DigitalSubscriberLine(DSL)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DigitalSubscriberLine(DSL)"

Transcript

1 DigitalSubscriberLine(DSL) 1 La famiglia di tecnologie, nota come DSL (DigitalSubscriberLine), è stata introdotta allo scopo di aumentare il ritmo binario sulle ordinarie linee d utente fino a valori dell ordine di alcuni megabit al secondo (oggi decine di Mbit/s), assicurando al contempo l uso trasparente del servizio telefonico. Il DSL, progettato al fine di migliorare l utilizzazione del doppino d utente nella rete d accesso, utilizza per la trasmissione dati la porzione di spettro al di sopra di quella usata per i servizi PSTN/ISDN. Fonia e dati vengono separati nella centrale d utente dove l una continua ad essere instradata nella rete PSTN/ISDN e gli altri sono inviati direttamente alla rete Internet. Per gli operatori di telecomunicazioni il DSL presenta il grande vantaggio di consentire l espansione efficiente delle funzionalità delle connessioni telefoniche ordinarie, così da includere il servizio di accesso ad Internet a larga banda a costi contenuti, senza produrre alcun impatto negativo sull utenza telefonica esistente (trasparenza di inserimento in rete dei nuovi servizi dati e Internet). 150

2 Applicazioni del DSL I servizi DSL, rivolti principalmente all utenza residenziale, forniscono accesso a Internet ad alta velocità dei dati. Altre applicazioni sono: l'accesso remoto a data center e l'interconnessione con reti LAN. Per gli utenti residenziali: il sistema ADSL (AsyncronousDSL) e le sue varianti si fanno preferire, in quanto trasmettono a un data-rate più alto tasso nel verso Down-Stream (DS), da centrale a cliente, e minore nel verso opposto Up-Stream(US). Per le applicazioni di rete aziendali(ad es., interconnessione LAN tra gli uffici): il DSL offre una opzione di accesso a basso costo e ad alta velocità di trasferimento dei dati. In queste applicazioni è spesso preferita la soluzioni DSL simmetrica o HDSL

3 DSL: concetti base I servizi DSL vengono multiplatiin frequenza sul doppino con il tradizionale servizio POTS (0-4 khz), allocando i dati a banda larga su una banda superiore. Ad entrambe le estremità del doppino (SL e lato utente) occorre disporre di un modem DSL e, per assicurare al contempo l ordinaria connessione POTS, un filtro passa-basso(detto in questo contesto splitterpots o, semplicemente, splitter). Un apparato di centrale denominato DSLAM ( DSL Access Multiplexer ) ha il compito, da un lato, di terminare il canale dati e, dall altro, di inviare il traffico nella rete di trasporto. In altre parole, il DSLAM fornisce banda dedicata punto-punto fra ciascun utente finale e il gestore che lo serve. Il DSLAM termina il canale dati all'altra estremità del doppino e invia il traffico sulla rete dorsale dell operatore, dove viene diretto verso un data center remoto o un ISP di Internet. 3 Schema del collegamento DSL in rete d accesso 152

4 Famiglia di standard DSL 4 Il concetto DSL ha dato luogo negli anni a numerosi standard, quindi oggi si ha a disposizione una vera e propria famiglia di tecnologie DSL, indicata cumulativamente con la sigla xdsl. Nella classificazione generale le tecniche xdsl di nuova generazione vengono suddivise in tre grandi gruppi: HDSL (high-data-rate DSL) per sistemi simmetrici, ossia tali che il ritmo binario in up-link e in down-link risulti nominalmente uguale; ADSL(asymmetricalDSL) per i sistemi asimmetrici in cui il ritmo binario in up link risulta minore di quello in down link; VDSL(very-high-rate DSL) che può essere sia simmetrica che asimmetrica e che necessita di collegamento in fibra ottica fino in prossimità del cliente, allo scopo di limitare il collegamento in doppino in rame (distanza massima tipicamente non maggiore di 500 m). Le altre sigle rappresentano essenzialmente variazioni delle tecniche principali menzionate 153

5 Classificazione del DSL LostudiodeimodemxDSLpartedametàdeglianni1970periltrasportodiflussi numerici ottenuti dalla multiplazione di più comunicazioni vocali su un singolo doppino. Le tecniche xdsl sono soggette a continue migliorie principalmente per aumentarne la capacità trasmissiva e per migliorarne la compatibilità spettrale riducendo il livello di diafonia tra doppini adiacenti(coesistenza). Nella rappresentazione sintetica xdslla lettera x specifica il particolare sistema della famiglia: sistemi Asimmetrici (x=a), Simmetrici (x=s), High bit-rate (x=h) e Veryhigh bitrate (x=v)

6 Performance del DSL 6 I valori di ritmo binario dei servizi DSL e le massime distanze raggiungibili sono limitati dai difetti dei doppini, fra cui: l attenuazione che, espressa in decibel, cresce con f; la presenza di vecchi induttori di adattamento, di derivazioni e di altri elementi circuitali passivi distribuiti lungo il percorso; gli effetti di diafonia tra doppini presenti nello stesso cavo; l estrema variabilità di qualità costruttiva del doppino stesso, spesso molto vecchio e in cattive condizioni di conservazione. Tutti questi difetti producono degradazione della qualità del segnale che risulta largamente imprevedibile da caso a caso. Peraltro, nella rete d accesso la degradazione è di regola funzione della lunghezza del collegamento e si è potuta stabilire una relazione fra questa e il massimo valore di ritmo binario che può essere offerto. 155

7 Performance e lunghezza del doppino 7 La lunghezza media dei collegamenti nella rete d accesso dipende dalla distribuzione delle centrali telefoniche d accesso entro la comunità da servire, oltre che dalla maggiore o minore uniformità della densità di popolazione. Nel caso dell Italia l andamento particolarmente favorevole della curva di distribuzione è il principale motivo alla base del notevole sviluppo che si è avuto per il DSL; per lo stesso motivo negli Stati Uniti si è avuta una penetrazione nettamente inferiore di questi servizi fra la clientela finale. 156

8 Performance di alcune soluzioni DSL 8 157

9 HDSL (High-bit-rateDSL) 1 9 Sistema della famiglia DSL impiegato da più tempo Alle origini un requisito fondamentale era accelerare la fornitura dei circuiti diretti numerici (CDN), collegamenti che impiegano tecniche numeriche con data-rate di 2,048 Mbit/sinEuropa(standardE1)edi1,544inUSA(standardT1). Inun sistema HDSLilritmobinarioditrasmissioneèsuddivisotradue coppie (talvolta3): una coppia, in un dato verso di trasmissione, trasporta la metà dei dati per unità di tempo rispetto ai sistemi convenzionali che usano più coppie di cavi per ogni direzione di trasmissione. Si usa la stessa codifica di linea utilizzata nelle linee di abbonato ISDN base per la trasmissione bidirezionale a 160 kbit/s ove ogni simbolo trasporta due bit di informazione. Il ritmo di simbolo sulla linea è ridotto alla metà del valore e la velocità di trasmissione inferiore (corrispondendo a minore larghezza di banda occupata) riduce sia l attenuazione che la diafonia. Considerati congiuntamente, questi due vantaggi determinano il raddoppio della distanza di trasmissione rispetto alla portata dei convenzionali sistemi CDN. 158

10 HDSL (High-bit-rateDSL) 2 10 Il sistema HDSL trasmette lo stesso data-rate in entrambi i sensi di trasmissione, proprio come i convenzionali sistemi CDN su cavo in rame (1,5/2,0 Mbit/s). Esso quindi tende a sostituirli in altre applicazioni della rete di telecomunicazioni, ad esempio le connessioni ISDN PRI (primario), perché richiede un numero minore di ripetitori intermedi, e questo riduce i costi e aumenta l affidabilità. HDSL non è una tecnologia di accesso per applicazioni domestiche perché è simmetrico, utilizza due coppie, e non consente di fare coesistere nello stesso doppino una banda vocale per il collegamento telefonico standard. Un modem HDSL in pratica richiede meno banda (quindi crea meno interferenza) e non richiede ripetitori fino a circa 3,6 km. La trasmissione è full-duplex e avviene su due o tre doppini in parallelo. La banda occupata dipende dal numerodidoppiniutilizzati: circa da 0 a 200 khz nelcaso ditredoppini,da0a300khznelcasodiduedoppini. 159

11 Schema HDSL 11 L HDSL è limitato a local loop con distanze inferiori a 3600 m. Nel modem HDSL la trasmissione full-duplex è ottenuta mediante cancellatore di eco come mostrato in figura: 160

12 ADSL (AsymmetricDSL) 12 La tecnica ADSLè stata concepita per l accesso all utenza residenziale e quindi consente la trasmissione simultanea di voce (POTS) e dati su un solo doppino: essa trasmette ad un ritmo binario elevato nel verso downstream o DS (centrale-cliente) e a un valore minore nel verso upstreamo US (cliente-centrale) sulla singola coppia impiegata. In origine questa tecnica fu concepita per portare il servizio VoD all utenza domestica: in questa applicazione la capacità del canale necessaria per il video in verso DS è di 1,5 o 2 Mbit/s, mentre il canale di controllo nel verso US prevede 16 o 64 kbit/s, e simultaneamente si può eseguire una chiamata telefonica tramite la linea di abbonato ordinaria. Una velocità di trasmissione in DS di 1,5 o 2 Mbit/s può essere assicurata fino a circa 5,5 km di lunghezza del collegamento di abbonato. 161

13 ADSL I terminali ADSL modulano il segnale video e il segnale di controllo in una banda di frequenza più alta di quella di base (POTS o ISDN), quindi normalmente non utilizzata. La figura mostra un esempio di uso della banda di frequenza fino a 410 khz per trasmissione dati a 1,5 Mbit/s. Il sistema di modulazione del ADSL, detto DMT (Discrete Multi Tone), utilizza un ritmo di simbolo fisso. Il ritmo di simbolo è pari a Baud ( simboli al secondo ) e ogni simbolo porta da 0 a 11 bit di informazione utilizzando la modulazione QAM (l effettivo ritmo di simbolo in linea è leggermente più alto perché ogni sessantanove simboli si trasportano le informazioni di sincronizzazione in luogo dei dati di utente)

14 Sistema DMT 14 BIN Inverso dell attenuazione del canale Water fillling Concetto di trasmissione adattativa multicanale( multi tono ) 163

15 Impiego del DMT nel ADSL 15 L apparato DMT valuta il valore del rapporto S/N separatamente per ognuno dei bin e, sulla base dei risultati, alloca i bit di informazione da inviare entro ciascun bin. I bin con S/N più alto trasmettono più bit per simbolo. Il sistema di accesso ADSL è impostato inizialmente per funzionare ad una velocità di dati che il cliente ha richiesto impostando i bin da utilizzare e il numero medio di bit trasmessi in ognuno di essi. Poi, il sistema adatta automaticamente il suo funzionamento alle condizioni della linea. Il sistema ADSL si è affermato per consentire la connessione a Internet: in questa applicazione la banda necessaria al flusso informativo dalla rete verso il terminale d utente (DS) è circa dieci volte maggiore di quella riservata al verso opposto (US). 164

16 Prestazioni del sistema ADSL 16 L asimmetria rende un modemadsl adatto, oltre che alla navigazione Internet, anche all accesso remoto a reti locali (LAN). Il modemsupporta velocità da 1,5 a 8 Mbit/s in verso DS e da 16 kbit/s a 640 kbit/s in verso US a seconda delle condizioni della linea telefonica (lunghezza, interferenza, distorsioni). Nella tabella che segue sono riportate le prestazioni ottenibili con il sistema ADSL in DS al variare della lunghezza del collegamento e del diametro dei fili in condizioni trasmissive non critiche. 165

17 Variante ADSL 2+ Lo stato attuale dell offerta Telecom Italia sull accesso DSL prevede l uso della tecnologia ADSL2+ fino a circa 20 Mbit/s. 17 Dipendenza del data rate delle diverse soluzioni ADSL in funzione della lunghezza della linea (caso Downstream) 166

18 VDSL (Very-highspeedDigitalSubscriberLine) 18 Il sistema VDSL mira a fornire accesso a servizi a banda ancora più larga, per mezzo delle ordinarie coppie telefoniche. La velocità di trasmissione dei dati dalla rete alla sede dell'abbonato è fino a 52 Mbit/s e fino a 6 Mbit/s, rispettivamente in senso DS e US su singola coppia. La configurazione simmetrica può permettere di raggiungere valori di data rate fino a 34 Mbit/s in entrambi i versi del collegamento. La distanza su un doppino ordinario senza ripetitori intermedi è piuttosto breve, tra 0,1 e 2 km a seconda della velocità di trasmissione dati e delle condizioni del collegamento. 167

19 Architettura VDSL Come mostrato in Figura, la rete di accesso che utilizza la tecnica VDSL è composta da un primo livello di rete passiva in fibra ottica che trasporta il segnale a larga banda (tipicamente è un sistema TDM/TDMA a 155 Mbit/s) dalla centrale fino alle ONU (Optical Network Units): si parla di Fiber-tothe-Neighborhoodo Node(FttN). A partire dalle ONU si diramano le connessioni in doppino su cui la trasmissione avviene con tecnica VDSL. Un esempio di applicazione è la interconnessione, tramite collegamenti in doppino, di LAN a 10 Mbit/s o a 26 Mbit/s

SISTEMI XDSL PER L ACCESSO A LARGA BANDA SU COPPIE SIMMETRICHE

SISTEMI XDSL PER L ACCESSO A LARGA BANDA SU COPPIE SIMMETRICHE SISTEMI XDSL PER L ACCESSO A LARGA BANDA SU COPPIE SIMMETRICHE L acronimo xdsl indica una famiglia di sistemi che consente di impiegare il doppino telefonico in rame per trasportare il traffico numerico

Dettagli

Architettura della tecnologia ADSL Tipologie delle tecnologie xdsl

Architettura della tecnologia ADSL Tipologie delle tecnologie xdsl Reti di Telecomunicazioni R. Bolla, L. Caviglione, F. Davoli Aspetti generali della tecnologia xdsl Architettura della tecnologia ADSL Tipologie delle tecnologie xdsl Il DSLAM 10.2 Genericamente le tecnologie

Dettagli

ADSL (ASYMMETRIC DIGITAL SUBSCRIBER LINE) Prof. Ing. Maurizio Casoni

ADSL (ASYMMETRIC DIGITAL SUBSCRIBER LINE) Prof. Ing. Maurizio Casoni ADSL (ASYMMETRIC DIGITAL SUBSCRIBER LINE) Prof. Ing. Maurizio Casoni Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia GENERALITÀ Soluzione proposta per la realizzazione

Dettagli

Accesso a larga banda. Accesso a larga banda (xdsl)

Accesso a larga banda. Accesso a larga banda (xdsl) Accesso a larga banda (xdsl) Accesso a larga banda (xdsl) xdsl = diverse tecniche di trasmissione numerica su doppino telefonico DSL = Digital Subscriber Line (Linea d Utente Numerica) Un sistema xdsl

Dettagli

xdsl Generalità xdsl fa riferimento a tutti i tipi di Digital Subscriber Line

xdsl Generalità xdsl fa riferimento a tutti i tipi di Digital Subscriber Line xdsl Generalità xdsl fa riferimento a tutti i tipi di Digital Subscriber Line ADSL: asymmetric DSL SDSL: symmetric DSL HDSL: High-data-rate DSL VDSL: Very high DSL E una tecnologia utilizzata per fornire

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II Lezione 3 Giovedì 12-03-2015 Reti a commutazione di pacchetto datagram Le reti a commutazione

Dettagli

DHCP e ISP. DHCP e ISP. DHCP e server. DHCP e server DSL. Soluzioni. Digital Subscriber Line. Regola di dimensionamento

DHCP e ISP. DHCP e ISP. DHCP e server. DHCP e server DSL. Soluzioni. Digital Subscriber Line. Regola di dimensionamento DHCP Dynamic Host Configuration Protocol 09CDUdc Reti di Calcolatori DHCP! RFC 2131, 2132! Protocollo client/server per configurare dinamicamente gli host di una rete! Permette l allocazione automatica

Dettagli

Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE

Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza

Dettagli

Modem analogici. Modem Rete Modem

Modem analogici. Modem Rete Modem xdsl Modem analogici Linea telefonica Linea telefonica Modem Rete Modem Il canale telefonico ha una banda di circa 3,3 KHz ( tra 300 Hz e 3.400 Hz). I modem utilizzano tale banda per trasmettere i dati

Dettagli

Unbundling e xdsl. Mario Baldi

Unbundling e xdsl. Mario Baldi Unbundling e xdsl Mario Baldi Politecnico di Torino Dipartimento di Automatica e Informatica mario.baldi[at]polito.it http://staff.polito.it/mario.baldi Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze

Dettagli

Sistemi di Telecomunicazione

Sistemi di Telecomunicazione Sistemi di Telecomunicazione Caratteristiche dei cavi a coppie simmetriche (seconda parte) Universita Politecnica delle Marche A.A. 2013-2014 A.A. 2013-2014 Sistemi di Telecomunicazione 1/22 Il doppino

Dettagli

RETI DI TELECOMUNICAZIONI

RETI DI TELECOMUNICAZIONI Corso di Studi in Ing. delle Telecomunicazioni LAUREA in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI RETI DI TELECOMUNICAZIONI Stefano Giordano Lezione n.17n Reti a collegamento diretto: soluzioni xdsl,, HFC, FTTB

Dettagli

Tecnologia ADSL. Che cos è l ADSL. Origini: ADSL e xdsl. Percorsi di informatica

Tecnologia ADSL. Che cos è l ADSL. Origini: ADSL e xdsl. Percorsi di informatica Che cos è l ADSL Tecnologia ADSL ADSL è l'acronimo di Asymmetric Digital Subscriber Line. È una vera e propria rivoluzione per la connessione di aziende e privati al Web, impensabile fino a qualche tempo

Dettagli

Connettività in Italia

Connettività in Italia Connettività in Italia Tipologie di connettività per clienti business e consumer Dott. Emiliano Bruni Tipologie di connettività PSTN ISDN CDA CDN Frame Relay ADSL HDSL Satellite Wireless Punto-punto Wireless

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II Lezione 3 Martedì 11-03-2014 1 Accesso alla rete Gli host possono connettersi

Dettagli

Sistemi di Telecomunicazione

Sistemi di Telecomunicazione Sistemi di Telecomunicazione Parte 4: Tecnologie xdsl Universita Politecnica delle Marche A.A. 2013-2014 A.A. 2013-2014 Sistemi di Telecomunicazione 1/39 Tecnologie xdsl di nuova generazione Le tecniche

Dettagli

Sistemi a larga banda (Broadband)

Sistemi a larga banda (Broadband) 61 Sistemi a larga banda (Broadband) Le applicazioni informatiche e i servizi multimediali (musica, film, manifestazioni sportive) offerti sulla grande rete Internet e attraverso la televisione digitale

Dettagli

Modulazione DMT* (Discrete Multitone Modulation) sulla banda ADSL (up to 1104 KHz)

Modulazione DMT* (Discrete Multitone Modulation) sulla banda ADSL (up to 1104 KHz) LA MODULAZIONE DMT Modulazione DMT* (Discrete Multitone Modulation) sulla banda (up to 1104 KHz) Consente di suddividere la banda di trasmissione in un determinato numero di sottobande (BINS) a ciascuna

Dettagli

Sistemi xdsl per l accesso ad alta velocità su coppie simmetriche in rame

Sistemi xdsl per l accesso ad alta velocità su coppie simmetriche in rame xdsl Sistemi xdsl per l accesso ad alta velocità su coppie simmetriche in rame LORENZO MAGNONE LAMBERTO PETRINI La trasmissione numerica su coppie simmetriche in rame costituisce uno dei principali elementi

Dettagli

Rete di accesso. Reti di accesso

Rete di accesso. Reti di accesso Rete di accesso Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE ALLE RETI TELEMATICHE - 1 Reti di accesso Per arrivare all utenza residenziale ( ultimo miglio ), l

Dettagli

Modulazione CAP (Carrierless Amplitude/Phase modulation).

Modulazione CAP (Carrierless Amplitude/Phase modulation). Sistemi xdsl Pag 1 Schema a blocchi generale del sistema ADSL Lato centrale Lato utente Downstream DTE Servers Network ATU-C LOOP PLANT ATU-R Customer Interace Modules Upstream Linea ADSL Collegamento

Dettagli

Queste raccomandazioni definiscono le specifiche dei modem, delle interfacce, delle apparecchiature di test e la qualità delle linee.

Queste raccomandazioni definiscono le specifiche dei modem, delle interfacce, delle apparecchiature di test e la qualità delle linee. Pagina 1 di 10 Collegamenti telefonici analogici via modem Modem per collegamenti telefonici analogici La modulazione consiste nel modificare lo spettro di frequenze del segnale informativo digitale (codifica

Dettagli

Multiplexing. Multiplexing. Multiplexing a Divisione di Frequenza (FDM) Tipi di Multiplexing

Multiplexing. Multiplexing. Multiplexing a Divisione di Frequenza (FDM) Tipi di Multiplexing Multiplexing I semestre 02/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Multiplexing In genere un utente non riesce ad utilizzare tutta la banda messa a disposizione

Dettagli

PRESTAZIONI FORNITE CON L OFFERTA DI BASE Qualità dei servizi di accesso a internet da postazione fissa

PRESTAZIONI FORNITE CON L OFFERTA DI BASE Qualità dei servizi di accesso a internet da postazione fissa AI SENSI DELLE DELIBERE 131/06/CSP, 244/08/CSP, 188/09/CSP, 400/10/CONS e seguenti PERIODO DI RIFERIMENTO: Primo Semestre 2014 Rev. 20140915 Pagina 1 di 23 SERVIZI XDSL & HIPERLAN AI SENSI DELLE DELIBERE

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 Architettura delle reti di telecomunicazioni e contesto infrastrutturale regionale 1 Indice Architettura delle reti di Telecomunicazioni Banda Larga nella

Dettagli

PRESTAZIONI FORNITE CON L OFFERTA DI BASE Qualità dei servizi di accesso a internet da postazione fissa

PRESTAZIONI FORNITE CON L OFFERTA DI BASE Qualità dei servizi di accesso a internet da postazione fissa AI SENSI DELLE DELIBERE 131/06/CSP, 244/08/CSP, 188/09/CSP, 400/10/CONS e seguenti PERIODO DI RIFERIMENTO: Primo Semestre 2015 Rev. 20150918 Pagina 1 di 25 SERVIZI XDSL & HIPERLAN AI SENSI DELLE DELIBERE

Dettagli

Le Tecnologie di Accesso. VI WORKSHOP del GARR

Le Tecnologie di Accesso. VI WORKSHOP del GARR Le Tecnologie di Accesso Fabrizio Ferri/Valentino Carcione VI WORKSHOP del GARR Roma 18 Novembre 2005 PREMESSA Esigenza di valutare nuove tecnologie di accesso per soddisfare la nuova tipologia di utenti

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità

Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità Giornata di studio: Infrastrutture avanzate per reti ad alta velocità Modena, 5 Aprile 2006 Università di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Ingegneria Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità

Dettagli

Programmazione in Rete

Programmazione in Rete Programmazione in Rete a.a. 2005/2006 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-rete/prog-rete0506.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Sommario della

Dettagli

Mezzi trasmissivi e livello fisico. Reti di Accesso. Reti di accesso

Mezzi trasmissivi e livello fisico. Reti di Accesso. Reti di accesso Reti di Accesso Reti di accesso Per arrivare all utenza residenziale ( ultimo miglio ), l ultima tratta di rete viene detta rete d accesso ( local loop in inglese) Tecnologie nelle reti di accesso: Plain

Dettagli

Indica la velocità con cui una sorgente numerica emette i bit Per un canale di comunicazione i ne precisa la capacità trasmissiva Si misura in bit/s

Indica la velocità con cui una sorgente numerica emette i bit Per un canale di comunicazione i ne precisa la capacità trasmissiva Si misura in bit/s Precisiamo i innanzitutto it tt DUE NOZIONI 1. Banda a livello 1 2. Bit rate (frequenza di cifra) BANDA (LIVELLO FISICO) È riferita al dominio delle frequenze Si misura in Hz Banda di un segnale Banda

Dettagli

Reti di Calcolatori:

Reti di Calcolatori: Reti di Calcolatori: Internet, Intranet e Mobile Computing a.a. 2007/2008 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/reti/reti0708.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì

Dettagli

Infrastrutture per la banda larga

Infrastrutture per la banda larga Infrastrutture per la banda larga Pier Luca Montessoro Dip. di Ingegneria Elettrica Gestionale e Meccanica Università degli Studi di Udine 2009 - DIEGM - Università di Udine 1 Servizi di rete Cos è la

Dettagli

Indirizzi in Internet

Indirizzi in Internet Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

Fondamenti di reti WAN

Fondamenti di reti WAN Indice generale Fondamenti di reti WAN...... Definizione:... Fondamenti di reti WAN Il termine Public Switched Telephone Network (PSTN) è riferito al servizio offerto dalla ditta telefonica per connettere

Dettagli

TECNOLOGIA DSL 56 Kb al secondo 128 Kb

TECNOLOGIA DSL 56 Kb al secondo 128 Kb TECNOLOGIA DSL 1 TECNOLOGIA DSL Internet è ormai divenuto strumento di comunicazione essenziale sia a livello residenziale che aziendale. La diffusione di massa che ne ha caratterizzato l evoluzione ha

Dettagli

Velocità su una linea ADSL

Velocità su una linea ADSL Cosa è l ADSL? ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) è una tecnologia per la trasmissione digitale di informazioni ad alta velocità sulle linee telefoniche esistenti (in Italia monopolio di Telecom

Dettagli

Crescita di Internet. Torna alla prima pagina

Crescita di Internet. Torna alla prima pagina Crescita di Internet Ogni computer connesso ad Internet viene univocamente identificato dal proprio IP address: stringa di 32 bit costituita dall indirizzo della rete (net-id), e dall indirizzo del computer

Dettagli

Tecnologie e potenzialità della banda larga

Tecnologie e potenzialità della banda larga Tecnologie e potenzialità della banda larga Unione degli Industriali di Pordenone 1 febbraio 2010 Dip. di Ingegneria Elettrica Gestionale e Meccanica Università degli Studi di Udine Pier Luca Montessoro

Dettagli

Cosa significano xdsl e ADSL? cavo coassiale

Cosa significano xdsl e ADSL? cavo coassiale 1 di 8 15/09/2009 22.47 Oggetto: divertiti Da: "nrgimpiantitecnici" Data: Fri, 11 Sep 2009 20:20:05 +0200 A: "mirko potter" Cosa significano xdsl e ADSL? Il

Dettagli

Corso di Sistemi di Telecomunicazione Ottici A. A. 2009/2010. Reti di accesso. Architettura di rete HFC FTTx

Corso di Sistemi di Telecomunicazione Ottici A. A. 2009/2010. Reti di accesso. Architettura di rete HFC FTTx Corso di Sistemi di Telecomunicazione Ottici Reti di accesso Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni A.A. 2009/2010 Reti di accesso (1) Reti di accesso Architettura di rete

Dettagli

RETI TELEMATICHE / RETI DI CALCOLO Capitolo II Servizi di comunicazione geografici

RETI TELEMATICHE / RETI DI CALCOLO Capitolo II Servizi di comunicazione geografici Prof. Giuseppe F. Rossi E-mail: giuseppe.rossi@unipv.it Homepage: http://www.unipv.it/retical/home.html UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA Facoltà di Ingegneria - Sede distaccata di Mantova MASTER DI 1 LIVELLO

Dettagli

2) individui il numero "n" di bit necessari per ottenere un rapporto S/N di almeno 20 db per i livelli più bassi della dinamica;

2) individui il numero n di bit necessari per ottenere un rapporto S/N di almeno 20 db per i livelli più bassi della dinamica; ESAME DI STATO Istituto Tecnico Industriale Anno 2004 Indirizzo ELETTRONICI Tema di TELECOMUNICAZIONI TRACCIA N. 1 Si vuole realizzare un sistema che permetta di strutturare 20 canali informativi analogici

Dettagli

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete INFORMATICA e COMUNICAZIONE DIGITALE Anno Accademico 2013-2014 Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale Introduzione ( parte II) Prof. Sebastiano Pizzutilo Dipartimento di Informatica

Dettagli

ADSL fino a? Clausola indicata in quasi tutti i contratti dei maggiori operatori

ADSL fino a? Clausola indicata in quasi tutti i contratti dei maggiori operatori ADSL fino a? Clausola indicata in quasi tutti i contratti dei maggiori operatori TELECOM - ALICE 20 MEGA INTERNET H24 FINO A 20 MEGA Internet H24 fino a 20 Mega ADSL veloce, indispensabile per condividere

Dettagli

Sistemi di Telecomunicazione

Sistemi di Telecomunicazione Sistemi di Telecomunicazione Parte 4: Tecnologie xdsl Universita Politecnica delle Marche A.A. 2014-2015 A.A. 2014-2015 Sistemi di Telecomunicazione 1/42 Dall accesso POTS alla banda larga su doppino A.A.

Dettagli

CONEXANT PRESENTA IL PRIMO CHIPSET ADSL OTTALE DOTATO DI FRONT END ANALOGICO MONOCHIP E LINE DRIVER A BASSO CONSUMO

CONEXANT PRESENTA IL PRIMO CHIPSET ADSL OTTALE DOTATO DI FRONT END ANALOGICO MONOCHIP E LINE DRIVER A BASSO CONSUMO CONEXANT PRESENTA IL PRIMO CHIPSET ADSL OTTALE DOTATO DI FRONT END ANALOGICO MONOCHIP E LINE DRIVER A BASSO CONSUMO Il chipset riduce il costo totale del sistema e semplifica il design della scheda, mentre

Dettagli

Connettività Domenica 19 Dicembre 2010 17:32 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Novembre 2014 19:34

Connettività Domenica 19 Dicembre 2010 17:32 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Novembre 2014 19:34 La Suite di servizi Origine.net può essere erogata su reti di telecomunicazioni in tecnolgia Wired e/o Wireless. In base alle esigenze del cliente ed alla disponibilità di risorse tecnologiche, Origine.net

Dettagli

TRASMISSIONE-DATI DIGITALE SU LINEE TELEFONICHE: GENERALITA

TRASMISSIONE-DATI DIGITALE SU LINEE TELEFONICHE: GENERALITA Corso di Tecniche e Sistemi di Trasmissione Fissi e Mobili TRASMISSIONE-DATI DIGITALE SU LINEE TELEFONICHE: GENERALITA Prof. Carlo Regazzoni RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI [1] Z. Papir, A. Simmonds, Competing

Dettagli

Allegato 2 - "Matrici di relazione tra i servizi SPM all ingrosso e servizi al dettaglio"

Allegato 2 - Matrici di relazione tra i servizi SPM all ingrosso e servizi al dettaglio Allegato 2 - "Matrici di relazione tra i servizi SPM all ingrosso e servizi al dettaglio" Allegato 2 alla Delibera n. 678/11/CONS 1/21 Mercato 4 SPM di Accesso fonia all'ingrosso WHOLESALE che acquisiscono

Dettagli

Reti di Telecomunicazioni. Livello Fisico

Reti di Telecomunicazioni. Livello Fisico Reti di Telecomunicazioni Livello Fisico Autori Queste slides sono state scritte da MicheleMichelotto michele.michelotto@pd.infn.it che ne detiene i diritti a tutti gli effetti 2 Copyright Notice Queste

Dettagli

Mezzi e sistemi trasmissivi. Reti di Calcolatori AA 2010/2011. Il livello Fisico. Renato Lo Cigno. Quest opera è protetta dalla licenza:

Mezzi e sistemi trasmissivi. Reti di Calcolatori AA 2010/2011. Il livello Fisico. Renato Lo Cigno. Quest opera è protetta dalla licenza: 1 Reti di Calcolatori AA 2010/2011 http://disi.unitn.it/locigno/index.php/teaching-duties/computer-networks Il livello Fisico Renato Lo Cigno Copyright Quest opera è protetta dalla licenza: Creative Commons

Dettagli

Reti di Calcolatori AA 2010/2011

Reti di Calcolatori AA 2010/2011 Reti di Calcolatori AA 2010/2011 http://disi.unitn.it/locigno/index.php/teaching-duties/computer-networks Il livello Fisico Renato Lo Cigno Copyright Quest opera è protetta dalla licenza: Creative Commons

Dettagli

Rete di accesso in rame Pag 1

Rete di accesso in rame Pag 1 Caratteristiche dei cavi a coppie simmetriche Rete di accesso in rame Pag 1 Tecnologie per l ultimo miglio Parametri di una linea trasmissiva in rame I 0 Cellula elementare I x G V 0 l g r c V x Linea

Dettagli

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Programma del corso Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Sistemi operativi di rete (locale) In una LAN si vogliono condividere

Dettagli

01CXGBN Trasmissione numerica. parte 1: Introduzione ai sistemi di trasmissione numerica. Grandezze fondamentali.

01CXGBN Trasmissione numerica. parte 1: Introduzione ai sistemi di trasmissione numerica. Grandezze fondamentali. 01CXGBN Trasmissione numerica parte 1: Introduzione ai sistemi di trasmissione numerica. Grandezze fondamentali. 1 TRASMISSIONE NUMERICA Trasmissione da un utente TX a un utente RX di informazione discreta

Dettagli

Ermes, internet veloce per la regione Friuli Venezia Giulia

Ermes, internet veloce per la regione Friuli Venezia Giulia Ermes, internet veloce per la regione Friuli Venezia Giulia Amaro, venerdì 10 aprile 2015 David Licursi Direttore Divisione Telecomunicazioni INDICE TECNOLOGIE PER LA BANDA LARGA LA BANDA LARGA SUL TERRITORIO

Dettagli

INTERNET WIRELESS VELOCE

INTERNET WIRELESS VELOCE INTERNET WIRELESS VELOCE EOLO porta internet a banda ultra-larga ovunque, senza fili né contratto telefonico, anche dove gli altri non arrivano. Con EOLO navighi veloce, senza complicazioni e senza sorprese.

Dettagli

Reti ottiche di accesso

Reti ottiche di accesso Reti in Fibra Ottica Reti ottiche di accesso (ultimi aggiornamenti: Giugno 2012) By R. Gaudino Roberto Gaudino 1.1 Situazione ad oggi (2012) delle reti di accesso Si intende per rete di accesso la parte

Dettagli

DSL: UNA FAMIGLIA DI SISTEMI TRASMISSIVI PER L ACCESSO AI SERVIZI A BANDA LARGA

DSL: UNA FAMIGLIA DI SISTEMI TRASMISSIVI PER L ACCESSO AI SERVIZI A BANDA LARGA DSL: UNA FAMIGLIA DI SISTEMI TRASMISSIVI PER L ACCESSO AI SERVIZI A BANDA LARGA Lo sviluppo di Internet ha prodotto una serie di servizi innovativi per le diverse fasce d utenti che annunciano profondi

Dettagli

ACT6000 IL PIU COMPLETO E POTENTE QUALIFICATORE DI COPPIE SIMMETRICHE AL MONDO!

ACT6000 IL PIU COMPLETO E POTENTE QUALIFICATORE DI COPPIE SIMMETRICHE AL MONDO! ACT6000 IL PIU COMPLETO E POTENTE QUALIFICATORE DI COPPIE SIMMETRICHE AL MONDO! ACT6000 Advanced Communication Tester.Cos è? E uno strumento qualificatore di coppie simmetriche di elevato li vello Generatore

Dettagli

Internet e il World Wide Web. Informatica Generale -- Rossano Gaeta 30

Internet e il World Wide Web. Informatica Generale -- Rossano Gaeta 30 Internet e il World Wide Web 30 Tecnologia delle Telecomunicazioni Uso di dispositivi e sistemi elettromagnetici per effettuare la comunicazione a lunghe distanze (telefoni, televisione, radio, etc) Comunicazione

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 e contesto infrastrutturale regionale 1 2 Modello della rete Architettura delle reti ditelecomunicazioni 3 4 Principali segmenti di rete Rete di accesso

Dettagli

Intranet. Indirizzamento. Indirizzi Privati. Livello di Applicazione in Internet 9. Intranet ed interconnessione con Internet

Intranet. Indirizzamento. Indirizzi Privati. Livello di Applicazione in Internet 9. Intranet ed interconnessione con Internet Intranet Livello di Applicazione in Internet 9. Intranet ed interconnessione con Internet Il nome Intranet indica semplicemente una rete aziendale (quindi privata) che utilizza la tecnologia di Internet

Dettagli

I sistemi di accesso all utente per informazioni audiovisive

I sistemi di accesso all utente per informazioni audiovisive La rivoluzione digitale nella Televisione I sistemi di accesso all utente per informazioni audiovisive Da un passato con poche e ben definite soluzioni ad un mondo variegato per il futuro. Vannucchi, Politecnico

Dettagli

Una rete di telecomunicazioni è

Una rete di telecomunicazioni è La rete di telecomunicazioni a Venezia di GIOVANNI PITTINO Una rete di telecomunicazioni è costituita da una ragnatela di cavi di fili di rame o di vetro che, partendo da centri nodali nei quali è concentrata

Dettagli

Eliminato la pre call di contatto - il corriere consegnerà l apparato all indirizzo di spedizione indicato sul contratto.

Eliminato la pre call di contatto - il corriere consegnerà l apparato all indirizzo di spedizione indicato sul contratto. Focus ADSL Ripartiamo.. Principali cause dello stop alle vendite 1. Passaggio al nuovo CRM 2 di Telecom Italia 2. Elevata % di contratti a recupero documentale Perché ripartiamo 1. Stabilità del CRM 2

Dettagli

La telematica. Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica. Segnale analogico / digitale

La telematica. Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica. Segnale analogico / digitale Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Lettere e Filosofia La telematica Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica Marco Lazzari A.A. 2005-2006 Telematica: telecomunicazioni

Dettagli

Livello Fisico rappresentazione dell informazione

Livello Fisico rappresentazione dell informazione Reti di calcolatori mezzi trasmissivi Prof.ssa Simonetta Balsamo Dipartimento di Informatica Università Ca Foscari di Venezia balsamo@dsi.unive.it http://www.dsi.unive.it/~reti Livello fisico L'informazione

Dettagli

Trasmissione Dati. Trasmissione Dati. Sistema di Trasmissione Dati. Prestazioni del Sistema

Trasmissione Dati. Trasmissione Dati. Sistema di Trasmissione Dati. Prestazioni del Sistema I semestre 03/04 Trasmissione Dati Trasmissione Dati Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Ogni tipo di informazione può essere rappresentata come insieme

Dettagli

Topologia generica di rete a commutazione di circuito. Il livello fisico. Gerarchia della rete telefonica

Topologia generica di rete a commutazione di circuito. Il livello fisico. Gerarchia della rete telefonica Novembre 2003 Reti e Sistemi Telematici - 2 Topologia generica di rete a commutazione di circuito Il livello fisico Gruppo Reti TLC giancarlopirani@telecomitaliait http://wwwtelematicapolitoit/ A B X C

Dettagli

Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato. Traccia n 1

Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato. Traccia n 1 Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato Traccia n 1 La condivisione delle informazioni e lo sviluppo delle risorse informatiche tramite cui esse possono venire memorizzate e scambiate

Dettagli

OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA 2006 SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE (MERCATO 11)

OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA 2006 SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE (MERCATO 11) OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA 2006 SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE (MERCATO 11) 5 SETTEMBRE 2007 Tutti i diritti riservati Offerta di Riferimento

Dettagli

RETI GEOGRAFICHE Introduzione alle reti geografiche Trasmissione dati su linea telefonica analogica. Lenee dedicate Reti a commutazione di pacchetto

RETI GEOGRAFICHE Introduzione alle reti geografiche Trasmissione dati su linea telefonica analogica. Lenee dedicate Reti a commutazione di pacchetto 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 RETI GEOGRAFICHE Introduzione alle reti geografiche Trasmissione dati su linea telefonica analogica ISDN ADSL RAS Lenee dedicate Reti a commutazione di pacchetto ATM Reti wireless

Dettagli

Canopy TM Wireless Broadband WAN - Hiperlan Banda Larga

Canopy TM Wireless Broadband WAN - Hiperlan Banda Larga Canopy TM Wireless Broadband WAN - Hiperlan Banda Larga Cos è il Wireless Broadband? (1/2) Trasferimento dati via radio con velocità per l utente > 256 kbit/s Utilizzo del protocollo TCP/IP per scambiare

Dettagli

Sistemi e Tecnologie della Comunicazione

Sistemi e Tecnologie della Comunicazione Sistemi e Tecnologie della Comunicazione Lezione 9: strato fisico: mezzi trasmissivi 1 Mezzi trasmissivi Vedremo una panoramica sui diversi mezzi trasmissivi utilizzati tipicamente nelle reti di computer,

Dettagli

Componenti della rete

Componenti della rete Componenti della rete Nodi, Link e adattatori di rete (NIC) Modulazione e Multiplexing Tipologia di cavi - wireless Correzione d errore - rete affidabile Ethernet - reti ad anello - reti wireless - reti

Dettagli

TRASMISSIONI ANALOGICHE E DIGITALI SU DOPPINO TELEFONICO

TRASMISSIONI ANALOGICHE E DIGITALI SU DOPPINO TELEFONICO TRASMISSIONI ANALOGICHE E DIGITALI SU DOPPINO TELEFONICO D.I.B.E. - Università di Genova 80 DOPPINO TELEFONICO: CARATTERISTICHE GENERALI DELLA LINEA DI TRASMISSIONE La linea telefonica è costituita essenzialmente

Dettagli

LA TECNOLOGIA ADSL PER L'ACCESSO AD INTERNET HowTo

LA TECNOLOGIA ADSL PER L'ACCESSO AD INTERNET HowTo LA TECNOLOGIA ADSL PER L'ACCESSO AD INTERNET HowTo versione 1.0 Ottobre 2006 a cura di (Francesco Crescentini) revisioni: v. 1.0 prima versione Sirti S.p.A. Via Stamira d'ancona, 9 20127 Milano retro della

Dettagli

Università Cà Foscari di Venezia Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. Corso: Reti di calcolatori. Tecnologia ADSL

Università Cà Foscari di Venezia Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. Corso: Reti di calcolatori. Tecnologia ADSL Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso: Reti di calcolatori Autore: Meggiato Alberto Matricola: 817987 a.a 2010/2011 23 novembre 2010 2 di 21 Indice 1 La 5 1.1 Introduzione....................................

Dettagli

Utilizzo efficiente del canale di comunicazione

Utilizzo efficiente del canale di comunicazione Il problema 2 Utilizzo efficiente del canale di comunicazione Prof. Roberto De Prisco TEORIA - Lezione 4 Multiplexing Un singolo utente (del canale) potrebbe non utilizzare tutta la capacità Lasciare l

Dettagli

Scaricatori di sovratensioni. Telecomunicazioni e linee dati

Scaricatori di sovratensioni. Telecomunicazioni e linee dati Scaricatori di sovratensioni Telecomunicazioni e linee dati Guida alla scelta Protezione di reti telefoniche PSTN (Public Switched Telephone Network) e xdsl (Digital Subscriber Line) PSTN è una rete telefonica

Dettagli

Le reti e i servizi: il passato, il presente e il futuro. a cura HR Services (Gruppo Telecom Italia)

Le reti e i servizi: il passato, il presente e il futuro. a cura HR Services (Gruppo Telecom Italia) GRUPPO TELECOM ITALIA Il Digitale per lo sviluppo della mia Impresa Torino, 26 Novembre 2013 Le reti e i servizi: il passato, il presente e il futuro a cura HR Services (Gruppo Telecom Italia) Agenda Rete

Dettagli

Reti di accesso e mezzi trasmissivi

Reti di accesso e mezzi trasmissivi Reti di accesso e mezzi trasmissivi Domanda: come si connettono gli host agli edge router? Reti di accesso residenziale (da casa) Reti di accesso istituzionali (scuole, università, aziende) Reti di accesso

Dettagli

Utilizzo efficiente del canale di comunicazione

Utilizzo efficiente del canale di comunicazione Il problema 04.2 Utilizzo efficiente del canale di comunicazione -04: Multiplexing Autunno 2002 Prof. Roberto De Prisco Un singolo utente (del canale) potrebbe non utilizzare tutta la capacità Lasciare

Dettagli

Le reti di Telecomunicazioni

Le reti di Telecomunicazioni La rete fissa 1 Le reti di Telecomunicazioni Internet oggi TEX MSC PSTN/ISDN LEX Dslam BSC 2G/3G network RNC Per 100 inhabitants Global ICT developments, 2000-2010 100 90 80 70 60 Mobile cellular telephone

Dettagli

Utilizzo efficiente del canale di comunicazione

Utilizzo efficiente del canale di comunicazione Autunno 2002 Prof. Roberto De Prisco -04: Multiplexing Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica Il problema 04.2 Utilizzo efficiente del canale di comunicazione Un singolo utente

Dettagli

Offerta di Riferimento. di Telecom Italia. Servizi bitstream. e relativi servizi accessori. (Mercato 5)

Offerta di Riferimento. di Telecom Italia. Servizi bitstream. e relativi servizi accessori. (Mercato 5) Offerta di Riferimento di 2014: Servizi bitstream Offerta di Riferimento di 2014 Servizi bitstream e relativi servizi accessori (Mercato 5) (sottoposta ad AGCom per approvazione) 31 ottobre 2013 Offerta

Dettagli

Telecomunicazioni RETI DI ELABORATORI

Telecomunicazioni RETI DI ELABORATORI Telecomunicazioni RETI DI ELABORATORI Fino a qualche anno fa, per poter gestire e trasmettere a distanza i dati elaborati si utilizzava il mainframe, in cui tutta la potenza di calcolo era concentrata

Dettagli

Internet e il World Wide Web. Informatica di Base A -- Rossano Gaeta 1

Internet e il World Wide Web. Informatica di Base A -- Rossano Gaeta 1 Internet e il World Wide Web 1 Domande chiave 2.1 Quali sono i mezzi di connessione a Internet e qual è la loro velocità? 2.2 Quali sono i tre tipi di provider Internet e quali tipi di servizi offrono?

Dettagli

Appunti di telecomunicazione

Appunti di telecomunicazione Servizio radiomobile GSM Cenni storici Il primo sistema telefonico radiomobile della storia nacque negli USA nel 1964 e funzionava nella gamma di frequenza dei 160/450 MHz con soli 23 canali bidirezionali.

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 4

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 4 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II Lezione 4 Martedì 17-03-2015 Mezzi trasmissivi I mezzi trasmissivi si dividono in

Dettagli

Allegra Fast Internet Grandissime prestazioni e massima affidabilità!

Allegra Fast Internet Grandissime prestazioni e massima affidabilità! ANCHE SENZA TELECOM Allegra Fast Internet Grandissime prestazioni e massima affidabilità! OFFERTA COMMERCIALE In vigore dal 01/09/2010 Costo di disattivazione: Gratis Durata: minimo 12 mesi Le offerte

Dettagli

Reti di Elabotori Canale 2

Reti di Elabotori Canale 2 Reti di Elabotori Canale 2 Gaia Maselli maselli@di.uniroma1.it Via Salaria 113 Ricevimento: su appuntamento Pagina web del corso: http://twiki.di.uniroma1.it/twiki/view/reti_elab/mz/ Reti di calcolatori

Dettagli

Mezzi trasmissivi e livello fisico

Mezzi trasmissivi e livello fisico Il livello fisico Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ IL LIVELLO FISICO - 1 Mezzi e sistemi trasmissivi Elettrici Doppino non schermato Cavo coassiale Ottici Fibra ottica

Dettagli

Reti di Telecomunicazioni 1

Reti di Telecomunicazioni 1 Reti di Telecomunicazioni 1 Corso on-line - AA2005/06 Blocco 2 (v2) Ing. Stefano Salsano e-mail: stefano.salsano@uniroma2.it 1 Richiami sul concetto di multiplazione 2 Riprendendo il discorso sulle diverse

Dettagli

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Reti di elaboratori Rete di calcolatori: insieme di dispositivi interconnessi Modello distribuito INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Funzioni delle reti: comunicazione condivisione di

Dettagli