Tutorial sull assemblaggio, taratura e collaudo di un multirotore 4 X basato su Crius All in One

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tutorial sull assemblaggio, taratura e collaudo di un multirotore 4 X basato su Crius All in One"

Transcript

1 Tutorial sull assemblaggio, taratura e collaudo di un multirotore 4 X basato su Crius All in One di Eugenio Cosolo Rev. 1.2 del 30/08/12 La nascita del progetto Multiwii: Multiwii è un progetto OPEN SOURCE per la gestione di modelli volanti multirotori, il cui software è di libero uso sotto licenza GPL. L obiettivo è di sfruttare una piattaforma hardware molto diffusa, basata sull ambiente Arduino, usando come sensori gli accelerometri e i giroscopi della console per videogiochi Wii della Nintendo (Wii Motion Plus e Wii Nunchuk). In seguito sono nate diverse schede hardware dedicate al progetto, dotate di sensori dedicati. Il software attuale è in grado di supportare anche sensori di pressione atmosferica (barometri), GPS ecc. ed è in continua evoluzione. Caratteristiche della scheda Crius All In One: Supporta il firmware MegaPirateNG e MultiWii Gestisce fino a 8 motori Accetta fino a 8 canali radio in ingresso 4 porte seriali per debug, bluetooth, OSD, GPS, telemetria 2 uscite per servocomandi per PITCH e ROLL nel sistema tricottero Uscita per servocomando per lo scatto della fotocamera 6 uscite analogiche per dispositivi ausiliari Porta I2C per sensori o dispositivi ausiliari Regolatore di tensione a 3.3V e 5V integrato Microprocessore ATMega 2560 Giroscopio accelerometro a 6 assi MPU6050 con processore dedicato Bussola-magnetometro digitale a 3 assi HMC5883L Altimetro di precisione MS BA01 Porta UBS FT232RQ USB-UART Convertitore di livello logico dei segnali seriali Rispetta le direttive RoHS (smaltimento) Flight mode for Multiwii Una delle seguenti modalità base : - Acrobatic - Autolivellamento - Quota automatica - Blocco della direzione Modalità opzionali (richiede GPS esterno) - HeadFree (CareFree) - GPS Hold (Need GPS receiver or Extend Board) - GPS Back to home position (Need GPS receiver or Extend Board) 1

2 Installazione scheda: Scegliere innanzitutto la direzione di prua del nostro velivolo, questa va marcata sulle travature con del nastro adesivo colorato, in modo da essere visibile anche a distanza. Sarebbe inoltre opportuno installare dei LED BIANCHI in corrispondenza della prua e dei LED ROSSI in corrispondenza della poppa, magari lampeggianti. La scheda va installata con la freccia bianca rivolta verso la prua, al centro geometrico del velivolo, su una basetta in plastica leggera posta su un cuscinetto di gommapiuma, per smorzare le vibrazioni. La ricevente radio va installata davanti o dietro la scheda. Una soluzione molto usata è quella di impiegare una custodia vuota da 50 CD, che funghe anche da coperchio. Nel caso classico di quad in configurazione X, le connessioni della scheda ai motori vanno effettuate nel seguente modo: - ESC motore anteriore destro > pin 5 - ESC motore anteriore sinistro > pin 2 - ESC motore posteriore destro > pin 3 - ESC motore posteriore sinistro > pin 6 I cavetti degli ESC (regolatori trifase) hanno un senso di inserimento che deve essere rispettato: il NERO (G) verso l esterno della scheda, il ROSSO (V) al centro, mentre il cavo segnale (S, di solito arancione) deve essere rivolto verso l interno della scheda. Sui motori devono essere installate le eliche secondo questo schema: - motore anteriore destro > rotazione antioraria - motore anteriore sinistro > rotazione oraria - motore posteriore destro > rotazione oraria - motore posteriore sinistro > rotazione antioraria Prima dell installazione controllare il perfetto bilanciamento delle eliche. Queste sono le connessioni con la ricevente dell impianto radio, riferito in questo caso ad una Futaba T6J mode 2 : - canale 1 (Roll o Aileron) > pin A11 della scheda - canale 2 (Pitch o Elevator) > pin A10 della scheda - canale 3 (Throttle o Gas) > pin A8 della scheda - canale 4 (Yaw o Rudder) > pin A9 della scheda - canale 5 (Gear o mode) > pin A12 della scheda (Aux 1) - canale 6 (Aux) > pin A13 della scheda (Aux 2) Installazione firmware: - Scaricare l ultima versione del programma Multiwii dal sito: - Scaricare l ultima versione dell ambiente di sviluppo Arduino dal sito: - Scompattare i file ed installarli su un PC, possibilmente portatile (per l uso sul campo). - Scaricare i driver delle schede USB ed installarli sul PC controllando che vengano correttamente riconosciuti. Controllate di aver impostato correttamente il microprocessore (Arduino Mega 2560 / Mega ADK) sul menu strumenti di Arduino, oltre alla seriale (che dipende dalla porta alla quale collegate il cavo) ed infine il programmatore (USBasp). Tramite l ambiente Arduino aprire il file : MultiWii_2_1.ino ed inserire le seguenti personalizzazioni: - Decommentare in config.h la riga #define QUADX - Decommentare in config.h la seguente riga : #define CRIUS_AIO_PRO_V1 - Inserire in def.h il seguente blocco di righe (che nell ultima versione sono già state inserite): // parametri aggiuntivi per la Crius /*************** IMU Orientations and Sensor definitions ********************/ #if defined(crius_aio_pro_v1) #define MPU6050 #define HMC5883 #define MS561101BA #define ACC_ORIENTATION(X, Y, Z) {accadc[roll] = -X; accadc[pitch] = -Y; accadc[yaw] = Z;} #define GYRO_ORIENTATION(X, Y, Z) {gyroadc[roll] = Y; gyroadc[pitch] = -X; gyroadc[yaw] = -Z;} #define MAG_ORIENTATION(X, Y, Z) {magadc[roll] = X; magadc[pitch] = Y; magadc[yaw] = -Z;} #define MPU6050_EN_I2C_BYPASS // MAG connected to the AUX I2C bus of MPU6050 #undef INTERNAL_I2C_PULLUPS #endif 2

3 A questo punto è possibile compilare e trasferire il firmware sulla scheda Crius, collegando il cavo USB e cliccando sull icona freccia a sinistra nell ambiente di sviluppo Arduino. Se tutto va bene il programma di controllo viene copiato nella memoria flash del micropocessore. Se sorge qualche problema controllate le variabili d ambiente e il setup di Arduino (vedi sopra). A questo punto il microprocessore presente sulla scheda possiede tutte le informazioni necessarie alla gestione del volo per un quadricottero a X, ed equipaggiato di scheda Crius All In One Pro. Ora possiamo lanciare la procedura MultiWiiConf2_1 che avete scaricato insieme ai file sorgenti. Dopo aver attivato la porta COM (in questo caso la 4) e cliccato sul START, apparirà la seguente videata (denominata Graphic User Interface), strumento essenziale per le tarature e personalizzazioni: Possiamo notare che nel programma base sono stati inseriti tutti i parametri di default, che come vedremo non avranno necessità di grandi modifiche. Il sistema riconosce automaticamente la presenza degli accelerometri (ACC), del barometro (BARO), e del magnetometro (MAG). In caso di installazione del GPS (vedi capitolo dedicato), anche questo viene riconosciuto automaticamente. Accendere la radio e controllare che tutti i trim siano a zero e non siano state impostate miscelazioni. La cosa migliore (se la radio lo permette) è quella di creare un nuovo profilo dedicato esclusivamente al multirotore. Impostare anche gli eventuali REVERSE sui canali, che nel caso della mia FUTABA T6J (mode 2) sono i seguenti: Ch 1 (Yaw) > NOR Ch 2 (Pitch) > REV Ch 3 (Throt) > REV Ch 4 (Roll) > NOR Ch 5 (Aux1) > NOR Ch 6 (Aux2) > NOR Per altre marche e modelli di radio verificare le risposte degli stick ed eventualmente riconfigurarli. Verificare che spostando gli stick della radio, le risposte sulla GUI corrispondano al seguente schema (mode 2): 3

4 Attivazione motori : Per questioni di sicurezza, per attivare i motori con il sistema Multiwii non è sufficiente collegare l accumulatore. Si deve invece procedere come descritto di seguito: Con il comando throttle (gas) al minimo, spingere la leva del comando Yaw (lo stesso stick del throttle) verso destra. Ora i motori gireranno al minimo, secondo il valore impostato nella linea MINTHROTTLE nel file config.h. Per spegnere i motori, porre nuovamente lo stick del throttle al minimo e spostalo verso sinistra. Se i motori non si armano, controllare che il valore del throttle con lo stick al minimo non superi il valore impostato nel valore MINCOMMAD nel file config.h. Eventualmente trimmare il throttle verso il basso. Calibrazioni iniziali Compass: Una delle prime cosa da fare è la calibrazione del magnetometro (Compass o Bussola). Questa va fatta inizialmente (una tantum) e successivamente in caso di necessità. Le calibrazioni vanno effettuate con il gas (throttle) al minimo e con i motori DISARMATI. Cliccare sul tasto CALIB_MAG, noteremo che i led sulla scheda inizieranno a lampeggiare (per i prossimi 30 secondi). Afferrare il quad e ruotarlo di 360 gradi intorno all'asse di imbardata per la calibrazione degli assi X e Y. Ruotarlo ora di 360 gradi intorno all'asse di beccheggio per la calibrazione degli assi Y e Z. Infine ruotare di 360 gradi intorno all asse verticale per la calibrazione degli assi X e Z. Maggiori dettagli si trovano qui : Accelerometri: Gli accelerometri sono utilizzati per mantenere una posizione orizzontale stabile senza intervenire con i comandi di correzione via radio. In questa fase il velivolo deve essere posizionato assolutamente orizzontale. Per calibrare lo zero dei sensori è necessario disarmare i motori, mettere lo stick del throttle al massimo, poi spingere lo stick del comando di coda a sinistra, contemporanemente spingere lo stick del pitch verso il basso per qualche secondo. Questa operazione va effettuata come taratura iniziale, in questo modo i valori degli accelerometri vengono memorizzati nella memoria flash della scheda. Questa taratura può anche realizzata direttamente dalla GUI tramite il pulsante di calibrazione. Trim Accelerometri: Con l aiuto dello stick di rollio e beccheggio, ora possiamo trimmare gli accelerometri. Con i motori disarmati spingere lo stick del gas al massimo, porre lo stick del PITCH tutto avanti, poi lo stick del ROLL tutto indietro e a sinistra e poi a destra (2 possibilità per asse). Il LED di stato lampeggerà per confermare l esecuzione della trimmatura. Maggiori dettagli si trovano qui : e qui: Calibrazione degli ESC (Electronic Speed Control): Ogni motore del velivolo multirotore è alimentato da uno speciale dispositivo che converte la tensione continua dell accumulatore in una tensione trifase idonea ad alimentare gli avvolgimenti dello statore dei motori brushless (senza spazzole). In sostanza sono dei motori in corrente alternata, contrariamente ai motori a spazzole che sono alimentati in corrente continua. L enorme vantaggio di non avere le spazzole (e le relative perdite per resistenza di contatto e scintillazione) assicura il massimo rendimento e le migliori prestazioni. Lo svantaggio è che richiedono uno speciale convertitore CC>CA chiamato appunto ESC. Quasi sempre gli ESC sono dotati del circuito BEC (Battery Eliminator Circuit), che serve a fornire l alimentazione regolata in tensione (5V) alla ricevente e/o alle schede di controllo. Gli ESC sono connessi direttamente alla fonte di energia e sono comandati per mezzo dei segnali digitali generati dalla ricevente o nel nostro caso della scheda Crius. Necessitano però di una taratura iniziale, per garantire che tutti girino alla stessa velocità con lo stesso segnale di controllo. Per far questo esiste un apposita procedura nel firmware Multiwii, si procede dunque così: 1- Rimuovere le eliche 2- Decommentare in config.h la riga define ESC_CALIB_CANNOT_FLY 3- Compilare il programma, caricarlo sulla CPU e lanciarlo 4- Dopo 10 secondi la procedura ha termine, commentare nuovamente la riga, ricompilare e ricaricare il firmware. Se necessario è possibile modificare i valori di ESC_CALIB_LOW e ESC_CALIB_HIGH Metodo alternativo di calibrazione degli ESC Esiste anche un altro motodo di calibrazione, che non richiede modifiche software. Si deve allestire uno speciale connettore con 4 serie di 3 pin in parallelo, dove saranno collegati i motori tutti nello stesso verso. Si può usare un pezzetto di piastra millefori e dei pin multipli a saldare. Gli stessi pin sono collegati ad un cavo a tre poli dotato di spina femmina, da collegare direttamente alla ricevente sul canale del throttle, rispettando le corrette polarità. Accendere la radio, porre lo stick del gas al massimo, collegare l accumulatore ed attendere i pigolii degli ESC (circa 10 secondi), rimettere a zero lo stick e staccare l accumulatore. Ora gli ESC sono calibrati. 4

5 Sonar: Il software Multiwii è in grado di gestire un sonar ultrasonico per stabilizzare la quota di volo. Nella fattispecie è previsto questo prodotto: Ha una portata utile di 5 metri e una risoluzione di 3 mm. Va collegato alla scheda secondo questo schema: HC-SR04 Pin GND > AIO PRO Pin GND HC-SR04 Pin Trig > AIO PRO Pin 9 TRIGGER HC-SR04 Pin Echo > AIO PRO Pin 10 ECHO HC-SR04 Pin Vcc > AIO PRO Pin +5V GPS: Per attivare il GPS aggiungere queste righe nella sezione GPS del config.h : #define GPS_SERIAL 2 #define GPS_BAUD Configurazione del GPS: Per prima cosa dobbiamo configurare il GPS a baud e 10 Hz di aggiornamento, mentre di fabbrica è settato a 9600 baud e 1 Hz. Per fare questo serve un adattatore di protocollo seriale, ad esempio questo: Colleghiamo i terminali +5V, RX a TX ed TX a RX, poi scarichiamo il software da questo sito: Il software deve essere configurato a 9600 baud, 8 bit, nessuna parità, nessun controllo di flusso. - (in lavoro) This program allows you to connect to the serial port of your USB to serial interface. Set it to 9600 baud, 8 bit, No parity, no flow control for now, as that s what the u-blox module uses by default. You don t need to change anything but the baud rate really. If that goes well, you should see GPS information streaming in, the little monitoring windows should jump to life. If that doesn t work, try power cycling the GPS. Once you have the GPS working with your PC, you need to go into the configuration window, set the baud rate and update speed, and save the configuration into the GPS memory. You ll notice that there s a small button cell on the GPS module, this actually powers the configuration memory because otherwise the u-blox would revert to default configuration at every power loss. Giroscopi: - (in lavoro) Bilanciatura dinamica dei rotori: E fondamentale che le eliche dei rotori siano perfettamente bilanciate, per evitare vibrazioni dannose per la struttura e soprattutto per i sensori. Per ottenere ciò si possono usare i diversi strumenti in commercio o provvedere a realizzarne uno artigianalmente. Il più diffuso è composto da due bracci verticali sui quali sono fissati dei magneti al neodimio. Tra questi si pone un asse in ferro o acciaio del diametro del foro dell elica con le estremità appuntite a cono. Si infila l elica e l asse viene posto tra i due bracci con una delle punte a contatto con il magnete, l altro non dovrà toccare il magnete in modo da non creare attrito. Facendo ruotare l elica ben bilanciata, questa dovrà fermarsi in una posizione a caso. Se invece una delle pale tende a fermarsi verso il basso, significa che è più pesante. Per risolvere il problema dovremo zavorrare l opposta con delle strisce di nastro adesivo fino al perfetto bilanciamento. Risorse sulla rete: La bibbia Multiwii (in inglese): Forum dedicato alle Multiwii (in inglese): Forum dedicato alle Multiwii (in italiano): Server dove scaricare Multiwii : Il sito di Arduino (in inglese): Tutto sui PID: Come costruire un quadricottero: Matematica dei PID: 5

6 PID Tuning, ovvero come ottimizzare i parametri P - I - D del vostro Multiwii (di jhoexp). Per un mezzo ben montato (senza problemi di vibrazioni o di elettronica) e dimensioni standard (bracci da 18/25cm) i parametri di default del Multiwii sono molto conservativi. Si possono quindi alzare moltissimo per avere un mezzo più stabile in hovering e nei movimenti lenti, e successivamente lavorare sul rate di diminuzione del pid per rendere il mezzo più veloce e reattivo per manovre veloci e movimenti rapidi. Il parametro P (Proporzionale) è il GAIN, ovvero la potenza con cui i giroscopi interverranno. Più è alto e più i giroscopi influiranno sui motori cercando di correggere l'assetto del quad. E' importante che sia il più alto possibile per avere un quad molto stabile, ma non deve essere eccessivo, altrimenti il mezzo sovracompenserà le variazioni di assetto e non sarà in grado di recuperare le oscillazioni, anzi ne causerà lui stesso. Si deve lavorare prima di tutto su questo parametro (cercando di alzarlo a step di unità) per trovare un valore ottimale intorno al quale fare poi piccoli aggiustamenti. Al banco, tenendo saldamente il quad da sotto in modo che non possa scappare o farvi male, ma lasciandogli la possibilità di muoversi senza forzarlo eccessivamente, portate i motori quasi all'hovering (deve sostenere la maggior parte del suo peso autonomamente) e cercate di inclinare il mezzo con le mani. Questo deve risultare "duro" da muovere, contrastando il movimento che gli si vuole imporre. Il P va alzato finchè il mezzo è sufficientemente "duro" da spostare ma non vibra o innesca oscillazioni quando viene forzato. Se inizia ad oscillare, dovete ridurre il P finchè il fenomeno sparisce. Scuotendolo vistosamente non deve mostrare la tendenza ad amplificare l'oscillazione. Il parametro D (Derivativo) ha influenza sulla velocità con il quale i giroscopi interverranno e quindi nei transitori, sui passaggi dal volato all'hovering, sui cambiamenti di assetto veloci e continuativi. Per comodità è ora un valore positivo sulla gui, mentre in realtà è un valore negativo nel filtro. Va generalmente aumentato proporzionalmente al P, in passi di 2-5 unità per cercare di rendere il quad più sincero nel volo e meno soggetto ad oscillazioni. Per ottimizzarlo al banco, quando avete finito di settare P, provate a scuotere il quad, colpendolo leggermente da sotto su un braccio. Questo deve ritornare in posizione smorzando il colpo in fretta, senza oscillare. Se rimbalza un po' od oscilla, alzate il D finchè l'oscillazione non viene smorzata efficacemente. (Provate anche valori estremi di D, troppo alti e troppo bassi, per capire come lavora, e poi cercate il valore corretto) Il parametro I (Integrale) ha influenza sulla durata e sulla persistenza con cui il quad compensa le variazioni di assetto, cercando di mantenere l'angolo impostato dagli stick. Va modificato con cautela e in piccoli passi di 0,05 unità, durante le prove al banco, cercando di evitare che induca oscillazioni ad alta frequenza durante le piccole correzioni col mezzo in hovering. Più e alto e più a lungo la correzione in caso di disturbo esterno (tipo folata di vento) viene mantenuta. Questo parametro determina quanto il mezzo tenderà a mantenere l'angolo di inclinazione voluto, più è alto e più il mezzo tenderà a rimanere nella posizione comandata dal pilota. Con le nuove versioni del codice è possibile alzarlo molto di più rispetto a prima, avendo un mezzo molto più insensibile ai disturbi esterni e che mantiene meglio l'inclinazione voluta. Il codice multiwii non ne tiene conto nei movimenti veloci, per evitare problemi. Configurazioni tramite stick : 6

7 Schema elettrico della scheda Multiwii originale: Configurazioni dei motori nelle varie versioni: 7

8 Riparazioni e manutenzioni, ovvero: Come resuscitare una Crius AIO decapitata Alla fine è successo... a forza di innestare e togliere il cavo USB dalla Crius, il connettore si è staccato. Questo nonostante il fissaggio di rinforzo con il cianoacrilato. Il danno è stato decisamente grave, le saldature hanno strappato le piste del circuito stampato ed essendo microscopiche la riparazione appariva quasi impossibile. Stavo quasi per gettare la scheda nei rottami presenti nel mio laboratorio e ordinare un'altra AIO, ma io sono mi perdo facilmente d'animo e prima di farlo ho voluto tentare l'impossibile. Per prima cosa per mezzo di un microscopio USB controllo i danni : Dalla foto possiamo vedere che le piste mancavano del tutto, per tutti i 4 pin del connettore. Sotto lo strato del cianoacrilato non c'era nulla su cui saldare qualcosa: Per fortuna, dal chip FT232RQ uscivano delle sottilissime piste potenzialmente sfruttabili. Decido dunque di applicare con il ciano un pezzettino di millefori con un connettore femmina a 4 poli: Ora la parte più difficile, quella di saldare un filo capillare alle microscopiche piste e di ricollegarle al connettore. Per farlo uso un saldatore per SMD con puntale limato come un ago: 8

9 L'impresa riesce visto che il multimetro mi conferma la continuità delle due linee. Poi collego il primo pin dell'usb al diodo che porta l'alimentazione (il filo rosso che parte dal connettore): E la massa sul quarto connettore, sfruttando il piano di massa sottostante: L'operazione è riuscita ma il paziente è morto Infatti durante il collaudo la scheda non veniva vista dal computer, dunque mancava ancora qualcosa. Scarico il datasheet del chip : e controllo le connessioni. Dopo diverse ore di test noto che il chip non era alimentato, probabilmente perchè la pista relativa era stata strappata. Provo allora a riportare l'alimentazione partendo dal diodo precedentemente alimentato e la connetto sul resistore collegato al pin di alimentazione del chip. ORA IL COMPUTER VEDE LA SCHEDA! Lancio il programma di configurazione e finalmente riesco a vedere il flusso di dati, paziente resuscitato... Per coloro cui capitasse lo stesso inconveniente posso dare qualche consiglio: - Fare attenzione che dei frammenti piccolissimi di stagno non creino dei cortocircuiti. - Usare un saldatore di bassa potenza con punta ultrafine. - Usare come capillare un filo di rame estratto da un cavetto per cablaggi, il più sottile possibile. - Avere la mano ferma come quella di un chirurgo oculare. - Collegare il filo rosso del cavo USB (positivo) al diodo di alimentazione - il nero (negativo) al piano di massa - il filo verde al UBSDP (pin 14 del chip) - il bianco al USBDM (pin 15 del chip). Come vedesi in foto: 9

10 10

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente 1.1 Il motore a corrente continua Il motore a corrente continua, chiamato così perché per funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente costante, è costituito, come gli altri motori da due

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei L OSCILLOSCOPIO L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei circuiti elettronici. Nel suo uso abituale esso ci consente di vedere le forme d onda

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Alimentatore tuttofare da 10 A

Alimentatore tuttofare da 10 A IK0RKS - Francesco Silvi, v. Col di Lana, 88 00043 - Ciampino (RM) E_Mail : francescosilvi@libero.it Alimentatore tuttofare da 10 A E questa la costruzione di un alimentatore portatile che accompagna i

Dettagli

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione POSIZIONE: Sensori di posizione/velocità Potenziometro Trasformatore Lineare Differenziale (LDT) Encoder VELOCITA Dinamo tachimetrica ACCELERAZIONE Dinamo

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Alimentazione Switching con due schede ATX.

Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentatore Switching finito 1 Introduzione...2 2 Realizzazione supporto...2 3 Realizzazione Elettrica...5 4 Realizzazione meccanica...7 5 Montaggio finale...9

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH DEUTSCH CARATTERISTICHE TECNICHE HOTLINE

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH DEUTSCH CARATTERISTICHE TECNICHE HOTLINE THRUSTMASTER MANUALE D USO DEUTSCH ENGLISH CARATTERISTICHE TECNICHE 1. Stick ad 8 direzioni 2. 8 pulsanti azione analogici: X, Y, A, B, Nero, Bianco, T1 = trigger destro, T2 = trigger sinistro 3. Pulsante

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Introduzione delle nuove banconote Europa da 10

Introduzione delle nuove banconote Europa da 10 Introduzione delle nuove banconote Europa da 10 Il 23 settembre sarà introdotta la nuova versione della banconota da 10. CPI ha perciò il piacere di annunciare che i prodotti delle serie MEI Cashflow 2000

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Esperienze con l elettricità e il magnetismo

Esperienze con l elettricità e il magnetismo Esperienze con l elettricità e il magnetismo Laboratorio di scienze Le esperienze di questo laboratorio ti permettono di acquisire maggiore familiarità con l elettricità e il magnetismo e di sperimentare

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Serduino - SERRA CON ARDUINO

Serduino - SERRA CON ARDUINO Serduino - SERRA CON ARDUINO 1 Componenti Facchini Riccardo (responsabile parte hardware) Guglielmetti Andrea (responsabile parte software) Laurenti Lorenzo (progettazione hardware) Rigolli Andrea (reparto

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO

Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO VOLUME DI FORNITURA 1 ricevitore (n. art. RUNDC1, modello: 92-1103800-01) incluse batterie

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli

Pd10 Dc motor controll

Pd10 Dc motor controll PD Manuale Utente Pd Dc motor controll manuale utente cps sistemi progetti tecnologici Presentazione Congratulazioni per aver scelto Pd, una affidabile scheda elettronica per la movimentazione di precisione

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Veniamo al dunque, per prima cosa recuperiamo il materiale necessario:

Veniamo al dunque, per prima cosa recuperiamo il materiale necessario: Probabilmente questo problema è stato già affrontato da altri, ma volevo portare la mia esperienza diretta, riguardo alla realizzazione di un alimentatore per il caricabatterie 12 volt, ottenuto trasformando

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!!

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! SEZIONE PROGETTI AVAB Amici del Volo Aeromodellistico di Bovolone Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! Di Federico Fracasso In questo articolo spiegherò a grandi passi

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA ANDREA USAI Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Andrea Usai (D.I.S. Antonio Ruberti ) Laboratorio di Automatica

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

Istruzioni per l uso. GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09

Istruzioni per l uso. GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09 Istruzioni per l uso GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09 Significato dei simboli sullo strumento Isolamento continuo doppio o rinforzato Segnalazione di un pericolo, (Attenzione, consultare

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

1 Programmazione chiave per veicoli prodotti dopo il 1997 e dotati di vecchia presa diagnostica circolare a 38 pin : W202, W208, W209, W210

1 Programmazione chiave per veicoli prodotti dopo il 1997 e dotati di vecchia presa diagnostica circolare a 38 pin : W202, W208, W209, W210 1 Programmazione chiave per veicoli prodotti dopo il 1997 e dotati di vecchia presa diagnostica circolare a 38 pin : W202, W208, W209, W210 Il software Mercedes Commander è in grado di generare i file

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 Doc. MII11166 Rev. 2.21 Pag. 2 di 138 REVISIONI SOMMARIO VISTO N PAGINE DATA

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

[Operazioni Preliminari]

[Operazioni Preliminari] [Operazioni Preliminari] Si consiglia di leggere interamente questo manuale prima di procedere alle operazioni di aggiornamento del KeyB Organ. 1] Per aggiornare firmware, suoni e parametri del KeyB Organ

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Document Name: RIF. MonoMotronic MA 3.0 512 15/54 30 15 A 10 A 10 M 1 234

Document Name: RIF. MonoMotronic MA 3.0 512 15/54 30 15 A 10 A 10 M 1 234 MonoMotronic MA.0 6 7 8 9 / 0 8 7 6 0 9 A B A L K 7 8 6 9 0 8 0 A 0 0 C E D 6 7 7 M - 6 0 9 7-9 LEGENDA Document Name: MonoMotronic MA.0 ) Centralina ( nel vano motore ) ) Sensore di giri e P.M.S. ) Attuatore

Dettagli

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica IL SAMPLE AND HOLD Progetto di Fondamenti di Automatica PROF.: M. Lazzaroni Anno Accademico

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

ALTOPARLANTE SUPER BASS PORTATILE BLUETOOTH

ALTOPARLANTE SUPER BASS PORTATILE BLUETOOTH ALTOPARLANTE SUPER BASS PORTATILE BLUETOOTH Manuale DA-10287 Grazie per aver acquistato l'altoparlante portatile Super Bass Bluetooth DIGITUS DA-10287! Questo manuale d'istruzioni vi aiuterà ad iniziare

Dettagli

etrex 10 manuale di avvio rapido

etrex 10 manuale di avvio rapido etrex 10 manuale di avvio rapido Operazioni preliminari Panoramica del dispositivo attenzione Per avvisi sul prodotto e altre informazioni importanti, consultare la guida Informazioni importanti sulla

Dettagli

LEGGERE TUTTE LE INDICAZIONI PRIMA DI AVVIARSI ALL INSTALLAZIONE

LEGGERE TUTTE LE INDICAZIONI PRIMA DI AVVIARSI ALL INSTALLAZIONE Iniezione + Accensione 2008-2012 Husqvarna Modelli con Centralina MIKUNI Istruzioni di Installazione LISTA DELLE PARTI 1 Power Commander 1 Cavo USB 1 CD-ROM 1 Guida Installazione 2 Adesivi Power Commander

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali

Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali Preamplificazione: spalanca le porte al suono! Tra mixer, scheda audio, amplificazione, registrazione, il segnale audio compie un viaggio complicato, fatto a

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli