COMUNE DI CARRARA GESTIONE DELLO SPORTELLO CENTRO DI ASCOLTO DONNA CHIAMA DONNA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI CARRARA GESTIONE DELLO SPORTELLO CENTRO DI ASCOLTO DONNA CHIAMA DONNA"

Transcript

1 COMUNE DI CARRARA GESTIONE DELLO SPORTELLO CENTRO DI ASCOLTO DONNA CHIAMA DONNA In attuazione degli indirizzi di programmazione degli interventi relativi alle politiche giovanili da parte dell Assessorato alle Politiche Sociali, vista la Legge 328/2000 ( Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali), visto il d.p.c.m 30 Marzo 2001(Atto di indirizzo e coordinamento sui sistemi di affidamento dei servizi alla persona ai sensi dell art. 5 Legge 328/00), vista la Legge 266/91 ( Legge quadro sul volontariato ), vista la Legge 381/91 ( Disciplina delle cooperative sociali ) vista la Legge Regionale 36/90 ( Promozione e sviluppo dell associazionismo), vista la Legge Regionale 28/93( Norme relative al rapporto delle organizzazioni di volontariato con la Regione gli Enti Locali e successive modificazioni ), Vista la legge Regionale 87/97 ( Disciplina dei rapporti tra le cooperative sociali e gli enti pubblici che operano nell ambito regionale ), viste le direttive transitorie per l affidamento dei servizi alla persona da parte degli enti Locali e delle aziende Usl che operano Toscana della Regione Toscana, al fine di raggiungere più obiettivi specifici, fra cui: - la qualità dei servizi erogati ; - il coinvolgimento attivo dei soggetti del Terzo Settore nella progettazione dei servizi alla persona; - la risposta alle esigenze delle problematiche relative al disagio socioambientale delle donne in grave stato di bisogno di ascolto; viene riservato al Terzo settore la realizzazione del progetto di gestione dello sportello centro di ascolto ubicato in Carrara Vicolo dell Arancio, relativo al seguente capitolato speciale d appalto: 1.OGGETTO E IMPORTO DELL APPALTO Il presente capitolato di appalto ha per oggetto la gestione del servizio sportello Centro di ascolto. Il corrispettivo stimato dell appalto è di ,00. Il servizio sportello Centro di Ascolto sarà svolto dal soggetto aggiudicatario sulla base del proprio progetto di organizzazione e di gestione da redigere tenendo conto delle indicazioni contenute negli articoli seguenti. 2. DESCRIZIONE E FINALITA' DEL SERVIZIO In attuazione degli indirizzi di programmazione degli interventi di competenza del Settore Politiche Sociali della Misura 3.1 del progetto PIC URBAN II relativo alla realizzazione di infrastrutture per l inclusione sociale, è stato riservato al terzo settore la realizzazione del progetto di gestione da realizzarsi per la gestione del Centro di Ascolto ubicato in Vicolo dell Arancio- Carrara, al fine di dare risposta alle esigenze di ascolto e sostegno. Si tratta di un servizio rivolto a donne che, nelle loro relazioni interpersonali, nelle relazioni di coppia, in famiglia, in ambito lavorativo o in altri contesti sociali vivono o hanno vissuto situazioni di sopraffazione, di disagio psicologico, fisico, sessuale e/o economico.( Il servizio viene offerto a tutte le donne indipendentemente dalla loro nazionalità, etnia, lingua, cultura, religione e situazione economica). 1

2 3. TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI Prevenire i rischi di emarginazione sociale dando maggior garanzia di accesso ai servizi alle categorie sociali più a rischio di emarginazione, delegando a figure competenti e specializzate, gli interventi da effettuare. Avviare iniziative informative e formative rivolte alle donne per favorire il loro aggregarsi in gruppi stabili attivando, così, una rete di azioni integrate. Offrire una consulenza qualificata per sostenere le donne attraverso un ascolto e un accompagnamento personalizzato in un progetto che preveda l attivazione delle proprie risorse e di quelle dei servizi competenti; Svolgere attività di sensibilizzazione rispetto al tema della violenza contro le donne; 4. REQUISITI DEGLI OPERATORI L aggiudicatario del servizio impiegherà nella gestione le dotazioni di personale indicate nel progetto organizzativo. Tale personale, di età non inferiore a 18 anni, dovrà risultare in possesso dei seguenti titoli di studio: Per quanto riguarda la consulenza Laurea in Psicologia e/o Psicoterapia Laurea in Giurisprudenza Per quanto riguarda l operatore di primo ascolto Attestato rilasciato da Istituti o Enti legalmente riconosciuti relativo a professionalità acquisite nel campo del trattamento delle persone a disagio sociale 5. MODALITA TECNICHE ORGANIZZATIVE 1) Assicurare attività di sostegno,informazione e formazione; 2) Assicurare la presenza di n 1 operatore per l apertura dello sportello di ascolto per n 3 ore alla mattina per tre giorni la settimana e n 3 ore al pomeriggio per due giorni la settimana con personale opportunamente qualificato; 3) Garantire un minimo di apertura giornaliera del Centro di Ascolto per n 3 ore alla mattina per tre giorni la settimana e n 3 ore al pomeriggio per due giorni la settimana; 4) Assicurare la consulenza psicologica, psicoterapeutica e legale ed eventuali altre, almeno una volta alla settimana; 6. OBBLIGHI A CARICO DELL AMMINISTRAZIONE Il Comune di Carrara concederà, all aggiudicatario, l'uso della struttura dove ha sede il Servizio, con l utilizzo di arredi e attrezzature, come risultanti dall inventario aggiornato alla data della consegna. L aggiudicatario si impegna a fornire tutto il materiale occorrente per il funzionamento del servizio;il Comune di Carrara si impegna a farsi carico dei costi relativi al collegamento Internet 2

3 e a alle utenze telefoniche, per le linee presenti nella struttura. L aggiudicatario resta responsabile del rispetto e della buona conservazione di quanto ad essa concesso ed è tenuta ad utilizzarlo per i soli fini relativi all espletamento del servizio. L'Amministrazione comunale si impegna a mettere in grado l'aggiudicatario di svolgere correttamente i servizi sopra specificati, collaborando a fornire i relativi strumenti. I contenuti informativi inseriti e aggiornati nelle banche dati utilizzate, informatiche e cartacee, nonché tutto il materiale prodotto, raccolto o acquisito nelle normali attività di gestione del servizio sono proprietà del Comune di Carrara e rimangono tali anche dopo la scadenza del contratto di appalto. Restano a carico dell Amministrazione Comunale i seguenti obblighi: il pagamento del corrispettivo secondo le modalità di cui al successivo art. 13; la dotazione degli strumenti hardware e del software applicativo di base; le spese delle utenze relative alla fornitura di illuminazione, pulizia, e riscaldamento dei locali in cui è svolto il servizio; le spese delle utenze telefoniche; 7. OBBLIGHI A CARICO DELL ASSOCIAZIONE O DELLA COOPERATIVA SOCIALE AGGIUDICATARIA L'aggiudicatario provvederà alla gestione del servizio sportello con personale dotato dei requisiti previsti dall art. 4. Tutto il personale utilizzato nell attività dovrà essere assicurato a norma di legge contro gli infortuni, le malattie, l assistenza e quant altro contemplato dall applicazione del contratto collettivo di lavoro ; l aggiudicatario si obbliga ad attuare, nei confronti del personale comunque impiegato nelle prestazioni oggetto del presente atto, condizioni normative e retributive non inferiori a quelle dei contratti collettivi di lavoro vigenti al momento in cui si svolgerà il servizio.l aggiudicatario si obbliga all osservanza delle norme di sicurezza e tutela dei lavoratori ai sensi della L. 626/94 e successive modificazioni rimanendo a tutti gli effetti responsabile degli adempimenti ad essi connessi. L aggiudicatario si obbliga a garantire la stabilità del rapporto tra operatori e utenti al fine di instaurare e mantenere nel tempo un rapporto di fiducia reciproca, propedeutico alla creazione di un ambiente sereno, che faciliti il raggiungimento degli obiettivi individuati. L Amministrazione si riserva di richiedere all aggiudicatario la sostituzione del personale che a suo giudizio ritenesse non idoneo allo svolgimento del servizio affidato. Le prestazioni rese dall aggiudicatario dovranno integrarsi all' insieme delle attività di informazione, orientamento e comunicazione intraprese dall'amministrazione Comunale. In particolare l'impresa appaltatrice si obbliga: alla puntuale apertura della sede dello sportello, alla custodia dei beni ivi collocati, all assistenza agli utenti/clienti; a rispettare con puntualità gli orari di servizio; a presentare relazioni trimestrali sull attività svolta e sull affluenza al servizio; a nominare un proprio referente, che curi i contatti necessari con l Amministrazione Comunale; a monitorare e valutare periodicamente, con l ausilio di questionari e schede di rilevazione, il grado di soddisfazione del cliente/utente rispetto all efficacia dell intervento erogato. L Amministrazione Comunale si riserva di modificare a suo insindacabile giudizio gli orari di apertura del servizio sportello, ridurre o ampliare il servizio dandone preventiva comunicazione scritta all appaltatore, con una corrispondente e proporzionale integrazione o riduzione del 3

4 corrispettivo spettante. Resta salvo l obbligo per l aggiudicatario del servizio di sottomettersi ai controlli, alle verifiche ed alle indicazioni impartite dal responsabile del Settore 8. DURATA La durata della gestione del servizio dello sportello è di 18 MESI con decorrenza dalla data del provvedimento di aggiudicazione e con sospensioni in concomitanza delle festività. Alla scadenza della convenzione il rapporto s intende risolto di diritto, senza obbligo di disdetta. Comunque, in caso di risultati positivi dell appalto, sotto il profilo della buona qualità delle prestazioni, l Amministrazione del comune di Carrara si riserva la facoltà di rinnovare la convenzione all aggiudicatario per un periodo massimo pari alla durata del contratto originario, con apposito provvedimento. In caso di rinnovo della convenzione verrà riconosciuto all aggiudicatario l adeguamento del prezzo di aggiudicazione in base all indice annuale ISTAT, calcolato su base nazionale e riferito al mese di settembre dell anno precedente. 9. RESPONSABILITA ED ASSICURAZIONE Per tutta la durata della gestione del servizio, l aggiudicatario sarà responsabile di ogni eventuale danno che durante lo svolgimento della sua attività possa derivare a persone o a cose di propri dipendenti o di terzi. L aggiudicatario dovrà provvedere ad assicurare se stesso ed il personale impiegato per la responsabilità civile verso i terzi per qualsiasi evento o danno possa causarsi, con esclusione di ogni diritto di rivalsa nei confronti dell Amministrazione. L aggiudicatario è tenuto a risarcire all Amministrazione comunale tutti i danni che venissero eventualmente arrecati alle strutture ed alle attrezzature da parte del personale, mentre l Amministrazione comunale è esonerata da qualsiasi tipo di responsabilità per danni a persone o cose che derivino dallo svolgimento del servizio oggetto del presente bando. 10. TUTELA DELLA PRIVACY E' fatto divieto all' aggiudicatario ed al personale dalla stessa impiegato nel servizio, di utilizzare le informazioni assunte nell'espletamento delle attività per fini diversi da quelli inerenti l'attività stessa. Il trattamento dei dati personali dovrà avvenire nel rispetto delle norme vigenti relativamente alla tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. 11. INADEMPIMENTI CONTRATTUALI E PENALI In caso che, per qualsiasi motivo imputabile all aggiudicatario, il servizio non venga espletato anche per una sola volta, o venga espletato in maniera non rispondente alle condizioni indicate nel presente capitolato, l Amministrazione potrà applicare, con l unica preliminare formalità della contestazione scritta dell addebito, penali calcolate fino al 70 % del compenso dovuto, in ragione della gravità dell infrazione, valutata su insindacabile decisione dell Amministrazione. 12. RISOLUZIONE DEL RAPPORTO L'Amministrazione Comunale ha facoltà di risolvere immediatamente il contratto al verificarsi delle seguenti circostanze valutate, con criteri insindacabili, dall Amministrazione stessa: 4

5 inadempienze gravi, o reiterate per più di tre volte nel corso del medesimo anno, agli obblighi stabiliti nel presente capitolato, tali da rendere inopportuna la prosecuzione del rapporto; frode a danno dell'ente appaltante; danni agli utenti del servizio, all'amministrazione Comunale, ai beni di proprietà dell'amministrazione Comunale, derivanti da colpa grave e/o da incuria e negligenza; mancata sostituzione del personale assente o giudicato non idoneo dall Amministrazione ai sensi del precedente art. 7, comma 4; accertata mancanza anche di un solo requisito tra quelli richiesti tassativamente per il personale impiegato dalla ditta nel servizio; 13. PAGAMENTI E CESSIONE DEL CREDITO I pagamenti avverranno sulla base di fatture trimestrali. Le fatture - da inviarsi al Settore - Via Tenerani Carrara, saranno liquidate, previe le necessarie verifiche. Eventuali contestazioni sospenderanno il termine di pagamento. In caso di ritardi nelle riscossioni non verranno riconosciuti interessi a favore della associazione o cooperativa sociale. 14. PREAVVISO DI INTERRUZIONE O SOSPENSIONE DEL SERVIZIO Ove si renda necessario interrompere o sospendere il servizio, l Amministrazione Comunale è tenuta ad informare l aggiudicatario con un preavviso di almeno 15 giorni. In tal caso nessun indennizzo potrà essere preteso nei confronti dell Amministrazione. 15. CONTROVERSIE Tutte le controversie inerenti il presente contratto saranno deferite alla competente Autorità Giurisdizionale. Il foro competente è quello di Massa Carrara. 16 ELENCO DEI REQUISITI FORMALI DI AMMISSIBILITA I soggetti che intendono partecipare all avviso dovranno presentare domanda di ammissione corredata dal Progetto che deve essere compilato come di seguito: soggetto attuatore caratteristiche del soggetto attuatore- responsabile del progetto-esperienza nel settore di intervento- esperienza in settori similari- esperienze in collaborazioni con Comuni, Enti - obiettivi relativi al servizio oggetto del bando - risorse strumentali messe a disposizionerisorse umane descrizione della progettazione con dettaglio delle attività. La domanda deve contenere l impegno a: 5) fornire personale in possesso dei requisiti richiesti; 6) garantire l apertura del servizio come da indicazioni fornite dall amministrazione 5

6 7) stipulare polizza assicurativa a favore di se stesso e del personale impiegato per la responsabilità civile verso i terzi per qualsiasi evento o danno possa causarsi, con esclusione di ogni diritto di rivalsa nei confronti dell Amministrazione. 1) Indicare la Partita IVA ed il numero del c/c postale; 17. CRITERI DI ASSEGNAZIONE PUNTEGGIO MAX 100 punti L appalto sarà aggiudicato all associazione o cooperativa Sociale che avrà presentato l offerta economicamente più vantaggiosa che sarà valutata sulla base degli elementi: OFFERTA ECONOMICA : MAX PUNTI 30 QUALITA DEL SERVIZIO : MAX PUNTI 70 TOTALE PUNTI 100 OFFERTA ECONOMICA - max punti 30/100 La base economica di riferimento viene definita tenendo conto dei seguenti elementi di calcolo: - costo contrattuale, derivante dall applicazione del CCNL delle Cooperative Sociali, corrispondente ai profili degli operatori impiegati; - costi di coordinamento derivanti dalla autonomia organizzativa del soggetto partecipante; - costi di ammortamento delle attrezzature e dei prodotti necessari all espletamento del servizio; - costi derivanti dall approvvigionamento di materiale di facile consumo per la didattica e cancelleria, prodotti igiene personale e pulizia degli ambienti, prodotti farmaceutici; - costi dovuti all applicazione della legge 626/94; - costi generali. La valutazione della economicità delle offerte avverrà attribuendo un punteggio a crescere in rapporto all entità del ribasso come segue: Ribasso Punteggio E oltre 30 QUALITA DEL PROGETTO E DEL SERVIZIO : MAX PUNTI 70/100. La Commissione attribuirà il punteggio massimo relativo alla qualità del servizio secondo i seguenti criteri e i sottopunteggi : 6

7 a) Rilevanza del programma di attività MAX punti 30 qualità e tipologia attività da 0 a 30 b) Adeguatezza della formulazione del Progetto MAX punti 20 formulazione adeguata, dettagliata e completa del Progetto da 0 a 20 c) Qualificazione, formazione ed esperienza professionale degli operatori del soggetto proponente MAX punti 20 n 3 punti per ogni consulente avente i titoli di studio richiesti titolo ( LAUREA IN PSICOLOGIA- LAUREA IN PSICOTERAPIA, Giurisprudenza) MAX 15 1 punto per ogni anno in attività similari per ogni operatore utilizzato al primo ascolto di sportello MAX 5 La Dirigente Servizi sociali, Servizi abitativi e Sport Daniela Tommasini 7

Rio Marina AVVISO PUBBLICO

Rio Marina AVVISO PUBBLICO Rio Marina Comune elbano AVVISO PUBBLICO OGGETTO : Avviso di gara di licitazione privata per l affidamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti. Si rende noto che con

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO INCARICO DI ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI OBBLIGATORI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL PERSONALE E DEI COLLABORATORI PER IL PERIODO 1/1/2012-31/12/2013 CIG Z990278489 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 -

Dettagli

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI 1 CONTRATTO PER APPALTO DEI SERVIZI DI PULIZIA TRA Il Condominio

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

FAC SIMILE da non allegare alla domanda di adesione. La Convenzione verrà successivamente trasmessa in duplice copia per la sottoscrizione

FAC SIMILE da non allegare alla domanda di adesione. La Convenzione verrà successivamente trasmessa in duplice copia per la sottoscrizione CONVENZIONE PER L ATTIVITÀ DI COMPILAZIONE, GESTIONE DELLE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE UNICHE E TRASMISSIONE DELLE ATTESTAZIONI ISEE/ISEEU (AI SENSI DEL D.LGS. 109/98 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI)

Dettagli

Art. 1 Oggetto e durata dell affidamento

Art. 1 Oggetto e durata dell affidamento COMUNE DI VILLAFRANCA IN LUNIGIANA Provincia di Massa Carrara All. 1) CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASILO NIDO COMUNALE Art. 1 Oggetto e durata dell affidamento

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE.

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. Art. l - PRINCIPI GENERALI Il presente capitolato ha per oggetto la gestione del servizio

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE E REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO SPAZIO GIOCO RIVOLTO ALLA PRIMA INFANZIA. TRIENNIO 2007/2010.

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE E REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO SPAZIO GIOCO RIVOLTO ALLA PRIMA INFANZIA. TRIENNIO 2007/2010. CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE E REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO SPAZIO GIOCO RIVOLTO ALLA PRIMA INFANZIA. TRIENNIO 2007/2010. ART. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto la

Dettagli

INDICE. Art. 1 - Oggetto dell'appalto...2. Art 2 Sede e durata dell Appalto...2. Art. 3 Personale e organizzazione...2

INDICE. Art. 1 - Oggetto dell'appalto...2. Art 2 Sede e durata dell Appalto...2. Art. 3 Personale e organizzazione...2 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA ALLE DICHIARAZIONI ISEE, DATA ENTRY E CATALOGAZIONE DOCUMENTALE PER IL SERVIZIO COMUNALE DIRITTO ALLO STUDIO E GESTIONE SISTEMA QUOTE CONTRIBUTIVE

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013. Art. 1 Oggetto dell appalto

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013. Art. 1 Oggetto dell appalto CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013 Art. 1 Oggetto dell appalto Il presente capitolato ha per oggetto l appalto della gestione di

Dettagli

ASSET CAMERA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEI FORNITORI. Art. 1 ISTITUZIONE E FINALITÀ DELL ELENCO

ASSET CAMERA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEI FORNITORI. Art. 1 ISTITUZIONE E FINALITÀ DELL ELENCO ASSET CAMERA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEI FORNITORI Art. 1 ISTITUZIONE E FINALITÀ DELL ELENCO Ai sensi dell art. 125 comma 12 del D. Lgs. n. 163 del 2006 e s.m.i., avente ad oggetto il Codice

Dettagli

COMUNE DI PALAGIANO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI DI DISTRIBUZIONE DEL

COMUNE DI PALAGIANO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI DI DISTRIBUZIONE DEL COMUNE DI PALAGIANO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI DI DISTRIBUZIONE DEL PATRIMONIO LIBRARIO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE, PRESTITO E TESSERAMENTO AUTOMATIZZATO,

Dettagli

TEL - FAX 081-814.39.55 - E-Mail: ambitoc7@gmail.com CENTRO ANTIVIOLENZA DIALOGANDO CUP G84H1500072000 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

TEL - FAX 081-814.39.55 - E-Mail: ambitoc7@gmail.com CENTRO ANTIVIOLENZA DIALOGANDO CUP G84H1500072000 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO ANTIVIOLENZA DIALOGANDO L.R. N. 2 DEL 11/02/2011 MISURE DI PREVENZIONE E DI CONTRASTO ALLA VIOLENZA DI GENERE CUP G84H1500072000 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Articolo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO INFORMAGIOVANI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO INFORMAGIOVANI COMUNE DI SAMUGHEO PROVINCIA DI ORISTANO C.A.P. 09086 Tel. 0783/64023 64256 FAX 0783/64697 E.mail Comsam@Tiscali.it SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO INFORMAGIOVANI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Prot. 9770 del 09/11/2012 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Fornitura in Full Rent di n. 2 autovetture 4x4 SALERNO, 09/11/2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ing. Bernardo Saja Oggetto dell appalto Qualità

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

COMUNE DI CADREZZATE PROVINCIA DI VARESE - AREA TECNICA -

COMUNE DI CADREZZATE PROVINCIA DI VARESE - AREA TECNICA - CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI PERIODO 01 GIUGNO 2009 31 MAGGIO 2011. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Formano oggetto del seguente appalto le prestazioni relative a

Dettagli

COMUNE DI SESTO ED UNITI

COMUNE DI SESTO ED UNITI COMUNE DI SESTO ED UNITI Provincia di Cremona Gestione RSA Casa Soggiorno Nolli-Pigoli Allegato alla delibera G.C. n. 184 del 27.10.2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli

COMUNE DI PALESTRINA

COMUNE DI PALESTRINA COMUNE DI PALESTRINA CAPITOLATO SPECIALE DI ONERI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA AI PORTATORI DI HANDICAP PRESSO LE SCUOLE DELL OBBLIGO NONCHE ASSISTENZA DOMICILIARE HANDICAPPATI E ANZIANI PRE SCUOLA E

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente CONVENZIONE Attività di ballo e ginnastica presso i Centri Anziani del Municipio 18 CIG n. 5110477308 Il giorno. del mese di. dell anno 2013 presso la sede del Servizio Sociale del Municipio 18 Roma Aurelio,

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035. AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.399050 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO Durata : Dal 1 MAGGIO 2012 AL 30 APRILE 2015 PRESCRIZIONI SPECIFICHE E TECNICHE ART. 1 - OGGETTO L

Dettagli

Timbro e Firma del Cliente

Timbro e Firma del Cliente Condizioni Generali di Fornitura Tra con sede in P. IVA di seguito indicata e... con sede in... P. IVA... di seguito indicato Cliente, si conviene e si stipula quanto segue: Conclusione ed Efficacia degli

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio di assistenza domiciliare a favore degli

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v.

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. FOGLIO CONDIZIONI ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO La scrivente Società intende affidare l incarico per il servizio di carico - trasporto avvio a recupero, presso impianto/i di compostaggio, della frazione

Dettagli

C O M U N E D I C E R R E T O D E S I (Provincia di Ancona) CAPITOLATO D ONERI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE

C O M U N E D I C E R R E T O D E S I (Provincia di Ancona) CAPITOLATO D ONERI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE C O M U N E D I C E R R E T O D E S I (Provincia di Ancona) - CAPITOLATO D ONERI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE Art.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente Capitolato d Oneri è la gestione in appalto

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

C O M U N E D I L U Z Z A R A

C O M U N E D I L U Z Z A R A CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI GESTIONE, MANUTENZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PORTO LE GARZAIE E DELL AREA GOLENALE CIRCOSTANTE PERIODO ANNO 2009-2022 CUP J19E08000080004 - CIG 0249871810

Dettagli

COMUNE DI LECCO Servizio economato e provveditorato Capitolato speciale d appalto per l affidamento con le modalità previste dal Regolamento comunale per la disciplina delle acquisizioni in economia di

Dettagli

CAPITOLATO D'ONERI PER SERVIZI DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE

CAPITOLATO D'ONERI PER SERVIZI DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE CAPITOLATO D'ONERI PER SERVIZI DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE 1. Oggetto della gara Oggetto del presente capitolato è la fornitura di servizi di interpretariato e traduzione per le attività della Provincia

Dettagli

(VEDI ART. 29 DEL REGOLAMENTO SULL ATTIVITA CONTRATTUALE CC. N. 20/2011)

(VEDI ART. 29 DEL REGOLAMENTO SULL ATTIVITA CONTRATTUALE CC. N. 20/2011) REGOLAMENTO SULLA COOPERAZIONE SOCIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C. N. 123 DEL 8 OTTOBRE 2001 (VEDI ART. 29 DEL REGOLAMENTO SULL ATTIVITA CONTRATTUALE CC. N. 20/2011) ART. 1 - OGGETTO Il presente regolamento

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLA STRUTTURA RESIDENZIALE A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 2 DISTRETTO DELLA

Dettagli

ASP Lazzarelli San Severino Marche

ASP Lazzarelli San Severino Marche CAPITOLATO SPECIALE APPALTO SERVIZIO TESORERIA ASP LAZZARELLI PERIODO 2015/2019 1. OGGETTO DELLA CONVENZIONE...2 2. ESERCIZIO FINANZIARIO...2 3. GRATUITÀ DEL SERVIZIO...2 4. INDICAZIONE DEI REGISTRI CHE

Dettagli

Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del servizio di manutenzione degli orologi marcatempo Solari e relativo software di gestione.

Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del servizio di manutenzione degli orologi marcatempo Solari e relativo software di gestione. COMUNE DI FUCECCHIO Prot. n. 31278 del 14/12/2012 Spett.le Ditta Dataaccess Consulting Srl Via Don Milani 18 51031 - Agliana (PT) PEC dataccess@pec.it Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del

Dettagli

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CCIAA DI LODI PER IL PERIODO - 01/01/2011-31/12/2013 CIG 06218796C7 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150

Dettagli

FORNITURA BUONI PASTO. L anno 2012, il giorno del mese di, TRA

FORNITURA BUONI PASTO. L anno 2012, il giorno del mese di, TRA Contratto n. /2012 FORNITURA BUONI PASTO L anno 2012, il giorno del mese di, TRA.. con sede legale in vi., partita IVA, in persona del legale rappresentante., in seguito denominata Committente E con sede

Dettagli

Articolo 3. Modalità di svolgimento del servizio di assistenza e manutenzione

Articolo 3. Modalità di svolgimento del servizio di assistenza e manutenzione COMUNE DI FUCECCHIO Prot. n. 2063 del 21/01/2013 Spett.le Ditta Insielmercato SpA Località Patriciano, 99 Area Scienze Park 34149 Trieste PEC insielmercato@legalmail.it Oggetto: Proposta contrattuale per

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO Durata : biennale dal 01 FEBBRAIO 2007 al 31 GENNAIO 2009 Rinnovabile per ulteriori due anni. PRESCRIZIONI

Dettagli

COMUNE DI MARIGLIANO PROVINCIA DI NAPOLI AREA VIGILANZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

COMUNE DI MARIGLIANO PROVINCIA DI NAPOLI AREA VIGILANZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARIGLIANO PROVINCIA DI NAPOLI AREA VIGILANZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Capitolato Speciale per programma di previdenza integrativa fondo pensione aperto - per il Corpo di Polizia Municipale

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI EXTRAGIUDIZIALE

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI EXTRAGIUDIZIALE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI EXTRAGIUDIZIALE Art. 1) OGGETTO L attività consiste nello svolgimento del recupero crediti extragiudiziale dei corrispettivi derivanti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE Art. 1 Oggetto del servizio Art. 2 Durata dell appalto Art. 3 Erogazione

Dettagli

CITTA DI SPINEA c.a.p. 30038 Provincia di Venezia

CITTA DI SPINEA c.a.p. 30038 Provincia di Venezia CITTA DI SPINEA c.a.p. 30038 Provincia di Venezia SERVIZIO PERSONALE ED ORGANIZZAZIONE CONVENZIONE PER LA GESTIONE DI SERVIZI DI SUSSIDIARIETA L anno il giorno del mese di. tra Il Comune di Spinea, di

Dettagli

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n.6 del 25-08-2014 SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PAGAMENTO PRONTO PREMIUM E PER I SERVIZI DEL PORTALE WWW.PRONTOPREMIUM.IT

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PAGAMENTO PRONTO PREMIUM E PER I SERVIZI DEL PORTALE WWW.PRONTOPREMIUM.IT CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PAGAMENTO PRONTO PREMIUM E PER I SERVIZI DEL PORTALE WWW.PRONTOPREMIUM.IT 1. Definizioni Ai fini delle presenti condizioni generali dovrà intendersi

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

OSTELLO DELLA GIOVENTU L aggiudicataria dovrà garantire l apertura al pubblico dell Ostello della Gioventù per il periodo 1 aprile 31 ottobre.

OSTELLO DELLA GIOVENTU L aggiudicataria dovrà garantire l apertura al pubblico dell Ostello della Gioventù per il periodo 1 aprile 31 ottobre. CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE, VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE DEL MUSEO DELLA CITTA, DELLO SCRIPTORIUM E DELL OSTELLO DEL COMUNE DI BOBBIO. ARTICOLO 1 Oggetto dell appalto. Il presente capitolato

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL COMUNE DI TRECATE PER PERIODO 2015-2018.

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL COMUNE DI TRECATE PER PERIODO 2015-2018. CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL COMUNE DI TRECATE PER PERIODO 2015-2018. Art.1 Oggetto dell incarico L incarico ha per oggetto il servizio di assistenza per la gestione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE. Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE. Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento alla Società

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 COMUNE DI CREMONA Settore Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 INDICE 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Tra La (P.A..)...in persona del...pro tempore, Sig... nato a...e residente in...qui di seguito denominato Ente affidante. e l impresa...in

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 OGGETTO DELL INCARICO Il presente capitolato disciplina l'incarico inerente il servizio professionale di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DI A.M.I.A. VERONA S.P.A. PER IL PERIODO 01.01.2011/31.12.2016 1 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROCEDURA

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEI VEICOLI DEL COMITATO REGIONALE CRI DELLA TOSCANA CIG: 28951999C9

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE

COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE ART. 1 - ATTIVITA DEL CENTRO INTERCULTURALE ED OGGETTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

1. REQUISITI PER L AVVIO DELLA COLLABORAZIONE

1. REQUISITI PER L AVVIO DELLA COLLABORAZIONE CONTRATTO Tra La GDE Edizioni Musicali di Farina Vincenzo con sede legale 00139 Roma, via Monviso, 3 Codice Fiscale FRNVCN62C16G315Y Partita Iva: 09505521006, (di seguito denominata GDE Edizioni ) e, con

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE periodo: NOVEMBRE 2014/MAGGIO 2015 e NOVEMBRE 2015/ MAGGIO 2016 (CIG n. ZF6110FF72) 1 1. Oggetto dell appalto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA CONTRAZIONE DI MUTUO CHIROGRAFARIO CON GARANZIA FIDEJUSSORIA DEL COMUNE DI SIRMIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI Pagina 1 di 5 ART. 1 Oggetto dell appalto è

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA PISTA DI PATTINAGGIO E DELLA GESTIONE DELLA MANIFESTAZIONE COLLEGATA

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA PISTA DI PATTINAGGIO E DELLA GESTIONE DELLA MANIFESTAZIONE COLLEGATA PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA PISTA DI PATTINAGGIO E DELLA GESTIONE DELLA MANIFESTAZIONE COLLEGATA FOGLIO DI MODALITÀ DI PRESENTAZIONE ED ESECUZIONE DEL PROGETTO. ART. 1 OGGETTO L Amministrazione

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO

GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO COMUNE DI CINISELLO BALSAMO Via XXV Aprile n. 4 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIE E AZIENDE PARTECIPATE SERVIZIO ECONOMATO Tel. 0266023226-Fax 0266023244 e-mail alessia.peraboni@comune.cinisello-balsamo.mi.it

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLʹAFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Dettagli

Gli interventi sono gestiti nel rispetto del principio di libera scelta del cittadino, attraverso l utilizzo del voucher sociale.

Gli interventi sono gestiti nel rispetto del principio di libera scelta del cittadino, attraverso l utilizzo del voucher sociale. REQUISITI PER L ACCREDITAMENTO DI SOGGETTI PROFESSIONALI PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI ED INTERVENTI SOCIO ASSISTENZIALI DOMICILIARI IN FAVORE DI ANZIANI, DISABILI E MINORI E LORO FAMIGLIE DELSERVIZIO DI

Dettagli

COMUNE DI VALPELLINE

COMUNE DI VALPELLINE COMUNE DI VALPELLINE c/o Municipio: Loc. Les Prailles, 7 11010 Valpelline (AO) - Tel. 0165/73227 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFITTO LOCALI DEL BAR RISTORANTE DI PROPRIETÀ COMUNALE, SITO IN FRAZ. LES PRAILLES

Dettagli

COMUNE DI DOMUSNOVAS Provincia di Carbonia Iglesias

COMUNE DI DOMUSNOVAS Provincia di Carbonia Iglesias COMUNE DI DOMUSNOVAS Provincia di Carbonia Iglesias PIAZZA CADUTI DI NASSIRYA - C.A.P. 09015 Tel. (0781) 70771-70811 - Fax 72368 e-mail: istituzione@comune.domusnovas.ci.it CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI ALLEGATO A COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE ART. 1 Oggetto

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

!"#$%&!"!"'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE

!#$%&!!'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE DELLE CONDOTTE E DELLE OPERE IDRAULICHE Avellino, IL PRESIDENTE f.to dott. Michele

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l.

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO 1. Il servizio, qualificabile come

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER L ATTIVITA DI TRASPORTO SCOLASTICO E ASSISTENZA AL TRASPORTO DI ALUNNI E STUDENTI DISABILI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER L ATTIVITA DI TRASPORTO SCOLASTICO E ASSISTENZA AL TRASPORTO DI ALUNNI E STUDENTI DISABILI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER L ATTIVITA DI TRASPORTO SCOLASTICO E ASSISTENZA AL TRASPORTO DI ALUNNI E STUDENTI DISABILI 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA SCUOLA COMUNALE DI MUSICA DI ABBADIA SAN SALVATORE. Procedura NEGOZIATA

CAPITOLATO D ONERI AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA SCUOLA COMUNALE DI MUSICA DI ABBADIA SAN SALVATORE. Procedura NEGOZIATA CAPITOLATO D ONERI AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA SCUOLA COMUNALE DI MUSICA DI ABBADIA SAN SALVATORE. Procedura NEGOZIATA durata contratto 3 anni (IMPORTO A BASE D ASTA 22.500,00 escluse

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI COMUNE DI ISOLA D'ASTI Provincia di Asti P.zza Merlino, 1 - C.a.p. 14057 - Tel. 0141-958134 Fax 0141-958866 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO con deliberazione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO Art.1 Oggetto dell accordo a- Le parti stipulano alle condizioni descritte un contratto della durata di un anno per i servizi espressamente scelti dal CLIENTE,

Dettagli

BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIE PROCEDURA APERTA CRITERIO OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA

BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIE PROCEDURA APERTA CRITERIO OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIE PROCEDURA APERTA CRITERIO OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale V Serie Speciale il 05.03.2012 numero 27 Contratti Pubblici con codice

Dettagli

CONFRONTO CONCORRENZIALE PER SERVIZIO IMBALLAGGIO, TRASLOCO E TRASPORTO OPERE D ARTE LABORATORIO LAPIDEO

CONFRONTO CONCORRENZIALE PER SERVIZIO IMBALLAGGIO, TRASLOCO E TRASPORTO OPERE D ARTE LABORATORIO LAPIDEO CONFRONTO CONCORRENZIALE PER SERVIZIO IMBALLAGGIO, TRASLOCO E TRASPORTO OPERE D ARTE LABORATORIO LAPIDEO L Accademia di Belle Arti di Verona intende espletare una procedura per l affidamento del servizio

Dettagli

Procedure per l'acquisizione di personale, il conferimento di incarichi e gli appalti

Procedure per l'acquisizione di personale, il conferimento di incarichi e gli appalti In base all'art. 18 della Legge n. 133 /2008, le società a partecipazione pubblica totale o di controllo sono tenute all'adozione, con propri provvedimenti, di criteri e modalità per il reclutamento del

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CIG 50773444D0 OGGETTO DELL'INCARICO L affidamento ha per oggetto lo svolgimento del servizio di brokeraggio assicurativo professionale,

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

UMBRIA SALUTE SCARL CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DEL SERVIZIO

UMBRIA SALUTE SCARL CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DEL SERVIZIO UMBRIA SALUTE SCARL PROCEDURA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO TEMPORANEO DA DESTINARE AI SERVIZI DI FRONT OFFICE CUP/CASSA, DATA ENTRY E CALL CENTER, EROGATI PER LE AZIENDE

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

Condizioni Generali del Servizio conto di credito ordinario per la Pubblica Amministrazione.

Condizioni Generali del Servizio conto di credito ordinario per la Pubblica Amministrazione. Condizioni Generali del Servizio conto di credito ordinario per la Pubblica Amministrazione. Art. 1 Oggetto del contratto e descrizione del servizio Art. 1.1 Oggetto del contratto Le presenti Condizioni

Dettagli

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO Il Comune di Castrolibero intende affidare il servizio di manutenzione

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS PROVINCIA DI CAGLIARI P.zza Cellarium, 1 - c.a.p. 09047 - tel. 070/8592349 fax 070/8592308

COMUNE DI SELARGIUS PROVINCIA DI CAGLIARI P.zza Cellarium, 1 - c.a.p. 09047 - tel. 070/8592349 fax 070/8592308 COMUNE DI SELARGIUS PROVINCIA DI CAGLIARI P.zza Cellarium, 1 - c.a.p. 09047 - tel. 070/8592349 fax 070/8592308 Area A2 - Socio Assistenziale CAPITOLATO SPECIALE Art. 1 OGGETTO Costituisce oggetto del presente

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO CAPITOLATO SPECIALE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PISTA CICLABILE DI C.DA ACQUAFREDDA ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE La concessione ha per oggetto la gestione della

Dettagli

DISCIPLINARE DELLE ATTIVITA DI TRASPORTO SOCIALE IN FAVORE DI CITTADINI ANZIANI E DIVERSAMENTE ABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI IMPRUNETA

DISCIPLINARE DELLE ATTIVITA DI TRASPORTO SOCIALE IN FAVORE DI CITTADINI ANZIANI E DIVERSAMENTE ABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI IMPRUNETA All. A DISCIPLINARE DELLE ATTIVITA DI TRASPORTO SOCIALE IN FAVORE DI CITTADINI ANZIANI E DIVERSAMENTE ABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI IMPRUNETA Art.1 CAMPO DI APPLICAZIONE Il presente disciplinare regola

Dettagli

Prot. n. 1082/B15 Casalpusterlengo, 18/03/2014 BANDO PUBBLICO PER LA SELEZIONE ED IL RECLUTAMENTO DI PERSONALE ESPERTO ESTERNO DI MADRELINGUA INGLESE

Prot. n. 1082/B15 Casalpusterlengo, 18/03/2014 BANDO PUBBLICO PER LA SELEZIONE ED IL RECLUTAMENTO DI PERSONALE ESPERTO ESTERNO DI MADRELINGUA INGLESE MIUR Istituto Comprensivo di Casalpusterlengo Via Olimpo, 6 26841 CASALPUSTERLENGO (LO) Tel 037781940 037784379 Fax 037784363 0377910463 Codice Fiscale 90518620159 EMail: loic80900d@istruzioneit Prot n

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO 2 DI ARZIGNANO Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di I grado, Centro Territoriale Permanente/ Istruzione in Età Adulta

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVIZIO INDAGINI FINANZIARIE

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVIZIO INDAGINI FINANZIARIE DEFINIZIONI Ai fini del presente contratto si intende per: - Contratto : denominato anche Contratto per l uso del Servizio Indagini Finanziarie indica le presenti Condizioni Generali di Contratto, la Richiesta

Dettagli

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S.

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. Servizio per la fornitura di prestazioni di radioterapia su pazienti in trattamento presso l Istituto Oncologico Veneto. * * * * * * CIG N.1136442D97

Dettagli