CONSIGLIO DEGLI STUDENTI Biennio accademico Verbale della seduta n.22 del 16 febbraio 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSIGLIO DEGLI STUDENTI Biennio accademico 2009-2011 Verbale della seduta n.22 del 16 febbraio 2012"

Transcript

1 Il giorno di giovedì 16 febbraio 2012, alle ore 18.30, nell aula Venezian, al secondo piano dell edificio A dell Università degli Studi di Trieste, si é riunito il Consiglio degli Studenti, istituito con il D.R. n. 724/AG dd per il biennio accademico 2009/ /11. Constatata l assenza del Presiede, Fadel Mattia, presiede la seduta il vice-presidente Spina Riccardo Salvatore. Funge da segretario Maria Bregolato. Sono presenti: Componenti Struttura Presenti Ass. Assenti giust. Abrami Andrea Comitato Univ. per lo Sport SI Baracetti Giovanni Senato Accademico SI Barzelatto Andrea C.d.F. di Ingegneria SI Biolo Carolina C.d.F. di Sc. MM.FF.NN. SI Borsato Irene C.d.F. della S.S.L.M.I.T. SI Bregolato Maria C.d.F. della S.S.L.M.I.T. SI Capitanio Letizia C.d.F. di Sc. MM.FF.NN. SI Catania Marco C.d.F. di Ingegneria SI Ceolin Andrea C.d.F. Lettere e Filosofia SI Cervesato Eleonora C.d.A. dell ERDiSU SI Chilà Antonina C.d.F. di Sc. MM.FF.NN. SI Cipolat Mis Tommaso C.d.F. di Medicina e Chir. SI Colarich Linda C.d.F. di Sc. Formazione SI de Colombani Marco C.d.F. di Sc. Formazione SI de Helmersen Marco Cons. di Amministrazione SI de Helmersen Marco C.d.F. di Medicina e Chir. SI Di Prisco Martina C.d.F. di Architettura SI Doberdolani Arlind C.d.F. di Ingegneria SI Ekame Bulu Lea Patrice C.d.F. di Farmacia SI Fadel Mattia Senato Accademico SI* Fadel Mattia C.d.F. di Medicina e Chir. SI* Fileti Alberto C.d.A. dell ERDiSU SI Filipuzzi Federico Senato Accademico SI* Flora Alessio Cons. di Amministrazione SI Fusco Roberto Senato Accademico SI Gabbana Denis C.d.F. di Sc. Formazione SI Geremia Piero C.d.F. di Giurisprudenza SI Giorio Ludovico C.d.F. di Psicologia SI Guercio Angelo C.d.F. di Economia SI Hasanbelli Erald C.d.F. di Farmacia SI PAG. 1

2 Componenti Struttura Presenti Ass. Assenti giust. Inserillo Giulia C.d.F. di Sc. Formazione SI Labadini Giulia C.d.F. della S.S.L.M.I.T. SI Libertini Michela C.d.F. della S.S.L.M.I.T. SI Lillini Jacopo C.d.A. dell ERDiSU SI Lillini Jacopo C.d.F. di Scienze Politiche SI Lissandron Matteo C.d.F. di Sc. Formazione SI Lizzi Giulio C.d.F. di Economia SI Lizzi Zeno C.d.F. di Sc. Formazione SI Longato Enrico C.d.F. di Economia SI Lunghi Marco C.d.F. di Scienze Politiche SI* Macovaz Vanja C.d.F. Lettere e Filosofia SI Marchesi Annalisa C.d.F. di Medicina e Chir. SI Marotta Francesca C.d.F. di Sc. MM.FF.NN. SI Meloni Francesco C.d.F. di Giurisprudenza SI* Milani Aris C.d.F. di Ingegneria SI Nasso Carlo C.d.F. di Ingegneria SI Orlando Gianluca C.d.F. Lettere e Filosofia SI Pennone Matteo C.d.F. di Psicologia SI Peraino Stefania C.d.F. di Farmacia SI Pismataro Ludovico C.d.F. di Scienze Politiche SI Pozzoli Jacopo Cosma C.d.F. di Architettura SI Rosset Selina C.d.F. di Scienze Politiche SI Ruzzier Silvio C.d.F. di Economia SI Santagiuliana Mario C.d.F. di Medicina e Chir. SI Saponi Marco Cons. di Amministrazione SI Saponi Marco C.d.F. di Ingegneria SI Sattler Lorenzo C.d.F. di Giurisprudenza SI Saviano Bartolomeo Cons. di Amministrazione SI Saviano Bartolomeo C.d.F. di Sc. MM.FF.NN. SI Sbroiavacca Alessia C.d.F. di Economia SI Scarcia Francesco Comitato Univ. per lo Sport SI Schifone Francesca C.d.F. Lettere e Filosofia SI Sirocco Lorenzo C.d.F. di Giurisprudenza SI* Sorbello Valerio C.d.F. di Scienze Politiche SI Spina Riccardo Salvatore C.d.F. di Giurisprudenza SI Tijan Dino C.d.F. di Architettura SI Vatta Antonio C.d.F. di Ingegneria SI PAG. 2

3 Componenti: 67 Assenti giustificati: 26 Numero legale (1): 21 Presenti: 31 Assenti ingiustificati: 10 (1): computato deducendo dai componenti gli assenti giustificati (art dello Statuto) *:entrato in corso di seduta Constatata la presenza del numero legale di componenti, la seduta viene aperta alle ore per trattare il seguente ordine del giorno: 1. APPROVAZIONE DEI VERBALI: approvazione del verbale n.20 dd e n.21 dd COMUNICAZIONI: inaugurazione dell anno accademico 2011/2012; modifica dell attività dell associazione A.I.A; relazione del consigliere Ruzzier sui lavori del Tavolo di lavoro I.C.T; relazione sul primo incontro della Consulta giovanile comunale; 3. STATUTO E REGOLAMENTI: relazione della commissione Statuto, regolamenti, trasparenza e affari generali sui regolamenti di Ateneo e sulle modifiche al regolamento del Consiglio degli Studenti 4. ATTIVITÀ DEL : promozione dell iniziativa M illumino di meno 2012 ; finanziamento delle attività dell associazione SISM già patrocinate dal Consiglio degli Studenti; utilizzo dei fondi residui del Consiglio degli Studenti per l anno ATTIVITÀ CULTURALI E SOCIALI DEGLI STUDENTI: approvazione delle relazioni delle attività culturali e sociali degli studenti dell anno SERVIZI AGLI STUDENTI: trasporto urbano per gli studenti universitari avvio della fase istruttoria; 7. VARIE ED EVENTUALI PAG. 3

4 1. APPROVAZIONE DEI VERBALI Non essendoci verbali da approvare, il Vicepresidente passa alle Comunicazione. 2. COMUNICAZIONI 2.1 Decadenza del consigliere Bonifacio Arrigo e sua sostituzione con il consigliere Rosset Selina Il Presidente comunica che, in seguito a sue dimissioni e con decreto rettorale n.73/2012 dd.31/01/2012 (prot.1748), il consigliere Bonifacio Arrigo viene sostituito nel Consiglio della Facoltà di Scienze Politiche e nel Consiglio degli Studenti dalla sig.ra Rosset Selina. 2.2 Decadenza dei consiglieri Lorenzon Claudio e Stefani Giovanni dal Consiglio degli Studenti Il Presidente comunica che, in base all art.36, comma 5 dello Statuto e con decreto rettorale n.76/2012 dd.31/01/2012 (prot.1754), i consiglieri Lorenzon Claudio e Stefani Giovanni decadono dalla carica di rappresentanti degli studenti nel Consiglio degli Studenti. Mantengono, invece, la carica nel Consiglio della Facoltà di Architettura. Il Consiglio degli Studenti conta, quindi, 67 cariche. 2.3 Inaugurazione dell anno accademico 2011/2012 Il Vicepresidente comunica che la cerimonia di inaugurazione dell anno accademico 2011/2012 si terrà lunedì 27 febbraio alle ore 15 al teatro Verdi. Non si potrà tenere nell aula magna dell Ateneo per problemi di riscaldamento. 2.4 Modifica dell attività dell associazione A.I.A L associazione A.I.A. ha comunicato che l iniziativa intitolata Cooperazione allo sviluppo e Antropologia sarà posticipata al 22 marzo 2012 per la sopravvenuta impossibilità del relatore, l antropologo Antonino Colajanni, ad essere presente prima di tale data. Il Consigliere Fileti relaziona sulla situazione della Mensa e sulla nuova lavanderia nella casa dello studente E Relazione del consigliere Ruzzier sui lavori del Tavolo di lavoro I.C.T Il Vicepresidente cede la parola al Consigliere Ruzzier che espone quanto emerso dal tavolo tecnico ICT (Information Communication Technology). Spiega che nel gennaio 2011 è stato approvato il piano E-Gov riguardante l informatizzazione dell Ateneo. PAG. 4

5 Ore entra Meloni Presenti 32 Il Consigliere Ruzzier spiega che il tavolo tecnico ha avuto fino ad oggi quattro sedute e che a partire dal 2012 il piano e-gov sarà totalmente attuabile. Esso prevederà la completa copertura Wi- Fi e Voip su tutto il suolo dell Ateneo, servizi avanzati per gli studenti (iscrizione e verbalizzazione on-line), fascicolo elettronico degli studenti ed eliminazione dei flussi cartacei. Il Wi-Fi copre attualmente il 98% del suolo universitario, il Consigliere Ruzzier chiede che vengano segnalati gli edifici non ancora forniti della copertura di rete. Per quanto riguarda invece il Voip si parla di farlo partire nel 2013: chi sarà in possesso di un cellulare abilitato alla funzione Voip potrà effettuare chiamate verso un cellulare analogo gratuitamente sul territorio di Ateneo. Il Consigliere Ruzzier chiede poi di sollecitare i Presidi e i professori delle rispettive facoltà perché utilizzino il sistema Esse3 per l iscrizione e la verbalizzazione on-line. Il Consigliere Macovaz ritiene che si debba concedere alle Facoltà un periodo di transizione dal cartaceo all informatizzazione. Ore entra Sirocco Presenti 33 Il Consigliere Ruzzier prosegue esponendo l idea di creazione di una casella di posta certificata differente da quella presente. Al momento la posta certificata utilizza il server Units, e in futuro utilizzerà un server Microsoft. La nuova mail sarà così strutturata: nome e cognome dello Ore entra Lunghi Presenti 34 Ore entra Filipuzzi Presenti 35 Ore esce Filipuzzi Presenti 34 Il Consigliere Fileti chiede da quando sarà utilizzabile la nuova casella di posta elettronica. Il Consigliere Ruzzier risponde che benché non ci sia ancora una data fissata si parla della prossima estate (2012). Il Consigliere Santagiuliana chiede che la documentazione relativa al tavolo tecnico ICT venga inviata per ad ogni consigliere. Ore entra Filipuzzi Presenti 35 Il Consigliere Ruzzier conclude assicurando che manderà la documentazione completa ai consiglieri nei prossimi giorni. 2.6 Relazione sul primo incontro della Consulta giovanile comunale Il Vicepresidente comunica che al primo incontro della Consulta giovanile comunali erano presenti tre consiglieri: Spina, Capitanio e Geremia. PAG. 5

6 2.7 Proposta del consigliere Saponi sulle prossime elezioni studentesche Il Vicepresidente comunica che il Consigliere Saponi ha fatto pervenire all indirizzo la seguente proposta: Oggetto: considerazioni in merito a nuove elezioni Vista l imminente pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo statuto dell Università degli Studi di Trieste, vorrei chiedere al Consiglio degli Studenti di esprimersi sul fatto di non far cadere le elezioni dopo la metà del mese di maggio 2012 in concomitanza della sessione estiva, perché siamo ben consapevoli quanto le elezioni tolgano tempo e energie allo studio, e quindi queste non sono indicate per un periodo di esami. Per questo vorrei chiedere che le elezioni vengano svolte prima del 15 maggio 2012 o vengano svolte in un momento successivo alla sessione estiva. saluti Marco Saponi Il Consigliere De Helmersen comunica che il Rettore ha fatto capire che il CdA rimarrà lo stesso anche se avverranno le elezioni. Ore esce Vatta Presenti STATUTO E REGOLAMENTI 3.1 Relazione della commissione Statuto, regolamenti, trasparenza e affari generali sui regolamenti di Ateneo e sulle modifiche al regolamento del Consiglio degli Studenti Il Consigliere Cipolat Mis, coordinatore della commissione, spiega che il CdS sarà composto da circa 160 membri. Ci saranno un presidente, due vicepresidenti e due segretari. I gruppi consiliari dovranno essere composti da almeno otto studenti. Il Vicepresidente comunica che verrà inviata una bozza a tutti i consiglieri. Ore entra Fadel Presenti 36 Essendo entrato, il Presidente presiede ora la seduta al posto del Vicepresidente. Ore esce Marchesi Presenti ATTIVITÀ DEL PAG. 6

7 4.1 Promozione dell iniziativa M illumino di meno 2012 Il Consigliere Marotta presenta la mozione, chiedendo la presenza di tutto il CdS all iniziativa. La spesa complessiva, dice, ammonta a 125,75. Commissione Promozione e Rapporti esterni. Mozione M'illumino di meno 2012 Considerato il notevole sperpero finanziario e inquinamento ambientale causato dalle inefficienze energetiche, nonché l'innegabile ritorno d'immagine che l'adesione comporterebbe, la Commissione Promozione e Rapporti esterni chiede: che il Consiglio degli Studenti aderisca e si faccia promotore presso l'università degli studi di Trieste, tramite i rappresentanti in tutti i suoi organi (Consiglio di Amministrazione, Senato Accademico, Erdisu, Cus, Consigli di Facoltà), dell'iniziativa M'illumino di Meno, ideata dai conduttori del programma di Radio2 Caterpillar, giunta all'ottavo anno e patrocinata dal Parlamento europeo, che ha visto negli anni passati numerose ed eccellenti adesioni (ambasciate, comuni, provincie, appartenenti a casate reali, ecc...). L'iniziativa, il cui obiettivo è il risparmio energetico, prevede l'adesione in particolare tramite lo spegnimento di luci e dispositivi elettrici non indispensabili il giorno 17 febbraio 2012 dalle ore 18, in generale tramite una maggiore sensibilità verso le tematiche ambientali. Si incoraggiano tutti gli organi dell'università a farsi promotori attivi dell'iniziativa al loro interno e a proporre nuove forme di risparmio energetico da attuare sia il 17 febbraio che durante tutto il corso dell'anno. In concreto, come previsto dall iniziativa, si chiede: 1. lo spegnimento delle illuminazioni delle facciate degli edifici accademici nella giornata del 17 febbraio a partire dalle ore 18; 2. che il Consiglio degli Studenti aderisca all iniziativa organizzata dalla commissione PRE presso la mensa universitaria, avente ad oggetto lo spegnimento delle luci e l utilizzo di candele per l illuminazione dei tavoli e finanzi l acquisto delle stesse. Inoltre si indicano i seguenti obbiettivi da promuovere negli Organi universitari competenti: A) che da ora in avanti l'ateneo acquisti carta riciclata invece che quella normale; - che si provveda alla sostituzione degli impianti di illuminazione, quando necessario e una volta esauriti gli impianti tradizionali già acquistati, con apparati a basso consumo, il cui maggior costo immediato è compensato dal minor impiego di corrente e dalla maggior vita. PAG. 7

8 Infine, al fine di promuovere l iniziativa, si richiede: - che l Università ed ogni Facoltà ponga in risalto l'iniziativa nel suo sito; - che l'università, tramite il servizio dell'ateneo, spedisca una mail informativa ad ogni studente; - che a titolo del CdS venga spedita una lettera a Il Piccolo in cui si pubblicizza l'iniziativa e l'adesione del Consiglio alla stessa; - che il Consiglio degli Studenti finanzi il materiale informativo su carta riciclata da diffondere nei locali dell'università; - che tutti i componenti del Consiglio degli Studenti divulghino e distribuiscano il materiale suddetto; - che il Consiglio degli Studenti contatti i media studenteschi per la diffusione dell iniziativa. Per comunicare con la commissone PRE si prega di scrivere all'indirizzo Per chiarire eventuali dubbi si rimanda al sito ufficiale dell'iniziativa: Antonina Chilà Coordinatore Francesca Marotta, Vice-coordinatore Letizia Capitanio Alessio Flora Jacopo Lillini Carlo Nasso Il Consigliere Lunghi dice che si era chiesto di sostituire l illuminazione con illuminazione a basso consumo. Il Presidente comunica che, sentiti i capigruppo, è stato dato il nullaosta all iniziativa, vista la mancanza di tempo di portarla in approvazione prima di farla partire. Ringrazia a nome dell ufficio di presidenza gli organizzatori e i capigruppo. Il Consiglio approva l iniziativa all unanimità. Ore esce Longato Presenti Utilizzo dei fondi residui del Consiglio degli Studenti per l anno 2011 PAG. 8

9 Il Vicepresidente fa una panoramica di tutte le proposte pervenute in consiglio riguardo all utilizzo dei fondi residui del Consiglio degli Studenti per l anno Il Consigliere Lillini presenta poi la seguente mozione della Commissione Promozione e Rapporti Esterni. L attività in essa descritta avrebbe un costo complessivo di Il Consigliere Lillini presisa che, nel caso in cui questa proposta dovesse essere approvata, il Consiglio dovrebbe farsi carico di pubblicizzarla. Proposta I - Partecipazione degli studenti dell Università degli studi di Trieste alla Marcia in ricordo delle vittime di mafia, Genova, 17 marzo La commissione P.R.E. del Consiglio degli Studenti nella sua seduta del 9 febbraio 2012, ha deliberato di chiedere al Consiglio quanto segue: Richiamandosi in primo luogo al protocollo d intesa firmato dal Ministero dell istruzione, università e ricerca e Libera,nomi, associazioni e numeri contro le mafie, a Roma in data 30 ottobre 2007, al cui interno si sostiene la necessità di una maggiore conoscenza delle tematiche inerenti la legalità e le mafie da parte del mondo accademico; Credendo che la tematica di lotta contro la mafia sia di estrema attualità ed inoltre la legalità uno dei valori fondanti della convivenza civile e democratica; Date tali premesse, la commissione P.R.E. propone di utilizzare parte dei fondi del Consiglio degli Studenti per finanziare dei pullman che porterebbero gli studenti della nostra Università alla Marcia in ricordo delle vittime di mafia organizzata da Libera, nomi, associazioni e numeri contro la mafia a Genova, sabato 17 marzo La partecipazione a tale evento sarebbe aperta a tutti gli studenti interessati e sarebbe data ampia ed adeguata pubblicità, di cui si farebbe carico la commissione P.R.E.. I preventivi saranno esposti dalla commissione durante il consiglio Commissione promozione e rapporti esterni Coordinatore: Antonina Chilà Vice-coordinatore: Francesca Marotta Letizia Capitanio Alessio Flora Jacopo Lillini Carlo Nasso Il Vicepresidente si fa portavoce della seguente iniziativa: Proposta II - Contributo alla pubblicazione del giornale studentesco Sconfinare Nella seduta di dicembre il Consiglio ha deliberato l assegnazione di fondi alle associazioni ed ai gruppi aderenti all apposito bando. In quella stessa seduta il Consiglio si trovò di fronte alla difficile situazione di dover escludere il gruppo Sconfinare da anni editore di un giornalino universitario, a causa di vizi di forma. I promotori di tale gruppo, nel raccogliere le 80 firme necessarie alla presentazione della domanda non si erano premurati che tutti i firmatari inserissero l indirizzo completo di città e numero civico, alcuni firmatari inoltre- avevano inserito la sola città di residenza senza specificare affatto l indirizzo. In quella sede il Consiglio ritenne che, per quanto lodevole potesse essere l attività svolta dal gruppo, aprire la porta ad una distinzione tra errori formali meritevoli di esclusione ed errori formali perdonabili avrebbe potuto portare ad un eccessivo arbitrio nel compiere tale valutazione. Il Consiglio decise quindi di applicare rigidamente il regolamento respingendo così la richiesta fondi del gruppo Sconfinare. PAG. 9

10 Oggi il Consiglio degli studenti deve deliberare su come utilizzare gli oltre 6000,00 rimasti inutilizzati dal Ebbene tale decisione può essere presa da questo Consiglio liberamente, senza limitazioni che non siano la legge e la propria volontà. Io credo che Sconfinare nel pubblicare periodicamente il proprio giornale sia una risorsa utile per la collettività studentesca, tanto quanto lo sono gli altri numerosi periodici pubblicati all interno del nostro ateneo e finanziati da questo Consiglio. Il fatto, anzi, che esso sia l unica pubblicazione sviluppata presso la sede di Gorizia lo rende particolarmente prezioso. Pertanto, il mancato finanziamento da parte del Consiglio dell attività editoriale in questione ha rappresentato, a mio avviso, un nocumento al corpo studentesco, benché effettuato nella volontà di applicare rigidamente un regolamento e, perciò, nell ottica di un più alto interesse volto a prevenire danni peggiori. Propongo, allora, che il Consiglio utilizzi 1000,00 dei propri fondi residui per permettere l attività editoriale di Sconfinare. In tal modo permetteremmo agli studenti di trarre anche quest anno il consueto vantaggio ricevuto nel corso di questi anni dalla pubblicazione del giornale in questione, senza contravvenire ad alcuna regola. Se la scorsa volta la maggioranza dei Consiglieri si è espressa per il non concedere fondi al gruppo Sconfinare, ritenendo di doverlo fare in applicazione di un regolamento, oggi non c è dubbio alcuno che ogni Consigliere è pienamente libero di esprimersi come meglio ritiene in merito al finanziamento di questa attività. Credo che l attività in questione vada incoraggiata e finanziata, in quanto l errore formale che ha comportato la sua non finanziabilità nell ambito del bando per le attività sociali e culturali degli studenti non può essere, in coscienza, ritenuto così grave da poter inficiare ogni possibile forma di aiuto e appoggio ad un attività studentesca che con la massima diligenza viene da anni svolta nell interesse degli Studenti. In Fede, I Consiglieri, Riccardo Spina Federico Filipuzzi Valerio Sorbelllo Il Consigliere Geremia espone a nome della Lista Oltre-Student Office di cui è Capogruppo la seguente proposta: Proposta III - Contributo al C.U.S. per l'acquisto di un furgone per attività sportive studentesche Lo sport è da sempre una delle attività più importanti per gli studenti; purtroppo, negli ultimi tempi è anche una delle attività tra quelle maggiormente sotto finanziante. Ritenendo, che tra i servizi che l Università fornisce agli studenti, l attività sportiva abbia un ruolo fondamentale, la lista Oltre Student Office propone di destinare la somma di 6500 euro al CUS (Comitato per lo Sport Universitario) per contribuire all acquisto di un nuovo furgone per le attività sportive. Abbiamo rilevato, dopo un breve colloquio con il Prof. Romano Isler, già Presidente del CUS Trieste, attuale componente del CUS Trieste e delegato CUSI, che i furgoni in dotazione allo stesso Comitato per lo Sport Universitario risultano essere in uno stato di avanzata usura. Un cordiale saluto Piero Geremia Capogruppo Oltre-Student Office PAG. 10

11 Ore esce Lillini Presenti 32 Ore esce Macovaz Presenti 31 Prende poi il Consigliere Santagiuliana che, a nome della Lista AutonomaMente presenta le seguenti mozioni, precisando che la prima richiederebbe finanziamento variabile, determinato dal Consiglio, mentre la seconda richiederebbe l utilizzo di Proposta IV - Spostamento fondi residui del Consiglio al SBA Con la presente, Lista AutonomaMente vuole chiedere al Consiglio degli Studenti di destinare i fondi residui in suo possesso al Sistema Bibliotecario di Ateneo con il vincolo di acquisto di libri di testo maggiormente richiesti dagli studenti delle varie facoltà ma non ancora disponibili. Proposta V - Premio di studio su base meritocratica Lista AutonomaMente vuole suggerire al Consiglio degli Studenti di utilizzare una parte dei fondi residui in suo possesso per l'apertura di 12 premi di studio, una per ogni facoltà del nostro ateneo, per gli studenti che conseguiranno la laurea alla prossima sessione non straordinaria e che si sono distinti per il profitto del proprio studio. Il premio dovrà andare al laureato con la media ponderata più alta ed in caso di parità a chi ha più lodi. Il premio dovrà essere un qualcosa di alto valore simbolico e di utilità futura per gli studenti neolaureati. Un esempio: l'abbonamento ad una rivista scientifica per un laureato ad una laurea scientifica. Ore entra Lillini Presenti 33 Ore entra Macovaz Presenti 34 Il Consigliere Lunghi presenta poi al Consiglio due mozioni: 1) Acquistare un tavolo da ping-pong (costo indicativo 265 ) e un calcio balilla (costo indicativo 680 ) da donare all Ente ERDiSU per creare un punto svago di qualità all interno delle case dello studente. 2) Acquistare il materiale necessario per illuminare il campo da pallacanestro (parcheggio ERDiSU) nelle ore serali da donare all Ente, per la cifra di Il Consigliere Fileti fa a sua volta pervenire quattro mozioni: 1) Si propone al Consiglio degli Studenti di finanziare l acquisto di un numero di monitor e pc per le varie aule informatica delle attuali facoltà in modo tale da coprire le lacune che spesso si verificano. La cifra proposta è di ) Si propone l acquisto di un book box come quelli già in uso presso alcune biblioteche del nostro Ateneo in modo tale da agevolare la restituzione dei libri al di fuori dagli orari di apertura. La cifra proposta è di PAG. 11

12 3) Si propone l acquisto di un numero indefinito di manuali di testo in edizione successiva rispetto a quelle attualmente in essere laddove la materia risulti essere innovata rispetto allo stato della disciplina presente nei manuali in possesso alle biblioteche di Ateneo. Si suggerisce di usare il criterio della maggiore richiesta da parte degli studenti. La cifra proposta è di ) Si propone di contribuire all installazione della filodiffusione in determinati luoghi dell ateneo per la trasmissione dei programmi di Radio In Corso in spazi comuni frequentati dagli studenti. L opzione prevede l importo totale di Il Consigliere Lunghi si dichiara contrario alla concessione dei fondi per l attività proposta dalla Commissione PRE e per l attività di Sconfinare in quanto, dice, gli altri due giornalini di Ateneo funzionano con meno fondi rispetto a quelli già in possesso di Sconfinare. Il Consigliere Filipuzzi si esprime invece favorevole all attività proposta da Sconfinare. Il Consigliere Saponi precisa però che in passato il Consiglio non ha concesso fondi in passato perché Sconfinare non è un gruppo costituito. In aggiunta, dice, il preventivo presentato alla Commissione è intestato ad un altro gruppo, che ha già ricevuto finanziamenti. Finché Sconfinare non si costituirà come gruppo, conclude, non potrà ricevere fondi dal Consiglio. Ore esce De Helmersen Presenti 32 Ore esce Colarich Presenti 31 Il Consigliere Fileti si dice invece contrario all utilizzo dei fondi per l acquisto della luminaria per il campo da pallacanestro, così come proposto dal Consigliere Lunghi, in quanto il campo è già dotato di una luminaria sufficiente. Il Consigliere Chilà sottolinea che ben pochi studenti potrebbero avere accesso al calcio ballilla nel caso in cui si dovesse acquistare: uno studente potrebbe giocare in media una volta ogni anno e mezzo. Il Consigliere Santagiuliana si dice contrario all iniziativa proposta dalla Commissione PRE. Per quanto riguarda la richiesta di Sconfinare, ricorda l analoga situazione del Coro che, come Sconfinare, aveva sbagliato a compilare la domanda e aveva poi fatto richiesta successiva al Consiglio. Anche in quel caso, i fondi non erano stati concessi, anche con l intenzione di non creare un precedente. Il Consigliere Lillini si dichiara favorevole alle proposte della Commissione PRE e della Lista Oltre-Student Office. Ore esce Lillini Presenti 29 Il Consigliere Macovaz sostiene che non si possa approvare all unanimità in Consiglio l iniziativa M Illumino di Meno e poi proporre che vengano utilizzati i fondi residui per l acquisto di luminarie per il campo da basket. Ore esce Filipuzzi Presenti 28 PAG. 12

13 Il Consigliere Cipolat Mis ritiene che l iniziativa proposta dalla Commissione PRE sia rivolta a troppo pochi studenti, e si dichiara invece favorevoli alle proposte delle Liste Oltre-Student Office e AutonomaMente. Il Vicepresidente si dice contrario alla proposta della Commissione PRE in quanto come Consiglio degli Studenti ci siamo riproposti di finanziare iniziative durevoli. Si dice invece pienamente d accordo con la proposta di Oltre-Student Office e con la prima proposta fatta da AutonomaMente. Ore entra De Helmersen Presenti 30 Ore entra Filipuzzi Presenti 31 Il Vicepresidente sottolinea come i preventivi presentati sul momento dai Consiglieri Fileti e Lunghi corrano il rischio di essere imprecisi e perciò non affidabili. Sostiene che sia una mancanza di rispetto nei confronti del consiglio portare in approvazione le mozioni all ultimo momento. Il Consigliere Saviano dice che sia il CUS che lo SBA ricevano annualmente un finanziamento dal Consiglio di Amministrazione. Si dice contrario all utilizzo di fondi per le borse di studio, ma favorevole alle iniziative presentate dalla Commissione PRE e da Sconfinare. Il Consigliere de Helmersen ritiene che nel giudizio non ci si debba basare sulla forma, ma sulla sostanza: è perciò favorevole al mantenimento della linea adottata finora dal Consiglio nei confronti dell iniziativa di Sconfinare. Il Consigliere Cervesato ritiene lodevole l iniziativa proposta dalla Commissione PRE, benché troppo limitata. Il presidente propone di votare le iniziative una per una e di dare un punteggio (+1 per ogni voto favorevole, 0 per ogni astensione e -1 per ogni voto contrario) e di fare poi una graduatoria. Alle più meritevoli verranno dati i fondi fino all esaurimento degli stessi. Il Consigliere Lunghi ritira la sua seconda proposta. Le proposte da votare sono quindi 10. I votanti sono 31. Proposta 1 Contrari: 10 Astenuti: 13 Favorevoli: 8 Proposta 2 Contrari: 24 Astenuti: 2 Favorevoli: 5 Proposta 3 Contrari: 8 Astenuti: 3 Favorevoli: 20 Proposta 4 Contrari: 0 Astenuti: 15 PAG. 13

14 Favorevoli: 16 Proposta 5 Contrari: 8 Astenuti: 17 Favorevoli: 6 Proposta 6 (Prima proposta Lunghi) Contrari: 19 Astenuti: 9 Favorevoli: 3 Proposta 7 (Prima proposta Fileti) Contrari: 24 Astenuti: 5 Favorevoli: 2 Proposta 8 (Seconda proposta Fileti) Contrari: 20 Astenuti: 9 Favorevoli: 2 Proposta 9 (Terza proposta Fileti) Contrari: 22 Astenuti: 4 Favorevoli: 5 Ore esce De Helmersen Presenti 29 Proposta 10 (Quarta proposta Fileti) Contrari: 20 Astenuti: 7 Favorevoli: 2 Ore entra De Helmersen Presenti 31 Risultano beneficiarie di fondi la proposta della Lista AutonomaMente concernente lo SBA e quella della Lista Oltre-Student Office per il finanziamento al CUS per l acquisto di un pullmino. Ore esce Sorbello Presenti 30 Il Consigliere Geremia propone che vengano stanziate le cifre di 4500 al CUS e di 2000 allo SBA. Il Vicepresidente propone invece che vengano stanziati 4500 al CUS e la rimanenza allo SBA (poiché ancora non si conosce la cifra precisa). Il Consigliere Saviano chiede che sul pullmino che verrà acquistato compaia il logo del Consiglio degli Studenti. Il Presidente chiede di votare la proposta del Vicepresidente. Il Consiglio approva con: Contrari: 0 Astenuti: 1 PAG. 14

15 Il Presidente sottolinea che questo finanziamento del Consiglio al CUS è vincolato all acquisto del pullmino. Ore esce Lunghi Presenti 29 Ore esce Pismataro Presenti 28 Ore esce Filipuzzi Presenti 27 Il Consigliere Geremia chiede di occuparsi personalmente della questione. Il Presidente chiede che si voti per delegare il Consigliere Geremia a portare avanti queste richieste: che in caso di bisogno il pullmino del CUS acquistato con i presenti fondi venga concesso in uso al Consiglio e che qualora il vecchio pullmino venga dismesso venga dato in gestione al Consiglio degli Studenti. Il Consiglio approva con: Contrari: 0 Astenuti: 2 Ore esce Meloni Presenti ATTIVITÀ CULTURALI E SOCIALI DEGLI STUDENTI 5.1 Approvazione delle relazioni delle attività culturali e sociali degli studenti dell anno 2011 Sono pervenute, ai sensi dell art. 13 del Regolamento delle attività culturali e sociali degli studenti e dell art. 14 del Regolamento per il finanziamento delle attività delle liste universitarie, le seguenti relazioni illustrative esibite agli atti sulle attività in questione, svoltesi nel corso dell anno 2011: Il Consigliere Saponi comunica che il riassunto è impreciso in alcune sue parti. Lista di Sinistra (contributo 2.800,00) Realizzazione della prima edizione dell Univillage, Festival studentesco organizzato in collaborazione con l Arci-Casa dello Studente; realizzazione dell edizione del General Party. Si tratta di feste universitarie aventi lo scopo di creare momenti aggregativi e di svago all interno degli spazi universitari. Sono state invitate anche associazioni che appartengono o gravitano attorno al mondo universitario sensibili a tematiche sociali. A seguito delle suddette attività sono stati spesi 2.560,39. Lista AutonomaMente (contributo 2.800,00) Organizzazione di un concerto nell Aula Magna dell edificio centrale dell Università, in collaborazione coi colleghi del Conservatorio Tartini, al fine di avvicinare gli studenti alla musica Alta e offrire uno svago inusuale durante il periodo di esami. A seguito dell attività svolta sono stati spesi 461,22. PAG. 15

16 Lista Oltre-Student Office (contributo 2.371,07) Organizzazione della mostra fotografica L Università vista dagli studenti svoltasi presso la Facoltà di Economia; realizzazione delle conferenze L Islam e la Democrazia e Ricicla anche tu ; organizzazione di un concerto d archi in collaborazione con studenti del conservatorio Tartini ; allestimento del cineforum Don Camillo e Peppone. A seguito dell attività svolta sono stati spesi 1.908,15. Associazione Segretariato Italiano Studenti Medicina (SISM) (contributo 2.585,30) Realizzazione a favore dei bambini dell attività formativa e ludica Ospedale dei Pupazzi ; organizzazione della conferenza I disturbi del comportamento alimentare inerente la salute della donna; realizzazione della IV edizione della Festa del SISM il cui ricavato è stato devoluto in beneficienza all Associazione Medici con l Africa. A seguito delle attività succitate sono stati spesi 2.340,11. Associazione Maya Technology Trieste (contributo 3.346,55) Progettazione e ottimizzazione delle linee di carena per la realizzazione di alcuni modelli di imbarcazione per poter affrontare condizioni di mare molto mosso nonchè condizioni di mare con poco vento; attività di ricerca su carichi aerodinamici per imbarcazioni a vela; sviluppo ingegneristico delle nuove vele e progettazione di un nuovo telaio; studio di nuovi profili velici. A seguito di tali attività è stata spesa l intera somma erogata. Associazione Studenti Albanesi Trieste (ASAT) (contributo 412,09) Realizzazione della conferenza Una vita in migrazione, tenutasi presso l Aula Magna dell edificio centrale dell Ateneo in data 13 ottobre A seguito della suddetta attività è stata spesa l intera somma assegnata. Associazione Strade d Europa (contributo 550,60) Realizzazione della conferenza L Islam e la donna, in cui sono state approfondite tematiche attuali come la pena di morte e l abbigliamento tradizionale islamico; organizzazione del convegno La sfida dell India. Nascita di una superpotenza?, in cui si sono valutate le effettive possibilità dei paesi emergenti; realizzazione della conferenza L Italia e la Russia, a suggello del 2011 che era stato dichiarato Anno della Cultura e della lingua russa in Italia e della lingua italiana in Russia. A seguito delle attività svolte è stata spesa l intera somma assegnata. Associazione Arci (contributo 250,00) Realizzazione della festa di primavera Univillage, in collaborazione con la Lista di Sinistra, in cui si sono svolti diversi dibattiti e conferenze su ambiente, energie rinnovabili, esperienze dirette dall Afghanistan e sulle malattie sessualmente trasmissibili; la festa in questione si è conclusa con un concerto finale; infine anche nel 2011 si è tenuto il torneo di basket nei campi erdisu, rivolto in particolar modo agli studenti della casa dello studente. A seguito delle suddette attività sono stati spesi 201,64. Associazione Get in Touch (contributo 1.023,60) PAG. 16

17 Realizzazione dell attività culturale Precorsi di Medicina, svoltasi nel mese di agosto, con la partecipazione di circa 130 studenti. Scopo dell attività è aiutare gli studenti che si apprestano ad affrontare gli esami di ammissione ai corsi di laurea dell area medico-sanitaria con alcune lezioni cui è seguita una vera e propria simulazione del test di medicina. Tale attività viene proposta ogni anno perché aiuta gli studenti ad imparare a gestire i tempi durante il test. A seguito della succitata attività è stata spesa l intera somma erogata. Associazione Fuorionda (contributo 3.346,55) Realizzazione del giornalino studentesco Fuorionda. Tale giornalino è stato distribuito in tutte le sedi dell Università di Trieste, compresa quella distaccata di Gorizia, con un numero di circa 850 copie. A seguito di tale attività sono stati spesi 3.186,00. Associazione Mind in Action (contributo 330,00) Realizzazione del Laboratorio Formativo di Psicologia Criminale. Le attività del Laboratorio si sono svolte nel mese di aprile presso un villaggio turistico di Lignano Sabbiadoro. Vi hanno partecipato 15 studenti che hanno goduto del trattamento di pensione completa presso la struttura turistica sopra indicata. Ai partecipanti è stato fornito del materiale cartaceo riguardante gli argomenti trattati nel Laboratorio e alcuni articoli di cancelleria. L intera somma assegnata è stata spesa per tale attività. Associazione Run (contributo 2.859,70) Organizzazione della conferenza Legalità e trasparenza: il ruolo dei pentiti e del tessuto sociale nella lotta alla criminalità organizzata, svoltasi presso l Aula Magna dell edificio H3, alla presenza dell onorevole europarlamentare Rosario Crocetta, che ha portato la sua esperienza in materia di sindaco antimafia all interno del territorio di Gela, da lui a suo tempo amministrato. A tale incontro è seguita una cena cui hanno partecipato anche gli uomini della scorta dell europarlamentare sopra indicato. A seguito di tale attività è stata spesa l intera somma erogata. Associazione Open Your Mind (contributo 1.740,34) Realizzazione di alcune conferenze di natura psicologica sugli attacchi di panico, sulle innovazioni tecnologiche capaci di modificare la quotidianità, sull importanza del volontariato nella società di oggi. A seguito dell attività svolta sono stati spesi 1.737,22. Associazione Time to Change (contributo 865,79) Realizzazione del convegno internazionale sul tema della genitorialità, del seminario sulla progettazione europea e una festa dell Università svoltasi presso gli spazi dell Ateneo. A seguito delle suddette attività sono stati spesi 859,50. Gruppo Studenti di Scienze (contributo 1.213,24) Realizzazione di una serie di seminari a carattere divulgativo, aperti cioè ad un pubblico molto ampio, mentre altri (la maggior parte) pensati per essere adatti in particolare agli studenti della PAG. 17

18 Facoltà di Scienze. L obiettivo principale è stato quello di far circolare conoscenze tra corsi di laurea che normalmente tendono ad essere stagni. A seguito della suddetta attività sono stati spesi 196,47. Gruppo Hobbit (contributo 2.763,42) Realizzazione di un cineforum cui hanno partecipato circa 50 persone, comprensivo di locandine e volantini; organizzazione della conferenza Libia: storia di una rivolta per la libertà? A seguito di tali attività sono stati spesi 1.380,72. Gruppo Memorial J.H. (contributo 1.246,22) Organizzazione del torneo di calcio a sette Memorial J.H., svoltosi in primavera presso il centro sportivo U.S.D. Bor, con la partecipazione di dieci squadre. A seguito di tale attività sono stati spesi 1.113,60. Gruppo Parlamento Europeo degli Studenti (PES) (contributo 524,16) Organizzazione della conferenza Responsabilità ed etica nella crisi economica, svoltasi presso la sede di Gorizia, in occasione della Giornata della gioventù realizzata dal Forum Giovani della provincia goriziana; realizzazione di un dibattito a più voci sul tema delle energie pulite, con interviste-video e spunti di discussione da parte degli studenti universitari. A seguito delle suddette attività sono stati spesi 253,67. Non hanno utilizzato la somma assegnata: - Informazione (contributo 325,00) - Studenti in Movimento (contributo 325,00) Il Vicepresidente sottolinea che a tutt oggi invece, non hanno presentato le rispettive relazioni illustrative: - Open Source (contributo 1.521,00) - Elsa (contributo 2.737,68) e comunica che se non le presenteranno verranno escluse dall assegnazione il prossimo anno (2013). Il Consiglio degli Studenti approva le relazioni illustrative pervenute. 6. SERVIZI AGLI STUDENTI 6.1 Trasporto urbano per gli studenti universitari avvio della fase istruttoria PAG. 18

19 Il Presidente comunica che la fase istruttoria mira a valutare le possibilità esistenti per ottenere maggiori servizi. Dice che sperava di portare cifre concrete. Trieste trasporti ha risposto che la delibera delle tariffe è di competenza regionale. C è il desiderio di istituire una commissione (per questa fase istruttoria) che dovrà interfacciarsi con le autorità. Il Consigliere De Helmersen dice che potrebbe essere complicato delegare una specifica commissione. Il Vicepresidente comunica che al momento i consiglieri facenti parte della commissione sono lui stesso, il Consigliere Milani e il Consigliere Borsato, ma che possono aggiungersi altri componenti. Il Consigliere Saponi chiede che siano i capigruppo a nominare le persone più adatte. Ore esce Geremia Presenti 25 Il Presidente comunica che il progetto UniMob è stato presentato in comune ed è stato recepito con positività. In futuro sarà richiesta anche la presenza di un rappresentante degli studenti. Il Consigliere de Helmersen ripete i dati forniti dall Ing. Longo. Ore esce Chilà Presenti 24 L idea, prosegue, è che ogni studente avvia l abbonamento annuale al trasporto pubblico. Quest idea, dice, risulta da una considerazione sindacale. Ore entra Chilà Presenti 25 Ore esce Marotta Presenti 24 Ore esce Chilà Presenti 23 Il Consigliere Santagiuliana comunica che questa proposta era in parte presente anche in Trieste Città Universitaria. Ad alcuni studenti sembra un ottima proposta, però non si possono obbligare gli studenti a spendere i soldi dell abbonamento al momento dell iscrizione. Il Presidente chiede di votare per la costituzione della commissione in fase istruttoria. Il Consiglio approva con 3 astensioni e nessun voto contrario. Ore entra Chilà Presenti 24 Ore entra Marotta Presenti 25 Ore esce Saviano Presenti VARIE ED EVENTUALI Il Presidente comunica che non ci sono argomenti da trattare nella presente sezione. PAG. 19

20 Non essendoci null'altro da discutere, il Presidente toglie la seduta alle ore PAG. 20

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale Premessa L Amministrazione Comunale di Mariglianella, riconosciuta l importanza: - del coinvolgimento dei giovani, quale presenza attiva e propositiva, nell ambito delle iniziative di carattere sociale

Dettagli

ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO

ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO ARTICOLO 1 Costituzione dell Associazione Genitori È costituita l Associazione Genitori Istituto Montessori. Ne fanno parte i genitori degli alunni

Dettagli

DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE. N. 007 del 27.01.2011

DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE. N. 007 del 27.01.2011 Settore 1 Servizi al Cittadino ed Affari Generali Ufficio Segreteria DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 007 del 27.01.2011 Oggetto: Regolamento per l istituzione ed il funzionamento delle consulte dell

Dettagli

STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO

STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO Art. 1 Istituzione ed impegni dell Amministrazione Comunale Il Consiglio Comunale di Santa Maria a Vico, riconosciuta

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA FEMMINILE DEL COMUNE DI SOLARINO

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA FEMMINILE DEL COMUNE DI SOLARINO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA FEMMINILE DEL COMUNE DI SOLARINO Art. 1 - Istituzione della Consulta Ai sensi dell art. 80 dello Statuto Comunale e deliberazione del C.C. n 55 del 13/11/2008

Dettagli

Verbale della seduta n.18 del Consiglio degli Studenti dell Università degli Studi di Trieste per il biennio 2003/2005

Verbale della seduta n.18 del Consiglio degli Studenti dell Università degli Studi di Trieste per il biennio 2003/2005 Verbale della seduta n.18 del Consiglio degli Studenti dell Università degli Studi di Trieste per il biennio 2003/2005 (istituito con il Decreto rettorale n. 620/AG dd. 15.4.2004) Il giorno di lunedì 20

Dettagli

C I T T À D I S U R B O Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~

C I T T À D I S U R B O Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~ C I T T À D I S U R B O Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~ Settore Servizi Amministrativi REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE Approvato con deliberazione del

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE...

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE... STATUTO DELL ASSOCIAZIONE... ARTICOLO N 1 - Costituzione dell ASSOCIAZIONE. A norma dell art. 18 della Costituzione Italiana e degli articoli 36-37-38 del Codice Civile, del D/Lgs 460/97, della Legge 383/2000

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di L E C C E REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 39 del 04-12-2014 1 PRINCIPI GENERALI Il presente Regolamento

Dettagli

Associazione Nazionale Scuola Italiana STATUTO

Associazione Nazionale Scuola Italiana STATUTO Associazione Nazionale Scuola Italiana STATUTO 3 4 Capo I Natura e scopi dell A.N.S.I. Art. 1 È costituita l Associazione Nazionale Scuola Italiana (A.N.S.I.) con sede centrale in Roma. Art. 2 L A.N.S.I.

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA ENTE REGIONALE PER IL DIRITTO E LE OPPORTUNITÀ ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DI TRIESTE

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA ENTE REGIONALE PER IL DIRITTO E LE OPPORTUNITÀ ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DI TRIESTE 1 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA ENTE REGIONALE PER IL DIRITTO E LE OPPORTUNITÀ ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DI TRIESTE Delibera numero: 64/2009 Prot. n. 64 dd. 21 dicembre 2009 ESTRATTO DEL PROCESSO

Dettagli

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO Allegato n.1 di 3 pagine al Decreto n.50/2016 Anno Accademico 2015/2016 - BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE: A) ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI B) ATTIVITA DELLE ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE UNIVERSITARIE PREMESSA

Dettagli

Seduta plenaria consulta provinciale di Monza e Brianza 19 Dicembre 2011 Seduta n 2 Verbale dei lavori

Seduta plenaria consulta provinciale di Monza e Brianza 19 Dicembre 2011 Seduta n 2 Verbale dei lavori Seduta plenaria consulta provinciale di Monza e Brianza 19 Dicembre 2011 Seduta n 2 Verbale dei lavori Presiede: il presidente Daniele Valli Docente referente: professor Cosimo Scaglione Segretario: assente.

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE IL BASTIONE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE IL BASTIONE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE IL BASTIONE Logo regolarmente registrato presso C.C.I.A.A. della Spezia Il giorno 01 maggio 2001 alla Spezia in Via Cadorna 24, viene costituita l Associazione Culturale

Dettagli

DELLA CONSULTA COMUNALE PER LO SPORT

DELLA CONSULTA COMUNALE PER LO SPORT COMUNE di BRUGHERIO Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE PER LO SPORT Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 6 del 04/02/2005 Modificato con Deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LE ATTIVITÀ STUDENTESCHE E PER LA GESTIONE DELLE INIZIATIVE A FAVORE DEGLI STUDENTI

REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LE ATTIVITÀ STUDENTESCHE E PER LA GESTIONE DELLE INIZIATIVE A FAVORE DEGLI STUDENTI REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LE ATTIVITÀ STUDENTESCHE E PER LA GESTIONE DELLE INIZIATIVE A FAVORE DEGLI STUDENTI L'Università degli Studi del Molise, in conformità a quanto disposto

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE. ARTICOLO N. 1 COSTITUZIONE DELL ASSOCIAZIONE

STATUTO ASSOCIAZIONE. ARTICOLO N. 1 COSTITUZIONE DELL ASSOCIAZIONE STATUTO ASSOCIAZIONE. ARTICOLO N. 1 COSTITUZIONE DELL ASSOCIAZIONE A norma dell art. 18 della Costituzione Italiana e degli articoli 36-37-38 del Codice Civile, del D. L. 460/97 e della Legge 383/2000

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E TERMINE DI PRESENTAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E TERMINE DI PRESENTAZIONE BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI 10 PREMI PER TESI DI LAUREA SPECIALISTICA E DI DOTTORATO IN MATERIA DI CONCORRENZA DEL MERCATO E DIRITTI DEI CONSUMATORI La Direzione Generale Armonizzazione del

Dettagli

COMUNE DI TREVISO BRESCIANO Provincia di Brescia STATUTO DELLA CONSULTA GIOVANILE DEL COMUNE DI TREVISO BRESCIANO

COMUNE DI TREVISO BRESCIANO Provincia di Brescia STATUTO DELLA CONSULTA GIOVANILE DEL COMUNE DI TREVISO BRESCIANO COMUNE DI TREVISO BRESCIANO Provincia di Brescia STATUTO DELLA CONSULTA GIOVANILE DEL COMUNE DI TREVISO BRESCIANO 1 STATUTO DELLA CONSULTA GIOVANILE COMUNALE DEL COMUNE DI TREVISO BRESCIANO Art. 1 Istituzione

Dettagli

STATUTO DELLA BIBLIOTECA PUBBLICA COMUNALE (istituita nell ambito del Sistema Bibliotecario Provinciale)

STATUTO DELLA BIBLIOTECA PUBBLICA COMUNALE (istituita nell ambito del Sistema Bibliotecario Provinciale) STATUTO DELLA BIBLIOTECA PUBBLICA COMUNALE (istituita nell ambito del Sistema Bibliotecario Provinciale) ART. 1 Il Comune di Bricherasio istituisce una Biblioteca pubblica Centro Culturale Comunale che

Dettagli

FormaFarma. Associazione culturale senza scopo di lucro S T A T U T O

FormaFarma. Associazione culturale senza scopo di lucro S T A T U T O FormaFarma Associazione culturale senza scopo di lucro Art 1 Denominazione e sede S T A T U T O È costituita l Associazione culturale sotto la denominazione: FormaFarma - Associazione culturale senza scopo

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CIRCOLO RICREATIVO DELLA COOPERAZIONE TRENTINA. Articolo 1

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CIRCOLO RICREATIVO DELLA COOPERAZIONE TRENTINA. Articolo 1 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CIRCOLO RICREATIVO DELLA COOPERAZIONE TRENTINA Articolo 1 Si costituisce il Circolo Dipendenti della Federazione Trentina della Cooperazione con sede sociale presso la Federazione

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI (emanato con decreto rettorale n. 688 del 16 luglio 1997; modificato con delibere del Consiglio di Amministrazione nelle sedute

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL PERIODICO DI INFORMAZIONE

REGOLAMENTO PER IL PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNE DI NOVALEDO REGOLAMENTO PER IL PERIODICO DI INFORMAZIONE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale nr. 07 del 31.03.2011 Modificato con Deliberazione del Consiglio Comunale nr. 27 del 18.06.2015

Dettagli

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI REGOLAMENTO Regolamento Forum dei Giovani Pag. 1 di 8 ART.1 Istituzione Il Consiglio Comunale della Città di Pollena Trocchia riconosciuto: l importanza

Dettagli

STATUTO I. NOME, SEDE, FINI, STRUMENTI

STATUTO I. NOME, SEDE, FINI, STRUMENTI STATUTO I. NOME, SEDE, FINI, STRUMENTI Art. 1 - E costituita, ai sensi degli artt. 36 e ss. c.c., l'associazione culturale AEQUA Associazione per l Efficienza e la QUalità nell Amministrazione). Art. 2

Dettagli

COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO

COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO STATUTO ART. 1 - COSTITUZIONE E FINALITA Il COMITATO GENITORI MONTEOLIMPINO dei PLESSI

Dettagli

Città di Portogruaro Provincia di Venezia REGOLAMENTO REGISTRO COMUNALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE

Città di Portogruaro Provincia di Venezia REGOLAMENTO REGISTRO COMUNALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE Città di Portogruaro Provincia di Venezia REGOLAMENTO REGISTRO COMUNALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE Approvato con deliberazione del C.C. n. 120 del 28.11.2005 1 INDICE Titolo I - Registro delle associazioni

Dettagli

COMITATO PER LO SPORT UNIVERSITARIO pag. 1

COMITATO PER LO SPORT UNIVERSITARIO pag. 1 COMITATO PER LO SPORT UNIVERSITARIO pag. 1 VERBALE N. 77 DI DATA 27.06.2013 Il giorno di giovedì 27 giugno 2013, alle ore 11.00, presso il Rettorato dell Università degli Studi di Trieste si è riunito,

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE Art.1- Costituzione E istituito, ai sensi dell art. 3 lettera J dello Statuto della Provincia, un Comitato di Coordinamento denominato CONSULTA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA D.R. 7675 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA IL RETTORE - Vista la Legge del 19 novembre 1990, n.341 e in particolare gli articoli 6 e 7, concernenti la riforma degli ordinamenti didattici universitari;

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION. Art. 1 Costituzione. Art. 2 Scopi. Art. 3 Attività strumentali accessorie e connesse

STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION. Art. 1 Costituzione. Art. 2 Scopi. Art. 3 Attività strumentali accessorie e connesse STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION Art. 1 Costituzione 1. E costituita dall Università degli Studi Roma Tre una Fondazione di diritto privato denominata Fondazione Università

Dettagli

FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE

FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE Statuto STATUTO FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE Articolo 1 È costituita ai sensi dell art. 12 e seguenti del Codice Civile per volontà del CREDITO VALTELLINESE

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 CONSIGLIO DI FACOLTÀ 1. Il Consiglio di Facoltà ha il compito di programmare, coordinare e gestire tutte le attività didattiche che fanno capo alla Facoltà.

Dettagli

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi STATUTO Art. 1) E costituita una fondazione denominata Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia Art. 2) La fondazione ha sede in Palermo, in Via Messina n. 15 Art. 3) La fondazione ha durata illimitata.

Dettagli

Interventi in materia di Comitati nazionali per le celebrazioni, le ricorrenze o le manifestazioni culturali ed edizioni nazionali.

Interventi in materia di Comitati nazionali per le celebrazioni, le ricorrenze o le manifestazioni culturali ed edizioni nazionali. Circolare 10 febbraio 2016 n. 101 Interventi in materia di Comitati nazionali per le celebrazioni, le ricorrenze o le manifestazioni culturali ed edizioni nazionali. (G.U. 18 febbraio 2016, n. 40) Emanata

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Senato Accademico 17 dicembre 2012 Consiglio di Amministrazione 31 gennaio 2013 Decreto Rettorale Rep. n. 200/2013 Prot. n 3759 del 13 febbraio 2013 Albo di Ateneo Pubblicato all Albo di Ateneo con n.

Dettagli

Art. 4 - Relatore della tesi di laurea e assegnazione del correlatore Art. 5 Commissione di laurea e discussione dell elaborato

Art. 4 - Relatore della tesi di laurea e assegnazione del correlatore Art. 5 Commissione di laurea e discussione dell elaborato Indicazioni a cura del Consiglio di Corso di Studio di Scienze della Formazione Primaria concernente la tesi, le attività di tirocinio e l esame finale. Art. 1 Oggetto Il presente documento disciplina

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO E STATUTO

ATTO COSTITUTIVO E STATUTO ATTO COSTITUTIVO E STATUTO Oggi i sottoscritti : Xy nato a.residente in..c.f.. convengono e stipulano il seguente atto: 1) E costituita con sede a un Associazione tra i Gruppi di Acquisto Solidale (da

Dettagli

COME PROCEDERE PER COSTITUIRE UN GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

COME PROCEDERE PER COSTITUIRE UN GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE COME PROCEDERE PER COSTITUIRE UN GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Indire un assemblea pubblica per pubblicizzare l intenzione dell Amministrazione Comunale di costituire un Gruppo Comunale

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA @II@ ALLEGATO ALLA DELIBERQZIONE C.C. N. 43 DEL 01.06.2006 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, SUSSIDI E BENEFICI ECONOMICI AD ASSOCIAZIONI. Art. 1 Oggetto TITOLO I DISCIPLINA GENERALE.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI ROMA TRE CENTRO DI STUDI ITALO-FRANCESI

UNIVERSITA DEGLI STUDI ROMA TRE CENTRO DI STUDI ITALO-FRANCESI UNIVERSITA DEGLI STUDI ROMA TRE CENTRO DI STUDI ITALO-FRANCESI REGOLAMENTO Art. 1 - Istituzione del Centro Il presente Regolamento concerne le attribuzioni, la gestione e il funzionamento del Centro di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI ART. 1 I Principi L Amministrazione Comunale di Tempio Pausania può concedere contributi finanziari al fine

Dettagli

STATUTO. Accademia Forense Europea

STATUTO. Accademia Forense Europea STATUTO Accademia Forense Europea ***** PARTE PRIMA COSTITUZIONE SCOPI SOCI Art. 1 COSTITUZIONE 1) E costituita in data 7 febbraio 2012 l associazione culturale Accademia Forense Europea (in acronimo A.F.E.)

Dettagli

STATUTO SCUOLA DI ARTI MARZIALI SHODAN ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISITCA TITOLO I TITOLO II

STATUTO SCUOLA DI ARTI MARZIALI SHODAN ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISITCA TITOLO I TITOLO II STATUTO SCUOLA DI ARTI MARZIALI SHODAN ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISITCA TITOLO I Denominazione - sede ART. 1 Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana ed in ossequio a quanto previsto

Dettagli

Emanato con D.R. n. 695 del 19 agosto 1999 CAPO I PARTE GENERALE. Articolo 1 - Oggetto

Emanato con D.R. n. 695 del 19 agosto 1999 CAPO I PARTE GENERALE. Articolo 1 - Oggetto REGOLAMENTO RELATIVO ALLA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI TRASFERIMENTO E DI MOBILITA INTERNA PER LA COPERTURA DEI POSTI VACANTI DI PROFESSORE ORDINARIO, DI PROFESSORE ASSOCIATO E DI RICERCATORE, AI SENSI

Dettagli

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso DISTRETTO ROTARACT 2041 - DISTRETTO ROTARACT 2042 - DISTRETTO ROTARACT 2050 PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso INTRODUZIONE Il Rotaract è un Programma formativo del Rotary International.

Dettagli

COMUNE DI POLISTENA. Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO

COMUNE DI POLISTENA. Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO Approvato con delibera C.C. n. 36 del 29-07-2005 Modifiche: delibera C.C. n. 10 del 09-05-2008 P a g i n a 2 Sommario

Dettagli

Regolamento per la concessione dei contributi per le attività culturali e ricreative, per soggiorni di studio e /o ricerca e per viaggi di istruzione.

Regolamento per la concessione dei contributi per le attività culturali e ricreative, per soggiorni di studio e /o ricerca e per viaggi di istruzione. Bandi di concorso e regolamenti Regolamento per la concessione dei contributi per le attività culturali e ricreative, per soggiorni di studio e /o ricerca e per viaggi di istruzione. In applicazione dell

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in

STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in Parma Via Gramsci,14 presso il Centro per le Malattie dell

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE E SUCCESSIVA EROGAZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO NELL AMBITO DEL PROGETTO BIOREATTORI TISSUTALI.

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE E SUCCESSIVA EROGAZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO NELL AMBITO DEL PROGETTO BIOREATTORI TISSUTALI. BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE E SUCCESSIVA EROGAZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO NELL AMBITO DEL PROGETTO BIOREATTORI TISSUTALI. Articolo 1 - La Fondazione Clinical Industrial Research Park e la tipologia

Dettagli

Regolamento per le Associazioni studentesche e per le Attività formative autogestite dagli studenti IL RETTORE

Regolamento per le Associazioni studentesche e per le Attività formative autogestite dagli studenti IL RETTORE D. R. Regolamento per le Associazioni studentesche e per le Attività formative autogestite dagli studenti IL RETTORE VISTO lo Statuto di Autonomia dell Università Ca Foscari Venezia; VISTO il Regolamento

Dettagli

IL RETTORE. vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, concernente l istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica;

IL RETTORE. vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, concernente l istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; D.R. 27/7/2010 n.125 recante valutazione comparativa per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca della LUISS Guido Carli, nell area scientifico disciplinare DIRITTO

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL LABORATORIO PER LO STUDIO DEL RAPPORTO TRA AZIENDE, ISTITUZIONI E MERCATI

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL LABORATORIO PER LO STUDIO DEL RAPPORTO TRA AZIENDE, ISTITUZIONI E MERCATI REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL LABORATORIO PER LO STUDIO DEL RAPPORTO TRA AZIENDE, ISTITUZIONI E MERCATI ART. 1 Istituzione È istituito presso l'università degli Studi del Molise, ai sensi dell art. 47 dello

Dettagli

Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE. 1. È istituita L Associazione denominata CONSULTA DEL

Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE. 1. È istituita L Associazione denominata CONSULTA DEL STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DENOMINATA CONSULTA DEL VOLONTARIATO VIADANESE Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE 1. È istituita L Associazione denominata CONSULTA DEL VOLONTARIATO VIADANESE. 2. L attività dell Associazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia Facoltà di Economia Anno Accademico

Dettagli

COMUNE DI BRUSASCO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNE DI BRUSASCO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRUSASCO P. zza San Pietro, 1 10020 Brusasco (TO) Tel. (011) 91.51.101 Fax (011) 91.56.150 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

Dettagli

STATUTO FORUM DEI GIOVANI

STATUTO FORUM DEI GIOVANI STATUTO FORUM DEI GIOVANI ART.1 ADOZIONE DELLO STATUTO L Amministrazione Comunale di Osimo, con deliberazione del Consiglio Comunale del 3.8.2011, riconosciute: - l importanza di coinvolgere i giovani

Dettagli

Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A.

Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. 1 Il presente Regolamento, approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 1 giugno

Dettagli

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le finalità, l organizzazione e il funzionamento del Corso di studio in Giurisprudenza

Dettagli

STATUTO DI UN ASSOCIAZIONE RICREATIVA - CULTURALE TITOLO I. Denominazione sede ART. 1

STATUTO DI UN ASSOCIAZIONE RICREATIVA - CULTURALE TITOLO I. Denominazione sede ART. 1 STATUTO DI UN ASSOCIAZIONE RICREATIVA - CULTURALE TITOLO I Denominazione sede ART. 1 Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana ed in ossequio a quanto previsto dagli artt. 36 e seguenti

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER IL COLLOCAMENTO MIRATO DEI DIVERSAMENTE ABILI

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER IL COLLOCAMENTO MIRATO DEI DIVERSAMENTE ABILI ALL. A) PROVINCIA DELL OGLIASTRA ASSESSORATO Lavoro Politiche Giovanili e Femminili e Formazione Professionale REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER IL COLLOCAMENTO MIRATO DEI DIVERSAMENTE ABILI

Dettagli

MODIFICA REGOLAMENTO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI PROMOSSE DAGLI STUDENTI

MODIFICA REGOLAMENTO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI PROMOSSE DAGLI STUDENTI MODIFICA REGOLAMENTO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI PROMOSSE DAGLI STUDENTI Il Consiglio, preso atto di quanto disposto dalla Legge 2 dicembre 1991, n. 390 Norme sul Diritto agli

Dettagli

VERBALE RIUNIONE COMITATO DI COORDINAMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN

VERBALE RIUNIONE COMITATO DI COORDINAMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN VERBALE RIUNIONE COMITATO DI COORDINAMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN DIDATTICA DELLE SCIENZE PER INSEGNANTI DELLA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO: UNA FORMAZIONE QUALIFICATA PER

Dettagli

Bando di concorso per la presentazione di proposte di animazione di giardini scolastici da parte di genitori

Bando di concorso per la presentazione di proposte di animazione di giardini scolastici da parte di genitori comune di trieste area educazione università ricerca cultura e sport servizi educativi integrati e politiche giovanili ufficio qualità dei servizi, formazione pedagogica e partecipazione Progetto Spazi

Dettagli

Norme attuative. della. Scuola di Dottorato Internazionale in Sviluppo Locale e Dinamiche Globali

Norme attuative. della. Scuola di Dottorato Internazionale in Sviluppo Locale e Dinamiche Globali Scuola sullo Sviluppo Locale Università di Trento School on Local Development University of Trento Norme attuative della Scuola di Dottorato Internazionale in Sviluppo Locale e Dinamiche Globali 1 Indice

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO

STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO TITOLO I Denominazione - durata - sede - scopi ART 1. Per iniziativa dello Sma (Sistema Museale d'ateneo) e del Museo di Palazzo Poggi, è costituita l Associazione

Dettagli

Istituto Tecnico Tecnologico M. Buonarroti - Trento Consulta dei Genitori a.s. 2014/2015 ---------------------------------------

Istituto Tecnico Tecnologico M. Buonarroti - Trento Consulta dei Genitori a.s. 2014/2015 --------------------------------------- VERBALE del 07/11/2014 In seguito a regolare convocazione da parte della Presidente con lettera del 18/11/2014, il giorno 05/12/2014 alle ore 18:00, nell Aula magna dell I.T.T. Michelangelo Buonarroti

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE In data 06/08/2001 presso la sede in via A. Moro 11, nei locali della Biblioteca Comunale di Casalgrande si sono riuniti i sigg. Essi dichiarano di costituire una associazione

Dettagli

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale.

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale. Università degli Studi di Bergamo Centro Servizi del Volontariato Anno Accademico 2005/2006 3 Corso di perfezionamento Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale Presentazione Giunto

Dettagli

FONDAZIONE "FILIPPO BURZIO"

FONDAZIONE FILIPPO BURZIO FONDAZIONE "FILIPPO BURZIO" BANDO DI CONCORSO PER TRE BORSE DI STUDIO ANNUALI PER LAUREATI PRESSO LA FONDAZIONE F. BURZIO PER L ANNO 2015 ARTICOLO 1 In conformità con le finalità della Fondazione, che

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 46/ 42 DEL 27.12.2010

DELIBERAZIONE N. 46/ 42 DEL 27.12.2010 DELIBERAZIONE N. 46/ 42 Oggetto: Legge regionale n. 3/ 2008, art. 4, comma 1, lett. b). Assegni di merito a favore degli studenti universitari. U.P.B. S02.01.009 Pos. Fin. SC2.0183. Disponibilità finanziaria

Dettagli

CINI Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica. Bando di Selezione

CINI Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica. Bando di Selezione CINI Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica Bando di Selezione Per il conferimento di n. 1 incarico di collaborazione n. per assistente alla segreteria d'ufficio nell'ambito della convenzione

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO REGOLAMENTO del Corso di Laurea magistrale a ciclo Unico in Giurisprudenza ( Classe LMG /01 ) Anno Accademico di istituzione: 2006/2007 Art. 1. Organizzazione del corso di studio 1. È istituito presso

Dettagli

Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi

Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi Art.1 - Costituzione e sede E costituita, con sede legale a Lodi, l Associazione denominata: LAUS Volontariato della Provincia

Dettagli

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 23.01.2015 Art. 1 ISTITUZIONE

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REGOLAMENTO DEL CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO (approvato nella seduta del CdA del 22 marzo 2011 - modificato con delibera n. 5 del S.A. del 08/05/2012) Art. 1 Definizione 1

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE E SUCCESSIVA EROGAZIONE DI N. 3 BORSE DI STUDIO NELL AMBITO DEL PROGETTO GASTROSCOPIA VIRTUALE.

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE E SUCCESSIVA EROGAZIONE DI N. 3 BORSE DI STUDIO NELL AMBITO DEL PROGETTO GASTROSCOPIA VIRTUALE. BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE E SUCCESSIVA EROGAZIONE DI N. 3 BORSE DI STUDIO NELL AMBITO DEL PROGETTO GASTROSCOPIA VIRTUALE. Articolo 1 - La Fondazione Clinical Industrial Research Park e la tipologia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO NUCLEO DI VALUTAZIONE DI ATENEO. VERBALE n. 60 del 28 maggio 2013

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO NUCLEO DI VALUTAZIONE DI ATENEO. VERBALE n. 60 del 28 maggio 2013 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO NUCLEO DI VALUTAZIONE DI ATENEO VERBALE n. 60 del 28 maggio 2013 Il giorno 28 maggio 2013, alle ore 10,30 si è riunito a Bari, presso la Saletta Riunioni del Nucleo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI Approvato con deliberazione consiliare n. 34 del 10.10.2008 Art. 1- Istituzione 1. Il Consiglio Comunale di Pontecagnano Faiano aderendo

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE CENTRO STUDI AMERICANI DENOMINAZIONE, SEDE E SCOPO

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE CENTRO STUDI AMERICANI DENOMINAZIONE, SEDE E SCOPO STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE CENTRO STUDI AMERICANI DENOMINAZIONE, SEDE E SCOPO Art. 1) 1.1 È costituita una Associazione denominata Centro Studi Americani (di seguito il Centro ). L Associazione non ha scopi

Dettagli

STATUTO DEL CIRCOLO FOTOGRAFICO DALMINE

STATUTO DEL CIRCOLO FOTOGRAFICO DALMINE STATUTO DEL ART. 1 COSTITUZIONE ******* 1.1. E costituita un associazione senza scopo di lucro denominata. 1.2. L associazione è apartitica ed apolitica. 1.3. L associazione ha sede in DALMINE (BG), via

Dettagli

1 Bando per la concessione di contributi per l avvio e lo sviluppo di collaborazioni internazionali dell Ateneo anno 2014

1 Bando per la concessione di contributi per l avvio e lo sviluppo di collaborazioni internazionali dell Ateneo anno 2014 AREA RICERCA E SVILUPPO U.O.A. COOPERAZIONE INTERNAZIONALE PER LA FORMAZIONE E LA RICERCA BANDO INTEGRATO CON LE MODIFICHE DI CUI AL DECRETO RETTORALE N. 4163 DEL 25.11.2014 Vedi art. 2 - Modalità di presentazione

Dettagli

Laurea specialistica, laurea vecchio ordinamento e dottorato di ricerca: Primo premio 1500; secondo premio 1000; terzo premio 750.

Laurea specialistica, laurea vecchio ordinamento e dottorato di ricerca: Primo premio 1500; secondo premio 1000; terzo premio 750. BANDO DEL CONCORSO NAZIONALE «LAUREATI A CASARSA» 1 EDIZIONE Il Comune di Casarsa della Delizia, in collaborazione con la Fondazione CRUP, bandisce la 1^ edizione del concorso nazionale intitolato Laureati

Dettagli

STATUTO. TITOLO 1 - Denominazione - Sede - Scopo

STATUTO. TITOLO 1 - Denominazione - Sede - Scopo STATUTO TITOLO 1 - Denominazione - Sede - Scopo Articolo 1 - E costituita l associazione senza fini di lucro denominata Information Systems Audit and Control Association (ISACA) Capitolo di Roma, con sede

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. Questionario. rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. Questionario. rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai ragazzi dai 15 ai 20 anni rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MEDICI CON L AFRICA CUAMM VICENZA. Statuto. art. 1 (Denominazione e sede)

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MEDICI CON L AFRICA CUAMM VICENZA. Statuto. art. 1 (Denominazione e sede) ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MEDICI CON L AFRICA CUAMM VICENZA Statuto art. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita l organizzazione di volontariato denominata: Medici con l Africa Cuamm Vicenza. 2. L

Dettagli

IL RETTORE. il D.R. n. 1378 del 26.4.12 con il quale è stato emanato il succitato Regolamento; DECRETA

IL RETTORE. il D.R. n. 1378 del 26.4.12 con il quale è stato emanato il succitato Regolamento; DECRETA UAG IL RETTORE VISTA VISTA VISTO la delibera del Senato Accademico, n. 13 del 17.4.12, con la quale è stata approvata l istituzione, su iniziativa del Dipartimento di Scienze Biologiche e del Dipartimento

Dettagli

FBP Fondazione Uberto Bonino e Maria Sofia Pulejo con sede in MESSINA, via Uberto Bonino 15/c, riconosciuta con D.P.R. 20.12.72 n.1004 www.fbpme.

FBP Fondazione Uberto Bonino e Maria Sofia Pulejo con sede in MESSINA, via Uberto Bonino 15/c, riconosciuta con D.P.R. 20.12.72 n.1004 www.fbpme. FBP Fondazione Uberto Bonino e Maria Sofia Pulejo con sede in MESSINA, via Uberto Bonino 15/c, riconosciuta con D.P.R. 20.12.72 n.1004 www.fbpme.it XXXI BANDO PER L'ASSEGNAZIONE DI 25 BORSE DI STUDIO PER

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA IL RETTORE VISTA VISTI VISTO VISTO la Legge 9 maggio 1989, n.168, Istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica ; i Decreti del Ministro dell Istruzione dell Università

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FORUM COMUNALE DEI GIOVANI (Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 88 del 28/9/04)

REGOLAMENTO DEL FORUM COMUNALE DEI GIOVANI (Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 88 del 28/9/04) REGOLAMENTO DEL FORUM COMUNALE DEI GIOVANI (Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 88 del 28/9/04) Art. 1 Istituzione il Consiglio Comunale di San Giorgio a Cremano, riconosciuto: l importanza

Dettagli

STATUTO. DELLA FONDAZIONE "proposta" ARTICOLO 1. "Assidipost-Federmanager" (Associazione Sindacale Dirigenti del Gruppo Poste

STATUTO. DELLA FONDAZIONE proposta ARTICOLO 1. Assidipost-Federmanager (Associazione Sindacale Dirigenti del Gruppo Poste STATUTO DELLA FONDAZIONE "proposta" ARTICOLO 1 "Assidipost-Federmanager" (Associazione Sindacale Dirigenti del Gruppo Poste Italiane) aderente a "Federmanager" e "CIDA" (Confederazione Italiana Dirigenti

Dettagli

Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO

Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO Art. 1 Istituzione del Corso di Dottorato di Ricerca Il corso di Dottorato di Ricerca in

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Foggia, 5 gennaio 2012 Prot. n. 174 VII.1 Rep. n. 10/2012 Il PRESIDE la Legge 30 dicembre, n. 240/2010 Norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento, nonché

Dettagli

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO Anno Accademico 2014/2015 - BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE: A) ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI B) ATTIVITA DELLE ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE UNIVERSITARIE PREMESSA Il presente bando - finanziato dall UniMoRe

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE

STATUTO DI ASSOCIAZIONE STATUTO DI ASSOCIAZIONE ART 1 DENOMINAZIONE, SEDE E DURATA È costituita l Associazione Centro Europeo Formazione e Orientamento, da ora definita Associazione. L Associazione ha sede in Roma. L Associazione

Dettagli

Statuto dell Associazione ALUMNI UNIVDA

Statuto dell Associazione ALUMNI UNIVDA Statuto dell Associazione ALUMNI UNIVDA Art. 1 Costituzione, denominazione, sede e durata 1. E costituita in Aosta, ai sensi dell art. 36 del Codice Civile, un Associazione denominata Associazione Alumni

Dettagli

REGOLAMENTO - TESI DI LAUREA Valido per: CDL QUINQUENNALE IN ARCHITETTURA (VECCHIO ORDINAMENTO) Articolo 1

REGOLAMENTO - TESI DI LAUREA Valido per: CDL QUINQUENNALE IN ARCHITETTURA (VECCHIO ORDINAMENTO) Articolo 1 REGOLAMENTO - TESI DI LAUREA Valido per: CDL QUINQUENNALE IN ARCHITETTURA (VECCHIO ORDINAMENTO) INTRODUZIONE Articolo 1 Il Corso di laurea si conclude con la presentazione e discussione di una tesi progettuale,

Dettagli

- Diritto allo Studio LUISS Guido Carli Viale Pola, 12 00198 Roma oppure a - Diritto allo Studio LIUC Corso Matteotti, 22 21053 Castellanza (Varese)

- Diritto allo Studio LUISS Guido Carli Viale Pola, 12 00198 Roma oppure a - Diritto allo Studio LIUC Corso Matteotti, 22 21053 Castellanza (Varese) BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI N. 2 BORSE DI STUDIO PER LO SVOLGIMENTO DI UN PROGETTO DI RICERCA SU TEMATICHE RELATIVE ALLA STORIA ECONOMICA E D IMPRESA ITALIANA O DELLA STORIA DEL PENSIERO ECONOMICO

Dettagli