Claris Finance S.r.l.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Claris Finance S.r.l."

Transcript

1 Claris Finance S.r.l. Sede Legale Via Eleonora Duse Roma Codice Fiscale e iscrizione nel Registro delle Imprese di Roma al n Numero REA Capitale Sociale Euro interamente versato Società soggetta alla direzione e coordinamento di VENETO BANCA HOLDING s.c.p.a BILANCIO 2009

2 INDICE Composizione Organi Societari e Società di Revisione... 3 Relazione sulla gestione al 31 dicembre Nota Integrativa al 31 dicembre 2009 Stato Patrimoniale e Conto Economico Prospetto della Redditività Complessiva Intermediari Finanziari Prospetto delle variazioni dei conti di Patrimonio Netto Rendiconto finanziario Nota Integrativa Parte A- Politiche contabili Parte B- Informazioni sullo Stato Patrimoniale Parte C- Informazioni sul Conto Economico Parte D- Altre Informazioni

3 Composizione Organi Societari e Società di Revisione Amministratore Unico Gordon Edwin Charles Burrows Società di Revisione PricewaterhouseCoopers S.p.A. 3

4 RELAZIONE SULLA GESTIONE AL 31 DICEMBRE La società nel 2009 La Società, nel rispetto delle disposizioni statutarie e di quanto previsto dalla L. n. 130/99, ha come oggetto esclusivo la realizzazione di una o più operazioni di cartolarizzazione di crediti, mediante l acquisto a titolo oneroso di crediti pecuniari, sia esistenti che futuri, finanziato attraverso il ricorso all emissione di titoli di cui all articolo 1, comma 1, lettera b) L. n. 130/99. La Società è iscritta nell elenco generale degli intermediari finanziari di cui all art. 106 del decreto legislativo n. 385 del 1 settembre 1993 e sottoposta alla vigilanza della Banca d Italia. Pertanto come previsto dall art. 4 del decreto legislativo n. 38 del 28 febbraio 2005, il presente bilancio d esercizio, così come il bilancio d esercizio al 31 dicembre 2008, sono stati redatti applicando i principi contabili internazionali IAS/IFRS. La Società ha perfezionato in data 10 Luglio 2002 un operazione di cartolarizzazione che, ai sensi della Legge 130/99, rappresenta un patrimonio separato rispetto a quello della Società; pertanto la situazione patrimoniale ed economica dell operazione viene rappresentata e commentata nella parte D, sezione F della nota integrativa secondo quanto previsto dalle Istruzioni della Banca d Italia del 16 dicembre Il bilancio d esercizio al 31 dicembre 2009, come il bilancio d esercizio al 31 dicembre 2008, rileva un risultato in pareggio, a seguito del riaddebito dei costi di funzionamento netti al patrimonio separato. 2. Andamento del mercato di riferimento nel 2009 Dopo la crisi finanziaria internazionale avvenuta nel 2007 e proseguita per tutto il 2008, il mercato finanziario nel 2009 è stato caratterizzato da tassi eccezionalmente bassi sui titoli di stato e piuttosto elevati, rispetto agli ultimi anni, sui titoli corporate. Questa situazione è stata la conseguenza logica del clima di avversione al rischio che ha caratterizzato il 2008, quando la crisi bancaria ed economica ha portato gli investitori a rifugiarsi sui più sicuri titoli di stato, piuttosto che negli investimenti in titoli societari. Tuttavia, a livello annuale, il bilancio dell andamento dei mercati azionari è stato caratterizzato da rialzi significativi, in seguito anche all efficacia delle misure di sostegno al sistema finanziario 4

5 e all economia predisposte dai Governi e dalle Banche centrali, che hanno portato ad un progressivo miglioramento della congiuntura economica e ad un clima di maggior fiducia. 3. Fatti di rilievo del 2009 Per quanto riguarda la Società non si rilevano eventi di rilievo avvenuti nel corso dell anno Per quanto riguarda il patrimonio separato si segnala che nel corso del 2009 la Società ha rimborsato parte della quota capitale dei titoli in essere di classe A, B, C, per un importo complessivo pari ad Euro Il flusso di cassa per l anno 2009 concernente gli incassi intervenuti sui crediti cartolarizzati è stato pari ad Euro inclusi interessi e penali per estinzioni anticipate per Euro Highlights economico-finanziari Dicembre 2009 Dicembre 2008 Immobilizzazioni - - Capitale circolante netto Capitale netto investito Patrimonio netto Fondi - - Posizione Finanziaria Netta - - Totale a copertura capitale netto investito Margine di interesse 1 1 Commissioni attive - - Commissioni passive (78) (40) Risultato netto delle attività finanziarie al fair value - - Margine di intermediazione (77) (39) Rettifiche di valore su crediti - - Costi di gestione operativa (71.895) (67.359) Proventi di gestione operativa Risultato della gestione operativa 0 0 Imposte 0 0 Risultato netto 0 0 5

6 5. Fatti di rilievo verificatisi dopo la chiusura del periodo Non vi sono fatti di rilievo da segnalare, avvenuti dopo il 31 dicembre Evoluzione prevedibile della gestione Per quanto riguarda il patrimonio separato, nell esercizio 2010, continuerà l attività di gestione dei crediti in portafoglio. 7. La continuità aziendale Come richiesto dai principi contabili di riferimento, preliminarmente alla redazione del bilancio è stata effettuata una valutazione dell esistenza dei presupposti relativi alla capacità della società di continuare ad operare come un entità in funzionamento con un orizzonte temporale di almeno un periodo di dodici mesi dopo la data di riferimento del bilancio. Tale valutazione è stata effettuata avendo riguardo, in particolare, alla specificità dell attività svolta dalla società il cui oggetto esclusivo, nel rispetto della legge n.130 del 30 Aprile 1999, è la realizzazione di una o più operazioni di cartolarizzazione di crediti nonché ai limitati rischi e incertezze cui l attività stessa è soggetta. A seguito di tale valutazione preliminare, il bilancio chiuso al 31 dicembre 2009 è stato redatto nella prospettiva della continuazione dell attività in quanto non si è a conoscenza, allo stato attuale, di significative incertezze per eventi o condizioni che possano comportare l insorgere di dubbi sulla capacità dell entità di continuare a operare come un entità in funzionamento. 8. Altre informazioni A. Attività di ricerca e sviluppo In considerazione dell attività esercitata, non sono svolte attività di ricerca e sviluppo. B. Rapporti con imprese controllate, collegate, controllanti e imprese sottoposte al controllo di queste ultime La società è soggetta all attività di direzione e coordinamento di Veneto Banca Holding S.c.p.a. Nella seguente tabella si riportano i rapporti economico-finanziari concernenti la gestione societaria: 6

7 Totale bilancio Di cui Veneto Banca Holding S.c.p.a. Attivo 60) Crediti Passivo 90) altre passività (23.355) 0 Totale (11.919) Conto economico Costi 40) Commissioni passive Spese amministrative (78) (71.224) (78) 0 Totale (71.302) (78) Conto economico - Ricavi 10) interessi attivi 1 1 Totale (71.301) (77) Per quanto riguarda i rapporti con Veneto Banca Holding S.c.p.a. relativo al patrimonio separato si rimanda alla nota integrativa Sezione 4 Operazioni con parti correlate. C. Quote e/o azioni proprie e/o di società controllanti La Società non possiede né direttamente né indirettamente quote proprie e/o azioni della controllante né ha proceduto alla loro negoziazione nel corso del D. Gestione dei rischi Le informazioni di seguito indicate fanno riferimento alla gestione societaria, per quanto riguarda il patrimonio separato si rinvia a quanto indicato nella relativa sezione 3 della parte F. Rischio di liquidità Considerando gli esigui impegni finanziari derivanti dalla gestione ordinaria la Società ritiene di avere disponibilità liquide sufficienti a far fronte ai propri impegni. Rischio tasso di interesse La Società non ha attività e passività finanziarie che la espongano a significativi rischi di tasso. Rischio di cambio La Società è attiva solo a livello domestico e non risulta conseguentemente esposta a rischio di cambio. 7

8 Rischio di prezzo La Società non è esposta a rischi di prezzo significativi. Rischio di credito La Società vanta principalmente crediti verso il patrimonio separato relativi al riaddebito dei costi di gestione, date le caratteristiche del portafoglio di crediti e le previsioni di incasso non si ritiene esistano rischi relativi alla recuperabilità di tali crediti. E. Sedi secondarie La Società non dispone di sedi secondarie/altro. F. Direzione e coordinamento La Società è soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte di Veneto Banca Holding S.c.p.a. G. Altre informazioni Si segnala che la Società ha seguito l orientamento prevalente fondato sul provvedimento della Banca d Italia n del 29 marzo 2000, confermato dalla Circolare dell Agenzia delle Entrate 8/E del 6 febbraio 2003, avente come oggetto il trattamento fiscale del patrimonio separato delle Società costituite per la cartolarizzazione dei crediti, secondo la quale i risultati economici derivanti dalla gestione del patrimonio cartolarizzato, nel corso della realizzazione delle operazioni in esame, non rientrano nella disponibilità della società e di conseguenza rimanendo quest ultima estranea ad essi, viene esclusa l imponibilità in capo alla società stessa di eventuali spread. Tale assunto risulta in linea con quanto disposto dalla Banca d Italia nel citato provvedimento del 29 marzo 2000 in base al quale il conto economico della SPV non risulta influenzato dai flussi attivi e passivi afferenti ai crediti collegati al patrimonio cartolarizzato, sia per la quota capitale che per gli interessi attivi, né dalle spese sostenute dalla società per la gestione di ciascuna operazione. Rimane fermo il concetto che le eventuali disponibilità finanziarie che residuino una volta soddisfatti tutti i creditori del patrimonio separato e di cui la società risulti destinataria dovranno essere attratte a tassazione in quanto rientreranno nella disponibilità giuridica della stessa e quindi concorreranno a formare il suo reddito imponibile. 8

9 Si segnala inoltre che nell attivo del patrimonio separato sono iscritti crediti relativi alle ritenute d acconto subite dalla società veicolo sugli interessi corrisposti sul conto corrente bancario. Tenuto conto di quanto disposto dal paragrafo precedente e del fatto che, come riportato dalla Risoluzione dell Agenzia delle Entrate n. 222/E del 5 dicembre 2003 le suddette ritenute potranno essere scomputate solo nel periodo di imposta nel quale gli interessi derivanti dai conti correnti bancari concorreranno a formare il reddito complessivo della società veicolo, a fronte dei crediti d imposta sopracitati continua ad essere mantenuto a titolo prudenziale un accantonamento al fondo rischi ed oneri per l intero ammontare dei suddetti crediti. La Società ha predisposto nel corso dell anno 2005 il Documento Programmatico sulla Sicurezza conformemente all allegato B Disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza del D.Lgs. 196/2003, che non ha subito modificazioni successivamente alla predetta data. Roma, 15 marzo 2010 Claris Finance s.r.l L Amministratore Unico (Gordon Edwin Charles Burrows) 9

10 Stato Patrimoniale Attivo Valori in Euro Voci dell'attivo Crediti Attività fiscali a) correnti b) anticipate Altre attività TOTALE ATTIVO Stato Patrimoniale Passivo Valori in Euro Voci del passivo e del patrimonio netto Passività fiscali a) correnti Altre passività Capitale Riserve Riserve da valutazione (778) (778) 180. Utile (Perdite) d'esercizio - - TOTALE PASSIVO E PATRIMONIO NETTO

11 Conto Economico Valori in Euro Voci Interessi attivi e proventi assimilati Interessi passivi e oneri assimilati - - MARGINE DI INTERESSE Commissioni passive (78) (40) COMMISSIONI NETTE (78) (40) MARGINE DI INTERMEDIAZIONE (77) (39) 110 Spese amministrative a) spese per il personale (10.567) (10.000) b) altre spese amministrative (60.658) (56.506) 160 Altri proventi e oneri di gestione RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA UTILE (PERDITA) DELL'ATTIVITA' CORRENTE AL LORDO DELLE IMPOSTE - - Imposta sul reddito dell'esercizio dell'operatività corrente - - UTILE (PERDITA) DELL'ATTIVITA' CORRENTE AL NETTO DELLE IMPOSTE - - UTILE (PERDITA) D'ESERCIZIO

12 Prospetto delle redditività complessiva intermediari finanziari 31 dicembre 2009 Valori in Euro 31 dicembre Utile (perdita) d'esercizio - - Altre componenti reddituali al netto delle imposte Attività finanziarie disponibili per la vendita Attività materiali Attività immateriali Copertura di investimenti esteri Copertura dei flussi finanziari Differenze di cambio Attività non correnti in via di dismissione Utili (Perdite) attuariali su piano a benefici definiti Quota delle riserve da valutazione delle partecipazioni valutate a patrimonio netto Totale altre componenti reddituali al netto delle imposte Redditività complessiva (voce )

13 13

14 14

15 NOTA INTEGRATIVA PREMESSA La Società ha redatto il bilancio al 31 dicembre 2009 in conformità con gli International Financial Reporting Standards (IFRS) e alle relative interpretazioni dell International Accounting Standards Board (IASB), adottati dal Legislatore con D.lgs. n. 38 del 28 febbraio 2005 in seguito all emanazione del Regolamento (CE) n. 1606/2002 e nel rispetto delle istruzioni di cui al provvedimento della Banca d Italia del 16 dicembre 2009 (Istruzioni per la redazione del bilancio degli Intermediari finanziari iscritti nell Elenco speciale, degli Istituti di moneta elettronica, delle Società di gestione del risparmio e delle Società di intermediazione mobiliare). I principi IAS/IFRS e le connesse interpretazioni (SIC/IFRIC) applicati sono quelli omologati dall Unione Europea e in vigore al momento dell approvazione del presente bilancio. La rilevazione delle attività e passività finanziarie nella nota integrativa, come richiesto dalle Istruzioni di Banca d Italia per le società che svolgono attività di cartolarizzazione e dalla Legge 130/99, risponde all esigenza di Banca d Italia di evidenziare la separatezza del patrimonio dell operazione di cartolarizzazione con i beni della società. PARTE A POLITICHE CONTABILI A.1 PARTE GENERALE Sezione 1 - Dichiarazione di conformità ai principi contabili internazionali Il bilancio chiuso al 31 dicembre 2009 è stato redatto in conformità con gli International Financial Reporting Standards (IFRS) e alle relative interpretazioni dell International Accounting Standards Board (IASB), adottati dal Legislatore con D.lgs. n. 38 del 28 febbraio 2005 in seguito all emanazione del Regolamento (CE) n. 1606/2002 e nel rispetto delle istruzioni di vigilanza di cui al provvedimento della Banca d Italia del 16 dicembre 2009 (Istruzioni per la redazione del bilancio degli Intermediari finanziari iscritti nell Elenco speciale, degli Istituti di moneta elettronica, delle Società di gestione del risparmio e delle Società di intermediazione mobiliare). Sezione 2 Principi generali di redazione 15

16 La società ha applicato ai sensi di legge per la prima volta i principi contabili internazionali IAS/IFRS (di seguito anche "principi IAS/IFRS") per la redazione del bilancio al 31/12/2006 in quanto previsto come obbligatorio per le società iscritte all'elenco speciale di cui all'art. 107 del TUB, ed ha continuato ad applicare i suddetti principi anche per la redazione del presente bilancio, nonostante l'avvenuta cancellazione dall'elenco di cui all'articolo 107 del TUB a seguito della comunicazione ricevuta da Banca d'italia il 13 Ottobre 2009, in quanto emittente di titoli quotati presso mercati regolamentati e come tale tenuta a redigere il proprio bilancio secondo quanto disposto dall'articolo 2 e dall'articolo 4 del D.Lgs 38/2005. Si evidenzia infine che la società fa parte del Gruppo Veneto Banca che redige il bilancio consolidato secondo i principi contabili IAS/IFRS. Il bilancio è redatto con l intento di presentare la veritiera e corretta situazione patrimoniale, finanziaria, il risultato economico del periodo e i flussi finanziari. Il bilancio è stato redatto nella prospettiva della continuazione della attività (IAS 1 par. 23), nel rispetto del principio della competenza economica (IAS 1 par. 25 e 26) e nel rispetto della coerenza di presentazione e classificazione delle voci di bilancio (IAS 1 par. 27). Le attività e le passività, i proventi ed i costi non sono stati soggetti a compensazione se non richiesto o consentito da un principio o da un interpretazione (IAS 1 par. 32). Il bilancio è costituito dai prospetti contabili obbligatori previsti dallo IAS 1 cioè Stato Patrimoniale, Conto Economico, Prospetto delle variazioni del patrimonio netto, Rendiconto finanziario e dalla presente Nota integrativa. Per ogni conto dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico è indicato l importo dell esercizio precedente. Il bilancio è redatto utilizzando l euro come moneta di conto; gli importi del presente bilancio, se non diversamente specificato, sono esposti in unità di euro. Il presente bilancio è corredato dalla relazione sulla gestione. Le informazioni contabili ed i dati di carattere qualitativo e quantitativo relativi all operazione di cartolarizzazione vengono evidenziati in un apposito Allegato alla nota integrativa: Prospetto riassuntivo delle attività cartolarizzate e dei titoli emessi. Il presente bilancio è sottoposto a revisione volontaria da parte della PricewaterhouseCoopers S.p.A. 16

17 Modifiche ai principi contabili IAS/IFRS Le principali modifiche ai principi contabili, approvati dallo IASB ed omologati dalla Commissione Europea, che risultano attinenti alle fattispecie applicabili alla Banca ai fini della redazione del presente bilancio e la cui applicazione è obbligatoria per l esercizio 2009, sono relative allo IAS 1 rivisto Presentazione del bilancio (omologato con Reg. CE n del 17 dicembre 2008). La revisione dello IAS 1, applicabile a partire dal 1 gennaio 2009, richiede che il Prospetto delle variazioni di patrimonio netto fornisca evidenza delle sole transazioni intervenute con i soci. E stato pertanto introdotto un nuovo schema denominato Prospetto della redditività complessiva dove riportare i costi ed i ricavi riconosciuti direttamente a patrimonio netto; in altri termini, trattasi delle variazioni di patrimonio non imputabili a transazioni con soci. In particolare, lo IAS 1 prevede che tutti i costi e i ricavi, inclusi quelli iscritti direttamente a patrimonio netto, possano essere presentati in un unico prospetto sintetico o in due prospetti separati. La società ha optato per la presentazione di due prospetti separati, in linea con quanto dettato da Banca d Italia con il primo aggiornamento del 16/12/2009 del Regolamento ex 14/02/2006 Istruzioni per la compilazione dei bilanci degli Intermediari Finanziari iscritti nell Elenco Speciale degli Istituti di moneta elettronica (IMEL), delle Società di gestione del risparmio (SGR) e delle Società di intermediazione mobiliare (SIM). Il prospetto della redditività complessiva riporta pertanto l utile (perdita) d esercizio risultante dallo schema di conto economico e le Altre componenti reddituali, pari alle variazioni di valore delle attività registrate nell esercizio in contropartita delle riserve da valutazione (al netto delle imposte). Il prospetto della redditività complessiva riporta pertanto l utile (perdita) d esercizio risultante dallo schema di conto economico e le eventuali Altre componenti reddituali, pari alle variazioni di valore delle attività registrate nell esercizio in contropartita delle riserve da valutazione (al netto delle imposte). IFRS 8 La società, in quanto emittente di titoli quotati in mercati regolamentati, è tenuta a fornire l informativa di settore secondo quanto previsto dall IFRS 8 Settori Operativi, entrato in vigore a partire dall esercizio

18 L IFRS 8 stabilisce che i segmenti operativi oggetto d informativa di bilancio devono essere individuati sulla base della reportistica interna, che viene visionata dalla Direzione Aziendale al fine di valutare la performance dei diversi settori e di allocare le risorse tra i medesimi. Al riguardo si omette l informativa prevista dall IFRS 8 in quanto ogni ripartizione per settori non risulterebbe significativa data la natura della società. Sezione 3 Eventi successivi alla data di riferimento del bilancio Tra il 31 dicembre 2009 e la data di predisposizione del presente bilancio non si sono verificati eventi tali da incidere in misura apprezzabile sull operatività e sui risultati economici della società. A.2 PARTE RELATIVA AI PRINCIPALI AGGREGATI DI BILANCIO Di seguito sono descritti i principi contabili che sono stati adottati per la redazione del bilancio d esercizio al 31 dicembre 2009 con riferimento alle sole voci patrimoniali ed economiche presenti negli schemi. Per ogni voce sono stati riportati i criteri d iscrizione, i criteri di classificazione, i criteri di valutazione e i criteri di cancellazione. CREDITI Criteri di iscrizione I crediti sono iscritti alla data di erogazione, ovvero quando la società diviene parte nelle clausole contrattuali e, come conseguenza, ha un diritto legale a ricevere flussi finanziari. L iscrizione iniziale avviene al fair value di norma corrispondente all ammontare erogato o al prezzo pagato. Criteri di classificazione Sono inclusi in questa voce i crediti verso banche derivanti dalle disponibilità di liquidità della Società e i crediti classificati nella voce Altre attività quali i crediti nei confronti dell erario o derivanti dal ribaltamento all operazione di cartolarizzazione dei costi della gestione ordinaria. Criteri di valutazione 18

19 Successivamente all iscrizione iniziale i crediti verso banche sono valutati al loro valore di origine. Per quanto riguarda gli altri crediti ad ogni data di chiusura si procede a verificare l esistenza di obiettive evidenze di impairment. Criteri di cancellazione I crediti sono cancellati quando l attività in esame viene ceduta, trasferendo sostanzialmente tutti i rischi e i benefici connessi, quando scadono i diritti contrattuali o quando il credito è considerato definitivamente irrecuperabile. DEBITI Criteri di iscrizione I debiti sono iscritti alla data di incasso ovvero quando la società diviene parte nelle clausole contrattuali e, come conseguenza, ha un obbligo legale a corrispondere flussi finanziari. L iscrizione iniziale dei debiti avviene al fair value di norma corrispondente valore pagato. Criteri di classificazione Sono inclusi in questa voce i debiti verso erario o verso fornitori. Criteri di valutazione Trattandosi di passività a breve termine per le quali il fattore temporale è trascurabile sono valutate al loro valore originale. Criteri di cancellazione I debiti sono cancellati quando le passività sono scadute o estinte. FISCALITA DIFFERITA E CORRENTE Criteri di iscrizione L iscrizione della fiscalità avviene al momento in cui sono accertabili i diversi tipi di ritenute e d imposta. Criteri di classificazione 19

20 Figurano in questa voce le attività e le passività fiscali correnti e differite. Criteri di valutazione L iscrizione delle attività e delle passività fiscali correnti e differite sono presentate senza alcuna compensazione. L iscrizione delle attività fiscali correnti avviene iscrivendo il valore nominale dei crediti relativi agli acconti d imposta versati. Le passività fiscali correnti vengono anch esse iscritte al valore nominale per le ritenute operate, mentre le imposte dell esercizio sono determinate sulla base di una realistica previsione degli oneri d imposta da assolvere in applicazione della vigente normativa fiscale. Le imposte differite passive sono calcolate indipendentemente dalla situazione fiscale di perdita presente o prospettica; l iscrizione delle imposte differite attive è subordinata alla ragionevole aspettativa della loro recuperabilità. COSTI E RICAVI I costi sono rilevati in conto economico nel momento in cui ha luogo un decremento dei benefici economici futuri che comporta una diminuzione di attività o un incremento di passività il cui valore è determinato attendibilmente. I costi sono rilevati in conto economico secondo il criterio della diretta associazione tra i costi sostenuti e il conseguimento di specifiche voci di ricavo (correlazione costi e ricavi). Tutti i costi relativi ai processi di securitisation sono riaddebitati direttamente all operazione di cartolarizzazione. I ricavi sono rilevati in conto economico nel momento in cui ha luogo un incremento di benefici economici futuri comportante un incremento di attività o un decremento di passività che può essere determinato attendibilmente. Ciò significa che la rilevazione di un ricavo si verifica simultaneamente alla rilevazione di incrementi di attività o decrementi di passività. La voce principale di ricavo nel bilancio della Società deriva dal riaddebito dei costi relativi al processo di securitisation di cui in precedenza. PARTE B INFORMAZIONI SULLO STATO PATRIMONIALE 20

21 ATTIVO Sezione 6 Crediti 6.1 Crediti verso banche Composizione Variazioni 1. Depositi e conti correnti Finanziamenti Pronti contro termine Leasing finanziario 2.3 Factoring pro-soluto pro-solvendo Altri finanziamenti Titoli di debito titoli strutturati altri titoli di debito Altre attività Totale valore di bilancio Totale fair value Sezione 12 Attività fiscali e passività fiscali 12.1 Attività fiscali correnti e anticipate Le attività fiscali risultano composte dalle voci dettagliate nella seguente tabella. Composizione Variazioni Credito da modello Unico a rimborso Credito da modello Unico per Irap Crediti per imposte diverse Totale valore di bilancio Sezione 14 Altre attività 21

22 14.1 Composizione della voce 140 Altre attività Le altre attività risultano composte dalle voci, con scadenza a vista, dettagliate nella seguente tabella. Composizione Variazioni Crediti verso patrimonio separato (10.100) Crediti diversi (9.600) Risconti attivi Totale valore di bilancio (9.764) Il conto Crediti verso patrimonio separato rappresenta il credito relativo al riaddebito dei costi necessari per preservare l esistenza della Società, al patrimonio separato (attività cartolarizzate). Tale credito è espresso al netto del debito verso il patrimonio separato, che si riferisce a fatture relative alla gestione societaria i quali pagamenti sono stati effettuati utilizzando le disponibilità del patrimonio separato. Il conto Risconti attivi si riferisce a pagamenti a fronte di costi di competenza dell esercizio successivo. PASSIVO Sezione 9 Altre passività 9.1 Composizione della voce 90 Altre passività La voce risulta così composta dalle voci dettagliate nella seguente tabella: Composizione Variazioni Debiti verso fornitori per fatture da ricevere Debiti verso fornitori per fatture ricevute Debiti verso Amministratore per conguaglio IRPEF (988) Totale valore di bilancio

23 I debiti verso fornitori per fatture ricevute evidenziano i debiti maturati nell anno a fronte di prestazioni ricevute o da ricevere. I debiti per fatture da ricevere sono rappresentati dagli accantonamenti effettuati al 31 dicembre 2009 relativamente ai costi di competenza dell esercizio per i quali le fatture non sono ancora pervenute alla data di chiusura del bilancio. Sezione 12 Patrimonio Il patrimonio netto è costituito esclusivamente dal capitale sociale Composizione della voce 120 Capitale Il capitale sociale al 31 dicembre 2009 ammonta ad Euro , interamente versato, diviso in quote del valore nominale di Euro 10 ciascuna. Esso è detenuto come segue: Euro, pari al 70%, da VENETO BANCA HOLDING S.C.P.A. con sede in Montebelluna (TV), piazza G.B. Dall Armi, n.1; Euro, pari al 30%, dalla fondazione STICHTING SOLARI con sede in Amsterdam (Olanda), 1076 AZ Locatellikade Altre informazioni Di seguito, si riportano le voci di patrimonio netto, secondo quanto previsto dall art.2427, comma 7 bis, del codice civile. Composizione della voce Riserve Legale Utili portati a nuovo Perdite portate a nuovo Totale A. Esistenze iniziali B. Aumenti B.1 Attribuzioni di utili B.2 Altre variazioni C. Diminuzioni C.1 Utilizzi - copertura perdite distribuzione trasferimento a capitale

24 D. Rimanenze finali Composizione della voce Riserve da valutazione Attività finanziarie disponibili per la vendita Attività materiali Attività immateriali Copertura dei flussi finanziari Leggi speciali di rivalutazione Altre Totale A. Esistenze iniziali (778) - (778) B. Aumenti B.1 Variazioni positive di fair value B.2 Altre variazioni C. Diminuzioni C.1 Variazioni negative di fair value C.2 Altre variazioni D. Rimanenze finali (778) - (778) PARTE C INFORMAZIONI SUL CONTO ECONOMICO Sezione 1 Interessi 1.1 Composizione della voce 10 interessi attivi e proventi assimilati Voci/Forme tecniche Altro Totale 2009 Totale Attività finanziarie detenute per la negoziazione Attività finanziarie al fair value Attività finanziarie disponibili per la vendita Attività finanziarie detenute sino alla scadenza Crediti 5.1 Crediti verso banche - per leasing finanziario per factoring per garanzie ed impegni per altri crediti

GOLDEN BAR (SECURITISATION) S.R.L.

GOLDEN BAR (SECURITISATION) S.R.L. GOLDEN BAR (SECURITISATION) S.R.L. 10 ESERCIZIO BILANCIO AL 31 D I C E M B R E 2 0 0 9 Amministratore dr. Tito Musso Società di revisione Deloitte & Touche S.p.A. S O M M A R I O RELAZIONE SULLA GESTIONE...1

Dettagli

Società di Cartolarizzazione Italiana Crediti a responsabilità limitata- S.C.I.C. a r.l.

Società di Cartolarizzazione Italiana Crediti a responsabilità limitata- S.C.I.C. a r.l. Società di Cartolarizzazione Italiana Crediti a responsabilità limitata- S.C.I.C. a r.l. Sede Legale Via Eleonora Duse 53-00197 Roma Codice Fiscale e iscrizione nel Registro delle Imprese di Roma al n

Dettagli

MARCHE COVERED BOND S.R.L.

MARCHE COVERED BOND S.R.L. MARCHE COVERED BOND S.R.L. Sede legale: Via V. Alfieri n. 1-31015 Conegliano (TV) Capitale sociale Euro 10.000,00-i.v. Codice fiscale, Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Treviso

Dettagli

INTESA LEASE SEC. S.R.L.

INTESA LEASE SEC. S.R.L. INTESA LEASE SEC. S.R.L. Relazioni e bilancio al 31 dicembre 2008 INTESA LEASE SEC. S.R.L. Intesa Lease Sec. S.r.l. Sede Legale: Via Monte di Pietà, 8-20121 Milano - Capitale Sociale Euro 60.000 - Numero

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI Prima adozione degli Note tecniche di commento all applicazione dei principi contabili internazionali in sede di prima applicazione Transizione

Dettagli

Credico Finance S.r.l. STATO PATRIMONIALE al 3 giugno 21 (valori espressi in Euro) 3/6/21 29 STATO PATRIMONIALE ATTIVO 6. Crediti 44.39 44.65 12. Attività fiscali 2.485 2.47 (a) correnti 2.485 2.47 (b)

Dettagli

INTESA SEC. 2 S.R.L.

INTESA SEC. 2 S.R.L. INTESA SEC. 2 S.R.L. Relazioni e bilancio al 31 dicembre 2008 INTESA SEC. 2 S.R.L. Intesa Sec. 2 S.r.l. Sede Legale: Via Monte di Pietà, 8-20121 Milano - Capitale Sociale Euro 15.000 - Numero di iscrizione

Dettagli

Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio

Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio Agenda Normativa di riferimento Disposizioni generali Schemi di bilancio individuale Stato patrimoniale Attivo Stato patrimoniale

Dettagli

Informativa al pubblico

Informativa al pubblico ZENITH SERVICE S.P.A. Informativa al pubblico In ottemperanza alle norme relative alla vigilanza prudenziale sugli intermediari inscritti nell Elenco speciale ex art. 107 TUB (Circolare della Banca d Italia

Dettagli

I crediti verso le banche sono espressi al valore di presumibile realizzo, tenuto conto delle stime di perdita.

I crediti verso le banche sono espressi al valore di presumibile realizzo, tenuto conto delle stime di perdita. 79 STRUTTURA E CONTENUTI DEL BILANCIO Il bilancio dell'impresa è costituito dallo Stato Patrimoniale, dal Conto Economico e dalla Nota Integrativa, corredati dalla Relazione sull'andamento della gestione.

Dettagli

INTESA SEC. S.P.A. Relazioni e Bilancio al 31 dicembre 2008

INTESA SEC. S.P.A. Relazioni e Bilancio al 31 dicembre 2008 INTESA SEC. S.P.A. Relazioni e Bilancio al 31 dicembre 2008 INTESA SEC. S.P.A. Intesa Sec. S.p.A. Sede Legale: Via Monte di Pietà 8 20121 Milano - Capitale Sociale: Euro 100.000 Numero di iscrizione al

Dettagli

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O Sede in SPEZZANO DELLA SILA Codice Fiscale 02328170788 - Numero Rea COSENZA 157898 P.I.: 02328170788 Capitale Sociale Euro 42.400 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2011 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha consentito - insieme ai benefici fiscali

Dettagli

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Pavimental S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade S.p.A. Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Elaborata sulla base degli adottati nel Gruppo

Dettagli

GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO

GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO TUNNEL DI GENOVA S.P.A. in liquidazione SEDE GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO n. R.E.A. : GE- 397238 * *

Dettagli

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro:

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro: MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 66.000.000 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 Iscritta all U.I.C. al n. 10576

Dettagli

Il finanziamento alle imprese

Il finanziamento alle imprese Il finanziamento alle imprese Alberto Balestreri Corso di Economia ed organizzazione aziendale II ING-IND/35 Laurea Specialistica in Biotecnologie Industriali Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014

ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014 ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014 Introduzione Il Bilancio al 31 Dicembre 2014 è formato dallo

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 0,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: FONDAZIONE OAGE PIAZZA SAN MATTEO 18 GENOVA GE sì Partita

Dettagli

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Tommaso Agasisti, Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale tommaso.agasisti@polimi.it Agenda 1.Il bilancio

Dettagli

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A.

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6 Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Milano REA n. 1693279 Codice fiscale e partita Iva: 03508790171 NOTA INTEGRATIVA

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE ENERGIA E SERVIZI A.T.E.S. S.R.L.

AZIENDA TERRITORIALE ENERGIA E SERVIZI A.T.E.S. S.R.L. AZIENDA TERRITORIALE ENERGIA E SERVIZI A.T.E.S. S.R.L. Sede in VIA ROMA 1 20056 TREZZO SULL'ADDA MI Codice Fiscale 05064840969 - Numero Rea Milano 1793521 P.I.: 05064840969 Capitale Sociale Euro 80.000

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 7 Rendiconto finanziario SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ANALISI DETTAGLIATA ESEMPIO DI PREDISPOSIZIONE DEL RENDICONTO IAS 7

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Sede legale: VIA PESCHIERA 16 GENOVA (GE) Iscritta al Registro Imprese di GENOVA C.F. e numero iscrizione 01323550994 Iscritta al R.E.A. di Genova n. 400879 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE

Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Convegno OIC 6: Ristrutturazione del debito e informativa di bilancio Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE Dott. Luca Magnano San Lio Senior

Dettagli

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8.1 IL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Il prospetto di conciliazione dimostra l avvenuta trasposizione delle rilevazioni di sintesi della contabilità finanziaria

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008.

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Utile netto consolidato a 75,3 milioni di euro: risente dell andamento negativo

Dettagli

LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DI VIGILANZA CONSOLIDATE ARMONIZZATE (FINREP)

LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DI VIGILANZA CONSOLIDATE ARMONIZZATE (FINREP) GRUPPO INTERBANCARIO PUMA2 LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DI VIGILANZA CONSOLIDATE ARMONIZZATE (FINREP) Roma, marzo 2015 BANCA D ITALIA Servizio Rilevazioni Statistiche 2 INDICE PREMESSA... 5 1. LE NUOVE

Dettagli

Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014

Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014 Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014 Nota Integrativa parte iniziale Ai sensi delle disposizioni del codice civile in tema di bilancio si forniscono le informazioni seguenti ad integrazione

Dettagli

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D.

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Lgs 127/91) Il fascicolo di Bilancio ex D. Lgs 127/91 Relazione sulla gestione

Dettagli

azienda di prova srl

azienda di prova srl azienda di prova srl Sede in sede in Codice Fiscale - Numero Rea RM Capitale Sociale Euro 100.000 Società in liquidazione: no Società con socio unico: no Società sottoposta ad altrui attività di direzione

Dettagli

SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988

SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988 SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988 Nota integrativa al bilancio al 31/12/2012 Premessa Il bilancio dell'esercizio

Dettagli

VERSILIA AMBIENTE SRL

VERSILIA AMBIENTE SRL VERSILIA AMBIENTE SRL Sede in VIAREGGIO - VIETTA DEI COMPARINI, 186 Codice Fiscale 02286460460 - Numero Rea LUCCA LU-212120 P.I.: 02286460460 Capitale Sociale Euro 10.000 Forma giuridica: SRL Società in

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli e le partecipazioni

Dettagli

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007)

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007) CREDITO BERGAMASCO: il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale. Crescono i ricavi. Continua espansione dei prestiti a piccole e medie imprese e della raccolta diretta complessiva.

Dettagli

CAPRIS S.R.L. Bilancio al 31/12/2012 Redatto in forma abbreviata

CAPRIS S.R.L. Bilancio al 31/12/2012 Redatto in forma abbreviata Reg. Imp. 08635330015 Rea 988433 CAPRIS S.R.L. Sede in VIA SANTA MARIA N.1-10100 TORINO (TO) Capitale sociale Euro 60.000,00 i.v. Bilancio al 31/12/2012 Redatto in forma abbreviata Stato patrimoniale attivo

Dettagli

Il bilancio d esercizio

Il bilancio d esercizio ESAME DI STATO 2005 - TEMA DI ECONOMIA AZIENDALE - INDIRIZZO IGEA di Monica Ceccherelli Il bilancio d esercizio Il bilancio d esercizio è il principale documento di sintesi redatto per dare informazioni

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO 2009

BILANCIO CONSOLIDATO 2009 F I N M O L I S E FINANZIARIA REGIONALE PER LO SVILUPPO DEL MOLISE BILANCIO CONSOLIDATO 2009 VIA PASCOLI 68 86100 CAMPOBASSO TEL. 0874 4791 FAX 0874 4793 TRIBUNALE DI CAMPOBASSO REG. SOC. N. 1153 CAPITALE

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BANCA DI ROMAGNA SPA SEDE LEGALE IN FAENZA CORSO GARIBALDI 1. SOCIETÀ APPARTENENTE AL GRUPPO UNIBANCA SPA (ISCRITTO ALL'ALBO DEI

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 10.000,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: DOCCIA SERVICE S.R.L. PIAZZA VITTORIO VENETO 1 SESTO

Dettagli

LUMI INDUSTRIES S.R.L.

LUMI INDUSTRIES S.R.L. LUMI INDUSTRIES S.R.L. Sede in RONCADE (TV) - VIA SILE 41 Codice Fiscale 04684500269 - Rea TV TV - 370113 P.I.: 04684500269 Capitale Sociale Euro 116 i.v. Forma giuridica: SRL Bilancio al 31-12-2014 Gli

Dettagli

BIBLIOTECA-MUSEO DEL COMUNE DI MONTEBELLUNA (TV)

BIBLIOTECA-MUSEO DEL COMUNE DI MONTEBELLUNA (TV) BIBLIOTECA-MUSEO DEL COMUNE DI MONTEBELLUNA (TV) Sede in CORSO MAZZINI N. 118 MONTEBELLUNA (TV) Codice Fiscale 00471230268 - Numero Rea TV P.I.: 00471230268 Capitale Sociale Euro 0 i.v. Forma giuridica:

Dettagli

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs)

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs) EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(s) EEMS Italia S.p.A PROSPETTI CONTABILI DI EEMS ITALIA S.P.A AL 30 GIUGNO 2006 Premessa

Dettagli

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro FANCY PIXEL SRL Sede in VIA SARAGAT N.1 FERRARA FE Codice Fiscale 01910420387 - Numero Rea P.I.: 01910420387 Capitale Sociale Euro 20.000 Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Settore di

Dettagli

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS 37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS Premessa Come indicato in Nota 1, La Società, nell ambito del progetto intrapreso nel 2008 afferente la transizione ai principi contabili internazionali

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014 FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI Sede in VIA CEFALONIA 70-25100 BRESCIA (BS) Fondo di Dotazione dell Ordine degli Ingegneri di Brescia Euro 51.661,00 I.V. Relazione sulla gestione alla relazione

Dettagli

OIC 18 Ratei e Risconti Sintesi dei principali interventi

OIC 18 Ratei e Risconti Sintesi dei principali interventi OIC 18 Ratei e Risconti Sintesi dei principali interventi La disciplina dei ratei e risconti è ampliata prevedendo ulteriori disposizioni sulle condizioni per la loro rilevazione in bilancio. La disciplina

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

AMREF ITALIA ONLUS. Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2010

AMREF ITALIA ONLUS. Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2010 AMREF ITALIA ONLUS Sede in ROMA, VIA BOEZIO 17 Cod.Fiscale 97056980580 Partita IVA 05471171008 Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2010 AMREF ITALIA ONLUS Sede in ROMA Via Boezio 17 Cod. Fiscale

Dettagli

CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO

CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO Prestiti (1) +7,9% a/a (vs -1,4% del sistema (2) ); rapporto sofferenze impieghi a 1,55% tra i più bassi del

Dettagli

UNICREDIT MERCHANT S.p.A.

UNICREDIT MERCHANT S.p.A. UNICREDIT MERCHANT S.p.A. Socio Unico Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di UniCredit S.p.A. Sede Legale Via Marco Minghetti 10-00187 Roma Iscritta nel Registro delle Imprese di

Dettagli

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A.

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6 Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Milano REA n. 1693279 Codice fiscale e partita Iva: 03508790171 NOTA INTEGRATIVA

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio VERSIONE OTTOBRE 2014 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Versione: 20141024-1

Dettagli

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Comunicato Stampa Risultati consolidati al 30 settembre 2006 Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Ricavi in crescita -

Dettagli

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro)

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro) Prospetti contabili infrannuali della Capogruppo per il semestre chiuso al 30 giugno 2007 Conto economico 1 semestre 2007 1 semestre 2006 Ricavi verso terzi 14.025 8.851 Ricavi parti correlati 2.772 3.521

Dettagli

LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A.

LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A. Appendice FTA LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A. INDICE A. Premessa B. Principi contabili e criteri di valutazione C. Riconciliazione

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 10.400,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: C.E.A.M. CULTURA E ATTIVITA' MISSIONARIA SRL VIA

Dettagli

Gestione patrimoniale e finanziaria

Gestione patrimoniale e finanziaria Gestione patrimoniale e finanziaria Investimenti e disponibilità Operatività svolta nel corso del 2013 Durante il 2013 le politiche di investimento adottate dall area finanza hanno perseguito, in un ottica

Dettagli

SCHEMA DI SVOLGIMENTO

SCHEMA DI SVOLGIMENTO TEMA N. 2 Il candidato, con riferimento ai lavori in corso su ordinazione, ma non ancora ultimati alla fine dell esercizio, illustri i principi generali di valutazione e rappresentazione contabile (TRACCIA

Dettagli

PUBLICOM SRL - UNIPERSONALE

PUBLICOM SRL - UNIPERSONALE PUBLICOM SRL - UNIPERSONALE Sede in PISTOIA Codice Fiscale 01440660478 - Numero Rea PISTOIA 149810 P.I.: 01440660478 Capitale Sociale Euro 14.295 i.v. Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009 SOCIETÀ PER AZIONI Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

STATO PATRIMONIALE - Attivo Voci dell'attivo 31.12.2010 31.12.2009 10. Cassa e disponibilità liquide 1.571.436 1.723.258 20. Attività finanziarie detenute per la negoziazione 563.381 482.816 40. Attività

Dettagli

Rapporto agli Investitori

Rapporto agli Investitori Cedente: Cartolarizzazione di Prestiti Personali Società di Cartolarizzazione Italiana Crediti a responsabilità limitata S.C.I.C. a r.l. Rapporto agli Investitori 1.170.000.000 Euro Titoli PL Asset - Backed

Dettagli

Dati significativi di gestione

Dati significativi di gestione 182 183 Dati significativi di gestione In questa sezione relativa al Rendiconto Economico sono evidenziati ed analizzati i risultati economici raggiunti da ISA nel corso dell esercizio. L analisi si focalizza

Dettagli

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005 1 Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS 8 settembre 2005 Indice 2 N Slide Introduzione 3 Totale impatti 4 IFRS con influenza sul Gruppo 5 CE: riconciliazione Anno 2004-1 6 Descrizione dei principali IFRS

Dettagli

CRESUD S.P.A. Sede: Brescia - Via Luigi Apollonio, 5. Capitale Sociale: EURO 1.000.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Brescia. REA n.

CRESUD S.P.A. Sede: Brescia - Via Luigi Apollonio, 5. Capitale Sociale: EURO 1.000.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Brescia. REA n. CRESUD S.P.A. Sede: Brescia - Via Luigi Apollonio, 5 Capitale Sociale: EURO.000.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Brescia REA n. 40959 Codice fiscale e partita Iva: 035087907 NOTA INTEGRATIVA

Dettagli

BIBLIOTECA DEL COMUNE DI MONTEBELLUNA (TV)

BIBLIOTECA DEL COMUNE DI MONTEBELLUNA (TV) BIBLIOTECA DEL COMUNE DI MONTEBELLUNA (TV) Sede in CORSO MAZZINI N. 118 MONTEBELLUNA (TV) Codice Fiscale 00471230268 - Numero Rea TV P.I.: 00471230268 Capitale Sociale Euro 0 i.v. Forma giuridica: AMMINISTRAZIONI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 Utile netto a 5,0 milioni di euro (2,5 milioni di euro al 30 giugno 2006, +100%) Margine

Dettagli

Bilancio delle assicurazioni Struttura e contenuto

Bilancio delle assicurazioni Struttura e contenuto Risk and Accounting Bilancio delle assicurazioni Struttura e contenuto Marco Venuti Agenda La disciplina di rif erimento Stato patrimoniale consolidato Conto economico consolidato Stato patrimoniale di

Dettagli

Nota integrativa e Relazione sulla Gestione al bilancio chiuso il 31/12/2014 (Art. 33 del Regolamento di Amministrazione e Contabilità dell Ente)

Nota integrativa e Relazione sulla Gestione al bilancio chiuso il 31/12/2014 (Art. 33 del Regolamento di Amministrazione e Contabilità dell Ente) ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIMINI Palazzo di Giustizia Via Carlo Alberto dalla Chiesa, n. 11 47923 RIMINI RN Tel. 0541.389924 Fax 0541.395029 C.F.: 82012430409 E-mail: info@avvocati.rimini.it Sito Internet:

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

AVVISO DI CESSIONE. a parziale rettifica del precedente n. IG - 08255. pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Parte II n. 105 del 4-9-2008 * * * * *

AVVISO DI CESSIONE. a parziale rettifica del precedente n. IG - 08255. pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Parte II n. 105 del 4-9-2008 * * * * * AVVISO DI CESSIONE a parziale rettifica del precedente n. IG - 08255 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Parte II n. 105 del 4-9-2008 * * * * * UniCredit BpC Mortgage S.r.l Sede sociale in Piazzetta Monte

Dettagli

Sezione 8 - Il capitale, le riserve, il fondo per rischi bancari generali e le passività subordinate

Sezione 8 - Il capitale, le riserve, il fondo per rischi bancari generali e le passività subordinate Sezione 8 - Il capitale, le riserve, il fondo per rischi bancari generali e le passività subordinate Variazioni della voce 100 Fondo per rischi bancari generali Saldo al 1.1.2002... 516 Variazione dell

Dettagli

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. Sede in CECINA - VIA MAGONA, ND Fondo consortile Euro 186.000 di cui versato Euro 172.114 Iscritta alla C.C.I.A.A. di LIVORNO Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese 01228620496 Partita IVA: 01228620496

Dettagli

e per Euro 13.374 da altri oneri.

e per Euro 13.374 da altri oneri. COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Synergo SGR S.p.A. approva il Resoconto Intermedio al 30 settembre 2014 del Fondo Sofipa Equity Fund Valore complessivo netto del Fondo Euro 18,2 milioni

Dettagli

Alle Imprese di Assicurazione sulla vita con sede legale in Italia Prot. n. 250071 Allegati LORO SEDI

Alle Imprese di Assicurazione sulla vita con sede legale in Italia Prot. n. 250071 Allegati LORO SEDI I S V A P Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo Roma, 21 febbraio 2002 Alle Imprese di Assicurazione sulla vita con sede legale in Italia Prot. n. 250071 Allegati

Dettagli

AMBIENTE SURL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

AMBIENTE SURL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro AMBIENTE SURL Sede in SORA Codice Fiscale 02013850603 - Numero Rea FROSINONE 124380 P.I.: 02013850603 Capitale Sociale Euro 80.000 i.v. Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA CON UNICO SOCIO

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA Milano, 15 aprile 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 Bilancio Capogruppo:

Dettagli

711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO. Data chiusura esercizio 31/12/2007

711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO. Data chiusura esercizio 31/12/2007 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO Data chiusura esercizio 31/12/2007 BANCA POPOLARE ETICA SOCIETA' COOPERATIVA PER AZIONI O IN FORMA ABBREVIATA "BANCA ETICA" O "BPE". Forma giuridica: SOCIETA' COOPERATIVA

Dettagli

OMNIBUS PARTECIPAZIONI S.R.L.

OMNIBUS PARTECIPAZIONI S.R.L. OMNIBUS PARTECIPAZIONI S.R.L. 1 Stazione di Erba - Anni 30 2 3 Omnibus Partecipazioni S.r.l. CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Presidente Massimo Stoppini Consiglieri Ambrogio Benaglio Luigi Carlo Filippini

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Le auto-cartolarizzazioni

Le auto-cartolarizzazioni Le auto-cartolarizzazioni Esame delle principali strutture contrattuali Avv. Marco Zechini Indice q L'auto-cartolarizzazione: struttura ed esempio q I principali soggetti coinvolti q Principali strutture

Dettagli

FONDAZIONE CRESCI@MO

FONDAZIONE CRESCI@MO FONDAZIONE CRESCI@MO Sede in 41123 MODENA (MO) VIA CRISTOFORO GALAVERNA 8 Codice Fiscale 03466300369 - Numero Rea MO 390164 P.I.: 03466300369 Capitale Sociale Euro 50.000 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

CIS RUBICONE SOC.COOP.SOC.ARL ONLUS

CIS RUBICONE SOC.COOP.SOC.ARL ONLUS CIS RUBICONE SOC.COOP.SOC.ARL ONLUS Sede in VIA ANTOLINA, 273 SAVIGNANO SUL RUBICONE Codice Fiscale 01465520409 - Numero Rea 197375 197375 P.I.: 01465520409 Capitale Sociale Euro 12377.12 Forma giuridica:

Dettagli

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014 ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA Sede in VIALE TRIESTE 11-30020 ANNONE VENETO (VE) Capitale sociale Euro 7.993.843,00 i.v. Codice fiscale: 04046770279 Iscritta al Registro delle Imprese di Venezia

Dettagli

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro ALFA SPA Sede in Via Medicei 123 - MILANO (MI) 20100 Codice Fiscale 01234567890 - Rea CCIAA 211471 P.I.: 01234567890 Capitale Sociale Euro 101.400 i.v. Forma giuridica: Soc.a responsabilita' limitata A

Dettagli

SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ESAGRAMMA IL MULINO DELLE NOTE ONLUS

SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ESAGRAMMA IL MULINO DELLE NOTE ONLUS Reg. Imp. 12639100150 Rea 1576261 Albo Nazionale Cooperative n. A119670 SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ESAGRAMMA IL MULINO DELLE NOTE ONLUS Sede in VIA LOSANNA 1-20154 MILANO (MI) Bilancio al 31/12/2009 Stato

Dettagli

1 Relazione sulla gestione

1 Relazione sulla gestione Settore Bancario Andamento della gestione del Gruppo Unipol Banca Il 2013 è stato un anno caratterizzato da profondi cambiamenti che hanno riguardato sia la struttura direzionale della banca che la composizione

Dettagli

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 1. STATO PATRIMONIALE Voci dell'attivo 31.12.2014 31.12.2013 10. Cassa e disponibilità liquide 341 153 60. Crediti:

Dettagli

ri - Cassa di Risparmio di Savona - /2001 -

ri - Cassa di Risparmio di Savona - /2001 - ri - Cassa di Risparmio di Savona - /2001 - STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/2001 31/12/2000 1 Immobilizzazioni materiali ed immateriali 48.372.772 39.519.419 a) beni immobili - - - beni immobili strumentali

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO n. 2/2011 del 1 Aprile 2011 CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE

FOGLIO INFORMATIVO n. 2/2011 del 1 Aprile 2011 CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE FOGLIO INFORMATIVO n. 2/2011 del 1 Aprile 2011 (redatto ai sensi della Delibera C.I.C.R. 4 marzo 2003 e del Provvedimento della Banca d Italia 29 luglio 2009) CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE INFORMAZIONI

Dettagli

FONDAZIONE CRUI PER LE UNIVERSITA' ITALIANE. Sede legale in ROMA (RM) - Piazza Rondanini, 48. Codice fiscale 97240790580

FONDAZIONE CRUI PER LE UNIVERSITA' ITALIANE. Sede legale in ROMA (RM) - Piazza Rondanini, 48. Codice fiscale 97240790580 FONDAZIONE CRUI PER LE UNIVERSITA' ITALIANE Sede legale in ROMA (RM) - Piazza Rondanini, 48 Codice fiscale 97240790580 NOTA INTEGRATIVA ABBREVIATA AI SENSI DELL ART. 2435 BIS CODICE CIVILE DEL BILANCIO

Dettagli

Relazione sulla gestione dell impresa RISULTATI

Relazione sulla gestione dell impresa RISULTATI RISULTATI Gli schemi di conto economico e stato patrimoniale del Banco Popolare vengono di seguito rappresentati in forma riclassificata secondo criteri gestionali per fornire una lettura più immediata

Dettagli