Conferenze sugli investimenti nei Trasporti e Servizi Pubblici (acqua & energia)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Conferenze sugli investimenti nei Trasporti e Servizi Pubblici (acqua & energia)"

Transcript

1 Conferenze sugli investimenti nei Trasporti e Servizi Pubblici (acqua & energia) Africa Occidentale e Centrale (Febbraio 2006) Africa Orientale ed Oceano Indiano (Giugno 2006) Roma, 23 Febbraio 2005 Alessandro Costa Consorzio: Bernard Krief Consultants / STEM-VCR / Confservizi International / Sinergie 1

2 DAGLI STUDI DI SETTORE (Trasporti & Servizi Pubblici) Organizzazione di 2 Conferenze sugli Investimenti nei Trasporti e Servizi Pubblici (acqua & energia) nell Africa Subsahariana tra Imprenditori Africani ed Europei (e dei paesi terzi) 2

3 CHI GESTISCE IL PROGRAMMA INPUT Pro invest + Consorzio Pro Invest Bernard Krief Consultants - Francia STEM-VCR Italia Confservizi International Italia Sinergie Africa Occidentale 3

4 AREE GEOGRAFICHE COINVOLTE CWA Western Sahara Mauritania Senegal Liberia Gambia Sierra Leone Gambia Guinea Bissau Guinea Ghana, Ivory Cost Togo Benin Nigeria Cameroon Eq. Guinea Gabon Angola CAR Chad Niger Mali EAIO Sudan Eritrea Ethiopia Somalia Djibouti Uganda Kenya Rwanda Burundi Tanzania Madagascar Africa Centrale ed Occidentale Febb Africa Orientale e Oceano Indiano Giugno

5 OBIETTIVI Obiettivo generale : Attrarre investimenti europei (e dei paesi terzi) nei paesi dell Africa Subsahariana Obiettivi specifici : Promuovere e sostenere Accordi di Collaborazione Industriale tra imprenditori africani ed europei (e dei paesi terzi) 5

6 Partecipanti alle Conferenze sugli Investimenti Dai 300 ai 400 partecipanti 3 giorni Soggetti istituzionali pubblici e privati africani ed europei (e dei paesi terzi) Ministeri, Agenzie di sviluppo, Associazioni di categoria, Istituzioni finanziarie, ecc. Grandi imprese africane ed europee (e dei paesi terzi) pubbliche e private PMI africane ed europee (e dei paesi terzi) Agenzie per la cooperazione bilaterale e multilaterale Istituzioni finanziarie internazionali (BM, BEI, BAS, ecc.) Esperti settoriali internazionali 6

7 SETTORI Servizi Acqua: fornitura, trattamento, distribuzione, smaltimento, ecc. Energia: produzione, distribuzione, fonti rinnovabili, ecc. Trasporti Marittimi, fluviali, su gomma, aerei, logistica 7

8 TIPOLOGIE DI ACCORDI Accordi di distribuzione ed agenzia Partecipazione congiunta di partner africani ed europei (e dei paesi terzi) a gare internazionali Costituzione di Joint Venture Accordi di cooperazione (Subfornitura, Trasferimento di Know-how, Assistenza Tecnica, ecc.) 8

9 ATTIVITA PRINCIPALI DEL PROGRAMMA INPUT Preparazione di studi di settore Creazione di un Sito Web Identificazione dei progetti di cooperazione Organizzazione di 2 Conferenze sugli Investimenti nell Africa Subsahariana Fornitura di assistenza tecnica ai partecipanti, prima e dopo gli eventi 9

10 FASI PRINCIPALI DEL PROGRAMMA INPUT Preparazione di una campagna informativa in Europa ed Africa Selezione dei partecipanti alle Conferenze sugli Investimenti Individuazione di progetti attuabili tra controparti Africane ed Europee (e dei paesi terzi) Preparazione dell agenda degli incontri Organizzazione delle Conferenze sugli Investimenti Follow up 10

11 DURANTE LE CONFERENZE SUGLI INVESTIMENTI Seminari tematici tenuti da qualificati esperti di settore: Studi settoriali nei paesi UE ed africani Opportunità offerte dai settori a livello regionale e nazionale Casi di successo Progetti Normativa Incontri d affari bilaterali Assistenza logistica 11

12 ASSISTENZA PERSONALIZZATA dopo gli incontri Successivamente agli incontri, con la supervisione del Management di Progetto, verrà fornita agli imprenditori assistenza tecnica per: Ricerche commerciali e/o industriali e di marketing Ricerca di fornitori, clienti o altre controparti Assistenza per la partecipazione a gare Valutazione della necessità formative Business planning Identificazione di risorse finanziarie Assistenza per ottenere il supporto finanziario di Pro Invest Assistenza legale 12

13 Per ulteriori informazioni contattare: ALESSANDRO COSTA Sito Web (in costruzione) 13

REQUISITO ISCRIZIONE*** (lo studente deve essere iscritto a tempo pieno) II anno (L, LM, LM5) 200,00. III anno (L, LM5) 200,00. V anno (LM5) 200,00

REQUISITO ISCRIZIONE*** (lo studente deve essere iscritto a tempo pieno) II anno (L, LM, LM5) 200,00. III anno (L, LM5) 200,00. V anno (LM5) 200,00 DOMANDA RIDUZIONE TASSE A.A. 2015/2016 Gli studenti iscritti ad un corso di laurea, laurea specialistica/magistrale e laurea magistrale a ciclo unico possono ottenere la riduzione delle tasse universitarie

Dettagli

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo esiste oggi un problema di fame nel mondo? com è cambiato nel tempo? è oggi più grave o meno grave che in passato? le aree del

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA RICHIESTA E DONAZIONE DI TECNOLOGIE SANITARIE, ARREDI E ATTREZZATURE SANITARIE E INFORMATICHE

AVVISO PUBBLICO PER LA RICHIESTA E DONAZIONE DI TECNOLOGIE SANITARIE, ARREDI E ATTREZZATURE SANITARIE E INFORMATICHE DISMISSIONI SOLIDALI Legge Regionale 11 aprile 1996, n. 19 Norme in materia di cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e di collaborazione internazionale Deliberazione di Giunta Regionale n. 9/4 del

Dettagli

ART. 2 DESTINATARI. Comma 3 Sedi di corso Università degli Studi di Bari. Bari, Brindisi, Lecce, Castellana Grotte, Matera, Trani,

ART. 2 DESTINATARI. Comma 3 Sedi di corso Università degli Studi di Bari. Bari, Brindisi, Lecce, Castellana Grotte, Matera, Trani, ART. 2 DESTINATARI Comma 1 - Corsi di studio Possono concorrere per la concessione dei benefici gli studenti italiani e stranieri in possesso dei requisiti economici e di merito di cui ai successivi articoli,

Dettagli

IL MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE D.M. 28 gennaio 2009 Attuazione disposizioni di cui al comma 9, dell'art. 38, della legge n. 289/2002, concernente la determinazione del livello di reddito equivalente per ciascun Paese straniero, al reddito

Dettagli

I flussi migratori Le migrazioni di transito nel Mediterraneo. di Immacolata Caruso e Bruno Venditto*

I flussi migratori Le migrazioni di transito nel Mediterraneo. di Immacolata Caruso e Bruno Venditto* I flussi migratori Le migrazioni di transito nel Mediterraneo di Immacolata Caruso e Bruno Venditto* Il panorama dei flussi migratori internazionali ha conosciuto nell ultimo decennio rilevanti trasformazioni.

Dettagli

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo esiste oggi un problema di fame nel mondo? com è cambiato nel tempo? è oggi più grave o meno grave che in passato? le aree del

Dettagli

AFRICA NORD AFRICA AFRICA SUB-SAHARIANA

AFRICA NORD AFRICA AFRICA SUB-SAHARIANA AFRICA NORD AFRICA AFRICA SUB-SAHARIANA NORD AFRICA MAROCCO RABAT MONARCHIA COSTITUZIONA- LE ALGERIA ALGERI REPUBBLICA TUNISIA TUNISI REPUBBLICA LIBIA TRIPOLI REPUBBLICA GOVERNO DI TRANSIZIONE EGITTO IL

Dettagli

Come compilare l autocertificazione dei redditi a.a. 2012/2013

Come compilare l autocertificazione dei redditi a.a. 2012/2013 Come compilare l autocertificazione dei redditi a.a. 2012/2013 65% Sezione Situazione personale dello studente dichiarante spuntare le relative opzioni: Non intendo dichiare i redditi: se verrà selezionata

Dettagli

La presenza di imprenditori nordafricani in provincia di Roma. 2 trimestre 2011

La presenza di imprenditori nordafricani in provincia di Roma. 2 trimestre 2011 La presenza di imprenditori nordafricani in provincia di Roma 2 trimestre 2011 La presenza di imprenditori nordafricani in provincia di Roma 2 trimestre 2011 A cura di: Lo studio è stato realizzato dal

Dettagli

Angola - Rischio paese e strumenti per assicurare il business

Angola - Rischio paese e strumenti per assicurare il business Angola - Rischio paese e strumenti per assicurare il business PIETRO PETRUCCI Coordinatore Ufficio SACE di Verona Sede di Venezia Area Nord Est Vicenza, 18 luglio 2013 IL MADE IN ITALY NON SI FERMA MAI

Dettagli

Corso televisivo di Alfabetizzazione: Presentazione di un prototipo

Corso televisivo di Alfabetizzazione: Presentazione di un prototipo Giornata Nazionale dell Alfabetizazione in Marocco Rabat 13 ottobre 2008 Corso televisivo di Alfabetizzazione: Presentazione di un prototipo di Maria Amata Garito Professore Psicotecnologie nell Università

Dettagli

La presenza italiana in Africa subsahariana: opportunità e criticità

La presenza italiana in Africa subsahariana: opportunità e criticità La presenza italiana in Africa subsahariana: opportunità e criticità Venezia, 27 aprile 2015 Raffaele de Lutio Direttore Centrale per i Paesi dell Africa sub-sahariana Attenzione del MAECI verso l Africa

Dettagli

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota *

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota * Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina Paese /non richiesto Nota * 1. Austria Visto non richiesto per un soggiorno 2. Afghanistan DP titolari di passaporti diplomatici SP titolari di

Dettagli

LE PRINCIPALI GIORNATE DI EXPO 2015

LE PRINCIPALI GIORNATE DI EXPO 2015 LE PRINCIPALI GIORNATE DI EXPO 2015 PERCORSO 1 LE GIORNATE NAZIONALI DI EXPO 2015 PERCORSO 2 LE GIORNATE INTERNAZIONALI DI EXPO 2015 VERSO LA CARTA DI MILANO PERCORSO 3 WOMEN FOR EXPO PERCORSO 4 LE FESTE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA A.A. 2015/2016

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA A.A. 2015/2016 UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA A.A. 2015/2016 GUIDA TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI La normativa di riferimento per quanto riguarda tutti i benefici di cui possono godere gli studenti universitari

Dettagli

Università Ca Foscari Venezia. Tasse e Contributi Universitari a.a. 2010/2011

Università Ca Foscari Venezia. Tasse e Contributi Universitari a.a. 2010/2011 Università Ca Foscari Venezia Tasse e Contributi Universitari a.a. 20102011 TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI Corsi di Laurea IMPORTO E PAGAMENTO Importo L importo massimo delle tasse e dei contributi universitari

Dettagli

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Giovanni Anania Università della Calabria 28 novembre 2013 ...il piano della lezione esiste oggi un problema di fame nel mondo?

Dettagli

Il problema dell accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo: un introduzione

Il problema dell accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo: un introduzione Il problema dell accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo: un introduzione esiste oggi un problema di fame nel mondo? com è cambiato nel tempo? è oggi più grave o meno grave che negli anni passati?

Dettagli

Mappatura progetti internazionali in ambito socio-sanitario della Regione Friuli Venezia Giulia (2000-2009)

Mappatura progetti internazionali in ambito socio-sanitario della Regione Friuli Venezia Giulia (2000-2009) Mappatura progetti internazionali in ambito socio-sanitario della Regione Friuli Venezia Giulia (2000-2009) Indice: Sintesi Generale 1 Sintesi mappatura progetti regionali su fondi comunitari in ambito

Dettagli

SACE CONVEGNO SULLA INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA, CULTURA E RICERCA

SACE CONVEGNO SULLA INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA, CULTURA E RICERCA SACE CONVEGNO SULLA INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA, CULTURA E RICERCA Palermo, 19 luglio 2013 Il gruppo Cassa Depositi e Prestiti IL GRUPPO CDP 2 Il gruppo SACE Export credit, assicurazione del credito,

Dettagli

OSM 6 COMBATTERE L HIV E L AIDS, LA MALARIA E ALTRE MALATTIE

OSM 6 COMBATTERE L HIV E L AIDS, LA MALARIA E ALTRE MALATTIE 6 COMBATTERE L HIV E L AIDS, LA MALARIA E ALTRE MALATTIE Traguardo : arrestare entro il 5 la diffusione del virus HIV e dell AIDS e cominciare a invertirne la diffusione Indicatore : il tasso di prevalenza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E SERVIZI BANCARI

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E SERVIZI BANCARI FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E SERVIZI BANCARI (Istruzioni di vigilanza della Banca d Italia) SERVIZIO MONEYGRAM PARTE I: INFORMATIVA SU POSTE

Dettagli

Paesi che richiedono il certificato di vaccinazione internazionale contro la Febbre Gialla SOLO a viaggiatori provenienti da aree a rischio

Paesi che richiedono il certificato di vaccinazione internazionale contro la Febbre Gialla SOLO a viaggiatori provenienti da aree a rischio Afghanistan Albania Algeria Tabella Stati che richiedono vaccinazione contro la Febbre Gialla Paesi in cui la Febbre Gialla è endemica (alto rischio di contagio) Vaccinazione raccomandata dall'oms Paesi

Dettagli

ATTO FINALE. AF/ACP/CE/2005/it 1

ATTO FINALE. AF/ACP/CE/2005/it 1 ATTO FINALE AF/ACP/CE/2005/it 1 AF/ACP/CE/2005/it 2 I plenipotenziari di: SUA MAESTÀ IL RE DEI BELGI, IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CECA, SUA MAESTÀ LA REGINA DI DANIMARCA, IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Dettagli

Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla

Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla La febbre gialla urbana e della giungla si manifestano solo in parte dell'africa e del sud America (vedere cartina 1 e 2). La febbre gialla urbana è

Dettagli

Nazione Tariffa per ordini > 100 Tariffa per ordini < 100 Incremento tariffa ad articolo ** Giorni Lavorativi Spedizione ******

Nazione Tariffa per ordini > 100 Tariffa per ordini < 100 Incremento tariffa ad articolo ** Giorni Lavorativi Spedizione ****** Nazione Tariffa per ordini > 100 Tariffa per ordini < 100 Incremento tariffa ad articolo ** Giorni Lavorativi Spedizione Albania 75 105 ****** multipla * Algeria 75 105 multipla 3 Angola 105 135 multipla

Dettagli

REPORT sbarchi Sicilia 2015

REPORT sbarchi Sicilia 2015 REPORT sbarchi Sicilia 2015 G ennaio 1 1. Sbarco ad Augusta (SR) del 10 gennaio 2015 Alle ore 12.00 circa del 09 gennaio 2015 la SOR Sicilia riceveva l allertata per un sbarco di migranti presso il porto

Dettagli

Artt. 82-86 Codice P.I. Artt. 2592 e 2594 CC

Artt. 82-86 Codice P.I. Artt. 2592 e 2594 CC Ufficio di Parma: Largo Michele Novaro, 1A Tel: 0521 205311 Fax:0521 289925 Ing Stefano Gotra e-mail: gotra@bugnion.it I MODELLI DI UTILITA Artt. 82-86 Codice P.I. Artt. 2592 e 2594 CC Art. 82 (1) Possono

Dettagli

Legenda dei Paesi. Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010

Legenda dei Paesi. Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010 Legenda dei Paesi Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010 Afghanistan 155 h 1 Albania 64 i 1 Algeria 84 h 1 Andorra 30 h 2 Angola 146 h 2 Argentina 46 h 4 Armenia 76 Australia 2 Austria 25 i 1

Dettagli

Chiamate verso Italia e UE rete mobile. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad.

Chiamate verso Italia e UE rete mobile. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad. ALBANIA 0,35 0,99 /min. 1,39 /min. 1,39 /min. 1,69 /min. 0,00 /min. 0,19 /cad. ALGERIA* 0,35 0,99 /min. 1,39 /min. 1,39

Dettagli

UGANDA: Opportunità di collaborazione per le imprese italiane

UGANDA: Opportunità di collaborazione per le imprese italiane Roma, 11 luglio 2012 Sergio La Verghetta Direttore, ICE Africa sub-sahariana UGANDA: Opportunità di collaborazione per le imprese italiane Ufficio di Johannesburg Uganda Etiopia Camerun Guinea Equatoriale

Dettagli

MILANO PER IL CO-SVILUPPO

MILANO PER IL CO-SVILUPPO MILANO PER IL CO-SVILUPPO Contributi a favore della solidarietà e della cooperazione internazionale 2009-2010 Comune di Milano Il Bando Milano per il co-sviluppo del Comune di Milano Obbiettivi chiave

Dettagli

Viaggio in Senegal. 1 13 Gennaio 2006

Viaggio in Senegal. 1 13 Gennaio 2006 Viaggio in Senegal 1 13 Gennaio 2006 I volontari di SOS Diritti Umani Energia per i Diritti Umani onlus si sono recati in Senegal dal 1 al 13 gennaio 2006. Attività svolte 1. Campagna di Sostegno a distanza.

Dettagli

Epidemiologia della malaria di importazione in Italia e nel Veneto negli ultimi anni: un quadro in mutamento

Epidemiologia della malaria di importazione in Italia e nel Veneto negli ultimi anni: un quadro in mutamento AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Dipartimento di Prevenzione Aggiornamenti in tema di medicina dei viaggi Epidemiologia della malaria di importazione in Italia e nel Veneto negli ultimi anni: un quadro in mutamento

Dettagli

Sbarchi in aumento La situazione reale in Italia

Sbarchi in aumento La situazione reale in Italia Sbarchi in aumento La situazione reale in Italia La crescente instabilità politico-economica-sociale di tanti Paesi dell'africa sembra avere un effetto immediato sugli sbarchi degli migranti. Il peggioramento

Dettagli

100 der Beilagen XXIII. GP - Staatsvertrag - 50 Schlussakte italienisch (Normativer Teil) 1 von 11 ATTO FINALE. AF/ACP/CE/2005/it 1

100 der Beilagen XXIII. GP - Staatsvertrag - 50 Schlussakte italienisch (Normativer Teil) 1 von 11 ATTO FINALE. AF/ACP/CE/2005/it 1 100 der Beilagen XXIII. GP - Staatsvertrag - 50 Schlussakte italienisch (Normativer Teil) 1 von 11 ATTO FINALE AF/ACP/CE/2005/it 1 2 von 11 100 der Beilagen XXIII. GP - Staatsvertrag - 50 Schlussakte italienisch

Dettagli

0.822.713.6. Convenzione n. 26 concernente l introduzione di metodi per la fissazione dei salari minimi. Traduzione 1. (Stato 14 marzo 2006)

0.822.713.6. Convenzione n. 26 concernente l introduzione di metodi per la fissazione dei salari minimi. Traduzione 1. (Stato 14 marzo 2006) Traduzione 1 Convenzione n. 26 concernente l introduzione di metodi per la fissazione dei salari minimi 0.822.713.6 Adottata a Ginevra il 16 giugno 1928 2 Approvata dall Assemblea federale il 27 marzo

Dettagli

SCADENZA BANDO:26 OTTOBRE 2015

SCADENZA BANDO:26 OTTOBRE 2015 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AGGIUNTIVI A FAVORE DI STUDENTI VINCITORI DI BORSA ERASMUS+ - MOBILITA PER STUDIO A.A. 2015/16 IN CONDIZIONI SOCIO ECONOMICHE SVANTAGGIATE (Provv.to Dirigenziale

Dettagli

Allegato B alla Delibera 96/07/CONS - Telefonia fissa

Allegato B alla Delibera 96/07/CONS - Telefonia fissa Sezione 1 - Costo complessivo di una chiamata (Valori in cent, IVA inclusa) Fonia vocale 1 minuto 3 minuti Locale 0,0240 0,0720 Nazionale 0,0300 0,0900 Verso mobile TIM 0,1740 0,5220 Verso mobile VODAFONE

Dettagli

Commento ai grafici: l analisi viene condotta su un totale di 215 imprenditori e manager d azienda.

Commento ai grafici: l analisi viene condotta su un totale di 215 imprenditori e manager d azienda. RISULTATI SURVEY INTERNATIONAL MANAGEMENT Luglio 2013 Premessa: l Area Executive Education della Fondazione CUOA ha lanciato un indagine per analizzare i fabbisogni formativi di imprenditori, manager e

Dettagli

Contatti Sportello informativo per macroaree geografiche e sesso (tab. 1 grafico 1)

Contatti Sportello informativo per macroaree geografiche e sesso (tab. 1 grafico 1) Contatti Sportello informativo per macroaree geografiche e sesso (tab. 1 grafico 1) 0 2 2 16 11 27 30 8 38 1 7 8 10 3 13 Apolidi 1 0 1 TOTALE 58 31 89 15% 1% 2% 9% 43% 30% Apolide Contatti Sportello informativo

Dettagli

LA COMPONENTE AFRICANA A TORINO. Alcuni aspetti socio demografici. Direzione Servizi Civici Settore Statistica e Toponomastica.

LA COMPONENTE AFRICANA A TORINO. Alcuni aspetti socio demografici. Direzione Servizi Civici Settore Statistica e Toponomastica. Direzione Servizi Civici Settore Statistica e Toponomastica LA COMPONENTE AFRICANA A TORINO luglio 2009 Grafica e stampa a cura del Alcuni aspetti socio demografici Assessore ai Servizi Civici,Cooperazione

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Tasse e contributi universitari

Università degli Studi di Parma. Tasse e contributi universitari Università degli Studi di Parma Tasse e contributi universitari Anno accademico 2015/2016 Premessa Ai fini della graduazione dell importo contributi dovuti per la frequenza ai corsi, l Università valuta

Dettagli

BANDO 2014/2015. per il conferimento della BORSA DI STUDIO

BANDO 2014/2015. per il conferimento della BORSA DI STUDIO Provincia Autonoma di Trento Assessorato alla salute e politiche sociali Servizio Organizzazione e Qualità delle attività sanitarie Ufficio Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane BANDO 2014/2015 per

Dettagli

Addendum. RELAZIONE PROGETTO DALL OSPEDALE AGLI OSPEDALI REGIONE LOMBARDIA BITEB Marzo 2011 Febbraio 2012

Addendum. RELAZIONE PROGETTO DALL OSPEDALE AGLI OSPEDALI REGIONE LOMBARDIA BITEB Marzo 2011 Febbraio 2012 Addendum RELAZIONE PROGETTO DALL OSPEDALE AGLI OSPEDALI REGIONE LOMBARDIA BITEB Marzo 2011 Febbraio 2012 In relazione alla richiesta pervenuta di differenziare i risultati numerici del progetto per anno

Dettagli

CBM Italia ONLUS ONG

CBM Italia ONLUS ONG CBM Italia ONLUS ONG Monitoraggio dei progetti italiani di cooperazione internazionale per la prevenzione e cura della cecità Incarico Il 2 settembre 2010 il Ministero della Salute, Dipartimento Prevenzione

Dettagli

CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA

CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA Adottata dalla Conferenza dei Capi di Stato e di Governo dell'oua riuniti

Dettagli

Rossano Salvatore. Roma 01 Luglio 2010

Rossano Salvatore. Roma 01 Luglio 2010 CONTRIBUTO PER UNA DEFINIZIONE DI UNA PROGRAMMAZIONE PARTECIPATA DELLE ATTIVITA DEI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE NAZIONALE IMPEGNATI IN PROGETTI ALL'ESTERO Rossano Salvatore Roma 0 Luglio 00 Premessa La

Dettagli

L Impronta Ecologica delle nazioni Aggiornamento

L Impronta Ecologica delle nazioni Aggiornamento L Impronta Ecologica delle nazioni Aggiornamento E stato recentemente redatto un nuovo rapporto sulle impronte ecologiche delle nazioni, sempre a cura dei ricercatori dell associazione californiana Redefining

Dettagli

La globalizzazione e le sue patologie

La globalizzazione e le sue patologie salute La globalizzazione e le sue patologie Tabella completa: www.socialwatch.org/statistics2008 Legenda (ultimi dati disponibili) migliore Al di sopra della media Al di sotto della media peggiore Dati

Dettagli

Cristina Scarpocchi, Università della Valle d Aosta, AIIG Piemonte I rifugiati nel mondo: le dimensioni del fenomeno e le implicazioni geopolitiche

Cristina Scarpocchi, Università della Valle d Aosta, AIIG Piemonte I rifugiati nel mondo: le dimensioni del fenomeno e le implicazioni geopolitiche Cristina Scarpocchi, Università della Valle d Aosta, AIIG Piemonte I rifugiati nel mondo: le dimensioni del fenomeno e le implicazioni geopolitiche AIIG Associazione Italiana Insegnanti di Geografia Torino,

Dettagli

LA PROTEZIONE DELLA PROPRIETA INDUSTRIALE E L ESTENSIONE INTERNAZIONALE DEL BREVETTO

LA PROTEZIONE DELLA PROPRIETA INDUSTRIALE E L ESTENSIONE INTERNAZIONALE DEL BREVETTO LA PROTEZIONE DELLA PROPRIETA INDUSTRIALE E L ESTENSIONE INTERNAZIONALE DEL BREVETTO IL DIRITTO DI BREVETTO Dalla semplice esistenza del brevetto, prescindendo dalla validità dello stesso, discendono dei

Dettagli

Scheda Bandi_H2020. Invito a presentare proposte nell ambito del programma di lavoro 2015 del partenariato pubblico-privato per le bioindustrie

Scheda Bandi_H2020. Invito a presentare proposte nell ambito del programma di lavoro 2015 del partenariato pubblico-privato per le bioindustrie Invito a presentare proposte nell ambito del programma di lavoro 2015 del partenariato pubblico-privato per le bioindustrie Topic aperti in questo bando: TOPIC BBI.D7-2015: Superare la scarsa resa dei

Dettagli

Museo Internazionale della Croce Rossa. Mariagrazia Baccolo Croce Rossa Italiana _ Castiglione delle Stiviere

Museo Internazionale della Croce Rossa. Mariagrazia Baccolo Croce Rossa Italiana _ Castiglione delle Stiviere Museo Internazionale della Croce Rossa Mariagrazia Baccolo Croce Rossa Italiana _ Castiglione delle Stiviere Museo Internazionale Croce Rossa Castiglione delle Stiviere 1 Il Palazzo Longhi Triulzi è della

Dettagli

CATALOGO SERVIZI. CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Melbourne, Australia. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione

CATALOGO SERVIZI. CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Melbourne, Australia. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione Honorary President H.E. The Ambassador of Italy Honorary Councillor The Consul General of Italy for Victoria and Tasmania CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Melbourne, Australia sintesi dei

Dettagli

Come trasformare un centralino analogico in una moderna centrale IP PBX

Come trasformare un centralino analogico in una moderna centrale IP PBX Come trasformare un centralino analogico in una moderna centrale IP PBX Premessa Una delle peculiarità principali della tecnologia VoIP è quella di ridurre drasticamente il peso della bolletta telefonica

Dettagli

DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE

DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE IL BREVETTO 1 TIPOLOGIE BREVETTO PER: Invenzione industriale Modello ornamentale Modello utilità 2 DURATA DEI BREVETTI PER: INVENZIONE INDUSTRIALE 20 ANNI MODELLO ORNAMENTALE

Dettagli

Auditorium Comunale Albino Bg V.le Aldo Moro 2/4

Auditorium Comunale Albino Bg V.le Aldo Moro 2/4 Auditorium Comunale Albino Bg V.le Aldo Moro 2/4 La società multiculturale italiana: numeri e parole Mara Clementi - Fondazione ISMU 22 ottobre 2012 mara clementi ismu 1 due parole chiave abitano oggi

Dettagli

DICHIARAZIONE DEL CAIRO PER L ELIMINAZIONE DELLE MGF

DICHIARAZIONE DEL CAIRO PER L ELIMINAZIONE DELLE MGF Sotto l alto patronato di S. E. SUZANNE MUBARAK il Consiglio nazionale per l infanzia e la maternità Nel quadro della Campagna Stop FGM SEMINARIO AFRO-ARABO DI ESPERTI NORME LEGISLATIVE PER LA PREVENZIONE

Dettagli

3. La salute INDICE 3. La salute

3. La salute INDICE 3. La salute 3. La salute INDICE 3. La salute pag. 1 3.1 I numeri della salute 2 3.2 I servizi sanitari 4 3.3 Che cosa vuol dire assistenza sanitaria di base 6 3.4 Nuovi casi di malattie a trasmissione sessuale non

Dettagli

INDICAZIONI PER LA PREVENZIONE DELLA MALATTIA TUBERCOLARE IN AMBIENTE DI LAVORO

INDICAZIONI PER LA PREVENZIONE DELLA MALATTIA TUBERCOLARE IN AMBIENTE DI LAVORO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001:2000 Area della Sicurezza e della Tutela della Salute negli Ambienti di Lavoro Responsabile: dott. Bruno Pesenti via Borgo

Dettagli

Africa subsahariana: verso un futuro di sviluppo?

Africa subsahariana: verso un futuro di sviluppo? Africa subsahariana: verso un futuro di sviluppo? intende realizzare una serie di analisi per il provvedono alla strutturazione all andamento e alle prospettive Nel decennio tra il 1995 e il 2004, la produzione

Dettagli

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di Francoforte. Sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di Francoforte. Sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di Francoforte Sintesi dei principali servizi e 1 INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio Italiana per la Germania ( Francoforte

Dettagli

Guida all immatricolazione e alle iscrizioni agli anni successivi on-line

Guida all immatricolazione e alle iscrizioni agli anni successivi on-line Università degli Studi di Messina Direzione Servizi Didattici, Ricerca ed Alta Formazione Guida all immatricolazione e alle iscrizioni agli anni successivi on-line 2010/2011 A cura del Settore Coordinamento

Dettagli

COOPERAZIONE E SVILUPPO: LE PAROLE VINCENTI DELL ITALIA NEL MONDO

COOPERAZIONE E SVILUPPO: LE PAROLE VINCENTI DELL ITALIA NEL MONDO 6 COOPERAZIONE E SVILUPPO: LE PAROLE VINCENTI DELL ITALIA NEL MONDO Giampaolo Cantini è il volto e l anima della Direzione italiana per la cooperazione e lo sviluppo del Ministero degli Affari Esteri.

Dettagli

IFAD e l Italia: un partenariato per sconfiggere la fame e la povertà

IFAD e l Italia: un partenariato per sconfiggere la fame e la povertà IFAD e l Italia: un partenariato per sconfiggere la fame e la povertà IFAD/GMB Akash L IFAD aiuta le popolazioni indigene e altri gruppi emarginati a migliorare le proprie condizioni di vita. Filippine

Dettagli

I professionisti. In Italia e nel mondo.

I professionisti. In Italia e nel mondo. Lo studio. Lo Studio Legale Arnaldi Caimmi & Associati è composto da esperti professionisti che hanno maturato competenze in diverse aree di attività, sia in ambito giudiziale che stragiudiziale. Professionisti

Dettagli

QUESTIONI DI NOMI, QUESTIONI DI REGIMI POLITICI:

QUESTIONI DI NOMI, QUESTIONI DI REGIMI POLITICI: QUESTIONI DI NOMI, QUESTIONI DI REGIMI POLITICI: I CAMBIAMENTI DI TOPONIMI NEL CONTINENTE AFRICANO di Francesca Romana Dau (Assegnista di ricerca in Diritto pubblico comparato Università degli Studi di

Dettagli

Cooperazione sanitaria in un SSR: l esperienza della Regione Toscana M. J. Caldés Pinilla

Cooperazione sanitaria in un SSR: l esperienza della Regione Toscana M. J. Caldés Pinilla Cooperazione sanitaria in un SSR: l esperienza della Regione Toscana M. J. Caldés Pinilla Orbassano 10 maggio 2010 Deve una Regione occuparsi di Cooperazione Sanitaria Internazionale? Alcuni elementi dell

Dettagli

Le dinamiche dei Paesi Meno Avanzati. Il caso studio del corridoio Nord-Sud africano

Le dinamiche dei Paesi Meno Avanzati. Il caso studio del corridoio Nord-Sud africano Dipartimento di Scienze Politiche Cattedra di Politica Economica Le dinamiche dei Paesi Meno Avanzati. Il caso studio del corridoio Nord-Sud africano RELATORE Prof. Michele Battisti CANDIDATO Federica

Dettagli

NORME GENERALI SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2014/2015

NORME GENERALI SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2014/2015 ART. 1 NORME DI RIFERIMENTO NORME GENERALI SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2014/2015 L ERSU di Camerino, in attuazione dell art. 26 della Legge Regionale 2 settembre 1996, n. 38 e successive modifiche

Dettagli

Promozione del diritto all'educazione dei bambini in Africa

Promozione del diritto all'educazione dei bambini in Africa BANDO 2015 di SERVIZIO CIVILE NAZIONALE scade alle ore 14.00 del 1 aprile Elenco dei progetti di servizio civile all'estero - 0 posti, è obbligatorio presentare una sola domanda per un solo progetto Ente

Dettagli

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di ASUNCION PARAGUAY

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di ASUNCION PARAGUAY CÁMARA DE COMERCIO ITALO-PARAGUAYA CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di ASUNCION PARAGUAY sintesi dei principali servizi e INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio

Dettagli

ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104-00118 Morena, ROMA ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2012

ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104-00118 Morena, ROMA ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2012 ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104-00118 Morena, ROMA ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2012 1 PRESENTAZIONE Stiamo vivendo il nostro 23 anno di vita, e siamo quindi ben oltre

Dettagli

La valutazione del rischio paese nell assicurazione del credito all esportazione

La valutazione del rischio paese nell assicurazione del credito all esportazione La valutazione del rischio paese nell assicurazione del credito all esportazione Forum Internazionalizzazione ABI, CONFINDUSTRIA, ICE, SACE, SIMEST Emanuele Baldacci, Chief Economist SACE Roma, 24 settembre

Dettagli

Profilo generale. Mali. L Africa del Sahel. L Africa subsahariana. Profilo generale. Il territorio

Profilo generale. Mali. L Africa del Sahel. L Africa subsahariana. Profilo generale. Il territorio L Africa subsahariana L Africa del Sahel L Africa del Sahel è a sud del Sahara, dalle ri ve dell Oceano Atlantico a ovest, fino al Corno d Africa a est. Comprende: Mauritania, Mali, Burkina Faso, Ni ger,

Dettagli

L'Africa e le trasformazioni in corso

L'Africa e le trasformazioni in corso L'Africa e le trasformazioni in corso Tra persistenza dei problemi strutturali e nuove opportunità Marco Zupi nstant e-book Il presente volume riunisce alcuni approfondimenti preparati tra dicembre 2013

Dettagli

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di PERTH. sintesi dei principali servizi per le Imprese e le Amministrazioni e modalità di erogazione

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di PERTH. sintesi dei principali servizi per le Imprese e le Amministrazioni e modalità di erogazione CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di PERTH sintesi dei principali servizi per le Imprese e le Amministrazioni e INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio & Industria

Dettagli

n. 6 dicembre 2014 Progetti Iniziative Tutto quello che hai fatto con noi 1964-2014 Buon Compleanno Mani Tese!

n. 6 dicembre 2014 Progetti Iniziative Tutto quello che hai fatto con noi 1964-2014 Buon Compleanno Mani Tese! Progetti Iniziative Tutto quello che hai fatto con noi n. 6 dicembre 2014 1964-2014 Buon Compleanno Mani Tese! Un mondo di giustizia, equità e dignità per tutti esiste... è quello che stiamo costruendo

Dettagli

Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo

Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo Maggio 2012 I punti chiave dell Accordo Creare valore e competitività per le imprese del settore tessile e moda attraverso un

Dettagli

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Dell ONTARIO. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Dell ONTARIO. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA Dell ONTARIO sintesi dei principali servizi e 1 INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio Italiana di (CCIE.) favorisce lo stabilirsi

Dettagli

Angelo FERRO - Gianni RAELI. La relazione tra PIL ed addetti al primario Una verifica empirica

Angelo FERRO - Gianni RAELI. La relazione tra PIL ed addetti al primario Una verifica empirica Angelo FERRO - Gianni RAELI La relazione tra PIL ed addetti al primario Una verifica empirica Verona febbraio 3 1 Indice 1. I cambiamenti strutturali di lungo periodo 3. La verifica empirica con i dati

Dettagli

www.centroestero.org

www.centroestero.org COMPETERE NEL MONDO Le attività del sistema Piemonte all estero Camere di commercio Province Comuni Regione Piemonte Centro Estero Associazioni di categoria Banche PROGETTI D AREA, D SERVIZI, INIZIATIVE

Dettagli

Scuola Media Piancavallo www.scuolapiancavallo.it pagina 1 di 5

Scuola Media Piancavallo www.scuolapiancavallo.it pagina 1 di 5 L Africa è il terzo continente della terra per superficie. Ha una forma simile a un triangolo, le coste sono poco articolate. A ovest è bagnata dall Oceano Atlantico, a sud è bagnata dall Oceano Indiano

Dettagli

P R O M O S. Ruolo, servizi ed attività di supporto all operatività internazionale delle imprese. Maria Pulsana Bisceglia

P R O M O S. Ruolo, servizi ed attività di supporto all operatività internazionale delle imprese. Maria Pulsana Bisceglia Internazionalizzazione e marketing territoriale P R O M O S CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Dal 1786 l istituzione al servizio del sistema produttivo di Milano. Ruolo, servizi

Dettagli

4 delle cooperative sociali sono impegnate nell attività di accoglienza dei richiedenti asilo

4 delle cooperative sociali sono impegnate nell attività di accoglienza dei richiedenti asilo 9Cooperative di cui 7 sociali e 2 di produzione e lavoro 4 delle cooperative sociali sono impegnate nell attività di accoglienza dei richiedenti asilo 1 cooperativa esterna al Consorzio collabora in associazione

Dettagli

BANDO DI CONCORSO ATTIVITA A TEMPO PARZIALE 200 ore A.A. 2014/2015. Bando Definitivo

BANDO DI CONCORSO ATTIVITA A TEMPO PARZIALE 200 ore A.A. 2014/2015. Bando Definitivo BANDO DI CONCORSO ATTIVITA A TEMPO PARZIALE 200 ore A.A. 2014/2015 Bando Definitivo Pubblicato il 07 Agosto 2014 Art. 1 - Oggetto del Regolamento L Università Commerciale Luigi Bocconi attua, secondo le

Dettagli

Calendario degli incontri

Calendario degli incontri UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Corso di Laurea Interfacoltà in COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO in collaborazione con UNIEXPORT PADOVA e CONFINDUSTRIA PADOVA Seminario di studio I processi di delocalizzazione

Dettagli

Una nuova linea guida nazionale per la profilassi antimalarica nei viaggiatori

Una nuova linea guida nazionale per la profilassi antimalarica nei viaggiatori Nuove indicazioni per la prevenzione della malaria nel viaggiatore Torino, 30 maggio 2013 Una nuova linea guida nazionale per la profilassi antimalarica nei viaggiatori Guido Calleri Servizio di Medicina

Dettagli

Promos. Servizi e strumenti per l internazionalizzazione delle imprese. 19 Giugno 2013. Internazionalizzazione e marketing territoriale

Promos. Servizi e strumenti per l internazionalizzazione delle imprese. 19 Giugno 2013. Internazionalizzazione e marketing territoriale Internazionalizzazione e marketing territoriale Promos CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Dal 1786 l istituzione al servizio del sistema produttivo di Milano. Servizi e strumenti

Dettagli

Un gruppo di specialisti al servizio delle imprese, per fornire agli imprenditori e alle loro aziende una consulenza integrata e di qualità,

Un gruppo di specialisti al servizio delle imprese, per fornire agli imprenditori e alle loro aziende una consulenza integrata e di qualità, Un gruppo di specialisti al servizio delle imprese, per fornire agli imprenditori e alle loro aziende una consulenza integrata e di qualità, condividendo il rischio d impresa. Caro Imprenditore, Ho trascorso

Dettagli

Anno Accademico 2014/15

Anno Accademico 2014/15 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA AREA DIDATTICA Servizio Offerta Formativa e Servizi agli Studenti Settore Anagrafe Reddituale Tasse Contributi e Benefici Universitari Anno Accademico 2014/15 tutto quello

Dettagli

P R O M O S. Il tuo partner per l internazionalizzazione. 4 Marzo 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale

P R O M O S. Il tuo partner per l internazionalizzazione. 4 Marzo 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale Internazionalizzazione e marketing territoriale P R O M O S CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Il tuo partner per l internazionalizzazione Dal 1786 l istituzione al servizio

Dettagli

l Africa Occidentale alcune opportunità Circolo il Borgo, Parma 25/10/2008

l Africa Occidentale alcune opportunità Circolo il Borgo, Parma 25/10/2008 l Africa Occidentale alcune opportunità Circolo il Borgo, Parma 25/10/2008 ADA -ECOWAS ADA e ECOWAS hanno firmato un Accordo di collaborazione. Con tale accordo ADA e ECOWAS hanno deciso di attuare una

Dettagli

1 PUNTO = 1 EURO. RISERVATO ALLE AZIENDE ASSOCIATE A Ass. degli Ind.li della Provinvia di Trapani

1 PUNTO = 1 EURO. RISERVATO ALLE AZIENDE ASSOCIATE A Ass. degli Ind.li della Provinvia di Trapani 1 PUNTO = 1 EURO RISERVATO ALLE AZIENDE ASSOCIATE A Ass. degli Ind.li della Provinvia di Trapani Servizio PERSONAL N. Punti Costo al punto Sconto riservato ai Vs. associati Costo al punto 2500 1,00 15%

Dettagli

GLOBE. 21 febbraio 2014, SASSARI. Stefania Paradisi

GLOBE. 21 febbraio 2014, SASSARI. Stefania Paradisi GLOBE 21 febbraio 2014, SASSARI Stefania Paradisi Gli attori della cooperazione internazionale Nazioni Unite Fondazioni e Imprese Unione Europea Cooperazione internazionale Cooperazione decentrata Istituzioni

Dettagli