Nasce l'international School of Siena, per imparare e crescere ''in inglese''

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nasce l'international School of Siena, per imparare e crescere ''in inglese''"

Transcript

1

2

3

4

5 Nasce l'international School of Siena, per imparare e crescere ''in inglese'' Martedì 13 Aprile :10 Dal prossimo anno scolastico Villa Parigini a Basciano ospiterà una scuola materna ed elementare che offre una formazione internazionale e multiculturale Nasce a Siena la prima International School, scuola materna ed elementare che offre una prestigiosa istruzione internazionale in un contesto educativo unico e stimolante. Realizzata dalla Fondazione Tuscany International Education, la scuola sarà gestita dall'ise (International School of Europe) e avrà sede a Villa Parigini, a Basciano, su una collina a soli 6 chilometri a nord di Siena, nel comune di Monteriggioni. La villa è di proprietà dell'amministrazione Provinciale di Siena, che l'ha acquistata nel 1954 dalla famiglia Parigini e che l'ha concessa in comodato d'uso alla Fondazione Tuscany International Education. "Non è una scuola di inglese, ma una scuola in inglese", spiega Paolo Formiga consigliere della Fondazione Tuscany International Education e amministratore delegato dell'ise, che gestisce le International Schools di Milano, Monza, Modena, e che è stata promotrice di quelle di Bologna, Brescia, Como, Palermo e Roma. "Il dialogo fra studenti e insegnanti di diversa nazionalità - continua Formiga - è il perno delle nostre scuole ed è necessario per il potenziamento delle competenze cognitive e per favorire! un clima aperto e democratico. Contribuire a costruire un mondo senza frontiere significa dare agli studenti gli strumenti necessari per comprendere e superare le differenze, per raggiungere una consapevolezza interculturale e multiculturale". "La scuola offre a studenti e genitori una dimensione internazionale a pochi passi da Siena, in cui ogni giorno si studia e si fanno attività didattiche con studenti provenienti da tutto il mondo, utilizzando la lingua inglese". La scuola nasce anche grazie al contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e di Banca Monte dei Paschi e con il sostegno di Novartis Vaccines and Diagnostics.

6 Un'immagine della conferenza stampa di presentazione L'International School di Siena adotterà i programmi e i metodi di insegnamento già collaudati in oltre 2800 scuole in tutto il mondo: la proposta didattica dell'international Baccalaureate (http://www.ibo.org/), di cui si avvalgono le migliori scuole internazionali in 138 paesi, si caratterizza per l'utilizzo dell'inglese come prima lingua e per i principi sui cui si basa la sua filosofia didattica, responsabilità, comprensione e cooperazione, valori che aiutano gli studenti ad aprirsi al mondo, alla multiculturalità e a coltivare un pensiero internazionale già dai primi anni di scuola. L'obiettivo rendere gli studenti più indipendenti e di aiutarli a sviluppare quelle capacità e quei comportamenti che li aiuteranno per tutta la vita ma anche incoraggiarli a raggiungere una consapevolezza interculturale unita ad una reale comprensione della propria storia e delle proprie tradizioni. Da settembre saranno attive: l'early Years, l'equivalente della scuola materna, con un "kindergarten" per i bambini di 3 anni e una classe denominata "transition" per quelli di 4 anni; l'elementary, la scuola elementare, che comincia a 5 anni con la prima classe (Grade 1) per terminare con la classe sesta (Grade 6). Tutti gli insegnanti sono stati selezionati dall'ise, che ha una sede per la ricerca e la formazione del personale a Londra, sulla base dei titoli e delle qualifiche professionali acquisite nel corso degli anni. Il corpo docente è costantemente coinvolto in un continuo processo di aggiornamento professionale attraverso la partecipazione a workshops, conferenze, attività curriculari e discussioni online organizzate dall'international Baccalaureate. è di

7

8

9 Nasce l'international School of Siena, per imparare e crescere ''in inglese''. La struttura sarà ospitata a Basciano INTERNATIONAL SCHOOL SIENA Nasce a Siena la prima "International School", scuola materna ed elementare che offre una prestigiosa istruzione internazionale in un contesto educativo unico e stimolante. Realizzata dalla Fondazione Tuscany International Education, la scuola sarà gestita dall'ise (International School of Europe) e avrà sede a Villa Parigini, a Basciano, su una collina a soli 6 chilometri a nord di Siena, nel comune di Monteriggioni. La villa è di proprietà dell'amministrazione Provinciale di Siena, che l'ha acquistata nel 1954 dalla famiglia Parigini e che l'ha concessa in comodato d'uso alla Fondazione Tuscany International Education. "Non è una scuola di inglese, ma una scuola in inglese", spiega Paolo Formiga consigliere della Fondazione Tuscany International Education e amministratore delegato dell'ise, che gestisce le International Schools di Milano, Monza, Modena, e che è stata promotrice di quelle di Bologna, Brescia, Como, Palermo e Roma. "Il dialogo fra studenti e insegnanti di diversa nazionalità - continua Formiga - è il perno delle nostre scuole ed è necessario per il potenziamento delle competenze cognitive e per favorire! un clima aperto e democratico. Contribuire a costruire un mondo senza frontiere significa dare agli studenti gli strumenti necessari per comprendere e superare le differenze, per raggiungere una consapevolezza interculturale e multiculturale". "La scuola offre a studenti e genitori una dimensione internazionale a pochi passi da Siena, in cui ogni giorno si studia e si fanno attività didattiche con studenti provenienti da tutto il mondo, utilizzando la lingua inglese". La scuola nasce anche grazie al contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e di Banca Monte dei Paschi e con il sostegno di Novartis Vaccines and Diagnostics. L'International School di Siena adotterà i programmi e i metodi di insegnamento già collaudati in oltre 2800 scuole in tutto il mondo: la proposta didattica dell'international Baccalaureate, di cui si avvalgono le migliori scuole internazionali in 138 paesi, si caratterizza per l'utilizzo dell'inglese come prima lingua e per i principi sui cui si basa la sua filosofia didattica, responsabilità, comprensione e cooperazione, valori che aiutano gli studenti ad aprirsi al mondo, alla multiculturalità e a coltivare un pensiero internazionale già dai primi anni di scuola. L'obiettivo è di rendere gli studenti più indipendenti e di aiutarli a sviluppare quelle capacità e quei comportamenti che li aiuteranno per tutta la vita ma anche incoraggiarli a raggiungere una consapevolezza interculturale unita a una reale comprensione della propria storia e delle proprie tradizioni. Da settembre saranno attive: l'early Years, l'equivalente della scuola materna, con un "kindergarten" per i bambini di 3 anni e una classe denominata "transition" per quelli di 4 anni; l'elementary, la scuola elementare, che comincia a 5 anni con la prima classe (Grade 1) per terminare con la classe sesta (Grade 6). Tutti gli insegnanti sono stati selezionati dall'ise, che ha una sede per la ricerca e la formazione del personale a Londra, sulla base dei titoli e delle qualifiche professionali acquisite nel corso degli anni. Il corpo docente è costantemente coinvolto in un continuo processo di aggiornamento professionale attraverso la partecipazione a workshops, conferenze, attività curriculari e discussioni online organizzate dall'international Baccalaureate.

L INTERNATIONAL SCHOOL OF MILAN APRE LE PORTE AL FUTURO

L INTERNATIONAL SCHOOL OF MILAN APRE LE PORTE AL FUTURO Rassegna stampa L INTERNATIONAL SCHOOL OF MILAN APRE LE PORTE AL FUTURO Un percorso scolastico internazionale completo, dai 2 anni e mezzo ai 18 anni, nel più grande campus internazionale di Milano, una

Dettagli

QUESTIONARIO SODDISFAZIONE UTENTE

QUESTIONARIO SODDISFAZIONE UTENTE QUESTIONARIO SODDISFAZIONE UTENTE DOCENTI LICEO Hanno risposto 16 docenti 1. In questa scuola, docenti e personale ATA collaborano positivamente 2. In questa scuola il dirigente scolastico contribuisce

Dettagli

A) Pensi alla Sua istituzione scolastica, comprensiva delle diverse sedi e indirizzi di studio. Quanto è d accordo con le seguenti affermazioni?

A) Pensi alla Sua istituzione scolastica, comprensiva delle diverse sedi e indirizzi di studio. Quanto è d accordo con le seguenti affermazioni? Questionario insegnante A) Pensi alla Sua istituzione scolastica, comprensiva delle diverse sedi e indirizzi di studio. Quanto è d accordo con le seguenti affermazioni? Indichi una risposta per ogni riga.

Dettagli

PRESENTAZIONE GRAFICA DEI RISULTATI

PRESENTAZIONE GRAFICA DEI RISULTATI PRESENTAZIONE GRAFICA DEI RISULTATI 1) In questa istituzione scolastica docenti e personale ATA collaborano positivamente 2) In questa istituzione scolastica il dirigente scolastico contribuisce a creare

Dettagli

(PRIMA BOZZA) Milano, 15 Aprile, 2011

(PRIMA BOZZA) Milano, 15 Aprile, 2011 RETE LOMBARDA DELLE SCUOLE CHE PROMUOVONO SALUTE CORNICE METODOLOGICA (PRIMA BOZZA) Milano, 15 Aprile, 2011 PREMESSA Il presente documento è il frutto di un percorso di elaborazione a cui hanno partecipato

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA STATALE E. ARCULEO PALERMO CURRICULO TRASVERSALE CITTADINANZA E COSTITUZIONE

SCUOLA PRIMARIA STATALE E. ARCULEO PALERMO CURRICULO TRASVERSALE CITTADINANZA E COSTITUZIONE Premessa SCUOLA PRIMARIA STATALE E. ARCULEO PALERMO CURRICULO TRASVERSALE CITTADINANZA E COSTITUZIONE L elaborazione di un curricolo trasversale relativo alla cittadinanza e costituzione nasce dall esigenza

Dettagli

International School of Siena. Procedura di ammissione. Le procedure

International School of Siena. Procedura di ammissione. Le procedure International School of Siena Procedura di ammissione L International School of Siena accoglie culture e nazionalità diverse. Offriamo un educazione generale utilizzando l inglese come lingua veicolare,

Dettagli

Seoul Agenda: Goals for Development of Arts Education. Agenda Seoul: obiettivi per lo sviluppo dell educazione all arte

Seoul Agenda: Goals for Development of Arts Education. Agenda Seoul: obiettivi per lo sviluppo dell educazione all arte Seoul Agenda: Goals for Development of Arts Education Agenda Seoul: obiettivi per lo sviluppo dell educazione all arte La Agenda Seoul, obiettivi per lo sviluppo dell educazione all arte è uno dei maggiori

Dettagli

Programma Middle Years Guida al Curriculum 2014-15

Programma Middle Years Guida al Curriculum 2014-15 Programma Middle Years Guida al Curriculum 2014-15 1 Sommario 2 International School of Modena Valori Fondamentali 3 Visione d insieme del Programma MY 4 Missione IB 4 Profilo dello Studente IB 5 Modello

Dettagli

Questionario insegnante

Questionario insegnante Questionario insegnante Anno Scolastico 2014/15 INVALSI Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione Via Borromini, 5 Villa Falconieri 00044 Frascati (Roma)

Dettagli

Riepilogo questionario DOCENTI

Riepilogo questionario DOCENTI Riepilogo questionario DOCENTI (51 risposte su 77 docenti) Competenze chiave e di cittadinanza 1. Nella sua/e classe/i si valutano le competenze di cittadinanza degli studenti (es. il rispetto delle regole,

Dettagli

ISTRUZIONE SCOLASTICA E ORIENTAMENTO PROFESSIONALE. Cap. I-2

ISTRUZIONE SCOLASTICA E ORIENTAMENTO PROFESSIONALE. Cap. I-2 International Association of Lions and Leo Clubs Distretto 108-Ia1 ISTRUZIONE SCOLASTICA E ORIENTAMENTO PROFESSIONALE Cap. I-2 Comitato Assise Italo Francesi Vademecum CONSIGLI PRATICI Giovani in cerca

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

Relatore: Paula Eleta

Relatore: Paula Eleta A scuola nessuno è straniero Firenze, 30 settembre 2011 Sessione: L integrazione comincia dai più piccoli Una scuola aperta che guarda al futuro Percorsi interculturali e di integrazione presso le Scuole

Dettagli

Molto in disaccordo 1 2% In disaccordo 2 4.1% d'accordo 36 73.5% molto daccordo 10 20.4%

Molto in disaccordo 1 2% In disaccordo 2 4.1% d'accordo 36 73.5% molto daccordo 10 20.4% 1 di 6 05/06/2015 11:43 49 risposte Vedi tutte le risposte autovalanusei@gmail.com Modifica questo modulo Riepilogo 1- In questa istitutzione scolastica docenti e personale ATA collaborano positivamente

Dettagli

A c t i n g D i v e r s i t y Un progetto di teatro interculturale per rifugiati politici e giovani 1 ottobre 2012 30 settembre 2013 Con il sostegno

A c t i n g D i v e r s i t y Un progetto di teatro interculturale per rifugiati politici e giovani 1 ottobre 2012 30 settembre 2013 Con il sostegno A c t i n g D i v e r s i t y Un progetto di teatro interculturale per rifugiati politici e giovani 1 ottobre 2012 30 settembre 2013 Con il sostegno di Anna Lindh Foundation www.euromedalex.org Acting

Dettagli

Presentazione a cura dell Ufficio per l Educazione, la Scuola e l Università della Diocesi di Brescia

Presentazione a cura dell Ufficio per l Educazione, la Scuola e l Università della Diocesi di Brescia Presentazione a cura dell Ufficio per l Educazione, la Scuola e l Università della Diocesi di Brescia 1. Indicazioni Nazionali Curricolo (2012): spunti per ripensare la didattica scolastica. 2. Indicazioni

Dettagli

FONDAZIONE SCUOLA MATERNA FRANCESCO GALLICCIOLLI. Via A.Locatelli,25 Rovetta (BG) Tel.0346/72027 - Fax 0346/76540

FONDAZIONE SCUOLA MATERNA FRANCESCO GALLICCIOLLI. Via A.Locatelli,25 Rovetta (BG) Tel.0346/72027 - Fax 0346/76540 FONDAZIONE SCUOLA MATERNA FRANCESCO GALLICCIOLLI Via A.Locatelli,25 Rovetta (BG) Tel.0346/72027 - Fax 0346/76540 e-mail: scuolamaternarovetta@virgilio.it Sito: www.asilogallicciolli.191.it Il PROGETTO

Dettagli

Contrasto all abbandono scolastico in contesto interculturale

Contrasto all abbandono scolastico in contesto interculturale Contrasto all abbandono scolastico in contesto interculturale Il metodo QPA - Questionario sui Processi di Apprendimento - Il metodo QPA INDICE Premessa... 2 I. QPA: quadro teorico... 4 II. Modello di

Dettagli

Istituto Comprensivo Cepagatti anno scolastico 2015-2016

Istituto Comprensivo Cepagatti anno scolastico 2015-2016 Finalità della Scuola del primo ciclo Compito fondamentale della scuola del primo ciclo d istruzione, che comprende la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di primo grado, è la promozione del pieno sviluppo

Dettagli

RELAZIONE PROGRAMMA YOUTH IN ACTION

RELAZIONE PROGRAMMA YOUTH IN ACTION PROGETTO N. 360714-4.6-DE-2011-R1 PERIODO APRILE 2012 A MAGGIO 2013 RELAZIONE PROGRAMMA YOUTH IN ACTION AMU - ASSOCIAZIONE AZIONE PER UN MONDO UNITO A SCUOLA DI CITTADINANZA GLOBALE Questa attività ha

Dettagli

PROGETTO L EUROPA PER I PICCOLI

PROGETTO L EUROPA PER I PICCOLI PROGETTO L EUROPA PER I PICCOLI Progetto realizzato con il contributo di Regione Liguria Assessorato alla formazione, istruzione, scuola e università La nostra scuola, inoltre, deve formare cittadini italiani

Dettagli

LA SCUOLA DELL INFANZIA E LA SCUOLA DELL ACCOGLIENZA, DELLA RELAZIONE, DELLA CURA

LA SCUOLA DELL INFANZIA E LA SCUOLA DELL ACCOGLIENZA, DELLA RELAZIONE, DELLA CURA Mirella Pezzin - Marinella Roviglione LA SCUOLA DELL INFANZIA E LA SCUOLA DELL ACCOGLIENZA, DELLA RELAZIONE, DELLA CURA Nelle Indicazioni per il curricolo del 2007, alla sezione Centralità della persona

Dettagli

Il Liceo Economico Sociale. IL PORTALE DEI LES E LA COMMUNITY: istruzioni per l uso

Il Liceo Economico Sociale. IL PORTALE DEI LES E LA COMMUNITY: istruzioni per l uso Il Liceo Economico Sociale IL PORTALE DEI LES E LA COMMUNITY: istruzioni per l uso I LES nel progetto nazionale: voi siete parte di questo! 2 I numeri del progetto 360 Licei Economico- sociali coinvolti

Dettagli

Questionario Insegnanti

Questionario Insegnanti Questionario Insegnanti Il questionario è anonimo; le risposte che ci fornirà saranno utilizzate nel massimo rispetto della privacy e analizzate solo in forma aggregata. Le sue risposte sono completamente

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia C.P.I.A. RAGUSA

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia C.P.I.A. RAGUSA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia C.P.I.A. RAGUSA Centro Provinciale per l Istruzione degli Adulti Via Giordano Bruno sn 97100 RAGUSA

Dettagli

Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale

Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale In collaborazione con E con il patrocinio di: Iniziativa realizzata

Dettagli

Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola /Famiglia

Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola /Famiglia Istituto Comprensivo - Monte Urano Via Vittorio Alfieri 1 - Monte Urano - prov. Ascoli Piceno - cap.63015 telefono 0734/840605 Fax 0734/840880 Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

Istituto Paritario Minerva. Progetto Educativo di Istituto (P.E.I)

Istituto Paritario Minerva. Progetto Educativo di Istituto (P.E.I) Istituto Paritario Minerva Progetto Educativo di Istituto (P.E.I) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PREMESSA La legge 62 del 10 Marzo 2000, recante Norme sulla parità scolastica e disposizioni sul diritto allo

Dettagli

PROFILO DEL LICEO LINGUISTICO. Il percorso del liceo linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali.

PROFILO DEL LICEO LINGUISTICO. Il percorso del liceo linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali. PROFILO DEL LICEO LINGUISTICO Il percorso del liceo linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali. COSA RICHIEDE IL LICEO LINGUISTICO? Curiosità intellettuale Interesse nei

Dettagli

Campus scientifico e didattico del biomedicale Tecnologie della vita. Organi di indirizzo e gestione Piano annuale 2013-14

Campus scientifico e didattico del biomedicale Tecnologie della vita. Organi di indirizzo e gestione Piano annuale 2013-14 Campus scientifico e didattico del biomedicale Tecnologie della vita Organi di indirizzo e gestione Piano annuale 2013-14 1 Premessa Il progetto di campus biomedicale è finalizzato ad apprendere competenze

Dettagli

Progetto alunni stranieri accoglienza, integrazione, L2

Progetto alunni stranieri accoglienza, integrazione, L2 Progetto alunni stranieri accoglienza, integrazione, L2 Anno Scolastico 2012/2013 [[[Nessun bambino può essere considerato straniero, laddove ci si occupa di educazione, di trasmissione di valori, di conoscenze

Dettagli

Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013

Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013 Doposcuola specializzato per alunni con Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) A. S. 2012/2013 ANALISI DELLA SITUAZIONE/DELLE SITUAZIONI SPECIFICHE CUI SI RIVOLGE IL PROGETTO Per quanto concerne le

Dettagli

Questionario Docenti 2014-2015

Questionario Docenti 2014-2015 1 Questionario Docenti 2014-2015 In questa istituzione scolastica docenti e personale ATA collaborano positivamente 8 10 41 9 60% 13% 12% 15% In questa istituzione scolastica il Dirigente Scolastico contribuisce

Dettagli

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÁ (DPR 249 del 1998 come modificato dal DPR 235 del 2007) Scuola Primaria.. classe.. a. s.

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÁ (DPR 249 del 1998 come modificato dal DPR 235 del 2007) Scuola Primaria.. classe.. a. s. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÁ (DPR 249 del 1998 come modificato dal DPR 235 del 2007) Scuola Primaria.. classe.. a. s. 2014 15 L obiettivo del patto di corresponsabilità è quello di impegnare le

Dettagli

PIANO OFFERTA FORMATIVA Scuola Secondaria di Primo Grado Pietra Ligure - Borgio Verezzi

PIANO OFFERTA FORMATIVA Scuola Secondaria di Primo Grado Pietra Ligure - Borgio Verezzi ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI PIETRA LIGURE PIETRA LIGURE BORGIO VEREZZI VAL MAREMOLA UFFICI VIA OBERDAN 84 17027 - PIETRA LIGURE SV Tel 019/628109 - fax 019/6295160 PIANO OFFERTA FORMATIVA Scuola Secondaria

Dettagli

Doposcuola popolare nel Quartiere S.Fereolo di Lodi Educare alla cultura della non violenza in un contesto multiculturale.

Doposcuola popolare nel Quartiere S.Fereolo di Lodi Educare alla cultura della non violenza in un contesto multiculturale. Master in Social pedagogy and fight against youth violence Doposcuola popolare nel Quartiere Educare alla cultura della non violenza in un contesto multiculturale di SILVIA BOSI S.Fereolo di Lodi Piano

Dettagli

EDUCARE ALLA STRADA: EDUCARE ALLA SICUREZZA Pubblicati i nuovi testi di educazione stradale dell ACI

EDUCARE ALLA STRADA: EDUCARE ALLA SICUREZZA Pubblicati i nuovi testi di educazione stradale dell ACI EDUCARE ALLA STRADA: EDUCARE ALLA SICUREZZA Pubblicati i nuovi testi di educazione stradale dell ACI L incidentalità stradale è soprattutto un problema culturale. Questo fondamentale concetto, per quanto

Dettagli

MOMENTI FORMATIVI 2015 organizzati dal CTS provinciale di Cremona GENNAIO 2015

MOMENTI FORMATIVI 2015 organizzati dal CTS provinciale di Cremona GENNAIO 2015 MOMENTI FORMATIVI 2015 organizzati dal CTS provinciale di Cremona GENNAIO 2015 Martedì 20 Gennaio LABORATORIO PRATICO e Approfondimento Interventi didattici Secondo Incontro formativo: interventi pedagogici

Dettagli

stefano.bacchetta@istruzione.it

stefano.bacchetta@istruzione.it C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalità BACCHETTA STEFANO stefano.bacchetta@istruzione.it Italiana Data di nascita 22 DICEMBRE 1962 ESPERIENZA

Dettagli

RAV rapporto di autovalutazione Luglio 2015

RAV rapporto di autovalutazione Luglio 2015 RAV rapporto di autovalutazione Luglio 2015 Dati oggettivi ricavati da Intranet dal SIDI, Segreteria della scuola ecc Dati oggettivi ricavati dal POF, contrattazione Istituto ecc Dati sull ambiente di

Dettagli

Alfabetismo attivo: Competenza e Comprensione, naturalizzate interiormente dalla decodifica alla comprensione.

Alfabetismo attivo: Competenza e Comprensione, naturalizzate interiormente dalla decodifica alla comprensione. Alfabetismo attivo: Competenza e Comprensione, naturalizzate interiormente dalla decodifica alla comprensione. Resoconto in Itinere Parte Pubblica 1 Informazioni sul progetto Acronimo del progetto Titolo

Dettagli

LINK TO SCHOOL. Il tema per l anno scolastico 2015-16: il diritto alla salute e ad un ambiente sano

LINK TO SCHOOL. Il tema per l anno scolastico 2015-16: il diritto alla salute e ad un ambiente sano LINK TO SCHOOL Un progetto di gemellaggio tra scuole italiane e scuole del Kenya. Un iniziativa promossa da Amref Health Africa per l anno scolastico 2015-16 Il tema per l anno scolastico 2015-16: il diritto

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA

PROGETTO ACCOGLIENZA Andrea Scriattoli di Vetralla Scuola dell infanzia di Blera Villa S. Giovanni In Tuscia Barbarano Romano PROGETTO ACCOGLIENZA a.s. 2015/2016 "chi ben comincia è a meta' dell'opera" L accoglienza nella

Dettagli

SCHEDA DI ATTIVITÀ LICEO COPERNICO

SCHEDA DI ATTIVITÀ LICEO COPERNICO SCHEDA DI ATTIVITÀ LICEO COPERNICO Progetto / Attività Titolo PROGETTO INTERCULTURA 2011-2012 Coordinatore/ referente di Progetto Prof./Prof.ssa Saura Lascialfari Presentazione Il Progetto Intercultura

Dettagli

Creating a Community based on Respect. Learning through Inquiry

Creating a Community based on Respect. Learning through Inquiry Learning through Inquiry Creating a Community based on Respect Demonstrating International Mindedness The International School of Milan is committed to high standards in learning and the promotion of international

Dettagli

Archivio dei corsi proposti per il periodo estivo 2014

Archivio dei corsi proposti per il periodo estivo 2014 CORSO BREVE ESTIVO: METODO DI STUDIO E ORGANIZZAZIONE COMPITI Casa Novarini organizza, per il periodo estivo, che va dal 23 Giugno al 7 Luglio, due corsi, gestiti dalla Dott.ssa Barbara Filippi, pedagogista

Dettagli

I diritti dei bambini negli ambienti scolastici

I diritti dei bambini negli ambienti scolastici I diritti dei bambini negli ambienti scolastici Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema Speranzina Ferraro MIUR Direzione Generale per lo Studente Speranzina Ferraro 1 Speranzina

Dettagli

STAR BENE A SCUOLA. Percorrendo insieme le tappe della crescita

STAR BENE A SCUOLA. Percorrendo insieme le tappe della crescita STAR BENE A SCUOLA Percorrendo insieme le tappe della crescita A.S. 2012-2013 Sommario PREMESSA... 3 I nostri progetti..... 4 Screening DSA... 4 Finalità... 5 Obiettivi specifici... 5 Destinatari... 6

Dettagli

Il progetto Cambridge per la Scuola Secondaria di Secondo grado. La Certificazione Internazionale

Il progetto Cambridge per la Scuola Secondaria di Secondo grado. La Certificazione Internazionale Il progetto Cambridge per la Scuola Secondaria di Secondo grado La Certificazione Internazionale Dall anno scolastico 2012 2013, la nostra scuola secondaria di primo e secondo grado è stata riconosciuta

Dettagli

Comunicare con una mostra. Pratiche culturali di integrazione

Comunicare con una mostra. Pratiche culturali di integrazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA Corso di laurea in Scienze della Comunicazione pubblica, sociale e politica Comunicare con una mostra Pratiche culturali di integrazione

Dettagli

Area d invento: : Educazione e Promozione Culturale

Area d invento: : Educazione e Promozione Culturale Titolo del progetto: N.E.P.A.L New Experiences Promoting Active Learning Area d invento: : Educazione e Promozione Culturale Sedi di attuazione del progetto: Il contesto territoriale nel quale si realizza

Dettagli

Campus scientifico e didattico del biomedicale

Campus scientifico e didattico del biomedicale Campus scientifico e didattico del biomedicale Premessa Il progetto di campus scientifico è finalizzato ad apprendere competenze metodologiche e tecniche in ambito scientifico, economico ed organizzativo

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE

IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CAMPI DI ESPERIENZA - IMMAGINI.SUONI, COLORI SCUOLAPRIMARIA DISCIPLINE: - ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA I GRADO DISCIPLINE: - ARTE E IMMAGINE

Dettagli

IL CURRICOLO PER COMPETENZE SECONDO LE NUOVE INDICAZIONI 2012

IL CURRICOLO PER COMPETENZE SECONDO LE NUOVE INDICAZIONI 2012 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE IL CURRICOLO PER COMPETENZE SECONDO LE NUOVE INDICAZIONI 2012 Franca Da Re CONFERENZA DI SERVIZIO PADOVA 03.10.2012 1 Competenze

Dettagli

La metodologia CLIL nell Istituto Comprensivo Agropoli San Marco Learning to communicate

La metodologia CLIL nell Istituto Comprensivo Agropoli San Marco Learning to communicate ISTITUTO COMPRENSIVO AGROPOLI SAN MARCO Via Verga 84043 Agropoli Tel. E Fax 0974/823951 La metodologia CLIL nell Istituto Comprensivo Agropoli San Marco Learning to communicate Il Contesto In base al Rapporto

Dettagli

2/3 - Cantieri di Cittadinanza: educare alla legalità e costruire partecipazione

2/3 - Cantieri di Cittadinanza: educare alla legalità e costruire partecipazione Regione Toscana Bando 2014 Contributi regionali per la promozione della cultura della legalità democratica www.regione.toscana.it/bandolegalita Progetti di educazione alla legalità offerti alle scuole

Dettagli

Differenze e diversità - Si può essere diversi e uguali? La Giornata dell Intercultura nella scuola

Differenze e diversità - Si può essere diversi e uguali? La Giornata dell Intercultura nella scuola Differenze e diversità - Si può essere diversi e uguali? La Giornata dell Intercultura nella scuola Un mondo di DIVERSITÀ Un percorso per le pari opportunità nella diversità attraverso il Teatro, la Danza

Dettagli

DIVENTARE CURATORE FALLIMENTARE

DIVENTARE CURATORE FALLIMENTARE EUROPEAN SCHOOL OF ECONOMICS La European School of Economics (ESE), è un College of Higher Education di diritto britannico, una scuola di Economia senza frontiere, multiculturale, pragmatica. La ESE ha

Dettagli

L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE NEI CENTRI AGGREGATIVI

L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE NEI CENTRI AGGREGATIVI ASSOCIAZIONE INTERCULTURALE NARRAMONDI onlus Sede Legale: Via L. Settembrini, n 14 90145 Palermo Via Mario Rapisardi n 68/A 90144 Palermo Codice Fiscale: 97148690825 Partita IVA: 05187110829 telefono e

Dettagli

Progetto di avviamento all apprendimento della lingua inglese per bambini di 3-6 anni

Progetto di avviamento all apprendimento della lingua inglese per bambini di 3-6 anni Let s play English! Progetto di avviamento all apprendimento della lingua inglese per bambini di 3-6 anni Lisa Tognon Scuola dell Infanzia Sacro Cuore, Carpanedo di Albignasego, PADOVA Lisa Tognon Email:

Dettagli

Progettare esperienze per generare competenze

Progettare esperienze per generare competenze Progettare esperienze per generare competenze L insegnamento della matematica nella prospettiva della ricerca-azione Ins. Facondina Salvatore Premessa (dalle Nuove Indicazioni) Obiettivo della scuola è

Dettagli

International School of Milan Language Policy

International School of Milan Language Policy International School of Milan Language Policy FILOSOFIA GENERALE SULLE LINGUE STRANIERE La comunità dell ISM è composta di persone provenienti da paesi e culture diverse che si riuniscono insieme per studiare,

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Telefono(i) E-mail Rosaria Nocera Via 90100 Palermo Italia saranocera@libero.it Cellulare Data di nascita 07/07/1981 Sesso

Dettagli

IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO

IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO PROPOSTA DI TIROCINIO FORMATIVO CURRICOLARE PER L A.A. 2013-2014 IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO la ricerca nelle scuole come strumento per lo sviluppo futuro della città e dei suoi cittadini Il progetto

Dettagli

Raccomandazioni concernenti la pedagogia interculturale negli istituti di formazione delle docenti e dei docenti

Raccomandazioni concernenti la pedagogia interculturale negli istituti di formazione delle docenti e dei docenti Raccomandazioni concernenti la pedagogia interculturale negli istituti di formazione delle docenti e dei docenti COHEP, novembre 2007 Stato del rapporto: Accolte dall assemblea dei membri della COHEP il

Dettagli

Progetto Educativo d Istituto

Progetto Educativo d Istituto LICEO SCIENTIFICO Paritario LICEO delle SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Paritario ISAAC NEWTON Progetto Educativo d Istituto P.E.I. A.S. 2014/2015 0 INDICE 1. Introduzione. pag. 2 2. Finalità e

Dettagli

CORSI 2015 organizzati dal CTS provinciale di Cremona GENNAIO 2015

CORSI 2015 organizzati dal CTS provinciale di Cremona GENNAIO 2015 CORSI 2015 organizzati dal CTS provinciale di Cremona GENNAIO 2015 Martedì 20 Gennaio - LABORATORIO PRATICO e Approfondimento Interventi didattici Secondo Incontro formativo: interventi pedagogici per

Dettagli

Orario p.m. Tot. ore settimanali Scuola dell Infanzia 8.00-16.00 Dal LUN. al VEN. 40h. Primaria Rodari 8.30-16.30 Dal LUN. al VEN.

Orario p.m. Tot. ore settimanali Scuola dell Infanzia 8.00-16.00 Dal LUN. al VEN. 40h. Primaria Rodari 8.30-16.30 Dal LUN. al VEN. L I.C. è composto dai seguenti plessi: 1 Scuola dell Infanzia San Francesco 4 Scuole primarie: De Amicis, Pasini, Pertile, Rodari 1 Scuola Secondaria di 1 grado Mainardi Orario scolastico a.s. 2015/16

Dettagli

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C.

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C. PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2 Istituto Comprensivo C. Angiolieri Siena Centro di Alfabetizzazione Italiano L2 C. Angiolieri Scuola Secondaria

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE MODELLO DI MATRICE ADOTTATA PER LA COSTRUZIONE DEL CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE Periodo di riferimento Traguardi

Dettagli

L I C E O V E R O N E S E. Quale liceo scegliere?

L I C E O V E R O N E S E. Quale liceo scegliere? hioggia (V) L V R S L'intervento formativo del Liceo Veronese ha come priorità la crescita dello studente in tutte le sue dimensioni. L'attività didattica mira a fornire una preparazione culturale solida

Dettagli

Obiettivi relativi all area socioaffettiva. Obiettivi relativi all area cognitiva

Obiettivi relativi all area socioaffettiva. Obiettivi relativi all area cognitiva PROGETTO INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DISABILI L Istituto da parecchi anni rappresenta un importante centro di riferimento e polo progressista nelle tematiche sulla disabilità. Anche quest anno la nostra

Dettagli

LEADERSHIP DEVELOPMENT

LEADERSHIP DEVELOPMENT 9 10 DICEMBRE 2014 LEADERSHIP DEVELOPMENT 2014 Area Executive Education & People Management XFZ8 Z8009 REFERENTE SCIENTIFICO Gabriele Gabrielli, Docente di Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane

Dettagli

Le Olimpiadi entrano nelle scuole Firmato il protocollo tra TOROC e MIUR

Le Olimpiadi entrano nelle scuole Firmato il protocollo tra TOROC e MIUR COMUNICATO STAMPA 26/2003 Le Olimpiadi entrano nelle scuole Firmato il protocollo tra e MIUR (TORINO, 17 MARZO 2003) Valentino Castellani, presidente del e la senatrice Maria Grazia Siliquini, sottosegretario

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca. - Istituzione scolastica : D.D. F.MORDANI (RAEE002009)

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca. - Istituzione scolastica : D.D. F.MORDANI (RAEE002009) CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di Nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale RITA LUGARESI 15/08/1958 Dirigente Scolastico Ministero dell'istruzione, dell'università e della

Dettagli

MOMENTI FORMATIVI 2015 organizzati dal CTS provinciale di Cremona GENNAIO 2015

MOMENTI FORMATIVI 2015 organizzati dal CTS provinciale di Cremona GENNAIO 2015 MOMENTI FORMATIVI 2015 organizzati dal CTS provinciale di Cremona GENNAIO 2015 Martedì 20 Gennaio LABORATORIO PRATICO e Approfondimento Interventi didattici Secondo Incontro formativo: interventi pedagogici

Dettagli

CONVEGNO INTERREGIONALE Migranti e diritti di cittadinanza

CONVEGNO INTERREGIONALE Migranti e diritti di cittadinanza CONVEGNO INTERREGIONALE Migranti e diritti di cittadinanza Milano, 12-13 Maggio 2011 Sala Giuseppe Di Vittorio Camera del Lavoro Metropolitana CGIL Intervento Dottoressa Maria Rita Petrella, Ufficio Scolastico

Dettagli

D) Area: IL BENESSERE DI DOCENTI, ALUNNI, GRUPPO CLASSE

D) Area: IL BENESSERE DI DOCENTI, ALUNNI, GRUPPO CLASSE INIZIATIVE di FORMAZIONE DOCENTI di Scuole Secondarie di 1 Grado (Programmi sintetici) D) Area: IL BENESSERE DI DOCENTI, ALUNNI, GRUPPO CLASSE D1) L ACCOGLIENZA A SCUOLA: sviluppare negli alunni il senso

Dettagli

Dal lavoro in team alla formazione nazionale e internazionale

Dal lavoro in team alla formazione nazionale e internazionale Condividere nella scuola risorse e opportunità nel 2013, anno europeo dei cittadini Seminario regionale etwinning Milano, Palazzo Lombardia, 17 aprile 2013 Dal lavoro in team alla formazione nazionale

Dettagli

SEMINARIO BEST PRACTICES BUONE PRATICHE E NUOVE TECNOLOGIE. 28 maggio 2014

SEMINARIO BEST PRACTICES BUONE PRATICHE E NUOVE TECNOLOGIE. 28 maggio 2014 SEMINARIO BEST PRACTICES BUONE PRATICHE E NUOVE TECNOLOGIE 28 maggio 2014 CTS MILANO Liceo Scientifico e Linguistico Statale G. Marconi di Milano in collaborazione con l UST di Milano L'APPRENDIMENTO DELLE

Dettagli

LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016

LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016 LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016 LA DIMENSIONE DEL BISOGNO: COMUNICAZIONE E DIVERSITÀ Motivazione dell idea progettuale Il nostro Istituto

Dettagli

Allegato B Dgr n. 1382 del 12/05/2009 pag. 1/7

Allegato B Dgr n. 1382 del 12/05/2009 pag. 1/7 Allegato B Dgr n. 382 del 2/05/2009 pag. /7 Sezione A - ADEMPIMENTI DI LEGGE Gestione Archivio Pace e Gestione attività dell archivio ai sensi articolo 2 lett. c) Diritti Umani presso della L.R. n. 55/999

Dettagli

CARTA ICOMOS DI ENAME

CARTA ICOMOS DI ENAME TERZA VERSIONE RIVEDUTA 5 Luglio 2005 CARTA ICOMOS DI ENAME PER L INTERPRETAZIONE DEI SITI DEL PATRIMONIO CULTURALE Preambolo Obiettivi Principi PREAMBOLO Cosi come la Carta di Venezia ha stabilito il

Dettagli

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE EXECUTIVE EDUCATION Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE fondazione cuoa business school dal 1957 Il punto di riferimento qualificato

Dettagli

Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche per l interculturalità e la media education Classe di laurea LM-85 Scienze Pedagogiche

Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche per l interculturalità e la media education Classe di laurea LM-85 Scienze Pedagogiche Nome insegnamento: MEDIA EDUCATION Tipo di valutazione: Voto in trentesimi Calendario delle attività didattiche: cfr. il calendario delle lezioni Organizzazione della didattica: Lezioni frontali con discussione

Dettagli

Curriculum Vitae Europeo. Livia Nascimben. Esperienza professionale

Curriculum Vitae Europeo. Livia Nascimben. Esperienza professionale Curriculum Vitae Europeo Livia Nascimben Settore di competenza Psicologia Esperienza professionale Date Da 06/09/2009 al 17/04/2015 Nome del datore di lavoro Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano

Dettagli

ISIS G. Tassinari di Pozzuoli a.s. 2015-16. Programmazione. Complementi di Matematica. Classe 4 H

ISIS G. Tassinari di Pozzuoli a.s. 2015-16. Programmazione. Complementi di Matematica. Classe 4 H ISIS G. Tassinari di Pozzuoli a.s. 2015-16 Programmazione Complementi di Matematica Classe 4 H Prof.ssa Costigliola La classe IV sezione H è costituita da un gruppo di 21 allievi tra cui un ripetente proveniente

Dettagli

XVII Meeting sui Diritti Umani Laboratori della Partecipazione Democratica

XVII Meeting sui Diritti Umani Laboratori della Partecipazione Democratica XVII Meeting sui Diritti umani Firenze 10 Dicembre 2013 Mandela Forum XVII Meeting sui Diritti Umani Laboratori della Partecipazione Democratica Laboratori della Partecipazione Democratica - Future Workshop

Dettagli

Corso di Alta Formazione per esperti in educazione civica, diritti umani, cittadinanza e costituzione

Corso di Alta Formazione per esperti in educazione civica, diritti umani, cittadinanza e costituzione Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli Corso di Alta Formazione per esperti in educazione civica, diritti umani, cittadinanza e costituzione DURATA Annuale

Dettagli

G. TURRISI COLONNA / B. D ACQUISTO

G. TURRISI COLONNA / B. D ACQUISTO Prot. 1236/POR Palermo, li 12.02.2011 All albo Sito istituzionale della scuola OGGETTO: Bando di reclutamento per il reclutamento di DOCENTI COLLABORATORI ( docenti interni ): Avviso per sostenere il successo

Dettagli

Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-2020: i fondi a gestione diretta per la cultura ERASMUS+

Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-2020: i fondi a gestione diretta per la cultura ERASMUS+ Al servizio di gente unica Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-2020: i fondi a gestione diretta per la cultura ERASMUS+ Erasmus+: obiettivi generali Il programma Erasmus+ contribuisce

Dettagli

Oggetto: descrizione dettagliata del progetto Un curricolo verticale per il successo formativo, Linea 1.

Oggetto: descrizione dettagliata del progetto Un curricolo verticale per il successo formativo, Linea 1. Castelfranco E., 13 04-2013 Oggetto: descrizione dettagliata del progetto Un curricolo verticale per il successo formativo, Linea 1. Come già specificato il progetto, parte integrante del POF della scuola,

Dettagli

Agenda 21 Scolastica e Cooperazione Decentrata in Bulgaria

Agenda 21 Scolastica e Cooperazione Decentrata in Bulgaria PROGETTO OMD PIANO D AZIONI EDUCATIVE SUGLI OBIETTIVI DI SVILUPPO DEL MILLENNIO ATTRAVERSO I GEMELLAGGI SCOLASTICI NORD / SUD (ref. DCI-NSAED/2009/202-190) Agenda 21 Scolastica e Cooperazione Decentrata

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI STRANIERI NELLA ZONA FIORENTINA SUD EST

LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI STRANIERI NELLA ZONA FIORENTINA SUD EST LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI STRANIERI NELLA ZONA FIORENTINA SUD EST 1. Commissione Accoglienza Ciascun Istituto Scolastico è dotato di una Commissione Accoglienza, nominata dal Collegio

Dettagli

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO DIDATTICA A.S.2010/2011 APPROVATA NEL COLLEGIO

Dettagli

COOPERATIVA SOCIALE E.D.I. ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA

COOPERATIVA SOCIALE E.D.I. ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA COOPERATIVA SOCIALE E.D.I. ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA OGGETTO: PERCORSI SULL USO RESPONSABILE DEI NUOVI MEDIA E LA CITTADINANZA DIGITALE PROPOSTA PER LE SCUOLE La Cooperativa

Dettagli