N. P. 86 del28/11/2015 Determinazione Dirigenziale n del 01/12/2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N. P. 86 del28/11/2015 Determinazione Dirigenziale n del 01/12/2015"

Transcript

1 Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (l.r. 8/2014) già Provincia Regionale di Caltanissetta IX SETTORE Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa N. P. 86 del28/11/2015 Determinazione Dirigenziale n del 01/12/2015 Oggetto: Autorizzazione Unica Ambientale ai sensi del D.P.R. n. 59/2013 alla Ditta SIM.POL S.r.l., avente sede legale in C. da Gebbie in territorio del Comune di Serradifalco,per lo stabilimento per la produzione di manufatti in polietilene, sito in C. da Gebbie nel Comune di Serradifalco - Foglio di mappa n. 34, part/lle 28, 29 e 30 del Catasto dei Terreni di Serradifalco. Rappresentante Legale della Ditta SIM. POL S.r.l.: Riggi Salvatore, nato a San Cataldo il 27/07/1960. IL DIRIGENTE Visto lo Statuto della Regione Siciliana; Vista la Legge Regionale n.2 del ; Vista la Legge Regionale n. 39 del ; Vista la Legge Regionale n.78 del ; Visto il D.Lgs. 152/2006 e ss. mm. e ii.; Visto il DPR n. 59 del 13 Marzo 2013; Vista la Legge 7 Agosto 1990 n. 241; Vista la Legge Regionale n.27 del 15 Maggio 1986; Visto il DPR n. 227 del 19/10/2011; Vista la Legge 26 Ottobre 1995, n. 447; Visto il D. P. C.M. 1 Marzo 1991 e il D. P. C.M. 14 novembre 1997; Visti il D. A. 191/17 del , il D. A. 727/17 del ed il D. R. S del rilasciati dall Assessorato Regionale Territorio e Ambiente relativi alle autorizzazioni alle emissioni in atmosfera provenienti dallo stabilimento della Ditta SIM. P OL S. r. l. ; Vista l istanza di rinnovo dell autorizzazione di cui al D. A. 191/17 del , avanzata dalla Ditta SIM. POL S.r.l. in data e trasmessa dal SUAP del Comune di Serradifalco con nota Prot. n. 129 del ed assunta al Prot. gen. dell Ente con il N. 489 del 13/01/2014; Vista la nota di questo Ente Prot. n.1684 del 29/01/2014 con la quale è stata convocata la prevista Conferenza dei Servizi ; Vista la nota prot. n del del SUAP del Comune di Serradifalco con la quale comunicava di non poter esprimere alcun parere in attesa del N. O. della Soprintendenza per i BB. CC. AA. ; Visto il verbale della Conferenza dei servizi tenutasi il , nel corso della quale veniva richiesta documentazione integrativa ; Vista la documentazione integrativa prodotta dalla Ditta SI M. P O L S.r.l. e trasmessa dal SUAP del Comune di Serradifalco con nota Prot. n del ; Visto il parere favorevole espresso dal Comune di Serradifalco (CL), trasmesso con nota Prot. n.4125 del , in ordine alle emissioni in atmosfera;

2 Viste le note Prot. n del e Prot. n del entrambe di questo Ente inviate al SUAP del Comune di Serradifalco(CL) e alla Ditta S.I.M. POL Srl con le quali si richiedeva di completare la documentazione prodotta con quanto previsto dal DPR 59/13; Viste le note Prot. n del e Prot. n del entrambe del SUAP del Comune di Serradifalco(CL)con le quali trasmetteva documentazione integrativa comprendente la Relazione sulla valutazione di impatto acustico ai sensi della Legge 26 Ottobre 1995 n. 447, ; Vista l attestazione del Comune di Serradifalco circa gli scarichi ed il rumore, prodotti dallo stabilimento della Ditta SIM. POL S.r.l., inviata con nota Prot. n. 379 del ; Vista la nota Prot. n del 06/02/2015 con la quale il Servizio 2 dell Assessorato Regionale Territorio e Ambiente comunicava l avvio del procedimento di revoca del D. R. S del 11/12/2002 e del D. A. 191/17 del 10/4/1995, assegnando un termine; Vista l istanza di Autorizzazione Unica Ambientale e la documentazione allegata, prodotta dalla Ditta SIM. POL S.r.l. pervenuta tramite pec del SUAP del Comune di Serradifalco prot. n del 17/02/15; Visto il verbale della Conferenza dei servizi del 21/04/15, durante la quale veniva rilevata la carenza della documentazione e del parere sullo scarico delle acque reflue da parte del Comune di Serradifalco; Vista la nota Prot. n del 21/05/15 del SUAP del Comune di Serradifalco(CL) con la quale trasmetteva, tra l altro, il parere favorevole ai sensi dell art. 269 del D. Lgs 152/06; Vista la nota Prot. n del 21/05/15 del SUAP del Comune di Serradifalco(CL) con la quale trasmetteva la documentazione integrativa richiesta nel corso della Conferenza dei Servizi del 21/04/15 consistente in relazione integrativa dello stabilimento e relazione relativa al contrasto delle emissioni odorigene; Vista la nota di questo Ente Prot. n del 30/06/2015 inviata al SUAP del Comune di Serradifalco(CL) con la quale si richiedeva documentazione integrativa relativamente all istruttoria sullo scarico delle acque reflue provenienti dallo stabilimento ; Vista la nota Prot. n del 22/10/2015 del SUAP del Comune di Serradifalco(CL) con la quale trasmetteva documentazione integrativa circa lo scarico e il parere con prescrizioni ; Vista la ricevuta del bollettino di C. C. P. del 20/11/2015 attestante il pagamento della tassa sulla concessione governativa regionale trasmessa dalla Ditta SIM. POL Srl tramite pec del 24/11/2015; Esaminati gli atti d'ufficio; DETERMINA ART.1 Adottare il provvedimento di Autorizzazione Unica Ambientale, ai sensi del D.P.R. 59/2013, relativamente ai titoli abilitativi di cui all art. 3, comma 1 lettera a), c) ed e), intestato alla Ditta SIM. POL S.r.l., avente sede legale in C. da Gebbie in territorio del Comune di Serradifalco per uno stabilimento per la produzione di manufatti in polietilene,sito in C. da Gebbie a Serradifalco, Foglio di mappa n. 34 part./lle 28, 29 e 30 del Catasto dei Terreni di Serradifalco il cui Rappresentante Legale è Riggi Cataldo nato a San Cataldo il 27/07/1960. La presente Autorizzazione Unica Ambientale ricomprende i seguenti titoli abilitativi: Autorizzazione alle emissioni in atmosfera, ai sensi dell art. 269 del D.Lgs. 152/2006 Parte Quinta, secondo le prescrizioni contenute nell Allegato A, che è parte integrante del presente atto. Autorizzazione allo scarico di acque reflue provenienti esclusivamente dai servizi igienici in fossa IMHOFF e successiva sub irrigazione,ai sensi dell art. 124 del D. Lgs 152/06, secondo le prescrizioni contenute nell Allegato B che è parte integrante del presente atto.

3 Presa d atto della Comunicazione di cui all art. 8, comma 4, della Legge 26 Ottobre 1995 n. 447, secondo il contenuto dell Allegato C che è parte integrante del presente atto. ART.2 Subordinare la validità della presente Autorizzazione Unica Ambientale al rispetto incondizionato di tutte le prescrizioni tecniche, strutturali e gestionali, elencate negli Allegati A, B e C alla presente determinazione, pena l irrogazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente. ART. 3 Stabilire che la presente Autorizzazione Unica Ambientale, ha durata pari a 15 anni, come previsto dal comma 6 dell art. 3 del DPR 59/2013, a decorrere dalla data di rilascio del presente titolo da parte del SUAP del Comune di Serradifalco (CL). Da tale data perderà efficacia l autorizzazione alle emissioni in atmosfera contenuta nel D. A. n. 191/17 del , nel D. A. 727/17 del e nel D. R. S del , rilasciati dall Assessorato Regionale Territorio e Ambiente. La Ditta dovrà presentare, come previsto dall art. 5 del DPR 59/2013, eventuale domanda di rinnovo corredata dalla documentazione necessaria almeno sei mesi prima della scadenza. ART. 4 Dare atto che con la presente Autorizzazione Unica Ambientale sono fatti salvi i diritti di terzi e le norme, i regolamenti comunali e le autorizzazioni in materia urbanistica, prevenzione incendi, sicurezza e tutte le altre disposizioni di pertinenza, anche non espressamente indicate nel presente atto e previste dalla normativa vigente, così come gli specifici interventi più restrittivi o integrativi in campo ambientale che dovessero intervenire. ART. 5 Trasmettere il presente provvedimento allo Sportello Unico per le Attività Produttive territorialmente competente per i provvedimenti consequenziali. Il rilascio del titolo abilitativo da parte del SUAP del Comune di Serradifalco(CL), come previsto dal DPR 59/2013, potrà avvenire solo dopo che lo stesso SUAP avrà espletato i procedimenti di competenza e verificato anche che la Ditta SIM. POL S.r.l. abbia provveduto alla regolarizzazione della documentazione con la normativa sul bollo. Il SUAP provvederà a trasmettere copia del provvedimento conclusivo all Autorità Competente e agli altri soggetti competenti e titolari di competenze di controllo. La Ditta SIM. POL S.r.l. è obbligata a comunicare all Autorità Competente ed agli altri soggetti coinvolti e titolari di competenze di controllo qualsiasi variazione dell assetto societario e qualsiasi modifica impiantistica e strutturale dello stabilimento, per i provvedimenti conseguenti. ART. 6 Dare atto che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso al TAR entro 60 giorni, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Regione entro 120 giorni dalla notifica. ART. 7 Dare atto che: a) il Responsabile del presente procedimento è il Dott. Ing. Francesco Toscano; b) il presente provvedimento viene pubblicato nel sito istituzionale dell Ente- Albo pretorio on line; c) non sussiste conflitto di interesse tra questa dirigenza ed il destinatario del presente provvedimento; d) la presente Determinazione non comporta impegno di spesa. Il Funzionario Biologo ( D.ssa Ivana Dell Utri) f.to Dell Utri Il Funzionario di P.O. Il Dirigente di Settore ( Dott. Ing. Francesco Toscano) (D.ssa Giulia Cortina) f.to Toscano f.to Cortina

4 ALLEGATO A Visto il D. A. 409/117 del 14/7/1997 relativo all attività di controllo per il contenimento delle emissioni diffuse; Visto il D. A. n.31/17 del , col quale sono stati individuati i contenuti delle relazioni di analisi, nonché le condizioni e le modalità di effettuazione dei campionamenti, le metodiche e l esposizione dei risultati analitici; Visto il D.M. del Aggiornamento dei metodi di campionamento analisi e valutazione degli inquinanti ai sensi del D.P.R. 203/88 ; Visto il Decreto ARTA 09/08/07-175/GAB - Nuove procedure in materia di autorizzazione alle emissioni in atmosfera ; Visto il Decreto ARTA 09/08/07-176/GAB - Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualità dell aria ambiente ; Visto il parere favorevole espresso dal Comune di Serradifalco con nota Prot. n del 21/05/2015 ; Ai sensi dell art. 269 del D.Lgs. 152/2006 e ss. mm. e ii. è concessa l autorizzazione per le emissioni in atmosfera derivanti dallo stabilimento per la produzione di manufatti in polietilene già autorizzate con D. A. n. 191/17 del , D. A. 727/17 del e D. R. S. n del , rilasciati dall Assessorato Regionale Territorio e Ambiente, alla Ditta S.I.M. POL Srl, avente sede legale e sede di impianto in C.da Gebbie in territorio del Comune di Serradifalco, Foglio di mappa n. 34 part/elle 28, 29 e 30 del Catasto dei Terreni di Serradifalco, il cui Rappresentante Legale è Riggi Cataldo nato a San Cataldo il 27/07/1960. A) Costituisce parte integrante del presente allegato la seguente documentazione: All. A1: Relazione tecnica allegata alla nota trasmessa dal SUAP del Comune di Serradifalco Prot. n del 07/1/2014; All. A2: Documentazione integrativa trasmessa dal SUAP del Comune di Serradifalco con nota Prot. n del ; All. A3: Documentazione tecnica integrativa trasmessa dal SUAP del Comune di Serradifalco con nota pec Prot. n del ; All. A4: Documentazione integrativa trasmessa dal SUAP di Serradifalco con nota pec Prot. n del costituita da Relazione tecnica integrativa; Relazione sulle emissioni di sostanze odorigene. B) Considerato che gli impianti non hanno subito alcuna modifica rispetto a quelli precedentemente autorizzati con D. A. n. 191/17 del , D. A. 727/17 del e D. R. S. n del , la presente autorizzazione è concessa per i seguenti punti di emissione nel rispetto dei seguenti limiti e prescrizioni sotto riportati : Limiti alle emissioni derivanti dalle camere di stampaggio: Punto di Sostanza Limite Emissione mg/nm 3 E1 Polveri < 1,5 E1 SOT < 3,5 E3 Polveri < 1,5 E3 SOT < 3,5

5 Poiché non è previsto alcun inquinante in quantità analiticamente apprezzabile per i camini E2 ed E4 si dispone il rispetto dei limiti di cui alla parte II all Allegato I alla parte V del D.Lgs. 152/06 e ss. mm. e ii.. Per le emissioni diffuse, laddove si dovessero produrre, trova applicazione quanto previsto dall Allegato V alla Parte V del D.Lgs. 152/06 e ss. mm. e ii. Tutti i punti di emissione dovranno essere dotati di idonea predisposizione per il campionamento, a norma di legge, e dovranno essere resi raggiungibili ed ispezionabili nel rispetto delle norme in materia di sicurezza. Per gli inquinanti non espressamente individuati devono essere rispettati i limiti previsti dall Allegato I alla Parte V del D.Lgs. 152/06 e ss.mm. e ii. C) Il Gestore-Rappresentante Legale o suo Delegato dovrà continuare ad effettuare con periodicità annuale la misurazione delle emissioni dei punti E1, E2, E3 ed E4, dandone preavviso di almeno quindici giorni a questo Ente ed alla Struttura Territoriale di Caltanissetta di A. R. P.A. Sicilia e dovrà comunicare agli stessi, entro sessanta giorni dal campionamento, i risultati delle analisi, in conformità a quanto disposto dal D. A. n 31/17 del 25/01/99 dell' A. R. T. A. in merito al contenuto delle relazioni di analisi alle emissioni in atmosfera. La misurazione delle emissioni inquinanti dovrà essere effettuata con gli impianti funzionanti a pieno regime. E fatto salvo l obbligo di adeguamento degli impianti con l eventuale evolversi della normativa di settore. I metodi di campionamento, analisi e valutazione delle emissioni devono essere conformi a quelli pubblicati nel D.M. del e, per le determinazioni di inquinanti i cui metodi non sono inclusi tra quelli pubblicati nel succitato D.M., si rimanda ai metodi UNICHIM in vigore e nel rispetto dell allegato VI, Parte V, del D.Lgs.152/06 e ss. mm. ed ii. e del D.A. n.31/17 del 25/01/1999. Laddove necessario, faranno riferimento alle relative norme CEN. Sono fatti salvi gli aggiornamenti delle suddette metodiche. D) Il Gestore-Rappresentante Legale o suo Delegato dovrà trasmettere alla Struttura Territoriale di Caltanissetta ARPA Sicilia, ai fini del corretto svolgimento delle attività di controllo, copia degli elaborati progettuali, vistati e timbrati, costituenti parte integrante del presente provvedimento. E) Gli Organi di controllo, Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta(L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta e Struttura Territoriale di Caltanissetta ARPA Sicilia, nell ambito delle rispettive competenze, effettueranno con periodicità almeno annuale la verifica del rispetto di quanto previsto dalle norme vigenti e dal presente Allegato A, anche in concomitanza con gli autocontrolli a carico della Ditta. Il primo controllo avverrà entro sei mesi dal rilascio e relativa notifica del titolo abilitativo da parte del SUAP di Serradifalco, ai sensi del comma 6 dell art. 269 del D.Lgs. 152/2006. F) Tutte le comunicazioni dirette a questo Ente vanno inoltrate con plico raccomandato o con posta elettronica certificata.

6 ALLEGATO B Vista la nota Prot. n del 22/10/2015 del SUAP del Comune di Serradifalco(CL) con la quale ha trasmesso la seguente documentazione : Relazione tecnica e planimetria dello stabilimento con l indicazione dello scarico dei reflui; Istruttoria tecnica con parere. Visto il parere favorevole espresso dal Comune di Serradifalco (CL) con nota Prot. n del 22/10/2015 per lo scarico in fossa IMHOFF e successiva sub irrigazione dei soli reflui provenienti dai servizi igienici con il quale lo stesso Comune prescrive di predisporre un pozzetto di prelievo per i controlli periodici; Ai sensi dell art. 124 del D.Lgs. 152/06 e ss. mm. e ii. è concessa l autorizzazione allo scarico in fossa IMHOFF e successiva sub-irrigazione dei soli reflui derivanti dai servizi igienici ubicati all interno degli immobili dello stabilimento per la produzione di manufatti in polietilene, sito in C/da Gebbie, Foglio di mappa N. 34 part/lle 28, 29 e 30 del Catasto dei Terreni di Serradifalco, della Ditta SIM. POL S.r.l., avente sede legale in C/da Gebbie in territorio del Comune di Serradifalco(CL) il cui Rappresentante Legale è Riggi Salvatore nato a San Cataldo il 27/07/1960. A) Costituisce parte integrante del presente allegato la seguente documentazione: All. B1 : Relazione istruttoria rinnovata, relazione tecnica e planimetria con indicazione dello scarico e istruttoria tecnica con parere trasmessa dal SUAP del Comune di Serradifalco(CL) con la nota Prot. n del 22/10/2015. La presente autorizzazione è concessa a condizione che la Ditta SIM. POL S.r.l. rispetti le seguenti prescrizioni : 1. La fossa IMHOFF e la complementare rete disperdente devono rispettare quanto previsto dalla Delib. C. I. T. A.I. del e dalla Circolare ARTA n del ; 2. Immediatamente a monte della fossa IMHOFF, lungo la condotta, deve essere realizzato un pozzetto di ispezione per il campionamento; 3. Deve essere realizzato, come prescritto dal Comune di Serradifalco nel parere prot. n del 21/05/2015, un pozzetto di prelievo da porre all uscita del depuratore di tipo IMHOFF; 4. I reflui in ingresso alla fossa IMHOFF devono essere solo reflui domestici nel rispetto della tab. 1 dell allegato A del DPR 227/2011; 5. Richiedere nuova autorizzazione per ogni diversa destinazione o in caso di ampliamento complesso produttivo; 6. Notificare al Comune di Serradifalco(CL) ed a questo Ente ogni mutamento che intervenga sulla qualità e quantità di reflui anche in relazione all attività esercitata; 7. Ogni altro eventuale refluo liquido andrà gestito come rifiuto, nel rispetto della normativa di settore. Una copia dell allegato denominato All.B1 e All.B2, rimane agli atti di questo Ente presso il Settore Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa, un altra copia viene allegata al provvedimento da trasmettere al SUAP di Serradifalco(CL) per gli adempimenti successivi.

7 ALLEGATO C Si prende atto della Relazione sulla Valutazione di impatto acustico redatta ai sensi della legge n 447 del 26/10/1995, dal tecnico abilitato, Dott. Giovanni Lisi, che costituisce parte integrante del presente allegato, trasmessa dal SUAP del Comune di Serradifalco con nota prot. n del 20/10/2014, della quale il Comune di Serradifalco ha preso atto nella Conferenza dei servizi del e per la quale con nota n del il Comune di Serradifalco ha attestato che i rumori prodotti dalle lavorazioni sono compatibili con i parametri fissati dalla legge rispetto all area presso cui è ubicato l opificio. Sulla base del contenuto della sopracitata Valutazione si prescrive che l attività dell impianto di produzione di manufatti in polietilene, Foglio di mappa 34 particelle 28, 29 e 30 del Catasto dei Terreni di Serradifalco della Ditta S. I. M. POL srl venga esercitata solo nelle ore diurne( 06,00-22,00), in quanto le misure sono state effettuate solo in ore diurne. Una copia della suddetta Relazione di perizia fonometrica,denominata All.C1, rimane agli atti di questo Ente presso il Settore Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa, un altra copia viene allegata al provvedimento da trasmettere al SUAP di Caltanissetta per gli adempimenti successivi.

8 CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Visto l attestato del responsabile della tenuta dell Albo Pretorio on-line, si certifica che una copia del presente atto è pubblicata all Albo Pretorio per giorni 15 dal 04/12/2015 al 18/12/2015 La stessa ha valore di pubblicità notizia. Caltanissetta, Il Segretario Generale