Info Rai TV n. 19 del 10 Giugno Sommario:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Info Rai TV n. 19 del 10 Giugno 2010. Sommario:"

Transcript

1 Gruppo Aziendale UILCOM-UIL Rai Rai Way Milano Info Rai TV n. 19 del 10 Giugno 2010 Sommario: 1. VARIAZIONE LUOGO COORDINAMENTO RAI 14 giugno Rai: Cda approva palinsesti con 7 voti a favore 3. Via libera dalla Vigilanza Rai, obbligatori i compensi nei titoli di coda 4. Vigilanza RAI: ok al bollino verde, Torino sede della tv dei ragazzi 5. Rai: ok Cdm a taglio stipendi 6. RAI: Gentiloni, L'emendamento Calderoli approvato oggi si rivelera' un ottimo affare per Mediaset 7. Rai, star a peso d'oro 8. Rai: Minzolini, autonomia Tg1 marcata e migliorano gli ascolti 9. RAI: Braccialarghe, nessuna garanzia per Sede Torino 10. Rai/ Caparini (Lega): Su Raitre approda lingua friulana 11. Sommerso. Uil: Irregolari 16 lavoratori su Emozioni in HD seguendo gli Azzurri in Sudafrica 13. Si gira in Alto Adige nuova fiction Rai 14. Internet e i ragazzi: l'ottimismo dell'incoscienza? 15. Sciopero a Sky, Mondiali a rischio VARIAZIONE LUOGO COORDINAMENTO RAI 14 giugno 2010 Fonte: UILCOM NAZIONALE Comunichiamo che il Coordinamento unitario RAI convocato per lunedì 14 giugno 2010 alle ore 11,00 avrà luogo presso l' Hotel Mayfair Residence in Via Sicilia 183. Cordialità Rai: Cda approva palinsesti con 7 voti a favore Fonte:Ansa Nei palinsesti autunnali della Rai approvati oggi dal cda di Viale Mazzini è prevista la presenza di Michele Santoro, con la dicitura 'trasmissione informativa/altro': non è dunque specificato che si tratti di Annozero. Sarebbe stato questo, a quanto si apprende, uno dei motivi che avrebbero spinto i consiglieri di minoranza Nino Rizzo Nervo e Giorgio Van Straten a votare contro. Altra questione non chiara - sempre a quanto si apprende - è quella di 'Parla con me', il programma che avrebbe ancora quattro puntate settimanali, rubricate però come 'Dandini/150 anni'. Tra le novità, per Pippo Baudo sarebbe prevista una trasmissione su Raitre sulla falsariga di 'Novecento' e per Andrea Vianello una striscia informativa al mattino sul modello di 'Omnibus' su La7. 1

2 Via libera dalla Vigilanza Rai, obbligatori i compensi nei titoli di coda Fonte: Repubblica.it Niente più misteri sui compensi di conduttori e giornalisti del servizio pubblico. Le singole retribuzioni e i costi di produzione dei programmi in onda sulla Rai, che siano approfondimenti, telegiornali o puro intrattenimento, saranno trasmessi nei titoli di coda, compresi i pagamenti stabiliti per gli ospiti e gli opinionisti. Saranno resi noti anche i compensi dei conduttori di programmi non di servizio pubblico. E' quanto prevede l'emendamento approvato in commissione di Vigilanza che si avvia a licenziare il parere, obbligatorio ma non vincolante, sul contratto di servizio tra Rai e governo. L'emendamento, presentato dal capogruppo Pdl Alessio Butti, è passato - con alcune modifiche e al termine di una lunga discussione - anche con i voti dell'opposizione che ha chiesto che la trasparenza non riguardasse solo i programmi di approfondimento ma tutti quelli di servizio pubblico, compresi i telegiornali. Il presidente, Sergio Zavoli, ha proposto che sul sito Rai venissero pubblicati tutti i compensi, ritenendo la misura "piu equa e meno demagogica". Zavoli ha anche sottolineato la difficoltà di definire i programmi di servizio pubblico, definendo "indecenti" e non rientranti in questa categoria alcuni programmi del pomeriggio della Rai. "I programmi di servizio pubblico sono definiti dalla contabilità separata - ha spiegato Butti - spetterà poi alla Rai, anche nell'ambito delle regole di mercato, come comportarsi in merito alla trasparenza". Per Giorgio Merlo (Pd), vicepresidente della commissione, si tratta di "un atto di grande trasparenza e di coerenza nei confronti dei cittadini che pagano regolarmente il canone. Il voto unanime della commissione di Vigilanza su questo punto è la conferma che, senza alcun spirito moralistico e men che meno pruriginoso, è venuto il momento che i cittadini conoscano e giudichino i vari stipendi e compensi nella Rai. Capisco l'irritazione, forse, di qualche star nel vedersi pubblicizzare i compensi milionari, ma la stagione delle prediche dal piccolo schermo accompagnate dal silenzio sui compensi è definitivamente chiusa. Ora si apre la stagione della trasparenza". "Grandissima soddisfazione" è stata espressa dal ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta che aveva lanciato la proposta lo scorso dicembre. "Il cittadino - aveva detto Brunetta ospite di un programma di RaiTre - deve poter vedere se un bravo conduttore si merita i due milioni di euro l'anno e una bravissima conduttrice 150 mila euro". Occorre "trasparenza sui contratti miliardari nella Rai", aveva aggiunto. L'iniziativa non riguarda solo la pubblicazione delle retribuzioni ma, aveva precisato il ministro, "anche di tutti i costi delle trasmissioni", visto che "ci sono trasmissioni che costano poco e danno grandi risultati e trasmissioni che costano molto e danno pochi risultati". Brunetta oggi si congratula con Butti e con il direttore generale della Rai, Mauro Masi, perché "con il voto di oggi si sono garantite le necessarie premesse per quella grande operazione trasparenza sulla Rai che avevo più volte sollecitato". Proposta ripresa pochi giorni fa anche da Michele Santoro che, alla conferenza stampa per la fine della stagione di Annozero, aveva detto: "Il mio compenso è noto. Rendiamo pubblici gli stipendi di giornalisti e direttori. Non sono soggetti a privacy di nessun tipo". In Commissione di Vigilanza Rai sono stati invece respinti la maggior parte degli emendamenti presentati dall'opposizione sulla norma relativa alla neutralità tecnologica e competitiva. La norma dello schema del nuovo contratto di servizio, tra le più contestate da Pd, Udc, Idv e Radicali, prevede che "la programmazione delle reti generaliste sia visibile su tutte le piattaforme tecnologiche; a tal fine, assicura la diffusione attraverso almeno una piattaforma distributiva di ogni piattaforma tecnologica". In Commissione, l'opposizione ha spiegato che la Rai in questo modo non sarà obbligata a essere presente su Sky e potrà rimanere solo su Tivusat, con un vantaggio per la sola 2

3 Mediaset. Si chiedeva quindi di modificare la parola "tecnologiche" con "trasmissive", come era previsto nel precedente contratto di servizio, in modo da garantire la presenza della Rai sull'intera offerta tecnologica. L'emendamento è stato respinto con il voto negativo dei membri della maggioranza. E' passato, invece, l'emendamento del relatore, Roberto Rao, che obbliga la Rai "a consentire la messa a disposizione della propria programmazione di servizio pubblico a tutte le piattaforme commerciali che ne faranno richiesta". Vigilanza RAI: ok al bollino verde, Torino sede della tv dei ragazzi Fonte: Ansa Sì al telegiornale regionale sottotitolato e tradotto in lingua dei segni e al bollino che indica la possibilità di visione da parte dei bambini da soli, no al secondo Tg dei ragazzi la domenica. Via libera anche a Torino quale sede della tv dei più piccoli. Sono alcune delle decisioni prese dalla Commissione di Vigilanza Rai, impegnata nell esame degli emendamenti al parere sul contratto di servizio tra Viale Mazzini e il ministero dello Sviluppo economico. Nell ambito della discussione dell articolo 12, relativo alle norme sui minori, non è passato un emendamento, appoggiato dal presidente della Commissione per l infanzia, Alessandra Mussolini, che chiedeva di inserire nel contratto la previsione di un secondo tg dei ragazzi, oltre a quello già trasmesso da Raitre, eventualmente la domenica. Via libera invece all emendamento, presentato dal vicepresidente, Giorgio Merlo, secondo cui il Centro di Produzione di Torino diventa il distretto produttivo specializzato nell offerta dedicata al pubblico dei minori. Si prevede inoltre, che, entro tre mesi dall entrata in vigore del contratto la Rai indichi, non solo i programmi visibili da adulti e da minori accompagnati come previsto dallo schema del contratto di servizio, ma anche dai più piccoli da soli. Via libera all emendamento sulla promozione di modelli femminili e maschili egualitari e non stereotipati, mentre è stato bocciato il monitoraggio specifico sui programmi per i minori, anche se il controllo potrebbe essere affidato all osservatorio sulla dignità della persona, approvato nelle scorse sedute. Nell ambito delle norme relative alla programmazione per i disabili, è stata reinserita una norma che era nel precedente contratto di servizio, ma non in quest ultimo: la previsione di almeno un edizione al giorno di un telegiornale regionale sottotitolato e tradotto nel linguaggio dei segni. Via libera anche al monitoraggio sulla qualità della programmazione per i disabili. Approvato anche un emendamento, proposto dal relatore Roberto Rao, per l inserimento di una sezione dedicata ai reclami nel portale della Rai. Bocciata invece la norma, nata sulla scia de reclami seguiti alla tragedia di Haiti, che obbligava la Rai, in occasione di interventi umanitari, a consentire l accesso al servizio pubblico alla Croce Rossa per la richiesta di donazioni. Rai: ok Cdm a taglio stipendi Fonte: Ansa ROMA, 10 GIU - Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera alla proposta di Roberto Calderoli per un taglio degli stipendi in Rai. Si tratterebbe di un emendamento alla manovra firmato anche dal ministro per le Riforme, Umberto Bossi. Il testo prevede due scaglioni: per gli stipendi superiori ai 90mila euro, un taglio del 5% per la 'quota parte' ricompresa fra i 90 e i 150mila euro; ed una decurtazione piu' incisiva, del 10%, per i salari superiori i 150mila euro. RAI: Gentiloni, L'emendamento Calderoli approvato oggi si rivelera' un ottimo affare per Mediaset Fonte: ASCA Roma, 10 giu - ''L'emendamento Calderoli approvato oggi si rivelera' un ottimo affare per Mediaset'': lo dichiara l'on. Paolo Gentiloni, responsabile comunicazioni del Partito 3

4 Democratico. ''L'obbligo imposto alla RAI di decurtare il compenso a artisti e ospiti esterni in un mercato duopolistico puo' produrre l'effetto di sottrarre al servizio pubblico star e conduttori di grido a vantaggio di Mediaset'', sottolinea Gentiloni. ''Il governo guidato dal proprietario di Mediaset fissa addirittura anche i dettagli dei compensi pagati dalla RAI e dell'ammontare degli stipendi del servizio pubblico'', prosegue il responsabile comunicazioni del PD. ''L'uscita dalla sala del consiglio dei ministri di Berlusconi e Letta non attenua la gravita' di questa nuova decisione in conflitto di interessi che rivela, inoltre, una incredibile negazione dei sia pur minimi elementi di autonomia della RAI'', conclude Gentiloni. Rai, star a peso d'oro Fonte: L'Espresso di Emiliano Fittipaldi L'alto dirigente della Rai fa l'occhietto furbo. "Emanuele Filiberto fa un'audience pazzesca, ma l'azienda oggi preferisce non stipulare contratti lunghi e onerosi. Il principe lo paghiamo ad apparizione: non buttiamo i soldi noialtri. Quanto gli diamo? Circa 20 mila euro a botta. Lordi, però". Ventimila sono tanti o pochi per una serata su RaiUno? L'aristocratico di casa Savoia, piaccia o no, è da un annetto un Re Mida degli ascolti, e anche se in una serata guadagna quanto un operaio della Fiat in un anno intero, qualcuno a viale Mazzini pensa che se li meriti tutti. "È il mercato tv, bellezza", ti senti rispondere. In effetti in Italia il duopolio e la grande generosità del concorrente costringono l'azienda di Stato a pompare da tempo gli stipendi di dirigenti, conduttori, show man e giornalisti. Nel mondo catodico non c'è crisi che tenga, le buste paga sono sempre in rialzo. Come le polemiche, ormai all'ordine del giorno. Il caso del contratto di Santoro, con stipendio da 700 mila euro lordi l'anno e conseguente liquidazione milionaria, ha scatenato una tempesta culminata con gli strali del ministro Roberto Calderoli. Il leghista pretende che gli stipendi d'oro di viale Mazzini siano sforbiciati. Non dice, però, quali. Lo scorso dicembre Renato Brunetta annunciò che i compensi di giornalisti e conduttori si sarebbero dovuti inserire"nei titoli di testa e di coda", e da allora tutti chiedono maggiore trasparenza. In attesa che il governo e l'azienda pubblicizzino i dati, "L'espresso" ha ottenuto dai piani alti di viale Mazzini parte degli stipendi dei divi Rai. Sono le cifre segretissime dei contratti , dati che a volte sommano un fisso alle cosiddette indennità di funzione, stipendioni che - va detto - vanno divisi per il numero delle puntate e che sono legati (si spera) al ritorno pubblicitario del nome. Partiamo dai dirigenti. Il presidente Paolo Garimberti e il direttore generale Mauro Masi hanno dichiarato di guadagnare, rispettivamente, 448 mila e 715 mila euro l'anno. Sappiamo che i sette consiglieri del cda prendono 98 mila a testa. Tra i vicedirettori quello meglio piazzato è Giancarlo Leone, che guadagna circa 470 mila euro l'anno, mentre l'astro nascente Lorenza Lei tocca solo i 350 mila, esattamente quanto il collega amato da Bossi Antonio Marano. Gianfranco Comanducci, amico storico di Cesare Previti e vicino al Pdl, prende circa 440 mila euro. Nel 2002 la sua retribuzione era di "soli" 235 mila euro. Tra incrementi retributivi, scatti di carriera, promozioni e gratifiche lo stipendio oggi è quasi raddoppiato. Un altro che non si può lamentare è il direttore di Rai Fiction Fabrizio Del Noce, che viaggia sui 400 mila euro l'anno, mentre il direttore di RaiUno Mauro Mazza, designato da Gianfranco Fini, prende 300 mila euro. Pure il giovane Marco Simeon, neo capo delle relazioni istituzionali, a fine mese può sorridere: il suo contratto tocca i 190 mila euro lordi. Sorprende, invece, che Claudio Cappon, l'ex direttore generale voluto da Romano Prodi, continui a percepire circa 600 mila euro senza avere - in pratica - alcun incarico di peso. "Io ho un contratto a tempo indeterminato. La Rai avrebbe due possibilità", spiega Cappon, "potrebbe liquidarmi dandomi i 4

5 soldi che mi spettano o assegnarmi la direzione di una controllata. Per ora non ha fatto nulla, e il rischio di un contenzioso è alto". Come fa un'azienda pubblica a pagare 600 mila euro un manager a vuoto, è un mistero. Qualcuno, per un ruolo impegnativo, prende molto meno. "È vero, guadagno 150 mila euro l'anno, a volte 180, dipende dal numero delle puntate. E mi sembrano più che sufficienti, sono soddisfatta così": Milena Gabanelli porta a casa con il suo "Report" ascolti a doppia cifra, ed è la giornalista meno pagata della lista de "L'espresso". Meno ricca, per esempio, di Monica Setta, l'eroina di "Il fatto del giorno", in onda ogni pomeriggio su RaiDue, che prende 200 mila euro. Tra gli uomini, Giovanni Minoli, ex direttore di RaiEducational e oggi capo della struttura che si occuperà della programmazione in occasione dei 150 anni dell'unità d'italia, ha uno stipendio che arriva, tra fisso e indennità, a 550 mila euro. Il numero di puntate che conduce e di cui è autore supera le 200 l'anno. Bruno Vespa, che è esterno, prende invece più del doppio: 1,2 milioni, mentre "Ballarò" porta nelle tasche di Giovanni Floris 450 mila euro l'anno. Anche il conduttore in forza a RaiTre uscendo dall'azienda oggi guadagna più di prima, assumendosi come contropartita, dicono i suoi, "i rischi insiti in una collaborazione a tempo". Il contratto di Minzolini non è nella lista, ma una fonte autorevole giura che è simile a quello di Gianni Riotta, "forse qualcosa di più". Riotta nel 2007 prendeva un fisso da 560 mila euro, con bonus che potevano far lievitare la busta paga fino a 610 mila. Chissà cosa ne pensa Lamberto Sposini, ex vice di Enrico Mentana al Tg5, che oggi come conduttore di "La vita in diretta" ha un contratto da circa 250 mila euro l'anno. Veniamo alle star dell'intrattenimento. Il monte stipendi Rai supera di poco il miliardo di euro, e un decimo finisce nei conti correnti dei contrattisti esterni: alcuni vip vengono pagati attraverso i cosiddetti accordi di volume tra la Rai e altre società come Magnolia ed Endemol. Una delle dive più pagate è Antonella Clerici: il contratto in scadenza era di circa 1,5 milioni, cachet che comprendeva anche la conduzione del Festival di Sanremo. Il nuovo accordo, pare, sarà ritoccato al rialzo. Il suo successore all'ariston dovrebbe essere Carlo Conti, che oggi guadagna 1,3 milioni l'anno. "Un affare", chiosano da viale Mazzini, "vista la mole di serate che dirige". Conti è l'uomo-ovunque: fa "L'eredità" tutti i santi pomeriggi, "I migliori anni" il venerdì sera, da un po' "Voglia di aria fresca", per non contare le serate Rai in cui gioca a fare l'ospite. La famiglia Angela ha invece un profilo diverso, come diverse sono le buste paga di padre e figlio: insieme costano poco più di un milione di euro, ma 750 mila sono per Piero, solo 300 mila appannaggio di Alberto. Se tutti sanno che Fabio Fazio sfiora i 2 milioni l'anno per il suo "Che tempo che fa", seguito dai 700 mila di Serena Dandini impegnata a difendere le serate (sempre si RaiTre) di "Parla con me", nessuno sa che Pupo ha strappato un contratto da 400 mila euro l'anno, di poco inferiore a quello firmato da Max Giusti: il comico che conduce dal 2008 "Affari tuoi" ed è ora in onda con "Stasera è la tua sera" prende circa mezzo milione. Massimo Giletti, eroe settimanale dell'arena di "Domenica In" e giurato in "Ciak...si canta", guadagna invece 350 mila euro l'anno, 50 mila in più dell'ex zarina dell'azienda Alda D'Eusanio, in onda sempre la domenica ma su RaiDue. Molto meno guadagna la show girl che ha sostituito con grandi polemiche la Clerici alla "Prova del cuoco": la giovane Elisa Isoardi da Cuneo, classe 1982, prende per spiegare ricette e ospitate varie 180 mila euro tondi tondi. Non male, visto che il più anziano Osvaldo Bevilacqua, dal 1977 al timone di "Sereno variabile", può contare su 250 mila euro l'anno. Guarda tutti dall'alto in basso l'immenso Pippo Baudo: il mito resiste anche nel cachet, visto che i 900 mila euro l'anno sono riservati davvero a pochi. Rai: Minzolini, autonomia Tg1 marcata e migliorano gli ascolti Fonte: Il Sole 24 Ore Radiocor Roma, 09 giu - "I risultati stanno dimostrando che la mia linea editoriale sta avendo ragione". Cosi' Augusto Minzolini, direttore del Tg1, si e' difeso dalle critiche dei giornalisti sull'autonomia del telegiornale nel corso di una conferenza stampa convocata per presentare il restyling della 5

6 testata e il nuovo sito. Il Tg1 "negli ultimi cinque mesi ha sempre vinto sul Tg5. Solo nel 2000 aveva ottenuto gli stessi risultati", inoltre il divario tra le due testate, in termini di share, e' aumentato "dal 2,3 al 3,98%". Il direttore, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha spiegato: "Io tendo a dare il prodotto piu' imparziale possibile". Riguardo alle recenti accuse di epurazione, Minzolini ha aggiunto che "non si puo' andare a sparare contro il Tg dove si lavora; questa cosa qui dal punto di vista etico mi lascia perplesso". Inoltre "c'e' un problema di fondo sulla conduzione, ci sono conduzioni che durano da 29 anni; a tutti quanti ho fatto una proposta di ricollocazione addirittura di inviati agli esteri, e sto ancora aspettando una risposta dai colleghi". All'accusa di dare troppo spazio a notizie di alleggerimento, Minzolini ha fatto notare che "bisogna confrontarsi con il pubblico; se debbo dare uno spazio alla politica superiore agli altri, devo poi trovare il modo di tener fermo lo spettatore". E comunque questo tipo di notizie trova spazio "negli ultimi cinque-dieci minuti". Rispondendo a una domanda sulla parzialita' dei suoi editoriali Minzolini ha sottolineato che mentre per l'editoriale si prende la responsabilita' di quello che dice, "sul Tg intervengo davvero poco" e, dunque, l'autonomia del Tg e' molto piu' marcata di quanto si possa immaginare". Riguardo infine alle intercettazioni in cui e' stato coinvolto, ha concluso, "devo dire che nelle intercettazioni mettono solo quelle che vogliono. Ho avuto anche durante delle telefonate litigate con molti personaggi". RAI: Braccialarghe, nessuna garanzia per Sede Torino Fonte: ANSA TORINO, 10 GIU - Il piano industriale della Rai, per il momento, non contiene elementi di garanzia per la sede di Torino. A dirlo, durante la riunione di oggi della commissione Lavoro del Comune di Torino, è stato il direttore del Centro di produzione Rai torinese, Maurizio Braccialarghe. Il quadro della situazione - è emerso nel corso della riunione - vede una contrazione dei ricavi legata alla crescente elusione del canone. Da questo presupposto, il piano industriale dell azienda, ancora in fase di discussione con i sindacati, prevede la chiusura della sede di via Cernaia a Torino, che occupa 380 lavoratori, con l esternalizzazione dei servizi amministrativi e corporate. Torino - ha spiegato Braccialarghe - è indicata come distretto di produzione della tv per bambini e ragazzi, ma sarà fondamentale capire in quale maniera questo si tradurrà in atti concreti. Sempre a Torino, a partire dal prossimo autunno, dovrebbero essere insediate le Teche di Radio Rai. In attesa di maggiori dettagli sull applicazione del piano industriale dell azienda, nel capoluogo piemontese rimangono incertezze e preoccupazioni: il progetto della Rai prevede esuberi a livello nazionale, di cui la metà a Torino. Rai/ Caparini (Lega): Su Raitre approda lingua friulana Fonte: Virgilio "Nelle sue trasmissioni radiofoniche e televisive la Rai valorizzerà il friulano realizzando una programmazione rispettosa dei diritti delle minoranze linguistiche". Lo annuncia Davide Caparini, segretario di Presidenza in Commissione Vigilanza Rai, a margine dell'approvazione di un apposito emendamento al contratto di servizio Ministero-Rai presentato dalla Lega Nord. "Come richiesto nel corso di una recente audizione - prosegue l' esponente del Carroccio -, la Regione Friuli, o meglio il "Friûl Vignesie Julie", potrà stipulare convenzioni con la concessionaria pubblica dando la necessaria dignità al suo idioma diffuso nella maggior parte delle province di Gorizia, Udine e Pordenone". Particolarmente soddisfatto per il successo incassato oggi dalla Lega Nord è il deputato del Carroccio Massimiliano Fedriga: "Oggi è un giorno molto importante per i friulani - afferma -: sulla Tv pubblica approda la nostra bellissima lingua, dando finalmente attuazione alla legge regionale e a quella statale. Quest'ultima, in particolare, dal 1999 ha riconosciuto ai friulanofoni lo status di 'minoranza linguistica storica', ai sensi dell'art. 6 della Costituzione italiana, prevedendo oltre alla tutela del friulano anche il suo insegnamento a scuola come lingua veicolare". Caparini, inoltre, sottolinea: "Nello stesso contratto di servizio, abbiamo previsto la possibilità per Regioni, Province e Comuni di stipulare accordi con la Rai al fine di promuovere le lingue e le culture locali". 6

7 Sommerso. Uil: Irregolari 16 lavoratori su 100 Fonte: Stranieri in Italia Roma 9 giugno Il sommerso vale 154 miliardi di euro, il 10,3% del Prodotto interno lordo. E colpisce 3,7 milioni di persone, che lavorano in assenza, totale o parziale, di tutele, con un tasso di irregolarità pari al 16,4% rispetto al numero degli occupati. Sono le stime pubblicate oggi dalla Uil su un fenomeno che toglie risorse alle casse dell erario e a quelle previdenziali, così come sicurezza ai lavoratori. Senza contare la concorrenza sleale ai danni delle imprese oneste da parte di chi, infrangendo le regole, ha costi del lavoro estremamente più bassi. Per il segretario confederale Guglielmo Loy, la continua crescita del lavoro sommerso è un rischio concreto che attanaglia indistintamente tutto il Paese. Così come contro l evasione fiscale, anche contro il 'nero' è necessario un maggiore impegno di tutti i livelli istituzionali, da quelli nazionali a quelli locali, anche per una più efficace e coordinata azione dei soggetti preposti al controllo. Vanno date risposte innovative continua il sindacalista della Uil - che affrontino più di un tema, a partire dalle politiche sull immigrazione. Queste infatti fino ad oggi sono state più legate a farraginosi meccanismi burocratici, piuttosto che a dare reali risposte ai bisogni concreti di imprese e lavoratori. Emozioni in HD seguendo gli Azzurri in Sudafrica Fonte: raiway.it Grande attesa per l inizio dei Mondiali di Calcio e RAI si impegna a regalarci emozioni, immagini, interviste, curiosità e news dagli stadi, dai campi di allenamento della Nazionale, da Casa Azzurri e da tutto il Sudafrica. Nell ambito dell organizzazione dell Evento Rai Way conferma il proprio ruolo di leader fronteggiando per Rai diversi ambiti di complessità: la predisposizione dei numerosi collegamenti, locali ed internazionali, col Sudafrica; la diffusione in Alta Definizione delle partite; la varietà delle piattaforme televisive, DTT, satellite ed analogico terrestre, su cui saranno trasmessi i vari contenuti. Il progetto dei collegamenti realizzati da Rai Way per le esigenze di produzione dell Evento prevede lo studio/regia di Johannesburg come punto nodale, al quale si interconnettono sia i collegamenti internazionali da e verso l Italia sia i collegamenti domestici dalle varie locations in Sud Africa, tra cui un secondo studio presso Casa Azzurri. A partire dal prossimo 11 giugno le partite e i contenuti pre e post evento (interviste, servizi, etc.) raggiungeranno le case degli italiani: In Alta Definizione (HD) - sul canale Rai HD del digitale Terrestre (canale MUX 4) codificato in MPEG-4 - e sul canale Rai HD della piattaforma satellitare TivùSat (canale TSP 133) codificato in MPEG-4 In Standard Definition (SD) - su Rai 1 del digitale Terrestre in 16:9 (canale 1 - MUX 1) - su Rai 1 della piattaforma satellitare TivùSat in 16:9 (canale 1 - TSP 124) - su Rai 1 analogico terrestre in formato 4:3 Un palinsesto più ampio, comprendente le rubriche DRIBBLING MONDIALI, MONDIALE SPRINT, MONDIALE SERA e NOTTI MONDIALI è inoltre offerto da Rai Sport dalle all 1.00 di notte circa. Le trasmissioni di Rai Sport saranno visibili in formato 16:9 sul digitale terrestre, nel zone coperte dal MUX 2 o dal MUX B, e sulla piattaforma satellitare TivùSat. 7

8 Grandissimo anche l impegno profuso da Radio Rai. Radio1, col suo ruolo centrale di informazione servizio pubblico, trasmetterà la cronaca di tutte le 64 partite del Mondiale e i suoi racconti, le interviste e i commenti realizzati dagli inviati del Giornale Radio arricchiranno anche lo Speciale Radio2, all insegna dell intrattenimento, propone con le sue rubriche un Mondiale diverso, ironico, curioso, al limite dell irriverente. Inoltre, i Mondiali 2010 offerti dalla RAI non saranno solo televisione e radio. Gli appassionati potranno vedere il Mondiale anche sul sito attraverso la trasmissione in simulcast delle gare trasmesse su Rai1 e in diretta ed on demand sullo Speciale Ricordiamo, infine,che per informazioni inerenti alla ricezione e alle frequenze radiotelevisive è a disposizione degli utenti Call Center Tecnico di Rai Way al Numero Verde attivo tutti i giorni dalle 8.00 alle e possono essere effettuate ricerche per singolo Comune all interno della sezione di Ricezione TV e Radio di questo sito. Si gira in Alto Adige nuova fiction Rai Fonte: ANSA BOLZANO,10 GIU- Sara'girata in Alto Adige la nuova serie tv 'Un passo dal cielo' con Terence Hill e Katia Ricciarelli in onda su Raiuno la prossima stagione.la troupe, guidata dal regista Enrico Oldoini, avviera' le riprese sabato in Alta Val Pusteria. L'originario titolo 'Uomo del bosco' e' stato trasformato in 'Un passo dal cielo' perche' 'qui in Alto Adige ci sentiamo cosi'', ha detto il produttore Luca Barnabei in una conferenza stampa a Bolzano. Internet e i ragazzi: l'ottimismo dell'incoscienza? Fonte: Newslinet Da una ricerca Demoskopea commissionata dal Co.Re.Com Liguria emergono luci e ombre del rapporto sempre più stretto tra i giovanissimi e la rete. Il 7 di giugno, presso la sede del Comitato regionale per le comunicazioni della Liguria, sono stati presentati i risultati della ricerca "Media e minori - minori e internet" che si proponeva di esplorare le modalità e gli atteggiamenti con cui i ragazzi liguri dai 10 ai 17 anni si rapportano con la rete delle reti. Sono intervenuti rappresentanti dell'autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom), dell'università di Milano - Bicocca e dell'osservatorio di Pavia sui media audiovisivi. A livello locale erano presenti esponenti del Compartimento di Polizia postale e delle comunicazioni e dell'ufficio scolastico regionale, così come il Garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. La ricerca ha evidenziato che i ragazzi liguri hanno una discreta disponibilità dei mezzi che consentono di collegarsi alla rete (il 42% possiede un pc personale, il 91 % una connessione a larga banda) e sono in grado di utilizzarli con grande competenza tecnica. Più carente sembra essere la consapevolezza dei rischi. Internet viene infatti esaltata come mezzo impareggiabile nella ricerca di informazioni, nello studio, nel divertimento e nella comunicazione, ma non sembra esserci il necessario approfondimento sui "lati oscuri" della rete. Anzi, il 43% dei giovani intervistati non individua aspetti negativi nella sua esperienza di "navigazione". Aspetti che invece sono emersi in modo evidente dagli interventi dei relatori, in particolare da quelli di Danilo Bisio della Polizia postale e delle comunicazioni e del prof. Marco Castiglioni, psicologo dell'università di Milano-Bicocca. Adescamento online, pedopornografia, download illegali ma anche isolamento, asocialità, incoraggiamento a comportamenti violenti o di esclusione sociale, acriticità nei confronti del bombardamento dell'informazione non gerarchizzata e non filtrata in arrivo dal web. Un quadro fosco, mitigato solo parzialmente dall'intervento di Stefano Mosti dell'osservatorio di Pavia, che ha cercato di evidenziare comunque gli aspetti positivi (tanti, e spesso sottovalutati) della rete e del nuovo modello di accesso alla cultura, all'informazione e alle relazioni sociali che essa rappresenta. Grande responsabilità nel far pendere la bilancia dal lato giusto rimane in capo alle famiglie e alla scuola, come hanno evidenziato nei loro interventi Maria Pia Caruso di Agcom e Mariapina Acquarone dell'ufficio scolastico regionale. Spesso proprio questi soggetti sono afflitti da un "digital divide generazionale" che impedisce loro di aiutare i più giovani ad assumere i 8

9 comportamenti corretti nei confronti della rete. Il Co.re.com ligure, con il suo progetto "Media e minori" che prevederà altre ricerche incentrate sul rapporto dei giovani con cellulari e videogiochi, tenta quindi di ritagliarsi un ruolo di promotore e coordinatore di iniziative nel campo della tutela dei minori nei mezzi di comunicazione, al di là dei propri compiti di vigilanza e controllo sui media locali. Sembra però persistere una scarsa volontà politica locale di dare poteri e strumenti di intervento concreti a questo organismo, che resta ormai uno dei pochi in Italia a non avere attivato le nuove deleghe funzionali da parte di Agcom, come puntualmente evidenziato dalla stessa rappresentante dell'autorità. (E.D. per NL) Sciopero a Sky, Mondiali a rischio Fonte: L'Unità di Giuseppe Vespotutti A due giorni dal calcio d'inizio, l'agitazione dei dipendenti Sky mette a rischio la trasmissione dei Mondiali sudafricani sulle reti italiane di Rupert Murdoch: partite e programmi d'approfondimento e informazione potrebbero saltare per lo sciopero votato lunedì scorso in un'affollata assemblea dai lavoratori milanesi della tivù satellitare, ora approdata sul digitale terrestre. Pur partendo dal capoluogo lombardo, la protesta coinvolgerà la maggior parte dei dipendenti Sky impegnati nell'avventura africana: Milano, con circa un migliaio di persone tra tecnici e personale amministrativo, è la sede maggiormente coinvolta dall'evento sportivo. Allo sciopero parteciperà anche chi è già in Sudafrica. L'agitazione è mossa dalla politica salariale della tivù, da tempo - almeno dall'ultimo rinnovo contrattuale del 2008 contestata dai dipendenti. Secondo la Rsu aziendale e i sindacati Slc-Cgil, Fistel-Cisl e la Uilcom-Uil, Sky di fatto non riconosce ai suoi lavoratori gli aumenti salariali previsti dal contratto nazionale della radiotelevisione (Rti). L'escamotage utilizzato sarebbe quello del riassorbimento dei cosiddetti superminimi, i premi in busta paga concessi individualmente dalle aziende ai propri dipendenti. E' avvenuto per esempio nel marzo del 2009 quando, prima di applicare la seconda tranche di aumento previsto dal contratto nazionale, la tivù satellitare ha riassorbito i bonus che aveva già riconosciuto ad alcuni dipendenti. Un modus operandi che - seppur assicuri un «ingente incasso», assicurano i sindacati - a Sky è già costato una condanna da parte del Tribunale di Milano per condotta antisindacale. L'azienda tuttavia avrebbe deciso, secondo quanto riferiscono i rappresentanti dei lavoratori, di continuare su questa strada. L'avrebbe fatto recentemente con i dipendenti del suo call center Telecare, che partecipano allo sciopero, e vorrebbe farlo nuovamente con i tecnici e gli amministrativi della televisione, che in questi mesi discutono il rinnovo del biennio economico del contratto. Nel frattempo però ci sono i mondiali, praticamente l'evento di punta di tutta la programmazione sportiva della tivù, e i dipendenti si dicono pronti a far saltare la festa. «Chiediamo politiche salariali condivise e contrattate con il sindacato», dice Francesco Aufieri, Slc-Cgil di Milano. Lo sciopero, che potrebbe rientrare solo nel caso l'azienda facesse un passo indietro aprendo un tavolo di confronto con i rappresentanti dei lavoratori, darebbe almeno il tempo alle mamme di Sky di stare un po' coi figli. Pare che il doppio ruolo genitore-lavoratore sia difficile da interpretare se si lavora per la piattaforma televisiva. A questo proposito, in azienda circola da qualche mese - da quando la giornalista Ilaria D'Amico è rientrata al lavoro dopo la gravidanza - una lettera della Rsu aziendale. Senza polemiche, nelle due pagine si mette a confronto il trattamento riservato alla giornalista-mamma D'Amico alla quale viene riconosciuto un ruolo di prima importanza nella azienda - con quello delle altre lavoratrici con figli. La cosa che salta agli occhi è che per una D'Amico che, per esempio, ha la nursery in azienda - e forse anche in Sudafrica - le altre mamme non hanno neanche la convenzione con gli asili nido vicini al posto di lavoro. 9

10 Eppure, si legge nella lettera, «per permettere ad un talento come Ilaria D Amico di andare in onda con il suo programma c è un lavoro quotidiano di centinaia di altre donne che l aiutano nel suo compito, dalla costumista, alla truccatrice, dalle assistenti di studio, alle ragazze dell amministrazione e, se per tutte loro le agevolazioni concesse ad Ilaria sono un utopia, anche altri provvedimenti più semplici, per integrare impegni famigliari e lavoro appaiono come miraggi». La speranza a Sky è che i mondiali portino bene. 09 giugno

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 AMMORTIZZATORI SOCIALI : LUCE E OMBRE PENALIZZATI LAVORATORI E LAVORATRICI STAGIONALI CON UN REDDITO NETTO MENSILE DI

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali I. Introduzione : una Carta essenziale per tutti i lavoratori europei II. Contesto storico : come è stata elaborata

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I DIPENDENTI AVIS DEI PROFILI PROFESSIONALI DIRETTIVO DIRIGENZIALI AMMINISTRATIVI, SANITARI E MEDICI

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I DIPENDENTI AVIS DEI PROFILI PROFESSIONALI DIRETTIVO DIRIGENZIALI AMMINISTRATIVI, SANITARI E MEDICI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I DIPENDENTI AVIS DEI PROFILI PROFESSIONALI DIRETTIVO DIRIGENZIALI AMMINISTRATIVI, SANITARI E MEDICI 1 Il giorno 12 settembre 2008, tra l AVIS Nazionale - Associazione

Dettagli

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

A CONTI FATTI Edizione 2014-2015

A CONTI FATTI Edizione 2014-2015 A CONTI FATTI Edizione 2014-2015 RAI-Radiotelevisione italiana dall 8 settembre 2014 al 29 maggio 2015 realizza un programma televisivo dal titolo A CONTI FATTI diffuso da RAIUNO tutti i giorni, dal lunedì

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI

ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI Il giorno 4 Febbraio 2003 presso la sede dell Ascom Provinciale in

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1

Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1 Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1 1.1 Presentazione...2 2.2 Download e installazione...2 2.2 Login...3 2.2.1 Limitazioni all'accesso...4 2.3 Profili di visione...6 2.4 Reti...7 2.5 Diritti...7 3.0 Fruizione

Dettagli

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI A tutti i Ministeri - Uffici di Gabinetto -Uffici del

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015

REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015 REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015 Notti sul ghiaccio è una gara di pattinaggio a coppie ad eliminazione in cui alcune celebrità hanno accettato di far coppia con altrettanti

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale)

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) 1. I princìpi e i contenuti del presente codice costituiscono specificazioni esemplificative

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

inform@ata news n.02.15

inform@ata news n.02.15 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it inform@ata news n.02.15 la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

COMPOSIZIONE E REGOLAMENTO DEL COMITATO NAZIONALE DI GARANZIA

COMPOSIZIONE E REGOLAMENTO DEL COMITATO NAZIONALE DI GARANZIA Carte deontologiche - La Carta di Treviso La Carta di Treviso La Carta di Treviso è il documento che impegna i giornalisti italiani a norme di comportamenti deontologicamente corrette nei confronti dei

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE REPORT ANNUALE - 2011 - ITALIA (Aprile 2011) Prof. Alessandra PIOGGIA INDICE 1. LA PRIVATIZZAZIONE 2. LE COMPETENZE

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Sottoscritto definitivamente in data 20 dicembre 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI

PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE PARZIALE... 5 DOMANDE DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli