LE TECNICHE DI JOE ROSS high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE TECNICHE DI JOE ROSS. 1-2-3 high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar"

Transcript

1 LE TECNICHE DI JOE ROSS high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar

2 LE TECNICHE DI JOE ROSS Introduzione Joe Ross ci ha consegnato due pattern molto importanti e di grande efficacia. Il primo d inversione del trend, la formazione high o low; il secondo di continuazione del trend, il Ross Hook (uncino di Ross). Entrambi sono molto semplici ma richiedono condizioni ben precise. Comincerò con illustrare la formazione high o low per poi passare al Ross Hook. Infine vedremo quali sono i pattern migliori e per concludere la Trader s Trick Entry (TTE), un importante e ottima tecnica d ingresso nel mercato. Capirete come riconoscere quando il mercato si prende una pausa per poi ripartire e come operare in queste situazioni studiando la Ledge e la Trading Range. Vi renderete conto del grosso potenziale che ha la Gimmee bar e un particolare abbinamento tra formazione high o low e Bande di Bollinger. La semplice spiegazione dei patterns sopra citati non è cosa rara, sarebbe bastata una ricerca su Google per trovare numerosi siti che li descrivono. Ciò rende davvero importante questa dispensa è il capitolo in cui v illustro quali sono i pattern con le maggiori possibilità di successo e quali, invece, quelli da evitare. E quello in cui vi spiego come faccio trading con queste tecniche: dove inserisco lo stop loss, quando e dove lo sposto, quando prendo parte dei profitti e quando chiudo il trade. Vi renderete conto che basta conoscere e applicare bene le tecniche di Ross per poter fare del trading il vostro lavoro. Ma questo richiede tempo e un po d esperienza per questo consiglio sempre di iniziare facendo pratica con il semplice trading sulla carta (cioè semplicemente scrivendo le operazioni da fare su un quaderno, con denaro virtuale) e passare solo dopo che vi sarete impadroniti perfettamente di queste tecniche ad usare denaro vero. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 2

3 LE TECNICHE DI JOE ROSS Formazione high o low La formazione high o low è una figura d inversione del trend che si forma al termine di un movimento ben definito al rialzo (1-2-3 high) o al ribasso (1-2-3 low). Condizioni necessarie, quindi, perché si possa formare questo pattern sono un mercato in chiaro trend rialzista o ribassista e che la formazione inizi dal massimo (se il trend è rialzista) o dal minimo del trend (se invece è ribassista) del mercato. Prima spiegherò la formazione high e dopo quella low che, di fatto, sono graficamente, una l opposta dell altra. Poi vi riporterò alcuni esempi e vi dimostrerò quali sono i pattern con maggiori possibilità di riuscita, i soli da prendere in considerazione. La formazione high ha inizio al termine di un trend rialzista, quando i prezzi, dopo aver fatto registrare un massimo finale, cominciano a scendere. Il punto 1 è identificato come l ultima barra che ha fatto registrare un nuovo massimo (figura 1). Figura 1 Il prezzo, dopo essere sceso dal punto 1, toccherà un minimo (punto 2) dal quale si formerà una correzione completa (figura 2). Figura 2 BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 3

4 Per correzione completa s intende una barra che forma sia un massimo più alto che un minimo più alto della barra che forma il punto 2. O al massimo una combinazione di tre barre, che formano sia un massimo più alto sia un minimo più alto rispetto alla barra che forma il punto 2. In questo caso il massimo più alto e il minimo più alto si possono verificare in qualsiasi ordine (figura 3). Figura 3 a. minimo più alto, b. massimo più alto Se dopo tre barre ciò non avviene, abbiamo una congestione e la formazione è annullata. E possibile, altresì, che il punto 1 e il punto 2 avvengano nella stessa barra. Il punto 3 si formerà quando si verificherà una correzione completa, cioè quando si avrà un minimo più basso e un massimo più basso. O al massimo una combinazione di tre barre, che formano sia un massimo più basso sia un minimo più basso rispetto alla barra che forma il punto 3. In questo caso il massimo più basso e il minimo più basso si possono verificare in qualsiasi ordine (figura 4). Figura 4 a. minimo più basso, b. massimo più basso Se dopo tre barre non avviene una correzione completa, abbiamo una congestione e la formazione è annullata. E possibile, altresì, che il punto 2 e il punto 3 avvengano nella stessa barra. Questa appena presentata è la formazione high che, ripeto, deve verificarsi al termine di un trend rialzista ben definitivo. Come sfruttarla per entrare nel mercato? E molto semplice, alla rottura del punto 2 (cioè quando il prezzo scende sotto il punto 2) si possono aprire posizioni ribassiste. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 4

5 Adesso passo a spiegare la formazione low che, di fatto, non è altro che l opposto del precedente pattern appena visto. La formazione low ha inizio al termine di un trend ribassista, quando i prezzi, dopo aver fatto registrare un minimo finale, cominciano a salire. Il punto 1 è identificato come l ultima barra che ha fatto registrare un nuovo minimo (fig. 5). Figura 5 Il prezzo, dopo essere salito dal punto 1, toccherà un massimo (punto 2) dal quale si formerà una correzione completa (figura 6). Figura 6 Per correzione completa s intende una barra che forma sia un minimo più basso che un massimo più basso della barra che forma il punto 2. O al massimo una combinazione di tre barre, che formano sia un minimo più basso sia un massimo più basso rispetto alla barra che forma il punto 2. In questo caso il minimo più basso e il massimo più basso si possono verificare in qualsiasi ordine (figura 7). Figura 7 a. massimo più basso, b. minimo più basso BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 5

6 Se dopo tre barre ciò non avviene, abbiamo una congestione e la formazione è annullata. E possibile, altresì, che il punto 1 e il punto 2 avvengano nella stessa barra. Il punto 3 si formerà quando si verificherà una correzione completa, cioè quando si avrà un massimo più alto e un minimo più alto. O al massimo una combinazione di tre barre, che formano sia un massimo più alto sia un minimo più alto rispetto alla barra che forma il punto 3. In questo caso il massimo più alto e il minimo più alto si possono verificare in qualsiasi ordine (figura 8). Figura 8 a. massimo più alto, b. minimo più alto Se dopo tre barre non avviene una correzione completa, abbiamo una congestione e la formazione è annullata. E possibile, altresì, che il punto 2 e il punto 3 avvengano nella stessa barra. Questa appena presentata è la formazione low che, ripeto ancora una volta ma è molto importante, deve verificarsi al termine di un trend ribassista ben definitivo. Come per la precedente formazione, possiamo sfruttare questo pattern per entrare nel mercato alla rottura del punto 2 (cioè quando il prezzo sale sopra il punto 2) si possono aprire posizioni rialziste. Riepilogando un mercato deve essere in trend rialzista (o ribassista). Il massimo (o il minimo) del trend forma il punto 1. Da qui il mercato ritraccia per un po andando a formare il punto 2. Dopo il mercato riprende il suo trend originario ma senza, tuttavia, riuscire a superare il massimo (o il minimo) precedente. Quello è il punto 3 e da qui il mercato inverte il suo trend. La rottura del punto 2 è il nostro punto d ingresso. Questo pattern è molto semplice da riconoscere ma, come spesso accade, ciò che è semplice è anche il più efficace. Vedremo in seguito un entrata nel trade che ci permetterà di anticipare il movimento e quali sono le formazioni high o low che hanno la maggiore percentuale di successo (l 80% circa). Abbiamo visto la definizione della formazione high o low. Abbiamo visto quali sono le condizioni necessarie perché si possano formare questi due pattern grafici. Adesso vediamo un paio di esempi pratici, un high e un low. Vediamo come avremmo potuto fare trading in modo molto semplice ed efficace. Esempio 1. In figura 9 è riprodotto il grafico di Prysmian. Il giorno 24 luglio il titolo ha toccato un massimo a 21,40 (punto 1) dopodiché ha cominciato a ritracciare fino ad arrivare il giorno 27 luglio a toccare un minimo a 18,80 (punto 2). Il giorno successivo si ha una correzione completa, cioè una massimo e un minimo maggiori. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 6

7 Figura 9 Grafico Prysmian Il titolo torna a salire ma non tocca un nuovo massimo, infatti, il giorno 31 luglio tocca un massimo di 20,37 (punto 3) e il giorno successivo si ha una correzione completa (massimo e minimo minore). La formazione high è completa, adesso basta attendere la rottura del punto 2. Rottura che avviene il giorno 2 agosto e noi possiamo così entrare short (cioè al ribasso) su Prysmian. Potete capire da soli osservando il grafico del guadagno che avremmo portato a casa. Esempio 2. In figura 10 è, invece, riprodotto il grafico di A2A (all epoca sempre AEM). Il giorno 10 agosto il titolo ha toccato un minimo a 2,2575 (punto 1) dopodiché ha cominciato a ritracciare fino ad arrivare il giorno 14 agosto a toccare un massimo a 2,4400 (punto 2). Il giorno successivo si ha una correzione completa, cioè una massimo e un minimo minori. Il titolo torna a scendere ma non tocca un nuovo minimo, infatti, il giorno 17 agosto tocca un minimo di 2,3400 (punto 3) e il giorno successivo si ha una correzione completa (massimo e minimo minore). La formazione low è completa, adesso basta attendere la rottura del punto 2. Rottura che avviene il giorno 21 agosto e noi possiamo così entrare long (cioè al rialzo) su A2A. Anche in questo caso avremmo chiuso un ottimo trade. In realtà non saremmo mai entrati nel trade poiché l apertura è avvenuta in gap up. Cioè l apertura del titolo è stata superiore al massimo del giorno precedente. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 7

8 Figura 10 Grafico A2A Ho voluto portare questo esempio proprio per focalizzare l attenzione su questo particolare: se l apertura avviene in gap, la formazione è annullata. Non importa se poi il titolo corre nella nostra direzione, pazienza. Le aperture in gap possono avere diversi significati e se è vero che in qualche circostanza avremmo guadagnato, ci sono molte volte in cui il titolo, dopo l apertura, ritraccia e riprende il trend originario. Il titolo, quindi, deve passare per il nostro prezzo d ingresso e non saltarlo con un apertura in gap. Altra importante considerazione è che se il punto 3 sale sopra il punto 1 nell high o scende sotto il punto 1 nell low, tale formazione è annullata. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 8

9 LE TECNICHE DI JOE ROSS Ledge e Trading Range La Ledge (tradotto cornice) è una configurazione rettangolare di minimi e massimi allineati che si verifica all interno di un trend al rialzo o al ribasso. La Ledge rappresenta un punto di sosta per i prezzi ed è costituita da un numero di barre variabile da 4 a 10; se supera le 10 barre si parla di trading range. I massimi e i minimi devono essere separati da almeno una barra. Preciso che per allineati s intende che i due massimi tra loro (e i due minimi tra loro) non devono essere distanti più di tre ticks (figura 11). Figura 11 - Ledge E possibile che in una serie di barre si presentino, come nel secondo caso in figura, più Ledges sovrapposte. E a discrezione del trader scegliere la rottura di quale Ledge è da prendere in considerazione. Ci si aspetta che il trend continui dopo la rottura (breakout) di una Ledge. I massimi e i minimi allineati definiranno dei livelli di supporto e di resistenza. Normalmente si entra nel trade alla rottura nella direzione del trend pre-esistente, dopo che i due massimi allineati o due minimi allineati si sono verificati. Apriremo una posizione solo dopo che s è verificato il breakout di uno dei livelli (supporto o resistenza). Il breakout di questi livelli è solitamente accompagnato da un buon momentum. Sul mercato dovrebbe esserci una forza sufficientemente esplosiva per generare un buon profitto nel breve termine. La Trading Range è molto simile alla Ledge, si differenzia solo per il numero di barre che la compongono. La Trading Range, infatti, è composta da minimo undici barre e massimo trenta. Le barre comprese tra la decima e la ventesima generalmente hanno poco impatto. Di solito le barre dalla ventunesima alla ventinovesima sono candidate a essere barre di breakout del massimo o breakdown del minimo della Trading Range definita dalle barre precedenti la rottura (figura 12). BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 9

10 Figura 12 - Trading Range Il massimo diventerà la resistenza mentre il minimo il supporto e come per la Ledge, anche nella Trading Range entreremo nella direzione del trend alla rottura della resistenza (se il trend è rialzista) oppure alla rottura del supporto (se il trend è ribassista). La spinta in uscita da una Trading Range ci fornirà, spesso, un trade significativo. Vediamo adesso un paio di esempi pratici per capire meglio queste due figure. Esempio 1. In figura 13 è riprodotto il grafico di Tenaris. Si può facilmente intuire che il titolo si trova in trend rialzista e il giorno 6 giugno raggiunge un nuovo massimo. Subito dopo si forma una breve fase laterale, dove possiamo notare la Ledge contrassegnata dalle due righe rosse. Figura 13 - Grafico Tenaris BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 10

11 Se prima della decima barra si verificherà il breakout dei due massimi allineati, entreremo al rialzo. Cosa che avviene il giorno 19 giugno (freccia verde) ed è facilmente intuibile quale sarebbe stato il potenziale guadagno. Da notare come il giorno del breakout e quello successivo i volumi sono stati altissimi, più del doppio della media. Questo vi fa capire il perché questa tecnica sia importante. La Ledge si forma su resistenze e supporti naturali e la sua rottura è, generalmente, accompagnata da un buon momentum e un forte aumento degli scambi. Questo garantisce un buon guadagno. Esempio 2. Quello riprodotto in figura 14 è il grafico di STMicroelectronics. Dal grafico si evince come il titolo sia in trend ribassista fino a toccare un nuovo minimo il 22 gennaio. Il giorno successivo (contrassegnato con la freccia blu) ha inizio una Trading Range delimitata dalle due linee rosse; quella superiore la resistenza e quella inferiore il supporto. Il segnale d ingresso è la rottura della linea di supporto questo perché entreremo sempre in direzione del trend che precedeva la Trading Range. Il giorno 4 marzo (freccia verde) è ciò che realmente avviene con la ripresa del trend ribassista del titolo. Figura 14 - Grafico STMicroelectronics Un paio di considerazioni. Vedrete, osservando le Trading Range, che nella maggior parte dei casi esse saranno precedute sul grafico da un gap o da una barra relativamente lunga che va quasi da massimo a minimo. Questi due casi potrebbero essere combinati insieme. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 11

12 Inoltre, se noi guardiamo a com è cominciata la Trading Range, scegliamo come inizio la barra che più rappresenta il centro verticale di tutto il movimento dei prezzi fin dall inizio del consolidamento (cioè della Trading Range). Riprendendo il grafico di STMicroelectronics vediamo che la barra contrassegnata con la freccia blu è molto estesa e il suo massimo e il suo minimo sono molto vicini alle due linee rosse che delimitano la Trading Range. Inoltre vediamo, anche, che si trova proprio nel centro della Trading Range stessa. Questi sono due ottimi segnali per capire quando e dove incomincia una Trading Range. Ultima considerazione: se la rottura di una Ledge o di una Trading Range avviene in gap il segnale viene annullato. Come per la formazione high o low anche in questi due casi voglio che il prezzo passi per il mio punto d ingresso. E, tuttavia probabile, che entrando nel mercato alla rottura del supporto o della resistenza s incappi in qualche falso breakout o breakdown. Se si desidera evitare questo rischio si può entrare nel mercato al formarsi del primo Ross Hook. Ross Hook che vedrete nel prossimo capitolo. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 12

13 LE TECNICHE DI JOE ROSS Ross Hook (l uncino di Ross) La formazione high o low, che abbiamo in precedenza visto, è una figura d inversione del trend. Il Ross Hook, invece, è una figura di continuazione del trend e si verifica quando in un trend (rialzista o ribassista) il titolo si prende una pausa per poi ripartire. Per definizione il Ross Hook è ogni fallimento dei prezzi nel conseguire nuovi massimi o nuovi minimi. Il Ross Hook si forma: 1. Alla prima correzione che segue la rottura di una formazione high o low. Figura 15 - Ross Hook dopo una formazione high 2. Alla prima correzione che segue la rottura di una Ledge. Figura 16 - Ross Hook dopo una Ledge 3. Alla prima correzione che segue la rottura di una Trading Range. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 13

14 Figura 17 - Ross Hook dopo una Trading Range I Ross Hook si verificano a qualsiasi livello a differenza delle formazioni high che si verificano ai massimi di mercato e delle formazioni low che si verificano ai minimi di mercato. Un uncino di Ross non richiede altro che l incapacità dei prezzi di formare un nuovo massimo o minimo in un trend. In un mercato al ribasso, appena si verifica un minimo uguale o superiore, si ha un Ross Hook. In un mercato al rialzo, appena si verifica un massimo uguale o inferiore, si ha un Ross Hook. Il nostro punto d ingresso nel mercato è dato dalla rottura del Ross Hook purché non avvenga in gap (come abbiamo già visto per le precedenti figure) poiché ciò annullerebbe il segnale. Esempio 1. Riprendiamo il grafico di Prysmian visto in precedenza e riprodotto in figura 18. Figura 18 - Grafico Prysmian BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 14

15 Osserviamo che dopo la rottura del punto 2, e il nostro conseguente ingresso short nel mercato, il titolo comincia a scendere. Inoltre, non tutte le barre nel grafico formano un nuovo minimo. Ogni tanto abbiamo alcuni brevi ritracciamenti che formano degli uncini. Sul grafico sono stati contrassegnati con le lettere RH in rosso. Ogni qualvolta, quindi, il prezzo fallisce un nuovo minimo si viene a formare un Ross Hook. Vediamo un altro esempio. Esempio 2. Quello riprodotto in figura 19 è il grafico di Finmeccanica. Figura 19 - Grafico Finmeccanica Possiamo osservare sul grafico che, delineata dalle due linee rosse, c è una Trading Range formatasi dopo un trend rialzista del titolo. La freccia blu indica il suo inizio (notate anche qui la centralità della barra rispetto alle due linee rosse) mentre quella verde il giorno in cui il prezzo ha rotto al rialzo (cioè riprendendo il trend precedente) la Trading Range. Dopo nel trend rialzista del titolo si formano diversi Ross Hook (nel grafico contraddistinti dalle lettere RH) ogni volta che il prezzo non è riuscito a formare un nuovo massimo (nel grafico ho segnalato solo i primi 5 Ross Hook, divertitevi a trovare quelli successivi). Il concetto è molto più semplice di quanto si possa credere. A ogni fallimento del prezzo a conseguire nuovi massimi (in un trend rialzista) o nuovi minimi (in un trend ribassista) si forma un Ross Hook. Utilizzeremo questa tecnica entrando in direzione del trend ogni volta che il prezzo BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 15

16 rompe il Ross Hook. Un eventuale apertura in gap annullerebbe il segnale d ingresso. Vedremo nel prossimo capitolo una particolare tecnica che anticipa il punto d ingresso nel mercato. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 16

17 LE TECNICHE DI JOE ROSS Trader s Trick Entry (Trucco del trader) Abbiamo visto che nella formazione high o low la nostra entrata nel mercato avviene alla rottura del punto 2 e nel Ross Hook alla rottura dello stesso uncino. Adesso vediamo come possiamo anticipare l entrata nel mercato con la Trader s Trick Entry (TTE). Obiettivo della TTE è di evitare i danni derivanti dal falso breakout o breakdown di un Ross Hook o di una formazione high o low e di metterci in una posizione di vantaggio rispetto agli altri trader HIGH O LOW Consiste nell entrare sul breakdown del minimo della barra di correzione (o del minimo più basso delle barre di correzione) che definisce il punto 3 in una formazione high. Oppure sul breakout del massimo della barra di correzione (o del massimo più alto delle barre di correzione) che definisce il punto 3 in una formazione low. E necessario che ci sia abbastanza spazio tra il livello d ingresso e il punto 2 in modo tale che se i prezzi, una volta tentato di forzare il punto 2 della formazione, dovessero tornare indietro abbiamo la possibilità di uscire con un guadagno. Prendendo come esempio figura 20, entreremo long alla rottura del punto a (il massimo delle due barre di correzione che hanno definito il punto 3). Figura 20 - Formazione low ROSS HOOK Consiste nell entrare sul breakout del massimo della barra che definisce il Ross Hook ed è la prima della correzione. E necessario che ci sia abbastanza spazio tra il livello d ingresso e il Ross Hook in modo tale che se i prezzi, una volta tentato di forzare l uncino, dovessero tornare indietro abbiamo la possibilità di uscire con un piccolo guadagno e, cosa ancora più importante, di evitare delle perdite. E inoltre possibile, e in realtà più consueto, che la correzione non si realizzi in una sola barra ma in più barre. In tal caso il punto di entrata sarà la rottura del massimo dell ultima barra BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 17

18 della correzione. Se la correzione supera le tre barre, il pattern è annullato. Prendiamo l esempio in figura 21. Vediamo formarsi tre barre di correzione, se ve ne sarà una quarta, il pattern è annullato altrimenti entreremo al rialzo al superamento del massimo della terza barra di correzione. Se l apertura avverrà in gap, il segnale d ingresso sarà annullato. Figura 21 - Ross Hook Vediamo adesso due esempi. In figura 22 è riprodotto il grafico di Gaz de France (Cac 40). Osserviamo formarsi, al termine di un trend rialzista, un high. La linea orizzontale rossa indica il livello di entrata con la TTE che ci avrebbe permesso di portare a casa un guadagno ben maggiore rispetto a quello che avremmo ottenuto se avessimo atteso la rottura del punto 2. Figura 22 - Grafico Gaz de France BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 18

19 La linea rossa parte dal minimo della barra che completa la formazione high. Alla rottura di tale minimo noi entriamo nel mercato. Sul grafico di Pirelli (figura 23) vediamo formarsi diversi Ross Hook e, dopo al massimo tre barre di correzione, osserviamo la linea rossa che ci indica il punto di entrata al ribasso con la tecnica della Trader s Trick Entry. Figura 23 - Grafico Pirelli La linea rossa parte dal minimo dell ultima barra di correzione e la rottura di tale minimo rappresenta il nostro punto d ingresso nel mercato. Con la tecnica della Trader s Trick Entry abbiamo la possibilità di entrare prima nel mercato rispetto ai canonici segnali (rottura del punto 2, rottura del Ross Hook), dandoci così l opportunità anticipare le mosse della maggior parte dei trader. Nel caso in cui la formazione al raggiungimento del punto 2 o il Ross Hook al raggiungimento dell uncino, dovessero invertire rotta, riusciamo, nel peggiore dei casi, a chiudere in pareggio il trade (e non è cosa da sottovalutare!). BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 19

20 LE TECNICHE DI JOE ROSS Anticipare la TTE: l Inside Entry Abbiamo visto come entrare in anticipo in una formazione high o low con la Trader s Trick Entry. Adesso vediamo com è possibile addirittura anticipare questa tecnica. Negli anni, utilizzando la formazione high o low ed entrando sempre nel mercato, dove possibile e consigliabile, con la TTE mi sono accorto che c erano delle volte in cui il punto 3 non veniva definito con la barra successiva in quanto questa aveva solo uno dei due parametri necessari per la correzione completa: o il massimo inferiore nell high, o il minimo superiore nell low. La caratteristica di questa barra consisteva nel fatto che era una barra inside rispetto alla precedente e che, teoricamente, costituiva il punto3 (figura 24). La barra inside è una barra che ha massimo inferiore e minimo superiore rispetto alla barra che la precede. Figura 24 - Formazione low, correzione incompleta Come potete notare il punto 3 non è stato ancora definito in quanto, perché ciò accada, occorre che la barra successiva o al massimo la combinazione delle tre barre successive formino un massimo più alto e un minimo più alto (figura 25). Figura 25 - Formazione low, correzione completa Studiando tutti i casi simili che si sono formati nei grafici dei titoli dell S&P MIB40, del CAC40 e del DAX30 dal novembre 2006 all ottobre 2008 (cioè nell arco temporale di due anni) e filtrati in base al ritracciamento del punto 3 (caratteristica che vedremo nel capitolo che tratta la scelta del BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 20

21 pattern), ho potuto appurare che nell 84% delle volte in cui il prezzo rompe il minimo della barra inside nella formazione high oppure il massimo della barra inside nella formazione low, il prezzo raggiunge almeno il punto 2. Da questo si evince che al formarsi di una barra inside subito successiva a quella che potrebbe essere la barra del punto 3, si può entrare nel mercato alla rottura del minimo nella formazione high o del massimo nella formazione low anticipando anche l entrata della TTE, con probabilità di successo molto elevate. Se tale rottura avviene in gap, la formazione è annullata. Vediamo un paio di esempi chiarificatori. Nella figura 26 è riprodotto il grafico di ENI. Vediamo formarsi un high al termine di un trend rialzista. Notiamo la barra inside successiva a quello che è, ancora potenzialmente, il punto 3 (freccia rossa). Saremmo potuti entrare short alla rottura del minimo della barra inside anticipando la TTE che, fra l altro, non avrei personalmente utilizzato poiché consisteva nell entrare short alla rottura del minimo della barra successiva a quella inside. Minimo che è di pochissimo più alto del punto 2 e, quindi, non ci sarebbe stato spazio sufficiente per portare a casa parte del guadagno al raggiungimento del punto 2 (vedrete quest ultimo concetto nei capitoli la scelta del pattern e stop loss, trailing stop e take profit ). Figura 26 - Grafico ENI Vediamo un altro grafico (figura 27). Su Mediaset al termine di un trend ribassista si è formato un low. Anche in questo caso subito dopo la barra del potenziale punto 3 si è formata una barra BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 21

22 inside. Avremmo potuto fare trading entrando al rialzo alla rottura del massimo della barra inside anticipando la TTE. TTE che anche in questo caso era impossibile da usare in quando coincideva esattamente con l entrata alla rottura del punto 2. Figura 27 - Grafico Mediaset In conclusione, quando si forma una barra inside subito dopo un potenziale punto 3, la si può utilizzare per entrare prima degli altri nel mercato. Non è una figura comunissima ma molto affidabile e a basso rischio. Come abbiamo visto nei due casi sopra descritti, è anche più efficace della TTE poiché la distanza tra barra inside e punto 2 è sufficiente per fare trading (cosa che con la TTE non è sempre possibile). Chiamerò d ora in avanti questa tecnica Inside Entry. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 22

23 LE TECNICHE DI JOE ROSS Gimmee bar La barra Gimmee deriva da una delle più antiche formazioni note ai trader, la barra reversal alla fine di una salita o discesa dei prezzi in un mercato che complessivamente si sta muovendo lateralmente. Sebbene il riconoscimento delle reversal bar sia antico, il loro utilizzo insieme alle Bande di Bollinger non lo è. Per quanto riguarda le Bande di Bollinger è sufficiente dire che le bande sono costruite in modo che, quando definite con una media mobile a 20 barre delle chiusure e due deviazioni standard, approssimativamente il 96,5% di tutte le chiusure saranno contenute nelle bande (figura 28). Figura 28 - Bande di Bollinger La barra reversal è una barra particolare che si trova alla fine di una correzione o di un rally ed è un chiaro segnale d inversione della tendenza. Al termine di una discesa perché ha la chiusura più alta rispetto all apertura e al termine di una salita per l esatto contrario, cioè ha la chiusura più bassa dell apertura. In pratica dopo un certo numero di sedute ribassiste o rialziste è come se il mercato, esaurita la spinta, cambi tendenza in un unica seduta. Le Gimmees non sono altro che delle barre reversal che invertono la direzione dei prezzi quando questi hanno toccato la banda superiore o inferiore (figura 29). Si noti che ciò deve accadere solamente in un mercato in cui i prezzi si muovono orizzontalmente (Trading Range). BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 23

24 Figura 29 - Gimmees Vediamo un po più nello specifico come utilizzare questa importate figura. In un trend al rialzo la gimmee è quella barra che tocca la banda superiore e chiude a un prezzo inferiore dell apertura (nella figura 29 quella barra indicata con la prima freccia in alto a sinistra) oppure è la barra subito successiva a una barra che ha toccato la banda superiore (e che ha la chiusura superiore all apertura altrimenti ritorneremo al primo caso) con, come da definizione, la chiusura inferiore all apertura (figura 29 seconda freccia in alto). Al verificarsi di una di queste due considerazioni noi possiamo entrare al ribasso due o tre ticks sotto il minimo della Gimmee. Ricapitoliamo. Caso 1: - I prezzi stanno salendo - La barra tocca la banda superiore e la chiusura è inferiore all apertura (barra Gimmee) - Entreremo short due/tre ticks sotto il minimo della barra Gimmee Caso2: - I prezzi stanno salendo - La barra tocca la banda superiore ma l apertura è inferiore alla chiusura - La barra successiva chiude sotto l apertura (barra Gimmee) - Entreremo short due/tre ticks sotto il minimo della barra Gimmee In un trend al ribasso la Gimmee è quella barra che tocca la banda inferiore e chiude a un prezzo superiore dell apertura (nella figura 29 quella barra indicata con la prima freccia in basso a sinistra) oppure è la barra subito successiva a una barra che ha toccato la banda inferiore (e che ha la chiusura inferiore all apertura altrimenti ritorneremo al primo caso) con, come da definizione, la chiusura superiore all apertura (figura 29 seconda freccia in basso). Al verificarsi di una di queste due considerazioni noi possiamo entrare al rialzo due o tre ticks sopra il massimo della Gimmee. Ricapitoliamo. BSimmy Trading All Rights Reserved Pagina 24

LA LEGGE DEI GRAFICI THE LAW OF CHARTS DI JOE ROSS

LA LEGGE DEI GRAFICI THE LAW OF CHARTS DI JOE ROSS LA LEGGE DEI GRAFICI THE LAW OF CHARTS DI JOE ROSS FORMAZIONI 1-2-3 HIGHS AND LOWS Un tipico 1-2-3 high si forma alla fine di un trend rialzista. Tipicamente, i prezzi faranno un massimo finale (1), procederanno

Dettagli

STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY

STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY INFORMAZIONI Strategia basata sul semplice utilizzo di due medie mobili esponenziali che useremo solamente per entrare in direzione del trend. Utilizzeremo due grafici

Dettagli

COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK

COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK di Francesco Fabi Trader Professionista e Responsabile di Joe Ross Trading Educators Italia PREMESSA Il Ross Hook è una delle formazioni grafiche che sono

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore.

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore. 2015 by David Carli Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore. 1 Prefazione PAG. 3 Capitolo 1 Le candlestick PAG.

Dettagli

CAPITOLO 1 Nozioni di trading

CAPITOLO 1 Nozioni di trading CAPITOLO 1 Nozioni di trading Questo libro vuole essere una guida al day trading sia per le persone già esperte, sia per coloro che si avvicinano per la prima volta al trading. I primi due capitoli servono

Dettagli

L Analisi Grafica che funziona nel Forex

L Analisi Grafica che funziona nel Forex L Analisi Grafica che funziona nel Forex INDICE Presentazione Supporti e Resistenze Pattern Pattern d inversione: spikes D.C.C. H.c.d. e L.c.d. Pattern di continuazione: Flags e Pennants Presentazione

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library.

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library. Questo Documento fa parte del corso N.I.Tr.O. di ProfessioneForex che a sua volta è parte del programma di addestramento Premium e non è vendibile ne distribuibile disgiuntamente da esso. I testi che seguono

Dettagli

CAPITOLO 3 Resistenze, supporti, shadows e

CAPITOLO 3 Resistenze, supporti, shadows e CAPITOLO 3 Resistenze, supporti, shadows e Prima di cominciare a spiegare un paio di figure grafiche vorrei porre l attenzione su un concetto che, almeno personalmente, non ho mai trovato scritto da nessuna

Dettagli

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader.

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. LA TRADER'S TRICK Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. Siamo realistici. Il trading è un business in cui chi ha più conoscenza

Dettagli

Trading Manual TNT 4 Tips, Tricks, Strategies, and Tactics for Traders

Trading Manual TNT 4 Tips, Tricks, Strategies, and Tactics for Traders JOE ROSS Traduzione italiana del libro: Trading Manual TNT 4 Tips, Tricks, Strategies, and Tactics for Traders Copyright 2002 by Ross Trading, Inc. ALL RIGHTS RESERVED TUTTI I DIRITTI RISERVATI NESSUNA

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni.

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni. L'obiettivo di questo corso è insegnarti il mio metodo di trading intraday, che ti permetterà di avere una rendita mensile per integrare il tuo reddito o addirittura vivere di trading. Puoi raggiungere

Dettagli

JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica DAYTRADING in diversi mercati e intervalli temporali

JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica DAYTRADING in diversi mercati e intervalli temporali JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica DAYTRADING in diversi mercati e intervalli temporali Esempio 1: Future Euro FX (valuta) con grafico a 15 minuti. Data:

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI www.previsioniborsa.net di Simone Fanton (trader indipendente) Disclaimer LE PAGINE DI QUESTO REPORT NON COSTITUISCONO SOLLECITAZIONE AL

Dettagli

Trading Manual TNT 4 Tips, Tricks, Strategies, and Tactics for Traders

Trading Manual TNT 4 Tips, Tricks, Strategies, and Tactics for Traders JOE ROSS Traduzione italiana del libro: Trading Manual TNT 4 Tips, Tricks, Strategies, and Tactics for Traders Copyright 2002 by Ross Trading, Inc. ALL RIGHTS RESERVED TUTTI I DIRITTI RISERVATI NESSUNA

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Trading Manual TNT 4 Tips, Tricks, Strategies, and Tactics for Traders

Trading Manual TNT 4 Tips, Tricks, Strategies, and Tactics for Traders JOE ROSS Traduzione italiana del libro: Trading Manual TNT 4 Tips, Tricks, Strategies, and Tactics for Traders Copyright 2002 by Ross Trading, Inc. ALL RIGHTS RESERVED TUTTI I DIRITTI RISERVATI NESSUNA

Dettagli

JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica DAYTRADING in diversi mercati e intervalli temporali

JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica DAYTRADING in diversi mercati e intervalli temporali JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica DAYTRADING in diversi mercati e intervalli temporali Esempio 1: Future E-mini Russell 2000 con grafico a 10 minuti. Data:

Dettagli

ANALISI TECNICA OPERATIVA

ANALISI TECNICA OPERATIVA CAPITOLO 3 ANALISI TECNICA OPERATIVA 3.1. Introduzione Reputo di importanza fondamentale nel trading i concetti esposti di seguito. Grafici,volume,supporto,resistenza,trend line, sono la base del trading.per

Dettagli

Gabriele Bellelli Franco Meglioli Andrea Platani. Italian Trading Forum 17 Maggio 2007 Rimini

Gabriele Bellelli Franco Meglioli Andrea Platani. Italian Trading Forum 17 Maggio 2007 Rimini Gabriele Bellelli Franco Meglioli Andrea Platani Italian Trading Forum 17 Maggio 2007 Rimini Dal trading di breve a quello di lungo termine le migliori figure d'inversione -Stock picking intraday e congestioni

Dettagli

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Intraday guida passo passo per operare su time frame H1 e 5/15/30 min v.1.2 29 Novembre 2011 19:30 Premessa Per fare trading ci vuole la giusta mentalità

Dettagli

Le tecniche di trading basate sulle Bande di Bollinger. Michele Maggi. Rimini, 1-2 dicembre 2005

Le tecniche di trading basate sulle Bande di Bollinger. Michele Maggi. Rimini, 1-2 dicembre 2005 Le tecniche di trading basate sulle Bande di Bollinger Michele Maggi Rimini, 1-2 dicembre 2005 Trading con le Bande di Bollinger Capire la logica delle Bande di Bollinger Comprendere il funzionamento degli

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO

COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO Questi sono i prezzi più importanti elaborati quotidianamente dal sistema. Ho fatto in modo di "isolarli", dividendoli in 3 settori. Si accede

Dettagli

CAPITOLO 5 La Doji. Figura 1 - Long Legged Doji o Rickshaw Man

CAPITOLO 5 La Doji. Figura 1 - Long Legged Doji o Rickshaw Man CAPITOLO 5 La Doji La figura più caratteristica della rappresentazione grafica di un mercato attraverso le candele giapponesi è senza ombra di dubbio la Doji. La Doji è una candela con apertura e chiusura

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

Metodo Past Regression Deviated Di Robert Hill

Metodo Past Regression Deviated Di Robert Hill Metodo Past Regression Deviated Di Robert Hill Il metodo Past Regression Deviated è una strategia che si sviluppa dal metodo Jaimo, detto anche metodo Hoover, di Robert L. Royce. Quel metodo usava un canale

Dettagli

David Carli. Candlestick. Pattern operativi espressamente ideati per il mercato italiano. Edoardo Varini Publishing. Edoardo Varini Publishing

David Carli. Candlestick. Pattern operativi espressamente ideati per il mercato italiano. Edoardo Varini Publishing. Edoardo Varini Publishing David Carli Candlestick Day Trading Pattern operativi espressamente ideati per il mercato italiano Edoardo Varini Publishing Edoardo Varini Publishing È vietato riprodurre, anche in parte, immagini e testi

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

CAPITOLO 9 Tweezers Tops e Bottoms

CAPITOLO 9 Tweezers Tops e Bottoms CAPITOLO 9 Tweezers Tops e Bottoms Il Tweezers Bottom è un pattern d inversione del trend cosiddetto minore che si forma al termine di un mercato ribassista e consiste in due candele con body di colore

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Capitolo 4 AMMETTI QUANDO SBAGLI UNA STORIA VERA

Capitolo 4 AMMETTI QUANDO SBAGLI UNA STORIA VERA Capitolo 4 AMMETTI QUANDO SBAGLI UNA STORIA VERA Nel libro Trading Is a Business ho mostrato come molte persone rifiutino di ammettere quando sbagliano in un trade. Di seguito è riportata la storia di

Dettagli

Report settimanale. 6-10 gennaio 2014. by David Carli

Report settimanale. 6-10 gennaio 2014. by David Carli Report settimanale 6-10 gennaio 2014 by David Carli Quello che avevo ipotizzato su Aud-Chf si è realizzato (non perché sia un veggente ma perché il mercato ha voluto invertire la sua rotta) e si è completato

Dettagli

Report settimanale. 17-21 febbraio 2014. by David Carli

Report settimanale. 17-21 febbraio 2014. by David Carli Report settimanale 17-21 febbraio 2014 by David Carli Interessante la situazione di Aud-Nzd. A livello grafico, infatti, il rimbalzo dai minimi sembra essersi arrestato sul livello di resistenza sito a

Dettagli

MANUALE MONEY MANAGEMENT

MANUALE MONEY MANAGEMENT 1 MANUALE MONEY MANAGEMENT BY SNIPERTRADING 2 Disclaimer Le opinioni qui espresse sono quelle dell autore e non sono da intendersi come un offerta o una sollecitazione alla vendita o all acquisto di strumenti

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLA HIT LIST DI LOMBARDREPORT.COM

GUIDA ALLA LETTURA DELLA HIT LIST DI LOMBARDREPORT.COM Supplemento di LombardReport.com, quotidiano di informazione finanziaria, direttore responsabile Emilio Tomasini, Aut. 1403 15/9/97 Tribunale di Modena LombardReport.com s.r.l. - Via Pascoli 7-41057 Spilamberto-Mo

Dettagli

Cup&Handle, istruzioni per l uso

Cup&Handle, istruzioni per l uso Cup&Handle, istruzioni per l uso STRATEGIE SULL FTSE-MIB FUTURE (VERS. OPENING E INTRADAY) Il grafico e il commento operativo aprono sia la versione Opening sia quella Intraday della newsletter, visto

Dettagli

Il Supporto è il livello di ingresso per aprire una posizione long (acquisto dello strumento finanziario a quel prezzo).

Il Supporto è il livello di ingresso per aprire una posizione long (acquisto dello strumento finanziario a quel prezzo). Guida ai segnali operativi Il Supporto è il livello di ingresso per aprire una posizione long (acquisto dello strumento finanziario a quel prezzo). La Resistenza è il livello di ingresso per aprire una

Dettagli

Cosa sono le Butterfly

Cosa sono le Butterfly MAX SEVERI 2 INTRODUZIONE Dopo aver affrontato i primi basilari aspetti del mondo delle opzioni, iniziamo ad andare nel dettaglio con una prima struttura molto semplice, sia da capire che soprattutto da

Dettagli

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca

Dettagli

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX In questo file so riepilogati : venerdì 5 vembre 2010 PAG. 2 e 3 : SEGNALI DI PREZZO SEMPLICI (senza indicazioni di stop e profit) long - short su base giornaliera, di CICLO

Dettagli

Nelle ultime settimane il Dollaro Australiano è stato venduto a piene mani e adesso graficamente si può presentare l occasione, quantomeno, per

Nelle ultime settimane il Dollaro Australiano è stato venduto a piene mani e adesso graficamente si può presentare l occasione, quantomeno, per BSimmy Forex Nelle ultime settimane il Dollaro Australiano è stato venduto a piene mani e adesso graficamente si può presentare l occasione, quantomeno, per rimbalzare. Potrebbe, infatti, completarsi graficamente

Dettagli

Intraday titoli azionari

Intraday titoli azionari Intraday titoli azionari La strategia illustrata in questo documento ha come base una tecnica abbastanza conosciuta che basa l operatività intraday sui titoli azionari identificando i set-up d entrata

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta mediamente debole, ma dai minimi del 3 ottobre è in recupero- ha chiuso a 1,267 - Il cambio

Dettagli

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Chi conosce l Analisi Ciclica capirà meglio la sequenza logica qui seguita. Anche chi non consoce bene l Analisi

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

I L uncino di Ross (The Ross Hook)di Davide Scvarpellini LombardReport.com

I L uncino di Ross (The Ross Hook)di Davide Scvarpellini LombardReport.com I L uncino di Ross (The Ross Hook)di Davide Scvarpellini LombardReport.com FIGURA 1 Per definizione un uncino è: Ogni fallimento dei prezzi nel conseguire nuovi massimi. (vedi figura 1) e rappresenta uno

Dettagli

29-gen-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

29-gen-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 29-gen-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): -1,06% Australia (Asx All Ordinaries): +0,28% Hong Kong (Hang Seng): -1,05% Cina (Shangai) -1,31% Singapore (Straits Times) +0,13%

Dettagli

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO E IDEE OPERATIVE DEL 1 GIUGNO 2014

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO E IDEE OPERATIVE DEL 1 GIUGNO 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli

Report settimanale. 24-28 febbraio 2014. by David Carli

Report settimanale. 24-28 febbraio 2014. by David Carli Report settimanale 24-28 febbraio 2014 by David Carli Tutto immutato su Aud-Nzd. A livello grafico, infatti, il cross pur salendo nella prima parte della settimana ha solo sfiorato il livello di resistenza

Dettagli

Trading intraday con il Prezzo di Apertura

Trading intraday con il Prezzo di Apertura Trading intraday con il Prezzo di Apertura Come dal prezzo di apertura effettuare straordinarie operazioni di trading intraday su Titoli, Indici, Valute e Commodities 2 Titolo Trading intraday con il Prezzo

Dettagli

Cassiopea Trading METODO DI TRADING PER OPERARE SUL MERCATO FOREX. Cassiopea Trading in collaborazione con GruppoForexGump

Cassiopea Trading METODO DI TRADING PER OPERARE SUL MERCATO FOREX. Cassiopea Trading in collaborazione con GruppoForexGump Cassiopea Trading METODO DI TRADING PER OPERARE SUL MERCATO FOREX 1 Avvertenze Questo E-book descrive dettagliatamente un Metodo per operare nel Mercato Forex. Il suo contenuto ha finalità didattica/divulgativa.

Dettagli

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CICLICO FS- BORSA ATTENZIONE: ATTENDI QUALCHE SECONDO PER IL CORRETTO CARICAMENTO DEL MANUALE APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CHE UTILIZZO PER LE MIE ANALISI - 1 - www.fsborsa.com NOTE SUL

Dettagli

Alcune note su trend e congestione. e l uncino di Ross

Alcune note su trend e congestione. e l uncino di Ross www.emiliotomasini.it Alcune note su trend e congestione e l uncino di Ross Dr. Emilio Tomasini Professore a contratto di Finanza Aziendale Università degli Studi di Bologna 1 FIGURA 1 Per definizione

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 8 Giugno 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 8 Giugno 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 8 Giugno 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre

Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre Analisi settimanale N5 Settimana 22-26 Ottobre MERCATO AZIONARIO- SP500 La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un rally che una volta raggiunta la circonferenza tracciata sul grafico weekly

Dettagli

DAX Future Analisi per il giorno

DAX Future Analisi per il giorno MONEY MANAGEMENT N. di punti/tick di STOP in base al time frame operativo - n. 1 contratto Capitale base 10.000 Perdita max a operazione 100 1 minuto : 3 punti 4 ore : 46 punti N. TICK CORRISPONDENTI Numero

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 21 Febbraio 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 21 Febbraio 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 21 Febbraio 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Trend e Momentum Come vincere in borsa con semplicità

www.proiezionidiborsa.com Trend e Momentum Come vincere in borsa con semplicità Trend e Momentum Come vincere in borsa con semplicità 2 Titolo Trend e Momentum Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com 3 ATTENZIONE:

Dettagli

Media mobile di Kaufman

Media mobile di Kaufman Media mobile di Kaufman La Kama (Kaufman Adaptive Moving Average) fu discussa per la prima volta nel 1998 in un intervista al suo creatore Perry Kaufman (su STOCKS & COMMODITIES, anche se l articolo originale

Dettagli

Gerardo Marciano Pasquale Migliozzi PROIEZIONI DI BORSA

Gerardo Marciano Pasquale Migliozzi PROIEZIONI DI BORSA Gerardo Marciano Pasquale Migliozzi PROIEZIONI DI BORSA Questo report omaggio è un estratto dal libro "La Borsa dal 1897 al 2030 Clicca qui per acquistarlo Introduzione Non potevamo iniziare queste pagine,

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Yes no Trend Dalle fasi laterali alle fasi di esplosioni

www.proiezionidiborsa.com Yes no Trend Dalle fasi laterali alle fasi di esplosioni Yes no Trend Dalle fasi laterali alle fasi di esplosioni 2 Titolo Yes no Trend Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com 3 ATTENZIONE: questo

Dettagli

Come orari con Eventi importanti per oggi ricordo:

Come orari con Eventi importanti per oggi ricordo: Come orari con Eventi importanti per oggi ricordo: ore 10:00: IFO (Fiducia Imprenditori) Germania per dicembre ore 14:30: Permessi Edilizi Usa a novembre Fornisco questi orari poiché nelle loro vicinanze

Dettagli

GLOSSARIO. dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter.

GLOSSARIO. dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter. GLOSSARIO dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter. Accumulazione. La fase che precede quella del rialzo vero e proprio. Caratterizzato dal

Dettagli

LA STRATEGIA SWING CON FIBONACCI

LA STRATEGIA SWING CON FIBONACCI Come si determinano target di prezzo reali. LA STRATEGIA SWING CON FIBONACCI Ovunque, nella vita quotidiana, ci imbattiamo nel lavoro del più grande matematico del medioevo, Leonardo da Pisa consciamente

Dettagli

Programma Sapienza Forex Edizione marzo 2015

Programma Sapienza Forex Edizione marzo 2015 Charles Dow Programma Sapienza Forex Edizione marzo 2015 Fondamenti di analisi tecnica L'analista che si ispirò al mare Charles Dow (1851-1902), è stato un giornalista statunitense. Fondatore del Wall

Dettagli

Report settimanale. 3-7 marzo 2014. by David Carli

Report settimanale. 3-7 marzo 2014. by David Carli Report settimanale 3-7 marzo 2014 by David Carli Faccio una breve introduzione a quello che potrebbe accadere nel mercato forex e, purtroppo, non solo. I venti di guerra di Crimea (mi sembra di essere

Dettagli

COMMENTO AI MERCATI. Pertanto è lecito attendersi una apertura debole dei listini, visto che i futures Usa sono in calo e così pure Euro Yen.

COMMENTO AI MERCATI. Pertanto è lecito attendersi una apertura debole dei listini, visto che i futures Usa sono in calo e così pure Euro Yen. Data :26/11/2008 Buongiorno a tutti. COMMENTO AI MERCATI Dalle indicazioni del commento di preapertura ai mercati di oggi : Fitch abbassa il rating di Toyota. Di conseguenza il Nikkei storna con maggiore

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta in rialzo dai minimi del 13 aprile- ha chiuso a 1,1447 - Il cambio Usd/Yen resta elevato, ma

Dettagli

Analisi settimanale N1 Settimana 24-29 settembre

Analisi settimanale N1 Settimana 24-29 settembre Analisi settimanale N1 Settimana 24-29 settembre MERCATO AZIONARIO Il mercato azionario sta sperimentando un forte trend al rialzo, che tuttavia potrebbe subire una pausa di qualche settimana. Il grafico

Dettagli

Dott. Francesco Caruso. www.francescocaruso.ch. Copyright 2010- All Rights Reserved

Dott. Francesco Caruso. www.francescocaruso.ch. Copyright 2010- All Rights Reserved Francesco Caruso Individuazione del trend e dei punti di intervento: utilizzo combinato di RSI, medie e tecniche di stop TOL Expo Milano, 30 Ottobre 2009 Copyright 2010- All Rights Reserved PROGRAMMA DELLA

Dettagli

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Alessandro Aldrovandi Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Una teoria dei volumi anche per le valute Grazie all osservazione dei contratti futures sulle valute è possibile ampliare la

Dettagli

'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO E IDEE OPERATIVE DEL 28 SETTEMBRE 2014

'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO E IDEE OPERATIVE DEL 28 SETTEMBRE 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli

La Casa Del Trader. guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema

La Casa Del Trader. guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema La Casa Del Trader guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema 2012-11-14 14:11:34 MTosoni Uno tra i più famosi ed utilizzati stili di rappresentazione grafica è il candlestick giapponese

Dettagli

Strategie. Gap Trading efficace sui mercati valutari TRADARE CON PRECISIONE FOLLE

Strategie. Gap Trading efficace sui mercati valutari TRADARE CON PRECISIONE FOLLE Strategie Gap Trading efficace sui mercati valutari TRADARE CON PRECISIONE FOLLE Ci sono molti gap trader professionali nei mercati finanziari. Anche se sono già stati scritti molti articoli sul gap trading,

Dettagli

Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013

Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013 Analisi settimanale N15 Settimana 7-11 gennaio 2013 MERCATO AZIONARIO- SP500 La scorsa settimana è stata caratterizzata da un forte rialzo che ci attendevamo come culmine del Ciclo iniziato nella seconda

Dettagli

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DEL 18 MAGGIO 2014

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DEL 18 MAGGIO 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli

8-ott-2014. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

8-ott-2014. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 8-ott-2014 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): -1,19% Australia (Asx All Ordinaries): -0,82% Hong Kong (Hang Seng): -0,67% Cina (Shangai) +0,77% Singapore (Straits Times) -0,46%

Dettagli

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DELL'11 MAGGIO 2014

SERVIZIO 'ANALISI GLOBALE' APPROFONDIMENTO DELL'11 MAGGIO 2014 REPORT SETTIMANALE GUIDA ALLA LETTURA E GLOSSARIO Cicli temporali: i cicli sono particolari periodi di tempo di durata variabile(da 1 giorno a 1 anno) dove i prezzi possono segnare un importante minimo

Dettagli

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library.

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library. Questo Documento fa parte del corso N.I.Tr.O. di ProfessioneForex che a sua volta è parte del programma di addestramento Premium e non è vendibile ne distribuibile disgiuntamente da esso. I testi che seguono

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Trading veloce con i pattern di prezzo

Trading veloce con i pattern di prezzo Trading veloce con i pattern di prezzo Analisi Tecnica applicata e strategie operative MICHELE MAGGI www.tradinglibrary.it Costruzione dei grafici a barre Massimo (H) Chiusura (C) Escursione o Range Apertura

Dettagli

JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica SPREAD TRADING

JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica SPREAD TRADING JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica SPREAD TRADING Per costruire uno spread si acquista un future e si vende un altro future correlato. In questo modo si crea

Dettagli

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN www.previsioniborsa.net 3 Lezione METODO CICLICO IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN Questo modello ciclico teorico (vedi figura sotto) ci serve per pianificare la nostra operativita e prevedere quando il mercato

Dettagli

! Esempio 1: Future Crude Oil con grafico a 15 minuti!!

! Esempio 1: Future Crude Oil con grafico a 15 minuti!! JOE ROSS - TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecniche DAYTRADING in diversi mercati e intervalli temporali Esempio 1: Future Crude Oil con grafico a 15 minuti Data 27/05/2015

Dettagli

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa.

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa. 24-nov-2015 Oggi sarò impegnato in un convegno e pertanto posso solo fare il solito report prima dell apertura dei mercati. Poiché scrivo i livelli di trading a mercati chiusi, questi sono da considerarsi

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80%

www.proiezionidiborsa.com Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80% Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80% 2 Titolo Trading System Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com

Dettagli

MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING. Snipertrading MANUALE INTERATTIVO FIGURE. Luca Orazi Coach Trader

MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING. Snipertrading MANUALE INTERATTIVO FIGURE. Luca Orazi Coach Trader 1 MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING 2 Disclaimer Le opinioni qui espresse sono quelle dell autore e non sono da intendersi come un offerta o una sollecitazione alla vendita o all acquisto di strumenti finanziari.

Dettagli

BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method)

BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method) BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method) Autore: Dimitry - demighty@libero.it 1) Two Consecutive Matching Lows Il pattern Two Consecutive Matching Lows è un pattern di continuazione-breakout

Dettagli

29-giu-2015. Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

29-giu-2015. Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 29-giu-2015 Valori Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei 225): -2,88% Australia (Asx All Ordinaries): -2,16% Hong Kong (Hang Seng): -2,94% Cina (Shangai) -3,44 Singapore (Straits Times) -1,35%

Dettagli

agl Autogrill ribassista 9.96 8.74 8.264 short attuali 7.534 >9.96 atl Atlantia ribassista 14.22 14.34 12.27 11.65 short 14.3 11.65 > 14.

agl Autogrill ribassista 9.96 8.74 8.264 short attuali 7.534 >9.96 atl Atlantia ribassista 14.22 14.34 12.27 11.65 short 14.3 11.65 > 14. 5.03.2013 13.27 Azioni Ita - Ftsemib Ticker Sottostante Tendenza Res 1 Res 2 Supp 1 Supp 2 Segn. Oper. P. d'entrata Take profit Stop loss a2a A2a ribassista 0.4393 0.4630-0.4740 0.3933 0.3885 short 0.3933-0.3885

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Come orari con Eventi (da me selezionati) che ritengo importanti per oggi:

Come orari con Eventi (da me selezionati) che ritengo importanti per oggi: 26-mag-2015 Ieri l Eurex (future Eurostoxx-Dax-Bund) era chiuso per Festività- i future Usa sono andati ad orari ridotti (gli indici erano chiusi). Oggi torna tutto nella norma. Chiusura Borse Asia/Pacifico

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 10 ottobre)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 10 ottobre) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 10 ottobre) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta debole, anche se dai minimi del 3 ottobre sta tentando un recupero- ha chiuso a 1,2623 - Il

Dettagli