MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA TRENTO, NOVEMBRE DICEMBRE 2015 c/o CENTRO FORMAZIONE SEAC CEFOR SRL Via Solteri, 56

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA TRENTO, 20-27 NOVEMBRE 4-11-18 DICEMBRE 2015 c/o CENTRO FORMAZIONE SEAC CEFOR SRL Via Solteri, 56"

Transcript

1 PRIMA GIORNATA 20 NOVEMBRE 2015 SECONDA GIORNATA 27 NOVEMBRE 2015 TERZA GIORNATA 4 DICEMBRE 2015 QUARTA GIORNATA 11 DICEMBRE 2015 QUINTA GIORNATA 18 DICEMBRE 2015 MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA TRENTO, NOVEMBRE DICEMBRE 2015 c/o CENTRO FORMAZIONE SEAC CEFOR SRL Via Solteri, 56 CALENDARIO GIORNATE FORMATIVE DALLA PROGETTAZIONE ALLA GESTIONE DI UN SISTEMA DI CONTROLLO DI GESTIONE Relatore: Dott. Nicola Masolo STRUMENTI A SUPPORTO DELLA PIANIFICAZIONE E DELLA ZIONE FINANZIARIA Relatore: Dott. Nicola Masolo LA RICLASSIFICAZIONE DI BILANCIO E LA VALUTAZIONE DELL AZIENDA ATTRAVERSO GLI INDICI DI BILANCIO COME STRUMENTO DI ANALISI DELL ANDAMENTO AZIANDALE Relatore: Dott. Edoardo Vajenti IL BUSINESS PLAN COME STRUMENTO DI ANALISI DELLA FATTIBILITA DELLE IDEE IMPRENDITORIALI E DEI NUOVI INVESTIMENTI Relatore: Dott. Edoardo Vajenti CONCETTI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE A SUPPORTO DELLA STRATEGIA AZIENDALE Relatore: Dott. Pierantonio Pierobon POSSIBILITA DI ADERIRE ALLE SINGOLE GIORNATE FORMATIVE QUOTA DI ADESIONE Quota di adesione per singola giornata formativa Euro 180,00 oltre a IVA per il primo partecipante Euro 145,00 oltre a IVA per ogni altro partecipante VIDEOCONFERENZA DIRETTA/DIFFERITA Euro 210 oltre a IVA Quota di adesione all intero master (5 giornate) Euro 410,00 oltre a IVA per ogni altro partecipante. VIDEOCONFERENZA DIRETTA/DIFFERITA Euro 410 oltre a IVA La quota di adesione comprende il materiale didattico propedeutico alla trattazione in formato.pdf SEDE L evento formativo avrà luogo presso CENTRO FORMAZIONE SEAC CEFOR SRL Via Solteri, 56 a Trento, con il seguente orario: SEAC Cefor srl Via Solteri, Trento Tel Fax PI Amministratore Unico Paolo Zardini

2 Relatore dr. NICOLA MASOLO PRIMA GIORNATA 20 NOVEMBRE GIORNATA (6 ORE) DALLA PROGETTAZIONE ALLA GESTIONE DI UN SISTEMA DI CONTROLLO DI GESTIONE L'obiettivo del corso è quello di fornire ai partecipanti i concetti basilari per la formazione di un sistema di controllo di gestione interno attraverso la sua progettazione e l individuazione degli elementi critici per il suo successo anche attraverso l'analisi dei diversi costi aziendali e l'implementazione dei centri di responsabilità economica (centri di ricavo, di costo e di profitto). UN QUADRO DI RIFERIMENTO nozioni introduttive che cos è un sistema di controllo di gestione LA FORMAZIONE DEL SISTEMA DI CONTROLLO le attività per la determinazione del sistema di controllo la progettazione del sistema di controllo la gestione del sistema di controllo DALLA CONTABILITÀ GENERALE ALLA CONTABILITÀ ANALITICA A QUELLA DIREZIONALE gli obiettivi delle diverse contabilità perchè si passa alla contabilità analitica e direzionale i sistemi contabili I COSTI AZIENDALI una definizione di costo le diverse tipologie di costo l analisi differenziale e il make or buy il Break Even Point e la Break Even Analysis I CENTRI DI RESPONSABILITÀ ECONOMICA E IL CALCOLO DEI centri di costo, di ricavo e di profitto la gerarchia dei centri il direct costing puro, il direct costing evoluto e il full costing l attribuzione dei costi ai centri di responsabilità con produzione per commessa, per lotti e per processo L ABC (activity based costing) Il programma è rivolto a tutti coloro che desiderano conoscere come progettare, gestire e sviluppare un sistema di controllo di gestione e di monitoraggio dei risultati ottenuti attraverso le diverse analisi di marginalità, individuando analizzando i relativi costi e i diversi centri di responsabilità economica. REQUISITI Ai partecipanti e richiesta una discreta conoscenza della contabilità generale e delle strutture/funzioni elementari aziendali.

3 Il corso si prefigge di fornire ai partecipanti i concetti principali per la progettazione, di implementazione e di monitoraggio di un sistema di controllo di gestione attraverso un'analisi preventiva dei costi e attraverso la struttura dei centri di responsabilità (centri di ricavo, di costo e di profitto). SECONDA GIORNATA 27 NOVEMBRE GIORNATA (6 ORE) STRUMENTI A SUPPORTO DELLA PIANIFICAZIONE E DELLA ZIONE FINANZIARIA L'obiettivo del corso è quello di fornire ai partecipanti i concetti basilari per la formazione e gestione di una serie di strumenti a supporto della Pianificazione e Programmazione Finanziaria Definizione di gestione finanziaria Definizione dei piani e dei budget finanziari Rendiconto finanziario Strumento indispensabile: il free cash flow Realizzazione e implementazione del budget di tesoreria Riserva di elasticità (RDE) Scopi e gli obiettivi della gestione finanziaria Tasso di crescita sostenibile Leva finanziaria Finanziamento aziendale di breve termine e di medio/lungo periodo Piano di progetto o di investimento (capital budgeting) Valore dell azienda per gli azionisti (shareholder value) Analisi sul CCN Il programma è rivolto a tutti coloro che desiderano conoscere come gestire ed utilizzare una serie di strumenti a supporto della Pianificazione e Programmazione Finanziaria. Ai partecipanti e richiesta una discreta conoscenza della contabilità generale e delle strutture/funzioni elementari aziendali. Il corso si prefigge di fornire ai partecipanti i concetti i concetti basilari per la formazione e gestione di una serie di strumenti a supporto della Pianificazione e Programmazione Finanziaria.

4 Relatore dr. EDOARDO VAJENTI TERZA GIORNATA 4 DICEMBRE GIORNATA (6 ORE) LA RICLASSIFICAZIONE DI BILANCIO E LA VALUTAZIONE DELL AZIENDA ATTRAVERSO GLI INDICI DI BILANCIO COME STRUMENTO DI ANALISI DELL ANDAMENTO AZIANDALE Lo scopo del corso è quello di fornire ai partecipanti i concetti pratici sia per la creazione di una nuova azienda sia per lo sviluppo della stessa attraverso la stesura e l'analisi dei bilanci riclassificati, dei loro principali indici e del relativo punto di pareggio (B.E.P.). SISTEMA DI CONTROLLO: nozioni introduttive dalla contabilità generale alla contabilità analitica (CO.A.) DIVERSE RICLASSIFICAZIONI DELLO STATO PATRIMONIALE E DEL CONTO ECONOMICO: riclassificazione SP secondo il criterio della liquidità riclassificazione SP a Margini di struttura riclassificazione CE a Margine di contribuzione a valore aggiunto a costo del venduto esercitazione pratica INTRODUZIONE AGLI INDICI DI BILANCIO: indici di redditività indici di rotazione indici di struttura patrimoniale e finanziaria indici di liquidità confronto pratico tra gli indici patrimoniali-finanziari-economici per l analisi leva finanziaria esercitazione pratica Il corso è rivolto a tutti coloro che desiderano apprendere le complesse informazioni tecniche e di carattere economico/finanziarie che necessitano per la comprensione e analisi dei bilanci riclassificati, degli indici e del B.E.P.. Per la frequenza del corso è richiesta una discreta conoscenza della contabilità generale e dei principali concetti di carattere economico finanziario. Il corso è di tipo teorico/pratico e si prefigge di fornire ai partecipanti gli strumenti indispensabili per la comprensione e analisi dei bilanci riclassificati, degli indici e del B.E.P..

5 QUARTA GIORNATA 11 DICEMBRE GIORNATA (6 ORE) IL BUSINESS PLAN COME STRUMENTO DI ANALISI DELLA FATTIBILITA DELLE IDEE IMPRENDITORIALI E DEI NUOVI INVESTIMENTI Lo scopo del corso è quello di fornire ai partecipanti i concetti pratici per la comprensione e la stesura di un piano di business sia per la creazione di una nuova azienda sia per lo sviluppo della stessa. PIANIFICAZIONE STRATEGICA dalla pianificazione strategica al piano strategico QUADRO DI RIFERIMENTO nozioni introduttive business idea che cos è un Business Plan consigli per la redazione del BP obiettivi del BP CONTENUTI DEL BP indice tipico del BP executive summary profilo organizzativo mercato e competitors (le 5 forze di Porter) piano operativo prospetti finanziari ESERCITAZIONE PRATICA Il corso è rivolto a tutti coloro che desiderano apprendere le complesse informazioni tecniche e di carattere economico/finanziarie che necessitano per la redazione di un BP efficace. Per la frequenza del corso è richiesta una discreta conoscenza della contabilità generale e dei principali concetti di carattere economico finanziario. Il corso è di tipo teorico/pratico e si prefigge di fornire ai partecipanti gli strumenti indispensabili per la redazione di un BP e per la sua comprensione.

6 Relatore dr. PIERANTONIO PIEROBON QUINTA GIORNATA 18 DICEMBRE GIORNATA (6 ORE) CONCETTI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE A SUPPORTO DELLA STRATEGIA AZIANDALE Lo scopo della lezione è dare delle conoscenze per progettare ed intraprendere un percorso di internazionalizzazione, enunciando i principali concetti e strumenti a supporto dell azienda per la gestione e la progettazione di filiere internazionali. PIANIFICAZIONE STRATEGICA La competizione internazionale La filiera internazionale globalizzata L organizzazione aziendale per affrontare il mercato internazionale Percorsi di internazionalizzazione Rischi e benefici di un mercato internazionale Costruire una supply chain internazionale La logistica internazionale Logistica, trasporti e dogane Innovazioni di internazionalizzazione: reti di impresa Il corso è rivolto a tutti coloro che desiderano apprendere come intraprendere un percorso di internazionalizzazione e gestire la filiera dal fornitore al cliente finale. Per la frequenza del corso è richiesta una discreta conoscenza della lingua inglese, concetti di marketing e di supply chain. Il corso è di tipo teorico/pratico.

7 MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA MC030 - TRENTO O PRIMA GIORNATA TRENTO - 20 NOVEMBRE O SECONDA GIORNATA TRENTO 27 NOVEMBRE 2015 O TERZA GIORNATA TRENTO 4 DICEMBRE 2015 O QUARTA GIORNATA TRENTO 11 DICEMBRE 2015 O QUINTA GIORNATA TRENTO 18 DICEMBRE 2015 O INTERO MASTER (5 GIORNATE) NOVEMBRE E DICEMBRE 2015 INDICARE IN TABELLA L OPZIONE PRESCELTA È OBBLIGATORIO ALLEGARE LA COPIA DEL PAGAMENTO EFFETTUATO AD ECCEZIONE DEI CODICI UFFICIO DATI PER LA FATTURAZIONE (compilare tutti i campi) Ragione Sociale P.IVA/Cod.Ufficio Cod.Fisc. Indirizzo Città Provincia CAP Telefono Fax IMPORTANTE Qualora l importo della quota di adesione all evento formativo rientrasse in un Fondo Finanziato, specificare direttamente nel campo note l eventuale descrizione aggiuntiva da riportare in fattura. Note Es.: Fondo Professioni, For.te, FONDIR DATI DEL PARTECIPANTE (per un numero superiore a 2 iscritti utilizzare più schede) Appartenente Cognome ODCEC INT Qualora interessati all attestato di Nome CDL Altro partecipazione barrare la casella alla quale inviare la conferma di adesione e/o comunicazioni Totale imponibile: IVA 22 %: Totale Fattura: Appartenente Cognome ODCEC INT Qualora interessati all attestato di Nome CDL Altro partecipazione barrare la casella alla quale inviare la conferma di adesione e/o comunicazioni Totale imponibile: IVA 22 %: Totale Fattura: PRENOTAZIONE SERVIZIO VIDEOCONFERENZA I Clienti interessati al servizio dovranno inviare la scheda di prenotazione con barrata la casella indicando la modalità di visione, l indirizzo , ed il nome del referente per un eventuale contatto telefonico. In caso di mancata registrazione verrà restituita la quota versata. Modalità in differita: Referente: L evento potrà essere visionato dopo due giorni dalla registrazione per un max di 20 giorni. Modalità in diretta: Referente: L evento potrà essere visionato lo stesso giorno e dopo due giorni dalla registrazione per un max di 20 giorni Le prenotazione verranno registrate secondo l ordine d arrivo con un numero limitato di postazioni. MODALITÀ DI ISCRIZIONE, CONFERMA, DISDETTA, PAGAMENTO MODALITÀ DI CONFERMA: Ricordiamo agli iscritti che l erogazione dell evento formativo verrà confermata tramite . Qualora tale documento non dovesse pervenire, Vi preghiamo di contattare la Segreteria Cefor. MODALITÀ DI DISDETTA: La richiesta di rimborso della quota d iscrizione, in caso di disdetta, dovrà pervenire presso SEAC Cefor secondo la forma scritta almeno 5 gg prima dell evento unitamente all indicazione delle coordinate bancarie di riferimento. Codice EU IBAN ANNULLAMENTO CORSI: SEAC Cefor srl si riserva la possibilità di annullare i corsi qualora il numero degli iscritti non sia tale da garantire un buon successo dello stesso. La comunicazione avverrà con contatto telefonico, unicamente ai Clienti che avranno data l adesione per iscritto. MODALITÀ DI PAGAMENTO: Qualora il pagamento non pervenisse almeno 5 giorni prima del corso/convegno. Il Centro Formazione si riserva la possibilità di applicare una maggiorazione del 10% del prezzo di listino. Bonifico bancario intestato a: SEAC CEFOR S.r.l. - IBAN IT 28 G Assegno bancario di euro intestato a SEAC Cefor srl Codice Ufficio Ai sensi ed in conformità di quanto previsto dal D. Lgs. N. 196/2003, la SEAC Cefor srl informa che i dati raccolti saranno trattati con l ausilio dei moderni sistemi informatici ed archiviati elettronicamente presso la propria Sede; i medesimi saranno utilizzati per la fornitura dei servizi richiesti e/o per scopi amministrativi, contabili e fiscali, nonché per comunicare le future iniziative promosse da SEAC Cefor srl; il conferimento dei dati è facoltativo, ma necessario per l espletamento del servizio; i dati raccolti ed archiviati non saranno comunicati a terzi ne diffusi e saranno trattati esclusivamente da dipendenti da SEAC Cefor srl di ciò appositamente incaricati; ad ogni momento l interessato potrà esercitare i diritti da 7 a 10, titolo II, del D.Lgs. 196/2003 (conferma, modifica, cancellazione, blocco, aggiornamento, rettifica, etc., dei propri dati), rivolgendosi per iscritto al titolare del trattamento (SEAC Cefor srl Via Solteri, TRENTO nella persona del legale rappresentante pro-tempore). TIMBRO E FIRMA DATA

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18 MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18 CALENDARIO GIORNATE FORMATIVE 25 novembre 2014 2 dicembre 2014 9 dicembre 2014 BUSINESS

Dettagli

Dichiarazione redditi MOD.UNICO

Dichiarazione redditi MOD.UNICO Dichiarazione redditi MOD.UNICO Societa di Capitali Bergamo, Cristallo Palace, Via B.Ambiveri, 35 Padova, Sheraton Hotel, Corso Argentina, 5 Trento, SEAC Cefor srl, Via Solteri, 56 Trento 5-6 maggio 2016

Dettagli

Percorso Formativo di 18 o 9 ore. (Ai sensi D.Lgs. n.28/2010 e del D.M. 180/2010 come modificato dal D.M. 145/2011)

Percorso Formativo di 18 o 9 ore. (Ai sensi D.Lgs. n.28/2010 e del D.M. 180/2010 come modificato dal D.M. 145/2011) Percorso Formativo di 18 o 9 ore (Ai sensi D.Lgs. n.28/2010 e del D.M. 180/2010 come modificato dal D.M. 145/2011) Verona - 18/19 settembre 2015 Presentazione Il percorso formativo di aggiornamento di

Dettagli

Percorso Formativo di 18 ore. (Ai sensi D.Lgs. n.28/2010 e del D.M. 180/2010 come modificato dal D.M. 145/2011)

Percorso Formativo di 18 ore. (Ai sensi D.Lgs. n.28/2010 e del D.M. 180/2010 come modificato dal D.M. 145/2011) Percorso Formativo di 18 ore (Ai sensi D.Lgs. n.28/2010 e del D.M. 180/2010 come modificato dal D.M. 145/2011) Trento - 20/21 novembre 2015 Presentazione Il percorso formativo di aggiornamento di 18 ore

Dettagli

Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato

Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato Il Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato Verona Il controllo di gestione CORSO BASE E AVANZATO Obiettivi Il controllo di gestione ricopre la funzione di insostituibile strumento gestionale e strategico

Dettagli

Date: Giovedì 5-12 - 19-26 Marzo 2015 Sede: K Venture Sala Corsi

Date: Giovedì 5-12 - 19-26 Marzo 2015 Sede: K Venture Sala Corsi Da oltre 30 anni, al vostro fianco per formarvi, supportarvi, aiutarvi a crescere. K Venture Corporate Finance opera nel campo della consulenza di direzione aziendale e supporta le imprese nelle attività

Dettagli

I.T.C.S. PRIMO LEVI BOLLATE PROGRAMMA CONSUNTIVO. a.s. 2014/2015

I.T.C.S. PRIMO LEVI BOLLATE PROGRAMMA CONSUNTIVO. a.s. 2014/2015 I.T.C.S. PRIMO LEVI BOLLATE PROGRAMMA CONSUNTIVO a.s. 2014/2015 MATERIA Economia Aziendale CLASSE 5 SEZIONE: A Amm.Finanz.Mark. DOCENTE Antonio Barone ORE DI LEZIONE 8 Ore Settimanali STRUMENTI Con noi

Dettagli

SPECIALISTICI 2 0 1 5-2016 IL CONTROLLO DI GESTIONE PER RECUPERARE ED INCREMENTARE LA REDDITIVITÀ AZIENDALE. Con la collaborazione scientifica di:

SPECIALISTICI 2 0 1 5-2016 IL CONTROLLO DI GESTIONE PER RECUPERARE ED INCREMENTARE LA REDDITIVITÀ AZIENDALE. Con la collaborazione scientifica di: SPECIALISTICI 2 0 1 5-2016 IL CONTROLLO DI GESTIONE PER RECUPERARE ED INCREMENTARE LA REDDITIVITÀ AZIENDALE Con la collaborazione scientifica di: PRESENTAZIONE DEL MASTER CONTROLLO DI GESTIONE master specialistico

Dettagli

Bilancio, Finanza & Budget

Bilancio, Finanza & Budget Bilancio, Finanza & Budget Modulo 1 Analisi di bilancio Guida all analisi e alla interpretazione della struttura economica, finanziaria e patrimoniale d impresa alla luce di Basilea 2 Il corso Attraverso

Dettagli

a nuove opportunità Creatività ed inventiva per affrontare la crisi 8 e 10 aprile 2014 6 e 8 maggio 2014 3 e 5 giugno 2014

a nuove opportunità Creatività ed inventiva per affrontare la crisi 8 e 10 aprile 2014 6 e 8 maggio 2014 3 e 5 giugno 2014 Aprire la mente Corsi di specializzazione per agenti e rappresentanti di commercio Se non cambi, soccombi Nuove prospettive per la professione di agente di commercio in un mondo che cambia Aprirsi a nuove

Dettagli

Date Area Milano: Martedì 13, 20, 27 Ottobre, 3 Novembre Area Pontedera: Giovedì 5, 12, 19, 26 Novembre

Date Area Milano: Martedì 13, 20, 27 Ottobre, 3 Novembre Area Pontedera: Giovedì 5, 12, 19, 26 Novembre Da oltre 30 anni, al vostro fianco per formarvi, supportarvi, aiutarvi a crescere. K Venture Corporate Finance opera nel campo della consulenza di direzione aziendale e supporta le imprese nelle attività

Dettagli

Master Controllo di gestione, Finanza e Business plan su excel. Taranto

Master Controllo di gestione, Finanza e Business plan su excel. Taranto Master Controllo di gestione, Finanza e Business plan su excel Taranto Gli obiettivi del Master Controllo di gestione, In collaborazione Finanza con e Business Plan Su Excel Taranto Il Master Controllo

Dettagli

CORSO IL BILANCIO: STRUMENTO PER LA DIAGNOSI, PROGNOSI E TERAPIA AZIENDALE per. Avvocati. Giuristi d impresa. Dottori Commercialisti

CORSO IL BILANCIO: STRUMENTO PER LA DIAGNOSI, PROGNOSI E TERAPIA AZIENDALE per. Avvocati. Giuristi d impresa. Dottori Commercialisti CORSO IL BILANCIO: STRUMENTO PER LA DIAGNOSI, PROGNOSI E TERAPIA AZIENDALE per Avvocati Giuristi d impresa Dottori Commercialisti Consulenti e Quadri aziendali Milano, 14 e 15 febbraio 2013 Sede: I Chiostri

Dettagli

Allegato A ABILITÀ: UNITA DIDATTICA B: Le analisi di bilancio per indici e per flussi

Allegato A ABILITÀ: UNITA DIDATTICA B: Le analisi di bilancio per indici e per flussi PROGRAMMAZIONE COMUNE DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: CLASSE: DISCIPLINA: COMUNE 5 AFM ECONOMIA AZIENDALE COMPETENZE: Riconoscere e interpretare i macrofenomeni economici che influenzano

Dettagli

Finanza aziendale per non specialisti

Finanza aziendale per non specialisti Corso Formazione Obiettivo Finanza aziendale per non specialisti I fondamenti della finanza aziendale sono indispensabili per completare le competenze di ogni manager con responsabilità aziendali. Il corso

Dettagli

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione)

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) OBIETTIVI E COMPETENZE La finanza aziendale sta diventando sempre di più uno strumento fondamentale per la crescita delle imprese,

Dettagli

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA articolazione AFM ECONOMIA AZIENDALE TOMO 1 MODULO 1 Comunicazione economico-finanziaria e socio-ambientale

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA articolazione AFM ECONOMIA AZIENDALE TOMO 1 MODULO 1 Comunicazione economico-finanziaria e socio-ambientale TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA articolazione AFM ECONOMIA AZIENDALE TOMO 1 MODULO 1 Comunicazione economico-finanziaria e socio-ambientale Unità Competenze professionali Conoscenze Abilità Strumenti

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Ragnoli Raffaella MATERIA Economia Aziendale e geopolitica classe e indirizzo : 5 A RIM n. ore settimanali: 6 monte orario annuale: 198 CONOSCENZE

Dettagli

Come adattare l azienda agli sviluppi del mercato

Come adattare l azienda agli sviluppi del mercato FORMAZIONE IL SOLE 24 ORE Come adattare l azienda agli sviluppi del mercato CONTROLLO DI GESTIONE Pianificare e controllare il business Roma, 3 luglio 2006 Logiche e tecniche di costruzione del budget

Dettagli

CONTROLLO DI GESTIONE E PIANIFICAZIONE STRATEGICA

CONTROLLO DI GESTIONE E PIANIFICAZIONE STRATEGICA Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo CONTROLLO DI GESTIONE E PIANIFICAZIONE STRATEGICA

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO CLASSE II R

PROGRAMMA SVOLTO CLASSE II R 1 CLASSE II R U.D. I credito e i relativi calcoli finanziari - I finanziamenti dell attività economica - Remunerazione del credito: l interesse - Compenso per l anticipata riscossione di un credito: lo

Dettagli

Pianificare e controllare il business

Pianificare e controllare il business Amministrazione, finanza e controllo In collaborazione con Confindustria Messina Destinatari e Obiettivi del corso Il percorso formativo è rivolto a persone che operano nella funzione amministrativa delle

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE E IL CONTROLLO DI GESTIONE DELL IMPRESA

LA PIANIFICAZIONE E IL CONTROLLO DI GESTIONE DELL IMPRESA Percorso di Formazione Manageriale per le PMI 2015 LA PIANIFICAZIONE E IL CONTROLLO DI GESTIONE DELL IMPRESA Presentazione del percorso formativo Nell ambito delle attività necessarie alla buona conduzione

Dettagli

A.S. 2014/2015 CLASSE 5 F SIA DISCIPLINA

A.S. 2014/2015 CLASSE 5 F SIA DISCIPLINA PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2014/2015 CLASSE 5 F SIA DISCIPLINA Economia Aziendale DOCENTE Rezzonico Isabella MODULO E/O UNITA DIDATTICA CONTABILITÀ GENERALE BILANCI AZIENDALI E REVISIONE LEGALE DEI CONTI CONTENUTI

Dettagli

I titoli di credito. Caratteristiche. Le cambiali, Cambiale tratta e pagherò. Compilazione di tratte e pagherò.

I titoli di credito. Caratteristiche. Le cambiali, Cambiale tratta e pagherò. Compilazione di tratte e pagherò. Istituto tecnico economico statale Roberto Valturio A.s. 2014/15 Programma consuntivo di Economia aziendale Classe 2^ E Prof. Paolo Fabrizio Correggioli ARGOMENTI I CALCOLI FINANZIARI I rapporti di credito.

Dettagli

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : Amministrazione finanza e Marketing, Sistemi informativi aziendali Nodi concettuali essenziali

Dettagli

Corso di formazione. Lunedì 15 e 22 settembre 2008

Corso di formazione. Lunedì 15 e 22 settembre 2008 Corso di formazione Lunedì 15 e 22 settembre 2008 Orario 9.30-13.30 / 14.30 17.30 INDICI DI BILANCIO E RENDICONTAZIONE FINANZIARIA CON EXCEL Relatori: Prof. Marco Allegrini Professore straordinario di

Dettagli

Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria

Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Promosso da In collaborazione con Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Modulo di adesione 2015 L Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione Finanziaria prevede:

Dettagli

Economics di base per la gestione d impresa. Roma Milano

Economics di base per la gestione d impresa. Roma Milano Economics di base per la gestione d impresa Roma Milano Economics di base per la gestione d impresa In collaborazione con Con il patrocinio di Gli obiettivi del Master Il Master di specializzazione Economics

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE I.I.S. ABBA BALLINI. Classe QUINTA E AFM

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE I.I.S. ABBA BALLINI. Classe QUINTA E AFM Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA www.abba-ballini.gov.it tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379

Dettagli

Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria

Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Promosso da In collaborazione con Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Modulo di adesione 2016 L Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing

Dettagli

COMPETENZE PROFESSIONALI

COMPETENZE PROFESSIONALI Pagina 1 di 13 ANNO SCOLASTICO 2015/16 PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO DOCENTE MATERIA CLASSE MASOCH MONICA ECONOMIA AZIENDALE e GEOPOLITICA V C RIM OBBIETTIVI DISCIPLINARI (in conformità

Dettagli

COMMERCIALISTA 2.0 FINANZA AZIENDALE

COMMERCIALISTA 2.0 FINANZA AZIENDALE Associazione di categoria Master di 5 mezze giornate COMMERCIALISTA 2.0 Master di 5 mezze giornate FINANZA AZIENDALE ACF - EUROCONFERENCE Usufruendo dell offerta combinata in omaggio un tablet Fujitsu

Dettagli

Excel per la pratica professionale. Torino. 5 week-end consecutivi 25 ore di corso. 31 gennaio 28 febbraio 2015

Excel per la pratica professionale. Torino. 5 week-end consecutivi 25 ore di corso. 31 gennaio 28 febbraio 2015 Excel per la pratica professionale Torino 31 gennaio 28 febbraio 2015 5 week-end consecutivi 25 ore di corso Sconto del 10% per iscrizioni entro 15 gennaio 2015 Excel per la pratica professionale INTRODUZIONE

Dettagli

Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 2

Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 2 RiViSTA PIANO DI LAVORO Eugenio Astolfi, Lucia Barale & Giovanna Ricci Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 2 Tramontana Di seguito presentiamo il Piano di lavoro tratto dai materiali digitali per il docente

Dettagli

TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI

TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI PROGRAMMAZIONE INIZIALE ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE INSEGNANTE: VASSALLO ENRICA CLASSE: V A settore: servizi - indirizzo: servizi

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERNALDA-FERRANDINA

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERNALDA-FERRANDINA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERNALDA-FERRANDINA PRESIDENZA: BERNALDA (MT) Via Schwartz, s.n. 75012 - Tel./Fax: 0835-549136 FERRANDINA (MT) Via Lanzillotti s.n. - 75013 0835-556009 0835 554832 Programma

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (M PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE. Percorso formativo

TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE. Percorso formativo Corso di specializzazione TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE Percorso formativo Moduli propedeutici ELEMENTI DI OFFICE AUTOMATION Foglio elettronico Presentazione multimediale Servizi

Dettagli

I COSTI AZIENDALI. Strategie nell utilizzo dei costi. Criteri e strategie nella determinazione del prezzo

I COSTI AZIENDALI. Strategie nell utilizzo dei costi. Criteri e strategie nella determinazione del prezzo SEMINARIO I COSTI AZIENDALI Strategie nell utilizzo dei costi Criteri e strategie nella determinazione del prezzo Ancona, 20 aprile 2012 Hotel Palace del Conero, Via Grandi n. 6, 60027 Osimo (AN) SIDA

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA www.abba-ballini.gov.it tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379

Dettagli

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 2016 3 Edizione. Percorso formativo modulare per l Area Programmazione e Controllo di Gestione in azienda

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 2016 3 Edizione. Percorso formativo modulare per l Area Programmazione e Controllo di Gestione in azienda PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 2016 3 Edizione Percorso formativo modulare per l Area Programmazione e Controllo di Gestione in azienda Il master in breve A cosa servono gli strumenti di programmazione e controllo?

Dettagli

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA 5 NOVEMBRE 2015 12 NOVEMBRE 2015 ORE 9.00-13.00 / 14.00-18.00 Sede: Iannas srl, via Principessa Iolanda 10, Quartu Sant Elena IANNAS srl Via

Dettagli

L ANALISI DEI COSTI Z1152.2. V Edizione / Formula weekend 1 APRILE 2016 8 APRILE 2016. Accounting, Finance & Control

L ANALISI DEI COSTI Z1152.2. V Edizione / Formula weekend 1 APRILE 2016 8 APRILE 2016. Accounting, Finance & Control L ANALISI DEI COSTI 2016 Accounting, Finance & Control Z1152.2 V Edizione / Formula weekend 1 APRILE 2016 8 APRILE 2016 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Cristiano Busco, Ordinario di Controllo di

Dettagli

PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO

PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO PIANO DI LAVORO PIANIFICAZIONE, FINANZA E CONTROLLO 5 AL PROF.SSA MARILINA SABA a.s 2010/2011 Moduli UNITA ORARIE 1. Il controllo della gestione

Dettagli

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e CONTROLLO di GESTIONE D I R E T T O R E S C I E N T I F I C O

Dettagli

APPUNTAMENTI FORMATIVI Secondo Semestre 2008

APPUNTAMENTI FORMATIVI Secondo Semestre 2008 APPUNTAMENTI FORMATIVI Secondo Semestre 2008 ALLEGATO 29 Settembre 2008 IVA IN EDILIZIA E REVERSE CHARGE Relatore: dr. S. CERATO Dottore Commercialista in Bassano del Grappa durata mezza giornata 15 Ottobre

Dettagli

ANALISI DEL CASH FLOW

ANALISI DEL CASH FLOW Direzione scientifica Prof. Marco Allegrini, Dott. Alessio Poli, Dott. Iacopo Gialdini (Università di Pisa) ANALISI DEL CASH FLOW Mercoledì 17 e Lunedì 6 Maggio 2013 Ordine Commercialisti ed Esperti Contabili

Dettagli

L ANALISI DEI COSTI Z6054.1 2 OTTOBRE 9 OTTOBRE 2015. IV Edizione / Formula weekend. Amministrazione finanza e controllo

L ANALISI DEI COSTI Z6054.1 2 OTTOBRE 9 OTTOBRE 2015. IV Edizione / Formula weekend. Amministrazione finanza e controllo L ANALISI DEI COSTI 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6054.1 IV Edizione / Formula weekend 2 OTTOBRE 9 OTTOBRE 2015 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Giovanni Fiori, Professore Ordinario di

Dettagli

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Il corso è progettato e strutturato per offrire la possibilità di aggiornare le competenze dell imprenditore

Dettagli

soluzioni ed esperienze

soluzioni ed esperienze PREZZO SPECIALE PER CHI SI ISCRIVE ENTRO IL 20/09/2005 L E C O N F E R E N Z E...e altre opportunità di Sconto all interno! Finanziare efficienza e competitività dei Trasporti Pubblici Locali soluzioni

Dettagli

15 Corso di Formazione in Finanza d Impresa

15 Corso di Formazione in Finanza d Impresa in collaborazione con 15 Corso di Formazione in Finanza d Impresa Rilascio del diploma Aiaf di Consulente in Finanza d Impresa Roma, dal 25 settembre al 21 novembre 2015 1 Modulo: 25-26 settembre 2 Modulo:

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

Unità A Il bilancio d esercizio: significato e formazione

Unità A Il bilancio d esercizio: significato e formazione I s t i t u t o P r o f e s s i o n a l e p e r i S e r v i z i C o m m e r c i a l i Tu r i s t i c i A l b e r g h i e r i e d e l l a R i s t o r a z i o n e G. M a t t e o t t i 5 6 1 2 4 - P i s a

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) PIANO DI LAVORO ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 5 B SI

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) PIANO DI LAVORO ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 5 B SI Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-MAIL: MAIL@ITCGFERMI.IT PIANO DI LAVORO ECONOMIA

Dettagli

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA 12 NOVEMBRE 2015 17 NOVEMBRE 2015 ORE 9.00-13.00 / 14.00-18.00 Sedi: 12/11/2015 -Iannas srl, via Principessa Iolanda 10, Quartu Sant Elena

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6054 IV Edizione / Formula weekend 2 OTTOBRE 13 NOVEMBRE 2015 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Giovanni Fiori, Professore

Dettagli

16 Corso di Formazione in Finanza d Impresa

16 Corso di Formazione in Finanza d Impresa 16 Corso di Formazione in Finanza d Impresa Rilascio del diploma Aiaf di Consulente in Finanza d Impresa Milano, dal 2 ottobre al 28 novembre 2015 1 Modulo: 2-3 ottobre 2 Modulo: 9-10 ottobre 5 Modulo:

Dettagli

Pensare il Diritto Tributario

Pensare il Diritto Tributario Pensare il Diritto Tributario MASTER DI ALTA SPECIALIZZAZIONE I profili fiscali dei principi contabili internazionali (IFRS) Annualità 2015-2016 Direzione scientifica di Ivan Vacca e Nicola Mazza Assonime

Dettagli

RISCHIO CHIMICO ALLA LUCE DEI REGOLAMENTI CLP, REACH E DEL D. LGS. 81/2008

RISCHIO CHIMICO ALLA LUCE DEI REGOLAMENTI CLP, REACH E DEL D. LGS. 81/2008 Corso di aggiornamento Incontro valido per le ore di aggiornamento annuali obbligatorie per RLS ai sensi del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. art. 37 comma 11 (8 ore di aggiornamento per tutti i macrosettori ATECO)

Dettagli

7 Ciclo Biennale 2009-2010

7 Ciclo Biennale 2009-2010 7 Ciclo Biennale 2009-2010 Modulo di ANALISI ECONOMICO FINANZIARIA E CONTROLLO DIREZIONALE NELLA GESTIONE D IMPRESA Scuola Istituita dall Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di

Dettagli

L APPROFONDIMENTO IN AULA PER LA CRESCITA DELLE TUE COMPETENZE

L APPROFONDIMENTO IN AULA PER LA CRESCITA DELLE TUE COMPETENZE L APPROFONDIMENTO IN AULA PER LA CRESCITA DELLE TUE COMPETENZE SEMINARIO DIDACTICA 1 mezza giornata / cod. 102 102 L ANALISI DI BILANCIO PER flussi finanziari (CORSO AVANZATO) CALENDARIO, SEDI E ORARIO

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT Strumento per processi di cambiamento e innovazione

PROJECT MANAGEMENT Strumento per processi di cambiamento e innovazione Q110 Srl 67100 L AQUILA - S.S. 17 OVEST COMPLESSO PANORAMA - PAL. B TEL. 0862.318379-0862.323890 FAX 0862.1965031 www.q110.it - info@q110.it Ente Formativo accreditato Regione Abruzzo Intensive short MASTER

Dettagli

12 1.2 Considerazioni organizzative inerenti le evoluzioni della contabilità analitica 1.2.1 La contabilità analitica ed il value management, p.

12 1.2 Considerazioni organizzative inerenti le evoluzioni della contabilità analitica 1.2.1 La contabilità analitica ed il value management, p. INDICE IIIX XIII Guida alla lettura Premessa 3 Capitolo primo La contabilità analitica a supporto del Processo Decisionale 6 1.1 Il significato e lo scopo della contabilità analitica 1.1.1 I principi guida

Dettagli

[CALENDARIO CORSI FORMAZIONE] Ediz. 1.0 Gennaio Dicembre. Argomenti, date, docenti dei corsi di formazione rivolti a titolari e dipendenti per il 2014

[CALENDARIO CORSI FORMAZIONE] Ediz. 1.0 Gennaio Dicembre. Argomenti, date, docenti dei corsi di formazione rivolti a titolari e dipendenti per il 2014 2014 TRIESTE SRL UNIPERSONALE Ediz. 1.0 Gennaio Dicembre [ CORSI ] Argomenti, date, docenti dei corsi di formazione rivolti a titolari e dipendenti per il 2014 Contenuti L offerta formativa 2014 così come

Dettagli

LA GIUSTA DIREZIONE PER IL TUO BUSINESS

LA GIUSTA DIREZIONE PER IL TUO BUSINESS LA GIUSTA DIREZIONE PER IL TUO BUSINESS DIREZIONALE MANAGEMENT SOLUTIONS È LA SOLUZIONE SOFTWARE PER LA CHE ABBINA AGLI STRUMENTI TIPICI DEL UN MODELLO BASATO SULLE LINEE GUIDA CHE TIPICAMENTE CARATTERIZZANO

Dettagli

www.24oreformazione.com

www.24oreformazione.com FORMAZIONE CONTROLLO DI GESTIONE STRUMENTI E TECNICHE DI ANALISI E CONTROLLO DEI COSTI Milano, 5-6 febbraio 2004 IL CONTROLLO DI GESTIONE: DAL BUDGET ALL ANALISI STRATEGICA DEI RISULTATI Milano, 29-30-31

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE Anno scolastico 2011/12 Classe 5^BM

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE Anno scolastico 2011/12 Classe 5^BM PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE Anno scolastico 2011/12 Classe 5^BM TOMO 1 MODULO 1: LA GESTIONE DELLE IMPRESE INDUSTRIALI CAPITOLO 1: Le caratteristiche delle imprese industriali 1. Il sistema produttivo

Dettagli

MODULO a LE IMPRESE INDUSTRIALI: ASPETTI STRUTTURALI, GESTIONALI E CONTABILI Le imprese industriali: concetti introduttivi Aspetti caratteristici della moderna produzione industriale Le principali classificazioni

Dettagli

Obiettivo Europa s.r.l. (Riproduzione vietata) www.obiettivoeuropa.it

Obiettivo Europa s.r.l. (Riproduzione vietata) www.obiettivoeuropa.it Il Corso di formazione in Europrogettazione per le Piccole e Medie Imprese (PMI), proposto da Obiettivo Europa, intende fornire alle imprese italiane solide conoscenze e validi strumenti operativi necessari

Dettagli

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12 SYLLABUS Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Alessandro Cortesi Il primo macro-modulo ha l obiettivo di permettere ai partecipanti di utilizzare con efficacia i sistemi software per la corretta

Dettagli

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI INTRODUZIONE 1. La visione d impresa e il ruolo del management...17 2. Il management imprenditoriale e l imprenditore manager...19 3. Il management: gestione delle risorse, leadership e stile di direzione...21

Dettagli

17 Corso di Formazione in Finanza d Impresa

17 Corso di Formazione in Finanza d Impresa con il patrocinio di e in collaborazione con: 17 Corso di Formazione in Finanza d Impresa Rilascio del diploma Aiaf di Consulente in Finanza d Impresa Evento accreditato all ODCEC di Modena Modena, dal

Dettagli

L'IMPLEMENTAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE DELL ENERGIA (ISO 50001:2011) (modulo BASE)

L'IMPLEMENTAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE DELL ENERGIA (ISO 50001:2011) (modulo BASE) Il D. Lgs. 102/2014 pone nuovi obblighi a carico di imprese e Pubblica Amministrazione, in un contesto sempre più competitivo dove il mercato richiede competenza e capacità di analisi i corsi EnergyINlink

Dettagli

Credit management: organizzare al meglio il processo di recupero crediti Livello avanzato

Credit management: organizzare al meglio il processo di recupero crediti Livello avanzato Credit management: organizzare al meglio il processo di recupero crediti Livello avanzato TEMATICA: Gestione aziendale Amministrazione Sviluppare un modello decisionale attraverso il coordinamento delle

Dettagli

UTILIZZO PROFESSIONALE DI MS-EXCEL PER IL CONTROLLO DI GESTIONE

UTILIZZO PROFESSIONALE DI MS-EXCEL PER IL CONTROLLO DI GESTIONE UTILIZZO PROFESSIONALE DI MS-EXCEL PER IL CONTROLLO DI GESTIONE Moduli formativi teorico-pratici per l area Amministrazione, Finanza e Controllo 7 EDIZIONE 3 giugno 25 settembre 2014 SKILLAB Torino - C.so

Dettagli

CORSO BASE IL CONTROLLO DI GESTIONE NELLE IMPRESE

CORSO BASE IL CONTROLLO DI GESTIONE NELLE IMPRESE CORSO BASE IL CONTROLLO DI GESTIONE NELLE IMPRESE OBIETTIVI DEL CORSO Obiettivo del corso è insegnare i principi, le tecniche e i metodi con cui effettuare l'analisi dei dati contabili e finanziari dell'impresa

Dettagli

GLI APPROFONDIMENTI SULLE RIFORME E LE NOVITÀ CON GLI ESPERTI DEL SOLE 24 ORE

GLI APPROFONDIMENTI SULLE RIFORME E LE NOVITÀ CON GLI ESPERTI DEL SOLE 24 ORE www.professionisti24.formazione.ilsole24ore.com MASTER24 DIRITTO GLI APPROFONDIMENTI SULLE RIFORME E LE NOVITÀ CON GLI ESPERTI DEL SOLE 24 ORE 4 INCONTRI PER AVVOCATI E GIURISTI D IMPRESA 16 CREDITI FORMATIVI

Dettagli

SISTEMI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

SISTEMI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE SISTEMI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Dott. Ing. Matteo Moi Dott. Ing. Matteo Moi 1 ARGOMENTI CONTENUTI Introduzione ai sistemi di controllo di gestione La Pianificazione strategica Il Bilancio

Dettagli

Modulo A : ASPETTI STRUTTURALI, GESTIONALI E CONTABILI DELLE IMPRESE INDUSTRIALI

Modulo A : ASPETTI STRUTTURALI, GESTIONALI E CONTABILI DELLE IMPRESE INDUSTRIALI Anno scolastico 2013/2014 Programma di Economia Aziendale Classe: 5^ F Mercurio Insegnante: Lino Bartolini Modulo A : ASPETTI STRUTTURALI, GESTIONALI E CONTABILI DELLE IMPRESE INDUSTRIALI Le caratteristiche

Dettagli

BUDGET FINANZA E CONTROLLO

BUDGET FINANZA E CONTROLLO CONTROLLO DI GESTIONE AVANZATO IL BILANCIO: APPROFONDIMENTI E STRUMENTI PRATICI PER NON SPECIALISTI IL CREDITO COMMERCIALE: GESTIONE, SOLLECITO, RECUPERO COME AVVIARE LA CONTABILITÀ INDUSTRIALE CALCOLARE

Dettagli

ECONOMICS D IMPRESA PER NON ADDETTI Bilancio, business plan, budget e analisi dei costi

ECONOMICS D IMPRESA PER NON ADDETTI Bilancio, business plan, budget e analisi dei costi www.formazione.ilsole24ore.com ECONOMICS D IMPRESA PER NON ADDETTI Bilancio, business plan, budget e analisi dei costi MILANO 12 a EDIZIONE DAL 17 OTTOBRE 2014 MASTER DI SPECIALIZZAZIONE 6 weekend non

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO CLASSE 5ALA PROF.SSA LUPETTI SIMONETTA ANNO SCOLASTICO 2012/13

PIANO DI LAVORO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO CLASSE 5ALA PROF.SSA LUPETTI SIMONETTA ANNO SCOLASTICO 2012/13 PIANO DI LAVORO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO CLASSE 5ALA PROF.SSA LUPETTI SIMONETTA ANNO SCOLASTICO 2012/13 MODULI UNITA ORARIE 1. Il controllo dei risultati attraverso l analisi di bilancio per 98 indici

Dettagli

Master Bilancio BILANCIO D ESERCIZIO: L IMPATTO SUI BILANCI DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI OIC

Master Bilancio BILANCIO D ESERCIZIO: L IMPATTO SUI BILANCI DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI OIC NOVEMBRE - FEBBRAIO Master Bilancio BILANCIO D ESERCIZIO: L IMPATTO SUI BILANCI DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI OIC L APPROFONDIMENTO IN AULA PER LA CRESCITA DELLE TUE COMPETENZE CONDIZIONI GENERALI E RECUPERO

Dettagli

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it Il Business Plan Che cos è il business plan Documento di pianificazione e comunicazione che analizza e descrive l idea imprenditoriale e ne consente una

Dettagli

INVENTORY MANAGEMENT. Case studies

INVENTORY MANAGEMENT. Case studies INVENTORY MANAGEMENT INVENTORY MANAGEMENT Il corso ha la finalità di fornire i metodi e gli strumenti necessari per una corretta pianificazione delle scorte nel sistema produttivo e distributivo e per

Dettagli

In allegato il programma dei corsi. I corsi si terranno a partire dal mese di Ottobre 2011 con calendario ancora da definire.

In allegato il programma dei corsi. I corsi si terranno a partire dal mese di Ottobre 2011 con calendario ancora da definire. Ai Signori Titolari delle Aziende Associate all'unione Industriale Biellese Loro indirizzi Biella, 29 Luglio 2011 Prot. n. 09 EC/AP-mm OGGETTO: Finanza per le Piccole Imprese Corsi di Formazione ( 2 Edizione

Dettagli

Corso di Formazione per RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Modulo C

Corso di Formazione per RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Modulo C Corso di Formazione per RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Modulo C Istituto B. Ramazzini s.r.l. - 1979-2012 - Ramazzini Plus s.r.l. via Dottor Consoli, 16-95124 - CATANIA info 3381433803

Dettagli

MASTER IN EUROPROGETTAZIONE LA PROGETTAZIONE COMUNITARIA PERCORSI DI FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

MASTER IN EUROPROGETTAZIONE LA PROGETTAZIONE COMUNITARIA PERCORSI DI FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Società FORUM SRL, in collaborazione con le Associazioni AICCRE Sardegna e ANCI Sardegna sta organizzando per il periodo Aprile-Maggio 2014 : MASTER IN EUROPROGETTAZIONE LA PROGETTAZIONE COMUNITARIA

Dettagli

Organizzazione aziendale e controllo di gestione

Organizzazione aziendale e controllo di gestione Organizzazione aziendale e controllo di gestione I nostri servizi: Definizione procedure di pianificazione e controllo Studio e miglioramento lay-out Studio tempi e metodi di lavorazione Ottimizzazione

Dettagli

MASTER in CONTROLLO DI GESTIONE E PROGRAMMAZIONE AZIENDALE In aula a Roma dal 05/11/2016

MASTER in CONTROLLO DI GESTIONE E PROGRAMMAZIONE AZIENDALE In aula a Roma dal 05/11/2016 Executive Master MASTER in CONTROLLO DI GESTIONE E PROGRAMMAZIONE AZIENDALE In aula a Roma dal 05/11/2016 ROMA - Programma Dettagliato delle Lezioni Modulo: MANAGERIAL ACCOUNTING IL BILANCIO COME STRUMENTO

Dettagli

Corso teorico pratico Il controllo di gestione nelle imprese

Corso teorico pratico Il controllo di gestione nelle imprese Corso teorico pratico Il controllo di gestione nelle imprese Il corso sarà erogato in modalità online e al momento dell acquisto gli allievi potranno scaricare il percorso didattico e iniziare immediatamente

Dettagli

Test per il conseguimento della qualifica di Market Maker o Specialista sul Mercato IDEM. Milano e Londra, calendario 2014

Test per il conseguimento della qualifica di Market Maker o Specialista sul Mercato IDEM. Milano e Londra, calendario 2014 Test per il conseguimento della qualifica di Market Maker o Specialista sul Mercato IDEM Milano e Londra, calendario 2014 Gli appuntamenti a calendario per il 2014 a Milano e Londra Le clausole contrattuali

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance Il corso si focalizza sulle tecniche di Management Accounting più

Dettagli

Corso base (32 ore) ai sensi dell art. 50 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. per

Corso base (32 ore) ai sensi dell art. 50 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. per Corso base (32 ore) ai sensi dell art. 50 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. per RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Martedì 22-29 settembre e 6-13 ottobre 2015 Orario 09.00-13.00 / 14.00-18.00 Firenze,

Dettagli

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Il Piano Economico Finanziario Il piano economico-finanziario costituisce la porzione più

Dettagli

Corso di formazione per Negoziatori

Corso di formazione per Negoziatori Corso di formazione per Negoziatori I edizione 16, 17 e 18 marzo 2015 II edizione 22, 23 e 24 settembre 2015 Un corso sviluppato, organizzato e tenuto dagli esperti di Borsa Italiana per conoscere i mercati

Dettagli