I nostri prodotti: per i giovani clienti e i soci

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I nostri prodotti: per i giovani clienti e i soci"

Transcript

1 Periodico trimestrale Registrazione n. 203/2008 del 01/02/2008 Tribunale di Venezia Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - 70% CN5 VE #02 // LUGLIO 2010 A Scandolara aperta la nostra 17 a filiale Intervista a Federico Dal Corso Direttore amministrativo OFA I nostri prodotti: per i giovani clienti e i soci Silvia Tasso Una giovane donna in Consiglio di Amministrazione

2 la banca // a scandolara aperta la nostra 17 a filiale > 05 la banca // i primi risultati 2010 > 07 incontri // presentato il bilancio d esercizio 2009 > 09 IO SOCIO presso Banca Santo Stefano via Fapanni Martellago (Ve) Tel il personaggio // federico dal corso > 13 iniziative e prodotti // per giovani clienti e soci > 17 IL socio // silvia tasso > 21 Direttore Responsabile: Federica Zanata Direttore Editoriale: Raffaele D Errico rubriche // itinerari > la foce dello zero ad altino...25 // tradizioni e sapori > pasta fredda alle erbe aromatiche...29 // appuntamenti > da giugno a ottobre...31 Redazione: Daniela Gambato Progetto grafico: Agenzia Tratti Tipografia: Litocenter srl - Limena (PD)

3 E D I T O R I A L E La capitalizzazione di fiducia Onorato Zanata Presidente di Banca S. Stefano // È di qualche tempo fa la notizia che Apple, una fra le maggiori aziende di informatica, avrebbe raggiunto il 2 posto al mondo (subito dopo il colosso dell energia Exxon-Mobil) per entità di capitalizzazione in borsa, superando la fantastica cifra di 241 miliardi di dollari (circa 195,5 miliardi di euro o - più semplicemente - oltre miliardi di lire). La notizia poi è stata ridimensionata precisando che con quella valutazione Apple si classificherebbe solo al 3 posto. Ma come si determina il valore di borsa di una società? Si potrebbe pensare al solo valore materiale dell azienda (immobili, impianti, terreni, marchi e brevetti, magazzino, titoli ecc.). Si tratta invece del prezzo che gli investitori sono disposti a pagare per acquisire l azienda. Questo prezzo tiene conto solo parzialmente del valore materiale: il grosso della valutazione dipende dalle prospettive economiche di quell azienda, dalla sua capacità di stare sul mercato. In altri termini dalla fiducia degli investitori sulle capacità di chi è alla guida ed in essa opera. Questo determina la quotazione di un azione. Di conseguenza il valore complessivo dell azienda si ottiene moltiplicando il prezzo di una azione per il numero di azioni emesse. Svolgevo queste riflessioni mentre preparavo la relazione per l assemblea di maggio. Infine - visti i tempi ed anche i risultati di tante consorelle - abbiamo presentato un buon bilancio. Penso però che l aspetto più importante di cui possiamo andare fieri con i nostri soci è la capacità dimostrata di saper gestire l azienda e le garanzie che possiamo offrire per il futuro. Questo non significa che non ci saranno momenti difficili: significa solo che se questi arriveranno, noi saremo in grado di affrontarli al meglio. Il nostro mercato sono i nostri soci ed i nostri clienti: con queste prospettive pensiamo di avere da loro un ottima capitalizzazione di fiducia.

4 PAG. 4 la banca

5 la banca A Scandolara aperta la nostra 17 a filiale Giorno prescelto per l inaugurazione di Scandolara, il 25 aprile, anniversario della Liberazione. Ma anche festa di San Marco e data tradizionale per l omaggio del bocolo. Per festeggiare la prima filiale in provincia di Treviso (che in realtà era già operante da un paio di mesi), si sono date appuntamento oltre 200 persone: numerose, per una realtà abitativa di circa 1000 abitanti. Presenti il Presidente di Banca Santo Stefano, Onorato Zanata, il Sindaco di Scandolara, Mirco Feston, il Direttore Generale della Banca, Francesco Beninato, il Parroco, don Giuseppe Mazzoccato e il Vice direttore della Federazione delle BCC, Maurizio Bragato. Aprendo gli interventi, il presidente Zanata ha ricordato che l apertura della nuova filiale è ultima tappa di un percorso iniziato nel 1963, quando pochi, lungimiranti soci diedero vita a quella che allora si chiamava Cassa rurale e artigiana. Oggi - ha spiegato Zanata - il territorio in cui operiamo copre 34 comuni nelle province di Venezia, Padova e Treviso. Siamo presenti sia nei maggiori centri, come Venezia e Mestre, che in quelli più piccoli. Viviamo un momento difficile per la nostra economia - ha proseguito Zanata - Questo rende ancora più ambiziosa la prova alla quale ci accingiamo aprendo una nuova filiale, qui a Scandolara. La nostra forza sta in un rapporto bancario diverso... noi possiamo giocare un ruolo fondamentale perché rappresentiamo un modello differente di banca, nel modo concreto di operare e di porci in relazione con i clienti. Il sindaco Feston, nel suo discorso, io socio #02 // LUGLIO 2010

6 la banca ha espresso soddisfazione per l apertura della nuova filiale. Per il nostro paese - ha affermato - è una nuova attività che non occupa spazio in centro storico, ma ne è al servizio. A noi interessa chi si insedia nel territorio, non chi lo occupa; voi siete nel territorio, quindi siete una realtà produttiva e spero che sappiate finanziare i bisogni veri della nostra collettività. Quindi - ha concluso - mi auguro che il vostro insediamento sia al servizio delle nostre famiglie e delle nostre imprese. Gli ha risposto il Direttore di Banca Santo Stefano, Francesco Beninato, confermando che l Istituto intende essere vicino alle persone, alle imprese agricole, artigianali e commerciali: Vogliamo acquisire la vostra fiducia ha concluso Beninato, dopo aver ricordato che i suoi primi passi come operatore bancario li aveva mossi, vent anni prima, proprio nell area di cui Scandolara è parte. I numeri del credito cooperativo in Veneto sono stati ricordati da Bragato: in Veneto nell ultimo anno le BCC hanno assunto più di 150 persone e contano su una rete di 630 sportelli e 117 mila soci. Quanto a Banca Santo Stefano - ha aggiunto Bragato - si tratta di una realtà che è cresciuta più della media del nostro sistema. A benedire la nuova attività è stato don Mazzoccato che ha spiegato che i soldi sono del diavolo, ma anche della Provvidenza: dipende da come si usano. Quindi la visita ai locali della nuova filiale, in pieno centro, serviti da ampi parcheggi. E in filiale, le numerose signore presenti hanno ricevuto, dono della Banca, un freschissimo bocolo. Poi, tutti a merenda, a degustare i formaggi, gli affettati, i risotti, le carni, le fritture, i vini preparati per l occasione sui tavoli allestiti nello spazio antistante la Banca. PAG. 6

7 la banca I primi risultati 2010 L andamento positivo di Banca Santo Stefano, presentato a maggio all assemblea dei soci (della quale diamo conto in questo numero di IoSocio), è proseguito anche nei primi mesi del Non che manchino le difficoltà per le famiglie e le imprese, non che la crisi economica sia passata; ma la Banca, mantenendo ed anzi accentuando il suo rapporto con il territorio, ha saputo acquistare nuovi spazi: Stiamo aumentando le nostre quote di mercato, nonostante le difficoltà obiettive che tutti conosciamo - spiega il Direttore generale, Francesco Beninato - questo è un dato molto importante. Alla base di questi risultati ci sono alcuni punti fermi: il rapporto diretto, continuo, delle nostre filiali e in generale di tutta la Banca, con la clientela e l offerta diversificata di prodotti. Per i primi cinque mesi del 2010 i principali indicatori dell andamento dell Istituto sono tutti positivi. Innanzitutto sono cresciuti di numero i soci ed i clienti. I soci hanno superato il traguardo delle 2 mila unità: a maggio erano arrivati a 2.016, con 151 nuove adesioni (più 8,09%) rispetto a fine anno. Quanto alla clientela, il numero dei conti correnti era, a fine maggio, ormai prossimo alle 17 mila unità, con una crescita in termini assoluti di 691 e in termini percentuali di 4,34 punti. Si tratta di dati importanti, per una banca che vive del rapporto con la gente, con un territorio al quale destina la totalità della raccolta. E veniamo ai volumi: la raccolta diretta con la clientela è cresciuta, a fine maggio, di 4,76 punti su fine 2009, arrivando a sfiorare i 650 milioni. Oltre alla raccolta diretta, è aumentata anche l indiretta, del 7,69%. All interno dell indiretta, è andata bene sia l amministrata (più 6,15%) che la gestita (più 9,60%). In totale la raccolta indiretta sfiorava, a fine maggio, i 110 milioni. Complessivamente la raccolta con la clientela ha raggiunto un livello record per Banca Santo Stefano: quasi 755 milioni. Bene anche gli impieghi. Nonostante le difficoltà complessive dell economia, alle quali la nostra area di operatività non sfugge, gli impieghi nei primi cinque mesi dell anno hanno raggiunto i 655 milioni, più 31,5 milioni in termini assoluti e più 5,04 in percentuale. Questa crescita degli impieghi - commenta Beninato - è la migliore conferma dell attenzione per l economia del territorio in un momento di difficoltà. Oggi l attività commerciale della Banca si caratterizza per una gamma di prodotti e servizi più ampia che in passato, interpretando da una parte l evoluzione del ruolo di banca al servizio di una realtà locale, dall altro venendo incontro a precise esigenze e aspettative della clientela - spiega Beninato -. Ciò permette al settore commerciale di ritagliare la consulenza e l offerta su misura del proprio segmento di clientela. L aumento dei conti correnti e dei contatti con i clienti sono assieme il risultato di questa impostazione e la premessa per poter avere un ruolo ancor più incisivo e dinamico in futuro. io socio #02 // LUGLIO 2010

8 PAG. 8 incontri

9 incontri 16 maggio 2010 Presentato il Bilancio d Esercizio 2009 Domenica 16 Maggio i soci della nostra banca, si sono ritrovati come sempre al Ristorante Antica Postumia di Vedelago per l ascolto della relazione e l approvazione del bilancio di esercizio Numerosi i presenti che hanno prestato molta attenzione a quanto illustrato dal Presidente Onorato Zanata. Il ha affermato Zanata - è stato un anno molto importante per lo sviluppo della Banca. Il totale dell attivo ha raggiunto, al 31 dicembre, 774, 9 milioni di euro, contro i 690, 3 milioni di inizio anno, con incremento del 12,3%. Con un certo orgoglio il Presidente ha annunciato che i soci di Banca Santo Stefano hanno raggiunto quota 2016 e le previsioni sono di continua crescita. Tra le novità di quest anno e che avevamo già accennato nel numero scorso, la nascita della Fondazione Banca Santo Stefano, che ha già ottenuto il riconoscimento pubblico e che contribuirà ancora di più a concretizzare la presenza della Banca nella società in cui opera. L ultimo aspetto della relazione degli amministratori, quella che riguarda il io socio #02 // LUGLIO 2010

10 incontri collegamento con la base sociale e le comunità locali. Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre messo in atto, ormai da tempo, diverse iniziative per promuovere alcuni obiettivi. Ne ricordiamo alcuni: L istituto del ristorno ai soci, che ha visto quest anno la distribuzione di altri euro nominali; Le varie iniziative per i giovani: il bonus di 500 euro per ogni figlio di socio, i prestiti agevolati, gli zaini per gli scolari, i buoni libri per gli studenti, le borse di studio, gli stage aziendali; L accordo con Banca degli Occhi - rinnovato quest anno - per l esame gratuito della vista; La pubblicazione della rivista IoSocio che vi informa sulla vita della Banca; La collaborazione con ACLI per la dichiarazione dei redditi gratuita a soci pensionati, con appuntamenti gestiti dalla banca. Il dott. Alessandro Bonzio, presidente del Collegio Sindacale ha dato poi lettura alla redazione del Collegio. Un saluto ai presenti da parte della Federazione Veneta è stato rivolto dal Dr. Andrea Bologna. Ha infine preso la parola il Direttore Generale Francesco Beninato per alcuni approfondimenti sulla gestione della Banca. Prima dell approvazione del Bilancio alcuni hanno espresso un loro parere sulla gestione della Banca. PAG. 10

11 incontri Riportiamo, in seguito, un estratto che il Socio Guido De Nobili ha esposto in Assemblea e che ci ha chiesto di pubblicare: Ho seguito con particolare interesse, durante l Assemblea dei Soci, la lettura della Relazione di Bilancio di Esercizio da parte del Presidente della Banca Onorato Zanata e l intervento del Direttore Generale Francesco Beninato che ha focalizzato con chiarezza gli aspetti più significativi dell assetto organizzativo aziendale. Nel mio breve intervento ho illustrato all Assemblea certe considerazioni che ritengo di significativo interesse per la Banca, che ho il piacere di ribadire in qualità di socio, nonché di giornalista. Ho posto attenzione sull assetto organizzativo laddove, nella relazione, viene dato rilievo al criterio praticato per il percorso formativo del personale, in rapporto ai rispettivi ruoli, nell intento di garantire alla clientela un servizio qualificato di operatori preparati alla sfida competitiva del mercato. Ho espresso apprezzamento sul fatto che la nostra Banca usa praticare il criterio di insegnamento impegnando (ma direi anche investendo) maggiore tempo di preparazione nel processo formativo, rispetto ad altri istituti bancari. Ho appreso con compiacimento come la Santo Stefano rivolga particolare attenzione e stia praticando un ringiovanimento dei quadri, con particolare riguardo verso quelli di primo livello, con giusta attenzione anche alla qualità dei titoli di studio. Ma ancora di più mi ha entusiasmato la larga ed intelligente apertura verso l assunzione, in crescita, della componente femminile. È inoltre l indicazione che ho inteso esprimere all attenzione dei Responsabili dell Istituto. Quella, cioè, di stimolare i giovani dipendenti ad esercitare le proprie capacità di convincimento verso le persone che fanno parte delle loro amicizie e conoscenze, facendo opera di promozione per indurle a diventare correntisti. Non è la grandezza del c/c quella che conta, ma l ingresso dell unità, per piccola che possa essere, nel tessuto della banca. Valga l esempio spicciolo del chicco di grano seminato che si moltiplica producendo la spiga per poi estendersi al campo. È ormai lontana l epoca durante la quale veniva privilegiata l aspirazione al conseguimento del posto in banca o negli uffici pubblici. Lo sostiene con particolare entusiasmo volto alla valorizzazione delle forze giovani ed alla giusta valorizzazione del femminile chi, come il sottoscritto, conta l età di 88 anni appena. io socio #02 // LUGLIO 2010

12 PAG. 12 il personaggio

13 il personaggio A cura di Federica Zanata Si parla molto di passaggio generazionale e spesso non lo si fa in modo positivo. Sfatiamo questa forma di pensiero citando l esempio di un giovane trentacinquenne, in azienda di famiglia da quasi 10 anni, che ha saputo innovare e far crescere la propria realtà a fianco del padre. FEDERICO DAL CORSO 10 anni in azienda a fianco del padre > Federico, parliamo un po di Ofa. Di cosa si occupa questa realtà? OFA è un azienda che da oltre trent anni è presente nel settore alberghiero, della ristorazione, delle comunità e delle industrie, con un ampia gamma di prodotti, attrezzature e servizi professionali in grado di soddisfare le diverse esigenze di igiene dei vari ambienti: dalla cura e manutenzione di tutti i tipi di pavimenti, alla pulizia ed igiene degli interni, dalla neutralizzazione degli odori, alla sanificazione, disinfestazione e derattizzazione dei locali alimentari, dal lavaggio manuale o automatico delle stoviglie e dei tessuti, all arredo dell ambiente bagno con i vari io socio #02 // luglio 2010

14 il personaggio dispenser e relativi prodotti di consumo e tutti gli articoli monouso in carta, plastica e alluminio, per il catering e la cucina. > Ci racconti qualcosa di lei Ho terminato gli studi di economia aziendale a Cà Foscari nel 2000, anche se già dal 1998 avevo iniziato la mia gavetta in Ofa. Ho cominciato dal magazzino, per passare poi all amministrazione soltanto dopo la laurea, iniziando il mio percorso di conoscenza di ogni reparto aziendale e delle problematiche annesse. > Come è stato il suo ingresso in azienda? Diciamo che non è stato indolore. Inizialmente, lavorare a stretto contatto con mio padre ha generato qualche conflitto, dovuto in primis alla mia voglia di innovare accostata ad una ancora mia scarsa maturità sul piano delle conoscenze lavorative, in secondo luogo, i cambiamenti che proponevo imponevano una messa in discussione di schemi mentali, che potevano avere radici anche profonde e che rispecchiavano il gap generazionale che ci divide. È stato un cammino intenso, complesso ma collaborativo e formativo, anche sul piano personale, che ci ha portato oggi a raggiungere un soddisfacente equilibrio ed una piena unità di visione, importante per dirigere qualsiasi azienda, con grande soddisfazione da parte di entrambi. > Ha avuto fin da piccolo l idea di lavorare in Ofa? Si, anche se l idea che ti fai da bambino è sempre un po distorta. Ho scelto un percorso di studi coerente con la mia voglia di contribuire alla crescita dell azienda di famiglia ed, avendo mio padre uno spirito fortemente commerciale, è stata una decisione naturale specializzarmi in tematiche gestionali/organizzative, proprio per colmare quegli aspetti fino ad ora più carenti e favorire così uno sviluppo aziendale più equilibrato. > Qual è a suo avviso il valore aggiunto che i giovani oggi possono portare in azienda? Parlo della mia esperienza. Essendo Ofa una realtà dinamica, in continua evoluzione e crescita, i ritmi interni sono molto elevati. Soprattutto negli anni passati, si imponeva un focus predominante sulle azioni commerciali e si lasciava poco spazio alla riflessione ponderata, alla pianificazione strategica e operativa e la maggior parte delle decisioni venivano prese d impulso si navigava a vista insomma! Da parte mia ritengo di essere riuscito ad imporre questa progettualità che fino a qualche tempo fa mancava, rafforzando il controllo dell attività di ogni reparto in ogni sua fase, con enormi benefici in termini di qualità di servizio al cliente, ma non solo, anche sotto il profilo della riduzione dello stress interno legato alle varie mansioni. Le procedure aziendali oggi sono ben codificate ed ognuno sa perfettamente cosa fare in ogni situazione. In generale, quindi, posso dire che il valore aggiunto che PAG. 14

15 il personaggio può portare la nuova generazione è senza dubbio energia e motivazioni fresche e innovazione, conseguente alla valutazione di una realtà esistente, ma da nuovi ed interessanti punti di vista. I nostri padri sono dei self made man ed hanno avuto minori possibilità di studio e quindi minori conoscenze di tematiche e tecniche strutturate ed evolute, nei campi più disparati (logistica, marketing, informatica, produzione, ecc), che hanno fatto la fortuna di grandi realtà economiche e che nel tempo sono diventati oggetto di insegnamento scolastico. D altro canto però, sono detentori di una conoscenza fondamentale che nessuna scuola potrà mai insegnarti e cioè l esperienza fatta sul campo. Se ci sarà fertilità di ascolto reciproco, rispetto e valorizzazione delle rispettive competenze, le due generazioni sapranno mescolare sinergicamente le proprie conoscenze ed attitudini in un alchimia vincente. > A suo avviso cosa differenzia questa generazione di imprenditori da quella passata? Sicuramente la generazione dei nostri padri ha una soglia del sacrificio maggiore. In parte questo è fisiologico perché le condizioni di vita sono migliorate enormemente, dall altra parte i genitori hanno una pericolosa tendenza all iperprotettività verso i propri figli. Inoltre è più smaliziata, vanta una personalità più irruenta e granitica, ma questa è una conseguenza diretta dell esperienza > Si dice spesso che i figli non sono all altezza dei padri. È d accordo? Non è che le nuove generazioni non siano all altezza dei padri, in generale è il contesto economico che è cambiato radicalmente, diventando estremamente complesso: mentre una volta l Italia era tutta da costruire e per emergere bastava aver voglia di fare, oltre ovviamente ad un minimo di capacità, oggi lo scenario è completamente diverso. I mercati sono saturi, la concorrenza, non sempre limpida, è agguerritissima, i mercati sono estremamente dinamici e mutevoli, anche per via della globalizzazione e presentano spesso delle difficoltà alle quali, a volte, neppure l esperienza dei padri riesce a trovarvi soluzione, vedi le numerose chiusure a cui purtroppo assistiamo ogni giorno. Inoltre, i contesti normativi, burocratici e fiscali in cui l azienda deve muoversi sono diventati dei terreni paludosi ed insidiosi. Non dimentichiamo, infine, che il giovane entra in una macchina aziendale già avviata e modellata sulle abilità e caratteristiche del fondatore ed inizialmente deve faticare non poco per integrarsi e trovare lo spazio utile per apportare il proprio contributo. Per essere vincente deve avere la capacità di inserirsi in un sistema già esistente senza subirlo passivamente, riuscendo allo stesso tempo a creare innovazione. Oggi un figlio può ritenere di aver raggiunto un buon risultato, se riuscirà a mantenere e migliorare quello che ha ricevuto in dote > Che suggerimento si sente di dare ad un giovane che sta per entrare nell azienda del padre? Impegno, costanza, precisione e spirito di sacrificio come prima cosa. Bisogna poi saper ascoltare i consigli di chi ne sa di più, con buona dose di autocritica, oltre ad essere degli attenti osservatori. Non è opportuno poi, focalizzarsi su singole mansioni o su quello che la tua attitudine ti porta a fare meglio. È necessario fare un percorso globale all interno dell azienda, per conoscerne ogni minima sfumatura ed avere l umiltà di partire dal basso, perché un attività si costruisce dalle basi. Svestirsi da subito dei panni del figlio del titolare, che certo non aiuta a guadagnarsi la stima, il rispetto e nemmeno la simpatia dei dipendenti e colleghi. La credibilità e la leadership devi conquistartele sul campo e questo è quello che ho cercato di fare fino ad oggi. io socio #02 // luglio 2010

16 iniziative & prodotti PAG. 16

17 iniziative & prodotti I nostri PRODOTTI per i giovani clienti e i soci Dalla culla, o quasi. Fino alla soglia dei 27 anni. Sono numerosi i prodotti che Banca Santo Stefano offre al mondo dei giovani, per avvicinarli al risparmio, per aiutarli ad effettuare acquisti consapevoli e utili, per permettere loro di fruire di servizi bancari di qualità a costi contenuti. Se poi il cliente diventa socio, i vantaggi crescono. io socio #02 // LUGLIO luglio 2010

18 iniziative & prodotti Per la primissima infanzia e fino alla maggiore età c è, ad esempio, il deposito libero al portatore Risparmio Amico. Si tratta del classico libretto di risparmio che nonni, genitori, parenti ecc. possono aprire per un bimbo o una bimba. Risparmio Amico oggi offre condizioni di vantaggio, trattandosi di un prodotto con finalità sociali: nessun costo di libretto né spese annuali di chiusura, 24 operazioni gratuite all anno, un interesse di 0,75 punti. Per chi ha più di 14 anni, ma non è ancora maggiorenne, c è invece Primoconto : nessuna spesa per la tenuta trimestrale, per la chiusura annuale, operazioni gratuite illimitate. E un tasso di interesse di 0,50 punti. L intestatario del conto corrente è la persona non ancora maggiorenne; ovviamente, l attivazione del conto deve essere sottoscritta da chi esercita la potestà genitoriale. Grazie a Primoconto, l intestatario può ottenere prestiti per favorire l accesso allo studio o per l acquisto del personal computer. Al raggiungimento della maggiore età da parte del titolare, il rapporto viene modificato; si procede alla stipula di un nuovo contratto adeguato alle caratteristiche ed esigenze del neo maggiorenne. La naturale prosecuzione di Primoconto si chiama Conto Start. È un prodotto pensato proprio per i neo maggiorenni, che possono usufruirne fino al compimento dei 27 anni. Conto Start ha caratteristiche in parte diverse rispetto a Primoconto. Infatti le spese per le operazioni, per la tenuta trimestrale e per la chiusura annuale non sono più gratuite, ma collegata al conto c è una carta di debito, quella sì è gratuita, come pure nessuna spesa viene addebitata per il servizio di Home Banking, InBank, che è comprensivo dell utilissimo token per la sicurezza. Il titolare di Conto Start può richiedere PAG. 18

19 iniziative & prodotti prestiti personali agevolati. E grazie all Inbank può operare dal proprio PC senza doversi recare in banca. In sintesi, il Conto Start offre lo stesso pieno pacchetto di servizi di un conto corrente a condizioni di forte vantaggio legate alla giovane età del contraente. Per la Banca si tratta di un investimento su un rapporto che si evolverà e consoliderà nel tempo. Il finanziamento che è possibile ottenere per l accesso allo studio arriva a 750 euro, con un tasso di interesse estremamente basso. Per il computer invece si può arrivare a finanziare l acquisto per un importo fino a euro. Quanto ai finanziamenti personali previsti da Conto Start, l importo massimo è di euro, per una durata di 36 mesi. prelievi bancomat e relativo canone, invio estratto. I bonifici costano 1,5 euro se normali, 0,50 se telematici. In caso di richiesta di internet banking, il token è gratuito. Infine, per i prestiti stipulati entro quest anno il Prestito Socio prevede che tasso a debito e spese di istruttoria siano ridotti del 20% (per il tasso il taglio si riferisce allo spread applicato al tasso di riferimento PER TUTTA LA DURATA DEL MUTUO). Chi poi decidesse di diventare socio della Banca, può ottenere ulteriori significative agevolazioni. Le abbiamo già illustrate diffusamente nell ultimo numero di IoSocio del Ma le ricordiamo ancora, sinteticamente. I giovani tra i 18 e i 30 anni che diventano soci possono accedere al conto socio che, per loro, prevede un canone trimestrale di 9 euro (gratuito fino alla fine del 2010) con operazioni in conto corrente illimitate gratuite, nessuna spesa per blocchetto assegni, chiusura annuale, carta di credito, io socio #02 // LUGLIO 2010

20 PAG. 20 IL SOCIO

21 il socio Non ancora quarantenne, SILVIA TASSO: una giovane donna in Consiglio di Amministrazione laureata in architettura a Venezia, Silvia Tasso è tra le new entry nel Consiglio d amministrazione di Banca Santo Stefano. Poco più di un anno fa, venne eletta dall assemblea dei soci, assieme a Piero Meneghetti e Marco Michieletto. Un anno: dunque, è tempo di un primo bilancio dell esperienza di consigliere. io socio #02 // LUGLIO 2010

22 Bilancio positivo: È senza dubbio un esperienza molto positiva, per diversi motivi. Fare il consigliere è impegnativo, e richiede molte energie e responsabilità. Per me è stata una sfida, che mi sto impegnando a vincere, quotidianamente. È un esperienza che fa crescere, approfondisce la conoscenza del territorio da un osservatorio diverso e ci arricchisce del grande senso di socialità rivolto alla nostra comunità. Si tratta di un esperienza positiva anche per altri fattori. Ad esempio, stando in Consiglio ho toccato con mano quanto l attenzione per il territorio sia importante, quanto venga considerata una priorità, nell operatività della Banca e quanto sia l impegno per essere sempre più vicini ed attenti all ambiente in cui operiamo. Conoscevo già questi principi poiché la mia famiglia è da molti anni cliente della Banca: ma vedere dall interno, quanto questa Banca si impegni per essere vicina alla gente mi ha colpito positivamente. Mi ha anche favorevolmente stupita il clima di collaborazione, di dialogo che c è tra consiglieri: ho trovato armonia e rispetto, condizioni ottimali per poter discutere e confrontarsi sempre in modo costruttivo. E poi, ho trovato molta attenzione per le giovani generazioni, per il loro futuro. E questo non può che farmi piacere. Silvia Tasso è architetto professionista, con studio a Martellago, dove collabora anche con il padre ed il fratello nella gestione di attività immobiliari. Giovani ed edilizia sono le realtà che segue con particolare attenzione: L edilizia rappresenta una consistente parte dell attività della Banca, quanto a impieghi, spiega. La Banca ha sempre sostenuto questo settore e continua a sostenerlo anche adesso che i tempi sono certamente più difficili e richiedono ancora maggiore attenzione da parte degli operatori professionali. Per capire quanto pesa l edilizia, bisogna pensare anche all indotto; inoltre, gran parte degli immobili acquistati, magari con un mutuo, sono nuove costruzioni. E molti degli acquirenti sono coppie giovani, con un lungo futuro lavorativo davanti a loro. PAG. 22

23 IL SOCIO In sintesi, l edilizia è sempre stata un volano per l economia. A maggior ragione la sosteniamo adesso, seppur in modo oculato ed attento. Infatti - spiega Tasso - erogare credito alle imprese non basta: il credito va dato a chi sa operare bene in termini professionali, non a chi specula. Qui entra in scena la qualità della nostra Banca. Innanzitutto, la conoscenza del territorio e delle dinamiche in atto ci permettono di essere interlocutori delle imprese, del mercato. Oggi, ad esempio, è diventato importante il comparto delle ristrutturazioni, dell usato e giustamente vi prestiamo grande attenzione. Inoltre siamo molto attenti alle situazioni specifiche. Lavoriamo con i piedi ben piantati a terra, attenti a non strozzare le imprese e pronti anche a rinunciare all utile nel breve termine. In cambio chiediamo impegno, serietà, dimostrazioni di professionalità e capacità. Vogliamo essere a fianco delle imprese, oltre che erogare credito; proprio per questo come Banca abbiamo potenziato l ufficio crediti e di vigilanza dei crediti. La stessa logica ci guida nel rivolgerci ai giovani. Sono il nostro futuro, come società e anche come Banca e ne siamo consapevoli. Qualche cifra: tra i soci di Banca Santo Stefano quelli sotto i 35 anni sono 353, su un totale di poco superiore alle 2 mila unità; e tra i clienti i giovani sotto i 40 anni su quasi 22 mila; circa uno su quattro. Le cifre dicono che i giovani, o quantomeno le persone sotto i 40 anni, sono molto numerosi tra i clienti e i soci di Banca Santo Stefano. E vogliamo che queste percentuali aumentino. Nei loro confronti il nostro non è un approccio consumistico: noi vogliamo essere al loro fianco soprattutto per aiutarli a sviluppare i loro progetti di vita futura, costruirsi la casa, costituire o portare avanti un attività, puntando soprattutto sulla coscienza del lavoro e sul senso di responsabilità. Queste sono le principali garanzie e motivazioni che chiediamo in cambio della nostra disponibilità a costruire, insieme, un futuro solido e migliore, non solo per loro, ma anche per le generazioni future e per la collettività. io socio #02 // LUGLIO 2010

Un altro anno di crescita per Media Vending

Un altro anno di crescita per Media Vending edia Vending Un altro anno di crescita per edia Vending e i t e n d i v R l I e r c a t o d d e l V e n d i n g edia Vending è una dinamica rivendita che da alcuni anni opera con successo nella Provincia

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VALLEDOLMO

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VALLEDOLMO Valledolmo BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VALLEDOLMO Banca e Territorio Due nuove iniziative Lavora con noi per fare Crescere la Comunità L importanza di essere SOCIO Dalla BCC 4 milioni di euro per Imprese,

Dettagli

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Comunicato stampa EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Le imprese associate a Eurogroup sono quasi 37 mila (+8,6% rispetto al 2006) L avanzo di gestione ante imposte è di 6,3

Dettagli

www.adformandum.org Crediamo nel valore delle persone. Catalogo dei servizi formativi

www.adformandum.org Crediamo nel valore delle persone. Catalogo dei servizi formativi www.adformandum.org Crediamo nel valore delle persone. Catalogo dei servizi formativi Ad Formandum, la tua agenzia formativa Ad Formandum TODAY Siamo una giovane e dinamica agenzia formativa con sedi a

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

UNA STORIA LUNGA UN SOGNO MEZZO SECOLO DI PROGETTI REALIZZATI

UNA STORIA LUNGA UN SOGNO MEZZO SECOLO DI PROGETTI REALIZZATI UNA STORIA LUNGA UN SOGNO MEZZO SECOLO DI PROGETTI REALIZZATI HOTEL RISTORANTI SALE RICEVIMENTO BANCHE - UFFICI CENTRI CONGRESSUALI BAR - NEGOZI MADE IN LONGIANO Borgo storico dall aspetto tipicamente

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

Ricerca empirica: Il lavoro dell'imprenditore.

Ricerca empirica: Il lavoro dell'imprenditore. Ricerca empirica: Il lavoro dell'imprenditore. 1.Nome e Cognome: Francesca Chiaveri Il settore primario: 2.Ragione sociale dell azienda: Per procurarsi un lavoro e costruire un futuro. 3.Sede dell azienda:

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni culturali e delle attività culturali. Noi Dottori Commercialisti

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA

RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA Cosa vuol dire R&D? R&D significa prima di tutto innovazione, nuove tecnologie, nuove idee. Ma concretizzare le innovazioni richiede investimenti a volte

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Una banca amica per le tue esigenze personali

Una banca amica per le tue esigenze personali Una banca amica per le tue esigenze personali Sede centrale e Direzione Generale 00030 Bellegra - Via Roma 37 - tel. 06.9565338 fax 06.9565316 sito internet- www.bccbellegra.com LA BCC PREMIA I SOCI FIGLI

Dettagli

I Giovani: un target da conoscere e coltivare per BCC

I Giovani: un target da conoscere e coltivare per BCC I Giovani: un target da conoscere e coltivare per BCC Stefania Conti - GfK Eurisko Roma, 2 Dicembre 2014 Agenda La ricerca: obiettivi e caratteristiche La relazione dei Giovani con BCC e le banche I canali

Dettagli

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO MC n 68 I protagonisti LUCA SCOLARI UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO di Simona Calvi Insieme a Fabio e Marco è alla guida della società creata dal padre negli anni Cinquanta, specializzata

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari NUMERO 04 MARZO 2010 il punto G del gioco ZERO ASSOLUTO CASINÒ DI SANREMO SPECIALE ENADA SPECIALE ENADA Il gioco ritorna in fiera POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari numero 04 marzo 2010 PAMELA

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

Giornata di studio. Gli investimenti nel servizio idrico integrato Criticità e prospettive nelle regioni a obiettivo uno

Giornata di studio. Gli investimenti nel servizio idrico integrato Criticità e prospettive nelle regioni a obiettivo uno Giornata di studio Gli investimenti nel servizio idrico integrato Criticità e prospettive nelle regioni a obiettivo uno Enna, 19 novembre 2010 Intervento di Luciano Baggiani, Presidente ANEA Pagina 1 di

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra

I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra Progetto rivolto alle classi della scuola primaria dell Emilia Romagna per l anno scolastico 2010-2011 COLDIRETTI Coldiretti, con un milione

Dettagli

Con BANCA CARIGE ITALIA ti conviene sempre. Sei iscritto all Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza?

Con BANCA CARIGE ITALIA ti conviene sempre. Sei iscritto all Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza? Con BANCA CARIGE ITALIA ti conviene sempre. Sei iscritto all Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza? Fai crescere la tua attività con Carige Stile Affari. Avrai un conto a tua misura, con tutti i servizi

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio PROGETTO LOCAL CASA Il mercato immobiliare ha trovato in internet un utile alleato per dare risposte rapide ed efficaci come mai era stato possibile in passato. Il trend degli ultimi anni conferma tale

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ

IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ Convegno sull inserimento lavorativo delle persone con disabilità: iniziative, servizi, esperienze e riflessioni Esperienze aziendali tratte dal video prodotto

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Infissi in Pvc Soluzioni su misura per rendere competitivi i piccoli serramentisti

Infissi in Pvc Soluzioni su misura per rendere competitivi i piccoli serramentisti Infissi in Pvc Soluzioni su misura per rendere competitivi i piccoli serramentisti Che il Pvc, negli ultimi anni, si sia caratterizzato per una crescente quota del mercato italiano delle finestre è un

Dettagli

come ottenere il VISTO PERMANENTE PER IL BRASILE in 6 mesi La vera storia di Andrea Alessio www.laruotachiodata.com

come ottenere il VISTO PERMANENTE PER IL BRASILE in 6 mesi La vera storia di Andrea Alessio www.laruotachiodata.com come ottenere il VISTO PERMANENTE PER IL BRASILE in 6 mesi La vera storia di Andrea Alessio www.laruotachiodata.com 28/06/2009 Come ottenere il visto permanente per il Brasile in breve tempo. La vera

Dettagli

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono 1 Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono presentati sul mercato del lavoro. Tali informazioni provengono

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro

Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro 1 Laboratorio della conoscenza: scuola e lavoro due culture a confronto per la formazione 14 Novembre 2015 Alternanza scuola e lavoro

Dettagli

DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un

Dettagli

WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA

WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA ZIMMERMANNUNDKOLL.IT PAG. 1 DI 8 INDICE INTRODUZIONE AL WEB MARKETING MIX PAG. 03 LE FASI CHIAVE PAG. 04 RISCHIO DI INVESTIMENTO PAG. 05 DETTAGLIO SERVIZI PAG. 07 BUDGET

Dettagli

STIMA PIU CHE PUOI Un gioco per diventare abili stimatori

STIMA PIU CHE PUOI Un gioco per diventare abili stimatori ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTALE ISTITUTO COMPRENSIVO B. da Montemagno DI QUARRATA a.s. 2012-2013 GRUPPO DI RICERCA-AZIONE DI MATEMATICA STIMA PIU CHE PUOI Un gioco per diventare abili stimatori Classi

Dettagli

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI Nell ambito delle attività previste dal servizio di Counseling Filosofico e di sostegno alla genitorialità organizzate dal nostro Istituto, si propone l avvio di un nuovo progetto per l organizzazione

Dettagli

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE periodico di idee, informazione, cultura a cura dell Associazione Infermieristica Sammarinese LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE Mi accingo a presiedere l AIS nel suo secondo triennio di vita. Mi ritengo

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Indirizzo di saluto del Comandante Generale Porgo il mio saluto cordiale a tutti i delegati della Rappresentanza qui convenuti. Gli incontri

Dettagli

Ciao! Il mio nome è Nilani e vivo in Sri Lanka.

Ciao! Il mio nome è Nilani e vivo in Sri Lanka. Ciao! Il mio nome è Nilani e vivo in Sri Lanka. 1 Lo Sri Lanka è una bellissima isola a sud dell India, conosciuta anche col suo vecchio nome, Ceylon, oppure chiamata Lacrima dell India, per via della

Dettagli

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alice (15 anni, II ITIS, 8 sett. Appr. Cooperativo, marzo-aprile 2005) E una ragazzina senza alcun problema di apprendimento

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA UNA LIM PER TUTTI PREMESSA Nelle scuole dei Comuni di Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val d Elsa si è venuta rafforzando negli ultimi anni la collaborazione tra scuola e famiglie. La nascita del Comitato

Dettagli

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi 2 Pure Performance La nostra Cultura Alfa Laval è un azienda focalizzata sul cliente e quindi sul prodotto con una forte cultura

Dettagli

IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA

IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA Silvano MARSEGLIA E per me un grande piacere ed un onore aprire i lavori di questo nostro Congresso Straordinario

Dettagli

IL DADO AZIENDALE. La Nuova Rivoluzione per la Piccola Azienda. L importanza della Piccola Azienda. Il Dado dell Azienda, Una Nuova Strategia

IL DADO AZIENDALE. La Nuova Rivoluzione per la Piccola Azienda. L importanza della Piccola Azienda. Il Dado dell Azienda, Una Nuova Strategia IL DADO AZIENDALE La Nuova Rivoluzione per la Piccola Azienda Il lavoro è necessario ed importante. Può essere la via per esprimere la creatività, l intelligenza e la dignità di ogni persona, ma quando

Dettagli

Ciao Pizza, per chi ha il gusto del business.

Ciao Pizza, per chi ha il gusto del business. Ciao Pizza, per chi ha il gusto del business. La nostra storia. Ciao Pizza nasce nel 1996 dall idea di tre giovani imprenditori di creare un realtà stabile nel settore della piccola ristorazione. Non c

Dettagli

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE www.istvap.it 1 ISTVAP ha quattro anni di vita ISTVAP sta per compiere quattro anni di vita. Anni di attività che hanno portato alla scoperta dell importanza del concetto di

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un

Dettagli

GRANDE. far parte di qualcosa di. fai la diff renza EMOZIONI ORIENTATI. ai valori. Lavorare da IKEA. L essenziale è ANCORA da FARE

GRANDE. far parte di qualcosa di. fai la diff renza EMOZIONI ORIENTATI. ai valori. Lavorare da IKEA. L essenziale è ANCORA da FARE L essenziale è ANCORA da FARE Inter IKEA Systems B.V. 2013. Stampato su carta FSC, prodotto per il 40% con fibre di carta riciclata e il 60% con cellulosa. Lavorare da IKEA fai la diff renza far parte

Dettagli

IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA

IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA Studio generale 2008 a cura di Federico Della Puppa con la collaborazione di Dem.Co Indice Risultati principali, 3 Presentazione,

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 IN QUESTO NUMERO l Lettera del Presidente l Il nuovo Presidente del Fondo Giuseppe Pierro, eletto dai consiglieri durante la riunione del

Dettagli

1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, Tre storie che ci raccontano

1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, Tre storie che ci raccontano Tre storie che ci raccontano 1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, 2 3 un graphic designer di esperienza racconta l incontro con Botticelli La Stampa. La nostra azienda

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Vantaggi. da mettere in conto LE ESCLUSIVE OPPORTUNITÀ PER I SOCI DI BANCO EMILIANO. Grande e Locale

Vantaggi. da mettere in conto LE ESCLUSIVE OPPORTUNITÀ PER I SOCI DI BANCO EMILIANO. Grande e Locale Vantaggi da mettere in conto LE ESCLUSIVE OPPORTUNITÀ PER I SOCI DI BANCO EMILIANO Grande e Locale Differente Banco Emiliano è una Banca di Credito Cooperativo, di esclusiva proprietà di migliaia di soci

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

FEDERAZIONE TICINESE DEL COMMERCIO. per Espoprofessioni 2014. istock.com/valuavitaly

FEDERAZIONE TICINESE DEL COMMERCIO. per Espoprofessioni 2014. istock.com/valuavitaly FEDERAZIONE TICINESE DEL COMMERCIO per Espoprofessioni 2014 istock.com/valuavitaly Chi siamo Federcommercio è l associazione mantello del commercio al dettaglio ticinese. Ne fanno parte le società e le

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

Maurizio Del Corso. Internet CASH. I Segreti per guadagnare veramente dalla rete

Maurizio Del Corso. Internet CASH. I Segreti per guadagnare veramente dalla rete Maurizio Del Corso Internet CASH I Segreti per guadagnare veramente dalla rete 1 Titolo Internet CASH Autore Maurizio Del Corso Editore Top Ebook Sito internet http://www.top-ebook.it ATTENZIONE: questo

Dettagli

Scuola Primaria I circolo didattico Marsciano a.s. 2010/2011. Percorso didattico tra educazione alla prosocialità e cooperative learning

Scuola Primaria I circolo didattico Marsciano a.s. 2010/2011. Percorso didattico tra educazione alla prosocialità e cooperative learning Scuola Primaria I circolo didattico Marsciano a.s. 2010/2011 Percorso didattico tra educazione alla prosocialità e cooperative learning Studio e riflessione sui distinguo teorici e analisi delle affinità

Dettagli

C O S A B O L L E I N P E N T O L A?

C O S A B O L L E I N P E N T O L A? C O S A B O L L E I N P E N T O L A? I m p a r a r e m a n g i a n d o Progetto di educazione alimentare ISTITUTO COMPRENSIVO DI FAEDIS Scuola dell Infanzia di Attimis Anno scolastico 2007/08 NARRAZIONE

Dettagli

DALLA PARTE DEI SENIOR. Prodotti e servizi che semplificano la vita.

DALLA PARTE DEI SENIOR. Prodotti e servizi che semplificano la vita. DALLA PARTE DEI SENIOR Prodotti e servizi che semplificano la vita. LA BANCA COME TU LA DALLA PARTE DEI SENIOR Prodotti e servizi che semplificano la vita. VUOI Per Una banca che sia il mio consulente

Dettagli

GRUPPO GENOVA LEVANTE. Progetto Educativo del Gruppo (approvato dalla Comunità Capi il 23 aprile 2013)

GRUPPO GENOVA LEVANTE. Progetto Educativo del Gruppo (approvato dalla Comunità Capi il 23 aprile 2013) GRUPPO GENOVA LEVANTE Progetto Educativo del Gruppo (approvato dalla Comunità Capi il 23 aprile 2013) Art. 22 Statuto Agesci Progetto educativo del Gruppo Il Progetto educativo del Gruppo, ispirandosi

Dettagli

Io?... Sono Socio!!! S n a n C a C l a o l g o e g r e o

Io?... Sono Socio!!! S n a n C a C l a o l g o e g r e o Io?... Sono Socio!!! CHI E IL SOCIO? Il Socio rappresenta per la Bcc un valore aggiunto. Essere socio della Banca di Credito Cooperativo vuol dire partecipare attivamente e in prima persona al miglioramento

Dettagli

gli studi legali italiani in Europa Eurojuris Case history di un network nazionale ed internazionale

gli studi legali italiani in Europa Eurojuris Case history di un network nazionale ed internazionale gli studi legali italiani in Europa Eurojuris Case history di un network nazionale ed internazionale Il concetto di network si può tradurre come collaborazione in rete Si contrappone ad un sistema piramidale

Dettagli

FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA

FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA Marco Betti @marcobetti_ Alberto Gherardini @albgherardini IL RAPPORTO 2013 Obiettivo: Raccogliere e sistematizzare

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

Alimentazione naturale

Alimentazione naturale B Alimentazione naturale Secondo i dati dell ISMEA (Osservatorio del mercato dei prodotti biologici), in un anno di crisi come il 2010 i consumi di prodotti ortofrutticoli biologici hanno avuto un andamento

Dettagli

RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero)

RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero) RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero) Ins. Margherio Guglielmina. Scuola Primaria di Mazzè. Classe Seconda. Anno scolastico 2013-2014 Gli incontri con il prof. Trinchero sono stati molto

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro.

Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro. Henry Hansmann Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro. Prima di tutto è bene iniziare da una distinzione

Dettagli

INNOVATORE COLUI CHE SOGNA QUALCOSA DI DIVERSO, DI MIGLIORE PER TUTTI, ANDANDO OLTRE QUELLO CHE GIA ESISTE.

INNOVATORE COLUI CHE SOGNA QUALCOSA DI DIVERSO, DI MIGLIORE PER TUTTI, ANDANDO OLTRE QUELLO CHE GIA ESISTE. LINEE DELL INTERVENTO DI GRAZIANO MALPASSI AL FIRST INNOVATION FORUMED a Civitanova Marche progetto WIDE INNOVATION IN MED finanziato dall Unione europea HO FONDATO L AZIENDA NEL 1984 ALL ETA DI 24 ANNI,

Dettagli

EDITORIALE FRANCESCO CATERINI. Gentili Associati,

EDITORIALE FRANCESCO CATERINI. Gentili Associati, EDITORIALE FRANCESCO CATERINI Gentili Associati, si è appena concluso un altro anno denso di avvenimenti per l Associazione e in particolar modo per me che festeggio il primo anno in qualità di Presidente.

Dettagli

condivivere DA SOLO PUOI CRESCERE NEL MERCATO. INSIEME, PUOI CAMBIARLO.

condivivere DA SOLO PUOI CRESCERE NEL MERCATO. INSIEME, PUOI CAMBIARLO. condivivere DA SOLO PUOI CRESCERE NEL MERCATO. INSIEME, PUOI CAMBIARLO. condivivere OGNI VOLTA CHE SI CREA UNO SCENARIO DIVERSO NASCE L ESIGENZA DI UNA REAZIONE DIFFERENTE. Le evoluzioni degli ultimi anni

Dettagli

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30.

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Proto Tilocca Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Intanto permettetemi di ringraziare, a nome del CTM, la Regione non solo per averci

Dettagli

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 Nel bilancio di previsione 2013, il precedente direttivo aveva previsto un

Dettagli

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida Regione Toscana Regione Toscana Guida Indice Presentazione Un progetto per l autonomia dei giovani Le opportunità di Giovanisì Tirocini Casa Servizio civile Fare impresa Lavoro Studio e formazione Info

Dettagli