LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO"

Transcript

1 pagina 1 di 6 LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO MECCANISMO PUNTEGGI PER IL MANTENIMENTO, L ASSEGNAZIONE, LA VARIAZIONE DEL POSTO BARCA ED I RELATIVI CRITERI DI APPLICAZIONE. allegato al regolamento sedi sociale e nautica

2 pagina 2 di OBIETTIVI Il sistema consente, in base all attribuzione di punteggi calcolati su base annuale il mantenimento e l assegnazione del posto barca nell ambito della Base Nautica. Tali modifiche, introdotte con lo scopo di perfezionare e bilanciare al massimo il sistema senza peraltro modificarne i principi e la struttura, hanno tenuto essenzialmente conto delle principali linee guida sotto indicate: Indicazioni della Presidenza Nazionale Esperienza maturata nell applicazione del sistema La variazione di posto barca invece si baserà su un criterio cronologico di presentazione delle domande. Nelle pagine in allegato i Soci potranno trovare istruzioni dettagliate di quanto sopra esposto. 2.0 LE TRE LISTE PREVISTE DAL REGOLAMENTO Il sistema di monitoraggio posto in essere si basa sulla redazione annuale di tre liste distinte: LISTA PER IL MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA LISTA PER L ASSEGNAZIONE POSTO BARCA LISTA PER LA VARIAZIONE POSTO BARCA Di seguito analizziamo nel dettaglio le tre lista sopracitate. 2.1 LISTA PER IL MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA Ogni Socio assegnatario di posto Barca è tenuto, come quanto prescritto dallo Statuto della Lega Navale Italiana, a partecipare attivamente alle attività sociali pena la revoca del posto barca stesso. Di seguito è descritto un metodo di assegnazione punti che consentirà al socio di mantenere il proprio posto barca. A partire da aprile 2012 (successivamente dal mese di gennaio di ogni anno), saranno assegnati i punteggi (vedi tabella 1) che il socio matura durante l anno solare. In tale data si procederà inoltre all integrazione del precedente sistema con il nuovo meccanismo a punti di seguito descritto. Di seguito i criteri applicati: PERIODO DI OSSERVAZIONE Anno solare PUNTEGGIO ANNUO MINIMO DI MANTENIMENTO 6 punti PUNTEGGI Vedere tabella 1 ESENZIONI/ECCEZIONI Al socio assegnatario che per due anni consecutivi non consegue il punteggio minimo verrà revocato il posto barca. Eventuali casi particolari potranno essere presi in esame dal Consiglio Direttivo. SOCI CON FACOLTA DI CONCORRERE AL PUNTEGGIO DI MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA. Socio titolare del posto barca (dovrà acquisire almeno 3 punti). Soci familiari del Socio titolare. Socio/i comproprietario/i dell del Socio titolare. Per ogni attività è prevista l attribuzione di un punteggio singolo ( es.:assemblea ordinaria, partecipa Socio assegnatario + 2 Soci familiari - il punteggio acquisito è pari a 1 ).

3 pagina 3 di 6 Codifica punteggio TABELLA 1 PUNTEGGI PER IL MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA Descrizione attività SOCIO ASSEGNATARIO Gruppo 1 (G1) ATTIVITA ISTITUZIONALE E ANZIANITA G1-a anzianità 0,10 punti ogni anno di regolare iscrizione alla sezione della LNI sezione di Grado G1-b componente il Consiglio Direttivo 0,50 al mese 0,25 al mese G1-c componente Collegio dei Revisori dei Conti, Collegio dei Probiviri 0,20 al mese 0,10 al mese Gruppo 2 (G2) PARTECIPAZIONE G2-a presenza alle assemblee sociali G2-b G2-c G2-d G2-e partecipazione a manifestazioni sportive e sociali (cadauna) partecipazione a corsi (es. brevetto nautico, patenti, esperto velista ecc.) partecipazione a serate a tema, presenza a conferenze e/o mostre organizzate dalla sezione (cadauna) Presenza in equipaggio su imbarcazioni con guidone L.N.I. durante le manifestazioni sociali (cadauna) G2-f Presentazione di nuovo socio ordinario Gruppo 3 (G3) G3-a G3-b G3-c G3-d Partecipazione diretta ad organizzazione di evento sociale messa a disposizione della propria interventi e/o opere su mezzi o strutture sociali attività con messa a disposizione del proprio bagaglio professionale G3-e attività varie di supporto alla Sezione (a discrezione del CDS) G4-a G4-b ritardata consegna documenti alla sezione Mancata esposizione guidone sociale, o evidente usura dello stesso su propria ORGANIZZAZIONE 1,00 0,00 Da 1,00 a 2,00 Da 0,20 a 1,00 Gruppo 4 (G4) PENALITA (assegnazione da parte del CDS) -1, , SOCIO FAMILIARE O COMPROPRIETARIO

4 pagina 4 di 6 G4-c mancata comunicazione assenza dall'ormeggio (vedi art. 9 sede nautica) -1, LISTA PER L ASSEGNAZIONE DEL POSTO BARCA Il CDS decide sulle domande ed assegna i posti disponibili valutando l idoneità dell e la disponibilità del proprietario a perseguire i fini statutari della L.N.I. La lista per l assegnazione dei posti barca sarà redatta una volta all anno, entro il mese di gennaio, con i relativi punteggi che il socio avrà maturato nell anno solare precedente (vedi tabella 2). Il socio a cui sarà assegnato un posto barca, vedrà il suo punteggio azzerato ed entrerà automaticamente nel monitoraggio punti previsto per il mantenimento (vedi 2.1). In caso di assegnazione di posto barca in corso d anno, il socio assegnatario sarà esentato per l anno in corso dal monitoraggio (che riprenderà l anno seguente). I punteggi per l assegnazione del posto barca saranno assegnati secondo i seguenti parametri: L anzianità di iscrizione del Socio alla Sezione di Grado (3 punti per anno) La data di presentazione della domanda (3 punti per anno) L eventuale residenza a Grado (6 punti una tantum ) La partecipazione alle attività della Sezione promosse dal CDS, con i punteggi relativi come da schema di seguito riportato (Tabella 2). Tali punteggi andranno a sommarsi di anno in anno e contribuiranno ad avanzare nella classifica annuale per l assegnazione dei posti barca redatta dal CDS PERIODO DI OSSERVAZIONE PUNTEGGI Vedere tabella 2 1 anno solare. Ogni anno i punteggi andranno a sommarsi agli anni precedenti fino al raggiungimento da parte del socio dell assegnazione di un posto barca. SOCI CON FACOLTA DI ACQUISIZIONE PUNTEGGIO Socio richiedente Soci familiari del Socio richiedente Socio/i comproprietario/i della barca del Socio richiedente. In ogni caso per ogni singola attività il punteggio relativo potrà essere acquisito da uno solo dei Soci di cui sopra anche nel caso di partecipazione plurima ( es: assemblea ordinaria partecipa Socio ordinario + 2 familiari punteggio acquisito = 1 )

5 pagina 5 di 6 TABELLA 2, ASSEGNAZIONE POSTO BARCA Codifica punteggio G1-a Descrizione attività SOCIO ASSEGNATARIO SOCIO FAMILIARE O COMPROPRIETARIO Gruppo 1 (G1) ATTIVITA ISTITUZIONALE E ANZIANITA G1-b Anzianità 3 punti ogni anno di iscrizione continuativa alla sezione della LNI sezione di Grado G1-c Data di presentazione della domanda 3 punti ogni anno di regolare iscrizione alla lista d attesa. G1-d Residenza a Grado 6 punti una tantum G1-e componente il Consiglio Direttivo 0,50 al mese 0,25 al mese G1-f componente Collegio dei Revisori dei Conti, Collegio dei Probiviri 0,20 al mese 0,10 al mese Gruppo 2 (G2) PARTECIPAZIONE G2-a Presenza alle assemblee sociali G2-b G2-c G2-d G2-e Partecipazione a manifestazioni sportive e sociali (cadauna) Partecipazione a corsi (es. brevetto nautico, patenti, esperto velista ecc.) Partecipazione a serate a tema, presenza a conferenze e/o mostre organizzate dalla sezione (cadauna) Presenza in equipaggio su imbarcazioni con guidone L.N.I. durante le man. sociali G2-f Presentazione di nuovo socio ordinario Gruppo 3 (G3) G3-a G3-b G3-c G3-d Partecipazione diretta ad organizzazione di eventi sociali Messa a disposizione della propria Interventi e/o opere su mezzi o strutture sociali Attività con messa a disposizione del proprio bagaglio professionale G3-e Attività varie di supporto alla Sezione (a discrezione del CDS) G4-a Ritardata consegna documenti alla sezione ORGANIZZAZIONE 2,00 0,00 Da 1,00 a 2,00 Da 0,20 a 1,00 Gruppo 4 (G4) PENALITA (assegnazione da parte del CDS) - 1,00 - G4-b Mancata esposizione guidone sociale, o - 1,00 - -

6 pagina 6 di 6 evidente usura dello stesso su propria 2.3 LISTA PER LA VARIAZIONE DEL POSTO BARCA Le variazioni di posti barca precederanno le nuove assegnazioni (vedi punto 2.2). Ogni socio assegnatario di posto barca che ne richiede la variazione si iscrive ad una apposita lista. Il meccanismo di assegnazione terrà conto unicamente della data di presentazione della domanda. In caso di rinuncia della variazione subentrerà il socio successivo nella lista. La scambio di posta barca tra due soci sarà possibile previa autorizzazione del CDS. 3.0 MODALITA DI VERIFICA DELLE PRESENZE ALLE ATTIVITÀ DELLA SEZIONE Durante ogni attività sociale sarà predisposto un apposito modulo ove il socio apporrà la propria firma di presenza.

LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO

LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO MECCANISMO PUNTEGGI PER IL MANTENIMENTO, L ASSEGNAZIONE, LA VARIAZIONE DEL POSTO BARCA ED I RELATIVI CRITERI DI APPLICAZIONE. allegato al regolamento sede nautica

Dettagli

CLUB NAUTICO PESARO. Deliberato dall Assemblea Straordinaria dei Soci il 25 Giugno 2010 PREMESSA

CLUB NAUTICO PESARO. Deliberato dall Assemblea Straordinaria dei Soci il 25 Giugno 2010 PREMESSA CLUB NAUTICO PESARO REGOLAMENTO PER GLI ORMEGGI E L UTILIZZAZIONE DEI SERVIZI DI BANCHINA Deliberato dall Assemblea Straordinaria dei Soci il 25 Giugno 2010 PREMESSA Il presente regolamento ha per oggetto

Dettagli

SEZIONE DI CASTELLAMMARE DI STABIA

SEZIONE DI CASTELLAMMARE DI STABIA SEZIONE DI CASTELLAMMARE DI STABIA REGOLAMENTO INTERNO PER L USO DEI POSTI D ORMEGGIO DELLA BASE NAUTICA www.leganavalestabia.it La normativa che segue regola la gestione dei posti di ormeggio presso la

Dettagli

STATUTO C.R.A.L. CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DIPENDENTI DEL COMUNE DI PERUGIA

STATUTO C.R.A.L. CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DIPENDENTI DEL COMUNE DI PERUGIA STATUTO C.R.A.L. CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DIPENDENTI DEL COMUNE DI PERUGIA ART.1 - COSTITUZIONE E costituita una Associazione tra i dipendenti del Comune di Perugia senza scopo di lucro,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA Articolo 1 Il presente Regolamento del Gruppo Vela è redatto in conformità ai principi contenuti nel Regolamento per i Gruppi Sportivi della Lega Navale Italiana, approvato

Dettagli

Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori

Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori Art. 1 Costituzione, sede e durata Conformemente a quanto previsto dall art. 48 del Contatto Collettivo Nazionale

Dettagli

Fondo Pensione Dipendenti Gruppo ENEL

Fondo Pensione Dipendenti Gruppo ENEL REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELLE ANTICIPAZIONI DI CUI ALL ART. 27 DELLO STATUTO DEL FOPEN 1. BENEFICIARI Come previsto dal D.Lgs 124/93 e successive modifiche hanno titolo a richiedere l anticipazione

Dettagli

IGEA SPA L AMMINISTRATORE UNICO

IGEA SPA L AMMINISTRATORE UNICO IGEA SPA Bando di selezione pubblica, per esami e titoli, per l assunzione, a tempo pieno e indeterminato, di n 3 Laureati in Ingegneria Ambientale - 4 livello impiegati Area Tecnica - CCNL Attività Minerarie.

Dettagli

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO Servizio Demanio ***** Tel.0974/908832 23 33 Fax 800 250797 Prot. n. 5913 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI BARCA PRESSO LE BANCHINE, PONTILI E SPECCHI ACQUEI COMUNALI

Dettagli

Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE

Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE Art. 1 Costituzione, denominazione e sede E costituita l Associazione Culturale VIOLA VIVE con sede legale nel Comune di Viola in via Martini

Dettagli

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA OGGETTO Il presente regolamento disciplina l erogazione di voucher per finanziare interventi

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE SEDI SOCIALE E NAUTICA

REGOLAMENTO DELLE SEDI SOCIALE E NAUTICA Lega Navale Italiana Sezione di Grado REGOLAMENTO DELLE SEDI SOCIALE E NAUTICA Il presente regolamento, redatto a seguito delle varianti al Regolamento allo Statuto approvate dal Consiglio Direttivo Nazionale

Dettagli

COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo

COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO MOBILITA DEL PERSONALE (allegato al Regolamento sull Ordinamento degli Uffici e dei Servizi approvato con deliberazione della G.C. dell 11.6.1998

Dettagli

REGIONE TOSCANA PREAMBOLO

REGIONE TOSCANA PREAMBOLO REGIONE TOSCANA L.R. 2 aprile 2009, n. 16 Cittadinanza di genere B.U. Regione Toscana 06 aprile 2009, n. 11 PREAMBOLO Visto l articolo 117, terzo, quarto e settimo comma della Costituzione; Visto l articolo

Dettagli

COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI

COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 09/05/2011 Capo I Disposizioni

Dettagli

Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30) A PENA DI ESCLUSIONE. DATI RELATIVI AL BAMBINO cognome nome

Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30) A PENA DI ESCLUSIONE. DATI RELATIVI AL BAMBINO cognome nome All ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Signa Oggetto: Iscrizione all Asilo Nido Comunale - Privato a convenzione a.e. 2015/2016 Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30)

Dettagli

STATUTO dell Ente Nazionale per il Tempo Libero (E.N.Te.L. -M.C.L.)

STATUTO dell Ente Nazionale per il Tempo Libero (E.N.Te.L. -M.C.L.) STATUTO dell Ente Nazionale per il Tempo Libero (E.N.Te.L. -M.C.L.) Art. 1 In aderenza ai principi ispiratori del Movimento Cristiano Lavoratori (M.C.L.) per il settore del tempo libero è costituito in

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI DIRITTI ALL ESENZIONE DAL PAGAMENTO DELLA RETTA UNIVERSITARIA E PRESTITI D ONORE Art. 1 - Premessa Il seguente regolamento

Dettagli

COSTITUZIONE - SEDE & SCOPO

COSTITUZIONE - SEDE & SCOPO COSTITUZIONE - SEDE & SCOPO ARTICOLO 1 È costituita l Associazione Nazionale denominata LEGA DEL FILO D ORO - organizzazione non lucrativa di utilità sociale avente sede in Osimo (Ancona) in via Linguetta

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI E PRESTAZIONI IN CAMPO SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI E PRESTAZIONI IN CAMPO SOCIALE COMUNE DI PATU Provincia di Lecce - Regolamento Comunale REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI E PRESTAZIONI IN CAMPO SOCIALE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 2 del 12/03/2014

Dettagli

Assonautica Provinciale di Imperia. S t a t u t o

Assonautica Provinciale di Imperia. S t a t u t o Assonautica Provinciale di Imperia S t a t u t o Art. 1 Denominazione e natura giuridica L Associazione provinciale per la nautica da diporto di Imperia, denominata Assonautica provinciale di Imperia,

Dettagli

Ordine del giorno. - Modifiche degli artt. 11, 12, 18, 19 e 21 dello Statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

Ordine del giorno. - Modifiche degli artt. 11, 12, 18, 19 e 21 dello Statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti. "PARMALAT S.p.A." Sede Legale: Collecchio (PR) - Via delle Nazioni Unite n. 4 Capitale Sociale deliberato 1.940.000.000 sottoscritto e versato 1.824.401.241 Iscrizione al Registro delle Imprese di Parma,

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DEL CONSIGLIO DELL' ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VERCELLI

REGOLAMENTO INTERNO DEL CONSIGLIO DELL' ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VERCELLI REGOLAMENTO INTERNO DEL CONSIGLIO DELL' ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VERCELLI Articolo 1 - Attività del Consiglio L attività del Consiglio dell Ordine

Dettagli

STATUTO Art. 1 Costituzione Primoconsumo Art. 2 Scopi ed attività Art. 3 Risorse economiche e patrimonio

STATUTO Art. 1 Costituzione Primoconsumo Art. 2 Scopi ed attività Art. 3 Risorse economiche e patrimonio STATUTO Art. 1 Costituzione E costituita l Associazione denominata Primoconsumo avente sede legale in Roma, Via Caracciolo n. 2 ed organizzata su base territoriale con sedi locali regionali (delegazioni

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE. Denominata. È costituita l Associazione senza scopo di lucro denominata..

ATTO COSTITUTIVO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE. Denominata. È costituita l Associazione senza scopo di lucro denominata.. ATTO COSTITUTIVO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE Denominata.. L anno (in lettere), il mese, il giorno. (in lettere), i Signori: 1. (Cognome, Nome, luogo e data di nascita, residenza, attività svolta

Dettagli

Statuto di Associazione

Statuto di Associazione Statuto di Associazione Sede, costituzione, durata, oggetto sociale Art. 1 E costituita l associazione Ricreativa, Culturale denominata... Il presente statuto viene redatto tenendo conto del D. L.gs 460

Dettagli

Associazione Sportiva Dilettantistica STATUTO DEL CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO

Associazione Sportiva Dilettantistica STATUTO DEL CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO Associazione Sportiva Dilettantistica STATUTO DEL CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO STATUTO SOCIALE Art. 1 - Costituzione e sede Ai sensi delle disposizioni di Legge, è costituita l Associazione Sportiva

Dettagli

Regolamento, criteri e modalità per concessione patrocinio, partecipazione a comitati d onore e compartecipazione a iniziative

Regolamento, criteri e modalità per concessione patrocinio, partecipazione a comitati d onore e compartecipazione a iniziative Regolamento, criteri e modalità per concessione patrocinio, partecipazione a comitati d onore e compartecipazione a iniziative APPROVATO DAL CDA NELLA SEDUTA DEL 31/05/2013 2 I N D I C E Premessa...5 Art.

Dettagli

STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. Art. 2 - Sede legale. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Entrate. Art. 5 - Patrimonio.

STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. Art. 2 - Sede legale. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Entrate. Art. 5 - Patrimonio. STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. A norma degli articoli 4 e ss. del Codice Civile è costituita la Fondazione denominata Fondazione Studi Oreste Bertucci Art. 2 - Sede legale. La Fondazione

Dettagli

Regolamento Interno Club Nautico Marechiaro

Regolamento Interno Club Nautico Marechiaro Regolamento Interno Club Nautico Marechiaro Art. 1 Il sodalizio Club Nautico Marechiaro che lo si voglia liberamente intendere come unione tra amici e/o semplici cointeressati all attracco delle propria

Dettagli

Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà

Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà FONDO DI SOLIDARIETÀ A FAVORE DEI DIPENDENTI DI AMOS SCRL Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà Art. 1 Tipologia dei trattamenti di solidarietà 1. I trattamenti del fondo di solidarietà

Dettagli

Centro Associazioni Culturali Fiorentine

Centro Associazioni Culturali Fiorentine Centro Associazioni Culturali Fiorentine STATUTO Titolo I DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA - SCOPI Art.1) E ' costituita con sede in Firenze la associazione "Centro Associazioni Culturali Fiorentine". Essa

Dettagli

COMUNE DI AVELLINO SETTORE PIU EUROPA Piazza del Popolo n.1 Tel./Fax 0825/200220-387

COMUNE DI AVELLINO SETTORE PIU EUROPA Piazza del Popolo n.1 Tel./Fax 0825/200220-387 Comune di Avellino COMUNE DI AVELLINO SETTORE PIU EUROPA Piazza del Popolo n.1 Tel./Fax 0825/200220-387 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER IL CONFERIMENTO DI N. 9 INCARICHI DI COLLABORAZIONE

Dettagli

PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE

PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE 2016-2 LEGA NAVALE ITALIANA SEZIONE DI MILANO Viale Cassala, 34 20143 Milano T 02.58314058 Fax 02.58314305 C.F. 80100590159 www.leganavale.mi.it info@leganavale.it PATENTE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI Art. 1 Oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina, all interno di un sistema integrato di interventi e servizi sociali di competenza dei comuni

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO SETTORE PROMOZIONE SOCIALE - U.O. POLITICHE GIOVANILI-VOLONTARIATO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO Aggiornato alla normativa in vigore L.266/91 L.R. 15/94 D.lgs. n.460/97 Titolo 1 Costituzione

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA AREA FUNZIONARI AI SENSI DELL ART. 37, CO. 6 LETT. B BIS) DEL DECRETO-LEGGE 6 DICEMBRE 2011, N. 201 CONVERTITO CON

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA AREA FUNZIONARI AI SENSI DELL ART. 37, CO. 6 LETT. B BIS) DEL DECRETO-LEGGE 6 DICEMBRE 2011, N. 201 CONVERTITO CON AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA AREA FUNZIONARI AI SENSI DELL ART. 37, CO. 6 LETT. B BIS) DEL DECRETO-LEGGE 6 DICEMBRE 2011, N. 201 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA L. 22 DICEMBRE 2011, N. 214 PER 5 UNITÀ

Dettagli

Bando pubblico per la selezione di 6 beneficiari nell ambito del Lifelong Learning Programme, Azione Erasmus, Intensive Programme, a.a. 2013-2014.

Bando pubblico per la selezione di 6 beneficiari nell ambito del Lifelong Learning Programme, Azione Erasmus, Intensive Programme, a.a. 2013-2014. Protocollo 10812-I/7 Rep. A.V.A. n 145-2014 Data 23.04.2014 Area Ric. e Rel. Internazionali Responsabile: Dott. Giovanni Lovallo Settore Relazioni Internazionali Responsabile. Dott..ssa Valeria Puccini

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE Appendice al Regolamento stralcio per l accesso all impiego ed agli incarichi di lavoro COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE Approvata

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNO 2015 indetto ai sensi della Legge 9 dicembre 1998, n. 431, del Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici 7 giugno 1999,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca D.M. 48 IL MINISTRO VISTA la legge del 3 agosto 2009, n. 115 concernente Riconoscimento della personalità giuridica alla Scuola per l Europa di Parma, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 187 del 13

Dettagli

STATUTO C.O.C.I.S. ARTICOLO 1 (denominazione e finalità)

STATUTO C.O.C.I.S. ARTICOLO 1 (denominazione e finalità) STATUTO C.O.C.I.S. ARTICOLO 1 (denominazione e finalità) E costituita la federazione di organismi di solidarietà e cooperazione internazionale denominata C.O.C.I.S.- Coordinamento delle Organizzazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IMMOBILI DESTINATI ALLA LOCAZIONE DI PROPRIETA DELL A.S.P. FIRENZE MONTEDOMINI

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IMMOBILI DESTINATI ALLA LOCAZIONE DI PROPRIETA DELL A.S.P. FIRENZE MONTEDOMINI REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IMMOBILI DESTINATI ALLA LOCAZIONE DI PROPRIETA DELL A.S.P. FIRENZE MONTEDOMINI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 39 DEL 24/11/2010 MODIFICATO

Dettagli

BANDO per l assegnazione delle BORSE DI STUDIO della BANCA MONTE PRUNO - quarta edizione -

BANDO per l assegnazione delle BORSE DI STUDIO della BANCA MONTE PRUNO - quarta edizione - BANDO per l assegnazione delle BORSE DI STUDIO della BANCA MONTE PRUNO - quarta edizione - Nell intento di favorire gli studi dei propri Soci e dei figli dei Soci, la Banca di Credito Cooperativo Monte

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE. ARTICOLO N. 1 COSTITUZIONE DELL ASSOCIAZIONE

STATUTO ASSOCIAZIONE. ARTICOLO N. 1 COSTITUZIONE DELL ASSOCIAZIONE STATUTO ASSOCIAZIONE. ARTICOLO N. 1 COSTITUZIONE DELL ASSOCIAZIONE A norma dell art. 18 della Costituzione Italiana e degli articoli 36-37-38 del Codice Civile, del D. L. 460/97 e della Legge 383/2000

Dettagli

REGOLAMENTO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

REGOLAMENTO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili REGOLAMENTO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA degli iscritti nell Albo tenuto dall Ordine dei dottori commercialisti e degli

Dettagli

PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE

PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE 2015-3 LEGA NAVALE ITALIANA SEZIONE DI MILANO Viale Cassala, 34 20143 Milano tel. 02.58314058 Fax 02.58314305 cod. fisc. 80100590159 www.leganavale.mi.it e-mail: milano@leganavale.it

Dettagli

Collegi Universitari INPDAP e Convenzionati

Collegi Universitari INPDAP e Convenzionati Istituto Nazionale di Previdenza dei Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Credito e Welfare Collegi Universitari INPDAP e Convenzionati ANNO ACCADEMICO 2011 / 2012 Per i figli e

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA-MENTE LIBERI no profit

ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA-MENTE LIBERI no profit ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA-MENTE LIBERI no profit L anno 2006 il giorno 27 maggio alle ore 15:00 in via Roma, 5 a Remedello (BS), ora trasferitasi in via Visano, 70 a Isorella (BS) sono

Dettagli

REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA

REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA Allegato C) REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA Art. 1 Scopo ed oggetto del Regolamento Il presente regolamento ha lo scopo di disciplinare talune norme di funzionamento e di organizzare

Dettagli

REGOLAMENTO DI ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI COMUNALI DESTINATI AGLI ANZIANI

REGOLAMENTO DI ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI COMUNALI DESTINATI AGLI ANZIANI REGOLAMENTO DI ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI COMUNALI DESTINATI AGLI ANZIANI ART. 1: Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l assegnazione degli appartamenti di proprietà Comunale destinati

Dettagli

COMUNE DI ROVIANO (Provincia di Roma) REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE DEL COMUNE ALLA SPESA PER IL RICOVERO IN RSA DI PERSONE INDIGENTI

COMUNE DI ROVIANO (Provincia di Roma) REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE DEL COMUNE ALLA SPESA PER IL RICOVERO IN RSA DI PERSONE INDIGENTI REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE DEL COMUNE ALLA SPESA PER IL RICOVERO IN RSA DI PERSONE INDIGENTI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 2 del 08/04/2014 Articolo 1 Campo di intervento

Dettagli

Provincia di Pisa. Assessorato all Ambiente e alle Politiche Energetiche

Provincia di Pisa. Assessorato all Ambiente e alle Politiche Energetiche Provincia di Pisa Assessorato all Ambiente e alle Politiche Energetiche Riapertura del bando per la concessione di contributi per l innovazione del parco caldaie nella direzione del risparmio energetico

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO CONSORZIO TRA I COMUNI DI CERNUSCO LOMBARDONE, LOMAGNA, OSNAGO E MONTEVECCHIA PER LA SCUOLA MEDIA STATALE G. VERGA DI CERNUSCO LOMBARDONE. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA IN ORARIO

Dettagli

SCHEMA DI AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI N 1 PSICOLOGO N 1 ASSISTENTE SOCIALE N 1 ADDETTO AL SEGRETARIATO SOCIALE

SCHEMA DI AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI N 1 PSICOLOGO N 1 ASSISTENTE SOCIALE N 1 ADDETTO AL SEGRETARIATO SOCIALE DISTRETTO SOCIO-SANITARIO D4 COMUNE DI CASTELTERMINI (Capofila) Provincia di Agrigento -------------------- C.da Canalari Tel.-Fax 0922-912704 e-mail areadue@comune.casteltermini.ag.it SCHEMA DI AVVISO

Dettagli

COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo Settore Amministrativo REPERTORIO GENERALE N.651 DEL 17.07.2012 BANDO DI SELEZIONE INTERNA, PER IL

COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo Settore Amministrativo REPERTORIO GENERALE N.651 DEL 17.07.2012 BANDO DI SELEZIONE INTERNA, PER IL COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo Settore Amministrativo REPERTORIO GENERALE N.651 DEL 17.07.2012 BANDO DI SELEZIONE INTERNA, PER IL CONFERIMENTO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI AGENTE DI POLIZIA

Dettagli

Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica

Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO N. 2/2010 - SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO FINALIZZATA ALL ASSUNZIONE DI UN ESPERTO RICERCATORE CON

Dettagli

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ORGANIZZAZIONE E LA COMPARTECIPAZIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE NEL CORSO DELL ANNO 2014

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ORGANIZZAZIONE E LA COMPARTECIPAZIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE NEL CORSO DELL ANNO 2014 AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ORGANIZZAZIONE E LA COMPARTECIPAZIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE NEL CORSO DELL ANNO 24 IL DIRETTORE Vista la delibera del Consiglio di Gestione n. 6 del 8//23

Dettagli

CITTA DI POGGIARDO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA

CITTA DI POGGIARDO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA CITTA DI POGGIARDO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n. 276 del 30.12.2013 ARTICOLO 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente

Dettagli

COMUNE DI GORLA MAGGIORE

COMUNE DI GORLA MAGGIORE COMUNE DI GORLA MAGGIORE Provincia di Varese Ufficio Pubblica Istruzione e Cultura 1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO Articolo 1 PREMESSA L Amministrazione Comunale di Gorla Maggiore in conformità

Dettagli

COMUNE DI BRUNATE REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI AUTO IN CONCESSIONE DI PROPRIETA COMUNALE 1

COMUNE DI BRUNATE REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI AUTO IN CONCESSIONE DI PROPRIETA COMUNALE 1 COMUNE DI BRUNATE Provincia di Como Tel. 031/220.301 Telefax 031/221.357 Cod. Fiscale 80010180133 Partita I.V.A. 00707370136 e-mail info@comune.brunate.co.it REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI AUTO

Dettagli

Statuto dell associazione OSSERVATORIO MEDITERRANEO - ONLUS

Statuto dell associazione OSSERVATORIO MEDITERRANEO - ONLUS Statuto dell associazione OSSERVATORIO MEDITERRANEO - ONLUS I. DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 - Denominazione E costituita l associazione OSSERVATORIO MEDITERRANEO ONLUS Organizzazione non lucrativa di utilità

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Comune di Castelnuovo di Val di Cecina Provincia Di Pisa REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Approvato con deliberazione di C.C. n. 59 del 24.09.2009 1 ART. 1 - FINALITA La Baby

Dettagli

IL DIRETTORE. il D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (e successive modificazioni)

IL DIRETTORE. il D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (e successive modificazioni) Roma, 23 settembre 2015 Prot. n. 11/15/D IL DIRETTORE VISTA la Legge n. 508 del 19 dicembre 1999, di riforma delle Accademie di Belle Arti, dell'accademia Nazionale di Danza, Accademia Nazionali di Arti

Dettagli

COMUNE DI CAMPOFIORITO

COMUNE DI CAMPOFIORITO COMUNE DI CAMPOFIORITO PROVINCIA DI PALERMO ****************** BANDO GENERALE DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI POPOLARI COSTRUITI NEL COMUNE DI CAMPOFIORITO In esecuzione della deliberazione di

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DI MUTUI AGEVOLATI FINALIZZATI ALL ACQUISIZIONE DELLA PRIMA CASA A FUSIGNANO

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DI MUTUI AGEVOLATI FINALIZZATI ALL ACQUISIZIONE DELLA PRIMA CASA A FUSIGNANO DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DI MUTUI AGEVOLATI FINALIZZATI ALL ACQUISIZIONE DELLA PRIMA CASA A FUSIGNANO Art. 1 - Premessa Il Comune di Fusignano, pone in essere azioni finalizzate a favorire l incremento

Dettagli

STATUTO. L Associazione si affilia alla Federazione Italiana Giuoco Calcio, impegnandosi ad osservarne lo Statuto ed i Regolamenti.

STATUTO. L Associazione si affilia alla Federazione Italiana Giuoco Calcio, impegnandosi ad osservarne lo Statuto ed i Regolamenti. Art. 1 STATUTO E costituita l Associazione Sportiva dilettantistica. L Associazione in quanto non riconosciuta è disciplinata dagli art. 36 e seguenti del Codice Civile. L Associazione ha sede in Via.

Dettagli

PIO SODALIZIO DEI PICENI

PIO SODALIZIO DEI PICENI PIO SODALIZIO DEI PICENI www.piosodaliziodeipiceni.it Via di Parione n. 7 00186 Roma Tel. 066875608 066864202 Fax 066832390 e-mail piosodalizio@tiscali.it BANDO DI CONCORSO A.A. 2013/2014 e Legenda Integrativa

Dettagli

CAPO I NORME GENERALI. 1. Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell art. 12 della legge 7 agosto 1990, n 241 i criteri e le modalità per:

CAPO I NORME GENERALI. 1. Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell art. 12 della legge 7 agosto 1990, n 241 i criteri e le modalità per: REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO CAPO I NORME GENERALI

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO Art. 1 Finalità Il presente Regolamento ha per oggetto le norme di funzionamento del Comitato Esecutivo di Slow Food Italia. Art. 2 Il Comitato Esecutivo.

Dettagli

(i) richieda l iscrizione nell elenco speciale istituito dall Emittente alla data t0;

(i) richieda l iscrizione nell elenco speciale istituito dall Emittente alla data t0; Comunicazione n. 0080574 del 15-10-2015 inviata alla società ( ) e allo studio legale ( ) OGGETTO: ( società ) - Quesito in merito all applicazione della disciplina dell offerta pubblica di acquisto obbligatoria

Dettagli

IGEA SPA L AMMINISTRATORE UNICO

IGEA SPA L AMMINISTRATORE UNICO IGEA SPA Bando di selezione pubblica, per esami e titoli, per l assunzione, a tempo pieno e indeterminato, di n 1 Laureato in Ingegneria Civile - 4 livello impiegati Area Tecnica - CCNL Attività Minerarie.

Dettagli

La Responsabile dell Area

La Responsabile dell Area BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI STRAORDINARI A SOSTEGNO DELL AFFITTO IN FAVORE DI NUCLEI FAMILIARI CON LAVORATORI COLPITI DALLA CRISI ECONOMICA La Responsabile dell Area In applicazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO (Emanato con decreto rettorale n. 759 del 21 ottobre 2005 Modificato con decreto rettorale n. 31 del

Dettagli

Federazione Ciclistica Italiana

Federazione Ciclistica Italiana Federazione Ciclistica Italiana COMMISSIONE NAZIONALE DIRETTORI DI CORSA E SICUREZZA NORME PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DEGLI ADDETTI AI SERVIZI TECNICI IN CORSA (approvate dal Consiglio Federale nella

Dettagli

COMUNE DI MUSEI BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI ASSEGNI DI STUDIO - ANNO SCOLASTICO 2011/2012-2012/2013-2013/2014 (L.R. 31/1984)-(L.R.

COMUNE DI MUSEI BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI ASSEGNI DI STUDIO - ANNO SCOLASTICO 2011/2012-2012/2013-2013/2014 (L.R. 31/1984)-(L.R. COMUNE DI MUSEI Provincia di Carbonia Iglesias SETTORE PUBBLICA ISTRUZIONE 09010 MUSEI - CA - Piazza IV Novembre C.F. n 00528900921- Telefono 0781. 7281 - Fax 0781. 72229 PEC - comune.musei@legalmail.it

Dettagli

Statuto Associazione Culturale Ricreativa Athena

Statuto Associazione Culturale Ricreativa Athena Articolo 1 E costituita Associazione Culturale Ricreativa ATHENA, è una libera Associazione di fatto, con durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro, regolata dalle norme della L n. 266/1991, del

Dettagli

CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE. CRALPoste REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO

CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE. CRALPoste REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE CRALPoste REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO Roma, 31 Marzo 2005 INDICE Art. 1 Denominazione e logo dell Associazione pag. 3 Art. 2 Scopi

Dettagli

COMUNE DI MASSA MARITTIMA PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI MASSA MARITTIMA PROVINCIA DI GROSSETO REGOLAMENTO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA E COLONIA MARINA PER MINORI TITOLO I OGGETTO E FINALITA art. 1 oggetto del regolamento art. 2 tipologie dei servizi TITOLO II I NIDI D INFANZIA art. 3- descrizione

Dettagli

Regata Nazionale 470 BANDO DI REGATA 06 08 FEBBRAIO CROTONE. Circolo Organizzatore, Indirizzo: Via Molo Portovecchio Cap 88900

Regata Nazionale 470 BANDO DI REGATA 06 08 FEBBRAIO CROTONE. Circolo Organizzatore, Indirizzo: Via Molo Portovecchio Cap 88900 Regata Nazionale 470 06 08 FEBBRAIO CROTONE Circolo Organizzatore, Indirizzo: Via Molo Portovecchio Cap 88900 Crotone,Tel:09621920710,cell.3274271651 Fax: 09621920710, segreteria@clubvelicocrotone.it website:

Dettagli

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP Il Comitato Italiano Paralimpico continuerà, anche in futuro, ad avere una competenza diretta su tutta l attività di avviamento allo sport. La gestione delle attività

Dettagli

R Roma, 29 maggio 2013

R Roma, 29 maggio 2013 CIRCOLARE N. 18/E Direzione Centrale Normativa R Roma, 29 maggio 2013 OGGETTO: La tassazione degli atti notarili - Guida operativa - Testo unico dell imposta di registro, approvato con decreto del Presidente

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE LEND TRENTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE LEND TRENTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE LEND TRENTO Art 1 Denominazione e sede dell associazione 1. È costituita l Associazione culturale e professionale degli operatori delle istituzioni scolastiche e formative lend

Dettagli

1. CANDIDATI AMMESSI ALL IMMATRICOLAZIONE/ISCRIZIONE

1. CANDIDATI AMMESSI ALL IMMATRICOLAZIONE/ISCRIZIONE GUIDA ALL IMMATRICOLAZIONE /ISCRIZIONE AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO in MEDICINA e CHIRURGIA ODONTOIATRIA e PROTESI DENTARIA e ARCHITETTURA A.A. 2014/2015 1. CANDIDATI AMMESSI ALL IMMATRICOLAZIONE/ISCRIZIONE

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO PROGETTO ITACA ASTI S T A T U T O

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO PROGETTO ITACA ASTI S T A T U T O 1//7 S T A T U T O Art. 1 Costituzione, denominazione, sede e durata. a E costituita in Asti l Associazione di Volontariato denominata e più avanti chiamata Associazione, con sede legale in Asti in via

Dettagli

F.I.L. S.r.l. - FORMAZIONE INNOVAZIONE LAVORO

F.I.L. S.r.l. - FORMAZIONE INNOVAZIONE LAVORO F.I.L. S.r.l. - FORMAZIONE INNOVAZIONE LAVORO AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UNA LONG LIST PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI DA SVOLGERE PER CONTO DI F.I.L. S.R.L., RELATIVI ALL ATTUAZIONE

Dettagli

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo Allegato A) Modalità di attribuzione delle borse di studio a favore di studenti che hanno frequentato nell a.s. 2011/2012 la 3^ classe della Scuola Secondaria di 1^ grado e tutte le classi della Scuola

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI (emanato con decreto rettorale n. 688 del 16 luglio 1997; modificato con delibere del Consiglio di Amministrazione nelle sedute

Dettagli

CONVENZIONE PER IL RICONOSCIMENTO DI CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI TRA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI KORE DI ENNA E AUTOMOBILE CLUB D ITALIA

CONVENZIONE PER IL RICONOSCIMENTO DI CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI TRA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI KORE DI ENNA E AUTOMOBILE CLUB D ITALIA CONVENZIONE PER IL RICONOSCIMENTO DI CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI TRA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI KORE DI ENNA E AUTOMOBILE CLUB D ITALIA L anno 2006, il giorno 16 del mese di febbraio, alle ore 17:00, nella

Dettagli

COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE

COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE AL PROGRAMMA SPERIMENTALE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA ESTREME SERVIZI

Dettagli

A. TITOLO REGIONE SICILIA L.R. 20 dicembre 1975, n. 79 Nuove norme per l incentivazione dell attività edilizia delle cooperative nella Regione

A. TITOLO REGIONE SICILIA L.R. 20 dicembre 1975, n. 79 Nuove norme per l incentivazione dell attività edilizia delle cooperative nella Regione A. TITOLO REGIONE SICILIA L.R. 20 dicembre 1975, n. 79 Nuove norme per l incentivazione dell attività edilizia delle cooperative nella Regione Modificata con L.R. 1 agosto 1977, n. 79 Modifiche alla legge

Dettagli

d. ogni altra attività che promuova le finalità di cui all art. 2 comma 2 dello Statuto dell ANG.

d. ogni altra attività che promuova le finalità di cui all art. 2 comma 2 dello Statuto dell ANG. ANG/ 384 /INT REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE ED EROGAZIONE DI BENEFICI SOTTO FORMA DI CONTRIBUTI, VANTAGGI ECONOMICI E PATROCINI AD ENTI PUBBLICI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI ANCHE DI NATURA PRIVATA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO CAPO I NORME GENERALI Articolo 1 (Oggetto, requisiti e finalità) 1) Il

Dettagli

COMUNE DI LONATE CEPPINO Prov. di Varese REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DI VOLONTARI ANZIANI PER SCOPI DI PUBBLICA UTILITA

COMUNE DI LONATE CEPPINO Prov. di Varese REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DI VOLONTARI ANZIANI PER SCOPI DI PUBBLICA UTILITA COMUNE DI LONATE CEPPINO Prov. di Varese REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DI VOLONTARI ANZIANI PER SCOPI DI PUBBLICA UTILITA 1 Indice dei contenuti PREMESSE Pag. 03 Oggetto e Finalità del Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE PROFESSIONALE PERMANENTE DEI NOTAI VISTO

REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE PROFESSIONALE PERMANENTE DEI NOTAI VISTO REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE PROFESSIONALE PERMANENTE DEI NOTAI Il Consiglio Nazionale del Notariato VISTO l'art. 2 del CODICE DEONTOLOGICO che prevede che il notaio: "deve curare l aggiornamento della

Dettagli

TESTO AGGIORNATO CON LE MODIFICHE APPROVATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO DELL'INPS CON DETERMINAZIONE N. 734 DEL 17 GIUGNO 2003 ART.

TESTO AGGIORNATO CON LE MODIFICHE APPROVATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO DELL'INPS CON DETERMINAZIONE N. 734 DEL 17 GIUGNO 2003 ART. REGOLAMENTO PER L ATTUAZIONE NELL AMBITO DEI FONDI DI PREVIDENZA ESATTORIALI E DAZIERI DELLA NORMATIVA SULLE ANTICIPAZIONI DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI CUI ALLA LEGGE 29 MAGGIO 1982,N.297 TESTO

Dettagli

Allegato A COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma

Allegato A COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma Allegato A COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma BANDO Affidamento custodia e manutenzione dell impianto sportivo comunale denominato Stadio Comunale G. Fattori sito in Via Bandiera snc per il periodo

Dettagli

BUONO SOCIALE. Via Turati 2/b - 22036 Erba (C0) - P. IVA 02984610135 - Tel. 031 6474525 - Fax 031 6474539 - ufficiodipiano@consorzioerbese.

BUONO SOCIALE. Via Turati 2/b - 22036 Erba (C0) - P. IVA 02984610135 - Tel. 031 6474525 - Fax 031 6474539 - ufficiodipiano@consorzioerbese. BUONO SOCIALE CRITERI E MODALITA PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE A FAVORE DI PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI ASSISTITE A DOMICILIO DAI FAMILIARI O CON ASSISTENZA INFORMALE Art. 1 Finalità: Il buono sociale

Dettagli

2) Sede legale La Fondazione ha sede in Verona.

2) Sede legale La Fondazione ha sede in Verona. 1) Costituzione, denominazione, natura E costituita una fondazione, a norma degli artt. 14 e segg. del codice civile, denominata Fondazione Cattolica Assicurazioni. La Fondazione è persona giuridica di

Dettagli