PROSPETTO INFORMATIVO. IGNIS GLOBAL FUNDS SICAV multicomparto costituita ai sensi del diritto lussemburghese

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROSPETTO INFORMATIVO. IGNIS GLOBAL FUNDS SICAV multicomparto costituita ai sensi del diritto lussemburghese"

Transcript

1 PROSPETTO INFORMATIVO IGNIS GLOBAL FUNDS SICAV multicomparto costituita ai sensi del diritto lussemburghese Si accettano sottoscrizioni unicamente sulla base del Prospetto informativo o del Prospetto semplificato corredato dalla relazione annuale aggiornata eventualmente disponibile nonché dalla relazione semestrale aggiornata, laddove quest ultima sia pubblicata successivamente alla relazione annuale più recente. Le suddette relazioni costituiscono parte integrante di detti Prospetti. Le sole informazioni fornite in merito alla presente offerta sono le informazioni contenute nei suddetti Prospetti, nelle relazioni finanziarie periodiche o in qualsivoglia ulteriore documento menzionato in detti Prospetti che sia pubblicamente consultabile. L investimento nel Fondo è adatto esclusivamente agli investitori disposti ad accettarne i rischi connessi. I rischi specifici relativi agli investimenti in ciascun Comparto del Fondo sono descritti nell Appendice 1 del presente Prospetto informativo. Prospetto informativo Marzo 2011

2 INFORMAZIONI IMPORTANTI Il Fondo è una società di investimento costituita ai sensi della legislazione del Granducato di Lussemburgo sotto forma di Société d'investissement à Capital Variable (SICAV) autogestita. Il Fondo è disciplinato dalla Parte I della Legge. Il Fondo offre Azioni di vari Comparti separati sulla base delle informazioni contenute nel presente Prospetto informativo e nella relativa documentazione ivi menzionata. È vietato fornire informazioni o dichiarazioni riguardanti il Fondo diverse da quanto riportato nel presente Prospetto informativo e nella relativa documentazione ivi menzionata e gli eventuali acquisti perfezionati da un soggetto sulla base di affermazioni o dichiarazioni non contenute o in contrasto con le informazioni e le dichiarazioni riportate nel presente Prospetto informativo sono da ritenersi ad esclusivo rischio dell investitore. È consentita la diffusione del presente Prospetto informativo solo se corredato dalle più recenti relazioni annuale e semestrale del Fondo eventualmente disponibili. La suddetta relazione o relazioni sono da intendersi come parte integrante del presente Prospetto informativo. Le Azioni oggetto di emissione in virtù del presente documento possono appartenere a varie Classi distinte riferite a vari Comparti separati del Fondo. Le Azioni dei diversi Comparti possono essere emesse, rimborsate e convertite al prezzo calcolato sulla base del Valore patrimoniale netto per Azione del Comparto o Classe interessati. Per ciascun Comparto è prevista la gestione di un portafoglio patrimoniale separato da investire in linea con l obiettivo di investimento stabilito per il Comparto in questione. Ne consegue che il Fondo è un fondo multicomparto che consente agli investitori di scegliere tra uno o più obiettivi di investimento mediante l investimento in uno o più Comparti. Gli investitori possono scegliere il Comparto o i Comparti più adatti alle loro aspettative specifiche di rischio e rendimento nonché alle loro esigenze di diversificazione. Inoltre, in conformità alle disposizioni dell Atto costitutivo, il Consiglio di amministrazione può emettere Azioni di diverse Classi per ciascun Comparto; in seno a ciascun Comparto, gli investitori possono pertanto optare per le Classi con le caratteristiche specifiche più adatte alle loro particolari esigenze, sulla base dei requisiti, dell'importo di sottoscrizione, della valuta della Classe in questione e della composizione delle commissioni della Classe in questione. In caso di costituzione di nuove Classi o Comparti, il presente Prospetto informativo sarà aggiornato o integrato di conseguenza. Il Consiglio di amministrazione ha attualmente autorizzato l emissione delle Classi di Azioni descritte in dettaglio nell Appendice 1 del presente Prospetto informativo. La diffusione del presente Prospetto informativo e l offerta di Azioni potrebbero essere passibili di limitazioni in talune giurisdizioni. Il presente Prospetto informativo non costituisce offerta né sollecitazione nelle giurisdizioni in cui tali pratiche sono illegali ovvero laddove il soggetto offerente o sollecitante non sia autorizzato ad espletare tali funzioni ovvero laddove non sussistano i presupposti legali che consentono ad un soggetto di ricevere detta offerta o sollecitazione. È responsabilità del soggetto in possesso del presente Prospetto informativo, o che intenda presentare richiesta di sottoscrizione delle Azioni, informarsi in merito alle leggi e normative applicabili nella giurisdizione interessata e osservare tali leggi e normative. 2

3 Lussemburgo - Il Fondo è registrato in ottemperanza alla Parte I della Legge. Tuttavia, detta registrazione non obbliga le competenti autorità lussemburghesi ad approvare o respingere l adeguatezza o l accuratezza del presente Prospetto informativo ovvero le attività detenute nei vari Comparti. Qualsiasi dichiarazione contraria è da considerarsi non autorizzata e illegale. Unione Europea ( UE ) Il Fondo è un OICVM ai sensi della Direttiva OICVM e il Consiglio di amministrazione si propone di negoziare le Azioni in ottemperanza alla Direttiva OICVM in taluni stati membri dell'ue e in paesi non membri dell'ue. Regno Unito ( UK ) Sarà inoltrata alla FSA opportuna richiesta di riconoscimento del Fondo ai sensi della Sezione 264 dell FSMA. In attesa dell esito di suddetta richiesta, il Fondo non è un organismo di investimento collettivo riconosciuto ai sensi della Sezione 264 dell FSMA, pertanto la promozione del Fondo e la distribuzione del presente Prospetto informativo nel Regno Unito sono soggette a limitazioni di legge. Sebbene il presente Prospetto informativo possa essere rilasciato direttamente dal Fondo anche al di fuori del Regno Unito, detto Prospetto informativo è attualmente rilasciato all'interno e al di fuori del Regno Unito da Ignis Investment Services Limited (autorizzato e regolamentato dalla FSA) a e/o rivolto a soggetti ai quali il Fondo può essere legalmente promosso da parte di un soggetto autorizzato ai sensi dell FSMA (un soggetto autorizzato ) in ottemperanza alla Sezione 238(5) dell FSMA e dell Allegato 5 al Capitolo 3 del Conduct of Business Sourcebook della FSA. Il presente Prospetto informativo è esentato dalla conformità alle limitazioni di promozione dell organismo (di cui alla Sezione 238(1) dell FSMA) relative alla comunicazione di inviti o sollecitazioni a partecipare ad un organismo di investimento collettivo non riconosciuto in ragione del fatto che detto Prospetto informativo viene rilasciato a e/o è rivolto alle sole tipologie di soggetti summenzionate. Fintantoché il presente Prospetto informativo è rilasciato da Ignis Investment Services Limited, le Azioni sono disponibili ai soli soggetti di cui sopra e nessun altro soggetto potrà agire in virtù del presente Prospetto informativo né basarsi su di esso. Il ricevente del presente Prospetto informativo nel Regno Unito che sia un soggetto autorizzato può (laddove e nella misura in cui ciò sia consentito dalla normativa FSA applicabile) diffondere o diversamente promuovere il Fondo solo in conformità alla Sezione 238 dell FSMA, esclusi gli altri casi. Il ricevente del presente Prospetto informativo nel Regno Unito che non sia un soggetto autorizzato non può diffondere detto Prospetto ad alcuna terza parte. Eventuali raccomandazioni o pareri forniti od offerti dal presente Prospetto informativo non riguardano prodotti e servizi di Ignis Investment Services Limited né del Gestore degli investimenti, bensì i prodotti e servizi del Fondo. Il Fondo non svolge attività di investimento nel Regno Unito, pertanto la sua attività non è soggetta alle disposizioni dell FSMA. Ne consegue che gli Azionisti potrebbero non beneficiare delle protezioni fornite dal sistema normativo del Regno Unito. Si richiama all attenzione dei potenziali investitori nel Regno Unito che, rispetto agli investimenti nelle Azioni, potrebbero non essere applicabili le disposizioni FSMA a tutela degli investitori privati e il diritto di indennizzo previsto dal Financial Services Compensation Scheme ai sensi della Sezione 213 dell FSMA. 3

4 L Atto costitutivo conferisce al Consiglio di amministrazione il potere di respingere una richiesta di sottoscrizione e l'accettazione di detta richiesta non conferisce agli investitori il diritto di acquistare Azioni in riferimento a richieste successive o future. Il Fondo può presentare richiesta di registrazione e distribuzione delle Azioni in giurisdizioni al di fuori del Lussemburgo. Qualora detta registrazione sia perfezionata, il Fondo può nominare o avere l'obbligo di nominare distributori, rappresentanti, agenti per i pagamenti o altri agenti per le giurisdizioni in questione. È possibile ottenere copia del presente Prospetto informativo presso la sede legale del Fondo ubicata presso Vertigo-Polaris, 2-4 rue Eugène Ruppert, L 2453 Lussemburgo oppure presso il Promotore: Ignis Investment Services Limited 50, Bothwell Street Glasgow, G2 6HR Scozia Tel:

5 INDICE PAGINA AMMINISTRAZIONE DEL FONDO... 7 DEFINIZIONI... 9 INFORMAZIONI SUL FONDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI STRATEGIA E OBIETTIVI DI INVESTIMENTO PROCEDURA DI GESTIONE DEL RISCHIO VALUTAZIONI SUI RISCHI CONFLITTI DI INTERESSE FINALITÀ DELLE COMMISSIONI DI NEGOZIAZIONE CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE GESTORE DEGLI INVESTIMENTI DEPOSITARIO AGENTE AMMINISTRATORE AGENTE DOMICILIATARIO DISTRIBUTORE PRINCIPALE AGENTE PER I SERVIZI NEL REGNO UNITO DIVIETO DI LATE TRADING E MARKET TIMING PROCEDURE ANTI-RICICLAGGIO PROTEZIONE DEI DATI LE AZIONI EMISSIONE E VENDITA DI AZIONI LIMITI ALL EMISSIONE E AL TRASFERIMENTO DI AZIONI RIMBORSO DELLE AZIONI CONVERSIONE DELLE AZIONI COMMISSIONE DI DILUIZIONE

6 DETERMINAZIONE DEL VALORE PATRIMONIALE NETTO (NAV) POLITICA DI DISTRIBUZIONE ONERI E SPESE REGIME DI IMPOSIZIONE FISCALE INFORMAZIONI GENERALI DOCUMENTI DISPONIBILI APPENDICE 1: INFORMAZIONI SPECIFICHE SUI COMPARTI A. Ignis Absolute Return Government Bond Fund APPENDICE 2: LIMITI AGLI INVESTIMENTI E INVESTIMENTI, TECNICHE E STRUMENTI SPECIFICI

7 AMMINISTRAZIONE DEL FONDO Consiglio di amministrazione: Presidente: Justin Egan Managing Director Carne Global Financial Services (Luxembourg) S.à r.l. Membri: Tracey McDermott Director Carne Global Financial Services (Luxembourg) S.à r.l. James Alexander Head of Fixed Income Business Development Ignis Investment Services Ltd Andre Haubensack Regional Director, Zurigo Ignis Investment Services Ltd John Robertson Director Funds and Corporate Governance Ignis Investment Services Ltd Conduttori: Tracey McDermott Director Carne Global Financial Services (Luxembourg) S.à r.l. Alex Vilchez Senior Consultant Carne Global Financial Services (Luxembourg) S.à r.l. Sede legale: Vertigo-Polaris, 2-4 rue Eugène Ruppert, L 2453 Lussemburgo Promotore: Ignis Investment Services Limited 50, Bothwell Street Glasgow, G2 6HR Scozia 7

8 Depositario: The Bank of New York Mellon (Luxembourg) S.A. Vertigo-Polaris, 2-4 rue Eugène Ruppert, L 2453 Lussemburgo Agente amministratore e Agente per i pagamenti: The Bank of New York Mellon (Luxembourg) S.A. Vertigo-Polaris, 2-4, Rue Eugène Ruppert, L-2453 Lussemburgo Agente domiciliatario: The Bank of New York Mellon (Luxembourg) S.A. Vertigo-Polaris, 2-4 rue Eugène Ruppert, L 2453 Lussemburgo Gestore degli investimenti: Ignis Investment Services Limited 50, Bothwell Street Glasgow, G2 6HR Scozia Distributore principale: Ignis Investment Services Limited 50, Bothwell Street Glasgow, G2 6HR Scozia Agente per i servizi nel Regno Unito: Ignis Investment Services Limited 50, Bothwell Street Glasgow, G2 6HR Scozia Società di revisione: Ernst & Young S.A. 7, parc d Activité Syrdall, L-5365 Munsbach Lussemburgo Consulente legale: (di diritto lussemburghese) Arendt & Medernach 14, rue Erasme L-2082 Lussemburgo 8

9 DEFINIZIONI 1933 Act La legge statunitense sui valori mobiliari Securities Act del 1933 e successive modifiche Act La legge statunitense sulle società di investimento Investment Company Act del 1940 e successive modifiche. Agente amministratore Altro mercato regolamentato Altro stato Amministratori Atto costitutivo Autorità di vigilanza o CSSF Azione Azioni di capitalizzazione Azioni di distribuzione L agente amministratore, conservatore del registro e agente per i trasferimenti e i pagamenti del Lussemburgo nominato per il Fondo e i rispettivi Comparti, ai sensi del presente Prospetto informativo. Un mercato regolamentato che opera regolarmente ed è aperto al pubblico, nella fattispecie un mercato (i) che soddisfa tutti i seguenti criteri: liquidità; multilateral order matching (corrispondenza generale tra i prezzi di domanda e offerta al fine di stabilire un prezzo unico); trasparenza (la circolazione di informazioni complete al fine di offrire ai clienti l opportunità di rintracciare le operazioni di negoziazione, assicurando in tal modo che i rispettivi ordini siano eseguiti alle condizioni correnti); (ii) in cui i titoli siano quotati con frequenza periodica; (iii) che sia riconosciuto da uno stato o un autorità pubblica delegata da detto stato ovvero da un altra entità riconosciuta da detto stato o autorità pubblica quale associazione professionale; e (iv) in cui i titoli quotati siano accessibili al pubblico. Qualsiasi altro stato europeo che non sia uno Stato membro e qualsiasi stato in America, Africa, Asia, Australia e Oceania. I membri del Consiglio di amministrazione. L atto costitutivo del Fondo del 28 ottobre 2010, ivi comprese le eventuali integrazioni e modifiche di volta in volta apportate. L'autorità lussemburghese, attualmente la Commission de Surveillance du Secteur Financier, o l autorità che ad essa sussegua, incaricata della supervisione degli organismi di investimento collettivo nel Granducato di Lussemburgo. Ciascuna azione nell ambito di qualsiasi Classe di un Comparto del Fondo di volta in volta emessa e circolante. Azioni del Fondo che non danno diritto alla distribuzione di dividendi agli Azionisti e i cui utili sono accumulati e aggiunti al capitale del Comparto interessato. Azioni del Fondo che danno diritto alla distribuzione periodica di utili agli Azionisti. 9

10 Azionista Classe o Classe di Azioni Comparto Conservatore del registro e Agente per i trasferimenti e i pagamenti Consiglio di amministrazione Contratto di Amministrazione Contratto di Deposito Contratto di Distribuzione principale Contratto di Gestione degli investimenti Contratto di novazione Un soggetto iscritto in qualità di detentore di Azioni nel registro degli azionisti del Fondo. Qualsiasi classe di Azioni di ciascun Comparto che possa differire per investitore target, vendita, commissioni di rimborso o conversione, struttura, quote di sottoscrizione o partecipazione minima, politica di distribuzione dei dividendi, commissioni di servizio, commissioni di distribuzione o per altre caratteristiche specifiche. Un portafoglio specifico di attività detenuto nell ambito del Fondo che viene investito in funzione di un particolare obiettivo di investimento. Il conservatore del registro e agente per i trasferimenti e i pagamenti nominato per il Fondo e i rispettivi Comparti, ai sensi del presente Prospetto informativo. Il consiglio di amministrazione del Fondo nominato dall'assemblea generale degli Azionisti. Contratto in virtù del quale il Fondo nomina l Agente amministratore per la fornitura al Fondo di servizi in veste, tra l altro, di agente amministratore, conservatore del registro e agente per i trasferimenti e i pagamenti rispetto a terzi, corrispondente in questo caso al Contratto di novazione dell Amministrazione e al contratto di amministrazione originario stipulato in data 29 ottobre 2010 tra il Fondo e BNY Mellon Investment Servicing (International) Limited, Filiale del Lussemburgo. Il contratto in virtù del quale il Fondo nomina il Depositario, corrispondente in questo caso al Contratto di novazione dell Amministrazione e al contratto di deposito originario stipulato in data 29 ottobre 2010 tra il Fondo e BNY Mellon International Bank Limited, Filiale del Lussemburgo. Il contratto in virtù del quale il Fondo nomina il Distributore principale. Il contratto in virtù del quale il Fondo nomina il Gestore degli investimenti per la fornitura di servizi di gestione discrezionale degli investimenti per il Fondo e i rispettivi Comparti. Il contratto stipulato tra BNY Mellon International Bank Limited, Filiale del Lussemburgo, il Fondo e The Bank of New York Mellon (Luxembourg) S.A. al fine di sostituire The Bank of New York Mellon (Luxembourg) S.A. a BNY Mellon International Bank Limited, Filiale del Lussemburgo, in qualità di Agente amministratore e al fine di attribuire a The Bank of New York 10

11 Mellon (Luxembourg) S.A. tutti i diritti e le obbligazioni previsti dal contratto di deposito originario stipulato in data 29 ottobre Contratto di novazione dell Amministrazione Depositario Direttiva OICVM Direttiva UE sul risparmio Distributore Distributore principale EONIA EUR o Euro Fondo FSA FSMA Il contratto stipulato tra BNY Mellon Investment Servicing (International) Limited, Filiale del Lussemburgo, il Fondo e The Bank of New York Mellon (Luxembourg) S.A. al fine di sostituire The Bank of New York Mellon (Luxembourg) S.A. a BNY Mellon Investment Servicing (International) Limited, Filiale del Lussemburgo, in qualità di Agente amministratore e al fine di attribuire a The Bank of New York Mellon (Luxembourg) S.A. tutti i diritti e le obbligazioni previsti dal contratto di amministrazione originario stipulato in data 29 ottobre Il depositario nominato per il Fondo e i rispettivi Comparti, ai sensi del presente Prospetto informativo. La Direttiva del Consiglio 85/611/CEE del 20 dicembre 1985, e successive modifiche, sul coordinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative in materia di organismi di investimento collettivo in valori mobiliari. La Direttiva del Consiglio Europeo 2003/48/CE del 3 giugno 2003, e successive modifiche, sulla tassazione dei redditi da risparmio sotto forma di pagamenti di interessi. Qualsiasi distributore che abbia stipulato un contratto di distribuzione con il Fondo in riferimento alle Azioni. Il distributore principale nominato per il Fondo e i rispettivi Comparti, ai sensi del presente Prospetto informativo. Il tasso di interesse medio interbancario overnight per l area dell euro (Euro OverNight Index Average) calcolato dalla Banca Centrale Europea e pubblicato intorno alle ore 19:00 (ora dell Europa centrale) alla pagina 247 di Telerate (o la pagina successiva, in caso di cancellazione), alla pagina EONIA di Reuters (o la pagina successiva, in caso di cancellazione) o da qualsiasi altro fornitore autorizzato di dati finanziari, e pubblicato dal Financial Times. La valuta legale dell Unione Monetaria Europea. Ignis Global Funds SICAV, il cui termine include tutti i rispettivi Comparti eventualmente costituiti. L autorità britannica di regolamentazione dei servizi finanziari (Financial Services Authority) o l autorità che ad essa sussegua. La legge britannica Financial Services and Markets Act 2000 e successive modifiche. 11

12 GBP La valuta legale del Regno Unito. Gestore degli investimenti Il gestore degli investimenti nominato per il Fondo e i rispettivi Comparti, ai sensi del presente Prospetto informativo. Giorno lavorativo Giorno/i di valutazione Gruppo di società Importo di sottoscrizione Indice di riferimento Investitore esente da imposta sul reddito USA Investitore istituzionale Investitori in Piani previdenziali Qualsiasi giorno lavorativo di apertura delle banche nel Lussemburgo e nel Regno Unito e/o nel territorio o nei territori e nel giorno o nei giorni stabiliti dagli Amministratori e notificati anticipatamente per iscritto agli Azionisti e/o pubblicati secondo le modalità prescritte dal diritto lussemburghese e dalle relative procedure. Il/I Giorno/i lavorativo/i di determinazione del Valore patrimoniale netto per Azione di ciascun Comparto, come specificato nell'appendice 1 del presente Prospetto informativo. Società appartenenti allo stesso organismo di investimento la cui redazione del bilancio consolidato sia conforme alla Direttiva del Consiglio 83/349/CEE del 13 giugno 1983, e successive modifiche, relativa ai conti consolidati e alla normativa contabile riconosciuta a livello internazionale. L importo di sottoscrizione è l'importo versato da ciascun Investitore che sottoscriva azioni nel Fondo per un Comparto. L indice di riferimento per la Classe interessata come indicato nell Appendice 1 riguardo ai Comparti interessati o, qualora l indice cessi di essere un indice finanziario riconosciuto, l'indice stabilito dal Consiglio di amministrazione e notificato agli Azionisti secondo le modalità prescritte dal diritto lussemburghese e dalle relative procedure. Un Soggetto statunitense, ai sensi della definizione riportata nell US Internal Revenue Code del 1986 e successive modifiche, che sia esonerato dal pagamento dell imposta federale statunitense sul reddito; Gli investitori istituzionali ai sensi della definizione riportata all Articolo 129 della Legge o come diversamente definiti dalle linee guida e raccomandazioni emesse di volta in volta dall Autorità di vigilanza. Ai sensi della Sezione 3(42) della legge statunitense Employee Retirement Income Security Act del 1974 e successive modifiche ( ERISA ) e delle normative promulgate in forza di detta legge, ivi inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, (a) un employee benefit plan soggetto alle disposizioni del Titolo I dell ERISA; (b) un plan soggetto alle disposizioni della Sezione 4975 dell Internal Revenue Code del 1986 e successive modifiche ( IRC ) relative alle 12

13 operazioni vietate, nella fattispecie fondi pensionistici individuali e taluni fondi pensionistici per lavoratori autonomi; e (c) un entità, quali fondi comuni di investimento, le cui attività sono negoziate come plan assets ai sensi della Sezione 3(42) dell ERISA e delle normative promulgate in forza di detta legge a causa di investimenti in essi da parte di altri investitori in piani previdenziali. Investment grade Legge Legge EUSD Mémorial C Mercati emergenti Investimenti con un rating di almeno BBB (S&P) o Baa (Moody's) o un rating equivalente per le altre agenzie di rating. La legge lussemburghese del 20 dicembre 2002 sugli organismi di investimento collettivo e successive modifiche. La legge lussemburghese del 21 giugno 2005 di attuazione della Direttiva UE sul risparmio e successive modifiche. Il Mémorial C, Recueil des Sociétés et Associations, la gazzetta ufficiale del Lussemburgo. Taluni paesi in Asia e nel Bacino del Pacifico, Africa, Europa orientale, compresa la Russia, e America Latina con mercati valutari o economie emergenti privi delle caratteristiche di stabilità normativa, sociale, politica ed economica dei paesi più sviluppati. Mercato regolamentato Un mercato conforme alla definizione di cui al comma 20 dell'articolo 1 della Legge, in riferimento al comma 13 dell'articolo 1 della Direttiva del Consiglio CE del 10 maggio 1993 (93/22/CEE) e successive modifiche. NAV o Valore patrimoniale netto OCSE OIC OICVM Periodo di offerta iniziale Prezzo di offerta Prezzo di rimborso Il valore patrimoniale netto del Fondo o di un Comparto (in base al contesto) calcolato ai sensi dell'atto costitutivo. L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico. Un organismo di investimento collettivo. Un organismo di investimento collettivo in Valori mobiliari regolamentato dalla Direttiva OICVM. Il periodo stabilito dagli Amministratori per qualsiasi Comparto o Classe di azioni durante il quale le Azioni vengono offerte in sottoscrizione per la prima volta come specificato nell'appendice 1 del presente Prospetto informativo. Il prezzo di offerta per Azione della Classe interessata nell'ambito del Comparto interessato. Il prezzo di rimborso delle Azioni pari al Valore patrimoniale netto per Azione della Classe interessata nell ambito del Comparto interessato decurtato di eventuali commissioni di diluizione 13

14 applicabili e il cui (eventuale) tasso sia indicato nell'appendice 1 del presente Prospetto informativo. Prezzo iniziale di sottoscrizione Prospetto informativo Soggetto designato Il prezzo iniziale di ciascuna Azione come specificato nell'appendice 1 del presente Prospetto informativo. Il presente Prospetto informativo datato marzo 2011, ivi comprese le eventuali integrazioni e modifiche di volta in volta apportate. Qualsiasi soggetto che, in conseguenza dello stato di azionista e a giudizio del Consiglio di amministrazione, metta il Fondo o i rispettivi Comparti in una condizione di violazione di leggi, regolamenti o prescrizioni vigenti o di violazione giurisdizionale ovvero produca effetti avversi o arrechi pregiudizio alla condizione fiscale, residenza, posizione finanziaria o reputazione del Fondo in generale ovvero che, a giudizio del Consiglio di amministrazione, possa diversamente cagionare al Fondo e ai rispettivi Comparti svantaggi materiali o giuridici. Soggetto statunitense indica (1) una persona fisica residente negli Stati Uniti; (2) un'associazione, società o altra entità costituita secondo la legislazione di una giurisdizione statunitense ovvero che svolga la sua attività principalmente in una giurisdizione statunitense; (3) una proprietà o trust i cui proventi siano soggetti all'imposta sul reddito statunitense indipendentemente dalla fonte, o laddove l'esecutore o amministratore di detta proprietà o il fiduciario di detto trust, a seconda dei casi, sia un Soggetto statunitense ; (4) un entità che, seppur costituita secondo la legislazione di una giurisdizione non statunitense ed espletante la sua attività principalmente in una giurisdizione non statunitense, sia costituita principalmente a scopo di investimento passivo (quale un consorzio, una società di investimento o altre entità similari), laddove (i) la partecipazione complessiva in detta entità detenuta da Soggetti statunitensi sia pari o superiore al 10% della partecipazione dei beneficiari nell entità; (ii) detta entità sia stata costituita principalmente al fine di agevolare l investimento da parte di Soggetti statunitensi in un consorzio in cui l operatore è dispensato dall'adempimento di talune condizioni di cui alla Parte 4 del Regolamento della Commodity Futures Trading Commission statunitense in virtù del fatto che i partecipanti non sono Soggetti statunitensi ; o (iii) detta entità sia stata costituita da uno o più Soggetti statunitensi principalmente al fine di investire in titoli non registrati ai sensi del 1933 Act e successive modifiche; e (5) un fondo pensionistico per dipendenti, funzionari o titolari di un entità costituita ed espletante la sua attività principalmente in territorio statunitense, o qualora detto fondo sia istituito e amministrato ai sensi della legislazione statunitense. 14

15 SONIA Stato membro Strumenti del mercato monetario Strumenti finanziari derivati Il tasso di interesse medio interbancario overnight per il mercato britannico (Sterling OverNight Interbank Average Rate) pubblicato dalla Wholesale Market Brokers Association intorno alle ore 18:00 (ora di Londra) alla pagina 3937 di Telerate alla sezione Sterling Overnight Index (o la pagina successiva, in caso di cancellazione), alla pagina SPMOA1 di Reuters (o la pagina successiva, in caso di cancellazione) o da qualsiasi altro fornitore autorizzato di dati finanziari, e pubblicato dal Financial Times. Uno stato membro dell Unione Europea. Strumenti liquidi normalmente scambiati sul mercato monetario il cui valore possa essere determinato con precisione in qualsiasi momento e strumenti ammissibili come Strumenti del mercato monetario, in conformità alle linee guida emesse di volta in volta dall Autorità di vigilanza. Strumenti finanziari derivati, nella fattispecie credit default swap, opzioni e contratti futures, ivi compresi i derivati equivalenti cash-settled, negoziati su un Mercato regolamentato o un Altro mercato regolamentato, e/o strumenti finanziari derivati negoziati over-the-counter ( Derivati OTC ), fermo restando che: (i) il sottostante consista di strumenti contemplati dalla presente Sezione A, indici finanziari, tassi di interesse, valute o tassi valutari in cui il Fondo possa investire in linea con i suoi obiettivi di investimento; - le controparti nell'ambito di un operazione in derivati OTC siano istituti soggetti a supervisione prudenziale e appartenenti alle categorie autorizzate dall Autorità di vigilanza, e - i derivati OTC siano soggetti a valutazione giornaliera affidabile e verificabile e possano essere venduti, liquidati o chiusi da operazioni di compensazione in qualsiasi momento al loro valore equo su iniziativa del Fondo; (ii) - In nessun caso dette operazioni dovranno allontanare il Fondo dai suoi obiettivi di investimento. Taxes Act UE USA USD Valore patrimoniale netto per Azione La legge britannica Income and Corporation Taxes Act del 1988 in materia di imposizione fiscale sui redditi e sulle società. Unione Europea. Stati Uniti d'america. La valuta legale degli Stati Uniti d'america. Il Valore patrimoniale netto di un Comparto in un momento determinato diviso per il numero di Azioni di detto Comparto emesse 15

16 in quel momento. Valori mobiliari (i) azioni e altri titoli equivalenti ad azioni ( titoli azionari ); (ii) obbligazioni e altri strumenti di debito ( titoli di debito ); e (iii) qualsiasi altro titolo negoziabile che dia diritto all acquisizione del valore mobiliare mediante sottoscrizione o scambio, purché detto titolo non rientri nella descrizione di Tecniche e Strumenti di cui alla Parte II dell Appendice 2 del presente Prospetto informativo. Valuta di riferimento La valuta in cui è denominata la Classe o Comparto interessati. 16

17 INFORMAZIONI SUL FONDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Struttura Il Fondo è una società di investimento di tipo aperto costituita ai sensi della legislazione del Granducato di Lussemburgo sotto forma di Société d'investissement à Capital Variable ( SICAV ) autogestita. Il Fondo appartiene alla categoria delle SICAV autogestite ai sensi dell Articolo 27 della Legge. Il Fondo è stato costituito con la denominazione di Ignis Global Funds SICAV in data 28 ottobre 2010 e per una durata illimitata. L Atto costitutivo è stato pubblicato in data 16 novembre 2010 nel Mémorial C. Il Fondo è un fondo multicomparto che offre agli investitori un ampia scelta di investimenti in diversi Comparti, ciascuno dei quali gestisce un portafoglio titoli distinto e altre attività finanziarie liquide ammesse dalla Legge, con obiettivi di investimento specifici, come precisato nell'appendice 1 del presente Prospetto informativo. Ai sensi dell Articolo 133 della Legge, ciascun Comparto corrisponde ad una parte distinta delle attività e delle passività del Fondo, nella fattispecie le attività di un Comparto sono disponibili al solo scopo di soddisfare i diritti degli investitori in merito al Comparto in questione e i diritti dei creditori derivanti dalla costituzione e gestione di detto Comparto. Opzioni di investimento Il Fondo offre Azioni nei Comparti descritti individualmente nell Appendice 1 del presente Prospetto informativo. In caso di costituzione di nuovi Comparti, il presente Prospetto informativo sarà aggiornato di conseguenza. Classi di Azioni Tutti i Comparti possono offrire una o più Classi di Azioni. Ciascuna Classe di Azioni in seno ad un dato Comparto può presentare diverse caratteristiche o essere disponibile a diverse tipologie di investitori, pur partecipando alle attività del Comparto in questione. Sottoscrizione e partecipazione minima Le quote minime di sottoscrizione iniziale e successiva e i requisiti di partecipazione minima per ciascun Comparto sono descritte nell Appendice 1 del presente Prospetto informativo. 17

18 Prezzo di offerta e Importo di sottoscrizione Decorso il Periodo di offerta iniziale (specificato per ciascun Comparto e Classe di Azioni nell Appendice 1 del presente Prospetto informativo), il Prezzo di offerta delle Azioni corrisponde al Valore patrimoniale netto per Azione di ciascun Comparto o Classe di Azioni nell'appendice 1 del presente Prospetto informativo. Decorso il Periodo di offerta iniziale (specificato per ciascun Comparto e Classe di Azioni nell Appendice 1 del presente Prospetto informativo), l importo di sottoscrizione complessivo che ciascun Investitore deve corrispondere per sottoscrivere Azioni nel Fondo in riferimento ad un dato Comparto corrisponde all Importo di sottoscrizione, nella fattispecie il Prezzo di offerta maggiorato della commissione di vendita prevista per ciascun Comparto o Classe di Azioni nell'appendice 1 del presente Prospetto informativo. Negoziazione Le Azioni possono essere generalmente acquistate o riscattate al prezzo riferito al Valore patrimoniale netto per Azione della Classe interessata in seno ad un determinato Comparto nel Giorno di valutazione (come definito nell'appendice 1 del presente Prospetto informativo) di ciascun Comparto (come precisato nell Appendice 1 del presente Prospetto informativo). Quotazione Le Azioni di ciascun Comparto possono essere quotate sulla Borsa valori di Lussemburgo. L Appendice 1 del presente Prospetto informativo specifica se le Azioni di un dato Comparto sono da sottoporre a quotazione. 18

19 STRATEGIA E OBIETTIVI DI INVESTIMENTO Informazioni generali Il Fondo è provvisto di vari Comparti che offrono un ampia scelta di obiettivi di investimento mediante l investimento in diverse tipologie di Valori mobiliari, Strumenti del mercato monetario, Strumenti finanziari derivati e altre attività finanziarie liquide ammesse dalla Legge. L obiettivo di investimento del Fondo è la gestione delle attività a beneficio degli Azionisti dei Comparti in linea con gli obiettivi di investimento specifici di tali Comparti. Tuttavia, non è possibile fornire alcuna garanzia in merito al conseguimento da parte dei Comparti dei rispettivi obiettivi di investimento descritti in prosieguo. Strategia e Obiettivi di investimento La strategia e gli obiettivi di investimento di ciascun Comparto sono riportati nell Allegato 1 del presente Prospetto informativo. 19

20 PROCEDURA DI GESTIONE DEL RISCHIO Ciascun Comparto determina la sua esposizione globale agli strumenti finanziari derivati sulla base di un modello Value-at-Risk e si assicura che detta esposizione globale non superi la soglia del 20% come disposto nella circolare CSSF 07/308 del 2 agosto In linea con i suoi obiettivi di investimento e nel rispetto dei limiti agli investimenti descritti nell'appendice 2 del presente Prospetto informativo, ciascun Comparto può investire in strumenti finanziari derivati purché l esposizione al sottostante non superi complessivamente i limiti di investimento ivi specificati. Qualora il Comparto investa in strumenti finanziari derivati basati su indici, tali investimenti non devono essere combinati ai limiti descritti nell Appendice 2 del presente Prospetto informativo. Quando un Valore mobiliare o uno Strumento del mercato monetario comprende un derivato, quest ultimo deve essere considerato ai fini della conformità con le disposizioni della presente sezione. 20

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC Seconda Appendice al Prospetto informativo La presente Seconda Appendice costituisce parte integrante e deve essere letta contestualmente al prospetto informativo, datato 17

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Informazioni importanti

Informazioni importanti 0515 Informazioni importanti Sul presente Prospetto - Il Prospetto fornisce informazioni sul Fondo e sui Comparti e contiene informazioni che i potenziali investitori devono conoscere prima di procedere

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Liquidity Coverage Ratio: requisiti di informativa pubblica Gennaio 2014 (versione aggiornata al 20 marzo 2014) La presente pubblicazione è consultabile sul

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo Schroder International Selection Fund Prospetto informativo (Società di investimento a capitale variabile (SICAV) di diritto lussemburghese) Febbraio 2015 Italia Schroder International Selection Fund

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Gennaio 2003 Membri del Gruppo di lavoro sull attività bancaria transfrontaliera Copresidenti: Charles

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Sezione A1) da compilare in caso di società, ente anche pubblico, fondazione, trust:

Sezione A1) da compilare in caso di società, ente anche pubblico, fondazione, trust: DICHIARAZIONE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL D. LGS. N. 231 DEL 21 NOVEMBRE 2007 IN TEMA DI ANTIRICICLAGGIO MODULO DI IDENTIFICAZIONE E DI ADEGUATA VERIFICA DELLA CLIENTELA (AI SENSI DEGLI ARTT. 18 E 19

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

Ignis Asset Management

Ignis Asset Management Ignis Asset Management Indice 2 Storia di Ignis 3 Ignis oggi 4 Eredità 5 Punti di forza 6 Capacità: innovazione, competenza ed esperienza 7 Panoramica sui prodotti 8 Assistenza clienti: il potere delle

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob)

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Novembre 2011 1 Indice PREMESSA ALLE LINEE GUIDA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 3

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli