U. R. P. AREA ATTIVITA' PRODUTTIVE, POLIZIA PROVINCIALE, CACCIA, TURISMO, PROTEZIONE CIVILE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "U. R. P. AREA ATTIVITA' PRODUTTIVE, POLIZIA PROVINCIALE, CACCIA, TURISMO, PROTEZIONE CIVILE"

Transcript

1 U. R. P. AREA ATTIVITA' PRODUTTIVE, POLIZIA PROVINCIALE, CACCIA, TURISMO, PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO TURISMO UFFICIO STRUTTURE RICETTIVE ed AGENZIE di VIAGGIO TEL. 0425/ FAX 0425/ Procedimento: Classificazione strutture alberghiere Descrizione dell attività relativa al procedimento amministrativo: rilascio classificazione strutture ricettive: alberghiere (alberghi, motel, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, residenze d epoca alberghiere) Riferimenti normativi: Legge Regionale 04 novembre 2002 n. 33 Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo (Titolo II, Capo I, Sez. I. IV) Responsabile del procedimento: Mariangela Goggia Soggetti che possono partecipare al procedimento: persone fisiche, ditte individuali, società, Enti o Associazioni riconosciute a livello Regionale. richiesta di classificazione della struttura Documentazione da allegare alla domanda dichiarazione di possesso del certificato di agibilità dell immobile, con l'indicazione degli estremi dello stesso asseverazione di un tecnico abilitato sulla conformità alla L.R. 33/2002 del numero dei posti letto di ciascuna camera o unità abitativa con indicazione, per ogni locale di pernottamento, non solo del numero dei posti letto ma anche delle relative superfici e cubature. relazione tecnico descrittiva sulla tipologia e qualità dei servizi offerti, sulle dotazioni degli impianti, arredi ed attrezzature e sul personale planimetrie, prospetti e sezioni quotate del complesso in scala 1:100 denuncia dell attrezzatura su modulo predisposto e fornito dalla Provincia in conformità al modello regionale Contenuto della domanda: richiesta di classificazione Modulistica disponibile presso l ufficio: modello di denuncia delle attrezzature e dei servizi per la classificazione Tempi per il rilascio del provvedimento: 60 giorni dalla presentazione dell istanza Costi: Varie: dopo il rilascio della classifica, l utente dovrà provvedere alla denuncia dei prezzi, su apposito modello fornito dal Servizio Turismo della Provincia.

2 REGIONE VENETO Amministrazione Provinciale di M OD. C OM/ALB STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE Comunicazione dell'attrezzatura e dei prezzi per l'anno 1^ (entro 1 ottobre) 2^ (entro 1 marzo) 01 Denominazione co mpleta dell'esercizio 02 Tipologia Albergo Villaggio-Albergo Tipologia speciale Residenz a d'epoca 03 Classif icazione 5 stelle lusso ***** 3 stelle *** 04 Indirizz o completo Ind. Civico Località / Frazione Motel Residenze turistico alberghiere 5 stelle ***** 2 stelle ** Dipendenza Cas a princ ipale 4 stelle **** 1 stella * Altitudine Comune CAP Provincia 05 Telefono - telefax - telex E mail - sito internet Telefono Telex Sigla Fax Sito Int 06 Titolare della licenza (1) Società Tipo società Cognome Data di nascita Indirizzo Comune Telef ono Nome Luogo di nascita CAP Fax Cod. Fiscale / P. IVA 07 E stremi delle autorizzazioni Licenza n. rilasciata il Decreto num. Decreto data Autor. num. Autor. data: 08 Notizie varie Centro storico Zona aeroporto Zona stazione FS Periferia Zona fiera Casello autostradale Sul mare Zona collinare Sul lago Zona impianti di risalita Zona termale Campagna/parco Anno di costruzione Anno di ultima ristrutturazione (2) Edificio riconosciuto di interesse storico Villa Castello 09 Personale dipendente Fisso n. Stagionale n. 10 Apertura Annuale Stagionale Se stagionale, indicare i periodi di apertura: dal al dal al dal al 11 Indirizz o nei periodi di chi usura Cognome Nome Ind. Comune Provincia CAP Telefono Telefax

3 12 Camere, suite, unità abitative, posti letto CAMERE SUITE (5) Singole n. Doppie n. A più di 2 letti (3) n. Junior suite Suite senza bagno con bagno (4 senza bagno con bagno (4 senza bagno con bagno (4) N. PL N. PL N. PL N. PL TOTALE CAMERE N. TOTALE POSTI LETTO N. TOT. SUITE POSTI LETTO Camere e Suite con : RS - Riscaldamento n. AC - Aria condizionat a n. IN - Insonorizzazione n. CM - Cassetta di sicurezza a muro n. SS - Salotto permanente n. TA - Telefono abilitato a chiamata esterna diretta n. TX - Telef ono non abilitato a chiamata esterna n. TV - Apparecchio TV n. FB - Frigo-bar n. RA - Radio o filodiffusione n. Unità abitative (6) (cd. promiscuità) e posti letto in unità abitative, ove consentito dalla legislazione di riferimento. Unità abitative dotat e di cucina o angolo cottura UNITA' ABITATIVE Monoloc ali Bilocali Trilocali Più loc ali N. Posti Letto.N Posti Letto N. Posti Letto N. P. L. Locali TOTALE UNITA' ABITATIVE N. TOTALE POSTI LETTO N. Unità abitative con : RS - Riscaldamento n. AC - Aria condizionat a n. IN - Insonorizzazione n. CM - Cassetta di sicurezza a muro n. TA - Telefono abilitato a chiamata esterna diretta n. TX - Telefono non abilitato a chiamata esterna n. TV - Apparecchio TV n. SS - Salotto permanente in vano separato n. RA - Radio o filodiffusione n. TOT ALE GE NER ALE P OSTI LE TT O 13 Servizi igienici (4) Bagni nelle Camere Bagni nelle Suite Bagni nelle Un. Abitative 14 Impianti s portivi, attrezzature e servizi della struttura ricettiva (indicare con "X" solo i servizi esistenti) Altri bagni privati Totale bagni privati Bagni in 0 luoghi comuni Totale Generale Bagni 0 (7) AH Accessibilità totale disabili (n on co m p il are ) AC Accessibilità parziale disabili (n on compil a re) AS Ascensore RI Ristorant e RV Ristorante vegetariano TC Taverna o tavola calda BA Bar GB Giochi per bambini SL Sala lettura ST Sala televisione PP Proprio parco o giardino AA Accettazione animali domestici SC Servizio congressi. Max n : AG Accettazione gruppi AM Accesso a mezzi pubblici AV Parcheggio non custodito PA Parcheggio custodito AU Autorimessa TR Trasporto clienti LB Lavatura e stiratura biancheria SB Servizio baby sitting CV Custodia valori CC Cassette di sicurezza SA Sauna privata IT Im pianti termali propri FC Fitness / Centro salute SP Spiaggia riservata DI Discoteca AX Aria condizionata negli spazi comuni AY Letti aggiuntivi Altri servizi, impianti e attrezzature: LI Lingua inglese LF Lingua francese LS Lingua spagnola LT Lingua tedesca (9) (8) Altre lingue : Impianti, attrezzature e servizi sportivi Nel complesso TN Campo da tennis PC Piscina coperta PS Piscina scoperta GO Campo da golf EQ Equitazione VE Vela WI Windsurf SU Sub RB Ricarica bombole sub SN Sc i nautico SM Sci montano Altri impianti, attrezzature e servizi sportivi:

4 15 Prezzi giornalieri In Euro comprensivi di riscaldamento, aria condizionat a ed IVA CAMERA SINGOLA SOLO PERNOTTAMENTO CAMERA DOPPI A SOLO PERNOTTAMENTO senza bagno completo con bagno completo senza bagno completo con bagno completo min. max. min. max. min. max. min. max. Bassa stagione Alta stagione o Stagione unica CAMERA A PIU' LETTI SOLO PERNOTTAMENTO SUITE SOLO PERNOTTAMENTO senza bagno completo con bagno completo junior suite suite min. max. min. max. min. max. min. max. Bassa stagione Alta stagione o Stagione unica PENSI ONE COMPLETA (escl. bevande) PER PERSONA E PER GIORNO PERMANENZA MINIMA TRE GIORNI senza bagno completo con bagno completo 1/2 PENSI ONE (escl. bevande) PER PERSONA E PER GIORNO PER MANENZA MINIMA TRE GIORNI senza bagno completo con bagno completo min. max. min. max. min. max. min. max. Bassa stagione Alta stagione o Stagione unica UNITA' ABITATIVA - TIPO PREZZI GIORNALIERI DELL'UNITA' ABITATIVA DESCRITTA BA S S A STA GIO NE A LTA STAGIONE min. max. min. max. TIPO A: Monolocale TIPO B: Bilocale TIPO C: Trilocale TIPO D: Più locali

5 SINTESI PREZZO GIORNALI ERO DELLE UNITA' ABITATIVE BA S S A STAGI ON E ALTA STAGION E O ST A GION E UNIC A MINIMO MASSIMO MINIMO MASSIMO 16 Pasti a prezzo fisso Prima colazione non è prevista è compres a nel prezzo del pernottamento (n essun au m e nto di p rezzo) non è compresa nel prezzo del pernottamento ed il prezzo è di Pranzo Cena 17 Carte di credito si Quali: 18 supplemento di prezzo giornaliero per il letto temporaneo aggiuntivo, solo su richiesta del cliente % (indicare la percentuale sul prezzo giornaliero effettivamente praticato per camera/suite/junior s uite/unità abitativa) 19 supplemento di prezzo giornaliero per il servizio di prima colazione in camera/suite/junior suite/unità abitativa, a richiesta del cliente(solo negli alberghi/motel a 3, 4 e 5 stelle) Data Timbro e firma VIDIMAZIONE AUTORITA' COMPETEN TE NOTE (1) (2) (3) (4) (5) (6) Indi care in ca so di so ci et à N OM E e C OG N OM E, DATA e L U O G O di N A S CI TA d el legal e ra ppre sentant e. P e r rist rutt urazione si i nten don o gli int e rve nti di manut enzione straordi n a ria sogg etti a co nce ssio ni edili zie. P e r camere a p iù di 2 l etti si i nt end on o camere co n n r. l etti autori zzat o dall'u L SS. P e r l o cale bagno si i nt ende dotat o di WC, l a vandi n o, do ccia o va sca e bi det. L e suit es sono composte d a al m e no 2 va ni di sti nti, di cui uno alle sti to a sa lo tto e d un o a camera d a lett o ed alme n o un bag n o. Le juni or sui tes so no co m p ost e da un uni co vano ave nt e una parte all estita a sal otto ed u n bagno priva t o. L e unit à abitati ve d a un o o più locali allesti te a camere da l e tt o, so g gi orno e sono do tat e di servizi o a ut o nomo di cu ci n a e b agno pri va t o. (7) I ndi care i b agni pri vati ecceden ti il pri mo b agn o p e r ca m e ra, su it e e u nit à abitati ve (8) (9) Tra sp o rto cli e nti: sta zione, termin al, i mpi a nti di ri salit a. A p porre un a croce tta q ual ora su ri chi e st a del cli e nt e sia possi bil e ag gi u n ger e nell e ca m e re il l et to ag gi u nti vo.

6 (ALLEGATO ALLA DOMANDA DI CLASSIFICAZIONE) STRUTTURE TURISTICHE RICETTIVE ALBERGHIERE (art L.R. 33/2002) - ALBERGHI - MOTEL VILLAGGI ALBERGO RESIDENZE TURISTICHE ALBERGHIERE DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE AZIONE (Artt. 23 e 32 L.R. 33/2002) Alla Provincia di Dati del dichiarante Cognome Nome Telefono Fax Dati e dotazioni della struttura ricettiva Sezione 1^ - generalità della struttura 01 Denominazione struttura 02 Dati di classificazione (da compilare se la struttura è già classificata) Categoria dell ultima classificazione ALBERGO di STELLE LUSSO (1) CASA PRINCIPALE DIPENDENZA MOTEL VILLAGGIO ALBERGO RES.TUR. ALBERGHIERA (1) SOLO PER 5 STELLE di STELLE di STELLE di STELLE RESIDENZA D EPOCA 03 Indirizzo completo Via / Piazza numero civico della struttura Interno.. Località Comune CAP Provincia (sigla) 04 Tel,Fax, ,Pec,Sito web Richiesta Classificazione Alberghi Motel Villaggi albergo Residenze turistiche alberghiere pag. 1/4

7 Sezione 2^ - CAPACITÀ RICETTIVA A) Camere e servizi ad uso pubblico PIANO P.T. Senza bagno* Con bagno Junior Suites suite 1 letto 2 letto più letti 1 letto 2 letto più letti 1 letto 2 letto 1 letto 2 letto più letti Tot. Camere 1 letto 2 letto più letti Mono locale Unità abitative Bilocale Altro tot. letti Servizi comuni Bagni Comp W.C TOTALE * con lavabo con acqua corrente calda e fredda N.B. Per ulteriori piani superiori al 6 inserire f otocopia della tabella con situazione relativa Superfici minime delle unità abitative, delle suite e delle junior suite in alberghi, motel, villaggialbergo e residenze turistico-alberghiere (di cui all allegato E della l.r.33/2002). SUPERFICI MINIME DELLE UNITÀ ABITATIVE (esclusi i bagni) Composizione (uno o più locali) (1-2-3 stelle) (4-5 stelle) N.. UNITÀ ABITATIVE A UN LETTO mq. 10 mq. 12 N.. UNITÀ ABITATIVE A DUE LETTI mq. 16 mq. 18 N.. UNITÀ ABITATIVE A TRE LETTI mq. 22 mq. 24 N.. UNITÀ ABITATIVE A QUATTRO LETTI mq. 28 mq. 30 SUPERFICI MINIME DELLE SUITE (esclusi i bagni) Composizione (due o più locali) N.. SUITE A UN LETTO mq. 16 N.. SUITE A DUE LETTI mq. 25 N.. SUITE A TRE LETTI mq. 32 N.. SUITE A QUATTRO LETTI mq. 40 SUPERFICI MINIME DELLE JUNIOR SUITE (esclusi i bagni) Composizione (un locale) N.. JUNIOR SUITE A UN LETTO mq. 12 N.. JUNIOR SUITE A DUE LETTI mq. 18 Richiesta Classificazione Alberghi Motel Villaggi albergo Residenze turistiche alberghiere pag. 2/4

8 Sezione 3^ - REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI (art. 23 comma 1 - della L.R. 33/2002) Requisiti minimi ai fini della classificazione: (barrare le caselle in caso affermativo ove sono i quadratini) a) Capacità ricettiva non inferiore a 7 camere, oppure, sette suite/junior suite, ovvero sette unità abitative con esclusione delle dipendenze; b) requisiti minimi obbligatori di cui alla L.R. 33/2002 dichiarati: per alberghi e motel nel modello B (allegato C bis della L.R.33/2002) nonché nel modello C (2) (allegato C ter della L.R.33/2002); per villaggi albergo e residenze turistico alberghiere nel modello D (allegato D della della L.R.33/2002) ; c) standard tipici (minimo 5) per esercizi di classe internaz. (alberghi 5 stelle lusso) - all. B della L.R. 33/2002. AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI B, C e D allegati al presente modulo Nelle varie sezioni, barrare le caselle in caso affermativo ove sono i quadratini. A fianco di ciascuna voce i numeri stanno ad indicare il numero di stelle per le quali tale requisito è obbligatorio. (2) Il modello C va utilizzato solo nel caso di nuova costruzione o di ristrutturazione totale con progetto presentato dopo il 20/12/2010; I sottoscritt : Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ ai sensi dell art. 46 del D.P.R. N. 445/2000 (autocertificazione) - consapevole che le dichiarazioni false, la falsità negli atti e l uso di atti falsi comportano l applicazione delle sanzioni penali previste dall art.76 del DPR 28/12/2000, n. 445, nonché la decadenza dei benefici prodotti da provvedimenti emanati sulla base di dichiarazioni non veritiere ai sensi dell art.75, del medesimo decreto; DICHIARA che la struttura ricettiva per la quale chiede la classificazione, possiede tutti i requisiti cui all art: 23 e relativi allegati, della legge regionale n. 33/2002. (la norma è scaricabile dal sito del consiglio regionale www:consiglioveneto.it); di aver preso visione dell informativa sul trattamento dei dati personali, ai sensi dell art. 13 del D.Lgs 30 giugno 2003, n. 196, sotto riportata. CHIEDE - CONFERMA DELL ULTIMA CLASSIFICAZIONE di cui alla Sezione 1^; - NUOVA CLASSIFICAZIONE ALBERGO di STELLE LUSSO (3) CASA PRINCIPALE DIPENDENZA MOTEL VILLAGGIO ALBERGO di STELLE di STELLE RES.TUR. ALBERGHIERA di STELLE (3) SOLO PER 5 STELLE RESIDENZA D EPOCA Data FIRMA DEL RICHIEDENTE Richiesta Classificazione Alberghi Motel Villaggi albergo Residenze turistiche alberghiere pag. 3/4

9 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 La raccolta e l utilizzo dei dati personali richiesti nel modello sono svolti da parte della Provincia competente per territorio, in adempimento alle disposizioni della L.R. 4 novembre 2002, n. 33 (T. U. in materia di Turismo). Le Province, ai sensi degli artt. 3, lett. c) e d), e 34, L.R. n. 33/2002, trattano i dati relativi alle strutture del territorio di competenza e li trasmettono alla Regione e all Enit, secondo le procedure individuate dal Sistema Informativo Turistico Regionale (SIRT). I dati, in forma aggregata, saranno trattati anche per finalità statistiche. La gestione dei dati è informatizzata e cartacea. I dati relativi alla struttura ricettiva turistica saranno diffusi da Regione del Veneto, in attuazione dell art. 2, lett. c), L.R. n. 33/2002, attraverso il sito internet (portale turistico regionale). Saranno diffusi, inoltre, dalle Province ai sensi dell art. 3, comma. 1, lett. c), della suddetta legge, nell ambito della prevista attività di informazione e promozione. I dati relativi alla struttura ricettiva turistica potranno essere diffusi anche attraverso materiale divulgativo cartaceo. Titolari del trattamento per i procedimenti di competenza e per le attività di registrazione e di aggiornamento della banca dati anagrafica regionale sono le Province. E possibile rivolgersi alla Provincia competente per territorio per avere informazioni circa il nominativo del Responsabile del trattamento. Titolare del trattamento dei dati per quanto riguarda la banca dati anagrafica regionale è Regione del Veneto-Giunta Regionale, con sede in Dorsoduro 3901, Venezia. Responsabile del trattamento per la gestione della banca dati anagrafica regionale è il Dirigente regionale della Direzione Turismo con sede in Palazzo Sceriman, Cannaregio 168, Venezia. Agli interessati competono i diritti previsti dall art. 7 del D.lgs. n. 196/2003. E possibile, quindi, chiedere ai Responsabili del trattamento la correzione, l integrazione dei dati personali e, ricorrendone gli estremi, la cancellazione o il blocco. Richiesta Classificazione Alberghi Motel Villaggi albergo Residenze turistiche alberghiere pag. 4/4

10 MODELLO B di dichiarazione dei requisiti di cui all allegato C) bis della L.R. 33/2002 REQUISITI OBBLIGATORI PER ALBERGHI E MOTEL STELLE (barrare in caso affermativo) 1.00 PRESTAZIONE DI SERVIZIO 1.01 SERVIZI DI RICEVIMENTO E PORTINERIA INFORMAZIONI assicurato 16/24 ore con almeno una unità addetta in via esclusiva per ciascun 5 servizio assicurato 16/24 ore con almeno una unità addetta in via esclusiva assicurato 16/24 ore con un addetto assicurato 12/24 ore da un addetto SERVIZIO CUSTODIA VALORI cassetta di sicurezza in tutte le camere/suite/junior suite/unità abitative in cassaforte dell'albergo ed in cassette di sicurezza singole in almeno il 50% 3 delle camere/suite/junior suite/unità abitative in cassaforte dell'albergo SERVIZIO DI NOTTE portiere di notte e servizio di ricevimento notturno portiere di notte addetto disponibile a chiamata ACCOGLIMENTO E TRASPORTO INTERNO DEI BAGAGLI assicurato 24/24 ore con un addetto in via esclusiva assicurato 16/24 ore con un addetto assicurato 12/24 ore a mezzo carrello SERVIZIO DI PRIMA COLAZIONE in sala apposita e/o ristorante in sale comuni destinate anche ad altri usi a richiesta del cliente, anche nelle camere/suite/junior suite/unità abitative SERVIZIO DI BAR NEL LOCALE OVE È UBICATO IL BANCO O NEL PUNTO RISTORO assicurato 16/24 ore a cura del personale addetto assicurato 12/24 ore a cura del personale addetto assicurato 12/24 ore a cura del personale addetto o con distributore automatico 1-2 di bevande nel punto di ristoro 1.07 SERVIZIO DI BAR NEI LOCALI COMUNI assicurato 16/24 ore a cura del personale addetto assicurato 12/24 ore a cura del personale addetto SERVIZIO DI BAR NELLE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/ UNITÀ ABITATIVE assicurato 24/24 ore a cura di una unità addetta assicurato 16/24 ore a cura di una unità addetta assicurato 12/24 ore FRIGO-BAR IN TUTTE LE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/ UNITÀ ABITATIVE frigo bar in tutte le camere/suite/junior suite/ unità abitative DIVISE per il personale per gli addetti al ricevimento, bar, ristorante, camere LINGUE ESTERE CORRENTEMENTE PARLATE dal gestore o direttore (alberghi 5/4 stelle: 2 lingue; alberghi 3 stelle: 1 lingua ) dal personale di ricevimento portineria e informazioni (alberghi 5 stelle: 3 lingue; alberghi 4 stelle: 2 lingue; albergo 3 stelle: 1 lingua)

11 MODELLO B di dichiarazione dei requisiti di cui all allegato C) bis della L.R. 33/ CAMBIO BIANCHERIA (1= vedi nota in calce) lenzuola e federe: tutti i giorni lenzuola e federe: ad ogni cambio di cliente ed almeno tre volte la settimana lenzuola e federe: ad ogni cambio di cliente ed almeno due volte la settimana asciugamani nelle camere o nei bagni: tutti i giorni asciugamani nelle camere o nei bagni: ad ogni cambio di cliente ed almeno tre 1-2 volte la settimana 1.13 ACCESSORI DEI LOCALI BAGNO PRIVATI: (2 = vedi nota in calce) cestino rifiuti un asciugamano e una salvietta per persona un tappetino, un accappatoio da bagno o telo a persona carta igienica, sacchetti igienici e saponetta Sgabello Asciugacapelli materiale per pulizia scarpe (in assenza di apparecchi automatici) ACCESSORI NELLE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/UNITÀ ABITATIVE documentazione sull'albergo necessario per scrivere LAVATURA E STIRATURA BIANCHERIA resa entro le 24 ore PULIZIA NELLE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/UNITÀ ABITATIVE una volta al giorno con riassetto pomeridiano una volta al giorno DOTAZIONI, IMPIANTI E ATTREZZATURE 2.01 SERVIZI IGIENICI E BAGNO un lavabo con acqua corrente calda e fredda, specchio e presa di corrente per ogni camera, ove non sussista bagno privato un locale bagno completo ogni dieci posti letto non serviti da locale bagno privato Presenza di un locale bagno comune completo per l intera struttura (3 = vedi nota in calce) 2.02 NUMERO LOCALI-BAGNO PRIVATI IN PERCENTUALE RISPETTO AL NUMERO DELLE CAMERE SUITE/ JUNIOR SUITE/ UNITÀ ABITATIVE: (4 = vedi nota in calce) cento per cento ottanta per cento Cinquanta per cento CHIAMATA DI ALLARME IN TUTTI I BAGNI (PRIVATI E COMUNI) chiamata di allarme in tutti i bagni (privati e comuni) RISCALDAMENTO (4bis = vedi nota in calce) in tutto l'esercizio ARIA CONDIZIONATA O IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE (5 = vedi nota in calce) in tutto l'esercizio e regolabile dal cliente nelle camere/suite/junior suite/unità 4-5 abitative 2.06 ASCENSORE O SERVIZIO DI MONTACARICHI (6 = vedi nota in calce) ascensore o servizio di montacarichi 4-5 STELLE (barrare in caso affermativo) - 2 -

12 MODELLO B di dichiarazione dei requisiti di cui all allegato C) bis della L.R. 33/2002 STELLE (barrare in caso affermativo) 2.07 ASCENSORE PER CLIENTI (6 = vedi nota in calce) qualunque sia il numero dei piani Per esercizi con locali oltre i primi due piani (escluso il piano della reception) ATTREZZATURE DELLE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/UNITÀ ABITATIVE letto/i, illuminazione generale, tavolino, armadio, comodino, specchio, cestino e sedia lampade o applique da comodino impianto di illuminazione adeguato per leggere o scrivere posabagagli poltrona TELEVISIONE TV a colori in tutte le camere/suite/junior suite/unità abitative TV a colori ad uso comune Rete TV satellitare in tutte le camere /suite/junior suite/unità abitative Connessione Internet in tutte le camere /suite/junior suite/unità abitative 4-5- (7= vedi nota in calce) 2.10 RADIO in tutte le camere/suite/junior suite/unità abitative CHIAMATA PER IL PERSONALE chiamata telefonica diretta chiamata con citofono TELEFONO NELLE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/UNITÀ ABITATIVE abilitato alla chiamata esterna diretta non abilitato alla chiamata esterna diretta LINEE TELEFONICHE ESTERNE due linee telefoniche con apparecchio ad uso comune una linea telefonica con apparecchio per uso comune SERVIZI ELETTRONICI telex e/o fax con linea dedicata telex e/o fax Servizio internet riservato agli alloggiati (7= vedi nota in calce) Servizio fotocopiatrice AREE AD USO COMUNE una o più aree ad uso comune di superficie complessiva non inferiore a mq che può coincidere con la sala ristorante o piccola colazione di superficie complessiva non inferiore a mq. 2 per ognuno dei primi venti 2 posti letto, mq. 0,75 per ognuno degli ulteriori posti letto fino al quarantesimo posto letto e di mq. 0,50 per ogni posto letto oltre il quarantesimo posto letto, che possono coincidere con la sala ristorante o piccola colazione come , maggiorata del quindici per cento come , maggiorata del venticinque per cento come , maggiorata del cinquanta per cento SERVIZIO RISTORANTE in locale apposito Servizio di ristorante reso anche nelle camere/suite/junior suite/ unità abitative negli orari previsti per la ristorazione a richiesta del cliente 5-3 -

13 MODELLO B di dichiarazione dei requisiti di cui all allegato C) bis della L.R. 33/ BAR E PUNTO DI RISTORO Bar in area o sala apposita Bar in locale comune Punto di ristoro con addetto o distributore automatico di bevande in locale 1-2 comune 2.18 SALA RISERVATA PER RIUNIONI sala riservata per riunioni INGRESSO PROTETTO DA PORTICO O PENSILINA (6 = vedi nota in calce) ingresso protetto da portico o pensilina LOCALE DI SERVIZIO AI PIANI CON EVENTUALE BAGNO COMUNE locale di servizio ai piani o apposito armadio per il ricovero della biancheria ai 4-5 piani 2.21 SERVIZIO DI PARCHEGGIO RISERVATO/GARAGE servizio di parcheggio custodito servizio di parcheggio riservato per almeno il 50% delle camere/suite/junior suite/unità abitative QUALITÀ E STATO DI CONSERVAZIONE 3.01 SILENZIOSITÀ insonorizzazione di tutte le camere/ suite/junior suite/ unità abitative QUALITÀ E STATO DI CONSERVAZIONE camere (dotazione da letto, arredi, tendaggi, pavimentazione e tappeti, pareti, illuminazione) ottimo 4-5 buono 3 soddisfacente/ decoroso bagni (pareti, pavimenti, arredi, sanitari, rubinetteria) ottimo 4-5 buono 3 soddisfacente/ decoroso sale soggiorno e altri locali comuni (arredi, pavimentazione, tappeti, pareti, tendaggi, illuminazione) ottimo 4-5 buono 3 soddisfacente/decoroso aspetto esterno (facciata, balconi, serramenti e infissi) ottimo 4-5 buono 3 soddisfacente/decoroso 1-2 STELLE (barrare in caso affermativo) DICHIARAZIONE (in caso di ristrutturazione) Si dichiara, che la struttura è stata parzialmente ristrutturata con progetto presentato dopo il 20/12/2010 e che possiede i requisiti dimensionali e strutturali di cui allegato C) ter della L.R. 33/2002, con riferimento ai seguenti nuovi locali: N. camere. N. bagni N. locali comuni (specificare quali) - 4 -

14 MODELLO B di dichiarazione dei requisiti di cui all allegato C) bis della L.R. 33/2002 NOTE (1) Il cambio delle lenzuola, delle federe e degli asciugamani può avvenire con una frequenza minore rispetto a quella prescritta, a seguito di scelta del cliente a tutela dell ambiente; (2) Le camere senza bagno privato devono avere i requisiti di cui ai punti: ; (3) qualora tutte le camere / suite / junior suite / unità abitative, siano dotate di locali bagno privati completi ai sensi della nota n. 4, il requisito di un locale bagno comune completo si intenderà assolto con un locale bagno dotato di lavabo e vaso all inglese; (4) per locale bagno completo si intende quello dotato di lavabo, vaso all inglese, vasca da bagno o doccia, bidet fisso o abbattibile a comparsa; per gli alberghi e motel già classificati al 31 dicembre 2005 è consentito un servizio alternativo al bidet quale la doccia a telefono; (4 bis) requisito non obbligatorio per strutture ricettive con sola apertura estiva; (5) requisito non obbligatorio per strutture ricettive in località montane; (6) tale requisito è obbligatorio per le nuove costruzioni; per gli immobili esistenti l'obbligo sussiste se tecnicamente realizzabile e ove consentito dalle normative vigenti; (7) requisito obbligatorio ove sia disponibile la rete telematica

15 MODELLO C di dichiarazione dei requisiti di cui all allegato C) ter della L.R. 33/2002 REQUISITI OBBLIGATORI PER ALBERGHI E MOTEL STELLE (barrare in caso affermativo) 1.00 PRESTAZIONE DI SERVIZIO 1.01 SERVIZI DI RICEVIMENTO E PORTINERIA - INFORMAZIONI assicurato 16/24 ore con almeno una unità addetta in via esclusiva per ciascun 5 servizio assicurato 16/24 ore con almeno una unità addetta in via esclusiva assicurato 16/24 ore con un addetto assicurato 12/24 ore da un addetto SERVIZIO CUSTODIA VALORI cassetta di sicurezza in tutte le camere/suite/junior suite/unità abitative in cassaforte dell'albergo ed in cassette di sicurezza singole in almeno il 50% delle 3 camere/suite/junior suite/unità abitative in cassaforte dell'albergo SERVIZIO DI NOTTE portiere di notte e servizio di ricevimento notturno portiere di notte addetto disponibile a chiamata ACCOGLIMENTO E TRASPORTO INTERNO DEI BAGAGLI assicurato 24/24 ore con un addetto in via esclusiva assicurato 16/24 ore con un addetto assicurato 12/24 ore a mezzo carrello SERVIZIO DI PRIMA COLAZIONE in sala o area apposita in sale comuni destinate anche ad altri usi a richiesta del cliente, anche nelle camere/suite/junior suite/unità abitative SERVIZIO DI BAR NEL LOCALE OVE È UBICATO IL BANCO O NEL PUNTO DI RISTORO assicurato 16/24 ore a cura del personale addetto assicurato 12/24 ore a cura del personale addetto assicurato 12/24 ore a cura del personale addetto o con distributore automatico di 1-2 bevande nel punto di ristoro 1.07 SERVIZIO DI BAR NEI LOCALI COMUNI assicurato 16/24 ore a cura del personale addetto assicurato 12/24 ore a cura del personale addetto SERVIZIO DI BAR NELLE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/ UNITÀ ABITATIVE assicurato 24/24 ore a cura di una unità addetta assicurato 16/24 ore a cura di una unità addetta assicurato 12/24 ore FRIGO-BAR IN TUTTE LE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/ UNITÀ ABITATIVE frigo bar in tutte le camere/suite/junior suite/ unità abitative DIVISE per il personale per gli addetti al ricevimento, bar, ristorante, camere 2-1 -

16 MODELLO C di dichiarazione dei requisiti di cui all allegato C) ter della L.R. 33/2002 STELLE (barrare in caso affermativo) 1.11 LINGUE ESTERE CORRENTEMENTE PARLATE dal gestore o direttore (alberghi 5/4 stelle: 2 lingue; alberghi 3 stelle: 1 lingua ) dal personale di ricevimento portineria e informazioni (alberghi 5 stelle: 3 lingue; alberghi 4 stelle: 2 lingue; albergo 3 stelle: 1 lingua) 1.12 CAMBIO BIANCHERIA (1= vedi nota in calce) lenzuola e federe: tutti i giorni lenzuola e federe: ad ogni cambio di cliente ed almeno tre volte la settimana lenzuola e federe: ad ogni cambio di cliente ed almeno due volte la settimana asciugamani nelle camere o nei bagni: tutti i giorni asciugamani nelle camere o nei bagni: ad ogni cambio di cliente ed almeno tre 1-2 volte la settimana 1.13 ACCESSORI DEI LOCALI BAGNO PRIVATI: (2 = vedi nota in calce) cestino rifiuti un asciugamano e una salvietta per persona un tappetino, un accappatoio da bagno o telo a persona carta igienica, sacchetti igienici e saponetta Sgabello Asciugacapelli materiale per pulizia scarpe (in assenza di apparecchi automatici) ACCESSORI NELLE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/UNITÀ ABITATIVE documentazione sull'albergo necessario per scrivere LAVATURA E STIRATURA BIANCHERIA resa entro le 24 ore PULIZIA NELLE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/UNITÀ ABITATIVE una volta al giorno con riassetto pomeridiano una volta al giorno DOTAZIONI, IMPIANTI E ATTREZZATURE 2.01 SERVIZI IGIENICI E BAGNO (3 = vedi nota in calce) un lavabo con acqua corrente calda e fredda, specchio e presa di corrente per ogni camera, ove non sussista bagno privato un bagno completo ad uso comune delle camere prive di bagno privato nella misura di un bagno ogni otto posti letto o frazione non serviti di W.C. con minimo di uno per piano un bagno completo ad uso comune delle camere prive di bagno privato nella misura di un bagno ogni sei posti letto o frazione non serviti di W.C. con minimo di uno per piano Servizi igienici destinati ai locali e aree comuni e/o di somministrazione di alimenti e bevande con gabinetto distinto per sesso, per l intera struttura (4= vedi nota in calce) NUMERO LOCALI-BAGNO PRIVATI IN PERCENTUALE RISPETTO AL NUMERO DELLE CAMERE /SUITE/ JUNIOR SUITE/ UNITÀ ABITATIVE cento per cento ottanta per cento quaranta per cento CHIAMATA DI ALLARME IN TUTTI I BAGNI (PRIVATI E COMUNI) chiamata di allarme in tutti i bagni (privati e comuni) RISCALDAMENTO (4bis = vedi nota in calce) in tutto l'esercizio

17 MODELLO C di dichiarazione dei requisiti di cui all allegato C) ter della L.R. 33/2002 STELLE (barrare in caso affermativo) 2.05 ARIA CONDIZIONATA O IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE (5 = vedi nota in calce) in tutto l'esercizio e regolabile dal cliente nelle camere/suite/junior suite/unità 4-5 abitative 2.06 ASCENSORE O SERVIZIO DI MONTACARICHI (6 = vedi nota in calce) ascensore o servizio di montacarichi ASCENSORE PER CLIENTI (6 = vedi nota in calce) qualunque sia il numero dei piani Obbligatorio per edifici superiori a due livelli (compresi i piani interrati qualora 2-3 forniti, anche in parte di locali a servizio degli ospiti) 2.08 ATTREZZATURE DELLE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/UNITÀ ABITATIVE letto/i, illuminazione generale, tavolino, armadio, comodino, specchio, cestino e sedia lampade o applique da comodino impianto di illuminazione adeguato per leggere o scrivere posabagagli poltrona TELEVISIONE E INTERNET TV a colori in tutte le camere/suite/junior suite/unità abitative TV a colori ad uso comune Rete TV satellitare in tutte le camere /suite/junior suite/unità abitative Connessione Internet in tutte le camere /suite/junior suite/unità abitative 4-5 (7= vedi nota in calce) 2.10 RADIO in tutte le camere/suite/junior suite/unità abitative CHIAMATA PER IL PERSONALE chiamata telefonica diretta chiamata con citofono TELEFONO NELLE CAMERE/SUITE/JUNIOR SUITE/UNITÀ ABITATIVE abilitato alla chiamata esterna diretta non abilitato alla chiamata esterna diretta LINEE TELEFONICHE ESTERNE due linee telefoniche con apparecchio ad uso comune una linea telefonica con apparecchio per uso comune SERVIZI ELETTRONICI telex e/o fax con linea dedicata telex e/o fax Servizio internet riservato agli alloggiati con un apparecchio ad uso comune (7= vedi nota in calce) Servizio fotocopiatrice AREE AD USO COMUNE una o più aree ad uso comune di superficie complessiva non inferiore a mq. 15 che 1 può coincidere con la sala ristorante o piccola colazione di superficie complessiva non inferiore a mq. 2 per ognuno dei primi venti posti 2 letto, mq. 0,75 per ognuno degli ulteriori posti letto fino al quarantesimo posto letto e di mq. 0,50 per ogni posto letto oltre il quarantesimo posto letto, che possono coincidere con la sala ristorante o piccola colazione come , maggiorata del quindici per cento come , maggiorata del venticinque per cento come , maggiorata del cinquanta per cento 5-3 -

18 MODELLO C di dichiarazione dei requisiti di cui all allegato C) ter della L.R. 33/ SERVIZIO RISTORANTE in locale apposito Servizio di ristorante reso anche nelle camere/suite/junior suite/ unità abitative negli 5 orari previsti per la ristorazione a richiesta del cliente 2.17 BAR E PUNTO DI RISTORO Bar in area o sala apposita Bar in locale comune Punto di ristoro con addetto o distributore automatico di bevande in locale comune SALA RISERVATA PER RIUNIONI sala riservata per riunioni INGRESSO PROTETTO DA PORTICO O PENSILINA (6 = vedi nota in calce) ingresso protetto da portico o pensilina LOCALE DI SERVIZIO AI PIANI CON EVENTUALE BAGNO COMUNE locale di servizio ai piani o apposito armadio per il ricovero della biancheria ai 4-5 piani 2.21 SERVIZIO DI PARCHEGGIO RISERVATO/GARAGE servizio di parcheggio custodito per almeno l 80% delle camere/suite/junior 5 suire/unità abitative servizio di parcheggio riservato per almeno il 50% delle camere/suite/junior 4 suite/unità abitative 2.22 LOCALI A SERVIZIO DEGLI ALLOGGIATI Vano adibito a guardaroba e deposito bagagli Sala o area soggiorno / bar / lettura / divertimento QUALITÀ E STATO DI CONSERVAZIONE 3.01 SILENZIOSITÀ insonorizzazione di tutte le camere/ suite/junior suite/ unità abitative QUALITÀ E STATO DI CONSERVAZIONE camere (dotazione da letto, arredi, tendaggi, pavimentazione e tappeti, pareti, illuminazione) ottimo 4-5 buono 3 soddisfacente/ decoroso bagni (pareti, pavimenti, arredi, sanitari, rubinetteria) ottimo 4-5 buono 3 soddisfacente/ decoroso sale soggiorno e altri locali comuni (arredi, pavimentazione, tappeti, pareti, tendaggi, illuminazione) ottimo 4-5 buono 3 soddisfacente/decoroso aspetto esterno (facciata, balconi, serramenti e infissi) ottimo 4-5 buono 3 soddisfacente/decoroso STELLE (barrare in caso affermativo)

19 MODELLO C di dichiarazione dei requisiti di cui all allegato C) ter della L.R. 33/ SUPERFICI MINIME DELLE CAMERE E DEI BAGNI 4.01 SUPERFICI MINIME DELLE CAMERE SINGOLE Camera singola con superficie minima di 8 metri quadrati al netto dei bagni privati Camera singola con superficie minima di 9 metri quadrati al netto dei bagni privati SUPERFICI MINIME DELLE CAMERE DOPPIE Camera doppia con superficie minima di 14 metri quadrati al netto dei bagni privati Camera doppia con superficie minima di 15 metri quadrati al netto dei bagni privati Camera doppia con superficie minima di 16 metri quadrati al netto dei bagni privati 5 STELLE (barrare in caso affermativo) 4.03 SUPERFICI MINIME DELLE CAMERE CON PIU DI DUE POSTI LETTO La misura di cui al punto è aumentata di una superficie minima di 6 metri quadrati per ogni ulteriore posto letto al netto dei bagni privati La misura di cui al punto è aumentata di una superficie minima di 6 metri quadrati per ogni ulteriore posto letto al netto dei bagni privati La misura di cui al punto è aumentata di una superficie minima di 6 metri quadrati per ogni ulteriore posto letto al netto dei bagni privati SUPERFICI MINIME DEI BAGNI PRIVATI Superficie minima di 3 metri quadrati del bagno privato Superficie minima di 4 metri quadrati del bagno privato Superficie minima di 5 metri quadrati del bagno privato 5 NOTE (1) Il cambio delle lenzuola, delle federe e degli asciugamani può avvenire con una frequenza minore rispetto a quella prescritta, a seguito di scelta del cliente a tutela dell ambiente; (2) Le camere senza bagno privato devono avere i requisiti di cui ai punti: , , , ; (3) il bagno privato ed il bagno comune devono essere dotati di lavabo, vaso all inglese, bidet fisso o abbattibile a scomparsa, vasca da bagno o doccia, con acqua corrente calda e fredda per il lavaggio; (4) i servizi igienici sono localizzati in due gabinetti distinti per sesso, ciascuno dotato di un lavabo con acqua corrente calda e fredda e di un vaso all inglese e sono situati sullo stesso livello del locale o area comune serviti; (4 bis) requisito non obbligatorio per strutture ricettive con sola apertura estiva. (5) il requisito dell impianto di condizionamento è obbligatorio esclusivamente a quote altimetriche inferiori a 500 metri sul livello del mare ; (6) tale requisito è obbligatorio per le nuove costruzioni; per gli immobili esistenti l'obbligo sussiste se tecnicamente realizzabile e ove consentito dalle normative vigenti; (7) requisito obbligatorio ove sia disponibile la rete telematica

20 STRUTTURE TURISTICHE RICETTIVE STRUTTURE ALBERGHIERE Art. 22 L.R. 33/2002 S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività ai sensi dell art. 34 del D.L. n. 201/2011 come modificato dalla legge di conversione n. 214/2011 AL COMUNE DI...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F Luogo di nascita: Stato Provincia Comune Residenza: Provincia Comune Via n. C.A.P. in qualità di titolare/gestore dell attività: PARTITA IVA (se già iscritto) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ con sede nel Comune di Provincia Via N. C.A.P. Iscritta al Registro Imprese della C.C.I.A.A. di ; n. REA sito Internet: in qualità di legale rappresentante della società/associazione: C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ P. IVA (solo se diversa dal C.F.) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ denominazione e ragione sociale con sede nel Comune di Provincia Via N. C.A.P. Iscritta al Registro Imprese della C.C.I.A.A. di ; n. REA sito Internet: S.C.I.A STRUTTURE ALBERGHIERE pag. 1/6

21 dati della struttura ricettiva alberghiera (specificare la tipologia: albergo, motel, villaggio albergo, residenza turistico alberghiera) Tipologia: Denominazione : in via/piazza:. n C.A.P. numero posti letto: apertura: annuale stagionale numero eventuali dipendenze:.. - se stagionale, indicare i periodi di apertura (giorno/mese) dal:..././... al:../. /... - dal:../ /... al:../. /...- dal:../ /... al:../. /... dal:..././... al:../. /... - dal:../ /... al:../. /...- dal:../ /... al:../. /... provvedimento di classificazione n d el:.../.../.. stelle assegnate n. tel.. fax nel caso di classificazione come residenza d epoca provvedimento n. del.. ( facoltativo ) barrare la casella per la dichiarazione in materia di abbattimento di barriere architettoniche; la struttura turistica è: ACCESSIBILE per persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale ai sensi dell art. 2 e successivi del D.M. 14 giugno 1989, n S E G N A L A DI INIZIARE L ATTIVITÀ RICETTIVA TURISTICA di cui all art. 22 della L.R. n. 33/2002 NELLA SUDDETTA STRUTTURA ALBERGHIERA DICHIARA INOLTRE DI AVER COMPILATO ANCHE: SEZIONE AUTOCERTIFICAZIONI ALLEGATO A ALLEGATO B Ai sensi dell art. 6 comma 1 e dell art. 45 comma 2 del D.Lgs. 82/2005, elegge come proprio domicilio informatico il seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) al quale verranno inviate tutte le comunicazioni riguardanti la presente Firma Data. NOTA PER IL SUAP ATTENZIONE: copia della presente SCIA deve essere trasmessa alla Provincia competente per territorio. S.C.I.A STRUTTURE ALBERGHIERE pag. 2/6

22 SEZIONE AUTOCERTIFICAZIONI IL/LA SOTTOSCRITTO/A ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/ consapevole che le dichiarazioni false, la falsità negli atti e l uso di atti falsi comportano l applicazione delle sanzioni penali previste dall art.76 del DPR 28/12/2000, n. 445, nonché la decadenza dei benefici prodotti da provvedimenti emanati sulla base di dichiarazioni non veritiere ai sensi dell art.75, del medesimo decreto; - consapevole inoltre che, dove il fatto non costituisca più grave reato, chiunque, nelle dichiarazioni o attestazioni o asseverazioni che corredano la segnalazione di inizio attività, dichiara o attesta falsamente l esistenza dei requisiti o dei presupposti di cui al comma 1 dell art. 19, legge 241/90, è punito con la reclusione da uno a tre anni; D I C H I A R A: 1. di essere in possesso dei requisiti morali previsti dagli artt. 11 e 92 del T.U.L.P.S e art. 71 del D.lgs n. 59 del 26/3/2010; 2. che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all art.67 del D.Lgs 159/2011 (antimafia); 3. di effettuare la somministrazione di alimenti e bevande e, pertanto, di essere in possesso dei requisiti professionali, come dichiarato nell ALLEGATO A; 4. che in relazione al livello di rumorosità dell attività, non è necessario presentare la documentazione di previsione di impatto acustico di cui all art. 4 del DPR n. 227/2011 e di cui all art. 8 della Legge n. 447/1995; 5. che in relazione al livello di rumorosità dell attività, è necessario presentare la documentazione di previsione di impatto acustico di cui all art. 4 del DPR n. 227/2011 e di cui all art. 8 della Legge n. 447/1995, che si allega; 6. di aver preso visione dell informativa sul trattamento dei dati personali, ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 di cui all ALLEGATO C. - RELATIVAMENTE AI LOCALI SEDE DELL'ESERCIZIO: che i locali, così come rappresentati nell allegata planimetria in scala 1:100 indicante la ripartizione tecnico funzionale degli spazi, comprese le vie di entrata e di uscita, sono così censiti al NCEU: dati catastali categoria classe sezione foglio mappale subalterno che sono conformi alla normativa vigente in materia urbanistico-edilizia, igienico sanitaria, di sicurezza e di sorvegliabilità per l utilizzazione richiesta; che sono stati rispettati i regolamenti locali di polizia urbana ed annonaria; che l ultimo intervento edilizio è stato realizzato in conformità al seguente titolo abilitativo: Concessione Autorizzazione edilizia Permesso di costruire DIA-dichiarazione inizio attività SCIA-Segnalazione Certificata Inizio Attività Comunicazione attività edilizia libera Nr. ATTO e PROT. del (precisare obbligatoriamente la tipologia e gli estremi del titolo abilitativo) che gli immobili sono agibili a seguito del rilascio del certificato di Agibilità n. del oppure, in alternativa, allega asseverazione di agibilità a firma di tecnico abilitato, corredata dai relativi elaborati tecnici. Per l'attestazione di registrazione igienico sanitaria relativa alla somministrazione: allega alla presente la SCIA sanitaria e gli allegati relativi: Mod: B1 B2 di aver presentato in data all'ussl la SCIA: di essere in possesso dell'attestazione igienico sanitaria n. del Per la prevenzione incendi: allega alla presente la SCIA e gli allegati relativi: di aver presentato in data la SCIA ai Vigili del Fuoco di essere in possesso del certificato n. del ALLEGA: fotocopia del documento di identità; copia del permesso di soggiorno (per i cittadini extracomunitari). FIRMA Data S.C.I.A STRUTTURE ALBERGHIERE pag. 3/6

23 - ALLEGATO A DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI MORALI E PROFESSIONALI PER ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE...L... SOTTOSCRITT... : Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F Luogo di nascita: Stato Provincia Comune Residenza: Provincia Comune Via n. C.A.P. titolare della ditta individuale legale rappresentante della società procuratore della società nominato con atto del preposto della società nominato con atto del D I C H I A R A ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/ di essere in possesso dei requisiti morali previsti (artt. 11 e 92 del T.U.L.P.S; e art. 71 D.lgs n. 59 del 26/3/10) che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all art. 67 del D.Lgs 159/2011 (antimafia) di essere in possesso di uno dei seguenti requisiti professionali (art.71, comma 6 del D.lgs n 59 del ) : aver frequentato con esito positivo il corso professionale per il commercio del settore alimentare o la somministrazione di alimenti e bevande (allega fotocopia attestato del corso) essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea: nome dell Istituto sede oggetto del corso anno di conclusione (allega fotocopia dell attestato/diploma) aver esercitato in proprio (almeno 2 anni negli ultimi 5 anche non continuativi) l attività del settore alimentare o di somministrazione di alimenti e bevande tipo di attività dal al n. REA della CCIAA di aver prestato la propria opera (almeno 2 anni negli ultimi 5 anche non continuativi) presso imprese esercenti l attività del settore alimentare o di somministrazione di alimenti e bevande: nome impresa sede nome impresa sede quale dipendente qualificato, regolarmente iscritto all INPS, dal al quale collaboratore familiare, regolarmente iscritto all INPS, dal al (allega fotocopia del libretto di lavoro/scheda professionale del lavoratore art. 1 bis del D.lgs n. 181/2000) di essere stato iscritto al R.E.C. della CCIAA di al n. per le ex tabelle alimentari o la somministrazione di alimenti e bevande; nella sezione speciale del registro per la gestione di impresa turistica (R.I.T.); salvo cancellazione volontaria o per perdita di requisiti di aver superato in data l'esame di idoneità presso la CCIAA di Il sottoscritto è consapevole che le dichiarazioni false, la falsità negli atti e l uso di atti falsi comportano l applicazione delle sanzioni penali previste dall art.76 del DPR 28/12/2000, n. 445, nonché la decadenza dei benefici prodotti da provvedimenti emanati sulla base di dichiarazioni non veritiere ai sensi dell art.75, del medesimo decreto. ALLEGA: fotocopia del documento di identità; copia del permesso di soggiorno per motivi di lavoro (per i cittadini extracomunitari); copia del libretto di lavoro/scheda professionale del lavoratore (art. 1 bis del D.lgs n. 181/2000) copia dell attestato di frequenza o diploma/laurea al corso professionale/scolastico per il settore alimentare. FIRMA Data S.C.I.A STRUTTURE ALBERGHIERE pag. 4/6

24 - ALLEGATO B - DICHIARAZIONI DI ALTRE PERSONE (AMMINISTRATORI, SOCI) INDICATE ALL ART. 2 D.P.R. 252/1998 SOLO PER ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE (Ad esclusione di chi ha compilato LA SEZIONE AUTOCERTIFICAZIONI, devono compilare questo allegato: tutti gli altri componenti il Consiglio di Amministrazione in caso di SRL e SPA; tutti gli altri soci in caso di SNC; gli altri soci accomandatari in caso di SAS- Nel caso i soci siano più di 2, duplicare il presente ALLEGATO) Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F Luogo di nascita: Residenza: Stato Provincia Comune Provincia Comune Via n. C.A.P. in qualità di della società (indicare la carica posseduta) DICHIARA ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. N. 445/ di essere in possesso dei requisiti morali (artt. 11 e 92 del T.U.L.P.S. e art.71 del D.lgs n 59 del ). - che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all art. 67 del D.Lgs 159/2011 (antimafia). Il sottoscritto è consapevole che le dichiarazioni false, la falsità negli atti e l uso di atti falsi comportano l applicazione delle sanzioni penali previste dall art.76 del DPR 28/12/2000, n. 445, nonché la decadenza dei benefici prodotti da provvedimenti emanati sulla base di dichiarazioni non veritiere ai sensi dell art.75, del medesimo decreto. DATA FIRMA leggibile, (Allegare la fotocopia del doc. di identità) Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F Luogo di nascita: Residenza: Stato Provincia Comune Provincia Comune Via n. C.A.P. in qualità di della società (indicare la carica posseduta) DICHIARA ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. N. 445/ di essere in possesso dei requisiti morali (artt. 11 e 92 del T.U.L.P.S. e art.71 del D.lgs n 59 del ). - che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all art. 67 del D.Lgs 159/2011 (antimafia). Il sottoscritto è consapevole che le dichiarazioni false, la falsità negli atti e l uso di atti falsi comportano l applicazione delle sanzioni penali previste dall art.76 del DPR 28/12/2000, n. 445, nonché la decadenza dei benefici prodotti da provvedimenti emanati sulla base di dichiarazioni non veritiere ai sensi dell art.75, del medesimo decreto. DATA FIRMA leggibile, (Allegare la fotocopia del doc. di identità) S.C.I.A STRUTTURE ALBERGHIERE pag. 5/6

STRUTTURE TURISTICHE RICETTIVE STRUTTURE ALBERGHIERE Art. 22 L.R. 33/2002

STRUTTURE TURISTICHE RICETTIVE STRUTTURE ALBERGHIERE Art. 22 L.R. 33/2002 STRUTTURE TURISTICHE RICETTIVE STRUTTURE ALBERGHIERE Art. 22 L.R. 33/2002 S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività ai sensi dell art. 34 del D.L. n. 201/2011 come modificato dalla legge di

Dettagli

S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività

S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività STRUTTURE TURISTICHE RICETTIVE BED & BREAKFAST (artt. 25 e 27 L.R..33/2002) S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _.l... sottoscritt...: Cognome Nome

Dettagli

S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività

S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività STRUTTURE TURISTICHE RICETTIVE FORESTERIE (artt. 25 e 27 L.R..33/2002) S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _.l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F.:

Dettagli

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune Residenza: Provincia Comune Via o... n. C.A.P.

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune Residenza: Provincia Comune Via o... n. C.A.P. STRUTTURE TURISTICHE RICETTIVE EXTRA ALBERGHIERO CLASSIFICATO (affittacamere, attività ricettiva in esercizio di ristorazione, country house, residence, ostello per la gioventù, casa per ferie/centro vacanze,

Dettagli

SEZIONE 1^ - GENERALITÀ DELL ESERCIZIO. 1. Denominazione della struttura. 2. Via Località. Comune CAP Provincia (sigla) Telefono Fax

SEZIONE 1^ - GENERALITÀ DELL ESERCIZIO. 1. Denominazione della struttura. 2. Via Località. Comune CAP Provincia (sigla) Telefono Fax REGIONE DEL VENETO Amministrazione Provinciale di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DI AFFITTACAMERE ATTIVITA RICETTIVE IN ESERCIZI DI RISTORAZIONE (art. 3 L.R. 33/00) SEZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI PAVIA SETTORE TURISMO ALBERGHI. Allegato A

PROVINCIA DI PAVIA SETTORE TURISMO ALBERGHI. Allegato A PROVINCIA DI PAVIA SETTORE TURISMO ALBERGHI Allegato A Standard qualitativi obbligatori minimi per gli alberghi di prima classificazione rispetto alla data in vigore del Regolamento Regionale 7 dicembre

Dettagli

ALBERGO/DIPENDENZA. Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200

ALBERGO/DIPENDENZA. Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200 MOD.COM/ALB-DIP DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE di ALBERGO/DIPENDENZA Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE

Dettagli

REGIONE SARDEGNA PROVINCIA OGLIASTRA

REGIONE SARDEGNA PROVINCIA OGLIASTRA MOD. COM/ALB/RES REGIONE SARDEGNA PROVINCIA OGLIASTRA ALBERGO RESIDENZIALE Comunicazione delle attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 (obbligatorio entro il 1 ottobre) 01 DENOMINAZIONE COMPLETA DELL

Dettagli

REQUISITI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICA DEGLI ALBERGHI

REQUISITI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICA DEGLI ALBERGHI Servizio 3 Politiche del Lavoro, I - 61121 Pesaro - Via Mazzolari, 4 della Formazione, Sociali, Tel. 0721.3592531/2507/2503 Culturali e Turismo Fax 0721.33930 PEC: provincia.pesarourbino@legalmail.it P.O.

Dettagli

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo MODELLO A ALBERGHI Legge Regionale n. 15 del 16/07/2007 Regolamento Regionale n. 5 del 7/12/2009 Pubblicato sul BURL n. 50-1

Dettagli

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 22 novembre 2010, n. 31)

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 22 novembre 2010, n. 31) Legge regionale 7 dicembre 2009, n. 50 Definizione delle tipologie dei servizi forniti dalle imprese turistiche nell'ambito dell'armonizzazione della classificazione alberghiera (BUR n. 22 dell 1 dicembre

Dettagli

ALBERGHI E ALBERGHI RESIDENZIALI

ALBERGHI E ALBERGHI RESIDENZIALI SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE, CULTURA E TURISMO COMUNICAZIONE DELLE ATTREZZATURE E DEI PREZZI ANNO 201 1 SEMESTRE (entro il 1 ottobre) 2 SEMESTRE (entro il 1 marzo) ALBERGHI E ALBERGHI RESIDENZIALI PRIMA

Dettagli

REQUISITI OBBLIGATORI PER VILLAGGI-ALBERGO E RESIDENZE TURISTICO-ALBERGHIERE

REQUISITI OBBLIGATORI PER VILLAGGI-ALBERGO E RESIDENZE TURISTICO-ALBERGHIERE Allegato C Dgr n. del pag. 1 /5 ALLEGATOC alla Dgr n. 807 del 7 maggio 014 giunta regionale 9^ legislatura REQUISITI OBBLIGATORI PER VILLAGGI-ALBERGO E RESIDENZE TURISTICO-ALBERGHIERE N. REQUISITI DIMENSIONALI

Dettagli

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/ALB DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE

Dettagli

CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA

CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA Mod 5/Alb CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA SEZIONE 1 GENERALITA DELL ESERCIZIO Denominazione dell esercizio Comune.Frazione/località... Indirizzo.. Telefono.. Telex Telefax. www..e-mail

Dettagli

REQUISITI OBBLIGATI E FUNGIBILI - ALBERGHI - 1

REQUISITI OBBLIGATI E FUNGIBILI - ALBERGHI - 1 L attività di albergo è regolata dall art. 86 del T.U.L.P.S. approvato con R.D. n 773 del 8/06/93 e dalla L.R. n 5del 5/03/984. Per il rilascio dell autorizzazione amministrativa è indispensabile compilare

Dettagli

Art. 1 (Disposizioni in materia di classificazione alberghiera)

Art. 1 (Disposizioni in materia di classificazione alberghiera) Legge regionale 7 dicembre 2009, n. 50 Definizione delle tipologie dei servizi forniti dalle imprese turistiche nell'ambito dell'armonizzazione della classificazione alberghiera. (BUR n. 22 dell 1 dicembre

Dettagli

Somministrazione di alimenti e bevande

Somministrazione di alimenti e bevande Somministrazione di alimenti e bevande S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio. TABELLA B Allegata alla denuncia dei requisiti

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio. TABELLA B Allegata alla denuncia dei requisiti DENOMINAZIONE DEL COMPLESSO. LOCALITA.. TABELLA B Allegata alla denuncia dei requisiti Requisiti (obbligati e fungibili) degli ALBERGHI, con i relativi punteggi 1 PRESTAZIONE DI SERVIZI 1.01 - Servizio

Dettagli

PROVINCIA DI MONZA E DELLABRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO A

PROVINCIA DI MONZA E DELLABRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO A PROVINCIA DI MONZA E DELLABRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO A Legge Regionale n. 15 del 16/07/2007 Regolamento Regionale n. 5 del 7/12/2009 Pubblicato sul BURL n. 50-1 Suppl. Ord. Del 14/12/2009 ALLEGATO

Dettagli

INDIRIZZO DELL ESERCIZIO Via o...

INDIRIZZO DELL ESERCIZIO Via o... COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE STRUTTURE DIVENDITA S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività Articolo 18, commi 1 e 3 della legge regionale 28 dicembre 2012, n. 50 AL S.U.A.P. del COMUNE DI

Dettagli

(giorno/mese/anno) con sede in Comune Via N

(giorno/mese/anno) con sede in Comune Via N DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO E DI CERTIFICAZIONE RESA DA UN IMPRESA ALBERGHIERA IN RELAZIONE AL POSSESSO DEI REQUISITI PER LA CLASSIFICAZIONE A QUATTRO STELLE NEL PERIODO 1/1/2011 31/12/2015

Dettagli

SERVIZI IGIENICI E BAGNI AD USO COMUNE

SERVIZI IGIENICI E BAGNI AD USO COMUNE ALLEGATO PROSPETTO DI DEFINIZIONE DEGLI STANDARD MINIMI NAZIONALI DEI SERVIZI E DELLE DOTAZIONI PER LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ALBERGHI ALBERGHI AD UNA STELLA SERVIZIO DI RICEVIMENTO assicurato 12 ore su

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO GRANDI STRUTTURE. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F

COMMERCIO AL DETTAGLIO GRANDI STRUTTURE. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F COMMERCIO AL DETTAGLIO GRANDI STRUTTURE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo MODELLO B ALBERGHI Legge Regionale n. 15 del 16/07/2007 Regolamento Regionale n. 5 del 7/12/2009 Pubblicato sul BURL n. 50-1

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso:

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

(giorno/mese/anno) con sede in Comune Via N

(giorno/mese/anno) con sede in Comune Via N DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO E DI CERTIFICAZIONE RESA DA UN IMPRESA ALBERGHIERA IN RELAZIONE AL POSSESSO DEI REQUISITI PER LA CLASSIFICAZIONE A DUE STELLE NEL PERIODO 1/1/2011 31/12/2015 (L.R.

Dettagli

DENUNCIA DEI REQUISITI DELLA STRUTTURA RICETTIVA

DENUNCIA DEI REQUISITI DELLA STRUTTURA RICETTIVA ALLA PROVINCIA REGIONALE 3 Dipartimento 2 Ufficio dirigenziale Unità operativa alberghi e statistica di settore Corso Cavour 98121 MESSINA DENUNCIA DEI REQUISITI DELLA STRUTTURA RICETTIVA _I_ sottoscritt,

Dettagli

TABELLA A (Art. 27) LIVELLO DI CLASSIFICA. DESCRIZIONE DEI REQUISITI 1 stella. 1. PRESTAZIONI DI SERVIZI 1.01 Direttore di albergo X X X X

TABELLA A (Art. 27) LIVELLO DI CLASSIFICA. DESCRIZIONE DEI REQUISITI 1 stella. 1. PRESTAZIONI DI SERVIZI 1.01 Direttore di albergo X X X X TABELLA A (Art. 27) REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ESERCIZI RICETTIVI ALBERGHIERI (alberghi, motels, alberghi residenziali, alberghi diffusi, villaggi-albergo e beauty-farm)

Dettagli

ALLEGATI ALLA LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002. TABELLA A (riferita all articolo 175) ALLEGATO <>

ALLEGATI ALLA LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002. TABELLA A (riferita all articolo 175) ALLEGATO <<A>> ALLEGATI ALLA LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002. TABELLA A (riferita all articolo 175) QUALIFICA APT Dirigente Funzionario Consigliere Segretario Coadiutore Agente tecnico Commesso QUALIFICA RUOLO UNICO

Dettagli

Provincia di Reggio Calabria

Provincia di Reggio Calabria Provincia di Reggio Calabria Settore 10 - T urismo DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE Comune di Validità dal 01 gennaio 2010 al 31 dicembre 2014

Dettagli

ALLEGATO ALLA DOMANDA DI CLASSIFICAZIONE

ALLEGATO ALLA DOMANDA DI CLASSIFICAZIONE da presentare tramite SUAP alla Provincia di: (N.B. da compilare per l edificio principale e per ogni eventuale dipendenza) Il/La sottoscritto/a Dati del dichiarante Cognome Nome Comune di nascita (o Stato

Dettagli

LIVELLI di CLASSIFICA

LIVELLI di CLASSIFICA ALLEGATO C REQUISITI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ALBERGHI 1 PRESTAZIONI DI SERVIZI LIVELLI di CLASSIFICA DESCRIZIONE DEI REQUISITI 1 3 4 1.1 Numero di ore giornaliere in cui sono assicurati

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio: PER CORRISPONDENZA - TELEVISIONE - ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE - AL DOMICILIO DEL CONSUMATORE -

Forme speciali di vendita al dettaglio: PER CORRISPONDENZA - TELEVISIONE - ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE - AL DOMICILIO DEL CONSUMATORE - Forme speciali di vendita al dettaglio: PER CORRISPONDENZA - TELEVISIONE - ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE - AL DOMICILIO DEL CONSUMATORE - S.C.I.A. Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE

Dettagli

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE AD UNA STELLA

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE AD UNA STELLA Allegato n. 1 - Circolare AVA n. 38/08 PROSPETTO DI DEFINIZIONE DEGLI STANDARD MINIMI NAZIONALI DEI SERVIZI E DELLE DOTAZIONI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE STRUTTURE RICETTIVE

Dettagli

S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO

S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZI DI VICINATO AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO SPACCI INTERNI. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F

COMMERCIO AL DETTAGLIO SPACCI INTERNI. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F COMMERCIO AL DETTAGLIO SPACCI INTERNI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

MODULO DI DENUNCIA PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE (L.R. 03.05.1985, n 26)

MODULO DI DENUNCIA PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE (L.R. 03.05.1985, n 26) MODULO DI DENUNCIA PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE (L.R. 03.05.1985, n 26) Comune di SEZIONE 1 - GENERALITA DELL ESERCIZIO 1. Denominazione dell esercizio 2. Indirizzo Frazione o Località

Dettagli

ATTIVITÀ AGRITURISTICA

ATTIVITÀ AGRITURISTICA ATTIVITÀ AGRITURISTICA CAPAG14C - (06/2012) S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività ALLA FEDERAZIONE CAMPOSAMPIERESE COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome

Dettagli

AL SINDACO DELCOMUNE DI 63030 ACQUAVIVA PICENA

AL SINDACO DELCOMUNE DI 63030 ACQUAVIVA PICENA Applicare qui Marca da bollo da 14,62 OBBLIGATORIA Spazio per timbro Ufficio Protocollo AL SINDACO DELCOMUNE DI 63030 ACQUAVIVA PICENA OGGETTO RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER ESERCITARE L ATTIVITA di AFFITTACAMERE

Dettagli

AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività

AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Stato Provincia Comune

Dettagli

12 16 24 24 nelle unità abitative a cura del personale addetto 2

12 16 24 24 nelle unità abitative a cura del personale addetto 2 Tabella A Sezione A1 Requisiti minimi obbligatori per la classificazione degli esercizi ricettivi alberghieri GIA AUTORIZZATI NOTA: La struttura ricettiva alberghiera deve possedere tutti i requisiti indicati

Dettagli

Somministrazione di alimenti e bevande per mezzo di Distributori Automatici (non effettuata in apposito locale)

Somministrazione di alimenti e bevande per mezzo di Distributori Automatici (non effettuata in apposito locale) Somministrazione di alimenti e bevande per mezzo di Distributori Automatici (non effettuata in apposito locale) S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT...l... sottoscritt...:

Dettagli

Il/La sottoscritto/a nato a (prov. ) il / /, residente in (prov. ) via n. int., cittadinanza, C.F. tel. cell. fax e-mail PEC

Il/La sottoscritto/a nato a (prov. ) il / /, residente in (prov. ) via n. int., cittadinanza, C.F. tel. cell. fax e-mail PEC SCIA TURISMO CLASSIFICAZIONE N. /20 Spazio riservato al protocollo Al III DIPARTIMENTO - 2 SERVIZIO POLITICHE CULTURALI DEL TURISMO E DELLO SPORT della PROVINCIA REGIONALE di CATANIA Via Nuovaluce 67/A

Dettagli

S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività

S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività VENDITA DI LATTE CRUDO SU AREA PRIVATA TRAMITE DISTRIBUTORE AUTOMATICO DALL'IMPRENDITORE AGRICOLO AL CONSUMATORE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA AGRITURISTICA

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA AGRITURISTICA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA AGRITURISTICA (Legge Regionale 10 agosto 2012, n. 28, art. 24) Al Comune di Il/La sottoscritto/a Codice ISTAT Comune Cognome...

Dettagli

sez. A - APERTURA sez. B - APERTURA PER SUBENTRO sez. C - VARIAZIONI sez. C1 TRASFERIMENTO DEI LOCALI sez. C2 VARIAZIONE DEI LOCALI

sez. A - APERTURA sez. B - APERTURA PER SUBENTRO sez. C - VARIAZIONI sez. C1 TRASFERIMENTO DEI LOCALI sez. C2 VARIAZIONE DEI LOCALI SERVIZI ALLA PERSONA ESERCIZI DI TATUAGGIO E PIERCING S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _ L.241/1990, DGR 2402/10...l... sottoscritt...: Cognome Nome

Dettagli

Iscritta al Registro Imprese della C.C.I.A.A. di ; n. REA

Iscritta al Registro Imprese della C.C.I.A.A. di ; n. REA SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività ALL UNIONE COMUNI BASSO VICENTINO Cod. ISTAT...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _

Dettagli

ai sensi dell art.19 della Legge 241/90, dell art.34 della L.R. 9/2006 e della D.G.R. n.378 del 19/04/2007

ai sensi dell art.19 della Legge 241/90, dell art.34 della L.R. 9/2006 e della D.G.R. n.378 del 19/04/2007 ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA ECONOMICHE SERVIZIO LICENZE DEL COMUNE DI GABICCE MARE OGGETTO: Segnalazione certificata di inizio attività per Bed & Breakfast. Il/la sottoscritto/a nato/a a il, cittadinanza

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE

SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE CAPES09C.rtf - (05/2014) SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome

Dettagli

per la Provincia Settore 5 Ufficio TURISMO Piazza del Municipio, 4 57123 LIVORNO

per la Provincia Settore 5 Ufficio TURISMO Piazza del Municipio, 4 57123 LIVORNO Al S.U.A.P. del COMUNE di per la Provincia Settore 5 Ufficio TURISMO Piazza del Municipio, 4 57123 LIVORNO Ai fini dell attribuzione della classificazione il Comune, ai sensi del c. 3, art. 20 del Regolamento,

Dettagli

Denuncia di classificazione per il quinquennio..

Denuncia di classificazione per il quinquennio.. Denuncia di classificazione per il quinquennio.. Prima classificazione ALBERGHI E ALBERGHI RESIDENZIALI COMUNE DI:.... Denominazione dell esercizio... Casa Principale Dipendenza SEZIONE 1 - GENERALITA

Dettagli

Settore Risorse Culturali e Turistiche, Lavoro, Sviluppo della Persona e delle Comunità. Servizio Turismo e Promozione dei Territori

Settore Risorse Culturali e Turistiche, Lavoro, Sviluppo della Persona e delle Comunità. Servizio Turismo e Promozione dei Territori ALLEGATO A Piazza Mantegna n 6-46100 Mantova tel. 0376 357521 fax 0376 357525 lara.rigoni@provincia.mantova.it PEC : provinciadimantova@legalmail.it www.provincia.mantova.it Settore Risorse Culturali e

Dettagli

REGIONE ABRUZZO Comune di XXXXXXXX Servizio S.U.A.P. Sportello Unico per le Attività Produttive

REGIONE ABRUZZO Comune di XXXXXXXX Servizio S.U.A.P. Sportello Unico per le Attività Produttive logo Comune REGIONE ABRUZZO Comune di XXXXXXXX Servizio S.U.A.P. Sportello Unico per le Attività Produttive SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA SCIA STRUTTURE TURISTICO - RICETTIVE allegato alla

Dettagli

S E G N A L A la seguente operazione:

S E G N A L A la seguente operazione: S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita ACCONCIATORE ED ESTETISTA AL COMUNE DI TORRE SANTA SUSANNA Cod. ISTAT 0I7 4 0 1 9...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

Vista la legge regionale 16 gennaio 2002, n. 2, recante Disciplina organica del turismo, e successive modificazioni ed integrazioni; Visto l articolo

Vista la legge regionale 16 gennaio 2002, n. 2, recante Disciplina organica del turismo, e successive modificazioni ed integrazioni; Visto l articolo Vista la legge regionale 16 gennaio 2002, n. 2, recante Disciplina organica del turismo, e successive modificazioni ed integrazioni; Visto l articolo 178 della sopraccitata legge regionale, ai sensi del

Dettagli

DICHIARA. Logo del Comune. Autocertificazione classificazione alberghiera

DICHIARA. Logo del Comune. Autocertificazione classificazione alberghiera Autocertificazione classificazione alberghiera Oggetto: -Legge Regionale n 13 del 06/08/2007 e s.m.i. Regolamento Regionale 24/10/2008, n.17 e s.m.i. Classificazione per la struttura ricettiva alberghiera

Dettagli

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _. Via o... n. C.A.P. con sede nel Comune di Provincia

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _. Via o... n. C.A.P. con sede nel Comune di Provincia Forme speciali di vendita al dettaglio: PER CORRISPONDENZA -- TELEVISIONE - ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE - AL DOMICILIO DEL CONSUMATORE - S.C.I.A. Segnalazione Certificata di Inizio Attività CAPCF29C.RTF

Dettagli

AGENZIA D AFFARI Comunicazione di Inizio Attività

AGENZIA D AFFARI Comunicazione di Inizio Attività AGENZIA D AARI Comunicazione di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Stato Provincia Comune _ Provincia Comune _ Via

Dettagli

S E G N A L A la seguente operazione:

S E G N A L A la seguente operazione: CAPBP42C.rtf - (12/2015) SERVIZI ALLA PERSONA ESERCIZI DI TATUAGGIO E PIERCING S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cog Nome

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia.

PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia. Pagina 1 di 6 TUSR16 PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia.it Sportello Unico Attività Produttive

Dettagli

Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA

Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA (strutture gia autorizzate) DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DELL ALBERGO/DIPENDENZA

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE

SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia.

PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia. TUSR14 PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia.it Sportello Unico Attività Produttive SUAP del Comune

Dettagli

C O M U N E D I M A T T I N A T A Provincia di Foggia Settore IV - Polizia Municipale Attività Produttive Tel. 0884-550310 Fax 559870

C O M U N E D I M A T T I N A T A Provincia di Foggia Settore IV - Polizia Municipale Attività Produttive Tel. 0884-550310 Fax 559870 C O M U N E D I M A T T I N A T A Provincia di Foggia Settore IV - Polizia Municipale Attività Produttive Tel. 0884-550310 Fax 559870 AL SIGNOR SINDACO Attività Produttive DEL COMUNE DI MATTINATA SEGNALAZIONE

Dettagli

VIII LEGISLATURA 74A Seduta Lunedì 30 novembre 2009

VIII LEGISLATURA 74A Seduta Lunedì 30 novembre 2009 VIII LEGISLATURA 74A Seduta Lunedì 30 novembre 2009 Deliberazione n. 395 (Estratto del processo verbale) OGGETTO: Legge regionale - Definizione delle tipologie dei servizi forniti dalle imprese turistiche

Dettagli

AGRITURISMO Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200

AGRITURISMO Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200 MOD.COM/AGR DIREZIONE CENTRALE DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di AGRITURISMO Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200 1 SEMESTRE (scrivere

Dettagli

Il/La sottoscritto/a nato a (prov. ) il / /, residente in (prov. ) via n. int., cittadinanza, C.F. tel. cell. fax e-mail PEC

Il/La sottoscritto/a nato a (prov. ) il / /, residente in (prov. ) via n. int., cittadinanza, C.F. tel. cell. fax e-mail PEC SCIA TURISMO CLASSIFICAZIONE N. /20 Spazio riservato al protocollo Al III DIPARTIMENTO - 2 SERVIZIO POLITICHE CULTURALI DEL TURISMO E DELLO SPORT della PROVINCIA REGIONALE di CATANIA Via Nuovaluce 67/A

Dettagli

SEZIONE 1^ - GENERALITA DELL ESERCIZIO

SEZIONE 1^ - GENERALITA DELL ESERCIZIO AL COMUNE DI POGGIO RENATICO Sportello Unico delle Attività Produttive REGIONE EMILIA ROMAGNA ASSESSORATO AL TURISMO DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE

Dettagli

PRODUZIONE DI PANE. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F

PRODUZIONE DI PANE. S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F PRODUZIONE DI PANE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita AL COMUNE DI Cod. ISTAT l sottoscritt : Cognome Nome C.. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune Provincia Comune Via o... n.

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 95 del 21 dicembre 2010 125. delibera

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 95 del 21 dicembre 2010 125. delibera Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 95 del 21 dicembre 2010 125 delibera 1. Di aderire, in attuazione del Programma Promozionale del Settore Primario approvato con Dgr n. 588 del 9 marzo 2010

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI BED AND BREAKFAST VARIAZIONE DELL ATTIVITA (da comunicare entro 15 giorni dalla variazione)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI BED AND BREAKFAST VARIAZIONE DELL ATTIVITA (da comunicare entro 15 giorni dalla variazione) SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI BED AND BREAKFAST VARIAZIONE DELL ATTIVITA (da comunicare entro 15 giorni dalla variazione) AL COMUNE DI FOSSATO DI VICO UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE

Dettagli

AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività

AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Stato Provincia Comune

Dettagli

MODELLO «A1.2 bis» ALBERGO/DIPENDENZA

MODELLO «A1.2 bis» ALBERGO/DIPENDENZA MODELLO «A1.2 bis» ALBERGO/DIPENDENZA (strutture di nuova costruzione o ristrutturazione) DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE

Dettagli

Tabella delle classificazioni alberghiere

Tabella delle classificazioni alberghiere Tabella delle classificazioni alberghiere SERVIZIO DI RICEVIMENTO 12 ore su 24 A DUE STELLE 12 ore su 24 A TRE STELLE 16 ore su 24 16 ore su 24 24 ore su 24 SERVIZIO DI NOTTE SERVIZIO DI TRASPORTO BAGAGLI

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di autorizzazione apertura esercizio di case e appartamenti per vacanze (ai sensi dell art. 31della L.R. 27 Dicembre 2006 n.18).

OGGETTO: Richiesta di autorizzazione apertura esercizio di case e appartamenti per vacanze (ai sensi dell art. 31della L.R. 27 Dicembre 2006 n.18). Protocollo Bollo Euro 14,62 Al Comune di Magione Sportello Unico Per le Attività Produttive Piazza Carpine n. 1 06063 MAGIONE (PG) OGGETTO: Richiesta di autorizzazione apertura esercizio di case e appartamenti

Dettagli

IMPRENDITORI AGRICOLI - VENDITA DIRETTA

IMPRENDITORI AGRICOLI - VENDITA DIRETTA SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (ai sensi dell art. 4 D.Lgs. 228/2001 come modificato dal DL n 69/2013 convertito in legge) IMPRENDITORI AGRICOLI - VENDITA DIRETTA AL COMUNE DI SILVI (TE)...l...

Dettagli

Allegati da A1 ad A6 alla proposta di regolamento regionale concernente:

Allegati da A1 ad A6 alla proposta di regolamento regionale concernente: Allegati da A1 ad A6 alla proposta di regolamento regionale concernente: Modifiche regolamento regionale 24 ottobre 2008, n. 17 (Disciplina delle Strutture Ricettive Alberghiere) e successive modifiche.

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE

SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE AL COMUNE DI PAESE SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività Mod 1 SOMMINISTRAZIONE - Scia...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _

Dettagli

MODELLO «A3» COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA

MODELLO «A3» COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI E REQUISITI MINIMI QUALITATIVI DELLE COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI

Dettagli

REGIONE ABRUZZO Comune di XXXXXXXX Servizio S.U.A.P. Sportello Unico per le Attività Produttive

REGIONE ABRUZZO Comune di XXXXXXXX Servizio S.U.A.P. Sportello Unico per le Attività Produttive logo Comune REGIONE ABRUZZO Comune di XXXXXXXX Servizio S.U.A.P. Sportello Unico per le Attività Produttive SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA SCIA STRUTTURE TURISTICO - RICETTIVE allegato alla

Dettagli

ATTIVITÀ FUNEBRE L.R. 4 marzo 2010, n. 18 S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività

ATTIVITÀ FUNEBRE L.R. 4 marzo 2010, n. 18 S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività CAPAR04C.rtf - (06/2015) ATTIVITÀ FUNEBRE L.R. 4 marzo 2010, n. 18 S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cog Nome C.F. _ _ _

Dettagli

C A S E P E R F E R I E

C A S E P E R F E R I E ASSESSORATO ATTIVITA' PRODUTTIVE E TURISMO SETTORE TURISMO COMUNICAZIONE DEI PREZZI E DELLE ATTREZZATURE ANNO 2 0 1 1 1 SEMESTRE _X_ 2 SEMESTRE PRIMA Comunicazione (solo in caso di nuova apertura) C A

Dettagli

SEZIONE 1 GENERALITA DELL ESERCIZIO. Telefono Fax e-mail. Generalità proprietario immobile. Indirizzo tel. Generalità dell affittuario

SEZIONE 1 GENERALITA DELL ESERCIZIO. Telefono Fax e-mail. Generalità proprietario immobile. Indirizzo tel. Generalità dell affittuario REGIONE EMILIA ROMAGNA ASSESSORATO AL TURISMO Comune di: DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE (Legge Regionale 30 Novembre 1981, n. 42 e successive

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE Il presente modello può essere presentato con le seguenti modalità: tramite PEC all indirizzo suape@pec.comune.perugia.it, a mezzo posta

Dettagli

Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA

Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA - (strutture gia autorizzate) DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ALBERGHI,

Dettagli

S E G N A L A di iniziare l attività di commercio al minuto a seguito:

S E G N A L A di iniziare l attività di commercio al minuto a seguito: COMMERCIO AL DETTAGLIO DISTRIBUTORI AUTOMATICI SETTORE NON ALIMENTARE S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F.

Dettagli

Il sottoscritto: Cognome Nome C.F. Sesso M _ F _

Il sottoscritto: Cognome Nome C.F. Sesso M _ F _ SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI VARIAZIONI NELL ATTIVITA DI AFFITTACAMERE (da comunicare entro 15 giorni dalla variazione) Il presente modello può essere presentato con le seguenti

Dettagli

SCIA AFFITTACAMERE ((L.R. n.11/99; art.64 D.lgs. 26/03/2010 n.59; art. 19 L. n. 241/90 e s.m.i.)

SCIA AFFITTACAMERE ((L.R. n.11/99; art.64 D.lgs. 26/03/2010 n.59; art. 19 L. n. 241/90 e s.m.i.) SCIA AFFITTACAMERE ((L.R. n.11/99; art.64 D.lgs. 26/03/2010 n.59; art. 19 L. n. 241/90 e s.m.i.) AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI MESAGNE Avvertenza: la presente segnalazione certificate d inizio attività

Dettagli

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo MODELLO C RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE Legge Regionale n. 15 del 16/07/2007 Regolamento Regionale n. 5 del 7/12/2009 Pubblicato

Dettagli

ALBERGO RESIDENZA TURISTICO-ALBERGHIERA (RTA) DIPENDENZA/E in albergo o RTA 3 (codice 4 )

ALBERGO RESIDENZA TURISTICO-ALBERGHIERA (RTA) DIPENDENZA/E in albergo o RTA 3 (codice 4 ) ALLEGATO A Codice 1 mod. 2 COMALB/RTA ALLA PROVINCIA DI ALBERGO RESIDENZA TURISTICO-ALBERGHIERA (RTA) DIPENDENZA/E in albergo o RTA 3 (codice 4 ) Comunicazione dei prezzi e delle caratteristiche della

Dettagli

REGIONE ABRUZZO Comune di XXXXXXXX Servizio S.U.A.P. Sportello Unico per le Attività Produttive

REGIONE ABRUZZO Comune di XXXXXXXX Servizio S.U.A.P. Sportello Unico per le Attività Produttive logo Comune REGIONE ABRUZZO Comune di XXXXXXXX Servizio S.U.A.P. Sportello Unico per le Attività Produttive SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA SCIA STRUTTURE TURISTICO - RICETTIVE allegato alla

Dettagli

CLASSIFICAZIONE HOTELS La normativa sugli alberghi

CLASSIFICAZIONE HOTELS La normativa sugli alberghi CLASSIFICAZIONE HOTELS La normativa sugli alberghi La classificazione degli esercizi alberghieri è regolata dalla legge.tutti gli esercizi alberghieri devono evidenziare all esterno, accanto alla propria

Dettagli

per una delle seguenti attività:

per una delle seguenti attività: STRUTTURA RICETTIVA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA - SCIA n. 4 copie in carta semplice AFFITTACAMERE PROFESSIONALE AFFITTACAMERE NON PROFESSIONALE CASA E APPARTAMENTI VACANZE RESIDENZE D EPOCA

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA DI IMPRENDITORE AGRICOLO PER APERTURA NUOVO ESERCIZIO / TRASFERIMENTO DI SEDE / MODIFICHE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA DI IMPRENDITORE AGRICOLO PER APERTURA NUOVO ESERCIZIO / TRASFERIMENTO DI SEDE / MODIFICHE Comune di Nocera Superiore Al Sindaco del Comune di Nocera Superiore Ufficio SUAP Corso G. Matteotti,15-84015 Nocera Superiore SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA DI IMPRENDITORE AGRICOLO PER APERTURA

Dettagli

MODELLO ALBERGHI. COMUNICAZIONE DELL ATTREZZATURA E DEI PREZZI PER L ANNO 20 (L.R. n. 15 del 16/07/2007 e Adeguamento Regionale n.

MODELLO ALBERGHI. COMUNICAZIONE DELL ATTREZZATURA E DEI PREZZI PER L ANNO 20 (L.R. n. 15 del 16/07/2007 e Adeguamento Regionale n. MODELLO ALBERGHI COMUNICAZIONE DELL ATTREZZATURA E DEI PREZZI PER L ANNO 20 (L.R. n. 15 del 16/07/2007 e Adeguamento Regionale n.5 del 7/12/2009) 1 SEMESTRE 2 SEMESTRE ANNUALE 01. DATI ANAGRAFICI: Denominazione

Dettagli

DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ DI AFFITTACAMERE 1 L.R. 16 gennaio 2002 n.2

DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ DI AFFITTACAMERE 1 L.R. 16 gennaio 2002 n.2 AL COMUNE di POZZUOLO DEL FRIULI UFFICIO COMMERCIO ED ATTIVITA PRODUTTIVE DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ DI AFFITTACAMERE 1 L.R. 16 gennaio 2002 n.2 Il/la sottoscritto/a di cittadinanza nato/a il a Provincia

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) I AFFITTACAMERE Il presente modello può essere presentato con le seguenti modalità: tramite PEC all indirizzo comune.bastiaumbra@postacert.umbra.it a

Dettagli

SEZIONE PRIMA. REQUISITI DIMENSIONALI E STRUTTURALI OBBLIGATORI 2 3 3s. ALLEGATOB alla Dgr n. 1521 del 12 agosto 2014. Allegato B Dgr n. del pag.

SEZIONE PRIMA. REQUISITI DIMENSIONALI E STRUTTURALI OBBLIGATORI 2 3 3s. ALLEGATOB alla Dgr n. 1521 del 12 agosto 2014. Allegato B Dgr n. del pag. Allegato B Dgr n. del pag. /7 ALLEGATOB alla Dgr n. 5 del agosto 0 giunta regionale 9^ legislatura N. REQUISITI OBBLIGATORI PER ALBERGHI DIFFUSI STELLE NOTE SEZIONE PRIMA REQUISITI DIMENSIONALI E STRUTTURALI

Dettagli