Condizioni Generali (CGA) Assicurazione responsabilità civile privata Edizione A 12

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Condizioni Generali (CGA) Assicurazione responsabilità civile privata Edizione A 12"

Transcript

1 Condizioni Generali (CGA) Assicurazione responsabilità civile privata Edizione A 12 Nazionale Svizzera SA, Basilea Pagina 1/11

2 A A 1 A 2 A 2.1 A 2.2 A 2.3 A 2.4 A 2.5 A 2.6 A 2.7 A 2.8 A 2.9 A 2.10 A 2.11 A 2.12 A 2.13 A 2.14 A 2.15 A 3 A 4 A 5 A 6 A 7 B B 1 B 2 B 3 B 4 B 4.1 B 4.2 Responsabilità civile assicurata Oggetto dell'assicurazione Caratteristiche assicurate In qualità di persona privata e capo famiglia In qualità di proprietario In qualità di superficiario In qualità di committente della costruzione In qualità di affittuario o locatario di locali, edifici o fondi Praticando un hobby o uno sport amatoriale In qualità di detentore di animali In qualità di possessore di armi In qualità di membro dell'esercito, dei vigili del fuoco o della protezione civile Da attività lucrativa secondaria In qualità di datore di lavoro di personale domestico privato In qualità di autore di pregiudizi all'ambiente in qualità di utente di biciclette e motocicli In qualità di utente di veicoli a motore appartenenti a terzi In qualità di detentore di aeromodelli Danni a oggetti rilevati o rimessi a scopo di lavorazione Danni causati ai veicoli a motore di terzi utilizzati Danni causati ai natanti di terzi utilizzati Danni a cavalli presi in locazione o in prestito Danni relativi alla caccia Persone assicurate Assicurazione individuale o familiare Cerchia di persone inoltre assicurate in entrambi i generi di assicurazione Inclusione di altre persone Cambio del genere di assicurazione Dall assicurazione individuale all assicurazione familiare Dall assicurazione familiare all assicurazione individuale C C 1 C 2 C 2.1 C 2.2 C 2.3 C 3 C 4 C 5 C 6 C 7 D E E 1 E 2 E 3 E 4 E 5 E 6 E 7 E 8 E 9 E 10 E 11 Prestazioni assicurate In generale Prestazioni senza responsabilità legale Per persone incapaci di discernimento Altro Esclusioni Spese di prevenzione dei danni Protezione giuridica in caso di procedura penale Liquidazione dei sinistri e cause giudiziarie Diritti di rivalsa nei confronti delle persone assicurate Rinuncia alla riduzione della prestazioni in caso di colpa grave Esclusioni generali Disposizioni generali Durata del contratto Validità territoriale e temporale Premi e loro rimborso Cambiamento dei premi, delle franchigie, dei limiti d'indennizzo e dell'estensione della copertura Disdetta in caso di sinistro Eliminazione di una situazione pericolosa Violazione degli obblighi contrattuali Obbligo di avviso Conseguenze della violazione degli obblighi contrattuali Comunicazioni Foro competente Nazionale Svizzera SA, Basilea Pagina 2/11

3 Condizioni Generali (CGA) Il contenuto del presente contratto è costituito dalla polizza nonché dalle disposizioni menzionate qui di seguito; il contratto è retto dal diritto svizzero. Per consentire una più facile lettura delle Condizioni generali d'assicurazione (CGA), tutte le denominazioni relative alle persone sono riportate in forma maschile. Le stesse denominazioni valgono ovviamente anche per le persone di sesso femminile e per le persone giuridiche. A Responsabilità civile assicurata A 1 Oggetto dell'assicurazione L'assicurazione copre la responsabilità civile in virtù delle disposizioni legali sulla responsabilità civile in seguito a uccisione, ferimento o altri danni alla salute di persone (danni corporali); distruzione, danneggiamento o perdita di oggetti (danni materiali). Equiparati al danno materiale sono l'uccisione, il ferimento o altri danni arrecati alla salute, nonché lo smarrimento di animali. A 2 Caratteristiche assicurate L'assicurazione copre la responsabilità civile delle persone assicurate A 2.1 In qualità di persona privata e capo famiglia L'assicurazione copre la responsabilità civile derivante dal comportamento nella vita quotidiana privata, dalle attività nella propria economia domestica nonché in qualità di capo famiglia. A 2.2 In qualità di proprietario L assicurazione copre la responsabilità civile in qualità di proprietario A dello stabile abitato dallo stipulante in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein e del fondo che vi appartiene, a condizione che lo stabile non contenga un esercizio professionale di qualsiasi natura e più di tre appartamenti; A di una casa di vacanze e del fondo che vi appartiene in Svizzera o nel Principato del Liechtenstein, a condizione che si tratti di una casa unifamiliare; in parti, locali o impianti comuni dello stabile, nell'ambito della quota di proprietà del comproprietario assicurato. Nel caso di pretese della comunità di proprietari nei confronti del comproprietario assicurato in base alla presente assicurazione, l'assicurazione non copre la parte del danno che corrisponde alla quota di proprietà della persona assicurata, secondo l iscrizione nel registro fondiario. A di un fondo non edificato (ad es. giardino o bosco) fino a m 2 in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein. A di case mobili, caravan o tende in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein. A 2.3 In qualità di superficiario L'assicurazione copre la responsabilità civile in veste di superficiario di proprietà di fondi ad uso privato in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein, a condizione che le persone assicurate siano solo proprietari dello stabile, ma non del fondo. A 2.4 In qualità di committente della costruzione A L'assicurazione copre la responsabilità civile in veste di committente della costruzione per progetti edili in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein, in relazione alle caratteristiche delle persone assicurate di cui ad A 2.2 e A 2.3, nella misura in cui il relativo costo totale non superi la somma concordata nella polizza. A L'assicurazione non copre le pretese derivanti da danni a fondi, stabili e opere sorti in relazione a lavori di scavo e trivellazioni sotterranee; le pretese per danni al progetto edile stesso e ai fondi e stabili che vi appartengono (compresi gli allestimenti collocati al loro interno); A di un appartamento e appartamento di vacanze in comproprietà per piani abitati dallo stipulante in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein, a condizione che il danno superi la somma d'assicurazione stipulata nell'ambito dell'assicurazione responsabilità civile per stabili della comunione dei proprietari (assicurazione delle differenze di somme). L'assicurazione copre unicamente le pretese di risarcimento fondate sulla responsabilità civile per i danni la cui causa risiede in parti dello stabile di cui lo stipulante vanta un diritto esclusivo; A 2.5 In qualità di affittuario o locatario di locali, edifici o fondi A L'assicurazione copre la responsabilità civile in veste di affittuario e locatore di locali (come appartamenti e camere), stabili e fondi, nella misura in cui non vengano utilizzati a scopo commerciale dalle persone assicurate. A L'assicurazione copre la responsabilità civile derivante da danni ai locali prese in affitto o locati dalle persone assicurate (danni causati dagli affittuari e dai locatari), nella misura in cui non vengano utilizzati a scopo commerciale da esse. Nazionale Svizzera SA, Basilea Pagina 3/11

4 La protezione assicurativa si estende anche a pretese per danni a parti dello stabile, impianti e installazioni ad uso comune (come cantine, mansarde e garage). Per ogni sinistro la persona assicurata deve farsi carico della franchigia convenuta nella polizza per i danni causati dagli affittuari e dai locatari. In caso di trasloco da un appartamento abitato dallo stipulante stesso la franchigia convenuta nella polizza è calcolata una sola volta, anche se nel corso dell affitto o della locazione si sono verificati più danni. Se in caso di trasloco dall'oggetto affittato o locato non è possibile determinare il momento esatto in cui è stato causato il danno e la durata della copertura assicurativa è più breve della durata dell affitto o della locazione, l'indennizzo è calcolato in base al rapporto tra la durata complessiva del contratto d affitto o di locazione e la durata della copertura assicurativa. A L'assicurazione non copre la responsabilità civile per danni derivanti da modifiche intenzionali dell'oggetto in affitto o in locazione nonché il ripristino dello stato originale. A 2.6 Praticando un hobby o uno sport amatoriale L'assicurazione copre la responsabilità civile per danni derivanti dalla pratica di un hobby o uno sport. Per i tipi di sport sottoelencati, si applica quanto segue: Ippica L'assicurazione copre la responsabilità civile derivante dalla pratica dell'ippica, anche in relazione alla partecipazione a manifestazioni di ippica. A Kite-surf L'assicurazione copre la responsabilità civile nonostante il sussistere di un obbligo assicurativo legale durante la pratica del kite-surf su acque autorizzate dalle autorità a tale scopo. A Golf (Hole-in-One) Se convenuto nella polizza, anche in assenza di una responsabilità civile legale, la Compagnia, nell'ambito di tornei di golf ufficiali, si assume le spese di consumazione nel club house in occasione dei festeggiamenti per il raggiungimento di un hole-in-one di una persona assicurata, fino a concorrenza dell'importo concordato nella polizza. Il raggiungimento dell'hole-in-one deve essere comprovato inoltrando la score card timbrata e firmata del golf club. A Esclusioni L'assicurazione non copre le pretese: per danni a cavalli presi a noleggio o in prestito (sotto riserva di un accordo speciale ai sensi di A 6 nella polizza); per danni che si verificano in relazione alla caccia (sotto riserva di un accordo speciale ai sensi di A 7 nella polizza). A 2.7 In qualità di detentore di animali A L'assicurazione copre la responsabilità civile in qualità di detentore di animali domestici. in qualità di detentore di animali feroci e velenosi; in qualità di detentore di animali per i quali al domicilio dello stipulante è necessario un accordo speciale delle autorità, di cui le persone assicurate non dispongono. A 2.8 In qualità di possessore di armi A L'assicurazione copre la responsabilità civile in qualità di tiratore e possessore di armi e munizioni. A L'assicurazione non copre la responsabilità civile in qualità di cacciatore (sotto riserva di un accordo speciale ai sensi di A 7 nella polizza). A 2.9 In qualità di membro dell'esercito, dei vigili del fuoco o della protezione civile A L'assicurazione copre la responsabilità civile in qualità di membro dell'esercito svizzero, della protezione civile e del servizio dei vigili pubblico. A L'assicurazione non copre i danni che occorrono in relazione a eventi bellici. A 2.10 Da attività lucrativa secondaria A L'assicurazione copre la responsabilità civile delle persone assicurate derivante da un'attività lucrativa secondaria indipendente in Svizzera o nel Principato del Liechtenstein, nella misura in cui il reddito annuo dell'attività lucrativa secondaria non superi l'importo concordato nella polizza per anno. A L'assicurazione non copre la responsabilità civile derivante da attività lucrativa dipendente (contratto di lavoro); per danni a oggetti presi in consegna o rimessi a scopo di lavorazione ai sensi di A 3; in relazione ad un'attività medica o paramedica nonché a tatuaggi, piercing, trucco permanente e trattamenti laser; in relazione all'organizzazione, preparazione ed esecuzione di attività del tempo libero (ad es. in veste di guida alpina, maestro di sci o viaggi in carrozza) e attività di trasporto (ad es. bungee jumping, river rafting o canyoning); per attività per cui è obbligatoria una copertura assicurativa; per danni che si verificano in Canada e negli USA. A 2.11 In qualità di datore di lavoro di personale domestico privato A L'assicurazione copre le pretese per danni causati da impiegati privati, dipendenti e altro personale ausiliare dello stipulante in occasione di lavori eseguiti in relazione all'economia domestica, allo stabile, al fondo o alle relative installazioni assicurate. A L'assicurazione non copre la responsabilità civile per danni in qualità di detentore di animali utilizzati per la caccia (sotto riserva di un accordo speciale ai sensi di A 7 nella polizza); A L'assicurazione non copre imprenditori indipendenti e professionisti nonché i loro subappaltatori. Nazionale Svizzera SA, Basilea Pagina 4/11

5 A 2.12 In qualità di autore di pregiudizi all'ambiente A È considerato pregiudizio all'ambiente la perturbazione durevole dello stato naturale dell'aria, dei corsi d'acqua (anche delle acque sotterranee), del suolo, della flora o della fauna, causata da immissioni, purché tale perturbazione possa produrre o abbia prodotto contaminazioni o altri effetti nocivi alla salute dell'uomo, ai beni o agli ecosistemi. È parimenti considerato pregiudizio all'ambiente uno stato di cose che il legislatore designa come danno ambientale. A L'assicurazione copre sotto riserva di D le pretese derivanti da danni materiali e corporali in relazione a un pregiudizio all'ambiente, se questi sono la conseguenza di un unico evento, repentino e imprevisto, che richiede l'adozione di provvedimenti immediati. A L'assicurazione non copre la concorrenza di più eventi simili quanto ai loro effetti (ad es. penetrazione occasionale e graduale di sostanze dannose nel suolo, traboccamento ripetuto di liquidi da recipienti mobili) che richiedono congiuntamente provvedimenti nel senso succitato e che non sarebbero necessari per eventi isolati della stessa natura; le pretese di risarcimento derivanti dalla violazione colposa di prescrizioni legali o delle autorità. A La persona assicurata è tenuta a provvedere che la raccolta, il deposito e lo smaltimento di sostanze nocive all'ambiente siano eseguiti nel rispetto delle disposizioni legali e delle autorità; la manutenzione e il funzionamento delle attrezzature utilizzate per le suddette attività, compresi i dispositivi di sicurezza e di allarme, siano eseguiti a regola d arte, nel rispetto delle prescrizioni tecniche, legali e delle autorità; le disposizioni emesse dalle autorità in merito al risanamento e ad altri provvedimenti simili siano messe in atto entro i termini previsti. A 2.13 In qualità di utente di biciclette e motocicli A L'assicurazione copre la responsabilità civile in qualità di utente di biciclette e veicoli a queste equiparati ai sensi dell'ordinanza sull'assicurazione dei veicoli svizzera. A L'assicurazione copre la responsabilità civile in qualità di utente di motocicli esclusivamente per danni coperti dall'assicurazione responsabilità civile del motociclo utilizzato, nella misura in cui questi superano la somma d'assicurazione convenuta. A L'assicurazione non copre la responsabilità civile in qualità di utente di veicoli per i quali non è stata stipulata un'assicurazione responsabilità civile prescritta dalla legge o dalle autorità; durante corse non autorizzate dalla legge, dalle autorità o vietate per altre ragioni. a un peso complessivo di 3,5 t (incl. motocicli e ciclomotori) per danni coperti dall'assicurazione responsabilità civile del veicolo usato, nella misura in cui questi superano la somma d'assicurazione stabilita nella stessa e danni di persone, le cui pretese sono parzialmente o totalmente escluse dall'assicurazione responsabilità civile del veicolo usato; sovrappremi per l'assicurazione responsabilità civile del veicolo usato, dovuti a un peggioramento del grado di premio. I sovrappremi sono calcolati in base al numero di anni d'assicurazione necessari per raggiungere il grado di premio valevole prima del sinistro. Per questo calcolo si tiene conto del premio di base e del grado di premio valevoli al momento del sinistro. Non si tiene conto di eventuali altri danni. Il risarcimento per sovrappremi non ha luogo se la Compagnia rimborsa all'assicuratore responsabilità civile l'importo dei suoi oneri (detratta la franchigia). A L'assicurazione copre pure le pretese per danni che una persona assicurata causa, in qualità di passeggero, a un veicolo a motore di terzi da essa usato. Se i danni sono già stati risarciti da un'assicurazione casco, la Compagnia paga solo un'eventuale franchigia e un sovrappremio. Il relativo calcolo avviene in base ad A , punto 2 di cui sopra. A L'assicurazione non copre i danni al veicolo usato, nella misura in cui non siano assicurati ai sensi di A , A 4 o A 5. i danni a oggetti trasportati, eccetto a bagagli ed effetti personali di passeggeri; i danni insorti in seguito all'utilizzo di veicoli, i cui proprietari corrispondono ad una persona assicurata ai sensi di B 1 o B 3; i danni causati durante corse non autorizzate dalla legge, dalle autorità o vietate per altre ragioni; i danni causati durante la partecipazione a gare di motorismo e il rispettivo allenamento come pure altre corse su percorsi di gara; i danni durante viaggi che una persona assicurata effettua dietro compenso; le pretese di regresso e di compensazione delle assicurazioni concluse per il veicolo a motore in questione. A 2.15 In qualità di detentore di aeromodelli A L'assicurazione copre la responsabilità civile delle persone assicurate in qualità di detentore e derivante dall utilizzo privato di aeromodelli fino ad un peso complessivo massimo di 30 kg. A L'assicurazione non copre i danni a aeromodelli che una persona assicurata ha rilevato o che gli sono stati affidati. A 3 Danni a oggetti rilevati o rimessi a scopo di lavorazione A 2.14 In qualità di utente di veicoli a motore appartenenti a terzi A L'assicurazione copre la responsabilità civile in qualità di utente di veicoli a motore appartenenti a terzi fino A 3.1 L'assicurazione copre le pretese per danni a oggetti che una persona assicurata ha rilevato temporaneamente e legittimamente o che gli sono stati affidati; causati a oggetti in seguito all'esercizio o al mancato esercizio di un'attività di una persona assicurata sugli o con gli oggetti stessi. Nazionale Svizzera SA, Basilea Pagina 5/11

6 A 3.2 L'assicurazione non copre i danni a veicoli a motore per cui in Svizzera è prescritta un'assicurazione responsabilità civile, nonché ai rimorchi (sotto riserva di un accordo speciale nella polizza ai sensi di A 4); i danni a natanti di qualsiasi tipo per cui in Svizzera è prescritta un'assicurazione responsabilità civile, nonché alle tavole da surf (sotto riserva di un accordo speciale ai sensi di A 5 nella polizza); i danni ad aeromobili di qualsiasi tipo per cui in Svizzera è prescritta un'assicurazione responsabilità civile; i danni a cavalli (sotto riserva di un accordo speciale ai sensi di A 6 nella polizza); i danni a locali, stabili e fondi presi in affitto o locati, purché non siano assicurati ai sensi di A 2.5; i danni a oggetti con o su cui una persona assicurata svolge un'attività dietro compenso o che appartengono al suo datore di lavoro; i danni a oggetti per cui sussiste una riserva di proprietà, che sono presi in leasing o che sono oggetto di un contratto di compravendita; danni al materiale dell'esercito, dei vigili del fuoco e della protezione civile; i danni a oggetti preziosi, oggetti d'arte (come dipinti, sculture), gioielli, orologi, contanti, assegni di viaggio, carte di credito e di clienti, cartevalori, software, supporto dati, documenti e piani; pretese di regresso e compensazione di terzi per prestazioni che questi hanno fornito alle parti lese. A 4 Danni causati ai veicoli a motore di terzi utilizzati A 4.1 Solo se indicate nella polizza e fino a concorrenza della somma d'assicurazione concordata nella stessa l'assicurazione copre le pretese derivanti da danni che la persona assicurata in conformità a B1 e B3 causa al veicolo a motore di peso complessivo fino a 3,5 t da essa utilizzato e al relativo rimorchio appartenenti a terzi. Tali danni sono assicurati in caso di utilizzo occasionale, al massimo però durante 30 giorni per anno civile, indipendentemente se tale uso avviene durante giorni singoli o consecutivi. I veicoli a motore, il cui detentore è una persona assicurata ai sensi di B 1 o B 3 non sono considerati appartenenti a terzi. A 4.2 Se i danni sono coperti dall'assicurazione casco del veicolo a motore di terzi utilizzato, la Compagnia paga solo un'eventuale franchigia nonché un sovrappremio. Quest'ultimo viene determinato analogamente ai danni dovuti all'uso di veicoli a motore di terzi ai sensi di A , punto 2. La franchigia concordata nella polizza vale anche se le prestazioni della Compagnia consistono solo nel pagamento della franchigia o del sovrappremio per l'assicurazione casco. A 4.3 A complemento di D l'assicurazione non copre le pretese per danni causati durante corse non autorizzate dalla legge, dalle autorità o vietate per altre ragioni; danni causati durante la partecipazione a gare di motorismo e il rispettivo allenamento come pure altre corse su percorsi di gara; danni durante corse che una persona assicurata effettua dietro compenso e per danni a veicoli il cui detentore è il datore di lavoro di una persona assicurata; danni a veicoli il cui detentore è un noleggiatore professionale; danni a veicoli il cui detentore è un'azienda dell'industria dei veicoli a motore, tranne che si tratti di danni occorsi a un veicolo di sostituzione messo a disposizione durante dei lavori di riparazione o manutenzione; spese derivanti dall'impossibilità di utilizzare il veicolo danneggiato; le pretese di regresso e di compensazione delle assicurazioni concluse per il veicolo in questione. A 5 Danni causati ai natanti di terzi utilizzati A 5.1 Solo se indicate nella polizza e fino a concorrenza della somma d'assicurazione concordata nella stessa l'assicurazione copre le pretese derivanti da danni che la persona assicurata in conformità a B 1 o B 3 causa al natante o alla tavola da surf da essa utilizzati appartenenti a terzi. Tali danni sono assicurati in caso di utilizzo occasionale, al massimo però durante 30 giorni per anno civile, indipendentemente se tale utilizzo avviene durante giorni singoli o consecutivi. I natanti, il cui detentore convive con lo stipulante o il cui detentore è una persona assicurata ai sensi di B 1 o B 3 non sono considerati appartenenti a terzi. A 5.2 Se i danni sono coperti da un'assicurazione casco del natante di terzi utilizzato, la Compagnia paga solo un'eventuale franchigia nonché un sovrappremio. Quest'ultimo viene determinato analogamente ai danni dovuti all'uso di veicoli a motore di terzi ai sensi di A , punto 2. La franchigia concordata nella polizza vale anche se le prestazioni della Compagnia consistono solo nel pagamento della franchigia o del sovrappremio per l'assicurazione casco. Non si tiene conto di eventuali altri sinistri. A 5.3 A complemento di D l'assicurazione non copre le pretese per danni causati durante corse non autorizzate dalla legge, dalle autorità o vietate per altre ragioni; danni insorti in occasione di competizioni o regate e dei relativi allenamenti; danni durante navigazioni che una persona assicurata effettua dietro compenso; danni a natanti di noleggiatori professionali spese derivanti dall'impossibilità di utilizzare il natante danneggiato; le pretese di regresso e di compensazione delle assicurazioni concluse per il natante in questione. A 6 Danni a cavalli presi in locazione o in prestito A 6.1 Solo se indicata nella polizza l'assicurazione copre la responsabilità civile delle persone assicurate ai sensi di B 1 e B 3 per danni a cavalli presi in locazione o in prestito. A 6.2 La protezione assicurativa si estende alle pretese avanzate in caso di morte, perdita di valore, impossibilità temporanea di utilizzo, spese di veterinario in seguito a danni verificatisi accidentalmente. Le prestazioni in caso di sinistro sono limitate dalla somma d'assicurazione convenuta a questo scopo nonché, in caso di perdita di salario in seguito alla temporanea impossibilità d'utilizzo del cavallo, dall'indennizzo giornaliero concordato per ogni giorno lavorativo. A 6.3 In caso di morte di un cavallo la Compagnia deve essere informata tempestivamente affinché si possa procedere a un autopsia eseguita sul corpo dell animale o a un Nazionale Svizzera SA, Basilea Pagina 6/11

7 esame. Tale obbligo vale anche per i casi in cui bisogna disporre l'uccisione del cavallo. A 7 Danni relativi alla caccia A 7.1 Solo se indicata nella polizza l'assicurazione copre la responsabilità civile delle persone assicurate ai sensi di B 1 e B 3 in qualità di cacciatori, guardiacaccia, affittuari di una riserva di caccia e partecipanti a manifestazioni sportive di caccia (come esercitazioni di tiro). L'assicurazione copre altresì la responsabilità civile di ausiliari di caccia, quali i guardiacaccia e mandriani, nell'esercizio delle loro funzioni al servizio della persona assicurata. A 7.2 A complemento di D l'assicurazione non copre la responsabilità civile derivante dalla caccia senza permesso di caccia valevole e dalla consapevole violazione di prescrizioni legali o delle autorità concernenti la caccia e la protezione della selvaggina; la responsabilità civile in Stati che non riconoscono gli attestati di assicurazione di compagnie assicurative svizzere in seguito a mancanza d'ammissione (ad es. Francia); le pretese per danni alle foreste e alle colture. B Persone assicurate B 1 Assicurazione individuale o familiare A seconda della convenzione conclusa, l'assicurazione copre la responsabilità civile B 1.1 del solo stipulante sotto forma di assicurazione individuale; B 1.2 dello stipulante e della sua famiglia sotto forma di assicurazione familiare. delle persone incaricate dell'amministrazione, del servizio e della manutenzione degli stabili, fondi, locali e installazioni assicurati, per danni derivanti dall'esercizio delle loro incombenze contrattuali di lavoro; di un terzo quale detentore temporaneo di animali domestici appartenenti a una persona assicurata, a condizione che gli animali non siano accolti per scopi professionali; del proprietario del fondo, se la persona assicurata è proprietario di uno stabile assicurato, ma non del fondo che vi appartiene (diritto di superficie). Per quanto riguarda B 2, punto 4 l assicurazione non copre gli imprenditori indipendenti (amministrazioni di immobili, imprese artigianali, ecc.) e le persone che lavorano per queste imprese. B 3 Inclusione di altre persone L'assicurazione copre la responsabilità civile di altre persone solo in base a convenzione speciale. B 4 Cambio del genere di assicurazione B 4.1 Dall'assicurazione individuale all'assicurazione familiare Se lo stipulante si sposa o inizia un regime di convivenza nel corso della durata dell'assicurazione, a partire da quella data l'assicurazione è considerata assicurazione familiare. La relativa comunicazione alla Compagnia deve essere effettuata nel giro di 12 mesi, in modo che sia possibile modificare il contratto. Il sovrappremio ha effetto a partire dalla data di modifica del corrispettivo rapporto di rischio. B 4.2 Dall'assicurazione familiare all'assicurazione individuale Se nel corso della durata dell'assicurazione lo stipulante dovesse ritrovarsi a vivere da solo, a partire dal momento che la Compagnia riceve la sua comunicazione sarà valevole l'assicurazione individuale. A partire da questo giorno, il premio sarà ridotto in corrispondenza. Fanno parte della famiglia le persone che convivono con lo stipulante e che non esercitano un'attività lucrativa; il suo coniuge o il suo partner. È ritenuto partner la persona che convive con lo stipulante; i suoi figli celibi non esercitanti un'attività lucrativa nonché i figli celibi che svolgono un'attività lucrativa e convivono in comunione domestica. I figli del partner sono equiparati ai propri figli. B 2 Cerchia di persone inoltre assicurate in entrambi i generi di assicurazione L'assicurazione copre anche indipendentemente dal genere di assicurazione scelto (assicurazione individuale o familiare) la responsabilità civile dei bambini minorenni che soggiornano temporaneamente presso lo stipulante; di un terzo quale capo famiglia, per danni causati da una persona assicurata che soggiorna temporaneamente presso di lui, se l'ospitalità non è concessa per scopi professionali; delle persone impiegate nell'economia domestica dello stipulante, derivante dall'esercizio delle loro incombenze contrattuali di lavoro; C Prestazioni assicurate C 1 In generale Le prestazioni della Compagnia consistono nella tacitazione delle pretese fondate e nella difesa contro pretese infondate. Esse sono limitate compresi gli interessi sull'ammontare del danno, le spese per ridurre il danno, le spese di perizia, quelle legali, di giudizio, di arbitrato, di conciliazione, come pure gli indennizzi aggiudicati alla parte avversa e le spese per la prevenzione dei danni assicurate alle somme massime d'assicurazione per ogni sinistro previste nella polizza al momento in cui è stato causato il danno. Se nella polizza, per singole coperture, sono indicate delle somme differenti, queste sono considerate dei limiti inferiori che valgono per ogni sinistro nell'ambito della somma assicurata. L'insieme dei danni attribuibili alla medesima causa viene considerato, indipendentemente dal numero delle parti lese, un unico sinistro. Nazionale Svizzera SA, Basilea Pagina 7/11

8 C 2 Prestazioni senza responsabilità legale C 2.1 Per persone incapaci di discernimento L'assicurazione copre, fino all'importo indicato nella polizza per ogni sinistro le pretese derivanti da danni materiali e corporali causati da membri della comunione domestica privi della facoltà di discernimento anche se il capo famiglia ha ottemperato ai suoi obblighi di sorveglianza e non ne è dunque responsabile, nella misura in cui lo stesso atto avrebbe giustificato una responsabilità legale. C 2.2 Altro L'assicurazione copre anche senza responsabilità legale fino all'importo indicato nella polizza per ogni sinistro le pretese per danni materiali che una persona assicurata arreca a terzi durante la pratica di uno sporto o un gioco; danni causati a un terzo assicurato quale capo famiglia ai sensi di B 2, punto 2 C da una persona assicurata che soggiorna temporaneamente e gratuitamente presso di lui; danni causati a un terzo assicurato quale detentore di animali domestici ai sensi di B 2, punto 5 da un animale da lui accolto temporaneamente e gratuitamente. C 2.3 Esclusioni A complemento di D l'assicurazione non copre le pretese di regresso e di compensazione di terzi per prestazioni da loro accordate alle parti lese. C 4.2 Assieme alla persona assicurata la Compagnia incarica un avvocato della difesa penale di quest'ultima. Se la persona assicurata non accetta uno degli avvocati proposti dalla Compagnia, sarà essa stessa a dover presentare tre proposte alla Compagnia, che a sua volta sceglierà l'avvocato incaricato della difesa. L'assicurazione non copre le spese per un avvocato incaricato della difesa senza l'autorizzazione della Compagnia. C 4.3 Se in base all'incarto ufficiale, la Compagnia ritiene che un ricorso o l'appello a un'istanza superiore sarebbe del tutto infruttuoso, essa può rifiutare l'avvio di una simile procedura. C 4.4 Le spese processuali e le altre spese legali attribuite alla persona assicurata spettano alla Compagnia sino a concorrenza delle sue prestazioni, purché esse non rappresentino un indennizzo per le spese personali sostenute dalla persona assicurata stessa o un compenso per i servizi da essa prestati. La persona assicurata è tenuta a trasmettere immediatamente alla Compagnia tutte le comunicazioni e ordinanze riguardanti il procedimento disciplinare o penale e attenersi alle sue disposizioni. La persona assicurata che prende provvedimenti di propria iniziativa o trasgredisce le disposizioni della Compagnia, in particolare se ricorre a mezzi legali senza il consenso esplicito della Compagnia, agisce a proprio rischio e pericolo. Se tuttavia è provato che tale condotta della persona assicurata dà un risultato nettamente più favorevole, la Compagnia rimborserà successivamente le spese nell'ambito delle precedenti disposizioni. C 3 Spese di prevenzione dei danni C 3.1 Se, in rapporto con un pregiudizio all'ambiente, è imminente il verificarsi di un danno assicurato, la Compagnia assume anche le spese che, a norma di legge, sono a carico della persona assicurata e che derivano dall'adozione immediata di misure adeguate atte a scongiurare tale pericolo (spese di prevenzione dei danni). C 3.2 L'assicurazione non copre le spese di prevenzione dei danni derivanti dal rilevamento di falle, difetti di funzionamento e cause del danno, svuotamento e riempimento di impianti, recipienti e condutture nonché per i conseguenti lavori di riparazione e modifiche (ad es. spese di risanamento); per eventi causati da veicoli a motore, natanti e aeromobili nonché da loro parti o accessori; in relazione a danni nucleari ai sensi della legislazione svizzera sulla responsabilità civile in materia nucleare; C 4 Protezione giuridica in caso di procedura penale C 4.1 Se in seguito ad un evento assicurato viene avviato un procedimento penale, la Compagnia assume, nei limiti dell'importo concordato nella polizza, gli oneri che ne risultano per la persona assicurata (ad es. onorari di avvocati, spese legali e peritali, spese legali aggiudicate al querelante) nonché le spese a carico della stessa in seguito alla procedura penale. L'assicurazione non copre gli oneri penali o analoghi (ad es. le multe). C 5 Liquidazione dei sinistri e cause giudiziarie C 5.1 La Compagnia si assume la liquidazione di un sinistro solo se le pretese di risarcimento avanzate sono superiori alla franchigia pattuita. C 5.2 La Compagnia conduce, a sua scelta quale rappresentante della persona assicurata o in proprio nome, le trattative con la parte lesa. La liquidazione delle pretese della parte lesa da parte della Compagnia è in tutti i casi vincolante per la persona assicurata. C 5.3 La Compagnia ha il diritto di versare l'indennizzo direttamente alla parte lesa, senza dedurre un'eventuale franchigia; in questo caso, la persona assicurata è tenuta a rimborsare la franchigia alla Compagnia, rinunciando a qualsiasi obiezione. C 5.4 La persona assicurata ha l'obbligo di collaborare con la Compagnia per l'accertamento dei fatti e di astenersi da qualsiasi presa di posizione arbitraria in merito alle pretese della parte lesa (rispetto del contratto). In particolare modo essa non deve né riconoscere delle pretese di responsabilità civile né effettuare pagamenti alla parte lesa o cedere diritti provenienti da questo contratto a una parte lesa o a terzi; inoltre, essa deve lasciare alla Compagnia la cura di un processo civile. C 5.5 Se a una persona assicurata viene accordato un risarcimento delle spese processuali, questo spetta alla Compagnia, purché non si tratti di spese personali della persona assicurata. Nazionale Svizzera SA, Basilea Pagina 8/11

9 C 6 Diritti di rivalsa nei confronti delle persone assicurate Se, a norma di legge, non possono essere opposte alla parte lesa le disposizioni del presente contratto o della legge sul contratto di assicurazione che limitano o annullano la copertura, alla Compagnia spetta il diritto di rivalsa contro la persona assicurata nella misura in cui la Compagnia sarebbe stata autorizzata a ridurre o rifiutare le sue prestazioni. C 7 Rinuncia alla riduzione della prestazioni in caso di colpa grave C 7.1 Solo se convenuto nella polizza, la Compagnia rinuncia al suo diritto legale di rivalsa e di riduzione della prestazione assicurativa verso lo stipulante e le persone assicurate se il sinistro è stato causato per colpa grave ai sensi dell'art. 14 della Legge federale sul contratto d'assicurazione. C 7.2 La rinuncia al diritto di rivalsa o di riduzione della prestazione assicurativa non ha luogo se la persona assicurata ha provocato il sinistro in stato di ebrezza o sotto l'effetto di stupefacenti o medicinali o se, utilizzando un veicolo da motore di terzi si è opposta o sottratta intenzionalmente a una prova del sangue, a un analisi dell alito o a un altro esame che è stato ordinato oppure ha eluso lo scopo di tali provvedimenti; utilizzando un veicolo a motore di terzi ha superato in modo rilevante la velocità massima ammessa; il furto del veicolo a motore, del rimorchio o del motociclo di terzi è da ricondurre a un'azione o un omissione per colpa grave (in particolare non chiudere a chiave il veicolo, lasciare inserite le chiavi nel quadro d'accensione, non attivare un impianto antifurto o l'immobilizzatore e simili); in caso di utilizzo di veicoli a motore o motocicli di terzi il conducente del veicolo al momento del verificarsi dell'evento assicurato non ha ancora compiuto il 25 anno d'età o non è in possesso da almeno 2 anni della licenza di condurre che lo autorizza a condurre il veicolo assicurato. D Esclusioni generali L'assicurazione non copre la responsabilità civile per danni concernenti la persona o gli oggetti di una persona assicurata ai sensi di B 1.1 e B 1.2 nonché una persona che convive con lo stipulante; la responsabilità civile derivante da ogni attività lavorativa principale, eccettuata l'attività di casalinga o casalingo e del personale di casa assicurato; la responsabilità civile in qualità di titolare di un impresa o derivante da un'attività lucrativa secondaria, nella misura in cui non sia assicurata ai sensi di A 2.10; la responsabilità civile in qualità di detentore di animali, nella misura in cui non sia assicurata ai sensi di A 2.7; la responsabilità civile derivante dalla proprietà per piani e dall'esercizio dei relativi diritti e obblighi, nella misura in cui non sia assicurata ai sensi di A 2.2.3; la responsabilità civile dell'autore per danni derivanti dall'esecuzione intenzionale di crimini o delitti; le pretese fondate su una responsabilità assunta per contratto che eccede le prescrizioni legali, come pure le pretese derivanti dall'inadempimento di un obbligo legale o contrattuale di assicurazione; la responsabilità civile in qualità di detentore e derivante dall'utilizzo di veicoli a motore nonché di rimorchi da loro trainati e di veicoli rimorchiati o spinti, di natanti e aeromobili, per i quali esiste in Svizzera un obbligo legale o stabilito dalle autorità di concludere un'assicurazione responsabilità civile, nella misura in cui non sia assicurata ai sensi di A 2.14, A 2.15, A 4 o A 5; la responsabilità civile derivante dall'utilizzo di veicoli a motore propri, inclusi i go-kart, non menzionati al capoverso precedente per danni durante la partecipazione a gare sportive, il rispettivo allenamento e altre corse su percorsi di gara; la responsabilità civile per danni che sono insorti progressivamente (danni d'usura); la responsabilità civile per danni facilmente prevedibili o consapevolmente messi in conto; le pretese per danni alle chiavi d ufficio e derivanti dalla perdita delle stesse o di altri strumenti per l'apertura di sistemi di chiusura aziendali come badge ecc., comprese le spese consecutive; le pretese relative all'adempimento di contratti o in loro vece le domande di risarcimento per l'inadempimento o l'adempimento imperfetto (in particolare derivanti da garanzie) nonché le pretese extracontrattuali fatte valere in loro vece o in concorrenza con esse; le pretese derivanti da danni patrimoniali che non sono riconducibili né a un danno corporale assicurato né a un danno materiale assicurato, arrecato alla parte lesa, nella misura in cui non siano assicurate ai sensi di A 2.6.3; le pretese derivanti dal pregiudizio (quali alterazione, cancellazione o messa fuori uso) di software o di dati elaborati dal computer, a meno che non siano la conseguenza di un danno assicurato dal presente contratto arrecato ai supporti di dati; la responsabilità civile per danni causati da radiazioni ionizzanti o raggi laser; la responsabilità per danni nucleari in rapporto con impianti nucleari o materiale fissile per tali impianti; gli oneri per la prevenzione dei danni (spese di prevenzione dei danni), nella misura in cui non siano assicurati ai sensi di C 3; le pretese per danni causati a fondi, stabili e altre opere, in seguito a lavori di demolizione, di scavo o di costruzione, se lo stipulante è il committente della costruzione, nella misura in cui non siano assicurate ai sensi di A 2.4; le pretese derivanti dalla trasmissione di malattie contagiose umane, di animali o piante nonché in relazione a modificazioni genetiche; le pretese per danni in relazione ad amianto; le pretese per danni a oggetti, ivi compresi i beni ambientali (ad es. aria, animali) non appartenenti a nessuno; la responsabilità civile per pretese in relazione con pregiudizi all'ambiente, nella misura in cui non siano assicurate ai sensi di A 2.12, nonché le pretese in relazione a scorie di produzione. Nazionale Svizzera SA, Basilea Pagina 9/11

10 E Disposizioni generali E 1 Durata del contratto E 1.1 L'assicurazione inizia alla data indicata nella polizza. Se è stata accordata una copertura provvisoria, la Compagnia garantisce la copertura assicurativa a partire dalla data e fino alla data ivi indicata. La Compagnia si riserva tuttavia il diritto di rifiutare la proposta fino alla consegna della polizza. Se la proposta viene rifiutata, la copertura assicurativa cessa 3 giorni dopo la ricezione della relativa comunicazione da parte dello stipulante. Il premio dovuto per la durata della copertura provvisoria è proporzionale al periodo trascorso. E 1.2 Il contratto è stipulato per la durata indicata nella polizza ed è prorogato tacitamente di 1 anno se una delle parti contraenti non provvede a disdirlo al più tardi 3 mesi prima della scadenza. Se è stato concluso per una durata inferiore a un anno, il contratto si estingue alla data indicata nella polizza. E 1.3 La disdetta è tempestiva se perviene alla Compagnia risp. allo stipulante al più tardi il giorno che precede l'inizio del termine di disdetta di tre mesi. E 2 Validità territoriale e temporale E 2.1 L'assicurazione è valevole nel mondo intero per i danni causati nel corso della durata del contratto. E 2.2 Se lo stipulante trasferisce il proprio domicilio all'estero (eccezione fatta per il Principato del Liechtenstein), l'assicurazione si estingue alla fine dell'anno d'assicurazione in corso. E 3 Premi e loro rimborso E 4 Modifica dei premi, delle franchigie, dei limiti d'indennizzo e dell'estensione della copertura E 4.1 A decorrere da un nuovo anno d'assicurazione la Compagnia ha il diritto di modificare i premi e le franchigie. Essa comunica allo stipulante le nuove disposizioni contrattuali al più tardi 25 giorni prima della scadenza dell'anno d'assicurazione. E 4.2 Nel caso in cui lo stipulante contesti l'aumento dei premi o delle franchigie, questi ha il diritto di disdire il contratto per la parte interessata dall incremento o nella sua totalità. La disdetta è valida se perviene alla Compagnia non oltre l ultimo giorno dell anno d assicurazione corrente. E 4.3 Se un'autorità prevede per una copertura disciplinata dalla legge la modifica dei premi, delle franchigie, dei limiti d'indennizzo o dell'estensione della copertura, la Compagnia è autorizzata ad adeguare il contratto all'inizio di un nuovo anno di assicurazione. In questo caso non è dato alcun motivo di disdetta ai sensi del capoverso 2. E 5 Disdetta in caso di sinistro E 5.1 Dopo il sopraggiungere di un sinistro per il quale è dovuto un indennizzo la Compagnia può recedere dal contratto al più tardi con il pagamento dell'indennizzo e lo stipulante al più tardi 14 giorni dopo aver avuto conoscenza di tale pagamento. E 5.2 Se il contratto viene disdetto, la responsabilità della Compagnia cessa 14 giorni dopo che la disdetta è stata comunicata all altra parte. E 6 Eliminazione di una situazione pericolosa E 3.1 Salvo convenzione contraria, il premio è fissato per ciascun anno d assicurazione e deve essere pagato in anticipo, al più tardi il primo giorno del mese di scadenza pattuito. Il primo premio, incl. la tassa per il bollo federale, deve essere pagato alla consegna della polizza, al più presto però all'inizio dell'assicurazione. E 3.2 Se, per una ragione qualsiasi, il contratto viene annullato prima della fine dell'anno d assicurazione, la Compagnia rimborsa allo stipulante il premio pagato per il periodo d assicurazione non trascorso e non esige il pagamento di eventuali rate che scadono più tardi. E 3.3 La disposizione ai sensi di E 3.2 non si applica se lo stipulante disdice il contratto in caso di danno parziale verificatosi durante l'anno successivo alla stipula del contratto; la Compagnia ha fornito la prestazione assicurativa in seguito al venir meno del rischio. E 3.4 Se i premi non vengono pagati alle scadenze convenute, lo stipulante è diffidato per iscritto, a sue spese e sotto comminatoria delle conseguenze della mora, a effettuarne il pagamento entro 14 giorni dall'invio della diffida. Se la diffida rimane senza effetto, l'obbligazione della Compagnia è sospesa per i sinistri causati a datare dalla scadenza del termine di diffida fino al pagamento integrale dei premi, tassa per il bollo federale e spese comprese. Le persone assicurate sono tenute a eliminare a loro spese ed entro un congruo termine ogni situazione pericolosa che potrebbe provocare un sinistro e la cui soppressione è stata richiesta dalla Compagnia. E 7 Violazione degli obblighi contrattuali Se una persona assicurata che viola gli obblighi che le incombono in virtù del presente contratto (per es. A , A 6.3 o E 6), essa perde ogni diritto alle prestazioni della Compagnia. Non incorre in questa sanzione qualora risulti dalle circostanze che la violazione non è imputabile a colpa, oppure che il danno sarebbe ugualmente sopravvenuto anche se avesse adempiuto l'obbligo contrattuale. E 8 Obbligo di avviso E 8.1 Se sopravviene un sinistro, le cui conseguenze prevedibili potrebbero riguardare l'assicurazione, o se sono state formulate delle pretese di risarcimento di responsabilità civile contro una persona assicurata, lo stipulante deve avvertirne immediatamente la Compagnia. Se un sinistro provoca il decesso di una persona, la Compagnia deve esserne avvertita entro 24 ore. Nazionale Svizzera SA, Basilea Pagina 10/11

11 E 8.2 La Compagnia dovrà essere parimenti informata immediatamente se, in seguito ad un sinistro, viene preso contro una persona assicurata un provvedimento di polizia o iniziata una procedura penale e se la parte lesa fa valere le sue pretese per via legale. La Compagnia si riserva il diritto di nominare il difensore risp. un avvocato, al quale la persona assicurata deve rilasciare procura. E 9 Conseguenze della violazione degli obblighi contrattuali E 9.1 In caso di violazione colposa dell'obbligo di denuncia, le persone assicurate devono farsi carico di tutte le conseguenze che ne derivano. E 9.2 Se una persona assicurata viola in modo colposo la buona fede contrattuale, viene meno l'obbligo alle prestazione da parte della Compagnia nei suoi confronti. E 10 Comunicazioni Per essere legalmente valide, le comunicazioni alla Compagnia imposte alle persone assicurate dal contratto devono essere trasmesse alla direzione della Compagnia o all'agenzia designata nella polizza. E 11 Foro competente La persona assicurata può scegliere come foro il foro ordinario o il suo domicilio svizzero. Nazionale Svizzera SA, Basilea Pagina 11/11

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare 1. In generale Conformemente all articolo 4 capoverso 2 dell ordinanza dell Assemblea federale

Dettagli

Condizioni generali di assicurazione

Condizioni generali di assicurazione Condizioni generali di assicurazione per l assicurazione veicoli a motore FORMULA Indice A. DISPOSIZIONI COMUNI Pagina 1. Basi del contratto 3 2. Genere d assicurazione 3 3. Veicolo assicurato / Veicolo

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Nel 2014 l'ai ha avviato indagini in 2200 casi per sospetto abuso assicurativo e ne ha concluse 2310. In 540

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014)

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) Legge federale sulla protezione dei dati (LPD) 235.1 del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 95, 122 e 173 capoverso 2 della Costituzione

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI Gli Stati firmatari della presente Convenzione, Profondamente convinti che l'interesse del minore sia

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) 25.6.2015 L 159/27 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/983 DELLA COMMISSIONE del 24 giugno 2015 sulla procedura di rilascio della tessera professionale europea e sull'applicazione del meccanismo di allerta

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

Assicurazione responsabilità civile organi direttivi

Assicurazione responsabilità civile organi direttivi Assicurazione responsabilità civile organi direttivi Informazioni per la clientela ai sensi della LCA e Condizioni generali di assicurazione (CGA) Indice del contenuto Art. Pagina Art. Pagina Art. Pagina

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione ai costi «Frequently Asked Questions» (FAQ)

Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione ai costi «Frequently Asked Questions» (FAQ) Dipartimento federale dell interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Unità di direzione assicurazione malattia e infortunio Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti.

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti. LA RISOLUZIONE. PREMESSA Sappiamo che un contratto valido può non produrre effetto, o per ragioni che sussistono sin dal momento in cui lo stesso viene concluso (ad es. la condizione sospensiva), o per

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI TERMINI E CONDIZIONI GENERALI Leggere attentamente Termini e Condizioni prima di noleggiare una vettura con Atlaschoice. I Termini si applicano a qualsiasi prenotazione effettuata con Atlaschoice tramite

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

Informazioni ai sensi della LCA e Condizioni generali di assicurazione (CGA) per i «Pacchetti di servizi ACS»

Informazioni ai sensi della LCA e Condizioni generali di assicurazione (CGA) per i «Pacchetti di servizi ACS» Informazioni ai sensi della LCA e Condizioni generali di assicurazione (CGA) per i «Pacchetti di servizi ACS» (ACS Classic, ACS Travel, ACS Classic & Travel, ACS Premium) Indice Informazioni ai sensi della

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE)

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) Regolamento (CEE) n. 2137/85 del Consiglio del 25 luglio 1985 Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) EPC Med - GEIE Via P.pe di Villafranca 91, 90141 Palermo tel: +39(0)91.6251684

Dettagli

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE Indice Nobis Compagnia di Assicurazioni I. NOTA NOBISTRUCK INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO Pagina della Nota informativa A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE... 1.... 2. DI RESPONSABILITÀ... CIVILE PER

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

Sara Impresa e professione

Sara Impresa e professione Sara Impresa e professione contratto di assicurazione di tutela legale per l'impresa e la professione Fascicolo Informativo ll presente Fascicolo Informativo, contenente: a) Nota Informativa comprensiva

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti (Legge sul Tribunale federale dei brevetti; LTFB) Avamprogetto del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 191a capoverso

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO TITOLO I DISCIPLINA GENERALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI CAPO I -

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO ------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO Gli Stati firmatari della presente convenzione, coscienti della

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI Sommario: 5064.0 QUADRO GENERALE 5064.1 ORARIO DI LAVORO 5064.1.1 Durata dell'orario di lavoro settimanale 5064.1.2 Riposi intermedi 5064.1.3

Dettagli

4.06 Stato al 1 gennaio 2013

4.06 Stato al 1 gennaio 2013 4.06 Stato al 1 gennaio 2013 Procedura nell AI Comunicazione 1 Le persone che chiedono l intervento dell AI nell ambito del rilevamento tempestivo possono inoltrare una comunicazione all ufficio AI del

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI

La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI 02/02/12 1 La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI Ing. Emanuele Gissi, PhD Direttore, vice dirigente Comando Vigili del Fuoco, Genova emanuele.gissi@vigilfuoco.it 02/02/12 2 Agenda La nuova

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito La Corte dichiara inammissibili la maggior parte dei ricorsi senza esaminarli nel merito, a causa del mancato rispetto dei

Dettagli

Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr)

Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr) 3.6. Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr) del 22 giugno 2006 I. Disposizioni generali Art.

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Direttive comunitarie che coordinano le seguenti procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici:

Direttive comunitarie che coordinano le seguenti procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici: Versione finale del 29/11/2007 COCOF 07/0037/03-IT COMMISSIONE EUROPEA ORIENTAMENTI PER LA DETERMINAZIONE DELLE RETTIFICHE FINANZIARIE DA APPLICARE ALLE SPESE COFINANZIATE DAI FONDI STRUTTURALI E DAL FONDO

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli