PROGETTO SPORTELLO UNICO DIGITALE PER L EDILIZIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO SPORTELLO UNICO DIGITALE PER L EDILIZIA"

Transcript

1 PROGETTO SPORTELLO UNICO DIGITALE PER L EDILIZIA Linea guida per la Progettazione e la realizzazione dello Sportello Unico Digitale per l Edilizia ai sensi del D.P.R. del 6 giugno 2001, n. 380, Legge 12 luglio 2011, n. 106, Legge 7 agosto 2012, n. 134 COMUNE NOVATE MILANESE (MI)

2 1. Scopo del progetto Scopo del progetto è l acquisizione di una soluzione globale che preveda la realizzazione dello Sportello Unico Digitale per l Edilizia secondo quanto richiesto dal D.P.R. n 380 del 06/06/01, integrato dalla n 106 del 12/07/2011 e dalla Legge 134 del 07/08/2012, e specificatamente la risposta alle problematiche organizzative, Cittadino NORMATIVA tecniche e funzionali riferite alla Professionista materia. Le amministrazioni comunali, Progetto Gestione nell ambito della propria esterni autonomia organizzativa, devono provvedere a costituire un ufficio denominato Sportello Unico per l Edilizia che deve curare digitalmente tutti i rapporti tra il privato (cittadini/imprese), l amministrazione stessa e, ove occorra, le altre amministrazioni tenute a pronunciarsi in ordine all intervento edilizio oggetto della richiesta di Permesso o di Denuncia di Inizio Attività. A fronte di quanto richiesto dalla normativa, deve essere acquisita una soluzione informatica strutturata ed adeguata alla realtà di Novate Milanese finalizzata al completamento dell informatizzazione del settore già parzialmente avviata. Sinteticamente si riassume nelle seguenti attività: Prima fase di realizzazione: implementazione del software di back-office. Enti Software di consultazione Software per professionisti per presentazione pratiche digitali Definizione dei tipi di intervento, normalizzazione tabelle e modelli di presentazione delle domande Creazione del materiale di distribuzione e logistica di supporto Presentazione ai professionisti Manutenzione Teleassistenza Modulo Kit digitale per lettura/firma digitale Servizio legale di conservazione ottica sostitutiva a norma

3 2. Specifiche Tecniche 2.1 Software di consultazione In ottemperanza del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 e s.m.i., lo Sportello Unico per l Edilizia deve provvedere a fornire informazioni sulle materie di cui al punto a), anche mediante predisposizione di un archivio informatico contenente i necessari elementi normativi, che consenta a chi vi abbia interesse l accesso gratuito, anche in via telematica, alle informazioni sugli adempimenti necessari per lo svolgimento delle procedure previste dal presente regolamento, all elenco delle domande presentate, allo stato del loro iter procedurale, nonché a tutte le possibili informazioni utili disponibili (art. 5, comma 2, lettera b). Affinché i dati dello Sportello Unico per l Edilizia possano essere ricercati e consultati attraverso Internet occorre che essi siano effettivamente posizionati su un server WEB. Con ciò si intende la replica automatica di una parte della banca dati gestita dal comune su un computer collegato 24 ore su 24 ad Internet. Questo servizio deve essere gestito in totale sicurezza su server adeguatamente protetti e sicuri. Il sito di consultazione deve essere poi richiamabile dall interno del sito del comune. Il tempo di refresh dei dati dal server comunale al server Internet verrà stabilito in seguito secondo le esigenze del Comune; si prevede indicativamente un upload giornaliero. 2.2 Software per professionisti Il software conterrà principalmente tutte le informazioni comunali (in sola lettura) da utilizzarsi per la redazione della pratica (viario, tipi di intervento, zonizzazione P.R.G.) e per il calcolo degli oneri suddivisi per Contributo di Costo di Costruzione e Oneri di Urbanizzazione. Devnono inoltre essere risi accessibili tutti i modelli personalizzati dallo Sportello Unico per l Edilizia per la presentazione delle istanze edilizie. Una volta redatto il progetto, il professionista potrà utilizzare il software per la trasmissione via P.E.C. al Protocollo Informatico che, a sua volta, lo inoltrerà allo Sportello Unico per l Edilizia per una veloce immissione in WinEdil (già in dotazione). Il software importerà i files dei progetti ed allegati firmati digitalmente per la validazione giuridica dei documenti secondo quanto previsto dal D.P.R. 28 dicembre 2000, n Ne deriva che: i professionisti potranno risparmiare tempo evitando di presentarsi personalmente allo sportello e con la certezza di presentare i progetti con dati già validati dal software e quindi congrui al tipo di procedimento individuato

4 i tecnici dello Sportello Unico per l Edilizia ottimizzeranno il tempo controllando, e non digitando, i dati precompilati dal professionista. 2.3 Definizione dei tipi di intervento, normalizzazione tabelle e modelli di presentazione delle domande Una delle peculiarità del software dei professionisti è l individuazione della tipologia pratica in funzione dell intervento scelto. Non ultimo, l utilizzo delle tre tabelle provenienti da WinEdil (viario, zone P.G.T. e oneri) e la documentazione standard approvata dal comune per l inoltro delle domande. Deve pertanto essere fornita al Comune una struttura base di partenza dove saranno catalogati tutti i tipi di intervento raggruppati per tipologia così come definito dal D.P.R. 06/06/01, n. 380 (manutenzione ordinaria, nuove costruzioni, ristrutturazioni, etc.). In collaborazione con il personale tecnico comunale dovrà essere personalizzata la definizione dell albero di informazioni dei tipi di intervento che sarà poi utilizzabile da parte dei professionisti. Deve inoltre essere garantita la possibilità di collegare un promemoria dove, a fronte di ogni tipo intervento, associare la documentazione necessaria per la presentazione della pratica. Parallelamente, si procederà con l analisi e la normalizzazione delle tabelle di tipo intervento, viario, zone P.R.G. e zone oneri. Dapprima, il personale comunale effettuerà le stampe delle tabelle appena elencate e eliminando le informazioni doppie, accorpando quelle simili ed aggiungendo quelle eventualmente nuove. Successivamente, si normalizzeranno queste tabelle sistemando anche i riflessi che le cancellazioni e gli accorpamenti avranno sulle pratiche in archivio all interno di WinEdil (già in dotazione). Devono essere creati modelli Word per la presentazione di documenti base quali: richiesta di D.I.A., richiesta di Permesso di Costruire, S.C.I.A., Sanatorie, Comunicazione di intervento libero, Determinazione scheda Bucalossi con oneri, etc. Questi fac-simile, soggetti ad approvazione da parte del Comune. All avviamento del sistema verrà identificata una persona della struttura comunale che avrà il compito di pubblicare, mediante una funzione di WinEdil che utilizzerà la rete Internet, i dati aggiornati in WinEdil (es. la struttura degli interventi, viario, zone P.R.G. con indici, zone oneri, costo al mq. edilizia agevolata, etc.). Inoltre, per la realizzazione del flusso minimo di dati tra il protocollo e WinEdil, occorre configurare l applicativo del protocollo e WinEdil stesso affinchè possano rispettivamente spedire e ricevere mail tra loro.

5 2.4 Creazione del materiale di distribuzione e logistica di supporto A livello di creazione di materiale e supporto, deve essere messo a disposizione dell Ente: 1) lo sviluppo della matrice di brochure da utilizzarsi per la stampa degli inviti; 2) n 70 Cd-Rom etichettati con il logo del Comune e masterizzati con il software dei professionisti da distribuire); 3) n 70 brochure, da distribuire alla registrazione, che illustreranno il tema dell incontro; 4) n 2 persone (relatore e personale tecnico) e computer portatile per l illustrazione della parte software. A livello di struttura organizzatrice, resta a carico del comune: 1) realizzare la stampa della brochure; 2) spedire la brochure con relativa lettera d invito al proprio elenco di professionisti; 3) mettere a disposizione una sede munità di impianto audio e di videoproiettore collegabile a un computer portatile; 4) aprire i lavori del meeting mediante alta carica dell Amministrazione (Sindaco, Vice Sindaco, Assessore). 2.5 Presentazione di del Software ai professionisti Deve essere approntato uno schema di illustrazione dei benefici e soprattutto dei vantaggi che il professionista avrebbe utilizzando il nuovo software. Da parte suail personale comunale coinvolto, affinché il progetto di presentazione informatica delle pratiche edilizie abbia una buona riuscita, si impegna a dare un peso forte all evento di presentazione dei nuovi sistemi attraverso adeguate modalità operative: dando idonea pubblicità e massima divulgazione possibile all iniziativa e predisponendo un Regolamento amministrativo e tecnico da sottoporre all approvazione del Consiglio Comunale nel quale vengono stabilite le regole di accettazione delle istanze digitali. 2.6 Manutenzione Deve essere garantito dall azieda fornitrice un contratto di manutenzione di validità almeno annuale. Il contratto di manutenzione deve consentire di mantenere aggiornato il software da un punto di vista legislativo e funzionale (nuove funzioni, nuove tecnologie, etc.) nell ambito temporale del contratto stesso. 2.7 Teleassistenza Per qualsiasi tipo di problema legato all applicazione (es. caduta di tensione o possibile danneggiamento degli archivi oppure configurazione sbagliata dell avvio

6 del computer dopo l installazione) deve essere garantito dall azienda fornitrice dei sistemi e senza ulteriori spese per il Comune un servizio di teleassistenza, attraverso il quale sia possibile intervenire per risolvere al meglio l inconveniente. In pratica deve essere prevista la possibilità di collegamento da parte del personale addetto all assistenza al personal computer dell Ufficio tecnico Comunale, tramite modem e tramite la rete Internet. Considerazioni informatiche Costituirà successiva scelta da parte del Comune la modalità di erogazione del servizio: o attraverso una rete VPN o attraverso il servizio offerto dal software TeamViewer (o similare). La differenza sta nel grado di sicurezza che il comune vorrà garantirsi verso gli accessi esterni. Nel primo caso (VPN) il comune può garantirsi un grado di sicurezza più forte. Per far ciò l ufficio C.E.D. (informatico) del Comune dovrà provvedere ad aprire una connessione definendo, tramite login e password, le visibilità che l azienda fornitrice del nuovo sistema può avere verso il proprio Server. Nella seconda ipotesi (TeamViewer (o similare) opzione di preconfigurata automaticamente), il grado di sicurezza è più debole ma, di contro, il Comune non dovrà effettuare alcuna operazione tecnica. 2.8 Modulo Kit digitale di WinEdil. In relazione alle nuove necessità di gestione digitale delle pratiche, siano esse edilizie o di attività produttive-commercio, a WinEdil deve essere affiancato nuovo modulo Kit digitale dove sono state implementate tutte le funzionalità di lettura e di firma digitale, ivi comprese le firme multiple e a cascata (controfirma). Inoltre con il Kit digitale dovrà essere possibile gestire l invio e la ricezione di file digitali in fase istruttoria della pratica e, quindi, incorporare un gestore di posta elettronica e una gestione documentale per la catalogazione degli allegati. 2.9 Servizio legale di conservazione ottica sostitutiva a norma Il servizio deve garantire la conservazione sostitutiva dei documenti nel pieno rispetto della normativa vigente (Deliberazione CNIPA , Decreto Ministero dell Economia e delle Finanze , Circolare Agenzia delle Entrate ). Deve pertanto integrarsi perfettamente con l applicativo WinEdil e relativi moduli ( SUAP, ACE, Abusivismo ) con cui trasmettere i documenti per l archiviazione. Deve inoltre essere previsto il funzionamento per tutti gli uffici comunali attraverso una piattaforma Internet indipendente dal software fornito dal proprio fornitore. Il servizio deve permettere di conservare un documento in maniera sostitutiva anche a partire da un originale cartaceo. La firma digitale del Responsabile della Conservazione e la marca temporale conferiscono ai documenti pieno valore legale. I file devono essere archiviati sui

7 sistemi certificati che, in qualità di Responsabile della Conservazione, ne garantisce la piena integrità, leggibilità ed accessibilità per tutto il tempo previsto dalla normativa di riferimento. I documenti conservati devono essere sempre disponibili e la loro esibizione opponibile a terzi. Il servizio deve essere corredato dalla fornitura del Manuale operativo del flusso dati necessario per fornire a terzi le informazioni di regolamentazione in merito alle modalità con cui l Ente ha organizzato e messo in sicurezza i propri documenti. Vantaggi: Delega delle responsabilità La responsabilità della conservazione sostitutiva dei documenti si intende così interamente delegata al gestore, a cui competono i relativi oneri, come il rispetto di scadenze, la garanzia di integrità e leggibilità, la gestione della sicurezza fisica e informatica del sistema di archiviazione. Sicurezza I dati archiviati devono essere custoditi in Internet Data Center su suolo nazionale e devono essere garantiti massimi livelli di sicurezza che impediscano interruzioni del servizio o tentativi di intrusione e manomissione. Valore legale Devono essere garantiti il valore legale dei documenti archiviati, nonché la piena e costante coerenza con la normativa di riferimento. Efficienza I processi di organizzazione, archiviazione, conservazione e ricerca devono essere semplici, snelli ed affidabili. L'esibizione dei documenti, per gli scopi previsti dalla legge, deve poter avvenire anche via web, in maniera veloce, sicura e direttamente dall applicativo in uso, previa identificazione del richiedente verificata mediante la firma digitale.

8 PROGETTO PER L ELABORAZIONE DELLA CARTOGRAFIA E REALIZZAZIONE DI UN S.I.T.I. (SISTEMA INFORMATICO TERRITORIALE INTEGRATO). FASE I Preparazione dei layer interessati (vedi allegato) alla trasformazione degli elementi polilinee in elementi areali che si traduce nelle singole operazioni di importazione nel S.I.T., evidenziazione degli elementi solo polilinee e salvataggio di questi elementi in nuovo layer da importare nel software di editing per l effettiva trasformazione da polilinee in area; Effettiva trasformazione da polilinee ad area degli elementi individuati (154 vedi allegato); FASE II Preparazione dei 27 layer (vedi dettaglio in allegato). I layer sono così formati: un layer in cui sono riportati tutti gli ingombri delle zone, senza distinzione delle zone cui appartengono ed n layer, ognuno con evidenziazione della retinatura della singola zona. Il lavoro di preparazione consiste nel trasporto di tutti i layer (gli n + 1) in un G.I.S. e succesivamente, l attribuzione del codice zona ad ogni area, secondo quanto previsto dal P.G.T. vigente con evidenziazione della retinatura corrispondente. Attualmente il lavoro è stato fatto su una zona ed il tempo impiegato è stato di 4 ore. Moltiplicando per 27 layer la risultante è di 108 ore corrispondenti a 13,5 giorni lavorativi. Il costo giorno/uomo applicato è di 350,00/gg. Dall analisi sopra esposta fanno eccezione due layer zone agricole esterne che, essendo poste ai limiti esterni (confine comunale) vanno prima di tutte chiuse (trasformate da polilinee ad aeree come precedentemente i fabbricati). Questo lavoro implica un ulteriore tempo di 2 giornate/uomo. Una volta assegnato il codice zona ad ogni area poligonale, si procederà al salvataggio delle zone su singolo layer ed esportazione dei layer verso il software di editing dove saranno importati sempre come singoli layer nell aerofotogrammetria di base. FASE III Sovrapposizione nel S.I.T. della mappa catastale con quella precedentemente preparata (aerofoto con zonizzazione P.G.T.). FASE IV Applicazione soluzione Cloud Web G.I.S. Il software utilizzato deve essere royalty free (nessun costo di licenze). Alla soluzione G.I.S. Cloud deve essere affiancato il software di editing del disegno sempre tramite software royalty free. FASE V Fruizione in Internet. Deve essere proposta soluzione Cloud che permetta il raggiungimento di un duplice obiettivo:

9 - risparmio da parte dell Ente in termini di licenze software e unità di calcolo elaborativo (computer potenti). - massima elasticità nella definizione del server Internet. Le soluzioni Cloud sono pensate proprio per specifiche esigenze; deve essere in ogni momento possibile riconfigurare l hardware in tempo zero aumentando o diminuendo il disco a disposizione, le CPU da impiegare e la memoria RAM allocata. Inizialmente può essere attivata la configurazione di doppia CPU su doppio server distribuito (in ottemperanza alla direttiva per gli Enti Pubblici sulla Continuità Operativa disposizioni CAD Codice dell Amministrazione Digitale). La potenza elaborativa dei singoli PC è totalmente ininfluente in quanto verranno sfruttati solo per la comunicazione con i server tramite un browser (Internet Explorer, Mozilla FireFox, etc.). FASE VI Deve essere garantito servizio gratuito di teleassistenza sull utilizzo dei software. FASE VII Otto giornate di cui una da suddividersi in varie parti e da usufruirsi nella realizzazione del progetto per una costante monitorizzazione dello stato di fatto e sette per la formazione sulla soluzione G.I.S. Cloud ed il software di editing del disegno. Acquisto: N. 5 monitor da 21 risoluzione 1920x :9; N. 6 Monitor da 17 ; HARDWARE per lo storage dei dati L elevato incremento della quantità di informazioni da gestire e conservare, rilevato negli ultimi due anni, soprattutto per quanto riguarda l Area dei Servizi al Territorio, richiede la disponibilità di maggior spazio di memorizzazione dei dati presso il CED comunale. In via provvisoria, per superare le attuali limitazioni e contenere la spesa si ritiene sufficiente acquistare un Network Attached Storage (NAS) E necessario, inoltre, proteggere il NAS con un gruppo di continuità (UPS) al fine di garantirne il regolare funzionamento e lo spegnimento assistito, in caso di prolungati blackout elettrici. Le caratteristiche tecniche del NAS sono le seguenti: Specifiche tecniche: CONNETTIVITÀ Numero porte LAN 2 Connettori porte LAN RJ45

10 Velocità LAN 10 / 100 / 1000 Mb Numero porte USB 3 Porta Console No Conformità LAN IEEE (10mBPS), 802.3u (100MBPS), 802.3ad, 802.3z STORAGE Unità di memoria HDD Numero Bay Totali 4 Numero Dischi Inclusi 4 Capacità Storage Dischi Inclusi Gb Supporto Enclosures No PROTOCOLLI Cifs Sì SMB Sì AFP Sì NFS Sì Http Sì Https Sì FTP Sì Ftps Sì Rsync Sì Iscsi Sì LIVELLI RAID RAID 0 (Striping) Sì RAID 1 (Mirroring) Sì Raid 5 Sì Raid 6 No Jbod No CARATTERISTICHE TECNICHE Posizionamento Professional Bus per Hard Disk SATA Tipo File Systems EXT2/EXT3 Supporto RAID Sì Supporto IP IPv4/IPv6 CARATTERISTICHE FISICHE Formato Chassis Desktop Colore Chassis Nero Larghezza massima 134 mm Profondità massima 223 mm Peso gr

11 Led Led Power/Stato, LCD ALIMENTAZIONE Power Supply AC Power Supply Tensione 220 V Power Supply Frequenza 50 Hz Power Supply Potenza Assorbita 45 W Alimentatore ridondato No CONFORMITÀ Dichiarazione di Conformità EN :2001+A1:2004 EN 55022:1994 w/a1:1995, A2:1997 EN 55024:1998 w/a1:2001 and A2:2003 CONFEZIONE con Cavi, Software e Manuali Le caratteristiche tecniche dell UPS sono le seguenti: Specifiche tecniche: CARATTERISTICHE GENERALI Destinazione d'uso Protezione Server e reti pc Formato Tower Colore Nero Protezione circuito Interruttore automatico Tecnologia Pannello di controllo Allarme VI ( Voltage Independent) LED multi-funzione e console di controllo Allarme in funzionamento On battery : allarme batteria con basso livello di carica : allarme tono continuo sovraccarico USCITA Potenza erogata Watt WATT Potenza Erogata Va Va Efficienza a pieno carico 98 % Spine elettriche connettibili 11 Tipologie spine IEC C13 Numero spine telefoniche agganciabili 0 Tensione in uscita 220V Sì Tensione in uscita 230V Sì

12 Tensione in uscita 240V Sì Frequenza d'uscita Minima 50 Hz Frequenza d'uscita Massima 60 Hz Distorsione tensione di uscita (meno del) 5 % Tipo di forma d'onda Sinusoidale Valutazione efficienza energetica 0 Joules Tempo d'intervento 6 ms Bypass No Altre caratteristiche uscita Connessioni di uscita (8) IEC 320 C13 (1) IEC 320 C19 (2) IEC Jumpers BATTERIE E TEMPI DI FUNZIONAMENTO Numero batterie incluse 1 Tecnologia Ermetiche piombo al Durata batterie a pieno carico in caso di blackout 7 Min Durata batterie a metà carico in caso di blackout 24 Min Tensione nominale 12 V Capacità 7 Ah Tempo di ricarica tipico Altre caratteristiche Batterie 3 Ore Confezione sostituzione batterie : RBC55 INGRESSO Numero Connettori in ingresso 1 Tipologia connettori in ingresso IEC-320 C20 Schuko CEE 7 / EU1-16P British BS1363A Tensione in entrata 220V No Tensione in entrata 230V Sì Tensione in entrata 240V No Campo tensione in ingresso minima 160 V Campo tensione in ingresso massima 286 V Campo tensione in ingresso minima regolabile 151 V Campo tensione in ingresso massima regolabile 302 V Tipologia connettori in ingresso IEC-320 C20 Schuko CEE 7 / EU1-16P British BS1363A

13 British BS1363A CONNETTIVITÀ Seriale Rs-232 C Sì Scheda di rete No Usb Altre connessioni Sì Porta di interfaccia: DB-9 RS-232,SmartSlot,USB Available SmartSlot Interface Quantity: 1 Emergency Power Off (EPO) Opzionale DIMENSIONI E PESO Altezza 43,5 cm Larghezza 19,7 cm Profondità 54,4 cm Peso 48,8 kg Altezza rack 0 U REQUISITI E CONSUMO ENERGETICO Potenza assorbita in esercizio W Tensione di alimentazione 230 V Tipo pannello di controllo LCD LED multi-funzione e console di controllo CERTIFICAZIONI Certificazione C-tick Sì Certificazione CE Sì Certificazione GOST No Certificazione VDE Sì Altre certificazioni C-tick,CE,EN ,EN ,VDE INFORMAZIONI AMBIENTALI Rumorosità 45 db Intervallo di temperatura di funzionamento 0-40 C C Intervallo di temperatura di funzionamento Intervallo umidità di funzionamento 0-40 C C 0-95% % INCLUSO NELLA CONFEZIONE: Software su CD/DVD

14 Il costo complessivo per la realizzazione dei progetti sopra esposti viene stimato, a seguito indagine di mercato, in complessivi Euro ,00 (iva inclusa).

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA INDICE Art. 1 (Oggetto) Art. 2 (Definizioni) Art. 3 (Ambito di applicazione) Art. 4 (Istituzione dello Sportello Unico

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE I problemi del sistema vigente Lo Sportello Unico per le attività Produttive (SUAP) non ha avuto diffusione su tutto il territorio nazionale e non ha sostituito

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO art. 11, comma 1 lett. a) e comma 5 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Invio della domanda on line ai sensi

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

CATALOGO. Soluzioni per la protezione della potenza di apparecchiature di rete e IT

CATALOGO. Soluzioni per la protezione della potenza di apparecchiature di rete e IT CATALOGO Soluzioni per la protezione della potenza di apparecchiature di rete e IT 0 0 Scelta della soluzione su misura per la protezione Tecnologie UPS VFD offline (Voltage and Frequency Dependent) Le

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

TOPVIEW Rel. 1.00 06/02/14

TOPVIEW Rel. 1.00 06/02/14 Windows software per strumenti di verifica Pag 1 of 16 1. GENERALITA SOFTWARE TOPVIEW Il software professionale TopView è stato progettato per la gestione di dati relativi a strumenti di verifica multifunzione

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Informazioni sul documento Redatto da Ruben Pandolfi Responsabile del Manuale Operativo Approvato da Claudio Corbetta Amministratore Delegato

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI Firenze, mercoledì 10 Maggio 2011 VERSIONE 1.2 DEL 10 Maggio2011 Pagina 2 di 8 In queste pagine

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli