I TRE FRATELLI ABBAGNALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I TRE FRATELLI ABBAGNALE"

Transcript

1 I TRE FRATELLI ABBAGNALE di Claudio Loreto Seul Da sinistra: Carmine, Agostino e Giuseppe Abbagnale. Giuseppe e Carmine Abbagnale (guidati dal timoniere Giuseppe Di Capua) e il loro fratello minore Agostino sono unanimemente annoverati fra i più grandi canottieri di tutti i tempi. La leggenda degli Abbagnale è però legata non solo agli straordinari successi sportivi da essi conseguiti, ma anche al loro stile di vita: semplicità, umiltà e riservatezza li hanno sempre contraddistinti, rendendoli campioni nel senso più autentico del termine. Gli anni giovanili di Giuseppe e Carmine divisi tra scuola, sport e lavoro nel podere di famiglia hanno anche ispirato un film televisivo, intitolato significativamente Una Storia Italiana. La saga di questa inconsueta famiglia di contadini di Pompei ebbe inizio nel 1981 ai Campionati del Mondo di Monaco di Baviera, dove Giuseppe (22 anni), Carmine (19) ed il timoniere Peppiniello (23) posero termine invero un po a sorpresa al lungo predominio della Repubblica Democratica Tedesca nella specialità del 2con e, nel contempo, all oblio in cui era scivolato il canottaggio italiano dopo i Giochi Olimpici del 1968: 1 la loro vittoria ne preannunciò infatti la generale rinascita, che - favorita dalla modernità delle iniziative dell allora Presidente della F.I.C., Paolo D Aloja - avrebbe ricollocato l Italia tra le principali potenze remiere del mondo Monaco (Germania), bacino di Feldmoching: Giuseppe Di Capua, inimitabile barreur degli Abbagnale, alza le mani in segno di vittoria. 1 Cfr., al riguardo, gli articoli di stampa dell epoca riproposti sul sito web sezione Storie di remi ed eroi /120 anni di F.I.C. /Campionati Mondiali 1981: rinasce il canottaggio azzurro. 1

2 L anno seguente, a Lucerna, il bis. I mass-media cominciarono ad interessarsi ai fratelloni, come vennero affettuosamente battezzati i due: loro allenatore era il medico generico Giuseppe La Mura, uno zio materno votato ad arruolare nelle fila del Circolo Nautico di Castellammare di Stabia ogni parente potenzialmente adatto al canottaggio; Giuseppe e Carmine, però, non lo chiamavano zio, bensì dottore e gli davano arcaicamente del Voi. Si seppe che essi si allenavano con mezzi quasi di fortuna ed in orari improponibili, perché oltrechè studiare dovevano spesso anche curvare la schiena sul campo di fiori fonte di sostentamento della famiglia: papà Vincenzo sembrava alquanto perplesso riguardo a quella distrazione dei figli, per mamma Virginia doveva restare un mero hobby subordinato agli studi. Non era dunque facile mantenersi al massimo livello: ai Mondiali del 1983 (Duisburg) la barca si dimostrò contratta e la Germania Orientale si riappropriò del titolo. Il terzo posto (secondi si erano classificati i sovietici) punse i fratelloni nell orgoglio: preparatisi a dovere, l anno seguente affrontarono e batterono due volte i campioni in carica; pertanto la successiva assenza di questi ultimi ai Giochi Olimpici di Los Angeles a causa del boicottaggio politico attuato dalle nazioni sotto l influenza dell U.R.S.S. (con l eccezione della Romania) non potè sminuire il valore della medaglia d oro conquistata il 5 agosto dagli azzurri: perfetti nello stile e nella tattica di gara, impressionanti in quanto a potenza, sul lago Casitas precedettero di oltre 5 secondi proprio l equipaggio rumeno (in futuro una costante spina nel fianco degli italiani). Pompei e Castellammare salutarono la vittoria olimpica con caroselli di automobili imbandierate e strombazzanti come avveniva per i successi nel calcio. 2 Giuseppe tornò dall America felice, certo, ma anche preoccupato: aveva già 25 anni e, nonostante il diploma conseguito all I.S.E.F., nessun lavoro era all orizzonte. L anno dopo, ad ogni modo, gli Abbagnale presenti ai Mondiali di Hazewinkel divennero addirittura tre: Giuseppe e Carmine, con Peppiniello, ancora sul gradino più alto del podio del 2con; Agostino (atleta ancora junior e dunque per tutti anche in futuro il fratellino ) a bordo di un sorprendente 8con superato in un finale palpitante soltanto dai sovietici per 87 centesimi di secondo. La mancanza di un lavoro riprese però ad assillare il capovoga del 2con Giuseppe, privandolo della serenità necessaria per la prosecuzione di un attività che imponeva sacrifici davvero enormi. Lo zio-allenatore riuscì infine a persuaderlo a tornare sulla barca, ma era ormai tardi per potere affrontare in modo adeguato la sfida lanciata da Andrew Holmes e Steve Redgrave: i due colossi britannici, medaglie d oro a Los Angeles nel 4con, si erano infatti prefissi di demolire il crescente mito dei fratelli campani. E, seppure di misura, ai Mondiali di Nottingham (1986) essi riuscirono nell intento. Ma Giuseppe aveva il cuore di un leone e il taciturno Carmine una forza di volontà ferrea; dal canto loro, il dottore a terra e il simpatico diavoletto Peppiniello in barca sapevano esaltare al massimo tali doti. Come nel 1983 la perdita del titolo, anzichè ingenerare dubbi, rafforzò la determinazione dell affiatatissimo quartetto: nel successivo campionato di Copenaghen il 2 con azzurro quasi umiliò gli inglesi che, sicuri di sé, avevano voluto competere anche nella specialità del 2 senza (questa, sì, vincendola il giorno precedente). A Pompei riesplose la gioia. Dopo Giuseppe (già da qualche tempo impiegato di banca), anche Carmine (nel frattempo diplomatosi all I.S.E.F.) trovò di lì a poco lavoro presso un ente pubblico; il timoniere, come centralinista, era anch egli già sistemato. La preparazione per le Olimpiadi di Seul potè pertanto svolgersi in un contesto psicologico più favorevole. Domenica 25 settembre 1988, bacino di Misari. In Italia era notte fonda, ma in tanti misero la sveglia: nell attesissima finale del 2 con gli italiani fulminarono gli avversari in partenza, ed accompagnati dalle grida d entusiasmo del telecronista-tifoso Giampiero 2 In merito al trionfo in terra americana, cfr. gli articoli di stampa dell epoca riproposti sul sito web sezione Storie di remi ed eroi /Gli allori olimpici/los Angeles

3 Galezzi (il quale, raccontando a proprio modo le gare dei fratelloni, era riuscito a rendere più popolare il canottaggio in Italia) tagliarono il traguardo davanti alla Germania Orientale e al duo Holmes-Redgrave, di nuovo non paghi del titolo nel 2 senza conquistato il dì antecedente (Redgrave, peraltro, si sarebbe in seguito affermato con 5 ori e 1 bronzo olimpici il più grande canottiere maschile di tutti i tempi). La fotografia di Giuseppe mentre sollevava al cielo i pugni chiusi lanciando un urlo liberatorio finì sulle prime pagine dei giornali insieme a quella del superlativo 4 di coppia capitanato da un ritrovato Agostino, il quale mezz ora dopo aveva regalato alla storia dello sport una pagina davvero straordinaria: tre fratelli avevano conquistato l alloro olimpico nel medesimo giorno! Inoltre, per la prima volta, il canottaggio italiano vinceva due medaglie d oro in una stessa edizione dei Giochi. 3 Seul Giuseppe, Carmine e Peppiniello hanno appena conquistato il secondo alloro olimpico sull Empacher giallo protagonista delle loro imprese sportive da Los Angeles in avanti. Nella stagione successiva Giuseppe e Carmine sembrarono avere perduto stimoli: fu infatti un susseguirsi di sconfitte. Nella finale dei Mondiali di Bled ritrovarono però sé stessi e vinsero scavalcando negli annali altri due incredibili fratelli, i gemelli tedesco-orientali Bernd e Joerg Landvoigt, i quali con il 2senza negli anni 70 avevano fissato un record (2 ori olimpici e 4 titoli mondiali) da tutti reputato insuperabile; sul podio, stretto tra avversari fisicamente ben più imponenti di lui e del fratello, Giuseppe cedette alla commozione. Il 1990 fu per il nostro 2con un anno di prestazioni deludenti, determinate da malanni fisici ma soprattutto da una demotivazione di fondo tale da indurre La Mura a minacciare l abbandono. In novembre ai Mondiali di Barrington l equipaggio azzurro giunse addirittura ultimo nella propria batteria eliminatoria; nel recupero esso tirò però finalmente fuori la grinta necessaria e nella finale, superata la boa dei metri, diede spettacolo attuando una progressione incontrastabile: fu l ennesima impresa. Nel 1991 venne conquistato a Vienna il settimo titolo mondiale; e l anno dopo, a Barcellona, il terzo alloro olimpico sembrava anch esso a portata di mano: nella finale del 2 agosto Giuseppe e Carmine oltrepassarono i metri saldamente al comando, apprestandosi ad avviare un poderoso serrate finale; il successo era, agli occhi di tutti, oramai scontato. Eppure sul bacino di Banyoles quella domenica accadde qualcosa di 3 Riguardo a tale eccezionale avvenimento, cfr. gli articoli di stampa dell epoca riproposti sul sito web sezione Storie di remi ed eroi /Gli allori olimpici/seoul

4 incredibile: i campioni in carica, tra lo stupore generale, lentamente si spensero mentre altri due fratelli i britannici Jonny e Greg Searle - viceversa accelerarono in modo inatteso ed impressionante, a poche decine di metri dal traguardo affiancarono gli azzurri e quindi li superarono per 115 centesimi di secondo. I tre italiani presero posto sul podio silenziosi, con la mente lontana, intenti a cercare una spiegazione a quel clamoroso finale; probabilmente, e semplicemente, l età aveva alla fine imposto la sua legge: i vogatori inglesi erano in media di ben dieci anni più giovani! Una sconfitta simile, tuttavia, sublimò ulteriormente la leggenda del 2con stabiese: Un dramma ancora più bello dell oro, titolò in prima pagina la Gazzetta dello Sport. Olimpiadi di Barcellona 1992, fotofinish della finale del 2con: dopo essere stati saldamente al comando per l intero corso della regata, Giuseppe e Carmine Abbagnale cedono inaspettatamente negli ultimi metri ai fratelli britannici Greg e Jonny Searle. E anche l ultima edizione olimpica in cui è presente la specialità del 2con. L anno dopo, ai Mondiali di Roudnice, i fratelloni tentarono contro i nuovi campioni olimpionici una improba rivincita; conclusero nuovamente secondi, ma si trattò, comunque, del tredicesimo podio intercontinentale consecutivo. Il trio, a questo punto, si sciolse; insieme a due nuovi compagni Gioacchino Cascone ed il timoniere Antonio Cirillo Carmine conquistò ancora una medaglia d argento ai Mondiali di Indianapolis (1994), svilita però dall intervenuto declassamento del 2con (così come del 4con) a specialità non più olimpica. Lo sport remiero, tuttavia, sembrava proprio non potere fare a meno della famiglia Abbagnale. Vinta sorprendentemente la tromboflebite ad una gamba che lo aveva costretto all inattività dal 1989 al 1995 e con le Olimpiadi di Atlanta dunque ormai alle porte, Agostino - graduato della Guardia di Finanza - provò un 2 di coppia con Davide Tizzano, il quale dopo l oro conquistato insieme a Seul aveva pure lui a lungo abbandonato i remi per dedicarsi alla vela. Non pochi sorrisero divertiti: talmente arrugginiti, dove si illudevano di arrivare quei due? 4

5 Agostino e Davide sfoderarono però una determinazione tale da produrre, in pochi mesi, un autentico miracolo sportivo: il 27 luglio 1996, sul lago Lanier, vinsero perentoriamente la medaglia d oro olimpica, sbalordendo i tecnici. 4 Atlanta 1996 Agostino Abbagnale (a sinistra) e Davide Tizzano Nei due anni seguenti, ad Aiguebelette e a Colonia, Agostino fece suo il titolo mondiale nel 4 di coppia. Agli inizi del 2000, in procinto di diventare padre, comunicò di volere smettere nonostante l imminenza delle Olimpiadi di Sydney; La Mura divenuto nel frattempo direttore tecnico della squadra nazionale italiana dovette rispolverare tutte le sue capacità di persuasione già usate tante volte in passato con gli altri due nipoti: così il 24 settembre, al terzo carrello di un 4 di coppia da tutti riconosciuto come uno degli armi tecnicamente più spettacolari nella storia del canottaggio, Agostino diventò sul bacino di Penrith, a 34 anni, l unico canottiere italiano ad avere collezionato tre allori olimpici. 5 Sydney 2000, gli Azzurri sulla prima pagina de La Gazzetta dello Sport. 4 Cfr., in proposito, gli articoli di stampa dell epoca riproposti sul sito web sezione Storie di remi ed eroi /Gli allori olimpici/atlanta Cfr., in proposito, gli articoli di stampa dell epoca riproposti sul sito web sezione Storie di remi ed eroi /Gli allori olimpici/sydney

6 Il fratellino tornò poi al 2 di coppia e nel 2002 insieme a Franco Berra fu argento ai Mondiali di Siviglia; i Giochi di Atene erano vicini allorché si ripropose, inatteso e vendicativo, l antico male all arto: Agostino, questa volta, dovette purtroppo arrendersi. Si concludeva dunque un capitolo davvero epico, e forse irripetibile, della storia della disciplina remiera. La grandezza sportiva di Giuseppe, Carmine e Agostino Abbagnale venne in seguito definitivamente consacrata dal riconoscimento ai medesimi del prestigioso premio Thomas Keller da parte della F.I.S.A., la Federazione remiera internazionale. Di seguito vengono riportati i risultati collezionati dai tre fratelli Abbagnale nelle edizioni dei Giochi Olimpici e dei Campionati del Mondo Assoluti alle quali essi hanno preso parte. Anno Evento Specialità Posizione Atleta 1980 Olimpiadi 2con 7 Giuseppe 1981 Mondiali 2con 1 Giuseppe e Carmine 1982 Mondiali 2con 1 Giuseppe e Carmine 1983 Mondiali 2con 3 Giuseppe e Carmine 1984 Olimpiadi 2con 1 Giuseppe e Carmine 1985 Mondiali 2con 1 Giuseppe e Carmine 8con 2 Agostino 1986 Mondiali 2con 2 Giuseppe e Carmine 1987 Mondiali 2con 1 Giuseppe e Carmine 4 di coppia 11 Agostino 1988 Olimpiadi 2con 1 Giuseppe e Carmine 4 di coppia 1 Agostino 1989 Mondiali 2con 1 Giuseppe e Carmine 1990 Mondiali 2con 1 Giuseppe e Carmine 1991 Mondiali 2con 1 Giuseppe e Carmine 1992 Olimpiadi 2con 2 Giuseppe e Carmine 1993 Mondiali 2con 2 Giuseppe e Carmine 1994 Mondiali 2con 2 Carmine 1995 Mondiali 8con 7 Giuseppe e Carmine 2 di coppia 13 Agostino 1996 Olimpiadi 2 di coppia 1 Agostino 8con 9 Carmine 1997 Mondiali 4 di coppia 1 Agostino 1998 Mondiali 4 di coppia 1 Agostino 1999 Mondiali 4 di coppia 7 Agostino 2000 Olimpiadi 4 di coppia 1 Agostino 2002 Mondiali 2 di coppia 2 Agostino Nota: presso l Organizzazione del Raid remiero Genova-Roma 2008 è disponibile un ampia raccolta di articoli di stampa relativi ai risultati in elenco. Copia degli stessi può essere richiesta dagli interessati utilizzando la voce contatti del sito web Qui si ripropone invece l intervista a Giuseppe e Carmine Abbagnale realizzata dal promotore del Raid, Claudio Loreto, dopo la loro riconquista del titolo mondiale nel

7 Corriere Mercantile, 31 ottobre 1987 I successi e le ambizioni dei due fratelli napoletani campioni di canottaggio Abbagnale: remando verso la leggenda Leader olimpici a Los Angeles, «mondiali» a Monaco e Hazewinkel, puntano al «bis» a cinque stelle a Seul. Una carriera costellata di sacrifici. La fragile imbarcazione approda dolcemente al pontile e al comando secco del timoniere «Peppiniello» Di Capua, un simpatico «monello» di 29 anni per 50 chili di peso, l'equipaggio più celebre dell'ultimo decennio abbandona i carrelli. Giuseppe e Carmine Abbagnale, rispettivamente 28 e 25 anni, un diploma di educazione fisica, ringraziano quanti, sfidando il violento acquazzone, accorrono per complimentarsi con loro; quindi, «disarmata» la barca, la strappano alle grigie acque dell Idroscalo di Milano, sulle quali hanno appena conquistato il loro ennesimo titolo nazionale, e con essa sulle spalle si dirigono stancamente verso il carrello del Circolo Nautico di Castellammare di Stabia, la società alla quale da sempre appartengono. Le medaglie ballano allegramente sulle canottiere a strisce gialle e azzurre impregnate di sudore e pioggia. I «campionissimi» le guardano con tenerezza, su quei pezzi di metallo tinti di scadente vernice gialla vi è incisa, invisibile, una storia di pesanti sacrifici, di anni ed anni di fatica forse senza eguali in altri sport; quella medaglietta è la sola ricompensa concessa dai regolamenti della F.I.S.A., la Federazione Internazionale di Canottaggio, la quale, cocciutamente arroccata nella salvaguardia di un dilettantismo «puro» ma anacronistico, vieta addirittura alle Società remiere di accettare «sponsorizzazioni», ormai ampiamente diffuse in qualsiasi altra disciplina sportiva. «Seppure lentamente, qualcosa comincia però a cambiare», dice Giuseppe. «La Federazione Italiana, ad esempio, dopo l'oro di Copenaghen ci ha promesso un premio di 18 milioni di lire: un autentica fortuna, per un canottiere!». Giacchè siamo in tema danese parliamo di Redgrave e Holmes, i due giganti britannici che lo scorso mondiale strapparono di prepotenza il titolo ai «fratelloni», facendo temere nell ambiente remiero azzurro l'inizio di un loro irreversibile declino. «L'anno scorso siamo giunti all'appuntamento iridato di Nottingham con alle spalle una preparazione invernale portata avanti con poca convinzione», spiega Giuseppe. «Non ultima, la sempre maggiore preoccupazione di trovarci avanti negli anni senza avere ancora un occupazione ci aveva privati della necessaria serenità e concentrazione. Quest anno il contesto psicologico è stato differente: il problema del posto di lavoro, ad esempio, seppure limitatamente a me (Carmine resta infatti tuttora disoccupato), è stato risolto con la mia assunzione presso la Banca Nazionale del Lavoro». - Giuseppe La Mura, vostro zio ed allenatore, dichiara che gli inglesi sono stati gli avversari più forti mai incontrati dagli Abbagnale. «Redgrave e Holmes - precisa Carmine, il meno loquace dei due - restano tuttora avversari temibilissimi». Un curriculum strepitoso, quello dei due atleti di Pompei. Dopo alcuni anni trascorsi «in sordina», 7

8 in categorie ed imbarcazioni differenti, nel su «intuizione» dell'appassionato La Mura - i due fratelli uniscono le forze e quello stesso anno, ai mondiali di Monaco, irrompono a sorpresa sulla scena di una specialità dominata da oltre un decennio da sovietici e tedeschi orientali. Giuseppe e Carmine si ripetono l'anno successivo a Lucerna; nel 1983 una «distrazione» a Duisburg, dove si devono accontentare del bronzo, prontamente riscattato con l'alloro olimpico di Los Angeles. Nel 1985, ai mondiali di Hazewinkel, è ancora oro. Nel 1986 la nota, cocente umiliazione inglese e nell agosto di quest'anno la pronta rivincita a Copenaghen: nella storia del «due con», la più dura fra le otto specialità del canottaggio, quella che «brucia» un canottiere nell'arco di poche stagioni, nessuno mai prima è rimasto tanto a lungo ai vertici; per dirla con le parole di Giampiero Galeazzi, ex-nazionale del remo azzurro ed appassionato telecronista delle loro imprese, gli Abbagnale sono un'autentica «leggenda» dello sport. «Leggenda è una parola roboante - obietta Carmine - Certo, è vero che una serie simile di risultati non è cosa da tutti i giorni. L'abbiamo comunque pagata con rinunce non indifferenti, tutti e tre, compreso l'elemento generalmente meno noto degli equipaggi di canottaggio, il timoniere: Peppiniello lavora part-time alla Sip dalle 10 di sera all'una di notte; alle 5 e mezzo del mattino è già in acqua con noi, gelato di freddo dentro l'angusta prua del due con». - Insomma, dove vuole arrivare questo fantastico trio di «matti»? «Fino a Seul senz altro - risponde Giuseppe - In banca mi hanno infatti garantito i permessi orari necessari per la prosecuzione degli allenamenti almeno fino al prossimo appuntamento olimpico. Dopo si vedrà, ora è prematuro parlarne». Chiediamo infine di Agostino, terzo (meno noto) dei fratelli Abbagnale (due anni fa, ad Hazewinkel, conquistò l'argento a bordo di uno strepitoso «otto» che per soli 87 centesimi di secondo non detronizzò i «mostri sacri» dell Urss (qui a Milano ha vinto il titolo italiano nel singolo). Tempo addietro si era parlato di riunire i tre fratelli sul «quattro con» per dare l'assalto ad un alloro che manca all'italia dalle lontane Olimpiadi di Melbourne. «Il progetto - spiega Giuseppe - per ora è accantonato». Forse perchè al momento non esiste sulla piazza una quarta voga in grado di «star dietro» a questi autentici fenomeni della natura: mamma Virginia e papà Vincenzo, tutti presi dal loro bel campo di gladioli, non potevano certo immaginare che un giorno lo sport italiano avrebbe avuto bisogno di un loro erede in più. Claudio Loreto Cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici 1992: portando il Tricolore, Giuseppe Abbagnale guida la squadra olimpica italiana. E la prima volta che tale onore spetta ad un canottiere. 8

PROGETTO AZZURRO Roma, 18 Aprile 2013 - Hotel Parco dei Principi

PROGETTO AZZURRO Roma, 18 Aprile 2013 - Hotel Parco dei Principi CONFERENZA STAMPA PROGETTO AZZURRO Roma, 18 Aprile 2013 - Hotel Parco dei Principi GIUSEPPE ABBAGNALE Presidente Federazione Italiana Canottaggio E nato a Pompei il 24 luglio 1959. Ha conseguito il diploma

Dettagli

PRESENTAZIONE. Federazione Italiana Canottaggio

PRESENTAZIONE. Federazione Italiana Canottaggio PRESENTAZIONE Federazione Italiana Canottaggio PRESENTAZIONE La Federazione Italiana Canottaggio (FIC) vanta una consolidata tradizione di successi agonistici confermata nel tempo da numerose medaglie

Dettagli

PRESENTAZIONE. Federazione Italiana Canottaggio

PRESENTAZIONE. Federazione Italiana Canottaggio Federazione Italiana Canottaggio LA MISSIONE Promuovere, organizzare e diffondere lo sport del canottaggio a tutti i livelli, insegnando i principi di lealtà, correttezza ed etica sportiva, di salubrità

Dettagli

STEVEN REDGRAVE: «IL CAMPIONISSIMO»

STEVEN REDGRAVE: «IL CAMPIONISSIMO» STEVEN REDGRAVE: «IL CAMPIONISSIMO» di Claudio Loreto Un unico aggettivo può qualificare appropriatamente l inglese Stephen (detto Steven) Geoffrey Redgrave: epico. E non soltanto in quanto, fino ad oggi,

Dettagli

Prua su Rio 2016 la nostra sfida. Vittorio Bissaro - Silvia Sicouri

Prua su Rio 2016 la nostra sfida. Vittorio Bissaro - Silvia Sicouri Prua su Rio 2016 la nostra sfida Vittorio Bissaro - Silvia Sicouri Silvia e Vittorio sono velisti giovani e con molte vittorie alle spalle. Un equipaggio affiatato e determinato che ha lanciato una sfida:

Dettagli

INDOOR ROWING, REMARE IN PALESTRA Elena Ansuini da "SPORT E SALUTE" (Anno I, numero 2 - Novembre 2004)

INDOOR ROWING, REMARE IN PALESTRA Elena Ansuini da SPORT E SALUTE (Anno I, numero 2 - Novembre 2004) INDOOR ROWING, REMARE IN PALESTRA Elena Ansuini da "SPORT E SALUTE" (Anno I, numero 2 - Novembre 2004) È una disciplina nata dalla fusione tra canottaggio e fitness, dove il concetto di equipaggio viene

Dettagli

2^ Etruscan Coastal Rowing

2^ Etruscan Coastal Rowing Comitato Provinciale Roma Circolo Canottieri Azzurra & Federazione Italiana Canottaggio con il patrocinio del Comune di Civitavecchia, organizzano la 2^ Etruscan Coastal Rowing Regata Nazionale Civitavecchia

Dettagli

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO. CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI E JUNIORES (Valido per la Classifica Agonistica Nazionale)

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO. CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI E JUNIORES (Valido per la Classifica Agonistica Nazionale) C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e l Idroscalo Club A.S.D. e il C.U.S. Milano A.S.D., quale Comitato Organizzatore, in collaborazione con il

Dettagli

Fabio Ferrone, Vincenzo Losito, Luca Cesaretti, Cesare Cesaretti IL 470. Conduzione, regolazioni e messa a punto

Fabio Ferrone, Vincenzo Losito, Luca Cesaretti, Cesare Cesaretti IL 470. Conduzione, regolazioni e messa a punto Fabio Ferrone, Vincenzo Losito, Luca Cesaretti, Cesare Cesaretti IL 470 Conduzione, regolazioni e messa a punto Indice Introduzione pag. 9 2013 Nutrimenti srl Prima edizione novembre 2013 www.nutrimenti.net

Dettagli

Creazzo 12 Dicembre 2009 PROFILI ATLETI PREMIAZIONE ANNO AGONISTICO 2008/2009

Creazzo 12 Dicembre 2009 PROFILI ATLETI PREMIAZIONE ANNO AGONISTICO 2008/2009 Creazzo 12 Dicembre 2009 PROFILI ATLETI PREMIAZIONE ANNO AGONISTICO 2008/2009 SERATA DI PREMIAZIONE ATLETI LEOSPORT STAGIONE AGONISTICA 2008/2009 LUNEDI 12 DICEMBRE 2009 ore 19.00 Presso AUDITORIUM SCUOLE

Dettagli

Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero

Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero Appendice 1 al Regolamento Master Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero Art. 1 Istituzione del Campionato Italiano Master E istituito il Campionato Italiano Master in Tipo Libero da

Dettagli

La Veneziana Nuoto vince la Coppa Cantù. Giancarlo Paulon primatista italiano 400 s.l. categoria ragazzi

La Veneziana Nuoto vince la Coppa Cantù. Giancarlo Paulon primatista italiano 400 s.l. categoria ragazzi CURRICULUM SPORTIVO di Giancarlo Paulon Nato a Venezia il 14/05/1928 Residente: Dorsoduro 2359 30123 Venezia Tel. 041 72 23 52 Cell. 340 38 12 734 Mail: giancarlo.paulon@gmail.com Nella foto: Paulon dopo

Dettagli

Copertina OPPORTUNITA DI PARTNERSHIP

Copertina OPPORTUNITA DI PARTNERSHIP Copertina OPPORTUNITA DI PARTNERSHIP LIVELLO INTERNAZIONALE PARTNER MAGLIA AZZURRA acquisizione della qualifica per le Aziende che desiderino apporre il proprio marchio sul body delle Squadre Nazionali

Dettagli

CAVALLO DI BASTONI FERRARA

CAVALLO DI BASTONI FERRARA CUS FERRARA RUGBY OLD CAVALLO DI BASTONI FERRARA 2 TORNEO RUGBY OLD MEMORIAL ISIDORO QUAGLIO 1 GIUGNO 2014 FERRARA IMPIANTI CUS FERRARA RUGBY VIA GRAMICIA, 41 FERRARA Ritrovo ore 12 Calcio d inizio ore

Dettagli

ALLENAMENTO AVANZATO PORTOGHESE Alcune considerazioni. con le schede di Rui Silva, Domingos Castro e Alberto Chaica

ALLENAMENTO AVANZATO PORTOGHESE Alcune considerazioni. con le schede di Rui Silva, Domingos Castro e Alberto Chaica ALLENAMENTO AVANZATO PORTOGHESE Alcune considerazioni con le schede di Rui Silva, Domingos Castro e Alberto Chaica In questo primo articolo sul metodo di allenamento portoghese delle corse di mezzofondo,

Dettagli

Opportunità di Partnership 2014

Opportunità di Partnership 2014 Opportunità di Partnership 2014 Agenda 2. Team 3. Le attività 4. Bacino di utenza 5. Opportunità di visibilità 6. Perché essere partner 7. Contatti Mission sviluppare un Associazione sportiva dilettantistica

Dettagli

CANOTTIERI SANREMO A.S.D. C.O.N.I.

CANOTTIERI SANREMO A.S.D. C.O.N.I. CANOTTIERI SANREMO A.S.D. C.O.N.I. F.I.C. REGIONE LIGURIA COMUNE DI SANREMO XXXIII TROFEO ARISTIDE VACCHINO" 2014 18-19 ottobre 2014 REGATA INTERNAZIONAZIONALE IN SINGOLO 7.20 RISERVATA AGLI ATLETI NATI

Dettagli

Rassegna Stampa. Martedì 19 maggio 2015

Rassegna Stampa. Martedì 19 maggio 2015 Rassegna Stampa Martedì 19 maggio 2015 Rassegna Stampa realizzata da SIFA Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano Via Mameli, 11 Tel. 02/43990431 Fax 02/45409587 help@sifasrl.com Rassegna

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Record, numeri e fatti insoliti tratti da QlikView Global Games App

Record, numeri e fatti insoliti tratti da QlikView Global Games App Record, numeri e fatti insoliti tratti da QlikView Global Games App Atleti che hanno vinto medaglie rappresentando 2 12 diverse nazioni 2297 Le medaglie vinte finora dagli Stati Uniti, dominatori assoluti

Dettagli

Gino Cervi. gli illustralunati 3

Gino Cervi. gli illustralunati 3 STORIE A CINQUE CERCHI Gino Cervi L UOMO MOLLA E ALTRI RACCONTI illustrazioni di Marco Ceruti gli illustralunati 3 gli illustralunati 3 STORIE A CINQUE CERCHI Gino Cervi L UOMO MOLLA E ALTRI RACCONTI illustrazioni

Dettagli

ANTONIO LA TORRE Atletica Giovanile in Italia

ANTONIO LA TORRE Atletica Giovanile in Italia ANTONIO LA TORRE Atletica Giovanile in Italia Atletica giovanile in Italia Abstract L obiettivo principale di questo intervento è quello di andare ad analizzare lo stato di salute dell atletica giovanile

Dettagli

Ed ecco il medagliere classico dei campionati europei di nuoto tra le corsie (prime 10 posizioni):

Ed ecco il medagliere classico dei campionati europei di nuoto tra le corsie (prime 10 posizioni): Qual è la nazione europea più forte di sempre nel nuoto in corsia? Analisi della storia del medagliere dei Campionati Europei di Nuoto in vasca lunga Di Luca Soligo La 32 esima edizione dei Campionati

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato della Maestra Mery Anesa Mery Anesa Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato Giugno 2011 Osservazioni e commenti

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

LEADER INCAMPO. Copertina

LEADER INCAMPO. Copertina Copertina LEADER INCAMPO Ex giocatore di calcio a 5, manager d azienda, dirigente sportivo. Giovanni Malagò è dallo scorso febbraio il nuovo presidente del Coni. Con un sogno: che la parola sport entri

Dettagli

Val Badia: Corvara, La Villa e San Cassiano

Val Badia: Corvara, La Villa e San Cassiano Val Badia: Corvara, La Villa e San Cassiano Uscita n. 9 (prog. 14) Camper: Elnagh Clipper 50 soprannominato Camperer dalla piccola Valentina durata 4 giorni (19-22 settembre 2013) Viaggio con due bimbe

Dettagli

CURRICULUM DAMISTICO DI MIKI BORGHETTI ALBO D ORO - RECORD E CURIOSITA. Situazione aggiornata al 3 novembre 2013 dopo Camp. Assol. Internaz.

CURRICULUM DAMISTICO DI MIKI BORGHETTI ALBO D ORO - RECORD E CURIOSITA. Situazione aggiornata al 3 novembre 2013 dopo Camp. Assol. Internaz. CURRICULUM DAMISTICO DI MIKI BORGHETTI ALBO D ORO - RECORD E CURIOSITA Situazione aggiornata al 3 novembre 2013 dopo Camp. Assol. Internaz. Michele Borghetti, Grande Maestro di dama italiana, Grande Maestro

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO FEDERAZIONE MONEGASQUE D AVIRON SOCIETE NAUTIQUE DE MONACO CANOTTIERI SANREMO a.s.d.

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO FEDERAZIONE MONEGASQUE D AVIRON SOCIETE NAUTIQUE DE MONACO CANOTTIERI SANREMO a.s.d. C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO FEDERAZIONE MONEGASQUE D AVIRON SOCIETE NAUTIQUE DE MONACO CANOTTIERI SANREMO a.s.d. 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio e la Federation Monegasque d

Dettagli

L associazione segue l'osservanza delle direttive del Comitato Italiano Paraolimpico

L associazione segue l'osservanza delle direttive del Comitato Italiano Paraolimpico PICCOLI DIAVOLI 3 RUOTE Associazione Sportiva Disabili, riconosciuta O.N.L.U.S. Monza, 18 Ottobre 2007 Nel Marzo 2006 nasce a Monza la prima Associazione Sportiva Dilettantistica per disabili ONLUS chetrovailsuofinenellapromozionee

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO Cat. MASTER COASTAL-ROWING su imbarcazioni 1x, 2x e 4x+ (F. e M.) (Non valido per la Classifica Nazionale F.I.C.

CAMPIONATO ITALIANO Cat. MASTER COASTAL-ROWING su imbarcazioni 1x, 2x e 4x+ (F. e M.) (Non valido per la Classifica Nazionale F.I.C. C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO POLISPORTIVA SAN MARCO VILLAGGIO DEL PESCATORE (DUINO) 1) INVITO 2) 3) La Federazione Italiana Canottaggio indice e la Polisportiva San Marco organizza a DUINO,

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO NORME E REGOLE DI SICUREZZA PER LA PRATICA DEL COASTAL ROWING IN MARE E SUI GRANDI LAGHI

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO NORME E REGOLE DI SICUREZZA PER LA PRATICA DEL COASTAL ROWING IN MARE E SUI GRANDI LAGHI FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO O.d.G. 4.5 NORME E REGOLE DI SICUREZZA PER LA PRATICA DEL COASTAL ROWING IN MARE E SUI GRANDI LAGHI Premessa. In tutte le Società ed Associazioni sportive affiliate alla

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

tecnica: vetroresina o termanto?

tecnica: vetroresina o termanto? maggio duemilanove anno uno numero uno in primo piano: regate: a Livorno tutti con le nuove vele allenamenti: raffiche di speranza a Donoratico verso i mondiali: i tunisini sbarcano a Vada, ma i francesi

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

Fiat Powertrain Technologies al Round Britain Powerboat Race 2008

Fiat Powertrain Technologies al Round Britain Powerboat Race 2008 Fiat Powertrain Technologies al Round Britain Powerboat Race 2008 24 anni dopo l ultima edizione, torna il Round Britain, una delle più lunghe e difficili competizioni Endurance di tutti i tempi. 1424

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

ANDREA DEVICENZI IL TRIATHLON

ANDREA DEVICENZI IL TRIATHLON ANDREA DEVICENZI ANDREA DEVICENZI: QUALCOSA PIÙ DI UN ATLETA All età di 17 anni per un incidente motociclistico il suo cuore si è fermato tre tentativi di rianimazione i primi due falliti al terzo tentativo

Dettagli

Successo di pubblico per il Raduno Auto Storiche Città di San Lorenzo Nuovo In: Motori, San Lorenzo Nuovo, Sport 8 settembre 2012-11:25

Successo di pubblico per il Raduno Auto Storiche Città di San Lorenzo Nuovo In: Motori, San Lorenzo Nuovo, Sport 8 settembre 2012-11:25 Successo di pubblico per il Raduno Auto Storiche Città di San Lorenzo Nuovo In: Motori, San Lorenzo Nuovo, Sport 8 settembre 2012-11:25 SAN LORENZO NUOVO Grande successo di iscritti e di pubblico alla

Dettagli

VOGA 2015. Università Veneziane

VOGA 2015. Università Veneziane VOGA 2015 Università Veneziane Ti piace vogare? Vorresti imparare? Sei un atleta o vuoi iniziare a praticare la voga e condividere in gruppo divertimento ed emozioni? Voga con Ca Foscari!!! Iniziative

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

C.N. POSILLIPO Giovedì, 24 settembre 2015

C.N. POSILLIPO Giovedì, 24 settembre 2015 Giovedì, 24 settembre 2015 Giovedì, 24 settembre 2015 24/09/2015 Corriere del Mezzogiorno Pagina 24 «Dei Mille 16», l' indirizzo giusto per gli amanti del fitness 1 24/09/2015 ROSARIO MAZZITELLI "Amici

Dettagli

18 maggio 2014 San Donà di Piave Venezia - Fiume Piave

18 maggio 2014 San Donà di Piave Venezia - Fiume Piave C.O.N.I. F.I.C.S.F. LA Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso Indice E il Gruppo Remiero Meolo ASD ORGANIZZA Seconda tappa Coppa Italia 2014 SU IMBARCAZIONE VIP7.50 18 maggio 2014 San Donà di Piave

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

PARTITE A TEMA. Introduzione

PARTITE A TEMA. Introduzione PARTITE A TEMA Introduzione Per partita a tema o anche gioco a tema s intende un confronto tra due o più squadre che, all interno di una sessione di allenamento, devono rispettare un vincolo, una restrizione

Dettagli

PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO NOI, VOI. STESSA STRADA, STESSO SUCCESSO Pubblicità o sponsorizzazioni? Ti stai chiedendo cosa dovresti guadagnarci

Dettagli

BASKET IN CARROZZINA, SABATO E DOMENICA LA FINAL FOUR DI COPPA ITALIA A ROMA

BASKET IN CARROZZINA, SABATO E DOMENICA LA FINAL FOUR DI COPPA ITALIA A ROMA BASKET IN CARROZZINA, SABATO E DOMENICA LA FINAL FOUR DI COPPA ITALIA A ROMA Tra l 11 e il 12 aprile Santa Lucia, Briantea, Varese e Porto Torres si contendono la coppa nazionale. Finale in differita su

Dettagli

2. Nelle Olimpiadi dell antichità potevano gareggiare: A gli uomini greci e stranieri C gli uomini e le donne della Grecia

2. Nelle Olimpiadi dell antichità potevano gareggiare: A gli uomini greci e stranieri C gli uomini e le donne della Grecia 1 ognome... Nome... lasse... ata... LE OLIMPII OLIMPII NTIHE 1. Le Olimpiadi dell antichità si disputarono per: circa 100 anni circa 1000 anni circa 500 anni circa 10 000 anni 2. Nelle Olimpiadi dell antichità

Dettagli

Progetto Coastal Rowing nelle Cinque Terre. anno 2006 A cura di giuseppe alberti

Progetto Coastal Rowing nelle Cinque Terre. anno 2006 A cura di giuseppe alberti Progetto Coastal Rowing nelle Cinque Terre anno 2006 A cura di giuseppe alberti 1 Cos è il coastal-rowing rowing? 2 La FISA ha individuato una nuova categoria di barche che riproduce le barche di tipo

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia Delegazione Regionale Marche

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia Delegazione Regionale Marche FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia Delegazione Regionale Marche Gruppo Dilettantistico Canottaggio della Lega Navale Italiana di Porto San Giorgio (FM) - Società

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE SPORTIVE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE SPORTIVE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE SPORTIVE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA Principi Generali Articolo 1 ( Le Benemerenze Sportive ) Il Consiglio Federale della FIPE istituisce le Benemerenze

Dettagli

A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA

A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA MANUALE PER IL docente II EDIZIONE A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA 1 INDICE Il progetto 03 Scambio di generazioni 04 Crescendo si scambia in 4 mosse 05 Certi giochi sono sempre

Dettagli

L amore è un granello di sabbia

L amore è un granello di sabbia L amore è un granello di sabbia Erika Zappoli L AMORE È UN GRANELLO DI SABBIA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Erika Zappoli Tutti i diritti riservati A Serena e Samuel con la sola vostra

Dettagli

di Andrea Monteverdi

di Andrea Monteverdi di Andrea Monteverdi PULCINI Stagione sportiva 2005/2006 Saranno effettuati due allenamenti al campo dove si cureranno gli obiettivi tecnico-tattici, e un allenamento in palestra dove sarà curato in particolar

Dettagli

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE Inserto settimanale di scommesse sportive www.pianetazzurro.it il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli QUOTE IL PRONOSTICO L ex centrocampista azzurro si augura però che la squadra di Mazzarri

Dettagli

ABILISSIMI PER UNO SPORT DIVERSO

ABILISSIMI PER UNO SPORT DIVERSO ABILISSIMI PER UNO SPORT DIVERSO DA QUASI QUARANT ANNI, DIAMO IL MEGLIO DI TUTTI! ASD S.STEFANO SPORT nasce nel 1976 allo scopo di favorire e promuovere lo sport, organizzando e partecipando a manifestazioni

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

in campo PRIMA DEL PALALIVORNO.

in campo PRIMA DEL PALALIVORNO. PRIMA DEL PALALIVORNO. in campo La vittoria della MAR - Livorno sulla Lazio, in La Nazione Sera, 21 maggio 1956 Nella storia della pallacanestro livornese spicca un capitolo esemplare: l entusiasmante

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

La ginnastica ritmica. La favola di Manola.

La ginnastica ritmica. La favola di Manola. La ginnastica ritmica. La favola di Manola. La sezione di ginnastica ritmica merita un capitolo tutto suo. Alla Petrarca questa disciplina ha trovato un terreno straordinariamente fertile, che ha consentito,

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Cerimonia di apertura: corteo di dragon boat a Venezia. Presentazione

Cerimonia di apertura: corteo di dragon boat a Venezia. Presentazione 2 nd Festival Cerimonia di apertura: corteo di dragon boat a Venezia Presentazione Benvenuti al 2 nd Venice Canoe & Dragon Boat Festival! Un fantastico evento sulla distanza dei 200 metri in un campo di

Dettagli

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011 Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE IL PRONOSTICO DI... Per il doppio ex mister di Napoli e Cagliari, il

Dettagli

Laura Virgini IL VIAGGIO

Laura Virgini IL VIAGGIO Il Viaggio Laura Virgini IL VIAGGIO romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A mia madre, senza la quale non sarei qui, ora, e non sarei quella che sono.

Dettagli

2014 Editrice ZONA È VIETATA. ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore.

2014 Editrice ZONA È VIETATA. ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore. 2014 Editrice ZONA È VIETATA ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore. La nostra Nuova Caledonia L avventura d una vita di Giorgio & Marosa

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

SOCIETA CANOTTIERI CEREA E YACHT CLUB ITALIANO

SOCIETA CANOTTIERI CEREA E YACHT CLUB ITALIANO SOCIETA CANOTTIERI CEREA E YACHT CLUB ITALIANO di Riccardo Vitale Nel 1878 la Cerea fu invitata a partecipare alla fondazione dello Yacht Club Italiano, associazione che doveva occuparsi di disciplinare

Dettagli

PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO

PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSE TERZA PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO Le prove saranno somministrate negli ultimi quindici giorni di Maggio. 1 Nome... data Pippi festeggia il suo compleanno Un

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Un po di storia. Stagione 2006/07 Nuoto Club Monza Pag. 2

Un po di storia. Stagione 2006/07 Nuoto Club Monza Pag. 2 Un po di storia L'idea e il coraggio di portare la pallanuoto a Monza nascono alla fine degli anni '80 da un gruppo di amici della sezione brianzola della Società Nazionale Salvamento. Dal 1998, dopo tanto

Dettagli

LINEE GUIDA AL PROTOCOLLO ED AL CERIMONIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO

LINEE GUIDA AL PROTOCOLLO ED AL CERIMONIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO LINEE GUIDA AL PROTOCOLLO ED AL CERIMONIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO 1 PREMESSA Nell ambito delle azioni dirette all innalzamento del livello qualitativo delle competizioni ed al miglioramento

Dettagli

29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna)

29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna) 29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna) Foto e diagramma: http://www.faenzashiatsu.it/ Il giorno 29 Maggio viene rinvenuto un interessante cerchio nel grano nella frazione Granarolo, comune di

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

www.skiffsailing.it M A T C H R A C E f o R R E n T

www.skiffsailing.it M A T C H R A C E f o R R E n T M A T C H R A C E f o r r e n t www.skiffsailing.it L A f o r m u l a m a t c h r a c e f o r r e n t Siete velisti appassionati di match race? Avete due equipaggi che vogliono sfidarsi, o piu equipaggi,

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

ITALIA 1 agosto 2010 Nuovi Membri del GET Team

ITALIA 1 agosto 2010 Nuovi Membri del GET Team Nuovi Membri del GET Team Maria Cristina De Leo e Marco Piermarteri Mi Chiamo Maria Cristina, ho 42 anni ed abito a Genzano in provincia di Roma. Da molti anni ero in sovrappeso ed è bruttissimo passare

Dettagli

INTERVISTA A WOLFGANG EGGER

INTERVISTA A WOLFGANG EGGER INTERVISTA A WOLFGANG EGGER Domande a cura di Carlo Alberto Monti, Presidente Club Alfa Sport Trascrizione: Mapelli Paolo, Responsabile Stampa Fotografie: Mapelli Paolo per Club Alfa Sport Come vive la

Dettagli

A.S.D. BOLOGNA ATHLETICS VIA PIRANDELLO N. 6 40127 BOLOGNA. Aiutaci a fare strike!

A.S.D. BOLOGNA ATHLETICS VIA PIRANDELLO N. 6 40127 BOLOGNA. Aiutaci a fare strike! A.S.D. BOLOGNA ATHLETICS VIA PIRANDELLO N. 6 40127 BOLOGNA Aiutaci a fare strike! IL PROGETTO AIUTACI A FARE STRIKE! Il progetto offre ai bambini l opportunità di crescita, un gioco stimolante e socializzante.

Dettagli

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Stampato in proprio dicembre 2008 Una lettera catechesi del cardinale Tettamanzi per gustare la gioia del Natale e raccontare la straordinaria

Dettagli

Patrocinatori: FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO SEDILE FISSO ED IL COMITATO REGIONALE LIGURE INDICONO ASD C.S. URANIA CON LA COLLABORAZIONE DI

Patrocinatori: FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO SEDILE FISSO ED IL COMITATO REGIONALE LIGURE INDICONO ASD C.S. URANIA CON LA COLLABORAZIONE DI C.O.N.I. F.I.C.S.F. Patrocinatori: FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO SEDILE FISSO ED IL COMITATO REGIONALE LIGURE INDICONO IL ASD C.S. URANIA CON LA COLLABORAZIONE DI S.S. MURCAROLO L.N.I. CHIAVARI C.P.D.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

Storia della scienza per le lauree triennali Prof. Giuliano Pancaldi

Storia della scienza per le lauree triennali Prof. Giuliano Pancaldi Storia della scienza per le lauree triennali Prof. Giuliano Pancaldi 2011-2012 Modulo 8 Ancora un altra tradizione di ricerca in biologia: Gregor Mendel, gli ibridatori e la riscoperta di Mendel nel Novecento

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

MILLE MIGLIA DA COPERTINA

MILLE MIGLIA DA COPERTINA MILLE MIGLIA DA COPERTINA MUSA DI CARTA: MILLE MIGLIA DA COPERTINA Prima parte: dal 1927 al 1940 di Antonio Alessio Vatrano Foto: Archivio www.automobiliavatrano.it Pubblicazioni periodiche specializzate.

Dettagli

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE Guiducci Martina, insegnante Scuola Secondaria di Primo Grado Giovanni XXIII, Castellarano (RE) Il Progetto Tutoring, attivo nella

Dettagli

Premessa. Arrivare al 2050, sopravvivere al 2030

Premessa. Arrivare al 2050, sopravvivere al 2030 Premessa Arrivare al 2050, sopravvivere al 2030 Bastarono pochi mesi perché l impero sovietico si sfasciasse, pochi giorni per modificare radicalmente la situazione del Nordafrica. Potrebbero bastare pochi

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

Storie di uomini e moto veloci

Storie di uomini e moto veloci Storie di uomini e moto veloci morbidelli il documentario Prima della velocità, del rischio, dell adrenalina e del rumore, c era lei. La passione. Quando Giancarlo Morbidelli è entrato nel retrobottega

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

Come allenare la Categoria Pulcini con giochi tratti dalla tradizione popolare.

Come allenare la Categoria Pulcini con giochi tratti dalla tradizione popolare. articolo N.37 GENNAIO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI

Dettagli

Ufficio Preparazione Paralimpica. Versione 5.0 (ottobre 2012) Approvato dalla GN del CIP nella riunione del 16 dicembre 2010 e successive modifiche

Ufficio Preparazione Paralimpica. Versione 5.0 (ottobre 2012) Approvato dalla GN del CIP nella riunione del 16 dicembre 2010 e successive modifiche PROGETTO LONDRA 2012 SOCHI 2014 Ufficio Preparazione Paralimpica Versione 5.0 (ottobre 2012) Approvato dalla GN del CIP nella riunione del 16 dicembre 2010 e successive modifiche Premessa Il Progetto Londra

Dettagli

STORIA e IMMAGINI del CINEMA del KUNG FU

STORIA e IMMAGINI del CINEMA del KUNG FU STORIA e IMMAGINI del CINEMA del KUNG FU Manifesto U.S.A. Capitolo 1 - Tutto cominciò con CINQUE DITA DI VIOLENZA Contrariamente a quello che molti pensano non fu la meteora Bruce Lee a far scoppiare in

Dettagli