EMC (2004/108/CE) AUTOMOTIVE (2004/104/CE)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EMC (2004/108/CE) AUTOMOTIVE (2004/104/CE)"

Transcript

1 Centro Ricerche Compatibilità Elettromagnetica le nuove Direttive EMC (2004/108/CE) ed AUTOMOTIVE (2004/104/CE) Martedì 21 Giugno 2005 Sala Giolitti Centro Congressi Torino Incontra Relatore: Ing. M. Audone DIRETTIVA 2004/104/CE Direttiva 2004/104/CE della Commissione del 14 Ottobre 2004 che adegua al progresso tecnico la direttiva 72/245/CEE del Consiglio relativa alle perturbazioni radioelettriche (compatibilità elettromagnetica) dei veicoli a motore e che modifica la direttiva 70/156/CEE concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative all omologazione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi 1

2 DIRETTIVA 2004/104/CE 13 Novembre 2004 : pubblicazione sulla GU L266 la Direttiva 2004/104/CE del 14 Ottobre Novembre 2004 / 31 Dicembre 2005 : periodo di tempo entro cui gli Stati Membri devono recepire la Direttiva 1 Gennaio 2006 : a partire da tale data tutti gli Stati Membri sono obbligati ad accettare la 2004/104/CE pur permanendo le vecchie procedure adottate. DIRETTIVA 2004/104/CE 1 Luglio 2006 : a partire da tale data tutti gli Stati Membri sono obbligati ad applicare la 2004/104/CE e a rifiutare ogni altra omologazione 1 Gennaio 2009 : - valgono solo i certificati di conformità rispetto i veicoli omologati secondo 72/245/CEE modificata dalla 2004/104/CE - i componenti e le singole unità tecniche dovranno essere omologate secondo 72/245/CEE modificata dalla 2004/104/CE 2

3 Allegato I par.2: DEFINIZIONI - Par : nuovo Funzioni legate all Immunità: - funzioni legate direttamente al controllo del veicolo - funzioni legate alla protezione del conducente - funzioni che se perturbate possono confondere il conducente - funzioni relative alla funzionalità del Bus - funzioni relative a dati legislativi (tachigrafo odometro..) Allegato I par.3: DOMANDA di OMOLOGAZIONE CEE - Par 3.1.8: nuovo Il costruttore del veicolo comunicherà bande di frequenza, livelli di potenza, posizioni dell antenna e istruzioni per installare trasmettitori di radiofrequenze, anche se il veicolo non ne fosse dotato all atto dell omologazione. Ciò riguarda tutti i servizi di radiocomunicazione mobile di norma usati sui veicoli. Tali informazioni saranno pubblicamente disponibili dopo l omologazione. I costruttori di veicoli devono dimostrare che i trasmettitori non influiscono negativamente sulle prestazioni del veicolo. 3

4 Allegato I par.3: DOMANDA di OMOLOGAZIONE CEE - Par 3.2.1: nuovo E stato aggiunto un diagramma a blocchi con cui si evidenzia l applicabilità della Direttiva ai sistemi/componenti elettrici ed elettronici utilizzabili a bordo vettura. Allegato I par.3: DOMANDA di OMOLOGAZIONE CEE - Par e 3.2.9: nuovi Aggiunto un paragrafo relativo alle parti di ricambio che non necessitano di ulteriore omologazione se sono marchiate con un numero identificativo e sono identiche alle parti originali già omologate. Specificate responsabilità costruttore apparati After-market. Allegato I par.4: OMOLOGAZIONE - Par : nuovo L omologazione di componenti/sistemi che sono trasmettitori RF intenzionali DEVE essere corredata da linee guida per l installazione. Tra queste può figurare la necessità di utilizzare esclusivamente antenne esterne. 4

5 Allegato I par.6: SPECIFICHE - Par : nuovo Specifica i test da effettuare su veicolo (emissione ed immunità irradiate) - Par : nuovo Specifica i test da effettuare su componente (emissione ed immunità irradiate e condotte) - Par 6.8: nuovo Specifica i test ex novo sull immunità alle interferenze transitorie condotte sulle linee di alimentazione - Par 6.9: nuovo Specifica i test ex novo sulle emissioni condotte Allegato I par.8: ECCEZIONI - Par 8.2 e 8.3: modificati Specifica i veicoli e gli apparati che non devono essere sottoposti alle prove di immunità - Par 8.5: modificato Specifica gli apparati che non devono essere sottoposti alle prove di emissione condotta 5

6 Allegato IV : Emissioni a BANDA LARGA- VEICOLO - Par 1.2 e Par 2.1: sostituiscono par.3 par.5 e par. 4 Specificano il metodo di prova e le condizioni del veicolo da adottare, facendo esplicito riferimento alla CISPR 12 (Ed ) - Par 2.2: integra il par 4.1 Esplicita i componenti da attivare - Par 3.2 integra il par.2 Viene esplicitato come effettuare la misura (Rivelatore, RBW.) - Par 3.3 sostituisce par. 6 Viene definito come effettuare la scansione in frequenza (rif CISPR 12) In particolare viene esplicitato cosa può essere concesso ai Laboratori Accreditati secondo la ISO/IEC Allegato V : Emissioni a BANDA STRETTA- VEICOLO - Par 1.2: sostituiscono par.3 par.5 Specifica il metodo da adottare, facendo esplicito riferimento alla CISPR 12 (Ed ) - Par 2: integra/modifica il par 4 Esplicita le condizioni operative - Par 3.2 integra il par.2 Viene esplicitato il Rivelatore - Par 3.3 sostituisce par. 6 Viene definito come effettuare la scansione in frequenza (rif CISPR 12) In particolare viene esplicitato cosa può essere concesso ai Laboratori Accreditati secondo la ISO/IEC

7 Allegato VI : Immunità ai Campi elettrom.- VEICOLO - Par 1.2: sostituisce par.3 par.5 e par. 7 Specifica il metodo da adottare, facendo esplicito riferimento alla ISO DIS (2003) - Par 1.3: nuovo Viene specificato come procedere nel caso di veicoli di grandi dimensioni (l>12m, h>4m) rif ISO (1995) - Par 2.1.2/2.3: nuovi Esplicitano le condizioni minime di prova ed i criteri di fallimento da adottare Allegato VI : Immunità ai Campi elettrom.- VEICOLO Ciclo 50 km/h Vehicle speed 50 km/h ± 20% (vehicle driving the rollers). If the vehicle is equipped with a cruise control system, it shall be operational Dipped beams ON (manual mode) Front wiper ON (manual mode) maximum speed Direction indicator on driver s side ON Lighting OFF Criteri di fallimento Speed variation greater than ± 10 % of the nominal speed In case of automatic gearbox: change-of-gear ratio inducing a speed variation greater than ± 10 % of the nominal speed Complete stop of front wiper Frequency change (lower than 0,75 Hz or greater than 2,25 Hz) Duty cycle change (lower than 25 % or greater than 75 %) Adjustable suspension in normal position Unexpected significant variation 7

8 Allegato VI : Immunità ai Campi elettrom.- VEICOLO Ciclo 50 km/h Criteri di fallimento Driver s seat and steering wheel in medium position Unexpected variation greater than 10 % of total range Alarm unset Horn OFF Unexpected activation of alarm Unexpected activation of horn Airbag and safety restraint systems operational with inhibited passenger airbag if this function exists Unexpected activation Automatic doors closed Unexpected opening Adjustable endurance brake lever in normal position Unexpected activation Allegato VI : Immunità ai Campi elettrom.- VEICOLO Ciclo frenatura To be defined in brake cycle test plan. This must include operation of the brake pedal not necessarily an anti-lock brake system action. Criteri di fallimento Stop lights inactivated during cycle Brake warning light ON with loss of function Unexpected activation - Par 3.1: modifica par 6.1 e par Estensione del range di frequenza e introduzione della modulazione PM Par sostituisce par. 6 Viene definito come effettuare la scansione in frequenza (rif ISO ) In particolare viene esplicitato cosa può essere concesso ai Laboratori Accreditati secondo la ISO/IEC

9 Allegato VII : Emissioni a BANDA LARGA- UEE - Par 1.2 : sostituisce par.3 par.5 - Specifica il metodo di prova, facendo esplicito riferimento alla CISPR 25 (Ed.2002) - Par 2: integra il par 4.1 Esplicita le condizioni operative dell UEE: condizioni normali di funzionamento e carico massimo - Par 3.3 modifica il par.3.4 Differenza tra rumore di fondo e limiti: si passa da 10dB a 6dB - Par 4.3 sostituisce par. 6 Viene definito come effettuare la scansione in frequenza (rif CISPR 25) In particolare viene esplicitato cosa può essere concesso ai Laboratori Accreditati secondo la ISO/IEC Allegato VIII : Emissioni a BANDA STRETTA- UEE - Par 1.2: sostituisce par.3 par.5 Specifica il metodo di prova, facendo esplicito riferimento alla CISPR 25 (Ed.2002) - Par 2: integra/modifica il par 4.1 Esplicita le condizioni operative dell UEE: condizioni normali di funzionamento - Par 3.3 modifica il par.3.4 Differenza tra rumore di fondo e limiti: si passa da 10dB a 6dB - Par 4.3 sostituisce par. 6 Viene definito come effettuare la scansione in frequenza (rif CISPR 12) In particolare viene esplicitato cosa può essere concesso ai Laboratori Accreditati secondo la ISO/IEC

10 Allegato IX : Immunità ai Campi elettrom.- UEE - Par 1.2: sostituisce par.7 par.10 Viene fatto esplicito riferimento alle Norme ISO per ognuno dei metodi riconosciuto - Par 3.1 modificato Estensione del range di frequenza e introduzione della modulazione PM - Par 4 sostituisce par. 6 Viene definito come effettuare la scansione in frequenza (rif ISO :2002 ) In particolare viene esplicitato cosa può essere concesso ai Laboratori Accreditati secondo la ISO/IEC NUOVO Allegato X : Immunità ed Emissione di transitori UEE - Par 2: specifiche sull immunità alle interferenze transitorie condotte sulle linee di alimentazione Vengono definiti quali degli impulsi riportati nella ISO DIS :2002 devono essere considerati - Par 3: specifiche sulle emissioni condotte - Viene fatto riferimento alla ISO DIS :

Problematiche di Compatibilità Elettromagnetica nei Veicoli

Problematiche di Compatibilità Elettromagnetica nei Veicoli Problematiche di Compatibilità Elettromagnetica nei Veicoli Ing. Giovanni Tinè Istituto di Studi sui Sistemi Intelligenti per l'automazione Unità Operativa di Supporto di Palermo Via Dante Alighieri 12

Dettagli

Per quanto sopra definiamo che un apparato sottoposto alle prove di Compatibilità Elettromagnetica deve superare:

Per quanto sopra definiamo che un apparato sottoposto alle prove di Compatibilità Elettromagnetica deve superare: UNI EN ISO 9001-2000 LA COMPATIBILITA ELETTROMAGNETICA Dal 1 Gennaio 1996 è obbligatoria nei Paesi della Comunità Europea la Direttiva 89/336/CEE relativa alla Compatibilità Elettromagnetica ovvero le

Dettagli

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Premessa Questo prodotto è stato pensato e progettato, per poter essere installato, sia sulle vetture provviste di piattaforma CAN che su

Dettagli

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride.

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. 5 12 ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. UN BAMBINO/ONE CHILD Su questo gioco può salire al massimo un bambino.

Dettagli

DAGLI INVERTER INTELLIGENTI ALLA SMART GRID

DAGLI INVERTER INTELLIGENTI ALLA SMART GRID technology focus DAGLI INVERTER INTELLIGENTI ALLA SMART GRID Contributo allo sviluppo della caratterizzazione sperimentale delle Smart Grids Alessandro Zuccato, CREI-Centro Ricerca Elettronica Industriale

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

ERGON. ARATRI SEMIPORTATI REVERSIBILI MONORUOTA SEMI-MOUNTED REVERSIBLE PLOUGHS-single wheel

ERGON. ARATRI SEMIPORTATI REVERSIBILI MONORUOTA SEMI-MOUNTED REVERSIBLE PLOUGHS-single wheel ERGON ARATRI SEMIPORTATI REVERSIBILI MONORUOTA SEMI-MOUNTED REVERSIBLE PLOUGHS-single wheel Aratri semiportati reversibili monoruota Il semiportato reversibile monoruota NARDI ERGON è un aratro versatile

Dettagli

IDENTIFICAZIONE PRODOTTO:

IDENTIFICAZIONE PRODOTTO: RAPPORTO DI PROVA N.029-13 SOCIETÀ: 3P Elettonica S.r.l. INDIRIZZO: Via Albanese, 30 CITTÀ: Bari IDENTIFICAZIONE PRODOTTO: TIPO: Centrale antintrusione MATRICOLA: 3P100-26 MODELLO: Infinity 8 CODICE: EUT/015-13

Dettagli

DISTRIBUTORI PER RIBALTABILI DISTRIBUTOR VALVES FOR DUMPERS DEVIATORI E DISTRIBUTORI/VALVE AND DISTRIBUTOR

DISTRIBUTORI PER RIBALTABILI DISTRIBUTOR VALVES FOR DUMPERS DEVIATORI E DISTRIBUTORI/VALVE AND DISTRIBUTOR 07 DISTRIBUTORI PER RIBALTABILI DISTRIBUTOR VALVES FOR DUMPERS DEVIATORI E DISTRIBUTORI/VALVE AND DISTRIBUTOR INDICE INDEX DISTRIBUTORI/DISTRIBUTORS 5 D125 2 SEZIONI/2-WAY VALVES 5 D126 3 SEZIONI/3-WAY

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE DIREZIONE GENERALE M.C.T.C. IV Direzione Centrale Div. 41 CIRCOLARE N. 104/95

MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE DIREZIONE GENERALE M.C.T.C. IV Direzione Centrale Div. 41 CIRCOLARE N. 104/95 MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE DIREZIONE GENERALE M.C.T.C. IV Direzione Centrale Div. 41 CIRCOLARE N. 104/95 Prot. N. 1809/4110/0 D.C. IV n. A042 Roma, 31 maggio 1995 OGGETTO: Pneumatici per

Dettagli

Allegato 2. Parco veicolare e mobilità del personale e degli utenti

Allegato 2. Parco veicolare e mobilità del personale e degli utenti Allegato 2 Parco veicolare e mobilità del personale e degli utenti Il presente Allegato tecnico è così composto: 1. Normativa di settore 2. Criteri per il parco veicolare e la mobilità del personale e

Dettagli

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Scheda 1 di 7 ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 App. per il trattamento delle informazioni (ITE), Terminali radio e di telecomunicazione Caratteristiche di immunità EN 55024:1998 EN 55024/A1:2001

Dettagli

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Scheda 1 di 5 ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Apparati radio e apparati ausiliari / Radio and ancillary equipment Misura di emissione di spurie dei ricevitori / Receiver spurious emission (Intervallo

Dettagli

Più di mille referenze in tutto il mondo More than one thousand references all over the world

Più di mille referenze in tutto il mondo More than one thousand references all over the world Il é un mezzo ferroviario leggero ed economico in grado di sfruttare l aderenza della gomma sul binario permettendo grandi prestazioni di traino. La vasta gamma dei prevede modelli a trazione elettrica

Dettagli

PARLAMENTO EUROPEO. Documento di seduta

PARLAMENTO EUROPEO. Documento di seduta PARLAMENTO EUROPEO 1999 Documento di seduta 2004 C5-0474/2001 2000/0211(COD) IT 22.10.01 Posizione comune definita dal Consiglio il 16 ottobre 2001 in vista dell'adozione delle direttiva del Parlamento

Dettagli

NORME APPLICABILI PER LE QUALIFICHE DI TIPO NUCLEARE DEGLI EQUIPAGGIAMENTI ELETTRICI/ELETTRONICI DI SICUREZZA NUMERO DI RIFERIMENTO

NORME APPLICABILI PER LE QUALIFICHE DI TIPO NUCLEARE DEGLI EQUIPAGGIAMENTI ELETTRICI/ELETTRONICI DI SICUREZZA NUMERO DI RIFERIMENTO NORME APPLICABILI PER LE QUALIFICHE DI TIPO NUCLEARE DEGLI EQUIPAGGIAMENTI ELETTRICI/ELETTRONICI DI SICUREZZA TITOLO CEI/IEC 60780 Nuclear power plants Electrical equipment of the safety system Qualification

Dettagli

FAKT Centro Laboratori Automotive. Esperienza nelle prove automotive

FAKT Centro Laboratori Automotive. Esperienza nelle prove automotive FAKT Centro Laboratori Automotive FAKT S.r.l. Via Lithos, 53 I-25086 Rezzato (BS) Tel.: (+39) 030 2592700 Fax.: (+39) 030 2590395 E-mail: info@fakt.it Web: www.fakt.it Esperienza nelle prove automotive

Dettagli

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Corso di laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Trasmettitore

Dettagli

ETR1000/V300ZEFIRO Il treno del futuro

ETR1000/V300ZEFIRO Il treno del futuro ETR1000/V300ZEFIRO Il treno del futuro Date: 01/07/15 Preparato da: Diego Canetta Technical Project Manager Bombardier Transportation 2015/01/26 Dall idea 2 lla realtà! Bombardier Inc. or its subsidiaries.

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' CE CE DECLARATION OF CONFORMITY

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' CE CE DECLARATION OF CONFORMITY CE - 460-N - 121009 Il sottoscritto, rappresentante il costruttore: The undersigned, representing the manufacturer: Via A.Meucci, 10-20094 CORSICO MI - Italy dichiara sotto la propria responsabilità che

Dettagli

La Compatibilità Elettromagnetica ad Ancona: l Esperienza di un Percorso Inverso

La Compatibilità Elettromagnetica ad Ancona: l Esperienza di un Percorso Inverso La Compatibilità Elettromagnetica ad Ancona: l Esperienza di un Percorso Inverso Graziano Cerri Dipartimento di Ingegneria Biomedica, Elettronica e Telecomunicazioni Università Politecnica delle Marche

Dettagli

LE 70 : CONTROLLORE GENERICO A 70 PIN PER MACCHINE MEDIO- GRANDI

LE 70 : CONTROLLORE GENERICO A 70 PIN PER MACCHINE MEDIO- GRANDI website maker LE 70 : CONTROLLORE GENERICO A 70 PIN PER MACCHINE MEDIO- GRANDI Codice prodotto: LE 70 1 / 6 2 / 6 DESCRIZIONE LE70 è un controllore programmabile per applicazioni su qualunque tipo di macchine.

Dettagli

B) COERENZA DEI DOMINI DEL TEMPO E DELLA FREQUENZA

B) COERENZA DEI DOMINI DEL TEMPO E DELLA FREQUENZA Comb Generator Coassiale Controllo di sistema con Refrad e accoppiatore d antenna HAIDER, H. Arc Seibersdorf research GmbH, A- 2444 Seisberdorf, Austria, harald.haider@arcs.ac.at KOLB, G. Arc Seibersdorf

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO per i TRASPORTI, la NAVIGAZIONE ed i SISTEMI INFORMATIVI e STATISTICI DIREZIONE GENERALE TERRITORIALE DEL NORD-EST CENTRO PROVA AUTOVEICOLI di

Dettagli

Macchine ad Impatto Impact machines

Macchine ad Impatto Impact machines Macchine ad Impatto Impact machines Macchine ad impatto S6 S5 S4 Queste macchine sono idonee per marcare, rivettare, ribadire, cianfrinare, numerare, fustellare, tranciare ecc. ed in tutte quelle operazioni

Dettagli

+ 0V. Alimentazione elettrica V CC 12 30 ripple compreso. ma V. Precisione di posizionamento % 0,003 incl. Oversampling. ma V. ma V.

+ 0V. Alimentazione elettrica V CC 12 30 ripple compreso. ma V. Precisione di posizionamento % 0,003 incl. Oversampling. ma V. ma V. 89 410/115 ID EWM-S-AA SCHEDA CON SETUP DIGITAlE PER Il CONTROllO DI POSIZIONE DEllA CORSA CON FEEDbACk ANAlOGICO IN ANEllO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO SEGNALE

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, PER LE POLITICHE DEL PERSONALE E GLI AFFARI GENERALI Direzione Generale per la programmazione

Dettagli

La generazione futura di guarnizioni per freni a tamburo

La generazione futura di guarnizioni per freni a tamburo La generazione futura di guarnizioni per freni a tamburo Meritor un marchio ArvinMeritor La generazione futura di guarnizioni per freni a tamburo ArvinMeritor è un grande fornitore mondiale di prim ordine

Dettagli

Seminario Keysight Microlease

Seminario Keysight Microlease Seminario Keysight Microlease Aprile 2015 Ambienti di prova anecoici Roadshow Testing efficace Microlease Keysight Ambienti di prova anecoici Torino, 13 Aprile 2015 Milano, 15 Aprile 2015 Padova, 17 Aprile

Dettagli

EN IT. Computer Manual. Manuale computer. Console

EN IT. Computer Manual. Manuale computer. Console Computer Manual Manuale computer EN IT Console www.energetics.eu Table of contents / Indice 1. English....................................... p. 4 2. Italiano....................................... p.

Dettagli

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide Newsletter Application 4/2007 OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella APPLICABILITÀ: CONTROLLO NUMERICO itnc 530 DA VERSIONE SOFTWARE 340 49x-03 REQUISITI HARDWARE: MC 420

Dettagli

CARATTERISTICHE FEATURES

CARATTERISTICHE FEATURES Rev. 04 ARGANO - GEAR-BO MR26 CARATTERISTICHE Gli argani Sicor sono costruiti in osservanza della direttiva: 95/16/CE EN ISO 12100/1/2 EN 81-1 : 2008 EN 81-80 : 2004 Le lavorazioni sono eseguite con macchine

Dettagli

Misure di compatibilità elettromagnetica (EMC: ElectroMagnetic Compatibility)

Misure di compatibilità elettromagnetica (EMC: ElectroMagnetic Compatibility) Misure di compatibilità elettromagnetica (EMC: ElectroMagnetic Compatibility) Compatibilità Elettromagnetica sta ad indicare l idoneità di un apparecchio o di un sistema a funzionare nel proprio campo

Dettagli

AUTOMAZIONI PER PORTE BATTENTI

AUTOMAZIONI PER PORTE BATTENTI AUTOMAZIONI PER PORTE BATTENTI AUTOMATIONS FOR SWING DOORS Modernità, compattezza ed affidabilità: tre semplici concetti che riassumono al meglio le automazioni per porte battenti myone. Se a queste caratteristiche

Dettagli

MOS. illustration guide

MOS. illustration guide MOS illustration guide Crossover installation Crossover setting Recommended System Setup with MOS.X2P and MOS.X2K crossover Suggerimento di taratura con MOS.X2P e MOS.X2K crossover Crossover Connection

Dettagli

KalibraDRY modello N 4.0

KalibraDRY modello N 4.0 RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT Titolo (Title): Misura di emissioni elettromagnetiche su: KalibraDRY modello N 4.0 Richiedente (Customer): - Ente/Società (Dept./Firm): S.K.M. s.r.l. (Soluzioni Kalibrate

Dettagli

ERSEC: un sistema di misura multisensore per guida autonoma di veicoli intelligenti. Gabriella Caporaletti EICAS Automazione S.p.A

ERSEC: un sistema di misura multisensore per guida autonoma di veicoli intelligenti. Gabriella Caporaletti EICAS Automazione S.p.A ERSEC: un sistema di misura multisensore per guida autonoma di veicoli intelligenti Gabriella Caporaletti EICAS Automazione S.p.A Si parte da lontano 1992-97: SISTEMA INTEGRATO DI CONTROLLO VETTURA DRIVE-BY-COMPUTER

Dettagli

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Scheda 1 di 10 ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Apparati digitali Misura dei disturbi condotti ai morsetti di alimentazione (0,15-30 MHz) Misura dei disturbi irradiati (30-1000 MHz) Apparecchi elettrodomestici

Dettagli

Le sorgenti di incertezza in una catena di misura EMC

Le sorgenti di incertezza in una catena di misura EMC Giornata di Studio IEEE Milano, 20 Febbraio 2009 Le sorgenti di incertezza in una catena di misura EMC Relatore: G. Borio LACE Corep gborio@corep.it www.lace.corep.it 1 [Usseglio, fraz.. Margone Valli

Dettagli

Autoscuola Marche - http://www.autoscuolamarche.com/ DIRETTIVA 2012/36/UE DELLA COMMISSIONE del 19 novembre 2012

Autoscuola Marche - http://www.autoscuolamarche.com/ DIRETTIVA 2012/36/UE DELLA COMMISSIONE del 19 novembre 2012 DIRETTIVA 2012/36/UE DELLA COMMISSIONE del 19 novembre 2012 recante modifica della direttiva 2006/126/CE del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la patente di guida LA COMMISSIONE EUROPEA, (Testo

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2006/771/CE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2006/771/CE) L 312/66 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 11.11.2006 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 9 novembre 2006 relativa all armonizzazione dello spettro radio per l'utilizzo da parte di apparecchiature a corto

Dettagli

Compatibilità elettromagnetica

Compatibilità elettromagnetica Compatibilità elettromagnetica Il Laboratorio ENEA di prove EMC/EMI Paolo D Atanasio Laboratorio di Campi Elettromagnetici Qualificazione di sistemi e componenti in ambito nucleare ENEA Centro Ricerche

Dettagli

Qualità e Sicurezza A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 18 aprile 2013. La Sicurezza Funzionale nel settore delle due ruote a motore

Qualità e Sicurezza A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 18 aprile 2013. La Sicurezza Funzionale nel settore delle due ruote a motore 18 aprile 2013 La Sicurezza Funzionale nel settore delle due ruote a motore Federico Vitale Regulatory Affairs Manager Confindustria ANCMA Indice ❶ Uno sguardo veloce al mercato delle 2 ruote a motore

Dettagli

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale 18 aprile 2012 Il punto di vista dell OEM sulla norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale dei veicoli: la sfida dell integrazione nei processi aziendali Marco Bellotti Functional Safety Manager Contenuti

Dettagli

RISPOSTE ALLE DOMANDE PRESENTATE IN OCCASIONE DEL CICLO DI SEMINARI Sicurezza dei prodotti e marcatura CE Torino, 26/06/2012 Alessandria, 28/06/2012

RISPOSTE ALLE DOMANDE PRESENTATE IN OCCASIONE DEL CICLO DI SEMINARI Sicurezza dei prodotti e marcatura CE Torino, 26/06/2012 Alessandria, 28/06/2012 RISPOSTE ALLE DOMANDE PRESENTATE IN OCCASIONE DEL CICLO DI SEMINARI Sicurezza dei prodotti e marcatura CE Torino, 26/06/2012 Alessandria, 28/06/2012 Cuneo, 2/07/2012 Biella, 9/7/2012 Asti, 16/7/2012 Domande

Dettagli

Macchina per il cambio dell olio e il lavaggio del cambio automatico

Macchina per il cambio dell olio e il lavaggio del cambio automatico 1 Macchina per il cambio dell olio e il lavaggio del cambio automatico Manuale operativo Sicurezza Il presente manuale è rivolto al personale d officina coinvolto in operazioni di manutenzione ordinaria

Dettagli

Raccomandazioni e dichiarazione del fabbricante Emissioni elettromagnetiche ed immunità

Raccomandazioni e dichiarazione del fabbricante Emissioni elettromagnetiche ed immunità Raccomandazioni e dichiarazione del fabbricante Emissioni elettromagnetiche ed immunità Italiano Pagina AirSense 10 AirCurve 10 1-3 S9 Series 4-6 Stellar 7-9 ApneaLink ApneaLink Plus ApneaLink Air 10-12

Dettagli

Smart Dupline Gateway SBWEB BACnet Modello SB2WEB24

Smart Dupline Gateway SBWEB BACnet Modello SB2WEB24 Smart Dupline ateway SWE Cnet Modello S2WE24 Controller Cnet per sistemi HVC e sistemi d illuminazione Porta per comunicazioni Cnet/IP e Modbus/ TCP Porta Modbus-RTU master RS485 per il collegamento dei

Dettagli

IDENTIFICAZIONE PRODOTTO:

IDENTIFICAZIONE PRODOTTO: RAPPORTO DI PROVA N.028-13 SOCIETÀ: 3P Elettonica S.r.l. INDIRIZZO: Via Albanese, 30 CITTÀ: Bari IDENTIFICAZIONE PRODOTTO: TIPO: Centrale antintrusione MATRICOLA: 3P200-26 MODELLO: Infinity 32/128 CODICE:

Dettagli

Machinery safety directives

Machinery safety directives Machinery safety directives General directives, national (Italy) Italian directives: D.Lgs. 81/2008, ha abrogato e sostituito, tra gli altri, il D.Lgs. 626/94. Direttiva macchine: Direttiva 98/37/CE recepita

Dettagli

LACE - Club CE. The EMC and CE Problem Solver Attività e Servizi. G. Borio V. Ormezzano LACE Corep gborio@corep.it www.lace.corep.

LACE - Club CE. The EMC and CE Problem Solver Attività e Servizi. G. Borio V. Ormezzano LACE Corep gborio@corep.it www.lace.corep. LACE - Club CE The EMC and CE Problem Solver Attività e Servizi G. Borio V. Ormezzano LACE Corep gborio@corep.it www.lace.corep.it LACE: The EMC problem solver Fantasia o Realtà? 2 Questa presentazione

Dettagli

veicoli elettrici www.exelentia.it

veicoli elettrici www.exelentia.it veicoli elettrici 833 843 943 563 XTR 343 N. CAR 363 N.CAR 966 946 XTR PLUS PASSEGGERI 366 N.CAR 986 378 N.CAR 148 PASSEGGERI Modello/ Model Lunghezza/ Length (mm) 833 843 943 563 343 363 966 964 366 986

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 8.3.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 65/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 195/2013 DELLA COMMISSIONE del 7 marzo 2013 che modifica la direttiva 2007/46/CE del Parlamento

Dettagli

AC490PRO - AC590PRO - AC690PRO

AC490PRO - AC590PRO - AC690PRO AC490PRO - AC590PRO - AC690PRO Recovery-Recycling-Recharging A/C Service Stations ITA PROGRAMMA DI LAVAGGIO INTEGRATO INTEGRATED FLUSHING KIT PROGRAM ENG DP0153 BANCA DATI INTEGRATA AGGIORNABILE INTEGRATED

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico 1 VISTO il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle assicurazioni private ed in particolare l articolo 132, recante Obbligo a contrarre;

Dettagli

RECEPIMENTO ITALIANO D. Lgs. 17/2010

RECEPIMENTO ITALIANO D. Lgs. 17/2010 NUOVA DIRETTIVA MACCHINE 206/42/CE NUOVA DIRETTIVA MACCHINE 206/42/CE E RELATIVO E RELATIVO RECEPIMENTO ITALIANO D. Lgs. 17/2010 22 febbraio 2013 & 1 marzo 2013 22 f bb i 2013 & 1 2013 Ordine degli Ingegneri

Dettagli

alla norma tecnica Giorgio Belussi - IMQ

alla norma tecnica Giorgio Belussi - IMQ La conformità del prodotto alla norma tecnica Giorgio Belussi - IMQ SICUREZZA 2010 Fieramilano Milano, 18 novembre 2010 Workshop A.I.PRO.S. La certificazione dei Sistemi di Sicurezza Certificazione di

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA EMC FNL 082/03

RAPPORTO DI PROVA EMC FNL 082/03 Laboratorio Accreditato di Compatibilità Elettromagnetica (EMC) Direzione e Stabilimento: Via EDison, 217-20019 SETTIMO MILANESE (MI) Tel. 0039-024890462 r.a. - Fax 0039-024890338 E-mail: info@finlab.it

Dettagli

Definizione di compatibilità elettromagnetica (EMC)

Definizione di compatibilità elettromagnetica (EMC) Definizione di compatibilità elettromagnetica (EMC) Scienza che studia la capacità di una qualsiasi apparecchiatura di funzionare in modo soddisfacente in un ambiente soggetto a disturbi elettromagnetici,

Dettagli

CARATTERISTICHE FEATURES

CARATTERISTICHE FEATURES Rev. 04 CARATTERISTICHE Gli argani Sicor sono costruiti in osservanza della direttiva: 95/16/CE EN ISO 12100/1/2 EN 81-1 : 2008 EN 81-80 : 2004 Le lavorazioni sono eseguite con macchine di precisione CNC;

Dettagli

DOTTORATO DI RICERCA IN INGEGNERIA MECCANICA E INDUSTRIALE XX CICLO

DOTTORATO DI RICERCA IN INGEGNERIA MECCANICA E INDUSTRIALE XX CICLO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA MECCANICA E INDUSTRIALE DOTTORATO DI RICERCA IN INGEGNERIA MECCANICA E INDUSTRIALE XX CICLO Dottoranda: VITTORIA SERRAO Titolo della Tesi: STUDIO DELLE PROBLEMATICHE DI COMPATIBILITÀ

Dettagli

RADIOPROTEZIONE Basi delle Normative Internazionali Normativa italiana e legislazione

RADIOPROTEZIONE Basi delle Normative Internazionali Normativa italiana e legislazione RADIOPROTEZIONE Basi delle Normative Internazionali Normativa italiana e legislazione Chiara Zaniboni 18 marzo 2005 Criteri protezionistici e normativi: Organismi internazionali Diverse organizzazioni

Dettagli

Ing. Marco De Mitri www.marcodemitri.it

Ing. Marco De Mitri www.marcodemitri.it Ing. Marco De Mitri www.marcodemitri.it 1 Il problema dei consumi Esigenza: risparmiare sui costi di gestione specie per chi utilizza per lavoro i mezzi di trasporto Non sempre però le prestazioni dichiarate

Dettagli

Università degli studi di Napoli Federico II - Facoltà d Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni

Università degli studi di Napoli Federico II - Facoltà d Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Questo è lo spettro di un segnale FM a 50 MHz. La fm è 10kHz, di conseguenza fp=2,4x10khz =24kHz Siccome si può settare con precisione la frequenza modulata usando un analizzatore di spettro e siccome

Dettagli

Politecnico di Torino

Politecnico di Torino olitecnico di Torino Laurea Specialistica in Ingegneria A.A. 2005/2006 Corso di COMATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA Misura in camera anecoica del guadagno di un antenna Yagi Barbagallo Giuseppe matr. 126521

Dettagli

INTRECTOR ISTRUZIONI PER L USO SISTEMA DI VITRECTOMIA PORTATILE COD. PROD.: 71200

INTRECTOR ISTRUZIONI PER L USO SISTEMA DI VITRECTOMIA PORTATILE COD. PROD.: 71200 INTRECTOR SISTEMA DI VITRECTOMIA PORTATILE COD. PROD.: 71200 ISTRUZIONI PER L USO Insight Instruments, Inc. 2580 SE Willoughby Blvd, Stuart, FL 34994, Stati Uniti Tel: 772-219-9393; Stati Uniti: 800-255-8354

Dettagli

Apparati di radiodiffusione AM ed FM. Tratto dal testo di Cecconelli Tomassini Le Telecomunicazioni

Apparati di radiodiffusione AM ed FM. Tratto dal testo di Cecconelli Tomassini Le Telecomunicazioni Apparati di radiodiffusione AM ed FM Tratto dal testo di Cecconelli Tomassini Le Telecomunicazioni 1 Trasmettitori a modulazione di ampiezza Un trasmettitore per radiodiffusione ha il compito di convertire

Dettagli

Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001

Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001 Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001 Cesare Gallotti Milano, 14 marzo 2011 Agenda Presentazione

Dettagli

Istruzioni sull esonero dall approvazione del tipo

Istruzioni sull esonero dall approvazione del tipo Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni DATEC Ufficio federale delle strade USTRA Berna, 27 febbraio 2014 Istruzioni sull esonero dall approvazione del tipo

Dettagli

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete 230/230 230/230 2300 2300 350 350 CFL W

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete 230/230 230/230 2300 2300 350 350 CFL W Serie 18 - Rilevatore di movimento 10 A SERIE 18 Caratteristiche Rilevatore di movimento a infrarossi Dimensioni ridotte Dotato di sensore crepuscolare e tempo di ritardo Utilizzabile in qualsiasi posizione

Dettagli

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Scheda 1 di 5 ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Apparecchiature a bassa tensione. Parte 1: Regole generali Low-voltage switchgear and controlgear. Part 1: General rules Inclinazioni statiche (angolo=22,5

Dettagli

Dispositivi Medici Direttive

Dispositivi Medici Direttive Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Medica Dispositivi Medici Direttive La Comunità Europea (CE) Secondo gli accordi comunitari il Parlamento

Dettagli

/ < " DI MANAGEMENT C RTI ICA ISTEM )3/ )3/ ä - "

/ <  DI MANAGEMENT C RTI ICA ISTEM )3/ )3/ ä - 64B ATTUATORE ELETTRICO - ELECTRIC ACTUATOR VERSIONE STANDARD 0-90 ( 0-180 - 0-270 ) STANDARD VERSION 0-90 (ON REQUEST 0-180 - 0-270 ) 110V AC 220V AC 100-240 AC CODICE - CODE 85H10001 85H20001 85H00003

Dettagli

Scheda di rete 10/100/1000Mbps USB3.0, USB Hub

Scheda di rete 10/100/1000Mbps USB3.0, USB Hub USB-0502 Versione H/w: 1 Scheda di rete 10/100/1000Mbps USB3.0, USB Hub Connessione facile e veloce con l\\\'usb L\\\'adattatore di rete Gigabit USB LevelOne con Hub a 3 Porte USB consente di collegarsi

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 397/2013 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (UE) N. 397/2013 DELLA COMMISSIONE L 120/4 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 1.5.2013 REGOLAMENTO (UE) N. 397/2013 DELLA COMMISSIONE del 30 aprile 2013 che modifica il regolamento (CE) n. 443/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio

Dettagli

Circuiti non lineari

Circuiti non lineari Circuiti non lineari Parametri sistemi nonlineari Compressione del Guadagno PO (dbm) fondamentale db 2 a armonica Al crescere della potenza in ingresso il guadagno satura. La P I a cui la caratteristica

Dettagli

ITALIANO DICEMBRE 2011 seconda edizione

ITALIANO DICEMBRE 2011 seconda edizione MD 600P - FM Manufactured and developed for Broadcast applications, this Mosfet technology amplifier guarantees an output power of 600 W on 50 Ω. If coupled accordingly it is the ideal for 1KW to 10 KW

Dettagli

Mondo Giochi s.r.l. Zona Industriale ASI Nord 81025 Marcianise CE Tel./Fax 0823821761 mondogiochi@imc.it CHAMPIONS CORNER MG 860

Mondo Giochi s.r.l. Zona Industriale ASI Nord 81025 Marcianise CE Tel./Fax 0823821761 mondogiochi@imc.it CHAMPIONS CORNER MG 860 CHAMPIONS CORNER MG 860 Modalità d uso Quando il distributore è in modalità stand by e sul display visualizza la scritta in servizio Costo prodotto.. significa che il giocatore può inserire monete o banconote

Dettagli

Luci Fendinebbia / Fog Lights 137. Luci Retronebbia / Rear Fog Lights 139. Luci Emergenza / Emergency Lights 141

Luci Fendinebbia / Fog Lights 137. Luci Retronebbia / Rear Fog Lights 139. Luci Emergenza / Emergency Lights 141 INDICE INDEX 135 Luci Fendinebbia / Fog Lights 137 Luci Retronebbia / Rear Fog Lights 139 Luci Emergenza / Emergency Lights 141 Lunotto Termico / Heated Rear Window 143 Tergilavalunotti /Rear Window Washer

Dettagli

Opzione Auto-FiO2 (CLiO2 ) Avea. Manuale dell operatore Appendice

Opzione Auto-FiO2 (CLiO2 ) Avea. Manuale dell operatore Appendice Opzione Auto-FiO2 (CLiO2 ) Avea Opzione Auto-FiO 2 (CLiO 2 ) Avea ii L2814 104 Revisione E Opzione Auto-FiO 2 (CLiO 2 ) Avea Questo documento è protetto dalle leggi statunitensi ed internazionali in materia

Dettagli

FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM

FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM FRAMES UNA GAMMA DEDICATA Rollbox 40 e 60 sono tende a rullo filtranti ed oscuranti specifiche per installazione diretta senza foratura su serramenti in alluminio.

Dettagli

IL SISTEMA FERROVIARIO: linee in rete, ruolo tecnico, energetico, economico e tecnologico

IL SISTEMA FERROVIARIO: linee in rete, ruolo tecnico, energetico, economico e tecnologico IL SISTEMA FERROVIARIO: linee in rete, ruolo tecnico, energetico, economico e tecnologico prof. ing. Bruno DALLA CHIARA POLITECNICO DI TORINO Ingegneria, Dip. DIATI Trasporti 1 Mercato ed economia nei

Dettagli

Refrigerators at positive temperature Laboratory refrigerators for clinical and scientific use lamiera d acciaio preverniciata bianca (Mod. AF 700 TP/AC). 2 ante per il Mod. AF 1500 TP/AC o 1500 TP/AV.

Dettagli

n DTZA0002 Rev.00 DTZA0002.doc Pag 1

n DTZA0002 Rev.00 DTZA0002.doc Pag 1 DTZA0002.doc Pag 1 INTRODUZIONE La Hydr-app invita l utilizzatore ad attenersi alle istruzioni riportate su questo Manuale. Questo Manuale è indirizzato a personale specializzato e competente e fornisce

Dettagli

CARATTERISTICHE FEATURES

CARATTERISTICHE FEATURES Rev. 01 CARATTERISTICHE Gli argani Sicor sono costruiti in osservanza della direttiva: 95/16/CE EN ISO 12100/1/2 EN 81-1 : 2008 EN 81-80 : 2004 Le lavorazioni sono eseguite con macchine di precisione CNC;

Dettagli

ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop. Ernesto Viale 1 Dicembre 2011

ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop. Ernesto Viale 1 Dicembre 2011 ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop Ernesto Viale 1 Dicembre 2011 Skytechnology srl Skytechnology è una società di ingegneria,

Dettagli

Di.Pa. Sport. D-Cruise. Velocità a portata di mano. Sicurezza, Controllo, Praticità

Di.Pa. Sport. D-Cruise. Velocità a portata di mano. Sicurezza, Controllo, Praticità Di.Pa. Sport D-Cruise Velocità a portata di mano Sicurezza, Controllo, Praticità Versatilità A e completi Personalizzazioni qui un testo sugli sterzi elettronici completi Tutto in un Kit Cruise Control

Dettagli

MICOM 1 HF SSB RAPID DEPLOYMENT PACKAGE MOTOROLA COMMUNICATIONS 1991

MICOM 1 HF SSB RAPID DEPLOYMENT PACKAGE MOTOROLA COMMUNICATIONS 1991 MICOM 1 HF SSB RAPID DEPLOYMENT PACKAGE MOTOROLA COMMUNICATIONS 1991 Il MICOM 1 HF SSB Rapid Deployment Package (RDP), è un sistema HF completo racchiuso in una robusta valigetta in alluminio avionico

Dettagli

Ing. Marco Magnarosa CEO CUBIT Il Nuovo Mondo, Bologna 29/11/2011

Ing. Marco Magnarosa CEO CUBIT Il Nuovo Mondo, Bologna 29/11/2011 Internet delle cose: la questione dell interoperabilità e dell integrazione dei sistemi contactless Ing. Marco Magnarosa CEO CUBIT Il Nuovo Mondo, Bologna 29/11/2011 CUBIT Consortium Ubiquitous Technologies

Dettagli

1 NO 1 NO 1 NO Corrente nominale/max corrente istantanea A

1 NO 1 NO 1 NO Corrente nominale/max corrente istantanea A Serie - Rilevatore di movimento e di presenza 10 A SERIE Caratteristiche.41.51.61 Rilevatore di movimento e di presenza Ampia area di copertura fino a 120m 2 Due aree di rilevamento (tipo.51): zona presenza

Dettagli

AVVISO n.20015. 20 Novembre 2012 ExtraMOT. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.20015. 20 Novembre 2012 ExtraMOT. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.20015 20 Novembre 2012 ExtraMOT Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifica Regolamento ExtraMOT: Controlli automatici delle negoziazioni - Automatic

Dettagli

CATALOGO SERVIZI 2015

CATALOGO SERVIZI 2015 CATALOGO SERVIZI 2015 V2B snc di Ricciardi & Vigilante Carollo Viale F. D. Roosevelt, 9 22100 Como Tel. +39 031 26 10 56 Fax +39 031 54 71 039 Mail ingo@v2b.it Skypename contact.v2b Il successo è determinato

Dettagli

Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI

Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI E,P.C. AL SEGRETARIO GENERALE AL CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE

Dettagli

Guida utente User Manual made in Italy Rev0

Guida utente User Manual made in Italy Rev0 Guida utente User Manual Rev0 made in Italy Indice/Index Informazioni generali General Info... 3 Guida Rapida per messa in funzione Start Up procedure... 3 Login Login... 3 Significato dei tasti Botton

Dettagli

TERMOREGOLAZIONE TEMPERATURE CONTROL

TERMOREGOLAZIONE TEMPERATURE CONTROL 20 20 TERMOREGOLAZIONE TEMPERATURE CONTROL TERMOSTATI E CRONOTERMOSTATI THERMOSTATS AND CHRONOTHERMOSTATS ART. 9573 Termostato elettronico da incasso Built-in electronic thermostat ART. 9574 Crono digitale

Dettagli

This document shows how.

This document shows how. Security policy GTS è impegnata a garantire alti standard di sicurezza per le spedizioni dei propri clienti. Il presente documento illustra le principali misure adottate. GTS commits itself to guarantee

Dettagli

LA TECNOLOGIA AL VOSTRO SERVIZIO

LA TECNOLOGIA AL VOSTRO SERVIZIO LA TECNOLOGIA AL VOSTRO SERVIZIO I fari FL.Rd - FL.Sq sono dei prodotti ad altissime performance adatti all impiego professionale in tutti i campi di applicazione heavy duty, come mezzi agricoli, movimento

Dettagli

SAFETY SERVICE TECHNO GR

SAFETY SERVICE TECHNO GR SAFETY SERVICE TECHNO GR Il vostro partner per la sicurezza delle macchine industriali»» Supporto ed assistenza per l intero ciclo di vita della macchina Risoluzione delle criticità» Soluzioni personalizzate

Dettagli

TEMPLATE FOR CC MEMBERS TO SUBMIT QUESTIONS AT THE 22 nd MEETING OF THE EA CERTIFICATION COMMITTEE

TEMPLATE FOR CC MEMBERS TO SUBMIT QUESTIONS AT THE 22 nd MEETING OF THE EA CERTIFICATION COMMITTEE Agenda Item 9 EACC(11)M22Prep-QUESTIONS TEMPLATE FOR CC MEMBERS TO SUBMIT QUESTIONS AT THE 22 nd MEETING OF THE EA CERTIFICATION COMMITTEE WARNING: Documento NON UFFICIALE. Quando disponibile il verbale

Dettagli

ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento. Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities

ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento. Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities 1-32 28 giugno 2013 IL QUADRO DI RIFERIMENTO Cambiano gli scenari europei Regolamento

Dettagli