PLUS MAGAZINE RUBRICHE E PROPOSTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PLUS MAGAZINE RUBRICHE E PROPOSTE"

Transcript

1 PLUS MAGAZINE RICKY TOGNAZZI IL PADRE E LO STRANIERO EVENTI IL COMPLEANNO È A TORINO ESPERIENZA ITALIA 150º PHILIPPE DAVERIO TORINO PUÒ DIVENTARE LA SIENA DEL NORD... DON TAPSCOTT MACRO WIKINOMICS: RIAVVIARE IL SISTEMA CRISTINA CHIABOTTO IN AFRICA HO SCOPERTO L AMORE... GIANLUCA GRIGNANI ROMANTICO DA BUCARE IL CUORE MODA IT S SPRINGTIME! MAPPAMONDO KASHMIR: LA FAVOLA PERDUTA RUBRICHE E PROPOSTE Pubblicazione quadrimestrale Numero XVI - marzo 2011 MEDICINA E SALUTE HOBBY E PASSIONI COMUNICAZIONE E IMMAGINE IDEE E SERVIZI MODA RECENSIONI SPORT E TEMPO LIBERO MAPPAMONDO GLI ESPERTI RISPONDONO LA PAROLA AI LETTORI VISITE GUIDATE CORSI E CONFERENZE CONVENZIONI GITE BIGLIETTERIA 16 Periodico dell Associazione FABI Plus per la cultura e il tempo libero Ricky Tognazzi

2 IN QUESTO NUMERO PLUS MAGAZINE Periodico quadrimestrale dell Associazione Fabi Plus per la cultura e il tempo libero Numero 16 - marzo 2011 Reg. presso il tribunale di Torino n dell 8/11/2005 Redazione e Amministrazione Via Guarini, Torino Tel Fax Direttore editoriale Paola Gomiero Direttore responsabile Mauro Bossola Caporedattore Pietro Gentile Segreteria di redazione Milena Lagnese Photo editor Alessandro Lercara Cosimo Torraco 02 Copertina Ricky Tognazzi: Il padre e lo straniero 06 Eventi Esperienza Italia 150º: il compleanno dell Italia è a Torino. 12 Protagonisti Philippe Daverio: Torino può diventare la Siena del nord Tecnofuturo Don Tapscott: MacroWikinomics: riavviare il sistema 20 Protagonisti Cristina Chiabotto: in Africa ho scoperto l amore Protagonisti Gianluca Grignani: romantico da bucare il cuore 54 Recensioni libri, film, fumetti, mostre 64 Mappamondo storie di viaggi e viaggiatori: Kashmir, la favola perduta Hanno collaborato a questo numero: Alessandro Barbero, Luigi Martinasso, Dario Migliardi, Felice Minoletti, Barbara Odetto, Giovanna Raballo, Mariangela Salvalaggio, Salvatore Taormina, Emanuela Truzzi Fotografie Uff. stampa Cus Torino, uff stampa Comitato Italia 150, Alessandro Visconti, Luigi Martinasso, Pietro Gentile, Archivio La Venaria Reale, Giorsin Marin, flickr.com. Pubblicità Nova Labor Servizi srl Via Guarini, Torino Tel Fax FABIPLUS SU Grafica e impaginazione Fantinel Graphic Designers Torino Stampa Garabello Artegrafica San Mauro Torinese La redazione non si assume alcuna responsabilità per notizie, foto, marchi, slogan utilizzati dagli inserzionisti. Il materiale inviato non viene restituito. È vietata e perseguibile civilmente e penalmente ai sensi della legge sul diritto d autore ogni forma di riproduzione dei contenuti di questa rivista, compresi gli spazi pubblicitari, senza autorizzazione scritta dell editore. LE RUBRICHE 28 Medicina e Salute 34 Benessere 40 Hobby e Passioni 41 Comunicazione e Immagine 44 Idee e Servizi 50 Moda: it s springtime 58 Sport e Tempo libero 82 Gli esperti rispondono 84 La parola ai lettori LE PROPOSTE 70 Visite guidate 72 Corsi e conferenze 73 Convenzioni 80 Gite 81 Biglietteria In copertina Ricky Tognazzi

3 TORINO in festa Paola Gomiero direttore Fabi Plus Torino - Piazza Statuto (foto G. Marin) il 2011 è un anno di festa... Festa per i 150 anni dell Unità d Italia Candeline tricolore sono accese in ogni parte del Bel Paese con celebrazioni annunciate in tutti i luoghi dell Unità d Italia. Così si è aperta quella annunciata come la più grande stagione di eventi della Storia del nostro Paese. E Torino, la prima capitale, fa da padrona di casa presentando l italian way of life, dall arte alla moda, dalla creazione all innovazione, dal design al gusto con 250 giorni di eventi, concerti e manifestazioni rivolte non solo ai torinesi ma a tutti gli appassionati d Italia e a coloro che vivono all estero mantenendo vivo il legame con la terra d origine. Era il lontano 17 Marzo 1861 quando il nuovo Parlamento, con sede a Palazzo Carignano, sancì la nascita del Regno d Italia, con capitale Torino. Quest anno il 17 Marzo 2011 è stato proclamato festa nazionale e proprio in questa data inizia l evento principale: Esperienza Italia, una rassegna per scoprire e dibattere il passato, il presente e il futuro del Paese (v. articolo alle pagg ); una carrellata, anzi, una corsa a perdifiato che ci accompagnerà fino al 20 Novembre. Anche per FABI Plus il 2011 rappresenta un mini-anniversario da ricordare: sono ormai 15 anni di iniziative, scoperte e grandi emozioni che ci hanno accompagnato fin dalla nascita della nostra Associazione. E così come l intuizione torinese dell Unità ha contagiato tutta la Nazione, auspichiamo che la nostra piccola iniziativa, tra le tante che connotano la FABI nei variegati territori d Italia, possa generare un organizzazione più forte e presente anche al di fuori degli ambiti strettamente sindacali, per operare concretamente a favore degli iscritti e di tutti coloro che la compongono e la fanno grande. Un auspicio e anche un impegno per noi, affinché le tante belle esperienze che abbiamo maturato possano contaminare positivamente la nostra casa madre : la FABI. marzo 2011 Plus Magazine 16 EDITORIALE 01

4 COPERTINA Il padre e lo straniero, tratta una tematica importante, l amicizia maschile che diventa il colpo di scena per risolvere i problemi di identità ed esistenziali del protagonista. Perché hai scelto di raccontare una storia così drammatica? Non è tanto la storia drammatica, la verità è che ogni tanto uno è protagonista di incontri fatali. Uno legge qualcosa e rimane folgorato da ciò che ha letto e si convince che quello sarà il progetto a cui si legherà per il prossimo anno o anche di più. IL NUOVO FILM DI RICKY TOGNAZZI, APPENA USCITO NELLE SALE CINEMATOGRAFICHE, HA AVUTO APPREZZAMENTI E RICONOSCIMENTI IN GIRO PER IL MONDO. NEL MESE DI FEBBRAIO IL PADRE E LO STRANIERO È STATO OSPITE AL CAIRO FILM FESTIVAL DOVE ALESSANDRO GASSMAN HA VINTO IL PREMIO COME MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA, EX AEQUO CON AMR WAKED, E SIMONA IZZO, GRAZIANO DIANA, GIANCARLO DE CATALDO E RICKY TOGNAZZI HANNO VINTO PER LA MIGLIOR SCENEGGIATURA. Il film è tratto dal libro di Giancarlo De Cataldo, che è coautore della sceneggiatura. Quando hai letto il libro? Qualche anno fa. È stato un percorso lungo e faticoso, ci abbiamo messo quattro anni a portarlo a termine. È una storia che dopo l undici di settembre ha acquisito ancora una maggiore urgenza. Perché la diffidenza, la paura del diverso, dello straniero e nello specifico dell arabo, dopo quella data, sono diventate una fisima, una paranoia sociale molto forte. E questo libro, che è antecedente a quei fatti, diventa prepotentemente ancora più attuale. Il padre di DARIO MIGLIARDI foto di Pietro Coccia La storia è quella della nascita di una forte amicizia? È un tema a cui sono fortemente affezionato, che viene fuori anche in altri miei film. Penso per esempio a Ultrà, o anche ai due protagonisti de La scorta nel rapporto con la figura paterna che era il giudice, piuttosto che in Canone inverso in cui i due amici si scoprono essere fratelli. In questo film i protagonisti sono due padri che insegnano l uno all altro la paternità. L amicizia sarà il percorso privilegiato per loro? La loro amicizia farà sí che questo padre immaturo, incapace di svolgere il suo ruolo, riuscirà a crescere, e amare finalmente suo figlio. 02

5 COPERTINA e lo straniero Anche la madre in questa storia, dove non è vero che il dolore unisce, ma semmai divide, è una madre oblativa, che tende ad escludere il resto del mondo. E si pone nei confronti di suo figlio come se fosse di fronte ad una missione da compiere. Non riesce a dedicarsi ad altro che alla sua cura sottovalutando ed escludendo qualsiasi altro rapporto, anche con il marito. Generalmente gli scrittori hanno sempre un rapporto conflittuale con il film, com è stato il rapporto tra gli sceneggiatori? É stata la scoperta di una amicizia, siamo diventati amici. La generosità intellettuale ed emotiva di De Cataldo prima con me, poi con gli attori e ora con gli spettatori è stata un esperienza che lo ha toccato da vicino. È stato un relazionarsi con una persona straordinaria e poi è un grande studioso che è andato a fondo per ricercare la verità. Sa raccontare il nostro contemporaneo in maniera lucida e profonda. Tu passi dalla commedia al drammatico, un po come era Billy Wilder in America o come è stato Pietro Germi in l Italia. Mi fai dei paragoni troppo grandi, a quelle persone c è da levarsi tanto di cappello. marzo 2011 Plus Magazine 16 COPERTINA 03

6 COPERTINA Hai iniziato con Piccoli equivoci, dove c era un uso molto presente della steadycam e del piano sequenza. Poi hai girato Ultrà, Vite strozzate, Canone inverso. Ti piace di più fare la commedia o i film drammatici? Sono domande a cui non c è una risposta, in realtà il mestiere del regista ha grandi responsabilità, perché sono necessari un sacco di soldi e coinvolge molte persone. Citando un grande del passato posso dire che è come se le storie cercassero te. Segui una storia che però è lei che cerca te. Cosa bisogna fare per dirigere una buona commedia? Una buona commedia si deve sempre appoggiare su elementi drammatici, perché altrimenti non funziona. Non ricordo più chi diceva che «la vita è una commedia per chi ha la testa ed è una tragedia per chi ha il cuore». In realtà ce le abbiamo dentro tutte e due. Mi diverto paradossalmente sia a girare film drammatici, sia a dirigere le commedie. Far ridere e far sorridere è veramente un arte. Diciamo che c è un tempo per ogni cosa, l importante è avere l opportunità di raccontare queste storie in cui il pubblico si possa riconoscere. In questo periodo la commedia italiana ha un momento di risveglio. Tutti i box-office vedono in testa film italiani. Cosa sta succedendo al cinema italiano? Tutto ad un tratto i registi sono diventati bravi? È successo che c è una voglia di consumare cinema e di andare al cinema. E a noi che facciamo questo mestiere ci fa un grande piacere. Il motivo è semplice, in periodi di crisi la gente ha bisogno di fuggire dalla realtà e di farsi delle risate. Ciò che è positivo è che queste commedie sono di qualità e di buona fattura. C è qualcosa che lo differenzia dalla Grande Commedia all italiana? Ciò che manca è la capacità di sorridere, ironizzare e di sezionare la realtà. La grande commedia all italiana era figlia del neorealismo, era, come diceva Cesare Zavattini, la capacità di pedinare la realtà. Allora si raccontavano i difetti, l autoironia di quanto eravamo pessimi. Ed era un cinema molto contemporaneo anche perché la televisione aveva solo un canale filogovernativo, molto più di oggi in cui si raccontava solo una realtà e il cinema permetteva di 04

7 COPERTINA vedere una realtà in maniera diversa. Era una commedia graffiante e fortemente realistica. E oggi? La commedia di oggi si ispira invece, da una parte nella sua tradizione alla commedia all italiana, dall altra ha imparato l azione della commedia americana, che è una commedia pluralista, etica in cui i personaggi si evolvono, crescono e diventano migliori. Fin dal tuo secondo film Ultrà, hai iniziato a girare a Torino, qual è il rapporto con la città? É cambiato straordinariamente. Torino per noi romanisti rappresentava un territorio nemico. Era una città fortemente diversa, aggressiva, e rappresentava qualcosa da temere. Anche prima negli anni settanta Torino era la città del lavoro, della nebbia, del freddo, era una città triste e cupa. Invece in realtà forse non lo è mai stata. Dopo Ultrà ho riscoperto Torino, sono nate amicizie, ho aperto un ristorante nel quadrilatero romano, e ho scoperto una città con una ricchezza dal punto di vista estetico. Ed è una città di alte professionalità soprattutto nel mondo del cinema. Per me Torino è diventata la mia seconda città, è una città in cui sto bene. Mi guardo intorno e sono felice di essere lì. Cosa frequenti, cosa ti piace della città? Frequento l ambiente di lavoro e questo è un grande privilegio, perché ho girato con Simona (Izzo, sceneggiatrice, moglie di Ricky n.d.r) Tutte le donne della mia vita, ho girato la fiction di Rai Uno Mia madre, e ho appena terminato di girare un film Tutta colpa della musica. Ho scoperto che a Torino si può fare bene questo mestiere, e poi oltre a vedere le piazze, ho scoperto i cortili e le case. E quindi la gente, perché le città sono fatte da persone che hanno nell accoglienza la capacità di spalancare la porta e di fidarsi di te. E questo non è facile da trovare. A Roma è una cosa che non esiste più. Posso concludere che a Torino si lavora e si vive bene. Di cosa parla il film che hai appena girato? Tutta colpa della musica è l insegna di una felicità ritrovata, sia per il personaggio principale interpretato da Marco Messeri, che è un pensionato di 60 anni, che sembra ormai al tramonto della propria vita e quando va in pensione si chiede: e adesso che cosa mi succederà? In realtà è proprio il momento in cui inizia a vivere meglio e questo lo fa grazie alla scoperta della musica che gli permette di vivere una nuova relazione sentimentale. É per questo motivo che avete chiamato il film Tutta colpa della musica? È un titolo che è uscito un po a sorpresa, un colpo a tradimento fatto da Simona che in questo momento è un vulcano di parole e idee. Ci piace tanto perché rappresenta una bella contraddizione. Come fa la musica ad avere delle colpe? Semmai è tutto merito della musica, però il titolo è anche un omaggio a Tutta colpa del paradiso di Francesco Nuti, che ci manca tanto e che speriamo di vedere al più presto in forma e dietro alla macchina da presa. marzo 2011 Plus Magazine 16 COPERTINA 05

8 EVENTI Il compleanno è a Torino, di MARIANGELA SALVALAGGIO 06

9 EVENTI LA FESTA PER I 150 ANNI DELL UNITÀ NAZIONALE SI CHIAMA ESPERIENZA ITALIA. DA MARZO EVENTI E MOSTRE SONO IN PROGRAMMA IN DUE LUOGHI STRAORDINARI: LE OFFICINE GRANDI RIPARAZIONI DI TORINO E LA REGGIA DI VENARIA. MOLTO ATTESE SONO LA RIAPERTURA DEL MUSEO DEL RISORGIMEN- TO E DEL MUSEO NAZIONALE DELL AUTO- MOBILE, LA STAGIONE DEL REGIO DEDICATA A VERDI, LA PARTENZA DEL GIRO D ITALIA. TORINO OSPITA ANCHE I RADUNI MILITARI, DAGLI ALPINI ALLA CAVALLERIA. Vista notturna della reggia di Venaria (archivio La Venaria Reale) dell Italia Per i 150 anni dell Italia unita Torino e il Piemonte hanno in programma 250 giorni di eventi. E non poteva essere diversamente. Questo territorio è lo stesso che vide, il 17 marzo 1861, la proclamazione del Regno d Italia. A Torino nacquero il liberalismo, da Cavour a Giolitti fino a Einaudi; il cattolicesimo sociale di Don Bosco e dei salesiani; il movimento operaio e sindacale. Patria della grande industria, il capoluogo piemontese ha visto nascere anche la radio, la televisione e il cinema. Torino, poi, è sempre stata protagonista dei festeggiamenti per celebrare gli anniversari dell unità del Paese. Anche questa volta la prima capitale italiana è pronta ad accogliere milioni di visitatori. Un nuovo look veste a festa la città: il blu Risorgimento e il tricolore decorano stendardi, totem segnaletici, vetrine dei negozi e taxi. marzo 2011 Plus Magazine 16 EVENTI 07

10 EVENTI Le OGR - Officine Grandi Riparazioni saranno la sede principale degli eventi di Esperienza Italia, insieme alla Reggia di Venaria (foto di Michele D Ottavio) Anche le luci d artista sono state riaccese per l occasione e la Mole è incastonata da una cornice tricolore. Il 18 marzo il Presidente Giorgio Napolitano arriva a Torino per aprire ufficialmente le celebrazioni ma i festeggiamenti iniziano già il 16 marzo con la notte bianca e i fuochi d artificio bianchi, rossi e verdi. Le Officine Grandi Riparazioni di corso Castelfidardo, che un tempo erano la fabbrica dove si producevano e si riparavano i treni, sono state trasformate in uno spazio di 22 mila metri quadrati che ospita tre mostre. Fare gli Italiani è la mostra che racconta 150 anni di storia, dall Italia preunitaria ad oggi. Un percorso per riflettere sugli elementi che ci hanno unito, ma anche i fattori che hanno mantenuto o alimentato divisioni. Tredici temi per descrivere come si sono fatti gli italiani: dall industria alle Guerre mondiali, alla scuola e al mondo contadino. L altra esposizione si intitola Stazione futuro ed è un viaggio attraverso l Italia di domani: le idee, i prodotti, i processi che rappresentano l espressione migliore dell innovazione italiana, raccontati con linguaggi multimediali. La terza mostra alle Ogr, Il futuro nelle mani. Artieri domani, ci fa toccare l anima creativa dell Italia in un laboratorio artigiano metropolitano, per ammirare le eccellenze in tutti i settori, dalla moda alla ceramica e all arte digitale. 08

11 EVENTI Mostra Fare gli italiani : - Rendering area uscita e busti (Direzione artistica Paolo Rosa - Progetto Multimediale Studio Azzurro) Alla Reggia di Venaria, invece, nelle Scuderie Juvarriane è in programma la mostra La bella Italia. Arte e identità delle città capitali: oltre 350 capolavori tracciano la storia dell arte italiana, dal Medioevo al 1861, per ricostruire il contributo che ciascuna capitale pre-unitaria ha dato all identità nazionale. In mostra le opere di maestri come Giotto, Donatello e Michelangelo. A luglio, con la mostra L Italia si specchia, le Sale delle Arti della Reggia diventeranno teatro di alta moda con i capolavori della sartoria italiana, dagli abiti della nobiltà ottocentesca alle creazioni contemporanee. Non ultima la mostra dedicata a Leonardo da Vinci, dal suo celebre Autoritratto al mito e alle opere di artisti moderni ispirati dal genio italiano. marzo 2011 Plus Magazine 16 EVENTI 09

12 EVENTI Due viste suggestive della Reggia di Venaria, dall alto e dai giardini, e la Galleria di Diana. Il Castello e i giardini connessi saranno sede degli eventi di Esperienza Italia insieme alle OGR. (Archivio La Venaria Reale) Mostra La Bella Italia - sezione Milano. Francesco Hayez - Il bacio, olio su tela (Parigi, collezione privata) E non è tutto: alla Venaria si apre anche il Potager Royal, il più grande d Europa. 100 mila metri quadrati di orti e frutteti che disegnano composizioni scenografiche per far rivivere l incanto di un vero invito a corte. Tutti possono, su prenotazione, partecipare a cene con specialità regionali della tradizione italiana. Per festeggiare i 150 anni dell Unità d Italia Torino rinnova anche alcuni tra i suoi spazi più prestigiosi. A Palazzo Madama rinasce l antico giardino medioevale. Al piano nobile è stata ricostruita la sala del primo Senato del Regno che diventa un laboratorio di educazione civica. Al piano terra, nella Corte medievale, Museo Torino presenta un viaggio immersivo nel tempo per ricostruire la nascita e l evoluzione della città con soluzioni multimediali. Completamente rinnovato, riapre a Palazzo Carignano il Museo Nazionale del Risorgimento. A Palazzo Reale è nuovamente visitabile l appartamento di rappresentanza con la sala del trono, la sala del consiglio e l appartamento dei principi di Piemonte. Inoltre, la manica nuova ospita la prima sezione espositiva della Galleria Sabauda. Riapre anche il Museo Nazionale dell Automobile dove è raccontata l evoluzione della quattroruote, da mezzo di trasporto a oggetto di culto. Arricchito negli spazi dedicati all accoglienza e in quelli espositivi è anche il Museo Egizio. Per il compleanno dell Italia il Teatro Regio dedica la stagione al cantore del Risorgimento, Giuseppe Verdi. Il sipario si alza il 18 marzo con I vespri siciliani, alla presenza di Napolitano. Poi Nabucco, Rigoletto e La Traviata. Il Teatro Stabile presenta Fare gli italiani-teatro: in scena alla Cavallerizza Reale spettacoli teatrali incentrati su temi di impegno civile. 10

13 EVENTI L Italia dei Libri sarà in mostra al Salone Internazionale del Libro. All Oval Lingotto si terranno incontri per riflettere su volumi, autori, editori e fenomeni culturali che più hanno lasciato il segno nella storia del nostro Paese. In autunno si rifletterà anche sulla lingua italiana con il Congresso internazionale della Società Dante Alighieri. Anche MiTo Settembre Musica proporrà quindici prime assolute, appositamente composte per la festa dell Italia. Non mancano i grandi eventi sportivi. A Torino giungeranno atleti da tutto il mondo con la tappa inaugurale del Giro d Italia, che dalla Reggia di Venaria arriverà in piazza Vittorio Veneto. In programma anche gli Europei di tuffi, la Coppa del mondo di fioretto femminile, i Mondiali di tiro con l arco e il twirling europeo. Per saperne di più: Info point, piazza Carlo Felice, Il Museo dell automobile (Rendering) Il 2011 vedrà anche completato il prolungamento della linea 1 della metropolitana fino all area del polo fieristico del Lingotto e in tema di mobilità anche il passante ferroviario sarà ultimato insieme all avveniristica nuova stazione ad alta velocità di Torino Porta Susa. Quest ultima sarà il baricentro del nuovo quartiere, insieme alle Officine Grandi Riparazioni, al centro uffici Intesa Sanpaolo, progettato da Renzo Piano e all ampliamento del palazzo di giustizia nello storico edificio delle Nuove. La città che cambia... Esperienza Italia segna anche il completamento di un altra importante fase della trasformazione di Torino, iniziata circa dieci anni fa e non ancora conclusa. In primavera si inaugura il Parco della Dora, un grande polmone verde di metri quadrati, attraversato dal fiume e con al centro una spettacolare antica torre vaporiera trasformata in monumento artistico alla memoria industriale della città. Quest anno, inoltre, viene attivato il servizio di battelli turistici per navigare il fiume dai Murazzi del Po a Moncalieri. All interno del Parco del Valentino sarà invece completamente rinnovato il Museo del Borgo Medievale. Già completata la storica Stazione di Torino Porta Nuova, completamente ridisegnata negli spazi funzionali con servizi commerciali, turistici, negozi, bar, ristoranti, librerie. Da segnalare anche il proseguimento della riqualificazione del centro storico, con pedonalizzazioni diffuse e servizi ecologici per la mobilità, come il bike sharing. E poi ancora alcuni interventi privati come l apertura di un ristorante panoramico al diciottesimo piano del Palazzo della Reale Mutua affacciato su Piazza Castello, l avvio dei lavori per la rinascita del Palazzo del Lavoro che diventerà un moderno centro multifunzionale con servizi commerciali e congressuali e il nuovo stadio della Juventus. Perno della riqualificazione dell area della Continassa, lo stadio sarà il primo grande esempio di impianto privato concepito sul modello di altre capitali europee. marzo 2011 Plus Magazine 16 EVENTI 11

14 PROTAGONISTI Torino 12

15 PROTAGONISTI può diventare la Siena del nord, parola di critico d arte di DARIO MIGLIARDI ABBIAMO INCONTRATO IL CRITICO D AR- TE PHILIPPE DAVERIO IN UNA PAUSA DI REGISTRAZIONE DELLA PUNTATA DI PASSEPARTOUT. MA NON È LA SOLA TRASMISSIONE CON CUI VA IN ONDA SU RAI 5, C È ANCHE EMPORIO DAVERIO IN CUI SI RACCONTANO L ITALIA E LE MOL- TEPLICI MERAVIGLIE ARTISTICHE CHE SONO IL PRETESTO PER RIFLETTERE SULLA STORIA, LA POLITICA, L ECONO- MIA E IL COSTUME. IN UN MOMENTO IN CUI LA TELEVISIONE GENERALISTA È IN PIENA CRISI DI ASCOLTI E IL PUBBLICO SI ALLONTANA DALLE TRASMISSIONI TRASH, È UN PREGIO NON INDIFFEREN- TE POTER RACCONTARE, PARLARE E RA- GIONARE DI ARTE E ARCHITETTURA. Professore, lei ha fatto conoscere e sta facendo conoscere l arte e l architettura in TV. Passepartout è arrivato alla nona edizione. Qual è il segreto del suo successo? Parto dal presupposto che il viaggiatore, il turista quando si muove ha già uno spunto di curiosità sull argomento. In qualche modo ha una volontà di capire. Passepartout è la mia curiosità, risponde alle domande che io mi pongo e per le quali mi farebbe piacere trovare una risposta. Più che didattico è saggistico. È un saggio che si fa su un argomento. È la curiosità che ho io nei confronti di un argomento ed è la curiosità che si vuole trasmettere allo spettatore. Cosa si aspetta di vedere lo spettatore? Lo spettatore non è invitato a imparare, quanto a seguire un percorso. Passepartout apre delle porte che altrimenti non sarebbero aperte. Per esempio uno spettatore normale farebbe fatica ad andare a Rio de Janeiro e fare una conversazione con Oscar Niemeyer, oppure non gli viene data la possibilità di aprire il tabernacolo del Duomo di Monza e prendere in mano la Corona di Ferro. Quindi voi vi sostituite ai desideri? Sì, ai desideri che il viaggiatore potrebbe avere. Molto spesso andiamo a vedere delle ipotesi di indagine che noi stessi non abbiamo ancora individuato. È un percorso di scoperta sia sulla storia delle città, sia sull architettura. E poi si lega a una curiosità trasversale in base alla quale la storia esiste non solo di fatti maggiori, ma di una mescolanza di tante cose che ci fanno capire che la storia dell umanità è anche la storia dell umilissimo pettegolezzo. Emporio Daverio invece in che cosa si differenzia? È una sorta di guida rossa per chi volesse andare a vedere i luoghi. Psicologicamente è l opposto, nel senso che quello che indichiamo allo spettatore può anche non andarlo a vedere. Molte volte lo spettatore non si è reso conto che il mondo è molto più complesso di quanto non gli possa sembrare e allora gli offriamo delle curiosità un po particolari. marzo 2011 Plus Magazine 16 PROTAGONISTI 13

16 PROTAGONISTI Ci sono dei luoghi che dobbiamo assolutamente vedere? Quello che conta è che uno sia mosso da una curiosità che non sia superficiale, ma da un interesse che ha voglia di andare a fondo. Qualsiasi posto se analizzato per bene offre delle opportunità. Uno può andare a Strasburgo e guardare da vicino la città, oppure uno va a Weimar e gli viene in mente tutto un pezzo della storia dei primi anni del Novecento e non solo. Il mondo è pur sempre complesso e pieno di suggestioni. Noi cerchiamo di far capire una sorta di metodologia del viaggio. Ad esempio se andiamo a Mantova si scopre che ne vale la pena, che è una città piena di storia. Qual è il ruolo della televisione oggi? C è un cambiamento radicale di fare e guardare la televisione, c è un moltiplicarsi delle opportunità e quindi diventa un moltiplicarsi delle possibilità di scoprire. Il web sta contribuendo a questa nuova fase di comunicazione. Soprattutto i ragazzi l hanno già capito. Si scaricano la trasmissione o se la vedono in streaming quando vogliono. Quali sono gli errori che non si devono compiere per non far scappare le persone dall arte? La questione è abbastanza semplice, basta evitare di essere dei tromboni, ed essere convinti di saperla lunga e probabilmente bisogna saper trasmettere la sensibilità che uno spesso ha. Ci spiega cosa dobbiamo vedere a Torino e cosa c è da scoprire in città? Beh! La città di Torino è abbastanza magica. Può essere vista in vari modi, per esempio si può vedere ciò che è rimasto della Torino romana. Oppure si può vedere cosa è il percorso barocco. Oppure il percorso del potere che c è a Torino. Il Museo del Cinema è molto bello, ma non solo il museo anche l architettura che lo avvolge. Il Museo Egizio sta cambiando ed è pieno di interesse. Torino è una città che potrebbe essere una specie di Siena del nord e in qualche modo lo sta diventando. È una città interessante da vivere perché anche camminando per strada diventa un percorso museale. Il 2011 è l anno dei festeggiamenti per l Unità d Italia. Ci racconta cosa è rimasto del sogno piemontese dei Savoia? Niente, la celebrazione dei centocinquant anni ha generato una catastrofe. Perché dice questo? Vorrei che i 150 dell Unità d Italia fossero un ritiro spirituale, che ci facessero riflettere su che cosa è avvenuto e cosa non è riuscito ad avvenire. Il fenomeno unitario non è avvenuto e poi il Paese non è riuscito a diventare un Paese forte. Non è un Paese che sia riuscito a generare una propria etica. Credo che questi festeggiamenti debbano diventare un utile momento di riflessione, se la gente ha voglia. Ma dubito che questo ci sia. Gli architetti hanno una grande responsabilità. Qual è il loro ruolo e quali sono quelli che apprezza di più? Gli architetti hanno meno responsabilità di quanta ne abbiamo i committenti. La crisi vera non è dell architettura, sono i committenti che non sanno che pesci pigliare e anche il committente pubblico vive lo stesso riflusso se non addirittura maggiore. Vedo che non si sbilancia, non mi vuole dire il nome di due architetti che ammira? Sicuramente Mario Botta è uno dei più validi, ma anche Renzo Piano ma ce ne sono moltissimi, questi due fanno delle cose egregie in tutto il mondo. Poi ci sono architetti che rispondono a delle necessità politiche, a delle necessità di affari. E non c è l idea che l architettura sia legata ad un disegno pubblico. Il prossimo appuntamento mondiale in Italia sarà l Expo 2015, sarà una grande sfida, cosa ne pensa? No, guardi ha sbagliato una lettera alla parola «sfida», ci metta la g al posto della d. È così pessimista? Se il buongiorno si vede dal mattino e se dobbiamo scrivere un giudizio in base a quello che è successo negli ultimi mesi, è meglio prepararci subito. Crede che sarà un fallimento? Alla fine un vero fallimento non lo sarà, ma sarà una grande occasione sprecata. Il problema non è se ci sarà lo spazio per fare dei buoni comunicati stampa, la questione è se in prospettiva di questa Expo si avrà la capacità di dare all Italia quello smalto che da troppo tempo le manca e dare a Milano quella fisionomia che oggi manca totalmente. Come andrà a finire? Sono tutt altro che entusiasta, alla fine si farà una roba un po raffazzonata perché noi siamo convinti di essere i geni dell improvvisazione, ma certe cose non sono improvvisabili. La Cina ci ha insegnato con Shanghai come bisogna muoversi. Shanghai ci ha fatto capire qual è la grande potenza della Cina. Avremmo dovuto fare delle scelte che purtroppo non abbiamo avuto il coraggio di fare. 14

17

18 TECNOFUTURO INTERVISTA A DON TAPSCOTT, GURU MONDIALE DEL WEB 2.0 MacroWikinomics: riavviare il sistema di PIETRO GENTILE L ULTIMO LIBRO DI DON TAPSCOTT, A SEGUITO DEI TRE BEST SELLER PLANETARI DEGLI ULTIMI 6 ANNI, È USCITO ANCHE IN ITALIA DA QUALCHE SETTIMANA. SECONDO L AUTORE, DA NOI INTERVISTATO A MILANO ALLA FINE DEL 2010 NEL CORSO DEL WORLD BUSINESS FORUM, QUESTO È IL LIBRO DELLA SUA VITA. INFATTI, IN QUESTO VOLUME, DAL TITOLO MACROWIKINOMICS EGLI RIASSUME TUTTI I CONCETTI PRESENTI NELLE PUBBLICAZIONI PRECEDENTI ESTENDENDOLI ALL INTERO CONTESTO ECONOMICO MONDIALE E CERCANDO DI PREVEDERE SCENARI RELATIVI ALL EVOLUZIONE DEL MONDO DEL LAVORO ANCORA NELL ERA DEL WEB 2.0, OGGI MAI IPOTIZZATI. 16

19 TECNOFUTURO Per Tapscott la Wikinomics si basa su quattro principi: trasparenza, comunicazione tra pari (peering), condivisione (sharing) e azione di portata globale e può rappresentare un motore di innovazione e creazione di ricchezza su una scala mai raggiunta prima. L utilizzo di collaborazioni massicce per iniziative aziendali, nella storia recente, è un passo ulteriore nella tendenza delle aziende verso l outsourcing: l esternalizzare verso entità produttive esterne delle funzioni che in precedenza venivano svolte all interno dell azienda. E un fenomeno di per sè estremamente pericoloso e destabilizzante, rispetto a come noi intendiamo ancora oggi il mondo del lavoro se non debitamente regolamentato... La novità sta nel fatto che invece di un unico gruppo operativo organizzato per svolgere una sola ben determinata funzione, la collaborazione massiccia e diffusa si avvale di agenti individuali liberi che si riuniscono (in genere virtualmente) per cooperare al fine di migliorare una data operazione o per risolvere un problema. Per sottolineare la differenza, tale modello distribuito di outsourcing viene anche chiamato crowdsourcing. Queste attività esterne possono essere incentivate da qualche tipo di compenso, ed è qui il vero nocciolo della questione: ad oggi la somma dei compensi generati per i singoli partecipanti è estremamente inferiore al beneficio ottenuto dalle aziende... Ci può spiegare innanzi tutto cos è la Wikinomics, termine che lei ha coniato 4 anni fa con il lancio del suo libro? La Wikinomics è la teoria e la messa in pratica della nuova collaborazione di massa. Wiki si riferisce al software che dà oggi la possibilità ad una enorme moltitudine di persone di aggiungere e modificare documenti su Internet ma è diventata una metafora per indicare la collaborazione che avviene su scala astronomica oggi nel nostro mondo grazie ad Internet. Si può creare una enciclopedia collaborando assieme a milioni di persone che non si conoscono così come oggi vengono creati nuovi Software o Fondi Pensione. Quali sono i contenuti che integrano nel suo nuovo libro il concetto di Wikinomics? Il mio nuovo libro MacroWikinomics, evidenzia i passi avanti fatti negli ultimi 4 anni da quando ho ideato il concetto di Wikinomics. Infatti molti dei paradigmi descritti nel mio primo libro sull argomento erano ancora teorici, vi erano già molti esempi relativi al crowdsourcing, ma negli ultimi 4 anni questo fenomeno è passato direttamente dalla teoria alla realizzazione pratica ed in molti più campi economici e sociali rispetto a qualche anno fa. MacroWikinomics riguarda quindi molto più l evoluzione della nostra civilizzazione: a causa di questo fenomeno che sta irrompendo come uno tsunami dovremo rivedere tutti i nostri paradigmi economici, i pilastri su cui si basa la nostra economia. marzo 2011 Plus Magazine 16 TECNOFUTURO 17

20 TECNOFUTURO Dovremo ricostruire tutte le istituzioni della società attorno a questo nuovo modello: i sistemi di governo, il sistema scolastico ed universitario, il sistema dei trasporti, i modelli energetici, l informazione. È una vera e propria rivoluzione che ci porterà dall era industriale e dei servizi ad una nuova era di cui sappiamo ancora pochissimo. A quali settori si può applicare la Wikinomics. Se abbiamo capito bene non si tratta solo più di Internet? Oggi a differenza di cinque anni fa posso dire con certezza che la Wikinomics si può applicare a tutti i settori e non solo alla Ricerca e Sviluppo, soprattutto per quanto riguarda il mercato dedicato ai giovani, alle nuove generazioni. Possiamo vedere esempi in tutti i settori economici senza distinzioni. I giovani di oggi sono spesso all avanguardia ma sono persone che considerano il Web 2.0 non come nuova tecnologia ma come l aria che si respira, un elemento trasparente della nostra vita, è come il frigorifero o il forno a microonde per la generazione degli anni 80/ 90, oggi nessuno più si stupisce dell uso di tali tecnologie! Possiamo avere applicazioni della Wikinomics in tutti i settori, Finanza, Assicurazioni, Media, penso a Google ed altri Conglomerati Digitali che hanno già reso le loro organizzazioni compatibili con il Web 2.0 ma è un fenomeno che andrà a diffondersi in ogni area economica. Ad esempio nel settore finanziario in America i clienti si organizzano ormai da alcuni anni in sistemi peer-to-peer per creare Fondi Comuni di Investimento o per confrontare le migliori offerte relative a Mutui sull intero Paese. È il modo in cui il mondo sta diventando un interno network perché i costi della collaborazione stanno scendendo drasticamente. Penso anche ai prestiti peer-to-peer che qui in Italia a causa delle vostre regolamentazioni non sono decollati. Lo stesso concetto di Brand, di Marca sta cambiando: oggi è un segno convenzionale che indica sicurezza, stabilità e garanzia del prodotto, un immagine ed una promessa. Ma con il Web 2.0 il termine sta diventando molto più legato alla relazione diretta con il consumatore perché è facile scoprire e diffondere la notizia se una marca famosa ad esempio una bibita, presenta tracce di pesticidi nei propri ingredienti oppure se nel ciclo di produzione viene utilizzata una forza lavoro sottopagata o peggio senza che i basilari diritti dei lavoratori vengano rispettati come in Sud America o in Cina. Quali sono i rischi che le compagnie possono correre applicando oggi la Wikinomics? Sicuramente questo è un momento delicato per le aziende soprattutto da quando la crisi mondiale ci ha colpiti così duramente: da una parte con i nuovi paradigmi le aziende dovrebbero aprirsi al mondo esterno, svelare parte dei propri segreti. D altra parte le conseguenze di questo atteggiamento che se non correttamente gestite potrebbero portare a conseguenze impreviste. Penso ai problemi relativi alla privacy, ad una gestione non corretta della proprietà intellettuale, alla diffusione di notizie aziendali che 18

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

Claudio Baglioni A modo mio

Claudio Baglioni A modo mio Claudio Baglioni A modo mio Contenuti: revisione passato prossimo, lessico, espressioni italiane. Livello QCER: B1 Tempo: 2 h Claudio Baglioni è un grande cantautore italiano, è nato a Roma il 16 maggio

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali.

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. IL GRILLO PARLANTE Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 Pinocchio e il grillo parlante Pinocchio è una

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono?

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono? io sono l alternativa non alternativa L'Aura Abela è l'artista forse più conosciuta presente nel nuovo cd di Enrico Ruggeri dal titolo "Le canzoni ai testimoni" uscito il 24 gennaio. L'Aura è colei che

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

- 1 reference coded [1,60% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,60% Coverage] - 1 reference coded [1,60% Coverage] Reference 1-1,60% Coverage Certamente. Che musica ascolti? eh, io, ascolto più musica di qualche anno fa, sul rock anni 70, o sono

Dettagli

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Compiti delle vacanze estive per chi in agosto sarà al livello 3 Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Questi compiti

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Diario di ventun giorni

Diario di ventun giorni Diario di ventun giorni Tutti i giorni Al mattino appena ti svegli: Ringrazia per essere vivo/a e per la nuova giornata positiva che stai per vivere. Immagina la giornata e i vari impegni. Alzati e, mentre

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 5 uscita del 13 febbraio 2015 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron Di Enrico Cheli Cheli: Dott. Boiron, lei è presidente del gruppo Boiron, leader mondiale nel campo dell omeopatia, e da anni

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Follow us on. Ciccio Pasticcio. pepita.it

Follow us on. Ciccio Pasticcio. pepita.it Follow us on Ciccio Pasticcio pepita.it Ciao, sono Ciccio Pasticcio! Forse ci siamo incontrati già da qualche parte, per cinque anni ho girato tutta l'italia per far divertire i bambini negli spettacoli

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere!

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! Luca d Alessandro COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO L INVESTIMENTO IMMOBILIARE ----------- O ----------- Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! 2 Titolo COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù Poesia della mia prima elementare Sebbene faccio la classe prima Non mi è difficile parlare in rima, teco l augurio che il cuor mi detta

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice.

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Ha una Laurea in Arti visive dello spettacolo. Il cortometraggio da lei scritto Maria Cristina per un soffio non ha fatto parte della

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^ FRASI DI NATALE - BELLE FRASI DI AUGURI DI NATALE Scegli le migliori Frasi di Natale per fare tanti Auguri di Buon Natale Prepara il tuo sorriso migliore, a Natale tutti vogliono essere felici. Regala

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse.

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse. A proposito di tasse: parliamo di evasione fiscale in Italia. Siamo campioni anche in quello. Noi siamo sempre i primi quando si parla di illegalità. Sempre a mia moglie norvegese: quando ho cercato di

Dettagli

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 Giugno 2010 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 2 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

Il Tempo del non tempo

Il Tempo del non tempo Il Tempo del non tempo Riflettere su quanto abbiamo cercato di fare insieme con la nostra esperienza teatrale ci costringe a ricercare una coerenza metodologica che nelle nostre intenzioni e nel nostro

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA

UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA Giovedì 5 marzo noi alunni di I B siamo andati, insieme alla classe 1E, in visita al Museo Africano di Verona. Siamo partiti con l autobus di linea e siamo arrivati nel cortile

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

IL SICILIANO CHRISTIAN GRECO DIRETTORE DEL MUSEO EGIZIO DI TORINO

IL SICILIANO CHRISTIAN GRECO DIRETTORE DEL MUSEO EGIZIO DI TORINO IL SICILIANO CHRISTIAN GRECO DIRETTORE DEL MUSEO EGIZIO DI TORINO di Redazione Sicilia Journal - 28, gen, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-siciliano-christian-greco-direttore-del-museo-egizio-di-torino/

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Le attività Fragile (l ombra che resta)

Le attività Fragile (l ombra che resta) Introduzione all uso (per gli studenti) Cari studenti e studentesse di italiano, questo Cdlibro è uno strumento con il quale speriamo di farvi apprezzare lo studio della lingua, di aspetti della cultura

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO - DIDATTICO

PROGETTO EDUCATIVO - DIDATTICO Scuola dell Infanzia Paritaria Istituto Sacro Cuore Via Solferino 16-28100 Novara Tel. 0321/623289 - Fax. 0321/331244 In internet: www.scuolesacrocuore.it - E mail: novara@scuolesacrocuore.it PROGETTO

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA.

PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA. Cari insegnanti, PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA. dal 2011 Cinecittà si Mostra ha avviato un progetto specifico di

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny لش حن لطح ح ل ة ر كام ل ك يالني IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny traduzione italiana riga per riga, parola per parola curata da Pier Luigi Farri plfarri@vbscuola.it 1 Due buoni fratelli. Sciantah

Dettagli

Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia

Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia 35 Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia internet: www.teatrinodeifondi.it e-mail: cisd@teatrinodeifondi.it Gertjan Durmishi

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli