Guida Generale per la Programmazione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida Generale per la Programmazione"

Transcript

1 Guida Generale per la Programmazione Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 1

2 1. INTRODUZIONE Ogni Lifeline 400 viene consegnato con una Guida Installazione e Uso. Assicurarsi di aver assimilato i contenuti di quel documento prima di leggere questa Guida. Questa Guida Programmazione contiene le indicazioni e gli esempi per programmare il Lifeline 400 in modo da consentirne un utilizzo personalizzato. La guida è divisa nelle seguenti sezioni: OPZIONI DI PROGRAMMAZIONE ( Pagina 3 ) Come assegnare i Sensori Radio Come usare un telefono standard per la programmazione LE FUNZIONI BASE ( Pagina 6 ) Numeri di Telefono di Emergenza Identificazione del Terminale Sensori Radio LE ALTRE FUNZIONI ( Pagina 8 ) Monitoraggio della Inattività Chiamate Periodiche Chiamate Silenziose Collegamento filare Il Sistema Antintrusione Guida per Step Il Sistema Antintrusione funzioni avanzate FAQ ( pagina 19 ) Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 2

3 2. OPZIONI DI PROGRAMMAZIONE Questa sezione illustra due metodi di programmazione del Lifeline 400. Comunque, il Lifeline 400 può essere programmato in remoto da una Centrale d Ascolto oppure anche da un PC o da un laptop usando una Unità TAPIT ( descrizione nelle FAQ ). Si noti che in questa Guida per Sensori Radio si intendono tutti I sensori radio della gamma Lifeline di Teleassistenza come Telecomandi, Sensori di Caduta, Sensori infrarossi, ecc.). -Programmazione con il solo uso del Lifeline 400 -Programmazione del Lifeline 400 attraverso l uso di un telefono Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 3

4 Programmazione con il solo uso del Lifeline 400 Questo metodo è utilizzabile per assegnare e rimuovere Sensori Radio. Questa attività può essere fatta utilizzando il solo Lifeline 400, non è necessaria nessun altra apparecchiatura. (1) Come entrare nel Modo Programmazione Premere per 5 secondi (2) Come uscire dal Modo Programmazione Lampeggio Lento del Tasto Rosso Premere brevemente Il Tasto Cancella Tasto Rosso sempre acceso (3) Come assegnare un sensore radio Dopo aver eseguito lo Step (1) per entrare nel modo programmazione, per entrare nella Programmazione Locale fare come descritto nella seguente figura: Premere il Tasto Cancella per 3 secondi Lampeggio Veloce del Tasto Rosso Attivare il Sensore Per assegnare altri sensori, ripetere la Programmazione Locale così come appena descritto in figura dopo avere assegnato il sensore precedente. Possono essere assegnati un massimo di 12 Sensori. Completata l assegnazione dei sensori uscire dal Modo Programmazione come descritto allo Step 2. Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 4

5 Programmazione del Lifeline 400 attraverso l uso di un telefono. Questo metodo consente di programmare il Lifeline 400 per le più comuni configurazioni. (1) Collegare il telefono Nota Durante la Programmazione del Lifeline 400 disconnettere modem/smart/box etc in modo che non ci siano ostruzioni tra il telefono e il Lifeline 400. Tali dispositivi potranno essere nuovamente collegati dopo la programmazione. (2) Entrare nel Modo Programmazione Premere per 5 secondi Lampeggio Lento del Tasto Rosso (3) Usare la tastiera del telefono per programmare il terminale Alzare la cornetta del telefono e digitare I tasti come descritto per la funzione che si intende programmare. Si noti che non è necessario collegare il Lifeline 400 alla linea telefonica. Gli esempi che troverete in questa Guida avranno il seguente formato: CODICE PARAMETRO VALORE PARAMETRO Oppure saranno semplicemente dei codici a 4 cifre che chiameremo codici Veloci. Un codice veloce risulta semplice ed immediate per introdurre più programmazioni in una sola volta come, ad esempio, rendere silenziose le chiamate per tutti I tipi di allarme. (4) Uscire infine dal Modo Programmazione Premere brevemente Il Tasto Cancella Tasto Rosso sempre acceso Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 5

6 3. LE FUNZIONI BASE Nelle sezioni che seguono ogni configurazione è accompagnata da una icona che descrive il metodo di programmazione più appropriato. Fare riferimento alle sezioni precedenti per entrare nei modi programmazione indicati. Per programmare con il solo uso del Lifeline 400 (Pag. 4) Per programmare usando il telefono (Pag. 5). Ricorda CODICE PARAMETRO VALORE PARAMETRO Impostazione dei Numeri di Telefono di Emergenza Per impostare il 1 numero di emergenza per chiamare una Centrale d Ascolto con numero di telefono 223 Per impostare il 2 numero di emergenza per chiamare una Centrale d Ascolto con numero di telefono 450 Per impostare il 1 numero di emergenza per chiamare un destinatario privato con numero di telefono La sezione FAQ allegata a questa Guida illustra come programmare più numeri di Centrali d Ascolto o destinatari privati e spiega perchè si deve digitare il tasto # prima di alcuni numeri telefonici. Identificazione del terminale L identificazione del terminale consente di associare un codice univoco a ciascun Lifeline 400 quando questo chiama una Centrale d Ascolto. Il terminale Lifeline 400 ha il codice di default 995 da modificare prima dell installazione. Il codice di identificazione prescelto dovrà avere un massimo di 12 caratteri. Per impostare il codice identificazione 300. Per impostare il codice identificazione Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 6

7 Assegnazione dei Sensori Radio L assegnazione dei sensori radio è stata descritta a pagina 4. Quando un sensore è assegnato, il Lifeline 400 riconosce automaticamente il tipo sensore e si autoprogramma. Test dei Sensori Quando un Sensore viene assegnato è raccomandato un test. Il test può essere eseguito attraverso la funzione Test in Movimento oppure semplicemente inviando un allarme dal sensore. La funzione Test in Movimento si attiva semplicemente mettendo il Terminale in modalità programmazione. Una volta in modalità programmazione il Lifeline 400 emetterà un Beep ogni volta che riceve un segnale da uno qualunque dei sensori ad esso assegnati. Il sensore deve essere dunque già assegnato per poter procedere con il test in Movimento. Questo tipo di test è utile per valutare la portata radio di un sensore.. Rimozione di un singolo sensore Sollevare la cornetta del telefono collegato al Lifeline 400, digitare il codice veloce di 4 cifre indicato e successivamente attivare il sensore da rimuovere. ATTENZIONE Il sensore rimosso non sarà più assegnato al Lifeline 400. Lo stesso sensore potrà essere nuovamente assegnato in un secondo momento se sarà necessario. Rimozione di tutti i Sensori Questa funzione rimuove TUTTI I sensori radio assegnati ad un terminale. Si consiglia di procedere con questa funzione solo se non si è certi di quali sensori siano collegati ad uno specifico terminale oppure se un sensore è stato smarrito oppure semplicemente perché il terminale viene disinstallato. Premere e tenere premuto il Tasto Volume per 10 secondi usando una matita o una penna. Un beep confermerà la rimozione di tutti i sensori. Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 7

8 4. ALTRE FUNZIONI Monitoraggio della Inattività Il Lifeline 400 è in grado di monitorare I segnali di inattività quando si utilizzano sensori come un Sensore di movimento infrarosso. Se non viene rilevato nessun movimento durante un tempo predeterminato ( 12 o 24 ore ) viene inviata automaticamente una chiamata di allarme. L Assistito sentirà per 10 minuti dei beep di avvertimento prima che l allarme venga inviato. La sezione FAQ allegata ( pag. 15 ) descrive cosa si intende per segnali di inattività. Questo codice veloce programma il terminale per inviare un allarme nel caso in cui non venga rilevata nessuna attività trascorso un tempo di 12 ore. Questo codice veloce programma il terminale per inviare un allarme nel caso in cui non venga rilevata nessuna attività trascorso un tempo di 12 ore Chiamate Periodiche Le Chiamate Periodiche sono delle chiamate silenziose fatte dal Lifeline 400 normalmente ad una Centrale di Ascolto per confermare che l intero sistema di allarme funziona regolarmente, questo permette ad un centro d ascolto di testare il Lifeline 400 e la linea telefonica. Queste chiamate vengono fatte a intervalli regolari, l impostazione più comunemente utilizzata è quella che individua un intervallo di 30 giorni tra una chiamata e l altra. Tale intervallo non può superare i 99 giorni. Per impostare un intervallo di 30 giorni. NOTA: la prima chiamata sarà effettuata 24 ore dopo l inserimento di questo comando. Poi 30 giorni dopo alla stessa ora, ecc. Per impostare un intervallo di 30 giorni. NOTA: la prima chiamata sarà effettuata 36 ore dopo l inserimento di questo comando. Poi 30 giorni dopo alla stessa ora, ecc Questa funzione è utile se la configurazione viene fatta durante il giorno ma si preferisce inviare le chiamate silenziose durante la notte. Ad esempio se la configurazione viene fatta il Lunedì alle 14.00, la prima chiamata periodica verrà inoltrata alle ore 2.00 del Mercoledì notte. Poi ogni 30 giorni sempre alle 2.00 di notte Per inviare le chiamate periodiche ogni giorno. NOTA: la prima chiamata sarà effettuata 24 ore dopo l inserimento di questo comando. Per disabilitare le Chiamate Periodiche. Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 8

9 Chiamate Silenziose Di default, le chiamate periodiche e le alter chiamate tecniche sono silenziose, questo significa che il Lifeline 400 non emetterà nessun suono durante le chiamate. Un esempio può essere la chiamata generata automaticamente quando un sensore ha la batteria quasi scarica. In alcune circostanze si potrebbe volere che tutte le chiamate di allarme siano silenziose, ad esempio quando il Lifeline 400 viene usato con lo scopo di proteggere l Assistito in situazioni di violenze domestiche. Tutti gli allarmi generati dal terminale saranno silenziosi. NOTA: Il tasto Rosso di Allarme comunque lampeggerà. Tutti gli allarmi generati dal terminale saranno silenziosi. e il tasto Rosso di Allarme NON lampeggerà. Riattiva l impostazione di default. Ovvero solo le chiamate periodiche e le altre chiamate tecniche saranno silenziose. Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 9

10 Collegamenti Filari Il Lifeline 400 è dotato di un accesso filare. Per configurare l attivazione di questo accesso è necessario inserire un codice a 16 cifre. Per semplicità in figura non vengono evidenziate alcune cifre perchè non rilevanti in questo esempio, comunque nella sezione FAQ viene fornita una spiegazione più approfondita. Per configurare una Corda Allarme che è normalmente aperta con 4 secondi di ritardo prima della chiamata: Tipo Normal. Aperta Locazione Ritardo Silenzio 01 Fumo 02 Corda Allarme 03 Intrusione 04 Temperatura 06 Attività 07 Telecomando 08 PIR entrata/uscita 09 PIR Standard 00 Nessuna Locazione 31 Bagno Principale 41 Cucina Primcipale 51 Soggiorno 52 Salotto 61 Ingresso 62 - Pianerottolo 63 Scale 71 Garage 0 = Rumore 3 = Silenzio 7 = Silenzio + Assenza Lampeggio Per configurare una Corda Allarme che è normalmente chiusa (Normally Closed) senza nessun ritardo (Delay) prima della chiamata: Per configurare un contatto antintrusione che normalmente chiuso (Normally Closed) senza nessun ritardo (Delay) prima che venga invitata una chiamata silenziosa (Silent Call): Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 10

11 Il Sistema Antintrusione guida step by step Il Lifeline 400 è uno strumento molto flessibile nelle sue funzioni antintrusione. Supporta diversi metodi di attivazione e disattivazione del sistema così come supporta diversi metodi di rilevazione dell intrusione. Questa sezione illustra step by step come configurare un sistema antintrusione. Esponiamo ora una descrizione generale dei 4 step di programmazione. Per iniziare la programmazione si guardi la pagina successiva. Preparare il Terminale Come si fa per attivare l antintrusione quando si esce di casa? Le opzioni sono: - Il tasto Fuori Casa - Un Telecomando antintrusione dedicato Come si desidera disattivare l antintrusione quando si rientra a casa? Le opzioni sono: - PIN - Un telecomando dedicato alla disattivazione, oppure - un normale Telecomando personale Come registrare i sensori antintrusione richiesti. Le Opzioni sono: - Sensore Infrarossi Standard - Sensore Infrarossi usato in modalità entrata/uscita - Tasto antipanico - Sensore filare collegato Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 11

12 Preparare il Lifeline 400 Per utilizzare il Lifeline 400 come sistema antintrusione, la funzione deve essere abilitata. Per far questo collegare un telefono in serie, entrare nel Modo Programmazione (Pag. 5), inserire infine il codice veloce: NOTA: In qualunque momento la funzione antintrusione può essere disabilitata digitando il codice Il tempo impostato di default per permettere l entrata e l uscita dalla proprietà prima che si attivi il sistema è di 30 secondi. Se si desidera cambiare questo ritardo, per esempio a 120 secondi, bisogna digitare nella programmazione locale i seguenti tasti: Può essere inserito un qualunque tempo di ritardo fino 600 secondi ( 10 minuti ). Scelta del metodo di attivazione del sistema antintrusione Il sistema antintrusione deve essere attivato prima di lasciare la proprietà, l impostazione di default per l attivazione è quella che usa il Tasto Fuori Casa. Se questo metodo è soddisfacente passare allo Step 3. Se si desidera invece utilizzare un Telecomando dedicato per attivare il sistema bisogna entrare nella programmazione locale, assegnare il telecomando che si intende utilizzare e mentre si è ancora nella programmazione locale bisogna digitare uno dei seguenti Codici Veloci: Se si desidera usare lo stesso telecomando dedicato sia per attivare sia per disattivare il sistema Se si desidera usare un telecomando dedicato solo per attivare il sistema NOTA 1: Se un telecomando è utilizzato per attivare e/o disattivare il sistema, lo stesso telecomando non può essere usato per inviare chiamate di allarme. NOTA 2: Il Codice Veloce funziona solo se digitato nella stessa sessione in cui viene assegnato al Lifeline 400 il Telecomando. In caso di errore bisogna rimuovere il telecomando così come descritto in precedenza e ripetere lo Step 2. Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 12

13 Scelta del metodo di disattivazione del sistema antintrusione Quando si rientra nella proprietà il sistema antintrusione emetterà un beep per segnalare il tempo di ritardo prescelto per permettere la disattivazione del sistema stesso. Di default, la disattivazione può essere fatta inserendo un PIN oppure premendo il tasto Fuori Casa seguito dal segnale del telecomando. Se si desidera cambiare il PIN usato per esempio con il nuovo PIN 3567 bisogna inserire nella programmazione locale la seguente serie: Una terza opzione è quella che consente di usare un Telecomando dedicato alla disattivazione. Se non si desidera programmare questa funzione passare allo Step 4. Telecomando dedicato alla disattivazione del sistema Se si desidera poter disattivare il sistema con un telecomando a questo dedicato bisogna inserire nella programmazione locale il seguente Codice Veloce: Ora, se il telecomando non era stato precedentemente configurato nello Step 2 bisogna entrare nella programmazione locale, assegnare il telecomando e, rimanendo in programmazione locale, digitare il seguente codice veloce: Questo permette al telecomando di attivare e disattivare il sistema. Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 13

14 Come registrare i sensori antintrusione richiesti. Possono essere utilizzati i due modelli di Sensori Infrarossi (PIR) della gamma. Per una facile identificazione ne proponiamo le immagini: Modello A ( Vecchio PIR ) Modello B ( dopo il 2003 ) Diversi PIR possono essere assegnati ed il Lifeline 400 può gestire anche vecchi e nuovi modelli contemporaneamente. Assegnazione del nuovo PIR Modello B Assegnare semplicemente il PIR al terminale e rimanendo in programmazione locale configurare la locazione del PIR digitando il seguente codice veloce: Il PIR può essere configurato in modalità entrata/uscita utilizzando il jumper a bordo così come descritto nelle istruzioni presenti nella confezione del PIR stesso. Assegnazione del vecchio PIR Modello A Assegnare semplicemente il PIR al terminale e rimanendo in programmazione locale configurare la locazione del PIR digitando il seguente codice veloce: Per configurare il PIR in modalità entrata/uscita premere il Tasto Fuori Casa mentre si è nella programmazione locale. Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 14

15 Sensore Filare ( se richiesto ) Può essere usato un sensore infrarosso filare. Se si desidera utilizzare un sensore filare bisogna configurarlo così come descritto nella apposita sezione e configurarlo come PIR standard o PIR entrata/uscita. Tasto Antipanico ( se richiesto ) É possibile programmare un Telecomando per inviare manualmente chiamate di allarme intrusione indipendentemente dal fatto che il sistema antintrusione sia attivato o meno. Per far questo basta assegnare il Telecomando e rimanendo in modalità programmazione inserire la locazione del PIR digitando il seguente codice veloce: La Programmazione del Sistema Antintrusione è adesso completa Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 15

16 Il Sistema Antintrusione Funzioni Avanzate Attivazione radio di una Sirena Esterna Il terminale è configurato di default per mandare il segnale di attivazione di una sirena esterna nel momento in cui viene generato un allarme intrusione. A questo scopo è necessario assegnare la periferica (sirena esterna) al Lifeline 400. Per una più facile installazione la sirena può essere testata usando i due seguenti codici veloci: Per attivare una Sirena Esterna via Radio Per resettare la sirena Quando è installata la Sirena smetterà di suonare quando l allarme verrà annullato dalla Centrale d Ascolto oppure una volta trascorso un tempo predeterminato. Di default, questo tempo è pari a 10 minuti. Se si desidera cambiare tale durata bisogna entrare in programmazione locale e digitare Tempo in minuti Definizione della zona di copertura del sistema Volendo, l installazione del sistema antintrusione può consentire la separazione di una zona sempre coperta e una zona coperta su richiesta (ovvero senza sensori) nell ambito della stessa proprietà ad esempio la Zona Notte e la Zona Giorno. Questo permette al sistema di essere attivato per ambedue le zone quando si lascia la proprietà oppure, per esempio, di essere attivato solo nella Zona Giorno durante la notte. Assegnazione dei PIR alle zone Ciascun PIR può essere assegnato ad una Zona nel momento in cui viene assegnato al Lifeline 400 selezionando il numero della zona con il seguente codice veloce: Assegnazione Zona Nell esempio il PIR viene assegnato alla Zona 2, Locazione 62 Sono programmabili esclusivamente la Zona 1 oppure 2 Attivazione della protezione di una Zona usando il Tasto Fuori Casa Per attivare tutte le zone premere il Tasto Fuori Casa. Per attivare solo la Zona 1 procedere così come descritto: 1 Premere il Tasto Fuori Casa 2 Tenendo premuto il Tasto Fuori Casa, premere e rilasciare il Tasto Cancella 3 Rilasciare infine il Tasto Fuori Casa Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 16

17 Attivazione della Protezione di Zona attraverso un Telecomando dedicato I Telecomandi possono essere configurati per attivare solo la Zona 1. Ad esempio un Telecomando può essere fissato a muro all inizio della zona Notte e può essere programmato per attivare l antintrusione nella Zona Giorno quando si va a dormire. La seguente Tabella illustra I diversi Codici Veloci che possono essere digitati immediatamente dopo l assegnazione del telecomando al Lifeline 400: Codice Veloce Configura il Telecomando per Attivare l antintrusione solo nella Zona 1, senza poter disattivare 6005 Attivare l antintrusione in tutte le Zone, senza poter disattivare 6006 Attivare e Disattivare l antintrusione in tutte le Zone Se si vuole si possono configurare più Telecomandi Dedicati ciascuno con una propria e diversa configurazione. Impostazione di un ritardo nell invio del segnale antintrusione da parte di un PIR Può essere impostato un ritardo di invio del segnale intrusione da parte di un PIR. Questo consente all assistito di disattivare il sistema prima dell invio di una chiamata di allarme in caso di accidentale attivazione del sistema (ad esempio durante la notte quando la zona giorno è attiva). Per modificare questa impostazione digitare in modo programmazione la sequenza descritta: (030) Tempo in secondi Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 17

18 Riattivare le impostazioni di fabbrica del Lifeline 400 Quando necessario è possibile riportare il terminale alle impostazioni iniziali di fabbrica. Questo è consigliabile in caso di disinstallazione del terminale prima di una nuova installazione oppure in caso di errori non identificati con certezza e accorsi durante un processo di programmazione. Dopo aver digitato questo codice si deve attendere qualche secondo prima di udire un beep di conferma. ATTENZIONE: Con questa operazione si annullano completamente tutte configurazioni inserite. Compreso le assegnazioni dei sensori, l inserimento dei numeri telefonici di emergenza e i codici identificativi assegnati al terminale Batteria e Monitoraggio della presenza di Corrente Elettrica Il Lifeline 400 contiene a bordo una batteria ricaricabile per assicurarne il funzionamento anche in caso di assenza della rete elettrica per un periodo Massimo di 30 ore. Alla prima installazione occorrono almeno 24 ore affinché la batteria sia completamente carica. In caso di mancanza della corrente elettrica il terminale invia una chiamata per comunicare la assenza di rete elettrica ad un Centro di Ascolto dopo un tempo compreso tra 1 e 2 ore dall inizio dell interruzione della corrente. La chiamata viene inviata in un punto random tra la prima e la seconda ora per evitare che da una certa area partano nello stesso momento tutte le chiamate verso lo stesso Centro di Ascolto le cui linee telefoniche risulterebbero intasate.. Se la corrente dovesse continuare a mancare il terminale invierà una chiamata ogni 4 ore fino all esaurimento della batteria. Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 18

19 5. FAQ Che cosa è il TAPIT? Il TAPIT è un dispositivo progettato per programmare il Lifeline 400 ed il Lifeline 4000 da un PC o un PC Portatile. Consente una programmazione assistita rapida e veloce, proponiamo di seguito una lista degli usi più comuni del TAPIT: Uso comune: Impostazione dei numeri di emergenza e degli identificativi di terminale in un unico facile step. Si può anche impostare un auto-roll dei codici identificativi se si vogliono programmare più terminali nella stessa sessione di programmazione. Impostazione delle chiamate periodiche e del Monitoraggio delle Inattività. Salvataggio delle impostazioni in un file archiviabile e riutilizzabile. Programmazione di un terminale da un file archiviato in precedenza. Uso Avanzato: Creazione di sequenze di chiamate (vedi descrizione più avanti). Visualizzazione dei sensori assegnati ad un terminale. Modifica delle impostazioni di un singolo sensore (ad esempio la locazione o la sequenza di chiamate utilizzata dal sensore). Quante volte il Lifeline 400 tenta di inviare una chiamata di allarme se non ottiene risposta? Di default il Lifeline 400 tenta di chiamare ciascun numero di emergenza impostato per 3 volte prima di tentare con il successivo. Quindi se sono stati inseriti i numeri di due Centrali d Ascolto la prima verrà chiamata tre volte prima che il terminale invii la chiamata alla seconda. Il numero di tentativi e l ordine in cui I numeri devono essere chiamati possono essere modificati utilizzando il Windows Software del TAPIT oppure in collegamento remoto da una Centrale d Ascolto. Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 19

20 Qual è il numero Massimo di Centrali di Ascolto o di destinatari privati che possono essere impostati nel Lifeline 400? Gli esempi utilizzati in questa Guida hanno illustrato come inserire due numeri telefonici di emergenza. Il Lifeline 400 supporta fino ad un massimo di 6 numeri. I codici per i numeri di emergenza sono: 00 n Emergenza 1 (Centrale Ascolto) 01 n Emergenza 2 (Centrale Ascolto) 07 n Emergenza 3 (Destinatario Privato) 08 n Emergenza 4 (Destinatario Privato) 09 n Emergenza 5 (Destinatario Privato) 10 n Emergenza 6 (Destinatario Privato) Di default, il Lifeline 400, se non programmato diversamente, considera i primi due numeri come numeri di Centrali di Ascolto e i successivi 4 come numeri di destinatari privati. Se non dovesse essere questo il caso bisogna inserire il tasto cancelletto # prima del numero di telefono. Ad esempio se nella locazione 00 o 01 vogliamo inserire un destinatario privato dobbiamo digitare # prima del numero di telefono. Se viceversa vogliamo inserire nelle locazioni 07, 08, 09 o 10 una Centrale di Ascolto dobbiamo digitare # prima del relativo numero di telefono. Esempio: Numero destinatario privato: Numero Centrale di Ascolto Numero Centrale di Ascolto Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 20

21 É possibile programmare i Sensori in modo che ciascuno chiami un particolare numero di emergenza? Il Lifeline 400 supporta fino a 6 numeri di emergenza. Ciascun sensore potrà chiamare un diverso numero tra quelli impostati, sia esso riferito ad una centrale d Ascolto o ad un destinatario privato. Questo è possibile creando le cosiddette sequenze di chiamata. Una sequenza di chiamata individua l ordine con il quale I 6 numeri di emergenza devono essere chiamati e quanti tentativi di chiamata devono essere fatti per ciascun numero prima di passare al successivo. Se necessario si possono creare fino a 10 diverse Sequenze di Chiamate. Esempio: 2 Assistiti utilizzano lo stesso Lifeline 400. Ambedue hanno un Telecomando personale, è necessario che se (1) il primo assistito invia un allarme dal telecomando vogliamo che la chiamata venga inviata ad un familiare, e successivamente, se il familiare non risponde, l allarme venga inviato ad una centrale di ascolto. (2) il secondo assistito invia una allarme dal telecomando vogliamo che la chiamata venga inviata ad un suo amico, e successivamente, se l amico non risponde, l allarme venga inviato ad una centrale di ascolto. In questo esempio coinvolgiamo 3 numeri di emergenza, Locazione 00: Centro di Ascolto Locazione 01: Familiare del primo Assistito Locazione 07 : Amico del secondo Assistito Andiamo dunque a creare le 2 Sequenze di Chiamata: La Sequenza Chiamate A chiama la locazione 01 seguita dalla Locazione 00. La Sequenza Chiamate B chiama la Locazione 07 seguita dalla Locazione 00 Infine il primo Telecomando viene configurato per chiamare la Sequenza A e il secondo per chiamare al Sequenza B. Questa configurazione viene realizzata più facilmente usando il TAPIT Windows software. NOTA: La programmazione di default del Lifeline 400 contiene una unica sequenza di chiamate che invia ciascuna chiamata di allarme ai numeri di emergenza secondo l ordine di locazione e effettua tre tentativi per ciascun numero. Tutti i sensori e i tipi di allarme seguono la stessa sequenza. Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 21

22 Quale sensore radio può rispondere ad una chiamata telefonica? Di default, solo I Telecomandi Personali possono rispondere ad una chiamata e chiudere la comunicazione. Qualunque sensore o dispositivo collegato via filo può essere configurato per rispondere ad una chiamata e chiudere la comunicazione. Questa configurazione viene realizzata più facilmente usando il TAPIT Windows software Perchè un Lifeline 400 non consente l assegnazione di un Sensore Radio? Questo può succedere quando (1) La batteria del Sensore è scarica, oppure (2) Il Sensore si trova in una posizione fuori portata radio del Lifeline 400, oppure (3) Sono già stati assegnati al Lifeline 400 altri 12 sensori (Max 12 sensori assegnabili). Se questa è la causa si sentirà un beep di tonalità bassa. I sensori radio possono essere comunque rimossi come descritto in questa guida precedentemente. Quali eventi resettano il monitoraggio inattività? I seguenti eventi sono considerati attività valide : Pressione di un Tasto sul Lifeline 400 (per esempio il Tasto Cancella) Qualunque uso del/dei Telecomando/i Qualunque Sensore configurato per monitorare il movimento, ad esempio un PIR. La risposta ad una chiamata telefonica attraverso il Lifeline 400. Qualunque Sensore può essere individualmente abilitato o disabilitato nelle funzioni di monitoraggio delle inattività. Se si desidera disabilitare un particolare Sensore PIR affinché non venga utilizzato per il monitoraggio delle inattività questo può essere fatto usando il TAPIT Windows software oppure programmando il terminale da remoto da una Centrale d Ascolto. Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 22

23 Cosa significano tutti gli altri numeri inseriti in sede di configurazione di un collegamento filare? Tipo Normal. Locazione Non Usato Ritardo Silenzio Non Usato Chiuso Questo numero determina quando il dispositivo filare resetta l inattività. Determina anche se il dispositivo filare può rispondere e chiudere una telefonata entrante. 0 = Dispositivo non abilitato alle funzioni 3 = Resetta l inattività ma non risponde alle chiamate entranti 6 = Risponde alle chiamate entranti ma non resetta l inattività 7 = Resetta l inattività e risponde alle chiamate entranti Questo Numero indica la Sequenza di Chiamate che il dispositivo filare deve utilizzare Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 23

Lifeline 400. Terminale domestico di Teleassistenza. Cos è il Lifeline 400? Come funziona?

Lifeline 400. Terminale domestico di Teleassistenza. Cos è il Lifeline 400? Come funziona? Lifeline 400 Terminale domestico di Teleassistenza Cos è il Lifeline 400? Lifeline 400 è stato progettato per proteggere le persone nel loro ambiente domestico. Dotato dei telecomandi personali modello

Dettagli

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1 Guida rapida per l installazione della centrale Agility Per maggiori informazioni fare riferimento al manuale Installatore della Agility scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Grazie per aver acquistato

Dettagli

MANUALE PER L UTENTE. Centrale Antifurto 8 zone a Microprocessore con tastiera di comando. Ver. 1.0 ACCENTA CEN800. MANUALE UTENTE Centrale ACCENTA8

MANUALE PER L UTENTE. Centrale Antifurto 8 zone a Microprocessore con tastiera di comando. Ver. 1.0 ACCENTA CEN800. MANUALE UTENTE Centrale ACCENTA8 MANUALE PER L UTENTE ACCENTA CEN800 Ver. 1.0 Centrale Antifurto 8 zone a Microprocessore con tastiera di comando SICURIT Alarmitalia Spa Via Gadames 91 - MILANO (Italy) Tel. 02 38070.1 (ISDN) - Fax 02

Dettagli

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528 MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CAF528 è una centrale di semplice utilizzo da parte dell utente il quale può attivare l impianto in modo totale o parziale per mezzo dei PROGRAMMI

Dettagli

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451 Tastiere 636 e 646 636 646 Manuale utente DT01451 Sommario Operazioni di base 3 Codici accesso 4 Inserimento e disinserimento 5 Tasti panico 9 Tasto di accesso alla programmazione 10 Caratteristiche supplementari

Dettagli

ADVISOR CD 7210 CD 9510/15010. Manuale dell utente. Versione Software: dalla V6.0 142680999-3

ADVISOR CD 7210 CD 9510/15010. Manuale dell utente. Versione Software: dalla V6.0 142680999-3 ADVISOR CD 7210 CD 9510/15010 Manuale dell utente Versione Software: dalla V6.0 142680999-3 COPYRIGHT SLC BV 1996. Tutti i diritti riservati. La riproduzione della presente pubblicazione, la sua trasmissione

Dettagli

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 www.sistel-elettronica.it info@sistel-elettronica.it support@sistel-elettronica.it ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE Modulare, semplice

Dettagli

Manuale utente. MIra. venitem.com

Manuale utente. MIra. venitem.com Manuale utente MIra venitem.com INDICE TASTIERA 1. Segnalazione sulla tastiera 2. Segnalazione sul display durante il normale funzionamento 3. Segnalazione sul display dopo la digitazione di un Codice

Dettagli

MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 1996

MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 1996 MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 996 CONSOLLE VISTA INDICAZIONE DI MANCANZA RETE Se la luce verde RETE è spenta e compare la frase MANCANZA RETE sul display significa che manca la corrente elettrica, l

Dettagli

Easy Series. Manuale dell utente. Centrale di controllo antintrusione

Easy Series. Manuale dell utente. Centrale di controllo antintrusione Easy Series IT Manuale dell utente Centrale di controllo antintrusione Easy Series Manuale dell'utente Utilizzo dell organo di comando Utilizzo dell organo di comando Visualizzazione degli stati Display

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione Modulo Vocale Modello RP128EV00ITA Istruzioni per l Uso e la Programmazione Compatibile con le centrali Serie ProSYS RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenza Questo manuale è soggetto

Dettagli

Manuale Utente Centrale Pi-8

Manuale Utente Centrale Pi-8 Manuale Utente Centrale Pi-8 INDICE 1 LA TASTIERA E IL SUO FUNZIONAMENTO... 3 1.1 DESCRIZIONE DELLA TASTIERA CON I LED...3 1.1.1 LED DI PRONTO (ROSSO)...3 1.1.2 LED DI TAMPER (ROSSO)...3 1.1.3 LED DI RETE

Dettagli

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo IInttroduziione La centrale di allarme RF5000 (LEVEL 5) nasce con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di un impianto di allarme

Dettagli

CONSIGLI IMPORTANTI. Alcune precauzioni essenziali

CONSIGLI IMPORTANTI. Alcune precauzioni essenziali CONSIGLI IMPORTANTI Questo sistema di allarme è molto facile da utilizzare. Vi consigliamo di attivarlo ogni volta che lasciate la vostra abitazione, anche se per poco tempo. Non lasciate il telecomando

Dettagli

Centrale Mini MEDIA. Manuale Utente DT00815

Centrale Mini MEDIA. Manuale Utente DT00815 Centrale Mini MEDIA Manuale Utente DT00815 Egregio Cliente, congratulazioni per la scelta della Centrale di Sicurezza MiniMEDIA. La Centrale MiniMEDIA, prodotta dalla HESA S.p.A., è il frutto dei più avanzati

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE ifish64gsm Cod. 25735 CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. 868 MHz MANUALE D USO CARATTERISTICHE TECNICHE - Trasmettitore ibrido con filtro SAW 868 MHz. - Alimentazione con batteria al litio da 3,6 V 1Ah con

Dettagli

Centrale Radio S64R Manuale utente. Edizione 1.0

Centrale Radio S64R Manuale utente. Edizione 1.0 Centrale Radio S64R Manuale utente Edizione 1.0 ª2002 Tutti i diritti riservati Prodotto distribuito da: Securforce Srl - Milano Centralino: +39 02 48926456 Fax: +39 02 48919252 Internet: e-mail: Edizione

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO DESCRIZIONE Il GSM-CB33 è un combinatore telefonico GSM a 3 ingressi di allarme per la trasmissione di 3 messaggi vocali + 3 messaggi SMS (prioritari) relativi agli ingressi

Dettagli

Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano

Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano MANUALE UTENTE Indice MANUALE N. 700-175-01 REV D ISS. Versione 1 221199 1. INTRODUZIONE...3 2. FUNZIONAMENTO DELLA TASTIERA...5 3. COME INSERIRE LA

Dettagli

TELESOCCORSO e TELEASSISTENZA

TELESOCCORSO e TELEASSISTENZA TELESOCCORSO e TELEASSISTENZA Catalogo Lifeline 2007 Pagina 1 di 10 TUNSTALL LEADER MONDIALE DI TELEASSISTENZA Fondato nel 1957, il Gruppo Tunstall è il leader mondiale nel settore degli allarmi sociali

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 5 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 5 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led 1 giallo : se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Polycom KIRK Butterfly. (telefono sottoscritto ad una base DECT KIRK)

Polycom KIRK Butterfly. (telefono sottoscritto ad una base DECT KIRK) Polycom KIRK Butterfly (telefono sottoscritto ad una base DECT KIRK) Guida Rapida Per maggiori informazioni sul telefono consultare il manuale utente disponibile su www.voispeed.com 1 Nota: per avere le

Dettagli

Sistema. Manuale utente DT01046HE0205R01

Sistema. Manuale utente DT01046HE0205R01 Sistema Manuale utente DT01046HE0205R01 SOMMARIO 1. Introduzione al sistema di sicurezza...2 2. Come comunicare con il sistema...3 3. Come usare la centrale d allarme...4 4. Come il sistema comunica con

Dettagli

AVVERTENZE PER ULTERIORI INFORMAZIONI È ATTIVO IL NUMERO VERDE PER INSTALLATORI

AVVERTENZE PER ULTERIORI INFORMAZIONI È ATTIVO IL NUMERO VERDE PER INSTALLATORI AVVERTENZE - Questo apparecchio dovrà essere destinato solo all uso per il quale è stato costruito. Ogni altro uso è da considerarsi improprio e quindi pericoloso. Il costruttore non può essere considerato

Dettagli

WisDom. Manuale Utente. Wireless Domestic Security System. Accessori Radio della WisDom:

WisDom. Manuale Utente. Wireless Domestic Security System. Accessori Radio della WisDom: WisDom Wireless Domestic Security System Accessori Radio della WisDom: Rivelatori PIR Tastiere Radio Aggiuntive Rivelatori PET Telecomandi Rolling Code a 4 tasti Trasmettitori per contatti porte/finestre

Dettagli

Hi-Pro 832 Hotel GUIDA RAPIDA

Hi-Pro 832 Hotel GUIDA RAPIDA Hi-Pro 832 Hotel GUIDA RAPIDA 7IS-80376 29/06/2015 SOMMARIO FUNZIONI ALBERGHIERE... 3 Richiamo funzioni tramite menu... 3 Check-in... 3 Costi... 4 Cabine... 4 Stampe... 5 Sveglia... 6 Credito... 6 Stato

Dettagli

CENTRALE serie R. Utente. Manuale. - Versione 4.1 -

CENTRALE serie R. Utente. Manuale. - Versione 4.1 - CENTRALE serie R Manuale Utente - Versione 4.1-00 1 Menù Utente CODICE PERSONALE (DEFAULT utente 1= 111111) Frecciagi ù INSERIMENTO Invio ( ) Utilizzare i Tasti Numerici per configurare i Programmi da

Dettagli

Allarme intelligente e sistema di sicurezza SN2800. Manuale d uso

Allarme intelligente e sistema di sicurezza SN2800. Manuale d uso Allarme intelligente e sistema di sicurezza SN2800 Manuale d uso Grazie per avere acquistato un nostro prodotto. Leggere attentamente il manuale prima dell utilizzarlo WWW.SAISYSTEM.IT Torino ITALY 1 Indice

Dettagli

Allarme intelligente e sistema di sicurezza

Allarme intelligente e sistema di sicurezza Allarme intelligente e sistema di sicurezza 2800 Manuale d uso Grazie per avere acquistato un nostro prodotto. Leggere attentamente il manuale prima dell utilizzarlo PUMA Sas Page 0 Indice 1. Presentazione

Dettagli

Aastra 6753i. Guida rapida. Telefono IP

Aastra 6753i. Guida rapida. Telefono IP Aastra 6753i Guida rapida Telefono IP Aastra 6753i - Guida rapida SOMMARIO Tasti del telefono Tasti funzione Personalizzazione del telefono Chiamata base Servizi Modulo di Espansione M670i Codici Servizi

Dettagli

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Un mondo tutto nuovo da HESA Tecnologia superiore in casa e nella v Come funziona il sistema di sicurezza NetworX La centrale NetworX utilizza una serie di rivelatori

Dettagli

26-02-10/24801220. Combinatore Telefonico PSTN ATV60

26-02-10/24801220. Combinatore Telefonico PSTN ATV60 26-02-10/24801220 Combinatore Telefonico PSTN ATV60 CONTENUTO DELL IMBALLO Nella confezione del combinatore telefonico è presente: - Istruzioni - Combinatore telefonico. Nella confezione non sono incluse

Dettagli

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE AUDITGARD Serratura elettronica a combinazione LGA ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE Le serrature AuditGard vengono consegnate da LA GARD con impostazioni predefinite (impostazioni di fabbrica); pertanto non

Dettagli

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno per vari

Dettagli

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Centrale Antifurto C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Manuale per l'utente 24832301-08-02-10 GLOSSARIO Zone o Ingressi Per Zone o Ingressi, si intendono le fonti da cui provengono gli allarmi, che possono

Dettagli

GPS Personal Tracker Localizzatore Personale GPS GPS-TK90. Guida Rapida

GPS Personal Tracker Localizzatore Personale GPS GPS-TK90. Guida Rapida GPS Personal Tracker Localizzatore Personale GPS GPS-TK90 Guida Rapida 1. Pulsanti e Segnalazioni 1 LED GPS (blu) acceso batteria in carica 1 lampeggio ogni 5 sec dispositivo in sleep 1 sec on - 1 sec

Dettagli

Sommario dei comandi per l Utente in Tastiera

Sommario dei comandi per l Utente in Tastiera Manuale Utente Sommario dei comandi per l Utente in Tastiera Inserimento Totale Codice > Inserimento Parziale Codice > Disinserimento Codice> Tacitazione Allarme Codice> Ins. Totale di Partizione Ins.

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 Sistemi di installazione intelligente INDICE 1 GENERALE... 4 2 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 2.1 DATI TECNICI... 5 3 MESSA IN SERVIZIO...

Dettagli

LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ

LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ Linea e-nova LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ Sommario 1. Centrale-sirena SH380AT... 3 2. Comunicatore RTC + ADSL SH511AX Comunicatore GSM/GPRS + ADSL SH512AX Comunicatore RTC + GSM/GPRS + ADSL SH513AX Comunicatore

Dettagli

CENTRALE IN SINTESI VOCALE CBV900

CENTRALE IN SINTESI VOCALE CBV900 GUIDA ALL USO Doppia Frequenza SISTEMA D ALLARME CENTRALE IN SINTESI VOCALE CBV900 L impianto d allarme Diagral garantisce: sicurezza, grazie alla tecnologia radio Doppia Frequenza versatilità, grazie

Dettagli

TOP 100 G4 Manuale uso installazione

TOP 100 G4 Manuale uso installazione TOP 100 G4 Manuale uso installazione CARATTERISTICHE TECNICHE Modello: PENTALARM TOP100 G4 Sensori: Frequenza: Fino a 80 ognuno identificato singolarmente. 433, 92 MHz. Alimentazione: 15Vcc. Assorbimento

Dettagli

Guida rapida Cisco SPA 504G

Guida rapida Cisco SPA 504G Guida rapida Cisco SPA 504G Indice Indice Introduzione 3 Panoramica del telefono 4 Gestione delle chiamate 6 Effettuare una chiamata 6 Rispondere a una chiamata 6 Concludere una chiamata 7 Mettere una

Dettagli

B0SEAL01 Sirena da esterno per sistema wireless B0

B0SEAL01 Sirena da esterno per sistema wireless B0 BPT Spa PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it B0SEAL01 Sirena da esterno per sistema

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Accenta/Optima. Guida di utilizzo. ADE Gen4. Azienda installatrice: Recapiti telefonici: Data di installazione: Codice cliente: EKZ014700A Italian

Accenta/Optima. Guida di utilizzo. ADE Gen4. Azienda installatrice: Recapiti telefonici: Data di installazione: Codice cliente: EKZ014700A Italian ADE Gen4 Accenta/Optima Guida di utilizzo ZONE 1 2 3 4 5 6 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Zone 0 1 2 3 5 6 7 8 4 9 PA 7 8 9 0 Accenta + AccentaG3 mini Azienda installatrice: Recapiti telefonici: Data di installazione:

Dettagli

05/15 5040333500 MANUALE UTENTE ALLARME ACUSTICO DEF COM 30

05/15 5040333500 MANUALE UTENTE ALLARME ACUSTICO DEF COM 30 05/15 5040333500 MANUALE UTENTE ALLARME ACUSTICO DEF COM 30 SEGNALAZIONI STATO CENTRALE LED FRECCE SIRENA Autoinserimento Lampeggio lento 1 lampeggio breve 1 BEEP Inserimento da radiocomando Inserimento

Dettagli

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza (ITALIANO) Software Gestionale Professionale Specifico per Comuni Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza Indice Introduzione e requisiti tecnici 3 Installazione 5 Menu principale 6 Gestione 7 Dati Societari

Dettagli

Ver. 1.1. Manuale d uso e configurazione

Ver. 1.1. Manuale d uso e configurazione Ver. 1.1 Manuale d uso e configurazione Introduzione Questa applicazione consente di gestire le principali funzioni delle centrali Xpanel, Imx e Solo da un dispositivo mobile dotato di sistema operativo

Dettagli

MARY VOX. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione

MARY VOX. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione MARY VOX Centrale Allarme 8 zone Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione Caratteristiche Tecniche Centrale 8 zone parzializzabile i 2 o 3 Aree con modulo GSM integrato Zone ritardate selezionabili

Dettagli

Caratteristiche. Contenuto della confezione

Caratteristiche. Contenuto della confezione ITA Caratteristiche Il sistema ASA-30 può essere utilizzato sia come sirena aggiuntiva collegata al sistema di allarme sia come sirena indipendente collegata al telecomando e/o rilevatori senza fili. -

Dettagli

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 COMBY GSM BUS Combinatore GSM su BUS 485 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 Manuale di installazione ed uso Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE MANUALE.

Dettagli

Procedure per l upgrade del firmware dell Agility

Procedure per l upgrade del firmware dell Agility Procedure per l upgrade del firmware dell Agility L aggiornamento firmware, qualsiasi sia il metodo usato, normalmente non comporta il ripristino dei valori di fabbrica della Centrale tranne quando l aggiornamento

Dettagli

Telefono - GSM. Menu Telefono - GSM. Seleziona il menu "Telefono" - Accedi digitando YES. 1 - Scelta del sotto-menu. 2 - Risposta. 4 - Numero Credito

Telefono - GSM. Menu Telefono - GSM. Seleziona il menu Telefono - Accedi digitando YES. 1 - Scelta del sotto-menu. 2 - Risposta. 4 - Numero Credito Menu 10 Telefono Telefono - PSTN Menu Telefono - PSTN Il menu telefono PSTN consente la programmazione dei parametri necessari per abilitare la funzione di risposta telefonica alle chiamate entranti e

Dettagli

LOCALIZZAZIONE SATELLITARE GEOREFENRENZIATA

LOCALIZZAZIONE SATELLITARE GEOREFENRENZIATA LOCALIZZAZIONE SATELLITARE GEOREFENRENZIATA 1 Indice 1 Indice... 2 2 Introduzione... 3 2.1 Glossario... 3 2.2 Generalità... 3 3 Applicativo... 4 4 Stato del mezzo... 6 4.1 Toolbar Mezzo... 6 4.2 Identificativo

Dettagli

NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO MAGGIO ITALIANO

NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO MAGGIO ITALIANO NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO ITALIANO MAGGIO 2003 SICUREZZA SENZA FILI I DISPOSITIVI DI GESTIONE E CONTROLLO LE CENTRALI Il cuore del sistema è la centrale disponibile in due differenti modelli a 16

Dettagli

Manuale Utente Aspire Mini Terminale Multifunzione

Manuale Utente Aspire Mini Terminale Multifunzione Manuale Utente Aspire Mini Terminale Multifunzione INDICE TERMINALE MULTIFUNZIONE ASPIRE MINI... 3 CHIAMATE USCENTI... 3 CHIAMATE USCENTI... 4 CHIAMATE URBANE... 4 CHIAMATE INTERNE... 4 IN CASO DI MANCATA

Dettagli

Centrale-sirena facile S301-22I

Centrale-sirena facile S301-22I G u i d a a l l u s o Centrale-sirena facile S301-22I Guida all uso Avete acquistato un sistema d allarme Logisty Expert adatto alle vostre esigenze di protezione e vi ringraziamo della preferenza accordataci.

Dettagli

Serie Runner. Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari. Manuale Utente

Serie Runner. Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari. Manuale Utente Serie Runner Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari Manuale Utente Contenuti INTRODUZIONE Pag. 3 Presentazione del sistema di controllo allarmi CROW 3 Configurazione tipica di un sistema di allarme

Dettagli

CT 05. Memorie Allarmi. Combinatore Telefonico Manuale Utente APPROV. PTT : IT/96/TS/016. Memoria Allarme. Tel. 1: No Risp. Tel. 2: No Risp.

CT 05. Memorie Allarmi. Combinatore Telefonico Manuale Utente APPROV. PTT : IT/96/TS/016. Memoria Allarme. Tel. 1: No Risp. Tel. 2: No Risp. Memorie Allarmi Ad allarme avvenuto lampeggia la spia luminosa rossa ALARM. Premendo sulla tastiera il tasto si accende una delle 2 spie luminose gialle che identificano il canale in allarme e il display

Dettagli

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A SOLUZIONE SICUREZZA Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A INDICE DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ANTIFURTO 4 LA CENTRALE ANTIFURTO 5 Il display grafico Cosa segnala il display I tasti

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE SOLO MEDIANTE TASTIERA

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE SOLO MEDIANTE TASTIERA Le serrature ComboGard Pro possono venire configurate utilizzando un software di installazione ComboGard Pro o una serie di comandi della tastiera. Questo documento contiene le istruzioni relative alla

Dettagli

Guida rapida Cisco SPA 303

Guida rapida Cisco SPA 303 Giugno 2011 Guida rapida Cisco SPA 303 www.vodafone.it numero breve 42323, gratuito da cellulare Vodafone numero verde 800-227755, dalle 8.00 alle 24.00 Questo materiale è stato realizzato con carta riciclata

Dettagli

I-Droid01 Mobile Control

I-Droid01 Mobile Control I-Droid01 Mobile Control I-Droid01 Mobile Control è il software Java TM per telefono cellulare che ti permette di collegarti al tuo robot e di gestirlo a distanza via Bluetooth. Questo software funziona

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Dichiarazione di Conformità RTTE Con la presente, RISCO Group, dichiara che questa centrale antifurto (ProSYS 128, ProSYS

Dettagli

Manuale d'uso del telefono Polycom IP450

Manuale d'uso del telefono Polycom IP450 SERVIZIO TELEFONICO INTEGRATO D'ATENEO luglio 2010 Manuale d'uso del telefono Polycom IP450 Sommario Schema...3 Funzionalità di base del telefono...4 Effettuare una chiamata...4 Rispondere...4 Terminare

Dettagli

Modulo 4. Modulo 4-I

Modulo 4. Modulo 4-I Sistemi Modulo 4 (Non certificato IMQ) Modulo 4-I (Certificato IMQ II livello) Manuale Utente DT00883 Sommario Il Vostro Sistema di sicurezza..................... 3 Funzionamento generale del Sistema...............

Dettagli

Centrale in dimensioni reali. NUOVA VERSIONE 32 zone senza fili e combinatore vocale con 5 numeri telefonici

Centrale in dimensioni reali. NUOVA VERSIONE 32 zone senza fili e combinatore vocale con 5 numeri telefonici Centrale in dimensioni reali NUOVA VERSIONE 32 zone senza fili e combinatore vocale con 5 numeri telefonici Centrale MG-6160 Magellan è il sistema senza fili completo che unisce alta sicurezza, semplicità

Dettagli

MAX52 Lettore di tessere magnetiche per centrali mod. GCxxx

MAX52 Lettore di tessere magnetiche per centrali mod. GCxxx PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it MAX52 Lettore di tessere magnetiche per

Dettagli

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox Manuale di Installazione ed Uso - Versione 1.0 - Indice INTRODUZIONE 3 SCHEDA E COLLEGAMENTI 3 LED DI SEGNALAZIONE DELLO STATO OPERATIVO 4 DEFAULT RESET 4 PROGRAMMAZIONE 4 wizard tecnico 5 FUNZIONE INGRESSI

Dettagli

Guida rapida Polycom SoundStation IP6000

Guida rapida Polycom SoundStation IP6000 Guida rapida Polycom SoundStation IP6000 Indice Indice Introduzione 4 Panoramica del telefono 5 Gestione delle chiamate 8 Effettuare una chiamata 8 Rispondere a una chiamata 8 Concludere una chiamata 8

Dettagli

Art. 1461 CELL - GSM. Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom

Art. 1461 CELL - GSM. Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom Art. 1461 CELL - GSM Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom 2 Art. 1461 CELL - GSM Presentazione CELL - GSM Il combinatore telefonico è un dispositivo in grado di inviare l'allarme

Dettagli

Vehicle Security System VSS3 - Alarm system remote

Vehicle Security System VSS3 - Alarm system remote Vehicle Security System VSS3 - Alarm system remote Radiocomando dell'impianto di allarme Guida per l'impostazione - Italian Caro cliente, In questa guida troverà le informazioni e le operazioni necessarie

Dettagli

GSM Dialer. Skynet Italia Srl www.skynetitalia.net Pagina 1 COMBINATORE GSM - DIALER

GSM Dialer. Skynet Italia Srl www.skynetitalia.net Pagina 1 COMBINATORE GSM - DIALER COMBINATORE GSM - DIALER Combinatore telefonico GSM con funzione combinatore telefonico a linea fissa.dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature. Invia chiamate vocali

Dettagli

Manuale d uso e configurazione

Manuale d uso e configurazione Manuale d uso e configurazione Versione 1.0 1 Introduzione Questa applicazione consente di gestire le principali funzioni delle centrali Xpanel, imx e Solo da un dispositivo mobile dotato di sistema operativo

Dettagli

SOMMARIO. INTRODUZIONE 3 Caratteristiche principali 3 Contenuto della confezione 4 Figura e legenda del prodotto 5 Legenda simboli del display 8

SOMMARIO. INTRODUZIONE 3 Caratteristiche principali 3 Contenuto della confezione 4 Figura e legenda del prodotto 5 Legenda simboli del display 8 SOMMARIO INTRODUZIONE 3 Caratteristiche principali 3 Contenuto della confezione 4 Figura e legenda del prodotto 5 Legenda simboli del display 8 COME SI INSTALLA 9 Predisposizione 9 Installazione delle

Dettagli

Manuale d'uso del telefono Polycom IP450

Manuale d'uso del telefono Polycom IP450 SERVIZIO TELEFONICO INTEGRATO D'ATENEO luglio 2010 Manuale d'uso del telefono Polycom IP450 Sommario SCHEMA... 3 FUNZIONALITÀ DI BASE DEL TELEFONO... 4 EFFETTUARE UNA CHIAMATA... 4 RISPONDERE... 4 TERMINARE

Dettagli

Manuale istruzioni. 01931 Interfaccia di Comunicazione Interna. CLIMA

Manuale istruzioni. 01931 Interfaccia di Comunicazione Interna. CLIMA Manuale istruzioni 093 Interfaccia di Comunicazione Interna. CLIMA RADIOCLIMA Indice. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Installazione 2 4. Collegamenti 3 5. Comandi e segnalazioni del comunicatore

Dettagli

Infinity 8. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione. Centrale Allarme 8 zone. Versione Sekur

Infinity 8. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione. Centrale Allarme 8 zone. Versione Sekur Infinity 8 Centrale Allarme 8 zone Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione Versione Sekur PRIMA ACCENSIONE: All accensione la centrale effettua una serie di TEST. Questi ultimi sono evidenziati

Dettagli

GSM/GPRS Allarme Antintrusione Wireless

GSM/GPRS Allarme Antintrusione Wireless GSM/GPRS Allarme Antintrusione Wireless code 8910 Contenuti Capitolo 1 Installazione Allarme...3 1.1 Requisiti di sistema...3 1.2 Istruzioni per il posizionamento del...3 1.3 Guida all'installazione...3

Dettagli

Attenzione: non procedere con nessuna operazione finché non sia stata eliminata ogni segnalazione di sabotaggio.

Attenzione: non procedere con nessuna operazione finché non sia stata eliminata ogni segnalazione di sabotaggio. 5.4.5 RIVELATORE OTTICO DI FUMO 1. Rimuovete la calotta, se il sensore non è già aperto. 2. Fissate la base del sensore a soffitto con dei tasselli, posizionandola in modo che la freccia presente sulla

Dettagli

Sistema di sicurezza completo senza fili. MG-6130/86 (cod. PXMXM16) MG-6160/86 (cod. PXMWM32) Versione 2.0. Manuale utente

Sistema di sicurezza completo senza fili. MG-6130/86 (cod. PXMXM16) MG-6160/86 (cod. PXMWM32) Versione 2.0. Manuale utente Sistema di sicurezza completo senza fili MG-6130 (cod. PXMWM16) MG-6130/86 (cod. PXMXM16) MG-6160/86 (cod. PXMWM32) MG-6160/86 (cod. PXMXM32) Versione 2.0 Manuale utente Distribuzione apparecchiature sicurezza

Dettagli

4 ACQUISIZIONE DEI DISPOSITIVI

4 ACQUISIZIONE DEI DISPOSITIVI TELESORVEGL.iatore CHIAMATA CICLICA pag. 81 BACKUP TELESORV. pag. 81 RISPONDITORE pag. 81 SCRIVI SMS pag. 81 CANCELLA SMS pag. 81 PRIORITA INVIO PSTN pag. 81 GSM pag. 81 TIPO RETE TELEF.onica PSTN pag.

Dettagli

Informativa sui cookie secondo la normativa europea

Informativa sui cookie secondo la normativa europea Informativa sui cookie secondo la normativa europea Il sito web che state navigando è conforme alla normativa europea sull'uso dei cookie. Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo

Dettagli

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili I MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili Sul sito www.elkron.com potrebbero essere disponibili eventuali aggiornamenti della documentazione fornita a corredo del prodotto. Manuale

Dettagli

Manuale Utente DECT Gigaset A510 IP

Manuale Utente DECT Gigaset A510 IP Manuale Utente DECT Gigaset A510 IP Manuale Utente DECT Gigaset - Evolution INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1. FUNZIONALITÀ EVOLUTION... 4 1.2. LIMITAZIONI ALLE FUNZIONALITÀ DEL TERMINALE DECT... 4 2. PANORAMICA

Dettagli

MCA 808GSM. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione

MCA 808GSM. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione MCA 808GSM Centrale Allarme 8 zone Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione Il codice di default è 67890 All accensione La centrale effettua una serie di TEST. Tali Test sono evidenziati dall

Dettagli

NGM Area Privè Summary

NGM Area Privè Summary Area Privè Summary Installazione e accesso... 3 Foto... 4 Video... 4 Messaggi... 5 Contatti privati... 5 Registro chiamate... 8 Dati personali... 8 Tentativi di accesso... 9 Impostazioni... 9 Ripristino

Dettagli

SINT-13 SINTESI VOCALE VIA RADIO CON ATTIVAZIONE. Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso

SINT-13 SINTESI VOCALE VIA RADIO CON ATTIVAZIONE. Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso SINT-13 SINTESI VOCALE VIA RADIO CON ATTIVAZIONE MANUALE D USO E INSTALLAZIONE (VERSIONE 1.1) Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso Vi ringraziamo per aver scelto il nostro

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenze Questo manuale è soggetto alle seguenti condizioni e restrizioni: Il manuale contiene informazioni esclusive

Dettagli

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104 XON Electronics Manuale Utente EA104 Centrale d allarme monozona Mod. EA104! Attenzione prodotto alimentato a 220V prima di utilizzare, leggere attentamente il manuale e particolarmente le Avvertenze a

Dettagli

Manuale MOBILE APP EVOLUZIONE UFFICIO

Manuale MOBILE APP EVOLUZIONE UFFICIO Manuale MOBILE APP EVOLUZIONE UFFICIO Guida per terminali ANDROID Release 1.1 1 Sommario 1 INTRODUZIONE... 3 2 INSTALLAZIONE DELL APP... 4 3 AVVIO DELL APP... 6 4 EFFETTUARE UNA CHIAMATA... 7 4.1 SERVIZIO

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Caratteristiche principali Telefono piccolo e leggero con interfaccia USB per la telefonia VoIP via internet. Compatibile con il programma Skype. Alta qualità audio a 16-bit. Design compatto con tastiera

Dettagli

Versione documento: T-DFAST_utente/101/10 Aprile 2010 Versione FW: Versione HW: Versione SW:

Versione documento: T-DFAST_utente/101/10 Aprile 2010 Versione FW: Versione HW: Versione SW: Copyright by GPS Standard SpA. I diritti di traduzione, di riproduzione e di adattamento totale o parziale e con qualsiasi mezzo sono riservati per tutti i paesi. GPS Standard si riserva di apportare modifiche

Dettagli

La cuffia BLUETREK E2 è un apparecchio wireless che funziona con la tecnologia Bluetooth

La cuffia BLUETREK E2 è un apparecchio wireless che funziona con la tecnologia Bluetooth PRIMA DI USARE LA CUFFIA PER LA PRIMA VOLTA - È necessario caricarla continuamente per circa otto ore, fino a che l indicatore blu si accende. Fare riferimento al paragrafo Per caricare la BLUETREK E2

Dettagli

OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS

OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS SelCONTROL-2 OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS Il SelCONTROL è la risposta a quegli utilizzatori, stampisti in particolare, che

Dettagli

TRBOPLUS CRI Radio digitali Mototrbo TM con funzioni avanzate per la Croce Rossa Italiana. Manuale d uso

TRBOPLUS CRI Radio digitali Mototrbo TM con funzioni avanzate per la Croce Rossa Italiana. Manuale d uso TRBOPLUS CRI Radio digitali Mototrbo TM con funzioni avanzate per la Croce Rossa Italiana Manuale d uso INDICE IMPORTANTE...5 INFORMAZIONI GENERALI...6 FUNZIONALITA SUPPORTATE...6 SCHEDA OPZIONI...6 COMANDI

Dettagli

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO.

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO. Guida Rapida Utente Congratulazioni per aver scelto il Sistema di Sicurezza LightSYS di RISCO. Questa Guida Rapida descrive le funzioni utente principali del prodotto. Per consultare il manuale utente

Dettagli

GSM Dialer. Ottimo dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature

GSM Dialer. Ottimo dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature COMPOSITORE GSM - DIALER Ottimo dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature Invia chiamate vocali a seguito di input telefonici (PSTN) oppure di semplici impulsi da altri

Dettagli