnale d ingresso è la rottura della linea di supporto questo perché entreremo sempre in direzione del trend che precedeva la Trading Range. Il giorno 4 marzo (freccia verde) è ciò che realmente avviene con la ripresa del trend ribassista del titolo. Figura 14 - Grafico STMicroelectronics Un paio di considerazioni. Vedrete, osservando le Trading Range, che nella maggior parte dei casi esse saranno precedute sul grafico da un gap o da una barra relativamente lunga che va quasi da massimo a minimo. Questi due casi potrebbero essere combinati insieme. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 11

12 Inoltre, se noi guardiamo a com è cominciata la Trading Range, scegliamo come inizio la barra che più rappresenta il centro verticale di tutto il movimento dei prezzi fin dall inizio del consolidamento (cioè della Trading Range). Riprendendo il grafico di STMicroelectronics vediamo che la barra contrassegnata con la freccia blu è molto estesa e il suo massimo e il suo minimo sono molto vicini alle due linee rosse che delimitano la Trading Range. Inoltre vediamo, anche, che si trova proprio nel centro della Trading Range stessa. Questi sono due ottimi segnali per capire quando e dove incomincia una Trading Range. Ultima considerazione: se la rottura di una Ledge o di una Trading Range avviene in gap il segnale viene annullato. Come per la formazione high o low anche in questi due casi voglio che il prezzo passi per il mio punto d ingresso. E, tuttavia probabile, che entrando nel mercato alla rottura del supporto o della resistenza s incappi in qualche falso breakout o breakdown. Se si desidera evitare questo rischio si può entrare nel mercato al formarsi del primo Ross Hook. Ross Hook che vedrete nel prossimo capitolo. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 12

13 LE TECNICHE DI JOE ROSS Ross Hook (l uncino di Ross) La formazione high o low, che abbiamo in precedenza visto, è una figura d inversione del trend. Il Ross Hook, invece, è una figura di continuazione del trend e si verifica quando in un trend (rialzista o ribassista) il titolo si prende una pausa per poi ripartire. Per definizione il Ross Hook è ogni fallimento dei prezzi nel conseguire nuovi massimi o nuovi minimi. Il Ross Hook si forma: 1. Alla prima correzione che segue la rottura di una formazione high o low. Figura 15 - Ross Hook dopo una formazione high 2. Alla prima correzione che segue la rottura di una Ledge. Figura 16 - Ross Hook dopo una Ledge 3. Alla prima correzione che segue la rottura di una Trading Range. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 13

14 Figura 17 - Ross Hook dopo una Trading Range I Ross Hook si verificano a qualsiasi livello a differenza delle formazioni high che si verificano ai massimi di mercato e delle formazioni low che si verificano ai minimi di mercato. Un uncino di Ross non richiede altro che l incapacità dei prezzi di formare un nuovo massimo o minimo in un trend. In un mercato al ribasso, appena si verifica un minimo uguale o superiore, si ha un Ross Hook. In un mercato al rialzo, appena si verifica un massimo uguale o inferiore, si ha un Ross Hook. Il nostro punto d ingresso nel mercato è dato dalla rottura del Ross Hook purché non avvenga in gap (come abbiamo già visto per le precedenti figure) poiché ciò annullerebbe il segnale. Esempio 1. Riprendiamo il grafico di Prysmian visto in precedenza e riprodotto in figura 18. Figura 18 - Grafico Prysmian BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 14

15 Osserviamo che dopo la rottura del punto 2, e il nostro conseguente ingresso short nel mercato, il titolo comincia a scendere. Inoltre, non tutte le barre nel grafico formano un nuovo minimo. Ogni tanto abbiamo alcuni brevi ritracciamenti che formano degli uncini. Sul grafico sono stati contrassegnati con le lettere RH in rosso. Ogni qualvolta, quindi, il prezzo fallisce un nuovo minimo si viene a formare un Ross Hook. Vediamo un altro esempio. Esempio 2. Quello riprodotto in figura 19 è il grafico di Finmeccanica. Figura 19 - Grafico Finmeccanica Possiamo osservare sul grafico che, delineata dalle due linee rosse, c è una Trading Range formatasi dopo un trend rialzista del titolo. La freccia blu indica il suo inizio (notate anche qui la centralità della barra rispetto alle due linee rosse) mentre quella verde il giorno in cui il prezzo ha rotto al rialzo (cioè riprendendo il trend precedente) la Trading Range. Dopo nel trend rialzista del titolo si formano diversi Ross Hook (nel grafico contraddistinti dalle lettere RH) ogni volta che il prezzo non è riuscito a formare un nuovo massimo (nel grafico ho segnalato solo i primi 5 Ross Hook, divertitevi a trovare quelli successivi). Il concetto è molto più semplice di quanto si possa credere. A ogni fallimento del prezzo a conseguire nuovi massimi (in un trend rialzista) o nuovi minimi (in un trend ribassista) si forma un Ross Hook. Utilizzeremo questa tecnica entrando in direzione del trend ogni volta che il prezzo BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 15

16 rompe il Ross Hook. Un eventuale apertura in gap annullerebbe il segnale d ingresso. Vedremo nel prossimo capitolo una particolare tecnica che anticipa il punto d ingresso nel mercato. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 16

17 LE TECNICHE DI JOE ROSS Trader s Trick Entry (Trucco del trader) Abbiamo visto che nella formazione high o low la nostra entrata nel mercato avviene alla rottura del punto 2 e nel Ross Hook alla rottura dello stesso uncino. Adesso vediamo come possiamo anticipare l entrata nel mercato con la Trader s Trick Entry (TTE). Obiettivo della TTE è di evitare i danni derivanti dal falso breakout o breakdown di un Ross Hook o di una formazione high o low e di metterci in una posizione di vantaggio rispetto agli altri trader HIGH O LOW Consiste nell entrare sul breakdown del minimo della barra di correzione (o del minimo più basso delle barre di correzione) che definisce il punto 3 in una formazione high. Oppure sul breakout del massimo della barra di correzione (o del massimo più alto delle barre di correzione) che definisce il punto 3 in una formazione low. E necessario che ci sia abbastanza spazio tra il livello d ingresso e il punto 2 in modo tale che se i prezzi, una volta tentato di forzare il punto 2 della formazione, dovessero tornare indietro abbiamo la possibilità di uscire con un guadagno. Prendendo come esempio figura 20, entreremo long alla rottura del punto a (il massimo delle due barre di correzione che hanno definito il punto 3). Figura 20 - Formazione low ROSS HOOK Consiste nell entrare sul breakout del massimo della barra che definisce il Ross Hook ed è la prima della correzione. E necessario che ci sia abbastanza spazio tra il livello d ingresso e il Ross Hook in modo tale che se i prezzi, una volta tentato di forzare l uncino, dovessero tornare indietro abbiamo la possibilità di uscire con un piccolo guadagno e, cosa ancora più importante, di evitare delle perdite. E inoltre possibile, e in realtà più consueto, che la correzione non si realizzi in una sola barra ma in più barre. In tal caso il punto di entrata sarà la rottura del massimo dell ultima barra BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 17

18 della correzione. Se la correzione supera le tre barre, il pattern è annullato. Prendiamo l esempio in figura 21. Vediamo formarsi tre barre di correzione, se ve ne sarà una quarta, il pattern è annullato altrimenti entreremo al rialzo al superamento del massimo della terza barra di correzione. Se l apertura avverrà in gap, il segnale d ingresso sarà annullato. Figura 21 - Ross Hook Vediamo adesso due esempi. In figura 22 è riprodotto il grafico di Gaz de France (Cac 40). Osserviamo formarsi, al termine di un trend rialzista, un high. La linea orizzontale rossa indica il livello di entrata con la TTE che ci avrebbe permesso di portare a casa un guadagno ben maggiore rispetto a quello che avremmo ottenuto se avessimo atteso la rottura del punto 2. Figura 22 - Grafico Gaz de France BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 18

19 La linea rossa parte dal minimo della barra che completa la formazione high. Alla rottura di tale minimo noi entriamo nel mercato. Sul grafico di Pirelli (figura 23) vediamo formarsi diversi Ross Hook e, dopo al massimo tre barre di correzione, osserviamo la linea rossa che ci indica il punto di entrata al ribasso con la tecnica della Trader s Trick Entry. Figura 23 - Grafico Pirelli La linea rossa parte dal minimo dell ultima barra di correzione e la rottura di tale minimo rappresenta il nostro punto d ingresso nel mercato. Con la tecnica della Trader s Trick Entry abbiamo la possibilità di entrare prima nel mercato rispetto ai canonici segnali (rottura del punto 2, rottura del Ross Hook), dandoci così l opportunità anticipare le mosse della maggior parte dei trader. Nel caso in cui la formazione al raggiungimento del punto 2 o il Ross Hook al raggiungimento dell uncino, dovessero invertire rotta, riusciamo, nel peggiore dei casi, a chiudere in pareggio il trade (e non è cosa da sottovalutare!). BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 19

20 LE TECNICHE DI JOE ROSS Anticipare la TTE: l Inside Entry Abbiamo visto come entrare in anticipo in una formazione high o low con la Trader s Trick Entry. Adesso vediamo com è possibile addirittura anticipare questa tecnica. Negli anni, utilizzando la formazione high o low ed entrando sempre nel mercato, dove possibile e consigliabile, con la TTE mi sono accorto che c erano delle volte in cui il punto 3 non veniva definito con la barra successiva in quanto questa aveva solo uno dei due parametri necessari per la correzione completa: o il massimo inferiore nell high, o il minimo superiore nell low. La caratteristica di questa barra consisteva nel fatto che era una barra inside rispetto alla precedente e che, teoricamente, costituiva il punto3 (figura 24). La barra inside è una barra che ha massimo inferiore e minimo superiore rispetto alla barra che la precede. Figura 24 - Formazione low, correzione incompleta Come potete notare il punto 3 non è stato ancora definito in quanto, perché ciò accada, occorre che la barra successiva o al massimo la combinazione delle tre barre successive formino un massimo più alto e un minimo più alto (figura 25). Figura 25 - Formazione low, correzione completa Studiando tutti i casi simili che si sono formati nei grafici dei titoli dell S&P MIB40, del CAC40 e del DAX30 dal novembre 2006 all ottobre 2008 (cioè nell arco temporale di due anni) e filtrati in base al ritracciamento del punto 3 (caratteristica che vedremo nel capitolo che tratta la scelta del BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 20

21 pattern), ho potuto appurare che nell 84% delle volte in cui il prezzo rompe il minimo della barra inside nella formazione high oppure il massimo della barra inside nella formazione low, il prezzo raggiunge almeno il punto 2. Da questo si evince che al formarsi di una barra inside subito successiva a quella che potrebbe essere la barra del punto 3, si può entrare nel mercato alla rottura del minimo nella formazione high o del massimo nella formazione low anticipando anche l entrata della TTE, con probabilità di successo molto elevate. Se tale rottura avviene in gap, la formazione è annullata. Vediamo un paio di esempi chiarificatori. Nella figura 26 è riprodotto il grafico di ENI. Vediamo formarsi un high al termine di un trend rialzista. Notiamo la barra inside successiva a quello che è, ancora potenzialmente, il punto 3 (freccia rossa). Saremmo potuti entrare short alla rottura del minimo della barra inside anticipando la TTE che, fra l altro, non avrei personalmente utilizzato poiché consisteva nell entrare short alla rottura del minimo della barra successiva a quella inside. Minimo che è di pochissimo più alto del punto 2 e, quindi, non ci sarebbe stato spazio sufficiente per portare a casa parte del guadagno al raggiungimento del punto 2 (vedrete quest ultimo concetto nei capitoli la scelta del pattern e stop loss, trailing stop e take profit ). Figura 26 - Grafico ENI Vediamo un altro grafico (figura 27). Su Mediaset al termine di un trend ribassista si è formato un low. Anche in questo caso subito dopo la barra del potenziale punto 3 si è formata una barra BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 21

22 inside. Avremmo potuto fare trading entrando al rialzo alla rottura del massimo della barra inside anticipando la TTE. TTE che anche in questo caso era impossibile da usare in quando coincideva esattamente con l entrata alla rottura del punto 2. Figura 27 - Grafico Mediaset In conclusione, quando si forma una barra inside subito dopo un potenziale punto 3, la si può utilizzare per entrare prima degli altri nel mercato. Non è una figura comunissima ma molto affidabile e a basso rischio. Come abbiamo visto nei due casi sopra descritti, è anche più efficace della TTE poiché la distanza tra barra inside e punto 2 è sufficiente per fare trading (cosa che con la TTE non è sempre possibile). Chiamerò d ora in avanti questa tecnica Inside Entry. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 22

23 LE TECNICHE DI JOE ROSS Gimmee bar La barra Gimmee deriva da una delle più antiche formazioni note ai trader, la barra reversal alla fine di una salita o discesa dei prezzi in un mercato che complessivamente si sta muovendo lateralmente. Sebbene il riconoscimento delle reversal bar sia antico, il loro utilizzo insieme alle Bande di Bollinger non lo è. Per quanto riguarda le Bande di Bollinger è sufficiente dire che le bande sono costruite in modo che, quando definite con una media mobile a 20 barre delle chiusure e due deviazioni standard, approssimativamente il 96,5% di tutte le chiusure saranno contenute nelle bande (figura 28). Figura 28 - Bande di Bollinger La barra reversal è una barra particolare che si trova alla fine di una correzione o di un rally ed è un chiaro segnale d inversione della tendenza. Al termine di una discesa perché ha la chiusura più alta rispetto all apertura e al termine di una salita per l esatto contrario, cioè ha la chiusura più bassa dell apertura. In pratica dopo un certo numero di sedute ribassiste o rialziste è come se il mercato, esaurita la spinta, cambi tendenza in un unica seduta. Le Gimmees non sono altro che delle barre reversal che invertono la direzione dei prezzi quando questi hanno toccato la banda superiore o inferiore (figura 29). Si noti che ciò deve accadere solamente in un mercato in cui i prezzi si muovono orizzontalmente (Trading Range). BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 23

24 Figura 29 - Gimmees Vediamo un po più nello specifico come utilizzare questa importate figura. In un trend al rialzo la gimmee è quella barra che tocca la banda superiore e chiude a un prezzo inferiore dell apertura (nella figura 29 quella barra indicata con la prima freccia in alto a sinistra) oppure è la barra subito successiva a una barra che ha toccato la banda superiore (e che ha la chiusura superiore all apertura altrimenti ritorneremo al primo caso) con, come da definizione, la chiusura inferiore all apertura (figura 29 seconda freccia in alto). Al verificarsi di una di queste due considerazioni noi possiamo entrare al ribasso due o tre ticks sotto il minimo della Gimmee. Ricapitoliamo. Caso 1: - I prezzi stanno salendo - La barra tocca la banda superiore e la chiusura è inferiore all apertura (barra Gimmee) - Entreremo short due/tre ticks sotto il minimo della barra Gimmee Caso2: - I prezzi stanno salendo - La barra tocca la banda superiore ma l apertura è inferiore alla chiusura - La barra successiva chiude sotto l apertura (barra Gimmee) - Entreremo short due/tre ticks sotto il minimo della barra Gimmee In un trend al ribasso la Gimmee è quella barra che tocca la banda inferiore e chiude a un prezzo superiore dell apertura (nella figura 29 quella barra indicata con la prima freccia in basso a sinistra) oppure è la barra subito successiva a una barra che ha toccato la banda inferiore (e che ha la chiusura inferiore all apertura altrimenti ritorneremo al primo caso) con, come da definizione, la chiusura superiore all apertura (figura 29 seconda freccia in basso). Al verificarsi di una di queste due considerazioni noi possiamo entrare al rialzo due o tre ticks sopra il massimo della Gimmee. Ricapitoliamo. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 24

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures Manuale operativo Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. MERCATO REGOLAMENTATO DEI FUTURES O FOREX? Vediamo qual è la differenza tra questi due mercati e soprattutto

Dettagli

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX DailyFX Strategies Breakout e medie mobili Davide Marone, Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Breakout e medie mobili Davide Marone INTRO Prima di costruire una qualsiasi

Dettagli

LA SPECULAZIONE DI BORSA

LA SPECULAZIONE DI BORSA Via Pascoli 7 41057 Spilamberto-MO tel. 059-782910 fax 059-785974 www.lombardfutures.com LA SPECULAZIONE DI BORSA Di Emilio Tomasini LE DUE METODOLOGIE OPERATIVE DEGLI SPECULATORI: ANALISI FONDAMENTALE

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI

SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI A cura di Maurizio Milano Ufficio Analisi Tecnica Gruppo Banca Sella INDICE: Analisi Fondamentale Analisi Tecnica I tre pilastri dell Analisi Tecnica

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Rischio e Volatilità

Rischio e Volatilità 2 Meeting annuale SellaAdvice Trading Rho,, 20 novembre 2004 Rischio e Volatilità Relatore: Maurizio Milano Da dove deve partire un analisi tecnica operativa a supporto di un attività di trading? L elemento

Dettagli

GUIDA OPZIONI BINARIE

GUIDA OPZIONI BINARIE GUIDA OPZIONI BINARIE Cosa sono le opzioni binarie e come funziona il trading binario. Breve guida pratica: conviene fare trading online con le opzioni binarie o è una truffa? Quali sono i guadagni e quali

Dettagli

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente 1 MetaTrader 4/5 per Android Guida per l utente 2 Contenuto Come ottenere il MT4/5 App per Android... 3 Come accedere al vostro Conto Esistente oppure creare un nuovo conto Demo... 3 1. Scheda Quotes...

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Indice 1. Riguardo al MARCHIO... 2 2. Piattaforme di Trading... 3 3. Su cosa si Opera nel Mercato Forex?... 4 4. Cos è il Forex?... 4 5. Vantaggi del Mercato Forex...

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Salvatore Gaziano & Francesco Pilotti I 3 PASSI PER GUADAGNARE AL RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Le basi, le strategie e la psicologia giusta per affrontare con successo il trading online sui

Dettagli

Tek divers Con il computer fuori curva di Stefano Ruia Il nostro computer d immersione può essere un compagno fidato anche quando superiamo il limite

Tek divers Con il computer fuori curva di Stefano Ruia Il nostro computer d immersione può essere un compagno fidato anche quando superiamo il limite Tek divers Con il computer fuori curva di Stefano Ruia Il nostro computer d immersione può essere un compagno fidato anche quando superiamo il limite della curva di sicurezza. Nel numero scorso abbiamo

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

1. INTRODUZIONE ALLA METATRADER..3

1. INTRODUZIONE ALLA METATRADER..3 METATRADER4 INDICE 1. INTRODUZIONE ALLA METATRADER..3 1.1 FLESSIBILITÀ, CONVENIENZA, POTENZA...3 1.2 ANALISI TECNICA PROFESSIONALE E PERSONALIZZAZIONE DI INDICATORI 3 1.3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI.3 2.

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA, ECONOMIA E FINANZA Tesi di Laurea ASPETTI DELL ANALISI TECNICA APPLICATI AL TITOLO ENI Relatore: Prof. NUNZIO

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore Cicli in Visual Basic for Application Le strutture del programma che ripetono l'esecuzione di una o più istruzioni sono chiamate Cicli. Alcune strutture per i cicli sono costruite in modo da venire eseguite

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

PROFESSIONAL TRADER Autore: Arduino Schenato

PROFESSIONAL TRADER Autore: Arduino Schenato PROFESSIONAL TRADER Autore: Arduino Schenato Tutti i diritti riservati Arduino Schenato Pagina 1 INDICE Prefazione Perché proprio il mercato forex CAPITOLO 1 Perché i CFD? CAPITOLO 2 L'azione del prezzo

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/ Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive https://nonconf.unife.it/ Registrazione della Non Conformità (NC) Accesso di tipo 1 Addetto Registrazione della Non Conformità

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Guida per lo Smart Order

Guida per lo Smart Order Guida per lo Smart Order (Novembre 2010) ActivTrades PLC 1 Indice dei contenuti 1. Informazioni Generali... 3 2. Installazione... 3 3. Avvio l`applicazione... 3 4. Usi e funzionalita`... 4 4.1. Selezionare

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

guida giocare in borsa

guida giocare in borsa guida giocare in borsa Dedicato a chi vuole imparare a giocare in borsa da casa e guadagnare soldi velocemente. Consigli per sfruttare l'andamento dei mercati finanziari investendo tramite internet. Guida

Dettagli

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI Per aberrazione intendiamo qualsiasi differenza fra le caratteristiche ottiche di un oggetto e quelle della sua immagine, creata da un sistema ottico. In altre parole, ogni

Dettagli

Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda

Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda Figura 1: Foto dell apparato sperimentale. 1 Premessa 1.1 Velocità delle onde trasversali in una corda E esperienza comune che quando

Dettagli

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad Guida all uso di La Vita Scolastica per ipad Guida all uso dell app La Vita Scolastica Giunti Scuola aprire L APPlicazione Per aprire l applicazione, toccate sullo schermo del vostro ipad l icona relativa.

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Quando troncare uno sviluppo in serie di Taylor

Quando troncare uno sviluppo in serie di Taylor Quando troncare uno sviluppo in serie di Taylor Marco Robutti October 13, 2014 Lo sviluppo in serie di Taylor di una funzione è uno strumento matematico davvero molto utile, e viene spesso utilizzato in

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Manuale per METATRADER5

Manuale per METATRADER5 Manuale per METATRADER5 2 INDICE 1. INTRODUZIONE ALLA METATRADER 5.3 1.1 FLESSIBILITÀ, CONVENIENZA, POTENZA.3 1.2 ANALISI TECNICA PROFESSIONALE E PERSONALIZZAZIONE DI INDICATORI 3 1.3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI.3

Dettagli

METODO DELLE FORZE 1. METODO DELLE FORZE PER LA SOLUZIONE DI STRUTTURE IPERSTATICHE. 1.1 Introduzione

METODO DELLE FORZE 1. METODO DELLE FORZE PER LA SOLUZIONE DI STRUTTURE IPERSTATICHE. 1.1 Introduzione METODO DELLE FORZE CORSO DI PROGETTZIONE STRUTTURLE a.a. 010/011 Prof. G. Salerno ppunti elaborati da rch. C. Provenzano 1. METODO DELLE FORZE PER L SOLUZIONE DI STRUTTURE IPERSTTICHE 1.1 Introduzione

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

IL Forex facile si fa per dire

IL Forex facile si fa per dire IL Forex facile si fa per dire Guida Introduttiva al Mercato Spot delle Valute Tecniche, strategie e idee per il trading delle valute QUALSIASI IMPRESA SI COSTRUISCE CON UNA SAGGIA GESTIONE, DIVIENE FORTE

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

1865 SARDINIA 1. COMPONENTI DEL GIOCO 2. PREPARAZIONE. 1865: Sardinia Rules Summary. Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E

1865 SARDINIA 1. COMPONENTI DEL GIOCO 2. PREPARAZIONE. 1865: Sardinia Rules Summary. Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E 1865 SARDINIA Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E Attenzione: il regolamento originale va comunque letto. Il presente sunto ha il solo scopo di fare da introduzione e veloce

Dettagli

La distribuzione Normale. La distribuzione Normale

La distribuzione Normale. La distribuzione Normale La Distribuzione Normale o Gaussiana è la distribuzione più importante ed utilizzata in tutta la statistica La curva delle frequenze della distribuzione Normale ha una forma caratteristica, simile ad una

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE

EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE 1. EQUAZIONI Definizione: un equazione è un uguaglianza tra due espressioni letterali (cioè in cui compaiono numeri, lettere

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia BacPac con LCD Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia AGGIORNAMENTO FIRMWARE Per determinare se è necessario effettuare un aggiornamento del firmware, seguire questi passi: Con l apparecchio

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

SCHEMI RIPARTIZIONE RESPONSABILITA' INCIDENTI STRADALI (BAREM DI RESPONSABILITA')

SCHEMI RIPARTIZIONE RESPONSABILITA' INCIDENTI STRADALI (BAREM DI RESPONSABILITA') SCHEMI RIPARTIZIONE RESPONSABILITA' INCIDENTI STRADALI (BAREM DI RESPONSABILITA') DEFINIZIONI (ai soli fini dell'applicazione degli schemi di ripartizione) CARREGGIATA parte della strada normalmente destinata

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

Flusso a costo minimo e simplesso su reti

Flusso a costo minimo e simplesso su reti Flusso a costo minimo e simplesso su reti La particolare struttura di alcuni problemi di PL può essere talvolta utilizzata per la progettazione di tecniche risolutive molto più efficienti dell algoritmo

Dettagli

Note sull utilizzo del PC-DMIS

Note sull utilizzo del PC-DMIS Note sull utilizzo del PC-DMIS Sommario 1. Definizione e qualifica di tastatori a stella (esempio su configurazione con attacco M2)...3 2. Dimensione Angolo...4 3. Nascondere componenti della configurazione

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico VenereBeautySPA Ver. 3.5 Gestione Parrucchieri e Centro Estetico Gestione completa per il tuo salone Gestione clienti e servizi Tel./Fax. 095 7164280 Cell. 329 2741068 Email: info@il-software.it - Web:

Dettagli

I beni pubblici come causa del fallimento del mercato. Definizioni e caratteristiche

I beni pubblici come causa del fallimento del mercato. Definizioni e caratteristiche I beni pubblici come causa del fallimento del mercato. Definizioni e caratteristiche (versione provvisoria) Marisa Faggini Università di Salerno mfaggini@unisa.it I beni pubblici rappresentano un esempio

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio?

Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio? Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio? Carlo Cosmelli, Dipartimento di Fisica, Sapienza Università di Roma Abbiamo un problema, un grosso

Dettagli

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario Esercizi lezioni 00_05 Pag.1 Esercizi relativi alle lezioni dalla 0 alla 5. 1. Qual è il fattore di conversione da miglia a chilometri? 2. Un tempo si correva in Italia una famosa gara automobilistica:

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9 La precedenza ed io Sommario Pagina Regole fondamentali 3 Prudenza con i pedoni 5 I mezzi di trasporto pubblici 7 La precedenza da destra 9 Segnali stradali 10 Segnali luminosi 12 Il traffico in senso

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Il concetto di valore medio in generale

Il concetto di valore medio in generale Il concetto di valore medio in generale Nella statistica descrittiva si distinguono solitamente due tipi di medie: - le medie analitiche, che soddisfano ad una condizione di invarianza e si calcolano tenendo

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

FORMAZIONE PERMANENTE SUI TRADING SYSTEMS: DIVENTARE QUANT TRADER CHIAVI IN MANO

FORMAZIONE PERMANENTE SUI TRADING SYSTEMS: DIVENTARE QUANT TRADER CHIAVI IN MANO 13 Edizione del corso FORMAZIONE PERMANENTE SUI TRADING SYSTEMS: DIVENTARE QUANT TRADER CHIAVI IN MANO L unico corso che ti accompagna passo dopo passo fino a selezionare, affittare, gestire un trading

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

WQuesto orologio è un modello a W onde radio che riceve le onde radio dell orario standard trasmesso in Germania.

WQuesto orologio è un modello a W onde radio che riceve le onde radio dell orario standard trasmesso in Germania. LQuesto orologio indica con il terminale più corto della lancetta dei secondi, il livello di ricezione e il risultato di ricezione. Lancetta dei secondi Lancetta dei minuti Lancetta delle ore Pulsante

Dettagli