GUIDA AL CONTROLLO DI GESTIONE Pianificazione e controllo d impresa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUIDA AL CONTROLLO DI GESTIONE Pianificazione e controllo d impresa"

Transcript

1 MASTER PART TIME GUIDA AL CONTROLLO DI GESTIONE Pianificazione e controllo d impresa MASTER DI SPECIALIZZAZIONE 10 giorni non consecutivi - formula infrasettimanale MILANO, DAL 14 SETTEMBRE 2009 Per l acquisto dell intero percorso in omaggio la collana Master24 Amministrazione, Finanza e Controllo Sconto 30% per le iscrizioni all intero percorso entro il 31/07/2009 NOVITÀ 2009: > Gestione strategica dei costi > Strumenti innovativi di misurazione delle performance > Impatto degli IAS

2 INTRODUZIONE In collaborazione con: In un contesto economico e di mercato come quello attuale, il controllo di gestione assume un ruolo centrale e strategico, ancor più che nel passato. Questa struttura, che aggrega e controlla i dati per analizzare l impiego e l efficienza delle risorse a disposizione, diventa depositaria di tutte le informazioni e dei dati necessari per misurare le performance aziendali. Diviene quindi fondamentale strutturare nuovi ed efficaci meccanismi di pianificazione e controllo capaci di misurare ed interpretare gli andamenti aziendali al fine di orientare le scelte future e verificare il raggiungimento degli obiettivi strategici d impresa. A questo proposito, Il Sole 24 ORE organizza un percorso formativo destinato a fornire un quadro completo e integrato degli strumenti di pianificazione e controllo, dai più tradizionali ai più innovativi, al fine di consentire agli operatori di consolidare le proprie competenze e di acquisire gli strumenti per intervenire in azienda sui sistemi di pianificazione e controllo già in atto, migliorandoli o implementandone di nuovi e più adeguati alle peculiarità dell impresa. 2

3 Formazione24ORE ha sviluppato un offerta formativa sempre più innovativa e differenziata volta a soddisfare, da un lato, le esigenze di formazione di giovani neo laureati o con brevi esperienze di lavoro, e, dall altro, le necessità di aggiornamento di manager e professionisti di imprese pubbliche e private. Oggi l offerta, ampia e diversificata, è strutturata per soddisfare i diversi livelli di formazione, interazione e approfondimento con gli Esperti del gruppo editoriale. La Business School realizza: > i Master post laurea, diurni e full time, che prevedono un periodo di stage e sono indirizzati a quanti intendono inserirsi nel mondo del lavoro con un elevato livello di qualificazione e competenza, requisiti oggi indispensabili sia per i giovani laureati sia per i neo inseriti in azienda; > i Master di specializzazione, strutturati in diverse formule di frequenza part time, pensati per giovani professionisti inseriti nel mondo del lavoro che intendono accelerare il proprio percorso di carriera; > Executive24, i Master part time per la classe dirigente, strutturati in formula blended, con sessioni in distance learning alternate a sessioni in aula, studiati per manager e imprenditori che vogliono conciliare carriera e formazione. La soluzione ideale per il management che aggiorna le proprie competenze in uno scenario di mercato in continuo cambiamento. > Master24, percorsi part time e full time strutturati con un modello formativo innovativo basato sull apprendimento a distanza. Dal successo della collana multimediale è nata la possibilità di integrare l autoformazione in aula con gli Esperti per conseguire il diploma di Master24. La completezza dell offerta trova una continua fonte di innovazione e di aggiornamento nel quotidiano, nelle riviste specializzate, nei libri e nei prodotti editoriali multimediali. La scelta dei temi attinge dall esperienza della redazione specializzata in formazione, dal confronto con esperti e giornalisti, dal dialogo continuo con gli oltre 6000 manager che ogni anno frequentano le aule di Formazione24ORE, di cui la Business School fa parte. Un obiettivo comune: fornire una formazione concreta sui temi di economia, finanza e management e focalizzata sulle diverse esigenze di giovani manager e professionisti. Associato FORMAZIONE24ORE LA LA FORMAZIONE DAI DAI PRIMI NELL'INFORMAZIONE 3

4 CARATTERISTICHE DEL MASTER DI SPECIALIZZAZIONE OBIETTIVI Il Master di specializzazione è destinato a: > analizzare le logiche sottese al processo di costruzione del budget e monitoraggio dei risultati > fornire gli strumenti per creare piani alternativi e affrontare efficacemente cambiamenti di scenario > illustrare le concrete opportunità che contraddistinguono i nuovi sistemi di controllo di gestione quali l Activity Based Costing, l Activity Based Management, il Performance Management e la Balanced Scorecard > fornire gli strumenti per elaborare efficaci strategie per il controllo dei costi al fine di consentire l adozione di decisioni coerenti con le linee di sviluppo pianificate > trasferire gli strumenti per valutare preventivamente tutte le opportunità e i rischi di nuovi progetti e le metodologie per determinare la loro reale capacità di creare valore > analizzare gli effetti degli IAS/IFRS sugli strumenti di programmazione e controllo e sugli indicatori di performance aziendale. DESTINATARI Il Master è rivolto a: > Responsabili Pianificazione e Controllo > Responsabili Controllo di Gestione > Direttori Amministrativi e Finanziari > Controller > Consulenti aziendali, Liberi professionisti DOCENTI La docenza è affidata a consulenti, manager, operatori del settore ed Esperti che con una collaudata metodologia didattica assicurano un apprendimento graduale e completo. Sono i professionisti che collaborano da anni alle numerose attività editoriali del Sole 24 ORE (pubblicazioni, libri, attività multimediali) nonché esperti formatori del Sole 24 ORE Formazione. METODOLOGIA DIDATTICA Tutti gli argomenti del Master sono affrontati attraverso una metodologia didattica interattiva, che affianca all analisi dei singoli argomenti testimonianze, case history ed esercitazioni. 4

5 LA STRUTTURA DEL MASTER MATERIALE DIDATTICO Oltre al quotidiano Il Sole 24 ORE, ai partecipanti saranno distribuite dispense strutturate ad hoc, contenenti gli schemi utilizzati in aula dai docenti e i seguenti libri editi dal Sole 24 ORE: > La Guida del Sole 24 ORE al Controllo di Gestione a cura di Umberto Bocchino > La Guida del Sole 24 ORE alla Balanced Scorecard a cura di Stefano Tonchia. MASTER24 AMMINISTRAZIONE, FINANZA & CONTROLLO A chi acquista l intero Master verrà data in omaggio - ad integrazione del materiale didattico e della formazione in aula - la collana di Master24 Amministrazione, Finanza e Controllo. Per l acquisto invece di un singolo modulo verrà distribuito il cofanetto sul tema pertinente il modulo scelto. ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE Al termine di ciascun modulo sarà distribuito a ciascun partecipante l attestato di partecipazione. II Master, a numero chiuso e frequenza obbligatoria, si sviluppa in 5 moduli non consecutivi due giorni al mese per un totale di 10 giornate d aula pari a 70 ore di formazione. Orari degli incontri: dalle 9.15 alle e dalle alle per un totale di 70 ore di formazione. CALENDARIO DELLE LEZIONI Settembre lunedì 14 - martedì 15 Ottobre mercoledì 14 - giovedì 15 Novembre lunedì 2 - martedì 3 Dicembre martedì 1 - mercoledì 2 mercoledì 16 - giovedì 17 5

6 IL PROGRAMMA 1 MODULO BUDGET E REPORTING PER IL MONITORAGGIO DEI RISULTATI AZIENDALI Milano, 14 e 15 settembre 2009 La redazione del budget a supporto della pianificazione di lungo periodo > Duplice ruolo del budget nel sistema di pianificazione e controllo: strumento organizzativo di condivisione e strumento economico di allocazione delle risorse > Raccordo tra pianificazione strategica, piano d impresa e budget > Finalità e contenuti del budget: - influenza delle variabili esogene - individuazione dei macro obiettivi aziendali - interessi degli stakeholders alla base del budget Fasi del processo di budget > Obiettivi aziendali e obiettivi di unit > Redazione dei budget operativi: budget commerciale, budget produttivo, budget delle altre aree funzionali Monitoraggio e aggiornamento del budget > Aggiornamento delle previsioni: il processo di forecast > Reattività ai cambiamenti esterni > Revisione del budget e azioni correttive > Contingency budget: - la gestione dei cambiamenti di scenario - la business impact analysis: portata e durata dell evento - obiettivi del contingency budget: raggiungimento dei volumi, mantenimento del market share e profit protection - strategie di gestione degli eventi critici Verifica dei risultati: il reporting tradizionale > Finalità e principi del reporting > Struttura e livelli di report > Frequenza e tempestività delle rilevazioni > Scelta dei contenuti: indicatori economico-finanziari e di performance di processo Analisi degli scostamenti tra budget e consuntivo > Variance analysis: variazioni di prezzo, volumi, efficienza e spesa > Rilevanza delle variazioni di costi fissi > Analisi della redditività globale, di divisione, di business o di linea Evoluzione del sistema di reporting > Fattori critici di successo > Definizione della Value Proposition > Come implementare il sistema di reporting strategico La Balanced Scorecard Dalle variabili economiche a quelle finanziarie > Costruire un modello di controllo finanziario > Scelta degli indicatori: - di redditività: ROE, ROI, ROS - finanziari: cash flow, EVA > Il rendiconto finanziario come strumento di controllo 6

7 Il controllo di gestione applicato alle variabili finanziarie > Controllare la dinamica finanziaria e patrimoniale > Aree di applicazione del controllo finanziario 2 MODULO DAL CONTROLLO OPERATIVO AL CONTROLLO STRATEGICO: STRUMENTI INNOVATIVI PER LA MISURAZIONE DELLE PERFORMANCE Milano, 14 e 15 ottobre 2009 Dal controllo direzionale alla gestione strategica > L evoluzione del sistema aziendale > L importanza del processo di pianificazione e controllo a supporto della conoscenza della dinamica competitiva > Impatto dei fattori ambientali sulle decisioni strategiche > Costruzione di un sistema di indicatori in relazione alle strategie aziendali L Activity Based Management > Identificazione e gestione delle core competence > La mappatura dei processi aziendali > Razionalizzazione delle attività > Valutazione degli interventi e realizzazione degli obiettivi di miglioramento La gestione dei costi basata sulle attività: l Activity Based Costing > L ABC per il monitoraggio dei costi indiretti di struttura > I presupposti dell Activity Based Costing > Gli strumenti di raccolta delle informazioni > L identificazione e la descrizione delle attività > L individuazione dei cost drivers e activity drivers > La determinazione del costo di attività e di prodotto > Vantaggi e limiti dell ABC > Applicazioni pratiche L Activity Based Budgeting > Finalità e vantaggi dell ABB > Quantificazione degli activity driver e dei process driver > L ABB per il giusto dimensionamento degli organici La Balanced Scorecard > Obiettivi della BS > Dimensioni: clienti, processi, innovazione e apprendimento > Elaborazione di indicatori per la misurazione delle performance > Processi fondamentali e definizione della strategia aziendale > Determinazione dei parametri per il controllo e il raggiungimento degli obiettivi aziendali > Rapporti tra obiettivi individuali e obiettivi aziendali: la realizzazione di un sistema premiante > Criticità del sistema 7

8 Il sistema di reporting basato sui processi: il performance management > Caratteristiche e principi di costruzione > Informazioni chiave di natura contabile e gestionale > Articolazione delle informazioni per aree, funzioni e processi > I livelli di sintesi del reporting in funzione degli utenti del sistema > L individuazione dei KPI aziendali > Collegamenti tra indicatori, leve e responsabilità gestionale L analisi comparata dei risultati aziendali: il benchmarking > Fattori che inducono all utilizzo del benchmarking > Caratteristiche principali, vantaggi e criticità del sistema > Le fasi operative e le tipologie del benchmarking > Il benchmarking per il miglioramento della posizione competitiva > Contributi del benchmarking alla creazione e all incremento del valore 3 MODULO PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DEI COSTI A SUPPORTO DELLE SCELTE DI BUSINESS Milano, 2 e 3 novembre 2009 Strategic cost management: i costi a supporto delle scelte strategiche d impresa > L influenza sui costi della dinamica ambientale e della complessità aziendale > Relazione tra costi e posizionamento competitivo > L analisi dei costi attraverso la valutazione del modello di business > Le determinati strategiche di costo nel lungo termine Gestione dei costi strategici ed operativi > Tipologie di costo e loro classificazione > Costruzione ed utilizzo del direct costing > Configurazione ed utilizzo del full costing > Scelta del metodo ottimale > La configurazione dei costi e l impatto sul controllo di gestione e sul Budget > La gestione dei costi attraverso la contabilità analitica > Il passaggio dalla contabilità generale alla contabilità analitica > Le logiche di destinazione per la lettura dei costi e dei margini aziendali > Incidenza dei costi sulle scelte di pricing di prodotto/servizio > La determinazione del costo di un prodotto/servizio > Le particolarità delle imprese multibusiness > Analisi del Break Even Point > Determinazione dei prezzi di vendita > Le particolarità dei prodotti servizi su commessa > Sviluppo di un preventivo di commessa 8

9 Decisioni operative e strategiche per il controllo e la riduzione dei costi > Scelte di Make or buy: come confrontare i ricavi ed i costi in via differenziale > Decisioni di esternalizzazione o delocalizzazione > Configurazione di costo e marginalità/ redditività > Strategic sourcing: l influenza delle strategie di acquisto nel contenimento dei costi > Ruolo del procurement e dell e-procurement > Indicatori operativi di efficacia ed efficienza Le metodologie a supporto della gestione strategica, operativa ed organizzativa dei costi > I limiti del costing tradizionale > Analisi per processi: concetti base > La costruzione del modello ABC: dagli activity drivers ai cicli di ribaltamento > Dall ABC all Activity Based Management: analisi dei processi aziendali per la riduzione dei costi > Cost reduction: i fattori critici di successo > Principali fasi e modalità applicative del processo di target costing > La gestione dei costi attraverso la Balanced Scorecard > Progetti di investimento e riduzione dei costi: modelli di analisi costo/ opportunità > Costi e servizi infragruppo Variance analysis: analisi degli scostamenti > Rilevanza delle variazioni di costi fissi > Incidenza delle variazioni di costi per materie prima > Impatto delle variazioni dei costi sulla redditività aziendale e sul risultato operativo 4 MODULO ANALISI DI FATTIBILITÀ E CONTROLLO DI PROGETTO Milano, 1 e 2 dicembre 2009 Elementi tecnici per l accounting di progetto > Processi di Project Management > Organizzazione delle commesse operative e relazione con la Work Breakdown Structure di progetto > Classificazione dei costi e strutture di costo > Conto economico di progetto: aspetti generali Studio di fattibilità e pianificazione delle risorse > Assetto organizzativo e identificazione delle risorse > Definizione delle attività e dei tempi > Analisi del portafoglio di progetti e collegamento con la pianificazione aziendale 9

10 Sistema di pianificazione e controllo di progetto > Analisi e coordinamento dei processi di pianificazione e controllo > Collegamento tra fattibilità del progetto e pianificazione aziendale complessiva > Creazione delle condizioni utili al monitoraggio dei risultati: i centri di progetto Ripianificazione del progetto > Controllo in corso dei risultati ottenuti e delle risorse impiegate > Revisione del budget di progetto: tempi e modalità Analisi economico-finanziarie e Business Plan > Costruzione dei bilanci previsionali: il conto economico, lo stato patrimoniale e la stima del fabbisogno finanziario > Determinazione del Bep > Costruzione dei flussi di cassa > Capitale di funzionamento (Net Working Capital) e sforzo finanziario Problematiche connesse ai progetti pluriennali Metodologie e tecniche di attribuzione dei costi ai progetti > Attribuzione dei costi diretti a progetto > Individuazione dei cost driver, scomposizione e imputazione dei costi comuni > La logica Activity-Based nel controllo dei progetti Valutazione della redditività del progetto: principali indicatori > Stima del costo del capitale e dei rischi finanziari collegati all attuazione del progetto > Tasso di rendimento contabile > Payback period: versione semplice e attualizzata > Tasso di rendimento interno (IRR) > Valore Attuale Netto (VAN) Conto economico delle aziende di Commessa > La valorizzazione dei ricavi secondo i principi contabili internazionali (IAS/ IFRS) > I ricavi secondo il metodo delle milestone > I ricavi secondo il metodo del cost to cost > Gross margin a standard e gross margin effettivo: under/over run di commessa Il Reporting: controllo dei risultati e analisi degli scostamenti > Preventivo esecutivo e preventivo aggiornato: le curve dei costi di progetto > Dimensione temporale, tipologie e analisi degli scostamenti > Metodologia dell Earned Value > Schedule Variance: Budget Cost Work Performed vs. Budget Cost Work Scheduled > Cost Variance: Budget Cost Work Performed vs. Actual Cost Work Performed > Tipologie di Reporting: di progetto, operativo e direzionale 10

11 5 MODULO L IMPATTO DEGLI IAS/IFRS SUL CONTROLLO DI GESTIONE Milano, 16 e 17 dicembre 2009 Quadro normativo di riferimento > Le Direttive n. 51/03 e n. 65/01 e il D. Lgs 38/05 > Gli ultimi documenti OIC Gli IAS/IFRS e l impatto sulla contabilità > Ambito di applicazione degli IAS/IFRS > Excursus sulle esenzioni facoltative ed eccezioni obbligatorie previste dall IFRS 1 > Esigenze di integrazione degli IAS/ IFRS nel sistema amministrativo > La convenienza ad utilizzare gli IAS/ IFRS > Verso nuovi sistemi integrati nel sistema amministrativo: la contabilità finanziaria e la contabilità fiscale Le metodologie di integrazione delle architetture contabili civilistiche e gestionali con gli IAS/IFRS > La chart of account integrata con gli IAS/IFRS > Il piano di codifica di budget integrati con i principi contabili internazionali > Automatismi contabili nei sistemi amministrativi integrati: evoluzione IAS/IFRS ed esigenze fiscali I sottosistemi amministrativi e gli IAS/IFRS > Il sottosistema del credito > L impatto degli IAS/IFRS sul sottosistema del debito > Attività immateriali, avviamento e immobilizzazioni > Il sottosistema delle rimanenze e del magazzino > Benefici ai dipendenti: il sottosistema risorse umane IAS/IFRS e controllo di gestione > Dalla Contabilità Gestionale all Informativa di Settore IAS/IFRS > IFRS 8 - Operating Segment L impatto degli IAS/IFRS sul sistema di reporting e sui Key Performance Indicator > La produzione sistematica delle informazioni contabili per settore > L informativa legata alle gestione di finanza e tesoreria IAS/IFRS e budget finanziario > IAS 7- Rendiconto finanziario > IAS 39 - Strumenti finanziari > IAS 36 - Impairment test e cash generating unit IAS/IFRS nelle Small Medium Entities (S.M.E.) > Il sistema IAS/IFRS semplificato > I sistemi contabili integrati nelle piccole e medie imprese di supporto agli IAS/IFRS IAS/IFRS e la previsioni delle imposte > IAS 12 - Imposte sul reddito > Contabilizzazione imposte differite > Contabilizzazione imposte anticipate 11

12 DOCENTI Corrado Assenza Consulente Direzionale Nagima Fabrizio Bencini Partner Kon Vincenzo Ferragina Partner Kon Antonino Lo Sardo Consulente Direzionale Nagima Umberto Rubello Partner Dimensione Controllo Massimo Saita Preside della Facoltà di Economia Aziendale Università degli Studi di Milano-Bicocca Paola Saracino Professore Associato di Bilancio e Principi Contabili Internazionali Università degli Studi di Milano-Bicocca Massimo Solbiati Partner Dimensione Controllo Massimiliano Tambara Regional Finance Director Gruppo Stanley 12

13 INFORMAZIONI E MODALITÀ DI ISCRIZIONE QUOTA DI PARTECIPAZIONE > Iscrizione al Master: Speciale sconto 30% per l acquisto dell intero Master entro il 31/07/ , % IVA anzichè 5.900,00 Con l acquisto del Master in omaggio la collana multimediale Master24 Amministrazione, Finanza e Controllo (20 cofanetti) > Iscrizione ad 1 singolo modulo: 1.180, % IVA > Iscrizione a 2 moduli: sconto del 10% > Iscrizione a 3 e 4 moduli: sconto del 15% Sono inoltre disponibili finanziamenti a tasso agevolato. ADVANCE BOOKING per le iscrizioni all intero percorso entro il 31/07/2009 Sconto 30% FINANZIAMENTI AGEVOLATI Al fine di sostenere i partecipanti nella copertura della quota del Master, la Business School ha stipulato una convenzione con Banca Sella che permette la concessione di prestiti bancari a tasso agevolato, ottenibili senza presentazione di garanzie reali o personali di terzi, con pagamento della prima rata dopo 6 mesi dalla fine del Master. I dettagli sono disponibili sul sito della Business School. SEDE DEL MASTER La sede del Corso è la Business School del Sole 24 ORE: Via Monte Rosa, Milano Tel Segreteria organizzativa A cura di OFFERTA COMMERCIALE SCONTI CUMULABILI Advance Booking SCONTO 30% per le iscrizioni pervenute entro il 31/07/2009 Iscrizione Multipla SCONTO 10% per l acquisto di 2 iscrizioni da parte della stessa Azienda/Ente SCONTO 15% per l acquisto di 3 o più iscrizioni da parte della stessa Azienda/Ente Iscrizioni on line - SHOPPING 24 SCONTO 5% sulla quota di iscrizione ALTRE AGEVOLAZIONI SCONTI NON CUMULABILI Abbonati alle Riviste Specializzate del Sole 24 ORE SCONTO 10% sulla quota di iscrizione Partecipanti a precedenti iniziative della Business School del Sole 24 ORE (Master full time o master part time) SCONTO 10% sulla quota di iscrizione 13

14 COME ISCRIVERSI Il percorso è a numero chiuso. Dal sito internet: Telefonicamente con successivo invio della scheda di iscrizione Fax: inviando direttamente la scheda di iscrizione MODALITÀ DI PAGAMENTO VERSAMENTO IN UNICA SOLUZIONE pagamento in un unica soluzione tramite: > bonifico bancario Intestazione/Coordinate bancarie: Il Sole 24 ORE Banca Popolare di Lodi Sede Piazza Mercanti, Milano IBAN IT 29 E > carta credito circuiti: VISA, MASTERCARD, AMERICAN EXPRESS > PayPal VERSAMENTO RATEIZZATO Pagamento tramite bonifico bancario da effettuare in due rate secondo la seguente tempistica: > prima rata: al momento dell iscrizione > seconda rata: entro il 2 novembre Causale di versamento. Occorre indicare: > il codice TZ4159, > gli estremi della fattura (se pervenuta) > il codice cliente Al ricevimento della quota di iscrizione verrà spedita lettera assicurata convenzionale con la fattura quietanzata intestata secondo le indicazioni fornite. Copia del versamento di entrambe le rate DEVE essere SEMPRE inviata ai seguenti riferimenti: fax:

15 SCHEDA D ISCRIZIONE L iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento della presente scheda - da inviarsi via fax al n debitamente compilata in tutte le sue parti e sottoscritta per accettazione. Cod. TZ Master di Specializzazione Guida al controllo di gestione Cod. TA Modulo: Budget e reporting per il raggiungimento degli obiettivi aziendali Cod. TA Modulo: Dal controllo operativo al controllo strategico Cod. TA Modulo: Pianificazione e controllo dei costi a supporto delle scelte di business Cod. TA Modulo: Analisi di fattibilità e controllo di progetto Cod. TA Modulo: L impatto degli IAS/IFRS sul controllo di gestione DATI DEL PARTECIPANTE Nome Cognome Luogo e data di nascita Titolo di studio Funzione Società Settore Indirizzo Città Prov. Cap. Tel. Cell. Fax DATI PER LA FATTURAZIONE Intestatario fattura P.IVA (obbligatorio) Codice Fiscale (obbligatorio) Indirizzo Città Prov. Cap. AGEVOLAZIONI Abbonato rivista N. Altri sconti Firma In caso di Ente Pubblico esente ex Art. 10 D.P.R. 633/72 come modificato dall Art. 14 L. 537/93, barrare la casella Modalità di pagamento: Bonifico Bancario Assegno Bancario Assegno Circolare Modalità di disdetta: È attribuito a ciascun partecipante il diritto di recedere ai sensi dell art Cod. Civ. che dovrà essere comunicato con disdetta da inviare in forma scritta via fax al numero 02/ e potrà essere esercitato con le seguenti modalità: > entro 5 gg. lavorativi precedenti la data dell iniziativa (compreso il sabato), il partecipante potrà recedere senza dover alcun corrispettivo alla nostra società che, pertanto, provvederà al rimborso dell intera quota, se già versata; > oltre il termine di cui sopra e fino al giorno stesso dell iniziativa, il partecipante potrà recedere pagando un corrispettivo pari al 25% della quota di iscrizione, che potrà essere trattenuta direttamente dalla nostra società, se la quota è già stata versata. La nostra società provvederà ad emettere la relativa fattura. Se l iscrizione dovesse pervenire nei 5 giorni precedenti l iniziativa, in caso di disdetta sarà comunque applicata la penale di cui sopra. In caso di mancata partecipazione senza alcuna comunicazione di disdetta, il partecipante dovrà corrispondere l intera quota. Ai sensi dell Art C.C. approvo espressamente la clausola relativa alla disdetta. Firma INTERNET Informativa ex D. Lgs. n. 196/03 Tutela della privacy. I dati personali raccolti con questa scheda sono trattati per la registrazione all iniziativa, per elaborazioni di tipo statistico, e per l invio, se lo desidera, di informazioni commerciali su prodotti e servizi delle Società del Gruppo Il Sole 24 ORE e degli Sponsor, con modalità, anche automatizzate, strettamente necessarie a tali scopi. Il conferimento dei dati è facoltativo ma serve per l esecuzione del servizio, che comprende, a Sua discrezione, l invio di informazioni commerciali.titolari del trattamento sono Il Sole 24 ORE S.p.A.,Via Monte Rosa, 91, Milano il cui Responsabile del trattamento è la società Effeuno Srl con sede in Milano 20146, in via Bertieri nr. 1 e gli Sponsor dell iniziativa. Potrà esercitare i diritti di cui all articolo 7 del D. Lgs. n. 196/03 (accesso, integrazione, correzione, opposizione, cancellazione) scrivendo a Il Sole 24 ORE Formazione, Via Monte Rosa 91, Milano o al sopraindicato Responsabile del trattamento dei dati personali ed agli Sponsor. L elenco completo e aggiornato di tutti i Responsabili del trattamento del Sole 24 ORE S.p.A. è disponibile presso l Ufficio Privacy, Via Monte Rosa 91, Milano. I dati saranno trattati, per il Sole 24 ORE, da addetti preposti alla gestione dell iniziativa, al marketing ed all amministrazione e potranno essere comunicati alle società del Gruppo per le medesime finalità della raccolta, agli istituti bancari e a società esterne per l invio del materiale promozionale. Consenso Letta l informativa, > con la consegna della presente scheda consento al trattamento dei miei dati personali con le modalità e per le finalità indicate nella stessa informativa > attraverso il conferimento dell indirizzo , del numero di telefax e/o del numero di telefono (del tutto facoltativi) consento all utilizzo di questi strumenti per l invio di informazioni commerciali. L adesione all iniziativa dà diritto a ricevere offerte di prodotti e servizi del Sole 24 ORE S.p.A. Se non desidera riceverle, barri casella qui accanto

16 IL PERCORSO DEL TUO SAPERE - MASTER FULL TIME E PART TIME MASTER EXECUTIVE 24

17 Servizio Clienti Tel Fax Il Sole 24 ORE Formazione - Business School Milano, Via Monte Rosa, 91 - Roma, Piazza dell Indipendenza, 23 Il Sole 24 ORE Formazione: organizzazione con sistema di qualità certificato ISO 9001:2000

Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato

Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato Il Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato Verona Il controllo di gestione CORSO BASE E AVANZATO Obiettivi Il controllo di gestione ricopre la funzione di insostituibile strumento gestionale e strategico

Dettagli

Come adattare l azienda agli sviluppi del mercato

Come adattare l azienda agli sviluppi del mercato FORMAZIONE IL SOLE 24 ORE Come adattare l azienda agli sviluppi del mercato CONTROLLO DI GESTIONE Pianificare e controllare il business Roma, 3 luglio 2006 Logiche e tecniche di costruzione del budget

Dettagli

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE www.formazione.ilsole24ore.com PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Basic program ROMA 6 a EDIZIONE DAL 7 NOVEMBRE 2014 MASTER DI SPECIALIZZAZIONE FORMULA PART TIME 6 weekend non consecutivi IL MASTER

Dettagli

Pianificare e controllare il business

Pianificare e controllare il business Amministrazione, finanza e controllo In collaborazione con Confindustria Messina Destinatari e Obiettivi del corso Il percorso formativo è rivolto a persone che operano nella funzione amministrativa delle

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6054 IV Edizione / Formula weekend 2 OTTOBRE 13 NOVEMBRE 2015 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Giovanni Fiori, Professore

Dettagli

GLI APPROFONDIMENTI SULLE RIFORME E LE NOVITÀ CON GLI ESPERTI DEL SOLE 24 ORE

GLI APPROFONDIMENTI SULLE RIFORME E LE NOVITÀ CON GLI ESPERTI DEL SOLE 24 ORE www.professionisti24.formazione.ilsole24ore.com MASTER24 DIRITTO GLI APPROFONDIMENTI SULLE RIFORME E LE NOVITÀ CON GLI ESPERTI DEL SOLE 24 ORE 4 INCONTRI PER AVVOCATI E GIURISTI D IMPRESA 16 CREDITI FORMATIVI

Dettagli

ECONOMICS D IMPRESA PER NON ADDETTI Bilancio, business plan, budget e analisi dei costi

ECONOMICS D IMPRESA PER NON ADDETTI Bilancio, business plan, budget e analisi dei costi www.formazione.ilsole24ore.com ECONOMICS D IMPRESA PER NON ADDETTI Bilancio, business plan, budget e analisi dei costi MILANO 12 a EDIZIONE DAL 17 OTTOBRE 2014 MASTER DI SPECIALIZZAZIONE 6 weekend non

Dettagli

GUIDA OPERATIVA AL CONTROLLO DI GESTIONE

GUIDA OPERATIVA AL CONTROLLO DI GESTIONE www.formazione.ilsole24ore.com GUIDA OPERATIVA AL CONTROLLO DI GESTIONE MILANO 5 a EDIZIONE DAL 16 MAGGIO 2014 MASTER DI SPECIALIZZAZIONE FORMULA PART TIME 6 weekend non consecutivi I WEEKEND MEGLIO INVESTITI

Dettagli

GOOGLE ADWORDS PROFESSIONAL

GOOGLE ADWORDS PROFESSIONAL www.formazione.ilsole24ore.com GOOGLE ADWORDS PROFESSIONAL ROMA, DALL 1 FEBBRAIO 2013-1 a edizione Corso di preparazione all esame per la certificazione Google AdWords FORMULA WEEKEND 3 weekend Sconto

Dettagli

SICUREZZA DEL LAVORO E RESPONSABILITA DELLE IMPRESE

SICUREZZA DEL LAVORO E RESPONSABILITA DELLE IMPRESE www.formazione.ilsole24ore.com A M B I E N T E / D I R I T T O SICUREZZA DEL LAVORO E RESPONSABILITA DELLE IMPRESE VENEZIA MARGHERA 1, 2 e 7 OTTOBRE 2009 1 OTTOBRE 2009 Il Testo Unico sulla sicurezza del

Dettagli

www.24oreformazione.com

www.24oreformazione.com FORMAZIONE CONTROLLO DI GESTIONE STRUMENTI E TECNICHE DI ANALISI E CONTROLLO DEI COSTI Milano, 5-6 febbraio 2004 IL CONTROLLO DI GESTIONE: DAL BUDGET ALL ANALISI STRATEGICA DEI RISULTATI Milano, 29-30-31

Dettagli

Laboratorio di Leadership - 2 a edizione Percorso esperienziale per sviluppare e potenziare il proprio stile di leadership Milano, 3-4-5 novembre 2004

Laboratorio di Leadership - 2 a edizione Percorso esperienziale per sviluppare e potenziare il proprio stile di leadership Milano, 3-4-5 novembre 2004 www.24oreformazione.com Laboratorio di Leadership - 2 a edizione Percorso esperienziale per sviluppare e potenziare il proprio stile di leadership Milano, 3-4-5 novembre 2004 Agricoltura Banche, Assicurazioni

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

Dettagli

CORSO MASTER CLASS [LA GESTIONE DELL AZIENDA] LA GOVERNANCE 360 CORSO INTENSIVO DI 7 GIORNATE

CORSO MASTER CLASS [LA GESTIONE DELL AZIENDA] LA GOVERNANCE 360 CORSO INTENSIVO DI 7 GIORNATE CORSO MASTER CLASS [LA GESTIONE DELL AZIENDA] LA GOVERNANCE 360 CORSO INTENSIVO DI 7 GIORNATE MILANO - dal 4 giugno 2013 ROMA - dal 18 giugno 2013 OBIETTIVO Approfondire gli elementi sostanziali del governo

Dettagli

Seminario. Integrare il ciclo Approvvigionamenti e Distribuzione Logistica. Milano, 20 novembre 2002 Westin Palace Hotel. Con il patrocinio di

Seminario. Integrare il ciclo Approvvigionamenti e Distribuzione Logistica. Milano, 20 novembre 2002 Westin Palace Hotel. Con il patrocinio di Milano, 20 novembre 2002 Seminario Integrare il ciclo Approvvigionamenti Con il patrocinio di In collaborazione con Integrare il ciclo Approvvigionamenti Orario dalle 9.00 alle 13.00 dalle 14.30 alle 18.00

Dettagli

Date Area Milano: Martedì 13, 20, 27 Ottobre, 3 Novembre Area Pontedera: Giovedì 5, 12, 19, 26 Novembre

Date Area Milano: Martedì 13, 20, 27 Ottobre, 3 Novembre Area Pontedera: Giovedì 5, 12, 19, 26 Novembre Da oltre 30 anni, al vostro fianco per formarvi, supportarvi, aiutarvi a crescere. K Venture Corporate Finance opera nel campo della consulenza di direzione aziendale e supporta le imprese nelle attività

Dettagli

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12 SYLLABUS Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Alessandro Cortesi Il primo macro-modulo ha l obiettivo di permettere ai partecipanti di utilizzare con efficacia i sistemi software per la corretta

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA LA MISURA DELLA PERFORMANCE AREA Core Management Skills Modulo Avanzato IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance Il corso si focalizza

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance Il corso si focalizza sulle tecniche di Management Accounting più

Dettagli

Excel per la pratica professionale. Torino. 5 week-end consecutivi 25 ore di corso. 31 gennaio 28 febbraio 2015

Excel per la pratica professionale. Torino. 5 week-end consecutivi 25 ore di corso. 31 gennaio 28 febbraio 2015 Excel per la pratica professionale Torino 31 gennaio 28 febbraio 2015 5 week-end consecutivi 25 ore di corso Sconto del 10% per iscrizioni entro 15 gennaio 2015 Excel per la pratica professionale INTRODUZIONE

Dettagli

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18 MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18 CALENDARIO GIORNATE FORMATIVE 25 novembre 2014 2 dicembre 2014 9 dicembre 2014 BUSINESS

Dettagli

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione)

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) OBIETTIVI E COMPETENZE La finanza aziendale sta diventando sempre di più uno strumento fondamentale per la crescita delle imprese,

Dettagli

Europrogettazione 2014-2020.

Europrogettazione 2014-2020. Percorso di formazione in progettazione europea per il periodo 2014-2020. 7-21 ottobre, 4 novembre 2013. Futura Europa - Milano, via Pergolesi 8. Futura Europa propone agli enti no-profit e alle pubbliche

Dettagli

Seminario. L Enterprise Risk Management ERM valido strumento di mitigazione delle perdite. Milano, 3 dicembre 2002 Westin Palace Hotel

Seminario. L Enterprise Risk Management ERM valido strumento di mitigazione delle perdite. Milano, 3 dicembre 2002 Westin Palace Hotel Milano, 3 dicembre 2002 Seminario L Enterprise Risk Management ERM valido strumento di mitigazione delle perdite con il patrocinio di L Enterprise Risk Management ERM valido strumento di mitigazione delle

Dettagli

L ANALISI DEI COSTI Z6054.1 2 OTTOBRE 9 OTTOBRE 2015. IV Edizione / Formula weekend. Amministrazione finanza e controllo

L ANALISI DEI COSTI Z6054.1 2 OTTOBRE 9 OTTOBRE 2015. IV Edizione / Formula weekend. Amministrazione finanza e controllo L ANALISI DEI COSTI 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6054.1 IV Edizione / Formula weekend 2 OTTOBRE 9 OTTOBRE 2015 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Giovanni Fiori, Professore Ordinario di

Dettagli

I titoli di credito. Caratteristiche. Le cambiali, Cambiale tratta e pagherò. Compilazione di tratte e pagherò.

I titoli di credito. Caratteristiche. Le cambiali, Cambiale tratta e pagherò. Compilazione di tratte e pagherò. Istituto tecnico economico statale Roberto Valturio A.s. 2014/15 Programma consuntivo di Economia aziendale Classe 2^ E Prof. Paolo Fabrizio Correggioli ARGOMENTI I CALCOLI FINANZIARI I rapporti di credito.

Dettagli

L ANALISI DEI COSTI Z1152.2. V Edizione / Formula weekend 1 APRILE 2016 8 APRILE 2016. Accounting, Finance & Control

L ANALISI DEI COSTI Z1152.2. V Edizione / Formula weekend 1 APRILE 2016 8 APRILE 2016. Accounting, Finance & Control L ANALISI DEI COSTI 2016 Accounting, Finance & Control Z1152.2 V Edizione / Formula weekend 1 APRILE 2016 8 APRILE 2016 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Cristiano Busco, Ordinario di Controllo di

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO E LA STRUTTURA FINANZIARIA OTTIMALE

L ANALISI DI BILANCIO E LA STRUTTURA FINANZIARIA OTTIMALE L ANALISI DI BILANCIO E LA STRUTTURA FINANZIARIA OTTIMALE 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6050.1 III Edizione / Formula weekend 11 APRILE 9 MAGGIO 2015 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Raffaele

Dettagli

FINANZA D IMPRESA Z6055 20 NOVEMBRE 2015 20 FEBBRAIO 2016. IV Edizione / Formula weekend. Amministrazione finanza e controllo

FINANZA D IMPRESA Z6055 20 NOVEMBRE 2015 20 FEBBRAIO 2016. IV Edizione / Formula weekend. Amministrazione finanza e controllo FINANZA D IMPRESA 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6055 IV Edizione / Formula weekend 20 NOVEMBRE 2015 20 FEBBRAIO 2016 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Raffaele Oriani, Professore Associato

Dettagli

I.T.C.S. PRIMO LEVI BOLLATE PROGRAMMA CONSUNTIVO. a.s. 2014/2015

I.T.C.S. PRIMO LEVI BOLLATE PROGRAMMA CONSUNTIVO. a.s. 2014/2015 I.T.C.S. PRIMO LEVI BOLLATE PROGRAMMA CONSUNTIVO a.s. 2014/2015 MATERIA Economia Aziendale CLASSE 5 SEZIONE: A Amm.Finanz.Mark. DOCENTE Antonio Barone ORE DI LEZIONE 8 Ore Settimanali STRUMENTI Con noi

Dettagli

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA TRENTO, 20-27 NOVEMBRE 4-11-18 DICEMBRE 2015 c/o CENTRO FORMAZIONE SEAC CEFOR SRL Via Solteri, 56

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA TRENTO, 20-27 NOVEMBRE 4-11-18 DICEMBRE 2015 c/o CENTRO FORMAZIONE SEAC CEFOR SRL Via Solteri, 56 PRIMA GIORNATA 20 NOVEMBRE 2015 SECONDA GIORNATA 27 NOVEMBRE 2015 TERZA GIORNATA 4 DICEMBRE 2015 QUARTA GIORNATA 11 DICEMBRE 2015 QUINTA GIORNATA 18 DICEMBRE 2015 MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA

Dettagli

A.S. 2014/2015 CLASSE 5 F SIA DISCIPLINA

A.S. 2014/2015 CLASSE 5 F SIA DISCIPLINA PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2014/2015 CLASSE 5 F SIA DISCIPLINA Economia Aziendale DOCENTE Rezzonico Isabella MODULO E/O UNITA DIDATTICA CONTABILITÀ GENERALE BILANCI AZIENDALI E REVISIONE LEGALE DEI CONTI CONTENUTI

Dettagli

Europrogettazione 2014-2020

Europrogettazione 2014-2020 Europrogettazione - Percorso di formazione in progettazione europea per il periodo - 16 e 30 marzo, 13 aprile 2015 Futura Europa - via Pergolesi 8, Milano Futura Europa propone agli enti no-profit e alle

Dettagli

Tecniche e strumenti per la vendita relazionale Ruolo e competenze chiave del venditore-consulente

Tecniche e strumenti per la vendita relazionale Ruolo e competenze chiave del venditore-consulente www.formazione.ilsole24ore.com/bs Corso di Perfezionamento Tecniche e strumenti per la vendita relazionale Ruolo e competenze chiave del venditore-consulente Milano, dal 2 ottobre 2006 2 In collaborazione

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

ENERGY MANAGEMENT Strategie e strumenti per l approvvigionamento e l ottimizzazione dell energia in azienda

ENERGY MANAGEMENT Strategie e strumenti per l approvvigionamento e l ottimizzazione dell energia in azienda www.formazione.ilsole24ore.com/bs MASTER PART TIME ENERGY MANAGEMENT Strategie e strumenti per l approvvigionamento e l ottimizzazione dell energia in azienda MILANO, DAL 13 NOVEMBRE 2009-1 a edizione

Dettagli

L'IMPLEMENTAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE DELL ENERGIA (ISO 50001:2011) (modulo BASE)

L'IMPLEMENTAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE DELL ENERGIA (ISO 50001:2011) (modulo BASE) Il D. Lgs. 102/2014 pone nuovi obblighi a carico di imprese e Pubblica Amministrazione, in un contesto sempre più competitivo dove il mercato richiede competenza e capacità di analisi i corsi EnergyINlink

Dettagli

CSR MANAGEMENT RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA La comunicazione responsabile come leva per la crescita del valore d impresa

CSR MANAGEMENT RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA La comunicazione responsabile come leva per la crescita del valore d impresa www.formazione.ilsole24ore.com CSR MANAGEMENT RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA La comunicazione responsabile come leva per la crescita del valore d impresa ROMA, DAL 25 MAGGIO 2012-1 a edizione MASTER

Dettagli

FACILITY MANAGEMENT L importanza della pianificazione degli spazi e la gestione dei servizi a supporto del business aziendale

FACILITY MANAGEMENT L importanza della pianificazione degli spazi e la gestione dei servizi a supporto del business aziendale www.formazione.ilsole24ore.com FACILITY MANAGEMENT L importanza della pianificazione degli spazi e la gestione dei servizi a supporto del business aziendale ROMA, DAL 14 OTTOBRE 2011-1 a edizione MASTER

Dettagli

Seminario. La catena del valore del Visual Merchandising: dall sell-in al sell-out L insegna è un marchio, il negozio un prodotto

Seminario. La catena del valore del Visual Merchandising: dall sell-in al sell-out L insegna è un marchio, il negozio un prodotto Milano, 24 settembre 2002 Hotel Hermitage Seminario La catena del valore del Visual Merchandising: In collaborazione con: La catena del valore del Visualmerchandising: Orario dalle 9.30 alle 13.00 dalle

Dettagli

Gestire l'ufficio stampa

Gestire l'ufficio stampa Gestire l'ufficio stampa Obiettivo del corso on line è analizzare gli strumenti e le tecniche più innovative per migliorare l'efficienza e l'efficacia delle attività dell'ufficio Stampa. Dopo una panoramica

Dettagli

BUDGET FINANZA E CONTROLLO

BUDGET FINANZA E CONTROLLO CONTROLLO DI GESTIONE AVANZATO IL BILANCIO: APPROFONDIMENTI E STRUMENTI PRATICI PER NON SPECIALISTI IL CREDITO COMMERCIALE: GESTIONE, SOLLECITO, RECUPERO COME AVVIARE LA CONTABILITÀ INDUSTRIALE CALCOLARE

Dettagli

I CONVEGNI di Quotidiano Immobiliare

I CONVEGNI di Quotidiano Immobiliare Fondi Immobiliari per la Ristrutturazione del Debito Martedì 11 maggio 2010 NCTM - Studio Legale Associato Via Agnello, 12 - MILANO > Le opportunità offerte dai Fondi Immobiliari per la ristrutturazione

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) PIANO DI LAVORO ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 5 B SI

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) PIANO DI LAVORO ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 5 B SI Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-MAIL: MAIL@ITCGFERMI.IT PIANO DI LAVORO ECONOMIA

Dettagli

SPECIALISTICI 2 0 1 5-2016 IL CONTROLLO DI GESTIONE PER RECUPERARE ED INCREMENTARE LA REDDITIVITÀ AZIENDALE. Con la collaborazione scientifica di:

SPECIALISTICI 2 0 1 5-2016 IL CONTROLLO DI GESTIONE PER RECUPERARE ED INCREMENTARE LA REDDITIVITÀ AZIENDALE. Con la collaborazione scientifica di: SPECIALISTICI 2 0 1 5-2016 IL CONTROLLO DI GESTIONE PER RECUPERARE ED INCREMENTARE LA REDDITIVITÀ AZIENDALE Con la collaborazione scientifica di: PRESENTAZIONE DEL MASTER CONTROLLO DI GESTIONE master specialistico

Dettagli

AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO www.formazione.ilsole24ore.com AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO Basic training MILANO, DAL 26 OTTOBRE 2012-12 a edizione ROMA, DALL 8 MARZO 2013-13 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE FORMULA WEEKEND

Dettagli

PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO

PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO PIANO DI LAVORO PIANIFICAZIONE, FINANZA E CONTROLLO 5 AL PROF.SSA MARILINA SABA a.s 2010/2011 Moduli UNITA ORARIE 1. Il controllo della gestione

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI INTRODUZIONE 1. La visione d impresa e il ruolo del management...17 2. Il management imprenditoriale e l imprenditore manager...19 3. Il management: gestione delle risorse, leadership e stile di direzione...21

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (M PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO www.formazione.ilsole24ore.com AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO Basic training MILANO 15 a EDIZIONE DAL 24 OTTOBRE 2014 MASTER DI SPECIALIZZAZIONE FORMULA WEEKEND 14 weekend non consecutivi IL MASTER

Dettagli

GUIDA PRATICA AL NUOVO CODICE APPALTI

GUIDA PRATICA AL NUOVO CODICE APPALTI www.formazione.ilsole24ore.com APPALTI GUIDA PRATICA AL NUOVO CODICE APPALTI 3 CORSI DI APPROFONDIMENTO E AGGIORNAMENTO PER PROFESSIONISTI E AZIENDE MILANO - ROMA NOVEMBRE - DICEMBRE 2009 APPALTI PUBBLICI

Dettagli

INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENT PROJECT PLANNING EDIZIONE 2015

INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENT PROJECT PLANNING EDIZIONE 2015 INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENT PROJECT PLANNING EDIZIONE 2015 INTRODUZIONE Il Project Management è una competenza manageriale di base, trasversale a tutti i settori. Anche in Italia si sta affermando

Dettagli

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA 5 NOVEMBRE 2015 12 NOVEMBRE 2015 ORE 9.00-13.00 / 14.00-18.00 Sede: Iannas srl, via Principessa Iolanda 10, Quartu Sant Elena IANNAS srl Via

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Ragnoli Raffaella MATERIA Economia Aziendale e geopolitica classe e indirizzo : 5 A RIM n. ore settimanali: 6 monte orario annuale: 198 CONOSCENZE

Dettagli

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Il corso è progettato e strutturato per offrire la possibilità di aggiornare le competenze dell imprenditore

Dettagli

12 1.2 Considerazioni organizzative inerenti le evoluzioni della contabilità analitica 1.2.1 La contabilità analitica ed il value management, p.

12 1.2 Considerazioni organizzative inerenti le evoluzioni della contabilità analitica 1.2.1 La contabilità analitica ed il value management, p. INDICE IIIX XIII Guida alla lettura Premessa 3 Capitolo primo La contabilità analitica a supporto del Processo Decisionale 6 1.1 Il significato e lo scopo della contabilità analitica 1.1.1 I principi guida

Dettagli

Date: Giovedì 5-12 - 19-26 Marzo 2015 Sede: K Venture Sala Corsi

Date: Giovedì 5-12 - 19-26 Marzo 2015 Sede: K Venture Sala Corsi Da oltre 30 anni, al vostro fianco per formarvi, supportarvi, aiutarvi a crescere. K Venture Corporate Finance opera nel campo della consulenza di direzione aziendale e supporta le imprese nelle attività

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE

AGGIORNAMENTO ON LINE AGGIORNAMENTO ON LINE La copertura di opere in fase di costruzione e collaudo: polizze CAR ed EAR. Gli obblighi creati dalle Leggi Merloni e legge n.210 e l aggancio alla Decennale Postuma Indennitaria

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Il RAMO VITA Prodotti Assicurativi e Previdenza La fiscalità delle polizze EDIZIONE 16 aprile 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS

Dettagli

Social Listening 101 EDIZIONE 2015

Social Listening 101 EDIZIONE 2015 Social Listening 101 EDIZIONE 2015 INTRODUZIONE Il corso Social Listening 101 ha l obiettivo di fornire ai partecipanti elementi utili per definire strategie di social listening finalizzate ad informare

Dettagli

Finanza aziendale per non specialisti

Finanza aziendale per non specialisti Corso Formazione Obiettivo Finanza aziendale per non specialisti I fondamenti della finanza aziendale sono indispensabili per completare le competenze di ogni manager con responsabilità aziendali. Il corso

Dettagli

SISTEMI DI GESTIONE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO

SISTEMI DI GESTIONE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO SISTEMI DI GESTIONE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO 2016 Accounting, Finance & Control Z1152.1 V Edizione / Formula weekend 18 MARZO 2016 19 MARZO 2016 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Cristiano Busco,

Dettagli

APPALTI PUBBLICI Il Regolamento di attuazione del Codice dei Contratti pubblici: novità e punti critici

APPALTI PUBBLICI Il Regolamento di attuazione del Codice dei Contratti pubblici: novità e punti critici www.formazione.ilsole24ore.com APPALTI PUBBLICI Il Regolamento di attuazione del Codice dei Contratti pubblici: novità e punti critici MILANO, DAL 25 MARZO 2011-2 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE

Dettagli

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 169 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso extrauniversitario TIPO DI CORSO: Workshop & Corsi di aggiornamento TITOLO: Basic Facility Management

Dettagli

Sales Management: Tecniche di vendita e di relazioni

Sales Management: Tecniche di vendita e di relazioni Tecniche di vendita In collaborazione con Confindustria Messina Destinatari e Obiettivi del corso Il corso è rivolto a Imprenditori, Manager di PMI, Venditori e Gestori di attività di vendita che vogliono

Dettagli

I WEEKEND MEGLIO INVESTITI PER IL TUO FUTURO MILANO, DAL 15 MARZO 2013 ADVANCE BOOKING 10% www.formazione.ilsole24ore.com

I WEEKEND MEGLIO INVESTITI PER IL TUO FUTURO MILANO, DAL 15 MARZO 2013 ADVANCE BOOKING 10% www.formazione.ilsole24ore.com www.formazione.ilsole24ore.com TUTELA DEI DIRITTI E PRIVACY NELL ERA DIGITALE Strumenti di protezione del brand e della reputazione d impresa nei social media, motori di ricerca e siti web MILANO, DAL

Dettagli

Conoscere e discutere i fondamenti di una buona impresa

Conoscere e discutere i fondamenti di una buona impresa CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA Organizza un percorso di formazione sul tema: Conoscere e discutere i fondamenti di una buona impresa 20-27 Ottobre; 10-17-24 Novembre 2012 Consorzio Polo Tecnologico

Dettagli

Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 2

Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 2 RiViSTA PIANO DI LAVORO Eugenio Astolfi, Lucia Barale & Giovanna Ricci Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 2 Tramontana Di seguito presentiamo il Piano di lavoro tratto dai materiali digitali per il docente

Dettagli

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT AREA TRANSPORT MANAGEMENT Modulo Base RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT Mercoledì 23 maggio 2012 Il corso si pone come obiettivo l approfondimento delle principali tematiche

Dettagli

www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio...

www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio... www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio... ...incontra in aula gli Esperti del Sole 24 ORE. Il mercato parla una nuova lingua. Per capirla c e il nuovo Master in Marketing & Comunicazione MASTER24:

Dettagli

DEMAND PLANNING. AREA Production Planning. Modulo Avanzato

DEMAND PLANNING. AREA Production Planning. Modulo Avanzato DEMAND PLANNING AREA Production Planning Modulo Avanzato DEMAND PLANNING Il corso Demand Planning ha l obiettivo di fornire un quadro completo degli elementi che concorrono alla definizione di un corretto

Dettagli

PM03 - IL PROJECT MANAGEMENT:TECNICHE DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO

PM03 - IL PROJECT MANAGEMENT:TECNICHE DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO + Obiettivi Far conoscere e diffondere la conoscenza di pianificazione, programmazione e controllo dei progetti allo scopo di potenziare le competenze dei partecipanti nella preparazione di progetti di

Dettagli

COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI

COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI Recuperare efficacia ed efficienza nelle vendite e negli acquisti AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico COME

Dettagli

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI 5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI Master Budget: insieme coordinato e coerente dei budget operativi, finanziari e degli investimenti è rappresentato

Dettagli

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA 12 NOVEMBRE 2015 17 NOVEMBRE 2015 ORE 9.00-13.00 / 14.00-18.00 Sedi: 12/11/2015 -Iannas srl, via Principessa Iolanda 10, Quartu Sant Elena

Dettagli

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 2016 3 Edizione. Percorso formativo modulare per l Area Programmazione e Controllo di Gestione in azienda

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 2016 3 Edizione. Percorso formativo modulare per l Area Programmazione e Controllo di Gestione in azienda PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 2016 3 Edizione Percorso formativo modulare per l Area Programmazione e Controllo di Gestione in azienda Il master in breve A cosa servono gli strumenti di programmazione e controllo?

Dettagli

Strumenti per l efficienza e l innovazione dell impresa edile

Strumenti per l efficienza e l innovazione dell impresa edile Centro edile andrea palladio Strumenti per l efficienza e l innovazione dell impresa edile Laboratori di formazione settembre_dicembre 2008 Le competenze per la Filiera delle costruzioni. Gli strumenti

Dettagli

Executive Master SECONDA EDIZIONE

Executive Master SECONDA EDIZIONE Executive Master SECONDA EDIZIONE Sviluppo e gestione dei sistemi e di pagamento dei servizi di mobilità Bologna, settembre - dicembre 2007 con il patrocinio di: con la collaborazione scientifica ed il

Dettagli

Il Piano Industriale

Il Piano Industriale LE CARATTERISTICHE DEL PIANO INDUSTRIALE 1.1. Definizione e obiettivi del piano industriale 1.2. Requisiti del piano industriale 1.3. I contenuti del piano industriale 1.3.1. La strategia realizzata e

Dettagli

FONDAMENTI DI CONTABILITÀ E BILANCIO D ESERCIZIO

FONDAMENTI DI CONTABILITÀ E BILANCIO D ESERCIZIO FONDAMENTI DI CONTABILITÀ E BILANCIO D ESERCIZIO 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6053.1 IV Edizione / Formula weekend 8 MAGGIO 23 MAGGIO 2015 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Giovanni Fiori,

Dettagli

PROJECT MANAGER 2020. Leadership & team-building. Milano, 21 e 25 gennaio 2016. Alcuni commenti dei partecipanti all edizione 2014:

PROJECT MANAGER 2020. Leadership & team-building. Milano, 21 e 25 gennaio 2016. Alcuni commenti dei partecipanti all edizione 2014: PROJECT MANAGER 2020 Leadership & team-building Milano, 21 e 25 gennaio 2016 Presentazione e finalità del Corso L industria farmaceutica mondiale continua ad essere coinvolta in una fase di cambiamento

Dettagli

I COSTI AZIENDALI. Strategie nell utilizzo dei costi. Criteri e strategie nella determinazione del prezzo

I COSTI AZIENDALI. Strategie nell utilizzo dei costi. Criteri e strategie nella determinazione del prezzo SEMINARIO I COSTI AZIENDALI Strategie nell utilizzo dei costi Criteri e strategie nella determinazione del prezzo Ancona, 20 aprile 2012 Hotel Palace del Conero, Via Grandi n. 6, 60027 Osimo (AN) SIDA

Dettagli

Corso Specialistico. Come comunicare i dati economici/finanziari in compliance a SOLVENCY 2

Corso Specialistico. Come comunicare i dati economici/finanziari in compliance a SOLVENCY 2 B Corso Specialistico Come comunicare i dati economici/finanziari in compliance a SOLVENCY 2 approccio secondo la valutazione prospettiva dei rischi (FLAOR) Milano, 28-29 Ottobre 2014 Obiettivi Le recenti

Dettagli

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA articolazione AFM ECONOMIA AZIENDALE TOMO 1 MODULO 1 Comunicazione economico-finanziaria e socio-ambientale

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA articolazione AFM ECONOMIA AZIENDALE TOMO 1 MODULO 1 Comunicazione economico-finanziaria e socio-ambientale TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA articolazione AFM ECONOMIA AZIENDALE TOMO 1 MODULO 1 Comunicazione economico-finanziaria e socio-ambientale Unità Competenze professionali Conoscenze Abilità Strumenti

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI

CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI SETTEMBRE 2013 GENNAIO 2014 Fondazione CUOA Da oltre 50 anni Fondazione CUOA forma la nuova classe manageriale e imprenditoriale.è la prima business school

Dettagli

ENERGY BUSINESS Strategie e gestione economica per l efficienza energetica

ENERGY BUSINESS Strategie e gestione economica per l efficienza energetica www.formazione.ilsole24ore.com/bs ENERGY BUSINESS Strategie e gestione economica per l efficienza energetica ROMA, DALL 11 GIUGNO 2010-2 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE FORMULA PART-TIME 9 weekend

Dettagli

WORKSHOP AGRICOLTURA: UN RISCHIO IMPRENDITORIALE? NUOVI ORIZZONTI PER L INDUSTRIA AGRARIA

WORKSHOP AGRICOLTURA: UN RISCHIO IMPRENDITORIALE? NUOVI ORIZZONTI PER L INDUSTRIA AGRARIA WORKSHOP AGRICOLTURA: UN RISCHIO IMPRENDITORIALE? NUOVI ORIZZONTI PER L INDUSTRIA AGRARIA 19 novembre 2013 CENTRO CONGRESSI PALAZZO STELLINE Corso Magenta 61, Milano PROGRAMMA La partecipazione è valevole

Dettagli

L ESPERTO CONTABILE Percorso di approfondimento in contabilità e bilancio

L ESPERTO CONTABILE Percorso di approfondimento in contabilità e bilancio www.formazione.ilsole24ore.com L ESPERTO CONTABILE Percorso di approfondimento in contabilità e bilancio > I nuovi principi contabili 2014 > Esercitazioni pratiche e simulazioni di gestione contabile SHORT

Dettagli

Corso SGS per Auditor / Lead Auditor di Sistemi di Gestione della Sicurezza (SGS) OHSAS 18001:2007 Corso Completo

Corso SGS per Auditor / Lead Auditor di Sistemi di Gestione della Sicurezza (SGS) OHSAS 18001:2007 Corso Completo Corso SGS per Auditor / Lead Auditor di Sistemi di Gestione della Sicurezza (SGS) OHSAS 18001:2007 Corso Completo Corso riconosciuto CEPAS e Aicq-Sicev (n di registro 66) Agrigento, Novembre 2011 Pagina

Dettagli

www.24oreformazione.com

www.24oreformazione.com FORMAZIONE TECNOLOGIA E BUSINESS www.24oreformazione.com BUSINESS INTELLIGENCE: I DATI AZIENDALI A SUPPORTO DELLE DECISIONI STRATEGICHE D IMPRESA Milano, 10 e 11 dicembre 2001 Il corso si completa in rete

Dettagli

TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE. Percorso formativo

TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE. Percorso formativo Corso di specializzazione TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE Percorso formativo Moduli propedeutici ELEMENTI DI OFFICE AUTOMATION Foglio elettronico Presentazione multimediale Servizi

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Il Ramo Credito, Cauzione e Perdite Pecuniarie EDIZIONE 02 aprile 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

Percorsi formativi di alta specializzazione finanziati dalla Regione Lazio

Percorsi formativi di alta specializzazione finanziati dalla Regione Lazio Percorsi formativi di alta specializzazione finanziati dalla Regione Lazio Ente gestore: Formare S.r.l. (Centro di ricerca e formazione della Federlazio) Codice corso 1165 Strategie e strumenti di gestione

Dettagli

IL PROCESSO DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

IL PROCESSO DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO CORSO DI FORMAZIONE IL PROCESSO DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Pesaro ottobre novembre 2009 AGENZIA PER LʹINNOVAZIONE Società consortile senza scopo di lucro, fondata nel 1998 per iniziativa di enti locali,

Dettagli

DIVENTARE IMPRENDITORE AGRICOLO E AGROALIMENTARE Strumenti operativi per lo sviluppo dell impresa agricola in mercati locali e internazionali

DIVENTARE IMPRENDITORE AGRICOLO E AGROALIMENTARE Strumenti operativi per lo sviluppo dell impresa agricola in mercati locali e internazionali www.formazione.ilsole24ore.com DIVENTARE IMPRENDITORE AGRICOLO E AGROALIMENTARE Strumenti operativi per lo sviluppo dell impresa agricola in mercati locali e internazionali MILANO, DAL 18 NOVEMBRE 2011-1

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE

AGGIORNAMENTO ON LINE AGGIORNAMENTO ON LINE LA GESTIONE DEL RISCHIO AMBIENTALE PRIMA EDIZIONE 29 ottobre 2013 SECONDA EDIZIONE 13 dicembre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole

Dettagli

WAREHOUSE MANAGEMENT DESTINATARI CONTENUTI DOCENTE Andrea Payaro

WAREHOUSE MANAGEMENT DESTINATARI CONTENUTI DOCENTE Andrea Payaro WAREHOUSE MANAGEMENT WAREHOUSE MANAGEMENT Il corso mira a creare le abilità di base necessarie a progettare e svolgere lo stoccaggio e il prelievo corretto delle merci. Inoltre si vuole delineare un quadro

Dettagli