NOTA DI SINTESI. Sezione A - Introduzione e avvertenze. Elemento Titolo A.1 Avvertenza generale relativa alla Nota di Sintesi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOTA DI SINTESI. Sezione A - Introduzione e avvertenze. Elemento Titolo A.1 Avvertenza generale relativa alla Nota di Sintesi"

Transcript

1 NOTA DI SINTESI Le note di sintesi sono composte da requisiti d informativa noti come Elementi. Tali Elementi sono numerati in Sezioni da A ad E (A.1 E.7). La presente Nota di Sintesi contiene tutti gli Elementi che devono essere inclusi in una nota di sintesi per i Titoli e l Emittente. Poiché certi Elementi non devono necessariamente essere trattati, potrebbero esserci alcune lacune nella sequenza numerica degli Elementi. Sebbene un certo Elemento debba essere inserito in una nota di sintesi perché così richiesto dal tipo di titolo e di emittente, è possibile che non possano essere fornite informazioni rilevanti in relazione a tale Elemento. In tal caso dovrebbe essere inclusa nella nota di sintesi una breve descrizione dell Elemento, che spieghi le ragioni per le quali lo stesso non è applicabile. Sezione A - Introduzione e avvertenze Elemento A.1 Avvertenza generale relativa alla Nota di Sintesi La presente Nota di Sintesi dovrebbe essere letta quale introduzione al Prospetto di Base ed alle Condizioni Definitive (Final Terms) applicabili. Ogni decisione di investire in Titoli dovrebbe basarsi sull esame del presente Prospetto di Base nel suo insieme, incluso ogni eventuale documento incorporato mediante riferimento e le Condizioni Definitive applicabili. Qualora sia proposta un azione in relazione alle informazioni contenute nel Prospetto di Base e nelle Condizioni Definitive applicabili davanti ad un autorità giudiziaria in uno Stato Membro dello Spazio Economico Europeo, il ricorrente potrebbe essere tenuto, a norma del diritto nazionale dello Stato Membro dove è instaurata l azione, a sostenere le spese di traduzione del Prospetto di Base e delle Condizioni Definitive applicabili prima dell inizio del procedimento legale. La responsabilità civile incombe sull Emittente solamente sulla base della presente nota di sintesi, inclusa ogni eventuale traduzione della stessa, ma soltanto qualora la stessa sia fuorviante, non corretta o non coerente quando letta congiuntamente alle altre parti del Prospetto di Base e delle Condizioni Definitive applicabili o, a seguito dell attuazione delle relative disposizioni della Direttiva 2010/73/UE nello Stato Membro rilevante, RM:

2 A.2 Consenso all utilizzo del Prospetto di Base qualora non fornisca, quando letta congiuntamente alle altre parti del Prospetto di Base e delle Condizioni Definitive applicabili, informazioni chiave (come definite all Articolo 2.1(s) della Direttiva Prospetti) per aiutare gli investitori a valutare la possibilità di investire nei Titoli. [Consenso: Fatte salve le condizioni indicate nel prosieguo, l Emittente acconsente all utilizzo del presente Prospetto di Base in relazione ad una Offerta Pubblica di Titoli da parte dei Manager[, [nomi degli specifici intermediari finanziari] [e] [ciascun intermediario finanziario il cui nome è pubblicato sul sito internet dell Emittente (www.equitysolutions.natixis.fr)/[inserire nome del rilevante sito internet] ed identificato come un Offerente Autorizzato in relazione alla relativa Offerta Pubblica e ogni intermediario finanziario autorizzato a effettuare tali offerte ai sensi della applicabile normativa di attuazione della Direttiva sui Mercati degli Strumenti Finanziari (Direttiva 2004/39/CE) e che pubblica sul suo sito internet la seguente dichiarazione (con le informazioni tra parentesi quadre completate con i relativi dati): I sottoscritti [inserire la denominazione legale dell intermediario finanziario] fanno riferimento a [inserire il nome dei relativi Titoli] (i Titoli ) descritti nelle Condizioni Definitivedel [inserire data] (le Condizioni Definitive ) pubblicate da [ ] (l Emittente ). Con la presente accettiamo l offerta dell Emittente del suo consenso all utilizzo da parte nostra del Prospetto di Base (come definito nelle Condizioni Definitive) in relazione all offerta dei Titoli in conformità ai Termini dell Offerente Autorizzato e subordinatamente alle condizioni di tale consenso, ognuna come indicata nel Prospetto di Base, e utilizziamo il Prospetto di Base di conseguenza. (ciascuno, un Offerente Autorizzato ). Periodo di offerta: il consenso dell Emittente di cui sopra è concesso per Offerte Pubbliche di Titoli durante il periodo [indicare qui il periodo di offerta per l emissione] (il Periodo di Offerta ). Condizioni del consenso: Le condizioni del consenso dell Emittente [(oltre alle condizioni di cui sopra)] sono che tale consenso (a) sia valido soltanto durante il Periodo di Offerta; (b) si estenda soltanto all utilizzo del Prospetto di Base per effettuare Offerte Pubbliche della RM:

3 relativa Tranche di Titoli in [Lussemburgo]/[Italia] e (c) [indicare ogni altra condizione applicabile all Offerta Pubblica/Non Esente della specifica Tranche, come indicato nelle Condizioni Definitive]. UN INVESTITORE CHE INTENDA ACQUISTARE O CHE ACQUISTI TITOLI NEL CONTESTO DI UN OFFERTA PUBBLICA DA UN OFFERENTE AUTORIZZATO LO FARÀ, E LE OFFERTE E VENDITE DI TALI TITOLI AD UN INVESTITORE DA PARTE DI TALE OFFERENTE AUTORIZZATO SARANNO EFFETTUATE, IN CONFORMITÀ A TUTTI I TERMINI E ALTRI ACCORDI IN ESSERE TRA TALE OFFERENTE AUTORIZZATO E IL PREDETTO INVESTITORE, INCLUSO QUANTO CONCERNE PREZZO, ASSEGNAZIONI E ACCORDI DI REGOLAMENTO. L INVESTITORE DEVE RIVOLGERSI ALL OFFERENTE AUTORIZZATO AL MOMENTO DI TALE OFFERTA PER OTTENERE TALI INFORMAZIONI E L OFFERENTE AUTORIZZATO SARÀ RESPONSABILE DI TALI INFORMAZIONI.] Sezione B Emittente Elemento B.1 Denominazione legale e commerciale dell Emittente B.2 Domicilio/ forma giuridica/ legislazione/ Paese di costituzione B.4b Descrizione di ogni tendenza nota riguardante l Emittente e i settori in cui opera Natixis L Emittente è domiciliato all indirizzo 30, avenue Pierre Mendes-France, Parigi, Francia. È costituito in, ed ai sensi delle leggi della, Francia come società a responsabilità limitata (société anonyme à Conseil d'administration). Non Applicabile Non vi sono tendenze note riguardanti l Emittente e i settori in cui opera. B.5 Descrizione del Gruppo Con effetto a partire dal 31 luglio 2009 (escluso), l Emittente è stato affiliato a BPCE, l organismo centrale per il nuovo gruppo bancario risultato dalla fusione di Groupe Banque Populaire e Groupe Caisse d'epargne, che si è completata in data 31 luglio Tale affiliazione a BPCE è regolata dall articolo L del Codice Monetario e Finanziario Francese (Code Monétaire et Financier) e sostituisce, con effetto dalla medesima data, la doppia affiliazione dell Emittente con RM:

4 Caisse Nationale des Caisses d'epargne et de Prévoyance ( CNCE ) e Banque Fédérale des Banques Populaires ( BFBP ). In qualità di organismo centrale ed ai sensi dell articolo L del Codice Monetario e Finanziario Francese, BPCE deve garantire la liquidità e la solvibilità dell Emittente. BPCE è il principale azionista dell Emittente e, in quanto tale, esercita le responsabilità stabilite dai regolamenti bancari. Le norme di cui alla corporate governance e le norme applicabili ai membri del consiglio permettono di prevenire il rischio di abuso di controllo. B.9 Proiezione o stima degli utili Non Applicabile - Non è stata effettuata alcuna proiezione o stima degli utili nel Prospetto di Base. B.10 Riserve nella relazione dei revisori B.12 Informazioni finanziarie fondamentali selezionate relative agli esercizi passati: Non Applicabile - Non vi sono riserve in alcuna relazione dei revisori inclusa nel Prospetto di Base. Al 31 dicembre 2013, il patrimonio complessivo di Natixis ammontava a 510,1 miliardi. Le entrate nette di Natixis per l esercizio concluso il 31 dicembre 2013 erano pari a milioni, il suo reddito operativo lordo era pari a milioni e l utile netto (quota di gruppo) era pari a 884 milioni. Le informazioni finanziarie di cui al presente paragrafo non sono state certificate e sono estratte dal comunicato stampa di Natixis, pubblicato il 19 febbraio 2014, che si riferisce alle informazioni finanziarie non certificate di Natixis per il quarto trimestre conclusosi il 31 dicembre 2013 ed ai numeri non certificati per l anno conclusosi al 31 dicembre Al 31 dicembre 2012, il patrimonio complessivo di Natixis ammontava a 528,4 miliardi. Le entrate nette di Natixis per l esercizio concluso il 31 dicembre 2012 erano pari a milioni, il suo reddito operativo lordo era pari a milioni e l utile netto (a livello di gruppo) era pari a 901 milioni. Al 31 dicembre 2011, il patrimonio complessivo di Natixis ammontava a 508 miliardi. Le entrate nette di Natixis per l esercizio concluso il 31 dicembre 2011 erano pari a milioni, il suo reddito operativo lordo era pari a milioni e l utile netto (a livello di gruppo) era pari a milioni. Al 30 giugno 2013, il patrimonio complessivo di Natixis ammontava a 553 miliardi. Le entrate nette di Natixis per il periodo concluso il 30 giugno 2013 erano pari a milioni, il suo reddito operativo lordo era pari a RM:

5 Descrizione di cambiamenti significativi nella situazione finanziaria o commerciale successivi al periodo cui si riferiscono le informazioni finanziarie relative agli esercizi passati 873 milioni e l utile netto (a livello di gruppo) era pari a 487 milioni. Al 30 giugno 2012, il patrimonio complessivo di Natixis ammontava a 562 miliardi. Le entrate nette di Natixis per periodo concluso il 30 giugno 2012 erano pari a milioni, il suo reddito operativo lordo era pari a 737 milioni e l utile netto (a livello di gruppo) era pari a 579 milioni. Alla data del presente Prospetto di Base, il capitale sociale dell Emittente è pari a Il capitale sociale di Natixis sarà aumentato il 24 febbraio 2014 e nuovamente il 3 marzo 2014, ai sensi di un assegnazione gratuita di azioni deliberata dal conseil d administration (Consiglio di Amministrazione) nel febbraio 2011 e febbraio 2012 rispettivamente. Pertanto il nuovo capitale sociale di Natixis sarà composto come segue: A partire dal 24 febbraio 2014, ,40 divisi in azioni interamente liberate di 1,60 ciascuna. A partire dal 3 marzo 2014, ,60 divisi in azioni interamente liberate di 1,60 ciascuna. Dichiarazione di assenza di cambiamenti negativi sostanziali o rilevanti: B.13 Eventi aventi un impatto sulla solvibilità dell Emittente Non si è verificato alcun cambiamento significativo nella posizione finanziaria o commerciale dell Emittente successivamente al 30 giugno 2013 non si sono verificati cambiamenti negativi sostanziali delle prospettive dell Emittente successivamente al 31 dicembre Il 17 febbraio 2013, l Emittente ed il Groupe BPCE hanno annunciato il proprio piano di semplificazione della struttura dell Emittente, il che comporta: la vendita di tutti i Certificati di Investimento Coopertaivo ( CCIs ) alle banche di Banque Populaire e Caisses d Epargne che li avevano emessi, al prezzo di 12,1 miliardi in contanti. Tale prezzo sarà valutato da esperti indipendenti; il rimborso del prestito a copertura dei CCI ( P3CI ) e delle relative operazioni di finanziamento; l effettuazione di una distribuzione straordinaria di 2 miliardi; e RM:

6 il ricollocamento della liquidità ottenuta dalle precedenti azioni. B.14 Dipendenza da altri enti del gruppo L insieme di tali elementi compone l operazione, che è stata completata il 6 agosto Pertanto, i CCI non saranno più consolidati e non saranno più riconosciuti come quota nel reddito dagli associati. In conformità al precedente piano, la vendita dei CCI è stata completata il 6 agosto 2013, ed è stata effettuata alle banche di Banque Populaire e Caisses d Epargne. Inoltre, l assemblea generale annuale ha approvato una distribuzione straordinaria di 0,65 per azione pagabile in data 19 agosto Con effetto a partire dal 31 luglio 2009 (escluso), l Emittente è stato affiliato a BPCE, l organismo centrale per il Groupe BPCE. Tale affiliazione a BPCE sostituisce, con effetto dalla medesima data, la doppia affiliazione dell Emittente con Banque Fédérale des Banques Populaires ( BFBP ) e Caisse Nationale des Caisses d'epargne et de Prévoyance ( CNCE ), che era regolata da un accordo di doppia affiliazione risolto alla medesima data. Al 30 giugno 2013, BPCE deteneva il 72,1% del capitale azionario dell Emittente. B.15 Attività principali L Emittente è il braccio societario, di investment management e di servizi finanziari del Groupe BPCE, il secondo maggior attore nel settore bancario in Francia. Vi sono varie aree in cui all Emittente è riconosciuta una competenza di assoluto livello in tre settori di attivita: attività bancaria all ingrosso (wholesale banking) Soluzioni per l investimento (gestione patrimoniale, assicurazione, private banking, private equity) Servizi Finanziari Specializzati L Emittente vanta un impegno di lungo corso nei confronti della propria piattaforma di clientela composta da società, istituti finanziari ed investitori istituzionali oltre alla base di clientela composta da persone fisiche, professionisti e società di piccole e medie dimensioni delle reti retail banking del Groupe BPCE (Caisse d Epargne e Banque Populaire). B.16 Azionisti di controllo BPCE è il principale azionista dell Emittente e, in RM:

7 quanto tale, esercita le responsabilità stabilite dai regolamenti bancari. Le norme di gestione societaria (corporate governance) e le norme applicabili ai membri del consiglio permettono di prevenire il rischio di abuso di controllo. Al 30 giugno 2013, BPCE deteneva il 72,1% del capitale azionario dell Emittente. B.17 Rating Il debito a lungo termine senior non garantito dell Emittente ha ricevuto un rating di A2 (stabile) da parte di Moody's Investors Services Inc. ( Moody's ), A (negativo) da parte di Standard and Poor's Ratings Services ( S&P ) ed A (stabile) da parte di Fitch Ratings Ltd. ( Fitch ). Sia Moody's, sia S&P sia Fitch sono stabilite nella Comunità Europea e sono registrate ai sensi del Regolamento (CE) N. 1060/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 settembre 2009 sulle agenzie di rating, modificato dal Regolamento (CE) N. 513/2011 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 11 marzo 2011 (il Regolamento CRA ). La European Securities and Markets Authority pubblica sul proprio sito internet (www.esma.europa.eu/page/ List-registered-and-certified-CRAs) una lista di agenzie di rating registrate ai sensi del Regolamento CRA. Tale lista viene aggiornata entro cinque giorni lavorativi successivi all adozione di una delibera ai sensi dell Articolo 16, 17 o 20 del Regolamento CRA. La Commissione Europea deve pubblicare tale lista aggiornata nella Gazzetta Ufficiale dell Unione Europea entro i 30 giorni successivi a tale aggiornamento. Elemento Sezione C Titoli C.1 Tipo e classe dei Titoli/ISIN L Emittente può emettere notes ( Titoli ) con un taglio inferiore a EUR (o il suo equivalente in qualunque altra valuta). I Titoli da emettersi ai sensi del Programma possono essere Titoli a Tasso Fisso, Titoli a Tasso Variabile, Titoli Zero Coupon o Titoli Strutturati. International Securities Identification Number ( ISIN ): [ ] Common Code: [ ] C.2 Valuta Fatto salvo il rispetto di tutte le leggi, i regolamenti e le direttive applicabili, i Titoli possono essere emessi in RM:

8 qualsiasi valuta concordata tra l Emittente e il relativo Collocatore (Dealer) al momento dell emissione. La valuta della presente Serie di Titoli è [( )]. C.5 Restrizioni alla trasferibilità Il libero trasferimento dei Titoli è soggetto alle restrizioni alla vendita negli Stati Uniti, nello Spazio Economico Europeo (inclusi Regno Unito, Francia, Olanda, Repubblica italiana), ad Hong Kong, in Giappone, in Singapore, in Taiwan ed in Svizzera. C.8 Diritti connessi ai Titoli, compreso il ranking e le restrizioni a tali diritti I Titoli offerti e venduti al di fuori degli Stati Uniti a soggetti non statunitensi facendo affidamento sulla Regulation S del Securities Act devono rispettare le restrizioni alla vendita. [I Titoli detenuti presso un sistema di compensazione devono essere trasferiti in conformità alle norme, alle procedure e ai regolamenti di tale sistema di compensazione.] Diritti connessi ai Titoli Tassazione Tutti i pagamenti in relazione ai Titoli saranno soggetti in ogni caso a (i) ogni ritenuta o deduzione richiesta ai sensi della Sezione 871(m) del U.S. Internal Revenue Code del 1986 (il Codice ) e (ii) ogni ritenuta o deduzione richiesta ai sensi di un accordo descritto alla Sezione 1471(b) del Codice o altrimenti imposta ai sensi delle Sezioni da 1471 a 1474 del Codice, di ogni regolamento o accordo ai sensi del medesimo, di ogni interpretazione ufficiale del medesimo, o di ogni legge attuativa di un approccio intergovernativo al medesimo. Divieto di costituzione di garanzie reali per l Emittente Per tutto il tempo in cui i Titoli e le Ricevute o Cedole agli stessi relative resteranno in circolazione, l Emittente non costituirà né permetterà l esistenza di ipoteche, pegni, vincoli o altre forme di gravame o diritti di garanzia su tutto o parte delle proprie imprese, patrimonio o entrate, presenti o futuri, per garantire ogni Debito Rilevante o una garanzia o indennizzo da parte dell Emittente in relazione a un Debito Rilevante, a meno che nello stesso momento o in data anteriore le obbligazioni dell Emittente ai sensi dei Titoli, delle Ricevute o delle Cedole (A) siano garantite parimenti e proporzionalmente con gli stessi o (B) abbiano il beneficio di tale altra garanzia, personale o reale, indennizzo o altro accordo approvati con Delibera Straordinaria dei Portatori dei Titoli RM:

9 Eventi di Inadempimento I Titoli possono diventare immediatamente rimborsabili mediante notifica da parte di un portatore al verificarsi di certi Eventi di Inadempimento, inclusi il mancato pagamento e il mancato adempimento delle obbligazioni dell Emittente in relazione ai Titoli e l insolvenza o la liquidazione dell Emittente. Assemblee [Nel caso di Titoli di diritto inglese: I termini dei Titoli conterranno disposizioni per la convocazione di assemblee dei portatori di tali Titoli per valutare questioni aventi un impatto sui loro interessi in generale. Tali disposizioni consentono a maggioranze definite di vincolare tutti i portatori, inclusi i portatori che non abbiano partecipato e votato all assemblea del caso e i portatori che abbiano votato in maniera contraria alla maggioranza.] [Nel caso di Titoli di diritto francese: I Portatori dei Titoli saranno riuniti automaticamente per la difesa dei propri comuni interessi in una massa (la Massa ), a meno che e per tutto il tempo in cui i Titoli saranno detenuti da un singolo Portatore dei Titoli, caso in cui non vi sarà alcuna Massa. La Massa agirà in parte attraverso un rappresentante (il Rappresentante ) ed in parte attraverso un assemblea generale dei Portatori dei Titoli (l Assemblea Generale ).] Legge applicabile I Titoli sono retti dalla legge [inglese]/[francese] Ranking dei Titoli Le obbligazioni dell Emittente ai sensi dei Titoli costituiranno obbligazioni non subordinate e non garantite dell Emittente. Limitazione dei diritti Prescrizione Le pretese nei confronti dell Emittente in relazione al pagamento relativo ai Titoli, alle Ricevute e alle Cedole (che a questo fine non includeranno le Cedole di Affogliamento) saranno prescritte e diventeranno nulle a ove non siano state presentate per il pagamento entro dieci anni (nel caso del capitale) o cinque anni (nel caso degli interessi) dalla relativa Data Rilevante in relazione alle stesse RM:

10 C.9 Interessi/Rimborso Cfr. anche l Elemento C.8. Interessi [Titoli a Tasso Fisso: I Titoli maturano interessi [dalla loro data di emissione/dal [ ]] al tasso fisso del [ ]% per anno. [Il rendimento dei Titoli è il [ ]%. Il rendimento è calcolato alla Data di Emissione sulla base del Prezzo di Emissione. Non è indicativo del rendimento futuro. Gli interessi saranno pagati [su base annuale] [in via posticipata] in data [ ] di ogni anno. Il primo pagamento degli interessi sarà effettuato il [ ]]. [Titoli a Tasso Variabile: I Titoli maturano interessi [dalla loro data di emissione/dal [ ]] ai tassi variabili calcolati con riferimento a [indicare il tasso di riferimento per i Titoli in emissione] [più/meno] un margine del [ ]%. Gli interessi saranno pagati [su base trimestrale/semestrale/annuale] [in via posticipata] il [ ] e il [ ] di ogni anno, [salvo rettifica per giorni non lavorativi]. Il primo pagamento degli interessi sarà effettuato il [ ]]. [Titoli Zero Coupon: I Titoli non maturano interessi.] [Titoli Strutturati: I Titoli maturano interessi [dalla loro data di emissione/dal [ ]] al [un tasso strutturato calcolato con riferimento a [inserire [singolo indice]/[paniere di indici]/[singola azione]/[paniere di azioni]/[singola materia prima]/[materie prime] /[singolo fondo]/[paniere di fondi]/[dividendo]/[contratto future]/ [indice di inflazione]/[il verificarsi di uno o più eventi di credito]/[singola valuta]/[paniere di valute] (il/i Sottostante/i di Riferimento )] / [il tasso fisso del [ ]% per anno.] / [tassi variabili calcolati con riferimento a [indicare il tasso di riferimento per i Titoli in emissione] [più/meno] un margine del [ ]%].Gli interessi saranno pagati [su base trimestrale/semestrale/annuale] [in via posticipata] di ogni anno. Il primo pagamento degli interessi sarà effettuato il [ ]. Il tasso d interesse è calcolato secondo la seguente formula di pagamento: [(in relazione ai Titoli Strutturati diversi dai titoli legati a tassi, dai titoli legati a valuta e/o dai titoli legati al credito) Vanilla/ American Vanilla con opzione di vendita (put) del portatore dei titoli/ Whale Vanilla /Power Call/ Conditional Vanilla/ Airbag/ Bonus/ Conditional Vanilla Series/ Variable Strike Conditional Vanilla Series/ Digital Series/ Reverse/ Reverse Lockin/ RM:

11 Super Asian/ Autocallable Conditional Vanilla Series/ Phoenix/ Phoenix riscattabili ad opzione dell Emittente/ Autocall/ Step-down Autocall/ Autocall Double Chance/ Autocall Double Condition/ Convertible Vanilla/ Power Dividends/ Dividend Select/ Dividend Yield/ Individual Cap/ Autocallable Individual Cap/ Lockin Floor Individual Cap/ Cappuccino/ Lockin Floor Cappuccino/ Fixed Best/ Everest/ Podium/ Best Strategy/ Inter- Basket dispersion/ Jupiter/ Mercury/ Palladium/ Venus/ Dispersion/ Altiplano/ Individual Cap Ladder/ Crystallising Vanilla/Melting Autocall/ ECLA/ Cash and Carry with Coupons/MemoryPhoenix in Fine/ (in relazione ai titoli legati a tassi) Capped Floored Floater/ Capped Floored Inflation Rate Floater/ Callable Capped Floored Floater/ Callable Reverse Floater/ Callable Fixed Rate/ Corridor/ Callable Corridor/ Digital Coupon/ Fixed Rate Switchable into Capped Floored Floater/ Reverse Floater/ Capped Floored Inflation Rate Spread Floater/ Capped Floored Variable Rate Spread Floater/ Callable Capped Floored Variable Rate Spread Floater/ Variable Rate Spread Corridor/ Callable Variable Rate Spread Corridor/ Variable Rate Spread Digital Coupon/ Callable Variable Rate Spread Digital Coupon/ Callable Digital Coupon/ Snowrange Corridor/ Callable Snowrange Corridor/ Cliquet Floor Capped Floater/ Cliquet Cap Floored Floater/ Callable Cumulative Reverse Floater/ TARN Reverse Floater/ Floater Switchable into Fixed Rate/ Inflation Rate Corridor/ Double Condition Corridor/ Recouponable Fixed Rate/ Inflation Zero Coupon/ Chinese Hat Inflation /Mayan Pyramid Inflation/ Leveraged Inflation Rate Spread/ Vol Bond/ Super Vol Bond/ Digirise/ Couponable Zero Coupon/ Fixed Corridor TARN/ Restrikable Corridor/ OATi-type Inflation/ (in relazione ai titoli legati a valuta) Bull Index/ Bear Index/ Twin-Win Index/ Wedding Cake/ Range Accrual/ Bullish Target Coupon/ Bearish Target Coupon/Digital (in relazione ai titoli legati al credito) Single Entity Credit Linked Note with American Settlement/ Single Entity Credit Linked Note with European Settlement/ Basket Credit Linked Note with American Settlement/ Basket Credit Linked Note with European Settlement/ Single Entity Digital Credit Linked Note with European Settlement/ Single Entity Capital Protected Note with American Settlement] Rimborso A meno che siano già stati acquistati e annullati o RM:

12 rimborsati anticipatamente, i Titoli saranno rimborsati in data [indicare la data di scadenza finale dei Titoli in emissione] [al [100] [indicare altro]% del loro importo nominale] o [a un importo determinato in conformità alla seguente formula: [indicare la formula applicabile]]. I Titoli possono essere rimborsati anticipatamente per ragioni fiscali o illegalità [o [indicare ogni altra opzione di rimborso anticipato applicabile ai Titoli in emissione]] al [indicare il prezzo del rimborso anticipato e ogni importo di rimborso massimo o minimo applicabili ai Titoli in emissione]. [Titoli Strutturati: L importo del rimborso sarà calcolato secondo la seguente formula: (in relazione ai Titoli Strutturati diversi dai titoli legati a tassi, dai titoli legati a valuta e/o dai titoli legati al credito) Vanilla/ American Vanilla con opzione di vendita (put) del portatore dei titoli/ Whale Vanilla /Power Call/ Conditional Vanilla/ Airbag/ Bonus/ Conditional Vanilla Series/ Variable Strike Conditional Vanilla Series/ Digital Series/ Reverse/ Reverse Lockin/ Super Asian/ Autocallable Conditional Vanilla Series/ Phoenix/ Phoenix riscattabili ad opzione dell Emittente/ Autocall/ Step-down Autocall/ Autocall Double Chance/ Autocall Double Condition/ Convertible Vanilla/ FMA Vanilla/ Escalator Ladder/ Power Dividends/ Dividend Select/ Dividend Yield/ Individual Cap/ Autocallable Individual Cap/ Lockin Floor Individual Cap/ Cappuccino/ Lockin Floor Cappuccino/ Fixed Best/ Everest/ Podium/ Best Strategy/ Inter-Basket dispersion/ Jupiter/ Mercury/ Palladium/ Venus/ Dispersion/ Altiplano/ Individual Cap Ladder/ Crystallising Vanilla/Melting Autocall/ Long Contingent Forward/ Short Contingent Forward/ ECLA/ Management Strategy/ Cash and Carry with Coupons/MemoryPhoenix in Fine/ (in relazione ai titoli legati a tassi) Capped Floored Floater/ Capped Floored Inflation Rate Floater/ Callable Capped Floored Floater/ Callable Reverse Floater/ Callable Fixed Rate/ Zero Coupon/ Corridor/ Callable Corridor/ Digital Coupon/ Fixed Rate Switchable into Capped Floored Floater/ Autocall/ Reverse Floater/ Capped Floored Inflation Rate Spread Floater/ Capped Floored Variable Rate Spread Floater/ Callable Capped Floored Variable Rate Spread Floater/ Callable Zero Coupon/ Variable Rate Spread Corridor/ Callable Variable Rate Spread Corridor/ Variable Rate Spread Digital Coupon/ Callable Variable Rate Spread Digital RM:

13 Coupon/ Callable Digital Coupon/ Snowrange Corridor/ Callable Snowrange Corridor/ Cliquet Floor Capped Floater/ Cliquet Cap Floored Floater/ Callable Cumulative Reverse Floater/ TARN Reverse Floater/ Floater Switchable into Fixed Rate/ Inflation Rate Corridor/ Double Condition Corridor/ IRR Conditional Zero Coupon/ Recouponable Fixed Rate/ Inflation Zero Coupon/ Chinese Hat Inflation /Mayan Pyramid Inflation/ Leveraged Inflation Rate Spread/ Vol Bond/ Super Vol Bond/ Digirise/ Couponable Zero Coupon/ Fixed Corridor TARN/ Restrikable Corridor/ OATi-type Inflation/ (in relazione ai titoli legati a valuta) Dual Currency (Valuta Principale = Valuta Domestica)/ Dual Currency (Valuta Principale = Valuta Estera]/ Bull Power/ Bear Power/ Twin Power/ Digital Power/ Autocall/ Bullish Power Target/ Bearish Power Target (in relazione ai titoli legati al credito) Single Entity Credit Linked Note with American Settlement/ Single Entity Credit Linked Note with European Settlement/ Basket Credit Linked Note with American Settlement/ Basket Credit Linked Note with European Settlement/ Single Entity Digital Credit Linked Note with European Settlement/ Single Entity Capital Protected Note with American Settlement] Rappresentante dei Portatori dei Titoli [Nel caso di Titoli di Diritto Inglese: Non Applicabile L Emittente non ha nominato alcun Rappresentante dei Portatori dei Titoli.] [Nel caso di Titoli di Diritto Francese: Con riferimento alla rappresentanza dei Portatori dei Titoli, [Se le Condizioni Definitive applicabili indicano Intera Massa : i Portatori dei Titoli saranno, in relazione a tutte le Tranche di una Serie, raggruppati automaticamente per la difesa dei loro comuni interessi in una Massa e saranno applicabili le norme di cui al Codice del Commercio francese relative alla Massa.]/[ Se le Condizioni Definitive applicabili indicano Massa Contrattuale : i Portatori dei titoli saranno automaticamente raggruppati per la difesa dei loro interessi comuni in una Massa. La Massa sarà regolata dalle norme del Codice del Commercio francese con l esclusione degli Articoli L , L , l Articolo L II, L , R , R e R ] I nomi ed indirizzi del Rappresentante iniziale della Massa ed il suo sostituto sono [ ]. Il Rappresentante RM:

14 C.10 Componente derivativa dei pagamenti degli interessi C.11 Ammissione alla negoziazione su un mercato regolamentato C.15 Sottostanti che possono influenzare il valore dei Titoli nominato con riferimento alla prima Tranche di una Serie di Titoli sarà il rappresentante dell unica Massa per tutte le Tranche di tale Serie.] [Non applicabile] [I pagamenti degli interessi in relazione ai Titoli saranno determinati con riferimento all andamento [del/dei] [Sottostante/i] di Riferimento.].] [Si prega di fare riferimento anche all Elemento C.9.] [È stata] [Si prevede che sarà] depositata dall Emittente (o per conto dello stesso) una richiesta di ammissione dei Titoli alla negoziazione sul mercato regolamentato della [Borsa del Lussemburgo.] [Non Applicabile] [I Titoli non sono destinati ad essere ammessi alla negoziazione su alcun mercato regolamentato.] L importo di capitale e interessi da pagare ai sensi dei Titoli dipende dal valore del Sottostante di Riferimento, che pertanto ha un impatto sul valore dell investimento. Il valore dell investimento è influenzato dall andamento di [inserire il relativo sottostante]. Cfr. anche gli Elementi C.9 e C.18. C.16 Data di Scadenza La Data di Scadenza dei Titoli è [ ]. C.17 Procedura di Regolamento I Titoli possono essere regolati in contanti o con regolamento fisico. C.18 Rendimento degli strumenti derivati La presente Serie di Titoli è regolata [in contanti/con regolamento fisico] Cfr. l Elemento C.8 e l Elemento C.9. Il rendimento dei Titoli Strutturati sarà calcolato in base alla seguente formula di pagamento: (in relazione ai Titoli Strutturati diversi dai titoli legati a tassi, dai titoli legati a valuta e/o dai titoli legati al credito) Vanilla/ American Vanilla con opzione di vendita (put) del portatore dei titoli/ Whale Vanilla /Power Call/ Conditional Vanilla/ Airbag/ Bonus/ Conditional Vanilla Series/ Variable Strike Conditional Vanilla Series/ Digital Series/ Reverse/ Reverse Lockin/ Super Asian/ Autocallable Conditional Vanilla Series/ Phoenix/ Phoenix riscattabili ad opzione dell Emittente/ Autocall/ Step-down Autocall/ Autocall Double Chance/ Autocall Double Condition/ Convertible Vanilla/ FMA Vanilla/ Escalator Ladder/ Power Dividends/ Dividend Select/ Dividend Yield/ Individual Cap/ Autocallable Individual Cap/ Lockin Floor Individual Cap/ Cappuccino/ Lockin Floor Cappuccino/ Fixed Best/ Everest/ Podium/ Best Strategy/ Inter-Basket dispersion/ RM:

15 C.19 Prezzo di riferimento finale del sottostante Jupiter/ Mercury/ Palladium/ Venus/ Dispersion/ Altiplano/ Individual Cap Ladder/ Crystallising Vanilla/Melting Autocall/ Long Contingent Forward/ Short Contingent Forward/ ECLA/ Management Strategy/ Cash and Carry with Coupons/MemoryPhoenix in Fine (in relazione ai titoli legati a tassi) Capped Floored Floater/ Capped Floored Inflation Rate Floater/ Callable Capped Floored Floater/ Callable Reverse Floater/ Callable Fixed Rate/ Zero Coupon/ Corridor/ Callable Corridor/ Digital Coupon/ Fixed Rate Switchable into Capped Floored Floater/ Autocall/ Reverse Floater/ Capped Floored Inflation Rate Spread Floater/ Capped Floored Variable Rate Spread Floater/ Callable Capped Floored Variable Rate Spread Floater/ Callable Zero Coupon/ Variable Rate Spread Corridor/ Callable Variable Rate Spread Corridor/ Variable Rate Spread Digital Coupon/ Callable Variable Rate Spread Digital Coupon/ Callable Digital Coupon/ Snowrange Corridor/ Callable Snowrange Corridor/ Cliquet Floor Capped Floater/ Cliquet Cap Floored Floater/ Callable Cumulative Reverse Floater/ TARN Reverse Floater/ Floater Switchable into Fixed Rate/ Inflation Rate Corridor/ Double Condition Corridor/ IRR Conditional Zero Coupon/ Recouponable Fixed Rate/ Inflation Zero Coupon/ Chinese Hat Inflation /Mayan Pyramid Inflation/ Leveraged Inflation Rate Spread/ Vol Bond/ Super Vol Bond/ Digirise/ Couponable Zero Coupon/ Fixed Corridor TARN/ Restrikable Corridor/ OATi-type Inflation/ (in relazione ai titoli legati a valuta) Dual Currency (Valuta Principale = Valuta Domestica)/ Dual Currency (Valuta Principale = Valuta Estera]/ Bull Power/ Bear Power/ Twin Power/ Digital Power/ Autocall/ Bullish Power Target/ Bearish Power Target/ Bull Index/ Bear Index/ Twin-Win Index/ Wedding Cake/ Range Accrual/ Bullish Target Coupon/ Bearish Target Coupon/Digital (in relazione ai titoli legati al credito) Single Entity Credit Linked Note with American Settlement/ Single Entity Credit Linked Note with European Settlement/ Basket Credit Linked Note with American Settlement/ Basket Credit Linked Note with European Settlement/ Single Entity Digital Credit Linked Note with European Settlement/ Single Entity Capital Protected Note with American Settlement] [Non applicabile, non esiste alcun prezzo [di riferimento finale] del Sottostante.] [Il prezzo [di riferimento finale] RM:

16 del Sottostante sarà determinato in conformità ai meccanismi di valutazione indicati all [Elemento C.9] [ed] [all Elemento C.18] di cui sopra] C.20 Sottostante [Non applicabile, non vi è alcun sottostante] [Il Sottostante di Riferimento indicato nell Elemento C.9] Sezione D Rischi Elemento D.2 Rischi fondamentali relativi all Emittente I rischi significativi relativi al contesto macroeconomico e alla crisi finanziaria includono: condizioni di mercato o economiche sfavorevoli possono causare un deterioramento dei ricavi netti, della redditività, della qualità degli attivi e della posizione finanziaria di Natixis; il possibile inasprimento dei regolamenti applicabili al settore finanziario, dettato dalla crisi finanziaria, potrebbe dare origine all introduzione di nuove restrizioni di compliance normativa; le condizioni dei mercati finanziari, in particolare dei mercati del debito primario e secondario, possono avere un effetto negativo rilevante su Natixis; e Natixis ha subito perdite significative, e potrebbe continuare a subire perdite, sul suo portafoglio di attività finanziarie colpito dalla crisi finanziaria. I rischi significativi relativi alla struttura di Natixis includono: il socio principale di Natixis ha una notevole influenza su alcune azioni societarie; le politiche e procedure di gestione del rischio di Natixis sono soggette all approvazione e al controllo di BPCE; il rifinanziamento di Natixis avviene tramite BPCE; Natixis dipende dall andamento delle reti di Banque Populaire e Caisse d'epargne; Natixis non ha diritti di voto in relazione ai certificati d investimento cooperativo che rappresentano il 20% del capitale azionario delle Banques Populaires e delle Caisses d Epargne; Natixis non può liberamente disporre della propria RM:

17 partecipazione del 20% nelle Banques Populaires o nelle Caisses d Epargne, e in certe circostanze potrebbe essere tenuta a rivenderle; e Natixis è tenuta a mantenere la sua partecipazione nel capitale di ciascuna delle Banques Populaires e Caisses d Epargne al 20%. In un comunicato stampa del 17 febbraio 2013, BPCE e Natixis hanno annunciato di avere presentato ai rispettivi consigli un progetto di semplificazione della struttura del Groupe BPCE consistente nell acquisto da parte delle Banques Populaires e delle Caisses d Epargne di tutti i certificati d investimento cooperativo emessi che sono detenuti da Natixis. I rischi significativi relativi alla struttura delle attività operative di Natixis e del sistema bancario includono: Natixis è esposta a varie categorie di rischio inerenti le attività bancarie; rischio di credito; rischio di mercato, rischio di liquidità e rischio di finanziamento; rischi operativi; rischio assicurativo; Natixis potrebbe non essere in grado di attuare la sua nuova strategia societaria e aziendale con l efficacia prevista; qualsiasi sostanziale incremento degli accantonamenti o delle perdite al di sopra del livello di accantonamenti precedentemente registrato potrebbe influenzare negativamente il reddito operativo o la situazione finanziaria di Natixis; la capacità di Natixis di attirare e mantenere dipendenti qualificati è cruciale per il successo dei suoi affari e l incapacità di farlo potrebbe influenzare in modo rilevante i suoi risultati; gli eventi futuri potrebbero essere diversi da quelli riflessi nei presupposti assunti dal management nella predisposizione del rendiconto finanziario di Natixis, e questo potrebbe causare perdite impreviste in futuro; la volatilità e le oscillazioni del mercato potrebbero esporre Natixis al rischio di perdite in relazione alle sue attività di negoziazione e d investimento; Natixis potrebbe generare inferiori redditi da attività d intermediazione e da altre attività basate su RM:

18 commissioni e provvigioni durante periodi di recessione del mercato; variazioni significative dei tassi di interesse potrebbero avere un effetto negativo sul reddito bancario netto o sulla redditività di Natixis; variazioni dei tassi di cambio potrebbero influenzare in maniera significativa i risultati di Natixis; qualsiasi interruzione o guasto dei sistemi informativi di Natixis, o di quelli di terzi, potrebbero causare una perdita di affari e altre perdite; eventi imprevisti potrebbero provocare un interruzione delle attività di Natixis e causare perdite rilevanti e costi aggiuntivi; Natixis potrebbe essere vulnerabile a contesti politici, macroeconomici e finanziari o a specifiche circostanze nei paesi in cui opera; Natixis è sottoposta ad una consistente regolamentazione in Francia ed in vari altri paesi in cui opera; azioni regolamentari e modifiche di questi regolamenti potrebbero avere un impatto negativo sull attività e sui risultati di Natixis; la normativa fiscale e la sua applicazione in Francia e nei paesi in cui Natixis opera sono suscettibili di avere un impatto significativo sui risultati di Natixis; malgrado le politiche, procedure e metodi di gestione del rischio attuati, Natixis potrebbe essere esposta a rischi non identificati o imprevisti, suscettibili di causare perdite significative; le strategie di copertura attuate da Natixis non eliminano ogni rischio di perdita; Natixis può incontrare difficoltà nell individuare, eseguire o integrare la sua politica in relazione ad acquisizioni o joint ventures; una forte concorrenza, sia nel mercato domestico francese di Natixis, che è il suo mercato più importante, sia a livello internazionale, potrebbe avere un impatto negativo sul reddito bancario netto e sulla redditività di Natixis; la solidità finanziaria e il comportamento di altre istituzioni finanziarie e partecipanti del mercato potrebbero avere un impatto negativo su Natixis; RM:

19 la redditività e le prospettive aziendali di Natixis potrebbero essere negativamente influenzate dal rischio reputazionale e dal rischio legale; e un prolungato declino dei mercati potrebbe ridurre la liquidità degli attivi patrimoniali e rendere più difficile venderli. Tale situazione potrebbe dare origine a perdite significative. D3 Rischi fondamentali relativi ai Titoli I rischi fondamentali relativi ai Titoli includono: Investendo nei Titoli, gli investitori devono fare affidamento sul merito creditizio dell Emittente e di nessun altro soggetto. Potrebbero insorgere conflitti di interesse tra l Emittente e una delle sue affiliate, da un lato, e i Portatori dei Titoli, dall altro. Alcuni dei Collocatori e le loro affiliate hanno intrapreso, e potrebbero intraprendere in futuro, operazioni di investment banking, commerciali e/o di finanziamento con l Emittente e le sue affiliate, e questo potrebbe avere conseguenze negative per un investimento nei Titoli. L Importo Nominale Complessivo iniziale potrebbe non rispecchiare la liquidità futura dei Titoli. Un rimborso anticipato ad opzione dell Emittente potrebbe far sì che il rendimento atteso dai Portatori dei Titoli sia notevolmente inferiore rispetto alle attese. Il rendimento effettivo dei Titoli di un Portatore dei Titoli potrebbe essere diminuito dall impatto fiscale su tale Portatore dei Titoli del suo investimento nei Titoli. Le condizioni dei Titoli contengono disposizioni per la convocazione delle assemblee dei Portatori dei Titoli che consentono a maggioranze definite di vincolare tutti i Portatori dei Titoli che non sono stati presenti e che non hanno votato alla relativa assemblea, nonché i Portatori dei Titoli che hanno votato in maniera diversa dalla maggioranza. I Titoli sono retti dal diritto inglese o, nel caso di Titoli di Diritto Francese, dal diritto francese, in vigore alla data del presente Prospetto di Base, e non vi è alcuna garanzia in merito all impatto di una possibile decisione giudiziaria o modifica della legge inglese (o francese o altra legge rilevante) successivamente alla data del presente Prospetto di RM:

20 Base. Qualora dovesse essere effettuato o incassato un pagamento tramite uno Stato Membro che abbia optato per un sistema di ritenuta fiscale e dovesse essere trattenuto un importo di o in relazione a imposte da tale pagamento ai sensi della Direttiva dell UE sulla Tassazione del Risparmio, né l Emittente, né alcun Agente per i Pagamenti, né alcun altro soggetto sarebbero tenuti a pagare importi aggiuntivi in relazione a un in conseguenza dell imposizione di tale ritenuta fiscale. La ritenuta ai sensi del Foreign Account Tax Compliance Act potrebbe avere un impatto sui pagamenti relativi ai Titoli. La ritenuta ai sensi dell Hiring Incentives to Restore Employment Act potrebbe avere un impatto sui pagamenti relativi ai Titoli. La proposta imposta sulle transazioni finanziarie ( ITF ) imporrebbe la ITF a ogni istituzione finanziaria coinvolta in determinate operazioni finanziarie. Un soggetto che effettui operazioni con un istituzione finanziaria che non assolva la ITF sarebbe responsabile in solido in relazione a tale imposta. L attuazione della proposta Direttiva sulla Gestione delle Crisi o l adozione di misure ai sensi della stessa potrebbero avere un impatto significativo sul valore dei Titoli. Eventi imprevisti possono interrompere le attività dell Emittente e causare perdite significative e costi aggiuntivi. L Emittente è esposto ai rischi di credito di altre parti. Un interruzione o violazione dei sistemi informativi dell Emittente potrebbe causare una perdita di affari e altre perdite. Potrebbe non essere possibile per gli investitori notificare atti processuali all Emittente o ai suoi amministratori e dirigenti esecutivi all interno degli Stati Uniti o far applicare nei confronti di uno qualsiasi di essi nei tribunali degli Stati Uniti sentenze ottenute in tribunali statunitensi. [Nel caso di Titoli Strutturati, inserire: Titoli RM:

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE Le note di sintesi sono composte dagli elementi informativi richiesti dalla normativa applicabile noti come "Elementi". Detti Elementi

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI I. Disposizioni generali 1. Le presenti Regole di esecuzione delle istruzioni dei clienti riguardanti i contratti di compensazione delle differenze (CFD) e gli strumenti

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO ------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO Gli Stati firmatari della presente convenzione, coscienti della

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi -

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - di Mario Gabbrielli, Davide D Affronto, Rossana Bellina, Paolo Chiappa

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000»

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000» Sede legale e amministrativa: Via Venti Settembre, 30 00187 Roma Tel. 06.4771.1 Fax 06. 4771.5952 Sito internet: www.dexia-crediop.it n iscrizione all Albo delle Banche: 5288 Capogruppo del Gruppo bancario

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali ED. LUGLIO 2013 Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda

Dettagli

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE)

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) Regolamento (CEE) n. 2137/85 del Consiglio del 25 luglio 1985 Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) EPC Med - GEIE Via P.pe di Villafranca 91, 90141 Palermo tel: +39(0)91.6251684

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli