LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO"

Transcript

1 pagina 1 di 6 LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO MECCANISMO PUNTEGGI PER IL MANTENIMENTO, L ASSEGNAZIONE, LA VARIAZIONE DEL POSTO BARCA ED I RELATIVI CRITERI DI APPLICAZIONE. allegato al regolamento sedi sociale e nautica

2 pagina 2 di OBIETTIVI Il sistema consente, in base all attribuzione di punteggi calcolati su base annuale il mantenimento e l assegnazione del posto barca nell ambito della Base Nautica. Tali modifiche, introdotte con lo scopo di perfezionare e bilanciare al massimo il sistema senza peraltro modificarne i principi e la struttura, hanno tenuto essenzialmente conto delle principali linee guida sotto indicate: Indicazioni della Presidenza Nazionale Esperienza maturata nell applicazione del sistema La variazione di posto barca invece si baserà su un criterio cronologico di presentazione delle domande. Nelle pagine in allegato i Soci potranno trovare istruzioni dettagliate di quanto sopra esposto. 2.0 LE TRE LISTE PREVISTE DAL REGOLAMENTO Il sistema di monitoraggio posto in essere si basa sulla redazione annuale di tre liste distinte: LISTA PER IL MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA LISTA PER L ASSEGNAZIONE POSTO BARCA LISTA PER LA VARIAZIONE POSTO BARCA Di seguito analizziamo nel dettaglio le tre lista sopracitate. 2.1 LISTA PER IL MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA Ogni Socio assegnatario di posto Barca è tenuto, come quanto prescritto dallo Statuto della Lega Navale Italiana, a partecipare attivamente alle attività sociali pena la revoca del posto barca stesso. Di seguito è descritto un metodo di assegnazione punti che consentirà al socio di mantenere il proprio posto barca. A partire da aprile 2012 (successivamente dal mese di gennaio di ogni anno), saranno assegnati i punteggi (vedi tabella 1) che il socio matura durante l anno solare. In tale data si procederà inoltre all integrazione del precedente sistema con il nuovo meccanismo a punti di seguito descritto. Di seguito i criteri applicati: PERIODO DI OSSERVAZIONE Anno solare PUNTEGGIO ANNUO MINIMO DI MANTENIMENTO 6 punti PUNTEGGI Vedere tabella 1 ESENZIONI/ECCEZIONI Al socio assegnatario che per due anni consecutivi non consegue il punteggio minimo verrà revocato il posto barca. Eventuali casi particolari potranno essere presi in esame dal Consiglio Direttivo. SOCI CON FACOLTA DI CONCORRERE AL PUNTEGGIO DI MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA. Socio titolare del posto barca (dovrà acquisire almeno 3 punti). Soci familiari del Socio titolare. Socio/i comproprietario/i dell del Socio titolare. Per ogni attività è prevista l attribuzione di un punteggio singolo ( es.:assemblea ordinaria, partecipa Socio assegnatario + 2 Soci familiari - il punteggio acquisito è pari a 1 ).

3 pagina 3 di 6 Codifica punteggio TABELLA 1 PUNTEGGI PER IL MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA Descrizione attività SOCIO ASSEGNATARIO Gruppo 1 (G1) ATTIVITA ISTITUZIONALE E ANZIANITA G1-a anzianità 0,10 punti ogni anno di regolare iscrizione alla sezione della LNI sezione di Grado G1-b componente il Consiglio Direttivo 0,50 al mese 0,25 al mese G1-c componente Collegio dei Revisori dei Conti, Collegio dei Probiviri 0,20 al mese 0,10 al mese Gruppo 2 (G2) PARTECIPAZIONE G2-a presenza alle assemblee sociali G2-b G2-c G2-d G2-e partecipazione a manifestazioni sportive e sociali (cadauna) partecipazione a corsi (es. brevetto nautico, patenti, esperto velista ecc.) partecipazione a serate a tema, presenza a conferenze e/o mostre organizzate dalla sezione (cadauna) Presenza in equipaggio su imbarcazioni con guidone L.N.I. durante le manifestazioni sociali (cadauna) G2-f Presentazione di nuovo socio ordinario Gruppo 3 (G3) G3-a G3-b G3-c G3-d Partecipazione diretta ad organizzazione di evento sociale messa a disposizione della propria interventi e/o opere su mezzi o strutture sociali attività con messa a disposizione del proprio bagaglio professionale G3-e attività varie di supporto alla Sezione (a discrezione del CDS) G4-a G4-b ritardata consegna documenti alla sezione Mancata esposizione guidone sociale, o evidente usura dello stesso su propria ORGANIZZAZIONE 1,00 0,00 Da 1,00 a 2,00 Da 0,20 a 1,00 Gruppo 4 (G4) PENALITA (assegnazione da parte del CDS) -1, , SOCIO FAMILIARE O COMPROPRIETARIO

4 pagina 4 di 6 G4-c mancata comunicazione assenza dall'ormeggio (vedi art. 9 sede nautica) -1, LISTA PER L ASSEGNAZIONE DEL POSTO BARCA Il CDS decide sulle domande ed assegna i posti disponibili valutando l idoneità dell e la disponibilità del proprietario a perseguire i fini statutari della L.N.I. La lista per l assegnazione dei posti barca sarà redatta una volta all anno, entro il mese di gennaio, con i relativi punteggi che il socio avrà maturato nell anno solare precedente (vedi tabella 2). Il socio a cui sarà assegnato un posto barca, vedrà il suo punteggio azzerato ed entrerà automaticamente nel monitoraggio punti previsto per il mantenimento (vedi 2.1). In caso di assegnazione di posto barca in corso d anno, il socio assegnatario sarà esentato per l anno in corso dal monitoraggio (che riprenderà l anno seguente). I punteggi per l assegnazione del posto barca saranno assegnati secondo i seguenti parametri: L anzianità di iscrizione del Socio alla Sezione di Grado (3 punti per anno) La data di presentazione della domanda (3 punti per anno) L eventuale residenza a Grado (6 punti una tantum ) La partecipazione alle attività della Sezione promosse dal CDS, con i punteggi relativi come da schema di seguito riportato (Tabella 2). Tali punteggi andranno a sommarsi di anno in anno e contribuiranno ad avanzare nella classifica annuale per l assegnazione dei posti barca redatta dal CDS PERIODO DI OSSERVAZIONE PUNTEGGI Vedere tabella 2 1 anno solare. Ogni anno i punteggi andranno a sommarsi agli anni precedenti fino al raggiungimento da parte del socio dell assegnazione di un posto barca. SOCI CON FACOLTA DI ACQUISIZIONE PUNTEGGIO Socio richiedente Soci familiari del Socio richiedente Socio/i comproprietario/i della barca del Socio richiedente. In ogni caso per ogni singola attività il punteggio relativo potrà essere acquisito da uno solo dei Soci di cui sopra anche nel caso di partecipazione plurima ( es: assemblea ordinaria partecipa Socio ordinario + 2 familiari punteggio acquisito = 1 )

5 pagina 5 di 6 TABELLA 2, ASSEGNAZIONE POSTO BARCA Codifica punteggio G1-a Descrizione attività SOCIO ASSEGNATARIO SOCIO FAMILIARE O COMPROPRIETARIO Gruppo 1 (G1) ATTIVITA ISTITUZIONALE E ANZIANITA G1-b Anzianità 3 punti ogni anno di iscrizione continuativa alla sezione della LNI sezione di Grado G1-c Data di presentazione della domanda 3 punti ogni anno di regolare iscrizione alla lista d attesa. G1-d Residenza a Grado 6 punti una tantum G1-e componente il Consiglio Direttivo 0,50 al mese 0,25 al mese G1-f componente Collegio dei Revisori dei Conti, Collegio dei Probiviri 0,20 al mese 0,10 al mese Gruppo 2 (G2) PARTECIPAZIONE G2-a Presenza alle assemblee sociali G2-b G2-c G2-d G2-e Partecipazione a manifestazioni sportive e sociali (cadauna) Partecipazione a corsi (es. brevetto nautico, patenti, esperto velista ecc.) Partecipazione a serate a tema, presenza a conferenze e/o mostre organizzate dalla sezione (cadauna) Presenza in equipaggio su imbarcazioni con guidone L.N.I. durante le man. sociali G2-f Presentazione di nuovo socio ordinario Gruppo 3 (G3) G3-a G3-b G3-c G3-d Partecipazione diretta ad organizzazione di eventi sociali Messa a disposizione della propria Interventi e/o opere su mezzi o strutture sociali Attività con messa a disposizione del proprio bagaglio professionale G3-e Attività varie di supporto alla Sezione (a discrezione del CDS) G4-a Ritardata consegna documenti alla sezione ORGANIZZAZIONE 2,00 0,00 Da 1,00 a 2,00 Da 0,20 a 1,00 Gruppo 4 (G4) PENALITA (assegnazione da parte del CDS) - 1,00 - G4-b Mancata esposizione guidone sociale, o - 1,00 - -

6 pagina 6 di 6 evidente usura dello stesso su propria 2.3 LISTA PER LA VARIAZIONE DEL POSTO BARCA Le variazioni di posti barca precederanno le nuove assegnazioni (vedi punto 2.2). Ogni socio assegnatario di posto barca che ne richiede la variazione si iscrive ad una apposita lista. Il meccanismo di assegnazione terrà conto unicamente della data di presentazione della domanda. In caso di rinuncia della variazione subentrerà il socio successivo nella lista. La scambio di posta barca tra due soci sarà possibile previa autorizzazione del CDS. 3.0 MODALITA DI VERIFICA DELLE PRESENZE ALLE ATTIVITÀ DELLA SEZIONE Durante ogni attività sociale sarà predisposto un apposito modulo ove il socio apporrà la propria firma di presenza.

LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO

LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO MECCANISMO PUNTEGGI PER IL MANTENIMENTO, L ASSEGNAZIONE, LA VARIAZIONE DEL POSTO BARCA ED I RELATIVI CRITERI DI APPLICAZIONE. allegato al regolamento sede nautica

Dettagli

LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO

LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO MECCANISMO PUNTEGGI PER IL MANTENIMENTO, L ASSEGNAZIONE, LA VARIAZIONE DEL POSTO BARCA ED I RELATIVI CRITERI DI APPLICAZIONE. allegato al Regolamento Interno - sede

Dettagli

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO Servizio Demanio ***** Tel.0974/908832 23 33 Fax 800 250797 Prot. n. 5913 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI BARCA PRESSO LE BANCHINE, PONTILI E SPECCHI ACQUEI COMUNALI

Dettagli

CLUB NAUTICO PESARO. Deliberato dall Assemblea Straordinaria dei Soci il 25 Giugno 2010 PREMESSA

CLUB NAUTICO PESARO. Deliberato dall Assemblea Straordinaria dei Soci il 25 Giugno 2010 PREMESSA CLUB NAUTICO PESARO REGOLAMENTO PER GLI ORMEGGI E L UTILIZZAZIONE DEI SERVIZI DI BANCHINA Deliberato dall Assemblea Straordinaria dei Soci il 25 Giugno 2010 PREMESSA Il presente regolamento ha per oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA

REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA Allegato C) REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA Art. 1 Scopo ed oggetto del Regolamento Il presente regolamento ha lo scopo di disciplinare talune norme di funzionamento e di organizzare

Dettagli

COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo

COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO MOBILITA DEL PERSONALE (allegato al Regolamento sull Ordinamento degli Uffici e dei Servizi approvato con deliberazione della G.C. dell 11.6.1998

Dettagli

COMUNE DI CASTELLO D ARGILE

COMUNE DI CASTELLO D ARGILE COMUNE DI CASTELLO D ARGILE 1 Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE BACHECHE COMUNALI. Approvato con delibera consiliare n. 54 del 28 settembre 2009 ARTICOLO 1 FINALITA 1.1 Il presente

Dettagli

COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO PER EROGAZIONE ASSEGNI DI STUDIO A STUDENTI CHE CONSEGUONO IL DIPLOMA DI LAUREA E IL DIPLOMA DI MATURITA. (APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47660/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE L ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DEL GAS METANO PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO

Dettagli

Ordine degli Psicologi della Toscana FIRENZE

Ordine degli Psicologi della Toscana FIRENZE OPT.odpt_to.REGISTRO UFFICIALE.U.0000793.05-02-2015 Ordine degli Psicologi A tutti i professionisti interessati Oggetto: Avviso pubblico di procedura comparativa per conferimento incarico per consulenze

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARIA COGHINAS (PROVINCIA DI SASSARI)

COMUNE DI SANTA MARIA COGHINAS (PROVINCIA DI SASSARI) COMUNE DI SANTA MARIA COGHINAS PROVINCIA CI SASSARI COMUNE DI SANTA MARIA COGHINAS (PROVINCIA DI SASSARI) (C.A.P. 07010 TEL. 079/5851421 FAX 079/5851441) AVVISO DI ESPERIMENTO MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI DIRITTI ALL ESENZIONE DAL PAGAMENTO DELLA RETTA UNIVERSITARIA E PRESTITI D ONORE Art. 1 - Premessa Il seguente regolamento

Dettagli

COMUNE DI GORLA MAGGIORE

COMUNE DI GORLA MAGGIORE COMUNE DI GORLA MAGGIORE Provincia di Varese Ufficio Pubblica Istruzione e Cultura 1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO Articolo 1 PREMESSA L Amministrazione Comunale di Gorla Maggiore in conformità

Dettagli

Direzione ed Uffici 47122 Forlì P.zza del Lavoro, 35 Tel. 0543/38411

Direzione ed Uffici 47122 Forlì P.zza del Lavoro, 35 Tel. 0543/38411 Direzione ed Uffici 47122 Forlì P.zza del Lavoro, 35 Tel. 0543/38411 SELEZIONE RISERVATA AI DISABILI LEGGE 68/99 PER L ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 1 OPERATORE SPECIALISTA TURNISTA" ADDETTO ALL

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI (emanato con decreto rettorale n. 688 del 16 luglio 1997; modificato con delibere del Consiglio di Amministrazione nelle sedute

Dettagli

CITTA DI POGGIARDO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA

CITTA DI POGGIARDO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA CITTA DI POGGIARDO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n. 276 del 30.12.2013 ARTICOLO 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente

Dettagli

UFFICIO DI PIANO DELL AMBITO TERRITORIALE DI TIRANO

UFFICIO DI PIANO DELL AMBITO TERRITORIALE DI TIRANO Approvato con Deliberazione di Giunta Esecutiva n 93 del 01/07/2015 UFFICIO DI PIANO DELL AMBITO TERRITORIALE DI TIRANO AVVISO DI RIDEFINIZIONE NORME ASSEGNAZIONE VOUCHER SOCIALI PER SOSTENERE LA VITA

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 2/7 DEL 22.1.2014

DELIBERAZIONE N. 2/7 DEL 22.1.2014 Oggetto: Intesa tra il Governo e le Regioni, le Province autonome di Trento e Bolzano e le Autonomie locali, ai sensi dell art. 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, concernente l utilizzo di

Dettagli

Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica

Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO N. 2/2010 - SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO FINALIZZATA ALL ASSUNZIONE DI UN ESPERTO RICERCATORE CON

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI Art. 1 Oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina, all interno di un sistema integrato di interventi e servizi sociali di competenza dei comuni

Dettagli

Fondo Pensione Dipendenti Gruppo ENEL

Fondo Pensione Dipendenti Gruppo ENEL REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELLE ANTICIPAZIONI DI CUI ALL ART. 27 DELLO STATUTO DEL FOPEN 1. BENEFICIARI Come previsto dal D.Lgs 124/93 e successive modifiche hanno titolo a richiedere l anticipazione

Dettagli

AREA MARE AVVISO PUBBLICO

AREA MARE AVVISO PUBBLICO Sede legale e amministrativa: via Farina 38 (ang. via Pitzolo) 09127 Cagliari. Tel/fax 0704560070 - email amministrazione@evolvereformazione.it - P.I. 02536790922 AVVISO MACISTE Interventi volti a inserimenti

Dettagli

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA OGGETTO Il presente regolamento disciplina l erogazione di voucher per finanziare interventi

Dettagli

Comune di Pozzuolo del Friuli

Comune di Pozzuolo del Friuli Comune di Pozzuolo del Friuli INTERNET sito web: www.comune.pozzuolo.udine.it e-mail: protocollo@com-pozzuolo-del-friuli.regione.fvg.it Via XX Settembre, 31 33050 POZZUOLO DEL FRIULI (UD) C.F.: 80010530303

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO

CLUB ALPINO ITALIANO CLUB ALPINO ITALIANO Bando di mobilità esterna volontaria per l assunzione di n. 2 profili amministrativi nella categoria B2 (ex VI qualifica funzionale) a tempo indeterminato e pieno. Area Amministrativa

Dettagli

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO Approvato con deliberazione G.C. n. 174 del 14/10/2010 Art. 1 Principi generali Il presente regolamento

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL Indice ART. 1 (FINALITÀ).......... 2 ART. 2 (INTERVENTI AMMISSIBILI)...... 2 ART. 3 (DESTINATARI)........ 2 ART. 4 (MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE)...... 2 ART. 5 (COSTI AMMISSIBILI).........

Dettagli

COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA

COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA I C I S A T I V T E M P L COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA (C.A.P. 07029 - PIAZZA GALLURA N 3 - PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO) Codice Fiscale e Partita I.V.A. 00253250906 Tel. 079/679964-73 FAX 079/679963-29 Settore

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

REGOLAMENTO INDICE. Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2. Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2

REGOLAMENTO INDICE. Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2. Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2 IL REGOLAMENTO REGOLAMENTO INDICE Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2 Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2 Art.3 Requisiti formatori.pag.5 Art.4 Requisiti di accesso per gli

Dettagli

REGIONANDO 2000 REGIONE LAZIO ASSESSORATO SALVAGUARDIA E CURA DELLA SALUTE

REGIONANDO 2000 REGIONE LAZIO ASSESSORATO SALVAGUARDIA E CURA DELLA SALUTE REGIONANDO 2000 REGIONE LAZIO ASSESSORATO SALVAGUARDIA E CURA DELLA SALUTE PROGETTO TRIENNALE DI POTENZIAMENTO DELL ASSISTENZA DOMICILIARE NEL LAZIO, ANNI 1998/2000. Premessa Il programma di assistenza

Dettagli

BUONO SOCIALE. Via Turati 2/b - 22036 Erba (C0) - P. IVA 02984610135 - Tel. 031 6474525 - Fax 031 6474539 - ufficiodipiano@consorzioerbese.

BUONO SOCIALE. Via Turati 2/b - 22036 Erba (C0) - P. IVA 02984610135 - Tel. 031 6474525 - Fax 031 6474539 - ufficiodipiano@consorzioerbese. BUONO SOCIALE CRITERI E MODALITA PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE A FAVORE DI PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI ASSISTITE A DOMICILIO DAI FAMILIARI O CON ASSISTENZA INFORMALE Art. 1 Finalità: Il buono sociale

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO DI MERITO

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO DI MERITO C O M U N E DI N O R M A Piazza I Maggio, 13 04010 Tel. 0773/352808 Fax 0773/354186 www.comunedinorma.it P.I. 00125240598 SETTORE 2 Politiche Sociali e Culturali Servizio Responsabile: Dr. Antonio Bersani

Dettagli

CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DEGLI SPAZI PUBBLICI ATTREZZATI PER LO SPORT

CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DEGLI SPAZI PUBBLICI ATTREZZATI PER LO SPORT CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DEGLI SPAZI PUBBLICI ATTREZZATI PER LO SPORT ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 192 DEL 29 LUGLIO 1993 MODIFICATO

Dettagli

Regolamento dell'associazione OpenERP Italia

Regolamento dell'associazione OpenERP Italia Regolamento dell'associazione OpenERP Italia 1 Dei soci 1.1 Domanda di iscrizione del nuovo socio L'aspirante socio è tenuto ad accettare il contenuto dello statuto, del regolamento interno e ad accettare

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO BORSE DI STUDIO 2015

BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO BORSE DI STUDIO 2015 BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO BORSE DI STUDIO 2015 1. ASSEGNI A CONCORSO E bandito concorso per il conferimento delle sotto elencate borse di studio a favore degli studenti delle scuole secondarie

Dettagli

Centro Regionale S.Alessio Margherita di Savoia per i Ciechi. Statuto

Centro Regionale S.Alessio Margherita di Savoia per i Ciechi. Statuto 1 Centro Regionale S.Alessio Margherita di Savoia per i Ciechi. Statuto (Approvato con delibera della Giunta regionale della regione Lazio in data 01 luglio 2008 n. 461) 1 Capo I Origine - Sede Fini Redditi

Dettagli

bando per l assegnazione di

bando per l assegnazione di ISTITUZIONE BORSE DI STUDIO Il Progetto dell Associazione di Volontariato AUSER di Asti, grazie alle donazione dei propri Soci, promuove un bando per l assegnazione di due borse di studio per lo svolgimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IMMOBILI DESTINATI ALLA LOCAZIONE DI PROPRIETA DELL A.S.P. FIRENZE MONTEDOMINI

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IMMOBILI DESTINATI ALLA LOCAZIONE DI PROPRIETA DELL A.S.P. FIRENZE MONTEDOMINI REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IMMOBILI DESTINATI ALLA LOCAZIONE DI PROPRIETA DELL A.S.P. FIRENZE MONTEDOMINI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 39 DEL 24/11/2010 MODIFICATO

Dettagli

DISTRETTO SOCIO SANITARIO D3 COMUNE DI RAVANUSA (Provincia di Agrigento) Assistenza domiciliare anziani e disabili

DISTRETTO SOCIO SANITARIO D3 COMUNE DI RAVANUSA (Provincia di Agrigento) Assistenza domiciliare anziani e disabili DISTRETTO SOCIO SANITARIO D3 COMUNE DI RAVANUSA (Provincia di Agrigento) ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E ALLA PERSONA Uffici Servizi Sociali Si avvisa la cittadinanza che sarà avviato il Progetto

Dettagli

Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30) A PENA DI ESCLUSIONE. DATI RELATIVI AL BAMBINO cognome nome

Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30) A PENA DI ESCLUSIONE. DATI RELATIVI AL BAMBINO cognome nome All ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Signa Oggetto: Iscrizione all Asilo Nido Comunale - Privato a convenzione a.e. 2015/2016 Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30)

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I

C O M U N E DI A S S E M I N I C O M U N E DI A S S E M I N I Provincia di Cagliari BANDO PUBBLICO PER AMMISSIONE AL PROGRAMMA DEL PLUS AREA OVEST PER LA REALIZZAZIONE DELL AZIONE 2 DENOMINATA INTERVENTI DI REINSERIMENTO SOCIALE E LAVORATIVO

Dettagli

Consorzio Pubblico Servizio alla Persona Ambito Territoriale di Viadana

Consorzio Pubblico Servizio alla Persona Ambito Territoriale di Viadana Consorzio Pubblico Servizio alla Persona Ambito Territoriale di Viadana Programma Operativo Regionale 2014-2020 Obiettivo Investimenti in favore della crescita e dell occupazione Cofinanziato con il Fondo

Dettagli

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Siciliana ia Regionale di Trapani REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SPORTIVI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 02 febbraio

Dettagli

BANDO DI CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DI UNO SPAZIO INCONTRI

BANDO DI CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DI UNO SPAZIO INCONTRI BANDO DI CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DI UNO SPAZIO INCONTRI Premessa L Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia, al fine di promuovere forme di partecipazione

Dettagli

Il Comitato Esecutivo della Comunità

Il Comitato Esecutivo della Comunità Bando concessione di provvidenze ad associazioni, comitati, enti privati, società con finalità socialmente utili senza scopo di lucro - Anno 2016 Settore: Sport Il Comitato Esecutivo della Comunità - visto

Dettagli

DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014

DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014 DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014 Art. 1 - Oggetto delle direttive Le presenti direttive disciplinano l erogazione del Buono Domiciliarità a favore di anziani non autosufficienti

Dettagli

U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G )

U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G ) U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G ) COMUNE DI ELINI COMUNE DI ARZANA COMUNE DI LANUSEI COMUNE DI LOCERI COMUNE DI BARI SARDO COMUNE DI ILBONO PROGETTO SPERIMENTALE CONTRO LE POVERTÀ ESTREME

Dettagli

UISP. Lega Calcio. Regolamento Nazionale della Formazione

UISP. Lega Calcio. Regolamento Nazionale della Formazione UISP Lega Calcio Regolamento Nazionale della Formazione UISP Lega Calcio - Regolamento Nazionale della Formazione. Art. 1 (Principi Generali) La Lega Calcio istituisce il Regolamento Nazionale della Formazione

Dettagli

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo Allegato A) Modalità di attribuzione delle borse di studio a favore di studenti che hanno frequentato nell a.s. 2011/2012 la 3^ classe della Scuola Secondaria di 1^ grado e tutte le classi della Scuola

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA DI ALTA FORMAZIONE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA DI ALTA FORMAZIONE BANDO PER LA CONCESSIONE DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA DI ALTA FORMAZIONE OGGETTO Il Consorzio dei Comuni del Bacino Imbrifero Montano del Piave appartenenti alla provincia di Belluno emana il bando

Dettagli

SEZIONE DI CASTELLAMMARE DI STABIA

SEZIONE DI CASTELLAMMARE DI STABIA SEZIONE DI CASTELLAMMARE DI STABIA REGOLAMENTO INTERNO PER L USO DEI POSTI D ORMEGGIO DELLA BASE NAUTICA www.leganavalestabia.it La normativa che segue regola la gestione dei posti di ormeggio presso la

Dettagli

CONSORZIO CIMITERIALE tra i Comuni di CASORIA ARZANO - CASAVATORE (Provincia di Napoli)

CONSORZIO CIMITERIALE tra i Comuni di CASORIA ARZANO - CASAVATORE (Provincia di Napoli) Bando pubblico per l assegnazione di loculi cimiteriali presso il cimitero consortile dei Comune di Arzano, Casavatore, Casoria. Deliberazione N. 14 del 16/09/2014 - Allegato A L Amministrazione dell Ente

Dettagli

Regolamento per la disciplina dei criteri di accesso all assegnazione del lotto prime case p.f. 21/54 e p.f. 21/55 C.C. Ragoli II

Regolamento per la disciplina dei criteri di accesso all assegnazione del lotto prime case p.f. 21/54 e p.f. 21/55 C.C. Ragoli II COMUNE DI PINZOLO Provincia di Trento Regolamento per la disciplina dei criteri di accesso all assegnazione del lotto prime case p.f. 21/54 e p.f. 21/55 C.C. Ragoli II Approvato con delibera di consiglio

Dettagli

COMUNE DI LASTRA A SIGNA

COMUNE DI LASTRA A SIGNA COMUNE DI LASTRA A SIGNA Piazza del Comune, 17 Lastra a Signa BANDO PER INCENTIVI PER L UTILIZZO DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE (Approvato con Determinazione n. 533 del 04.09.2013) ANNUALITA 2013-2014 Premessa

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI

AREA AFFARI GENERALI AREA AFFARI GENERALI BANDO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA EX ART. 30 D.LGS 165/2001 PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI UN POSTO DI ISTRUTTORE CONTABILE CAT. C SETTORE FINANZIARIO. IL SEGRETARIO

Dettagli

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 ALLEGATO A REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 Aggregazione, Protagonismo, Creatività PREMESSA

Dettagli

Delegazione Regionale per il Trentino -Alto Adige Veneto Friuli Venezia BANDO. Il Delegato Regionale della LNI per il Triveneto.

Delegazione Regionale per il Trentino -Alto Adige Veneto Friuli Venezia BANDO. Il Delegato Regionale della LNI per il Triveneto. LEGA NAVALE ITALIANA ENTE PUBBLICO MORALE SOTTO L ALTO PATRONATO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VIGILATO DAI MINISTERI DELLA DIFESA E DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI ENTE CULTURALE (DM 01.02.1995)

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L'ASSEGNAZIONE DI N. 3 LICENZE DI ESERCIZIO PER IL SERVIZIO DI TAXI IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

BANDO DI CONCORSO PER L'ASSEGNAZIONE DI N. 3 LICENZE DI ESERCIZIO PER IL SERVIZIO DI TAXI IL FUNZIONARIO RESPONSABILE Ufficio Attività economiche, Sviluppo e Cultura- Via XXIV Maggio, 22-55047 Seravezza tel. 0584-757721/13/45/48/fax 0584-7571808 suap@comune.seravezza.lucca.it BANDO DI CONCORSO PER L'ASSEGNAZIONE DI N.

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì Cesena REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AI CITTADINI DI CONRIBUTI PER L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA PRESSO ABITAZIONI PRIVATE Approvato con deliberazione

Dettagli

PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE

PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE 2015-3 LEGA NAVALE ITALIANA SEZIONE DI MILANO Viale Cassala, 34 20143 Milano tel. 02.58314058 Fax 02.58314305 cod. fisc. 80100590159 www.leganavale.mi.it e-mail: milano@leganavale.it

Dettagli

CONVENZIONE PER IL RICONOSCIMENTO DI CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI TRA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI KORE DI ENNA E AUTOMOBILE CLUB D ITALIA

CONVENZIONE PER IL RICONOSCIMENTO DI CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI TRA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI KORE DI ENNA E AUTOMOBILE CLUB D ITALIA CONVENZIONE PER IL RICONOSCIMENTO DI CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI TRA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI KORE DI ENNA E AUTOMOBILE CLUB D ITALIA L anno 2006, il giorno 16 del mese di febbraio, alle ore 17:00, nella

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 AUTORIZZAZIONI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTUTE CON CONDUCENTE.

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 AUTORIZZAZIONI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTUTE CON CONDUCENTE. BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 AUTORIZZAZIONI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTUTE CON CONDUCENTE. IL RESPONSABILE - Visto il Regolamento comunale per la disciplina del servizio

Dettagli

REGIONE TOSCANA COMUNE DI MONTIERI

REGIONE TOSCANA COMUNE DI MONTIERI REGIONE TOSCANA COMUNE DI MONTIERI BANDO DI CONCORSO PER CAMBI DI ALLOGGIO ALL INTERNO DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL COMUNE DI MONTIERI IL RESPONSABILE DELL AREA in attuazione della

Dettagli

BOZZA. Avviso pubblico PER LA PREMIAZIONE DELLE IMPRESE STORICHE

BOZZA. Avviso pubblico PER LA PREMIAZIONE DELLE IMPRESE STORICHE BOZZA Avviso pubblico PER LA PREMIAZIONE DELLE IMPRESE STORICHE 1 INDICE Art. 1 - oggetto... 3 Categoria I... 3 Categoria II... 3 Categoria III... 3 Categoria IV... 4 Art. 2 modalità di partecipazione...

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA-MENTE LIBERI no profit

ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA-MENTE LIBERI no profit ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA-MENTE LIBERI no profit L anno 2006 il giorno 27 maggio alle ore 15:00 in via Roma, 5 a Remedello (BS), ora trasferitasi in via Visano, 70 a Isorella (BS) sono

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL PRIMO ANNO DI UNIVERSITÀ A.A. 2013/14

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL PRIMO ANNO DI UNIVERSITÀ A.A. 2013/14 CONSORZIO DEI COMUNI DEL BACINO IMBRIFERO MONTANO DEL PIAVE APPARTENENTI ALLA PROVINCIA DI BELLUNO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL PRIMO ANNO DI UNIVERSITÀ A.A. 2013/14

Dettagli

3. Requisiti di accesso L accesso alla misura è vincolato alla contestuale presenza dei seguenti requisiti alla data di presentazione

3. Requisiti di accesso L accesso alla misura è vincolato alla contestuale presenza dei seguenti requisiti alla data di presentazione Allegato 1 Avviso pubblico per l assegnazione del contributo ai sensi della LR 18/2014 Norme a tutela dei coniugi separati o divorziati in condizioni, in condizione di disagio, in particolare con figli

Dettagli

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA Regolamento per la concessione in uso delle palestre coperte e degli spazi aperti adibiti ad attività sportive annessi alle scuole cittadine di proprietà comunale CITTA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED ASSEGNAZIONE POSTI AUTO ED AUTORIMESSE DI PERTINENZA DI ALLOGGI POPOLARI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED ASSEGNAZIONE POSTI AUTO ED AUTORIMESSE DI PERTINENZA DI ALLOGGI POPOLARI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED ASSEGNAZIONE POSTI AUTO ED AUTORIMESSE DI PERTINENZA DI ALLOGGI POPOLARI Regolamento adottato in Consiglio Comunale n. 82 del 22/11/2007 1 Art. 1 GENERALITA Gli immobili

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA 22 APRILE 2009 23 APRILE 2009 AVVISO DI CONVOCAZIONE. all ordine del giorno

ASSEMBLEA ORDINARIA 22 APRILE 2009 23 APRILE 2009 AVVISO DI CONVOCAZIONE. all ordine del giorno ASSEMBLEA ORDINARIA 22 APRILE 2009 23 APRILE 2009 AVVISO DI CONVOCAZIONE Relazioni degli Amministratori sulle proposte all ordine del giorno AMPLIFON S.p.A. Capitale sociale: Euro 3.968.400,00.= Sede Sociale

Dettagli

COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI

COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 09/05/2011 Capo I Disposizioni

Dettagli

Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio Arturo Carlo Jemolo

Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio Arturo Carlo Jemolo BANDO PER L AMMISSIONE A 50 POSTI AL CORSO CORPORATE FINANCE, M&A PRIVATE EQUITY. IL PERCORSO DI ACQUISIZIONE DI SOCIETÀ" (Anno 2013) 1. L Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio A. C. Jemolo,

Dettagli

Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori

Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori Art. 1 Costituzione, sede e durata Conformemente a quanto previsto dall art. 48 del Contatto Collettivo Nazionale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Comune di Castelnuovo di Val di Cecina Provincia Di Pisa REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Approvato con deliberazione di C.C. n. 59 del 24.09.2009 1 ART. 1 - FINALITA La Baby

Dettagli

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE Appendice al Regolamento stralcio per l accesso all impiego ed agli incarichi di lavoro COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE Approvata

Dettagli

BANDO CONTRIBUTO COMUNALE PER AFFITTO ANNO 2015

BANDO CONTRIBUTO COMUNALE PER AFFITTO ANNO 2015 COMUNE DI CORTE FRANCA (Provincia di Brescia) BANDO CONTRIBUTO COMUNALE PER AFFITTO ANNO 2015 In esecuzione della Deliberazione di Giunta Comunale n. 187 del 15/12/2015 è indetto nel limite di spesa per

Dettagli

La Responsabile dell Area

La Responsabile dell Area BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI STRAORDINARI A SOSTEGNO DELL AFFITTO IN FAVORE DI NUCLEI FAMILIARI CON LAVORATORI COLPITI DALLA CRISI ECONOMICA La Responsabile dell Area In applicazione

Dettagli

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione ALLEGATO 2 (SCHEMA TIPO) Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione Art. 1 Costituzione e Sede E costituita ai sensi dell art. 36 e seguenti del C.C., l Organizzazione di Volontariato denominata,

Dettagli

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova Provincia di Mantova Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova ART.1 FINALITA La Provincia di Mantova e la Camera di Commercio di Mantova

Dettagli

Comune di Signa Provincia di Firenze

Comune di Signa Provincia di Firenze DOMANDA n. marca da bollo 14,62 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE al BANDO DI CONCORSO PER CAMBI DI ALLOGGIO ALL INTERNO DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA, ANNO 2012 L.R.T. 96/96. - Determinazione

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA DI VALUTAZIONE DEI DIPENDENTI

PROCEDURA OPERATIVA DI VALUTAZIONE DEI DIPENDENTI PROCEDURA OPERATIVA DI VALUTAZIONE DEI DIPENDENTI A fini dell erogazione della produttività individuale e di gruppo ( art 17 comma 1 lettera a) dell Accordo nazionale e ai fini della progressione economica

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

BANDO PER L' EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI PRIVATI PER L ACQUISTO DI BIOTRITURATORE-CIPPATORE AZIONATO DA MOTORE ELETTRICO

BANDO PER L' EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI PRIVATI PER L ACQUISTO DI BIOTRITURATORE-CIPPATORE AZIONATO DA MOTORE ELETTRICO Bozza Allegato A INCENTIVAZIONE ALLA RIDUZIONE DEL RIFIUTO VEGETALE DOMESTICO BANDO PER L' EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI PRIVATI Indice ART. 1 (FINALITÀ).......... 2 ART. 2 (DESTINATARI).........

Dettagli

REGIONE TOSCANA UNIONE DI COMUNI FIESOLE - VAGLIA

REGIONE TOSCANA UNIONE DI COMUNI FIESOLE - VAGLIA marca da bollo 14,62 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER CAMBI DI ALLOGGIO ALL INTERNO DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA, ANNO 2012-11-26 ai sensi della L.R.T. 96/96. Determinazione

Dettagli

Allegato alla deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.67 del 14/12/2015

Allegato alla deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.67 del 14/12/2015 Allegato alla deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.67 del 14/12/2015 CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DELLA QUOTA DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI DISABILI, MINORI E ADULTI, AL COSTO DEI SERVIZI

Dettagli

Bando pubblico per l erogazione di contributi economici per il sostegno al reddito. - 2 semestre 2016 -

Bando pubblico per l erogazione di contributi economici per il sostegno al reddito. - 2 semestre 2016 - www.comune.paderno-dugnano.mi.it settore Socioculturale segreteria.socioculturale@comune.paderno-dugnano.mi.it Bando pubblico per l erogazione di contributi economici per il sostegno al reddito PREMESSA

Dettagli

Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO

Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO PROVINCIA DI FROSINONE Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO DI ASPIRANTI PRESIDENTI DI COMMISSIONE D ESAME PER I CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

STATUTO FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA

STATUTO FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA STATUTO FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NELLE IMPRESE COOPERATIVE. Testo approvato dall Assemblea ordinaria del 9 giugno 2005 ART. 1 COSTITUZIONE Al fine di promuovere

Dettagli

ARSEL Liguria. Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro Via San Vincenzo 4 16121 Genova tel. 010 24911

ARSEL Liguria. Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro Via San Vincenzo 4 16121 Genova tel. 010 24911 ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro Via San Vincenzo 4 16121 Genova tel. 010 24911 AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L AFFIDAMENTO DI: N. 1 INCARICO AD UNA FIGURA ESPERTA

Dettagli

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Determinazione dei criteri e delle modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO (Emanato con decreto rettorale n. 759 del 21 ottobre 2005 Modificato con decreto rettorale n. 31 del

Dettagli

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE INDICE Direttore di Filiale Imprese... 3 Coordinatore... 4 Gestore Imprese... 5 Addetto Imprese... 6 Specialista Estero Merci... 7 Specialista Credito

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA Art. 1 - Premesse Il Comune di Amaroni promuove un bando per l assegnazione di due borse di studio denominato Maestra Gina, grazie a Venanzio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT

UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 09026 Cod. Fiscale n. 01423040920 Tel 07096040218 219 220 221 - Fax 07096040243 Sito Web: www.sansperate.net Email: socialeculturale@sansperate.net UFFICIO

Dettagli

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO Anno Accademico 2014/2015 - BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE: A) ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI B) ATTIVITA DELLE ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE UNIVERSITARIE PREMESSA Il presente bando - finanziato dall UniMoRe

Dettagli

(i) richieda l iscrizione nell elenco speciale istituito dall Emittente alla data t0;

(i) richieda l iscrizione nell elenco speciale istituito dall Emittente alla data t0; Comunicazione n. 0080574 del 15-10-2015 inviata alla società ( ) e allo studio legale ( ) OGGETTO: ( società ) - Quesito in merito all applicazione della disciplina dell offerta pubblica di acquisto obbligatoria

Dettagli

Art. 1. Beneficiari. Art. 2. Tipologia degli interventi

Art. 1. Beneficiari. Art. 2. Tipologia degli interventi BANDO PER LA SELEZIONE DI SOGGETTI A CUI CONCEDERE DEI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE ATTIVITA COMMERCIALI E ARTIGIANALI DI CAREGGINE Art. 1 Beneficiari Nell ambito delle iniziative promosse dall Amministrazione

Dettagli

(emanato con Decreto del Direttore n. 238 del 05.06.2014, pubblicato in pari data all Albo Ufficiale on-line della SNS)

(emanato con Decreto del Direttore n. 238 del 05.06.2014, pubblicato in pari data all Albo Ufficiale on-line della SNS) Regolamento per l attribuzione degli incentivi economici una tantum di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240, ai professori e ricercatori della Scuola Normale Superiore (emanato

Dettagli