PIERPAOLO PIETRUCCI... IL BONAZZO DEL COMUNE!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIERPAOLO PIETRUCCI... IL BONAZZO DEL COMUNE!"

Transcript

1 Anno XVII n. 10 del 21 gennaio 2009 Periodico Indipendente Distribuzione gratuita Palazzo Margherita PIERPAOLO PIETRUCCI... IL BONAZZO DEL COMUNE! Grande fermento a Palazzo Margherita, per eleggere il più fico del Reame Comunale! Dopo una lunga ed appassionata campagna elettorale, il gentil sesso, a parte qualche noto elemento, senza fare nomi, ha stilato una classifica che desta anche qualche perplessità. Primo classificato, con grande scarto sul secondo, è risultato il capo Gabinetto del Sindaco, Pierpaolo Pietrucci, ammirato, corteggiato, amato e giggioneggiato da tutti anche per il grado di sopportazione veramente spiccato! Secondo, il dirigente del Settore economico e finanziario, Quirino Cervellini, votato massicciamente dal suo harem dei piani alti, sede del suo ufficio contabile, ma sembrerebbe abbia truccato qualche scheda. Al terzo posto, il vice dirigente Mario Di Gregorio, fascinoso, tenebroso, figlio di buona mamma al punto giusto che però, dicono i ben informati, presenterà ricorso al Tar, contro una classifica che lui ritiene penalizzante verso la sua beltade! New entry a pari merito, al quarto posto, si piazzano due rappresentanti dei Lavori Pubblici, Carlo Cafaggi e Pino Galassi lo spareggio, per il sesto posto, se lo giocheranno, il tenebroso Mucciante dell ufficio Ici, ed il bonazzo e piè veloce, Carlo Bolino. Fuori graduatoria, perché non appartenente ai dipendenti comunali, Giustino Masciocco, dal fisico statuario ma non troppo, grande sgranocchiatore di carote, di finocchi e di rughetta con cipollotti di Tempera. La fascia del più elegante, è stata assegnata all unanimità al barone de Nardis, anche perché riesce ad indossare, alternandoli con grande disinvoltura, il farfallino e splendide cravatte, tra cui una in particolare, che lui stesso ha definito color becco di papero! Il titolo di personaggio Sui generis è stato assegnato al city manager, Massimiliano Cordeschi, dal fascino e virtù veramente nascoste, ma tutte da scoprire! Il Sindaco, è entrato anche lui nella classifica, non rientrando però nei primi posti, per la pancetta troppo pronunciata! Dulcis in fundo in fundo, ma non tanto dulcis, si è classificato il comandante pro tempore dei Vigili Urbani, Carlo Maggitti, che ha perso diverse posizioni, rispetto agli anni scorsi, precipitando in fondo alla classifica, e costretto ad indossare la maglia nera perché non se lo fila più nessuno, avendo perso quella chioma di cui prima lui andava tanto fiero. I maligni dicono, a causa dei contrasti che attualmente ha con il direttore generale e con il responsabile dell Ufficio Avvocatura. Questo è quanto, trofei e premi, sono stati offerti dalla Cgrt di Eliseo Iannini che avanza na freca di soldi dal Comune! (Giuspa) Direttore Responsabile: Giuseppe Vespa. Autorizzazione Tribunale di L Aquila del 13/8/92, reg. giornali n 293 Direzione e amministrazione: L Aquila, via Fortebraccio 53. Tel , fax Stampato in proprio.

2 2 L Aquila CHIODI COME OBAMA? COME LA NOTTE E IL GIORNO! Gianni Chiodi in Abruzzo e Barack Obama negli Stati Uniti; due presidenti, due insediamenti istituzionali, due giuramenti, due staff di governo, due cariche democratiche. Due presidenti, ma due percorsi diversi: nel mentre il Presidente eletto negli Stati Uniti, è salito sul treno che da Philadelphia lo ha portato a Washington, percorrendo lo stesso viaggio verso la capitale e la presidenza, che Abraham Lincoln intraprese nel 1861, Gianni Chiodi, come i suoi predecessori Emilio Mattucci e Rocco Salini, è partito da Teramo, via Capannelle, a dorso di un mulo, per arrivare a Palazzo Centi. Due Presidenti, dicevamo, ma nel mentre Obama celebra la supremazia della Democrazia nello Stato del diritto, Gianni Chiodi installa la sua Giunta, prevaricando il diritto di rappresentanza del Capoluogo d Abruzzo e dei cittadini aquilani. Grandi applausi e festeggiamenti per Barack Omama, fischi ed imprecazioni nei confronti di Gianni Chiodi. Obama è il primo Presidente nero (semplicemente per indicare il colore della sua pelle) degli Stati Uniti, Gianni Chiodi è il primo Presidente grigio (non come colore della pelle, ma per il suo grigiume caratteriale, il suo scialbo carisma e la sua scarsa personalità politica). Obama e Chiodi hanno avuto, ognuno per la propria parte, la loro giornata di gloria; il primo, ha già indicato la sua squadra, formata da grandi personalità della politica e dell imprenditoria, il secondo ha presentato la sua squadretta militante nel campionato cadetti; Barack ha detto al popolo americano saremo una grande famiglia, Gianni, ha risposto alle critiche mossegli, con uno sprezzante non devo rendere conto né delle scelte dei nomi, né delle deleghe assegnate agli assessori. Barack Obama ha detto: Yes, we can! è già nella storia degli Stati Uniti ed ha ottenuto il sostegno dei neri poveri e disperati, che lui riuscirà a far rialzare; negli USA, se ci sai fare, i sogni diventano realtà, e l America riuscirà a superare la sfida contro la più grande crisi economica e finanziaria, dai tempi della Grande Depressione. Gianni Chiodi ha detto Vedremo faremo e tutta una serie di bla bla bla, circa il risanamento del bilancio regionale e dei conti catastrofici della nostra sanità malata. Se il buon giorno si vede dal mattino, Chiodi non ha sicuramente iniziato con il piede giusto. Speriamo, per l Abruzzo, che per l avvenire sappia cambiare il passo. Peppe Vespa Il comandante, Carlo Maggitti, e il Sindaco dell'aquila, Massimo Cialente, hanno illustrato il bilancio 2008 delle attività svolte dal corpo di Polizia Municipale nel Comune capoluogo di regione. Le somme derivanti da sanzioni amministrative pecuniarie per violazione al Codice della Strada ammontano a circa un milione e mezzo di euro. Le richieste di intervento alla Sala Operativa sono state 4000 mentre i punti-patente decurtati sono stati Rilevati 445 incidenti (due quelli mortali).

3 3 L Aquila Due tecnici con gli attributi nella Giunta Cialente IL PATRIMONIO NON HA UN CENT PER PUBBLICARE I BANDI IL POLIEDRO LAVORA MA SENZA COPERTURA! Silvana Giangiuliani Domenico Di Cocco Non è passato molto tempo, da quando il Sindaco Cialente, ufficializzò l ingresso in Giunta di due tecnici, per risolvere una serie di cancri che avvelenano l amministrazione comunale: patrimonio, spa comunali, personale a vario titolo, macchina amministrativa e dintorni. Due grandi esperti, scelti fuori dalle imposizioni di partito preannunciando grandi rivoluzioni, in pratica Domenico Di Cocco e Silvana Giangiuliani. Il primo si è dimesso alla fine dell anno, restando in carica solo una manciata di mesi, periodo in cui ha congelato le indennità dei dirigenti e la loro produttività in attesa di una ristrutturazione al di là da venire, tant è che oggi la Giunta, ha prorogato il congelamento risfodera la rotazione, ma non sa ancora che pesci prendere. Introdusse e avviò la somministrazione lavoro, come metodo per selezionare il personale, a come scappatoia per porre fine ai provvedimenti che Giunta e Consiglio avrebbero continuato a produrre, prorogando la convenzione e gli incarichi ai tecnici della cooperativa Il Poliedro, che lavora all Urbanistica da anni, incurante delle continue ispezioni ministeriali che ne hanno rilevato, a più riprese, la più totale illegittimità. Il Consiglio comunale avallò la scelta dell assessore, votando una variazione di bilancio che stornava dal pluriennale 2008/2010, la somma destinata al Poliedro, trasferendola nel nuovo capitolo denominato somministrazione lavoro, a cui sono stati destinati oltre 300mila euro. Alla decisione è seguito il bando di gara, e l aggiudicazione da parte della dirigente competente, la Saltarelli; quella determina è stata prontamente bloccata dalla Giunta comunale, che con una delibazione, ha praticamente fatto marcia indietro. Altro giro di scartoffie, la Saltarelli chiede un atto formale, perché una delibazione, simile ad una chiacchierata tra amici non è sufficiente, ma l atto non arriva; siamo così giunti a gennaio del nuovo anno e la cooperativa continua a lavorare senza avere nessuna copertura finanziaria. Né con la somministrazione, né alla vecchia maniera, eppure prosegue tranquillamente la propria attività. A Palazzo Margherita le riunioni fiume sulla questione si accavallano, meno male che c è il nuovo segretario Montillo, bravo e preparato, a cui si è subito rimpallato il conflitto istituzionale: per cui la Saltarelli preme per la somministrazione, mentre l assessore all urbanistica Riga col dirigente Fabrizi, insistono per mantenere le cose come stanno: cioè nessuna assunzione, continuando però a fare i dipendenti senza perdere il privilegio della Partita Iva e della libera professione. Nel frattempo il Settore economico e Finanziario ha rispedito a Fabrizi la determina inerente la spesa di gennaio per Il Poliedro, perché i soldi non ci sono. La politica non si da pace, Di Cocco ha tagliato la corda mentre il segretario Montillo, già si sarebbe espresso per la somministrazione, come unica via perseguibile. La domanda che ridonda è: perché Riga e Fabrizi insistono su una strada che già sta danneggiando le casse comunali? C è poi la Giangiuliani. Si discute per la riorganizzazione delle spa, ma nulla di nuovo si è aggiunto alle intenzioni elettorali del Sindaco Cialente, solo una piccola ricognizione, che nulla dice su dove e come andremo a parare; mentre sul fronte Patrimonio, la notizia più eclatante è che l amministrazione comunale non riesce a pubblicare i nuovi bandi per le locazioni, perché i 2mila euro previsti per la pubblicazione, sono stati stornati in fase di assestamento di bilancio. Tradotto in cifre: a fronte dei 2mila euro tolti, ne perdiamo circa 15mila al mese, di entrata certa; e così sarà fino alla definizione del bilancio di Previsione a marzo, in pratica 50mila euro tondi tondi, buttati alle ortiche. Di Cocco e Giangiuliani grandi imprese non ne hanno fatte, anzi, dagli episodi riportati pare piuttosto che abbiano preso, delle sonore cantonate su questioni che per loro avrebbero dovuto essere bazzecole e pinzillacchere! Ma tant è altro che tecnici fuori dalla politica! Alessandra Cococcetta

4 4 E' stata eseguita ieri mattina nell'obitorio dell'ospedale dell'aquila, l'autopsia sul corpo di Giampiero Capoccia di 50 anni di Roma, uno dei due escursionisti morto domenica sul Gran Sasso a quota metri dopo aver passato la notte all'addiaccio insieme a Moreno Preziosi, 41 anni, di Urbino, ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale dell'aquila. A provocare la morte dell'uomo sarebbe stata l'ipotermia. Il magistrato che segue l'inchiesta, Alberto Sgambati, potrebbe gia' da oggi disporre il rilascio della salma per i funerali. Le ricerche erano scattate alle 16 di domenica quando gli stessi escursionisti, evidentemente in difficolta' per il maltempo, avevano allertato i soccorsi con i propri telefonini. L Aquila IL CORDOGLIO DI CIALENTE PER LA SCOMPARSA DI MARINA CARLONI La Municipalità dell Aquila è vivamente colpita per la prematura scomparsa di Marina Carloni. Degna erede del padre Nino Carloni, fondatore della Società aquilana dei concerti e dell Istituzione sinfonica abruzzese, cofondatore con il maestro Vincenzo Antonellini dei Solisti aquilani e personalità di rilievo per l impegno sociale e soprattutto culturale per la nostra città, si trovava ai vertici dell Istituto di sviluppo musicale per il mezzogiorno. Segno evidente di una importante continuità culturale nel nostro territorio. La città partecipa al lutto che ESEGUITA AUTOPSIA SULLA VITTIMA DEL GRAN SASSO I due sono rimasti bloccati a circa 2400 metri di quota in localita' Sella di Corno Grande, in una zona rimasta senza neve a causa del forte vento; ha colpito una delle famiglie più importanti che ha dato t a n t o a l c a p o l u o g o d Abruzzo. Il Sindaco dell Aquila Massimo Cialente per questo motivo non hanno potuto che scavare una piccola buca nella quale ripararsi. Fino alle 23 di domenica, e- rano stati in contatto telefonico con i soccorritori che pero' non sono riusciti a raggiungerli, per la fitta nebbia e a causa del rischio valanghe. Solo alle 7 di lunedì una squadra di soccorritori del Soccorso alpino della Guardia di Finanza (Sagf) dell'aquila li aveva individuati ma per Capoccia non c'e' stato nulla da fare. L'escursionista ferito ha gia' fornito un primo racconto sulla tragica disavventura. MIGLIORANO LE CONDIZIONI DELL ESCURSIONISTA FERITO Il recupero di Moreno Preziosi, l'escursionista 35enne di Urbino rimasto ferito lo scorso 18 gennaio sul Gran Sasso "continua in maniera soddisfacente" Lo dice il bollettino medico diramato ieri dalla Asl dell'aquila. I medici hanno deciso di trattenerlo ancora 24 ore in Terapia Intensiva, ma solo per motivi precauzionali. Stamattina, se non dovessero sorgere complicanze durante la notte, verra' trasferito in un reparto di medicina. Preziosi, giunto in ospedale in ipotermia, era stato recuperato dai soccorsi a Sella di Monte Aquila, a 2300 metri di quota. Con lui c'era un altro e- scursionista di Roma, Giampiero Capoccia, 50 anni, che pero' non ce l'ha fatta. Sorpresi dalla bufera mentre riscendevano a valle, l'uomo e' morto per assideramento e affaticamento.

5 5 Giunta regionale D'ERAMO LANCIA IL MOVIMENTO PER LA DIFESA DELL'AQUILA La citta' delll'aquila e' rimata orfana di rappresentanti in senso alla Regione Abruzzo. Lo dice il consigliere comunale de La Destra, Luigi D'Eramo secondo il quale "fanno sorridere le dichiarazioni di alcuni esponenti politici della costa che filosofeggiano bollando come ridicole le dichiarazioni di molti aquilani sul fatto che il Capoluogo Abruzzese non ha una rappresentanza al governo regionale. Ritengo L'Aquila, che continua a vivere moltissimi problemi inerenti l'assenza di una pianificazione politica ed amministrativa, una citta' sulla quale ogni governo regionale dovrebbe puntare per il rilancio delle zone interne. Invece - Luigi D Eramo osserva D'Eramo - il nostro comprensorio continua a vivere scippi di ogni natura: i ripetuti tentativi per portare L Aquila sulla costa la Corte d'appello, la costruzione di una nuova sede del Consiglio regionale a Pescara, il lento ma irrefrenabile spostamento degli uffici regionali, strategia messa in atto dal centro sinistra e proseguita con il centro destra il quale oggi ci ha privato anche di una rappresentanza nella Giunta regionale". Secondo il consigliere comunale "c'e' urgente bisogno di ribellarsi a tutto questo! Non per una questione di campanile - spiega - ma per garantire alle zone interne lo sviluppo economico ed infrastrutturale che meritano e la giusta considerazione politica. E' una posizione, questa, che assumo da consigliere comunale e da a- quilano aldila' della mia appartenenza politica e partitica. Credo sia giunto il momento di dare il via ad una nuova rivoluzione culturale e politica per evitare scippi ed isolamento. Per questo insieme ad un nutrito gruppo di aquilani - annuncia D'Eramo - lanciamo oggi la costituzione di un movimento di base per la difesa e lo sviluppo dell'aquila intesa come citta' territorio ed invito tutti i cittadini ad aderirvi. E' terminato il tempo per le persone che abbassano il capo di fronte ai potenti di turno che sistematicamente umiliano la nostra comunita'", conclude D'Eramo. Giunta regionale PERILLI E D'ALESSANDRO, UNO SMACCO AD ELETTORI E RAPPRESENTANTI La Provincia dell Aquila è mezzo Abruzzo e le sue aree sono ben distinte sia politicamente che per economie e tradizioni. Non si venga a dire che non si poteva rappresentare in Giunta tutte e 26 le aree in cui si divide il territorio regionale, che nessuno ha mai preteso. Il capoluogo è uno ed uno solo ed ha il diritto legittimo di portare la sua particolare voce e di essere rappresentato al pari di città come Teramo, Pescara e Chieti. La sua esclusione non fa ben presagire in vista dell auspicata riaffermazione dei ruoli e del taglio degli sprechi per la duplicazione di capoluoghi e sedi. No n s i a m ma n t i d i modernità di metodo lo smacco che è stato riservato ai nostri elettori e ai nostri rappresentanti. Ci si chieda piuttosto se questo è accaduto per una prepotenza di Chiodi che non ha voluto rinunciare a nessuno dei quattro assessorati di Teramo o se è una debolezza degli aquilani del centro destra che hanno subito passivamente. Gli stessi avrebbero sicuramente avuto da osservare se una scelta così squilibrata fosse stata fatta da un governo di centro sinistra. Perché ora tacciono ed anzi difendono la Giunta, allineati e coperti? Hanno scambiato forse promesse di carriere personali con gli interessi del territorio? Se le valutazioni di scelta non si sono basate sul diritto dei territori a partecipare all esecutivo, restano due soli criteri possibili: l appartenenza alla vecchia politica del Cencelli, così come appare o, come dice Chiodi, la capacità e la preparazione degli uomini scelti. Nel primo caso siamo di fronte ad una becera sfacciataggine propagandata per novità. Nel secondo caso ad una sfiducia totale nei confronti del centro destra aquilano, ritenuto non all altezza a ricoprire cariche di governo. Non lo diciamo noi, ma lo adombrano i fatti. Gabriele Perilli Fabrizio D Alessandro (consiglieri provinciali)

6 6 AUSILIARI SCOLASTICI OGGI L INCONTRO IN PREFETTURA Incontro alla prefettura dell'aquila, oggi, alle 10.30, per il personale ausiliario delle scuole. L'incontro e' stato attivato su richiesta della UGL che ha avviato la procedura di raffreddamento e conciliazione. Oltre ai rappresentanti della Ugl, sono stati convocati i responsabili della ditta Eporlux Spa ed esponenti dell'ufficio scolastico regionale. Gli 80 lavoratori, dipendenti della ditta Eporlux Spa, che operano nelle scuole della provincia dell'aquila hanno subito, col passare dei mesi - afferma la Ugl in una nota - una drastica riduzione dell'orario settimanale. Si e' passati dalle 36 ore settimanali del 2007 ad L Aquila appena 22 ore previste per il 2009 con notevole perdita salariale. I tagli a detta dell'ufficio scolastico regionale sono dovuti a carenza di fondi. La situazione - osserva il sindacato - e' divenuta insostenibile dopo gli ultimi e progressivi tagli orari avuti nel corso di questo anno scolastico. Il danno economico subito da ogni lavoratore e' di circa 200 euro mensili. Stipendi passati da 700 a 500 euro. Qualora non si trovassero soluzioni nella riunione in prefettura - avverte il sindacato - saranno indette le prime giornate di sciopero. METRO E LEGGE SUL COMMERCIO, SECONDA COMMISSIONE La seconda commissione consiliare tornerà a riunirsi domani, mercoledì 21 gennaio, alle 15 in prima convocazione e alle in seconda, per esaminare la proposta di delibera riguardante le determinaz i o n i i n o r d i n e all affidamento della concessione di costruzione e gestione della metropolitana di superficie e il provvedimento concernente il recepimento della nuova legge regionale sul commercio, che ha già avuto il via libera della giunta. La quinta commissione, Garanzia e Controllo, si riunirà invece martedì 27 gennaio, alle 9 in prima convocazione e alle 10 in second a, p e r d i s c u t e r e sull inserimento nel bilancio di previsione dei fondi per le attività inerenti le prerogative dei consiglieri comunali, le strutture per i gruppi consiliari, il funzionamento delle commissioni consiliari e del Consiglio comunale, nonché della presidenza e dell ufficio di presidenza del Consiglio. Le sedute si svolgeranno nell aula preconsiliare di palazzo Margherita. Il popolare attore comico giovedì a L Aquila e venerdì a Città Sant Angelo GIOELE DIX ALL AQUILA, TUTTO ESAURITO AL SAN FILIPPO Vivissima è l attesa del pubblico abruzzese per l arrivo di Gioele Dix, che porterà in scena il suo nuovo spettacolo Dixplay giovedì 22 all Aquila al Teatro San Filippo e venerdì 23 al Comunale di Città Sant angelo. Dopo il trionfale ritorno a Zelig con il personaggio dell automobilista sempre di pessimo umore e dopo le felici esperienze teatrali delle ultime stagioni, dedicate all affabulazione scenica su temi narrativi importanti (il mito di Edipo e in edipo.com, le storie dell Antico Testamento in La Bibbia ha (quasi) sempre ragione, le vicende del Risorgimento Italiano in Tutta colpa di Garibaldi), Gioele Dix Gioele Dix torna al cabaret, l originaria passione che gli ha permesso di essere conosciuto e apprezzato al grande p u b b l i c o. C o m p l i c i dell attore in questa nuova avventura due figure eccellenti: Bebo Best Baldan, e- clettico compositore polistrumentista, in scena con il proprio patrimonio di suoni e percussioni, e Giancarlo Bozzo, storico fondatore e autore di Zelig, in cabina di regia con la sua sensibilità ed esperienza. L appuntamento con Gioele Dix, quindi, è per giovedì 22, alle in punto, all Aquila al Teatro San Filippo, nel cui botteghino (via dell Oratorio, 6 telefono ) saranno ancora in vendita abbonamenti e biglietti a partire dalle 18.15, dalle invece saranno disponibili i biglietti last minute. A Città Sant Angelo dove Dix si esibirà venerdì 23 alle ore gli abbonamenti sono già in vendita presso la Biblioteca Comunale e la sera dello spettacolo lo saranno, insieme ai biglietti, al botteghino del Teatro Comunale (telefono ) a partire dalle ore Per informazioni si può chiamare L Uovo al numero e consultare il sito oppure telefonare alla Biblioteca C o m u n a l e d i C i t t à Sant Angelo ( ).

7 7 MONTEREALE IMPRENDITORI LOCALI, NON È COSÌ CHE SI AIUTA L'ECONOMIA Circa un mese fa un gruppo di imprenditori di Montereale hanno inviato al Sindaco Pandolfi e ad alcuni organi di informazione le seguente prima lettera, siccome nulla è successo... "anzi", ci hanno chiesto di portare a conoscenza dell'amministrazione e della cittadinanza queste ulteriori considerazioni. Comune di Montereale NON È COSÌ CHE SI AIUTA L'ECONOMIA LOCALE. (prima parte) Gli ultimi provvedimenti assunti dall'amministrazione comunale di Montereale vanno esattamente nella direzione opposta a quella sbandierata dal Sindaco durante la campagna elettorale e a quella che la logica ed il buon senso imporrebbero ad Amministratori avveduti per favorire il rilancio dell'economia locale o quanto meno garantire una seppur minima possibilità di guadagno alle imprese che operano nel territorio. Non si può pensare di fare l'interesse della collettività affidando coscientemente, considerato che i requisiti richiesti per la partecipazione alle procedure per l'affidamento dei servizi erano tali da non consentire la partecipazione ad alcuna impresa locale, a ditte che operano in altri lidi i servizi del trasporto scolastico, della refezione scolastica o della gestione dei cimiteri o assegnando a cittadini che lavorano e risiedono addirittura fuori Regione tutte le licenze nella disponibilità comunale per l'autonoleggio Lucia Pandolfi di vetture con conducente. Ci chiediamo cosa stiano facendo i nostri Amministratori. Succede questo perché sono distratti dalla campagna e- lettorale in atto o delle beghe interne fra consiglieri? O forse, molto più probabilmente, perché ad amministrare il Comune è un assessore esterno che con il nostro territorio, parafrasando l'on. Di Pietro, "non ci azzecca niente"? Irritati e preoccupati per come stanno andando le cose chiediamo ai nostri Amministratori un'assunzione di responsabilità nei nostri confronti per consentirci quantomeno di sopravvivere altrimenti prendano coscienza della loro incapacità a garantire un minimo di sviluppo del territorio e se ne tornino a fare ognuno il suo mestiere che e meglio per tutti. L Aquila Comune di Montereale NON È COSÌ CHE SI AIUTA L'ECONOMIA LOCALE. (seconda parte) Il nostro appello di poco più di un mese fa è stato recepito in pieno dall'amministrazione comunale. Credevamo, a torto, che l'amministrazione fosse distratta dalla campagna elettorale per le ultime consultazioni regionali e che ha visto il nostro Sindaco candidato in prima persona o dai problemi interni al gruppo di maggioranza. Avevamo chiesto, come si suol dire, "un occhio di riguardo" per le piccole imprese che operano sul territorio comunale nella speranza che qualche servizio potesse essere affidato a noi, o quantomeno ci fosse concessa la possibilità di partecipare a qualche procedura di gara per l'aggiudicazione di lavori da parte dell'amministrazione. Ci tornano ora alla mente gli impegni assunti dal Sindaco in sede di presentazione al Consiglio degli indirizzi generali di governo che citiamo testualmente: "Incentiveremo le imprese artigianali affinché possano installarsi nell'area artigianale, anche prestando la massima attenzione alle richieste, che, si auspica, verranno anche da imprenditori di altri territori. Opereremo per rafforzare l'attaccamento dei cittadini ai luoghi in cui abitano, coinvolgendoli nelle decisioni che li riguardano". Non si potevano e non si possono non condividere tali nobili intendimenti ma, "tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare" anzi, nel nostro caso ci sono di mezzo i monti, che forse è peggio, e c'è, quel che è peggio, l'ignoranza, l'interesse e il rancore personale. Perché, solo e solamente tale può essere considerato lo spirito con il quale l'amministrazione comunale sta affrontando alcune questioni amministrative aperte nei confronti di operatori locali che per varie questioni hanno contestato l'operato del Sindaco o, che hanno inteso in qualche modo tutelare i propri interessi, il quale, abusando del suo potere, insieme all'assessore esterno e al comandante dei Vigili urbani, stanno perpetrando nei confronti di alcune attività commerciali ingiustificati atti di ritorsione fino ad arrivare alla revoca di licenze commerciali rilasciate ormai da moltissimi anni, e questo, sempre all'insaputa dei nostri Amministratori locali ai quali ribadiamo nuovamente l'invito ad andarsene visto e considerato che non sanno mai nulla di quello che succede all'interno del comune e nulla gli importa se una famiglia di sei persone, dall'oggi al domani, è rimasta senza lavoro. Visto? Avevamo ragione. Erano distratti. Sanno fare di meglio. E non finisce qui!

8 8 'Il neo assessore ai Trasporti, Giandonato Morra, blocchi subito i tagli che l'arpa ha destinato alle linee di autobus tra Roma e il Centro Abruzzo e apra un tavolo con i sindacati, gli enti locali e i pendolari della Valle Peligna'. E' questo l'appello che il presidente della Federcopa (la federazione dei pendolari del Centro Abruzzo), Francesco Di Nisio, ha inviato al neo assessore regionale ai Trasporti al quale ha chiesto anche un incontro urgente. 'I Notizie dalla Provincia TRASPORTI FEDERCOPA, MORRA CONGELI I TAGLI PER LA VALLE PELIGNA Giandonato Morra vertici dell'arpa - ha ricordato - sfruttando l'assenza del Governo della Regione, hanno improvvisante accelerato l'operazione del taglio delle corse, assestando un colpo mortale alla Valle Peligna i cui cittadini sono gia' alle prese con una drammatica crisi occupazionale. A Morra, a cui inviamo gli auguri di buon lavoro, chiediamo di congelare i tagli e di confrontarsi con noi per capire se e' piu' giusto mantenere vivi gli sprechi che l'arpa insiste nel tutelare o nel fornire un servizio fondamentale a centinaia di lavoratori e studenti'. Al neo assessore della Giunta Chiodi, ha concluso Di Nisio, 'consegneremo un dossier con firme raccolte contro questa scellerata decisione presa - e la scelta delle corse da Roma da tagliare ne e' una precisa testimonianza - soltanto per danneggiare i pendolari e non certamente per risanare i conti dell'azienda'. TRASPORTI D'AMICO (PD) SUI TAGLI ALLE CORSE ARPA Il consigliere regionale Giovanni D'Amico (PD) ha scritto oggi al presidente della Regione Gianni Chiodi e all'assessore ai Trasporti Morra sull'annunciato piano di ristrutturazione e conseguenti tagli ad alcune corse Arpa sulla linea Scanno-Sulmona- Roma. 'Quello dei trasporti e' un servizio sociale di primaria necessita'- ha scritto D'Amicoche non puo' essere affrontato con disinvoltura ma richiede attente valutazioni che devono essere programmate e soprattutto condivise con le u- tenze e con le istituzioni locali soprattutto quando il trasporto su gomma ha una funzione insostituibile perche' quello su rotaia e' proibitivo. Privare un territorio in sofferenza come quello della Valle Peligna di collegamenti essenziali dei quali si avvalgono anche altre zone come l'alto Sangro e la Valle del Sagittario- ha proseguito D'Amico- soprattutto in contrasto con con la volonta' dei pendolari, delle istituzioni e di una parte larga delle forze sociali si rischia di aprire un conflitto sociale di cui non abbiamo bisogno. Ecco perche' ci rendiamo disponibili- ha concluso D'Amico- unitamente a tanti altri consiglieri a ricercare le soluzioni migliori per le aziende ma anche per i pendolari nel quadro di una collaborazione costruttiva che ci deve vedere impegnati insieme. Ma per fare questo e' necessario congelare per il momento questo piano di tagli dando il via, anche da subito, ad un confronto sereno e contando sul ruolo di garanzia del presidente della Giunta regionale e dell'assessore al ramo'.

9 9 Notizie dalla Provincia DETENUTO IN OVERDOSE, SOSPETTATO COMPAGNO DI CELLA Un internato presso la casa circondariale di Sulmona e' stato salvato mentre era in overdose da stupefacenti. Sul fatto indagano la Procura della Repubblica e l'amministrazione penitenziaria, e l'attenzione degli inquirenti e' rivolta al compagno di cella del detenuto, rientrato da una licenza il giorno stesso e sospettato di aver fornito lo stupefacente. L'uomo, nella notte dell'8 gennaio scorso, e' stato trovato riverso in terra dagli agenti penitenziari, che avevano sentito dei rumori e notato il compagno di cella che tentava di rianimarlo versandogli dell'acqua sul volto. Le guardie hanno fatto irruzione nella cella e hanno subito dato l'allarme al 118. Piccoli apparati su ogni lampione che consentono l'abbassamento della tensione a seconda delle esigenze della cittadinanza. Questo il progetto del comune di Castel di Sangro, al vaglio dell'assessore all'ambiente, Giuliano Pallotta, per il contenimento dell'inquinamento luminoso. Gli strumenti saranno collegati a un server di controllo tramite la rete elettrica e monitorati da un sofisticato software di telegestione, accessibile in remoto da qualsiasi parte del mondo. Le lampade dell'illuminazione pubblica attualmente consumano 150 watt ogni ora, ma dopo l'entrata in funzione del sistema, in zone dove l'illuminazione di notte e' meno richiesta, come nuclei industriali e zone dell'estrema periferia, i watt ora sarano ridotti fino a 90, con un risparmio energetico vicino al 35 per cento e con minore dispersione di luce nell'atmosfera. I costi per la realizzazione del sistema saranno coperti da rate annue identiche al risparmio elettrico ottenuto, in modo da non sforare il patto di stabilita' tra Governo e Comuni accendendo nuovi mutui. La societa' che si appresta a realizzare l'opera e' la Umpi Elettronica di Cattolica (Rimini) e all'attivo conta 300 mila installazioni di questo tipo operate in diverse citta' del L'uomo e' giunto al pronto soccorso dell'ospedale peligno con una temperatura corporea vicina ai 31 gradi, quindi in ipotermia da collasso cardiocircolatorio, ma e' stato salvato. Alla perquisizione della cella e' stata rinvenuta dell'eroina e addosso al detenuto alcune dosi di hashish. L'eroina e' stata inalata, in quanto non sono state rinvenute siringhe. Un altro detenuto presso la casa circondariale di Sulmona, un 37enne originario di Lecce, e' attualmente indagato per una vicenda di spaccio in carcere accaduta in Puglia: gli e' stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Lecce, su richiesta dalla Dda. INQUINAMENTO LUMINOSO A CASTEL DI SANGRO TELEGESTIONE DEI LAMPIONI mondo. 'Questa nuova tecnologia - ha affermato l'assessore Pallotta - ben si coniuga con quelle che sono le esigenze di tutela dell'ambiente. Castel di Sangro si trova ricompreso tra due Parchi nazionali, della Maiella e d'abruzzo, e pur non avendo territorio comunale nell'area protetta sentiamo il bisogno di fare la nostra parte per abattere l'inquinamento luminoso'. Il comune di Castel di Sangro, con questo progetto, ancora una volta si pone all'avanguardia sotto l'aspetto della tutela ambientale, dopo aver proceduto all'installazione del fotovoltaico sui lastrici solari delle scuole di proprieta'.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni 9 Lastri, De Robertis, Rossetti, Ruggeri, Remaschi, Boretti, Venturi, Bambagioni, Saccardi Proposta di legge della Giunta regionale 20 ottobre Art. 20 2014, n. 1 Abrogazioni divenuta Proposta di legge

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali 121 TITOLO III - DELL ATTIVITÀ SINDACALE ART. Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali Rappresentanze sindacali aziendali possono essere costituite ad iniziativa dei lavoratori in ogni unità

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO Allegato A alla deliberazione n. 11 dell 08/06/2012 MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO 1. COMPITI E FINALITA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila il 26 settembre

Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila il 26 settembre giovedì, luglio 10th, 2014 10:06 AM Contatti Meteo Attualita Esteri Politica Economia e Finanza Cultura e Spettacolo Scienza e medicina PANDORA laboratori di visioni Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra:

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un primo vincolo è rappresentato dalla sentenza della Corte Costituzionale

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale)

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) 1. I princìpi e i contenuti del presente codice costituiscono specificazioni esemplificative

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

Il nominativo dell RLS riguarda il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.), e non, come

Il nominativo dell RLS riguarda il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.), e non, come Breve riassunto operativo per la notifica: 1. La comunicazione all INAIL riguarda gli RLS in carica alla data del 31/12/2008. 2. Se non vi sono RLS in carica in tale data, non va effettuata alcuna comunicazione.

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli