CONTRIBUTO PROFESSIONALE DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONTRIBUTO PROFESSIONALE DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2012"

Transcript

1 CONTRIBUTO PROFESSIONALE DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2012 Si avvicinano le scadenze per la dichiarazione dei redditi 2012 relative ai redditi da lavoro dipendente percepiti nel Per presentarle bisogna compilare i modelli 730 o Unico Al riguardo si comunica che in relazione agli inconvenienti riscontrati circa l emissione errata dei Cud 2012, causata dalla doppia registrazione dei dati relativi ai compensi accessori fuori sistema o dalla mancata comunicazione di tali dati in fase di conguaglio di fine anno, si è potuto verificare che le indicazioni fornite nell apposito contributo professionale si sono rivelate esatte e la procedura è andata a buon fine con relativa rettifica e riemissione degli stessi. I nuovi CUD sono facilmente identificabili in quanto portano la dicitura Sostituisce il CUD precedente. Inoltre, circa i nuovi conguagli, da fonti ufficiose, pare che saranno riscontrabili già sul cedolino del mese di Aprile. Pertanto, il personale che era stato interessato da tale inconveniente può procedere tranquillamente alla compilare la dichiarazione dei redditi 2012, se dovuta, anche alla luce della ripubblicazione delle istruzioni del modello 730/2012 per la correzione di alcuni errori. Sulla procedura di identificazione dei dipendenti e relativa assegnazione dei PIN (SIDI/Cedolino Unico/identificazione), indispensabile soprattutto per poter accedere al servizio di assistenza fiscale in modalità self-service 730 WEB, si rimanda alle segnalazioni ed al contributo dei colleghi Pala e Duccamelia, presenti sul sito FNADA, segnalando solo che i servizi self-service che dovranno andare a regime sono: Gestione delle variazioni di residenza (attivo) Variazione modalità di riscossione dello stipendio Richiesta di Piccolo Prestito INPDAP Richiesta adesione Previdenza Complementare Gestione delle detrazioni per familiari a carico (attivo-si comunica solo se variano i dati) Ottenuto il suddetto PIN, i dipendenti potranno procedere alla compilazione e trasmissione della dichiarazione dei redditi, al riguardo della quale con il presente contributo si vogliono fornire specifiche e, si spera, utili informazioni sia normative che procedurali. Il contributo prende in esame esclusivamente il modello 730/2012, alla luce delle scadenze di Aprile e/o Maggio. 1

2 La prima scadenza riguarda il modello 730/2012 ed è fissata al 30 aprile 2012: i lavoratori dipendenti dovranno presentarlo al proprio datore di lavoro o al proprio ente pensionistico (se è stato comunicato entro il 15 gennaio di prestare assistenza fiscale per quell anno). Entro il 31 maggio 2012 il datore di lavoro o ente pensionistico deve consegnare al contribuente cui ha prestato assistenza una copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione modello 730-3, con l indicazione delle trattenute o dei rimborsi che saranno effettuati. La seconda scadenza è fissata, invece, per il 31 maggio 2012 se i lavoratori dipendenti decidono di avvalersi di un CAF (centro di assistenza fiscale) o di professionisti quali, ad esempio, consulenti del lavoro, commercialisti, esperti contabili, ecc. Il Caf o il professionista abilitato deve consegnare entro il 15 giugno al contribuente cui ha prestato assistenza una copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione modello 730-3, elaborati sulla base dei dati e dei documenti dallo stesso presentati. Infine, entro il 30 giugno, il Caf o il professionista abilitato trasmettono il modello 730 all Agenzia delle Entrate. Il modello Unico 2012, invece, deve essere presentato entro il primo ottobre 2012 esclusivamente in via telematica, direttamente dal contribuente, o tramite un intermediario abilitato. Per adesso, come già detto, ci occupiamo del modello 730/2012, rammentando solo che l UNICO persone fisiche (versione semplificata se non ci sono particolari esigenze-mini) lo useranno,ad esempio, i supplenti brevi, esclusi anche dall obbligo telematico, in quanto: pur possedendo redditi che possono essere dichiarati con il mod. 730, non possono presentare il mod. 730 perché privi di datore di lavoro o non titolari di pensione; 2

3 sono privi di un sostituto d imposta al momento della presentazione della dichiarazione perché il rapporto di lavoro è cessato. Cos è il modello 730? Il 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati e presenta alcuni notevoli vantaggi tra cui la semplicità della compilazione in quanto, tra l altro, non richiede l esecuzione di calcoli. Inoltre: 1) il lavoratore dipendente non lo trasmette all Agenzia delle Entrate in quanto dovrà assolvere l adempimento il datore di lavoro, l ente pensionistico o l intermediario abilitato a cui si è rivolto; 2) il rimborso dell imposta arriva direttamente in busta paga di LUGLIO o con la rata della pensione di agosto o settembre. Se, invece, dall elaborazione del 730 dovesse emergere un saldo a debito questo viene trattenuto direttamente in busta paga di LUGLIO o dalla pensione di agosto o settembre. Se, poi, lo stipendio o la pensione sono insufficienti per il pagamento di quanto dovuto, la parte residua, maggiorata degli interessi mensili, 0,40%, viene trattenuta dalle competenze dei mesi successivi. Il contribuente può anche chiedere di rateizzare in più mesi le trattenute, indicandolo nella dichiarazione; per la rateizzazione sono dovuti gli interessi nella misura dello 0,33% mensile. Quando si usa il 730 Il modello 730 può essere utilizzato per dichiarare le seguenti tipologie di reddito: 1) redditi di lavoro dipendente; 2) redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (per esempio, i redditi percepiti dai Co. co. co e dai lavoratori a progetto); 3) redditi dei terreni e dei fabbricati; 4) redditi di capitale; 5) redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva (per esempio, i redditi derivanti dallo sfruttamento economico di opere dell ingegno); 6) alcuni dei redditi diversi (per esempio, i redditi di terreni e fabbricati situati all estero); 7) alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata (ad esempio, i redditi percepiti dagli eredi e dai legatari). 3

4 Chi può utilizzare il 730? Possono utilizzare il modello 730 i contribuenti che nel periodo d imposta di presentazione sono: A) pensionati o lavoratori dipendenti (compresi coloro per i quali il reddito è determinato sulla base della retribuzione convenzionale: per esempio, i dipendenti italiani inviati all estero per lavoro); B) contribuenti che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente (quali il trattamento di integrazione salariale, l indennità di mobilità, ecc.); C) soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca; D) sacerdoti della Chiesa cattolica; E) giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive (consiglieri regionali, provinciali, comunali, ecc.); F) soggetti impegnati in lavori socialmente utili; G) produttori agricoli esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei sostituti d imposta (modello 770 semplificato e ordinario), Irap e Iva. Documentazione da presentare al CAF o professionista abilitato Sia che si richieda l assistenza per la compilazione, sia che si consegni il modello già compilato, vanno esibiti i seguenti documenti: 1) il Cud (Certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati) rilasciato dal datore di lavoro o dall ente pensionistico e le altre certificazioni dalle quali risultino le ritenute subite sui redditi di lavoro dipendente, sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, sui redditi di lavoro autonomo occasionale, ecc.; 2) fatture, ricevute, scontrini, quietanze che attestino le spese sostenute nel corso dell anno per le quali è prevista la deducibilità dal reddito complessivo o il riconoscimento di detrazioni dall imposta lorda; 4

5 3) altra documentazione necessaria per il riconoscimento delle spese deducibili o detraibili, come, ad esempio, per gli interessi passivi, la copia del contratto di mutuo per l acquisto dell immobile adibito ad abitazione principale; per l assicurazione sulla vita, la copia della polizza o altra certificazione rilasciata dalla compagnia assicuratrice, ecc.; 4) ricevuta dei bonifici attraverso i quali sono state pagate le opere di ristrutturazione, quietanze di pagamento degli oneri di urbanizzazione, attestati di versamento delle ritenute operate sui compensi dei professionisti, quietanza rilasciata dal condominio (in caso di lavori di manutenzione ordinaria su parti comuni); 5) attestati di versamento degli acconti d imposta effettuati autonomamente dal contribuente; 6) ultima dichiarazione presentata, se in questa era stata evidenziata a credito un eccedenza d imposta che si intende far valere nel modello 730. Vi sono, infine, alcuni dati per i quali non è necessario esibire la relativa documentazione quali, ad esempio, i certificati catastali relativi ai terreni e ai fabbricati posseduti, i contratti di locazione stipulati e altri documenti relativi alle detrazioni spettanti. Chi si rivolge a un Caf o a un professionista abilitato può consegnare il modello già debitamente e correttamente compilato senza pagare alcun compenso al Caf o al professionista, oppure può chiedere assistenza per la compilazione. Il Caf può richiedere al momento della presentazione della dichiarazione i dati relativi alla residenza anagrafica del dichiarante. Il contribuente deve presentare al Caf o al professionista, in busta chiusa, la scheda per la scelta della destinazione dell 8 per mille e del 5 per mille dell IRPEF (Mod ), anche se non ha espresso alcuna scelta. Novità ) nuova casella per la cedolare secca per i contribuenti che già nell anno 2011 hanno scelto la tassa piatta per gli affitti abitativi del 21% o del 19% sulle locazioni degli immobili a uso abitativo. L opzione per la cedolare deve essere riportata nella dichiarazione dei redditi per i contratti in corso nel 2011, scaduti o oggetto di risoluzione volontaria al 7 aprile 2011 e per i contratti in corso alla stessa data, per i quali era già stata eseguita la registrazione e per i contratti prorogati per i quali era già stato effettuato il relativo pagamento- Per i contratti già registrati o prorogati 5

6 alla data del 7 aprile 2011, la scelta dell imposta sostitutiva si effettua in sede di dichiarazione annuale, fermo restando l obbligo di versamento degli acconti dovuti per l anno ) proroga degli incrementi della produttività, con l imposta sostitutiva del 10%, nel limite di 6mila euro lordi; 3) contributo di solidarietà per i contribuenti con reddito complessivo superiore a 300mila euro; 4) differimento di 17 punti percentuali dell acconto Irpef per il 2011, che poteva essere effettuato nella misura dell 82% in luogo del 99%; 5) eliminazione dell obbligo di presentare la comunicazione preventiva di inizio dei lavori al Centro operativo di Pescara per fruire della detrazione del 36%; 6) proroga della detrazione del 55% per le spese relative agli interventi finalizzati al risparmio energetico. Spese detraibili o deducibili sostenute nell anno 2011 (Oneri deducibili e oneri detraibili - Art. 11 Tuir) Cerchiamo di individuare con una semplice panoramica generale quali spese si possono scaricare e quali no. In premessa è utile chiarire che le spese non si recuperano integralmente, ma solo nella misura dell'imposta corrispondente: ad esempio su 1.291,14 di assicurazione sulla vita si recuperano solo 245,32 (19%), in quanto gli oneri deducibili (vale a dire le spese sostenute nel corso dell anno e che si possono scaricare dalla dichiarazione) sono di DUE tipi: 1) spese deducibili, che si tolgono dal reddito imponibile e influenzano direttamente il calcolo dell imposta; 2) spese detraibili, che danno diritto ad una detrazione in percentuale da togliere dall imposta già calcolata. E evidente la differenza in quanto facendo un esempio su una spese di 2000 euro nel caso che questa sia deducibile, su un aliquota del 27% risparmio la somma di 540,00, mentre nel caso sia detraibile risparmio solo 380,00, in quanto indipendentemente dall aliquota che il dichiarante sconta si applica sempre l aliquota del 19%. 6

7 Da tener ben presente, inoltre, che per gli ONERI DEDUCIBILI vale sempre il principio di CASSA e mai quello di COMPETENZA. Pertanto, se una rata di mutuo del 2011 la pago nel 2012 si dovrà detrarre nel 2012 e non nel Perciò conviene pagare entro il 31 dicembre, ad esempio, eventuali pagamenti che scadono tra dicembre e gennaio. Principali spese da portare in detrazione 1)spese mediche generiche e specialistiche (fatture, ricevute, ticket, scontrini con codice fiscale per i farmaci)- Rigo E1 in colonna 2 del modello 730/2012. Le spese mediche danno diritto ad una detrazione nella misura del 19% dell ammontare totale della spesa sostenuta nell anno d imposta per la parte che eccede Euro 129,11 (se non si supera tale cifra non si ha diritto alla detrazione). La fattura e lo scontrino fiscale parlante devono contenere la natura, la qualità e la quantità dei prodotti acquistati nonché il codice alfanumerico posto sulla confezione del medicinale ed il codice fiscale del destinatario. Si ricorda, in riferimento alla natura dei farmaci, che l Agenzia delle Entrate ha chiarito che la detrazione compete nel caso di farmaci contrassegnati dai seguenti codici, diciture o sigle: 1) OTC per farmaci da banco 2) OP per farmaco senza ricetta 3) Farmaci di fascia C 4) Farmaci contrassegnati dalle diciture omeopatico, galenico, officinale, magistrale, preparazione, automedicazione, etico, ticket o analoghe 5) Farmaci contrassegnati dalle seguenti abbreviazioni: F.co, Med.le, Omeo, Galen. o analoghe. Il cosiddetto scontrino parlante della farmacia ai fini della detraibilità delle spese mediche, deve indicare il codice alfanumerico AIC e non più la denominazione commerciale dei medicinali acquistati. Non è più necessario conservare copia della prescrizione medica o della ricetta; 2)spese per occhiali, protesi e per l acquisto o l affitto di apparecchi o attrezzature sanitarie e relative prescrizioni; 3)spese per cure termali e terapie con richiesta del medico; 7

8 4)spese per ausilio ed assistenza ai portatori di handicap (es. spese per sevizi di interpretariato di soggetti riconosciuti sordomuti, ecc.). Per le spese sostenute per i disabili (sedie, sussidi tecnici informatici e di locomozione, adattamenti strutturali o per ascensori) non ci sono limiti, il limite di ,99 sussiste solo per l'acquisto di autovetture adattate; 5)spese per acquisto di cani guida per non vedenti (ricevuta di pagamento) RIGO E5; 6)spese mediche di assistenza specifica (es. quelle relative a ricoveri in istituti riguardanti invalidi o portatori di handicap riconosciuti legalmente); 7)spese per l assistenza personale di soggetti non autosufficienti nel compimento degli atti di normale vita quotidiana. Le spese sostenute per le badanti possono essere scaricate a condizione che il reddito non supera i ,00 e che si dimostri con certificato medico di non essere autosufficienti; la detrazione spetta per un limite di 2.100,00 ; come documento di spesa basta la dichiarazione della badante come quietanza con annotazione delle generalità di entrambi le parti, badante e ammalato, meglio allegare altresì copia dell'assegno; 8)spese veterinarie; deducibili fino all'importo di euro 387,34, limitatamente alla parte che eccede euro 129,11 competono in relazione alle spese veterinarie sostenute per la cura di animali legalmente detenuti a scopo di compagnia o per la pratica sportiva(rigo E17/18/19); 9)spese funebri sostenute per familiari: importo non superiore ad euro 1.549,37,per ciascuno di essi. L'art.433 del codice civile stabilisce l'elenco dei familiari obbligati agli alimenti e sono questi a poter usufruire della deducibilità delle spese funebri: 1) il coniuge; 2) i figli legittimi o legittimati o naturali o adottivi, e, in loro mancanza, i discendenti prossimi, anche naturali; 3) i genitori e, in loro mancanza, gli ascendenti prossimi, anche naturali; gli adottanti; 4) i generi e le nuore; 5) il suocero e la suocera; 6) i fratelli e le sorelle germani o unilaterali, con precedenza dei germani sugli unilaterali (RIGO E 14); 10)spese di istruzione (tasse scolastiche, iscrizione e frequenza): si possono detrarre le spese di istruzione per la frequenza di corsi di istruzione secondaria o anche universitaria, perfezionamento e/o specializzazione presso qualsiasi istituto, privato o pubblico a condizione che tali erogazioni non vengano effettuate in contanti (RIGO E 13); 11)spese per frequenza palestre, piscine dei minori di età tra 5 e 18 anni: (ricevute bollettino bancario o postale, fattura, ricevuta o quietanza di pagamento 8

9 riportanti la denominazione della società, i dati anagrafici del praticante l attività, il codice fiscale di chi ha effettuato il pagamento e la causale). Le spese sostenute per lo sport dei figli, se di età tra i 15 e i 18 anni, possono essere scaricate per un importo non superiore a 210,00 a figlio, come documento di spesa basta la ricevuta di associazioni sportive non dilettantistiche (RIGO E16); 12)spese per frequenza di asili nido pubblici o privati (quietanze di pagamento, fatture, bollettini bancari o postali). Per gli asili nido si possono scaricare le spese sostenute nel limite di 652,00 a figlio, come documento bastano le quietanze, da cui si evince che si tratta di asilo nido(e 17/18/19); 13)quietanze assicurazioni vita/infortuni stipulate o rinnovate entro il 31 dicembre 2000 da cui risultino le caratteristiche che la polizza deve avere ai fini della detrazione o in alternativa attestazione di detraibilità dei premi da parte dell assicurazione. Tutte le polizze vita sono interamente portabili in detrazione (al 19% sul limite di un importo di 1.291,14 all anno) (E12); 14)quietanze di polizze assicurative aventi per oggetto il rischio di morte, di invalidità permanente superiore al 5% o di non autosufficienza stipulate o rinnovate a partire dal 1 gennaio 2001(Rigo E12). Dalle quietanze devono risultare le suddette specificità della polizza, in alternativa attestazione di detraibilità dei premi da parte dell assicurazione. mentre da quelle iniziate da quella data in poi saranno detraibili solamente per quanto riguarda il caso morte, sempre in ragione del 19% su un importo fino a 1.291,14 annui. Le polizze PIP (Piani Individuali Pensionistici) sono interamente deducibili dal reddito fino ad un importo massimo di 5.164,57, in base alla riforma introdotta dal Decreto Legislativo n. 25/ )quietanze RC Auto e/o Moto pagate nel 2011; 16)erogazioni liberali a favore di Ong, Onlus, Enti Universitari, Partiti Politici, ecc..: pari al 19% delle liberalità in denaro agli enti individuati per un importo non superiore a 2.065,83 euro (RIGO E17/18/19); 17)documentazione inerente gli assegni erogati per il mantenimento del coniuge (sentenza di divorzio, quietanze liberatorie, codice fiscale ex-coniuge); 18)ricevute versamenti per contributi volontari, riscatti previdenziali, ricongiunzioni, restituzione di quote pensionistiche indebite ed altri contributi previdenziali obbligatori, assicurazione INAIL casalinghe; 9

10 19)Contributi ed erogazioni per istituzioni religiose; 20)Contributi versati per gli addetti ai servizi domestici e familiari; 21)Contributi e premi versati per forme pensionistiche complementari e individuali (previdenza integrativa) copia del contratto e dei versamenti effettuati; 22)Contributi versati per il riscatto del corso di laurea dei familiari fiscalmente a carico (E17/18/19); 23)Spese per acquisto della prima casa (quietanze pagamenti interessi passivi, copie dei contratti di mutuo e compravendita, fattura del notaio) Spese di intermediazione immobiliare per l acquisto della prima casa (fattura agenzia e contratto di compravendita) per un importo non superiore a euro. Interessi passivi (19% su costo sostenuto) su mutui acquisto prima casa (abitazione principale - per un massimo di euro - Righi da E7 a E11). Il tetto massimo scende a 2.582,28 euro se, invece, si tratta di un mutuo di ristrutturazione o costruzione della prima casa. NON POSSONO ESSERE PIU SCARICATI gli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico (vecchio limite 250,00) e le spese per l autoaggiornamento e la formazione sostenute dai docenti. ALTRE DETRAZIONI: Detrazioni 36% per ristrutturazioni edilizie A)Copie dei bonifici effettuati per il pagamento dei lavori, fatture e copia ricevuta della raccomandata della comunicazione di inizio lavori al Centro Operativo di Pescara per i lavori effettuati nel 2011 prima del 14 maggio Per i lavori effettuati a partire da tale data sono necessari i dati catastali identificativi dell immobile su cui è intervenuta la ristrutturazione; B)Per lavori condominiali, apposita dichiarazione dell amministratore del condominio. 10

11 Detrazioni 36% acquisto immobili ristrutturati 1)Copia del rogito da cui risulti che l immobile acquistato dall impresa ha subito un intervento di restauro o di risanamento conservativo; 2)Attestazione da parte dell impresa circa la sussistenza dei requisiti previsti per poter fruire dell agevolazione. Detrazione 55% per risparmio energetico A)Certificato di asseverazione redatto dal tecnico abilitato; B)Ricevuta di invio documentazione all Enea tramite Internet/raccomandata; C)Fatture comprovanti le spese con costo di manodopera evidenziato; D)Ricevuta bonifico bancario o postale; E)Per lavori condominiali, apposita dichiarazione dell amministratore di condominio, copia delibera assembleare, tabella millesimale. Benefici per proprietari di alloggi e inquilini: contratti convenzionali 1) PROPRIETARI: contratto di locazione completo degli estremi di registrazione; 2) INQUILINI: contratto di locazione completo degli estremi di registrazione. Vediamo nel dettaglio alcune tipologie di spese I contributi previdenziali I contributi previdenziali e assistenziali costituiscono una delle principali possibilità di deduzione, per i lavoratori. Sono deducibili: 11

12 1)senza limiti di importo: i contributi previdenziali e assistenziali obbligatori per legge; i contributi facoltativi versati alla gestione pensionistica obbligatoria di appartenenza (anche per i familiari fiscalmente a carico); quelli versati per il riscatto degli anni di laurea; quelli versati per la ricongiunzione di periodi assicurativi, quelli versati al fondo dalle casalinghe; 2)per un importo fino a 5.164,57 euro: i contributi versati alle forme di previdenza complementare collettive (fondi pensione) e individuali (assicurazioni sulla vita); i contributi a favore delle persone fiscalmente a carico aventi reddito insufficiente a consentire la deduzione dei contributi; 3)per un importo fino a 1.549,37 euro: i contributi versati a favore di colf e badanti, per la parte a carico del datore di lavoro. Le erogazioni liberali Si definiscono erogazioni liberali i versamenti effettuati a favore di organizzazioni non-profit e di istituzioni religiose, commerciali e non commerciali. Sono deducibili: 1)nel limite del 10% del reddito e comunque fino a 70 mila euro, quelli effettuati a favore di: A) Onlus; B)associazioni di promozione sociale; C)fondazioni e associazioni per la tutela dei beni storico-artistici e paesaggistici e per la ricerca scientifica; D)per le organizzazioni non governative (Ong) operanti nei Paesi in via di sviluppo è ammessa una deduzione aggiuntiva fino al 2% del reddito o, a scelta, una detrazione d'imposta del 19%; 2)fino a 1.032,91 euro, quelle a favore delle istituzioni religiose, Altre erogazioni liberali (partiti politici, ass. musicali, associazioni sportive ecc) sono invece detraibili dall'imposta dovuta, nella misura del 19%; Altri oneri deducibili Sono interamente deducibili dal reddito complessivo: 1)gli assegni periodici corrisposti al coniuge a seguito di separazione o divorzio ("alimenti"), esclusi però gli importi destinati al mantenimento dei figli; 2)le spese sostenute dai disabili per: prestazioni del medico generico; acquisto di medicinali; assistenza specifica; operatori dedicati all'assistenza diretta della persona; 3)il 50% delle le spese sostenute dai genitori adottivi di minori stranieri. Spese sanitarie Se tali spese superano, nell'anno, il limite di ,71 euro, è possibile ripartire la detrazione spettante in quattro quote annuali di pari importo. 12

13 Ogni spesa che si intende detrarre va documentata (con fattura, parcella, ricevuta quietanzata o scontrino). Sono detraibili al 19% anche le spese sanitarie sostenute per l'assistenza specifica da parte di terapisti, ad esempio, in conseguenza di traumi da incidente automobilistico. Mutui per l'acquisto della casa Sono detraibili al 19% gli interessi passivi ed oneri accessori derivanti da contratti di mutuo ipotecario per l'acquisto della casa. Per i mutui stipulati dal 1993 in poi, le detrazioni sono concesse solo per l'acquisto dell'abitazione principale. Canoni di affitto/contratti di locazione 1)Spese di affitto per la casa adibita a propria abitazione principale: detrazione complessiva di 300 euro, per redditi fino a ,71 euro, o di 150 euro, per redditi superiori a tale cifra, ma inferiori a ,41 euro. Per i giovani di età tra i 20 ed i 30 anni, la detrazione è di 991,60 euro; 2)Canoni di affitto con contratti di locazione a canone convenzionato: 495,80 euro, per redditi fino a ,71 euro, o 247,90 euro, per redditi tra ,71 e ,41 euro; 3)Canoni di affitto stipulati da lavoratori dipendenti che abbiano trasferito la propria residenza, per motivi di lavoro, in un comune ad almeno 100 chilometri di distanza dal precedente: 991,60 euro, per redditi fino a ,71 euro, o 495,80 euro, per redditi tra ,71 e ,41 euro; 4)Canoni di affitto stipulati dagli studenti iscritti ad un corso di laurea presso una università ubicata in un comune diverso da quello di residenza: detrazione del 19 per cento, per un importo fino a euro. Altre detrazioni 1)Acquisti di frigoriferi e congelatori di classe energetica almeno At, effettuati fino al 31 dicembre 2010: detrazione d'imposta del 20 per cento, fino ad un valore massimo della detrazione di 200 euro per ciascun apparecchi. 2)Acquisto e installazione di motori ad elevata efficienza di potenza elettrica e di variatori di velocità (inverter): detrazione d'imposta del 20 per cento, fino ad un valore massimo di euro per apparecchio. Per quanto concerne le spese per l acquisto di mobili, elettrodomestici, TV e computer è prevista una detrazione in 5 rate (20%). La detrazione spetta solo per le spese sostenute nell anno 2009(dal 7 febbraio al 31 dicembre 2009) che vanno ripartite in cinque rate annuali. 13

14 L indicazione delle spese consente quindi di fruire della terza rata della detrazione. In questa colonna (RIGO E82) va riportato lo stesso importo che è stato indicato nella dichiarazione dei redditi presentata per l anno 2010 (colonna 4 del rigo E37 del mod. 730/2011 o colonna 4 del rigo RP45 del mod. UNICO PF/2011). Modalità di ripartizione delle spese per i figli Quando l'onere è sostenuto per i figli, la detrazione spetta al genitore al quale è intestata la ricevuta della spesa. Se il documento è intestato al figlio, le spese vanno suddivise di norma al 50 per cento tra i due genitori. Se si desidera una ripartizione diversa, la relativa percentuale va annotata sul documento comprovante la spesa. Se uno dei due coniugi è fiscalmente a carico dell'altro, quest'ultimo può sempre considerare l'intera spesa sostenuta. Riepilogo delle principali spese deducibili: CONTRIBUTI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI: è ammessa la deducibilità senza limiti di importo, anche in caso di contributi facoltativi. Per esempio sono deducibili anche i contributi versati per il riscatto della laurea, per il fondo casalinghe o per la ricongiunzione di periodi assicurativi. Anche per i familiari a carico. CONTRIBUTI PREVIDENZA COMPLEMENTARE: i contributi versati ad un fondo di previdenza integrativa o nell'ambito di un contratto di assicurazione sulla vita, sono deducibili fino all'importo massimo di 5.164,57 euro. Chi, per esempio, versa il proprio TFR o altri eventuali contributi ad un fondo pensione, nel momento in cui va a stipulare un'assicurazione sulla vita, dovrà valutare che probabilmente sta già utilizzando in gran parte questa agevolazione. EROGAZIONI LIBERALI A FAVORE DEL NO PROFIT: si possono dedurre spese pari al 10% del reddito e comunque non superiori a in caso di erogazioni a favore di ONLUS e associazioni di promozione sociale iscritte al registro nazionale o fondazioni aventi come scopo la ricerca scientifica o la promozione di beni storici, artistici e culturali. EROGAZIONI LIBERALI A FAVORE DELLE ISTITUZIONI RELIGIOSE: oltre alla Chiesa cattolica italiana, sono comprese la Chiesa Valdese, l'unione Chiese avventiste, Chiesa Evangelica Battista, Chiesa Evangelica Luterana e Unione Comunità Ebraiche Italiane. E' deducibile la somma massima di 1.032,91 per ciascuna erogazione. EROGAZIONI LIBERALI A FAVORE DI UNIVERSITA' ED ENTI DI RICERCA: sono compresi anche gli enti parco nazionali e regionali. ASSEGNI CORRISPOSTI AL CONIUGE SEPARATO: Gli assegni periodici corrisposti al coniuge, ad esclusione di quelli destinati al mantenimento dei figli, in conseguenza di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento del matrimonio o di cessazione dei suoi effetti civili, nella misura in cui risultano da provvedimenti dell'autorità giudiziaria. Dpr 917/86, articolo 10, comma 1, lettera c). 14

15 Per poter scaricare tale spesa è necessaria la copia del bonifico, dell'assegno bancario o circolare o, in caso di pagamento in contanti, la dichiarazione del coniuge di avvenuto pagamento (NON BASTA QUINDI LA SOLA SENTENZA). Dalla data della sentenza l'assegno di mantenimento costituisce reddito per la "mogliebeneficiaria" e, quindi, va dichiarato. SPESE SANITARIE E MEZZI D'AUSILIO PER DIVERSAMENTE ABILI: sono comprese le spese modiche generiche e anche le prestazioni di personale paramedico in possesso di qualifica specialisti, ad es. gli infermieri specializzati. Come si documentano le spese La documentazione delle spese deducibili (e detraibili) è generalmente costituita dalle fatture, ricevute o quietanze rilasciate al contribuente da chi ha percepito le somme, con indicazione del suo codice fiscale o numero di partita Iva. Il contribuente non deve allegare alla dichiarazione alcuna documentazione, che va però conservata in originale per tutto il periodo durante il quale l'agenzia delle Entrate ha la possibilità di richiederla. I documenti relativi alla dichiarazione 2012, per i redditi 2011, vanno conservati fino al 31 dicembre 2016 termine entro il quale l amministrazione fiscale può richiederli. Guida sintetica alla compilazione del 730/2012 Accedendo al portale https://stipendipa.tesoro.it/cedolino/portal > servizi disponibili > 730 web si può procedere alla compilazione della dichiarazione. Con tale procedura il primo notevole vantaggio è che sono già impostati tutti i dati anagrafici, i dati stipendiali presenti nel CUD inviato da SPT. Il programma consente di lavorare alla compilazione, di non inviarla finché non si è certi di averla ultimata correttamente e tramite le funzioni in alto sul cruscotto di Modificare > Eliminare > Stampare > Inviare. Si opera in compila 730 e successivamente in compila 730/1 ed invia 730/1. Inserire il flag accanto alla tipologia della dichiarazione : Singola, Congiunta, Tutore. Gli altri dati riguardanti contribuente e sostituto d imposta sono già impostati. Si seleziona sul lato sinistro dello schermo la voce Frontespizio- quadro A-modello1 e si inseriscono i dati relativi allo stato civile residenza anagrafica domicilio fiscale (seguendo le chiamate); Si indica, poi, il codice fiscale del coniuge, anche se non a carico(rigo 1) ed eventualmente dei figli con gli altri dati richiesti (mesi a carico/percentuale/minori di 3 anni); Si compila, se posseduti, il quadro relativo al reddito dei terreni. 15

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 CAF MUNICIPIO VIA GALILEO CHINI, 28 00125 TEL/FAX 06.52.35.01.76 DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 DOCUMENTI NECESSARI Documento di identità valido per

Dettagli

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 Roma, 11 aprile 2013 Prot. n. 210/2013 Circolare n. 57 A tutti i CRP e ai loro sportelli Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 In allegato alla presente, pubblichiamo un

Dettagli

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico Pagina 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria per permettere la verifica della conformità dei dati esposti nella propria dichiarazione

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI. www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA

DOCUMENTI NECESSARI. www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA 285 informa SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA informa FOGLIO INFORMATIVO STAMPATO IN PROPRIO - ANNO 6, N. 285 APRILE 2013 www.fastferrovie.it DOCUMENTI NECESSARI FAST FerroVie Piemonte e Valle

Dettagli

La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle dichiarazioni 730/2015.

La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle dichiarazioni 730/2015. CENTRO SERVIZI FALBI Ai dirigenti sindacali Falbi Oggetto: Modello 730/2015 Modello Unico/2015 La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle

Dettagli

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Mod. 730/2011 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria

Dettagli

Di seguito, troverà un utile elenco riguardante la documentazione necessaria per completare la Dichiarazione dei Redditi.

Di seguito, troverà un utile elenco riguardante la documentazione necessaria per completare la Dichiarazione dei Redditi. Lissone, 20 marzo 2012 Circolare n 11/2012 Gentile Cliente, l'appuntamento periodico con la presentazione annuale della Dichiarazione dei Redditi è arrivato. Anche quest'anno, lo Studio Corno sarà lieto

Dettagli

Ai gentili Clienti Loro sedi

Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 10/2011 Oggetto: Modello 730 Gentile Cliente, con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei

Dettagli

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE QUADRO C Modello di Certificazione Unica (ex CUD) Assegni periodici percepiti dal coniuge separato nel caso di sentenza di separazione (esclusi quelli destinati al mantenimento

Dettagli

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Prot. n. 19/2014 LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2013) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili MEMORANDUM SINTETICO SULLA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE Per maggiori informazioni contattare direttamente lo Studio Il contribuente deve sempre esibire la documentazione necessaria per permettere ai professionisti

Dettagli

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF!

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! Mod. 730 - Depliant Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! 1) L attività di assistenza fiscale è completamente gratuita se consegni ai nostri centri

Dettagli

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dettagli

OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011

OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011 Informativa per la clientela di studio N. 50 DEL 04.05.2011 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011 Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo

Dettagli

www.cafcisl.it Numero verde 800249307

www.cafcisl.it Numero verde 800249307 Il modello 730 1. Cos è Per i lavoratori dipendenti, i pensionati o i soggetti con un reddito da collaborazione coordinata e continuativa, il modello 730 rappresenta un modo semplice di presentare la dichiarazione

Dettagli

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi 2/6 Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi o Tessera di iscrizione al Sindacato; o Documento d'identità; o Dichiarazione 730 o Unico (con eventuali F24 per pagamenti o compensazioni) dell'anno

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 07/2010 Treviso, 08 aprile 2010 OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati Anche quest anno i contribuenti dovranno

Dettagli

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 PER LA GENERALITÀ DEI LAVORATORI DIPENDENTI E/O PENSIONATI Eventuale tessera d iscrizione al

Dettagli

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI Milano 26 marzo OGGETTO: Modello 730 redditi 2014 I lavoratori dipendenti e i pensionati possono presentare la dichiarazione con il modello 730. Il modello 730 è una dichiarazione semplificata e vantaggiosa

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2010 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si ricorda che permane l obbligo della consegna

Dettagli

MODULO 1 IL RUOLO DEL CAF

MODULO 1 IL RUOLO DEL CAF MODULO 1 IL RUOLO DEL CAF Lezione 6 Oneri deducibili e detrazioni Contenuto Oneri deducibili e detrazioni... 3 Detrazioni per figli e familiari a carico... 3 Ognuno dei genitori... 3 Detrazioni abolite...

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014. La dichiarazione è da predisporre entro 31.05.2014 data ultima per l invio.

Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014. La dichiarazione è da predisporre entro 31.05.2014 data ultima per l invio. Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014 Ai Sigg. Clienti Loro sedi Anche per quest anno è prossima la scadenza per la presentazione della Dichiarazione dei redditi 2013 Mod. 730/2014. La dichiarazione

Dettagli

I documenti da presentare per compilare la dichiarazione modello 730/2012 redditi 2011

I documenti da presentare per compilare la dichiarazione modello 730/2012 redditi 2011 I documenti da presentare per compilare la dichiarazione modello 730/2012 redditi 2011 A cura del dott. Andrea Baratta NOVITA MODELLO 730/2012 Le principali novità contenute nella dichiarazione dei redditi

Dettagli

ELABORAZIONE MODELLI 730/2010. Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 730/2010 ai seguenti costi:

ELABORAZIONE MODELLI 730/2010. Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 730/2010 ai seguenti costi: ELABORAZIONE MODELLI 7302010 Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 7302010 ai seguenti costi: modello base euro,00 (55,00 + iva) modello congiunto euro 108,00 (90,00 + iva) dichiarazione

Dettagli

Studio Corno. Lissone, 28 marzo 2012 Circolare n 12/2012. Gentile Cliente,

Studio Corno. Lissone, 28 marzo 2012 Circolare n 12/2012. Gentile Cliente, Lissone, 28 marzo 2012 Circolare n 12/2012 Gentile Cliente, l'appuntamento periodico con la presentazione annuale della Dichiarazione dei Redditi è arrivato. Anche quest'anno, lo Studio Corno sarà lieto

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2012 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si prega indicare anche il n. telefonico dell ufficio

Dettagli

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Cosa portare per la compilazione: Eventuale indirizzo di posta elettronica. Eventuale numero di telefono cellulare. Eventuale numero di telefono fisso. Modello

Dettagli

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it Il modello 7302010: cos è, chi può utilizzarlo, come si compila e quando si presenta. Come ogni anno siamo arrivati all'appuntamento con la dichiarazione dei redditi e anticipare i tempi è sempre meglio

Dettagli

RACCOLTA DATI 730/2015 (anno 2014) Cognome e Nome del contribuente: Codice fiscale: Stato civile:... Indirizzo:. DATI FAMILIARI

RACCOLTA DATI 730/2015 (anno 2014) Cognome e Nome del contribuente: Codice fiscale: Stato civile:... Indirizzo:. DATI FAMILIARI RACCOLTA DATI 730/2015 (anno 2014) Cognome e Nome del contribuente: Codice fiscale: Stato civile:... Indirizzo:. Sei socio DOC SERVIZI o DOC EDUCATIONAL? SÌ NO DATI FAMILIARI PARENTELA COGNOME E NOME CODICE

Dettagli

Oggetto: Raccolta dati modello UNICO/2014 e IMU 2014

Oggetto: Raccolta dati modello UNICO/2014 e IMU 2014 Oggetto: Raccolta dati modello UNICO/2014 e IMU 2014 Gentili Clienti, al fine di provvedere alla predisposizione del modello UNICO/2014 (redditi 2013) nonché all eventuale versamento e/o dichiarazione

Dettagli

In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali.

In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali. CAPITOLO SETTIMO INTRODUZIONE AGLI oneri e spese In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali. 1 premessa

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI Dichiarazione dei redditi modello 730 o Unico presentati nel 2014 per i redditi 2013 Pagamenti IMU 2014 Codice fiscale del dichiarante,

Dettagli

Saluzzo, lì 05 aprile 2016 Egr. CLIENTE. Prot. n. 18/16/FISC

Saluzzo, lì 05 aprile 2016 Egr. CLIENTE. Prot. n. 18/16/FISC Saluzzo, lì 05 aprile 2016 Egr. CLIENTE Prot. n. 18/16/FISC LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2015) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE CORTORILLO di Chiara Cortorillo

STUDIO PROFESSIONALE CORTORILLO di Chiara Cortorillo Elenco documenti e informazioni necessarie per MODELLO 730/2015 N.B. il contribuente deve presentare i documenti in originale e munirsi anche di fotocopie da lasciare al CAF. DATI PERSONALI Documento d

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2014 E MODELLO 730/2014 PER L ANNO

Dettagli

MODELLO 730 MODELLO UNICO

MODELLO 730 MODELLO UNICO DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2012 CON: MODELLO 730 MODELLO UNICO DA AFFIGGERE ALL ALBO SINDACALE DELLA SCUOLA SONO SEMPRE NECESSARI: DICHIARAZIONE DEI REDDITI MOD. 730/2011

Dettagli

ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014

ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014 ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014 DATI PERSONALI documento di identità valido del dichiarante; eventuale indirizzo di posta elettronica; eventuale

Dettagli

Oneri deducibili e detraibili

Oneri deducibili e detraibili UNICO 2011 Oneri deducibili e detraibili A cura della dott.ssa Lucia Campana ONERI DEDUCIBILI e DETRAIBILI Oneri deducibili: sono le spese che ai sensi dell art.10 D.P.R. 917/86 (T.U. Imposte Dirette)

Dettagli

Cos'è. Chi può utilizzarlo

Cos'è. Chi può utilizzarlo 730 Cos'è Per i lavoratori dipendenti, i pensionati o i soggetti con un reddito da collaborazione coordinata e continuativa, il modello 730 rappresenta un modo semplice di presentare la dichiarazione dei

Dettagli

MODELLO UNICO PERSONE FISICHE

MODELLO UNICO PERSONE FISICHE MODELLO UNICO PERSONE FISICHE Il Modello Unico persone fisiche Il modello Unico è il modello ordinario di dichiarazione dei redditi; si tratta di un modello unificato tramite il quale è possibile effettuare

Dettagli

Vademecum alla Compilazione

Vademecum alla Compilazione Vademecum alla Compilazione DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2014 - REDDITI 2013 Con l intento di agevolare la preparazione del materiale necessario per la compilazione della

Dettagli

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners ragionieri commercialisti economisti d impresa valdagno (vi) via l. festari,15 tel. 0445/406758/408999 - fax 0445/408485 dueville (vi) - via g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

Redditi percepiti nel 2014

Redditi percepiti nel 2014 Ciao a tutti, anche quest anno cercheremo di agevolarvi su questo appuntamento fiscale. Di sicuro il governo si è sbizzarrito nel comunicare le nuove procedure per la compilazione della dichiarazione dei

Dettagli

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765 ALLA GENTILE CLIENTELA CIRCOLARE DICHIARAZIONE DEI REDDITI ANNO 2012 OGGETTO: Richiesta documenti per Unico 2013 - Modello 730/2013 anno d imposta 2012 Con l approssimarsi della prossima scadenza per la

Dettagli

MODELLO 730/2012 redditi 2011 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2012 redditi 2011 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale CONTRIBUENTE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza genzia ntrate Dichiarante Coniuge dichiarante Soggetto

Dettagli

Mod. 730/2011: novita` del modello e scadenze

Mod. 730/2011: novita` del modello e scadenze Mod. 730/2011: novita` del modello e scadenze di Roberta Aiolfi e Valerio Artina (*) L ADEMPIMENTO Sono stati approvati i modelli di dichiarazione dei redditi Mod. 730/2011 inerenti l assistenza fiscale

Dettagli

Elenco della documentazione da esibire per l elaborazione dei Modelli 730/2016 o UNICO 2016

Elenco della documentazione da esibire per l elaborazione dei Modelli 730/2016 o UNICO 2016 Elenco della documentazione da esibire per l elaborazione dei Modelli 730/2016 o UNICO 2016 1. Documenti di identità: copia documento di identità valido e della tessera sanitaria del dichiarante e del

Dettagli

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Cosa portare al Caf per la compilazione > Modello CUD 2015 redditi 2014 che il datore di lavoro o l Ente pensionistico consegnerà entro il 28 febbraio 2015.

Dettagli

La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione dei redditi per l anno d imposta 2013.

La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione dei redditi per l anno d imposta 2013. Pieve di Soligo, 14.05.2014 Circolare n. 3 OGGETTO: DICHIARAZIONE DEI REDDITI (UNICO 2014) ED I.M.U. ANNO 2014 La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione

Dettagli

Cos'è. Chi può utilizzarlo

Cos'è. Chi può utilizzarlo Unico Cos'è Il modello Unico è il modello ordinario di dichiarazione dei redditi; si tratta di un modello unificato tramite il quale è possibile effettuare più dichiarazioni fiscali. Per una corretta presentazione

Dettagli

Vademecum alla Compilazione

Vademecum alla Compilazione Vademecum alla Compilazione DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 - REDDITI 2012 Con l intento di agevolare la preparazione del materiale necessario per la compilazione della

Dettagli

Lissone, 09.3.2010 Circolare n. 7/2010

Lissone, 09.3.2010 Circolare n. 7/2010 Lissone, 09.3.2010 Circolare n. 7/2010 Oggetto: dichiarazioni 2010 Gentile Cliente, con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei redditi,

Dettagli

UNITÀ SINDACALE Sezione Silcea (Segreteria Coordinamento Banca Popolare di Spoleto) www.unisin.it

UNITÀ SINDACALE Sezione Silcea (Segreteria Coordinamento Banca Popolare di Spoleto) www.unisin.it COMUNICATO AGLI ISCRITTI Novità fiscali 730/2014 e Documentazione da allegare Si riporta di seguito un vademecum con le principali novità relative alla dichiarazione dei redditi di quest anno con i principali

Dettagli

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum.

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum. ASSISTENZA FISCALE MOD. 730/2008 - CONVENZIONE SAPAF Molise/F.A.B.I. Anche quest anno abbiamo rinnovato, a livello regionale, la convenzione con il CAF-F.A.B.I., il CAF del Sindacato Autonomo dei lavoratori

Dettagli

MODELLO 730/2010 redditi 2009 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2010 redditi 2009 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale CONTRIBUENTE CODICE FISCALE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) Modello N. MODELLO 70/00 redditi 009 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale genzia ntrate Dichiarante

Dettagli

MODELLO 730/2006 redditi 2005

MODELLO 730/2006 redditi 2005 CONTRIBUENTE MODELLO 0/00 redditi 00 Modello N. dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale genzia ntrate dichiarante Dichiarazione congiunta Rappresentante o tutore

Dettagli

Oggetto: Controllo dichiarazione dei redditi modello 730/2011 redditi 2010.

Oggetto: Controllo dichiarazione dei redditi modello 730/2011 redditi 2010. Roma lì 17/10/13 Prot.474/2013 A tutti i CRP e Sportelli Responsabili ed operatori Circolare n 123 Oggetto: Controllo dichiarazione dei redditi modello 730/2011 redditi 2010. L Agenzia delle Entrate come

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 Marco Ansaldi - Antonella Bolla CONSULENZA FISCALE E DEL LAVORO SEGUICI SU www.marcoansaldicommercialista.it www.antonellabolla.it 12.03.2013 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 IL MODELLO 730/2013

Dettagli

APPROVAZIONE MODELLO PER L ANNO 2012

APPROVAZIONE MODELLO PER L ANNO 2012 APPROVAZIONE MODELLO PER L ANNO 2012 Con i provvedimenti dell Agenzia delle entrate 15.1.2013 e 4.3.2013 è stato approvato in via definitiva (rettifiche comprese), il modello 730/2013 per l adempimento

Dettagli

Circolare. Oggetto: Dichiarazioni dei redditi Mod. UNICO 2016 e 730/2016

Circolare. Oggetto: Dichiarazioni dei redditi Mod. UNICO 2016 e 730/2016 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Como, aprile 2016 Circolare Oggetto: Dichiarazioni dei redditi Mod. UNICO 2016 e 730/2016 Con l approvazione e la pubblicazione dei nuovi modelli di dichiarazione e delle relative

Dettagli

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014 CONTENUTI 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014... 1 2 - SCADENZIARIO: MOD. UNICOPF 2015 redditi 2014... 2 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014 la normativa Gentile Cliente, siamo

Dettagli

MODELLO 730/2011 NOVITÀ

MODELLO 730/2011 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 11/2011 del 24 marzo 2011 MODELLO 730/2011 NOVITÀ In questa Circolare 1. Quadri del Modello 730/2011 2. Contribuenti che possono utilizzare il Modello 730/2011

Dettagli

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 20 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 4 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2015 E MODELLO UNICO PF 2015 DA CONSEGNARE ENTRO L 8 APRILE P.V. RICHIESTA DELLA

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale L'Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 4791 del 15 gennaio 2015 ha approvato il modello

Dettagli

MODELLO 730/2013 NOVITÀ

MODELLO 730/2013 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 9/2013 del 14 marzo 2013 MODELLO 730/2013 NOVITÀ In questa Circolare 1. Quadro del Modello 730/2013 2. Contribuenti che possono utilizzare il Modello 730/2013

Dettagli

TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro

TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro AI SIGNORI CLIENTI - LORO SEDI Dichiarazione dei redditi per l anno 2011 La S.V.è pregata di far pervenire allo Studio,entro il 30 aprile

Dettagli

I. DOCUMENTI INDISPENSABILI PER TUTTI I CONTRIBUENTI

I. DOCUMENTI INDISPENSABILI PER TUTTI I CONTRIBUENTI Ai signori Clienti Loro sedi Oggetto: Redazione dichiarazioni dei redditi per l anno 2008 - Modello 730 e UNICO 2008 Come di consueto, nell imminenza dell inizio del periodo delle dichiarazione dei redditi,

Dettagli

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015 Pagina 1 di 5 Circolare n 5/2015 DATI ANAGRAFICI DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015 Documento di identità personale (carta di identità o patente); nel caso in cui la residenza sia variata indicare la data

Dettagli

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015 Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Soggetti interessati Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi (Mod. Unico PF 2015) i contribuenti

Dettagli

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 25 marzo 2014 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2014 E MODELLO UNICO 2014. RICHIESTA DEL CUD ALL INPS A decorrere da quest anno,

Dettagli

DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012

DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012 DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012 con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei redditi,

Dettagli

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Roma, 20/04/2015 Spett.le Cliente Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011.

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011. Noale, 07 Maggio 2012 Circolare ai Signori Clienti Loro Sedi Circolare Nr. 03/ 2012 MODELLO UNICO 2012 REDDITI 2011 Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: MODELLI UNICO 2015 e 730/2015 ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI 1. PREMESSA In vista dei prossimi adempimenti dichiarativi delle persone

Dettagli

Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000

Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000 Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000 7.000,00 554,00 77,00 14,70 34,30 14,70 7.000 554 77 15 34 15 Esempio : Il contribuente percepisce gli

Dettagli

MODELLO 730/2003 redditi 2002

MODELLO 730/2003 redditi 2002 MODELLO GRATUITO CONTRIBUENTE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) DATI ANAGRAFICI RESIDENZA ANAGRAFICA DOMICILIO FISCALE AL //00 (barrare la STATO CIVILE relativa casella ) BARRARE LA CASELLA C = F= Primo

Dettagli

ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013

ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013 Su incarico dello Studio di Consulenza del lavoro TERRAZZINI & PARTNERS Vi trasmetto quanto segue: ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013 Ricordo che, in seguito al decreto legislativo n 490/1998, i datori di lavoro

Dettagli

oneri detraibili oneri deducibili

oneri detraibili oneri deducibili Infermieri e libera professione: un avventura possibile Como 5 novembre 2010 oneri detraibili oneri deducibili Ricavato dalle istruzioni ministeriali per il Modello UNICO 1 ONERI DETRAIBILI (19%) Permettono

Dettagli

MODELLO 730/2007 redditi 2006

MODELLO 730/2007 redditi 2006 MODELLO 70/007 redditi 006 DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) Modello N. dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale genzia ntrate CONTRIBUENTE dichiarante 70 integrativo

Dettagli

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ Gli oneri Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ 10.5 LA RATEIZZAZIONE DELLE SPESE 10.6 LE DIVERSE TIPOLOGIE DI ONERI GLI ONERI

Dettagli

Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del 2012

Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del 2012 Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del di Saverio Cinieri (*) L ADEMPIMENTO L Agenzia delle Entrate ha approvato il Mod. 730/ che permette ad alcune categorie di contribuenti (per lo piu` lavoratori

Dettagli

MODELLO 730/2009 redditi 2008

MODELLO 730/2009 redditi 2008 CONTRIBUENTE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) MODELLO 70/009 redditi 008 Modello N. dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale genzia ntrate Coniuge dichiarante

Dettagli

Studio Papis Dottori commercialisti - Revisori contabili Via Carlo Goldoni, 1-20129 - Milano

Studio Papis Dottori commercialisti - Revisori contabili Via Carlo Goldoni, 1-20129 - Milano gc Milano, 19 marzo 2009 Ai Clienti e Loro Sedi CIRCOLARE n 2/2009 Dichiarazione dei redditi delle persone fisiche per l anno 2008 MOD. UNICO/2009 E MOD. 730/2009 Con la presente vi segnaliamo che: -il

Dettagli

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI Modello 730/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 INTRODUZIONE 1. Perché conviene il Modello 730 2 2. Modello 730 precompilato 2 3. Modello 730 ordinario (non precompilato) 4 4.

Dettagli

Il provvedimento ha approvato anche i modelli 730-1, 730-2, 730-3, 730-4, e 730-4 integrativo.

Il provvedimento ha approvato anche i modelli 730-1, 730-2, 730-3, 730-4, e 730-4 integrativo. Fiscal Flash La notizia in breve N. 150 31.05.2013 : arriva la proroga fino al 10 giugno Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 I contribuenti avranno più tempo per consegnare il modello per dichiarare

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2014; provvedimento di modifica del 10 marzo 2014. Modello UNICO Persone

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015

DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015 DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015 La UILTEC Palermo rinnova la propria disponibilità a rendere ai propri iscritti il Servizio di Assistenza Fiscale per la compilazione del Modello 730 per l anno 2015.

Dettagli

INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014

INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014 INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014 Gentile Cliente desideriamo informarla che il modello 730 per i redditi 2014 potrà essere consegnato al Centro di assistenza

Dettagli

Modello 730 Aspetti generali

Modello 730 Aspetti generali Fisco Pratico 2010 Dichiarazione Redditi Persone Fisiche 5 Aspetti generali Vantaggi del Mod. 730 La presentazione del permette di ottenere eventuali rimborsi direttamente con la retribuzione o con la

Dettagli

DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA

DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA 1) dichiarazione dei redditi (modelli 730/UNICO) relativa all anno precedente

Dettagli

FAMILYWAY in convenzione con il Centro ROMA1 del CAF TUTELA FISCALE DEL CONTRIBUENTE Dichiarazione dei redditi

FAMILYWAY in convenzione con il Centro ROMA1 del CAF TUTELA FISCALE DEL CONTRIBUENTE Dichiarazione dei redditi 12/04/2013 FAMILYWAY.IT NEWSLETTER Newsletter 08/2013: convenzione con il CAF Tutela Fiscale. FAMILYWAY in convenzione con il Centro ROMA1 del CAF TUTELA FISCALE DEL CONTRIBUENTE Dichiarazione dei redditi

Dettagli

Circolare N.52 del 06 Aprile 2012

Circolare N.52 del 06 Aprile 2012 Circolare N.52 del 06 Aprile 2012 Modello 730/2012. Il 30 Aprile è la scadenza per chi ha scelto di presentare la dichiarazione al proprio sostituto di imposta Modello 730/2012: il 30 aprile 2012 è la

Dettagli

UNICO 2015 REDDITI ANNO 2014

UNICO 2015 REDDITI ANNO 2014 Dr. Filippo Gambini Revisore Legale dei Conti Circolare informativa per la clientela 14 aprile 2015 UNICO 2015 REDDITI ANNO 2014 La dichiarazione dei redditi modello UNICO PF 2015 deve essere presentata

Dettagli

UILCA GRUPPO MPS FOCUS

UILCA GRUPPO MPS FOCUS UILCA GRUPPO MPS FOCUS A N N O I I I N U M E R O 5 A P R - G I U 2 0 1 3 In questo numero parliamo di... S O M M A R I O : Assistenza fiscale ai Lavoratori 1 Assistenza fiscale ai Lavoratori Carissime

Dettagli

RIMBORSI D IMPOSTA SUPERIORI AD EURO 4.000

RIMBORSI D IMPOSTA SUPERIORI AD EURO 4.000 Termini di presentazione: la scadenza del 730/2014 è fissata al 31/05/2014; Si raccomanda la verifica documentale (previo appuntamento) dei casi di ESONERO / OBBLIGO / CONVENIENZA della presentazione della

Dettagli

NOVITA DEL MODELLO 730/2008 REDDITI 2007

NOVITA DEL MODELLO 730/2008 REDDITI 2007 Srl NOVITA DEL MODELLO 730/2008 REDDITI 2007 LE NOVITA CHE INTERESSANO IL MODELLO 730/2008 sono numerose, anche alla luce del fatto che sono dettate sia dalla Legge Finanziaria 2007 che dalla Legge Finanziaria

Dettagli

MODELLO 730/2011 redditi 2010 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2011 redditi 2010 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale CONTRIBUENTE CODICE FISCALE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) Modello N. MODELLO 0/0 redditi 00 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale genzia ntrate Dichiarante

Dettagli