Bilancio Bilancio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bilancio 2005 2006. Bilancio"

Transcript

1 Bilancio Bilancio

2 Bilancio 2005>2006

3 05 Lettera agli Azionisti 07Profilo del Gruppo 010L esercizio 2005/2006 di So.Pa.F. 011 Il Gruppo So.Pa.F. in cifre 012Corporate Governance e Management So.Pa.F. 015 So.Pa.F. in Borsa

4 017 Relazioni e Bilancio di Gruppo 18 Relazione del Consiglio di Amministrazione Consolidata 36 Bilancio consolidato Gruppo So.Pa.F. al 30 giugno Note esplicative 110 Relazione della società di revisione al bilancio consolidato 113Relazioni e Bilancio So.Pa.F. S.p.A. 114 Relazione del Consiglio di Amministrazione So.Pa.F. S.p.A. 140 Bilancio di esercizio So.Pa.F. al 30 giugno Nota integrativa al bilancio di esercizio So.Pa.F. S.p.A. 194 Relazione del Collegio Sindacale 202 Relazione della Società di Revisione al bilancio civilistico Indice So.Pa.F.

5 So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo 0

6 05 > Lettera agli Azionisti Signori Azionisti, l esercizio 2005/06 ha rappresentato una svolta significativa per la Vostra Società sotto il profilo strategico, organizzativo ed economico-finanziario. La fusione con LM Etve perfezionata il 29 luglio 2005 costituisce un ritorno all antico. So.Pa.F. torna in alcuni settori nei quali era stata protagonista in passato, come l attività immobiliare, quella di private equity e più in generale l attività di merchant banking. > La mission di So.Pa.F. So.Pa.F. rappresenta un unicum nello scenario finanziario italiano. Il modello di business della Vostra Società richiama quello delle società di investimento anglosassoni, che operano a tutto campo, pur nell ambito di una rigorosa disciplina operativa, allo scopo di generare ritorni sull investimento superiori alla media di mercato. Per perseguire questo obiettivo, So.Pa.F. investe con una logica simile a quella del private equity, concentrandosi in quei settori dove, facendo leva sulla professionalità del suo management, l esperienza acquisita e lo stabile deal flow di cui dispone, è in grado di contribuire in maggiore misura alla creazione di valore dell investimento. Attualmente il focus degli interventi è rivolto al settore immobiliare, a quello dei servizi finanziari e assicurativi e ad alcuni settori industriali con importanti prospettive di crescita quali quello delle fonti di energia alternativa e il biomedicale. A questi si affianca il rafforzamento della presenza nel settore dell asset management, che rappresenta un elemento di stabilità nella formazione dei ricavi del Gruppo. La specificità di So.Pa.F. si ritrova anche nell innovativo modello di governance individuato: una società indipendente, con una forte identità tra management e azionisti di riferimento e una totale sintonia di interessi tra i vari player (azionisti, manager e staff). Il Gruppo sta adottando una struttura manageriale basata su una partnership operativa che consenta l ottimizzazione del profilo di rischio/rendimento delle singole iniziative mediante un attenta gestione dei singoli progetti. > I risultati dell esercizio 2005/06 Nell ultimo esercizio abbiamo dunque avviato una profonda ristrutturazione del Gruppo per riposizionare So.Pa.F. secondo le linee strategiche di sviluppo illustrate. Tra le principali iniziative, ricordiamo l uscita dal settore della consulenza e la riduzione delle partecipazioni industriali (in particolare la cessione della quota di maggioranza di Coronet). Abbiamo anche rafforzato la nostra presenza nell asset management e abbiamo intrapreso una strategia di diversificazione del portafoglio investimenti, privilegiando il settore immobiliare e quello dei servizi finanziari in un ottica di gestione dinamica delle partecipazioni. So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo

7 06 Abbiamo anche proceduto al rafforzamento della corporate governance, sia mediante l adozione di politiche e processi più avanzati e innovativi sia mediante l inserimento nel Consiglio di Amministrazione di figure di elevato standing professionale. Anche la struttura manageriale è stata rafforzata e rappresenta oggi la maggiore risorsa della società. In questa prospettiva nel corso dell esercizio sono state assunte figure manageriali di elevato livello professionale. I risultati economico-finanziari ottenuti confermano la validità della rinnovata strategia del Gruppo: l esercizio al 30 giugno 2006 si è chiuso con un utile di 19,4 milioni di euro a fronte di una perdita di -23,4 milioni di euro del precedente esercizio; il patrimonio netto di Gruppo è pari a 127,4 milioni di euro (rispetto ai 30,2 milioni di euro al 30 giugno 2005). Siamo particolarmente soddisfatti che il nostro programma sia stato apprezzato dal mercato con un incremento del valore del titolo So.Pa.F. del 47% tra luglio 2005 e giugno 2006, rispetto alla crescita del 12% riportata dalla Borsa Italiana. > Le prospettive Abbiamo un ambizioso programma di crescita per i prossimi anni, lungo le direttrici strategiche individuate nel corso dell esercizio. L attuale contesto di mercato offre infatti interessanti opportunità: i principali gruppi finanziari, bancari e industriali sono alla ricerca di ottimizzazione dei loro attivi e questo ci consente di esaminare opportunità di investimento in nicchie interessanti. Anche la raccolta di capitali di terzi da investire nelle varie modalità proposte è abbondantemente disponibile per chi, come So.Pa.F., ha un documentato track record di generazione di ritorni superiori alla media. In questa prospettiva, Signori Azionisti, Vi proponiamo di non distribuire dividendi per l esercizio 2005/06 al fine di rafforzare la struttura patrimoniale e per consentire una parziale copertura delle perdite degli esercizi precedenti. So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo Desideriamo infine esprimere uno speciale ringraziamento a tutti i nostri collaboratori e colleghi, che tanto hanno contribuito ai risultati dell esercizio e confermare a Voi il nostro continuo e incondizionato impegno per realizzare il programma prefissato, Il Presidente Il Vice Presidente e Amministratore Delegato Giorgio Cirla Giorgio Magnoni

8 07 > Profilo del Gruppo So.Pa.F. adotta strategie e modelli di investimento innovativi, flessibili ed efficienti. Gli investimenti sono effettuati sia acquisendo direttamente quote del capitale della società target sia attraverso i fondi gestiti dalle società prodotto del gruppo So.Pa.F. In altri casi, vengono costituite società veicolo, create appositamente e gestite da So.Pa.F., nelle quali il Gruppo opera insieme a manager con comprovata competenza specialistica ed elevata imprenditorialità. Modello di business del gruppo So.Pa.F. Diretti Investimenti Veicoli ad hoc Club deals Quote di fondi Lm & Partners SCA LM LS China opportunity Fondo Polis Cartesio Global Equity Fund Fondi hedge Società prodotto LM IS s.a.r.l. Polis Fondi Immobiliari La politica di investimento di So.Pa.F. si caratterizza per la ricerca e la valorizzazione di opportunità di nicchia ad elevato potenziale, spesso sottovalutate o poco presidiate dal mercato. Il portafoglio investimenti di So.Pa.F. è diversificato in varie asset class, quotate e non quotate e differenziate per natura dell attività svolta. Tre sono le aree in cui oggi il Gruppo è più presente con un portafoglio di investimenti: immobiliare, società industriali, servizi finanziari e assicurativi. * Partecipata per il 66,6% al 30/10. Cartesio ALTERNATIVE INVESTMENTS SGR PWM SGR * So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo

9 0 > Aree di attività del Gruppo So.Pa.F. > Le società prodotto So.Pa.F. detiene partecipazioni in società prodotto, che gestiscono rispettivamente fondi immobiliari, speculativi e opportunistici. Le attività di asset management garantiscono una base stabile di commissioni di gestione e di performance per i servizi forniti agli investitori terzi. > Portafoglio di investimenti Gli investimenti generano dividendi e plusvalenze in funzione della crescita di valore delle partecipate. Sono concentrati in 3 aree: > Società industriali Il Gruppo privilegia l acquisizione di partecipazioni in aziende attive in settori di nicchia con elevate potenzialità o a supporto di progetti imprenditoriali con prospettive di crescita da realizzarsi anche tramite turnaround, ristrutturazioni o acquisizioni, in un ottica di partnership con investitori e manager qualificati. Oggi il portafoglio partecipazioni di So.Pa.F. include società operanti nei seguenti settori: bonifiche ambientali, trattamento rifiuti e generazione energia, energia alternativa, biomedicale, telefonia wireless. > Immobiliare In campo immobiliare, l attenzione è rivolta a iniziative di sviluppo e intermediazione in operazioni di alto livello nei comparti residenziale e terziario a Milano e in altri capoluoghi di provincia. Al 30 giugno il gruppo So.Pa.F. ha in essere iniziative immobiliari a Milano, a Roma e a Barcellona. > Servizi finanziari e assicurativi So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo So.Pa.F. detiene partecipazioni in due società attive nell offerta di servizi finanziari (Delta, attiva nel credito al consumo e Essere attiva nella distribuzione di mutui, credito al consumo, leasing e prodotti assicurativi correlati al mutuo) ed ha sottoscritto il contratto per l acquisto di una quota di Bipielle Net, operazione ancora in via di perfezionamento al 30 giugno 2006 (in attesa dell autorizzazione delle autorità competenti). Bipielle Net è una banca multicanale che opera attraverso internet, call center e una rete che si avvale di circa 1000 promotori finanziari, con masse gestite pari a 4,2 miliardi di euro. L acquisizione definita a giugno 2006 rientra nella strategia di So.Pa.F. di investire su piattaforme distributive indipendenti e multibrand.

10 0 Gruppo So.Pa.F. - Aree di attività Società Industriali bonifiche ambientali trattamento rifiuti-wte energia alternativa biomedicale telefonia wireless Immobiliare sviluppo residenziale terziario Servizi Finanziari e Assicurativi Essere Delta Bipielle Net * Area Life * Aviva Previdenza * > Caratteristiche distintive di So.Pa.F. Capacità di identificare opportunità di investimento attrattive attraverso il network di relazioni e la ricerca sistematica di settori di nicchia ad alto valore Capacità di attrarre e sviluppare nel tempo relazioni di partnership con i più qualificati player dei settori nei quali opera, a livello nazionale e internazionale Capacità di strutturazione innovativa degli investimenti Capacità di gestione efficiente e snella del processo decisionale e di esecuzione Capacità di monitorare i rischi degli investimenti Capacità di reperire le risorse finanziarie necessarie attraverso l aggregazione di investitori qualificati e specializzati, la gestione efficiente del proprio cash flow e il ricorso alla leva finanziaria a costi competitivi Capacità di anticipare le tendenze dei mercati e di sviluppare tempestivamente soluzioni e piattaforme innovative in grado di generare un sostenibile vantaggio competitivo * In attesa di autorizzazione Organi di Vigilanza So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo

11 010 > L esercizio 2005/06 di So.Pa.F. Il 26 luglio 2005 è stipulato l atto di fusione per incorporazione di LM Etve in So.Pa.F. La fusione è efficace dal 29 luglio. In ottobre, So.Pa.F. acquista il 49% di Polis fondi immobiliari Sgr.p.a. e il 26% di SADI S.p.A., società operante nel settore delle bonifiche ambientali e nello smaltimento dei residui inquinanti quotata alla Borsa di Milano. In dicembre, LM Real Estate S.p.A., controllata indirettamente da So.Pa.F., conclude il contratto per la vendita a un operatore del settore immobiliare della controllata Sviluppo Vittoria S.r.l., societa proprietaria di un area edificabile a Milano nella zona di Porta Vittoria. L operazione genera per il Gruppo So.Pa.F. una plusvalenza di circa 8 milioni di euro. Sempre in dicembre, So.Pa.F. porta al 34% la propria quota azionaria in Delta S.p.A., società bolognese a capo di un gruppo attivo nel settore del credito al consumo: prestiti personali, prestiti finalizzati, cessione del quinto, leasing, carte di credito, noleggio a lungo termine, factoring, prodotti e servizi bancari e recupero crediti. Il Consiglio di Amministrazione, nella riunione del 12 dicembre, adotta il Codice di autodisciplina delle società quotate e costituisce il Comitato per il controllo interno e per la Corporate Governance e il Comitato per la remunerazione. In febbraio, attraverso una joint venture paritetica con il fondo americano Ramius, il Gruppo So.Pa.F. sottoscrive una quota pari al 5% di Management & Capitali S.p.A., società quotata dedicata ad attività di investimento finalizzata al rilancio e al recupero di redditività di aziende italiane in crisi finanziaria e/o industriale. Il Consiglio di Amministrazione, nella riunione del 12 maggio, prende atto delle dimissioni dalla carica del Presidente Giuseppe Daveri (che mantiene la carica di consigliere) e nomina Giorgio Cirla Presidente del Consiglio, dopo averlo cooptato. Il Consiglio, inoltre, prende atto delle dimissioni di Luigi Guatri, consigliere indipendente e membro del Comitato per il controllo interno e per la Corporate Governance. So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo In giugno, il gruppo So.Pa.F. costituisce So.Pa.F. Asia S.a.r.l., società attiva nel settore degli investimenti in Asia, con uffici a Shanghai e a Hong Kong. Agli inizi di settembre 2006 il Gruppo So.Pa.F. ha costituito China Opportunity S.A. Sicar, società dedicata a investimenti in imprese cinesi con potenzialità di sviluppo a livello internazionale. China Opportunity ha una dotazione attuale di circa 35 milioni di euro e tra i principali investitori figurano importanti gruppi bancari e industriali italiani, quali la Banca Popolare di Milano, la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, il Gruppo De Agostini, il Gruppo Schneider e il Gruppo Lunelli. In giugno So.Pa.F., Aviva Italia Holding S.p.A. e De Agostini Invest S.A. sottoscrivono con Bipielle Investimenti S.p.A. e Reti Bancarie S.p.A. (facenti parte del Gruppo Banca Popolare Italiana) i contratti che prevedono l acquisto del 79,73% di Banca Bipielle Network S.p.A., del 100% di Area Life Ltd. (compagnia di assicurazioni di diritto irlandese) e del 100% di Aviva Previdenza S.p.A. (compagnia di assicurazione già partecipata al 50% dal Gruppo Aviva). Il Consiglio di Amministrazione, nella riunione del 20 luglio 2006, nomina il Vicepresidente Giorgio Magnoni Vicepresidente e Amministratore Delegato e Giovanni Caruso Chief Operating Officer.

12 011 > Il Gruppo So.Pa.F. in cifre Ricavi e altri proventi 7,2 Risultato operativo milioni di euro 36,1milioni di euro Risultato netto del Gruppo 19,4 milioni di euro Patrimonio netto 127,4 milioni di euro Debito netto 156,3 milioni di euro Debt/Equity 1.23x Capitale investito Dipendenti (a fine esercizio) ,8milioni di euro So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo

13 012 > Corporate Governance e Management So.Pa.F. si è dotata di un sistema di corporate governance in linea con le migliori prassi di mercato, in termini di trasparenza e di informativa. Nel corso dell esercizio So.Pa.F. ha aderito al Codice di Autodisciplina delle Società Quotate ( Codice Preda ) e ha aggiornato il proprio sistema di corporate governance secondo le indicazioni contenute nella versione del marzo 2006 dello stesso Codice Preda. Secondo queste indicazioni, So.Pa.F. ha istituito il Comitato per il controllo interno e la corporate governance e il Comitato per la remunerazione. So.Pa.F. ha inoltre adottato la procedura per informativa di cui all art. 150 del TUF; i principi di comportamento per l effettuazione di operazioni infragruppo e con parti correlate; le linee guida per la gestione interna e la comunicazione di informazioni riservate. Nel corso dell esercizio 2006/07 verrà sottoposta all Assemblea una proposta di regolamento assembleare. > Consiglio di Amministrazione Il Consiglio di Amministrazione è composto da nove membri. Per otto di loro il mandato scadrà con l Assemblea per l approvazione del bilancio al 30 giugno 2007, mentre il mandato del Consigliere Giorgio Cirla, cooptato in Consiglio di Amministrazione e nominato Presidente della Società nel corso della riunione del Consiglio del 12 maggio 2006, dovrà essere confermato dalla prima Assemblea societaria utile. Consiglio di amministrazione Esecutivo Non esecutivo Indipendente Presidente Giorgio Cirla Vice Presidente e Consigliere Delegato Giorgio Magnoni Consigliere Giancarlo Boschetti Consigliere Renato Cassaro Consigliere Giuseppe Daveri So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo Consigliere Adriano Galliani Consigliere Juan Llopart Consigliere Luca Magnoni Consigliere Giovanni Jody Vender Il 20 luglio 2006 il Consiglio di Amministrazione ha nominato il Vice Presidente Giorgio Magnoni Consigliere Delegato della Società, conferendo i relativi poteri, e ha conferito al Consigliere di Amministrazione Luca Magnoni i poteri da esercitarsi con esclusivo riferimento alle società partecipate Delta S.p.A. ed Essere S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione della Società è composto da Amministratori Esecutivi e non Esecutivi. Gli Amministratori non Esecutivi sono tali, per numero e autorevolezza, da garantire che il loro giudizio possa avere un peso significativo nell assunzione delle decisioni consiliari.

14 013 > Comitato per il controllo interno e la Corporate Governance È composto da Giancarlo Boschetti, Renato Cassaro e Adriano Galliani, tutti Amministratori non esecutivi e indipendenti. Il Comitato assiste il Consiglio di Amministrazione nella definizione delle linee di indirizzo del sistema di controllo interno. > Comitato per la remunerazione Anche il Comitato per la remunerazione è composto da tre Amministratori non esecutivi e indipendenti: Giancarlo Boschetti, Renato Cassaro e Juan Llopart. Ha funzioni consultive e propositive riguardo, tra l altro, la presentazione al Consiglio di Amministrazione di proposte per la remunerazione del Consigliere Delegato e degli altri Amministratori che ricoprono particolari cariche e di raccomandazioni in relazione all utilizzo dei piani di stock options. > Collegio Sindacale Il Collegio Sindacale si compone di tre sindaci effettivi e tre supplenti. È in scadenza con l Assemblea di approvazione del bilancio al 30 giugno Carica Presidente Sindaco effettivo Sindaco effettivo Sindaco supplente Sindaco supplente Sindaco supplente Franco Brambilla David Reali Maurizio Dattilo Caterina Mariella Giuseppe Mariella Enrico Rigamonti > Società di revisione So.Pa.F. S.p.A. e le sue principali controllate italiane hanno conferito l incarico di revisione del bilancio e di verifica della regolare tenuta della contabilità a Deloitte & Touche S.p.A. in occasione dell Assemblea degli Azionisti del 28 ottobre L attuale incarico scadrà con l Assemblea di approvazione del bilancio al 30 giugno So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo

15 014 > Management team Nel corso dell esercizio, il gruppo So.Pa.F. ha rafforzato la propria struttura manageriale, che oggi risulta composta da professionisti di elevato standing provenienti da primarie banche d affari o da importanti gruppi multinazionali. Management del Gruppo Carica Giorgio Magnoni Amministratore Delegato (da luglio 2006) Giovanni Caruso Chief Operating Officer (da luglio 2006) Aldo Magnoni Stefano Siglienti Investimenti area immobiliare Investimenti area società industriali Andrea Gerosa Andrea Silva Luca Magnoni Maria Antonietta Barelli Alberto Ciaperoni Giovanni Nicchiniello Roberto Perini Investimenti area servizi finanziari e assicurativi Corporate Communications Chief Financial Officer General Counsel Senior Advisor So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo

16 015 > So.Pa.F. in Borsa Nel corso dell esercizio 2005/06 il titolo So.Pa.F. ha riportato una crescita del 47%, sovraperformando l indice Mibtel, che ha registrato un progresso del 12% nello stesso periodo. Dati di Borsa (euro per azione) Prezzo massimo 2005/06 (24 marzo 2006) 0,878 Prezzo minimo 2005/06 (1 luglio 2005) 0,522 Prezzo medio del 2005/06 0,735 Prezzo al 30 giugno ,765 Capitalizzazione al 30 giugno 2006 (milioni di euro) 323 Volumi medi 2005/06 (quantità) Andamento titolo So.Pa.F. vs. Mibtel (1/7/ /6/2006) n So.Pa.F. n v. Mibtel l 1,00 Fonte: Teleborsa l 0,90 l 0,80 l 0,70 l 0,60 l 0,50 l 0,40 l 0,30 lug. 05 ago. 05 set. 05 ott. 05 nov. 05 dic. 05 gen. 06 feb. 06 mar. 06 apr. 06 mag. 06 giu. 06 So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo

17 016 > Azionariato Il capitale sociale di So.Pa.F. S.p.A. al 30 giugno 2006 è pari a 80 milioni di euro, diviso in azioni ordinarie prive del valore nominale. L Assemblea Straordinaria del 6 maggio 2005 ha deliberato l aumento scindibile e progressivo del capitale sociale sino a un massimo di euro , tramite l emissione di azioni ordinarie, aumento riversato ai possessori dei Warrant Azioni Ordinarie So.Pa.F , rivenienti dalla sostituzione, a seguito dell incorporazione di LM ETVE in So.Pa.F., dei preesistenti Warrant Azioni Ordinarie LM ETVE Ogni Warrant Azioni Ordinarie So.Pa.F attribuisce il diritto di sottoscrivere 2 azioni ordinarie al prezzo di 0,50 euro ciascuna, a partire dal 18 marzo 2006 e fino al 31 dicembre Principali azionisti di So.Pa.F. S.p.A. 43,4% 24,3% 5,7% n 24,3% Acquablu * n 5,7% Alfabravo * n 9,0% Parallax Capital Trust n 6,5% Ruggero Magnoni n 4,0% Aldo Magnoni n 2,6% Lorenzo Pellicioli n 2,5% Ramius Capital Group n 2,0% DWS Investments SGR n 43,4% Mercato 9,0% 2,0% 2,6% 2,5% 4,0% 6,5% * azionista di maggioranza Giorgio Magnoni Fonte: Consob So.Pa.F. Group Lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo Calendario finanziario 2006/ Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti per l approvazione del bilancio al Seconda convocazione Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti per l approvazione del bilancio al Riunione del Consiglio di Amministrazione per l approvazione della trimestrale al Riunione del Consiglio di Amministrazione per l approvazione della semestrale al Riunione del Consiglio di Amministrazione per l approvazione della trimestrale al Riunione del consiglio di amministrazione per l approvazione del bilancio al

18 017 Relazioni e Bilancio di Gruppo

19 018 > Relazione del Consiglio di Amministrazione consolidata > Premessa A partire dal 1 Luglio 2005 il gruppo So.Pa.F. adotta i principi contabili internazionali IAS/IFRS, obbligatori dal 2005 nella redazione dei bilanci consolidati dei gruppi quotati europei. Per omogeneità di confronto i valori relativi all esercizio sono stati rielaborati in base agli IFRS con la sola esclusione, prevista per i dati comparativi , degli IAS 32 e 39, applicati a partire dal 1 luglio Come già ampiamente illustrato nella relazione al bilancio chiusosi al 30 giugno 2005 l Assemblea Straordinaria degli Azionisti, tenutasi in data 6 maggio 2005, ha deliberato la fusione per incorporazione della LM ETVE S.p.A. in So.Pa.F. S.p.A. L atto di fusione, avvenuto in data 26 luglio 2005, è stato iscritto al Registro delle Imprese di Milano in data 27 luglio In conseguenza della fusione So.Pa.F. S.p.A. è subentrata di pieno diritto ai sensi dell art bis alla incorporata LM ETVE S.p.A. Dalla data del 29 luglio 2005 (data di efficacia verso terzi della fusione) il capitale sociale di So.Pa.F. S.p.A. ammonta a euro ed è rappresentato da azioni ordinarie senza valore nominale. Ai fini contabili e fiscali la fusione per incorporazione di LM ETVE S.p.A. in So.Pa.F. S.p.A. ha avuto effetto a far data dal 1 luglio So.Pa.F. Relazioni e Bilancio di Gruppo

20 019 > Andamento del Gruppo So.Pa.F. In considerazione dell operazione straordinaria sopra descritta i dati e le informazioni relative al periodo 1 luglio- 30 giugno 2006, pur essendo esposte in forma comparativa con il periodo precedente (1 luglio-30 giugno 2005), non sono da ritenersi comparabili. A livello di Gruppo So.Pa.F. il risultato dell esercizio, redatto secondo i principi enunciati in premessa, presenta un utile di euro 19.4 milioni, contro una perdita di euro 23,4 milioni registrata nello stesso periodo chiuso al 30 giugno Il patrimonio netto consolidato al 30 giugno 2006, compresi gli interessi delle minoranze, è di euro 184,4 milioni contro euro 30,2 milioni del 30 giugno 2005; il patrimonio netto consolidato di pertinenza del Gruppo al 30 giugno 2006 ammonta a euro 127,4 milioni contro euro 30,2 milioni al 30 giugno I principali dati del Gruppo relativi all esercizio corrente, nonché quelli dell esercizio , sono riportati nelle tabelle delle pagine seguenti. Nel corso dell esercizio , il Gruppo So.Pa.F. ha svolto una serie di attività volte a realizzare un progetto di riposizionamento strategico, conseguente all operazione di fusione per incorporazione di LM ETVE S.p.A. in So.Pa.F. S.p.A. A un anno dalla fusione So.Pa.F. oggi è una società di investimenti dinamica che investe capitale proprio e di terzi. In particolare al 30 giugno So.Pa.F. detiene partecipazioni in società prodotto (Polis Sgr.p.a., Cartesio SGR e LM IS s.a.r.l.), che gestiscono fondi immobiliari, speculativi e opportunistici e partecipazioni in varie asset class, quotate e non quotate e differenziate per natura dell attività svolta. Al 30 giugno si possono identificare tre principali aree di investimento: Società industriali Immobiliare Servizi finanziari e assicurativi So.Pa.F. Relazioni e Bilancio di Gruppo

21 020 > Struttura societaria So.Pa.F. S.p.A. Five stars S.A. 100% S. Apostoli S.r.l. 30% Vector 101 S.r.l. 25% S.F.E.R.A. S.r.l. 50% Gabetti S.p.A. (1,3%) Axxon S.r.l. 50% Lussemburgo Roma Milano Agrate Brianza Milano Milano Acal S.p.A. (100%) Essere S.p.A. (38,9%) Telma S.r.l. 51% Milano Milano Milano 10% Delta S.p.A. (24%) Bologna Essere Assic S.r.l. (100%) S.M. Buon Albergo (VR) Agorà S.r.l. 99% Milano (3) Valim S.r.l. 99% Milano (3) Buena Suerte S.r.l. 99% Milano (3) Bridge Financial Service S.r.l. (100%) Milano Facere S.r.l. 99% Milano (3) Intarch S.r.l. 99% Milano (3) Tau Ceti S.r.l. 99% Milano (3) Eurogiochi S.A. (60,44%) in liquidazione Lussemburgo Siskin S.A. (100%) Lux Leisure Link l.t.d. (1,40%) Regno Unito LM LS S.p.A. (86%) Milano (2) Beven Finance Lux S.a.r.l. (50%) Lussemburgo Second Mirror S.A. in liquidazione (36%) Lussemburgo Mirror Tre s.a.r.l. in liquidazione (25%) Lussemburgo Sila Holding Industriale S.p.A. (27,5%) Torino AAA. (21%) Francia imed (11,45%) Torino Management & Capitali (4,9%) Milano So.Pa.F. Relazioni e Bilancio di Gruppo So.Pa.F. S.p.A. detiene il 100% di LM IS s.a.r.l. (Lussemburgo) che a sua volta detiene il il 100% delle azioni di classe A di LM & Partners S.C.A. (Lussemburgo) di cui il 10% tramite LM IS s.a.r.l. (Lussemburgo) dal 28/6/2006 So.Pa.F. S.p.A. detiene direttamente l 1% delle società neo costituite: Agorà S.r.l., Tau Ceti S.r.l., Facere S.r.l., Intarch S.r.l., Valim S.r.l., Buena Suerte S.r.l. Cutter s.a.r.l. detiene lo 0,33% delle azioni LM&Partners S.C.A. Star Venture 1 s.c.p.a. detiene il 27,32% delle azioni LM&Partners S.C.A. Imm. Appia (15%) Milano Vector 102 S.r.l. (57%) Milano Forobonaparte S.r.l. (13,75%) Milano Forobonaparte Due S.r.l. (75%) Milano/Lussem. Tivoli 101 S.r.l. (100%) Milano

22 021 Cartesio Altern. Invest. Sgr.p.a. (30%) Milano Polis Fondi Sgr.p.a. (49%) Milano Coronet S.p.A. 30% Milano Forobonaparte S.r.l. 50% Milano Volare S.p.A. In liquidazione (24,6%) Vicenza Cutter s.a.r.l.(4) (100%) Lussemburgo LM & Partners S.C.A. (43,49%) Lussemburgo (7,59%) LM IS s.a.r.l (1) (100%) Lussemburgo Star Venture 1 s.c.p.a. 16,6% Lussemburgo IDA S.r.l. (100%) Milano Formula Sport Group in liq. 19% Milano So.Pa.F. Asia s.a.r.l. (100%) Lussemburgo Star vent. Manag. S.A. (100%) Lussemburgo 18,35% Sadi S.p.A. (26,2%) Pianezze (VI) LM Real Estate S.p.A. (99,77%) Milano MGO LUX S.A. (100%) Lussemburgo Milano Green Bit S.p.A. (24,19%) Torino Star Venture 1 s.c.p.a. 10,41% Lussemburgo AFT S.r.l. (49,05%) Milano VEGASTAR S.A. (100%) Lussemburgo FONDO ASTER (33,33%) Ferrara Star Venture 1 s.c.p.a. 2,08% Lussemburgo Megabeam S.p.A. 100% Milano Star Venture 1 s.c.p.a. 12,5% Lussemburgo Co.Se. S.r.l. (50%) Milano Iside S.r.l. (50%) Milano Bama S.r.l. (15%) Roma Cruiser S.r.l. (79%) Milano Giallo Milano S.r.l. (50%) Milano Omniapartecipazioni S.p.A. (25,5%) Mantova IMMSI S.p.A. (51%) Mantova Firanegocios S.L. (25,5%) Spagna So.Pa.F. Relazioni e Bilancio di Gruppo

23 022 > Prospetto di raccordo tra il bilancio consolidato e il bilancio di So.Pa.F. S.p.A. Si riporta di seguito il prospetto di raccordo fra bilancio d esercizio della Capogruppo e bilancio consolidato: Valori in migliaia di euro Patrimonio netto Risultato dell esercizio Patrimo netto Risultato dell esercizio Patrimonio netto e risultato della società controllante (26.935) Effetti IFRS sul patrimonio netto e risultato della controllante Eliminazione del valore di carico delle partecipazioni consolidate: Valore delle partecipazioni in società consolidate ( ) - (17.700) - Avviamenti di consolidamento (7.748) Plusvalore netto attribuito alla attività di società consolidate (495) (4.428) Pro-quota del patrimonio contabile delle partecipazioni consolidate (3.774) Risultati conseguiti dalle società consolidate integralmente (7.178) (7.178) Storno svalutazione partecipazioni Variazioni nell area di consolidamento Rettifiche per uniformazione ai principi contabili di Gruppo: Adeguamenti a fair value di attività finanziarie (2.000) - - Adeguamenti per risultati pro- quota di partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto Altre rettifiche Eliminazione degli effetti di operazioni compiute tra società consolidate: Proventi netti infragruppo capitalizzati in società consolidate (5.075) (1.943) (619) 311 Eliminazione di dividendi infragruppo: Dividendi distribuiti da partecipazioni in imprese collegate (3.668) (3.668) - - Dividendi distribuiti da società consolidate integralmente - (420) Patrimonio netto e risultato d esercizio di competenza del Gruppo (23.401) Quota di competenza di terzi (4.786) Patrimonio netto e risultato consolidati (28.187) So.Pa.F. Relazioni e Bilancio di Gruppo

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013 COMUNICATO STAMPA Milano, 28 aprile 2015 SAES Group: l Assemblea approva il bilancio 2014 Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1 Il Gruppo e le sue attività Pag. 2 La filosofia della holding Pag. 4 Contact: Barabino & Partners Claudio Cosetti c.cosetti@barabino.it

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania)

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Business Plan KIG RE - DIOMA Valore acquisizioni immobiliari, gestione, sviluppo e ricollocazione assets immobiliari della società veicolo di investimento

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

Maggio 2014. Guida dell Azionista

Maggio 2014. Guida dell Azionista Maggio 2014 Guida dell Azionista Con la presente Guida intendiamo offrire un utile supporto ai nostri azionisti, evidenziando i diritti connessi alle azioni possedute e consentendo loro di instaurare un

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Ing. Stefano Molino Investment Manager Innogest SGR SpA Torino, 31 Marzo 2011 Venture Capital: che cos è? L attività di investimento istituzionale

Dettagli

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario 9 Signori azionisti, il 2005 è stato per Manutencoop Facility Management S.p.A. un anno di particolare impegno: il completamento delle

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 CHE CHIUDE CON UN UTILE NETTO CONSOLIDATO DI EURO 4,25 MILIONI LA DISTRIBUZIONE DI UN DIVIDENDO LORDO

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group L'analisi dei profili fiscali, anche reputazionali, nell'ambito dei processi decisionali dell'impresa bancaria: dalla negoziazione e strutturazione alla delibera di comitato o di consiglio di amministrazione

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 13 del 02.10.2014 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU 1 B. TASSI

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

AGOS: IL BILANCIO INDIVIDUALE BILANCIO INDIVIDUALE

AGOS: IL BILANCIO INDIVIDUALE BILANCIO INDIVIDUALE BILANCIO INDIVIDUALE 2006 AGOS: IL BILANCIO INDIVIDUALE BILANCIO INDIVIDUALE Capitale sociale E 60.908.120 interamente versato Sede legale in Milano, via Bernina 7 Registro delle Imprese di Milano n. 264551

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA REGIONE CAMPANIA DEL POLO SVILUPPO, RICERCA E I.C.T. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli