Corso integrato di: Metodologia e tecniche della riabilitazione motoria speciale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso integrato di: Metodologia e tecniche della riabilitazione motoria speciale"

Transcript

1 Corso integrato di: Metodologia e tecniche della riabilitazione motoria speciale INSEGNAMENTO Malattie dell apparato locomotore Docente: Antonio Ammendolia PROGRAMMA Collari cervicali Tutori e ortesi per la colonna vertebrale e gli arti Ortesi per la spasticità Corsetti per la scoliosi Corsetti per la cifosi Protesi da amputazione dell arto inferiore Testo consigliato: appunti delle lezioni

2 COLLARE CERVICALE RIGIDO TIPO SCHANZ INDICAZIONI : 1) LIEVI TRAUMI CERVICALI 2) LESIONI CERVICALI BENIGNE E DI MEDIA GRAVITA 3) NEVRALGIE CERVICO BRACHIALI

3 COLLARE CERVICALE RIGIDO TIPO SCHANZ CONTROINDICAZIONI: 1) TRAUMA CERVICALE GRAVE 2) IMPIEGO PROLUNGATO SENZA CONSIGLIO MEDICO CARATTERISTICHE IMMOBILIZAZIONE RELATIVA DEL RACHIDE CERVICALE

4 COLLARE CERVICALE RIGIDO TIPO SCHANZ IL PRIMO POSIZIONAMENTO DOVRA ESSERE EFFETTUATO DA UNO SPECIALISTA QUALIFICATO. IL COLLARE SI COMPONE DI DUE PARTI RIGIDE, SCORREVOLI L UNA L SULL ALTRA, CHIUSE CON DUE VITI E DUE ATTACCHI VELCRO.

5 DOPO AVER SCELTO LA TAGLIA SECONDO LA CIRCONFERENZA DEL COLLO, EFFETTUARE LA REGOLAZIONE DELL ALTEZZA SBLOCCANDO LE VITI E LIBERANDO I DUE ATTACCHI VELCRO. POSIZIONARE LA PARTE INFERIORE SULLE CLAVICOLE DOPO AVER FATTO SCORRERE LA PARTE SUPERIORE. LA POSIZIONE E E CORRETTA SE IL MENTO SI ADAGIA IN MODO CONFORTEVOLE SULLA PARTE SUPERIORE, IN MODO CHE LO SGUARDO SIA IN POSIZIONE ORIZZONTALE RISPETTO AL SUOLO. CHIUDERE LE VITI, POSIZIONARE I DUE ATTACCHI VELCRO.

6 COLLARE CERVICALE CON MENTONIERA INDICAZIONI: 1) TRAUMI CERVICALI 2) LESIONI CERVICALI DI MEDIA GRAVITA 3) NEVRALGIA CERVICOBRACHIALE TRAUMATICA.

7 COLLARE CERVICALE CON MENTONIERA CONTROINDICAZIONI 1) FRATTURE 2) LUSSAZIONI 3) IMPIEGO PROLUNGATO SENZA CONSIGLIO MEDICO CARATTERISTICHE IMMOBILIZZAZIONE RELATIVA DEL RACHIDE CERVICALE

8 COLLARE CERVICALE CON MENTONIERA IL PRIMO POSIZIONAMENTO DOVRA ESSERE EFFETTUATO DA UNO SPECIALISTA QUALIFICATO. IL COLLARE SI COMPONE DI DUE PARTI RIGIDE, SCORREVOLI L UNA L SULL ALTRA, CHIUSE CON DUE VITI E DUE ATTACCHI VELCRO. E DOTATO INOLTRE DI UN PROTEGGI MENTONIERA AMOVIBILE.

9 COLLARE CERVICALE TIPO PHILADELPHIA Indicazioni : Immobilizzazione post traumatica o post operatoria del rachide cervicale. Controindicazioni: Impiego prolungato senza consiglio medico Caratteristiche: Immobilizzazione ottenuta tramite 4 punti di appoggio (mentoniera, sternale, occipitale dorsale)

10 COLLARE CERVICALE TIPO PHILADELPHIA IL PRIMO POSIZIONAMENTO DOVRA ESSERE EFFETTUATO DA UNO SPECIALISTA QUALIFICATO. IL COLLARE E E COMPOSTO DA UNA PARTE ANTERIORE CON MENTONIERA ED APPOGGIO STERNALE E DA UNA PARTE POSTERIORE CON APPOGGIO OCCIPITALE E DORSALE. POSIZIONARE LE DUE PARTI SIMULTANEAMENTE E SIMMETRICAMENTE ADATTANDO LE DUE CHIUSURE LATERALI.

11 COLLARE CERVICALE TIPO PHILADELPHIA L EVENTUALE ADATTAMENTO DEL TERMOFORMATO DI PLASTAZOTE DOVRA ESSERE REALIZZATO DA UNO SPECIALISTA QUALIFICATO PER MEZZO DI UNA PISTOLA AD ARIA CALDA. ATTENDERE CHE IL TERMOFORMABILE DIVENGA BRILLANTE, TRASPARENTE ( 80 C) AVENDO CURA CHE LO STESSO NON SI AMMORBIDISCA TROPPO. EFFETTUARE LA CORREZIONE A MANO PRIMA DI RIPOSIZIONARE L ORTESI L E DOPO ESSERSI ASSICURATI CHE LA TEMPERATURA SIA ACCETTABILE. COMPOSIZIONE : PLASTAZOTE, POLIPROPILENE E NYLON

12 COLLARE CERVICALE SEMIRIGIDO

13 COLLARE CERVICALE SEMIRIGIDO Indicazioni CON FASCIA DI SOSTEGNO 1) LIEVI LESIONI CERVICALI 2) SOSTEGNO IN CASO DI CRISI ACUTE DI CERVICOARTROSI O DI NEVRALGIE CERVICO BRACHIALI 3) IMPIEGO DIURNO SENZA FASCIA DI SOSTEGNO 1) SOSTEGNO PROGRESSIVO DOPO L IMPIEGO L DI UN COLLARE RIGIDO E NEL PERIODO DI EVENTUALE RIEDUCAZIONE FUINZIONALE. 2) IMPIEGO NOTTURNO 3) CERVICOARTROSI DEL SOGGETTO ANZIANO

14 COLLARE CERVICALE SEMIRIGIDO CONTROINDICAZIONI: EVENTI TRAUMATICI (tranne le lesioni lievi). CARATTERISTICHE: CONTENZIONE VARIABILE DELLA COLONNA CERVICALE IN FUNZIONE DELL UTILIZZO O MENO DELLA FASCIA RIGIDA DI SOSTEGNO.

15 COLLARE CERVICALE MORBIDO MEDIO COLLARE CERVICALE MORBIDO BASSO INDICAZIONI: 1) CRISI ACUTE DI CERVICOARTROSI 2) TORCICOLLO 3) SOSTEGNO PROGRESSIVO DOPO L IMPIEGO DI UN COLLARE RIGIDO 4) IMPIEGO NOTTURNO 4) CONTROINDICAZIONI EVENTI TRAUMATICI ACUTI COME DISTORSIONI O FRATTURE IMPIEGO PROLUNGATO SENZA CONSIGLIO MEDICO CARATTERISTICHE SOSTEGNO ANTALGICO DELLA COLONNA CERVICALE.

LA DUAL SANITALY S.P.A.

LA DUAL SANITALY S.P.A. C A T A L O G O G E N E R A L E E D I Z I O N E 2 0 1 2 LA DUAL SANITALY S.P.A. OPERA DA OLTRE 60 ANNI NELL AREA SALUTE E BENESSERE CON PRODOTTI CHE HANNO AVVIATO I RELATIVI MERCATI IN ITALIA DIVENTANDO

Dettagli

I traumi rappresentano in Italia:

I traumi rappresentano in Italia: Immobilizzare perché: L intervento di immobilizzazione ha lo scopo di: limitare i movimenti dei monconi ossei fratturati durante le manovre di mobilizzazione e trasporto del paziente di ridurre le possibilità

Dettagli

collare cervicale in gommapiuma rinforzato

collare cervicale in gommapiuma rinforzato collare cervicale in gommapiuma rinforzato codice ART. PR0-8300 ART. PR0-8301 taglia universale universale altezza cm 7,5 10 colori bianco bianco Distorsioni della colonna cervicale lievi (colpo di frusta)

Dettagli

BARI 14-16 DICEMBRE 2006 IL COLLARE CERVICALE

BARI 14-16 DICEMBRE 2006 IL COLLARE CERVICALE BARI 14-16 DICEMBRE 2006 IL COLLARE CERVICALE Dott. Michele Perrini U.O. DI RIANIMAZIONE AUSL BAT/1 BARLETTA 1 COLLARE CERVICALE presidio principe nell immobilizzazione atraumatica del rachide cervicale

Dettagli

EDIZIONE 2014 A M M I N I S T R A Z I O N E E S TA B I L I M E N T O C A T A L O G O G E N E R A L E

EDIZIONE 2014 A M M I N I S T R A Z I O N E E S TA B I L I M E N T O C A T A L O G O G E N E R A L E 2 0 1 4 E D I Z I O N E C A T A L O G O G E N E R A L E S A N I T A L Y D U A L Questo catalogo è pensato per il massimo rispetto dell ambiente. Nella sua realizzazione sono stati utilizzati materiali

Dettagli

CONFRONTO TRA LE ORTESI APPLICATE NELLE LESIONI DEL TRATTO CERVICALE

CONFRONTO TRA LE ORTESI APPLICATE NELLE LESIONI DEL TRATTO CERVICALE CONFRONTO TRA LE ORTESI APPLICATE NELLE LESIONI DEL TRATTO CERVICALE T.O. Francesco Mattogno ITOP Officine Ortopediche OBIETTIVI In FASE ACUTA: - Immobilizzare in modo efficace il tratto cervicale per

Dettagli

daser Linea Ortopedia

daser Linea Ortopedia Linea Ortopedia O CATALOGO PRODOTTI DASER LINEA ORTOPEDIA CATALOGO GENERALE Linea Ortopedia Daser Collo Collare cervicale soffice anatomico lievi della colonna vertebrale. Sagoma anatomica di poliuretano

Dettagli

Tecniche e presidi per l immobilizzazione e la mobilizzazione atraumatica

Tecniche e presidi per l immobilizzazione e la mobilizzazione atraumatica Tecniche e presidi per l immobilizzazione e la mobilizzazione atraumatica Obiettivi Immobilizzare il rachide cervicale Immobilizzare la colonna in toto Immobilizzare segmenti osteo-articolari Consentire

Dettagli

CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I

CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I Metodica di applicazione del collare cervicale (tipo Nec-loc) Indicazioni: Il collare cervicale è un dispositivo semirigido in grado di ridurre notevolmente i movimenti

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONE DEL TRAUMATIZZATO

IMMOBILIZZAZIONE DEL TRAUMATIZZATO PRESIDI IMMOBILIZZAZIONE DEL TRAUMATIZZATO NEL PAZIENTE TRAUMATIZZATO SOSPETTARE SEMPRE UNA LESIONE VERTEBRALE FINO A QUANDO NON SIA STATO ESCLUSO RADIOLOGICAMENTE POSIZIONE NEUTRA DISPOSITIVI DI IMMOBILIZZAZIONE

Dettagli

PRONTUARIO AUSILI ORTOPEDICI

PRONTUARIO AUSILI ORTOPEDICI ORTOPEDIA FIORENTINA VIA COLLODI 6F/G - 50141 FIRENZE TEL. 055/4250564 - FAX.055/4250534 www.ortopediafiorentina.it e-mail: info@ortopediafiorentina.it PRONTUARIO AUSILI ORTOPEDICI PRONTUARIO AUSILI ORTOPEDICI

Dettagli

PRESIDI IMMOBILIZZAZIONE DEL TRAUMATIZZATO NEL PAZIENTE TRAUMATIZZATO SOSPETTARE SEMPRE UNA LESIONE VERTEBRALE

PRESIDI IMMOBILIZZAZIONE DEL TRAUMATIZZATO NEL PAZIENTE TRAUMATIZZATO SOSPETTARE SEMPRE UNA LESIONE VERTEBRALE PRESIDI IMMOBILIZZAZIONE DEL TRAUMATIZZATO NEL PAZIENTE TRAUMATIZZATO SOSPETTARE SEMPRE UNA LESIONE VERTEBRALE FINO A QUANDO NON SIA STATO ESCLUSO RADIOLOGICAMENTE 1 POSIZIONE NEUTRA DISPOSITIVI DI IMMOBILIZZAZIONE

Dettagli

Cavigliera in neoprene. Supporto per polpaccio in tessuto AirX

Cavigliera in neoprene. Supporto per polpaccio in tessuto AirX Supporto per polpaccio in tessuto AirX Cavigliera in neoprene PR4-A1134 Circonf. polpaccio cm 33/35 35/38 38/43 43/48 PR4-8237 Circonf. caviglia cm 15/20 20/25 25/30 30/36 beige Contratture e distrazioni

Dettagli

Per maggiori informazioni sui prodotti e loro reperibilità telefonare dalle ore 9.00 alle ore 20.00

Per maggiori informazioni sui prodotti e loro reperibilità telefonare dalle ore 9.00 alle ore 20.00 Edizione 2014 Per maggiori informazioni sui prodotti e loro reperibilità telefonare dalle ore 9.00 alle ore 20.00 Amministrazione e stabilimento Via G. Di Vittorio, 15-10024 Moncalieri (TO) Tel. 011.6818411

Dettagli

sat MEDICALORTHO Il sostegno della schiena ha un alleato in più.

sat MEDICALORTHO Il sostegno della schiena ha un alleato in più. sat MEDICALORTHO Il sostegno della schiena ha un alleato in più. Sicuro e confortevole come un abbraccio. I Sat sono busti semirigidi che svolgono due funzioni apparentemente contraddittorie, come l adattabilità

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONE DEL TRAUMATIZZATO

IMMOBILIZZAZIONE DEL TRAUMATIZZATO PRESIDI IMMOBILIZZAZIONE DEL TRAUMATIZZATO NEL PAZIENTE TRAUMATIZZATO SOSPETTARE SEMPRE UNA LESIONE VERTEBRALE FINO A QUANDO NON SIA STATO ESCLUSO RADIOLOGICAMENTE POSIZIONE NEUTRA MEZZI DI IMMOBILIZZAZIONE

Dettagli

Decreto Ministero della Sanità 27 agosto 1999, n. 332 ORTESI SPINALI NORME TECNICHE

Decreto Ministero della Sanità 27 agosto 1999, n. 332 ORTESI SPINALI NORME TECNICHE ORTESI SPINALI FAMIGLIE NOMENCLATORE - RIO 18 - Corsetti, busti, reggispalle, collari, minerve o gorgere CLASSI DEL NUOVO NOMENCLATORE A NORMA 06 03 Ortesi spinali Un'ortesi spinale è un insieme di componenti

Dettagli

Trauma cervicale minore: linee guida immobilizzazione e terapia

Trauma cervicale minore: linee guida immobilizzazione e terapia Dr.A.Tabano Trauma cervicale minore: definizione Evento traumatico con prognosi benigna che coinvolge il tratto del rachide cervicale senza generare lesioni tissutali che causino sintomi neurologici nell

Dettagli

Aspetti biomeccanici della progettazione di un iperestensore vertebrale. Crediti formativi 13. Ore effettive di lezione 10 Partecipanti 100

Aspetti biomeccanici della progettazione di un iperestensore vertebrale. Crediti formativi 13. Ore effettive di lezione 10 Partecipanti 100 Corso di aggiornamento Rif. 85585 Provider n. 1218 Aspetti biomeccanici della progettazione di un iperestensore vertebrale Crediti formativi 13 Ore effettive di lezione 10 Partecipanti 100 16 Marzo 2014

Dettagli

I TRAUMI ALLA SCHIENA

I TRAUMI ALLA SCHIENA I TRAUMI ALLA SCHIENA La colonna vertebrale ( rachide ) è composta da 34-35 ossa corte, le vertebre. Si distinguono in 7 cervicali, 12 toraciche, 5 lombari, 5 sacrali (+3/4 coccigee) Funzioni Protezione

Dettagli

Colonna vertebrale. Colonna cervicale Colonna dorsale e lombare

Colonna vertebrale. Colonna cervicale Colonna dorsale e lombare Colonna vertebrale Colonna cervicale Colonna dorsale e lombare Colonna cervicale Collare anatomico bianco Art. No. 103-105 Sindrome cervicale Ipermobilità Problemi di carattere reumatico Eccessivo affaticamento

Dettagli

IL TRATTAMENTO ORTESICO NELLA MALATTIA OSTEOPOROTICA VERTEBRALE

IL TRATTAMENTO ORTESICO NELLA MALATTIA OSTEOPOROTICA VERTEBRALE IL TRATTAMENTO ORTESICO NELLA MALATTIA OSTEOPOROTICA VERTEBRALE Claudio Testi Corsetteria Ortopedica Dinamica TLM Gerenzano (VA) ORTESI VERTEBRALI Le ortesi sono dispositivi finalizzati al recupero di

Dettagli

catalogo generale daser

catalogo generale daser catalogo generale daser stecche in alluminio per dita Stecche per dita tipo baseball Dispositivi monouso preformati in alluminio modellabile con imbottitura in materiale anallergico. Indicati per immobilizzare

Dettagli

DISPOSITIVI MEDICI VARI PER ORTOPEDIA-CH.PLASTICA-CH.VASCOLARE FABBISOGNO MESI

DISPOSITIVI MEDICI VARI PER ORTOPEDIA-CH.PLASTICA-CH.VASCOLARE FABBISOGNO MESI DIPOSITIVI MEDICAZIONI GENERALI E SPECIALISTICHE BENDE GESSATE CON RESINA SINTETICA LOTTO 15 Composte da fine gesso e resina sintetica fissati su garza e trasformati in bende pronte all'uso da imbibire,

Dettagli

Lussazione di spalla:

Lussazione di spalla: Lussazione di spalla: Per lussazione si intende la perdita completa dei rapporti reciproci tra i capi ossei di una articolazione. Può essere congenita, ovvero presente alla nascita, od acquisita. Le condizioni

Dettagli

Limita F / E del 5-15% Limita laterof del 5-10% Limita R del %

Limita F / E del 5-15% Limita laterof del 5-10% Limita R del % LE ORTESI CERVICALI Azione antalgica Limitazione del movimento Scarico meccanico Immobilizzazione spinale dopo intervento t chirurgico i o trauma Gestione di fratture da compressione Indicazioni CONSIDERAZIONI

Dettagli

ortho-t linea ortopedica www.if-orthomedical.it

ortho-t linea ortopedica www.if-orthomedical.it ortho-t linea ortopedica www.if-orthomedical.it falling in style calza coprigesso La calza coprigesso Ortho-T si propone di superare i limiti delle garze elastiche e delle scarpe realizzando un prodotto

Dettagli

4 BIOFEEDBACK... 27 Obiettivo... 27 Tecnica... 28

4 BIOFEEDBACK... 27 Obiettivo... 27 Tecnica... 28 1 APPROCCIO ALL INTEGRITÀ BIOPSICOSOCIALE.......... 1 2 VALUTAZIONE DELLA PATOLOGIA SPECIFICA............ 3 Scopi della valutazione............................ 3 Contenuti della valutazione.........................

Dettagli

TRATTAMENTO ORTOPEDICO LIONESE

TRATTAMENTO ORTOPEDICO LIONESE TRATTAMENTO ORTOPEDICO LIONESE II gesso - Il corsetto Il trattamento ortopedico richiede un periodo di riduzione con gessi tipo Abbott (modificato da Y. Cotrel: E.D.F. = elongazione, derotazione, flessione).

Dettagli

Supporti Ortopedici e riabilitativi CATALOGO PRODOTTI. distribuito da: distribuzione. impaginato E-LIFE 2.indd 1 9-09-2008 14:18:13

Supporti Ortopedici e riabilitativi CATALOGO PRODOTTI. distribuito da: distribuzione. impaginato E-LIFE 2.indd 1 9-09-2008 14:18:13 Supporti Ortopedici e riabilitativi CATALOGO PRODOTTI distribuito da: impaginato E-LIFE 2.indd 1 9-09-2008 14:18:13 Linea braccio e spalla Art. Reggibraccio semplice - Codice: E-AR006 Descrizione: Realizzato

Dettagli

PROGRAMMA RIZOARTROSI NIGHT&DAY. Il trattamento che vale doppio.

PROGRAMMA RIZOARTROSI NIGHT&DAY. Il trattamento che vale doppio. PROGRAMMA RIZOARTROSI NIGHT&DAY SCAPHOMED + Finger cap Il trattamento che vale doppio. GARANTIAMO LA LIBERTÀ DI MOVIMENTO. DA PIÙ DI 10 ANNI. FGP è un azienda italiana leader nella produzione di supporti

Dettagli

Tecnologie ortopediche e medicali. Semplicità, efficacia e tradizione vincenti nel prezzo

Tecnologie ortopediche e medicali. Semplicità, efficacia e tradizione vincenti nel prezzo Tecnologie ortopediche e medicali Linea Winner Semplicità, efficacia e tradizione vincenti nel prezzo Da 30 anni in Lanso produciamo nei nostri laboratori in Italia la Linea Winner, questa lunga esperienza

Dettagli

CORSO DI PRIMO SOCCORSO PER LA FORMAZIONE DI NUOVI VOLONTARI. - sessione teorica - I PRESIDI DI IMMOBILIZZAZIONE

CORSO DI PRIMO SOCCORSO PER LA FORMAZIONE DI NUOVI VOLONTARI. - sessione teorica - I PRESIDI DI IMMOBILIZZAZIONE CORSO DI PRIMO SOCCORSO PER LA FORMAZIONE DI NUOVI VOLONTARI - sessione teorica - I PRESIDI DI IMMOBILIZZAZIONE INTRODUZIONE Per immobilizzazione si intende genericamente l utilizzazione di dispositivi

Dettagli

MAL DI SCHIENA l attività sportiva previene il mal di schiena?

MAL DI SCHIENA l attività sportiva previene il mal di schiena? MAL DI SCHIENA l attività sportiva previene il mal di schiena? Stretching Beneficio attività sportive: Rinforzo muscolare 1. RINFORZO MUSCOLARE (STABILITA ) 2. ALLUNGAMENTO E STRETCHING (FORZA E DISTRIBUZIONE

Dettagli

Corso di Formazione nel Trattamento Manuale Globale del Tessuto Connettivo e dei Tendini

Corso di Formazione nel Trattamento Manuale Globale del Tessuto Connettivo e dei Tendini Corso di Formazione nel Trattamento Manuale Globale del Tessuto Connettivo e dei Tendini CE.S.TE.M. Centro Studi in Terapia manuale Via Dora 7 00198 Roma www.cestem.it cestem@fastwebnet.it In fase di accreditamento

Dettagli

TECNICHE DI MOBILIZZAZIONE E IMMOBILIZZAZIONE ATRAUMATICA SECONDO LINEE GUIDA A.R.E.U. A.A.T. Bergamo

TECNICHE DI MOBILIZZAZIONE E IMMOBILIZZAZIONE ATRAUMATICA SECONDO LINEE GUIDA A.R.E.U. A.A.T. Bergamo TECNICHE DI MOBILIZZAZIONE E IMMOBILIZZAZIONE ATRAUMATICA SECONDO LINEE GUIDA A.R.E.U. A.A.T. Bergamo INDICE 1. APPLICAZIONE COLLARE CERVICALE..Pag. 2 2. RIMOZIONE CASCO INTEGRALE..Pag. 3 3. PRONOSUPINAZIONE

Dettagli

gamba e caviglia gamba e caviglia

gamba e caviglia gamba e caviglia miofi t34 supporto per polpaccio ART. PR4-A1134 polpaccio cm 33/35 35/38 38/43 43/48 nero nero nero nero Contratture e distrazioni muscolari del polpaccio - Coadiuvante nella ripresa della pratica sportiva

Dettagli

Il Paziente Ortopedico

Il Paziente Ortopedico Il Paziente Ortopedico Fratturato - Fratture vertebrali - Fratture di femore - Fratture di spalla In elezione - Protesi d anca - Protesi di ginocchio - Protesi di spalla Le fratture CAUSE Le fratture vertebrali

Dettagli

APPLICAZIONE DEL COLLARE CERVICALE

APPLICAZIONE DEL COLLARE CERVICALE APPLICAZIONE DEL COLLARE CERVICALE INDICE 1. OBIETTIVO 2. INDICAZIONI 3. CONTROINDICAZIONI 4. ATTREZZATURE 5. DEFINIZIONI 6. PROCEDIMENTO 7. CASI PARTICOLARI 04_Applicazione del collare cervicale 1 1.

Dettagli

PRESIDI DI IMMOBILIZZAZIONE

PRESIDI DI IMMOBILIZZAZIONE SERVIZIO OPERATIVO SANITARIO COMMISSIONE FORMAZIONE SONA - VR CORSO PER SOCCORRITORI PRESIDI DI IMMOBILIZZAZIONE COLLARE CERVICALE ESTRICATORE TIPO KED TAVOLA SPINALE STECCOBENDE BARELLA A CUCCHIAIO MATERASSO

Dettagli

Taping NeuroMuscolare (TNM) propriocettivo applicazione in fisioterapia

Taping NeuroMuscolare (TNM) propriocettivo applicazione in fisioterapia Taping NeuroMuscolare (TNM) propriocettivo applicazione in fisioterapia Modulo I, II - 4 giorni per Fisioterapisti fra 27 e 32 crediti Codice: TNM 4/I Data: 4 giorni - da vedere pagina 18 per le date disponibili

Dettagli

COMPOSIZIONE E COMPITI DELL'EQUIPAGGIO. LA SICUREZZA A BORDO. dott. Fabio Pulejo Istruttore CRI TSSA facebook.com/pulejo

COMPOSIZIONE E COMPITI DELL'EQUIPAGGIO. LA SICUREZZA A BORDO. dott. Fabio Pulejo Istruttore CRI TSSA facebook.com/pulejo IL VANO SANITARIO: -strumentazione di base; -i presidi di trasporto e caricamento; -strumentazione di base e dotazioni integrative; -utilizzo e manutenzione. COMPOSIZIONE E COMPITI DELL'EQUIPAGGIO. LA

Dettagli

Patologie muscolo - scheletriche ed articolari

Patologie muscolo - scheletriche ed articolari Patologie muscolo - scheletriche ed articolari La struttura ossea Ossa lunghe Ossa corte Ossa piatte Struttura dell 0sso Tessuto spugnoso Tessuto compatto Struttura dell 0sso La struttura tridimensionale

Dettagli

Pulin Massimo. Tutore in Titanio. Tutore Coscia Gamba Piede Per Paziente Poliomielitico. Scheda Tecnica. . OrthomedicaVariolo. 1

Pulin Massimo. Tutore in Titanio. Tutore Coscia Gamba Piede Per Paziente Poliomielitico. Scheda Tecnica. . OrthomedicaVariolo. 1 Pulin Massimo Dal 1927 Tutore in Titanio Tutore Coscia Gamba Piede Per Paziente Poliomielitico Scheda Tecnica. OrthomedicaVariolo. 1 2. Tutore in Titanio. di Massimo Pulin Progettare per i nostri clienti

Dettagli

LINEA POST-TRAUMA supporti

LINEA POST-TRAUMA supporti LINEA POST-TRAUMA supporti 500091 GINOCCHIERA SEMPLICE IN NEOPRENE Dim. ginocchio: S cm 30-35 ;M cm 35-38 ; L cm 38-43 Fascia di neoprene termico lunga 28cm con rivestimento in nylon su entrambi i lati.

Dettagli

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA La RACHIALGIA, nome scientifico del mal di schiena, si colloca tra le patologie più diffuse, colpendo in modo democratico persone di tutte le età, di tutte le categorie professionali e di tutte le tipologie.

Dettagli

Dr. Mentasti Riccardo

Dr. Mentasti Riccardo TRAUMATOLOGIA Dr. Mentasti Riccardo Obiettivi Apprendere nozioni di anatomia e fisiologia dell apparato muscolo sceletrico Conoscere i meccanismi ed i principali traumi muscolo-scheletrici più frequenti

Dettagli

EFFICACIA DI STRATEGIE DI INTERVENTO BASATE SULL ATTIVITA MOTORIA IN SOGGETTI AFFETTI DA MAL DI SCHIENA

EFFICACIA DI STRATEGIE DI INTERVENTO BASATE SULL ATTIVITA MOTORIA IN SOGGETTI AFFETTI DA MAL DI SCHIENA EFFICACIA DI STRATEGIE DI INTERVENTO BASATE SULL ATTIVITA MOTORIA IN SOGGETTI AFFETTI DA MAL DI SCHIENA PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA N esercizio Descrizione esercizio obbligatorio

Dettagli

Modulo di Conoscenza delle metodiche e tecniche di bendaggio dinamico ad immobilizzazione parziale nella traumatologia delle articolazioni

Modulo di Conoscenza delle metodiche e tecniche di bendaggio dinamico ad immobilizzazione parziale nella traumatologia delle articolazioni GECAV 9/2007 per Operatori 118 1 Modulo di Conoscenza delle metodiche e tecniche di bendaggio dinamico ad immobilizzazione parziale nella traumatologia delle articolazioni A cura del GECAV (Gestione Emergenza

Dettagli

Catalogo 2014/2015. 1 a edizione

Catalogo 2014/2015. 1 a edizione Catalogo 2014/2015 1 a edizione Fondata nel 1980, RO+TEN è specializzata in ortesi e presidi ortopedici d avanguardia. Passione, ricerca scientifica, competenza tecnica, cura meticolosa dei dettagli, forza

Dettagli

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE Struttura Semplice Dipartimentale Rieducazione Funzionale Ospedale Albenga/Territorio Albenganese Responsabile Dssa. Anna Maria Amato 2

Dettagli

PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA

PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA N esercizio Descrizione esercizio obbligatorio 1 Camminata sul posto o in circolo o movimento analogo per la bassa funzione 2 Camminata sul posto o

Dettagli

SCHEDA TECNICA SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE BR1

SCHEDA TECNICA SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE BR1 SCHEDA TECNICA SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE BR1 IMPIANTI: STERILI STRUMENTARIO: NON STERILE NOME DEL DISPOSITIVO MEDICO: BR1 (SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE) UTILIZZO PREVISTO: procedure

Dettagli

APPLICAZIONE DEL COLLARE CERVICALE

APPLICAZIONE DEL COLLARE CERVICALE CROCE ROSSA ITALIANA PI 007 APPLICAZIONE DEL COLLARE CERVICALE Rev. 01 Pag 1 di 5 APPLICAZIONE DEL COLLARE CERVICALE INDICE 1. OBIETTIVO 2. INDICAZIONI 3. CONTROINDICAZIONI 4. ATTREZZATURE 5. DEFINIZIONI

Dettagli

Metodo Mezieres. programma corso. Contenuti:

Metodo Mezieres. programma corso. Contenuti: programma corso Contenuti: Metodo Mezieres obiettivi generali del Metodo Mézières la perdita della simmetria corporea: cause fisiologiche e funzionali il riflesso antalgico a priori ed a posteriori fisiologia

Dettagli

ORTESI MODULARE PER UN RECUPERO GRADUALE DELL ATTIVITA QUOTIDIANA E SPORTIVA. Ing. Chiara Firenze

ORTESI MODULARE PER UN RECUPERO GRADUALE DELL ATTIVITA QUOTIDIANA E SPORTIVA. Ing. Chiara Firenze ORTESI MODULARE PER UN RECUPERO GRADUALE DELL ATTIVITA QUOTIDIANA E SPORTIVA Ing. Chiara Firenze Nei paesi occidentali, quasi tutte le persone hanno sofferto, o soffriranno almeno una volta, di disturbi

Dettagli

LA CURA EDUCAZIONE E RIEDUCAZIONE POSTURALE, RIABILITAZIONE FUNZIONALE E PREVENTIVA TORNARE IN SALUTE O STAR BENE SENZA INTERVENTO

LA CURA EDUCAZIONE E RIEDUCAZIONE POSTURALE, RIABILITAZIONE FUNZIONALE E PREVENTIVA TORNARE IN SALUTE O STAR BENE SENZA INTERVENTO SCOLIOSI? STOP AL BUSTO! DOLORE ALLA SPALLA? STOP ALL' INTERVENTO! DOLORE ALLA SCHIENA, ALLE SPALLE, TUNNEL CARPALE, ARTRITE ARTROSI DELLE PICCOLE E GRANDI ARTICOLAZIONI, LOMBALGIA, CERVICALGIA, DORSALGIA,

Dettagli

Scelta e prescrizione ortesica

Scelta e prescrizione ortesica UNIVERSITA CAMPUS BIO MEDICO di ROMA Scuola di Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione Unità Operativa Complessa di Medicina Fisica e Riabilitazione Scelta e prescrizione ortesica nel paziente

Dettagli

Corso taping kinesiologico nella fisioterapia generale, e nella fase post chirurgica.

Corso taping kinesiologico nella fisioterapia generale, e nella fase post chirurgica. Corso taping kinesiologico nella fisioterapia generale, e nella fase post chirurgica. docente: prof. Rosario per dieci anni fisioterapista della nazionale italiana F.I.H.P. docente presso l Università

Dettagli

ROSARIO BELLIA E FRANCISCO SELVA SARZO INDICE. Presentazione...15

ROSARIO BELLIA E FRANCISCO SELVA SARZO INDICE. Presentazione...15 ROSARIO BELLIA E FRANCISCO SELVA SARZO INDICE Presentazione...15 1. Introduzione 1.1 Un po di storia...17 1.2 Linee di forza del corpo umano...18 1.3 I poligoni di forze...19 2. L'azione dei punti di agopuntura

Dettagli

Un approccio innovativo nel trattamento delle patologie della colonna: evidenze cliniche e 24 mesi di esperienze

Un approccio innovativo nel trattamento delle patologie della colonna: evidenze cliniche e 24 mesi di esperienze Un approccio innovativo nel trattamento delle patologie della colonna: evidenze cliniche e 24 mesi di esperienze Dr Paolo Fraschini IRCCS Medea Officine Ortopediche Rizzoli Metodologia di base presa di

Dettagli

Composizione e compiti dell'equipaggio. La Sicurezza nel Servizio in Ambulanza

Composizione e compiti dell'equipaggio. La Sicurezza nel Servizio in Ambulanza Le apparecchiature di soccorso. Utilizzo e manutenzione. Composizione e compiti dell'equipaggio. La Sicurezza nel Servizio in Ambulanza Docente Fabio Pulejo Dal 1997, Operatore Tecnico Gestione Soccorso

Dettagli

METODO MEZIERES. Programma corso formazione. Riabilitazione Morfologico Posturale

METODO MEZIERES. Programma corso formazione. Riabilitazione Morfologico Posturale Programma corso formazione Moduli base ed avanzato Contenuti: obiettivi generali del Metodo Mézières METODO MEZIERES Riabilitazione Morfologico Posturale la perdita della simmetria corporea: cause fisiologiche

Dettagli

CONOSCERE LA PROPRIA SCHIENA

CONOSCERE LA PROPRIA SCHIENA Servizio di Recupero e Rieducazione Funzionale Tel. 030 3709750-Fax 030 3709403 COSCERE LA PROPRIA SCHIENA Come è fatta? È costituita da 24 ossa chiamate vertebre. La colonna vertebrale è suddivisa in

Dettagli

Schema per la raccolta della sintomatologia

Schema per la raccolta della sintomatologia Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale Linee guida per la formazione continua e l accreditamento del medico del lavoro: UE WMSDs Allegato 8 Schema per la raccolta della sintomatologia

Dettagli

DESCRIZIONE MISURA U.M. IMBALLO CODICE DESCRIPTION SIZE U.M. PACKAGE CODE. In gomma modellata si adatta a tutti i pazienti. Perforato facile accesso.

DESCRIZIONE MISURA U.M. IMBALLO CODICE DESCRIPTION SIZE U.M. PACKAGE CODE. In gomma modellata si adatta a tutti i pazienti. Perforato facile accesso. Collo / CervICale Collare CervICale a densità Compatta 4091 TAGLIA S cm 27,9-33,7 nr. 1 2501364501 TAGLIA M cm 34,3-38,7 nr. 1 2501364502 TAGLIA L cm 39,4-43,8 nr. 1 2501364503 TAGLIA XL cm 44,5-48,3 nr.

Dettagli

Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e. trauma oculare

Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e. trauma oculare Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e vertebrale,trauma toracico, trauma oculare APPARATO LOCOMOTORE Composto da ossa, articolazioni e muscoli Serve a: sostenere l organismo proteggere

Dettagli

Arto superiore. Spalla/Braccio Mano/Dita

Arto superiore. Spalla/Braccio Mano/Dita Arto superiore Spalla/Braccio Mano/Dita Spalla/Braccio Immobilizzatore di spalla Art. No. 50A8 Immobilizzazione postoperatoria e post-traumatica della spalla Irritazioni del cingolo scapolo-omerale Lesioni

Dettagli

Cervical Collare anatomico per il supporto della colonna cervicale

Cervical Collare anatomico per il supporto della colonna cervicale Supporti ortopedici Linea Tricodur Tricodur Cervical Collare anatomico per il supporto della colonna cervicale Mantiene la forma Lascia respirare la pelle Comprovata efficacia terapeutica Tricodur Cervical

Dettagli

Collare anatomico Necky Morbido collare con forma anatomica e appoggio sagomato per una perfetta vestibilita', disponibile con a Colore: grigio.

Collare anatomico Necky Morbido collare con forma anatomica e appoggio sagomato per una perfetta vestibilita', disponibile con a Colore: grigio. Le migliori marche di materassi, collari, cuscini, Littmann center linea Gibaud, bilance, cardio frequenzimetri, calze terapeutiche e antitrombotiche. Tutto il meglio per il benessere del fisico e del

Dettagli

MODENA 11 Maggio 2006 1 CORSO NAZIONALE PER ALLENATORE DI BEACH VOLLEY TRAUMI ACUTI DEGLI ARTI INFERIORI

MODENA 11 Maggio 2006 1 CORSO NAZIONALE PER ALLENATORE DI BEACH VOLLEY TRAUMI ACUTI DEGLI ARTI INFERIORI MODENA 11 Maggio 2006 1 CORSO NAZIONALE PER ALLENATORE DI BEACH VOLLEY TRAUMI ACUTI DEGLI ARTI INFERIORI TRAUMI ACUTI DEI TESSUTI MOLLI lesioni muscolari lesioni tendinee TRAUMI OSTEO-ARTICOLARI distorsioni

Dettagli

Corso di Medicina Osteopatica: tecniche di trattamento integrato

Corso di Medicina Osteopatica: tecniche di trattamento integrato Corso di Medicina Osteopatica: tecniche di trattamento integrato Programma Provvisorio CE.S.TE.M. Centro Studi in Terapia manuale www.cestem.it infocestem@gmail.com Scopi del corso: presentazione, obiettivi

Dettagli

PATOLOGIA DEL PORTIERE

PATOLOGIA DEL PORTIERE PATOLOGIA DEL PORTIERE PATOLOGIE DELLA MANO E DEL POLSO: trattamento e riabilitazione Dott. P. Odorizzi, Dott I. Dakovic Infortuni da sport alla mano 1/4 degli infortuni sportivi 10% degli infortuni calcistici

Dettagli

Giuseppe TOMBOLINI Carmine SIMEONE Tombolini Officine Ortopediche Taranto

Giuseppe TOMBOLINI Carmine SIMEONE Tombolini Officine Ortopediche Taranto Valutazione e Prescrizione Ortesi, Protesi ed Ausili Corso Nazionale di Aggiornamento SIMFER 2010 Manfredonia FOGGIA -15/17 novembre 2010 1 Giuseppe TOMBOLINI Carmine SIMEONE Tombolini Officine Ortopediche

Dettagli

Società Italiana di Chirurgia della Mano. atti congresso

Società Italiana di Chirurgia della Mano. atti congresso Società Italiana di Chirurgia della Mano atti congresso Il Comitato scientifico e la segreteria organizzativa non sono responsabili di eventuali errori, refusi o inesattezze. Società Italiana di Chirurgia

Dettagli

ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA

ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA VISITE EURO Bendaggio semplice con uvetta e garza 25,82 Bendaggio con medicazione 36,15 Bendaggio torace (senza arto superiore) 25,82 Bendaggio collare di Schanz 36,15 Bendaggio

Dettagli

daser Linea Benessere Daser S.r.l. BUSTI E PANCERE

daser Linea Benessere Daser S.r.l. BUSTI E PANCERE daser Linea Benessere BUSTI E PANCERE Daser S.r.l. Società Unipersonale via Trentino, 4 - Fraz. Padernello - 31038 Paese (TV) Telefono: +39 0422 951339 - Telefax: +39 0422 453912 www.daser.it - daser@daser.it

Dettagli

FERITE. FERITE PULIZIA e PUNTI DI COMPRESSIONE FRATTURE IMMOBILIZZAZIONI TOGLIERE IL CASCO

FERITE. FERITE PULIZIA e PUNTI DI COMPRESSIONE FRATTURE IMMOBILIZZAZIONI TOGLIERE IL CASCO FERITE PULIZIA e PUNTI DI COMPRESSIONE FRATTURE IMMOBILIZZAZIONI TOGLIERE IL CASCO Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI FERITE PULIZIA e DISINFEZIONE Lavare la ferita: lavare con acqua corrente per

Dettagli

Regole fondamentali e posture

Regole fondamentali e posture Regole fondamentali e posture Propongo adesso sotto forma schematica una serie di input basilari, da tenere sempre presenti ogni volta che mi accingo a proporre uno stiramento: - I nostri muscoli sono

Dettagli

CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA

CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA Metodica di applicazione del collare cervicale (tipo Nec-loc) Indicazioni: Il collare cervicale è un dispositivo semirigido in grado di ridurre notevolmente i movimenti

Dettagli

RIABILITAZIONE DIMENSIONI DIMENSIONI

RIABILITAZIONE DIMENSIONI DIMENSIONI RIABILITAZIONE SPALLIERE E CORRIMANO Le spalliere sono attrezzi classici in una palestra. Oltre che per esercizi tradizionali, offrono appoggi a diverse altezze per l arto superiore. Sono in legno, disponibili

Dettagli

LE DEFORMITA DELLA COLONNA SCOLIOSI E CIFOSI

LE DEFORMITA DELLA COLONNA SCOLIOSI E CIFOSI LE DEFORMITA DELLA COLONNA SCOLIOSI E CIFOSI E CIFOSI La colonna vertebrale presenta fisiologicamente una serie di curve sul piano sagittale (laterale), mentre normalmente non presenta curve sul piano

Dettagli

rachide nei traumi vertebrali criteri che permettano di adottare una stabilizzazione chirurgica e/o Ortesica

rachide nei traumi vertebrali criteri che permettano di adottare una stabilizzazione chirurgica e/o Ortesica ORTESI SPINALI SCELTA E PRESCRIZIONE ORTESICA NEL SOGGETTO TRAUMATIZZATO Vincenzo Multari U.O. di NeurologiaNeurologia-Neuroriabilitazione Neuroriabilitazione-Unità Spinale Fondazione Salvatore Maugeri

Dettagli

accreditato per medici chirurghi (41cf) ed odontoiatri (43cf)

accreditato per medici chirurghi (41cf) ed odontoiatri (43cf) Corso di Formazione nel Trattamento Manuale Globale della colonna cervicale. Cenni di rieducazione posturale. CE.S.TE.M. Centro Studi in Terapia manuale Via Dora 7 00198 Roma www.cestem.it cestem@fastwebnet.it

Dettagli

TRAUMI DELLE DITA DELLA MANO

TRAUMI DELLE DITA DELLA MANO TRAUMI DELLE DITA DELLA MANO La tecnica dei bendaggio funzionale del dott. Saverio Colonna I traumi delle dita della mano rappresentano una delle patologie acute più frequenti del pallavolista. Tali traumi,

Dettagli

LEZIONE PRONTO SOCCORSO

LEZIONE PRONTO SOCCORSO LEZIONE DI PRONTO SOCCORSO 1 Arresto CARDIOCIRCOLATORIO SICUREZZA A Coscienza Sequenza a 2 soccorritori B-C VALUTA Respiro e Mo.To.Re. MAX. PER 10 sec Guarda l espansione del torace + movimenti Ascolta

Dettagli

Una deviazione di un tratto del rachide che si sviluppa su un piano obliquo. Vera scoliosi

Una deviazione di un tratto del rachide che si sviluppa su un piano obliquo. Vera scoliosi Una deviazione di un tratto del rachide che si sviluppa su un piano obliquo. Vera scoliosi Atteggiamento scoliotico Specifiche alterazioni anatomopatologiche, delle quali la rotazione delle vertebre e

Dettagli

A cura del Sq. Protec 1 di Giulianova. Pagina 1 di 8

A cura del Sq. Protec 1 di Giulianova. Pagina 1 di 8 Pagina 1 di 8 A cura del Sq. Protec 1 di Giulianova Introduzione In questo quaderno prenderemo in esame i principali presidi che potremmo avere bisogno di usare per eseguire uno spostamento in sicurezza

Dettagli

La colonna. Colonna vertebrale, corpo. Posizione in rapporto alla regione. Contenitore e protezione di porzioni del sistema nervoso

La colonna. Colonna vertebrale, corpo. Posizione in rapporto alla regione. Contenitore e protezione di porzioni del sistema nervoso La colonna Colonna vertebrale, pilastro vertebrale centrale del corpo. Posizione in rapporto alla regione. Contenitore e protezione di porzioni del sistema nervoso La colonna La colonna vertebrale concilia

Dettagli

PRESIDI DI IMMOBILIZZAZIONE E CRITERI D USO

PRESIDI DI IMMOBILIZZAZIONE E CRITERI D USO PRESIDI DI IMMOBILIZZAZIONE E CRITERI D USO Revisione 00 del 11/04/2014 1.0 Tipo di documento Indicazioni inerenti l utilizzo dei presidi di immobilizzazione e criteri d impiego nell attività di elisoccorso.

Dettagli

Scienze Motorie e Sportive

Scienze Motorie e Sportive Scienze Motorie e Sportive GLOSSARIO DEI MOVIMENTI GINNASTICI E SPORTIVI (Testo e disegni di Stelvio Beraldo) DOCENTE: prof Pieraldo Carta CLASSI: 1^A, 1^B, 2^B A.S. 2013-2014 1 Atteggiamenti POSIZIONI

Dettagli

CARE MED ORTHO. > Nea International bv. More about Push

CARE MED ORTHO. > Nea International bv. More about Push > Nea International bv More about Push P.O. Box 05 699 ZN Maastricht-Airport The Netherlands T: + (0)4-407 9 0 www.push.eu info@push.eu CARE MED ORTHO care/med/ortho ore 5:45 E ora di tornare alla libertà

Dettagli

Ft. Valentina Azzolini

Ft. Valentina Azzolini Ft. Valentina Azzolini Basa la sua funzione su: Abbassamento dell omero Distalizzazione del centro di rotazione della nuova articolazione Medializzazione del braccio di forza del deltoide QUINDI: incremento

Dettagli

Patologie colonna. Cifosi. Esistono cifosi: Altri sintomi sono: La cifosi consiste nell accentuazione della normale curvatura dorsale del rachide.

Patologie colonna. Cifosi. Esistono cifosi: Altri sintomi sono: La cifosi consiste nell accentuazione della normale curvatura dorsale del rachide. Patologie colonna Cifosi La cifosi consiste nell accentuazione della normale curvatura dorsale del rachide. Esistono cifosi: posturali congenite (dalla nascita) idiopatiche (cuasa sconosciuta) acquisite

Dettagli

CLASSE 44/C - MASSOCHINESITERAPIA. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi

CLASSE 44/C - MASSOCHINESITERAPIA. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 44/C - MASSOCHINESITERAPIA Programma d'esame CLASSE 44/C - MASSOCHINESITERAPIA Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 44/C - MASSOCHINESITERAPIA Programma d'esame Classe 44/C MASSOCHINESITERAPIA

Dettagli

LE ORTESI DEL RACHIDE

LE ORTESI DEL RACHIDE I CONGRESSO REGIONALE S.I.M.F.E.R. SICILIA LE PATOLOGIE DELLE COLONNA VERTEBRALE Siracusa, 10-11 settembre 2009 LE ORTESI DEL RACHIDE Dott. Salvatore Boccaccio si prescrive : busto in stoffa con stecche

Dettagli

I MERCOLEDÌ DEL CITTADINO: CONOSCERE PER PREVENIRE. Le lombalgie non chirurgiche

I MERCOLEDÌ DEL CITTADINO: CONOSCERE PER PREVENIRE. Le lombalgie non chirurgiche I MERCOLEDÌ DEL CITTADINO: CONOSCERE PER PREVENIRE Le lombalgie non chirurgiche Relatrici: Fiorenza Paci- Annalisa Zampini 18 marzo 2015 Feltre - ore 18.00 GLI ATTACCHI DI DOLORE LOMBARE SONO RICORRENTI

Dettagli

Lesioni da caldo, freddo e da agenti chimici

Lesioni da caldo, freddo e da agenti chimici Lesioni da caldo, freddo e da agenti chimici LA PELLE LA PELLE La pelle è composta LA PELLE epidermide derma adipe LA PELLE La pelle ha la funzione di: proteggere da microrganismi regolare l equilibrio

Dettagli

AL PAZIENTE LARINGECTOMIZZATO

AL PAZIENTE LARINGECTOMIZZATO APPROCCIO FISIOTERAPICO AL PAZIENTE LARINGECTOMIZZATO RIEDUCAZIONE MOTORIA RIEDUCAZIONE RESPIRATORIA Il trattamento riabilitativo motorio e respiratorio va iniziato precocemente a distanza di pochi giorni

Dettagli

CENTRO FISIOTERAPICO E RIABILITATIVO

CENTRO FISIOTERAPICO E RIABILITATIVO La postura di un individuo è frutto del vissuto della persona stessa, determinato da stress, traumi fisici ed emotivi, posture professionali scorrette ripetute e mantenute nel tempo, respirazione scorretta,

Dettagli