Condizioni generali di DPD (Svizzera) SA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Condizioni generali di DPD (Svizzera) SA"

Transcript

1 1 Principi base 1.1 Campo di applicazione Le presenti condizioni generali (di seguito CG) regolano il rapporto tra i clienti (di seguito cliente) e DPD (di seguito DPD) e si applicano a tutti i servizi offerti da DPD. Le CG entrano in vigore dal 1 luglio Singole disposizioni valgono solo per i clienti commerciali come specificato esplicitamente di volta in volta. I clienti commerciali sono quei clienti che operano nell ambito della propria attività lavorativa o commerciale. Le CG si applicano a tutte le forme successive di conferimento dell ordine, senza che vi debbano essere nuovamente citate espressamente se già applicate all ordine precedente del cliente. Eventuali CG proposte dal cliente non sono da considerarsi parte integrante del contratto di servizio. 1.2 Versioni linguistiche Le CG di DPD sono redatte in lingua tedesca, francese, italiana e inglese. In caso di controversie di interpretazione fa fede il testo in lingua tedesca. 1.3 Formazione del contratto Un contratto tra DPD e il cliente viene stipulato al più tardi al momento dell accettazione di un pacco da parte di DPD o di un terzo incaricato da DPD. 1.4 Accordi derogatori a riserva della forma scritta Eventuali accordi derogatori necessitano della forma scritta. 1.5 Modifiche alle CG DPD si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento le presenti CG. Ogni modifica aggiuntiva a completamento delle presenti CG diventerà parte integrante del contratto in mancanza di obiezioni alle modifiche o integrazioni da parte del cliente entro 30 giorni dalla notifica. La versione aggiornata delle CG può essere scaricata al sito 1.6 Disposizioni di trasporto Le disposizioni di trasporto sono regolate in modo differente in base a prodotti e prestazioni supplementari contenute nell offerta di prestazioni di DPD. L offerta di prestazioni aggiornata può essere scaricata al sito 2 Pacchi 2.1 Peso massimo Il peso è specificato in ogni singolo contratto fermo restando che si effettua la distinzione tra le varianti standard e maxi (quest ultima come prestazione supplementare). 2.2 Imballaggio Il cliente è l unico responsabile dell imballaggio interno ed esterno del pacco. Il trasporto impone un imballaggio tale da resistere, senza danni alla merce, alle sollecitazioni di impianti automatici di smistamento e trasbordo meccanico (deve essere tale da resistere a una caduta da un altezza di 80 cm) nonché alle avverse condizioni climatiche e all accesso indebito al contenuto senza tracce. Il cliente commerciale deve accertarsi che l imballaggio commerciale o di vendita rispetti le suddette prescrizioni. Le eventuali indicazioni impresse sul pacco, come ad esempio le diciture «fragile» o «lato superiore/lato inferiore» non possono essere prese in considerazione da DPD e non sollevano quindi il cliente dall obbligo di rispettare le prescrizioni relative all imballaggio riportate nel presente paragrafo. 2.3 Obblighi di collaborazione da parte del cliente Il pacco deve essere provvisto di etichetta con codice a barre DPD. Il cliente deve indicare sul pacco un valido indirizzo di consegna. Se l indirizzo di destinazione non è tale da permettere una consegna (ad esempio in caso di casella postale), DPD procede ai sensi dell art In caso di utilizzo di servizi express, nell indirizzo di consegna deve essere indicato anche il numero di telefono del destinatario. In caso di spedizione di merce all estero, il cliente è responsabile della predisposizione di tutti i documenti doganali. Tutti i documenti devono essere applicati all esterno del pacco. Le regole per l indicazione dell indirizzo e il contrassegno dei pacchi sono riportate nel dettaglio nella guida per le spedizioni DPD scaricabile al sito I nomi utente e le password messi a disposizione da DPD devono essere accuratamente conservati e non devono essere resi noti a terzi. Se il cliente necessita di più password, è personalmente responsabile della loro gestione e assegnazione all interno della sua azienda ed è tenuto a rispondere per qualsiasi abuso di nome utente e password. Gli obblighi del cliente relativi all imballaggio sono regolati ai sensi dell articolo 2.2. Gli obblighi del cliente relativi all etichettatura e ai pacchi esclusi dal servizio di trasporto sono regolati ai sensi dell articolo Esclusione dal servizio di trasporto Sono esclusi dal servizio di trasporto: - i pacchi che superano il peso concordato nel contratto o che non rispettano le prescrizioni di imballaggio indicate nell art. 2.2; - due o più pacchi legati insieme e contrassegnati da una sola etichetta con codice a barre; - denaro, titoli, assegni, carte di credito, bancomat, tessere telefoniche o simili; - le merci il cui valore supera il limite di responsabilità garantito (ved. art. 4.8, a seconda del tipo di prodotto in questione), in particolare metalli preziosi, gioielli, pietre preziose, perle vere, pellicce, tappeti, orologi, antichità, oggetti d arte, ecc. - i pacchi il cui contenuto potrebbe danneggiare altre merci o persone; beni soggetti a facile deterioramento; animali vivi o morti; sostanze destinate a ricerca medico scientifica; rifiuti medici; resti, parti del corpo o organi soggetti a deterioramento di provenienza umana o animale; - i pacchi il cui contenuto, trasporto o imballaggio esterno violi le disposizioni di legge; - merci pericolose al di fuori dalle disposizioni sulla norma delle piccole quantità di merce (LQ Limited Quantities) ai sensi dell ADR; per quanto concerne la spedizione per via aerea e in caso di trasporto per il/dal Canton Ticino le merci pericolose sono generalmente (anche le quantità LQ) escluse dal trasporto; i pacchi che contengono batterie per veicoli a motore e navi, armi, esplosivi o munizioni; i pacchi il cui contenuto viola le disposizioni di legge; 2015/07 Page 1 of 5

2 - i pacchi che comportano l obbligo di incassare spese di porto, di merce o il prezzo; merce sotto vincolo doganale e merce carnet 2.5 Disposizioni per il trasporto transfrontaliero Nel trasporto transfrontaliero valgono anche le disposizioni seguenti che escludono dal trasporto: - i pacchi la cui importazione ed esportazione sono vietate in virtù degli accordi internazionali o delle direttive dei relativi paesi di origine, transito o destinazione o richiedono particolari autorizzazioni; - le merci per le quali è necessaria l indicazione del valore ai sensi dell art. 24 CMR o la dichiarazione speciale di interesse alla consegna ai sensi dell art. 26 capoverso 1 CMR; le merci per le quali è necessaria un indicazione del valore oppure una dichiarazione speciale di interesse alla consegna ai sensi dell art. 22 della Convenzione di Varsavia / art. 22 della Convenzione di Montréal. - i pacchi, il di cui destinatari, il paese di destinazione o la merce trasportata sottostanti a: (1.) una delle seguenti leggi federali: Legge sul materiale bellico, Legge sul controllo dei beni e/o Legge sull embargo, (2.) gli allegati ai regolamenti antiterrorismo della CE 2580/2001 e 881/2002, (3.) altre liste di sanzione. 2.6 Obbligo di etichettatura da parte del cliente Il cliente ha l obbligo di verificare e indicare a DPD l eventuale sussistenza di esclusione dal trasporto del pacco ai sensi degli articoli 2.4 e seguenti prima della consegna dello stesso a DPD. DPD non ha l obbligo di controllare se vi è un motivo per escludere il trasporto. In caso di dubbio il cliente è comunque tenuto a informare DPD e accettare la risposta ricevuta. In mancanza di informazioni da parte del cliente, DPD considera che non sussistano esclusioni al trasporto. L accettazione di merci escluse dal trasporto ai sensi degli artt. 2.4 e 2.5 non rappresenta la rinuncia all esclusione DPD ha facoltà di rifiutare l accettazione o la prestazione di qualsiasi servizio di spedizione o adottare qualsiasi altro provvedimento adeguato per evitare il pericolo se viene a conoscenza di motivi di esclusione dal trasporto ai sensi degli articoli 2.4 e seguenti o se ha motivo di supporre che sia giustificata l esclusione del trasporto. Il cliente risponde giuridicamente di qualsiasi danno diretto o indiretto causato a DPD dalla spedizione di merci escluse dal trasporto ai sensi degli articoli 2.4 e seguenti o sprovviste delle etichettature obbligatorie ai sensi dei suddetti articoli. 2.7 Apertura dei pacchi DPD ha la facoltà di aprire i pacchi per i seguenti motivi: - sicurezza del contenuto del pacco a seguito di danneggiamento; - impossibilità di comunicare la mancata consegna del pacco a causa di mittente o destinatario non rintracciabile; - prevenzione di pericoli che il pacco porrebbe apportare a persone o cose; - adempimento a disposizione giuridica o ordine da parte di un autorità; - comprovata presenza di beni deteriorabili all interno del pacco; DPD non è obbligata a verificare il contenuto del pacco. 2.8 Rinvio dei pacchi DPD ha la facoltà di rinviare i pacchi al mittente nel caso in cui sussistano comprovati impedimenti alla consegna (ai sensi dell articolo 3.8) nel rispetto delle seguenti procedure: - per gli invii sul territorio nazionale: senza necessariamente procedere con l informazione al cliente; - per gli invii transfrontalieri soggetti a disposizioni doganali: nel caso in cui non sia possibile lo sdoganamento per mancanza di avviso e/o per altre ragioni dopo 14 giorni civili. 2.9 Disposizione e distruzione dei pacchi DPD ha la facoltà di disporre dei pacchi come meglio crede nel caso in cui sussistano comprovati impedimenti alla consegna (ai sensi dell articolo 3.8) nei casi seguenti: a) mancata trasmissione di istruzioni da parte del cliente a DPD nonostante ne abbia avuto richiesta: - entro 7 giorni civili in caso di invii nazionali, - entro 14 giorni civili in caso di invii transfrontalieri con sdoganamento b) impossibilità di contattare il cliente da parte di DPD a causa di errori o lacune nei dati di contatto del cliente e/o del destinatario. La mancata reperibilità del cliente è accertata quando si rivela impossibile contattare il cliente o il destinatario entro 90 giorni di civili; c) senza relative istruzioni da parte del cliente nei seguenti casi (in alternativa): - merce deteriorabile - lo stato della merce autorizza tale misura - la merce comporta rischi per cose o persone - è previsto da disposizioni ufficiali. DPD ha la facoltà di procedere alla distruzione della merce se la stessa è inutilizzabile o non vendibile e nel caso in cui la distruzione non comporti la lesione di interessi del cliente riconosciuti da DPD. 3 Prestazioni di DPD e relativo pagamento 3.1 Coinvolgimento di terzi DPD può prestare da sola i suoi servizi o affidarli a terzi. 3.2 Servizio scelto dal cliente non disponibile Se il cliente definisce un pacco come Express ma non procede con contrassegnare la casella apposita sull etichetta il tipo di consegna espressa di cui intende usufruire, DPD applica il servizio seguente: sul territorio nazionale DPD 18:00, per consegne transfrontaliere DPD GUARANTEE. 3.3 Lista di spedizione Su richiesta del cliente la firma della lista di spedizione o di una copia dell etichetta DPD Service Label viene effettuata da parte dell autista DPD. Il cliente deve esprimere tale richiesta prima del ritiro del pacco da parte dell autista DPD e dotare la lista di spedizione o la copia dell etichetta DPD Service Label del numero di codice a barre del pacco. La lista di spedizione è valida solo se firmata dall autista DPD. 2015/07 Page 2 of 5

3 3.4 Zone servite e zone non servite Per gli Express Services nazionali come pure per DPD GUARANTEE sono definite delle zone servite e delle zone non servite (NPA). L elenco delle zone può essere scaricato al sito Se il servizio scelto dal cliente non è disponibile per una determinata zona, il pacco viene trasportato e consegnato come DPD 18:00 (nazionale). 3.5 Regole base di consegna I tempi di consegna concordati nei singoli contratti sono da considerarsi come tempi di consegna previsti in giorni lavorativi. Il cliente deve assicurarsi che la consegna al destinatario sia possibile agli orari concordati. Per DPD GUARANTEE la consegna viene effettuata al più tardi l ultimo giorno lavorativo del termine di consegna prestabilito, rispettivamente entro la chiusura degli uffici «End of Business Day». Se la fine del termine di consegna cade in un sabato o in una domenica o in un giorno festivo per il luogo di destinazione, la consegna viene effettuata il giorno lavorativo successivo. Lo stesso vale se il termine di consegna viene ritardato a causa di un giorno festivo legale in un paese di transito. Se non è possibile effettuare la consegna entro gli orari indicati, DPD informerà immediatamente il cliente, indicandone i motivi, al fine di concordare con lui l ulteriore procedura da seguire. In caso di ulteriori tentativi di consegna (solo se esplicitamente concordato), le garanzie di prestazione originali relative a una consegna in base alla conferma del termine non sono più valide. In assenza di nuove istruzioni da parte del cliente, il pacco viene trattato successivamente come DPD CLASSIC. Fatta eccezione per DPD 8:30, DPD 10:00 / 12:00, DPD 18:00 e DPD GUARANTEE, i termini di consegna sono da intendersi soltanto come indicativi e non possono essere garantiti. 3.6 Sdoganamento collettivo Lo sdoganamento collettivo è possibile solo per i clienti commerciali e può essere effettuato solo in presenza delle seguenti condizioni: - invio tramite DPD CLASSIC, - più di un destinatario in un determinato paese o più di un destinatario nell Unione Europea, - sdoganamento in ingresso per la Germania, - INCOTERMS: DDP (Delivered Duty Paid) tassato. Lo sdoganamento collettivo per DPD EXPRESS o DPD GUARANTEE non è ammesso. 3.7 Consegna del pacco La consegna del pacco avviene a seconda del contratto stipulato singolarmente. Nel caso in cui tale contratto preveda la consegna personale, essa avviene al destinatario o ad altra persona presente all indirizzo del destinatario. Non sussiste alcun obbligo da parte di DPD di controllare l autorizzazione al ricevimento del pacco. Ci si riserva il diritto di considerare accordi specifici presi con il mittente o il destinatario. È altresì possibile l accordo individuale in merito a una differente prova di avvenuta consegna (dati GPS, foto ecc.). 3.8 Procedura in caso di destinatario assente Il rinvio dei pacchi che è stato impossibile recapitare (o che non sono stati accettati dal destinatario) avviene come DPD CLASSIC. Il cliente si assume tutti i relativi costi e non ha alcun diritto al rimborso da parte di DPD del compenso pagato. 3.9 Invii contro rimborso La consegna di pacchi contro rimborso avviene esclusivamente dietro pagamento del relativo importo. L importo contro rimborso viene versato sul conto bancario del committente entro 48 ore dalla consegna. Il versamento avviene indicando il numero dell etichetta con codice a barre e, se presente, la causale Regole base dell importo L importo del corrispettivo viene convenuto da DPD e dal cliente. Le indicazioni relative alle quantità fornite dal cliente costituiscono la base per il calcolo del prezzo. DPD si riserva il diritto di applicare modifiche al prezzo in caso di dati erronei comunicati da parte del cliente. In mancanza di un tale accordo separato si applicano i listini prezzi standard di DPD. Determinanti sono i prezzi in vigore il giorno del ritiro. Nei casi in cui il prezzo dipende dal peso, è determinante il peso accertato da DPD presso il deposito di spedizione Supplementi DPD ha la facoltà di richiedere un supplemento al cliente se ne vede la necessità per i seguenti motivi: - supplemento per il carburante nell ammontare indicato sul sito (soggetto a modifiche mensili), - il pacco non è imballato o contrassegnato in modo adeguato - altro a seconda del contratto 3.12 Tasse, tariffe e rimesse Il cliente deve rimborsare i corrispettivi di spedizione, i costi, le spese, le imposte, i dazi doganali o altre tasse a DPD. Se tali costi devono essere pagati dal destinatario estero del pacco o se vengono causati da quest ultimo, il cliente risponde di tali importi nel caso in cui questi non vengano pagati dal destinatario estero del pacco dopo la prima richiesta Contenitori multiuso, materiali di imballaggio e spedizione L utilizzo die contenitori multiuso (Redbox) è soggetto alle condizioni e ai prezzi indicati sul sito Alla scadenza del contratto il cliente deve restituire a DPD immediatamente e senza sollecito tutti i materiali per l imballaggio e la spedizione DPD. In caso di ritardo nella restituzione, DPD avrà facoltà di fatturare al cliente l importo doppio del materiale non restituito. Con riserva di altri diritti al risarcimento dei danni Modifica del rapporto In caso di sostanziale aumento dei prezzi del carburante, delle tasse (in particolare della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni TTPCP) o di altre spese, DPD può adeguare l importo del corrispettivo convenuto con I client commerciali nel rispetto di un termine di 30 giorni Regole base della fatturazione, interessi Per i suoi servizi DPD rilascia periodicamente una fattura al cliente. Il pagamento è automaticamente in mora dopo 10 giorni dal ricevimento della fattura, senza che venga inviato un sollecito. Sul contributo in mora viene applicato un interesse di mora pari al 7% annuo Cauzione e assicurazioni DPD è autorizzata a chiedere in ogni momento la verifica della solvibilità, il pagamento anticipato delle sue prestazioni o una garanzia. 2015/07 Page 3 of 5

4 Se, dal punto di vista di DPD, la solvibilità del cliente commerciale non è garantita, DPD è autorizzata a richiedere il pagamento anticipato o una garanzia a lungo termine. In caso di mancato pagamento di tale anticipo o garanzia, DPD è autorizzata a disdire il contratto e a sospendere immediatamente senza preavviso il ritiro e il trasporto dei pacchi Sicurezza dei dati Il cliente acconsente a che i suoi dati personali (nome, indirizzo, settore, volume) possano essere utilizzati da DPD per l adempimento degli obblighi contrattuali e giuridici (ad es. pianificazione die percorsi) e per fini commerciali (marketing, statistiche ecc.). DPD è autorizzata a trasmettere a terzi in Svizzera e all estero per gli stessi fini tali dati. Il trattamento dei dati è comunque soggetto alle prescrizioni federali in materia di protezione die dati. Il cliente può rifiutarsi in qualsiasi momento di acconsentire alla trasmissione dei suoi dati a terzi. 4 Responsabilità 4.1 Regole base e responsabilità legate al servizio svolto da terzi DPD risponde di un accurata esecuzione dell ordine. Si esclude la responsabilità per leggere negligenze. Nel limite della legge si esclude la responsabilità per danni e mancati guadagni. In caso di ricorso a subappaltatori come autisti DPD, spedizionieri, agenti doganali e depositari, DPD risponde solo della loro accurata selezione e istruzione. 4.2 Esclusione di responsabilità Oltre ai casi disciplinati dalla legge, DPD declina qualsiasi responsabilità: - in caso di merci deteriorabili; in caso di merci facilmente danneggiabili o tali da dover essere protette appositamente dall effetto delle vibrazioni, dal calore o dal freddo nonché dagli sbalzi di temperatura o dall umidità; - in presenza di motivi di esclusione del trasporto ai sensi dell art per pacchi non conformi alle disposizioni di trasporto DPD; - in caso di inadempimento dell obbligo di etichettatura da parte del cliente ai sensi dell articolo 2.6; - quando un danno è dovuto a circostanze o a conseguenze di tali circostanze che né DPD né i suoi subappaltatori avrebbero potuto evitare; - per i pacchi soggetti a copertura assicurativa di altro genere; - per cause di forza maggiore (catastrofi naturali, blocchi al confine, eventi belligeranti, sequestro d ufficio, sciopero ecc.) 4.3 Esclusione di responsabilità per danni autoinflitti da parte del cliente o del destinatario La responsabilità da parte di DPD è esclusa quando il danno è imputabile ad azioni od omissioni del cliente, del destinatario del pacco o di altre persone coinvolte nell operazione. Rientrano in questi casi i danni causati da difetti di fabbricazione dei materiali della merce trasportata. Qualsiasi responsabilità in caso di abuso di nomi utente o password da parte del cliente è esclusa. La stampa dell etichetta a cura del cliente e il collegamento al sistema da parte del cliente attraverso la trasmissione dei dati sono soggette a previo accordo con DPD. Il cliente è unico responsabile della correttezza e completezza dei dati. 4.4 Esclusione di responsabilità in caso di invii contro pagamento Il cliente è unico responsabile della correttezza dei dati da lui indicati indispensabili per l esecuzione dell incarico. Nel caso di invii contro pagamento la responsabilità di DPD è esclusa: - se il cliente non ha sporto reclamo per iscritto nei confronti del mandatario entro un termine di 45 giorni a partire dalla consegna per il mancato versamento dell importo contro rimborso; - in caso di danni causati da indicazioni errate o incomplete relative ai pacchi contro rimborso e/o dall errata etichettatura e/o da informazioni illeggibili riportate sull etichetta con codice a barre del pacco contro rimborso; - se il mancato versamento dell importo contro rimborso è dovuto a un errore o alla negligenza del committente; se si verificano ritardi nell incasso o nella trasmissione degli importi contro rimborso; - se il valore della merce da trasportare o l importo contro rimborso superano il limite massimo per l importo contro rimborso in base all art 4.8; 4.5 Procedura in caso di danni e lacune I danni visibili esternamente (danni e parziali perdite) devono essere comunicati immediatamente a DPD al momento della consegna, i danni e le perdite non visibili esternamente devono essere comunicati per iscritto entro 7 giorni civili dalla consegna. Se le perdite o i danni non sono visibili esternamente (vizi nascosti), spetta al cliente dimostrare che la perdita o il danneggiamento è avvenuto durante il trasporto e che esso sussisteva al momento del ricevimento da parte del destinatario del pacco. La merce danneggiata deve essere conservata per 3 mesi nell imballaggio originale. Il cliente deve permettere a DPD di controllare la merce danneggiata e l imballaggio e deve informarne DPD prima di distruggere o di disporre di tale merce e imballaggio. 4.6 Responsabilità e responsabilità limitata in caso di trasporto transfrontaliero Nei trasporti transfrontalieri la responsabilità e le limitazioni di responsabilità sono disciplinate dalle disposizioni della CMR, ovvero della Convenzione di Varsavia o della Convenzione di Montréal. Un aumento degli importi massimi ai sensi dell art. 24 CMR e un interesse speciale alla riconsegna ai sensi dell art. 26 CMR, rispettivamente dell art. 22 della Convenzione di Varsavia/art. 22 della Convenzione di Montréal non sono convenuti dalle parti. 4.7 Altri principi di responsabilità In tutti i suddetti casi si assume la responsabilità solo per i pacchi che figurano sulla lista degli invii come da punto 3.3 o sono stati registrati presso il deposito di DPD (impostazione). 4.8 Limiti di responsabilità legati all importo Il cliente è tenuto in ogni caso a segnalare e coprire con pari importo eventuali danni causati. La responsabilità di DPD corrisponde al valore della merce del pacco in questione (prezzo di costo o prezzo d acquisto, a seconda del livello di negoziazione) più oneri dovuti per le prestazioni. La responsabilità per pacco copre fino a 2015/07 Page 4 of 5

5 - CHF per DPD Classic - CHF per DPD Classic Export - CHF per DPD Consumer Home, DPD Home & Shop e DPD ParcelShop delivery Per i pacchi contro rimborso, DPD è responsabile in caso di smarrimento o di danno, se non vi si oppongono norme legali contrarie, fino all ammontare dell importo contro rimborso indicato dal cliente (massimo CHF ). Se tuttavia il valore della merce più il prezzo del pacco è inferiore all importo contro rimborso indicato, l indennizzo è limitato al valore della merce più il prezzo del pacco. 4.9 Assicurazione massima Per il servizio DPD CLASSIC il cliente può aumentare gradualmente la somma assicurata (assicurazione complementare) fino a CHF per pacco. Tale assicurazione deve essere concordata al più tardi alla stipula del contratto. Laddove venga stipulata un assicurazione massima, le esclusioni del trasporto indicate all art. 2.4, quarto trattino non vengono applicate. Il limite assicurato non è più pari a quanto indicato all art. 4.8, ma corrisponde alla somma assicurata Limiti di responsabilità relativamente all importo in caso di ritardi La responsabilità per il superamento del termine di consegna per prodotti espressi a orari fissi è limitata a massimo il triplo dell onere dovuto per le prestazioni, a condizione che vi sia un danno patrimoniale comprovato causato dal superamento del termine di consegna. La richiesta di risarcimento danni per superamento del termine di consegna per prodotti espressi a orari fissi può essere avanzata solo presentando una denuncia scritta a DPD entro 21 giorni dalla data di consegna del pacco a DPD. Per tutti gli altri prodotti i termini di consegna descritti sono da considerarsi indicativi e DPD non risponde di danni causati dal superamento di tali termini. 5 Diritto di ritenzione e fatturazione 5.1 Diritto di ritenzione Per tutte le sue pretese esigibili e non esigibili nei confronti del cliente, DPD ha un diritto di ritenzione sulle merci e altri valori consegnati o pervenuti in altro modo a DPD. Allo scadere di un termine ragionevole indicato da DPD dietro minaccia di disporre delle merci o dei valori, DPD è autorizzata a utilizzarli liberamente. Per i clienti commerciali il diritto di ritenzione si applica a tutte le merci consegnate a DPD e al saldo derivante dal traffico di relazioni commerciali intrattenute con il cliente. Il cliente non è autorizzato a far valere un diritto di ritenzione contro le pretese di DPD. 5.2 Fatturazione Il cliente non è autorizzato a far valere un diritto di ritenzione contro le pretese di DPD fatte salve le pretese giudicate valide da un tribunale o riconosciute come legittime da DPD. Il cliente non ha la facoltà, senza autorizzazione da parte di DPD di far valere diritti e doveri derivanti dal rapporto contrattuale nei confronti di terzi né di trasferire il rapporto contrattuale a terzi. 6 Prescrizione Fatte salve le disposizioni di legge imperative, tutte le pretese nei confronti di DPD cadono in prescrizione dopo un anno. Il termine di prescrizione inizia a decorrere dalla consegna della merce trasportata oppure, in caso di smarrimento o ritardo, dal giorno in cui la consegna avrebbe dovuto aver luogo. Per altri servizi, il termine di prescrizione inizia il giorno in cui il servizio è stato prestato o avrebbe dovuto essere prestato. Nei trasporti transfrontalieri il termine di prescrizione è conforme alle disposizioni della CMR, rispettivamente della Convenzione di Varsavia e della Convenzione di Montréal. 7 Conclusioni 7.1 Luogo di adempimento, foro competente, diritto applicabile Luogo di adempimento e foro competente esclusivo è Zurigo 1. DPD è autorizzata, ma non tenuta, a vantare i propri crediti nei confronti del committente per via giudiziaria presso la sede del committente. In caso di contenzioso derivante dai contratti del consumatore, foro competente per le cause promosse dal cliente è il domicilio o la sede di una delle parti; per le cause promosse da DPD il foro competente è quello del domicilio del cliente. Al rapporto contrattuale tra le parti si applica il diritto materiale svizzero. Per eventuali regole non contenute nelle presenti CG, trovano applicazione in particolare le disposizioni del Codice delle Obbligazioni svizzero in materia di contratto di spedizione e trasporto. Per i servizi transfrontalieri, le suddette CG sono integrate, laddove applicabile, dalle seguenti disposizioni di diritto internazionale: - Convenzione concernente il contratto di trasporto internazionale di merci su strada (CMR) - Accordo europeo per il Trasporto di Merci Pericolose per Vie di Navigazione Interna (ADR), - Convenzione di Montréal concernente l unificazione di determinate disposizioni in materia di trasporto aereo internazionale (Convenzione di Montréal) - Convenzione di Varsavia concernente l unificazione di norme sul trasporto aereo internazionale (Convenzione di Varsavia). 7.2 Procedura di mediazione In caso di contenzioso tra il cliente e DPD ognuna delle due parti ha la facoltà di avvalersi dell ufficio di mediazione ai sensi dell articolo 29 della Legge sulle poste. Fa fede il regolamento dell ufficio di mediazione. Nel caso in cui le parti non raggiungano un accordo, l ufficio di mediazione avanza una proposta. Le parti non sono vincolate dalla decisione dell ufficio di mediazione. Il procedimento di mediazione non esclude il ricorso al tribunale civile. Per maggiori informazioni consultare il sito 5.3 Divieto di cessione 2015/07 Page 5 of 5

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO QUICK PACK EUROPE

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO QUICK PACK EUROPE Validità a partire dal: 05 agosto 2013 CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO QUICK PACK EUROPE Le presenti Condizioni Generali, che si compongono di 13 articoli, disciplinano il Servizio Quick Pack Europe (di

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI A. DISPOSIZIONI GENERALI E DEFINIZIONI Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme a) Le norme uniformi relative agli incassi, revisione 1995, pubbl.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

Condizioni generali di vendita e di consegna

Condizioni generali di vendita e di consegna 1. Ambito di applicazione e basi 1.1 Ambito di applicazione delle Condizioni generali di vendita e di consegna Le presenti ( CGC ) vigono per tutti i rapporti giuridici (offerte, trattative contrattuali,

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l.

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. General Terms and Conditions of Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. Articolo I: Disposizioni Generali 1. I rapporti legali tra il Fornitore

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del destinatario Sistema Express Import di TNT Il sistema Express Import di TNT Le consente di predisporre il ritiro di documenti, pacchi o pallet in 168 paesi con opzione

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

Convenzione concernente il contratto di trasporto internazionale di merci su strada (CMR)

Convenzione concernente il contratto di trasporto internazionale di merci su strada (CMR) Traduzione 1 Convenzione concernente il contratto di trasporto internazionale di merci su strada (CMR) 0.741.611 Conchiusa a Ginevra il 19 maggio 1956 Firmata dalla Svizzera il 19 maggio 1956 Approvata

Dettagli

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014)

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) Legge federale sulla protezione dei dati (LPD) 235.1 del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 95, 122 e 173 capoverso 2 della Costituzione

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. Termini d uso aggiuntivi di Business Catalyst Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. L uso dei Servizi Business Catalyst è soggetto

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

INDICE. Sezione I. Sezione II. 1. Chi siamo e i nostri valori...2. 2. Cos è la Carta dei servizi... 2. 3. I nostri servizi.. 3

INDICE. Sezione I. Sezione II. 1. Chi siamo e i nostri valori...2. 2. Cos è la Carta dei servizi... 2. 3. I nostri servizi.. 3 INDICE 1. Chi siamo e i nostri valori.....2 2. Cos è la Carta dei servizi... 2 3. I nostri servizi.. 3 4. Il ruolo dell Autorità di Regolamentazione e la qualità dei servizi.4 5. Reclami e Conciliazione.

Dettagli

Convenzione di Vienna sul diritto dei trattati

Convenzione di Vienna sul diritto dei trattati Traduzione 1 Convenzione di Vienna sul diritto dei trattati 0.111 Conclusa a Vienna il 23 maggio 1969 Approvata dall Assemblea federale il 15 dicembre 1989 2 Istrumento d adesione depositato dalla Svizzera

Dettagli

Norme ed usi uniformi relativi ai crediti documentari

Norme ed usi uniformi relativi ai crediti documentari Appendice 6 Norme usi uniformi relativi ai criti documentari Sommario A Disposizioni generali e definizioni Applicazioni delle NNU Art. 1 Significato di crito «2 Criti e contratti «3 Documenti e merci/servizi/prestazioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Gestione Servizi Doganali

Gestione Servizi Doganali Gestione Servizi Doganali GESTIONE SERVIZI DOGANALI Background La gestione delle attività dogali di import/export o transito richiede da sempre figure specializzate all interno delle aziende in grado di

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Conforme alle disposizioni di vigilanza sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e degli artt. 115 e segg. T.U.B aggiornamento 21-apr-2015 CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI,

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS)

I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS) I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS) Stefano Linares, Linares Associates PLLC - questo testo è inteso esclusivamente per uso personale e non per una distribuzione commerciale. Eventuali copie dovranno

Dettagli

CONTRATTO di prestazione di servizi

CONTRATTO di prestazione di servizi CONTRATTO di prestazione di servizi tra CLENEAR S ROSY di Nappi Maria Rosaria con sede in Via Moncenisio, 27-20031 Cesano Maderno (MI) E Nome Cognome. luogo e data di nascita residenza o domicilio.. codice

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO #DAI UN BACIO

REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO #DAI UN BACIO REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO #DAI UN BACIO SOGGETTO PROMOTORE Società R.T.I. SpA, con sede legale a Roma, Largo del Nazareno 8 e con sede amministrativa in Cologno Monzese (MI) viale Europa

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del mittente Sistema Express Import di TNT Un semplice strumento on-line che consente a mittente e destinatario di organizzare le spedizioni in importazione. Il sistema Express

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

Condizioni di contratto ed al tre informazioni importanti

Condizioni di contratto ed al tre informazioni importanti Condizioni di contratto ed al tre informazioni importanti CONDIZIONI DI CONTRATTO ED ALTRE INFORMAZIONI IMPORTANTI SI INFORMANO I PASSEGGERI CHE EFFETTUANO UN VIAGGIO CON DESTINAZIONE FINALE O UNO STOP

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

SICURo. DISCRETo. AFFIDABILE.

SICURo. DISCRETo. AFFIDABILE. SICURo. DISCRETo. AFFIDABILE. Le vostre esigenze. IL NOSTRO STILE. Gli specialisti della VIA MAT INTERNATIONAL vantano una pluriennale esperienza nell offrire ai nostri clienti servizi professionali di

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Tariffa comune Ma 2012 2015

Tariffa comune Ma 2012 2015 SUISA Cooperativa degli autori ed editori di musica SWISSPERFORM Società svizzera per i diritti di protezione affini Tariffa comune Ma 2012 2015 Juke-Box Approvata dalla Commissione arbitrale federale

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

TITOLO VI ALTRI USI TITOLO VI

TITOLO VI ALTRI USI TITOLO VI TITOLO VI 167 Capitolo primo PRESTAZIONI D OPERA VARIE E DI SERVIZIO (nessun uso accertato) Capitolo secondo USI MARITTIMI (nessun uso accertato) 169 Capitolo terzo USI NEI TRASPORTI TERRESTRI TRASPORTI

Dettagli

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito La Corte dichiara inammissibili la maggior parte dei ricorsi senza esaminarli nel merito, a causa del mancato rispetto dei

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli