CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO Comune di Magnago (Milano)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO Comune di Magnago (Milano)"

Transcript

1 CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO Comune di Magnago (Milano)

2 Sommario LA CARTA DEI SERVIZI...3 Sezione I...4 Introduzione al servizio...4 CHI SIAMO...5 DOVE SIAMO...5 CALENDARIO DI FUNZIONAMENTO...5 I NOSTRI OBIETTIVI...5 I NOSTRI UTENTI...6 Sezione II...7 Norme relative all inserimento...7 ISCRIZIONE...8 GRADUATORIA...8 GESTIONE DELL INSERIMENTO...8 SCHEMA DELL INSERIMENTO...8 Sezione III...9 Organismi di partecipazione...9 COLLETTIVO DEL PERSONALE EDUCATIVO...10 SERVIZIO DI CONSULENZA SANITARIA E MEDICO PSICOPEDAGOGICA...10 Sezione IV...11 Servizi Amministrativi...11 SEDE AMMINISTRATIVA...12 GESTIONE AMMINISTRATIVA...12 RETTE...12 RAPPORTI CON L AMMINISTRAZIONE COMUNALE...12 Sezione V...13 Il nostro team...13 IL TEAM...14 Sezione VI...15 Il Progetto Educativo...15 PROGETTAZIONE EDUCATIVA...16 LE ATTIVITA DI SUPPORTO...16 FORMAZIONE PERMANENTE DELLO STAFF...16 COLLABORAZIONE CON LE FAMIGLIE...16 Sezione VII...17 Servizi in rete...17 SCUOLE DELL INFANZIA ASL..18 NEUROPSICHIATRIA INFANTILE...18 SERVIZIO SOCIALE...18 CALENDARIO SCOLASTICO..19 RETTE..20 2

3 LA CARTA DEI SERVIZI La carta dei servizi è un documento che evidenzia in modo trasparente le modalità di erogazione del servizio offerto dall Asilo Nido di Magnago ai suoi cittadini/utenti. La Carta dei Servizi è un documento descrittivo degli aspetti qualitativi del servizio e della loro modalità di erogazione, formulata al fine di garantire e tutelare il cittadino/utente e di consentirgli di verificare il rispetto degli standard dichiarati. La Carta dei Servizi consente all Asilo Nido di Magnago di: garantire e migliorare la qualità del servizio offerto tutelare i cittadini/utenti dai disservizi far partecipare i cittadini/utenti alla gestione del servizio erogato avvicinare i cittadini/utenti ad un uso consapevole del servizio offerto La Carta dei Servizi non deve essere vista come un atto formale, bensì come uno strumento di analisi e di miglioramento continuo. Il cittadino/utente non ha solo il diritto di vedere soddisfatte le sue esigenze, ma anche il dovere di collaborare. Il cittadino/utente ha diritto ad essere ascoltato, a ricevere informazioni adeguate, ad essere trattato con rispetto e cortesia; nello stesso tempo deve documentarsi, ascoltare, non pretendere più di quanto sia concordato, avere rispetto comprensione e cortesia verso chi sta lavorando per lui. 3

4 Sezione I Introduzione al servizio 4

5 CHI SIAMO L Asilo nido di Magnago, ha ottenuto, dalla Provincia di Milano con Disposizione Dirigenziale, l autorizzazione permanente al funzionamento per una capienza di 36 posti. La gestione è regolamentata da: Regolamento per la gestione dell Asilo nido comunale Carta dei Servizi Criteri per la formulazione della graduatoria di ammissione l Asilo Nido viene gestito dall Amministrazione Comunale che provvede al reperimento del personale necessario al suo funzionamento. Il nido offre uno spazio adeguato, una molteplicità di proposte e di attività che valorizzano l esperienza ludica, favorendo una crescita armoniosa del bambino, guidato dalla presenza di personale competente e preparato. DOVE SIAMO Asilo Nido di Magnago Via Nino Bixio n Magnago (Milano) Telefono: Fax: CALENDARIO DI FUNZIONAMENTO L Asilo Nido funziona di norma per cinque giorni alla settimana, per 47 settimane annue, dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore ( con a richiesta possibilità di servizio post scuola dalle ore alle ore 18.00). Il calendario di funzionamento, approvato di anno in anno, viene consegnato ai genitori all inizio dell anno scolastico. L entrata dei bambini avviene dalle alle 09.00, l uscita in rapporto alla fascia oraria prescelta. I NOSTRI OBIETTIVI Il nostro principale obiettivo è quello di proporci per il bambino e per le famiglie come una risposta formativa reale, adeguata e significativa. L asilo nido, si presenta come un luogo, sereno e sicuro, che favorisce lo sviluppo del bambino, il quale vi trova le condizioni che gli consentono di costruire la propria autostima e di sviluppare fiducia in sé e negli altri. Attraverso un attenta azione educativa, si promuovono le capacità cognitive, relazionali e di socializzazione dei bimbi, in armonia con le abitudini e le esigenze delle famiglie. Il nido quindi garantisce la presenza di personale specializzato che con preparazione e competenze diverse mira al medesimo scopo: lo sviluppo armonico ed il benessere dei bambini che lo frequentano. Gli ambienti, contenitori delle esperienze ed importanti punti di riferimento e di studio, sono strutturati ed arredati in maniera confortevole, qualificante e significativa, così da rispondere alle esigenze delle diverse età dei piccoli utenti. Gli spazi sono predisposti dal personale in modo da realizzare le attività di esplorazione e di gioco in sicurezza e secondo orientamenti psicopedagogici, con l utilizzo di materiali adatti a favorire lo sviluppo delle abilità e potenzialità dei bambini. E una struttura aperta al territorio circostante ed al contributo dei genitori. 5

6 I NOSTRI UTENTI I bambini che frequentano il nido, hanno un età compresa tra i nove mesi (otto mesi per l inserimento) e i tre anni, sono previste tre sezioni in rapporto all età anagrafica: - sezione dei lattanti: costituita indicativamente da bambini tra i 9 mesi e i 15 mesi - sezione dei divezzini: costituita indicativamente da bambini tra i 15 mesi e i 24 mesi - sezione dei divezzi: costituita indicativamente da bambini tra i 24 mesi e i 36 mesi 6

7 Sezione II Norme relative all inserimento 7

8 ISCRIZIONE Per accedere al servizio il cittadino/utente deve rivolgersi all Ufficio Servizi alla Persona per il ritiro del modulo di iscrizione nel periodo: dal 15 aprile al 15 giugno di ogni anno. All atto di ritiro del modulo, agli interessati verrà consegnata la seguente documentazione: Modulo per la domanda di iscrizione Carta dei servizi. Il cittadino/utente deve riconsegnare la domanda di iscrizione debitamente ed integralmente compilata e sottoscritta all ufficio protocollo del Comune. GRADUATORIA In base alle domande di iscrizione pervenute verrà stilata la graduatoria di ammissione, suddivisa per tre sezioni e redatta secondo i criteri stabiliti dalla Giunta Comunale ed esposti in bacheca all asilo nido e all ufficio socio-culturale. Conseguentemente, agli interessati si comunica con lettera l esito della domanda presentata. Nella stesura della graduatoria, hanno diritto di priorità i bambini residenti nel Comune di Magnago i cui genitori abbiano presentato domanda entro i termini stabiliti. Le domande pervenute oltre il termine, saranno prese in considerazione solo ad esaurimento della graduatoria ed in caso di disponibilità di posto nella sezione interessata. E consentita la frequenza anche di bambini provenienti da Comuni limitrofi, secondo le priorità stabilite dall Amministrazione Comunale. GESTIONE DELL INSERIMENTO L età di ammissione non può, di norma, essere inferiore agli otto mesi. L inserimento viene effettuato gradualmente e con la presenza di un genitore o di una persona significativa per il bambino. I bambini, una volta ammessi, hanno titolo a frequentare l Asilo Nido fino al terzo anno di età e comunque sino all inserimento nella Scuola dell Infanzia. Qualora, ad inserimento avvenuto, l utente intendesse rinunciare al servizio, dovrà dare tempestiva disdetta scritta al Responsabile all Ufficio Servizi alla Persona. Il responsabile del settore Servizi alla Persona, prenderà atto di tali richieste. SCHEDA DELL INSERIMENTO Prima dell inserimento del bambino si effettuerà un colloquio preliminare tra il genitore e l educatrice di riferimento. Il piano attuativo dell inserimento calibrato su ogni piccolo utente verrà stabilito dalla coordinatrice in accordo coi genitori. Per gli inserimenti a tempo parziale orari e modalità saranno definiti in accordo con la coordinatrice del nido. 8

9 Sezione III Organismi di partecipazione 9

10 COLLETTIVO DEL PERSONALE EDUCATIVO E costituito dal gruppo di lavoro formato del personale educativo che, guidato dalla coordinatrice, si ritrova, per pensare, elaborare e costruire uno stile educativo comune. Il collettivo verifica e progetta all inizio dell anno educativo il piano di lavoro che riguarda tutti gli aspetti pratici ed organizzativi del quotidiano ed avvia un processo di discussione e confronto sulla metodologia di lavoro. SERVIZIO DI CONSULENZA SANITARIA E MEDICO PSICOPEDAGOGICA Il servizio di consulenza sanitaria e medico-psico-pedagogica è assicurato e regolamentato dall Amm. Comunale nell ambito delle prestazioni a livello territoriale. Nel caso di assenza dovuta a malattia, pari o superiore a quindici giorni, per la riammissione e l eventuale riduzione per assenza dovuta a malattia, occorre la presentazione del certificato medico o di una autocertificazione sottoscritta da un genitore che attesti la guarigione. 10

11 Sezione IV Servizi Amministrativi 11

12 SEDE AMMINISTRATIVA Ufficio Servizi alla Persona p.zza Italia n Magnago (MI) Telefono: Fax: GESTIONE AMMINISTRATIVA L Ufficio Servizi alla Persona del Comune, garantisce l esecuzione degli adempimenti amministrativi relativi al funzionamento dell Asilo Nido e precisamente: il ricevimento del pubblico per le domande di ammissione; la stesura della graduatoria; il calcolo delle rette di frequenza sulla base dei criteri stabiliti dall Amministrazione Comunale; la cura della corrispondenza e la tenuta dell archivio; lo svolgimento di ogni altro adempimento necessario per il regolare funzionamento amministrativo e contabile del servizio la supervisione del servizio RETTE L utilizzo del servizio è soggetto al pagamento di una quota mensile la cui entità è stabilita annualmente dalla Giunta Comunale nella determinazione delle Tariffe servizi a domanda individuale. L Amministrazione Comunale, su indicazione del servizio sociale preposto, può intervenire a favore delle famiglie in disagiate condizioni economiche. RAPPORTI CON L AMMINISTRAZIONE COMUNALE Al fine di tutelare i piccoli utenti dell Asilo Nido e di consentire ai loro genitori un contatto diretto con l Amministrazione Comunale, che è l Ente Gestore della struttura ed a cui è riconducibile la responsabilità del rispetto di quanto enunciato nella Carta dei Servizi, l ufficio Servizi Educativi e direttamente il Responsabile dell Area Socio Culturale e la coordinatrice dell Asilo Nido, sono gli interlocutori privilegiati per segnalazioni d eventuali omissioni o disfunzioni riscontrate. 12

13 Sezione V Il nostro team 13

14 IL TEAM All interno dell Asilo Nido operano diverse figure professionali: - coordinatrice - educatrici - ausiliarie - cuoca La coordinatrice del nido è responsabile della realizzazione della programmazione educativa, dell organizzazione del lavoro e del mantenimento dei rapporti con i genitori e con l Amministrazione. La coordinatrice definisce, nei tempi e negli spazi di cui dispone, le linee di un intervento qualitativo, nel pieno rispetto dell individualità del bambino, all interno di un contesto sociale. Le educatrici, elaborano con la coordinatrice ed i tecnici incaricati della formazione e dell aggiornamento, il progetto complessivo delle attività del nido. Ogni educatrice è responsabile in particolare di un piccolo gruppo di bambini che accoglie al loro arrivo ed accompagna, di norma, sino al passaggio alla Scuola Materna; pur lavorando in equipe, rimane il punto di riferimento del bambino durante la giornata. Le educatrici dedicano particolare cura alla costruzione di momenti di conoscenza e di scambio con le famiglie, in modo da favorire un clima di fiducia reciproca. Le ausiliarie si occupano della cura e della pulizia del nido: è loro compito far si che gli ambienti risultino accoglienti e piacevoli. Collaborano sia col personale di cucina che con le educatrici per la realizzazione di iniziative rivolte ai bambini ed alle famiglie. La cuoca, responsabile della conduzione della cucina, si occupa di tutte quelle operazioni inerenti all alimentazione dei bambini frequentanti, nel rispetto delle tabelle dietetiche in vigore e del manuale di autocontrollo, così come previsto dal D.Lgs.155/97. La cucina dell Asilo nido ha ottenuto il permesso ad esercitare attività di produzione, preparazione e somministrazione dei pasti completi, con autorizzazione della ASL territoriale. 14

15 Sezione VI Il Progetto Educativo 15

16 PROGETTAZIONE EDUCATIVA La programmazione educativa rispetta e valorizza le esigenze e le potenzialità dei bambini per il raggiungimento dei seguenti obiettivi: Favorire l acquisizione di adeguati livelli di autonomia in relazione all età ed alle potenzialità del singolo. Favorire lo sviluppo di nuove e più strutturate modalità comunicative. E il primo momento di rapportoconfronto istituzionale con il sociale al di fuori del nucleo familiare. Promuovere un armonico sviluppo che coinvolga la sfera affettivo, sociale, cognitiva, motoria. Favorire la relazione tra nido e famiglia, tra genitori ed educatori al fine di garantire una continuità emotiva ed educativa tra questi due ambiti LE ATTIVITA DI SUPPORTO Le attività di supporto al funzionamento dell Asilo Nido riguardano la gestione della cucina e le pulizie della struttura. Le condizioni igienico sanitarie degli spazi destinati alle attività educative e dei locali destinati alla preparazione e distribuzione degli alimenti sono sottoposte anche a controllo da parte della Commissione di Vigilanza della A.S.L. della provincia di Milano in accordo al REGOLAMENTO IGIENICO SANITARIO PER GLI ASILI NIDO emesso dalla stessa A.S.L. FORMAZIONE PERMANENTE DELLO STAFF Il personale dell Asilo Nido frequenta corsi di aggiornamento e/o formazione periodicamente promossi dall Amministrazione Comunale, dalla Provincia di Milano, dall ASL territoriale o da altri Enti preposti. COLLABORAZIONE CON LE FAMIGLIE Un aspetto fondamentale della vita del nido è rappresentato dalla relazione nido/famiglia, educatore/genitore, famiglia/territorio. E fondamentale che con i genitori si instauri e si consolidi un rapporto basato sulla conoscenza, sulla disponibilità e sulla fiducia, perché il bambino coglie più dell adulto il tipo di relazione esistente tra le persone con cui vive, attraverso messaggi verbali, ma soprattutto non verbali. La qualità dell esperienza del bambino è saldamente connessa a quella della famiglia e del territorio; il nido, attraverso il suo operare, si impegna in un rapporto/scambio di sensibilizzazione e diffusione di una cultura dell infanzia. Occorre dare delle opportunità affinché tale rapporto diventi di dialogo costruttivo e non di competizione o delega. Possibilità di incontro: Assemblea dei nuovi iscritti con la presenza di tutti i nuovi genitori e gli educatori al fine di conoscere gli ambienti e le modalità di vita al nido. Colloquio pre -inserimento (prima dell inserimento del bambino al nido). E l occasione per una prima conoscenza tra i genitori e l educatore di riferimento della sala in cui il piccolo sarà inserito. Incontri di sezione con la presenza dei genitori, della coordinatrice e degli educatori del gruppo. E un momento di comunicazione, di confronto e di conoscenza delle caratteristiche della sezione e di presentazione e restituzione del progetto educativo. Colloqui individuali per ricevere e dare informazioni relative allo sviluppo evolutivo del bambino. Altri incontri, di cui viene data comunicazione ai genitori, possono essere programmati nel corso dell anno. 16

17 Sezione VII Servizi in rete 17

18 Il nido, all interno di una rete di servizi che operano sul territorio, mantiene rapporti di collaborazione con: Scuola dell Infanzia Servizio Sociale Asl/Azienda Sociale Neuropsichiatria Infantile SCUOLE DELL INFANZIA (MAGNAGO E BIENATE) L esperienza di questi anni, ha evidenziato l importanza e l opportunità di individuare dei percorsi di continuità con la Scuola dell Infanzia per facilitare il passaggio del bambino e dare fluidità alla sua storia. E stato quindi sviluppato un progetto di collaborazione con le Scuole dell Infanzia operanti sul territorio. ASL Impegnata nelle comunità infantili, collabora, anche all interno degli asili nido, a tutte le attività di educazione e prevenzione alla salute. Effettua periodicamente la vigilanza sul servizio ai fini dell autorizzazione al funzionamento. NEUROPSICHIATRIA INFANTILE La collaborazione riguarda le modalità d intervento rivolti ai soggetti con Handicap o problematiche familiari, supportando il lavoro del personale del nido. SERVIZIO SOCIALE La collaborazione riguarda la segnalazione e valutazione di casi particolari, anche in merito ad eventuali interventi di carattere economico. Per quanto attiene ulteriori informazioni e notizie non riportate nella presente Carta Servizi si faccia riferimento al Regolamento Comunale in vigore. 18

19 CALENDARIO SCOLASTICO ANNO 2009/2010 Il calendario scolastico prevede un apertura del servizio di 47 settimane effettive come da normativa regionale, dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore ( con possibilità di servizio post nido dalle ore alle ore 18.00). Inizio attività: 02 settembre 2009 Fine attività 30 luglio 2010 Nel corso dell anno si effettueranno le seguenti chiusure: dal 24 al 31 dicembre 2009 il 07 dicembre 2009 dal 1 al 6 aprile 2010 Asilo Nido Via Nino Bixio n Magnago (MI) Telefono e fax:

20 RETTE ASILO NIDO ANNO SCOLASTICO 2009/2010 RETTE TARIFFE Reddito inferiore a ,00 Reddito da a ,00 Reddito da a ,00 Reddito da a ,00 Reddito da a ,00 Reddito da a ,00 Reddito oltre ,00 Fuori residenza 683,00 Buono pasto Part Time Post nido dalle ore alle ore Post nido dalle ore alle ore ,70 cad. 70% costo retta 12,00 con merenda 26,00 con merenda 20

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l.

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l. MICRONIDO l ABBRACCIO VIA SAN CARLO 11 CASCINA POGLIANASCA ARLUNO (MILANO) CARTA DEI SERVIZI 2013/14 La Carta dei Servizi è un documento che evidenzia in tutta trasparenza le modalità di erogazione del

Dettagli

REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO

REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO Art.1 Oggetto a. Il presente Regolamento disciplina finalità e attività di gestione dell Asilo Nido d Infanzia Il Melograno, realizzato e gestito dalla Cooperativa

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE

CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE CARTA DEI SERVIZI DELL ASILO NIDO COMUNALE UN.DUE..TRE STELLA! VIA EINAUDI 5 Approvata con Deliberazione C.C. n. 8 del 27.02.2006 ANNO EDUCATIVO 2013/2014 ART. 1 - FINALITA Il Comune di Casorezzo, a conferma

Dettagli

COMUNE DI CETONA. Provincia di Siena. Regolamento del Nido Intercomunale d'infanzia di Piazze ART. 1 OGGETTO

COMUNE DI CETONA. Provincia di Siena. Regolamento del Nido Intercomunale d'infanzia di Piazze ART. 1 OGGETTO COMUNE DI CETONA Provincia di Siena Regolamento del Nido Intercomunale d'infanzia di Piazze ART. 1 OGGETTO Il presente regolamento disciplina l attività di gestione del Nido Intercomunale d Infanzia di

Dettagli

Art. 6 AMMISSIONE E FREQUENZA Possono essere ammessi ai servizi socio-educativi per la prima infanzia le bambine e i bambini in età compresa tra i

Art. 6 AMMISSIONE E FREQUENZA Possono essere ammessi ai servizi socio-educativi per la prima infanzia le bambine e i bambini in età compresa tra i Art. 1 ISTITUZIONE E FINALITÀ E istituito in Sarnonico il servizio asilo nido. Il nido di infanzia è un servizio educativo e sociale che concorre con le famiglie alla crescita e alla formazione delle bambine

Dettagli

REGOLAMENTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE

REGOLAMENTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE Città di Somma Lombardo REGOLAMENTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE Approvato con deliberazione CC n. 38 del 20 giugno 2008 Ultima modifica con deliberazione CC n. 52 del 26 luglio 2014 Ripubblicato all Albo

Dettagli

COMUNE DI VAIANO Provincia di Prato REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E DEGLI INTERVENTI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA

COMUNE DI VAIANO Provincia di Prato REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E DEGLI INTERVENTI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA COMUNE DI VAIANO Provincia di Prato REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E DEGLI INTERVENTI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 67 del 28/10/2004 COMUNE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER L INFANZIA 0 3 ANNI AMBITO TERRITORIALE IX 2004. Finalità, principi e criteri di attuazione. Parte I

CARTA DEI SERVIZI PER L INFANZIA 0 3 ANNI AMBITO TERRITORIALE IX 2004. Finalità, principi e criteri di attuazione. Parte I 1 CARTA DEI SERVIZI PER L INFANZIA 0 3 ANNI AMBITO TERRITORIALE IX 2004 I nidi d Infanzia e i servizi integrativi costituiscono il sistema dei servizi educativi e si configurano come centri territoriali

Dettagli

LA CARTA DEL SERVIZIO. Dal lunedì al venerdì: 7,30 18,30

LA CARTA DEL SERVIZIO. Dal lunedì al venerdì: 7,30 18,30 IL NIDO DI CASA REBECCA VIA MAIOLO, 5 10044 PIANEZZA (TO) LA CARTA DEL SERVIZIO ORARI Dal lunedì al venerdì: 7,30 18,30 Pre-Nido 7,30-8,30 Tempo Pieno 8,30/9,30-16,15/16,30 Mattino corto 8,30-12,30/13,00

Dettagli

Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA E PER L INFANZIA

Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA E PER L INFANZIA Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA E PER L INFANZIA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 25 del 19.06.2008 INDICE Art. 1 - Finalità generali

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO REGOLAMENTO REGOLAMENTO COMUNALE COMUNALE GESTIONE GESTIONE RERASILO ASILO - NIDO - NIDO TEL. ASILO NIDO: O434/81310 COORDINATRICE: CENTIS FRANCA (REGOLAMENTO APPROVATO

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SCUOLE DELL INFANZIA

REGOLAMENTO COMUNALE SCUOLE DELL INFANZIA REGOLAMENTO COMUNALE SCUOLE DELL INFANZIA ART. 1 - NATURA E FINALITA La Scuola comunale dell infanzia concorre, nell ambito del sistema scolastico, a promuovere la formazione integrale della personalità

Dettagli

COMUNE DI MONTEBELLUNA ASILO NIDO COMUNALE CARTA DEI SERVIZI

COMUNE DI MONTEBELLUNA ASILO NIDO COMUNALE CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI MONTEBELLUNA ASILO NIDO COMUNALE CARTA DEI SERVIZI Approvata con DGC n. 180 del 20-09-2010 PREMESSA: PRINCIPI FONDAMENTALI: L Amministrazione Comunale definisce un sistema di regole e garanzie

Dettagli

Regolamento del Servizio di Asilo Nido

Regolamento del Servizio di Asilo Nido COMUNE DI TAGLIO DI PO Provincia di Rovigo Regolamento del Servizio di Asilo Nido (Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n.61 del 9/08/2005) (Modificato con deliberazione di Consiglio comunale

Dettagli

CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA. SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA

CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA. SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA Settore Politiche sociali e di sostegno alla famiglia CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA Indice Capo 1 La carta dei servizi Uno strumento per dialogare e collaborare con

Dettagli

COMUNE DI CASTELBELLINO

COMUNE DI CASTELBELLINO PROVINCIA DI ANCONA - INDICE - PREMESSA Pag. 2 Che cos è la carta del servizio Pag. 2 A chi si rivolge Pag. 2 Finalità Pag. 2 Valutazione ed aggiornamento della carta Pag. 2 1) FINALITA E PRINCIPI FONDAMENTALI

Dettagli

Centro Intercomunale di Servizi per la Prima Infanzia Le Coccinelle

Centro Intercomunale di Servizi per la Prima Infanzia Le Coccinelle Centro Intercomunale di Servizi per la Prima Infanzia Le Coccinelle In cosa consiste il sevizio Il Centro Intercomunale di Servizi per la Prima Infanzia Le Coccinelle è un servizio socioeducativo per la

Dettagli

CITTA di LAURIA Provincia di Potenza

CITTA di LAURIA Provincia di Potenza REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ASILO COMUNALE ART. 1 ISTITUZIONE Il Comune di Lauria istituisce un servizio di Asilo Nido per i bambini di età compresa tra i tre mesi ed i tre anni. Il numero minimo

Dettagli

ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA

ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA Associazione Dives in Misericordia ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA CARTA DEI SERVIZI La seguente CARTA DEI SERVIZI è stata redatta facendo riferimento alla delibera della Giunta Regionale della Campania

Dettagli

Comune di Erba. Nido Magolibero. Gestito da. Cooperativa Sociale Lavoro e Solidarietà CARTA DEL SERVIZIO

Comune di Erba. Nido Magolibero. Gestito da. Cooperativa Sociale Lavoro e Solidarietà CARTA DEL SERVIZIO Comune di Erba Nido Magolibero Gestito da Cooperativa Sociale Lavoro e Solidarietà CARTA DEL SERVIZIO Per noi il nido è... Il nido è un servizio socio-educativo per la prima infanzia, aperto a tutti i

Dettagli

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N 78 del 26 settembre 1997 e N 13 del 12 marzo 1998 TITOLO 1 Finalità

Dettagli

Città di Stradella Provincia di Pavia Assessorato al Welfare

Città di Stradella Provincia di Pavia Assessorato al Welfare Città di Stradella Provincia di Pavia Assessorato al Welfare SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 1 INDICE della Carta dei Servizi Che

Dettagli

SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA

SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA COMUNE DI BUDRIO Provincia di Bologna SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA LINEE REGOLAMENTARI PER IL FUNZIONAMENTO E L ACCESSO APPROVATO con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 17/02/2010.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Comune di Castelnuovo di Val di Cecina Provincia Di Pisa REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'ISCRIZIONE ALLA BABY HOUSE Approvato con deliberazione di C.C. n. 59 del 24.09.2009 1 ART. 1 - FINALITA La Baby

Dettagli

Carta dei Servizi degli Asili Nido del Comune di Potenza

Carta dei Servizi degli Asili Nido del Comune di Potenza Carta dei Servizi degli Asili Nido del Comune di Potenza (Approvata con Delibera di Giunta n. 220 del 09/12/2008) INDICE Parte I PRINCIPI GENERALI :Che cos è la Carta del Servizio? La sua validità Finalità

Dettagli

COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE

COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE 1 COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE La Scuola dell Infanzia Silvio Moretti offre il servizio di Micro-nido ai bambini residenti e non, in età compresa dai 18 ai 36 mesi. Il nido nasce per far

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI ARZERGRANDE. Settore IV Demografico Sociale Via Roma 104 - Tel. 049 5800030 COSEP - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE

CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI ARZERGRANDE. Settore IV Demografico Sociale Via Roma 104 - Tel. 049 5800030 COSEP - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI ARZERGRANDE Settore IV Demografico Sociale Via Roma 104 - Tel. 049 5800030 COSEP - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE Via Guido Reni 17/1 - Padova Tel. 049 611333 - Fax 049 611923

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

ASILO NIDO IL PICCOLO NAVIGLIO

ASILO NIDO IL PICCOLO NAVIGLIO COMUNE DI BOFFALORA SOPRA TICINO Provincia di Milano Piazza IV giugno, 20010 Boffalora Sopra Ticino (MI) Codice Fiscale e Partita Iva 02030870154 Tel. +39 02972381.1 Fax +39 029755490 Email: nido@boffaloraticino.it

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI MEDUNA DI LIVENZA --------------------------------------------------- Provincia di Treviso VIA VITTORIO EMANUELE, 13 31040 MEDUNA DI LIVENZA C.F.: 8001 237 0260 P.IVA: 0049 741 0266 WWW.COMUNE.MEDUNADILIVENZA.TV.IT

Dettagli

COMUNE DI STRADELLA Via Marconi,35 27049 Stradella (PV)

COMUNE DI STRADELLA Via Marconi,35 27049 Stradella (PV) COMUNE DI STRADELLA Via Marconi,35 27049 Stradella (PV) Servizio di Formazione All Autonomia per Persone Disabili P.zza L. Meriggi 27049 Stradella (PV) Tel. 0385/44313 Fax 0385/246460 E-mail: sfacomunedistradella@libero.it

Dettagli

Centro Socio Educativo (C.S.E.) di Brembate Sopra Via xxv Aprile Via Donizzetti 60. Redatta in conformità alla D.G.R. n. 7/20763 del 16/02/2005

Centro Socio Educativo (C.S.E.) di Brembate Sopra Via xxv Aprile Via Donizzetti 60. Redatta in conformità alla D.G.R. n. 7/20763 del 16/02/2005 Centro Socio Educativo (C.S.E.) di Brembate Sopra Via xxv Aprile Via Donizzetti 60 Redatta in conformità alla D.G.R. n. 7/20763 del 16/02/2005 Brembate sopra, settembre 2010 La Carta dei Servizi è il requisito

Dettagli

La voce dei bambini. Asilo nido bilingue ad indirizzo montessoriano accreditato con il Comune di Firenze REGOLAMENTO DEL SERVIZIO

La voce dei bambini. Asilo nido bilingue ad indirizzo montessoriano accreditato con il Comune di Firenze REGOLAMENTO DEL SERVIZIO > pag. 1 di 6 Allegato 3 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO In vigore dall anno educativo 2014/2015 e tuttora valido Art. 1 L asilo Nido La voce dei bambini è un servizio socio-educativo di interesse pubblico, che

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO MAGNOLIA

CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO MAGNOLIA Comune di Mariano Comense CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO MAGNOLIA Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 132 del 14/11/2012 Settore Istruzione ed Asilo Nido Tel 031.757298 296 e-mail istruzione@comune.mariano-comense.co.it

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI

LA CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO LA CULLA D ORO gestito da consorzio arcobaleno LA CARTA DEI SERVIZI 1 INDICE 1. LA CARTA DEI SERVIZI 1.1 Che cos è la Carta dei Servizi 1.2 Quali sono i principi a cui si ispira 2. IL SERVIZIO

Dettagli

REGOLAMENTO MICRONIDO COMUNALE.

REGOLAMENTO MICRONIDO COMUNALE. REGOLAMENTO MICRONIDO COMUNALE. ART. 1 PRINCIPI GENERALI 1. Il Micronido comunale di Villafranca Piemonte è un servizio socio educativo di interesse pubblico che ha il duplice scopo di favorire da un lato

Dettagli

REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Emanuela Setti Carraro

REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Emanuela Setti Carraro REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Emanuela Setti Carraro Art.1 Istituzione E funzionante nel Comune di Trezzo sull Adda il Servizio di Asilo Nido per i bambini dai nove mesi fino a tre anni, quale primo

Dettagli

Comune di Montevecchia Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELL ASILO NIDO DEL COMUNE DI MONTEVECCHIA

Comune di Montevecchia Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELL ASILO NIDO DEL COMUNE DI MONTEVECCHIA Comune di Montevecchia Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELL ASILO NIDO DEL COMUNE DI MONTEVECCHIA APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N.37 DEL 30/09/2011 ART. 1 - FINALITÀ DEL SERVIZIO Il Comune

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER L ASILO NIDO PARTE PRIMA ART. 1)- ISTITUZIONE

REGOLAMENTO GENERALE PER L ASILO NIDO PARTE PRIMA ART. 1)- ISTITUZIONE REGOLAMENTO GENERALE PER L ASILO NIDO PARTE PRIMA ART. 1)- ISTITUZIONE E istituito a cura dell Amministrazione Comunale, il servizio di Asilo Nido per bambini, di età inferiore ai 3 anni, divisi in lattanti,

Dettagli

REGOLAMENTO PER ASILI NIDO COMUNALI VALLE SERIANA Albino, Alzano Lombardo, Fiorano al Serio, Nembro, Leffe e Vertova

REGOLAMENTO PER ASILI NIDO COMUNALI VALLE SERIANA Albino, Alzano Lombardo, Fiorano al Serio, Nembro, Leffe e Vertova ART 1 FINALITÀ DEL REGOLAMENTO Questo Regolamento è finalizzato alla realizzazione del processo di coordinamento e d integrazione dei servizi educativi pubblici, privati sociali e privati per l infanzia

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI BRENTONICO P R O V I N C I A D I T R E N T O REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE **** Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 18 dd. 31/03/2009 Modificato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI OFFANENGO Servizi Educativi CARTA DEI SERVIZI. ASILO NIDO COMUNALE Mons. Don Bellino Capetti

COMUNE DI OFFANENGO Servizi Educativi CARTA DEI SERVIZI. ASILO NIDO COMUNALE Mons. Don Bellino Capetti COMUNE DI OFFANENGO Servizi Educativi CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO COMUNALE Mons. Don Bellino Capetti CHE COS E LA CARTA SERVIZI La Carta dei Servizi è lo strumento attraverso il quale si forniscono alle

Dettagli

COMUNE DI ASSEMINI SERVIZI SOCIO-CULTURALI

COMUNE DI ASSEMINI SERVIZI SOCIO-CULTURALI COMUNE DI ASSEMINI SERVIZI SOCIO-CULTURALI REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEI SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA (Deliberazione del Consiglio Comunale n. 72 del 08.07.2009) PARTE I - OGGETTO, DESTINATARI,

Dettagli

COMUNE DI GARLASCO PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE

COMUNE DI GARLASCO PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI GARLASCO PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Approvato con deliberazione di C.C. n 30 del 30.05.2007 Articolo 1 - OBIETTIVI E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Articolo 2 - CAPIENZA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEGLI ASILI NIDO DEL COMUNE DI SALERNO. TITOLO 1 PRINCIPI GENERALI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEGLI ASILI NIDO DEL COMUNE DI SALERNO. TITOLO 1 PRINCIPI GENERALI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEGLI ASILI NIDO DEL COMUNE DI SALERNO. ART. 1 Oggetto del Regolamento TITOLO 1 PRINCIPI GENERALI Il presente regolamento disciplina la gestione ed il funzionamento

Dettagli

N. 57 REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE

N. 57 REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE N. 57 REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Art.1 Istituzione E funzionante nel Comune di Trezzo sull Adda il Servizio di Asilo Nido per i bambini dai tre mesi fino a tre anni, quale primo servizio educativo

Dettagli

MICRO NIDO IL PULCINO Sesto Calende CARTA DEI SERVIZI

MICRO NIDO IL PULCINO Sesto Calende CARTA DEI SERVIZI MICRO NIDO IL PULCINO Sesto Calende CARTA DEI SERVIZI INDICE: 1. LA CARTA DEI SERVIZI 2. IL SERVIZIO DELL ASILO NIDO 3. COME RAGGIUNGERE LA STRUTTURA 4. COME SI ACCEDE AL SERVIZIO 5. COME FUNZIONA 5a.

Dettagli

Carta dei servizi Baby Parking

Carta dei servizi Baby Parking Carta dei servizi Baby Parking Carta dei servizi Baby Parking INDICE Organizzazione A chi si rivolge Come siamo organizzati Somministrazione di farmaci Caratteristiche educative del servizio Giornata tipo

Dettagli

CITTÀ DI VITTORIO VENETO

CITTÀ DI VITTORIO VENETO CITTÀ DI VITTORIO VENETO Errore. Il segnalibro non è definito. VICTORIA NOBIS VITA REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Approvato con delibera del Consiglio Comunale n 8 del 21.04.2010 - Entrato in vigore il

Dettagli

Comune di Boissano. P r o v i n c i a d i S a v o n a ---------------------------------------------

Comune di Boissano. P r o v i n c i a d i S a v o n a --------------------------------------------- Comune di Boissano P r o v i n c i a d i S a v o n a --------------------------------------------- P.zza G. Govi n.1 - tel. 0182/98010 - fax.0182/98487 Codice Fiscale 81001410091 - Partita I.V.A. 00416850097

Dettagli

Scuola Dell infanzia Comunale Parificata REGOLAMENTO

Scuola Dell infanzia Comunale Parificata REGOLAMENTO COMUNE DI MAGNAGO Piazza Italia, 1-20020 Magnago (MI) SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Scuola Dell infanzia Comunale Parificata REGOLAMENTO ART. 1 STRUTTURA La Scuola dell Infanzia Comunale sita in Via Asilo,

Dettagli

CartC a dei. Carta dei Servizi. e Servizi. della rete degli asili nido pubblici e privati. di Cremona

CartC a dei. Carta dei Servizi. e Servizi. della rete degli asili nido pubblici e privati. di Cremona CartC a dei e Servizi Carta dei Servizi A della rete degli asili nido pubblici e privati di Cremona Carta dei Servizi Ideazione e realizzazione del progetto: Silvia Toninelli, Franca Scala, Lina Stefanini

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE ASILI NIDO

REGOLAMENTO COMUNALE ASILI NIDO REGOLAMENTO COMUNALE ASILI NIDO ART. 1 - FINALITA L Asilo Nido è un servizio educativo e sociale di interesse collettivo che garantisce alla prima infanzia le condizioni di un armonico sviluppo psico-fisico

Dettagli

Carta Servizi Asilo Nido comunale di Carini

Carta Servizi Asilo Nido comunale di Carini Carta Servizi Asilo Nido comunale di Carini Contatti Capo Rip.ne III Pietro Migliore Tel. 091/8611341 Fax 091/8661459 email pietro.migliore@pec.comune.carini.pa.it Istruttore direttivo Antonina Ruffino

Dettagli

COMUNE DI GORGONZOLA Provincia di Milano. Assessorato Servizi alla Persona - Sanità. Regolamento del Centro Diurno Disabili

COMUNE DI GORGONZOLA Provincia di Milano. Assessorato Servizi alla Persona - Sanità. Regolamento del Centro Diurno Disabili COMUNE DI GORGONZOLA Provincia di Milano Assessorato Servizi alla Persona - Sanità Regolamento del Centro Diurno Disabili Delibera di Consiglio Comunale n. del 2 REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO

Dettagli

ASILO NIDO PROGETTO EDUCATIVO ROSA & CELESTE 2. Cooperativa Sociale DIDASKO Viale C. Battisti, 73 05100 TERNI. Pagina 1 di 5

ASILO NIDO PROGETTO EDUCATIVO ROSA & CELESTE 2. Cooperativa Sociale DIDASKO Viale C. Battisti, 73 05100 TERNI. Pagina 1 di 5 ASILO NIDO ROSA & CELESTE 2 Cooperativa Sociale DIDASKO Viale C. Battisti, 73 05100 TERNI PROGETTO EDUCATIVO Pagina 1 di 5 PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA L asilo nido Rosa & Celeste 2 nasce da un indagine

Dettagli

COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS. Regolamento. per il funzionamento del servizio di asilo nido

COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS. Regolamento. per il funzionamento del servizio di asilo nido COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS Regolamento per il funzionamento del servizio di asilo nido Approvato con deliberazione del Consiglio dei Sindaci n. 28 in data 14/04/2014 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASILO

Dettagli

7 CIRCOLO DIDATTICO - MODENA

7 CIRCOLO DIDATTICO - MODENA 7 CIRCOLO DIDATTICO - MODENA Via San Giovanni Bosco, 171 - Modena tel. 059.223752 / fax 059.4391420 VADEMECUM IMPEGNI DI RECIPROCITA NEI RAPPORTI SCUOLA FAMIGLIA Premessa Dal POF 2009/2010 del 7 Circolo

Dettagli

Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO. Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64

Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO. Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64 Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64 1 INDICE art. 1 Finalità del Servizio pag. 3 art. 2 Area di utenza

Dettagli

ASILO NIDO COMUNALE Villafranca in Lunigiana

ASILO NIDO COMUNALE Villafranca in Lunigiana ASILO NIDO COMUNALE Villafranca in Lunigiana Perchè sceglierci? Perchè il nostro Asilo Nido fornisce un servizio assistenziale ed educativo che, in collaborazione con le famiglie, sa fornire uno spazio

Dettagli

COMUNE DI ANCONA REGOLAMENTO TEMPO PER LE FAMIGLIE

COMUNE DI ANCONA REGOLAMENTO TEMPO PER LE FAMIGLIE COMUNE DI ANCONA REGOLAMENTO TEMPO PER LE FAMIGLIE Delibera Consiglio Comunale n. 51 del 10.06.2015 1 REGOLAMENTO TEMPO PER LE FAMIGLIE ART. 1 DEFINIZIONE Il Tempo per le famiglie rientra nella tipologia

Dettagli

ANNO EDUCATIVO 2015/2016

ANNO EDUCATIVO 2015/2016 ANNO EDUCATIVO 2015/2016 REGOLAMENTO Art. 1 - Finalità 1.1. Garantire la piena espressione della soggettività dei bambini e delle bambine dando spazio, in un contesto adeguatamente strutturato, alla motivazione

Dettagli

Asilo nido. Carta dei servizi ALBANO LAZIALE. Requisiti e Modalita per L accesso al servizio Asilo Nido

Asilo nido. Carta dei servizi ALBANO LAZIALE. Requisiti e Modalita per L accesso al servizio Asilo Nido Asilo nido ALBANO LAZIALE Carta dei servizi Requisiti e Modalita per L accesso al servizio Asilo Nido Premessa I servizi educativi rivolti alla prima infanzia rappresentano una delle priorità dell Amministrazione

Dettagli

IL NIDO AZIENDALE NEL PARCO PRINCIPALI REGOLE DI FUNZIONAMENTO

IL NIDO AZIENDALE NEL PARCO PRINCIPALI REGOLE DI FUNZIONAMENTO IL NIDO AZIENDALE NEL PARCO PRINCIPALI REGOLE DI FUNZIONAMENTO 1. Premessa Il nido Nel parco nasce come servizio interaziendale in partnership tra Asl e il Consorzio di Cooperative Sociali Sol.Co Mantova

Dettagli

Comune di Vallesaccarda (Av) Provincia di AVELLINO. Regolamento Comunale Ludoteca Prima Infanzia Il Chicco di Grano

Comune di Vallesaccarda (Av) Provincia di AVELLINO. Regolamento Comunale Ludoteca Prima Infanzia Il Chicco di Grano Comune di Vallesaccarda (Av) Provincia di AVELLINO Regolamento Comunale Ludoteca Prima Infanzia Il Chicco di Grano 1 art. 1 - finalità La Ludoteca infantile è un servizio educativo e sociale di interesse

Dettagli

La Carta del Servizio per l Infanzia Gruppo Zero-Sei G. Rodari del Comune di Vergiate

La Carta del Servizio per l Infanzia Gruppo Zero-Sei G. Rodari del Comune di Vergiate COMUNE DI VERGIATE Provincia di Varese La Carta del Servizio per l Infanzia Gruppo Zero-Sei G. Rodari del Comune di Vergiate Un patto tra Comune e Comunità per migliorare la qualità dell intervento COMUNE

Dettagli

ASILO NIDO MATER PROGETTO EDUCATIVO

ASILO NIDO MATER PROGETTO EDUCATIVO Premessa ASILO NIDO MATER PROGETTO EDUCATIVO L asilo nido MATER è stato adeguato per l accoglienza di n. 24 bambini della fascia di età da 12 a 36 mesi. Uno spazio è poi riservato a un piccolo numero di

Dettagli

REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI di Via Veneto e via Cacciatori delle Alpi.

REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI di Via Veneto e via Cacciatori delle Alpi. REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI di Via Veneto e via Cacciatori delle Alpi. FUNZIONAMENTO Art. 1 Principi generali del servizio. L Asilo Nido è un servizio di interesse pubblico rivolto

Dettagli

Indicatori e Standard di qualità per la Carta dei Servizi Prima Infanzia di Ambito

Indicatori e Standard di qualità per la Carta dei Servizi Prima Infanzia di Ambito CENTRO STUDI ALSPES RICERCA SOCIALE VALUTAZIONE E SVILUPPO DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI Via Tagliamento, 2 20097 San Donato Milanese (MI) tel. 02.52.79.190 www.alspes.it Indicatori e Standard di qualità per

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI LAVARONE provincia di Trento REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE Approvato con deliberazione consiliare n. 18 di data 20.06.2011. Modificato con deliberazione consiliare n. 40 dd.

Dettagli

Comune di Lodi Vecchio. Assessorato ai Servizi Sociali

Comune di Lodi Vecchio. Assessorato ai Servizi Sociali Comune di Lodi Vecchio Assessorato ai Servizi Sociali ASILO NIDO COMUNALE La Coccinella di Lodi Vecchio A.e. 2015/2016 Il Nido è un servizio socio-educativo che in collaborazione con la famiglia contribuisce

Dettagli

COMUNE DI CASTAGNOLE DELLE LANZE PROVINCIA DI ASTI REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO

COMUNE DI CASTAGNOLE DELLE LANZE PROVINCIA DI ASTI REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNE DI CASTAGNOLE DELLE LANZE PROVINCIA DI ASTI REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO 1 Art. 1 ISTITUZIONE E istituito dall Amministrazione Comunale, con deliberazione del Consiglio Comunale nr. 17

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Via Mannelli 53 pt /int. 15r, 50132 Firenze www.nidoinpiazzetta.com nidoinpiazzetta@gmail.com Tel. 055 5383663 / 333 3820706

CARTA DEI SERVIZI. Via Mannelli 53 pt /int. 15r, 50132 Firenze www.nidoinpiazzetta.com nidoinpiazzetta@gmail.com Tel. 055 5383663 / 333 3820706 girotondo di bambini Furbi, allegri, birichini Tutto intorno il nostro mondo In piazzetta sgambettano felici, tutti in pace, tutti amici girotondo, girotondo, casca la terra, casca il mondo tutti giù per

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 6 del 13.01.1998 Revisioni: NOTE: 1 TITOLO I FINALITA DELLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ART. 1 - FINALITA

Dettagli

Comune di Albuzzano. Provincia di Pavia BANDO

Comune di Albuzzano. Provincia di Pavia BANDO Comune di Albuzzano Provincia di Pavia BANDO PER ACCESSO A TARIFFA AGEVOLATA ALLE UNITA D OFFERTA SOCIALI PER LA PRIMA INFANZIA DEL SISTEMA PRIVATO CONVENZIONATE (ASILI NIDO, MICRONIDI, NIDI FAMIGLIA)

Dettagli

IQBAL MASIH VIA ITALIA 11 VEDANO AL LAMBRO

IQBAL MASIH VIA ITALIA 11 VEDANO AL LAMBRO CARTA DELL ASILO NIDO IQBAL MASIH VIA ITALIA 11 VEDANO AL LAMBRO Anno educativo 2012/2013 PREMESSA La Carta dell Asilo Nido vuole essere uno strumento ideato per fornire garanzie alle famiglie che utilizzano

Dettagli

ASILO NIDO A TEMPO CORTO LA COMETA

ASILO NIDO A TEMPO CORTO LA COMETA ASILO NIDO A TEMPO CORTO LA COMETA Progetto organizzativo - gestionale 1. Descrizione del contesto La cooperativa sociale Istituto San Giuseppe e la cooperativa sociale Sant Agostino hanno individuato

Dettagli

Comune di Cavezzo Provincia di Modena

Comune di Cavezzo Provincia di Modena Comune di Cavezzo Provincia di Modena REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Approvato con atto C.C. n. 43 del 5.06.2005 e successive modificazioni ( atti C.C. n.n. 45 del 21.07.2005 27 del 26.04.2007 79 del

Dettagli

REGOLAMENTO DEI SERVIZI INTEGRATIVI PER LA PRIMA INFANZIA CENTRI GIOCO E SPAZI-BAMBINO

REGOLAMENTO DEI SERVIZI INTEGRATIVI PER LA PRIMA INFANZIA CENTRI GIOCO E SPAZI-BAMBINO (Comuni di Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola) REGOLAMENTO DEI SERVIZI INTEGRATIVI PER LA PRIMA INFANZIA CENTRI GIOCO E SPAZI-BAMBINO Art.1 TIPOLOGIA

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO Servizi Educativi Asilo Infantile Fausto Fumi ASILO NIDO E SEZIONE PRIMAVERA

REGOLAMENTO INTERNO Servizi Educativi Asilo Infantile Fausto Fumi ASILO NIDO E SEZIONE PRIMAVERA REGOLAMENTO INTERNO Servizi Educativi Asilo Infantile Fausto Fumi ASILO NIDO E SEZIONE PRIMAVERA Anno educativo 2009/2010 ART. 1 Identità del Servizio L'asilo infantile Fausto Fumi è impegnato da 137 anni

Dettagli

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ FRA SCUOLA E FAMIGLIA

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ FRA SCUOLA E FAMIGLIA Ministero dell Istruzione, dell'università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Landriano Via B. Brecht, 1 27015 Landriano (PV) Tel. 038264103 Fax 038264143 - sito web: www.iclandriano.gov.it

Dettagli

PREMESSE GENERALI Direzione Politiche Educative Via di Francia 1 16149 GENOVA. Segreteria tel. 010 5577254

PREMESSE GENERALI Direzione Politiche Educative Via di Francia 1 16149 GENOVA. Segreteria tel. 010 5577254 Delibera n.34/2011 Carta dei Servizi Sistema Educativo Integrato dei servizi ai bambini di 0-6 anni Anno Scolastico 2011-2012 PREMESSE GENERALI Direzione Politiche Educative Via di Francia 1 16149 GENOVA

Dettagli

Regolamento per il funzionamento dell asilo nido

Regolamento per il funzionamento dell asilo nido COMUNE DI CAORSO Provincia di Piacenza Regolamento per il funzionamento dell asilo nido Testo approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 12 del 25.5.2005 Modificato con Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

Agoal per i più piccoli

Agoal per i più piccoli Agoal per i più piccoli Iniziativa per la Famiglia Asili Nido Happy Child Happy Child è un network di asili nidi familiari, tradizionali e aziendali. Impresa nata nel 2002, oggi conta oltre 40 strutture

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DIURNO DISABILI IL MELOGRANO

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DIURNO DISABILI IL MELOGRANO CARTA DEI SERVIZI CENTRO DIURNO DISABILI IL MELOGRANO 1. L'Istituto San Vincenzo L'Istituto San Vincenzo è un ente religioso legalmente riconosciuto che dipende dalla Arcidiocesi di Milano. E' presieduto

Dettagli

REGOLAMENTO ASILO NIDO. Modificato con deliberazione del C.C. n.34 del 09.07.2008

REGOLAMENTO ASILO NIDO. Modificato con deliberazione del C.C. n.34 del 09.07.2008 COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo Settore Sociale Servizi Sociali e Servizio Pubblica Istruzione Piazza S.Fedele n.1 24033 Calusco d Adda (Bg) Tel. 0354389051 Fax 0354389076 e-mail mina.mendola@comune.caluscodadda.bg.it

Dettagli

N. 423 DEL 09.09.2008

N. 423 DEL 09.09.2008 N. 423 DEL 09.09.2008 ASILI NIDO - APPROVAZIONE PROGETTO PER L INSERIMENTO DI BAMBINI CON DISABILITÀ NEGLI ASILI NIDO COMUNALI - ANNO SCOLASTICO 2008/2009 LA GIUNTA COMUNALE Vista la Legge Regionale 27/94

Dettagli

Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA

Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA anno 2007 TITOLO I NORME GENERALI Articolo 1 I servizi di trasporto e mensa scolastica nella fascia di istruzione dalla

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SERVIZI AI BAMBINI DI 0-6 ANNI COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016

CARTA DEI SERVIZI SERVIZI AI BAMBINI DI 0-6 ANNI COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 CARTA DEI SERVIZI SERVIZI AI BAMBINI DI 0-6 ANNI COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Direzione Scuola e Politiche Giovanili Settore Gestione Servizi per l Infanzia e le Scuole dell Obbligo Via di Francia

Dettagli

I disabili (di età superiore a 18 anni)

I disabili (di età superiore a 18 anni) 3.9 3.8 I disabili (di età superiore a 18 anni) ambiti bisogni SERVIZI C.I.S.S. DOMICILIARITà POVERTà LAVORO RESIDENZIALITà Continuare a vivere nel proprio ambiente di vita Avere un sostegno quando la

Dettagli

16 ASILI NIDO. Destinatari del servizio Bambini di età compresa tra 6 mesi e 3 anni e le loro famiglie 16.

16 ASILI NIDO. Destinatari del servizio Bambini di età compresa tra 6 mesi e 3 anni e le loro famiglie 16. 16 ASILI NIDO Descrizione del servizio Mission L Asilo Nido è un servizio educativo e sociale, che accoglie durante il giorno le bambine ed i bambini tra 6 mesi e 3 anni, e concorre al pieno sviluppo psico-fisico,

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE0 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE0 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE0 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE Approvato con deliberazione C.C.n. 47 del 24/09/2014 ARTICOLO I DEFINIZIONE L asilo nido è un servizio socio-educativo

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA MATERNA

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA MATERNA ASILO INFANTILE DI SIZIANO REGOLAMENTO DELLA SCUOLA MATERNA PARTE PRIMA FINALITA E CARATTERI DELLA SCUOLA MATERNA Art. 1 La Scuola dell Infanzia Paritaria gestita dall Ente Morale Asilo Infantile di Siziano

Dettagli

COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza

COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza SERVIZIO SOCIALE PUBBLICA ISTRUZIONE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 19 del 29.06.2012 regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO COMUNALE DI CENTRO DIURNO.

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO COMUNALE DI CENTRO DIURNO. C O M U N E d i C A D E L B O S C O d i S O P R A REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO COMUNALE DI CENTRO DIURNO. Approvato con Deliberazione C.C. n. 43 del 30/09/1999 CONTROLLATO nella

Dettagli

Comune di Airuno REGOLAMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA

Comune di Airuno REGOLAMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA Comune di Airuno REGOLAMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA Deliberazione di Consiglio Comunale 31 25.09.2002 Approvazione Deliberazione di Consiglio Comunale 14 29.06.2005 Modifica Deliberazione di Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO ASILI NIDO COMUNALI - AMBITO TERRITORIALE - VALLE SERIANA -

REGOLAMENTO ASILI NIDO COMUNALI - AMBITO TERRITORIALE - VALLE SERIANA - REGOLAMENTO ASILI NIDO COMUNALI - AMBITO TERRITORIALE - VALLE SERIANA - Art. 1 Finalità del Regolamento Questo Regolamento è finalizzato alla realizzazione del processo di coordinamento e d integrazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AUSILIARIO ED EDUCATIVO

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AUSILIARIO ED EDUCATIVO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AUSILIARIO ED EDUCATIVO Allegato 1 Art. 1 ISTITUZIONE DEL SERVIZIO L Amministrazione Comunale regolamenta il servizio di assistenza domiciliare

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Servizio Assistenza Domiciliare. del Comune di. Poggio Rusco (MN)

CARTA DEI SERVIZI. Servizio Assistenza Domiciliare. del Comune di. Poggio Rusco (MN) C O M U N E D I P O G G I O R U S C O c. a. p. 46025 T e l. 0386 / 51001 PROVINCIA DI MANTOVA CAP 46025 - Piazza 1 Maggio, 5 SERVIZI SOCIALI P a r t. I V A 0040203 020 9 Fax 0386/733009 Codice Ente 10860

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA 1 REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA ART. 1 OGGETTO E FINALITA DEL SERVIZIO Il servizio di refezione scolastica è realizzato dal Comune nell ambito delle proprie competenze. Il servizio

Dettagli