Mini Maestro Convertitore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mini Maestro Convertitore"

Transcript

1 Manuale di istruzioni Mini Maestro Convertitore Convertitore a velocità variabile per servomotori a magneti permanenti Part Number: Issue Number: 2

2 1 Dati Ingresso riferimento analogico di velocità ±10V (impedenza d ingresso 33 kω) Ingresso riferimento analogico di corrente Segnale di abilitazione ±10V 22 kω (TPRC) Minimo: 10V Massimo: 30V impedenza d ingresso 20 kω Deriva in temperatura dell amplificatore d errore ±25 µv/ C Offset dell amplificatore d errore Offset a 25 C ±100 µv Campo di controllo della reazione con dinamo tachimetrica da 1 a 5000 giri/min Minimo segnale della dinamo tachimetrica alla massima velocità 5V Campo di controllo della reazione d armatura Temperatura ambiente giri/min Alimentazione in corrente continua Campo della temperatura di funzionamento: da 10 C (50 F) a +45 C (113 F) Batteria: Minimo 24V Massimo 72V Nominale: 60V Alimentazione alternata raddrizzata: Minimo 20V Massimo 80V Ondulazione massima: 2V da picco a picco Issue code: MINI1 1

3 Tensioni di servizio ±10V 3 ma massimi Monitoraggio della corrente del motore ±8V Monitoraggio della corrente richiesta dal motore (TPRC) Cavi d alimentazione Cablaggi di segnale ±10V 2.5 mm 2 (AWG 14) per i modelli unità DCD 10/20 e unità DCD box 14/ mm 2 (AWG 16) per i modelli unità DCD 3/6 e unità DCD 7/14 Valori d uscita 0.5 mm 2 (AWG 20) Modello Corrente nominale Corrente di picco DCD 60 3/6 da 1 a 3 A 6 A per 2 s DCD 60 7/14 da 2 a 7 A 14 A per 2 s DCD 60 10/20 da 3 a 10A 20 A per 2 s DCD 60 14/28 da 5 a 14 A 28 A per 2 s. Nota La corrente di picco può essere regolata dal 50 % al 100 % usando il resistore RIP montato su SK1. La corrente nominale può essere regolata nel campo indicato usando il resistore RIN montato su SK1. Tolleranza della corrente Protezione ±10% Sovratemperatura sul radiatore: 100 C Sottotensione: 20V Sovratensione: 80V 2 Issue code: MINI1

4 2 Installazione meccanica 2.1 Dimensioni dell azionamento A B C D Dimensioni dell azionamento A / 16 B / 16 C 8 5 / 16 D / 8 Figura 1 Dimensioni globali dell azionamento Issue code: MINI1 3

5 2.2 Posizione di montaggio Attenzione Rischio di shock elettrico Il radiatore dell azionamento è sotto tensione. Togliere l alimentazione ed attendere almeno 10 secondi prima di toccare qualsiasi parte dell azionamento. L azionamento è contenuto in una scheda Eurocard con un connettore a 64 terminali. Due kit d installazione consentono le seguenti installazioni. Kit d installazione Codice componente Installazione 3MB Rack standard da 19 pollici 2MH Montaggio su pannello La classe di protezione dell ingresso dell azionamento è IP00. Se è richiesta una protezione maggiore, installare l azionamento in un armadietto. Scegliere un posto libero da eccessiva polvere, vapori corrosivi, gas e ogni liquido, compresa la condensa d umidità atmosferica. Se è possibile che si formi condensa quando l azionamento non è in uso, installare un riscaldatore anti-condensa. Detto riscaldatore dev essere spento quando l azionamento è in uso; si raccomanda lo spegnimento automatico. Per il miglior flusso dell aria di raffreddamento, installare l azionamento in modo che le alette del radiatore siano verticali. Se l azionamento dev essere montato direttamente sopra qualsiasi apparecchiatura che genera calore (come un altro azionamento), rispettare i requisiti di temperatura ambiente. Se la temperatura ambiente supera 50 C (120 F), occorre ridurre la potenza d uscita dell azionamento. L azionamento è dotato di una protezione di temperatura che fa andare in trip l azionamento quando il radiatore raggiunge 100 C (212 F). 4 Issue code: MINI1

6 Portata d'aria = 1.5 m3/s Portata d'aria = 1.0 m3/s Convezione naturale Temperatura C Massima Figura 2 Riduzione con la temperatura della massima corrente d uscita Se l azionamento dev essere installato immediatamente sotto un altra apparecchiatura (come un altro azionamento a velocità variabile), garantire che l azionamento non faccia superare i limiti di temperatura ambiente dell apparecchiatura. Lasciare uno spazio adeguato attorno all azionamento in modo da non impedire il flusso d aria sul radiatore. Per il modello DCD60x14/28, applicare un raffreddamento forzato, usando un ventilatore ed un armadietto di dimensioni appropriate. La potenza totale dissipata come calore da un azionamento, dall induttanza, dal trasformatore e dai radiatori va dal 10 al 15% della potenza del motore. Issue code: MINI1 5

7 Dimensione mm pollici a / 16 b / 4 c 7 d 8 1 / 4 5 / 16 e / 8 f 20 3 / 4 Figura 3 Dimensioni del kit d installazione 3MB per montaggio su rack 6 Issue code: MINI1

8 Dimensione mm pollici a / 16 b 15 c 8 9 / 16 5 / 16 d / 16 e 5 3 / 16 Figura 4 Dimensioni del kit d installazione 2MH per montaggio a pannello 2.3 Induttanza (opzionale) Se un motore ha un induttanza propria inferiore ad 1 mh, si deve inserire un induttanza tra il motore e l azionamento, il più vicino possibile all azionamento. Per le dimensioni dell induttanza fare riferimento alla Figura 5. Modello Induttanza Caratteristiche dell induttanza DCD60x3/6 DCD60x7/14 DCD60x10/20 DCD60x14/28 L11 L mh, 8A 1 mh, 14A Issue code: MINI1 7

9 L12 Dimensioni L11 L12 mm pollici mm pollici a / / 16 b 12 1 / / 16 c / / 4 d / / 16 e / / 16 f 6 1 / / 16 g / / 4 h / / 4 j 11 7 / 16 k / / 8 Diametro fori 4 1 / / 8 Figura 5 Dimensioni degli induttori L11 e L12 8 Issue code: MINI1

10 3 Installazione elettrica 3.1 Collegamenti Kit d installazione Uscita monitor corrente motore Protezioni attive TPRC Comune segnali Uscita alimentazione -10 V, 3 ma Uscita alimentazione +10 V, 3 ma Ingresso abilitazione Ingresso (non invertente) riferimento di velocitá Comune segnali Ingresso (invertente) riferimento di velocitá Ingresso (invertente) dinamo tachimetrica Ingresso (non invertente) dinamo tachimetrica Ingresso alimentazione +VDC Ingresso alimentazione -VDC Uscita al motore [M1] Non usato Uscita al motore [M2] Connettore Figura 6 Collegamenti di segnale e d alimentazione nel kit d installazione 3MB Issue code: MINI1 9

11 Uscita monitor corrente motore Abilitazione protezione TPRC Comune segnali Uscita alimentazione -10 V, 3 ma Uscita alimentazione +10 V, 3 ma Ingresso abilitazione Ingresso (non invertente) riferimento di velocitá Comune segnali Ingresso (invertente) riferimento di velocitá Ingresso (invertente) dinamo tachimetrica Ingresso (non invertente) dinamo tachimetrica Ingresso alimentazione +VDC Ingresso alimentazione -VDC Uscita al motore [M1] Uscita al motore [M2] Connettore Figura 7 Collegamenti di segnale e d alimentazione nel kit d installazione 2MH 10 Issue code: MINI1

12 Figura 8 Disposizione dei collegamenti di segnale e d alimentazione nei kit d installazione Issue code: MINI1 11

13 Connettore dell azionamento Se si usa un kit d installazione, non è necessario conoscere le funzioni dei collegamenti sul connettore laterale. I collegamenti sono i seguenti: Numero del terminale AC Funzione 1 Comune segnali 2 Abilitazione protezione 3 TPRC 4 Tensione di servizio, 10V 3 ma 5 Tensione di servizio, +10 V 3 ma 6 Ingresso (non invertente) riferimento di velocità 7 Abilitazione azionamento 8 Comune segnali 9 Ingresso dinamo tachimetrica 10 Ingresso (invertente) riferimento di velocità 11 I mot Segnale analogico proporzionale alla corrente efficace del motore. 14, 15, 16, 17 Ingresso alimentazione +DC 19, 20, 21, 22 Ingresso alimentazione DC 24, 25, 26, 27 Uscita motore + [M1] 29, 30, 31, 32 Uscita motore [M2] 12, 13, 18, 23, 28 Da non usare 3.2 Messa a massa Per evitare trip intermittenti dell azionamento, usare un solo punto di massa per i circuiti di alimentazione e di segnale. Si può usare una sbarra di massa di dimensioni adeguate. Questa dev essere montata su supporti isolati, più vicina possibile all azionamento e connessa alla massa del telaio con un cavo tra 10 mm 2 e 20 mm 2. Il cablaggio dev essere più corto possibile. Il collegamento al terminale del telaio del contenitore deve essere adeguatamente dimensionato. Nel dubbio, consultare il fornitore dell azionamento. 12 Issue code: MINI1

14 Azionamento 1 Azionamento 2 Controllo Sbarra di massa Alimentatore Comune alimentazioni Comune segnali Terminale telaio armadietto Armadietto Massa Figura 9 Collegamenti di massa Nota I cavi di segnale e d alimentazione devono essere separati e cablati in condotti diversi. 3.3 Alimentazione esterna Per alimentare più azionamenti si può usare un unica alimentazione esterna. Corrente di Usare un alimentazione alternata monofase o trifase. picco del motore minore di 15 A Corrente di picco del motore di 15 A o più Usare un alimentazione alternata trifase. Issue code: MINI1 13

15 Frm Fusibile secondario V1 Fsm V2 Alimentazione AC Frm Fusibili primario Fusibili secondario Fusibili primario Fusibile secondario Condensatore d'accumulo Resistore di scarica Frt V1 Fst V2 Frt V1 Frt Fst Alimentazione trifase Figura 10 Circuiti di alimentazione monofase e trifase Dimensionamento del trasformatore Potenza Usare la seguente equazione: Pt = {(Paz 1.7) + 80} 1.73 (n + 2) Dove: Paz = (Vm1 Cm1) + (Vm2 Cm2) +... Vm = Velocità del motore in radianti al secondo (giri/min 9.5) Cm = Coppia nominale in Nm 1.73 (n + 2) = Fattore empirico di conversione per azionamenti collegati in parallelo Tensione secondaria del trasformatore Scegliere, nel modo seguente, la tensione secondaria richiesta: 14 Issue code: MINI1

16 Alimentazione DC per l azionamento Tensione secondaria Veff Condensatori di filtro Nota A vuoto, V2 V1 1.4 A pieno carico, V2 V1 1.2 Per calcolare il valore totale richiesto della capacità d accumulo, usare la seguente equazione : C = (Pt V2) 2000 µf Il coefficiente 2000 tiene conto della corrente di rigenerazione durante la frenatura. Il coefficiente può essere ridotto a 1000, se sono soddisfatte tutte le seguenti condizioni: V2 = da 24 V a 45 V Massima velocità del motore = 1500 giri/min E usata un alimentazione AC trifase L inerzia del sistema motore è minore di quella del motore Se il LED verde Azionamento normale dell azionamento si spegne (anche temporaneamente) quando il motore viene decelerato, vuol dire che sta intervenendo la protezione di sovratensione. Per impedire questo intervento, aumentare il valore della capacità di filtro. Resistore di scarica Il resistore di scarica garantisce che i condensatori di accumulo siano scaricati in 19 secondi, quando l alimentazione AC viene scollegata dall azionamento. Per calcolare il valore richiesto, usare la seguente equazione: R = 20 C Per calcolare la potenza, usare la seguente equazione: P = [V2] 2 R Issue code: MINI1 15

17 Fusibili ritardati sull alimentazione AC Nei circuiti primario e secondario del trasformatore debbono essere inseriti fusibili ritardati. Per dimensionare i fusibili usare le equazioni che seguono: Fusibili sull alimentazione DC Numero di fasi Fusibili del primario Fusibili del secondario Pt (VAC + 1) Frm 1.6 Pt V1 Fsm Pt (VAC + 1) Frt Pt V1 Fst Nel portafusibile del pannello del kit d installazione è montato un fusibile rapido di 12,5. Questo protegge l alimentazione DC dell azionamento. Se necessario sostituire questo fusibile con un fusibile rapido di 16A. Fare riferimento alla tabella seguente: DCD60x3/6 DCD60x7/14 DCD60x10/20 DCD60x14/28 12,5 A 12,5 A 16 A 16 A 3.4 Collegamenti del motore Normalmente il motore dev essere direttamente connesso al connettore del kit d installazione. Se sussiste una qualsiasi delle seguenti condizioni, si deve inserire un induttanza su ogni uscita di un azionamento, come mostrato nelle Figure 11 e 12 L induttanza del motore è minore di 1 mh Nelle emergenze l utilizzatore cortocircuita i terminali del motore Il rumore in alta frequenza dà problemi Il motore surriscalda (indipendentemente dall induttanza del motore) Azionamento Induttanza Figura 11 Collegamenti del motore e dell induttanza I due cavi tra l azionamento e l induttanza sono fonte di rumore. I cavi devono essere più corti possibile (si raccomanda il valore di 300mm). Il terminale 3 dell induttanza dev essere collegato al terminale + del motore. Il terminale 5 dev essere collegato al terminale - del motore. Il terminale 4 dev essere collegato alla sbarra di messa a massa. 16 Issue code: MINI1

18 3.5 Collegamenti di segnale Nota I cavi di segnale e d alimentazione devono essere separati e cablati in condotti diversi. No. terminale Descrizione I/O Note 1 I MOT O Segnale analogico proporzionale alla corrente efficace del motore. Segnale d uscita di ± 8V alla massima corrente. 2 Protezione attiva O Uscita NPN a collettore aperto di 100mA, 47V. Usarla per abilitare i dispositivi esterni di protezione quando l azionamento va in trip. 3 TPRC I/O Segnale analogico proporzionale al valore della corrente richiesta. Campo segnale ±10V. Quando vale ±10V l azionamento eroga la corrente di picco. Se lo si usa come ingresso, e se si applica lo stesso campo di segnale, l azionamento diventa un generatore di corrente che impiega la tensione applicata come riferimento di corrente. 4 0 V Comune segnali 5 Tensione di serv. 10V O 3mA max 6 Tensione di serv. +10V O 3mA max 7 Abilitazione I Quando si applica a questo terminale un segnale DC da 10V a 30V, l azionamento è abilitato. Quando il segnale cessa, l azionamento viene disabilitato (0V). Impedenza d ingresso = 47kΩ 8 Riferimento di velocità (ingresso non invertente) 9 0V Comune. 10 Riferimento di velocità (ingresso invertente) 11 Tachimetrica (ingresso non invertente) 12 Tachimetrica (ingresso invertente) I I I I Quando non è disponibile, da parte del controllore esterno, un segnale differenziale, collegare il terminale 10 al terminale 9. Al fine di minimizzare i problemi di rumore, l ingresso del segnale di riferimento di velocità è un ingresso differenziale. Segnale generatore tachimetrico. Segnale generatore tachimetrico. Issue code: MINI1 17

19 Collegamenti dell alimentazione DC per il 3MB 13 +DC I 14 DC I Collegamenti dell alimentazione DC per il 2MH DC I DC I Collegamenti del motore per il 3MB 15 Motore M1 O Positivo motore 16 Non utilizzato 17 Motore M2 O Negativo motore Collegamenti del motore per il 2MH 17 Motore M1 O Positivo motore 18 Motore M2 O Negativo motore 18 Issue code: MINI1

20 4 Impostazioni dell azionamento Impostare l azionamento regolando i potenziometri e sostituendo determinati condensatori e resistori fissi. Questi componenti sono montati sullo zoccolo SK1. Se si sostituisce un azionamento, lo zoccolo può essere trasferito sull azionamento di rimpiazzo, allo scopo di mantenere le impostazioni. 4.1 Regolazione dei potenziometri Cinque potenziometri sono così contrassegnati: RAMP DERIVATIVE PROPORTIONAL ZERO OFFSET MAX SPEED LED indicatori di stato dell azionamento Punti di misura Potenziometri Figura 12 Posizioni dei potenziometri sull azionamento Issue code: MINI1 19

21 Potenziometro RAMP Potenziometro DERIVATIVE Potenziometro PROPOR- TIONAL Potenziometro ZERO REF Potenziometro MAX SPEED Regolare il potenziometro per variare da 0 a 2 secondi il tempo impiegato dal motore per raggiungere la velocità massima (con un segnale di riferimento della velocità di 10V). Per disabilitare le rampe ruotare il potenziometro in posizione completamente antioraria. Per ridurre l entità di overshoot nella risposta del sistema, ruotare il potenziometro in senso orario, aumentando così l azione derivativa dell amplificatore PID. Per aumentare il guadagno proporzionale dell amplificatore PID, ruotare il potenziometro in senso orario. Regolare questo potenziometro per annullare qualsiasi offset nel segnale esterno di riferimento della velocità. Per ridurre la massima velocità del motore al 50%, ruotare il potenziometro in senso antiorario. Per aumentare la massima velocità del motore al 120%, ruotare il potenziometro in senso orario. 4.2 Componenti montati Figura 13 Posizioni dei componenti montati sull azionamento 20 Issue code: MINI1

22 I seguenti resistori e condensatori sono montati sullo zoccolo SK1: Resistore RIP Riduce la corrente di picco al valore richiesto. Resistore RAI Compensa la caduta di tensione dovuta alla resistenza interna del motore. Resistore RIN Riduce la corrente nominale al valore richiesto. Resistore Regola l azionamento per la reazione di velocità con reazione d armatura. RKW.CRA Condensatore Regola l azione derivativa. DER Condensatore Regola il guadagno integrale. INT Cavallotto Abilita il funzionamento dell azionamento in modo di reazione d armatura. JUMP.CRA Resistore RT Normalizza il segnale d ingresso del generatore tachimetrico e adatta l azionamento alla costante di tensione del generatore tachimetrico. Nota La maggior parte delle applicazioni non richiede l uso di C1, C2 o C3. Se l applicazione ne richiede l uso, i valori raccomandati sono tra 0.1µF e 5µF. 4.3 Regolazioni dell azionamento Offset della velocità zero Potenziometro ZERO REF 1 Collegare l ingresso non invertente del segnale di riferimento di velocità al terminale 9 e l ingresso invertente al terminale Impostare il segnale di riferimento di velocità per velocità zero. 3 Applicare da +10 a +30 V al terminale 7 Drive Enable. 4 Collegare un multimetro digitale ai terminali 11 e Abilitare l azionamento e regolare il potenziometro ZERO REF per ridurre la lettura a non più di 1 mv. 6 Ripristinare il cablaggio originale. Velocità massima Resistore RT Nota Come standard è montato un resistore RT di 10kΩ. Questo valore è adatto alla costante di tensione della dinamo tachimetrica Ke = 10Vx1000 rpm e ad una velocità massima del motore = 3000 giri/min. Per calcolare il valore del resistore RT, usare la seguente equazione: RT = 400[( Vm Ke) 5Ω] Issue code: MINI1 21

23 Nota Esempio Dove: Vm = Velocità massima del motore in giri/min 1000 Ke = Costante di tensione del generatore tachimetrico (tensione d uscita a 1000 giri/min ed in generale ke = V* 1000/giri/min Caratteristiche del resistore: Potenza: 0.25W Tolleranza: +20%. Se il valore calcolato per RT è zero, montare un ponticello invece di un resistore. Se il valore calcolato è negativo, affinché il motore raggiunga la velocità richiesta, occorre sostituire la dinamo tachimetrica con una che abbia un maggior valore di Ke. Massima velocità richiesta = 3000 giri/min Vm = 3 Uscita generatore tachimetrico = 7V a 1000 giri/min ke = 7 Calcolare: RT = 400[( 3 7) 5] = 6. 4kΩ Il valore adatto più vicino è 6.8 kω. Regolazione della corrente nominale Se il valore nominale della corrente del motore è minore della corrente nominale dell azionamento, si può ridurre il valore massimo della corrente generata dall azionamento montando un resistore RIN. Fare riferimento alla tabella seguente: Modello Corrente nominale 3/6 3,0 2,8 2,6 2,4 2,2 1,9 1,7 1,5 1,2 1,1 0,9 7/14 7,0 6,5 6,0 5,5 5,0 4,4 4,0 3,4 2,8 2,5 2,2 10/ ,3 8,6 7,8 7,0 6,3 5,7 4,9 4,0 3,5 3,1 14/ ,9 8,8 8,1 6,8 5,6 4,9 4,3 Valore kω Per calcolare il valore del resistore RIN si usa la seguente equazione: RIN = (10,000 I NOM ) Ω [IPEAK - (2 I NOM)] Dove: I NOM = valore nominale della corrente desiderata I PEAK = valore della corrente di picco dell azionamento 22 Issue code: MINI1

24 Regolazione della velocità per il funzionamento in modo di reazione d armatura Cavallotto JUMP.CRA Resistore RKW.CRA Resistore RAI Quando sul motore non è montato un generatore tachimetrico, si può usare il modo di reazione d armatura. Il controllo della velocità è allora meno preciso. La velocità è controllata usando come reazione la tensione del motore. La caduta di tensione dovuta alla resistenza del motore piò essere compensata variando il valore del resistore RAI. 1 Collegare il ponticello JUMP.CRA per abilitare il funzionamento con reazione d armatura. 2 Usare la seguente equazione per calcolare il valore corretto del resistore RKW: RKW = 260 Vm Ke Dove: Vm = Velocità massima in giri/min/1000 Ke = Costante di tensione del motore (tensione a 1000 giri/min in generale V 1000 giri/min) Il calcolo del valore del resistore RAI può essere difficile perché è funzione di quanto segue: Caratteristiche del motore (ad es. resistenza e temperatura dell armatura). Resistenza delle spazzole (che varia con il consumo) Per calcolare un valore del resistore RAI, si può usare la seguente equazione: RAI = 80 Vm Ke Ip Ratot Dove: Ip = Corrente d uscita di picco Ratot = Ra + Rsp1 + Rsp2 Ra = Resistenza d armatura (Ω) Rsp = Resistenza delle spazzole (Ω) Si può trovare sperimentalmente un valore approssimativo usando un valore del resistore RAI tra 400 kω e 600 kω. Attenzione Un valore troppo basso del resistore RAI può modificare la risposta dell anello di velocità. Per assistenza contattare la Control Techniques. Issue code: MINI1 23

25 Regolazione della corrente di picco Resistore RIP Se è montato un resistore RIN, I PEAK può diventare troppo alta rispetto alla I NOM. Per ridurre il valore della corrente di picco, usare un resistore RIP. Nota Se il valore di RIN è calcolato, si deve ignorare il nuovo valore di I PEAK. Per calcolare il valore del resistore RIP, usare la seguente equazione: ( LIM) ( PEAK LIM) RIP = 10 I I -I kω Dove: ILIM = il nuovo valore richiesto di I PEAK Nota Se si riduce la corrente di picco, si altera il rapporto tra I PEAK e I NOM. Questa alterazione aumenta il tempo prima che intervenga la protezione I 2 t. In questo caso la corrente di picco è erogata per più di 2 secondi. Al tabella che segue può essere usata per trovare un valore approssimato di I PEAK. Modello Corrente 3/6 5,8 5,6 5,4 5,1 4,9 4,1 3,9 3,6 3,0 7/14 13,5 13,0 12,5 12,0 11,5 10,0 9,6 9,0 8,4 7,0 10/20 19,3 18,6 17,9 17,0 16,5 15,4 13,7 18,9 12,0 10,0 14/ Valore kω Messa in fase del motore Attenzione Se i collegamenti del motore non sono corretti, il motore può ruotare ad alta velocità in un senso qualsiasi. Prima di provare il motore, scollegare il motore dalla macchina, garantendo che l alimentazione AC possa essere rapidamente scollegata dall azionamento. 24 Issue code: MINI1

26 1 Assicurarsi che il segnale di riferimento della velocità sia zero. 2 Assicurarsi che non sia applicato un segnale di abilitazione dell azionamento. 3 Applicare l alimentazione AC. 4 Verificare che il LED verde sia acceso e abilitare l azionamento. 5 Verificare che il motore sia fermo o che ruoti lentamente. 6 Aumentare il segnale di riferimento della velocità e verificare che il motore ruoti nel senso desiderato e che la velocità aumenti. 7 Se necessario, fare riferimento alla Diagnostica. 4.5 Calibrazione dinamica Per modificare le impostazioni sono necessarie i seguenti strumenti: Generatore di funzioni di bassa frequenza Gamma di frequenza: da 0 a 10Hz Tensione d uscita: da 3.5 a +3.5V Oscilloscopio a memoria con due tracce. 1 Togliere il segnale di riferimento di velocità dai terminali 9 e Collegare l uscita del generatore di funzioni ai terminali 9 e Impostare come segue il generatore di funzioni: Uscita ad onda quadra Ampiezza: ±2V Frequenza: 0,2Hz 4 Collegare il canale A dell oscilloscopio al terminale Collegare il canale B dell oscilloscopio al terminale 8. 6 Collegare la massa dell oscilloscopio al terminale 9. 7 Collegare l ingresso di trigger esterno dell oscilloscopio all uscita del generatore di funzioni. 8 Impostare come segue l oscilloscopio: Sensibilità: 1mV per divisione Base dei tempi: 20ms per divisione Attenzione Se il carico del motore è una slitta con corsa limitata, evitare che la slitta attivi gli interruttori di limite, aumentando la frequenza del segnale di riferimento o diminuendo l ampiezza del segnale di riferimento, al fine di ridurre la velocità. Issue code: MINI1 25

27 Nota L ampiezza minima accettabile del segnale di riferimento è di 1V da picco a picco. 9. Applicare alimentazione all azionamento. 10. Abilitare l azionamento. 11. La forma d onda può essere quella mostrata in Figura 14. In questo caso il sistema ha un guadagno dinamico insufficiente. Ruotare in senso orario il potenziometro PROPORTIONAL, fino ad ottenere una forma d onda senza oscillazioni. V Uscita generatore di funzioni t V Dinamo tachimetrica t Figura 14 Forma d onda che risulta da un insufficiente guadagno proporzionale 12. Se si è ottenuta una forma d onda senza oscillazioni, nella maggior parte dei casi la risposta presenterà un overshoot come mostrato in Figura 19. In tal caso, il sistema ha una insufficiente azione derivativa. Per eliminare l overshoot, ruotare il potenziometro DERIVATIVE in senso orario, come mostrato in Figura Issue code: MINI1

28 V Uscita generatore di funzioni t V Dinamo tachimetrica t Figura 15 Forma d onda che risulta da un insufficiente guadagno differenziale V Uscita generatore di funzioni t V Dinamo tachimetrica t Figura 16 Forma d onda ideale Issue code: MINI1 27

29 V Uscita generatore di funzioni t V Dinamo tachimetrica t Figura 17 Forma d onda che risulta da un eccessivo guadagno differenziale Nota Può essere necessario regolare ripetitivamente i potenziometri PROPORTIONAL e DERIVATIVE. Se l azionamento ha problemi d instabilità, dopo la regolazione e quando è connesso ad un controllore di posizione, regolare di nuovo i guadagni proporzionale e derivativo. Se il guadagno derivativo è impostato ad un valore eccessivo, si può verificare del rumore di corrente. Ciò provoca un inutile riscaldamento dell azionamento e del motore, e può provocare dei trip di limite di corrente I 2 t. La massima ampiezza accettabile del rumore di corrente è il 15% dell ampiezza della forma d onda. 28 Issue code: MINI1

30 Questa pagina è lasciata intenzionalmente vuota Issue code: MINI1 29

31 Connettore I/O (J2) 9ac RT T 1 16 Rampe 0.1uf 13 DER 4 Azione differenziale 15 2 RIFERIMENTO 10 Volt 6ac 10ac Velocitá K 7 A1 INT uf Guadagno proporzionale RAI 10K 10 ABILITAZIONE 7ac Test point requested current T.P.R.C. 3ac CIRCUITO DI CORRENTE Limitatore di corrente A2 Protezioni attive 2ac Alimentazione potenziometro (Imax = 1 ma) Comuni basse correnti ac 4ac 1ac 8ac Soglia limitazione corrente RIP 8 9 LED rosso limitazione corrente 6 RIN 11 Figura 22 Schema a blocchi dell azionamento 30 Issue code: MINI1

32 LED verde azionamento OK 5 RKW 12 Protezioni reversibili - sovratensione - sottotensione - sovratemperatura Protezioni irreversibili - protezioni stadio finale Guadagno proporzionale A4 15V 25V Alimentazioni di servizio 14ac 15ac 16ac 17ac 24ac 25ac 26ac 27ac Generatore di PWM Driver stadio finale 29ac 30ac 31ac 32ac M A3 Punto di misura TP2 corrente motore 8 V = I A picco TP1 19ac 20ac 21ac 22ac Issue code: MINI1 31

33 5 Diagnostica Sull azionamento sono disponibili quattro LED e due uscite digitali che mostrano quanto segue: Il monitoraggio dello stato dell azionamento La diagnostica La protezione I 2 t 5.1 Indicatori LED Indicatore di protezione I 2 t Il LED I 2 t è acceso quando I 2 t supera il valore programmato. Quando il LED I 2 t è acceso, l azionamento genera il valore di corrente nominale impostato con il resistore RIN. L intervento della protezione I 2 t può essere provocato da: Un ciclo di lavoro pesante con rapide e frequenti accelerazioni. Inversione dell azionamento. Potenza inadeguata dell azionamento. Se non è attivata la limitazione I 2 t, si accende il LED verde e viene generato un segnale d uscita Drive HEALTHY. Indicatore DRIVE HEALTHY Il LED verde DRIVE HEALTHY indica che l azionamento sta funzionando regolarmente. Se il LED non è acceso, vuol dire che almeno una delle funzioni di protezione è attiva. 5.2 Ricerca guasti LED verde spento Tensione alimentazione fuori campo Protezione azionamento attivata Quando il sistema, dopo la calibrazione, non funziona correttamente, usare le seguenti procedure. Verificare che la tensione d alimentazione DC sia nel campo accettabile. Verificare se vi è un cortocircuito tra i terminali del connettore d alimentazione. 32 Issue code: MINI1

34 Il motore non è completamente controllabile Cavi della dinamo tachimetrica invertiti Cavi del motore invertiti Nessun segnale della dinamo tachimetrica sul terminale 11 Il resistore RT non è installato Segnale di riferimento della velocità Invertire i cavi della dinamo tachimetrica. Invertire i cavi del motore. Verificare la dinamo tachimetrica ed i suoi cavi. Calcolare il valore corretto del resistore RT, per regolare i componenti vedere Impostazioni dell azionamento. Ridurre il segnale di riferimento di velocità a meno di 1mV. Il motore ruota in senso inverso Collegamenti del segnale di riferimento di velocità invertiti Collegamenti del motore invertiti Terminali dei collegamenti della dinamo tachimetrica invertiti Correggere i collegamenti del segnale di riferimento di velocità. Correggere i collegamenti del motore. Correggere i collegamenti della dinamo tachimetrica. Issue code: MINI1 33

35 6 Accessori DCD60x3/6 DCD60x7/14 Alimentazione AC monofase Codice Descrizione Codice componente 2MH Kit d installazione per montaggio su pannello, completo di fusibili e cavo di collegamento 3MB Kit d installazione per montaggio su rack di 19 pollici, completo di viti e fusibili. L11 Induttanza 0,7mH, 8A Raddrizzatore a ponte Raddrizzatore monofase a ponte 25A 400V DCD60x3/6 DCD60x7/14 Alimentazione AC trifase Condensatore elettrolitico µF 75V Codice Descrizione Codice componente 2MH Kit d installazione per montaggio su pannello, completo di fusibili e cavo di collegamento 3MB Kit d installazione per montaggio su rack di 19 pollici, completo di viti e fusibili. L11 Induttanza 0,7mH, 8A Raddrizzatore a ponte Raddrizzatore trifase a ponte 25A 400V DCD60x10/20 DCD60x14/28 Alimentazione AC trifase Condensatore elettrolitico µF 75V Codice Descrizione Codice componente 2MH Kit d installazione per montaggio su pannello, completo di fusibili e cavo di collegamento 3MB Kit d installazione per montaggio su rack di 19 pollici, completo di viti e fusibili. L12 Induttanza 1mH, 14A Raddrizzatore a ponte Raddrizzatore trifase a ponte 25A 400V Condensatore elettrolitico µF 75V 34 Issue code: MINI1

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

THE WORLD OF DC/DC-CONVERTERS. SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti?

THE WORLD OF DC/DC-CONVERTERS. SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti? SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti? Un convertitore DC / DC è utilizzato, generalmente, quando la tensione di alimentazione disponibile non è compatibile

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Prof. Antonino Cucinotta LABORATORIO DI ELETTRONICA CIRCUITI RADDRIZZATORI

Prof. Antonino Cucinotta LABORATORIO DI ELETTRONICA CIRCUITI RADDRIZZATORI Materiale e strumenti: Prof. Antonino Cucinotta LABORATORIO DI ELETTRONICA CIRCUITI RADDRIZZATORI -Diodo raddrizzatore 1N4001 (50 V 1A) -Ponte raddrizzatore da 50 V 1 A -Condensatori elettrolitici da 1000

Dettagli

Elettronica delle Telecomunicazioni Esercizi cap 2: Circuiti con Ampl. Oper. 2.1 Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale

Elettronica delle Telecomunicazioni Esercizi cap 2: Circuiti con Ampl. Oper. 2.1 Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale 2. Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale Un amplificatore è realizzato con un LM74, con Ad = 00 db, polo di Ad a 0 Hz. La controreazione determina un guadagno ideale pari a 00.

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 Doc. MII11166 Rev. 2.21 Pag. 2 di 138 REVISIONI SOMMARIO VISTO N PAGINE DATA

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione POSIZIONE: Sensori di posizione/velocità Potenziometro Trasformatore Lineare Differenziale (LDT) Encoder VELOCITA Dinamo tachimetrica ACCELERAZIONE Dinamo

Dettagli

Protezione dai contatti indiretti

Protezione dai contatti indiretti Protezione dai contatti indiretti Se una persona entra in contatto contemporaneamente con due parti di un impianto a potenziale diverso si trova sottoposto ad una tensione che può essere pericolosa. l

Dettagli

ESCON 70/10. Servocontrollore Numero d'ordine 422969. Manuale di riferimento. ID documento: rel4744

ESCON 70/10. Servocontrollore Numero d'ordine 422969. Manuale di riferimento. ID documento: rel4744 Manuale di riferimento Servocontrollore ESCON Edizione novembre 2014 ESCON 70/10 Servocontrollore Numero d'ordine 422969 Manuale di riferimento ID documento: rel4744 maxon motor ag Brünigstrasse 220 P.O.Box

Dettagli

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO SUNSAVER TM REGOLATORE FOTOVOLTAICO MANUALE DELL'OPERATORE e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com MANUALE DELL'OPERATORE RIEPILOGO SPECIFICHE Volt sistema Volt PV massimi Ingresso

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Manuale d Istruzioni Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Introduzione Congratulazioni per aver acquistato la Pinza Amperometrica Extech EX820 da 1000 A RMS. Questo strumento misura

Dettagli

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Altivar Process EAV64310 05/2014 Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Manuale di installazione 05/2014 EAV64310.01 www.schneider-electric.com Questa documentazione contiene la descrizione

Dettagli

Corso di Informatica Industriale

Corso di Informatica Industriale Corso di Informatica Industriale Prof. Giorgio Buttazzo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Pavia E-mail: buttazzo@unipv.it Informazioni varie Telefono: 0382-505.755 Email: Dispense:

Dettagli

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente 1.1 Il motore a corrente continua Il motore a corrente continua, chiamato così perché per funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente costante, è costituito, come gli altri motori da due

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei L OSCILLOSCOPIO L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei circuiti elettronici. Nel suo uso abituale esso ci consente di vedere le forme d onda

Dettagli

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente Unità G16 - La corrente elettrica continua La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente 1 Lezione 1 - La corrente elettrica

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

Document Name: RIF. MonoMotronic MA 3.0 512 15/54 30 15 A 10 A 10 M 1 234

Document Name: RIF. MonoMotronic MA 3.0 512 15/54 30 15 A 10 A 10 M 1 234 MonoMotronic MA.0 6 7 8 9 / 0 8 7 6 0 9 A B A L K 7 8 6 9 0 8 0 A 0 0 C E D 6 7 7 M - 6 0 9 7-9 LEGENDA Document Name: MonoMotronic MA.0 ) Centralina ( nel vano motore ) ) Sensore di giri e P.M.S. ) Attuatore

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma 715 Volt/mA Calibrator Istruzioni Introduzione Il calibratore Fluke 715 Volt/mA (Volt/mA Calibrator) è uno strumento di generazione e misura utilizzato per la prova di anelli di corrente da 0 a 24 ma e

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

Il motore asincrono trifase

Il motore asincrono trifase 7 Giugno 2008 1SDC007106G0901 Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono trifase Generalità ed offerta ABB per il coordinamento delle protezioni Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE.

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. Nello Mastrobuoni, SWL 368/00 (ver. 1, 06/12/2011) Questo strumento è utile per verificare se gli

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante Circuiti Elettrici Schema riassuntivo Leggi fondamentali dei circuiti elettrici lineari Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante La conseguenza

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

Alimentatore tuttofare da 10 A

Alimentatore tuttofare da 10 A IK0RKS - Francesco Silvi, v. Col di Lana, 88 00043 - Ciampino (RM) E_Mail : francescosilvi@libero.it Alimentatore tuttofare da 10 A E questa la costruzione di un alimentatore portatile che accompagna i

Dettagli

Elettronica Circuiti nel dominio del tempo

Elettronica Circuiti nel dominio del tempo Elettronica Circuiti nel dominio del tempo Valentino Liberali Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano valentino.liberali@unimi.it Elettronica Circuiti nel dominio del tempo 14 aprile 211

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DELL AQUILA Scuola di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti nella Scuola Secondaria Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico Prof. Umberto Buontempo

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI APPUNTI DI ELETTROTECNICA INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI A cosa servono e come funzionano A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Versione n. 3.3 - Marzo 2013 Inverter Guida Tecnica Ver 3.3 Pag.

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA ANDREA USAI Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Andrea Usai (D.I.S. Antonio Ruberti ) Laboratorio di Automatica

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico ESAME DI STATO PER ISTITUTI PROFESSIONALI Corso di Ordinamento Indirizzo: Tecnico delle industrie elettroniche Tema di: Elettronica, telecomunicazioni ed applicazioni Gaetano D Antona Il tema proposto

Dettagli

Circuiti Elettrici. Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale

Circuiti Elettrici. Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale Circuiti Elettrici Corrente elettrica Legge di Ohm Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale Leggi di Kirchhoff Elementi di circuito: voltmetri, amperometri, condensatori

Dettagli

PROGETTO ALIMENTATORE VARIABILE CON LM 317. di Adriano Gandolfo www.adrirobot.it

PROGETTO ALIMENTATORE VARIABILE CON LM 317. di Adriano Gandolfo www.adrirobot.it PROGETTO ALIMENTATORE VARIABILE CON LM 37 di Adriano Gandolfo www.adrirobot.it L'integrato LM37 Questo integrato, che ha dimensioni identiche a quelle di un normale transistor di media potenza tipo TO.0,

Dettagli

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici Fatti per il sole, minacciati dalle scariche atmosferiche L importanza

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta MASTERSOUND 300 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended Congratulazioni per la Vostra scelta Il modello 300 B S.E. che Voi avete scelto è un amplificatore integrato stereo in pura

Dettagli

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter User Manual ULTRA-DI DI20 Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter 2 ULTRA-DI DI20 Indice Grazie...2 1. Benvenuti alla BEHRINGER!...6 2. Elementi di Comando...6 3. Possibilità Di Connessione...8 3.1

Dettagli

Le misure di energia elettrica

Le misure di energia elettrica Le misure di energia elettrica Ing. Marco Laracca Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Misure di energia elettrica La misura

Dettagli

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma Manuale di Istruzioni HI 931002 Simulatore 4-20 ma w w w. h a n n a. i t Gentile Cliente, grazie di aver scelto un prodotto Hanna Instruments. Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare la strumentazione,

Dettagli

LA LEGGE DI OHM La verifica sperimentale della legge di Ohm

LA LEGGE DI OHM La verifica sperimentale della legge di Ohm Laboratorio di.... Scheda n. 2 Livello: Base A.S.... Classe. NOME..... DATA... Prof.... LA LEGGE D OHM La verifica sperimentale della legge di Ohm Conoscenze - Conoscere la legge di Ohm - Conoscere lo

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

GRUPPO DI CONTINUITA' 12 V - BATTERIA BACKUP

GRUPPO DI CONTINUITA' 12 V - BATTERIA BACKUP GRUPPO DI CONTINUITA' 12 V - BATTERIA BACKUP Salve, questo circuito nasce dall'esigenza pratica di garantire continuità di funzionamento in caso di blackout (accidentale o provocato da malintenzionati)

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti. Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS

Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti. Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS Answers for industry. SIPLUS HCS la risposta alle esigenze termiche

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Cenni di Elettronica non Lineare

Cenni di Elettronica non Lineare 1 Cenni di Elettronica non Lineare RUOLO DELL ELETTRONICA NON LINEARE La differenza principale tra l elettronica lineare e quella non-lineare risiede nel tipo di informazione che viene elaborata. L elettronica

Dettagli

CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO. Prof. Silvio Stasi Dott. Ing. Nadia Salvatore Dott. Ing. Michele Debenedictis

CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO. Prof. Silvio Stasi Dott. Ing. Nadia Salvatore Dott. Ing. Michele Debenedictis CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO SCHEMA DELL AZIONAMENTO A CATENA APERTA AZIONAMENTO L azionamento a catena aperta comprende il motore asincrono e il relativo convertitore statico che riceve

Dettagli

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt. C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.com www.cfritaly.com È vietata la riproduzione o la traduzione

Dettagli

GV3000/SE Inverter per la regolazione di frequenza in modi Volt / Hertz o vettoriale SW-Versione 6.0

GV3000/SE Inverter per la regolazione di frequenza in modi Volt / Hertz o vettoriale SW-Versione 6.0 GV3000/SE Inverter per la regolazione di frequenza in modi Volt / Hertz o vettoriale SW-Versione 6.0 Istruzioni di servizio C U R L No. Referenzia: 899.07.73 No. Firmware: 790.46.00 / 790.51.60 Pubblicazione:

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Gli attuatori. Breve rassegna di alcuni modelli o dispositivi di attuatori nel processo di controllo

Gli attuatori. Breve rassegna di alcuni modelli o dispositivi di attuatori nel processo di controllo Gli attuatori Breve rassegna di alcuni modelli o dispositivi di attuatori nel processo di controllo ATTUATORI Definizione: in una catena di controllo automatico l attuatore è il dispositivo che riceve

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica IL SAMPLE AND HOLD Progetto di Fondamenti di Automatica PROF.: M. Lazzaroni Anno Accademico

Dettagli

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp Erkopress 300 Tp-ci Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Apparecchio di termostampaggio con compressore integrato e riserva di

Dettagli

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Corso di laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Trasmettitore

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL Pagina del titolo Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL SB6000TL-21-BE-it-10 IMIT-SB60TL21 Versione 1.0 ITALIANO SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Note relative al presente documento...7 2 Sicurezza...9

Dettagli