N Anno I - n.1 - Ottobre Diffusione gratuita. Il modello industriale del. Gruppo bancario Iccrea

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N.1 2012. Anno I - n.1 - Ottobre 2012 - Diffusione gratuita. Il modello industriale del. Gruppo bancario Iccrea"

Transcript

1 Periodico del Gruppo bancario Iccrea N Anno I - n.1 - Ottobre Diffusione gratuita. Il modello industriale del Gruppo bancario Iccrea

2 Periodico del Gruppo bancario Iccrea N. 1 - Ottobre 2012 Trimestrale Direttore Responsabile: Giulio Magagni Direttore Editoriale: Cristiana Trizzino Comitato di Direzione: Roberto Mazzotti, Carlo Napoleoni, Enrico Duranti, Leonardo Rubattu Una composizione di valore ll Gruppo bancario Iccrea è costituito da un insieme di Società che, in una logica di partnership, fornisce alle oltre 400 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali non solo prodotti e servizi, ma anche consulenza e supporto attivo per la copertura del territorio di competenza. Le Società del Gruppo bancario Iccrea mettono a disposizione strumenti finanziari evoluti, prodotti per la gestione del risparmio e della previdenza, assicurazioni, soluzioni per il credito alle piccole e medie imprese, finanza straordinaria e, nel comparto estero, attività di sostegno all import / export e all internazionalizzazione. Le aziende del Gruppo bancario Iccrea sono controllate da Iccrea Holding, il cui capitale è a sua volta detenuto dalle BCC. Grazie a questo forte legame, le attività di tutte le Società del Gruppo sono volte a riconoscere, in ogni loro strategia di impresa, le caratteristiche che contraddistinguono la cooperazione di credito, e che si esprimono nella forte vicinanza delle BCC al territorio ed a chi lì vive e lavora. La missione di queste Società è di supportare a tutto campo le Banche di Credito Cooperativo, aiutandole in modo sostenibile e responsabile a potenziare il loro posizionamento sul mercato locale, ad essere efficienti e competitive, a massimizzare il valore aggiunto di Banca al servizio dello sviluppo economico locale. Capo Redattore: Lara Schaffler Comitato di Redazione: Lucia Bartolini, Marco Barzaghi, Marco Bellabarba, Sebastiano Buzzatti, Michele Castrucci, Giovanna D Alesio, Luca Grando, Maria Grazia Izzo, Giorgio Nadelle, Filippo Piperno, Laura Roselli, Rossana Scarci, Stefano Tarantino, Tiziana Trottolini Grafica e impaginazione: Kaleidon Consulenti editoriali: Binario A questo numero hanno collaborato: Roberta Ferrari, Laura Lommi, Vittorio Marogna, Luigi Querzola, Luca Ragazzoni, Alessandro Rongo, Annamaria Saponara, Fabio Vasini editore: Iccrea Holding stampatore: Ciscra Segreteria di Redazione: Lara Schaffler redazione: Via Lucrezia Romana, 41/ Roma - tel Pubblicazione trimestrale registrata al tribunale di Roma con il n. 197 del 21/06/2012. I testi pubblicati sulla rivista possono essere utilizzati previa autorizzazione della direzione. Per le fotografie di cui, nonostante le ricerche eseguite, non è stato possibile rintracciare gli aventi diritto, l editore si dichiara pienamente disponibile ad adempiere i propri doveri. Diffusione gratuita. Tiratura copie - Ottobre 2012

3 Sommario Editoriale Dall unità di Sistema il rafforzamento del Credito Cooperativo 5 I sette pezzi Il nuovo modello industriale del Gruppo bancario Iccrea 6 Bcc Risparmio&Previdenza Il restyling della gamma dei fondi comuni di investimento nel percorso evolutivo della società di gestione del risparmio del Credito Cooperativo 8 I marchi per le sinergie del Gruppo Dietro le quinte L Approfondimento gestionale Domande frequenti a... Banca Sviluppo CartaBcc beep! Si chiama CartaBcc beep!, si legge innovazione Guidare una società che cambia Intervista doppia tra Luca Barni e Vincenzo Palli Pomeriggio di approfondimenti e Assemblea di Iccrea Holding 28 e 29 giugno 2012 Sempre più factoring Dedicato alle imprese che vogliono garantirsi regolari flussi di cassa sviluppando e gestendo una clientela affidabile I portici Gli appuntamenti delle Società del Gruppo bancario Iccrea Succede all estero Le opportunità dell intesa IBI-RBI Focus Alcuni dati del Gruppo bancario Iccrea Uniti anche in Europa Parla Herbert Stepic Secondo i valori del Credito Cooperativo e la competenza di chi garantisce la tranquillità di oggi e domani

4 Usa la tua CartaBcc MasterCard per prenotare una vacanza* di almeno 2 notti/3 giorni a Disneyland Paris, con sistemazione in hotel Disney, prima colazione, accesso illimitato ai due Parchi Disney e VIP Fast Pass se prenoti una suite: ti aspetta uno sconto del 15%! pubblicità COSA ASPETTI? Offerta valida per arrivi fino al 23 Marzo 2013* Scopri tutti i vantaggi dedicati ai titolari di CartaBcc MasterCard su *Chiamando il numero e premendo il tasto 2 per l inglese potrai indicare all operatore la lingua in cui desideri comunicare. CartaBcc e MasterCard sono partner nella gamma di carte Powered.

5 Editoriale Dall unità di Sistema il rafforzamento del Credito Cooperativo Siamo chiamati a vivere un momento straordinario (la straordinarietà può essere positiva o negativa), ricco di pericoli e di difficoltà. Continuiamo ad affrontare una serie di crisi spesso inedite, senza precedenti, che gestiamo con soluzioni a volte parziali. La crisi ha contagiato dapprima le banche ed il sistema finanziario, poi l economia reale abbattendosi sulla possibilità di garantire un corretto sostegno a chi creava la ricchezza vera, quella tangibile, quella duratura e poi, senza lasciare la presa sulla finanza e sulla produzione, ha impattato sui debiti degli Stati. E, come la peste annienta e fa pulizia dei più deboli, così la crisi distrugge cioè chi non ha saputo nel tempo creare le condizioni per un organizzazione forte e strutturata, chi ha pensato all oggi e non al futuro, chi ha portato a casa il valore realizzato invece di re-investirlo nell azienda, facendola crescere. Sono già sei gli anni di questa impetuosa cavalcata che sta rivoluzionando soprattutto il sistema economico occidentale, e non pare vi sia una soluzione a breve, seppur si possa intuire (o sperare) di essere vicini ad un punto di svolta, al guado che ci attende, appunto. In questo momento storico, le difficoltà rischiano di dividerci anziché unirci. Infatti è solo l unità di Sistema il traghetto che può portare il Credito Cooperativo alla fine di questo percorso. Il Credito Cooperativo è chiamato a dare prova di sé come sistema, con la propria capacità di rispondere ai bisogni di soci e clienti, dando supporto alle BCC nel cammino che alla fine, se ben percorso, ci porterà ad essere probabilmente diversi da oggi, ma fedeli al mandato ed ai principi della cooperazione di credito. Siamo strettamente interconnessi. Questa interconnessione aumenterà con l adozione del nuovo Fondo di Garanzia Istituzionale. Ciò può essere fattore di contagio, ma anche potenza di fuoco. Ciò significa che ogni elemento del Sistema dovrà essere responsabile appieno del proprio ruolo e in questo senso il GBI si farà carico di essere il cardine industriale del Movimento. Ogni componente del nostro mondo sta affrontando il cambiamento: lo stanno facendo le banche, che debbono interpretare il senso autentico di stare al fianco di imprenditori e soci, chiamate al posto loro nelle scelte che in tempi di prosperità potevano essere evitate. Lo stanno facendo Federcasse e le Federazioni locali, su impulso del XIV Congresso del dicembre scorso. Lo sta facendo il Gruppo bancario Iccrea, osando con progetti innovativi e all avanguardia. Riguardo a questo momento qualcuno ha rammentato la risposta del duca di Liancourt a Luigi XVI che chiedeva: «C est une Révolte?» «Non, Sire, c est une révolution». La rivoluzione è il rovesciamento radicale di un ordine istituzionale costituito, è il nuovo che pretende ed ottiene di divenire status ordinario. Chi vuole stare fuori da questo corso può sopravvivere, ma è destinato ad essere superato. In questo senso il modello industriale del Gruppo bancario Iccrea, ossia il nuovo assetto che il Gruppo si sta dando, diventa lo strumento del Credito Cooperativo per il buon esito delle nostre finalità. La rivisitazione dei modelli di servizio dei sistemi di offerta, dapprima il corporate, poi l istituzionale ed ora il retail e insieme alla messa a disposizione di soluzioni nuove, si muovono tutte in questa direzione. La presa in carico di progetti di Sistema con senso di responsabilità (come in primis l unificazione del sistema informatico di Sistema) sono i nostri contributi, le nostre azioni concrete finalizzate alla realizzazione di quella unità che renderà tutto il Sistema e ciascun elemento di esso vincente. Il numero 1 di questo periodico intende dare conto ed esprimere il proposito, l impegno di un Gruppo bancario che, insieme alle BCC, ha l entusiasmo di costruire già oggi il futuro con la forza della creatività. Giulio Magagni Presidente Iccrea Holding Tangram - n.1 - ottobre

6 Il nuovo modello industriale del Gruppo bancario Iccrea I sette pezzi Logotipi delle Società del Gruppo all inizio 2008 Una particolare forma è stata estrapolata dal tangram facendola diventare il logo rappresentativo del Gruppo bancario Iccrea. I sette pezzi sono stati avvicinati, chiudendo il tangram e poi stondandone il lato destro. Ciò ha creato una forma che evoca leggerezza e dinamicità, ricordando una vela sospinta dal vento in poppa, ossia l energia e la tensione verso il futuro che anima il Gruppo. All interno è stato inserito la doppia C, simbolo del Credito Cooperativo italiano che ricorda e suggella l appartenenza esclusiva del Gruppo bancario Iccrea. Ben fatto è meglio che ben detto (Benjamin Franklin) e così il cambiamento delle ragioni sociali delle Società del Gruppo bancario Iccrea, in alcuni casi, e il restyling secondo una sintassi distinta e riconoscibile, in tutti i casi, sono stati coerente conseguenza del cambiamento di posizionamento strategico del Gruppo bancario Iccrea e di ogni singola Società ad esso appartenente. L obiettivo comunicazionale è stato quindi quello di rappresentare un cambiamento radicale: da Gruppo on demand che rispondeva alle richieste provenienti dalle BCC a attore e partner al fianco delle BCC, che interagisce con queste per l affermazione del Credito Cooperativo. Il processo comunicazionale di restyling o rebranding delle ragioni sociali delle Aziende del Gruppo è iniziato nel 2009, di pari passo con quello industriale e termina alla fine di quest anno con la messa a regime della nuova regione sociale di Aureo Gestioni sgr: BCC Risparmio&Previdenza. Cristiana Trizzino Responsabile Comunicazione d Impresa Iccrea Holding 6 Tangram - n.1 - ottobre 2012

7 Organigramma e logotipi delle Società del Gruppo a fine 2012 Acronimo BCC nel carattere istituzionale del Credito Cooperativo GILL SANS Doppia C, simbolo storico del Credito Cooperativo Italiano Colori istituzionali Verde e Blu Vela elemento contenitore della doppia C Nome società Carattere istituzionale appositamente disegnato e proprietario: FORMATAGRAM Le ragioni di una sintassi Tutte le ragioni sociali delle Società del Gruppo sono espresse secondo una stessa grammatica, con un codice visivo coordinato, fortemente identificativo, ma allo stesso tempo rispettoso della storia e dei simboli del Credito Cooperativo, come la doppia C, i colori blu e verde e l acronimo BCC, in modo da rendere immediatamente riconoscibile l appartenenza delle Società al Credito Cooperativo, e contemporaneamente offrire una più chiara identità all insieme delle Società. L acronimo BCC è un cardine fondamentale che permette la soddisfazione simultanea di queste esigenze. tipografia: il nome societario è composto con un carattere nuovo appositamente studiato e di esclusiva proprietà del Gruppo bancario Iccrea, denominato Formatangram Medium Italic colori: i colori blu e verde sono utilizzati su sfondo bianco in modo identificativo. Ossia sempre verde BCC e blu il nome della Società imbossolatura: non esiste per il brand delle Società a differenza invece della sua presenza nel brand delle Banche di Credito Cooperativo e delle Federazioni. Questo per una migliore riconoscibilità delle BCC sul territorio rispetto al Gruppo alle loro spalle e del fronte associativo da quello imprenditoriale logo: l acronimo BCC e il nome della Società sono separati dalla doppia C incastonata nella figura del tangram chiuso, che abbiamo scelto per la sua somiglianza ad una vela. Il segno grafico quindi separa i due elementi del nome, portando l attenzione sul nome della Società e introducendo un elemento grafico che imprime un movimento in avanti, simbolo della proattività del Gruppo. Last but not least Il Consiglio di Amministrazione di Aureo Gestioni del 28 agosto scorso, ha deliberato il cambio del nome della Società di gestione del risparmio del Credito Cooperativo. Ancora una volta la motivazione è di ordine strategico e non estetico. Infatti, nell ambito del segmento di mercato della raccolta indiretta, la SGR ha ormai intrapreso il percorso evolutivo la cui tappa finale è arrivare a proporre soluzioni di prodotto ma soprattutto di servizio alle BCC, per agevolarle nelle azioni nei confronti dei propri clienti. Per mettersi in filiera con le BCC, in una logica di partnership, la SGR ha: semplificato e razionalizzato la gamma d offerta dei fondi con lancio tecnico il prossimo 3 dicembre, studiato e realizzato mediante un confronto e la condivisione con le BCC. lanciato contestualmente il Fondo Aureo Cedola II , prodotto, come già avvenuto per il precedente Cedola I , con caratteristiche adatte alle attuali opportunità di mercato. Ciò consentirà di conseguire una maggiore efficienza operativa: sul versante BCC, grazie ad una maggior trasparenza sui contenuti dei prodotti e ad un più agevole abbinamento al profilo di rischio del cliente e sul versante della SGR, attraverso la focalizzazione delle strutture gestionali ed amministrative sul minor numero di fondi fortemente caratterizzati dalle fusioni. Un rebranding che vede nel naming un rafforzamento dell appartenenza al Gruppo bancario Iccrea con la perdita della distintività del nome Aureo e l adozione della sintassi identificativa del Gruppo. Un naming che ben evidenzia la natura di gestore del risparmio della Società ma anche la sua vocazione alla copertura del segmento previdenziale per il Credito Cooperativo, in coerenza all articolo 2 dello Statuto delle BCC. Tangram - n.1 - ottobre

8 Il perché di un naming Nella nuova ragione sociale di Aureo Gestioni si è voluto mettere in evidenza la sua natura di gestore del risparmio ( ) e la sua vocazione a rispondere alle esigenze emergenti dei clienti delle BCC sul settore previdenziale con l introduzione del termine. La, che unisce i due termini, ha lo scopo di esplicitare le sinergie che la Società intende sviluppare nei due ambiti di business. 950Mld Mercato Risparmio Gestito in Italia 3Mld Patrimonio gestito e promosso da Aureo 1.L obiettivo è offrire prodotti più semplici, ben caratterizzati, adeguati alla clientela di riferimento e coerenti con il modello di distribuzione del Sistema. 2. I bisogni al centro della produzione. 3. Conseguire una maggiore efficienza operativa. Sul versante BCC consente una maggior trasparenza sui contenuti dei prodotti e un più agevole abbinamento del profilo di rischio del cliente; sul versante SGR permette la focalizzazione delle strutture gestionali ed amministrative su un minor numero di fondi fortemente caratterizzati. L industria del risparmio gestito in Italia vale più di 950 miliardi di euro; un mercato che purtroppo vede solo marginalmente la presenza delle BCC, sia in valore assoluto sia in rapporto alla presenza territoriale delle filiali. Storicamente forti per tradizione, cultura e modello organizzativo nel mercato degli impieghi e conseguentemente nella raccolta diretta, le BCC hanno curato solo marginalmente il mercato della raccolta indiretta, consentendo così alla concorrenza di sottrarre, nel corso degli anni, quote del medesimo mercato al sistema del Credito Cooperativo. In questo contesto va a collocarsi il progetto evolutivo della Società: l obiettivo è essere uno strumento funzionale a supporto delle BCC per recuperare quote di mercato. In questo senso la Società sarà orientata meno al prodotto e più al servizio. Produrrà dunque strumenti finanziari e servizi evoluti in grado di facilitare le Banche nella gestione del cliente in termini di consulenza con la scelta giusta. La Società di gestione del risparmio sta progressivamente ridisegnando l intera gamma di offerta. Nel 2011 nasce Pertempo, pensato per dare un impulso significativo alla diffusione della previdenza complementare; InvestiperScelta è stato ulteriormente sviluppato, arrivando a mettere a disposizione quasi 800 comparti di SICAV con un rinnovato servizio di consulenza; la scorsa primavera è stato lanciato il fondo Aureo cedola I 2016, uno strumento in grado di cogliere opportunità di mercato e per questo è stato riproposto. Questo autunno vede la luce il restyling della gamma dei fondi comuni di investimento; in primavera 2013 verrà completato il processo con il restyling della gamma delle gestioni patrimoniali. 8 Tangram - n.1 - ottobre 2012

9 403 Banche convenzionate 397 Banche operative 175 Mln Commisioni retrocesse alle BCC negli ultimi 5 anni 26,2 Mln Commisioni retrocesse alle BCC nel 2011 Giulia Rizzini clienti totali Clienti Fondo Pensione Il restyling della gamma dei fondi comuni di investimento nel percorso evolutivo della Società di Gestione del Risparmio del Credito Cooperativo BCC Risparmio&Previdenza Il 3 dicembre 2012 si concretizzerà, quindi, il progetto di semplificazione della gamma dei fondi comuni di investimento. Il restyling nasce da un approfondita analisi del mercato di riferimento attraverso anche un processo di condivisione dei contenuti e delle finalità con le BCC. L obiettivo è di offrire prodotti più semplici, ben caratterizzati, adeguati alla clientela di riferimento e coerenti con il modello di distribuzione del Sistema. Il nuovo modello di servizio si concretizza nel supporto diretto di una struttura commerciale e marketing di 14 risorse. Un team in grado di stimolare il confronto con le singole BCC per studiare e contribuire a realizzare progetti di partnership mettendo in atto una serie di azioni stabilite con le banche stesse: supporto nell analisi e nella segmentazione della clientela, organizzazione di incontri con le reti delle BCC, studio di campagne ad hoc per le singole BCC, sviluppo di iniziative in coobranding e sponsorship, confronto sistematico sullo sviluppo di prodotti e servizi da implementare nel sistema di offerta della SGR. In sintesi creare sinergie operative e quindi lavorare in partnership secondo un modello che si sta dimostrando sempre più efficiente. Il contesto in continua evoluzione e sempre meno prevedibile rende la Società consapevole delle difficoltà da affrontare, ma confidente di aver fatto la scelta più opportuna di approccio al mercato. Il costante confronto e la collaborazione con le BCC consentirà di rispondere in maniera sempre più adeguata alle esigenze di mercato, fornire loro il contributo per soddisfare i bisogni dei risparmiatori, offrendo prodotti e servizi adeguati, comprensibili ed in linea con la serietà e la trasparenza che contraddistingue l offerta delle Banche di Credito Cooperativo. I principi del restyling: Agevolare l azione commerciale delle BCC sul territorio per favorire l azione di recupero di quote di mercato dovute alla raccolta indiretta attraverso prodotti realizzati ed elaborati sulle esigenze espresse dalle BCC stesse; Sviluppare soluzioni di investimento facilmente trasferibili alla clientela; facilitare le operazioni nella fase di vendita e limitarle nell attività di post vendita; Creare un numero limitato di strumenti finanziari semplici e ben identificabili, facilmente associabili ai profili di rischio dei clienti; Utilizzare elementi di caratterizzazione facilmente comprensibili (componente azionaria, componente obbligazionaria, mercati e settori di riferimento) e quindi trasferibili sulla clientela in maniera semplice, veloce ed esaustiva; Cogliere le opportunità offerte dai recenti interventi normativi. Tangram - n.1 - ottobre

10 Caterina Fattori Luca Barni 46 anni, laurea in economia e commercio, inizia la sua carriera bancaria presso la Federazione Lombarda delle BCC, nell area amministrazione e controllo. Dal 2000 lavora nella BCC di Busto Garolfo e Buguggiate, responsabile dell area controlli interni poi, nel 2004, dell area crediti. Dal 2008 ne è il Direttore Generale. Guidare una società che Aureo Gestioni e la BCC di Busto Garolfo e Buguggiate, una partnership efficace per un obiettivo condiviso: invertire la tendenza e guadagnare terreno sulla raccolta indiretta. Con la consapevolezza che sia questa una delle priorità strategiche per le BCC. Per questo Aureo Gestioni compie un evoluzione societaria, sugellandola con il cambio di ragione sociale in BCC Risparmio&Previdenza e mette in campo nuovi servizi e nuovi processi per rispondere a 360 gradi ai temi del risparmio gestito. Partendo, come sempre, dalle necessità delle BCC e della loro clientela. Intervista doppia tra Luca Barni e Vincenzo Palli In un contesto di crisi economica complessiva, dove il risparmio è sempre più eroso, il Credito Cooperativo evidenzia, nella raccolta indiretta, quote di mercato marginali. Quali sono gli spazi di manovra? Barni Il mercato della raccolta indiretta si fa certamente sempre più competitivo. Tuttavia, le BCC possono contare su un importante potenziale derivante sia dalla capillare presenza sul territorio sia dalla fiducia accordata dai loro clienti. C è, inoltre, sempre più forte la consapevolezza che la raccolta indiretta sia, per una BCC, una vera e propria linea di business a cui dedicare strategie e risorse adeguate. L obiettivo di un metodo efficiente per la generazione di portafogli, previsto dal Piano Strategico della nostra BCC, è stato ampiamente centrato attraverso il progetto consulenza di portafoglio, condiviso con altre cinque BCC e realizzato attraverso Aureo Gestioni. Il progetto prevede l offerta di consulenze qualificate fornite da un advisor, Aureo Gestioni, attraverso cui vengono fornite idee e portafogli tipo da presentare alla clientela. Ciò ha significato, in una logica complessiva di partnership, un percorso di confronto e condivisione con le altre BCC partecipanti al progetto e un analisi congiunta delle caratteristiche più aderenti al soddisfacimento delle esigenze della nostra clientela. La declinazione in numeri del progetto è eloquente: a giugno 2012 il rapporto raccolta indiretta su diretta è del 60%. All interno dell indiretta il 27% è costituito dal gestito. Sono dati che rappresentano un trend consolidato di aumento del gestito sull amministrato e che testimoniano una scelta strategica della BCC, che non ha attinto all indiretta neppure in questo periodo di crisi della crescita della raccolta diretta. Il riflesso sul conto economico della nostra BCC è positivo: le fonti di redditività sono diversificate e si stabilizzano, affrancate dall andamento dell euribor che, in questo periodo, ci condiziona pesantemente. Palli Pur nell attuale contesto di mercato sfavorevole, nel quale liquidità e risparmio appaiono beni sempre più preziosi e contesi, credo che gli spazi di manovra per il Credito Cooperativo restino comunque molto ampi. Nel campo della raccolta indiretta, e in particolare di quella gestita, il Credito Cooperativo sconta una situazione 10 Tangram - n.1 - ottobre 2012

11 cambia pregressa di perdita di quote di mercato a favore della concorrenza, dovuta sia alla natura stessa delle BCC, storicamente nate con una funzione prevalente di garantire il credito, sia ad un certo scetticismo e per certi versi anche timore nell affrontare il tema della raccolta gestita. I dati relativi alle quote di mercato della raccolta indiretta delle BCC - poco più dell 1% - confermano quanto detto, soprattutto in un momento come questo in cui i bilanci delle nostre banche soffrono sul margine di interesse e non possono essere corroborati da un contributo significativo sul margine di intermediazione, mancando le commissioni di servizi legate anche ad un adeguato presidio della raccolta indiretta. Ecco perché, per invertire questa tendenza e per venire incontro alle esigenze delle BCC, Aureo Gestioni ha in corso una ristrutturazione societaria massiccia, rivolta sia al modello di produzione sia a quello di servizio. Il primo, nella direzione di una maggiore efficienza dell azienda; il secondo, verso un nuovo concetto di servizio per le BCC: essere al loro fianco in tutto l iter, dalle fasi di prevendita e vendita a quelle di postvendita. Non solo prodotti - propri e veicolati - ma una serie di servizi e un supporto consulenziale in grado di facilitare le nostre banche in tutte le attività relative al risparmio gestito. Una vera e propria partnership con quelle BCC, che riconoscono come strategico il recupero di quote di mercato della raccolta gestita e che ritengono la SGR del Credito Cooperativo lo strumento giusto. Caterina Fattori Rappresenta un valore una Società di Gestione del Risparmio del e per il Credito Cooperativo? Barni Il grande valore di una SGR del Credito Cooperativo sta nel trasmettere alle BCC il concetto chiave che la raccolta gestita è una linea di business essenziale, sia per la redditività sia per la fidelizzazione della clientela. L obiettivo finale e congiunto dovrebbe essere quello di raggiungere masse critiche importanti, al fine di garantire gli investimenti necessari ad una continua crescita qualitativa e, quindi, al soddisfacimento della clientela. Se a ciò aggiungiamo il nostro modello di servizio al cliente, orientato al mantenimento della fiducia - che la SGR del Credito Cooperativo ben conosce -, possiamo veramente mettere in campo la nostra differenza rispetto agli altri competitor del mercato. Palli Aver maturato un esperienza importante presso una BCC credo mi permetta di svolgere meglio l attuale incarico, supportandomi nella ricerca di soluzioni equilibrate sia sul fronte SGR, sia - soprattutto - su quello delle esigenze delle BCC. Sono convinto che una SGR del Credito Cooperativo offra alle BCC peculiarità e prerogative che difficilmente si possono ritrovare in altre società. Innanzitutto la proprietà: Aureo Gestioni appartiene, attraverso la capogruppo Iccrea Holding, alle BCC stesse. E in secondo luogo, il modello di servizio tarato e calibrato in funzione delle esigenze delle BCC per supportarle al meglio nella loro azione di sviluppo delle attività sul territorio. In questo contesto, si inserisce un passo importantissimo nel percorso evolutivo di Aureo Gestioni, fra breve BCC Risparmio&Previdenza: il restyling della gamma dei fondi comuni di investimento. L intervento, studiato e progettato attraverso un percorso di condivisione con le BCC, ha generato nuovi fondi strutturati con già presenti al loro interno elementi di servizio. Questo è il grande valore di una SGR del Credito Cooperativo. Vincenzo Palli Romagnolo di Faenza, 54 anni, da oltre 25 anni nel Credito Cooperativo. Dopo una lunga esperienza in Banca di Credito Cooperativo, nel 2005 diviene direttore Area Mercato di Iccrea Holding, poi Coordinatore del segmento retail. Dal marzo 2011 ricopre la carica di Consigliere Delegato di Aureo Gestioni. Tangram - n.1 - ottobre

12 2005 Il primo brand commerciale del Gruppo bancario Iccrea, ossia un marchio contenitore che distribuisce prodotti di partner esterni. Inizialmente i partner commerciali furono individuati in Agos e Findomestic, società che rispondevano a due requisiti fondamentali: essere leader nel rispettivo settore di attività ed essere disponibili a commercializzare i loro prodotti sotto un marchio di proprietà del Credito Cooperativo. Il nome Crediper unisce la parola credito alla preposizione per, evidenziando il significato di moltiplicatore di risorse ed anche a favore di. È, inoltre, l abbreviazione di personale ed è semplice e nuovo, legandosi bene all identità delle BCC. Il pay off il credito per te sottolinea l idea forte della campagna di comunicazione e cioè l offerta di un prodotto che rende trasparente accedere al credito al consumo. Si è voluto sottolineare che questa linea di prodotti non intende essere una spinta al consumo, ma una soluzione finanziaria a spese necessarie, ed in questo senso le BCC svolgono un ruolo di indirizzo fondamentale nei confronti della propria clientela Nel 2007, dalla collaborazione con Barclays Bank prima e DBMutui poi, nasce anche CrediperCasa, il brand dedicato al segmento dei mutui residenziali retail. Il nuovo marchio rappresenta una declinazione di Crediper pensata per sostenere l attività delle banche di Credito Cooperativo nel comparto mutui casa. Oggi si sta provvedendo ad integrare l offerta di mutui casa attraverso una piattaforma che renderà più immediata e facile l individuazione della soluzione adatta al cliente. Nel tempo, sulla gamma dei prodotti di mutuo, sono stati proposti i prodotti assicurativi di BCC Vita e BCC Assicurazioni con polizze esclusivamente riservate a CrediperCasa: un importante sinergia di Gruppo Nel 2008 nasce il terzo brand ombrello del Gruppo bancario Iccrea, Investiper. Sotto il brand Investiper vengono veicolati prodotti e servizi pensati per la famiglia che risparmia e che investe. Come per gli altri brand, i prodotti vengono commercializzati con il marchio Investiper e con l identità visiva del Gruppo bancario Iccrea, a prescindere dalla società fornitrice sottostante, sia essa esterna o interna al Gruppo. Fanno parte del brand ombrello: InvestiperSCELTA, il servizio di consulenza esperta nato nel 2008 che aiuta il cliente a cogliere le migliori possibilità di investimento in base alle sue specifiche esigenze e alla propensione al rischio; e InvestiperDIAMANTI il nuovo prodotto nato nel 2011 dedicato ai diamanti da investimento, un prodotto innovativo, solido e a rischio contenuto. I marchi per le sinergie In un ottica di servizio alle BCC e con l obiettivo di garantire il completamento della gamma ed un insieme di nuovi prodotti che fossero competitivi sul mercato nel segmento del credito alle famiglie, nel 2005 Iccrea Holding si trovò di fronte ad una scelta strategica: buy or make. La scelta fu buy perché al tempo non si aveva specifica esperienza. Nel 2005, quindi, la Capogruppo sviluppò una partnership e strinse accordi commerciali con società finanziarie specializzate nel settore del credito al consumo, facendo nascere Crediper. La brand policy fu subito chiara: rendere invisibile, nella comunicazione al cliente finale, il marchio del fornitore a favore di un unico brand di segmento: Crediper, un brand identificativo di un ampia linea di prodotti. Un marchio ad ombrello che identificava i prodotti del Sistema di offerta del Credito Cooperativo dedicati al segmento del credito alla famiglia. I prodotti dei Partner esterni al Gruppo, infatti, furono commercializzati con il marchio Crediper e l identità visiva del Gruppo bancario Iccrea garantendo così la coerenza comunicativa tra i prodotti del Sistema di offerta del Credito Cooperativo. I materiali promozionali erano firmati Credito Cooperativo e rispettavano l identità visiva del nostro Sistema, e non quella delle società fornitrici. Questa impostazione commerciale permise al Credito Cooperativo di raggiungere il miglior 12 Tangram - n.1 - ottobre 2012

13 Caterina Fattori 2011 Gennaio Nel 2010 il credito consapevole prende slancio e i tempi sono maturi per internalizzare esperienze, anagrafiche clienti, tecnologie e presidi commerciali: nasce BCC CreditoConsumo, ma la strategia di brand resta la stessa anche con una società interna al Gruppo. I prodotti di BCC CreditoConsumo vengono, infatti, commercializzati con il marchio Crediper e una veste grafica coerente con l identità visiva del Gruppo bancario Iccrea e del Credito Cooperativo. Nell ambito del brand Crediper, BCC CreditoConsumo offre soluzioni di finanziamento personalizzate ed accessibili grazie ad una completa gamma di Prestiti Personali. I prodotti attualmente veicolati da BCC Credito Consumo sono: Crediper PRESTITO PERSONALE Crediper PRESTITO FLESSIBILE Crediper CONTO F.R.I Settembre Pertempo è l offerta previdenziale congiunta ed integrata di tre società del Gruppo bancario Iccrea: Aureo Gestioni, BCC Assicurazioni e BCC Vita. Una soluzione di servizi e prodotti previdenziali ed assicurativi che il Credito Cooperativo mette a disposizione della propria clientela per soddisfare i bisogni di tranquillità e sicurezza. Il nuovo brand del Gruppo bancario Iccrea rappresenta il servizio previdenziale e di protezione capace non solo di ridurre il gap previdenziale, ma anche di proteggere la vita ed i beni dei clienti della BCC, attraverso una particolare attenzione alla persona del Credito Cooperativo grazie allo sviluppo di soluzioni industriali utili a coprire i rischi dei lavoratori: rischi legati alla previdenza, alla tutela della persona, alla tutela del patrimonio Novembre ForEstero è il brand del Gruppo bancario Iccrea dedicato ai prodotti ed ai servizi sviluppati a sostegno dell operatività con l estero e dei progetti di internazionalizzazione dei clienti delle Banche di Credito Cooperativo, sia imprese che privati. ForEstero ha l obiettivo di rafforzare il ruolo di partner del Credito Cooperativo nei confronti della propria clientela e della sua operatività con l estero. Obiettivo che ha visto importanti investimenti di tutto il Sistema a sostegno di una crescita, sia in termini di strutture, sia di professionalità, per offrire prodotti e consulenza sempre più qualificati. del Gruppo equilibrio tra costi e benefici, poiché, a fronte di bassi investimenti, si potevano ottenere elevate prestazioni nella distribuzione. Le società partner, infatti, garantivano alta specializzazione, esperienza di collaborazione, struttura commerciale dedicata e copertura territoriale. Ma non solo, la strategia di brand ha consentito nel tempo anche grande flessibilità e tempestività di risposta alle esigenze del mercato. La proprietà del marchio, infatti, permetteva di essere svincolati dalle aziende fornitrici con la possibilità di modificare e integrare in itinere sia le società partner con cui operare, sia i prodotti senza interrompere il servizio alle BCC e alla clientela, dato che sotto il brand Crediper si sarebbero potuti commercializzare anche prodotti di credito al consumo diversi da quelli dei partner inizialmente coinvolti nell operazione (Agos e Findomestic) garantendo così il time to market. Infine, è stata possibile anche la personalizzazione delle soluzioni operative con la denominazione del Credito Cooperativo e delle singole BCC. A fronte del successo della stretegia di brand inaugurata con Crediper, il Gruppo bancario Iccrea ha sviluppato nel tempo altri brand ombrello, dedicati al comparto dei mutui, dell investimento, della previdenza sociale e dell estero: CrediperCasa, Investiper, Pertempo, Forestero. È attualmente in fase di studio e di realizzazione il brand dedicato al segmento assicurativo il brand per il comparto assicurativo Si sta studiando una sintassi di brand ombrello, coerente con la famiglia già esistente, che andrà a coprire le esigenze del privato e della famiglia che si protegge. Tangram - n.1 - ottobre

14 Dietro le quinte L Approfondimento gestionale Sistemi di sintesi e di supporto del GBI Parte prima: Sistemi di supporto Intervista a Luigi Querzola, Responsabile dell Unità Organizzativa Amministrazione e Tributario di Iccrea Holding. Nel corso del 2011 Iccrea Holding ha avviato un iniziativa progettuale per la razionalizzazione organizzativa ed applicativa dei sistemi di sintesi e di supporto delle Società del Gruppo. Qual è il perimetro dell intervento? L intervento ha riguardato i sistemi: di supporto (Ciclo Attivo e Ciclo Passivo) amministrativo/contabili (Contabilità Generale, Bilanci e Segnalazioni di Vigilanza) gestionali (Controllo di Gestione, Risk Management e Marketing Strategico). E quali sono state le linee guida del progetto? Ci siamo mossi cercando di: non intervenire sui sistemi core, cioè non effettuare interventi sui sistemi sezionali di business delle singole Società del Gruppo con lo scopo di evitare costi e rischi operativi significativi definire e pianificare il sottoinsieme di interventi necessari per l attuazione del modello target la cui implementazione sia perseguibile in uno scenario di medio periodo a costi ragionevoli e compatibili con le capacity espresse dal Gruppo accentrare l Application Management dei Sistemi presso l Incaricato Speciale delle Tecnologie del Gruppo: Iccrea Banca. Perché questo progetto? Il progetto è partito per raggiungere principalmente i seguenti obiettivi: definire un modello target dei sistemi focalizzare il ruolo di indirizzo della Capogruppo, attraverso la gestione accentrata dei modelli di controllo, della tassonomia dei centri di costo, della struttura di piano dei conti di Gruppo, dei modelli contabili, delle anagrafiche clienti e fornitori, in modo da garantire una visione dei fenomeni e dei risultati nonché un linguaggio comune sia a livello delle singole Società del Gruppo che a livello consolidato. La Capogruppo inoltre fornisce una chiara indicazione a tutte le Società dei sistemi da implementare con evidenti economie di scala perché uguali in tutto il Gruppo migliorare l attività di coordinamento della Capogruppo, attraverso l apertura di cantieri di progetto coordinati e parallelamente gestiti da Iccrea Holding che coinvolgano le strutture interessate di tutte le Società del Gruppo rimanere coerenti con il Modello informativo contabile di Gruppo già operativo all interno di Iccrea Holding e di alcune società del GbI (BCC Solutions, Aureo Gestioni, BCC Gestioni Crediti, ecc.) sviluppato su piattaforma SAP Quanto durerà il progetto? Il progetto completo ha una pianificazione stimata in circa 24 mesi, poiché comporta alcuni interventi di notevole complessità organizzativa e funzionale e di importanza economica. 14 Tangram - n.1 - ottobre 2012

15 Ci può spiegare cosa si intende per sistemi di supporto? Occorre fare una premessa: una azienda (o nel nostro caso un Gruppo di aziende specializzate) è competitiva sul mercato in funzione di ciò che conosce, di come usa la sua conoscenza di sé e del suo mercato e della rapidità con cui riesce ad imparare. Per essere quindi competitivi ed efficienti occorrono competenze specifiche ed approfondite nel settore di business e una tecnologia informatica che supporti il lavoro di back office (nel nostro settore sulla logistica e sulle risorse umane) in modo efficace ed efficiente: in questo modo si migliora e si usa la conoscenza dell azienda; in altre parole si migliora la nostra competitività. La tecnologia informatica, già da molti anni, per i sistemi di supporto ha sviluppato programmi Enterprise Resource Planning (ERP). garantiscono la mancanza di ridondanza tra i dati, l integrazione del sistema e l integrazione funzionale. L adozione di tale sistema è una scelta particolarmente impegnativa in quanto necessita di un ripensamento globale delle procedure aziendali e della loro impostazione organizzativa. Questo perché la parametrizzazione è basata su un modello di riferimento dei processi operativi e gestionali, integrato con lo schema dati e la struttura organizzativa: in pratica l azienda adatta le proprie procedure gestionali al sistema invertendo la tradizionale progettazione del software che doveva adattarsi alle pratiche aziendali. Ciò porta ad una rivoluzione culturale nell azienda stessa, solo questo è un vantaggio non quantificabile. Il Gruppo ha già cominciato ad utilizzare, per alcune società, l ERP di SAP. Finalità - utenti - granularità informazioni Sistemi architettura target Finalità Reportistica di sintesi (Tableau de Bord) Utenti Top management di Gruppo della singola LE Granularità Informazioni sintetiche (si perde il livello di dettaglio rapporto) CPM SAP Corporate Performance Management Finalità Reportistica di sintesi (Tableau de Bord) Utenti Top management di Gruppo della singola LE Granularità Informazioni sintetiche (si perde il livello di dettaglio rapporto) Sistemi di sintesi di Gruppo TAGETIK Segnalazioni e Bilancio Consolidato Rischi Consolidati Customer Relationship Dwh Marketing Strategico Finalità Reportistica specializzata Utenti Utenti CdG BU delle singole Legal Entity Granularità Le informazioni mantengono il massimo livello di dettaglio ma arricchite (TIT, Prodotto Gestionale etc) Sistemi di sintesi Individuali di ciascuna Legal Entity CdG TIT ALM Dwh Credito Segnalazioni Bilancio Ind Anagrafiche e dimensioni comuni Finalità Stoicizzazione Master data Management Data Quality Management Utenti Analisi specializzati Granularità Le informazioni sono storicizzate con lo stesso livello di dettaglio fornito dal paritario Sistemi acquisizione, trasformazione, normalizzazione e storage delle basi dati DWH GESTIONALE Sistemi alimentati (core) Legal Entity Finalità Ciclo Att./ Pass. Utenti Acquisti Controller Granularità max dettaglio Sistemi di supporto SAP ERP Che cosa è un ERP? Letteralmente Pianificazione delle Risorse dell Impresa, si tratta di un architettura software costituita da più programmi che facilita l integrazione dei flussi di informazioni fra tutte le funzioni interne all azienda, supportando le diverse fasi della catena del valore a costi inferiori e più velocemente dei sistemi tradizionali, in quanto le sue applicazioni Perché SAP? SAP è una multinazionale leader di mercato di queste applicazioni. Propone soluzioni per 28 settori di mercato sfruttando una serie di concetti chiave e di logiche applicative che sono condivise dalle diverse soluzioni. Queste ultime vengono poi localizzate sulle tematiche nazionali e verticalizzate sui processi di riferimento dei singoli settori. Sono Tangram - n.1 - ottobre

16 anche messi a disposizione tutti gli strumenti che permettono un allargamento verso il controllo di gestione, il controllo direzionale e quello strategico. SAP, inoltre, rende disponibili delle best practice nazionali ed internazionali, per permettere un confronto ed una valutazione oggettiva dei risultati che le proprie soluzioni possono garantire. In questa logica, SAP può essere un partner importante per le esperienze fatte e per il patrimonio di soluzioni di cui dispone che permette di rispondere alle diverse sollecitazioni in modi, tempi e investimenti adeguati. In ambito tecnologico SAP ha investito negli ultimi anni per conservare su diversi temi una posizione di leadership. La piattaforma SAP è, inoltre, abilitante per la fruizione delle informazioni in logica multicanale e multidevice, orientando sempre di più i suoi strumenti al mobile. SAP negli ultimi anni ha cercato di coniugare l eccellenza applicativa e tecnologica con l usabilità delle proprie soluzioni, facilitando le diverse modalità d uso con un tempo di comprensione ed apprendimento che, come è facilmente intuibile, si riduce enormemente. Le soluzioni SAP consentono inoltre l adozione di scenari di shared services, con l obiettivo di raggiungere i seguenti vantaggi: migliorare l efficienza, rispondere adeguatamente ad esigenze sempre più crescenti anche in presenza di budget di spesa contenuti, incrementare la trasparenza delle operazioni e condividere processi tra le diverse entità del Gruppo, creando un ambiente che promuova la collaborazione e standardizzazione, anche in logica di cloud computing. Queste sono le ragioni che, nel nostro contesto, ci hanno convinto ad adottare le loro soluzioni. Quali sono gli interventi già definiti dal progetto? Il programma ha definito gli interventi relativi alla definizione di un Modello di Ciclo Passivo da adottare in tutte le Società del Gruppo e da realizzare sulla piattaforma ERP di SAP. È stato inoltre definitivamente indirizzato l accentramento degli acquisti del Gruppo presso BCC Solutions, mediante la creazione di una Centrale Acquisti, ampliando significativamente il ruolo che già oggi la Società svolge come supporto al ciclo passivo delle altre Società del GbI. Questo secondo intervento consentirà di presidiare le attività di approvvigionamento di beni e servizi del Gruppo, garantendo processi uniformi di acquisto e il controllo dei costi. Quali sono gli interventi ancora da definire? Da diversi mesi il Gruppo ha iniziato un percorso di valorizzazione delle sue risorse, dotandosi anche di strumenti gestionali innovativi basati su piattaforme informatiche. Ben consapevoli dell attuale situazione aziendale e di mercato, che ci vede impegnati sul fronte del contenimento dei costi, la gestione del Personale sta lavorando al fine di valorizzare ed ottimizzare le competenze e le conoscenze presenti in azienda. Quando si parla di Performance si intende un processo per assicurare che le persone conoscano ciò che si aspetta da loro e perché, siano incoraggiate a realizzarlo, che sappiano quanto sono prossimi a raggiungere quanto stabilito, che siano consapevoli del valore del loro contributo. Parliamo, dunque, di un ciclo completo dove la Valutazione è solo una fase del processo di Performance management. Luigi Querzola Responsabile UO Amministrazione e Tributario 16 Tangram - n.1 - ottobre 2012

17 Q Q La protezione per il Socio e la sua famiglia Socio In Salute I nostri Soci sono il ritratto della salute FAMIGLIA DI PRODOTTO: Polizza assicurativa. Protezione del patrimonio e della persona. CHI LO FA: BCC Assicurazioni, compagnia assicurativa danni dedicata esclusivamente ai clienti delle Banche di Credito Cooperativo. SCHEDA da staccare e conservare che cos è: è una polizza, in esclusiva per i Soci del Credito Cooperativo, che racchiude le tutele chiave per la famiglia: il rimborso delle spese sanitarie dovute a un intervento chirurgico importante; la protezione del patrimonio dai danni causati a terzi; un aiuto per risolvere alcune questioni legali legate agli interventi chirurgici. a chi è destinato: A persone fisiche, in particolare a: famiglie con figli a carico; tutti coloro che hanno impegni finanziari; lavoratori autonomi; liberi professionisti; tutti coloro che hanno animali domestici; tutti coloro che hanno vincoli nella disponibilità patrimoniale. Tangram - n.1 - settembre

18 Q CHE ESIGENZE RISOLVE: In Italia il Servizio Sanitario Nazionale funziona ma C è la serenità di poter scegliere da chi essere curato? CARATTERISTICHE PRINCIPALI: Questa polizza assicurativa, alla formula di sottoscrizione semplice e trasparente, affianca il vantaggio di un costo annuale minimo, diviso per fasce d età: C è la serenità di poter essere assistito velocemente senza liste di attesa? dai 18 ai 34 anni ci si assicura per soli 160 Euro, C è la serenità di far valere i tuoi diritti con l aiuto di un valido avvocato quando di mezzo c è la salute? dai 35 ai 59 anni ci si assicura per 186 Euro, C è la serenità di far fronte ai danni causati incidentalmente ad altre persone? dai 60 ai 75 anni l importo arriva ad un massimo di 262 Euro. BCC Assicurazioni, in esclusiva per i soci del Credito Cooperativo, ha creato SocioInSalute, una polizza che si fa carico delle necessità più onerose che possano accidentalmente capitare e minare la serenità di una persona. Il valore aggiunto di SocioInSalute sta proprio nel fatto che, a fronte di una spesa decisamente irrisoria, riesce a proteggere gli interessi primari dei Soci, offrendo un beneficio impagabile: la tranquillità. grandi interventi chirurgici rimborsando le spese, spesso astronomiche, sostenute per importanti interventi per salvaguardare la salute e permettendo di scegliere dove e come farsi curare senza l assillo del fattore economico. necessità di un legale in riferimento ad eventi legati all ambito dei grandi interventi chirurgici, c è a disposizione un professionista esperto nelle richieste di risarcimento danni e cause contrattuali con case di cura ed ospedali. Marketing kit La centralità del rapporto con il Socio caratterizza da sempre l operato del Sistema del Credito Cooperativo, che con lui ne condivide valori, obiettivi, operatività imprenditoriale, spirito mutualistico. Per offrire alle banche la possibilità di rendere ancora più saldo questo rapporto, BCC Assicurazioni ha studiato un marketing kit per scoprire tutte le azioni di comunicazione messe a disposizione della Banca per la promozione verso i Soci del nuovo prodotto firmato BCC Assicurazioni. SCHEDA da staccare e conservare risarcimento di danni andando a risarcire i danni cagionati accidentalmente ad altre persone o cose, per cui si deve rispondere civilmente. Per ricevere la brochure informativa o aver accesso alla pagina extranet, dove reperire tutte le possibilità di promozione è possibile contattare l ufficio marketing o il responsabile commerciale di BCC Assicurazioni. Per approfondimenti: Per richieste di marketing o attività promozionali: Per esigenze di carattere commerciale: 18 Tangram - n.1 - settembre Q

19 Un nuovo modo per risparmiare tempo e denaro facendo bene all ambiente! FattuRAZione elettronica E CONSERVAZione SOStitutiVA SCHEDA da staccare e conservare FAMIGLIA DI PRODOTTO: Incassi e Pagamenti. CHE COS È: La Fatturazione Elettronica è la gestione del ciclo emissione - pagamento - conservazione delle fatture in modalità elettronica; la Conservazione Sostitutiva è l archiviazione dei documenti su un archivio elettronico sempre disponibile che ha piena validità legale e fiscale. CHI LO FA: La Fatturazione Elettronica e la Conservazione Sostitutiva è un servizio offerto da Iccrea Banca. A CHI È DESTINATO: È rivolto alle Banche di Credito Cooperativo e ai loro clienti, imprese e liberi professionisti. Tangram - n.1 - settembre

20 CHE ESIGENZA RISOLVE: Aumenta l efficienza aziendale e l innovazione in chiave ecosostenibile attraverso la dematerializzazione di molti documenti contabili e fiscali. Rappresenta inoltre l opportunità di giocare d anticipo rispetto all effettivo obbligo di legge che prevede l eliminazione della gestione cartacea. CARATTERISTICHE PRINCIPALI: La Fatturazione Elettronica e la Conservazione Sostitutiva offrono la possibilità alle BCC di usufruire dei seguenti vantaggi: Ed inoltre danno la possibilità di partecipare all iniziativa: L iniziativa per contribuire al verde del proprio territorio. Le BCC che aderiscono al servizio Fatturazione Elettronica e Conservazione Sostitutiva e portano in Conservazione Sostitutiva i libri contabili e documenti propri e dei propri Clienti vengono premiate da Iccrea Banca. 1. Ampliare il catalogo dei prodotti e dei servizi 2. Intensificare la relazione con la propria Clientela 3. Offrire un servizio competitivo rispetto a quelli presenti sul mercato 4. Sfruttare l opportunità di cross-selling (incasso e spedizione fatture, monetica con le carte Impresa, ecc.) 5. Avere una conoscenza più approfondita della propria Clientela corporate 6. Poter segnalare nel Bilancio Sociale il risparmio di carta ottenuto grazie al servizio Al raggiungimento di pagine (e multipli) portate in Conservazione Sostitutiva in un anno a partire dalla data di attivazione del servizio, Iccrea Banca offrirà alla BCC un contributo fisso da utilizzare esclusivamente per l acquisto di un albero da piantare nel proprio territorio. La BCC potrà collaborare con un associazione a sua scelta per essere supportata nella collocazione finale dell albero. Il dono di un albero è una occasione per lasciare un segno visibile e duraturo della sensibilità ambientale della BCC e della sua volontà di rispettare e valorizzare il territorio in cui opera. In collaborazione con Oltre 200 milardi di Euro risparmiabili in Italia ogni anno SCHEDA da staccare e conservare Quasi 10 miliardi di ore/lavoro risparmiabili in un anno 24 milioni di alberi non abbattuti ogni anno LO SAI CHE... In media si perde un documento su 20 Il 3% dei documenti viene archiviato in modo sbagliato Il 7,5% dei documenti viene perso per sempre Un addetto spende in media 25 ore per ricostruire un documento perso Gli archivi crescono del 25% annuo Fonte: Xplor Italia Research Per approfondimenti commerciali sul Servizio: Gestori relazione istituzionale Pianificazione commerciale: Per approfondimenti operativi: Per ulteriori informazioni sulla campagna e il materiale di comunicazione: 20 Tangram - n.1 - settembre 2012

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Esperienze di successo per un vantaggio competitivo 27 ottobre 2011 Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Raffaella Graziosi Project & Portfolio Manager ACRAF SpA Gruppo Angelini

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Introduzione al corso 1 Inquadramento del corso 1996: Gruppo di ricerca sulle metodologie di analisi, sugli

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI Asset, Property e facility management Roma 28 febbraio 2015 Relatore: Ing. Juan Pedro Grammaldo Argomenti trattati nei precedenti incontri Principi di Due Diligence

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli