Domenica. Lo scandalo delle intercettazioni che sta scuotendo WATERGATE. di Repubblica. Repubblica Nazionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Domenica. Lo scandalo delle intercettazioni che sta scuotendo WATERGATE. di Repubblica. Repubblica Nazionale"

Transcript

1 Domenica La DOMENICA 17 LUGLIO 2011 / Numero 335 di Repubblica l attualità Erba volant, il sogno della California GABRIELE PANTUCCI e FEDERICO RAMPINI cultura I giochi segreti dell erotico Crepax GUIDO CREPAX e MARIO SERENELLINI Ascesa e declino di Rupert Murdoch, imperatore dei media globali Il racconto del giornalista che quarant anni fa rivelò lo scandalo che sconvolse l America WATERGATE II FOTO BEN BAKER - REDUX / CONTRASTO CARL BERNSTEIN Lo scandalo delle intercettazioni che sta scuotendo l impero di Murdoch può risultare una sorpresa solo per coloro che hanno deliberatamente chiuso gli occhi sull influenza perniciosa di tale impero sul giornalismo anglosassone. Troppi hanno strizzato l occhio divertiti davanti alle oscenità, senza preoccuparsi della generale corruzione del giornalismo e della politica promulgata dalla cultura murdochiana sulle due sponde dell Atlantico. I fatti che hanno portato dello scandalo sono sconvolgenti. Migliaia di sms intercettati, presumibilmente da persone affiliate al News of the World, testata di proprietà della famiglia Murdoch. Le parti lese sono le più varie, dal principe William e dall attore Hugh Grant fino alle vittime di omicidi e ai parenti di soldati uccisi in Iraq e in Afghanistan. L arresto di Andy Coulson, ex addetto stampa del primo ministro David Cameron, per il ruolo che ha avuto nello scandalo quando ricopriva l incarico di direttore del News of the World. L arresto (per la seconda volta) di Clive Goodman, ex direttore della sezione del giornale dedicata alle vicende della famiglia reale. Lo sbalorditivo annuncio, il 7 luglio, che il News of the World tre giorni dopo sarebbe uscito in edicola per l ultima volta, lasciando centinaia di dipendenti senza lavoro. L offerta di Murdoch per acquisire il pieno controllo della BSkyB (la più importante pay-tv d Oltremanica) messa in forse. Accuse di corruzione, intercettazioni illegali e altre forme di violazione della legge (per non parlare dell accusa di aver cancellato milioni di per neutralizzare le indagini di Scotland Yard). Tutto questo intorno a un uomo e a un impero mediatico che in Gran Bretagna possiedono un influenza politica senza eguali, specialmente, ma non esclusivamente, fra i Conservatori che in questo momento governano il Paese. Quasi tutti gli inquilini di Downing Street, dai tempi di Harold Wilson, negli anni 60 e 70, hanno reso omaggio a Murdoch e al suo potere senza pari. (segue nelle pagine successive) spettacoli Arnold Schönberg il rivoluzionario LEONETTA BENTIVOGLIO le tendenze Sulla spiaggia e non: è sempre bikini ISABELLA MAOLONI e SIMONE MARCHETTI l incontro Inès de la Fressange, Viva i cinquanta ANAIS GINORI

2 32 LA DOMENICA DI REPUBBLICA DOMENICA 17 LUGLIO 2011 la copertina Ultime notizie Con il collega Bob Woodward fece scoppiare il caso Watergate e costrinse il presidente Nixon a lasciare la Casa Bianca Oggi il giornalista Carl Bernstein guarda al ciclone che sta investendo l impero del tycoon australiano, sommerso da accuse, arresti chiusure di giornali e dimissioni, e assicura: Questo è solo l inizio, nulla sarà più come prima CARL BERNSTEIN (segue dalla copertina) Quando il magnate australiano organizzò nell Orangery dei Kensington Gardens, il 16 giugno, il suo annuale party estivo londinese per la crème della politica, del giornalismo e dell alta società d Oltremanica, c erano il primo ministro Cameron con la moglie Sam e anche il leader laburista Ed Miliband e vari ministri del governo. I compari di Murdoch, presenti e passati (e i suoi biografi) dicono che una delle sue più grandi ambizioni a lungo termine è quella di riuscire a replicare negli Stati Uniti la stessa influenza politica e culturale di cui gode in Inghilterra. Per molto tempo il veicolo di questo tentativo è stato il New York Post, che non produceva profitti ma gli serviva per avere visibilità e operare un cambiamento su ampia scala non solo nel giornalismo americano, ma anche nella cultura in generale. La sesta pagina del quotidiano, emblematica per la sua noncuranza per l accuratezza delle informazioni, la verità o il contesto (ma tanto, tanto facile e gradevole da leggere) è diventata il modello della scandalisticizzazione della stampa americana, prima riluttante anche solo a pubblicare roba del genere. (Murdoch è riuscito a compiere la stessa operazione di svilimento della qualità informativa anche nell etere, con lo show scandalistico degli anni 90 morigerato per gli infimi standard odierni A Current Affair). Poi è arrivata l iniqua e faziosa informazione politicizzata del Fox News Channel, che ha dimostrato una volta di più la geniale capacità di Murdoch di costruire un impero sulla base di un continuo abbassamento degli standard giornalistici, che poggiano su basi che hanno poco o nulla a che fare con le migliori tradizioni e i migliori valori della vera informazione e del giornalismo responsabile, e cioè riuscire a fornire la migliore versione possibile della verità. Al posto di questo ideale giornalistico, la tenace etica murdochiana propone pettegolezzi, sensazionalismo e polemiche create ad arte. E infine, nel 2007, la litigiosa famiglia che deteneva la proprietà del Wall Street Journal ha ceduto al suo acume, alla sua forza di volontà e ai suoi soldi, realizzando il sogno di Murdoch di controllare un quotidiano americano che avesse un influenza e un prestigio comparabili a quelli del Timesdi Londra, un giornale che contasse davvero, che appartenesse alla serie A del giornalismo. Tra il New York Post, Fox News e il Wall Street Journal, è difficile immaginare un altro singolo individuo che abbia avuto un impatto tanto forte sulla cultura politica e mediatica statunitense nell ultimo mezzo secolo. Ma ora l impero sta tremando, e nessuno è in grado di dire quando cesseranno gli scossoni. Dalle conversazioni che ho avuto con giornalisti e uomini politici britannici (che hanno tutti insistito per restare anonimi, per non incorrere nelle rappresaglie dell ancora potentissimo magnate) si capisce chiaramente che la chiusura del News of the World e le inchieste ufficiali annunciate dal governo di Londra sono l inizio, e non la fine dell evento sismico. La News International, la filiale britannica dell impero mediatico di Murdoch, «ha sempre funzionato sulla base del principio di omertà: Non dire niente a nessuno che non sia della famiglia e noi provvederemo a te», osserva un ex direttore di Murdoch, che conosce bene il sistema. «Ora abbandonano la gente al proprio destino. E nel momento in cui fai una cosa del genere, l omertà è finita e la gente parla. Sembra un plotone di esecuzione disposto in cerchio, con tutti che si sparano addosso». Il News of the World è sempre stato il cocco di Murdoch, una delle testate più grandi del mondo anglofono con i suoi 2,6 milioni di lettori. Come può dire chiunque sia del mestiere, gli standard e la cultura di un istituzione giornalistica sono fissati dall alto: dal proprietario, dall editore e dai direttori e caporedattori. I giornalisti e i redattori non hanno l abitudine di infrangere la legge, corrompere i poliziotti, fare intercettazioni illegali e in generale comportarsi da delinquenti, a meno che tutto questo non sia, in qualche modo, una politica affermata e consolidata. Investigatori privati e intercettazioni telefoniche non diventano le principali fonti di informazione di un giornale senza la tacita consapevolezza e approvazione di chi sta al vertice, tanto più nel caso dei quotidiani controllati da Murdoch, secondo le persone che lo conoscono meglio. Come mi ha detto una volta uno dei suoi ex alti dirigenti (un tempo suo stretto collaboratore): «Questo scandalo e tutte le sue implicazioni non avrebbero potuto avvenire da nessun altra parte, solo nell orbita murdochiana. Le intercettazioni al News of the World venivano fatte su scala industriale. È stato Murdoch, più di chiunque altro, a inventare e impiantare questa cultura nelle redazioni, dove si fa qualunque cosa per avere un pezzo, non si rispetta niente e nessuno, si Rupert Murdoch, il Re Media degli scandali GLI SPIONI RUPERT MURDOCH Il tycoon australiano si è detto estraneo ai fatti, poi ha chiesto scusa ai lettori REBEKAH BROOKS Ex direttrice del tabloid è considerata tra i responsabili dello scandalo intercettazioni NEWS OF THE WORLD Domenica scorsa l ultimo numero del settimanale, travolto dallo scandalo SCOTLAND YARD News International ha corrotto alcuni suoi funzionari per ottenere informazioni riservate

3 DOMENICA 17 LUGLIO 2011 LA DOMENICA DI REPUBBLICA 33 L omertà Nel suo sistema tutto si basava sul principio dell omertà Ora assistiamo a un plotone d esecuzione disposto in cerchio: tutti si sparano addosso Un ex direttore di Murdoch luglio 2011 L AUTORE Nel 1972, insieme a Bob Woodward, suo collega al Washington Post, Carl Bernstein condusse l'inchiesta che svelò i retroscena dello scandalo Watergate (dal Watergate Hotel, l'albergo in cui furono effettuate le intercettazioni ai danni del Partito democratico) che spinse il presidente Nixon alle dimissioni. I due cronisti (al centro della foto) scrissero poi Tutti gli uomini del presidente, cui si è ispirato l omonimo film di Alan J. Pakula: con Dustin Hoffman nella parte di Bernstein GLI SPIATI CARLO E CAMILLA Con William e Harry, sono tra i dieci membri della casa reale vittime delle intercettazioni GORDON BROWN Il premier sarebbe stato spiato per dieci anni attraverso la segreteria del suo cellulare HUGH GRANT È uno degli attori famosi che ha fatto causa all azienda del magnate australiano VITTIME DI GUERRA News of The World avrebbe spiato i parenti dei soldati uccisi in Iraq e Afghanistan FOTO BEN BAKER - REDUX / CONTRASTO annienta la concorrenza e si crede nel principio che il fine giustifica i mezzi». «Alla fin fine, si raccoglie quello che si è seminato», dice sempre l ex dirigente di Murdoch. «Ora Murdoch è vittima della cultura che lui stesso ha creato. È una conclusione logica: sono i suoi uomini ai vertici che hanno incoraggiato la violazione della legge, intercettato le telefonate e approvato il tutto». Murdoch potrebbe finire per essere incriminato? Il magnate australiano si è sempre circondato di sottoposti fidati e di membri della famiglia, perciò probabilmente no. Ha negato recisamente di essere mai stato a conoscenza delle intercettazioni e delle mazzette, ma è difficile credere che i suoi alti dirigenti al News of the World non pensassero di avere il beneplacito del capo a usare metodi giornalistici così poco convenzionali. Gli investigatori stanno già mettendo insieme voluminosi fascicoli che dimostrano la sistematicità con cui veniva violata la legge al News of the World, e Scotland Yard sembra convinta che ciò che accadeva nel giornale fosse esteso fino ai massimi livelli, e che fosse evidente e manifesto all interno della struttura aziendale. Sono stati trovati assegni che mostrano pagamenti per decine di migliaia di dollari. Vista la mia storia personale, non riesco a non guardare a questi fatti senza rievocare il Watergate. Quando io e Bob Woodward ci trovammo a fronteggiare complesse questioni etiche, ad esempio se rivolgerci o no al Gran giurì dell informazione (cosa che facemmo, e forse non avremmo dovuto fare), chiedemmo consiglio al direttore esecutivo Ben Bradlee, che a sua volta chiamò gli avvocati del giornale, che diedero il via libera evidenziando tutte le problematiche legali. L editrice, Katharine Graham, fu informata. Anche Bradlee fu messo a conoscenza quando ottenni il telefono privato e i dati delle carte di credito di uno dei personaggi del Watergate. Tutte le testate, anche le più prestigiose, fanno degli errori, il più delle volte per colpa di singoli giornalisti che fanno di testa propria (sono famosi, in tempi non lontani, i casi del Washington Post, del New York Times e delle tre grandi reti televisive di una volta). Ma una persona che conosce e comprende il processo giornalistico potrebbe mai immaginare il Washington Post o il New York Times che approvano tattiche del genere di quelle regolarmente adottate dalla stampa murdochiana, in particolare dal News of the World? E poi c è l altro inevitabile paragone con il Watergate. Le circostanze della presunta violazione della legge all interno della News Corp. suggeriscono qualcosa di più di una fugace somiglianza con Richard Nixon, che sovrintendeva a una cospirazione criminale facendo in modo di non avere conoscenza diretta di numerosi singoli atti illeciti, ma avendone la responsabilità e avallando pratiche generali che sfociavano regolarmente in atti illeciti e comportamenti contrari alla Costituzione. Per non parlare degli sforzi del presidente per insabbiare la faccenda. Spetterà alle autorità britanniche e, presumibilmente, ai dirigenti e ai caporedattori della News Corp. disgustati o torchiati dalla magistratura, rivelare esattamente da dove venisse tutto il marciume del News of the World, e se Rupert Murdoch abbia reso possibile, approvato o combattuto la corruzione palesemente dilagante fra i suoi subalterni. Tutto questo non toglie nulla al genio competitivo di Murdoch, alla sua straordinaria conoscenza del moderno mercato dei media o alla sua impeccabile comprensione della cultura popolare. Ha reso quotidiani occasionalmente smorti piacevoli da leggere, e i notiziari televisivi divertenti da guardare, e pochi tra noi potrebbero negare che certe volte tutto questo ci piace molto. Ha dato il meglio di sé quando ha messo in piedi Sky News dando uno scossone all autocompiacimento dell establishment televisivo britannico, quando ha smentito la convinzione, radicata nel mondo dei media americani, che una quarta grande rete televisiva (la Fox) non sarebbe mai riuscita a decollare, quando ha ridotto il potere dei sindacati dei tipografi britannici che tenevano in pugno la stampa di Oltremanica. Ma Murdoch e il suo impero mediatico globale devono rispondere di parecchie cose. Hanno fatto qualcosa di più che incoraggiare la metastasi del giornalismo scandalistico senza scrupoli su entrambe le sponde dell Atlantico. Ma altrettanto inquietante, forse, è il fatto che le autorità britanniche potrebbero rispondere allo sdegno dell opinione pubblica imponendo quel genere di regole che servono solo ad affossare una vera libertà di stampa. Gli eventi degli ultimi giorni rappresentano uno spartiacque per la Gran Bretagna, per gli Stati Uniti e per Rupert Murdoch. Il giornalismo scandalistico e la nostra cultura scandalistica forse non saranno mai più gli stessi. Carl Bernstein 2011 (Traduzione di Fabio Galimberti) Il libro più recente di Carl Bernstein è A Woman in Charge: The Life of Hillary Rodham Clinton

4 34 LA DOMENICA DI REPUBBLICA DOMENICA 17 LUGLIO 2011 l attualità Nuovi business A quarant anni dalla guerra alle droghe inutilmente lanciata dal governo Usa, dall America all Europa torna il dibattito sulla legalizzazione della marijuana. La punta più avanzata del movimento anti-proibizionista si trova oggi a Oakland Tra comunità hippy, corsi universitari, chef specializzati in piatti alla cannabis e venture capitalist che hanno fiutato l affare California smoking FEDERICO RAMPINI SAN FRANCISCO tariffario è di tipo socialista: a ciascuno secondo i suoi bisogni, ciascuno paghi in base alle sue «Il capacità. Dunque i prezzi partono da 35 dollari l oncia, per salire fino a 200 dollari l oncia». La prima cooperativa rossa dedicata alla coltivazione e distribuzione della marijuana ti stupisce, non per il luogo dov è nata: ovviamente è in California, la punta avanzata del movimento per la liberalizzazione in America. Ma anche per i canoni della West Coast trasgressiva e libertaria, la comunità del Laguna Woods Village è davvero singolare. In questa ridente cittadina di abitanti l età media è di 78 anni. Fra i 150 fondatori della Golden Rain Foundation il decano, Joe Schwartz, ha celebrato il suo novantesimo compleanno. «Legale o illegale, che volete che m importi? Alla mia età parlo liberamente di queste cose», scherza Schwarz. In effetti lo status dei coltivatori-venditori di marijuana in California è ancora in un limbo giuridico. Diversi referendum hanno dato via libera all uso medico, una legge firmata dall ex governatore Arnold Schwarzenegger ha confermato la legittimità farmacologica dell erba, ma i fautori della legalizzazione totale non l hanno ancora spuntata, e a livello federale il business della marijuana è perseguibile. La cooperativa rossa di Laguna Woods, non a caso, esibisce finalità mediche: «I consumatori regolari si curano l artrite ossea, emicranie croniche, o gli effetti postumi di un ictus», dice Schwartz. Poi però aggiunge, fuori intervista, che nella generazione dei baby-boomer pensionati c è una componente di nostalgici degli anni Sessanta, ex figli dei fiori, reduci della Summer of Love di San Francisco, che nell idea di una vecchiaia serena includono il piacere di sentirsi stoned, ogni tanto. Con moderazione e modico consumo, come si addice alla saggezza dei capelli bianchi. «Gli antichi faraoni d Egitto si facevano seppellire nelle piramidi con un po di cannabis. La Regina Vittoria la usava per scopi medici, per curare i suoi problemi femminili. Ho detto la Regina Vittoria! Cioè la donna più puritana e conservatrice che sia mai esistita sulla faccia della terra, giusto?». Chi parla è Deidra Bagdasarian, docente del corso intitolato Cooking with Cannabis. Dalla comunità per anziani di Laguna Woods, siamo passati alla più celebre accademia della marijuana. È la Oaksterdam University, un nome che fonde Oakland e Amsterdam: la prima è la città-gemella di San Francisco, sulla sponda opposta della celebre Baia, la seconda è la mecca della liberalizzazione nel Vecchio Continente. L allieva ha ormai superato la maestra. Oakland è diventata la Silicon Valley delle droghe leggere, un centro del business farmacologico consentito dalle nuove norme californiane. Il fondatore di questa università, Richard Lee, si è ispirato al Cannabis College di Amsterdam nell aprire l istituto sulla West Coast. «Era il 2007 ricorda Lee e appena sparsi la voce fui sommerso dalle richieste: ricordo di aver ricevuto duecento telefonate in poche ore, il tetto massimo delle iscrizioni fu esaurito molti mesi prima che l università aprisse i battenti». I corsi della Oaksterdam University rispondono a un ampio ventaglio di richieste. I più classici e ortodossi degli insegnamenti si chiamano Patient Relations 101 e Methods of Ingestion. Qui siamo nel regno della farmacopea, s insegnano le regole di dosaggio e somministrazione dell erba per quelle centinaia di migliaia di cittadini californiani che hanno regolare ricetta medica e sono autorizzati a consumare marijuana in quanto afflitti da «anoressìa, glaucoma, dolore cronico, Aids», secondo l elenco delle patologie riconosciute in questo Stato. Va precisato che per molte di queste malattie l erba è ammessa come analgesico coadiuvante nel trattamento dei sintomi, non come una panacea che offra la guarigione. Altri corsi accademici a Oakland riguardano gli aspetti storici, I favorevoli sono molto eterogenei: si va da Kofi Annan agli ex presidenti di Brasile, Messico, Colombia, fino al fondatore della Virgin, Branson giuridici, economici della produzione e consumo dell erba. Quello della Bagdasarian è più eccentrico: Miss Bliss, ovvero la Signorina Felicità come l hanno soprannominata i suoi allievi, nella classe Cooking with Cannabis insegna tutte le ricette gastronomiche che possono includere un pizzico di marijuana. Tra i suoi studenti c è Tim Yarbrough, un vero chef di professione: «Dopo nove anni come capo-cuoco nei ristoranti di questa zona mi sono reso conto che il fenomeno della marijuana da mangiare è in forte crescita. Bisogna aggiornarsi, ed eccomi qui a studiare». Le lezioni della Bagdasarian, ad onor del vero, sono prevalentemente teoriche e virtuali. Da un lato perché bisogna evitare che nelle prove di cucina vada sprecato un ingrediente così costoso (immagino che anche il tartufo d Alba non venga usato generosamente nei corsi delle scuole alberghiere). D altro lato perché, fino a quando la legalizzazione piena riguarda gli scopi medici, è meglio non provocare sfacciatamente gli agenti federali. Ogni tanto la giustizia federale entra in conflitto con il permissivismo californiano, anche se Lee minimizza la portata di questi incidenti: «In generale non direi proprio che le autorità di Washington ci diano fastidio. Non solo qui nella Baia di San Francisco ma in tutta la California è facile andare da un dottore, farsi fare la ricetta, e rifornirsi di cannabis in una delle migliaia di punti vendita autorizzati. Si può perfino chiedere la consegna a domicilio. Come per la pizza». In California libertà e business vanno spesso a braccetto. Vale anche per la marijuana: come per Internet, i siti sociali, o l energia solare, il venture capitals interessa di questo nuovo settore. «In una fase in cui altre zone dell economia americana sono ancora in depressione, l indotto della marijuana offre posti di lavoro remunerati dai ai dollari l anno», dice Lee. Il boom ha attirato l attenzione di un venture capitalist come Robert Kane, che ha creato uno hedge fundper investire nel settore. Si chiama, guarda caso, Kaneabis. Ha già raccolto 36 milioni, vuole arrivare a 132 milioni entro l autunno. «Il mercato c è, questo è sicuro», dice Kane. Tra le nuove società che verranno collocate in Borsa c è la GrowOp Technology che produce apparecchiature idroponiche per la coltivazione di marijuana agro-biologica. E c è la Medicine Dispensing Systems, che ha già piazzato 60 distributori automatici di cannabis, con tecnologie che controllano le ricette mediche scannerizzate. Un potente appoggio al movimento per la liberalizzazione totale si è aggiunto nei giorni scorsi. È appena trascorso il 40esimo anniversario di una campagna infausta. The War on Drugs, fu lo slogan lanciato dal presidente repubblicano Richard Nixon nel 1971 per annunciare una mo-

5 DOMENICA 17 LUGLIO 2011 LA DOMENICA DI REPUBBLICA 35 COPERTINE Nelle immagini alcune delle decine di libri dedicati alla marijuana che in queste settimane stanno uscendo negli Usa per essere poi tradotti anche in Europa Manuali, saggi e pamphlet quando l erba cresce in libreria GABRIELE PANTUCCI bilitazione totale contro le droghe. Fu l inizio di una serie: in seguito i successivi presidenti americani lanciarono la guerra al cancro e diverse altre, fino alla più recente guerra globale al terrorismo di George Bush. Come in altri casi, anche la guerra alla droga è stata un fiasco. L anniversario è stato l occasione per manifestazioni a cui ha partecipato un ampia coalizione di revisionisti, in tutta l America e soprattutto in California. Qui sono intervenuti personaggi tanto eterogenei come l ex segretario generale dell Onu Kofi Annan, ex presidenti del Brasile, Messico e Colombia, nonché il fondatore di Virgin Richard Branson che ha il suo quartier generale americano a San Francisco. «La legalizzazione si legge nell appello lanciato dalla Global Commission on Drug Policy è uno degli strumenti per togliere il business dalle mani della criminalità organizzata, dirottare risorse verso i piani di cura e disintossicazione, ridurre la violenza associata al narcotraffico e puntare sull educazione dei giovani». Alla BEA (Book Expo America, la più grande fiera americana del libro) a fine maggio, erano annunciati undici titoli d imminente pubblicazione tutti dedicati alla coltivazione della marijuana e conseguentemente al suo uso. Li proponevano piccole case editrici californiane dai nomi suggestivi come Green Candy Press, Last Gasp, High Times, Quick American Archives, ma anche Van Patten Publishing. Piccole ma con un esperienza di varie decadi, diffusione internazionale ed anche successi da mezzo milione di copie come L Orticultura della marijuana di Jorge Cervantes: oltre cinquecento pagine illustrate, ripubblicato regolarmente con aggiornamenti da cinque anni, tradotto in spagnolo e italiano e a breve in Olanda, Germania e Russia. L autore prevede che aumenteranno gli Stati americani che nel prossimo futuro legalizzeranno l uso della cannabis per scopi medici (attualmente sono sedici, Oregon e Washington i prossimi possibili candidati) mentre California e Colorado sarebbero pronti a legalizzarla tout court. Nick Rosenthal, della Quick Trading Company (un altra casa editrice molto attiva in questo campo) è, dal suo punto di vista più pessimista: «La posizione dell amministrazione Obama riguardo alla legalizzazione della cannabis è sostanzialmente analoga a quella dell amministrazione Bush», spiega: «Il progetto legislativo bipartisan resterà un fatto simbolico, la verità è che il Governo Federale è controllato da interessi contrari alla legalizzazione della marijuana: quelli dell industria farmaceutica, dell alcol e delle prigioni» (negli Stati Uniti sono circa 300 quelle gestite da privati per conto delle autorità, ndr). Accanto al proliferare di libri sulla coltivazione della marijuana, sui suoi benefici terapeutici e favorevoli alla legalizzazione, più isolate si levano le voci di quanti suggeriscono maggiore cautela. Proprio ieri è stato pubblicato Drugs and Drug Policy edito dalla filiale americana della prestigiosa Oxford University Press e scritto dai docenti Mark Kleiman, Jonathan Caulkins e Angela Hawken. Secondo i tre professori fumare marijuana resta una pratica pericolosa per la salute. E pur ammettendo che statisticamente i rischi e i danni sanitari non siano sotto molti punti di vista più gravi di quelli provocati dall alcol, concludono con un assunto antico almeno quanto il dibattito in corso: «Tutti i dipendenti da droghe pesanti hanno sempre iniziato fumando marijuana».

6 36 LA DOMENICA DI REPUBBLICA DOMENICA 17 LUGLIO 2011 CULTURA* L inventore delle eroine più sexy del fumetto italiano, da Valentina a Justine, coltivava anche altre passioni. Conservati nella sua casa milanese, vengono esposti per la prima volta gli eserciti di carta colorata con cui il disegnatore, architetto, grafico pubblicitario, cultore di musica classica e black, organizzava insieme agli amici grandi battaglie di terra e di mare i di Soldatini Crepax Quando il gioco non è erotico MARIO SERENELLINI FASANO (Brindisi) Achi gli era più amico, o più complice, finiva per aprire quel cassetto, segreto come la porta di Barbablù. In un comò di famiglia, nel grande appartamento in via De Amicis a Milano, il cassetto che s apriva era un minipalcoscenico, fitto di pugili e soldatini, solide figurine con i guantoni o le sciabole sui loro piedestalli di cartone. C era il ring dei ring, raduno di carta di tutti i possibili campioni, Bob Fitzsimmons, Joe Lewis, James J. Jeffries, affiancati da arbitri e inservienti. «Si prende una piccola pedana, si sceglie una coppia di pugili, un arbitro e si tirano i dadi», spiegava, soddisfatto, Guido Crepax. Il gioco del pugilato era tra i suoi prediletti («mi diverte come sfida ai dadi, non come sport, che detesto») e apparteneva alla sua creatività più domestica. Universalmente noto per Valentina e le altre eroine senza dadi e senza veli, considerato disegnatore erotico, specialista in Justine e Emmanuelle a matita, Crepax, scomparso nel 2003 a settant anni, ha coltivato fin da bambino la passione per i giochi con le figurine: che lui stesso progettava, disegnava e costruiva. «Ognuno dovrebbe inventarsi i passatempi e realizzarli con le proprie mani confidava è molto più divertente. Eccetto il Monopoli, non ricordo d aver mai praticato giochi che non fossero fatti da me». Incontri di pugilato, Giri d Italia, partite di calcio («una volta ho avuto in casa, per un anno, l intero campionato italiano») sono diventati nelle sue mani tornei di carta, wargames artigianali, da tavolo: «Tra tutti, il meccanismo del Giro è quello più vicino al tradizionale Gioco dell Oca: un tracciato con caselle, le penalità e le promozioni di tappa». I più elaborati e sorprendenti, per puntiglio di dettagli storici e precisione documentaria, sono le battaglie: una ventina, con centinaia di soldatini disegnati sui due lati, dipinti, ritagliati e incollati su basi di balsa, nel corso di dieci anni paralleli all attività ufficiale di fumettista e grafico pubblicitario. Stratega della matita, il buon soldato Crepax non ha mancato una battaglia, campale o navale, da Pavia (1525) a Azincourt (1415), al Lago Ghiacciato (1242) dell Alexander Nevskij, sfida abituale con l amico Claudio Abbado, sull onda della musica di Prokofev. E, ancora, le battaglie napoleoniche (Abukir, Trafalgar, Marengo, Waterloo) e le guerre d indipendenza. Tra queste, raro campionario delle sue figurine risorgimentali, Magenta, Solferino e San Martino, disegnate nel 1959 per il centenario, ora rispolverate, restaurate e riportate in campo, per la prima volta in pubblico, nella mostra Le battaglie tricolori di Guido Crepax, a cura del figlio Antonio, a Fasano dal 19 al 30 luglio, celebrazione ludicamente carbonara dell Unità d Italia. «Sono pacifista precisava l autore ma, sotto forma di gioco, le guerre sono le mie preferite. Anche perché credo abbiano un valore educativo: insegnano, divertendo, la storia (che per fortuna non è fatta solo di guerre). Ogni volta, prima di gettarmi nella mischia con colori e china, trascorro molto tempo a documentarmi. Ad esempio ho letto libri su Wallenstein per affrontare la Guerra dei trent anni: un impresa enorme, sarebbe stata il mio kolossal». Perfezionista nella fedeltà grafica, Crepax era altrettanto pignolo nei sistemi di gioco: «Nello stabilire le regole, sia sportive che belliche, mi attengo scrupolosamente a quelle reali. Nella boxe, sono previste vittorie ai punti o per ko, e un numero di cadute al tappeto mai superiore alla norma: insomma, tutto quel che può effettivamente succedere su un ring. L unica componente Peter Stanford 50 grandi idee religione Una guida per comprendere la religione e il ruolo che essa ricopre nel nostro mondo, attraverso le credenze di cristiani, musulmani, induisti. Philip Wilkinson 50 grandi idee architettura Le idee che hanno ispirato il paesaggio architettonico che ci circonda e il profondo impatto che esso ha sull ambiente in cui viviamo.

7 DOMENICA 17 LUGLIO 2011 LA DOMENICA DI REPUBBLICA 37 IN MOSTRA Dal 19 al 30 luglio, a Fasano, il Salento Finibus Terrae presenta la mostra Le battaglie tricolori, con i soldatini risorgimentali di Solferino e San Martino, realizzati nel 1959 da Guido Crepax In Spagna, dal 22 luglio al 15 agosto, si terrà invece la mostra di tavole originali di Valentina alla Semana Negra di Gijón e alla fiera letteraria di La Coruña LE IMMAGINI In queste pagine i soldatini risorgimentali realizzati da Crepax nel 1959 Nella foto grande, Crepax con gli amici gioca alla battaglia di Pavia nella sua casa di Milano A destra, due pagine del suo taccuino personale con le istruzioni su come giocare alle battaglie di Pavia e del lago Peipus Vorrei provare a staccarmi dalla mia fanciulla, ma è più facile lasciare una donna che un cartoon GUIDO CREPAX Èormaida più di vent anni che disegno le avventure di Valentina Rosselli e si vede. Infatti, ho voluto che anche per lei come per me e i suoi lettori il tempo passasse e lasciasse dei segni sul viso, sul corpo e sul cuore. Così è arrivata al traguardo degli anta: è un po meno anticonformista, ha i suoi primi capelli bianchi e quando legge talvolta si mette gli occhiali, divertendosi a sembrare più vecchia. Vorrei provare ad abbandonarla. Vorrei che l ultimo episodio che ho disegnato fosse davvero l ultimo della serie. Vorrei vederla tranquillamente a casa sua con Rembrandt e il figlio Mattia. Vorrei farle spegnere la luce una sera e non andare più a disturbarla. Vorrei ma sono indeciso, ho paura di lasciarla. Strano, perché ho un carattere maniacale: passioni fortissime, dedizioni assolute, amori travolgenti, finché all improvviso stacco e mi raffreddo, metto tutto da parte. L ho fatto spesso, ma con i fumetti, con Valentina non ci riesco, non ci riesco proprio. La tentazione, però, è grande, quasi una sfida. Vorrei provare a staccarmi da lei, dai suoi schiaffi a chi non crede che nei sogni c è la nostra libertà, il nostro diritto di cercare noi stessi. Vorrei provare a staccarmi dalla mia fanciulla «dal culo più bello del mondo», per dirla con Sade, e pensarla seduta su un divano che fa la maglia, proprio come l ho disegnata in compagna di Ortega y Gasset, fumando, bevendo caffè, mangiucchiando pane e marmellata di albicocche, disintegrandosi o ricomponendosi? poco a poco, finalmente meno inquieta e «perduta» come la sua eroina ispiratrice, la sua musa Louise Brooks ( Archivio privato Guido Crepax) che manca è, ovviamente, la stanchezza. Anche nelle battaglie dove l elemento fortuna (i dadi) si combina con il valore fisso dei vari personaggi pesa il gioco della storia, ricca di casi in cui un imprevisto qualsiasi ha capovolto indiscusse superiorità: esempio, la strage di Azincourt, causata dalla pioggia caduta alla vigilia». E Valentina? E le altre? Vedove di matita in questo grafico défilé di divise, lance, baionette, cavalli? Tutt altro. L occhio di Crepax non è sdoppiato come quello del Dr. Jekyll e Mr. Hyde (uno dei suoi capolavori, che si può ora risfogliare nella splendida riedizione filologica degli adattamenti letterari a fumetti iniziata il mese scorso, a cura di Sergio Rossi, dalla Black Velvet della Giunti). Il connubio Valentina-soldatini non risulta dal solito binomio eros-thanatos, ma da quello di architettura e jazz, cioè di equilibrio e ritmo. Architetto, cultore di musica classica e black («Le copertine per le collane dei jazzisti Usa, se le faceva pagare in dischi, che gli arrivavano a valanga dall America», ricorda il figlio), Crepax fa di ogni tavola una esatta partitura visiva: lo ha sottolineato Igort, disegnatore e musicista («Ho imparato a ascoltare il jazz guardando Valentina, Crepax era un grande jazzista del disegno»), al Comicon di Napoli che quest anno ha dedicato all artista un convegno e una compatta mostra di originali. Ogni pugile, ogni campo di battaglia è un architettura di ritmi, che nelle tavole a fumetti si dilatano in improvvise impennate verticali o scandiscono sincopate sequenze d occhi, bocche, nasi, mani. Inquadrature come liberi arrangiamenti, nude silhouettescome grattacieli che saldano i tasselli in fuga. Nell inflessibile, disciplinata orchestrazione di segni e ruoli, il nudo si svuota d eros e lo scontro è senza sangue. Diventando gioco: battaglia di figure, seduzione grafica.

8 38 LA DOMENICA DI REPUBBLICA DOMENICA 17 LUGLIO 2011 SPETTACOLI Rivoluzionò la musica del Novecento mettendo in discussione il sistema tonale. Fuggì dall Europa nazista e si rifugiò in America. Qui fu maestro di John Cage, diventò amico di Gershwin, conobbe Chaplin e Einstein. Nel sessantesimo dalla morte lo celebrano libri e concerti. E lo ricorda la figlia Nuria LEONETTA BENTIVOGLIO VENEZIA Si sa che esiste, nel territorio della musica europea, un prima e un dopo Arnold Schönberg: è lui lo specchio della rottura, l emblema della ferita, lo stratega della messa in discussione del sistema tonale su cui si era sviluppata l intera parabola musicale dell Occidente colto. Compositore d impatto sconvolgente, oltre che abile pittore, maestro di spiccata vocazione pedagogica e uomo pieno di sorprese, con manie strane come il culto dell astrologia e peculiari guizzi di fantasia e umorismo, capaci di sdrammatizzare i suoi aspetti più messianici, Schönberg, nato a Vienna nel 1874 e morto a Los Angeles nel luglio del 1951 (cade ora il sessantesimo anniversario della sua morte), spicca come una chiave di passaggio tra il mondo di ieri e quel sovvertimento di valori e aspettative che percorse la prima fetta del Novecento come un filo rosso. Tenace e avventuroso nel questionare il proprio linguaggio, nel guardare l arte come un flusso in divenire, nello sfidare i codici per identificare ordini nuovi, Schönberg riflette in pieno un epoca ribollente, marchiata dalle guerre e da trasformazioni in ogni campo. «Non c è fine alle scoperte, indagando la vita e l opera di mio padre», dice Nuria Schönberg, figlia di Arnold e custode della sua memoria. Nata nel 1933 in Spagna e cresciuta in California con i fratelli Ronald e Lawrence, è stata una testimone ravvicinata e diretta del periodo americano dell illustre genitore, ebreo fuggito dagli orrori dell antisemitismo di Hitler «di cui comprese subito il pericolo», racconta. «Partì molto prima di altri, per esempio di Thomas e Heinrich Mann, che conosceva. Tra i suoi amici c erano anche Alma Mahler, il pittore Oskar Kokoschka, lo scrittore Franz Werfel, l architetto Adolf Loos e Kandinsky, con il quale ebbe un folto carteggio. Dal 26 insegnava all Accademia delle Arti di Berlino, e i massimi compositori del mondo frequentavano Schönberg mio padre le sue master-class. Il suo contratto gli re, incoraggiati dal violinista Rudolf Kolisch, fratello di sua madre: «Mio zio era permetteva di lavorare solo per sei mesi l anno e di passare il resto a comporre spesso in tournée con il Kolisch Quartet, in climi caldi, poiché soffriva d asma e non sopportava la stagione fredda di Berlino. Sono nata a Barcellona proprio per questo». Nuria aveva un anno quando i suoi scapparono dall Europa delle dittatugico e da fuori era più facile vedere il tra- evolversi della situazione tedesca. Devi cambiare aria, scrisse a mio padre, e noi seguimmo immediatamente il suo consiglio, al contrario di altri accademici ebrei, che non lasciarono Ber- GLI SPARTITI In queste pagine, lo spartito dell Ode a Napoleone Buonaparte su testo di Byron. Nelle foto: in alto a sinistra, la sorella Ottilie nel 1911; qui sopra Arnold Schönberg in uniforme nel 1916 e insieme alla moglie Gertrud

9 DOMENICA 17 LUGLIO 2011 LA DOMENICA DI REPUBBLICA 39 IL MAESTRO A destra, Schönberg mentre insegna all università di Los Angeles nel 1940 In alto, è con i suoi studenti a Los Angeles nel 1939 e in quintetto con Louis Savant, Fritz Kreisler, Eduard Gärtner e Carl Redlich, a Reichenau a fine Ottocento GLI AMICI Qui sopra, Arnold Schönberg è a NewYork insieme a Albert Einstein e Leopold Godowsky A sinistra, con Charlie Chaplin a Los Angeles nel 1935 LA FAMIGLIA Qui sopra, a Brentwood, Los Angeles, nel 1941 con Gertrud e i figli Nuria (a 9 anni), Roland (a 4anni ) e Lawrence (appena nato); al mare con la moglie, Erwin e Sophie Stein; a sinistra, bambino in Austria nel 1884 con i cugini Dell inventore di Charlot, di cui amava i film, diceva che era un uomo troppo concentrato su se stesso Mentre so che Einstein gli negò il suo aiuto quando papà lo pregò di far scappare alcuni amici ebrei in estrema difficoltà lino prima del 38. A Los Angeles abitavamo in North Rockingham Avenue, strada oggi divenuta chic (vi ha abitato anche O. J. Simpson), ma che all epoca non lo era affatto. La nostra era una casa di stile spagnolesco che mio padre, col suo lavoro d insegnante, riuscì a comprare a rate in vari anni». Schönberg soffrì non poco nell esilio statunitense, fase tra le meno esplorate del suo percorso. A questo periodo è votato il nuovo saggio Schoenberg s New World The American Years, di Sabine Feisst (Oxford University Press), che punta a farne una misconosciuta epoca d oro del musicista, il quale, secondo la studiosa, negli Usa avrebbe guadagnato molto e sarebbe stato soddisfatto e felice. «La verità», segnala invece la figlia, «è che pur apprezzando il clima della California e la schiettezza degli americani, mio padre patì quegli anni. Mentre in Europa aveva avuto allievi geniali come Berg e Webern, negli Stati Uniti non ebbe mai studenti di un tale livello. Inoltre, settantenne, fu mandato in pensione dall Università, e per lui fu un trauma, perché adorava insegnare. Era un docente straordinario e generoso persino con i dilettanti». Nuria non condivide neppure quanto la Feisst scrive a proposito dei costi esorbitanti delle lezioni private date in America da Schönberg: «Fornì qualche consulenza ad autori di colonne sonore dei film di Hollywood, i quali pretendevano di sottoporgli, in incontri di un paio d ore, le rispettive partiture per poter dire di aver studiato con lui, che era il compositore più importante del suo tempo insieme a Stravinskij. All inizio lo faceva gratis, poi prese a farsi remunerare con cifre adeguate, anche perché quei compositori erano ricchissimi». Negli Stati Uniti fu maestro di John Cage e fece amicizia con George Gershwin, musicista popolare al quale, inaspettatamente, l esoterico Schönberg si sentiva affine. E quando conobbe Chaplin, di cui amava i film, «scoprì un uomo troppo concentrato su se stesso». Anche la relazione con Einstein fu deludente («quando papà lo pregò di far uscire dall Europa amici ebrei in difficoltà, lo scienziato gli negò il suo aiuto»), e a tali episodi di rigetto accenna pure un altro libro appena uscito sul glorioso artefice della musica dodecafonica (rivoluzionario metodo di composizione con dodici note e di emancipazione della dissonanza che segnò il superamento della plurisecolare musica tonale): s intitola Arnold Schönberg, lo firma il musicologo di origine bosniaca Bojan Bujic, docente a Oxford, ed è pubblicato da Phaidon. Figlia del secondo matrimonio di Arnold (con Gertrud Kolisch, mentre la prima moglie di Schönberg fu Mathilde, sorella del compositore Zemlinsky), Nuria vive a Venezia, città del compositore Luigi Nono, che sposò nel 55, un anno dopo averlo conosciuto ad Amburgo, dove Nono (scomparso nel 90) si era recato per assistere all esecuzione di uno dei capolavori schönbergiani, Moses und Aron. Oggi la volitiva signora si muove su due binari: guida l Archivio Nono di Venezia ed è presidentessa dell Arnold Schönberg Center di Vienna. Luogo di culto per gli appassionati di musica e deposito di rivelazioni culturali per chiunque, il centro viennese raccoglie lettere, fotografie, partiture, appunti e modellini realizzati da suo padre. I documenti sono a disposizione del pubblico in forma di facsimili «in modo che si possano toccare, sfogliare e anche portare via, come certi esercizi elaborati da Schönberg per i suoi allievi che si può tentare di risolvere a casa. C è anche la sua rubrica telefonica, con il numero di Chagall alla lettera C e quello di Einstein alla lettera E». Ci sono poi le opere pittoriche (tanti gli autoritratti: ne fece una cinquantina, «come tenendo un diario del proprio volto») e le concrete dimostrazioni della sua vena d inventore: «Era un progettista inarrestabile di marchingegni. Ideò un calamaio a ricarica continua, una macchina da scrivere per la musica, un semaforo regolatore del traffico di biciclette dei figli, un tipo di gioco di scacchi e vari mazzi di carte. Disegnava caricature esilaranti, ritraendo i critici musicali del suo tempo senza orecchie o con orecchie da somaro». Interessante fu il suo rapporto con l Italia, a cui lo Schönberg Center dedicherà un simposio dal 6 all 8 ottobre, affiancandolo a un programma di concerti. Sullo stesso tema il Centro viennese organizzerà una mostra (da ottobre fino al 6 gennaio 2012) che proporrà testi, registrazioni, corrispondenze con musicisti quali Malipiero e Casella e recensioni uscite sui giornali italiani («a volte perplesse, sempre rispettose») riguardanti la tournée (avvenuta nel 24) dello schönbergiano Pierrot Lunaire, che Stravinskij definì «plesso solare della musica del ventesimo secolo», e che Puccini ascoltò a Firenze con stupefatta ammirazione. Sarà esposto anche un carteggio con Ferruccio Busoni, a cui Schönberg aveva mandato un suo pezzo per pianoforte, l op. 11 n. 2. Il celebre pianista, per eseguirlo, concepì una nuova versione «più concertante», e a quest intervento Schönberg si oppose con furia, pronto a difendere senza mezzi termini le proprie idee rigorose e profetiche.

10 40 LA DOMENICA DI REPUBBLICA DOMENICA 17 LUGLIO 2011 le tendenze Evergreen Tankini, quadranga, trikini Per scalzare dal podio il più classico tra i costumi femminili si sono inventati di tutto. Ma con scarso successo. A sessantacinque anni esatti da un battesimo esplosivo il triangolo con top torna sulle spiagge (e non solo) per restarci Strizzando l occhio ai formidabili Sessanta ISABELLA MAOLONI SPEZZATO Slip monocolore e reggiseno variopinto: è il bikini Baby Angel by Elio Fiorucci REVERSIBILE Mixa macro e micro stampa su fondo viola, il costume reversibile Fila Conl estate si scatena l eterna competizione tra le sostenitrici del bikini e le fautrici del costume intero. Con alterni alti e bassi tipici della moda, che assegna ora a una parte ora all altra il primato della stagione. Quest anno, non c è dubbio, è la rivincita del bikini. Per essere più precisi è il due pezzi d antan, quello che s ispira agli anni Sessanta & Settanta, a essere di tendenza. Dimenticate dunque il tanga, il trikini, o peggio ancora il quadranga e il tankini: nomi fantasmagorici per definire le evoluzioni in fatto di costumi e che hanno imperversato negli ultimi anni se non sulle spiagge certamente sui giornali di moda. Ma scordate anche i tessuti modellanti della scorsa stagione, e riscoprite il piacere della semplicità. Oggi, complice il ritorno di un atmosfera da figli dei fiori, per questa Summer of Love gli stilisti propongono modelli e tessuti all insegna del come eravamo : piccoli triangoli con laccetti (Lovable, Baby Angel by Fiorucci), top in cotone lavorati a crochet (Marc Jacobs, D&G). Persino K-Way (ricordate la giacca impermeabile chiusa in un marsupio?) lancia un due pezzi con la storica fibbia in metallo. C è n è per tutti i gusti e le tasche. E c è anche chi ne compra in abbondanza per mixarli fra loro, creando da sola il proprio look. E poi, c è chi invece ne sceglie uno buono per tutta l estate. È il 5 luglio 1946 quando Parigi e il mondo scoprono il bikini, e nessuno avrebbe mai immaginato che quei tre pezzetti di stoffa avrebbero cambiato il nostro modo di vestire. Louis Réard, l ingegnere franco svizzero che lo lancia, sceglie il nome sulla scia degli esperimenti atomici nell atollo di Bikini, isole Marshall. Troppo osé per quegli anni, FORMALE Per sostenere e modellare le forme Bikini ciclamino a fiori di Lovable ETNICO Fantasie elettriche e etniche riproposte anche sugli abiti da Killah Tutti pazzi per quei due pezzi Bikini BENETTON Bikini classico in brillante lycra viola Il modello ha reggiseno a balconcino e slip alto per la presentazione monsieur Réard ingaggia una spogliarellista: Micheline Bernardini. La bomba esplode, e prenderà le sembianze di Brigitte Bardot che in Dio creò la donna(1958) lo sdogana definitivamente. Da lì in poi la strada sarà tutta in discesa. In Italia è grazie alla Loren se si inizia a indossare il bikini nonostante la resistenza della chiesa cattolica che lo giudica peccaminoso. Poi, dal cinema alle spiagge il passo è breve: forse non esiste donna occidentale che non l abbia indossato almeno una volta, e uomo che almeno una volta non abbia sognato d incontrare Ursula Andress, indimenticabile nel suo bikini bianco di Agente 007 licenza di uccidere (1966). Oggi, dopo sessantacinque anni, il bikini, continua a essere la star incontrastata della moda mare. Per decidere quello che fa per voi basta guardarsi intorno: colori flou, fantasie floreali, animalier, geometrie optical, pois, righe e quadretti vichy. Si può anche optare per accostamenti audaci: paillettes, intrecci in rafia, pompon, anelli di plastica o inserti in metallo. Oppure si può rimanere sul classico, magari, scegliendo un due pezzi nero in macramè o bianco in pizzo di sangallo, che fa risaltare l abbronzatura e richiama l età dell innocenza. Ma la vera tendenza è indossarlo lontano dall acqua e dalla spiaggia, come un top da accostare con una camicia denim o una giacca leggera. Magari la sera in discoteca, perché le notti estive sono lunghe, calde e tutto può succedere. PUCCI Abito-pareo in chiffon di seta e bikini a fascia con stampa classica della maison

11 DOMENICA 17 LUGLIO 2011 LA DOMENICA DI REPUBBLICA 41 TRIKINI A metà tra il costume intero e il bikini, il trikini è apparso per la prima volta nel 1967 ma solo da poco imperversa sulle passerelle TANGA Il micro-slip è nato nel 1972 quando la modella brasiliana Rose di Primo tagliò il suo costume da bagno per una sfilata TANKINI Nato negli anni 90, il costume è composto da una canottiera senza maniche e dal pezzo di sotto del bikini classico QUADRANGA Il marchio spagnolo Barcellona Focum lanciò questo tanga dalla forma quadrangolare nel Ora anche in versione maschile ORIENTALE Toni caldi per i decori asiatici nei colori verde e rosa. Proposto da Naory TROPICAL Multicolor con lacci gialli: il modello di Yamamay per l estate 2011 Gianluigi Cimmino di Yamamay È l estate della fascia, ma va forte anche lo spaiato SIMONE MARCHETTI Il nome del marchio viene dal termine giapponese che indica il bozzolo da seta. La leadership è in mano a uno dei giovani manager più tenaci d Italia, Gianluigi Cimmino. Il successo è ormai un caso aziendale che ha fatto scuola nel nuovo fashion system. Ecco a voi Yamamay, piccolo colosso italiano dell abbigliamento intimo e da mare che ha avuto una crescita vertiginosa nel primo decennio degli anni zero. Con Cimino, ad e ideatore del brand, parliamo di bikini e delle ultime tendenze della moda mare. Quali sono le novità tra i costumi da bagno per quest estate? «Sicuramente la fascia, elemento comodo e sportivo che ha sostituito a tutti gli effetti il reggiseno. In spiaggia e per nuotare: sarà il nuovo tormentone della stagione. Per i momenti serali, come l aperitivo sulla spiaggia, c è invece un grande ritorno dei decori e dei ricami, elementi che hanno fatto anche la fortuna del nostro marchio». I giornali di moda e le passerelle hanno proposto, con grande successo, i colori forti. Vale la stessa cosa per la moda mare? «Assolutamente sì. I toni accesi, anche fluo, sono andati a ruba nei nostri negozi. Non solo: l estate 2011 vede il trionfo del bikini spaiato, col reggiseno di una fantasia e lo slip di un altra. Questa tendenza a mescolare sfumature e disegni diversi non è dettata, però, solo da un desiderio estetico. Ma soprattutto da un fatto pratico: le donne hanno spesso due misure diverse tra sopra e sotto, quindi cercano pezzi da coordinare di costumi diversi». Quali sono le caratteristiche più importanti per riconoscere un bikini fatto bene? «Innanzitutto la vestibilità, ovvero il comfort che si avverte indossandolo: la forma deve sempre accompagnarsi alla comodità. Poi, il tessuto. È importante affidarsi a marchi seri che, come noi, investano nella ricerca. La resistenza all acqua e al calore, infatti, sono fondamentali per un bel costume. La nostra partnership con la Federazione Italiana Nuoto ce lo ha insegnato molto. Infine, un bikini perfetto deve dare la possibilità a chi l indossa di farsi riconoscere, di uscire dal gruppo, esattamente come un bell abito». Da dove arrivano le tendenze in fatto di costumi? «Per noi non ci sono dubbi: dal Brasile. Le spiagge di quel Paese sono un laboratorio a cielo aperto di creatività e sperimentazione. Uno dei trend visti lì che da noi sta ancora prendendo piede è l abito stampato con taglio a kaftano: sarà l alleato più comodo e glamour del bikini». La vostra azienda è arrivata al successo in meno di un decennio. Com è stato possibile? «I fattori che hanno contribuito alla nostra crescita sono tre. Il primo è la capacità d adattamento. Siamo nati in un momento di crisi, quindi abbiamo dovuto subito capire come e perché cambiava il mercato. In secondo luogo, abbiamo creduto nella velocità, nella necessità di mutare rapidamente e di rivoluzionare tutta la produzione secondo questa logica. Infine, la nostra rete di franchising ci permette di avere un feedback diretto sui desideri e le richieste dei clienti. Ascoltare, oggi, è l arma più importante per crescere e conquistare nuovi mercati». RETRÒ Bikini floreale con reggiseno a fascia Un po retrò: è firmato da Twin Set BABY Effetto Lolita con quadretti vichy il costume creato da Sundek GLAMOUR Slip in morbida microfibra rosa fucsia e fascia glamour. Di Sisi-Goldenpoint DSQUARED Color carne, quasi invisibile, questo bikini con spalline e stringa incrociata al collo LIVIANA CONTI È in lycra bianco con profili neri e stampa a maxi pois la proposta Liviana Conti MISS BIKINI È in pizzo macramè dal deciso giallo fluo con laccetti sui fianchi Modello superslim ARGENTO VIVO Due pezzi stile orientale dai motivi paisley mescolati a giardini di rose BLUMARINE Triangolo in lycra ricoperto di perline colorate e slip con laccetti laterali PIN UP È a triangolo con laccetto scorrevole, il bikini stampato con fantasie marine rosa e ricamato CALZEDONIA Fa parte della sfilata Calzedonia il bikini rosso fragola perfetto per le più giovani

12 42 LA DOMENICA DI REPUBBLICA DOMENICA 17 LUGLIO 2011 i sapori Freddi Ne bastano due cucchiai per trasformare la risorsa base dell umanità in una bibita dissetante, colorata e non alcolica, perfetta per combattere l afa. E per chi non dovesse gradire prodotti spesso troppo artificiali, o le calorie in eccesso dei comfort drink, le soluzioni naturali sono pressoché infinite: frutta, fiori, bacche, radici, aromi, essenze... Menta Clorofilla o coloranti restituiscono il colore sfacciatamente verde delle foglie allo sciroppo da diluire con acqua o latte nella bibita simbolo dell estate Tamarindo Tornato alla ribalta dopo anni di oblìo grazie a Slow Food, si prepara con il frutto originario dei Tropici ma coltivato anche nell area del Mediterraneo Amarena Ha il gusto delle ciliegie più pregiate, frutti interi compresi, lo sciroppo che battezza i gelati al gusto di crema e fiordilatte (variegato all amarena) Acero Ricavato dall acero da zucchero e dall acero nero Sciroppo dal generoso contenuto di sostanze rigeneranti e depurative, è amato nei Paesi nordici Come non perdersi in un bicchier d acqua LICIA GRANELLO Sciroppi LA RICETTA Pier Giorgio Parini (Locanda del Povero Diavolo, Torriana, Rimini) firma molti dei suoi piatti con materie prime povere, deliziosamente elaborate Mele, ricotta e aceto Ingredienti per 4 persone 4 mele Fuji 500 gr. acqua 70 gr. zucchero 3 gr. sale 5 gr. miele d acacia 3 gocce succo limone 250 gr. ricotta di bufala 250 gr. latte 150 gr panna 70 gr. zucchero 5 gr. glucosio Aceto balsamico di Reggio Emilia q.b. Zucchero a velo q.b. Fare uno sciroppo con zucchero, acqua, sale, miele e succo di limone e raffreddare. Chiudere sotto vuoto due mele sbucciate con lo sciroppo, lasciando in frigorifero. Cuocere le altre mele in forno, setacciare, mischiare alla ricotta, con zucchero e sale Passare in gelatiera il composto di latte, glucosio, panna, zucchero e aceto. Nel piatto, le mele sciroppate tagliate a metà e spennellate con succo di cardamomo e cannella, poi ricotta, erbe aromatiche, briciole di biscotto, miele e gelato d aceto Metti una sera a cena. D estate, quando il caldo afoso e torrido dovrebbe calare e invece no. Ventilatori e aria condizionata a pieno regime, ventagli nervosamente sventolati. Unica consolazione, il freddo nei bicchieri, meglio se a basso o nullo tasso alcolico. Perché quando fa molto caldo, la sete diventa un bisogno da soddisfare senza indugi: più che sorseggiare si ingoia, più che gustare si placa un urgenza. Si beve per reidratare, ritemprare, diminuire la temperatura corporea. E se l alcol di un calice di vino rinfresca, quello successivo sortisce l effetto contrario (tutta colpa dell effetto vasodialatatore). A questo servono gli sciroppi: trasformando due cucchiai di liquido denso in bibite dissetanti, si esorcizza la sete a lungo termine, senza (quasi) controindicazioni. Non a caso, l estate coincide con il momento del loro massimo splendore, tra gelati e beveroni, salse e yogurt, ghiaccioli e gelatine. Una storia dolce dolce che si allunga nei secoli, da quando il potere conservante dello zucchero ha consentito alla frutta di resistere a lungo in bottiglie e barattoli senza marcire, concentrandone il potere, così da poterlo rilasciare al momento giusto in piccole dosi. Frutta e non solo: si può convertire in sciroppo di tutto un po, fiori e bacche, foglie e radici, aromi ed essenze. Le varianti sono mille, figlie di sapori diversi e differenti approcci, perché non tutte le materie prime sono uguali, e nemmeno gli additivi zuccherini. I colori, per esempio. La menta superverde ci disseta al solo vederla, l amarena rosso cupo è la stessa della coppa di variegato, memoria di vacanze d antàn. E pazienza se in etichetta spiccano le sigle dei coloranti artificiali, segno di preparazioni non naturali (assenti negli sciroppi bio). Allo stesso modo, lo status di comfort drinkè stato modellato sulle esigenze dell alimentazione ipocalorica, grazie alla sostituzione degli zuccheri tradizionali con i dolcificanti di sintesi. Una scorciatoia contestata da molte ricerche, che rivelano come l azzeramento del carico calorico a dispetto della percezione gustativa del dolce inganni i recettori nervosi, impedendo al cervello di attivare il senso di sazietà. Così, non si prende peso per le calorie introdotte al momento, ma per il meccanismo della fame che rimane attivato. Negli sciroppi home made, al contrario, tutto può essere modulato, dalla scelta della frutta ben matura a quella di miele e fruttosio. E se è vero che una certa quota zuccherina è necessaria a stabilizzare lo sciroppo, basta ghiacciarlo negli stampini da cubetti e conservarlo in freezer, perfetto per cocktail e bibitoni. Se poi avete a disposizione zenzero fresco e pazienza certosina richiesta per sbucciarlo, regalatevi lo sciroppo più sano e modaiolo del momento. In caso di trasgressione alcolica, sostituitelo alla mentuccia del Mojito o al cranberry del Cosmopolitan. Gli amici vi eleggeranno bartender dell estate Panna cotta Ricami di caramello, cioccolato o sciroppo di lamponi per colorare in maniera golosa il candido superbudino originario delle colline langarole Cosmopolitan Il più modaiolo dei cocktail americani deve il lieve colore rosato allo sciroppo di cranberry, il mirtillo rosso originario degli Usa Torta al limone Trionfo del sapore dolce-acidulo nella torta profumata con le scorzette e spalmata di glassa a base di sciroppo Con fette candite Yogurt A metà fra salutismo e golosità, la cucchiaiata di sciroppo, spesso con il muesli, che arricchisce il latte acidificato, magro o intero

13 DOMENICA 17 LUGLIO 2011 LA DOMENICA DI REPUBBLICA 43 Un po gratta e un po checca, sia per ladri che per presidenti Chissà se è accaduto per davvero. Certo la mancanza dei nomi, nemmeno le iniziali, e la vaghezza dei luoghi alimentano il dubbio di una leggenda metropolitana allo stato nascente, come pure di una meta-réclame a sfondo gastronomico-giudiziario, né qui si vorrebbe screditare l informazione, figurarsi. Ma nelle cronache dello scorso 27 giugno, sia pure in un trafiletto, è comparsa per davvero la notizia, anzi la storia molto bella di un uomo di 35 anni, «noto alle autorità di Pubblica sicurezza per reati contro il patrimonio», insomma un ladro conclamato e sorvegliato speciale, per giunta in quel momento costretto agli arresti domiciliari, che durante la calda notte i carabinieri di Roma Trastevere avevano pizzicato alle pendici del Gianicolo, in via Garibaldi, mentre si aggirava alla disperata ricerca di un chiosco nel quale avrebbe potuto infine appagare una dannatissima voglia di grattachecca. La quale grattachecca questo il messaggio è dunque così buona da travalicare i rischi e i limiti di qualunque dolce evasione e ghiacciata illegalità. L articoletto non menzionava i gusti del ladro ghiottone. Se la desiderasse al limone, alla menta, al tamarinno, all orzata liscia; ovvero se avesse in animo di azzardare il cosiddetto mischietto, una specie di grattachecca-random affidata all inclinazione momentanea del chiosco e all ispirata improvvisazione del barista, di norma ben consapevole di servire nei ranghi di un istituzione speciale, eminentemente estiva, piacevolmente notturna nonché dedicata al nobile stato d animo della nostalgia. FILIPPO CECCARELLI Parente povera del sorbetto e cugina degenere della granita, la grattachecca è reperibile perlopiù sotto i platani del lungotevere trasteverino, ma rari chioschi individuabili da inesorabili ingorghi di automobili sono segnalati anche a Testaccio, a Ponte Milvio e a Trionfale. Si tratta sostanzialmente di un ibrido fra bevanda e gelato: un bicchiere di ghiaccio grattato a neve con uno strano strumento da un unico blocco e innaffiato appunto di sciroppo. L etimologia della grattachecca è così incerta da alimentare irresolubili controversie: se sul gratta non ci sono problemi, dubbi restano sulla checca che secondo alcuni sarebbe l attrezzo scavatore e secondo altri sarebbe il blocco di ghiaccio destinato al grattamento. Ma su quest ultimo, se proprio si vuole a forma di lingam, si apre la disputa ermeneutica, sostenendo alcuni che il trasporto dei lunghi e gelidi parallelepipedi, un tempo utilizzati nelle ghiacciaie al posto dei frigoriferi, costringeva i trasportatori, o fallofori che fossero, ad assumere comunque delle movenze particolarmente sinuose, specie all altezza del sedere, con il che evocando l andatura della checca, che nella selvaggia lingua romanesca corrisponde all omosessuale specialmente effeminato e vistoso. È plausibile che nessuno ne abbia fatto cenno a Barack Obama, a Michelle e alle loro due bambine che qualche anno fa fecero dolce sosta e ghiacciata dalla Sora Mirella - dal 1912, sopra l isola Tiberina. Il cuore fresco e colorato dell estate, del resto, batte più forte degli arresti domiciliari come del politically correct. Lana (Bz) DOVE DORMIRE HOTEL MONDSCHEIN (con cucina) Via Palade 6, tel Camera doppia da 100 euro, colazione inclusa DOVE MANGIARE KIRCHSTEIGER Via Prevosto Wieser 5, località Foiana, tel Chiuso giovedì, menù da 35 euro DOVE COMPRARE DISTILLERIA PIRCHER Via Bolzano 17, tel Abetone (Pt) itinerari DOVE DORMIRE HOTEL BELLAVISTA Via Brennero 383, tel Camera doppia da 120 euro, mezza pensione DOVE MANGIARE TRATTORIA DA FAGIOLINO Via Carega 1, località Cutigliano, tel Chiuso martedì e mercoledì, menù da 25 euro DOVE COMPRARE BIO DISTILLERIA LL BAGGIOLO Via Brennero 55, tel Castelsardo (Ss) DOVE DORMIRE HOTEL BAGA BAGA Località La Terra Bianca, tel Camera doppia da 100 euro, colazione inclusa DOVE MANGIARE IL CORMORANO Via Colombo 5, tel Chiuso lunedì, menù da 40 euro DOVE COMPRARE BIO DISTILLERIA & SCIROPPI MARIO TIROTTO Località La Ventola 257, tel

14 44 LA DOMENICA DI REPUBBLICA DOMENICA 17 LUGLIO 2011 l incontro Parigine Quando iniziò a sfilare si vedeva troppo magra e troppo alta, ma Karl Lagerfeld la volle come sua musa. Lo abbandonò per diventare la Marianne nazionale, ed è l unica ex modella Inès de la Fressange ad aver ricevuto la Legione d Onore Oggi, a cinquant anni, scrive libri e fa la stilista Non voglio essere la portavoce delle signore di mezza età. Ma sono felice di dare speranza alle donne oppresse dal giovanilismo imperante ANAIS GINORI PARIGI donna passò con la mano fastosa, sollevando orlo e balza, «Una facendoli oscillare. Agile e aristocratica, con la sua gamba di statua». Si può ancora cadere sotto il fascino delle passanti che camminano sui boulevard, come accadeva a Charles Baudelaire nell Ottocento. Le donne di Parigi rimangono creature inconfondibili, un misto di eleganza e trascuratezza, disinvoltura e presunzione. Stravaganti ma anche classiche, comunque refrattarie all omologazione. «Essere parigina è uno stato mentale, un inclinazione dello spirito» racconta Inès de la Fressange, seduta nel suo ufficio al primo piano della boutique di Roger Vivier, di cui ha rilanciato il marchio insieme allo stilista Bruno Frisoni. Nata a Gassin, vicino a Saint-Tropez, è arrivata nella capitale francese quand era già ragazza. Eppure è questa ex mannequindalla classe unica che meglio rappresenta lo stile di Parigi, capace di reinventarsi continuamente senza tradirsi mai veramente. Indossa jeans, pullover blu scuro e un bracciale. «Per essere eleganti non bisogna agghindarsi come un albero di Natale». È uno dei tanti consigli che ha affidato alla sua guida La Parigina, ora tradotta in italiano per L Ippocampo. Un breviario di moda complice e scanzona- to, «fazioso e schierato, perché il gusto è per forza soggettivo». Oltre ai testi, Inès ha fatto dei simpatici disegni e delle ironiche liste di cose e comportamenti da avere o da evitare, cercando di cogliere la quintessenza di quelle passanti che facevano innamorare i poeti romantici. Il manuale, rilegato con una copertina Moleskine rossa, è andato ripetutamente esaurito nelle librerie francesi. L editore Flammarion è stato sorpreso dal suo travolgente successo. «Le mie figlie erano molto fiere perché a un certo punto il libro ha superato le vendite di Harry Potter». Nine, la primogenita diciassettenne, appare nelle fotografie della guida. Ha posato per illustrare i diversi stili della perfetta parigina. «Si è annoiata terribilmente a fare la modella. Ma sono contenta che abbia accettato di partecipare perché ha dato al libro un immagine fresca, naturale, molto diversa dalle pose artificiali che vediamo di solito nei servizi di moda». All inizio La Parigina doveva essere una mappa di indirizzi e luoghi del cuore. Poi l editore ha chiesto a Inès di aggiungerci alcuni segreti di stile della prima e più famosa mannequin francese degli anni Ottanta, quando modelle come lei, poi Carla Bruni o Claudia Schiffer, erano considerate le nuove dive. «La moda è passeggera per definizione. Niente è stabile, tutto evolve. Dipende dal periodo, da come ti senti». Inès ha individuato alcune regole. Il sapiente amalgama di stili e generi, la haute couture e lo street style. «I miei amici pensano che solo perché ho lavorato nella moda ho dieci armadi zeppi di abiti da sera e cassetti pieni di diademi. Invece a casa possiedo soprattutto magliette bianche». Vivendo nell abbondanza si capisce l essenziale. «Poche cose, ma giuste» è il motto dell autrice. Altro suggerimento: liberarsi dai pregiudizi. «Alcune donne pensano che non si possa mischiare il blu e il nero, eppure è un abbinamento terribilmente chic, già usato da Yves Saint-Laurent. Altre sono convinte che la borsetta debba essere in tono con le scarpe: anche questa è una leggenda». Lontano dalle passerelle, La Fressange è diventata stilista del proprio marchio, poi è stata chiamata da Diego Della Valle come direttrice artistica di Vivier. Oltre a inventarsi un nuovo mestiere, ha dovuto ricostruirsi una famiglia, dopo la morte improvvisa nel 2006 di suo marito, l imprenditore italiano Luigi d Urso. Da qualche anno vive con l ex direttore de Le Nouvel Observateur, ora passato al gruppo Lagardère, Denis Olivennes. Ma i suoi legami con l Italia rimangono forti. Va spesso a Milano per Ho sempre pensato che per poter lavorare nel mondo della moda devi avere una cultura umanistica. In fondo sei al centro di tante discipline diverse: filosofia, sociologia e persino politica FOTO GETTY IMAGES ragioni di lavoro e ogni estate le figlie trascorrono le vacanze a Conca dei Marini, in Campania. «Loro sono metà parigine e metà italiane. Nine ha il temperamento estroverso delle napoletane, parla con tutti, fa subito amicizia. Violette ha ereditato un senso dell ironia molto italiano, quella capacità di non prendere mai niente veramente sul serio». Alla sua carriera nella moda, Inès ha dedicato anche un libro, Profession mannequin, pubblicato nel È una breve autobiografia che irride un microcosmo in cui gli eccessi sono la regola e la bellezza può diventare tirannia. Tre anni fa è stata la prima ex modella a essere insignita della Legione d Onore. «Ho sempre pensato che per lavorare nella moda devi avere una conoscenza umanistica. In fondo, sei al centro di tante discipline diverse. Si può attingere alla filosofia, alla sociologia, persino alla politica». Di sinistra, ovviamente. Durante l Occupazione, la sua famiglia di origine ebrea ha combattuto nella Resistenza. «Non posso accettare il qualunquismo. Se ci sono delle derive democratiche, come accade oggi con Marine Le Pen, bisogna intervenire e prendere la parola». Già negli anni Ottanta la chiamavano «la modella che parla», perché non aveva paura di esprimere critiche e opinioni taglienti. Oggi difende un altra idea di moda, meno estetizzante e più funzionale. «Credo sia sbagliato considerare i vestiti come un opera d arte». La perfezione, aggiunge, non si addice alle donne multitasking dei tempi d oggi. «Non possiamo passare le nostre giornate a fare yoga, preparare pane a lievitazione naturale e con farine biologiche introvabili, bere così tanta acqua la mattina che bisogna passare il resto della giornata al bagno. La vita di tutti i giorni è molto diversa». Cresciuta in un antica famiglia aristocratica dell Auvergne, come si evince dal cognome con particelle nobiliari, Inès conosce da sempre il mondo della moda: sua madre era stata modella in Argentina. «Quando ho cominciato, c erano i dinosauri» scherza. La teoria evoluzionistica ha colpito anche i couturier, artisti mutati in uomini d affari. «La moda ormai è una grande industria nella quale un pantalone deve essere venduto da Miami a Shanghai». I marchi indipendenti, le piccole boutique, scompaiono. Per non morire, bisogna affiliarsi ai grandi gruppi internazionali. «Per fortuna l unica cosa che non cambierà mai è il desiderio delle donne. Se non si riesce a intercettare questa segreta pulsione intima, anche i faccendieri più ricchi sono destinati al fallimento». Al debutto nel 1975 aveva solo diciotto anni, davanti all obiettivo di Oliviero Toscani si sentiva troppo alta e troppo magra per gli standard dell epoca. Era convinta che non avrebbe sfondato. Invece ha collezionato copertine e sfilate, fino ad arrivare da Chanel, dove ha lavorato per sette anni, diventando la musa di Karl Lagerfeld. Lo stilista le fece firmare una faraonica esclusiva, a quei tempi ancora non si usava. Il suo volto dall ovale perfetto, con occhi castani che brillano come brace, doveva rimanere proprietà della maison di rue Cambon. Ma nel 1989 il governo chiese a Inès di posare per il busto della Marianne nazionale. Lagerfeld oppose il suo veto. «Vestire un monumento, che volgarità!» disse lo stilista. Lei accettò di diventare l icona della Francia e Chanel decise di rompere il contratto, avviando una lunga battaglia giudiziaria. Una lite senza esclusione di colpi, come spesso accade nelle poco scintillanti retrovie della moda. Il destino ha voluto che poi fosse sempre un ex modella a diventare la première dame di Francia. Con Lagerfeld, Inès ha fatto ufficialmente pace quest anno, tornando a sfilare per Chanel. «Era una proposta che non potevo rifiutare. Alla mia età non lo considero più un lavoro: è puro divertimento». Dopo la sua riapparizione sulle passerelle, il settimanale Le Point le ha dedicato una copertina. Titolo: La vita comincia a 50 anni. Lei si schermisce: «Non voglio diventare la portavoce delle signore di mezz età. Ma sono felice di dare un po di speranza alle donne che si sentono oppresse dal giovanilismo imperante». Ormai affronta i compleanni con filosofia. Si può persino trarre giovamento dai segni dell esperienza. «Per esempio, Hillary Clinton. È migliorata dopo i quarant anni perché ha trovato un suo stile». Non s invecchia, si matura. «Certo, l ideale sarebbe conoscere a vent anni tutto quello che sappiamo invece a cinquant anni». Il tempo regala comprensione, tolleranza. «Accetto i miei difetti e quelli degli altri, ho trovato la giusta distanza. Finalmente sto bene». Passa le dita affusolate tra i capelli, abbassa lo sguardo con un sorriso accennato. L eleganza fatale di pochi gesti. Attenti alle parigine.

15 DOMENICA 17 LUGLIO 2011 PER SAPERNE DI PIÙ tv.repubblica.it 45 IL GRANDE VIAGGIO DI UMBRIA JAZZ DAL 1973 A OGGI Oggi GRANDE SCHERMO L'anno che verrà: da le Idi di Clooney alla stella di Eastwood dal cowboy Harrison Ford alla regina Vanessa Redgrave. E poi Sorrentino, Crialese, Almodovar, Allen. Con Giulia Santerini DA KEITH Jarrett a Ornette Coleman, da Sting a Miriam Makeba, passando per Caetano Veloso, Bobby McFerrin ed Eric Clapton, e naturalmente da musicisti italiani acclamati nel mondo come Stefano Bollani, Enrico Rava e Paolo Fresu. Sono i grandi nomi che hanno fatto la storia passata e presente di Umbria Jazz, la manifestazione musicale alla quale Paolo Massoli e GeGè Telesforo, nella veste di musicista-inviato, dedicano Umbria jazz ( ) Appunti di viaggio con swing!, un programma in quattro puntate in onda la domenica alle su Rai5, a partire dal 17 luglio. Testimonianze, aneddoti, storie di appassionati, di giornalisti, musicisti e personalità di spicco, faranno da raccordo alla presentazione di grandi momenti di musica dal vivo, ma anche di pezzi storici provenienti dalle teche di Umbria Jazz e da quelle della Rai. Tra questi Cecil Taylor e Archie Shepp nel 1975, Carla Bley nel 1978, BB King, Gerry Mulligan, Miles, Sun Ra, il Perigeo e molti altri. INVIATO Gegè Telesforo, racconta Umbria Jazz RAI 1 RAI 2 RAI 3 CANALE 5 ITALIA 1 RETE 4 LA SETTE DEEJAY TV 6.00 Quello che 6.30 Unomattina Estate Weekend. All interno: Tg1; 9.30 Tg1 L.I.S Magica Italia Linea verde orizzonti Estate - con G. Vissani A sua immagine Santa Messa Recita dell Angelus Linea Verde Estate Telegiornale Gigi, tu vuo fa l americano. Con G. D Alessio Che tempo fa Tg Tvm: Oltre l oceano - di S. Bartmann, con K. Weitzenböck, H. Krüger Il commissario Rex - Tf Reazione a catena Telegiornale Rai Tg Sport Da Da Da Ho sposato uno sbirro 2 - Con F. Insinna, C. Filangeri Tg1 60 secondi Speciale Tg Tg1 Notte / Che tempo fa 1.00 Testimoni e Protagonisti 2.15 Sette Note - Musica e musiche 2.35 Così è la mia vita... Sottovoce 3.05 Mille e una notte: Il bene e il male. Con G. Tognazzi. B. Guaccero 5.00 Da Da Da semplici regole - Tf 7.00 Cartoon Flakes Weekend 9.30 Searious Andes - Tf 9.50 Numero 1 GP Tvm: A me gli occhi - di D. Dunham, con A. Michalka, J. Pacar Il nostro amico Charly - Tf La nostra amica Robbie - Tf Tg2 Giorno Tg2 Motori Meteo Tvm: McBride - Doppio omicidio - di e con J. Larroquette con M. DuBois Tvm: Il cacciatore di taglie - di A. Wheeler, con D. Cain, J. Tupper Due passi in Italia Numero Tg2 Lis / Meteo Tvm: L amore arriva dolcemente - di M. Landon Jr, con K. Heigl, D. Midkiff Squadra Speciale Cobra Tg N.C.I.S. Los Angeles - Tf Numb3rs - Tf Brother & Sisters - Segreti di famiglia - Tf La Domenica Sportiva Estate 0.35 Tg Sorgente di vita 1.25 Il commissario Kress - Tf 2.20 Meteo Tvm: Il caso Unabomber - di J. Purdy, con R. Hays, D. Stockwell 3.50 Secondo Canale 7.10 La grande vallata - Tf 8.00 Film: Le meravigliose avventure di Marco Polo - di D. De La Patelliere, con H. Buchoolz, O. Welles 9.45 Speciale Franco e Ciccio: Esibizione canora 9.50 Film: Tutto è musica - di D. Modugno con F. Franchi, C. Ingrassia Tgr Premio Flaiano Tg3 - Rai Sport Notizie Meteo Tg3 Agenda del mondo TeleCamere Prima della Prima Aida di G. Verdi Passepartout Appuntamento al cinema Tg Regione Tg Regione Meteo Tg Ciclismo. Tour de France: 15 a tappa. All interno: Tg3 Lis Film. Ma dove è andata la mia bambina - di S. Miner, con G. Depardieu, L. Hutton Meteo Tg Tg Regione /Tg Reg. Meteo Blob Pronto Elisir Kilimangiaro. Gli incontri ravvicinati di Licia Colò Tg Tg3 Regione Film: Home - di U. Meier, con I. Huppert, O. Gourmet 0.50 Tg TeleCamere / Meteo Prima pagina 7.55 Traffico Meteo Tg Tgcom 9.00 Dietro le quinte Sangue caldo 9.15 Film: Alice una vita sottosopra - di S. Tung Forum Tg5 Meteto Giffoni Festival Le stagioni del cuore - con Alessandro Gassman, Anna Valle, Martina Stella Film: Inga Lindstrom - Sulla via del tramonto - di K. Meeder, con F. Lahme Film: Un domestico milionario - di B. Wornle, con M. Degen, G. Torz Tg5 Meteo Bikini - di M. Giordano Lo Show dei record - conduce B. D Urso 0.00 Giffoni Festival 0.10 Film: Al momento giusto- di G. Panariello, G. Gorrini, con G. Panariello 1.35 Tg5 - Notte Meteo Bikini - di M. Giordano 2.30 Joan of Arcadia - Tf 5.15 Tg5-Notte (r) Meteo5 (r) 5.45 Media Shopping 7.10 Baywatch - Tf 7.55 Cartoni animati Campionato Mondiale Motociclismo G.P. Germania Studio Aperto Meteo Campionato Mondiale Motociclismo G.P. Germania Moto Campionato Mondiale Motociclismo G.P. Germania MotoGP Grand Prix Fuori Giri Robin Hood - Tf Mr. Bean - Tf Studio Aperto Meteo Tutto in famiglia - Tf Film: Scuola di polizia - di H. Wilson, con S. Guttemberg, K. Cattral Dr. House - Medical Division - Tf Royal Pains - Tf 0.10 Miami Medical - Tf 0.55 Film: Johnny Mnemonic - di R. Longo, con K. Reeves, D. Lundgren 3.00 Media Shopping 3.15 Dexter - Tf 4.05 Media Shopping 4.20 Dexter - Tf 5.10 Finché c è Ditta c è speranza 5.40 Media Shopping 6.15 Andy e Norman - Tf 6.55 Tg4 Night News 7.15 Media Shopping 7.45 Brigate Rosse - Doc 8.20 Vita da Iena 9.20 Magnfica Italia Toscana - Da Montepulciano a Pisa - Doc Santa Messa Pianeta mare Tg4. All interno: Meteo Melaverde Pianeta Mare Donnnavventura Film: L indomabile Angelica - di B. Borderie, con M. Mercier, R. Hossein Vie d Italia - Notizie sul traffico Benessere - Il ritratto della salute - con. E. Folliero Tg4. All interno: Meteo Il commissario Cordier - tf Film: Giovani aquile - Flyboys - di T. Bill, con J. Franco, J. Reno Film: I figli degli uomini - di A. Cuaron, con C. Owen, J. Moore, M. Caine 2.20 Film: Kundun - di M. Scorsese, con T. Thuthob Tsarong 4.25 Casa Vianello 4-50 Come eravamo 6.00 Tg La7 Meteo Oroscopo Traffico 6.55 Movie Flash 7.00 Omnibus. All'interno alle ore 7.30 Tg La m.o.d.a. (r) L ispettore Tibbs - Tf Ultime dal cielo - Tf Tg La Film: Un posto al sole - di George Stevens, con Montgomery Clift, Elizabeth Taylor Cuore d Africa - Tf Movie Flash I magnifici western presenta - Film: Assalto finale - di Phil Karlson, Roger Corman, con Glenn Ford, George Hamilton Tg La Chef per ungiorno (r) Missione natura - conduce Vincenzo Venuto Tg La Movie Flash 0.05 Bookstore - conduce Alain Elkann (r) 1.10 Film: Haiti Cherie - di Claudio Del Punta, con Yeraini Cuevas, Valentin Valdez 3.30 La7 Colors Summer Hits Deejay Tg DVJ Summer Best of Summer Hits Rock Deejay Rotazione Deejay Tg Fino Alla Fine Del Mondo Rock Deejay Speciale Casino Royale Deejay Music Club Hi Shredability Jack on Tour Vacanze Romagne Best of The Club 0.30 Deejay Night MTV The Family Crews Audrina True Lfe Il Testimone Hard Times My Life As Liz Mtv News I Used to be Fat Mtv News Plain Jane Mtv News Made Mtv News Speciale Mtv News The Family Crews Mtv News Hard Time 2.00 Hard Time Only Hits 5.45 News SATELLITE SKY [servizio a pagamento] cinema mattina cinema pomeriggio cinema sera cinema notte Independence Day - di R. Emmerich Sky Cinema Max HD Il figlio più piccolo - di P. Avati Sky Cinema Passion Picnic - di J. Logan Sky Cinema Classics Segnali dal futuro - di A. Proyas Sky Cinema Hits HD Planet 51 - di J. Blanco Sky Cinema Family HD Passione ribelle - di B. B. Thornton Sky Cinema Passion Il tesoro dei templari - Ritorno al passato - di G. Campeotto Sky Cinema Family HD The Last Station - di M. Hoffman Sky Cinema Passion sport Copa America Hoy Replica Sky Supercalcio HD Biliardo: Coppa del Mondo Replica Eurosport Automobilismo: Campionato DTM Replica Sky Sport 2 HD Bollettino Sportivo Eurosport Copa America Prepartita Sky Sport 1 HD Golf: The 140th Open Championship Replica Sky Sport 3 HD Copa America Prepartita Sky Supercalcio HD Down to Earth - di P. Weitz Sky Cinema Family HD A prima vista - di I. Winkler Sky Cinema Hits HD Tutto su mia madre - di P. Almodóvar Sky Cinema Passion Puzzole alla riscossa - di R. Kumble Sky Cinema 1 HD Transformers - La vendetta del caduto - di M. Bay Sky Cinema Hits HD Mine vaganti - di F. Ozpetek Sky Cinema Passion In questo mondo di ladri - di C. Vanzina Sky Cinema Comedy La strana coppia - di G. Saks Sky Cinema Classics World Cup Show EuroSport HD Ciclismo: Limoux - Montpellier km Tour de France Replica Eurosport Calcio: Mondiali Femminili 2011 EuroSport HD Salto con gli sci: HS 134 Summer Grand Prix Replica Eurosport Calcio: Una partita Copa America Sky Sport 1 HD Dolomiti Hero Replica Sky Sport 2 HD Beach Volley: Campionato italiano Replica Sky Sport Extra Papillon - di F. Schaffner Sky Cinema Classics L'illusionista - di S. Chomet Sky Cinema Family HD Mission: Impossible - di B. De Palma Sky Cinema Max HD Professione inventore - di T. Cooper Sky Cinema Passion Il tassinaro - di A. Sordi Sky Cinema Comedy Avatar - di J. Cameron Sky Cinema 1 HD Il risolutore - A Man Apart - di F. Gray Sky Cinema Hits HD Genitori & figli - Agitare bene prima dell'uso - di G. Veronesi Sky Cinema Family HD Calcio: Una partita Copa America Sky Supercalcio HD Rugby: Australia - Samoa Test Match Replica Sky Sport 2 HD Bowling: Tour Europeo Eurosport Beach Volley: Campionato italiano Replica Sky Sport Extra Biliardo: Coppa del Mondo Differita EuroSport HD Calcio: Milan - TBD Incontro amichevole Differita Eurosport Copa America Studio Sky Sport 1 HD Wrestling: Ep. 3 WWE Experience Amistad - di S. Spielberg Sky Cinema Passion Boardwalk Empire - di M. Scorsese Sky Cinema Hits HD Il club privato - di G. Hudson Sky Cinema Max HD La dura verità - di R. Luketic Sky Cinema Comedy Execution - di D. Paolella Sky Cinema Classics Solitary Man - di B. Koppelman Sky Cinema 1 HD 0.05 Boardwalk Empire - di M. Scorsese Sky Cinema Hits HD 0.30 Il richiamo della foresta di R. Gabai Sky Cinema Family HD Sky Sport 2 HD Beach Volley: Campionato italiano Replica Sky Sport 3 HD Golf: The 140th Open Championship Replica Sky Sport Extra Copa America Studio Sky Supercalcio HD Motorsports Weekend EuroSport HD 0.00 Rally: Sata Rallye Acores International Rally Challenge Differita EuroSport HD 0.00 News Edizione Serale Eurosport 2 DIGITALE TERRESTRE RAI RAI La situazione comica - Varietà 6.40 The Middleman 7.25 Dead Zone - Tf 8.05 The Cleaner - Tf 8.50 Haven - Serie Tv 9.30 Stingers - Serie Tv Film: Viking Sagas - di M. Chapman, con R. Moeller Rock - Serie Tv Desperate Housewives - Serie Tv Medium - Serie Tv Film: The Legionary - Fuga all inferno - di P. MacDonald, con J. C. Van Damme, N. Farrell Film: Uccidete la colomba - di A. Davis, con G. Hackman, J. Cassidy The Cleaner - Serie Tv Mad Men - Serie Tv Rock - Serie Tv Desperate Housewives - Serie Tv Film: The Opposite of Sex - di D. Roos, con C. Ricci, M. Donovan Film (animazione): South Park: il film - Più grosso, più lungo & tutto intero - di T. Parker 0.10 Underbelly - Serie Tv 1.35 Film: Kalifornia - di D. Sena, con B. Pitt, J. Lewis 3.25 Film: Scar City - di K. Sanzel, con S. Baldwin, C. Palminter 4.50 Mad Men - Serie Tv PREMIUM 6.30 Non lasciamoci più - Tf 8.15 Artemisia Sanchez - Miniserie Una madre - Miniserie La Meglio Gioventù - Miniserie Donna Detective - Tf Provaci ancora Prof! - Miniserie Baldini e Simoni - Sitcom Lo zio d America - Miniserie Il Capitano - Serie Tv La Nuova Squadra - Tf 0.50 Il Capitano - Serie Tv 2.35 La Nuova Squadra - Tf 4.35 Backstage Il commissario De Luca 4.45 Non lasciamoci più - Tf MOVIE 7.45 Film: A spasso con Daisy - di B. Beresford, con M. Freeman, J. Tandy 9.30 Film: I compagni - di M. Monicelli, con M.Mastroianni, R. Salvatori, A. Girardot Film: Squadra antifurto - di B. Corbucci, con T. Milian, L. Carati Film: La stanza di Marvin - di J. Zaks, con L. Di Caprio, M. Streep Film: Ospite inatteso - di McCarthy, con R. Jenkis Film: L ussaro sul tetto - di J. P. Rappeneau, con J. Binoche, G. Depardieu Film: Due sporche carogne - di J. Herman, con C. Bronson, A. Delon Film: Adrenalina blu - Michael Vaillant - di L. Pascal Couverlaire, con S. Stevenin Ischia Global Festival Film: K Pax da un altro mondo - di I. Softley, con K. Spacey, J. Bridges 1.25 Film: Il gusto degli altri - di A. Jaoui, con J. P. Bacri 3.15 Film: Mostro - di L. Zampa, con J. Dorelli, S. Rome 4.55 Film: Family Matters - di Susanne Bier RAI Lonely Planet. Le vie dell avventura buoni motivi Nero Wolfe - Tf Stage Memories Il Bello il Brutto e il Cattivo Cool Tour The Day Before Signé Chanel Oggi qui domani llà Passepartout Film doc: L incredibile viaggio delle tartarughe - di N. Stringer Umbria Jazz ( )... appunti di viaggio con swing Michael Palin s new Europe 0.15 Lonely Planet. Le vie dell avventura 1.05 Cool Tour FOX Melrose Place Fox HD Tre nipoti e un maggiordomo Fox Retro Baby Sitter Fox Retro Miss acqua e sapone Fox Life Ellery Queen Fox Retro I Simpson Fox HD La signora in giallo Fox Crime HD Happy Days Fox Retro Il mio amico Arnold Fox Retro L'ispettore Barnaby Fox Crime HD Baby Sitter Fox Retro Dharma e Greg Fox Life I Jefferson Fox Retro Bones Fox Life Tre cuori in affitto Fox Retro Attenti a quei due Fox Retro The Chicago Code Fox HD Perry Mason Fox Retro Bones Fox Life Tutto in famiglia Fox HD In Plain Sight - Protezione testimoni Fox Life La vita secondo Jim Fox HD Shark - Giustizia a tutti i costi Fox Crime HD I Simpson Fox HD Una famiglia a dieta - Il verdetto Fox Life I Simpson Fox HD C.S.I. New Yor Fox Crime HD Dharma e Greg Fox Life La vita secondo Jim Fox HDe Tre nipoti e un maggiordomo Fox Retro N.C.I.S. Los Angeles Fox Crime HD I Griffin Fox HD I Simpson Fox HD I Jefferson Fox Retro C.S.I. Miami Fox Crime HD Happy Days Fox Retro Falling Skies Fox HD C.S.I. - Scena del crimine Fox Crime HD Bones Fox Life Perry Mason Fox Retro Lie to Me Fox HD C.S.I. - Scena del crimine Fox Crime HD Desperate Housewives - I segreti di Wisteria Lane Fox Life Sex Education Show Fox Life C.S.I. - Scena del crimine Fox Crime HD Ellery Queen Fox Retro I Simpson Fox HD America's Next Drag Queen Fox Life Tre cuori in affitto Fox Retro 0.00 I Simpson Fox HD MEDIASET PREMIUM cinema 8.50 Carnera - Il campione più grande di R. Martinelli Premium Cinema Ruslan - di J. King Premium Cinema Energy La prima cosa bella - di P. Virzì Premium Cinema Emotion Due nel mirino - di J. Badham Studio Universal The Blind Side - di J. Lee Hancock Premium Cinema Turista per caso - di L. Kasdan Premium Cinema Emotion Quasi famosi - di C. Crowe Studio Universal Il fuggitivo - di A. Davis Premium Cinema Energy Il bandito e la Madama di H. Needham Studio Universal Un ottima annata - di R. Scott Premium Cinema Emotion In Too Deep - di M. Rymer Premium Cinema Energy Il miglio verde - di F. Darabont Premium Cinema Hellphone - di J. Huth Premium Cinema Energy Sharm el Sheik - Un estate indimenticabile - di U. F. Giordani Premium Cinema Harry Potter e la pietra... di C. Columbus Premium Cinema Energy Mamma mia! - di P. Lloyd Premium Cinema Emotion Last Days - di G. Van Sant Studio Universal Le colline sanguinano - di D. Parker Premium Cinema Il diario di Bridget Jones di S. Maguire Premium Cinema Emotion Una canzone per Bobby Long di S. Gabel Studio Universal intrattenimento Champs 12 - Tf Mya The Middle - Tf Joi R.I.S. Delitti imperfetti - Tf Steel The Event- Tf Joi Dirty Dancing 2: Havana Nights Mya Dr. House - Medical Division- Tf Joi Haven - Tf Steel ER - Medici in prima linea - TfJoi E-Ring - Tf Steel Gossip Girl - Tf Mya La forza dell amore - Tvm Mya It Crowd - Sitcom Steel The Pacific - Tf Joi My Dad Says - Sitcom Steel The Vampires Diaries - Tf Mya Eli Stone - Tf Joi Star Trek Enterprise - Steel Close to Home - Tf Mya The Event - Tf Joi Big Bang Theory - Tf Steel Rizzoli & Isles - Tf Mya Mike & Molly - Sitcom Steel The Prestige - Film Joi IRIS CIELO Film: Prof. Dott. Guido Tersilli, primario della clinica.. - di L. Salce, con Alberto Sordi Film: Zio Adolfo in arte Fuhrer - di Castellano & Pipolo, con A. Celentano, A. Lear Film: Da quando te ne sei andato - di D. Schwimmer, con L. Flynn Boyle Film: King Kong - di J. Guillermin, con J. Lange, J. Bridges Film: L isola dell ingiustizia - Alcatraz - di M. Rocco, con G. Oldman, K. Bacon Io l ho visto Film: She s So Lovely - di N. Cassavetes, con S. Pean, J. Travolta Film: The Watcher - di J. Charbanic, con J. Spader, M. Tomei 0.35 Film: Doppia personalità - di F. Sternhagen, con J. Lithgow 2.10 Film: Da quando te ne sei andato - di D. Schwimmer Dog Whisperer Aiuto! Se l'è mangiato il cane Cielo TG24 giorno Hell's Kitchen Jamie Oliver in USA. La mia rivoluzione Film. Rat Race - di Jerry Zucker Film. Alta tensione - di Mel Brooks Drop Dead Diva Hell's Kitchen Film. La coniglietta di casa - di Fred Wolf Dog Whisperer 0.00 Cielo TG24 notte 0.30 Satisfaction 1.30 Diario di una squillo perbene 2.30 Dexter

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it

leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it INDICE PAGINA 9 PREFAZIONE di Rossella Grenci 13 PRESENTAZIONE Rossella Grenci, Daniele Zanoni 20 LISTA DI ALCUNI DISLESSICI

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Gioielli per ogni occasione

Gioielli per ogni occasione GUIDA REGALO Gioielli per ogni occasione I gioielli di una donna sono generalmente gli oggetti di maggior valore economico che possiede e spesso anche i più cari dal punto di vista affettivo. Oggi sul

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Esistono ancora moltissimi malintesi circa cos è un kahuna hawaiano. Scrivo questo articolo per

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli