Expo 2015, conto alla rovescia Bergamo si mette in mostra

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Expo 2015, conto alla rovescia Bergamo si mette in mostra"

Transcript

1 Anno 8 - n. 74 Febbraio 2014 Mensile della Confesercenti di Bergamo Aut. Trib. BG n 10 del 3/4/84 - Dir. resp.: Marco Birolini Poste Italiane S.p.A. Spediz. in a.p. - D. L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N 46 art. 1, comma 1 DCB (Bergamo) - Stampa: PressR3 - Almenno S. Bartolomeo (BG ) L obiettivo: costruire un modello di ospitalità vincente Expo 2015, conto alla rovescia Bergamo si mette in mostra Tavolo di coordinamento, super Distretto e un padiglione al Km Rosso: il sistema orobico si mette in moto in vista del grande evento milanese. a pag. 3 4 Il grido d allarme delle Pmi Giorgio Ambrosioni Presidente Confesercenti BG 444 La crisi, la crescita allarmante della disoccupazione e una pressione fiscale, locale e nazionale, che anche nel 2014 rimarrà a livelli intollerabili, rischiano di prolungare i loro effetti sulle imprese, già stremate da forti difficoltà, e provocare un ulteriore impoverimento delle famiglie. a pag. 4 4 Comunicare su Facebook Confesercenti lancia un nuovo servizio. a pag Assohotel: Le tasse soffocano gli alberghi 444 Il 2013 è stato l ennesimo anno di crisi per il turismo italiano. La boccata d ossigeno estiva grazie alla piccola ripresa degli arrivi e della spesa dei turisti stranieri a settembre è già svanita, mentre tasse e tariffe continuano a soffocare le imprese del settore ricettivo: il carico fiscale ormai sfiora il 65%. E a Sarnico un albergatore paga più di 100 mila euro: Bisognerebbe cambiare il sistema di calcolo. a pag. 7 4 Sicurezza, il prefetto: Un piano anti rapine L'allarme sicurezza lanciato da cittadini e commercianti di Bergamo è sta to raccolto con prontezza dal prefetto Francesca Fer ran dino, che ha assicurato maggiori controlli delle forze dell ordine. a pag. 4 4 Il commercio può sorridere Primi timidi segnali di ripresa a Bergamo. a pag. 6 4 Il Punto Informativo di Lecco a pag. 6 a pag.11

2 2 Febbraio 2014 Si parte con i focus group, poi si continuerà con percorsi su misura per le aziende locali Via ai Progetti territoriali per lo sviluppo Le Valli e la Bassa studiano la ripresa 444 Bergamo Sviluppo, grazie al finanziamento della Camera di Commercio e in collaborazione con tutte le Organizzazioni di categoria del territorio, propone, anche per l anno 2014, l iniziativa Progetti Territoria - li finalizzata a favorire lo sviluppo del sistema produttivo ed economico dei territori della Pianura Bergama - sca, della Valle Seriana, della Valle Brembana e della Valle Imagna. Il progetto prevede la realizzazione di sei incontri di sensibilizzazione e animazione (focus group) sui diversi territori, propedeutici alle attività successive. Questi i prossimi incontri ( ) in programma: lunedì 24 febbraio - Piaz za Brembana, sede della Co - mu nità Montana Valle Brem - bana, via Tondini 16; giovedì 27 febbraio - Sant Omo - bo no Terme, sede della Co - munità Montana, via Vittorio Veneto 90; lunedì 3 marzo - Clusone, sede della Comu - nità Montana Valle Seriana via Sant Alessandro 74; giovedì 6 marzo - Romano di Lombardia, sede della Ban - ca di Credito Cooperativo di Calcio e di Covo, via G. B. Rubini 2. Il progetto proseguirà con check-up aziendali per erogare consulenze mirate alle aziende selezionate. Previste anche una serie di attività seminariali che saranno declinate sui diversi territori. Il progetto si concluderà a dicembre La partecipazione delle aziende ai focus group costituirà titolo preferenziale per l accesso alle successive fasi del progetto. L iniziativa Progetti terri- toriali si propone di supportare un campione di imprese dei territori coinvolti. Grazie ai seminari e all erogazione di consulenze personalizzate e gratuite le imprese potranno infatti avviare percorsi di crescita o consolidamento, utili ad affrontare particolari situazioni di difficoltà e ad intraprendere un progressivo percorso di sviluppo e di rilancio competitivo. IPer info: IBergamo Sviluppo - Azienda Speciale della CCIAA Ivia Zilioli 2, Bergamo Itel fax I Arrigoni: L importante è rinnovarsi e fare rete 444 Ogni territorio ha i suoi punti di forza e le sue debolezze: noi cercheremo di individuarli per aiutare le imprese a crescere e a sviluppare le loro potenzialità. Cri stiano Arrigoni, direttore di Bergamo Svilup - po, presenta così l'iniziativa Progetti territoriali, in cui la Camera di commercio ha investito 200 mila euro. Do po i focus group, che serviranno ad ascoltare le esigenze degli imprenditori (circa sessanta le aziende interessate), saranno messi a punto percorsi formativi e consulenze ritagliati su misura. L'export, ad esempio, è una grande opportunità spiega Arrigoni ma bisogna creare le condizioni per commerciare in modo competitivo con l'estero. Noi proveremo a fornire alle aziende strumenti e competenze. In questo processo, prose- gue Arrigoni, sarà importante fare sistema e dunque coinvolgere anche l'attore pubblico: i sindaci e le comunità montane possono fare molto. Gli sportelli territoriali sono sicuramente già un buon esempio di come privati e istituzioni possano lavorare bene insieme: bisogna proseguire con decisione su questa strada. Attenzione particolare sarà riservata ai giovani: Porte - re mo nei vari territori i nostri seminari per spiegare come muoversi quando si decide di avviare una start up. Mettersi in proprio può rappresentare uno sbocco per l'occupazione, però bisogna sapere come muoversi per evtare errori fatali. Per chi fa innovazione c'è poi il nostro incubatore d'impresa, che in 10 anni ha creato 300 posti di lavoro, più l'indotto. Nuovi negozi in città Contributi dal Comune 444 Il Comune di Berga mo ha riproposto anche per l anno 2014 il bando finalizzato a favorire la rigenerazione di aree urbane della città attraverso il sostegno all apertura di nuove attività commerciali o artigianali, riconoscendone il valore economico e di presidio sociale. Filippo Caselli, vicedirettore di Confesercenti, commenta: Pur considerando lo sfavorevole contesto economico che certamente non spinge le imprese o gli aspiranti imprenditori a nuovi investimenti, le risorse precedentemente assegnate hanno consentito di avviare diverse nuove imprese in diverse aree urbane previste dai bandi, ciò ha colmato le situazioni di povertà di offerta commerciale in modo soddisfacente in taluni casi, parzialmente in altri. Dal confronto con Confe ser - centi e Ascom, è emerso che alcune zone necessitano di incentivi più di altre perché sono ancora piuttosto carenti a livello di rete di negozi di vicinato. In particolare i quartieri interessati dal nuo vo bando sono: Longuelo, Gru mello al Piano, Celadina, Via Pignolo, Via Bonomelli, Via San Giovanni, Via Verdi (parte alta, zona Caserma Monte - lungo), Via Locatelli, Via Zelasco, Via Quarenghi, Via S.Bernardino (tratto com - preso tra le intersezioni con Largo Cinque Vie e via Pre vi - tali), Via Moroni. Tra le nuove attività da incentivare sono state inserite librerie, fotografi, erboristerie, modellismo, riparazione di elettrodomestici/radio/tv. In totale il Comune stanzierà 75 mila euro: c'è tempo fino ad aprile per chiedere il contributo, che per ogni attività sarà pari al 50% degli investimenti previsti e documentati, fino ad un massimo di euro. In ogni caso sono ammesse richieste di contributo per investimenti il cui ammontare minimo non sia inferiore a euro.

3 Febbraio Bergamo è già entrata in clima Expo Ma serve un nuovo modello di ospitalità 444 Bergamo ha ormai iniziato il conto alla rovescia in vista dell'expo La Camera di commercio ha ufficialmente costituito il Tavolo di coordinamento tecnicooperativo incaricato di progettare e realizzare congiuntamente tutte le iniziative di promozione del sistema economico, turistico e culturale di Bergamo in vista della rassegna universale. Il protocollo d'intesa è stato sottoscritto da Confin dustria, Provincia, Co - mune, Università, Impre se & Territorio e Diocesi. Sul Tavolo le cose da fare sono già tante: in tempi brevi sarà realizzato un portale Internet che servirà a mettere in vetrina Bergamo e le sue risorse. Allo studio anche l'ipotesi di allestire un padiglione Fuori Expo al Km Rosso, dedicato alle tecnologie per la produzione alimentare, oltre alla partecipazione diretta alla rassegna tramite una presenza nel padiglione Italia. La cosa importante è aver dimostrato che Bergamo è pronta a lavorare in squadra ha spiegato il presidente della Camera di commercio Paolo Malvestiti. Nei giorni scorsi la Camera di commercio ha ospitato le delegazioni di 70 Paesi partecipanti, che hanno potuto scoprire non solo il potenziale delle imprese orobiche ma anche le grandi attrattive della città, grazie anche alle iniziative dei commercianti. Paralle - la mente al convegno in Fiera, il centro è stato suddiviso in nove zone, ciascuna colorata ispirandosi a uno dei cluster, ovvero i temi chiavi dell'esposizione universale, che sarà incentrata sulla grande questione dell'alimentazione. Via Tas so e via Pignolo si sono ad esempio colorate di grigio per richiamare il riso, piazza Matteotti ha indossato il marrone in onore del caffè, mentre il verde (frutta e legumi) ha colorato le vie Zam - bonate, Moroni, San Ber - nardino, Quarenghi e Spa - venta. La città ha così iniziato a familiarizzare con i contenu- ti di un evento mondiale che avrà ricadute positive anche sul nostro territorio. Expo, istruzioni per l'uso Ma in che modo è possibile farsi trovare pronti all'appuntamento? Alcune risposte le ha date lo spagnolo Josep Ejarque, dg di Explora, la società creata da Expo e camere di commercio lombarde proprio per affiancare le imprese del settore turistico, ricreativo e ricettivo, che dovranno essere in grado di cogliere in pieno le grandi opportunità legate all'arrivo di milioni di persone da ogni angolo del mondo. Al visitatore non si chiede più: dove vai? Bensì: cosa vuoi fare? ha spiegato Ejarque. Un cambio radicale di prospettiva di cui bisognerà tener conto nel preparare le proposte turistiche. Il direttore di Explora ha sottolineato che l'offerta generalista ormai è perdente: occorre valorizzare tutti gli aspetti unici del territorio, ma anche tener conto delle diverse esigenze di chi arriva. Il cinese ad esempio si aspetterà la tv con canale satellitare in stanza, il russo chiederà buoni ristoranti e possibilità di shopping. Stesso discorso per i turismi di settore : chi cerca bici, golf e trekking dovrà trovare proposte adeguate e competitive. Si va sempre più verso pacchetti personalizzati, che permettano di trasformare il soggiorno in un'esperienza da ricordare. Se Milano dovrà preoccuparsi di realizzare i padiglioni (nelle foto i progetti), Bergamo dovrà costruire l'ospitalità in formato Expo. Un Super Distretto per attirare visitatori 444 I 28 Distretti del commercio di Bergamo daranno vita a un coordinamento unico per sfruttare al meglio le opportunità offerte da Expo Secondo Luca Zanderighi, l'esperto di Tra de Lab che segue dall'inizio l'avventura dei Distretti orobici, l'esposi zione universale sarà l'occasione per avviare un percorso virtuoso da proseguire poi negli anni. Questi sono anni di crisi ha spiegato durante la riunione all'ur ban Center, cui ha partecipato Filippo Ca selli, vicedirettore di Confesercenti -, noi possiamo fare la nostra parte per aiutare il territorio credendo nei Distretti, che possono rivelarsi il motore di un nuovo sviluppo. Ma è necessario unire le forze. Secondo Zanderighi, il coordinamento può aiutare a fare il salto di qualità. Finora abbiamo lavorato sodo: 110 incontri e 1300 seminari hanno costruito una comunità attiva. Si tratta di un grande valore sociale, fatto di relazioni. Prima tra amministratori non ci si vedeva mai o addirittura ci si guardava in cagnesco. I Distretti hanno avvicinato. E questo capitale sociale può essere una formidabile leva di sviluppo del territorio. Il coordinamento consentirà di fare massa critica e di avviare progetti condivisi, come ad esempio una app che riunisca i servizi e le iniziative di tutti i Distretti. Allo studio anche la promozione della filiera corta, che coinvolga aziende agricole e ristoranti. Ci sarà poi la possibilità di sfruttare le economie di scala, con grande beneficio nell'acquisto di servizi e forniture. Fondamen tale sarà anche l'aspetto tecnologico: l'idea è di condividere informazioni e iniziative attraverso una piattaforma digitale. Magnani, economista di Harvard: Eccellenze locali da esaltare 444 Marco Magnani, economista italiano di Harvard, è stato ospite dell'università di Bergamo nei giorni scorsi. Davanti a studenti e professori ha presentato il suo libro Sette anni di vacche sobrie, che contiene alcuni suggerimenti per rilanciare l'italia e la sua economia. Bisogna tamponare prima di tutto le falle dell'emergenza ha spiegato il professore -, ma ci vuole anche qualcuno al timone della nave che sappia guardare l'orizzonte. Occorre puntare sulla meritocrazia fin dalla scuola superiore e rilanciare le eccellenze dei territori. Va incentivata l'innovazione low cost, quella legata a una miglior governance delle imprese. E anche i Distretti possono rivelarsi strumenti utilissimi in questo senso: fare rete è fondamentale per raggiungere dimensioni significative. Secondo Magnani, l'ita - lia deve imparare a piacersi di più. Gli americani non capiscono come facciamo a essere in queste condizioni nonostante le enormi potenzialità: cultura e creatività su tutto, intesi anche come design ed enogastronomia. Nel mondo gli italiani hanno un successo incredibile, in patria tutto è più difficile perché manca mobilità sociale. E' un problema di framework, che impedisce alle persone di valore di emergere: le regole ci sono, ma bisogna farle rispettare. Invece qui vince sempre il più furbo. Di conseguenza i meritevoli fuggono all'estero. Ma la maggioranza degli italiani ha capito che non si può andare avanti così.

4 4 Febbraio 2014 Ferrandino ha apprezzato la lettera di Confesercenti: Collaboreremo Il prefetto rassicura i commercianti Sforzi comuni per la sicurezza 444 La sicurezza urbana ed il contrasto alla microcriminalità sono un tema urgente sui quali le autorità competenti e le amministrazioni locali non possono rimandare interventi di prevenzione e di contrasto. Il presidente regionale (e bergamasco) di Confesercenti Giorgio Am - bro sioni interviene così sul tema della sicurezza. Servo - no misure che siano efficaci e diano una risposta al malcontento sociale e in particolare alla situazione, in taluni casi allarmante, vissuta dalle Ambrosioni: Agire con urgenza, siamo pronti anche alla serrata to, ma aperto ai contributi di tutti. Le associazioni avevano chiesto urgenti interventi di contrasto alla microcriminalità, dicendosi disponibili a collaborare per avviare un dialogo costruttivo, utile ad individuare una strategia di cooperazione tra negozianti e forze dell'ordine. Il prefetto ha raccolto l'appello e ha subito dato una risposta concreta: la zona della stazione, una delle più calde, sarà presidiata dalle 8 alle 20 da un furgone dei carabinieri. Inoltre, vie e piazze saranno presto sorvegliate da nuove videocamere hi-tech: gli occhi elettronici saliranno da 81 a 130. Il Comune installerà le prime proprio in stazione. Il sindaco Franco Tentorio si è invece impegnato a fare un pressing deciso sui parlamentari orobici perché chiedano più agenti per la città, soprattutto in vista dell'expo. Sono attesi migliaia di turisti e Bergamo vuole garantire a tutti un soggiorno tranquillo. attività commerciali. Sono convintamente rispettoso delle istituzioni e consapevole del peso delle azioni di contrasto che reclamo. Mi auguro, co me presidente regionale, di non dover dare la sveglia alle istituzioni perché facciano la loro parte con urgenza. Ma se servisse, sono pronto anche a promuovere una serrata delle attività com merciali e turistiche della Lombardia. È intollerabile alzare la saracinesca del negozio con la paura di essere rapinati. 444 L'allarme sicurezza lanciato da cittadini e commercianti di Bergamo è sta - to raccolto con prontezza dal prefetto Francesca Fer - ran dino, che ha incontrato il sindaco Franco Tentorio e i vertici delle forze dell'ordine per decidere insieme una strategia d'azione. La recrudescenza dei furti nelle abitazioni e nei negozi di Bergamo è sotto gli occhi di tutti, lo affronteremo concertando gli sforzi. Come già è stato fatto nell'affrontare l'emergenza furti in Val Seriana e nei comuni ai piedi della Maresana, si farà gioco di squadra. E saranno chiamate in campo anche Confesercenti e Ascom. Che hanno già manifestato la loro preoccupazione per i colpi messi a segno in centro città negli ultimi mesi. Ho ricevuto una bella lettera dai commercianti ha spiegato il prefetto Valuteremo con interesse le loro proposte: questo non è un tavolo cristallizzasegue da pag. 1 Il grido d allarme delle Pmi Giorgio Ambrosioni Presidente Confesercenti BG 444 Il tempo delle attese è finito, la politica deve rendersene conto. Il mondo dell impresa diffusa, dell artigianato e del terziario di mercato rappresenta il tessuto produttivo dell Italia. Dalla sopravvivenza di questo sistema di imprese dipende il futuro del Paese. Le Pmi vivono un profondo disagio per le condizioni di pesante incertezza in cui sono costrette ad operare. Le nostre imprese sono stanche di assistere a confronti su temi astratti: servono con urgenza azioni concrete che possano favorire una ripresa attesa da troppo tempo. Le piccole e medie imprese rappresentano una preziosa risorsa per l'economia italiana: andrebbero incentivate e sostenute, invece sono continuamente tartassate. Ogni giorno chi fa impresa deve fare i conti con una pressione fiscale che ha pochi eguali al mondo, oltre che con una burocrazia a dir poco soffocante. Tutto questo mentre la stretta creditizia non accenna ad allentarsi. Anche a Bergamo la crisi lascia segni profondi: nel 2013 hanno chiuso circa 500 imprese del commercio e del turismo. E' ora che la classe politica affronti con competenza, decisione e serietà i tanti problemi sul tavolo, a cominciare dai tagli agli sprechi pubblici. Solo così il Paese potrà invertire la tendenza negativa e riprendere a crescere. Le imprese sono pronte a dare il loro contributo e a fare altri sacrifici per far ripartire l'italia, ma vanno messe nelle condizioni di poterlo fare.

5 Febbraio Seriate ha un centro commerciale virtuale 444 A Seriate è nato un centro commerciale virtuale (www.bottegheinseriate.it). Il Distretto del commercio e l Associazione Botteghe in Seriate hanno affidato il compito di creare una vetrina sul web agli allievi del Centro di formazione professionale Sacra famiglia di Comonte. I risultati sono stati decisamente straordinari: ora i negozi vendono anche online. La creatività dei ragazzi ha partorito un sito innovativo e agile da consultare, su cui trovano spazio tutte le attività del Duc, divise per categorie merceologiche. Basta ciccare sul nome di ogni negozio per leggere le informazioni relative all attività e ai prodotti, corredate anche da immagini. In evidenza spuntano anche le promozioni del momento, da cogliere al volo. È il risul- tato di un lavoro meticoloso: gli studenti si sono confrontati con i commercianti per capire a fondo le loro esigenze. Abbiamo vinto la sfida di far uscire i commercianti dal loro negozio e metterli in rete ha sottolineato l assessore al Commercio Anto nino Ca - sa le Siamo riusciti a sfatare il luogo comune che li vede chiusi nella loro bottega, badando solo al loro interesse. I commercianti di Seriate hanno capito che l unione fa la forza. Se poi si fa squadra anche in Rete i benefici aumentano per tutti. Se un utente consulta il sito per- A Chiuduno il bonus bebè aiuta anche i negozianti 444 L'amministrazione di Chiuduno ha lanciato un ini - ziativa che coglie due piccioni con una fava: aiuterà sia le famiglie che i commercianti. Il Comune ha infatti distribuito i Buoni di maternità del valore di duecento euro, spendibili nei negozi ché è interessato ad una bottega, quasi automaticamente scopre an che le altre. Proprio come durante una passeggiata in un centro commerciale. Il sito fornisce anche il programma delle attività e tutte le informazioni utili, comprese quelle sulla shopping card lanciata dal Duc. del paese. Un modo intelligente per sostenere le neo mamme, ma al tempo stesso anche il piccolo commercio locale, specie in questo momento di crisi. In tutto, l'amministrazione ha erogato 66 carnet, formati da 20 buoni di 10 euro ciascuno. I negozi convenzionati sono 23: si va dagli alimentari ai beni per la cura della persona, dal tempo libero ai casalinghi. Anche se, ovviamente, buona parte se ne va nell'acquisto di pannolini e omogeneizzati. Family e Senior Card, sconti per sentire meno la crisi 444 Anche quest'anno il Co mune, in collaborazione con Confesercenti e Ascom, ripropone la Fa mily Card, per rendere meno cara la vita delle famiglie numerose (con tre figli almeno). Per il secondo anno sarà distribuita anche la Senior Card, che offre sconti anche agli anziani: la soglia di età si abbassa dai 75 anni ai 70 anni, ampliando così la platea degli utenti che possono contare su servizi di vicinato più convenienti e su facilitazioni in tema di salute, trasporti e tempo libero. Le due card andranno a beneficio di 22 mila anziani (7 mila in più del 2013) e 2500 famiglie numerose, senza limiti di reddito: grazie all adesione dell Anva potranno essere utilizzate anche al mercato del giovedì al Villaggio degli Sposi e al sabato in piazzale Goisis. Gli sconti rappresentano un aiuto concreto alle famiglie, ma anche uno stimolo ai consumi. Le tessere vengono recapitate agli interessati corredate da un opuscolo esplicativo (presente anche sul sito del Comune) ed è valida fino al 31 dicembre I negozi e le attività aderenti sono riconoscibili dall apposita vetrofania, basta quindi ricordarsi di esibire la card per avere diritto agli sconti e alle agevolazioni. Il progetto ha visto aumentare le adesioni degli esercizi. Rinnoviamo due strumenti importanti a supporto degli anziani, punti di riferimento fondamentali per ogni famiglia, e per le famiglie numerose, un valore aggiunto per la nostra società e la nostra amministrazione che non si sottrae all impegno nel sostenere chi ha scelto di investire sulla vita e sul futuro ha sottolineato l'assessore alle Attività produttive Enri - ca Foppa Pedretti. Gli sconti oscillano tra il 5 e il 10 % in media e vanno dalla spesa all abbigliamento, dai trasporti al tempo libero. Il bonus libro svanisce in Senato Sil: Mortificata la cultura 444 Il Sil-Confesercenti, sindacato dei librai indipendenti, esprime la sua amarezza profonda per la pre - sen tazione dell emendamento che ha di fatto cancellato l opportunità di poter garantire un credito d imposta per tutti i libri, scolastici e non, ai cittadini. È rapidamente svanita la soddisfazione provata quando il Presidente del Consiglio, illustrando la norma che prevedeva 50 milioni di euro per la cultura, sostenne che era un punto importante per la diffusione del libro. Non ci può convincere l affermazione contenuta nell emendamento che può bastare un voucher che dà diritto ad uno sconto, anche perché precedenti norme fissano criteri diversi e lo rendono ingestibile. È ancora più inaccettabile che un problema di tale valore non sia passato neppure nella Commissione cultura e sia diventato solo un problema di carattere economico, e come tale deciso in Com - missione Finanze. Se questo è il modo di trattare la cultura non si va da nessuna parte. Chiediamo, con forza, un ripensamento in Parla - mento con il ripristino del testo originario. Altrimenti la politica degli annunci avrebbe per l ennesima volta mortificato la cultura.

6 6 Gennaio 2014 Commercio, torna il segno positivo In ripresa anche bar e ristoranti 444 Nel quarto trimestre del 2013 si sono registrati lievi segnali di miglioramento per il commercio, che ha aumentato leggermente il giro d'affari (+1,1% contro il -1% del dato lombardo): è la prima volta negli ultimi cinque anni che si registra il segno positivo. In base ai da ti della Camera di Com - mercio cresce, seppur lievemente, anche l'occupazione del settore (+0,6%). Le vendite nel settore alimentare sono tuttavia ancora negative: -3,8% a Berga - mo, -2,8 % in Lombardia, mentre migliora la tendenza nel non alimentare con un progresso a Bergamo (+3,7%). In Lombardia la variazione è invece ancora negativa (-1,6%). Segnali di miglioramento si osservano nel commercio al dettaglio non specializzato, corrispondente in linea di massima alla grande o media distribuzione, soprattutto a livello regionale, con una stabilità del dato tendenziale. A Bergamo la variazione è di poco negativa (-0,6). Il saldo percentuale tra variazioni di aumento e diminuzione su base annua delle vendite totali è sempre negativo (-22,6) e invariato rispetto alla precedente rilevazione. I prezzi sono segnalati in aumento sia a Bergamo (+1,5%) che in Lombardia (+0,9%). Migliorano anche i servizi (+0,9%): nel dettaglio, la va riazione tendenziale del volume d affari è pari a +0,4% nel commercio all ingrosso (in Lombardia: +0,9%), a +2,1% per alberghi e ristoranti (in Lom bardia: -0,6%), a +4,6 % nei servizi alle persone (in Lombardia: -3,4%) e a +0,4% nei servizi alle imprese (-0,4% in Lombar - dia). Segnali confortanti di ripresa, anche se è doveroso mantenere una certa cautela. Impatto acustico, autocertificazione per i locali 444 La Regione Lombardia ha pubblicato la D.G.R n. X/1217 che semplifica la redazione della documentazione di previsione d impatto acustico per i circoli privati e pubblici esercizi. In particolare, in assenza di musica live, dj set e impianti di diffusione esterna (per citare le fattispecie principali), sarà sufficiente la presentazione di una dichiarazione sostitutiva (autocertificazione) da parte del titolare. Negli altri casi la documentazione dovrà essere redatta da un tecnico qualificato. IPer dettagli e info: IDott. Davide Chiari Itel I /Lecco Il nuovo Pgt rischia di svuotare il centro 444 Il Consiglio comunale di Lec - co ha adottato il Piano di Governo del Territorio o PGT. L iter è stato particolarmente lungo e travagliato ed è stato portato a compimento appena in tempo per non incorrerere nelle sanzioni regionali. Il sindaco ha presentato una lunga serie di emendamenti finalizzati alla correzione del documento, compresa la possibilità di collocare mercati ambulanti in centro città e nei quartieri oltre che nell attuale area della Piccola. Ora la parola passa ai cittadini, che potranno presentare le loro osservazioni tra marzo ed aprile. L amministrazione comunale da parte sua organizzerà una serie di incontri con due forum dedicati alle associazioni, comprese quelle che rappresentano le categorie economico produttive. Cinque incontri si terranno invece nei quartieri. Confesercenti rileva come nel piano adottato vi siano delle criticità legate allo spostamento fuori dal centro cittadino di importanti poli di attrazione, quali la multisala, il centro congressi, il polo museale, e la biblioteca civica, con il conseguente impoverimento del centro storico. Inoltre appaiono decisamente eccessive le possibilità di sviluppo di oltre 70 mila metri quadrati a funzione commerciale. Infine, esprimiamo una forte contrarietà alla previsione di due ulteriori medie strutture di vendita nella fascia cittadina mediana. Lionello Bazzi Presidente Confesercenti Lecco Convenzione per l assistenza domiciliare 444 Confesercenti Lecco ha sottoscritto un importante convenzione con Teleserenità Lecco, un network di 40 cooperative sociali, attivo a livello nazionale, che presta servizi di assistenza e badante convivente. Teleserenità Lecco e Telesere nità Como sono due business unit di Synthesis SCS Onlus al servizio di famiglie con anziani, disabili e ammalati. Il servizio di assistenza riguarda igiene, bagno assistito, preparazione pasti, accompagno e mobilità, nonché altre necessità. Il costo base del servizio di assistenza è di 12 euro/ora, iva compresa. L accordo per i nostri associati prevede: 1. servizi di assistenza domiciliare/in struttura, 24 h/giorno, 365 giorni/anno, anche con progetti personalizzati. Costo 12 euro ora (iva compresa) stan dard, doppio per le festività. Convenzione proposta: sconto del 3% sul costo standard e 5% sui servizi festivi (Natale, Pasqua, etc...). 2. servizio di badante convivente "no problem". La famiglia non diventa datore di lavoro (per cui non ha le incombenze del caso: 13esima, busta paga, sostituzione per ferie, vertenze legali, etc...). Costo standard per 6 giorni di servizio su 7 ( Convenzione proposta: 2% di sconto sulla fattura mensile (30 euro), caparra di 250 euro (anziché 300). IPer info: Dr. Renato Bertola IIdeaEtica/Synthesis SCS I / I Iwww.ideaetica.com

7 Febbraio Le tasse soffocano il sistema turistico italiano Donati: Così perdiamo la sfida con l estero 444 Il 2013 è stato l ennesimo anno di crisi per il turismo italiano. La boccata d ossigeno estiva grazie alla piccola ripresa degli arrivi e della spesa dei turisti stranieri a settembre è già svanita, mentre tasse e tariffe continuano a soffocare le imprese del settore ricettivo: su di esse la pressione fiscale e contributiva prevista per il 2014 sarà del 67,5%, quasi il 24% in più della media Ue e il 2% in più di quella italiana. Ma pesano anche gli aumenti delle tariffe locali (+18,9% rispetto al 2011), in particolare per quanto riguarda la fornitura elettrica, per la quale un albergo medio nel 2013 ha pagato euro in più rispetto al La questione fiscale, combinata al prolungato calo dei flussi di turisti italiani, ha portato a chiudere il 2013 in rosso: le imprese del comparto ricettivo hanno registrato una contrazione media del 5% del fatturato e oltre 1800 chiusure in 12 mesi, per un saldo negativo di 690 unità. In 4 anni chiuse imprese 444 Le imprese dell alloggio registrate nel 2013 sono poco più di In questo periodo a fronte di aperture hanno chiuso imprese, con un saldo negativo di 690 unità: ne sono sparite quasi 2 al giorno. Osservando i flussi tra iscrizioni e cessazioni degli ultimi cinque anni, il 2013 sembra dunque essere stato l anno peggiore, anche se si nota un leggero miglioramento nel numero di chiusure rispetto al Dal 2009 ad oggi il saldo negativo è di quasi imprese. A diffondere i dati è stata Assohotel, l associazione di categoria di Confesercenti che riunisce gli imprenditori della ricettività turistica, nel corso di "Valore Impresa - Sviluppo turismo", il convegno organizzato in occasione dell assemblea elettiva dell associazione, che ha confermato alla sua guida il presidente Filip - po Donati. In tutto il mondo il turismo sta crescendo, mentre da noi rimane al palo ha denunciato Donati Ma con i presenti livelli di pressione fiscale e contributiva, è difficile competere con i nostri rivali europei: bisogna intervenire per alleggerire un carico che ormai è diventato chiaramente insostenibile, e allo stesso tempo mettere in campo misure a favore della stagionalità lunga e della promozione turistica integrata. Eppure sul turismo, uno degli asset del nostro Paese, le istituzioni tacciono. Si tratta di un errore strategico: il settore turistico può essere il volano per spingerci fuori dalla crisi. Giordani: Incentivi e burocrazia zero per rilanciare il settore 444 Al convegno di As - sohotel ha partecipato an che il sottosegretario ai Beni culturali e Turismo Simo net ta Gior dani, che ha elen cato gli interventi urgenti da adottare a favore del settore: il rafforzamento dell Enit e l affidamento della gestione del portale del turismo all agenzia per favorire la promozione digitale della destinazione Italia, sgravi fiscali e un sistema di burocrazia zero per rilanciare le imprese ricettive, il buono vacanza come prima misura di sostegno, l investimento sulla formazione attraverso tirocini formativi. Queste cose vanno fatte ora e subito ha detto il sottosegretario Abbiamo un problema di governance e di competitività delle strutture ricettive e un gap nella pianificazione del governo che deve convergere verso lo sviluppo del turismo da più fronti perché un ministro della Cultura e del Turi - smo da solo non basta: penso alle infrastrutture, alla logistica, al problema dei visti. Imu e Tares record per il Cocca Hotel Sistema vampiresco, resistere è dura 444 L'allarme del presidente nazionale Donati trova eco in Bergamasca, sulle sponde del lago d'iseo. Il Cocca Hotel Royal Thai di Sarnico è l'esempio pratico di un'impresa turistica d'eccellenza, schiacciata dal pe so delle tasse. La cartella ricevuta dai proprietari è da record: 80 mila euro di Imu e poco meno di 22 mila 500 euro di Tares. In tutto, si tratta di più di 100 mila euro versate al Comune. Decisamente una bella botta. Maurizio Marini, 57 anni, imprenditore alberghiero dall ottobre 2008 in società con il fratello Bat tista, è a dir poco scoraggiato. Ci tengo a dire che il Co mune non c'entra. Con il sindaco abbiamo un ottimo rapporto, lui non può fare altro che applicare le leggi. Ci è sempre venuto incontro, rateizzando l'importo. Il problema consiste in una normativa sbagliata, che ti fa pagare in base alla superficie e non agli ospiti effettivi. Gli spazi sono necessari se si vuole offrire un servizio di qualità - continua Marini -. Il turista è sempre più esigente e noi gli offriamo più servizi. Ma poi ci scontriamo con un sistema vampiresco che ti toglie il sangue. Bisognerebbe pagare in base al reddito dell'impresa e al tasso effettivo di occupazione delle camere. Pren - diamo la Ta res: se ho 100 clienti produco un certo numero di spazzatura, se ne ho dieci molto meno. Sarebbe molto meglio pagare in base al reale volume di rifiuti da asportare. In queste condizioni, tirare avanti è sempre più difficile. Chi può va via dall'italia, apre altrove. Noi resistiamo. Io non faccio un giorno di ferie da 15 anni, la mia famiglia si è accollata anche il servizio del portiere di notte per contenere i costi. Ma non basta se poi lo Stato ci tartassa in questo modo.

8 8 Febbraio 2014 Obbligo Pos per pagamenti sopra 30 euro scatterà a partire dal 30 giugno prossimo 444 Il decreto del 24 gennaio 2014 ha definito l ambito di applicazione dell obbligo di accettare pagamenti con carte di debito. La situazione però resta fluida, perché il percorso normativo del provvedimento non è ancora pienamente concluso. In ogni caso, fino al 28 marzo nessun esercente il commercio o prestatore di servizi avrà tale obbligo. Qualora l emendamento al DL Milleproroghe fosse con fermato dalla Camera, dal 30 giugno 2014 tutti gli esercenti il commercio e i prestatori di servizi avranno l obbligo di accettare pagamenti di importo superiore a trenta euro anche mediante carta di debito. Scatterebbe quindi l espressa previsione dell obbligo per chi esercita il commercio o presta servizi di dotarsi di POS. Qualora, invece, l emendamento non fosse confermato dalla Camera, a far data dal 28 marzo 2014, solo gli esercenti che nell anno precedente alla transazione hanno avuto un fatturato superiore a duecentomila euro saranno obbligati ad accettare pagamenti me- 444 A distanza di anni dall entrata in vigore dell obbligo di comunicare un indirizzo PEC da parte di tutte le imprese, individuali e società, la Camera di Commercio ha rilevato una quantità notevole di caselle PEC, a suo tempo comunicate, che risultano ad oggi, revocate, scadute o inesistenti e comunque non raggiungibili per le comunicazioni che soprattutto la Pubblica amministrazione è tenuta, per legge, ad inviare esclusivamente via PEC. La comunicazione dell indirizzo PEC è un dato obbligatorio per l impresa e pertanto devono essere comunicate, al Regi stro Impre - se, anche le eventuali modifidiante carte di debito per ogni acquisto di beni o prestazione di servizi di importo superiore a trenta euro. Dal 1 luglio 2014 tale obbligo si estenderà poi a tutti gli altri soggetti. In ogni caso, il mancato rispetto di tale obbligo non risulta ad oggi sanzionato. Confesercenti: costi alti, un altro peso sulle imprese 444 Confesercenti critica l obbligo di dotarsi di Pos: Una norma iniqua, che ignora i problemi delle imprese e scarica su di esse tutto il peso - in primo luo - go economico - del provvedimento, senza affrontare il vero ostacolo alla diffusione della moneta elettronica: il costo globale troppo alto dell'utilizzo di carte di credito e di debito in Italia, il 50% in più rispetto alla media europea. Gli esercizi caratterizzati da pagamenti di piccola entità - come i gestori carburanti, i tabaccai, gli edicolanti, i bar ed altri - vedranno il proprio margine dimezzarsi o azzerarsi, andando addirittura in rosso. Un problema riconosciuto anche dallo Stato - evidenzia Confesercenti - non a caso il decreto liberalizzazioni, per i carburanti, proponeva la gratuità delle commissioni in caso di pagamenti fino a 100 euro, anche se al provvedimento non è stato dato seguito. È verosimile che alcune imprese escano dal mercato o smettano di offrire alcuni servizi: qualcuno deve spie - garci come questo possa tramutarsi in un vantaggio per i consumatori. Pec, le istruzioni per l uso che dell indirizzo stesso. Gli indirizzi PEC delle imprese vengono pubblicati in un elenco (INI-PEC), appositamente istituito, che viene aggiornato sulle risultanze del Registro Imprese. Tale elenco è pubblico e consultabile all indirizzo internet Si invita a rinnovare la validità dell indirizzo PEC, se scaduta, e a comunicare al Registro Imprese, tempestivamente, eventuali modifiche intervenute sull indirizzo. La comunicazione della PEC continua ad essere esente da bolli e diritti di segreteria e la pratica potrà essere inviata anche con la sola firma digitale dell in- Il Sistema Confesercenti termediario. Nei prossimi mesi la Camera di Commer - cio provvederà ad eliminare dalla visura l indicazione dell indirizzo di posta elettronica certificata se lo stesso, a seguito di verifica, dovesse risultare non raggiungibile per qualsiasi motivo. Si ricorda che la norma prevede che, in assenza di un indirizzo PEC in visura, qualsiasi modifica inviata sulla posizione dell impresa dovrà essere sospesa fino a quando non sarà stato comunicato l indirizzo di posta elettronica certificata e comunque per un massimo di tre mesi. Decorso tale termine, la modifica verrà respinta e considerata mai presentata. Cessata attività, torna l indennizzo 444 La legge di stabilità 2014 ha reintrodotto gli indennizzi per chi cessa l'attività commerciale. Il beneficio - di cui la categoria aveva già usufruito fino al 31 dicembre 2011 è pari a circa 500 euro al mese. Si tratta di un ammortizzatore sociale che accompagna fino alla pensione. L opportunità è stata nuovamente prevista fino al 31 dicembre 2016 e le istanze si possono presentare fino al 31 gennaio La concessione dell indennizzo viene finanziata (fino al 31 dicembre 2018) con la maggiorazione dello 0,09% dell aliquota contributiva prevista per i commercianti in attività iscritti all Inps. I destinatari sono tutti coloro che esercitano l attività com merciale in sede fissa o ambulante, i gestori di bar e ristoranti, gli agenti di commercio. Gli interessati che hanno cessato o cesseranno l attività entro il 31 dicembre 2016 devono avere più di 62 anni di età, se uomini, o più di 57 anni, se donne, e devono essere iscritti al momento della cessazione da almeno 5 anni nella gestione Inps degli esercenti di attività commerciali. IPer info: Milva Brevi, responsabile Patronato Itaco Itel , 4BERGAMO Via Guido Galli, Bergamo (BG) tel fax BREMBATE (BG) 4TREVIGLIO (BG) 4CESCOT Via IV Novembre, 5 Via Crivelli, 26 a/b Brembate Treviglio tel tel fax fax Via Ravizza, 7/A Bergamo tel fax LECCO Via Azzone Visconti, 19/A Lecco tel fax CALOLZIOCORTE (LC) 4SONDRIO Viale Marconi, Calolziocorte tel fax Via N.Sauro, Sondrio tel fax

9 WORKSHOP GRATUITO CELIACHIA la malattia, le leggi e le opportunità 10 marzo 2014 dalle 14,30 alle 17,30 Cescot Bergamo via Ravizza, 7/a PROGRAMMA: 4 Introduzione 4 La celiachia e la dieta senza glutine 4 Le normative nazionali e regionali 4 Le opportunità DOCENTE: Il workshop sarà tenuto dalla Dott.ssa Loredana Bresciani biologa e nutrizionista e dal Dott. Davide Chiari Responsabile Igiene, Salute e Sicurezza presso Confesercenti Bergamo ISCRIVITI SUBITO! Puoi effettuare l iscrizione all indirizzo indicandoci nome, cognome, telefono oppure chiamandoci al numero 035/ Chiedere di Valentina Per informazioni 035/ mail

10 10 Febbraio 2014 Come comunicare attraverso Facebook e Twitter Il nuovo servizio social per imprese e ristoranti 444 Confesercenti lancia un nuovo servizio di comunicazione sui social network. Facebook e Twitter sono ormai formidabili e imprescindibili canali di promozione delle attività commerciali, di ristorazione e turistiche. Sfruttarli a dovere permette di raggiungere un gran numero di potenziali clienti in tempo reale, regalando grande visibilità all azienda. I social sono media a due sensi, perché consentono di creare un dialogo con il cliente, che può interagire e commentare direttamente, esprimendo critiche, suggerimenti o apprezzamenti. Per l imprenditore si tratta di un prezioso feedback, che può aiutarlo a orientare meglio l'attività nonché a consolidare il rapporto di fiducia con la sua clientela. Si tratta tuttavia di strumenti da maneggiare con cu - ra : i social network vanno utilizzati in modo corretto e costante per raggiungere gli obiettivi prefissati. Confe - sercenti, grazie a un team al- IPer info: Francesco Traini Itel. 035/ I tamente professionale e specializzato in new media, ha inaugurato un servizio di realizzazione e aggiornamento dei profili e delle pagine social : l imprenditore potrà contare su una consulenza mirata, che metterà a punto una strategia comunicativa studiata su misura per le sue esigenze. È un servizio innovativo, come nella tradizione di Confesercenti commenta Giorgio Ambrosioni, presidente di Confesercenti Ber - gamo -, fornito a prezzi vantaggiosi a tutti gli associati. Può rivelarsi uno strumento molto interessante per ristoranti, alberghi e bar, ma anche per ogni altra attività economica che voglia aumentare la sua competitività sul mercato, ottimizzando il rapporto con la clientela. Il boom di Bergamo Sposi Bergamo Sposi fa di nuovo centro. La manifestazione ideata e promossa da Promozioni Confesercenti, e organizzata da Ecspo srl in collaborazione con Ente Fiera Promoberg, ha affascinato ancora una volta il suo affezionato pubblico: l'edizione 2014 ha registrato più di 16 mila visitatori. Siamo molto soddisfatti - commenta Cesare Rossi, direttore di Promozioni Confesercenti -. Desidero sottolineare la professionalità dei nostri espositori che, con la loro consulenza, prima dell offerta commerciale, consolidano il rapporto privilegiato che i futuri sposi hanno con la nostra manifestazione. Fiera del cioccolato più dolce che mai 444 Anche quest'anno la Fiera del cioccolato ha riscosso un grandissimo successo tra i golosi bergamaschi. Praline, tavolette e cioccolata calda sono andate letteralmente a ruba nei tre giorni dell evento: tutti i visitatori hanno potuto apprezzare la qualità superiore delle specialità portate sul Sentierone dai mastri cioccolatieri arrivati da tutta Italia e persino dal Belgio. Non poteva mancare il record: gli artisti del cacao hanno preparato una tavoletta lunga venticinque metri, che è stata poi distribuita agli entusiasti passanti. Decisa - mente una merenda da Guinness in un'edizione che ancora una volta ha portato il buon gusto nel salotto cittadino. Per Anva Confesercenti, organizzatrice dell'evento, è stato un altro grande risultato tutto da gustare. CALENDARIO CORSI 2014 SEDE DI BERGAMO Cescot, Via Ravizza 7/A ICorso per RSPP - Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione 16 ore Lunedì 24 Febbraio Marzo, dalle ore alle ore ICorso per addetto all emergenza antincendio 4 ore Martedì 18 Febbraio dalle ore alle ore ICorso di formazione generale e specifica per lavoratori 8 ore Lunedì 7 e 14 Aprile dalle ore alle ore SEDE DI LECCO foto Mood Bergamo Via Azzone Visconti n. 19/A ICorso per addetto all emergenza antincendio 4 ore Martedì 18 Febbraio, dalle ore alle ore ICorso di formazione generale e specifica per lavoratori 8 ore Lunedì 24 e 31 Marzo, dalle ore alle ore 18.30

11 Febbraio Ragionier Rossi Luigi abbigliamento dal Nel numero scorso, nell'articolo dedicato al negozio di abbigliamento del ragionier Luigi Rossi, sono comparsi alcuni errori. Ce ne scusiamo e rettifichiamo volentieri, precisando che il ragionier Rossi è stato insignito dell'onoreficenza al merito della Repubblica di Ufficiale di secondo grado (e non cavaliere come precedentemente scritto) da parte dell'allora Pre sidente Carlo Azeglio Ciam pi, in data 27 dicembre Le imprecisioni nulla tolgono all'intento dell'articolo, che voleva essere un doveroso e sentito riconoscimento del valore di un'azienda che può vantare più di 150 anni di storia L occupazione 444 La prima preoccupazione dei partiti è il lavoro: in primis la riduzione delle varie forme contrattuali o la semplificazione delle normative sui licenziamenti. Pare quasi che la crescita dell occupazione derivi dalla leg - ge. Ma la modifica dell art. 18 dello Statuto dei lavoratori o la riduzione del numero dei contratti collettivi non modificheranno, nella sostanza, il numero di giovani che troveranno lavoro. La riduzione della tassazione sul lavoro e del costo dell energia sono le due vere leve su cui l agenda politica dovrebbe indirizzare i propri lavori in maniera veemente. Il lavoro c è solo dove c è un attività che crea profitto. Se poi togliamo anche un po di burocrazia insostenibile e aggiungiamo un pò di chiarezza normativa, tanto meglio. Senza Impresa non c è l Italia. Andy Small FORMAZIONE APPRENDISTI Se hai assunto un apprendista e non sai cosa fare per la sua formazione CHIEDI A CESCOT! SIAMO A DISPOSIZIONE PER UNA CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA SULLA FORMAZIONE DEL TUO APPRENDISTA. ADERIRE A FON.TER CONVIENE SEMPRE! FORMAZIONE GRATUITA A TUTTI I DIPENDENTI Attraverso questo Bando si possono finanziare GRATUITAMENTE tutti i percorsi formativi a seconda dei fabbisogni aziendali per tutti i DIPENDENTI di aziende ADERENTI Fon.ter del settore commercio-terziario e socio-sanitario. Le tematiche dei corsi sono varie e soprattutto rispondono al fabbisogno aziendale, mirate allo sviluppo degli skills professionali e sviluppo delle risorse umane impegnate in processi di riorganizzazione e/o di innovazione tecnologica o di aggiornamento. CHIAMATECI e chiedete della d.ssa Sara Belotti allo 035/ per qualsiasi tipo di informazione, chiarimento e dettaglio organizzativo. Tutti i corsi sono proposti a prezzi vantaggiosi grazie ai contributi pubblici intercettati per Voi da Cescot: per informazioni chiamare il numero 035/ Per altre proposte formative, consultate il nostro sito Corsi realizzati con il contributo della Camera di Commercio di Bergamo e con la collaborazione di Bergamo Sviluppo 4 IGIENE E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI Lunedì 24 marzo 2014 Lunedì 28 aprile 2014 Lunedì 26 maggio 2014 Lunedì 23 giugno 2014 dalle alle c/o Cescot - Via Ravizza, 7/a PROFESSIONE PIZZAIOLO In collaborazione con l Accademia Pizzaioli Prossime date disponibili: dal 10 al 14 marzo 2014 a raggiungimento del numero minimo di partecipanti BARMAN A.I.B.E.S. 1 e 2 LIVELLO In collaborazione con A.I.B.E.S. Data: dal 3 al 31 Marzo 2014 Durata: 13 lezioni di 3 ore ciascuna a raggiungimento del numero minimo di partecipanti IL PUNTO INFORMATIVO Mensile della Confesercenti di Bergamo Via G. Galli 8, Bergamo tel fax NOVITÀ 2014: se vuoi attivare un tirocinio formativo o di orientamento contattaci! Possiamo essere il tuo ente promotore! 4 IGIENE E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI sede di LECCO Lunedì 24 marzo 2014 Lunedì 28 aprile 2014 Lunedì 26 maggio 2014 Lunedì 23 giugno 2014 dalle alle c/o Confesercenti di Lecco Anno 8 - n Febbraio 2014 Dir. resp.: Marco Birolini Aut. Trib. BG n 10 del 3/4/84 Poste Italiane S.p.A. Spedizione in a.p. D. L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N 46 art. 1, comma 1 DCB Bergamo) I corsi si svolgono periodicamente presso la sede del Cescot in via Ravizza 7a - Bergamo Per informazioni contattare il numero tel o l indirizzo Clicca Mi Piace sulla nostra pagina Facebook CESCOT BERGAMO per restare sempre aggiornato su corsi ed iniziative nel mondo della formazione! aperte le iscrizioni per CORSO DI CAFFETTERIA seguiteci su Il corso di caffetteria si svolge nell arco di 3 lezioni ed ha l obiettivo di far acquisire all allievo le conoscenze e le tecniche che gli permettano di saper preparare con competenza i prodotti di caffetteria e bevande calde in genere e la massima sicurezza ed abilità nella manipolazione delle attrezzature e del loro utilizzo. Direzione e redazione: Via G. Galli, 8 - Bergamo Progetto grafico e impaginazione: Zaina - Scanzorosciate (BG) Fotografie: Archivio Confesercenti Bergamo Stampa: PressR3 - Almenno S. Bartolomeo (BG) Chiuso il 14/2/ Stampato in copie

12

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI EDIZIONE MARZO 015 ABBONARSI AI MEZZI ATM 1 ATM, per rispondere alle diverse esigenze di mobilità, offre ai giovani e agli studenti una serie di agevolazioni sull acquisto

Dettagli

Progetto Insieme si può

Progetto Insieme si può Progetto Insieme si può Network dei servizi sociali Lavoro di cura, badanti, politiche dei servizi Milano, 17 aprile 2007 e.mail insieme.roma@libero.it Sito del progetto www.insiemesipuo.net GLI OBIETTIVI

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014 Tipologia: LAVORO Protocollo: 2006614 Data: 26 maggio 2014 Oggetto: Jobs Act: disposizioni Legge n. 78 del 16/05/2014 di conversione del D.L. n. 34 del 20/03/2014 Allegati: No JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

CONCILIAZIONE VITA/LAVORO: È TEMPO DI SCEGLIERE

CONCILIAZIONE VITA/LAVORO: È TEMPO DI SCEGLIERE Formiche.net 9 settembre 2013 CONCILIAZIONE VITA/LAVORO: È TEMPO DI SCEGLIERE di Alessandra Servidori Il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Enrico Giovannini e il Vice ministro Cecilia Guerra

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy Kuwait Petroleum Italia SPA OO144 Roma, Viale dell oceano Indiano,13 Telefono 06 5208 81 Telex 621090 Fax 06 5208 8655 REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy 1. SOCIETA PROMOTRICE

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

CABINA DI REGIA SPORTELLI UNICI DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DELLA DELLA PROVINCIA DI BERGAMO & TAVOLO DI COORDINAMENTO UTENTI SUAP

CABINA DI REGIA SPORTELLI UNICI DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DELLA DELLA PROVINCIA DI BERGAMO & TAVOLO DI COORDINAMENTO UTENTI SUAP CABINA DI REGIA SPORTELLI UNICI DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DELLA DELLA PROVINCIA DI BERGAMO & TAVOLO DI COORDINAMENTO UTENTI SUAP STANDARDIZZAZIONE PROCEDURE - NOTA 2/2014 Sommario CESSAZIONE ATTIVITÀ DI

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Rassegna del 20/04/2015

Rassegna del 20/04/2015 Rassegna del 20/04/2015 LAVORO 20/04/2015 Corriere della Sera Voucher più facili per pagare le colf - Voucher fino a 7 mila euro per pagare colf e badanti 20/04/2015 Corriere della Sera Economia 20/04/2015

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione Concorso nazionale La mia

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 SOCIETA

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

SE MI LASCI NON CRESCI

SE MI LASCI NON CRESCI F.S.E. Fai Scuola con l'europa Evento di lancio del nuovo POR FSE 2014-2020 REGOLAMENTO CONCORSO VIDEO SE MI LASCI NON CRESCI RIVOLTO AGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II GRADO Regolamento del

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013 Vademecum per la gestione del trattamento di mobilità in deroga Annualità 2013 Istruzioni per la compilazione della domanda di mobilità in deroga e informazioni generali sul trattamento. Differenze tra

Dettagli

CONTRIBUTI FIGURATIVI

CONTRIBUTI FIGURATIVI I CONTRIBUTI COSA SONO: I contributi determinano il diritto e l'importo della pensione. SI SUDDIVIDONO IN: - mensili - settimanali - giornalieri Un anno, composto di 12 mesi, comporterà 12 contributi mensili

Dettagli